DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO?

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO?"

Transcript

1 DAL COGITO ERGO SUM AL DUBITO ERGO INVENIO IL FRAUD MANAGER È CARTESIANO? ROMA - 10 GIUGNO 2010

2 CRIF nel mondo: clienti in 37 paesi Albuquerque, USA Londra, UK Budapest, Ungheria Atlanta, USA Capodistria, Slovenia Varsavia, Polonia Mosca, Russia Denver, USA Pechino, Shanghai, Cina Austin, USA Praga, Rep. Ceca Mumbai, India Credit Bureau Services Baton Rouge, USA Analytics & Decisioning Bologna Business Information Debt Collection Mexico City, Messico Lucca, Milano Real Estate Information Services Business Process Outsourcing Bratislava, Rep. Slovacca Lending Solutions (USA) Roma 2 Insurance Solutions (UK)

3 Fraud management & scetticismo metodologico ovvero la capacità di pensare e osservare oltre gli schemi IL LOMBROSO HA SEGNATO L IMMAGINARIO Criminologo ( ) LO SPETTACOLO HA FATTO IL RESTO affermando che i criminali hanno particolari attributi fisiognomici o deformità (grandi mascelle, zigomi alti, lunghe braccia, etc.) Disoccupati? Di bassa scolarizzazione? Maschi, intorno alla trentina? CRIME SCENE DO NOT ENTER 3 Astuti come delle volpi? Eccentrici? Motivati dall avidità? Alla ricerca di una vita spericolata?

4 Dunque chi sono? Un esempio calzante JOHN E ANNE Condannati per frode ad una pena complessiva superiore a 12 anni Il giudice ha motivato la severità della sentenza per la crudeltà e il dolore inflitti ai loro figli in una frode fino ad ora unica Recentemente John ha rivelato i dettagli della truffa in un documento fatto uscire dalla prigione... 4

5 Caratteristiche acuite dalla crisi Non c è solo avidità anzi INCENTIVO Non ce la faccio (specie nella soft fraud ) Voglio assolutamente Devo OPPORTUNITÀ Inasprimento della concorrenza minori controlli C è un punto debole vedo il primo, cerco il prossimo Nel posto giusto al momento sbagliato RAZIONALIZZAZIONE Non mi beccano mica Ne vale la pena CAPACITÀ Sono la persona giusta per farlo Riesco veramente a passare dalle idee ai fatti Ho tutti gli strumenti necessari NON LO FANNO PER HOBBY! 5

6 Di quanto parliamo senza includere creazione d identità e frodi reddituali Il fenomeno delle frodi creditizie ha proseguito il trend di crescita, con un +22% (*), nonostante la debolezza della domanda di credito. La stima CRIF è di frodi creditizie portate a termine, per un importo di 177 milioni di Euro (*) Il grosso è sul finalizzato (dallo small all auto) 73% Ma il prestito personale più che raddoppia quasi 10% Cresce l incidenza di frodi perpetrate da donne (dal 25 al 36% sul totale) Retoricamente si dice che quanto è ufficiale è solo la punta dell iceberg... Mutui? Fidi? Assegni? (*) Fonte Osservatorio Crif sulle Frodi Creditizie. Dati riferiti al

7 Non bisogna quindi sorprendersi per riportare solo alcune notizie sui giornali on line 1 mln 3 mln 7 mln 6 mln 1 mln 7

8 Come stanno cambiando le frodi più organizzate, certificate, impersonificate CRESCONO GLI IMPORTI MEDI SI SPOSTANO SU FINANZIAMENTI PIÙ COMPLESSI (PRESTITI PERSONALI, AUTO E MOTO, MA ANCHE MUTUI, LEASING STRUMENTALE) E CROSS SELLING AUMENTANO IN MODO SIGNIFICATIVO GLI UTILIZZI DI RID SULLE COORDINATE VERE DELLA VITTIMA O SU C/C INTESTATI INCONSAPEVOLMENTE ALLA VITTIMA CRESCONO LE FRODI PERPETRATE UTILIZZANDO L INDIRIZZO ATTUALE DELLE VITTIME COMPAIONO LE FRODI IN CUI UN ENTE EMETTE UN DOCUMENTO BUONO SULLA BASE DI DOCUMENTAZIONE FALSA CRESCONO LE AZIENDE CREATE (O RILEVATE) AD HOC PER APRIRE NUOVI BUSINESS SU CQS, ACQUISIRE FLOTTE A NOLEGGIO, FINANZIARE DIPENDENTI BEN PAGATI 8

9 Qualche numero sulle modalità di pagamento credibili * In quasi un terzo dei casi, il frodatore è stato in grado di fornire le coordinate bancarie effettive della vittima e addebitare tramite RID l importo delle rate direttamente sul C/C della vittima [C/C vero] La situazione più frequente, con il 36% dei casi, è il pagamento RID con utilizzo di coordinate bancarie non proprie della vittima [C/C falso] Il conto corrente fraudolento è risultato essere di recente apertura e in alcuni casi è stato aperto utilizzando le generalità della stessa vittima [preparazione e azione in più fasi] Modalità di pagamento RID su C/C vittima 31% altro 2% bollettino postale/bancario 31% RID su altro C/C 36% (*) Fonte Osservatorio Crif sulle Frodi Creditizie. Dati riferiti al

10 Conosciamo i prossimi effetti del danno reputazionale? Reputazione? QUALI RISCHI OPERATIVI? HO FATTO TUTTO IL POSSIBILE? Perdite in C/EC FORUM E BLOG TRASMISSIONI DI DENUNCIA SOCIAL NETWORK 10

11 Quindi? scetticismo metodologico In molti casi non il frodatore non è perseguito Fare riferimento a Credit Bureau va bene, ma non è sufficiente Cambiare le credenziali è relativamente semplice È un crimine attrattivo: Basso rischio Alto ritorno sull investimento Facilmente perpetrato Percepito come un crimine senza vittima Molte organizzazioni con basse difese Abbiamo a che fare con professionisti Hanno incentivi concreti Sono bravi in quello che fanno ed è un BIG BUSINESS Valutare la propria esposizione al rischio (Fraud Risk assessment) Valutare il proprio patrimonio informativo (attendibilità dei controlli attivabili e l'applicabilità di un modello di scoring) Adottare soluzioni antifrode adeguate (formazione, servizi AF SIC, regole, score, monitoraggio, ) Separare rischio di frode e di credito, dotandosi di competenze operative specializzate interne o esterne (Investigation) 11

12 Esempi di vita vissuta (dai Fraud Manager di CRIF) lo scetticismo dello strumento SEGNALAZIONE : COMUNE DI EMISSIONE DEL DOCUMENTO NON COINCIDENTE CON NUMERAZIONE 12

13 Esempi di vita vissuta (dai Fraud Manager di CRIF) lo scetticismo degli analisti anti-frode Quest uomo dall aria distinta sta chiedendo un Prestito Personale di importo significativo Dai documenti presentati risulta essere un medico chirurgo con reddito elevato 13

14 Esempi di vita vissuta (dai Fraud Manager di CRIF) lo scetticismo degli analisti anti-frode Reddito decisamente elevato Domicilio un po meno elevato 14

15 Grazie a chi ha superato lo scetticismo verso di noi e le dell Abruzzo, Molise, Campania, Emilia Romagna, Friuli, Lombardia, Marche, Vento, Puglia e Basilicata 15

16

Fallimenti delle aziende in Italia

Fallimenti delle aziende in Italia Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati al Terzo Trimestre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi dei Fallimenti in Italia 2 Agenda Company

Dettagli

Imprenditori Stranieri in Italia

Imprenditori Stranieri in Italia Imprenditori Stranieri in Italia Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi i Imprese con imprenditori i stranieri i 2 Agenda

Dettagli

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti

Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti Nuove strategie nella gestione del portafoglio clienti Bardolino 18 Maggio 2011 Massimo Mazzarol Agenda Company Profile Obiettivi dell analisi: Portafoglio clienti di un'azienda alimentare Portafoglio

Dettagli

Crif, una realtà bolognese nel mondo Bologna - 08/04/2011

Crif, una realtà bolognese nel mondo Bologna - 08/04/2011 Crif, una realtà bolognese nel mondo Agenda La mission di CRIF CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF La nostra esigenza Il nostro modello e cosa lo supporta Alcuni esempi Near-shore:

Dettagli

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità Bureau Services Il gruppo CRIF CRIF è una azienda italiana che, in Italia e all estero, supporta e crea valore per operatori finanziari,

Dettagli

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa

La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF. La struttura organizzativa La gestione della Sicurezza nel Gruppo CRIF La struttura organizzativa INFOSECURITY Milano 16/03/2010 Agenda Presentazione Gruppo CRIF Struttura organizzativa Security nel Gruppo CRIF 2 CRIF al servizio

Dettagli

Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo. Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B

Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo. Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B Pagamenti, performance e rischiosità nel mercato dei Beni di Largo Consumo Marco Preti Amministratore Delegato CRIBIS D&B Indice Company Profile Gli strumenti utilizzati Analisi dei settori BLC Strumenti

Dettagli

Studio Pagamenti 2012

Studio Pagamenti 2012 Studio Pagamenti 2012 EMILIA ROMAGNA Dati aggiornati a Settembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini di Pagamento in Emilia Romagna

Dettagli

Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione. Marketing CRIBIS D&B

Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione. Marketing CRIBIS D&B Performance e abitudini di pagamento nel mercato delle Macchine da Costruzione Marketing CRIBIS D&B Gruppo CRIF Leader in Italia nelle soluzioni a supporto dell erogazione e gestione del credito retail,

Dettagli

Abitudini di Pagamento. Beni di Largo Consumo. Dati aggiornati a. Marketing CRIBIS D&B

Abitudini di Pagamento. Beni di Largo Consumo. Dati aggiornati a. Marketing CRIBIS D&B Abitudini di Pagamento delle aziende in Italia: Beni di Largo Consumo Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi delle Abitudini

Dettagli

I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane

I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane I servizi del Gruppo CRIF al servizio delle imprese italiane La Mission del Gruppo CRIF CRIF è una azienda globale che supporta e crea valore per operatori finanziari, imprese e cittadini, in modo che

Dettagli

3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia. Aprile 2014

3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia. Aprile 2014 3 Osservatorio sul Marketing B2B in Italia Aprile 2014 Presentazione Il BtoB Marketing Forum è un evento unico nel suo genere, che nel 2014 ha raggiunto oltre 700 iscritti tra responsabili marketing, direttori

Dettagli

Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia

Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia Osservatorio CRIF sui furti di identità e le frodi creditizie in Italia Nel 2013 più di 26.000 le vittime di frodi creditizie in Italia Il numero dei casi rilevati è cresciuto del +8,3% rispetto al 2012,

Dettagli

Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015

Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015 Studio Pagamenti 2015 ITALIA Dati aggiornati a Giugno 2015 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia, Q2 2015 Company Profile Gli Strumenti Utilizzati 2 Abitudini di pagamento,

Dettagli

Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014

Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014 Studio Pagamenti 2014 ITALIA Dati aggiornati a Settembre 2014 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi delle Abitudini di Pagamento in Italia: 3Q 2014 Company Profile Gli Strumenti Utilizzati 2 Abitudini di

Dettagli

Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling. Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF

Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling. Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF Cosa insegnano le altre esperienze di data pooling Marco Preti, Direttore - Divisione Business Information, Gruppo CRIF Le esperienze CRIF di Data Pooling nel Mondo. Il Gruppo CRIF CRIF è una società globale,

Dettagli

delle aziende in Italia:

delle aziende in Italia: Livello di rischiosità delle aziende in Italia: Lombardia Dati aggiornati a Dicembre 2011 Marketing CRIBIS D&B Agenda Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia Analisi del livello di rischiosità

Dettagli

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007

CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile. Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 CRM e imprese: un connubio attuale e attuabile Simone Capecchi Roma, 12 febbraio 2007 Agenda Abstract CRIF: numeri Alcuni aspetti strategici ed operativi sullo Small Business Le opportunità da esplorare

Dettagli

Agenda. La mission di CRIF I numeri CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF

Agenda. La mission di CRIF I numeri CRIF nel mondo Il processo di crescita Le soluzioni CRIF CRIF che supportano banche, società finanziarie, assicurazioni, società di telecomunicazioni, utilities e imprese in ogni fase della relazione con il cliente. Agenda La mission di CRIF CRIF nel mondo Il

Dettagli

Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014

Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014 Fallimenti delle aziende in Italia Dati aggiornati a settembre 2014 Marketing CRIBIS D&B Agenda Analisi dei Fallimenti in Italia Company Profile Gli Strumenti Utilizzati e Metodologia 2 Tipologia di analisi

Dettagli

La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili. Modena 4 ottobre 2008

La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili. Modena 4 ottobre 2008 La gestione in outsourcing del processo di Valutazione Immobili Modena 4 ottobre 2008 Agenda Il gruppo CRIF Valutazione Immobili Metodologie di stima La gestione del processo La qualificazione dei professionisti

Dettagli

Stock del credito al consumo sui consumi delle famiglie

Stock del credito al consumo sui consumi delle famiglie CREDITO AL CONSUMO: GLI EFFETTI DELLA CRISI Da uno studio della Banca d Italia 1, che valuta gli effetti della crisi sul mercato del credito al consumo in Italia, emerge una situazione attuale diversa

Dettagli

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche

Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive. Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Il turismo incoming: situazione attuale e prospettive Fabrizio Guelpa Direzione Studi e Ricerche Milano, 10 febbraio 2016 Turismo incoming in crescita progressiva Arrivi di turisti negli esercizi ricettivi

Dettagli

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013

L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA TERRITORIALE NEL 2013 CONVEGNO LABORATORIO FARMACIA LA GESTIONE DELLA CRISI D IMPRESA NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE DEL FARMACO: STRATEGIE E STRUMENTI DI RISANAMENTO Pisa, 9 ottobre 2014 L ANDAMENTO DELLA SPESA FARMACEUTICA

Dettagli

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne

La gestione e la prevenzione delle frodi esterne La gestione e la prevenzione delle frodi esterne Gianluigi Molinari Responsabile Ufficio Prevenzione Frodi Direzione Centrale Organizzazione e Sicurezza Roma 28/29 maggio 2012 Il fenomeno delle frodi è

Dettagli

ICT Security & Fraud Management. 27-28 gennaio 2014

ICT Security & Fraud Management. 27-28 gennaio 2014 ICT Security & Fraud Management 27-28 gennaio 2014 Cosa gestiamo Frode da sottoscrizione Sottoscrizione di contratti per l acquisizione di beni e servizi effettuata attraverso dati falsi o contraffatti

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2012. 17 luglio 2013 17 luglio 2013 Anno 2012 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2012, il 12,7% delle famiglie è relativamente povero (per un totale di 3 milioni 232 mila) e il 6,8% lo è in termini assoluti (1 milione 725 mila). Le

Dettagli

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo

RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO. Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo RISCHIO DI CREDITO: QUALI SOLUZIONI PER RIDURLO Milano, 09/07/2014 Maria Ricucci & Michele Colombo CRIF INFORMATION CORE il patrimonio informativo di CRIF G R F U I INDICATORI GEO-SETTORIALE DATI SUI PRODOTTI

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA

LA POVERTÀ IN ITALIA 15 luglio 2011 Anno 2010 LA POVERTÀ IN ITALIA La povertà risulta sostanzialmente stabile rispetto al 2009: l 11,0% delle famiglie è relativamente povero e il 4,6% lo è in termini assoluti. La soglia di

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane

Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane Dalle idee alle azioni: lo scenario di mercato e le esperienze delle principali aziende di credito italiane CRIF Channel Director Finance Corporate Offer Italy Western Europe Agenda Credit market outolook:

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2011. 17 luglio 2012. INCIDENZA DI POVERTÀ RELATIVA PER RIPARTIZIONE GEOGRAFICA. Anni 2008-2011, valori percentuali 17 luglio 2012 Anno 2011 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2011, l 11,1% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 8.173 mila persone) e il 5,2% lo è in termini assoluti (3.415 mila).

Dettagli

Il social lending di Smartika

Il social lending di Smartika Il social lending di Smartika Social lending Le piattaforme social lending coprono il settore delle prestiti personali e in alcuni casi finanziano anche le piccole aziende. Si sono sviluppate dopo la crisi

Dettagli

Addendum Italiano Executive summary

Addendum Italiano Executive summary PwC s 2014 Global Economic Crime Survey Addendum Italiano Executive summary febbraio 2014 Executive Summary The highlights La diffusione del fenomeno delle frodi economico finanziarie in Italia Dall edizione

Dettagli

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti

Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Business all estero? Rischi e opportunità di una corretta gestione del portafoglio clienti Fabio Lazzarini, Marketing Director CRIBIS D&B Credit Risk Council Verona, 13 Novembre 2014 CRIF nel mondo 2.400

Dettagli

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014

LA POVERTÀ IN ITALIA. Anno 2013. 14 luglio 2014 14 luglio 2014 Anno 2013 LA POVERTÀ IN ITALIA Nel 2013, il 12,6% delle famiglie è in condizione di povertà relativa (per un totale di 3 milioni 230 mila) e il 7,9% lo è in termini assoluti (2 milioni 28

Dettagli

ANALISI RICAMBI AUTO E MOTO 2008 2012

ANALISI RICAMBI AUTO E MOTO 2008 2012 Ministero dello Sviluppo Economico Dipartimento per l Impresa e l Internazionalizzazione Direzione Generale per la lotta alla contraffazione UIBM ANALISI RICAMBI AUTO E MOTO AUTO E MOTO. RICAMBI E ACCESSORI

Dettagli

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it

COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it COMUNICATO STAMPA presente sul sito: www.unrae.it unione nazionale r a p p r e s e n t a n t i autoveicoli esteri Analisi UNRAE delle immatricolazioni 2008 AUMENTA DI OLTRE 3 PUNTI LA QUOTA DI CITY CAR

Dettagli

CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più. affidabili in Italia. Dati aggiornati a Dicembre Marketing CRIBIS D&B

CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più. affidabili in Italia. Dati aggiornati a Dicembre Marketing CRIBIS D&B CRIBIS PRIME COMPANY, un focus sulle aziende più affidabili in Italia Dati aggiornati a Dicembre 2016 Agenda CRIBIS Prime Company, un focus sulle aziende più affidabili in Italia Company Profile Gli Strumenti

Dettagli

LE CARTE REVOLVING E IL CREDITO ALLE FAMIGLIE

LE CARTE REVOLVING E IL CREDITO ALLE FAMIGLIE LE CARTE REVOLVING E IL CREDITO ALLE FAMIGLIE Carte Diem Roma, Relatore: Alessandro Messina LO SCENARIO DEL CREDITO IN ITALIA A giugno 2008 lo stock di impieghi era pari a 1.543 MLD Di questi, rivolti

Dettagli

delle aziende in Italia:

delle aziende in Italia: Livello di rischiosità delle aziende in Italia: Lombardia Dati aggiornati a Dicembre 2012 Marketing CRIBIS D&B Agenda Distribuzione delle aziende nella regione Analisi del livello di rischiosità Confronto

Dettagli

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani

Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il ruolo dei generi: Indagine sul rapporto tra genere e professioni tra gli italiani Il campione 2 Chi è stato intervistato? Un campione di 100 soggetti maggiorenni che risiedono in Italia. Il campione

Dettagli

I sistemi di pagamento nella realtà italiana

I sistemi di pagamento nella realtà italiana I sistemi di pagamento nella realtà italiana 17 marzo 2009 (dati al 2008) La disponibilità delle informazioni sui sistemi di pagamento a fine 2008, permette di aggiornare le analisi sull evoluzione in

Dettagli

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI

BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI COMUNICATO STAMPA BIBIONE: CON IL WEB IL TURISMO REGGE ALLA CRISI Secondo uno studio dell'associazione Bibionese Albergatori, nella stagione 2012 Bibione ha ospitato più di 770.000 turisti. Prenotazioni

Dettagli

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu

Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Mercato e crediti: evoluzione e prospettive Fiorenzo Dalu Milano, 14 aprile 2011 La crisi finanziaria e i suoi riflessi sull economia reale La crisi internazionale Riflessi sull economia Italiana 2008

Dettagli

Il valore dell informazione economica e anagrafica al servizio del portafoglio RC Auto

Il valore dell informazione economica e anagrafica al servizio del portafoglio RC Auto Il valore dell informazione economica e anagrafica al servizio del portafoglio ISSN 1972 RC - Auto 7216 Executive Summary Il valore dell informazione economica e anagrafica al servizio del portafoglio

Dettagli

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI

INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI INFO FINAX S.p.A. Spunti di riflessione per il Convegno Banche e Sicurezza ABI Giuseppe Ricciuti. Roma, 10 giugno 2010 Lo Scenario: La recente crisi economico finanziaria che ha colpito l Italia, ha prodotto

Dettagli

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI:

Reputazione online. Andrea Barchiesi, CEO Reputation Manager andrea.barchiesi@reputation-manager.it NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: Reputazione online NEL CORSO DEL WEBINAR SCOPRIRAI: FONDAMENTI DI COMUNICAZIONE DIGITALE: LE REGOLE DEL WEB NUOVI OBIETTIVI DI COMUNICAZIONE: DAL BRAND ALL IDENTITÀ DIGITALE DEFINIZIONE DI WEB REPUTATION

Dettagli

Primi bilanci delle misure di contrasto alla crisi

Primi bilanci delle misure di contrasto alla crisi Primi bilanci delle misure di contrasto alla crisi G. Benedetto Responsabile Direzione Attività Produttive Autorità di Gestione del POR Regione Piemonte L azione di Governo in risposta alla crisi: Interventi

Dettagli

Banca Intesa Network

Banca Intesa Network Network Sportelli in Italia suddivisi per Banca (dicembre 2000) Ambroveneto (1) Cariplo Comit Carime (2) FriulAdria Cariparma Controllate (3) Piemonte 37 85 77 11 101 Valle d Aosta 4 Lombardia 98 558

Dettagli

CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO

CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO CREDITO BUSINESS: IDENTIKIT DELL IMPRESA CHE CHIEDE CREDITO Simone Capecchi CONFIRES, 26/02/15 Agenda da finalizzare alla fine LE RICHIESTE DI CREDITO DA PARTE DELLE IMPRESE ALLE AZIENDE DI CREDITO LA

Dettagli

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42%

L OSSERVATORIO. 29 Luglio 2013 CATEGORIA: ECONOMIA L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE 29% 23% 42% L OSSERVATORIO L INCIDENZA DEI PROBLEMI PSICOLOGICI E PSICOSOMATICI EVIDENZE PSICOLOGICHE Problemi di condotta Iperattivita' 42% 31% Problemi con i propri POVERI pari 24% CHE LAVORANO 17% Difficolta' diffuse

Dettagli

LE ESPERIENZE DI MICROCREDITO IN EMILIA ROMAGNA

LE ESPERIENZE DI MICROCREDITO IN EMILIA ROMAGNA «Il Microcredito: la buona economia» Dal denaro alla cura. Lo strumento Microcredito sul territorio Carpi, 12 Aprile 2013 LE ESPERIENZE DI MICROCREDITO IN EMILIA ROMAGNA Realizzazione di una Guida pratica

Dettagli

IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) - Centro Studi Auto Aziendali -

IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) - Centro Studi Auto Aziendali - 1 IMMATRICOLAZIONI IN ITALIA (1950-2013) 3.000.000 2.500.000 2.490.570 2.159.465 2.000.000 1.749.740 1.500.000 1.304.345 1.000.000 2007-2013 calo 47,7 % 500.000 0 1950 1951 1952 1953 1954 1955 1956 1957

Dettagli

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa.

Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane. 12 edizione. 60 anni Artigiancassa. Rapporto Artigiancassa sul credito e sulla ricchezza finanziaria delle imprese artigiane 12 edizione 60 anni Artigiancassa Abstract SOMMARIO Descrizione sintetica dei risultati del Rapporto 3 Finanziamenti

Dettagli

PICCOLE IMPRESE: CON MENO CREDITO E IN AUMENTO LA PIAGA DELL USURA

PICCOLE IMPRESE: CON MENO CREDITO E IN AUMENTO LA PIAGA DELL USURA PICCOLE IMPRESE: CON MENO CREDITO E IN AUMENTO LA PIAGA DELL USURA Con la forte contrazione dei prestiti bancari avvenuta in questi ultimi anni, soprattutto nei confronti delle imprese di piccola dimensione,

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Company profile Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Gestiamo grandi capitali. Di conoscenza ed esperienza. Siamo una società

Dettagli

Evidenze e soluzioni per la valutazione del rischio di credito per i Confidi

Evidenze e soluzioni per la valutazione del rischio di credito per i Confidi Evidenze e soluzioni per la valutazione del rischio di credito per i Confidi Letizia Sampoli Firenze, 26 febbraio 2015 Cerved è il più grande Information Provider in Italia e una delle principali agenzie

Dettagli

La popolazione ucraina in Italia. Caratteristiche demografiche, occupazionali ed economiche.

La popolazione ucraina in Italia. Caratteristiche demografiche, occupazionali ed economiche. La popolazione ucraina in Italia. Caratteristiche demografiche, occupazionali ed economiche. L Italia è il primo Paese europeo per presenza di cittadini e negli ultimi anni ha visto un aumento del 62%.

Dettagli

Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità. Prof. Umberto Filotto

Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità. Prof. Umberto Filotto Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità Prof. Umberto Filotto Segretario Generale Assofin Università di Roma Tor Vergata Consumer Credit 2006 Roma, 16 marzo IL MERCATO: l Europa e l Italia

Dettagli

Osservatorio Europeo. Osservatorio Europeo CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA

Osservatorio Europeo. Osservatorio Europeo CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Osservatorio Europeo CRED.IT SOCIETA' FINANZIARIA SPA Il mercato dell'auto Il mercato dell'auto (in numero d'immatricolazioni di veicoli nuovi) 8 2.162. 2.5.28 3 3.9.4 1. 1 6 1. 1 7 6 213. 386 182. 554

Dettagli

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015

Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Start up e innovazione: novità è opportunità per il 2015 Mercoledì 11 febbraio Dott. Matteo Farina Progetti di Sviluppo Banco Popolare Confindustria Firenze Banco Popolare e innovazione tecnologica: un

Dettagli

DIVISIONE ANTIFRODE ASSICURATIVA

DIVISIONE ANTIFRODE ASSICURATIVA DIVISIONE ANTIFRODE ASSICURATIVA Divisione Antifrode Assicurativa DAA L agenzia è in grado di offrire servizi e soluzioni professionali e qualificate nel campo dell'antifrode assicurativa. Accertamenti

Dettagli

Recupero della fiducia: le nuove dimensioni sostenibili

Recupero della fiducia: le nuove dimensioni sostenibili Recupero della fiducia: le nuove dimensioni sostenibili Roberta Dalmaschio Gaia Cioci Convegno ABI - Agenda Il contesto congiunturale e la fiducia del cliente La fiducia è il requisito per un ritorno economico

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE. d iniziativa del deputato MOSCA Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 2158 PROPOSTA DI LEGGE d iniziativa del deputato MOSCA Agevolazioni fiscali e contributive per l assunzione di temporary manager da parte

Dettagli

9. Assistenza ospedaliera

9. Assistenza ospedaliera 9. Assistenza ospedaliera Keystone LaPresse Assistenza ospedaliera 9.1. Assistenza ospedaliera per acuti e lungodegenti Il sistema SSN si avvale per l assistenza ospedaliera di 1.410 Istituti di ricovero

Dettagli

INVESTI NEL TUO LAVORO

INVESTI NEL TUO LAVORO INVESTI NEL TUO LAVORO Dott. Arcangelo Rizzuti Responsabile Rete Nazionale BacktoWork24 Bologna, 10 marzo 2015 Da un anno, ogni settimana, abbiamo portato un investimento a una piccola azienda I risultati

Dettagli

La povertà in Italia nel 2009

La povertà in Italia nel 2009 15 luglio 2010 Anno 2009 La povertà in Italia nel 2009 L'Istituto nazionale di statistica comunica i dati relativi alla povertà relativa e assoluta delle famiglie residenti in Italia, sulla base delle

Dettagli

With your business in the world

With your business in the world With your business in the world Global marketing Accanto alle aziende e agli imprenditori Qualunque sia la loro meta. IC&Partners Portiamo all estero le imprese. IC&Partners è una società di consulenza

Dettagli

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti

Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008. a cura di Francesco Linguiti Note Brevi LE COOPERATIVE NELL AMBITO DELLA STRUTTURA PRODUTTIVA ITALIANA NEL PERIODO 2007-2008 a cura di Francesco Linguiti Luglio 2011 Premessa* In questa nota vengono analizzati i dati sulla struttura

Dettagli

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100%

SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% SEGRETO N.2 Come usare l'effetto leva per ritorni del 100% Risparmiare in acquisto è sicuramente una regola fondamentale da rispettare in tutti i casi e ci consente di ottenere un ritorno del 22,1% all

Dettagli

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI

CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e centro studi CONTINUA LA STRETTA DEL CREDITO PER LE IMPRESE DI COSTRUZIONI Dopo sei anni di continui cali nelle erogazioni per finanziamenti per investimenti in edilizia, anche

Dettagli

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali

Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Comunicato stampa RISULTATI DEL 1 SEMESTRE DEL GRUPPO CARIPARMA FRIULADRIA Il Gruppo Cariparma FriulAdria consolida la crescita e il sostegno a famiglie e imprese, rafforzando i fondamentali Utile Netto

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA

SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA SINTESI DELLO STUDIO SUI COSTI DELLA POLITICA: RESPONSABILITA PERSONALI E DI SISTEMA IL FUNZIONAMENTO DEGLI ORGANI ISTITUZIONALI CENTRALI E TERRITORIALI DELLA REPUBBLICA COSTA 6,4 MILIARDI DI EURO (209

Dettagli

Stato dell arte e prospettive della collaborazione banche forze dell ordine

Stato dell arte e prospettive della collaborazione banche forze dell ordine Stato dell arte e prospettive della collaborazione banche forze dell ordine Banche e Sicurezza 2012 La giornata della sicurezza: focus intersettoriale Roma, Palazzo Altieri, 20 novembre 2012 Giovanni PIROVANO

Dettagli

Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale. Milano, 26 Maggio 2011

Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale. Milano, 26 Maggio 2011 Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale Milano, 26 Maggio 2011 2 Indice 1. Chi è Agos Ducato Il Profilo Gli Azionisti 2. Il mercato del credito al consumo in Italia 3.

Dettagli

Oltre 24.000 casi di frode creditizia nel 2012

Oltre 24.000 casi di frode creditizia nel 2012 Osservatorio CRIF sui furti di identità e le frodi creditizie in Italia Oltre 24.000 casi di frode creditizia nel 2012 +8,6% i casi rilevati rispetto al 2011, con un incidenza sul credito erogato in aumento

Dettagli

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi

I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi I confidi e il credito alle piccole imprese durante la crisi Valerio Vacca (Banca d Italia, ricerca economica Bari) Il laboratorio del credito, Napoli, 15 marzo 2012 La struttura del mercato in Cr (2010):

Dettagli

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI

ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI LIBERA UNIVERSITA MARIA SS. ASSUNTA Dipartimento di Giurisprudenza Programmazione e gestione delle politiche e dei servizi sociali ANALISI DEI FENOMENI DEVIANTI Fenomeni migratori e politiche di inclusione.

Dettagli

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane

L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Studi e ricerche sull economia dell immigrazione L Irpef pagata dagli stranieri nelle regioni italiane Anno 2011 per l anno di imposta 2010 Avvertenze metodologiche p. 2 I principali risultati dello studio

Dettagli

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri

Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente voucher o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli stranieri Studi e ricerche sull economia dell immigrazione Il lavoro occasionale accessorio (o conosciuto più semplicemente o buoni lavoro) come modalità di occupazione degli Anni 2009, 2010, 2011 Cos è il lavoro

Dettagli

L attività dei confidi

L attività dei confidi L attività dei confidi Un analisi sui dati della Centrale dei rischi Valerio Vacca Banca d Italia febbraio 214 1 Di cosa parleremo Il contributo dei confidi ail accesso al credito delle pmi La struttura

Dettagli

I Monitoraggi dell ABI a supporto delle strategie di fidelizzazione delle banche

I Monitoraggi dell ABI a supporto delle strategie di fidelizzazione delle banche I Monitoraggi dell ABI a supporto delle strategie di fidelizzazione delle banche DANIELA VITOLO d.vitolo@abi.it - CENTRO STUDI E RICERCHE - ABI CRM - RELAZIONE E VENDITA: LA SOLUZIONE PER CRESCERE 1 GLI

Dettagli

LA ROTTURA DEL VINCOLO MATRIMONIALE: DIVORZIO DA MATRIMONIO CIVILE OPPURE RELIGIOSO.

LA ROTTURA DEL VINCOLO MATRIMONIALE: DIVORZIO DA MATRIMONIO CIVILE OPPURE RELIGIOSO. A000234, 1 A000234 FONDAZIONE INSIEME onlus. dati Istat e rielaborazione di Gianfranco Barrago

Dettagli

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA

IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA IL MERCATO DEL NOLEGGIO DI MACCHINE E ATTREZZATURE PER LE COSTRUZIONI IN ITALIA Studio generale 2008 a cura di Federico Della Puppa con la collaborazione di Dem.Co Indice Risultati principali, 3 Presentazione,

Dettagli

Dare credito al business rafforzando le partnership

Dare credito al business rafforzando le partnership Dare credito al business rafforzando le partnership Forum della Distribuzione Assicurativa Milano, 18 Novembre 2009 Roberto Ferrari Direttore Marketing e Partnership Compass Agenda > Compass > Scenari

Dettagli

FONDAZIONE ACCENDI LA SPERANZA

FONDAZIONE ACCENDI LA SPERANZA onlus FONDAZIONE ACCENDI LA SPERANZA La Fondazione Accendi la Speranza onlus è nata il 25 ottobre 2011, grazie al grande desiderio dei Fondatori di concretizzare la solidarietà e l aiuto verso chi non

Dettagli

Gestione consapevole del credito e inclusione sociale: una nuova fase nel credito alle famiglie

Gestione consapevole del credito e inclusione sociale: una nuova fase nel credito alle famiglie Gestione consapevole del credito e inclusione sociale: una nuova fase nel credito alle famiglie Credito alle Famiglie 2007 Roma, 29 ottobre 2007 Enrico Lodi Agenda 1. La fase anni 80 primi anni del nuovo

Dettagli

Credito sostenibile per le giovani famiglie

Credito sostenibile per le giovani famiglie Credito sostenibile per le giovani famiglie Arch Mortgage Insurance Limited Credito al Credito 26 novembre 2014 Giuliano Giovannetti, CEO 1 Arch Capital Group Assicura e riassicura vita e danni in tutto

Dettagli

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo

Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Il supporto alle aziende in Corea del Sud: l esperienza del Gruppo Intesa Sanpaolo Augusto Scaglione Desk Asia Ufficio Internazionalizzazione Imprese Como, 25 marzo 2014 Le previsioni sulla crescita per

Dettagli

Smarter Content Summit Roma 4 Aprile

Smarter Content Summit Roma 4 Aprile Smarter Content Summit Roma 4 Aprile Intelligent Investigation Manager: Risparmiare contrastando efficacemente le frodi Massimiliano Carra ECM Solutions Specialist - IBM Negli U.S. le organizzazioni perdono

Dettagli

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag.

Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1. Il Gruppo e le sue attività pag. 2. L organizzazione del network pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA Un network dinamico e leader nel settore immobiliare pag. 1 Il Gruppo e le sue attività pag. 2 L organizzazione del network pag. 5 Le partnership commerciali pag.

Dettagli

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB?

COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Registro 3 COME AVERE SUCCESSO SUL WEB? Guida pratica per muovere con successo i primi passi nel web MISURAZIONE ED OBIETTIVI INDEX 3 7 13 Strumenti di controllo e analisi Perché faccio un sito web? Definisci

Dettagli

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002

LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Convegno LA GESTIONE DEL PORTAFOGLIO CREDITI 2002 Finanziamenti alle Imprese: nuove politiche di prezzo e nuove strategie commerciali delle Banche Perché la disciplina sul capitale di vigilanza delle banche

Dettagli

Le proposte del Banco Popolare

Le proposte del Banco Popolare Efficienza energetica, finanza agevolata e una nuova forma di alleanza. Per innovare le imprese del settore siderurgico e favorirne la crescita. Le proposte del Banco Popolare Banco Popolare e innovazione

Dettagli

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO

IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO IMPRENDITORI SI NASCE O SI DIVENTA? RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITÀ ITALIA E STATI UNITI A CONFRONTO PREMESSE E OBIETTIVI SURVEY DESIGN Periodo di rilevazione: Aprile luglio 2014 Campione: 43.902

Dettagli

L ATLANTE DEI GIOVANI AGRICOLTORI

L ATLANTE DEI GIOVANI AGRICOLTORI L ATLANTE DEI GIOVANI AGRICOLTORI ll database degli indicatori territoriali della Rete Rurale Nazionale come strumento per lo sviluppo, il monitoraggio e la valutazione PIANO STRATEGICO DELLO SVILUPPO

Dettagli

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire

RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013. Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire RAPPORTO AMWAY SULL IMPRENDITORIALITA ANNO 2013 Incoraggiare l imprenditorialità in Italia e in Europa eliminando la paura di fallire 1 Anche nel 2013, per il quarto anno consecutivo, Amway l azienda pioniere

Dettagli

LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO

LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO LO SVILUPPO DELL ECONOMIA DIGITALE: ALCUNE CONSIDERAZIONI PER OPPORTUNITA DI SVILUPPO 1 Applicando questa metodologia, nel 2009 il valore a livello mondiale dell internet economy poteva essere stimato,

Dettagli