Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei Roma

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma"

Transcript

1 FLUSSI OPERATIVI Acquisti di beni da soggetti residenti nel territorio della Comunità Europea. Il paragrafo contiene un flusso operativo per la registrazione di una fattura acquisti intracomunitaria di beni, la registrazione dell autofattura e la rilevazione contabile dell'iva a debito e lo storno dal debito nei confronti del fornitore. La prima operazione da effettuare è l'inserimento nell'anagrafica clienti/fornitori di un Fornitore identificato come soggetto Intracomunitario. Tale specifica avviene tramite l'indicazione del Codice ISO dello Stato di appartenenza, poiché in automatico il campo Ditta individuale viene impostato con il valore "E Intracomunitario". Sempre dall'anagrafica clienti/fornitori, è possibile effettuare la creazione automatica del cliente fittizio, in modo tale da poter impostare correttamente la registrazione dell autofattura e la conseguente operazione di storno dell'iva. Tale creazione viene effettuata tramite l'apposito pulsante Creazione cliente posto nella scheda Altri dati. Pagina 11 di 57

2 In particolare, tramite la seguente finestra è possibile impostare come Acquisti Intracomunitari l operazione riguardante il fornitore. Confermando la creazione del cliente fittizio, il codice del nuovo cliente viene riportato nell anagrafica del fornitore, nella sezione relativa alla gestione delle autofatture. Pagina 12 di 57

3 Il cliente fittizio viene creato con gli stessi dati del fornitore Intracomunitario già inserito e con il campo Ditta individuale impostato automaticamente con il valore F Fittizio. Pagina 13 di 57

4 Per effettuare correttamente ed in maniera totalmente automatica la gestione degli acquisti intracomunitari di beni è necessaria la creazione delle seguenti causali contabili: o Causale Fattura di acquisti INTRACOMUNITARI nel campo Registro IVA selezionare il valore 7 - Da portare nel reg. degli acquisti ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 - Documento non incassato o non pagato ; nel campo Pagamento/Gestione Scadenze selezionare il valore SP = Per registrazione che prevede l'input delle scadenze passive"; Pagina 14 di 57

5 nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale, che consente il riporto sul registro Vendite e valida soltanto ai fini IVA, inerente l autofattura. Pagina 15 di 57

6 o Causale AUTOFATTURA ACQ. INTRACOMUNITARI nel campo Registro IVA selezionare il valore 1 Da portare nel reg. delle vendite ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 7 - Movimento solo ai fini IVA ; Pagina 16 di 57

7 nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale contabile necessaria per rilevare l IVA a debito e per stornarla dal debito nei confronti del fornitore Intracomunitario. Pagina 17 di 57

8 o Causale RIL. IVA A DEBITO INTRA nel campo Registro IVA selezionare il valore 9 Operazione contabile (Non Soggette a IVA) ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 Operazioni contabili anche concatenate ; Pagina 18 di 57

9 nel campo Azienda di riferimento per personalizzazione conti indicare l azienda standard, in modo da poter effettuare la personalizzazione dei conti della registrazione di storno, indicando in DARE il conto fornitori e in AVERE il conto dell IVA a debito. Si possono, quindi, effettuare le registrazioni in Prima Nota con le apposite causali create precedentemente, iniziando con l'inserimento di una normale registrazione d'acquisto: 1. nel campo Codice causale indicare la causale FATT.ACQUISTI INTRACOMUNITARI creata precedentemente; Pagina 19 di 57

10 2. nel campo Codice Cliente/Fornitore indicare il fornitore Intracomunitario inserito precedentemente; 3. dopo avere indicato il Totale documento, viene visualizzata una finestra in cui specificare il corrispondente valore in valuta estera ed il valore di cambio; 4. inserire una riga o più righe con l indicazione del codice IVA e del conto relativo all acquisto effettuato. Pagina 20 di 57

11 5. al salvataggio della fattura, viene visualizzata una finestra tramite la quale definire la modalità di aggancio al modulo INTRA; in particolare, è necessario stabilire se si tratta di acquisto di beni, se si tratta di una fattura rettificativa di operazioni registrate su modelli INTRA in periodi precedenti, ecc. 6. in automatico viene visualizzata la finestra che permette l inserimento dei dati specifici per il modello INTRA; confermando tale registrazione l'operazione di acquisto è conclusa. Pagina 21 di 57

12 Quindi, è possibile registrare l autofattura per l acquisto intracomuntitario, grazie alla causale concatenata. In base alle impostazioni della causale, la registrazione in Prima Nota viene proposta nel seguente modo: nel campo Codice causale la causale Autofattura Acq. INTRA creata precedentemente; nel campo Codice Cliente/Fornitore il cliente fittizio creato precedentemente; nel campo Totale documento l importo indicato nello stesso campo del documento di acquisto; nel campo Tipo il valore F - Fattura fittizia. Infine, è possibile rilevare contabilmente l IVA a debito sull autofattura e stornarla dal debito nei confronti del fornitore. Infatti, dopo aver confermato la registrazione dell autofattura, grazie alla causale concatenata, viene proposta la registrazione contabile con le seguenti impostazioni: nel campo Codice causale la causale RIL. IVA a DEBITO INTRA creata precedentemente; nel conto DARE il fornitore soggetto intracomunitario; nel conto AVERE il conto IVA ns/debito ; nel campo Importo l importo dell IVA registrata con l autofattura. Pagina 22 di 57

13 Acquisti di servizi da soggetti non residenti nel territorio dello Stato Il paragrafo contiene un flusso operativo per la registrazione di una prestazione di servizi effettuata da un soggetto non residente nel territorio dello Stato ai sensi nell art.17 comma 2, del DPR 633/72 e soggetta pertanto al meccanismo dell inversione contabile (cosiddetto reverse charge ). La prima operazione da espletare, per una gestione corretta e totalmente automatica degli acquisti di prestazioni di servizi da soggetti non residenti nel territorio dello Stato, è la creazione delle seguenti causali contabili: o Causale FATT.ACQUISTI REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 7 Da portare nel reg. degli acquisti ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 Documento non incassato o non pagato ; nel campo Pagamento/Gestione Scadenze selezionare il valore "SP = Per registrazione che prevede l'input delle scadenze passive"; Pagina 23 di 57

14 nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale, che consente il riporto sul registro Vendite e valida soltanto ai fini IVA, inerente l autofattura. Pagina 24 di 57

15 o Causale AUTOFATTURA ACQ. REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 1 Da portare nel reg. delle vendite ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 7 Movimento solo ai fini IVA. Pagina 25 di 57

16 nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale contabile necessaria per rilevare l IVA a debito e per stornarla dal debito nei confronti del fornitore soggetto non residente. Pagina 26 di 57

17 o Causale RIL. IVA DEB. REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 9 Operazione contabile (Non Soggette a IVA) ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 Operazioni contabili anche concatenate ; Pagina 27 di 57

18 Dopo aver creato le causali da utilizzare nelle registrazioni di prima nota, si deve procedere con l inserimento nell'anagrafica clienti/fornitori di un fornitore soggetto non residente identificandolo: o come soggetto Intracomunitario, nel caso questo sia residente nel territorio della Comunità Europea; o come soggetto Extracomunitario, nel caso questo sia residente fuori dal territorio della Comunità Europea. Fornitore Intracomunitario Nel caso di fornitore Intracomunitario, tale specifica avviene tramite l'indicazione del Codice ISO dello Stato di appartenenza, poiché in automatico il campo Ditta individuale viene impostato con il valore E Intracomunitario. Pagina 28 di 57

19 Sempre dall'anagrafica clienti/fornitori, è possibile effettuare la creazione automatica del cliente per autofattura, in modo tale da poter impostare correttamente la registrazione dell autofattura e la conseguente operazione di storno dell'iva. Tale creazione viene effettuata tramite l'apposito pulsante Creazione cliente posto nella scheda Altri dati. Pagina 29 di 57

20 In particolare, tramite la seguente finestra è possibile impostare come Acquisti Reverse Charge l operazione riguardante il fornitore. Confermando la creazione del cliente per autofattura, il codice del nuovo cliente viene riportato nell anagrafica del fornitore, nella sezione relativa alla gestione delle autofatture. Pagina 30 di 57

21 Il cliente per autofattura viene creato con gli stessi dati del fornitore Intracomunitario già inserito e con il campo Ditta individuale impostato automaticamente con il valore E Intracomunitario. Pagina 31 di 57

22 Si possono, quindi, effettuare le registrazioni in Prima Nota con le apposite causali create precedentemente, iniziando con l'inserimento di una normale registrazione d'acquisto: 1. nel campo Codice causale indicare la causale FATT.ACQUISTI REV.CHARGE creata precedentemente; Pagina 32 di 57

23 2. nel campo Codice Cliente/Fornitore indicare il fornitore Intracomunitario inserito precedentemente; 3. dopo avere indicato il Totale documento, viene visualizzata una finestra in cui specificare il corrispondente valore in valuta estera ed il valore di cambio; 4. inserire una riga o più righe con l indicazione del codice IVA, del conto relativo all acquisto effettuato e, nel campo Tipo, del valore PN Acquisti di prestazioni da soggetti non residenti ; Pagina 33 di 57

24 5. al salvataggio della fattura, viene visualizzata una finestra tramite la quale definire la modalità di aggancio al modulo INTRA; in particolare, è necessario stabilire se si tratta di prestazioni di servizi, se si tratta di una fattura rettificativa di operazioni registrate su modelli INTRA in periodi precedenti, ecc. 6. in automatico viene visualizzata la finestra che permette l inserimento dei dati specifici per il modello INTRA; confermando tale registrazione l'operazione di acquisto è conclusa. Pagina 34 di 57

25 Quindi, è possibile registrare l autofattura per l acquisto di prestazioni da soggetto non residente intracomunitario, grazie alla causale concatenata. In base alle impostazioni della causale, la registrazione in Prima Nota viene proposta nel seguente modo: nel campo Codice causale la causale AUTOFATTURA ACQ.REV.CHARGE creata precedentemente; nel campo Codice Cliente/Fornitore il cliente per autofattura creato precedentemente; nel campo Totale documento l importo indicato nello stesso campo del documento di acquisto; nel campo Tipo il valore PN Acquisti di prestazioni da soggetti non residenti. Infine, è possibile rilevare contabilmente l IVA a debito sull autofattura e stornarla dal debito nei confronti del fornitore. Infatti, dopo aver confermato la registrazione dell autofattura, grazie alla causale concatenata, viene proposta la registrazione contabile con le seguenti impostazioni: nel campo Codice causale la causale RIL.IVA DEB.REV.CHARGE creata precedentemente; nel conto DARE il fornitore soggetto Intracomunitario; nel conto AVERE il conto IVA ns/debito ; nel campo Importo l importo dell IVA registrata con l autofattura. Pagina 35 di 57

26 Fornitore Extracomunitario Nel caso di fornitore Extracomunitario, tale specifica avviene tramite l'indicazione nel campo Ditta individuale del valore D Dogana. Pagina 36 di 57

27 Sempre dall'anagrafica clienti/fornitori, è possibile effettuare la creazione automatica del cliente per autofattura, in modo tale da poter impostare correttamente la registrazione dell autofattura e la conseguente operazione di storno dell'iva. Tale creazione viene effettuata tramite l'apposito pulsante Creazione cliente posto nella scheda Altri dati. Pagina 37 di 57

28 In particolare, tramite la seguente finestra è possibile confermare l operazione riguardante il fornitore. Confermando la creazione del cliente per autofattura, il codice del nuovo cliente viene riportato nell anagrafica del fornitore, nella sezione relativa alla gestione delle autofatture. Pagina 38 di 57

29 Il cliente per autofattura viene creato con gli stessi dati del fornitore Extracomunitario già inserito e con il campo Ditta individuale impostato automaticamente con il valore D Dogana. Pagina 39 di 57

30 Si possono, quindi, effettuare le registrazioni in Prima Nota con le apposite causali create precedentemente, iniziando con l'inserimento di una normale registrazione d'acquisto: 1. nel campo Codice causale indicare la causale FATT.ACQUISTI REV.CHARGE creata precedentemente; Pagina 40 di 57

31 2. nel campo Codice Cliente/Fornitore indicare il fornitore Extracomunitario inserito precedentemente; 3. inserire una riga o più righe con l indicazione del codice IVA, del conto relativo all acquisto effettuato e, nel campo Tipo, del valore PN Acquisti di prestazioni da soggetti non residenti ; Pagina 41 di 57

32 4. confermando tale registrazione l'operazione di acquisto è conclusa. Quindi, è possibile registrare l autofattura per l acquisto di prestazioni da soggetto non residente extracomunitario, grazie alla causale concatenata. In base alle impostazioni della causale, la registrazione in Prima Nota viene proposta nel seguente modo: nel campo Codice causale la causale AUTOFATTURA ACQ.REV.CHARGE creata precedentemente; nel campo Codice Cliente/Fornitore il cliente per autofattura creato precedentemente; nel campo Totale documento l importo indicato nello stesso campo del documento di acquisto; nel campo Tipo il valore PN Acquisti di prestazioni da soggetti non residenti. Pagina 42 di 57

33 Infine, è possibile rilevare contabilmente l IVA a debito sull autofattura e stornarla dal debito nei confronti del fornitore. Infatti, dopo aver confermato la registrazione dell autofattura, grazie alla causale concatenata, viene proposta la registrazione contabile con le seguenti impostazioni: nel campo Codice causale la causale RIL.IVA DEB.REV.CHARGE creata precedentemente; nel conto DARE il fornitore soggetto Extracomunitario; nel conto AVERE il conto IVA ns/debito ; nel campo Importo l importo dell IVA registrata con l autofattura. Pagina 43 di 57

34 Pagina 44 di 57

35 Acquisti di beni da soggetti non resid. nel territorio dello Stato (Extracomunitari). Il paragrafo contiene un flusso operativo per la registrazione di una fattura di acquisto di beni da un soggetto non residente nel territorio dello Stato ai sensi nell art.17 comma 2, del DPR 633/72 e soggetta pertanto al meccanismo dell inversione contabile (cosiddetto reverse charge ). La prima operazione da espletare, per una gestione corretta e totalmente automatica degli acquisti di beni da soggetti non residenti nel territorio dello Stato extracomunitari, è la creazione delle seguenti causali contabili: o Causale FATT.ACQUISTI REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 7 Da portare nel reg. degli acquisti ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 Documento non incassato o non pagato ; nel campo Pagamento/Gestione Scadenze selezionare il valore "SP = Per registrazione che prevede l'input delle scadenze passive"; nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale, che consente il riporto sul registro Vendite e valida soltanto ai fini IVA, inerente l autofattura. Pagina 45 di 57

36 o Causale AUTOFATTURA ACQ. REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 1 Da portare nel reg. dellevendite ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 7 Movimento solo ai fini IVA. Pagina 46 di 57

37 nel campo Codice causale concatenata indicare il codice della causale contabile necessaria per rilevare l IVA a debito e per stornarla dal debito nei confronti del fornitore soggetto non residente. Pagina 47 di 57

38 o Causale RIL. IVA DEB. REV.CHARGE nel campo Registro IVA selezionare il valore 9 Operazione contabile (Non Soggette a IVA) ; nel campo Tipo movimento selezionare il valore 9 Operazioni contabili anche concatenate ; Pagina 48 di 57

39 Dopo aver creato le causali da utilizzare nelle registrazioni di prima nota, si deve procedere con l inserimento nell'anagrafica clienti/fornitori di un fornitore soggetto non residente identificandolo come soggetto Extracomunitario. Tale specifica avviene tramite l'indicazione nel campo Ditta individuale del valore D Dogana. Pagina 49 di 57

40 Sempre dall'anagrafica clienti/fornitori, è possibile effettuare la creazione automatica del cliente per autofattura, in modo tale da poter impostare correttamente la registrazione dell autofattura e la conseguente operazione di storno dell'iva. Tale creazione viene effettuata tramite l'apposito pulsante Creazione cliente posto nella scheda Altri dati. Pagina 50 di 57

41 In particolare, tramite la seguente finestra è possibile confermare l operazione riguardante il fornitore. Confermando la creazione del cliente per autofattura, il codice del nuovo cliente viene riportato nell anagrafica del fornitore, nella sezione relativa alla gestione delle autofatture. Pagina 51 di 57

42 Il cliente per autofattura viene creato con gli stessi dati del fornitore Extracomunitario già inserito e con il campo Ditta individuale impostato automaticamente con il valore D Dogana. Pagina 52 di 57

43 Si possono, quindi, effettuare le registrazioni in Prima Nota con le apposite causali create precedentemente, iniziando con l'inserimento di una normale registrazione d'acquisto: 1. nel campo Codice causale indicare la causale FATT.ACQUISTI REV.CHARGE creata precedentemente; Pagina 53 di 57

44 2. nel campo Codice Cliente/Fornitore indicare il fornitore Extracomunitario inserito precedentemente; 3. inserire una riga o più righe con l indicazione del codice IVA, del conto relativo all acquisto effettuato e, nel campo Tipo, del valore AN Acquisti di beni da soggetti non residenti ; Pagina 54 di 57

45 4. confermando tale registrazione l'operazione di acquisto è conclusa. Quindi, è possibile registrare l autofattura per l acquisto di beni da soggetto non residente extracomunitario, grazie alla causale concatenata. In base alle impostazioni della causale, la registrazione in Prima Nota viene proposta nel seguente modo: nel campo Codice causale la causale AUTOFATTURA ACQ.REV.CHARGE creata precedentemente; nel campo Codice Cliente/Fornitore il cliente per autofattura creato precedentemente; nel campo Totale documento l importo indicato nello stesso campo del documento di acquisto; nel campo Tipo il valore AN Acquisti di beni da soggetti non residenti. Pagina 55 di 57

46 Infine, è possibile rilevare contabilmente l IVA a debito sull autofattura e stornarla dal debito nei confronti del fornitore. Infatti, dopo aver confermato la registrazione dell autofattura, grazie alla causale concatenata, viene proposta la registrazione contabile con le seguenti impostazioni: nel campo Codice causale la causale RIL.IVA DEB.REV.CHARGE creata precedentemente; nel conto DARE il fornitore soggetto Extracomunitario; nel conto AVERE il conto IVA ns/debito ; nel campo Importo l importo dell IVA registrata con l autofattura. Pagina 56 di 57

47 Pagina 57 di 57

Reverse Charge. La prima operazione da effettuare è l'inserimento, nell anagrafica del FORNITORE SUBAPPALTATORE.

Reverse Charge. La prima operazione da effettuare è l'inserimento, nell anagrafica del FORNITORE SUBAPPALTATORE. Pagina 1 di 6 Reverse Charge Il documento contiene un flusso operativo per la registrazione di una fattura con Reverse charge. Nell'esempio sotto riportato viene evidenziata la registrazione di una fattura

Dettagli

Acquisti di servizi...non residenti nel territorio dello stato

Acquisti di servizi...non residenti nel territorio dello stato Page 1 of 9 Acquisti di servizi...non residenti nel territorio dello stato Il documento contiene un flusso operativo per la registrazione di una prestazione di servizi effettuata da un soggetto non residente

Dettagli

Documentazione tecnica Gestione Intracomunutaria. Software Gestionale ebridge Professionisti

Documentazione tecnica Gestione Intracomunutaria. Software Gestionale ebridge Professionisti Acquisti Intra Gli acquisti effettuati da Paesi Intracomunitari, vanno registrati nella contabilità ebridge, con i seguenti accorgimenti: Tabella Causali Contabili. Dovrà essere generata un'apposita Causale

Dettagli

REGISTRAZIONE ACQUISTI E VENDITE IN SUBAPPALTO EDILE CON APPLICAZIONE DEL METODO DELL INVERSIONE CONTABILE

REGISTRAZIONE ACQUISTI E VENDITE IN SUBAPPALTO EDILE CON APPLICAZIONE DEL METODO DELL INVERSIONE CONTABILE REGISTRAZIONE EDILE CON APPLICAZIONE DEL METODO DELL INVERSIONE CONTABILE Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma Gruppo Buffetti S.p.A. Via del Fosso di S. Maura, snc - 00169 Roma VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD Modulo Versione Run Time ebridge 02.43.00 Modulo Base 01.85.01 Modulo Base Contabile 02.08.02 Contabilità

Dettagli

CESSIONE ROTTAMI. In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003

CESSIONE ROTTAMI. In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003 CESSIONE ROTTAMI In base all art. 35 del D.L. n.269 del 30/09/2003 L art. 35 del D.L. 30 settembre 2003, n. 269, ha introdotto, a partire dal 2 ottobre 2003, l applicazione generalizzata dell Iva alla

Dettagli

REVERSE CHARGE PREMESSA...2. OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO.

REVERSE CHARGE PREMESSA...2. OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO. REVERSE CHARGE. PREMESSA...2 OPERATIVITA IN BUSINESS...2 Ditta prestatore di servizi...2 Ditta committente...3 REVERSE CHARGE MISTO.4 CONTABILIZZAZIONE...6 1 PREMESSA Il meccanismo del reverse charge (o

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46 AGENZIE DI VIAGGIO Con il presente rilascio è stata completata la gestione dei registri IVA con l implementazione della gestione delle fatture emesse art. 74-ter; sarà possibile utilizzare le nuove causali

Dettagli

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE CON METODO REVERSE CHARGE Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD...2 CODICE CD IDENTIFICATIVO DELL AGGIORNAMENTO 20231210I...2 AVVERTENZE...2 PIANI DEI CONTI BLINDATI...2 Aggiornamento modelli blindati...2 TUTTE LE CONTABILITA...4

Dettagli

AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6

AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6 AMPLIATA L APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE ART.17 C.6 L art. 1, c. 629 della "Legge di stabilit 2015" (L. 23 dicembre 2014 n. 190) ha esteso ad altre operazioni il meccanismo di assolvimento dell IVA del

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 Contenuti del rilascio...2 Immissione/Variazione Prima Nota...2 Acquisizione Dati Fatturazione Linea Azienda...4

Dettagli

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1001101000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0

LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0 LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0 Generale Nuove certificazioni: a partire dalla release 08.03.00 il prodotto è certificato anche su: Microsoft Windows 8 Pro/Enterprise, Microsoft Windows Server 2012 e Pervasive

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA DICHIARAZIONE ANNUALE IVA In occasione della compilazione della Dichiarazione Annuale IVA 2014, relativa all anno di imposta 2013, siamo a fornire indicazioni per la compilazione del modello ministeriale

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

Project Specifications

Project Specifications Project # Title 5067 Regime IVA per Cassa Partner Country IT Partner s reference Microarea s reference Giuseppina Sperico Patrizia Benelli Area Financial Logistics Ultimo Aggiornamento: 06/02/2013 Indice:

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0 Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

Fatture Intracomunitarie

Fatture Intracomunitarie Fatture Intracomunitarie Pagina 1 di 8 Il documento contiene un flusso operativo per l'emissione di una fattura acquisti intracomunitaria con la conseguente rilevazione dell'autofattura. La prima operazione

Dettagli

Documentazione Gestione Autotrasportatori. Software Gestionale ebridge Professionisti

Documentazione Gestione Autotrasportatori. Software Gestionale ebridge Professionisti La normativa degli Autotrasportatori, consente il decalage dell Iva a debito nel periodo d imposta successivo a quello di emissione del documento. Esempio un fattura di Vendita con data documento 02-02-2007,

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE...

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE... Gestione Modello Polivalente Il nuovo Modello Polivalente riguarda le seguenti comunicazioni telematiche all Agenzia delle Entrate: Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto

Dettagli

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 1) PREMESSA Come noto, dal 2010 gli elenchi intrastat devono essere presentati telematicamente con cadenza trimestrale (per la generalità dei contribuenti). Inoltre, l obbligo

Dettagli

Spesometro_2015_Net2015

Spesometro_2015_Net2015 Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Per l Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA Spesometro_2015_Net2015 Spesometro_2015_Net2015.docx Rev.

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara INTRODUZIONE ALL UTILIZZO DELLA PROCEDURA ISOIVA Il programma utilizza una directory principale denominata ISOIVA. Durante la fase di installazione del programma viene creata un altra directory: IVASALVA.

Dettagli

Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012.

Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012. Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012. Il programma SGA o ONE si avvale di una serie di possibilità e filtri al fine di

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it

Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Linea Sistemi Srl Lecce Via del Mare 15 Tel. 0832/392697 0832/458995 Fax 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Gestione Iva subappalto in edilizia A partire dal 1 gennaio 2007, in applicazione

Dettagli

OPENCONT 2000 Release 14.0 (aprile 2014)

OPENCONT 2000 Release 14.0 (aprile 2014) Software gestionale per la piccola e media impresa Quaderni di formazione OPENCONT 2000 Release 14.0 (aprile 2014) Note sugli aggiornamenti OPEN INFORMATICA SRL - 30/04/2014 1 / 12 SOMMARIO Opencont 2000

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.20.1F DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1

Dettagli

Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra ed extra UE

Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra ed extra UE Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-84XK8U24404 Data ultima modifica 02/03/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità, Intrastat Oggetto Registrazioni Contabili - Prestazioni di servizi intra

Dettagli

Modulo Trasferimento Studio Release 5.0

Modulo Trasferimento Studio Release 5.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Modulo Trasferimento Studio Release 5.0 COPYRIGHT 2000-2006 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da

Dettagli

Spesometro. Comunicazione operazioni IVA - anno 2012. Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013

Spesometro. Comunicazione operazioni IVA - anno 2012. Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013 Spesometro Comunicazione operazioni IVA - anno 2012 Metodo Evolus Bassano del Grappa, 30 ottobre 2013 Riferimenti normativi - DL N. 78 del 31/05/2010 Art.21. - DL N. 16 del 02/03/2012 (semplificazioni).

Dettagli

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi

Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi Circolare n. 7/2013 del 06 febbraio 2013 Ai gentili Clienti loro sedi OGGETTO: Novità 2013 nei rapporti internazionali Gentile cliente, Il decreto salva-infrazioni che ha recepito la Direttiva 2010/45/

Dettagli

Registrazioni IVA particolari

Registrazioni IVA particolari Registrazioni IVA particolari Tra le operazioni IVA, alcune necessitano di particolari modalità di registrazione. Le casistiche IVA prese in considerazione sono le seguenti: Operazioni intracomunitarie

Dettagli

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1

Nuovo regime Iva cassa Pagina 1 Nuovo regime Iva per cassa Normativa L art. 32-bis del Decreto Sviluppo (D.L. n. 83/2012 convertito in L. n. 134 dell 11/08/2012) ha introdotto un nuovo regime di liquidazione dell IVA secondo la contabilità

Dettagli

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale

GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale GUIDA ALLA COMUNICAZIONE ANNUALE DEI DATI IVA 2014: SCADENZA AL 28 FEBBRAIO 2014 a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Entro il 28 febbraio 2014 i titolari di partita Iva sono tenuti a presentare

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Che cosa è cambiato Gestione dell inversione contabile... 2 Tabella Codici Fissi (Autofattura)... 4 Nuovi campi nell archivio Clienti-Fornitori... 4 Tabella

Dettagli

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Indice INTRODUZIONE... 3 1 IMPOSTAZIONI... 4 1.1 ANAGRAFICA AZIENDA... 4 1.2 ANAGRAFICA GENERALE... 5 1.3 ANAGRAFICA

Dettagli

PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems. Stato: 18/02/2010. ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17

PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems. Stato: 18/02/2010. ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17 PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems Stato: 18/02/2010 ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17 INDICE Indice... 2 Introduzione... 3 Pacchetto IVA 2010 e modifiche

Dettagli

Sistema Ipsoa Professionista

Sistema Ipsoa Professionista Sistema Ipsoa Professionista CONTABILITA RITENUTE CESPITI Competenza e Innovazione al centro del Sistema Un software innovativo Software nativo Windows Interfaccia intuitiva apprendimento immediato Archivi

Dettagli

NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA:

NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA: NUOVA ALIQUOTA IVA ORDINARIA 22% Note operative per la procedura SPRING SQL Versione 2.0 1/10/2013 PREMESSA: LE PROCEDURE E I PERCORSI DI MENU SI RIFERISCONO ALLULTIMA VERSIONE DI SPRING SQL 3.1. EVENTUALI

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA

LA NUOVA FATTURA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA e le altre modifiche alla disciplina dell IVA Art. 1, commi 324-335, Legge 24 dicembre 2012, n. 228 (recepimento direttiva 2010/45/Ue del 13 luglio 2010) a cura di Franco Ricca 1 Nazionalità della fattura

Dettagli

Recenti novità in materia di IVA

Recenti novità in materia di IVA S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Recenti novità in materia di IVA Legge di stabilità: le novità introdotte a seguito del recepimento della Direttiva 13 luglio 2010 n. 2010/45/UE Stefano Maffi

Dettagli

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Elenchi Intrastat Indice degli argomenti Premessa Operazioni preliminari Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Collegamento con la Contabilità Collegamento con il ciclo attivo e passivo Generazione

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010

CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 CIRCOLARE 36/E 21.06.2010 SIMONE DEL NEVO 24.06.2010 Studio Del Nevo I CHIARIMENTI Assumono rilevanza intrastat solo le prestazioni di servizio generiche disciplinate dall articolo 7 ter DPR 633/72: CICLO

Dettagli

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI

MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 2 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI Indice MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI 3 1 MANUALE ELENCO CLIENTI FORNITORI L'elenco prevede 5 sezioni

Dettagli

INTRA. Elenchi Cessioni ed Acquisti. Release 5.20 Manuale Operativo

INTRA. Elenchi Cessioni ed Acquisti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo INTRA Elenchi Cessioni ed Acquisti La procedura consente di gestire gli acquisti e le cessioni all interno dei paesi appartenenti dell Unione Europea: il modulo è interamente

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Autotrasporto

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Autotrasporto Gestione Il regime speciale previsto per gli autotrasportatori è regolamentato dall Art.74 c.4; tale normativa prevede che il debito IVA sulle cessioni diventi effettivo nel periodo di liquidazione successivo

Dettagli

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1007106000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

AUMENTO DELL'ALIQUOTA ORDINARIA DAL 21 AL 22 PER CENTO

AUMENTO DELL'ALIQUOTA ORDINARIA DAL 21 AL 22 PER CENTO AUMENTO DELL'ALIQUOTA ORDINARIA DAL 21 AL 22 PER CENTO PROCEDURE DA SEGUIRE IN PRIMULA Gestione archivi La prima cosa da fare è quella di inserire nella "tabella dei codici IVA" per ogni codice già presente

Dettagli

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 Premessa La procedura va lanciata nell anno contabile al quale si riferisce lo Spesometro. Per l anno 2010 il termine di scadenza per la presentazione della comunicazione

Dettagli

OPENCONT 2000 Release 15.0 (aprile 2015)

OPENCONT 2000 Release 15.0 (aprile 2015) Software gestionale per la piccola e media impresa Quaderni di formazione OPENCONT 2000 Release 15.0 (aprile 2015) Note sugli aggiornamenti 29/04/2015 1 / 11 SOMMARIO Opencont 2000 - Versione 15.0 del

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, 10-00173 Roma Gruppo Buffetti S.p.A. Direzione e coordinamento Dylog Italia S.p.A. Via Francesco Antolisei, 10-00173 Roma ACQUISTO DI IMMOBILIZZAZIONI E CESSIONE CON RILEVAZIONE PLUS./MINUSVALENZA IN CASO DI CONTRIBUENTI

Dettagli

REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI

REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI REGIME DEI CONTRIBUENTI MINIMI Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto non essendo esaustivo di tutte le funzionalità

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2011

DICHIARAZIONE ANNUALE IVA 2011 SOMMARIO Frontespizio... 2 VA Informazioni sull attività... 2 VE Operazioni attive e determinazione del volume d affari... 3 VE 30 e ve 39... 3 VF operazioni passive e iva ammessa in detrazione... 5 SEZ.

Dettagli

Modulo Magazzino e Vendite

Modulo Magazzino e Vendite Piattaforma Applicativa Gestionale Scheda Prodotto Modulo Magazzino e Vendite COPYRIGHT 1992-2004 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00059z)...2 Disapplicazione regime IVA per cassa...2 Acquisizione dati fatturazione

Dettagli

Manuale di configurazione Assolvimento IVA Reverse Charge

Manuale di configurazione Assolvimento IVA Reverse Charge 1 Manuale di configurazione Assolvimento IVA Reverse Charge 1.1 Introduzione... 2 1.2 Configurazione aliquote IVA... 3 1.2.1 Configurazione aliquota padre... 3 1.2.2 Configurazione aliquote figlie... 3

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI

INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI INDICAZIONI OPERATIVE IVA AL 22% MODIFICA CONTRATTI ATTIVI E PASSIVI In base all articolo 40 comma 1 ter del decreto Legge n. 98 del 06/07/2011 convertito in Legge n. 111 del 15/07/2011 l'iva ordinaria

Dettagli

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti.

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Dati generali: Numero movimento: Attribuito automaticamente dal programma su base annua. Esercizio:

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2012 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 78/2010 e 16/2012: Comunicaz. Operaz.

Dettagli

SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA

SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA 1) Fatture Cointestate : SPESOMETRO CASI PARTICOLARI / DEGLI DI NOTA Nelle istruzioni ministeriali del modello polivalente è riportato: "Fatture cointestate Le operazioni documentate da fatture cointestate

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

Regime Iva delle provvigioni. Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010

Regime Iva delle provvigioni. Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010 Regime Iva delle provvigioni Esempi pratici di fatturazione di intermediazioni su beni mobili dal 1 gennaio 2010 2 - cessioni di beni in Italia - cessioni di beni dall Italia ad uno Stato membro UE Trattandosi

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.2 Applicativo: GECOM

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

Corrispettivi Ventilazione Grafici

Corrispettivi Ventilazione Grafici HELP DESK Nota Salvatempo 0044 MODULO FISCALE Corrispettivi Ventilazione Grafici Quando serve La normativa Registrazione dei corrispettivi in ventilazione a partire dall'esercizio IVA 2015 Decreto Ministeriale

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015

COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE - SPESOMETRO 2015 Quadro di riferimento Nasce, in ottica di semplificazione, un nuovo modello denominato «Modello di comunicazione polivalente» da utilizzare per la comunicazione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.6 Applicativo: GECOM

Dettagli

Massima facilità d uso. Autoinstallante

Massima facilità d uso. Autoinstallante Versione mono o multi-utente. Funzioni potenti e complete. In linea con le procedure di certificazione di qualità. Massima facilità d uso Personalizzabile per i tuoi modelli di documenti. Autoinstallante

Dettagli

Note di rilascio. Contabilità SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE

Note di rilascio. Contabilità SOMMARIO CONTENUTI VERSIONE CORRENTE Note di rilascio Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Contabilità Versione 10.45 07/01/2013 SINTESI DEI CONTENUTI Le principali implementazioni riguardano: Gestione IVA per cassa

Dettagli

Split payment consigli per gestirlo con e/satto

Split payment consigli per gestirlo con e/satto Split payment consigli per gestirlo con e/satto Cenni normativi e aspetti non definiti L art. 1, comma 629, lett. b), Legge n. 190/2014, Legge di Stabilità per l'anno 2015, introducendo il nuovo art. 17-ter,

Dettagli

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi

Sono disponibili i seguenti aggiornamenti: Riferimenti Normativi Tipo Comunicazione Informativa Numero 001/SAI Data 09/02/2015 A Aziende Diogene Contabilità Area Contabilità Settore Reverse Charge Split Payment Oggetto Aggiornamenti software Sono disponibili i seguenti

Dettagli

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco

hypersic.finanziaria e hypersic.finanziariarco A.P.Systems srl Via Milano 89/91 ang.via Cimarosa I-20013 Magenta (MI) Italia tel. +39 02 97226.1 r.a. fax +39 02 97226.339 www.apsystems.it - staff@apsystems.it SEDE LEGALE: Via E.Pagliano, 35 I-20149

Dettagli

REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI REGISTRAZIONE DI FATTURE DI VENDITA CON IVA DIFFERITA VERSO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Mandati di pagamento Reversali di incasso

Mandati di pagamento Reversali di incasso Manuale Operativo Mandati di pagamento Reversali di incasso UR0901091000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in

Dettagli

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012

IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012 (Circolare CT-1211-0132, del 15/11/2012) IVA PER CASSA ART. 32bis DL 83/2012... 2 VERSIONI SUPPORTATE... 3 OPERATIVITÀ IN BUSINESS NET... 3 Requisiti/Limiti... 3 Attivare

Dettagli

L argomento di oggi è: Reverse charge 2015

L argomento di oggi è: Reverse charge 2015 Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui Soluzioni innovative software, hardware e servizi Newsletter 21 gennaio 2015 L argomento di oggi è: Reverse charge 2015 Il Reverse charge (meccanismo

Dettagli

12. Trasferimento da NewS Free II

12. Trasferimento da NewS Free II 12. Trasferimento da NewS Free II 12.1 Le differenze Le differenze nell'interfaccia tra le versionifree epro non sono molte. La principale riguarda il controllo della modifica delle schede dati. NelPro

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Etichettatura & Tracciabilità Alimentare. Area Acquisti & Area vendite. Magazzino & Produzione. Moduli aggiuntivi

Etichettatura & Tracciabilità Alimentare. Area Acquisti & Area vendite. Magazzino & Produzione. Moduli aggiuntivi Etichettatura Tracciabilità Alimentare Area Acquisti Area vendite Magazzino Produzione Moduli aggiuntivi Etichettatura Tracciabilità Alimentare Etichettatura: è una fase di produzione e come tutte le fasi

Dettagli

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale.

Terminato il ricalcolo vengono stampati i dipendenti per i quali è stato rideterminato l'importo dell'acconto addizionale comunale. Opzione campo della Certificazione Unica? descrizione Eventuali certificazioni già elaborate saranno automaticamente aggiornate nel caso in cui l importo dell acconto risulti variato rispetto ad una precedente

Dettagli

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE CAUSALI CONTABILI Ogni azienda dispone della tabella Causali contabili. La tabella risulta in parte precompilata con causali predefinite, che in fase di registrazione consentono di disporre di alcuni automatismi,

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro )

Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Comunicazione delle operazioni rilevanti IVA 2013 ( Spesometro ) Data revisione: 25/10/2013 CT-1309-0168, del 12/09/2013 COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA... 2 Soggetti obbligati...

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

Le novità di BIKE versione 2016

Le novità di BIKE versione 2016 Tutti gli utenti di BIKE con regolare contratto di assistenza da ora in poi riceveranno gli aggiornamenti in modalità automatica. Seguendo le istruzioni potranno scaricare la nuova versione del programma

Dettagli