LEGGIMI UTENTE. versione 2011B

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEGGIMI UTENTE. versione 2011B"

Transcript

1 LEGGIMI UTENTE versione 2011B

2 SOMMARIO PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE...2 NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO...2 DICHIARAZIONE REDDITI - FUNZIONI ABILITATE/DISABILITATE...3 NUOVA VERSIONE PIANO DEI CONTI STANDARD PER AZIENDE...4 TRACCIABILITÀ DEI FLUSSI FINANZIARI APPALTI PUBBLICI...5 NUMERO IDENTIFICATIVO DI PRIMANOTA...6 STAMPA MULTIPLA NOTULE/PARCELLE...7 RELAZIONE SULLA GESTIONE EX ART C.C. IN ADP B&B...9 GESTIONE PAGINE E REVISIONI IN DOCUVISION...14 FIRMA E MARCATURA TEMPORALE IN DOCUVISION...15 PASSCOM...16 ABILITAZIONE DELLA NUOVA FUNZIONE FILTRI AZIENDE IN APERTURA AZIENDE...16 STORICIZZAZIONE AZIENDE...20 INSTALLAZIONE AUTO ON PER AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO...22 ADP COMMERCIALE SU IDESK AZIENDA AUTO ON ESTESO...30 SPRIX COLLAGE FULL PUBBLICO...30 ALTRE IMPLEMENTAZIONI...31 INSTALLAZIONE / AGGIORNAMENTO...31 GENERALE...31 AZIENDE...31 CONTABILITA'...32 MAGAZZINO...33 PRODUZIONE...35 STAMPE...35 ANNUALI...36 SERVIZI...36 DR...37 ADP BILANCIO & BUDGET...38 MDS SPRIX...41 ANOMALIE RISOLTE...42 INSTALLAZIONE / AGGIORNAMENTO...42 GENERALE...42 AZIENDE...42 CONTABILITA...43 MAGAZZINO...43 PRODUZIONE...44 STAMPE...44 SERVIZI...44 DR...45 MODULI...45 ADP BILANCIO & BUDGET...45 MXECR...46 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 1

3 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO ASSOCIAZIONI RIGHI DICHIARAZIONE DEI REDDITI Sono state aggiornate le associazioni dei conti ai righi redditi per tutti i modelli in base a quanto previsto dalle istruzioni ministeriali La principale novità è legata all eliminazione del prospetto di bilancio nel quadro RS di Unico società di Capitali; i riferimenti ai righi di tale sezione sono quindi stati eliminati. Restano in sospeso i riferimenti ai dati contabili degli Studi di Settore in quanto la relativa documentazione è stata rilasciata in forma di prima bozza. Per una corretta elaborazione dei dati contabili al fine di compilare automaticamente i quadri di impresa nei Redditi, è necessario recuperare le associazioni conti/redditi eventualmente inserite lo scorso anno. Per fare questo è sufficiente utilizzare le relative funzionalità previste a menù. Dopo aver aperto l azienda studio STD nell anno 2010, dal Menù DR - Servizi dichiarazioni Redditi - Dati contabili per redditi, eseguire nell ordine: - Recupero dati da anno precedente - Riorganizzaz. tabelle assegnazione Le suddette funzionalità saranno eseguite una sola volta per ogni raggruppamento e per ogni azienda battezzata. Maggiori informazioni sono reperibili nel manuale al capitolo SERVIZI DICHIARAZIONI REDDITI paragrafo TABELLE ASSEGNAZIONE. MODELLO 770 E' abilitata la gestione e stampa del Modello (anno di competenza 2010). Al fine di gestire le nuove dichiarazioni occorre eseguire le seguenti funzioni, non importa in quale ordine: - DR Modello 770 AGGIORNAMENTO ARCHIVI 770. La funzione deve essere eseguita entrando nel programma senza aprire alcuna azienda; solo in questa condizione il menù è attivo. A tale proposito si ricorda che se l azienda è già aperta, è possibile tornare nello stato di nessuna azienda aperta selezionando il menu Aziende Apertura azienda, cancellando la sigla dell azienda e confermando con F10. - Servizi - Variazioni Contabilita ASSEGNA CODICE DOMICILIO PERCIPIENTE. Tale funzione era stata rilasciata con la versione 2010H ed è necessaria per impostare automaticamente il codice del comune di domicilio del percipiente nella rubrica fornitori (dato necessario al modello 770). Coloro che non l hanno ancora eseguita devono lanciarla con questa versione. In caso di dubbio può essere rilanciata più volte senza pregiudicare l integrità degli archivi. Per maggiori informazioni sull operatività della funzione fare riferimento al corrispondente paragrafo del leggimi della versione 2010H. L operatività di gestione del modello è la stessa degli scorsi anni, per maggiori informazioni si rimanda al manuale in linea, capitolo DR MODELLO 770. DICHIARAZIONE REDDITI E abilitata la prima parte della gestione delle dichiarazioni UNICO Per gestire le nuove dichiarazioni occorre eseguire nell'ordine le voci di menù DR Servizi Modelli Unico Aggiornamento archivi: - AGGIORNAMENTO ARCHIVI AGGIORNAMENTO ARCHIVI UNI - AGGIORNAMENTO ARCHIVI U60 Si consiglia di stampare eventuali messaggi visualizzati al termine di determinate fasi, in modo da mantenere traccia delle azioni eseguite in fase di aggiornamento. I messaggi vengono in ogni caso memorizzati anche in un file di log. Il file creato (AggXXX_versione.txt) viene salvato nella cartella DATI\LOG dell'installazione. ATTENZIONE: La fase di aggiornamento dei prospetti compensazione provvede ad impostare come stampate/inviate in definitivo tutte le deleghe dello scorso anno, in modo da fissarne il contenuto. 2 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

4 Per quanto riguarda il blocco dei crediti residui Redditi (tributi di tipo R ), da quest anno non è più la procedura di aggiornamento archivi a marcarli con * nell'apposito campo "fine utilizzo crediti", ma l operazione avverrà nel momento in cui l utente predisporrà la dichiarazione ed attiverà il riporto in F24 dei versamenti di Unico In questo modo è possibile utilizzare i crediti residui della scorsa dichiarazione fino a quando si compilerà effettivamente la nuova dichiarazione. Da quel momento infatti i crediti ed il loro utilizzo in F24 confluiscono in dichiarazione al fine di determinare il nuovo saldo ed eventuali residui sono di conseguenza bloccati. Per maggiori informazioni consultare il paragrafo DR UTILIZZO CREDITI. OPERAZIONI CONSIGLIATE DOPO L'AGGIORNAMENTO ARCHIVI Al fine di agevolare le operazioni di verifica delle aliquote ICI utilizzate e dell'addizionale comunale IRPEF, si suggerisce di eseguire le seguenti stampe di servizio: - ELENCO COMUNI/ADDIZIONALI IRPEF (in questa versione è attiva nel mod.730) - Versamenti ICI - LISTA COMUNI TERRENI/FABBRICATI (UNI e 730) In questo modo l'utente può verificare la correttezza delle tabelle e procedere con l'eventuale personalizzazione. NOTA BENE: La tabella standard delle addizionali comunali Irpef è aggiornata alle seguenti date: - 23/02/ aliquote ed esenzioni 2010 (necessarie per il calcolo del saldo) - 31/12/ aliquote ed esenzioni 2011 (necessarie per il calcolo dell'acconto) I dati sono stati prelevati dal sito del Ministero delle Finanze, fiscalità locale. Per quanto riguarda la tabella comuni/aliquote ICI, il calcolo dell'acconto avviene con le aliquote anno precedente, pertanto la tabella è da considerarsi aggiornata. DICHIARAZIONE REDDITI - FUNZIONI ABILITATE/DISABILITATE In questo primo rilascio sono abilitate solo alcune funzionalità. A seguire il dettaglio delle funzioni abilitate/disabilitate. E' abilitata la gestione dei seguenti dichiarativi: - Modello 730 (immissione/revisione, stampe di servizio) - Modello UNI (solo immissione/revisione dei quadri Dati anagrafici, Familiari a carico, RA, RB, RC, RP, minimale IVS) - Modello U60 (immissione/revisione di tutti i quadri ad eccezione di RT - RH - RK -RV - RU - FC) - Studi di settore aziende (i calcoli sono ancora effettuati con Gerico2010) E' temporaneamente disabilitata la gestione dei seguenti dichiarativi/funzioni: - Stampe fiscali Modello 730 e I quadri del modello UNI non indicati nelle funzioni abilitate e i calcoli della dichiarazione - Stampe di servizio/stampe fiscali UNI e U60 (ad eccezione di alcune stampe F24 e ICI) - Modello U50 - Modello U61 - Consolidato Nazionale Mondiale - Studi di settore legati ai vari dichiarativi - Invio telematico Unico, 730 e E' stato temporaneamente disabilitato l'import dei Terreni/Fabbricati dai modelli U50 e U61, in quanto la relativa gestione sarà distribuita con le prossime versioni. - Nella funzione Servizi Modelli UNICO COPIA/MODIFICA CODICE PRATICA sono state temporaneamente disabilitate le opzioni 4,5,8,9 (UNI,U50,U61,Consolidato) in quanto la gestione completa di questi modelli sarà distribuita nelle prossime versioni. - E' temporaneamente disabilitata la gestione delle Tabelle Modelli Unico ONORARI. Ricordiamo che in caso di consultazione e/o rinvio di dichiarazioni anno precedente a fronte di variazioni e/o integrazioni, occorre utilizzare l'ambiente di copia creato appositamente per questo scopo. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 3

5 NUOVA VERSIONE PIANO DEI CONTI STANDARD PER AZIENDE E stata rilasciata la versione 21 del raggruppamento 80. Da questa versione sono state effettuate le seguenti modifiche: MERCI-REV.CHARGE: conto da utilizzare a decorrere dal 1 aprile 2011 per l acquisto di telefoni cellulari per i quali trova applicazione il meccanismo dell inversione contabile. Tale meccanismo trova applicazione per le sole operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio (motivo per il quale al conto è stata data una descrizione generica merci e non specifica telefoni cellulari ) COMPONENTI REV-CHARGE: conto da utilizzare a decorrere dal 1 aprile 2011 per l acquisto di componenti (microprocessori), da installare in personal computer, per i quali trova applicazione il meccanismo dell inversione contabile. Tale meccanismo trova applicazione per le sole operazioni effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio. Dal 1 aprile 2011, per le cessioni di cellulari e componenti per pc, effettuate nella fase distributiva che precede il commercio al dettaglio, potrà essere utilizzato il codice IVA R17,6, già creato a suo tempo nel piano dei conti 80, e che identifica proprio le cessioni dei prodotti su indicati per i quali il cessionario ha l obbligo di applicare l inversione contabile. N74 N.I. AGVIAGG: è stato creato il seguente codice IVA per gestire gli acquisti (ad es. biglietti aerei) ricevuti dalle Agenzie di Viaggio. Tale codice è stato agganciato al rigo VF13 delle dichiarazione IVA e al rigo CD2 campo 2 della Comunicazione dati IVA. F04 F.C.art.4: codice da utilizzare per operazioni che non rientrano nella nozione di esercizio di impresa. Ad esempio il codice può essere utilizzato per le fatture ricevute da enti non commerciali Z36,5 NS36,5 Ven20: codice da utilizzare per i passaggi interni di beni in caso di attività separate dove per una delle due attività trova applicazione il metodo della ventilazione. Tale codice identifica i passaggi di beni con aliquota al 20% Z36,4 NS36,5 Ven10: codice da utilizzare per i passaggi interni di beni in caso di attività separate dove per una delle due attività trova applicazione il metodo della ventilazione. Tale codice identifica i passaggi di beni con aliquota al 10% Z36,3 NS36,5 Ven 4: codice da utilizzare per i passaggi interni di beni in caso di attività separate dove per una delle due attività trova applicazione il metodo della ventilazione. Tale codice identifica i passaggi di beni con aliquota al 4% Si fa notare che i codici di esenzione iva da Z36,3 a Z36,5 sono codici riservati anche per le aziende che non appartengono ai raggruppamenti standard In questo caso, quando questi codici vengono inseriti nella tabella delle esenzioni iva, non sarà possibile variarne le descrizioni ma solo confermarle. I codici IVA sono stati riportati anche nella versione 12 del raggruppamento 81 4 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

6 TRACCIABILITÀ DEI FLUSSI FINANZIARI APPALTI PUBBLICI Funzionalità attiva solo in presenza di Estensione Contabile. IMMISSIONE PRIMANOTA Sullo scadenzario, negli ulteriori dati di ogni rata, sono stati aggiunti i seguenti campi: Codice CIG (Codice Identificativo Gara) 10 Caratteri Alfanumerici Codice CUP (Codice Unico Progetto) 15 Caratteri Alfanumerici Questi campi sono attivi SOLO sulle seguenti tipologie di rate: RICEVUTE BANCARIE Clienti BONIFICI Fornitori Questi dati sono necessari per la tracciabilità dei flussi finanziari degli appalti pubblici. L indicazione dei codici CIG, e ove obbligatorio anche del codice CUP, vanno riportati nei tracciati CBI quando si emettono le Ri.Ba (Area Incassi) ed i Bonifici (Area Pagamenti). La finestra degli ulteriori dati delle rate di tipo Ric.Bancaria Clienti e Bonifici Fornitori si presenta nel modo seguente: Come si può notare i due nuovi campi sono stati aggiunti in fondo alla finestra. Sulla finestra è stato attivato anche il tasto F5 che effettua la copia dei codici CIG e CUP su tutte le rate del documento; quando si preme il tasto viene visualizzato un messaggio specifico che chiede la conferma dell operazione (Sol.24165). STAMPE CONTABILI - EMISSIONE EFFETTI Quando si emettono le Ri.Ba ai Clienti ed i Bonifici ai Fornitori nel file CBI vengono riportati, se presenti negli ulteriori dati delle singole rate, sia il codice CIG che il codice CUP. Si fa notare che il consorzio CBI non ha codificato campi ad Hoc ma ha consigliato alle banche di indirizzare i clienti verso l utilizzo dei campi descrittivi già esistenti (Tipo Record 50). Si ricorda che in questi campi descrittivi il programma riporta il numero e la data di riferimento dei documenti, ed in caso di gestione dello scadenzario a partite anche della relativa partita. Da questa versione sono stati aggiunti anche il codice CIG (10 caratteri alfanumerici) e CUP (15 caratteri alfanumerici); i codici sono anteposti dal relativa sigla CIG e CUP (Sol.24165). NOTA BENE: in presenza di un codice CIG/CUP sia le Ri.Ba che i Bonifici non si potranno raggruppare. Nella stampa della distinta, in presenza dei codici CIG/CUP, è stata aggiunta una ulteriore riga per riportare questi codici. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 5

7 NUMERO IDENTIFICATIVO DI PRIMANOTA Da questa versione è possibile visionare il numero identificativo che la procedura assegna alle diverse registrazioni contabili. Nei parametri contabili, richiamabili dalla voce di menù Aziende Anagrafica azienda DATI AZIENDALI, è presente il parametro Visualizza ID prima nota che consente di visionare o meno l id assegnato alla scrittura contabile. Se impostato a S, alla conferma della registrazione contabile, in alto a destra compare anche il numero identificativo. Quest ultimo è costituito da un numero progressivo, ma non consecutivo, e dall anno di riferimento. NOTA BENE: in caso di export/import csv da un azienda ad un altra, i numeri identificativi vengono riassegnati. Per registrazioni provenienti da un installazione Auto On, tramite il menù Servizi Trasmissione archivi TRASFERIMENTO DATI COMMERCIALISTA/AZIENDA la numerazione identificativa rimane quella originale. Tale id può essere utilizzato in fase di ricerca di una registrazione dalla funzione di Contabilità REVISIONE PRIMA NOTA, in particolare con la selezione tramite il pulsante Periodo [F5]: 6 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

8 Nella videata Revisione prima nota periodica compaiono infatti due ulteriori campi che consentono di eseguire la ricerca tramite il numero identificativo assegnato alla registrazione; in particolare nel primo campo occorre inserire il numero e nel secondo l anno di gestione; ad esempio per un azienda infrannuale 2010/2011immettendo una scrittura in data 01/01/2011 l id sarà 1320/10 (Sol. 5927, 3495). STAMPA MULTIPLA NOTULE/PARCELLE Da questa versione è possibile effettuare la stampa multipla delle notule/parcelle, per accedere a questa funzione posizionarsi all interno del menù Contabilità Parcellazione studio Gestione notule/parcelle. Una volta entrati nel menù indicato, accedere alla lista notule/parcelle tramite il tasto F4 (sol ). All entrata della lista notule/parcelle, la procedura visualizza i filtri per la ricerca dei documenti, rispetto alle versioni precedenti è stato aggiunto un ulteriore parametro di selezione, come specificato nel riquadro sotto riportato. Se viene lasciato il carattere t, la funzione riporta in elenco tutte le notule/parcelle non considerando il terzo carattere alfanumerico della sigla del documento (che risulta essere facoltativo). Nel caso in cui venisse specificato, al posto del carattere t un carattere diverso (numero o lettera), lanciata l elaborazione sono visualizzati tutti i documenti che contengono come terzo carattere alfanumerico quel dato. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 7

9 Se la procedura non rintraccia nessun dato rispetto ai filtri di selezione indicati, viene visualizzato il seguente messaggio di attenzione Non è stata trovata alcuna Notula/Parcella con questa selezione. Una volta che la procedura riporta in elenco la lista delle notule/parcelle, sono stati implementati due nuovi tasti per la stampa multipla, ossia, col tasto shift+f5 è possibile marcare/smarcare i documenti da riportare nella stampa multipla, una volta premuto quel tasto viene impostato il carattere s prima della sigla dei documenti, mentre con shift+f11 si seleziona la stampa multipla. Si ricorda che non è possibile marcare documenti con sigla differenti, a tal proposito effettuando questa operazione verrà visualizzato il seguente messaggio Non si possono selezionare documenti diversi per la stampa multipla. Nel caso in cui nella lista sono riportati documenti con sigla diversi (come nella videata sopra allegata), premendo il tasto shift+f11 per la stampa multipla la procedura non permette di effettuare l operazione in quanto per questa funzione è obbligatorio che la lista riporti le medesime sigle, a tal proposito premendo F10 di conferma viene riportato il messaggio di attenzione Stampa multipla non effettuabile in quanto sono presenti documenti con sigle diverse. Utilizzare il filtro delle NO/PA per selezionare sigle documenti coerenti o marcare singoli documenti da stampare. Se in elenco sono riportati i documenti aventi la stessa sigla, è possibile procedere alla stampa multipla senza obbligatoriamente marcare/smarcare i vari documenti. Una volta che sono stati selezionati i documenti per effettuare la stampa multipla, premendo i tasti shift+f11 viene aperta un ulteriore finestra, come indicato di seguito, in cui indicare il modulo di stampa. 8 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

10 RELAZIONE SULLA GESTIONE EX ART C.C. IN ADP B&B Da questa versione, nella sezione degli allegati di bilancio, è presente un nuovo modello per la generazione automatica della Relazione sulla gestione ex art C.C., che si va ad aggiungere agli altri modelli di tipo verbale recentemente distribuiti. La Relazione sulla gestione, disciplinata dall articolo 2428 C.C., è un documento di fondamentale importanza ai fini di una soddisfacente comprensione dell andamento dell azienda. In essa devono essere evidenziate le condizioni in cui si è svolta l attività aziendale e le linee fondamentali del suo sviluppo futuro in considerazione dell ambiente in cui l impresa opera. Nella relazione si possono indicare elementi e situazioni che non sono evidenziati nello Stato Patrimoniale, nel conto Economico e nella Nota integrativa, riguardanti, ad esempio, rapporti con clienti e fornitori, dipendenti e finanziatori. Importante significato assumono l indicazione della politica degli investimenti e l esame dei problemi legati ad esistenza di fenomeni concorrenziali più o meno accentuati. In questo documento devono essere riportati i fatti di rilievo avvenuti dopo la chiusura dell esercizio e alcune ipotesi sull evoluzione prevedibile della gestione. La creazione di questo documento avviene principalmente attraverso la compilazione di un questionario predefinito; i dati che devono essere aggiunti manualmente vengono inseriti direttamente nell anteprima del documento (sia quelli di natura qualitativa che quantitativa). ISTRUZIONI OPERATIVE PER LA GENERAZIONE DEL DOCUMENTO La creazione dell allegato Relazione sulla gestione si effettua dal menu Bilancio UE Allegati Gestione (oppure dal menu di avvio rapido Allegati) cliccando sul pulsante Crea un nuovo documento, selezionando Mod. Relazione sulla gestione ex art C.C. nel campo Modello, inserendo poi un titolo e un autore e collegando infine il documento al bilancio di riferimento. Una volta inserite le informazioni generali, confermando con il pulsante, il programma si posiziona nella scheda Questionario dove l utente deve rispondere alle varie domande scegliendo le opzioni disponibili (ad esempio SI/NO oppure da elenco valori predefiniti). Su alcune delle domande presenti, vengono aperte delle ulteriori finestre per completare la risposta (principalmente mediante l inserimento di testo libero). Una volta completato il questionario, cioè quando in pratica non compare più l icona nell ultima colonna a destra su nessuna delle domande, la procedura dà la possibilità di accedere all ultima scheda in cui viene visualizzata l anteprima del documento. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 9

11 L immagine mostra come si presenta inizialmente la scheda Questionario Esempio di finestra che viene aperta dalla procedura per completare la risposta tramite inserimento di testo libero 10 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

12 Esempio di Questionario completato in ogni sua parte Nella scheda Anteprima l utente deve completare il documento risultante dalle risposte al questionario inserendo i propri commenti in corrispondenza delle sezioni contrassegnate dalla dicitura [inserire commento] e i dati quantitativi all interno delle tabelle a compilazione manuale. L inserimento di questi dati avviene effettuando semplicemente doppio clic del mouse in corrispondenza dei testi o delle tabelle (le tabelle compilate automaticamente dal programma non possono essere modificate). E da sottolineare come le tabelle relative agli indici di bilancio, nonostante riportino in automatico indici e valori calcolati, possono essere modificate dall utente, aggiungendo altri indici oltre a quelli proposti o eliminando indici esistenti. In caso di nuove immissioni, il programma calcola in automatico i nuovi indici inseriti dall utente. La tabella degli incrementi delle immobilizzazioni tecniche nell esercizio viene compilata automaticamente dal programma sulla base dei dati presenti nel menu Bilancio UE Nota integrativa Tabelle allegate Cespiti. In particolare i dati riportati in tabella fanno riferimento alla colonna Acquisizioni. Nota bene: ovviamente le varie tabelle a compilazione manuale vengono visualizzate in Anteprima in base alla risposta fornita dall utente nella rispettiva sezione del Questionario (ad esempio la tabella delle Acquisizioni dell esercizio compare in anteprima solo se si risponde SI alla domanda nel corso dell'esercizio, sono stati effettuati investimenti in immobilizzazioni tecniche di rilevante entità? ). PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 11

13 L utente ha infine la facoltà di modificare anche i testi predefiniti del modello sempre effettuando doppio clic in corrispondenza del testo. Quando il documento risulta essere definitivo è possibile procedere con l esportazione nei formati rtf (Word) e PDF/A cliccando sulle rispettive icone posizionate nella barra verticale degli strumenti. La generazione del formato PDF/A, nel caso degli allegati, avviene in modo diretto, cioè senza il bisogno di ricorrere a stampanti software esterne. I documenti esportati vengono archiviati nella sezione Allegati del menu Documenti. Una volta effettuata la generazione del documento sarà possibile eliminare tabelle automatiche non desiderate dall utente (Sol ). Esempio di finestra per l inserimento dei dati quantitativi che si apre effettuando doppio clic sulla tabella visualizzata in anteprima Esempio di finestra per la modifica dei testi predefiniti che si apre effettuando doppio clic sul rispettivo testo visualizzato in anteprima 12 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

14 Nell immagine sottostante sono evidenziate le opzioni di esportazione del documento in formato rtf (Word) e PDF/A PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 13

15 GESTIONE PAGINE E REVISIONI IN DOCUVISION Da questa versione la scelta di gestire i documenti a revisioni piuttosto che a pagine è possibile definirla e differenziarla per ogni singola classe documento (Sol ). A tal fine sono state introdotte le seguenti variazioni alla procedura: CLASSI DOCUMENTO Il pulsante Parametri [F6] permette di specificare se i documenti che verranno creati con tale classi debbano essere gestiti a pagine o a revisioni. Tale definizione sarà visibile accanto alla descrizione della classe: - R in caso di Gestione revisioni Sì e Gestione pagine No; - P con Gestione revisioni No e Gestione pagine Sì; - nessun carattere con Gestione revisioni No e Gestione pagine No. Il programma di conversione alla versione 2011B riporta in ogni singola classe la definizione attualmente presente alla voce di menù Moduli Docuvision PARAMETRI GENERALI, sarà poi cura dell utente andare a variare quelle sole classi che vuole gestire in modalità differente. In caso di una nuova installazione di Businesspass la procedura imposta i seguenti parametri come predefiniti: - menù PARAMETRI GENERALI, voce Gestione revisioni uguale a Sì; - menù CLASSI DOCUMENTO, classe 600, 1400, 1500 e 1600 parametro Gestione pagine uguale a Sì. Questa seconda impostazione verrà data anche alle nuove aziende a cui, in fase di creazione, si imposta nella tabella TIPO GESTIONE ARCHIVI il parametro Classi documento come A (Aziendale). In inserimento di una nuova classe personalizzata la procedura imposta la gestione come i corrispondenti campi dei PARAMETRI GENERALI. Quest ultima impostazione continua ad essere utilizzata per i documenti che vengono salvati nel database dei Redditi comune a tutta l installazione. NOTA BENE: i parametri della singola classe vengono utilizzati dalla procedura esclusivamente in fase di creazione di un nuovo documento appartenente alla specifica classe. Documenti già esistenti non vengono influenzati dall impostazione di tali parametri. Per le aziende che hanno in comune le classi (voce Classi documento uguale a G alla voce di menù Aziende Anagrafica azienda Dati aziendali - TIPO GESTIONE ARCHIVI), un eventuale variazione all interno della finestra dei parametri viene replicata anche nelle altre aziende. Inoltre, in caso di abilitazione del parametro contabile OCR su documenti ricevuti impostando nella classe 600 Operazione contabile una gestione differente da P Pagine la procedura segnala il mancato utilizzo delle funzionalità legate all OCR. 14 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

16 Come in passato, nelle installazioni AutoOn la gestione dei documenti è esclusivamente a pagine. GESTIONE DOCUMENTO In fase di creazione di un nuovo documento se l operazione di acquisizione viene effettuata quando ancora non si è indicato la classe la procedura utilizza il settaggio dei due campi Gestione revisioni e Gestione pagine del menù Moduli Docuvision PARAMETRI GENERALI. Al successivo inserimento della classe, prima del salvataggio del documento, verifica che il numero di files acquisiti sia coerente con il tipo di gestione prevista per la classe selezionata. Esempio: PARAMETRI GENERALI Gestione revisioni No Gestione pagine Sì CLASSE DOCUMENTO 2001 Generica Gestione revisioni Sì Gestione pagine No In gestione documento si inserisce un titolo e si richiama il pulsante Acquisisci [ShF8], la procedura si basa sulla definizione dei parametri generali e richiede l inserimento di una o più pagine. Dopo aver inserito due pagine si imposta nel campo Classe documento il valore 2001 che prevede la gestione delle revisioni. Poiché in inserimento non è possibile memorizzare più di una revisione appare il seguente controllo: La classe 2001 prevede la gestione del documento a revisioni. Confermando verranno persi i files successivi al primo acquisito. Confermi modifica. In revisione di un documento già memorizzato è invece disponibile il pulsante Parametri [ShF7] dove è possibile visionare con quale modalità è stato memorizzato il documento ed, eventualmente, variarne la gestione (esempio: da Gestione revisioni Sì/ Gestione pagine No a Gestione revisioni No/ Gestione pagine Sì). Tale opzione non risulta disponibile: - per i documenti di classe 200 Bilanci creati da ADP; - per i documenti inclusi in un volume ( in caso di modulo Docuvision Workflow Digitale); - per i documenti firmati ( in caso di modulo Docuvision Workflow Digitale); - per i documenti dell installazione AutoOn del cliente esterni per cui esiste il relativo collegamento (denominati DOCUMENTI ESTERNI); - per i documenti associati alle registrazioni di prima nota con proprietà OCR. La variazione della classe ad un documento già esistente, qualora la nuova classe ha una gestione differente alla precedente, non comporta alcuna variazione al documento (perdita di revisioni o pagine) in quanto la modalità di gestione è una proprietà di ogni singolo documento. NOTA BENE: anche la variazione dei parametri dipende da come risulta impostato il campo Modifica documento fino a presente alla voce di menù Moduli Docuvision PARAMETRI GENERALI. Nell importazione dei documenti di Docuvision provenienti dall installazione AutoOn tramite la voce di menù Servizi Trasmissione archivi TRASFERIM. DATI COMMERCIALISTA/AZIENDA l impostazione dei parametri nella classe 600 non viene presa in considerazione. I documenti, originariamente a pagine nell installazione AutoOn, verranno salvati e gestiti a pagine anche in Businesspass in quanto ora trattasi di una specifica caratteristica di ogni specifico documento. FIRMA E MARCATURA TEMPORALE IN DOCUVISION Funzionalità attiva solo in presenza dell estensione di studio opzionale Funzionalità Documentale (Docuvion Workflow Digitale). PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 15

17 DOCUVISION TRASMISSIONE DOCUMENTI E stata variata la modalità con cui viene firmato un documento prima dell eventuale inoltro via . La procedura ora richiama direttamente il programma esterno Dike di Infocert che deve essere necessariamente installato sul pc client. Tutta l operazione di firma del documento viene effettuata all interno del programma Dike, al termine il file firmato viene riportato all interno della cartella di Businesspass \dati\datiaz\<sigla azienda>\dvallegati. In questo modo, si è superato il limite da parte di Passepartout di dover certificare le diverse tessere rilasciate da Infocert. DOCUVISION GESTIONE ARCHIVIAZIONE La procedura di archiviazione dei documenti un volume ha subito le seguenti variazioni: - nel file elenco_impronte.txt viene riportato il calcolo dell impronta di ogni documento contenuto del volume utilizzando l algoritmo SHA-256 anziché SHA-1. Un ulteriore archiviazione effettuata su volumi creati prima dell aggiornamento alla 2011B, dove era utilizzato l algoritmo SHA-1, prevede il ricalcolo sulla base del nuovo algoritmo delle impronte precedentemente memorizzate; - per la firma digitale può essere utilizzato solo il programma Dike di Infocert e non più FirmaOK di Poste Italiane; - nelle operazioni di firma digitale e marcatura temporale la procedura ora richiama direttamente il programma esterno Dike di Infocert che deve esser necessariamente installato sul pc client. Tutte le operazioni vengono effettuate all interno del programma Dike, al termine il file firmato (elenco_impronte.txt.p7m) e quello marcato (elenco_impronte.txt.m7m) vengono riportati all interno della cartella di Businesspass \dati\datiaz\<sigla azienda>\dvvolumi. Tali modifiche alla procedura hanno permesso di superare il limite delle serie delle tessere certificate da Passepartout. NOTA BENE: dalla versione 2011B nel programma Dike è necessario impostare i seguenti parametri marcatura alla voce di menù Strumenti Configurazioni: Configura Firma e Marca : M7M, Configura Marca : M7M, Configura Associa Marca a Documento : M7M, File TSD: nomefile.p7m.tsd. Ricordiamo che la SmartCard di Dike con numero di serie 1202 deve essere obbligatoriamente sostituita entro il 30 giugno 2011 come da delibera 45/2009 del Centro Nazionale per l Informatica nella Pubblica Amministrazione (CNIPA) pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del PASSCOM Passcom è un sistema di comunicazione tra gli utenti di prodotti Passepartout. I servizi attualmente disponibili integrati al gestionale, attraverso canali riservati e criptati, sono la Chat e il Controllo remoto. La rete di relazioni che può essere creata con Passcom può coinvolgere utenti appartenenti alla stessa installazione, utenti di installazioni diverse e anche di prodotti diversi purché della famiglia BP (Businesspass, Businesspass live, e prossimamente i nuovi prodotti CompassBP, MexalBP, Mexal BP live). Inoltre, l attivazione di Passcom in Businesspass modifica il modo tradizionale di configurazione dell accesso remoto del commercialista ai clienti che operano su installazioni diverse da quella dello studio e la trasmissione di informazioni acquisite in Businesspass da idesk azienda AutoOn, idesk studio esterni (Real Time: aziende gestite dallo studio in Businesspass prelevando in automatico dati da installazioni Mexal) o con trasmissione primanota automatizzata (aziende gestite dallo studio in Businesspass prelevando in automatico dati da installazioni Mexal Junior o Solution). ATTENZIONE: attivando Passcom, Businesspass non può eseguire elaborazioni idesk studio esterne (Real Time) nè importare dati per aziende collegate a trasmissione primanota automatizzata. Il ripristino di tali servizi verso i clienti Mexal avverrà nella prossima versione. Per maggiori dettagli si rimanda alla lettura del Manuale Passcom consultabile in Area Riservata Passepartout o richiamabile direttamente da Businesspass al menu? Leggimi versioni rilasciate ABILITAZIONE DELLA NUOVA FUNZIONE FILTRI AZIENDE IN APERTURA AZIENDE Attraverso l introduzione del nuovo pulsante ShiftF11[Filtro aziende] viene richiamata una funzione che consente di definire un filtro aziende personalizzato in base ai vari parametri di selezione disponibili (DATI AZIENDALI e SCADENZE PERIODICHE). 16 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

18 Se nella tastiera personalizzabile, richiamabile dal campo Sigla azienda e in ogni parte del programma in cui è attivo il pulsante CtrlA [Change Factory], si preme su Filtri Sel. Aziende il programma visualizza l elenco dei filtri aziende forniti automaticamente dalla procedura. La videata che appare è la seguente: Premendo con il mouse in corrispondenza del filtro desiderato il programma applica automaticamente il filtro e visualizza le aziende che rispondono ai parametri definiti nel filtro. Premendo sul campo Filtro oppure premendo il pulsante ShiftF11 la videata che appare è la seguente: PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 17

19 SELEZIONI DATI AZIENDALI La prima sezione riguarda i DATI AZIENDALI e raggruppa una serie di informazioni che vengono definite in fase di creazione\utilizzo dell azienda stessa. I dati aziendali comprendono i DATI ANAGRAFICI, i PARAMETRI CONTABILI, i PARAMETRI DEL PROFESSIONISTA, i PARAMETRI ATTIVITA IVA, i PARAMETRI FISCALI e i dati del DICHIARANTE\DEPOSITARIO e LEGALE RAPPRESENTANTE. SELEZIONI SCADENZE PERIODICHE La seconda sezione che appare dopo aver premuto il pulsante Filtro riguarda invece le SCADENZE PERIODICHE. A differenza dei parametri precedenti in cui è possibile impostare direttamente il valore del campo, in queste videate è necessario impostare il periodo di riferimento e il dato che si vuole controllare. Le scadenze periodiche comprendono: la LIQUIDAZIONE IVA (attraverso la quale è possibile estrapolare aziende in base al valore del credito\debito iva in un determinato periodo e alla data in cui è stato effettuato il versamento) e le STAMPE DEFINITIVE (che consentono di estrapolare informazioni in base alla stampa effettuata in modalità prova e\o definitiva delle stampe fiscali). Di seguito vengono riportate nel dettaglio le relative videate. All interno della videata sono attivi i seguenti tasti funzione: F4 Azzera campi. Consente di azzerare i campi si selezione precedentemente impostati siano questi di un filtro precedentemente memorizzato oppure di un filtro non ancora memorizzato ma solamente attivato. Sarà quindi possibile procedere nuovamente alla definizione dei parametri\campi su cui effettuare il controllo. ShF11 Memorizza selezioni. Consente di memorizzare le selezioni appena definite attribuendo un NOME filtro e una DESCRIZIONE. F11 Leggi selezioni. Consente di richiamare un filtro precedentemente memorizzato oppure uno dei filtri forniti con la procedura, al fine di attivarlo e/o modificarlo. La videata che appare richiamando il tasto funzione è la seguente: premendo il tasto F2[Ricerca] è possibile visualizzare i filtri precedentemente memorizzati e richiamarli. F5 ShF3 F10 ESC Predefinito. Consente di impostare tra i filtri precedentemente memorizzati il filtro che verrà sempre proposto utilizzando il tasto F2[Scelta aziende]. Disattiva filtro. Consente di disattivare il Filtro predefinito. Attiva filtro. Consente di rendere attivo un filtro precedentemente letto oppure di attivare i parametri di selezione appena definiti senza ancora averli memorizzati in filtro specifico. Annulla. Esce dal programma Filtro aziende e torna alla videata principale. I filtri, sia quelli distribuiti con la procedura, sia quelli definiti dall utente sono disponibili a tutti gli utenti e possono essere richiamati in vari punti della procedura. 18 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

20 Attraverso il tasto funzione F2[Scelta azienda]: 1. apertura azienda 2. in tutti i punti della procedura in cui è attivo il CtrlA Change Factory Elaborazioni multi aziendali da azienda STD : 1. in tutti i punti del programma in cui è possibile effettuare delle elaborazioni multi aziendali è attivo il pulsante ShiftF11[filtro aziende] che consente di richiamare un filtro precedente creato oppure di codificarne uno nuovo e di renderlo attivo. In questo caso la procedura consentirà di effettuare delle elaborazioni multi aziendali mirate che ad oggi, con la videata di selezione tipica dell azienda STD, non erano possibili. Servizi\Configurazioni\Lista aziende\creazione aggiornamento: 1. Questa funzione consente di creare, variare ed eventualmente eliminare le liste aziende proprie di ogni singolo utente, in base ai filtri precedentemente memorizzati. Le liste create potranno poi essere richiamate in altri punti della procedura attraverso il Factory Panel. FACTORY PANEL Utilizzando l aspetto interfaccia con modalità Touch e Visibilità area tastiere, sono disponibili le liste aziende create attraverso i filtri. Il pulsante Factory Panel riporta nella tastiera presente nella parte bassa della videata principale le aziende che fanno parte della lista corrente. Per ulteriori informazioni sulla gestione dei filtri azienda si rimanda al sezione specifica Aziende-Apertura Azienda-Filtro Aziende Il pulsante Factory Panel è attivo in ogni parte del programma in cui è attivo il pulsante CtrlA [Change Factory] e quando il cursore si trova in un campo di immissione. E attivo un solo Panel anche se nel gestionale ci sono più sessioni aperte. La colonna Ela è possibile marcarla/smarcarla sia manualmente dall utente cliccando sopra il quadratico, sia dalla funzione di servizio specifica. La colonna Tipo riporta le stesse icone del F2 elenco aziende (e=esterne, b= auto on, c=collegate, ecc ). Non vengono mai riportate le aziende storicizzate (S) e le aziende annullate (X) La colonna Anni riporta gli ultimi tre anni gestiti dalle aziende che fanno parte della lista. La colonna Selez indica su quale azienda ci è posizionati La colonna Descrizione indica la descrizione dell azienda. PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 19

21 Se si seleziona un azienda art.36 con sottoaziende, e la si apre, il programma si posiziona in automatico su quella che è stata definita come Prevalente. All interno del Factory Panel sono attivi i seguenti tasti: PRECEDENTE Si apre l azienda che si trova nella posizione precedente a quella su cui si è posizionati con il cursore. APRI CAMBIA VAI A DATA SUCCESSIVA Una volta posizionato il cursore sull azienda desiderata, questa verrà aperta con la data indicata nel Factory Panel. Gli anni che vengono visualizzati sono gli ultimi tre, facendo doppio clic con il mouse sul box di uno dei tre possibili anni, il programma apre l azienda selezionata nell anno selezionato. Il pulsante Cambia consente di scegliere un altra lista che diventerà poi la Lista corrente. La data proposta nel Factory Panel è quella di sistema, se viene variata, la variazione viene mantenuta fino a quando la sessione rimane aperta. Se in Businesspass si varia la data di ingresso tramite il pulsante CtrlA [Change Factory], questa variazione non incide nel Factory Panel. Se invece si varia la data del Factory Panel, questa variazione sarà adottata anche in Businesspass. Si apre l azienda che si trova nella posizione successiva a quella su cui si è posizionati con il cursore. STORICIZZAZIONE AZIENDE Implementata la possibilità di storicizzare le aziende allo scopo di escluderle dal conteggio delle aziende attive, lasciando libera la consultazione dello storico, senza la possibilità di modifica degli archivi né di stampa dei fiscali. Resta consentito l aggiornamento e la riorganizzazione degli archivi dell azienda storicizzata al fine di mantenere sempre allineata l azienda con la versione del programma. Questa condizione permette di gestire il caso di aziende che il commercialista non deve più seguire, lasciando comunque la possibilità di consultazione. NOTA BENE: questa operazione è irreversibile. In nessun caso le aziende storicizzate potranno ritornare attive. Selezionata l azienda che si intende storicizzare, premuto il pulsante [F4] Storicizza azienda viene visualizzato il seguente messaggio: Attenzione Storicizzando l'azienda SIG Ragione sociale azienda NON sarà più possibile creare nuovi anni di gestione, variare, inserire dati ed effettuare stampe fiscali. E' possibile solo consultare i dati immessi. Confermi operazione S/N Confermato il messaggio, per maggior sicurezza viene visualizzato un secondo avviso: Attenzione Storicizzazione azienda SIG Ragione sociale azienda Questa operazione è irreversibile. Confermi operazione Confermato questo secondo avviso il programma procede con la storicizzazione dell azienda. Questa operazione richiede pochi secondi e si rammenta che l azienda non deve essere aperta da altri terminali. 20 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

22 NOTA BENE: in caso di utilizzo di ADP B&B è consigliato effettuare il trasferimento dati prima di eseguire la storicizzazione. Nei seguenti casi la storicizzazione NON è ammessa: per le aziende che hanno esercizi contabili aperti per le aziende precancellate per le aziende AutoOn, AlwaysOn, Real Time Per le aziende storicizzate nella finestra principale di Apertura azienda compare la dicitura AZIENDA STORICIZZATA e nell elenco aziende visualizzato con [F2] compaiono in fondo alla lista e sono contrassegnate dall icona Le aziende storicizzate possono essere eliminate utilizzando il pulsante [ShF3]. In questo caso dopo il messaggio di avvertimento l azienda viene cancellata in modo definitivo. Le aziende storicizzate non vengono conteggiate nel computo delle aziende previste dalla licenza d uso. Nella funzione [ShF12] Modifica livello le aziende storicizzate compaiono con il simbolo # antecedente la sigla e non possono subire modifiche di alcun tipo. Le aziende storicizzate non vengono trattate dalle elaborazioni multi-aziendali eseguite dalla STD. Le aziende storicizzate non vengono gestite dalla funzione ipanel. Dopo avere effettuato l ambiente di copia per i redditi, in consultazione dell archivio dichiarazione anno precedente le aziende storicizzate non appaiono tali ma, come le altre, risultano declassate a livello di gestione zero (Tipo di gestione = Nessuna). Nella funzione Utenti/Chiavi di accesso, nei gruppi AutoOn e AlwaysOn non sono ammesse aziende storicizzate. Nel modulo ADP B&B le aziende storicizzate non possono aggiornare la base dati di ADP e si consiglia quindi di effettuare il trasferimento dati prima di eseguire la storicizzazione. L utilizzo di ADP è comunque consentito per consultare i dati trasferiti precedentemente. Le aziende storicizzate sono soggette alle seguenti limitazioni: non può eseguire Sprix/Collage, spxremoto$, mxrsbatch; non può essere utilizzata per l integrazione tra Sito del Commercialista e Businesspass; non può essere utilizzata per l accesso tramite MxWordAddIn; non può essere utilizzata per la trasmissione primanota automatizzata dall azienda al commercialista; non può apportare modifiche alla gestione Utenti/chiavi di accesso. Nelle aziende storicizzate vengono disattivate le seguenti funzioni (tra parentesi i nomi dei rispettivi menù): Aziende Assistenza Remota (AR) Contabilità Immissione Corrispettivi Mensili (CM) Contabilità Contabilizzazioni Esterne (CQ) Magazzino Contabilizzazione Corrispettivi (MC) Stampe Fiscali Contabili (SF) Servizi Trasmissione Archivi (ZT) Servizi Variazioni (ZV) Servizi Cancellazioni (ZN) Servizi Copia Azienda (ZZ) Servizi Punti Di Ripristino (ZI) Servizi Trasferimento File (ZM) Servizi Personalizzazioni Sprix/Collage Libreria (ZPXR) Servizi Personalizzazioni Sprix/Collage Stampa Dizionario (ZPXD) Annuali Creazioni Archivi (NC) Annuali Chiusura/Apertura Contabile (NA) Moduli Docuvision Trasmissione Documenti (LVE) PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 21

23 INSTALLAZIONE AUTO ON PER AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO Da questa versione è possibile effettuare un installazione del modello AutoOn anche con un azienda appartenente ad un raggruppamento o un azienda appartenente ad un raggruppamento con attiva la gestione della rubrica unica cli/for di tipo C (Centralizzata). Nel primo caso le funzionalità sono analoghe a quelle previste in caso di azienda battezzata/abbinata a raggruppamento. Nel secondo caso, a seguito della presenza della rubrica unica cli/for, esistono delle variazioni alle funzionalità tipiche del modello AutoOn. Di seguito si riportano le differenze nei diversi programmi sia per l installazione di Businesspass del commercialista che per quella AutoOn del cliente. BUSINESSPASS SERVIZI CONFIGURAZIONI UTENTI/CHIAVI DI ACCESSO All interno di un gruppo utente di tipo e e b è possibile includere un azienda appartenente ad un raggruppamento, in fase di salvataggio del gruppo appaiono i seguenti messaggi a seconda delle diverse casistiche: AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO SENZA GESTIONE RUBRICA UNICA CLI/FOR AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO CON GESTIONE RUBRICA UNICA CLI/FOR C IN GRUPPO UTENTE DI TIPO e AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO CON GESTIONE RUBRICA UNICA CLI/FOR C IN GRUPPO UTENTE DI TIPO b AZIENDA DI RAGGRUPPAMENTO CON GESTIONE RUBRICA UNICA CLI/FOR S / R 22 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

24 SERVIZI VARIAZIONI PARAMETRI AZIENDALI Leggimi v. 2011B Le aziende di raggruppamento incluse in un gruppo utente di tipo AutoOn sino a quando non vengono trasferite possono variare il parametro Rubrica unica cli/for modificando da N a C o da C a N. A trasferimento avvenuto non sarà più possibile variarne in alcun modo la gestione. AZIENDE IMPOSTA DATA ULT.OPERAZ.DI PRIMA NOTA Per le aziende di raggruppamento con la gestione della rubrica unica cli/for di tipo C (Centralizzata) è necessario definire un anagrafica cliente e un anagrafica fornitore provvisoria che verrà utilizzata dall azienda dell installazione AutoOn qualora si trovi nella situazione di dover codificare un nuovo cliente/fornitore quando non è disponibile il collegamento all installazione Businesspass. Sino a quando non verranno memorizzati i due conti in tale videata non sarà possibile trasferire l azienda presso l installazione del cliente. CONTABILITA RUBRICA CLIENTI/FORNITORI/BANCHE Nell installazione Businesspass è possibile creare nuovi clienti/fornitori, modificare ed annullare logicamente quelli già esistenti ma non eliminarli (pulsante Elimina [ShF3] disabilitato). SERVIZI TRASMISSIONE ARCHIVI TRASFERIM. DATI COMMERCIALISTA/AZIENDA Le voci disponibili in tale funzione sono analoghe alle altre aziende AutoOn create con la sola modalità prevista sino alla versione 2011A, la sola differenza riguarda gli archivi oggetto dell import: Carica operazioni contabili ricevute Oltre alle registrazioni di prima nota vengono inseriti anche i conti appartenenti ad un mastro di tipo deposito bancario. Carica conti di tipo Banca Vengono riportate le sole anagrafiche relative alle banche. SERVIZI VARIAZIONI RUBRICA UNICA CLI/FOR Eventuali variazioni alla rubrica aziendale tramite le procedure presenti in tale menù (esempio: ALLINEA RUBR.AZIENDA CON RUBR.UNICA) non effettuano alcuna variazione/aggiornamento alla rubrica aziendale dell installazione AutoOn del cliente. BUSINESSPASS AUTOON INSTALLAZIONE PRODOTTO Nell installazione Businesspass AutoOn l azienda diventa battezzata o, se nell installazione del commercialista appartenente ad un raggruppamento riservato Passepartout, battezzata abbinata al gruppo. CONTABILITA RUBRICA CLIENTI/FORNITORI/BANCHE Le operazioni di creazione, modifica e cancellazione delle anagrafiche clienti/fornitori grazie all attivazione di un processo remoto verso l installazione del commercialista permettono di avere un allineamento dei dati in entrambe le aziende in tempo reale. Il cliente effettua ricerche sui dati presenti presso la propria rubrica aziendale, se assente si effettua una ricerca sui dati del commercialista (secondo le modalità descritte al paragrafo RICERCA COMPLETA SU RUBRICA UNICA CLI/FOR di questo documento) e se necessario si codifica un nuova anagrafica che verrà quindi riportata: - nella rubrica aziendale dell installazione AutoOn; - nella rubrica aziendale dell installazione Businesspass; PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE 23

25 - nella rubrica unica cli/for dell installazione Businesspass (se non già presente). Eventuali modifiche ad un anagrafica, sempre attraverso un processo remoto, vengono riportate anche nella rubrica aziendale dell installazione di Businesspass del commercialista. Poiché si sta lavorando in un azienda che confluisce nella rubrica unica cli/for di Businesspass in modalità C (Centralizzata) viene assoggettata alle regole di tale gestione (esempio: creazione di un nuovo cliente/fornitore solo tramite la dicitura GMM.AUTO, obbligatorietà dell indicazione della Partita iva o codice fiscale). NOTA BENE: si ricorda che le anagrafiche dei conti banca sono di esclusiva gestione dell azienda cliente. Nell installazione Businesspass del commercialista vengono riportate tramite la voce di menù Servizi Trasmissione archivi - TRASFERIM. DATI COMMERCIALISTA/AZIENDA. Il codice del Cliente provvisorio o del Fornitore provvisorio sono previsti qualora si renda necessario creare ed utilizzare un nuovo nominativo ma, al momento, non è disponibile il collegamento all installazione del commercialista. In tali casi la procedura segnala: Tornata disponibile la connessione è cura dell azienda memorizzare i reali nominativi e sostituire nei diversi archivi (esempio: registrazioni contabili, scadenzario, ecc.) con tale codice le operazioni temporaneamente assegnate al cliente/fornitore provvisorio. Allo scopo di agevolare l utente sono previsti alcuni controlli-messaggi specifici in caso di utilizzo dei codici provvisori in vari punti della procedura. Nei programmi differenti dove solitamente è possibile richiamare o creare un anagrafica cliente/fornitore (esempio: Immissione primanota, Emissione/revisione documenti) non è possibile inserire nuove anagrafiche né effettuare modifiche a quelle già esistenti o ricerche che esulano i nominativi presenti nella sola installazione AutoOn. Se necessario si suggerisce di duplicare la sessione corrente ed operare dalla funzione CONTABILITA RUBRICA CLIENTI/FORNITORI/BANCHE. CONTABILITA IMMISSIONE PRIMANOTA, REVISIONE PRIMANOTA, IMMISSIONE PRIMANOTA FACILE Per registrazioni relative a documenti Iva (causali contabili: FE, FR, NE, NR, FS, NS, RF, RI e CO) contenenti il conto cliente/fornitore provvisorio la procedura ricorda di indicare il reale nominativo su un campo descrizione. Per operazioni differenti viene richiesta un ulteriore conferma a causa della presenza di tali conti. 24 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015J CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

CREAZIONE DI UN AZIENDA

CREAZIONE DI UN AZIENDA CREAZIONE DI UN AZIENDA La creazione di un azienda in Businesspass avviene tramite la funzione Aziende Apertura azienda ; dalla medesima sarà possibile richiamare le aziende precedentemente create per

Dettagli

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2011C di Businesspass contenente le seguenti novità:

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2011C di Businesspass contenente le seguenti novità: San Marino, 18 aprile 2011 Oggetto: Circolare Ricerca & Sviluppo Rilascio Versione 2011C Gentile Cliente, siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2011C di Businesspass contenente

Dettagli

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT Aggiornato al 23-03-2015 Le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione dovranno essere emesse esclusivamente in forma elettronica:

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME

CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME CONFIGURAZIONE DI UN AZIENDA IN MODALITÀ REAL TIME REQUISITI È necessario che MexalBp sia un installazione di tipo Contabile, Aziendale o Produzione. Se MexalBp ha il server Mixer, occorre disporre di

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2013D1

LEGGIMI UTENTE. versione 2013D1 LEGGIMI UTENTE versione 2013D1 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE BANCA DATI ALIQUOTE IMU FORNITE DA PASSEPARTOUT Passepartout ha inserito, per coloro che intendono avere un agevolazione nella codifica delle

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

Creata un azienda, entrando nel menù di immissione/revisione dell unico da collegare il programma genera in automatico la pratica con stessa sigla.

Creata un azienda, entrando nel menù di immissione/revisione dell unico da collegare il programma genera in automatico la pratica con stessa sigla. INTRODUZIONE AI MODELLI DICHIARATIVI La gestione dei dichiarativi è contenuta all interno del menù DR. Vi è l elenco di tutte le dichiarazioni annuali che si riferiscono alle persone fisiche e quelle relative

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

MANUALE UTENTE. versione 2015I

MANUALE UTENTE. versione 2015I MANUALE UTENTE versione 2015I 6 DOCUVISION MODULI . 2862 DOCUVISION DOCUVISION INTRODUZIONE Docuvision permette di acquisire direttamente i documenti prodotti da Passepartout durante le diverse fasi di

Dettagli

La Certificazione Unica è composta da: Frontespizio; Comunicazione CT; Certificazioni di lavoro dipendente; Certificazioni di lavoro autonomo.

La Certificazione Unica è composta da: Frontespizio; Comunicazione CT; Certificazioni di lavoro dipendente; Certificazioni di lavoro autonomo. CERTIFICAZIONE UNICA La Certificazione Unica è composta da: Frontespizio; Comunicazione CT; Certificazioni di lavoro dipendente; Certificazioni di lavoro autonomo. ELABORAZIONE L elaborazione della Certificazione

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità:

siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità: San Marino, 17 dicembre 2010 Gentile Cliente, siamo lieti di comunicarti che è stata rilasciata la versione 2010H di Businesspass contenente le seguenti novità: CONTABILITA Ritenute d acconto non ancora

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2014B

LEGGIMI UTENTE. versione 2014B LEGGIMI UTENTE versione 2014B PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE DICHIARAZIONE ANNUALE IVA INVIO TELEMATICO A partire da questa versione è possibile effettuare la simulazione telematico del modello IVA annuale

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2013H5

LEGGIMI UTENTE. versione 2013H5 LEGGIMI UTENTE versione 2013H5 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO DICHIARAZIONE REDDITI Eseguire nell ordine le voci di menu DR - Servizi Modelli Unico - Aggiornamento archivi:

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Nota Salvatempo Contabilità 22 APRILE 2013 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Fino all anno 2012, il

Dettagli

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021 MyDB - Anagrafiche estensioni dei Documenti di Magazzino e delle Parcelle Nella definizione delle anagrafiche MyDB è ora possibile estendere direttamente anche le TESTATE e le RIGHE delle varie tipologie

Dettagli

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare.

Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. Gestione delle informazioni necessarie all attività di validazione degli studi di settore. Trasmissione degli esempi da valutare. E stato previsto l utilizzo di uno specifico prodotto informatico (denominato

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2011F2

LEGGIMI UTENTE. versione 2011F2 LEGGIMI UTENTE versione 2011F2 Leggimi Utente v. 2011F2 NUOVE IMPLEMENTAZIONI GENERALE CONTABILIZZAZIONE CORRISPETTIVI RETAIL-MENU-BEATY Allineamento alla Versione 4.0 della contabilizzazione corrispettivi

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2014C2

LEGGIMI UTENTE. versione 2014C2 LEGGIMI UTENTE versione 2014C2 PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE AGGIORNAMENTO SOFTWARE MINISTERIALE ENTRATEL Con la versione 2014C2, è stato disposto l aggiornamento del software ministeriale Entratel, con

Dettagli

MODELLO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TRIMESTRALE Il Modello IVA trimestrale si gestisce dalla voce di menù Stampe Fiscali contabili- Deleghe/Comunic./Invii telem. Modello IVA trimestrale Il menù si compone delle seguenti funzioni:

Dettagli

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività Gestione Scadenziario e Partite Aperte Manuale d installazione configurazione e Operatività COS E UNO SCADENZIARIO Lo scadenziario è una procedura particolare per la gestione delle scadenze relative a

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

CHECKLIST ADEMPIMENTI

CHECKLIST ADEMPIMENTI CHECKLIST ADEMPIMENTI CHECK LIST - INTRODUZIONE La CHECKLIST completa la funzione IMMISSIONE REVISIONE ATTIVITÀ UTENTE già presente nel programma fornendo un sistema integrato per il controllo di gestione

Dettagli

IMPRONTA DOCUMENTI INFORMATICI

IMPRONTA DOCUMENTI INFORMATICI IMPRONTA DOCUMENTI INFORMATICI IMPRONTA DOCUMENTI INFORMATICI Sono state implementate le funzioni per la comunicazione dell impronta relativa ai documenti informatici rilevanti ai fini tributari, ai sensi

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

MXI Server. MXI Desk MXI AD

MXI Server. MXI Desk MXI AD San Marino, 18 settembre 2012 Oggetto: Circolare Ricerca & Sviluppo Rilascio Versione 2012G In data odierna è stata rilasciata la versione 2012G dei prodotti Passepartout. DISTRIBUZIONE DVD GEST DR ADP

Dettagli

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file.

I Codici Documento consentono di classificare le informazioni e di organizzare in modo logico l archiviazione dei file. Archivia Modulo per l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni Il modulo Archivia permette l acquisizione, l archiviazione e la consultazione di informazioni (siano esse un immagine,

Dettagli

Anche quest anno Passepartout ha stretto un accordo di collaborazione con CAF T.F.D.C.

Anche quest anno Passepartout ha stretto un accordo di collaborazione con CAF T.F.D.C. San Marino, 22 marzo 2012 Oggetto: Circolare Ricerca & Sviluppo Rilascio Versione 2012B In data odierna è stata rilasciata la versione 2012B dei prodotti Passepartout. DISTRIBUZIONE DVD GEST DR ADP MXI

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 2 Adeguamento archivi... 2 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 004_2012 DI LINEA AZIENDA... 3 GESTIONE E-COMMERCE...

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241508A

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241508A Sommario VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO... 2 DICHIARAZIONE UPF / 2015... 3 ALIQUOTE ADDIZIONALI COMUNALI ANNO 2014 E 2015... 4 DELEGA UNIFICATA F24... 4 Versamento contributi fissi IVS anno

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può

Dettagli

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva

ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva ACO Archiviazione Elettronica e Conservazione sostitutiva Luglio 2013 INDICE A) INSTALLAZIONE DELL AGGIORNAMENTO... 2 AGGIORNAMENTO STAND ALONE/SERVER... 2 AGGIORNAMENTO CLIENT... 4 B) ELENCO MODIFICHE...

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

GLI INCASSI CON RI.BA

GLI INCASSI CON RI.BA GLI INCASSI CON RI.BA Per riscuotere il pagamento delle fatture emesse ai clienti è possibile utilizzare la modalità Ri.Ba cioè Ricevuta Bancaria Elettronica. OPERAZIONI PRELIMINARI Prima di procedere

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

TRASFERIMENTO ARCHIVI A STRUTTURA A FILE SEPARATI

TRASFERIMENTO ARCHIVI A STRUTTURA A FILE SEPARATI TRASFERIMENTO ARCHIVI A STRUTTURA A FILE SEPARATI TRASFERIMENTO ARCHIVI A STRUTTURA A FILE SEPARATI Questo documento descrive l operatività da seguire per il trasferimento degli archivi di PASS3000, MEXAL,

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi

Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi S.IN.E.R.G.I.A. Sistema Informatico per l Elaborazione dei Ruoli e la Gestione Integrata degli Avvisi Manuale Operativo SINERGIA Manuale Operativo S.IN.E.R.G.I.A. 2.5 Pagina 1 di 26 SOMMARIO PRESENTAZIONE...

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

LIBRO INVENTARI FINE ESERCIZIO

LIBRO INVENTARI FINE ESERCIZIO LIBRO INVENTARI FINE ESERCIZIO Questa funzione consente di adempiere alla stampa del Libro Inventari, prevista dall articolo 2217 del Codice Civile e dall articolo 15 del DPR 600/73. In tale stampa vengono

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

HORIZON SQL STAMPE FISCALI

HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1-1/16 HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Flusso per la generazione delle stampe fiscali... 1-3 Avvio del mosulo Stampe fiscali... 1-3 2 CONFIGURAZIONE... 2-3

Dettagli

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/:

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/: il mondo di e/ Il presente documento è da ritenersi valido per i seguenti prodotti: - e/2 ready - e/2 - e/3 - e/ready - e/impresa - e/sigip OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente

Dettagli

GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE

GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE GENERAZIONE ARCHIVIO F24 AGENZIA ENTRATE Il riferimento al manuale è il menù Redditi, capitolo Stampe, paragrafo Versamenti F24, sottoparagrafo Generazione Archivio F24 Agenzia Entrate. Questa funzione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.1.0 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 CONTABILITA... 3 1.1 Consultazione Mastrini: Richiamo movimenti di anni

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione

Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Gestione Rifiuti Funzioni di Esportazione e Importazione Airone Funzioni di Esportazione Importazione 1 Indice AIRONE GESTIONE RIFIUTI... 1 FUNZIONI DI ESPORTAZIONE E IMPORTAZIONE... 1 INDICE...

Dettagli

Studi di Settore 2010. Manuale Operativo. FAQ n.ro MAN-854HWG53646 Data ultima modifica 04/06/2010. Prodotto Dichiarazioni Fiscali

Studi di Settore 2010. Manuale Operativo. FAQ n.ro MAN-854HWG53646 Data ultima modifica 04/06/2010. Prodotto Dichiarazioni Fiscali Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-854HWG53646 Data ultima modifica 04/06/2010 Prodotto Dichiarazioni Fiscali Modulo Studi di Settore Oggetto: Studi di Settore - Manuale operativo Studi di Settore

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 AVVIO RAPIDO...7 SELEZIONE DEL DIPENDENTE...8 LEGGIMI...8 MANUALE...8 GUIDA INVIO FILE...9 CERCA DIPENDENTE...9 INSERIMENTO DEI DATI DI SERVIZIO...11 ELABORAZIONE

Dettagli

CONTROLLO DI GESTIONE DELLO STUDIO

CONTROLLO DI GESTIONE DELLO STUDIO CONTROLLO DI GESTIONE DELLO STUDIO Con il controllo di gestione dello studio il commercialista può meglio controllare le attività svolte dai propri collaboratori dello studio nei confronti dei clienti

Dettagli

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi

. A primi passi con microsoft a.ccepss SommarIo: i S 1. aprire e chiudere microsoft access Start (o avvio) l i b tutti i pro- grammi Capitolo Terzo Primi passi con Microsoft Access Sommario: 1. Aprire e chiudere Microsoft Access. - 2. Aprire un database esistente. - 3. La barra multifunzione di Microsoft Access 2007. - 4. Creare e salvare

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema

Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Capitolo 3 Guida operativa del programma TQ Sistema Panoramica delle funzionalità Questa guida contiene le informazioni necessarie per utilizzare il pacchetto TQ Sistema in modo veloce ed efficiente, mediante

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1G3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1G3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1G3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Per completare l aggiornamento:

Dettagli

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE... Manuale Operatore Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...6 4.1. Saldi...6 4.1.1. Riepilogo saldi...6

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml

Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Istruzioni Aggiornamento RGT Xml Sommario Installazione dell'aggiornamento... 2 Download...2 Installazione...2 Modulo RGT - Utilizzo e Funzioni... 7 Dati Generali...9 Testatore...10 Atto...12 Atto Di Riferimento...13

Dettagli

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 138/2011: Aumento aliquota IVA al 21%... 3 1.1 Tabella Codici Iva... 3 1.1.1

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA)

FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) Coloro che hanno rapporti di fornitura con la Pubblica Amministrazione e necessitano

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 1. Menù generale Inseriti i dati di configurazione in maniera completa, il sistema presenta una schermata d approccio all applicazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

MANUALE UTENTE. versione 2016A

MANUALE UTENTE. versione 2016A MANUALE UTENTE versione 2016A 6 APERTURA AZIENDA AZIENDE . 286 APERTURA AZIENDA APERTURA AZIENDA Questa funzione consente di creare nuove aziende, accedere ad aziende già esistenti, cancellare aziende

Dettagli

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241504A

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241504A Sommario VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO... 2 DICHIARAZIONE 770 / 2015... 3 CERTIFICAZIONE DEGLI UTILI CORRISPOSTI... 3 CONTI INDIVIDUALI / 2015... 3 DELEGA F24... 4 COLLEGAMENTO CON IL MODULO

Dettagli

Gestione Partite Aperte

Gestione Partite Aperte UR1007106000 Gestione Partite Aperte Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o

Dettagli

GESTIONE CESPITI CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE

GESTIONE CESPITI CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE GESTIONE CESPITI Con Businesspass è possibile gestire i vari tipi di immobilizzazioni. Di seguito tutti i passaggi necessari per tale gestione. CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE Se si ha la necessità

Dettagli

HORIZON SQL FATTURAZIONE

HORIZON SQL FATTURAZIONE 1-1/8 HORIZON SQL FATTURAZIONE 1 FATTURAZIONE... 1-1 Impostazioni... 1-1 Meccanismo tipico di fatturazione... 1-2 Fatture per acconto con fattura finale a saldo... 1-2 Fattura le prestazioni fatte... 1-3

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2014A1

LEGGIMI UTENTE. versione 2014A1 LEGGIMI UTENTE versione 2014A1 Leggimi Utente v.2014a1 NUOVE IMPLEMENTAZIONI STAMPE FISCALI CONTABILI DELEGA UNIFICATA F24 Per le sole deleghe F24 da presentare telematicamente, è stato predisposto il

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE

TARGET DOCUVISION DOCUVISION WORKFLOW DIGITALE 0 SOMMARIO TARGET DOCUVISION 2 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE 4 CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEI MODULI 5 LOGICA OPERATIVA MODULO DOCUVISION 6 LOGICA OPERATIVA DELLE FUNZIONALITA WORKFLOW 7 GESTIONE DOCUMENTI

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2009A1

LEGGIMI UTENTE. versione 2009A1 LEGGIMI UTENTE versione 2009A1 DR MODELLO IVA11 TABELLE Da questa versione è stata integrata la TABELLA del modello IVA11 a pagina 6/10 (imprese e professionisti). In particolare è stato agganciato il

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1.

MANUALE UTENTE. SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV. stato documento draft approvato consegnato. Riferimento Versione 1. MANUALE UTENTE SITO WEB Applicazione Fotovoltaico GSE FTV stato documento draft approvato consegnato Riferimento Versione 1.0 Creato 14/07/06 REVISIONI VERSIONE DATA AUTORE MODIFICHE 1.0 14/07/2006 Prima

Dettagli

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica:

Di seguito vengono elencati i passi logici che verranno affrontati dalla procedura Comunicazione Unica: Fino ad oggi le imprese ed i loro intermediari evadevano gli obblighi riguardanti il Registro delle Imprese, l Agenzia delle Entrate, l INAIL e l INPS con procedure diverse per ogni Ente e, soprattutto,

Dettagli

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti Categoria prodotti 153 Menù magazzino In StudioXp è possibile gestire per ciascuna ditta delle funzionalità minime di magazzino. La gestione integrata con la procedura consente di gestire un archivio di

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2011D

LEGGIMI UTENTE. versione 2011D LEGGIMI UTENTE versione 2011D PRINCIPALI NOVITÀ INTRODOTTE NOTE IMPORTANTI SULL AGGIORNAMENTO DIRITTO CAMERALE A seguito dell approvazione dell apposito decreto emanato dal Ministero dello Sviluppo Economico

Dettagli

Per qualsiasi problema di installazione potete contattare l assistenza inviando una mail a: assistenza@rocketlab.it

Per qualsiasi problema di installazione potete contattare l assistenza inviando una mail a: assistenza@rocketlab.it Versione 1.7 Manuale d uso Introduzione Dance Club è un programma che nasce per soddisfare le esigenze organizzative e gestionali delle Scuole di Ballo. Per qualsiasi problema di installazione potete contattare

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Database Modulo 2. Le operazioni di base

Database Modulo 2. Le operazioni di base Database Modulo 2 Le operazioni di base L architettura concettuale dei dati ha lo scopo di astrarre dal mondo reale ciò che in questo è concettuale, cioè statico. 2 In altri termini gli oggetti del mondo

Dettagli

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE

DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE Cassa Edile Como e Lecco DENUNCE EDILCONNECT GUIDA COMPILAZIONE COMPILAZIONE MANUALE DENUNCIA Guida per i consulenti e le imprese che compilano la denuncia senza utilizzare il file di esportazione dei

Dettagli

LEGGIMI UTENTE. versione 2015G6

LEGGIMI UTENTE. versione 2015G6 LEGGIMI UTENTE versione 2015G6 ALTRE IMPLEMENTAZIONI STAMPE FISCALI CONTABILI-DELEGHE/COMUNIC./INVII TELEM. DELEGA UNIFICATA F24 GENERAZIONE DELEGA F24 La risoluzione n.69/e dell Agenzia Entrate ha previsto

Dettagli