FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto"

Transcript

1 F FACTORING Il fctoring è un contrtto medinte il qule (lmeno nell su form clssic) un impres cede d un ltr impres (fctor) un credito commercile ricevendone in cmbio il pgmento, l netto delle commissioni. Le forme di fctoring conosciute nell prssi sono lqunto differenzite secondo le finlità: - finnziri, qundo il fctor nticip l cedente delle somme fronte dei crediti ceduti; - mndto ll'incsso, qundo il fctor si limit curre l riscossione per conto del cedente; - grnzi d rischi d'insolvenz, nel cso di cessione pro soluto. Bilncio - Nell Oic n. 15 si trovno le indiczioni per iscrivere correttmente le operzioni di fctoring in bilncio. Ecco lcuni esempi. ) Se il fctoring comport l cessione dei crediti pro soluto - i crediti sono ceduti in modo definitivo (senz zione di regresso) con il pssggio utomtico del rischio d insolvenz in cpo l fctor. Tli crediti non devono dunque comprire nel bilncio dell impres cedente e il risultto economico dell operzione dto dll differenz tr il prezzo ricevuto ed il vlore cui erno iscritti in bilncio confluirà nel c.e.. b) Se il fctoring comport l cessione dei crediti pro solvendo - i crediti ceduti pro solvendo (con zione di regresso) devono nch essi non essere più indicti nello stto ptrimonile. Gli stessi sono sostituiti dll mmontre dell'nticipzione ricevut e dl credito eventulmente vntto nei confronti del fctor. Il rischio di insolvenz è ncor in cpo l cedente che quindi dovrà indicre lo stesso nei conti d ordine e se necessrio dre ulteriori informzioni nell not integrtiv o iscrivere un pposito fondo rischi. Un tecnic lterntiv mmess dl principio contbile è quell che prevede di considerre i crediti come dti in grnzi fronte dei prestiti ricevuti e pertnto di mntenere in bilncio si i crediti originri che il debito verso il fctor per ugule mmontre. c) Se il fctoring comport unicmente l concessione di un mndto ll'incsso - il fctor cur semplicemente l riscossione del credito impegnndosi versre l cedente l'mmontre dei crediti ceduti ll scdenz degli stessi; tli crediti sono mntenuti nell'ttivo dello stto ptrimonile del cedente. Le commissioni pssive che il cedente riconosce l fctor ndrnno imputte c.e.. d) Se il fctoring comport l cessione di crediti futuri - l operzione non è d rilevre nell ttivo o nel pssivo del bilncio m unicmente dovrà esserne dt indiczione nei conti d ordine. Imposte dirette - L commissione rppresent un componente negtivo di reddito per il cedente (e un componente positivo per il fctor) che seguirà le ordinrie regole di competenz dettte dll rt Per qunto concerne gli interessi fine esercizio potrebbe porsi un problem di rtei e di risconti poiché gli stessi possono essere corrisposti in vi nticipt o posticipt. Nessun rilevnz vrà i fini tributri l somm corrispost dl fctor che non incide i fini reddituli m solo sull'spetto ptrimonile del rpporto tr impres e fctor. Accntonmento 0,50% i sensi dell rt I crediti rppresentti d cmbili cedute llo sconto o medinte fctoring secondo il Min. Fin. (C.M. n. 19/9/015 del e l R.M. n. 225/E del ) non sono d comprendere tr quelli che dnno titolo gli ccntonmenti. Di diverso prere l Css. n del Iv - L cessione pro-soluto è operzione esclus dll mbito Iv i sensi dell rt. 2.3 lett. ) Dpr 633. L cessione pro-solvendo è considert operzione di finnzimento e quindi esente Iv ex rt n. 1). Le commissioni pgte l fctor possono costituire prestzioni di servizi imponibili. Impost di registro - Se l cessione viene effettut medinte contrtto scritto, deve essere registrto nel termine fisso di 20 giorni con ssoggettmento ll impost dello 0,50% sul vlore nominle del credito. Se l cessione vviene mezzo scmbio di corrispondenz con plico rccomndto, srà soggett registrzione solo in cso d uso. CONTABILITA - Scritture delle cessioni in fctoring fine di finnzimento (per l contbilizzzione delle cessioni pure si rinvi l prgrfo Perdite su crediti e Svlutzione crediti) e scopo di servizio di incsso. Finnzimento medinte fctoring - Normlmente l cessione dei crediti vviene con l formul pro soluto, m potrebbe essere utilizzto nche il pro solvendo. Nell cessione del credito pro soluto il cedente grntisce l'esistenz del credito, m non l solvenz del creditore; l cessione si consider effettut nel momento in cui si mnifest il consenso delle prti per cui questo divent nche dt di riferimento per lo strlcio fiscle del credito. L cessione pro soluto può considerrsi "evento certo e definitivo" in qunto il cedente perde ogni diritto sui crediti ceduti. Nell cessione pro solvendo il cedente grntisce l'esistenz del credito e l solvenz del debitore; per l'eventule strlcio occorrerà ttendere il verificrsi del mncto pgmento ll scdenz. Esempio: Un credito 150 giorni di viene ceduto ll società di fctoring con l clusole pro soluto e con ccredito immedito del 80% del credito (l netto di interessi e commissioni) e sldo del restnte 20% 116

2 ll incsso del credito originrio dopo i 150 giorni. In contbilità, ll tto dell cessione: Crediti v/ fctor Bnc c/c Interessi pssivi Commissioni pssive Clienti 200,00 700,00 80,00 20, ,00 All scdenz del credito: Bnc c/c Crediti v/ fctor 200,00 Nel cso di cessione pro solvendo srebbe necessri un scrittur nei conti d ordine per tener conto del rischio di insolvenz. In lterntiv l Oic n. 15 suggerisce di lscire iscritto in bilncio il credito verso il cliente, di iscrivere nel pssivo il debito verso il fctor, fornendo nell not integrtiv degute informzioni. Incsso mezzo fctor - In questo cso il fctor prest solo un servizio per il qule incsserà un commissione. FALLIMENTO DI UN CLIENTE Vedi: Perdite su crediti e Svlutzione FATTURE DA EMETTERE - Art. 109 Nel bilncio di verific è perto il c/ Ftture d emettere, proveniente d precedenti esercizi? Perché? Ftture d emettere confluisce in bilncio nel conto di stto ptrimonile C.II.1 Crediti verso clienti. Vedere Ricvi - Imputzione. CESSIONE DI BENI I Ddt emessi, in prticolre quelli di novembre e di dicembre, sono tutti coperti d fttur? Ai fini Iv è stt considert l impost nell liquidzione del mese di spedizione/consegn? Slvo si emettno ftture differite, non dovrebbero mi esserci ftture d emettere per cessioni di beni. Se l fttur è invece differit (emess cioè entro il 15 di gennio) si procede ll seguente registrzione: Ftture d emettere Vendite Iv c/vendite Nel successivo esercizio, ll emissione dell fttur: Clienti Ftture d emettere PRESTAZIONE DI SERVIZI O APPALTI Ai fini Iv, le prestzioni di servizi si considerno effettute l pgmento del corrispettivo (rt. 6.3/633), mentre i fini Iidd vle l dt di ultimzione, nche przile (es. ccettzione s..l.). Ci sono servizi ultimti per i quli non è stt emess l fttur? Ci sono stti di vnzmento divenuti definitivi per i quli non è stt emess l fttur? Ci sono impinti già consegnti e colludti per i quli non è stt emess l fttur? Se "sì", quntificre e registrre: Ftture d emettere Ricvi Nel successivo esercizio, ll emissione dell fttur: Clienti Ftture d emettere Iv c/vendite MERCE IN CONTO VISIONE E IN CONTO VENDITA Iv - L cessione di beni i cui effetti trsltivi si producono posteriormente l momento dell consegn si considerno effettute l momento dell'ccettzione d prte del cliente o ll'tto dell rivendit; sorge di 117

3 conseguenz l'obbligo di ftturzione. Se l cessione h per oggetto beni mobili, si consider comunque effettut dopo un nno dll consegn o spedizione: decorso tle termine, sctt utomticmente l'obbligo di emettere regolre fttur (rt. 6/633). Tuir - I beni consegnti terzi con contrtto estimtorio sono rimnenze finli per l'impres che ffid i beni terzi. Diventno ricvi ll'tto dell rivendit (c/ vendit) o dell ccettzione (c/ visione); non è previsto lcun limite nnule come per l'iv. FATTURE DA RICEVERE - Art. 109 Nel bilncio di verific è perto il c/ Ftture d ricevere? Se "sì", e deriv dll chiusur dell'esercizio precedente, è giusto che ci si ncor? O ndv stornto? I Ddt e le merci ricevute sono tutte coperte d ftture? Anche i Ddt di novembre e dicembre? Ci sono merci in viggio cquistte frnco fornitore o con clusole fob e simili? Ricordre che i sensi dell rt. 6.8 D.Lgs. 471/97, se non si riceve l fttur entro 4 mesi dll dt di effettuzione dell'operzione c'è tempo 30 giorni per procedere ll regolrizzzione presso l Agenzi delle Entrte competente senz incorrere in lcun snzione. Secondo l Css. nn. 8656/01 e 10656/01 nche in mncnz dell suddett regolrizzzione, l Iv sulle ftture ricevute in ritrdo è detribile, condizione che veng nnott sui registri entro i termini ordinri. Per l determinzione dell competenz vedere Costi - Deducibilità. Per i costi di competenz dell'esercizio, contbilizzre: Mterie prime e sussidirie c/ cquisti Semilvorti c/ cquisti Prodotti finiti c/ cquisti Lvorzioni presso terzi (1) Provvigioni Energi elettric e forz motrice Telefono Professionisti (2) Compenso collegio sindcle (3) Mnutenzioni e riprzioni... Nell esercizio successivo, l ricevimento dell fttur: Ftture d ricevere (D 6 Debiti v/ fornitori) Ftture d ricevere Errio c/iv Fornitori (1) Ove possibile verificre l rispondenz con l contbilità del presttore del servizio. (2) Verificre se vi è rispondenz tr contbilità, schede contbili dei percipienti (se tenute) e Mod Il costo dei professionisti è deducibile l termine dell prestzione; controllre bene le spese legli. - Civilisticmente i costi dei professionisti sono di competenz dell'esercizio in cui sono stti utilizzti l fine di conseguire i ricvi, che coincide normlmente con l'esercizio in cui le prestzioni sono rese. - Fisclmente il periodo di deducibilità coincide con quello in cui le prestzioni sono ultimte, null rilevndo il pgmento. Non è possibile quindi dedurre un costo professionle oltre detto periodo, non essendo fisclmente mmess l deduzione di un costo in un esercizio successivo quello di competenz, slvo il cso di mncnz dei requisiti di certezz e/o determinbilità (Css n. 3809). (3) Vedi prgrfo: Collegio sindcle. FINANZIAMENTI E VERSAMENTI SOCI - Artt. 46, 47, 88, 94, 96, 97, 98, 101, 110, 2467 Il Tribunle di Rom con sentenz del h ribdito che l deliber ssemblere di versmenti o finnzimenti vincol solo i soci che hnno espresso l loro desione ll'operzione e non nche gli ltri. Per FINANZIAMENTO si intende l concessione di somme mutuo e cioè con obbligo di restituzione, con o senz l corresponsione di un interesse; è necessrio stbilire fin dll inizio il termine di restituzione, che può essere scdenz fiss o rinnovbile. I finnzimenti vnno llocti nel pssivo dello stto ptrimonile ll voce D.3 Debiti verso soci per finnzimenti e ll voce B.III.2 per l prtecipnte. Per il finnzimento soci non è richiest lcun deliber ssemblere e non è necessrio che i prestiti sino proporzionli lle quote. 118

4 - L'rt stbilisce: Per i cpitli dti mutuo gli interessi, slvo prov contrri, si presumono percepiti lle scdenze e nell misur pttuit per iscritto ; il c.c. ll rt prevede: slvo divers volontà delle prti ecc. L presunzione di fruttuosità non è ssolut m reltiv ed è quindi mmess l prov contrri. Per vincere l presunzione è necessri l'indiczione scritt (vedi nche norm ADC 107/1990), scegliendo tr: - tto pubblico, scrittur privt utentict o scrittur privt registrt; - corrispondenz commercile con spedizione in plico senz bust (è possibile evitre l spedizione scrivendo sui documenti si richiede l pposizione del timbro postle per l dt cert. Plico unico formto d fogli e fcendo quindi pporre sui documenti il timbro postle). In ogni cso è necessri l indiczione dell infruttuosità nell Not integrtiv. Se i finnzimenti sono fruttiferi o nche solo presunti tli: - gli interessi, se non sono indicte per iscritto le scdenze, si presumono percepiti nell'mmontre mturto nel periodo di impost; - l misur degli interessi, se non indict per iscritto, si presume l tsso legle; - sugli interessi l società dovrà operre l ritenut, con modlità differenti in relzione l soggetto percipiente (rt. 26 DPR 600/73): - titolo d cconto se il socio è person fisic che non detiene l prtecipzione come impres residente; dovrà inserire gli interessi nell propri dichirzione dei redditi; - nessun ritenut se il socio è person giuridic (finnzimenti tr società) o fisic che detiene l prtecipzione come impres, in qunto tssti come reddito di impres; - titolo d impost se il socio, indifferentemente person fisic o giuridic, è un soggetto non residente, slvo specifiche disposizioni delle convenzioni bilterli. L Css. confermndo l necessità di vincere l presunzione, ritiene obbligtorio il versmento dell ritenut nche sugli interessi presunti, prescindere dll mterile erogzione ( Sent del ; in senso contrrio Sent. n del ). Attenzione: le persone fisiche devono essere in grdo di poter dimostrre l propri cpcità redditule, prim di effetture un finnzimento soci. Nei finnzimenti infrgruppo un vecchi circolre richimv il concetto di trnsfer pricing (rt ). Con l sentenz n /2012 l Csszione h stbilito che, nche nei finnzimenti infrgruppo, devono sussistere degute controprtite e vlide grnzie contro il rischio di bncrott frudolent per distrzione. Inftti tle fttispecie si integr nche nei rpporti con società controllte e collegte, nel cso in cui l concessione di finnzimenti lle stesse società vveng nonostnte si plese, l momento del rilscio, l impossibilità del futuro rimborso delle somme. Nei finnzimenti infrgruppo vengono sovente riscontrte nomlie, formli e sostnzili, tli d indurre l Agenzi disconoscere l ntur di finnzimento degli stessi ed ttribuire loro crttere di soprvvenienze. Con l sentenz 129/2012 l C.T.R. dell Lombrdi h riconosciuto l prevlenz delle motivzioni economiche e imprenditorili in un operzione di finnzimento su eventuli nomlie di tipo civilistico e formle. Nello specifico il finnzimento concesso dll controllt ll controllnte non specificv modlità e termini di restituzione e non er stto formlmente deliberto dll orgno direttivo. Indeducibilità degli interessi pssivi e finnzimenti soci: v. Interessi pssivi (sono soggetti lle regole generli previste dll rt. 96). Rccolt del risprmio: Per l Bnc d Itli (Cicr ) le condizioni ffinché i finnzimenti soci non sino considerti rccolt del risprmio tr il pubblico possono essere così sintetizzte: - non sono sottoposti d lcun vincolo i finnzimenti effettuti infrgruppo, cioè tr controllnti, controllte, collegte (i sensi dell rt. 2359) e presso controllte d un stess controllnte, e comunque quelli effettuti ll interno di un medesimo gruppo; - l richiest di finnzimenti solo d lcuni soci, crtterizzt d occsionlità, non integr i presupposti dell rccolt di risprmio tr il pubblico; - l richiest di finnzimento rivolt tutti i soci, nche ttrverso un serie di operzioni che relizzino un rpporto finnzirio stbile tr soci e società, non costituisce rccolt di risprmio condizione che: ) l possibilità di finnzimento soci si previst nello sttuto socile; b) i soci che effettuno il finnzimento risultino iscritti nel libro soci d lmeno tre mesi (o presso il Registro delle Imprese se il libro soci, Srl, non è obbligtorio); c) i soci che effettuno il finnzimento detengno un prtecipzione di lmeno il 2%. I finnzimenti soci effettuti l di fuori di tli regole possono essere snzionti penlmente (rt. 130/Tulb). Registrzione finnzimenti soci fruttiferi e infruttiferi, con impost 3%: - entro il termine fisso di 20 giorni - se stipulto per iscritto (verble ssemble o contrtto). Per evitre l tsszione il contrtto può essere stipulto medinte scmbio di corrispondenz: ll propost dell società 119

5 segue l ccettzione del socio di modo che sul medesimo foglio non compino mi congiuntmente le firme di entrmbi. - in cso d'uso - se l'tto è formto medinte corrispondenz. L dottrin ritiene che l utilizzo del plico rccomndto si mezzo idoneo per ttribuire dt cert ll operzione. L redzione dell tto scritto è necessri per vincere l presunzione di fruttuosità. Spesso ll cessione delle prtecipzioni non segue l cessione del finnzimento soci per cui rimne un finnzimento effettuto d un terzo. Attenzione ll presunzione di fruttuosità. Se l cessione del credito vviene per tto pubblico o scrittur privt utentict, l tto è soggetto registrzione in termine fisso e scont l impost in misur proporzionle dello 0,5%. Se vviene medinte scrittur privt non utentict, l tto è soggetto registrzione in cso d uso e scont l impost dello 0,5%. Non è soggett d obbligo di registrzione l cessione effettut per corrispondenz. In presenz di finnzimento soci, ll cessione delle prtecipzioni occorre scegliere tr: - rimborsre preventivmente il finnzimento di competenz del socio che cede l inter prtecipzione; - cedere il finnzimento l nuovo socio (l bse imponibile dell cessione, se il credito mtur dopo un nno, è dt dl vlore ttule del credito l momento dell cessione clcolto l tsso di interesse legle); - fre l rinunci l finnzimento prim dell cessione, con umento del costo fiscle dell prtecipzione. Se il finnzimento rimne l vecchio socio, predisporre l documentzione che ttesti l improduttività di interessi del prestito. I finnzimenti soci non influenzno il costo delle prtecipzioni. Restituzione dei finnzimenti soci nelle srl L rt prevede che il rimborso dei finnzimenti soci (effettuti sotto qulsisi form) qulor: - il finnzimento si stto effettuto in condizioni di eccessivo indebitmento rispetto l cpitle proprio, - srebbe stto opportuno incrementre il ptrimonio netto nziché indebitre l società, si pure verso i soci, è postergto rispetto gli ltri creditori e, se il rimborso è vvenuto nell nno precedente il fllimento, deve essere restituito. L dottrin mggioritri ritiene pplicbile il vincolo dell postergzione nche lle sp. Rinunci dei soci finnzimenti o crediti verso l società L Oic n. 28, l prgrfo B) 1., colloc i finnzimenti soci tr le pssività, ll letter D), punto 3) debiti verso soci per finnzimenti stnte il diritto dei soci ll restituzione delle somme verste. Ne consegue che il loro pssggio cpitle necessit dell preventiv rinunci dei soci l diritto ll restituzione, trsformndo il finnzimento in pporto. Ai sensi dell rt non si consider soprvvenienz ttiv l rinunci d prte dei soci crediti di qulsisi ntur (derivnti d finnzimenti, cessioni di beni o prestzioni di servizi). L rinunci è riconducibile d pporto di cpitle e ndrà d incrementre il ptrimonio netto dell società nell voce AVII Altre riserve. Per il socio prtecipnte l rinunci f umentre il costo fisclmente riconosciuto (rtt. 94.6, 101.7, 68.6). Se l rinunci comprende nche interessi reltivi prestiti fruttiferi l società dovrà operre un ritenut titolo di cconto sull prte di rinunci che si riferisce gli stessi (Min. Fin. C.M n. 73/E l rinunci crediti correlti redditi che vnno tsszione per css, presuppone l'vvenuto incsso giuridico del credito). L rinunci h ntur ptrimonile e potrà essere utilizzt, in presenz di perdite, per evitre che le stesse intcchino il cpitle socile. L Csszione con sentenz n del h precisto che i fini dell impost di registro (rt Dpr 131/1986) deve essere tssto il finnzimento soci, presente in bilncio, l qule i soci rinuncino nell mbito di un tto notrile di ricostituzione del cpitle socile. E opportuno quindi che l rinunci l finnzimento soci vveng con ssemble ordinri per cui l di fuori di un ssemble strordinri (tto notrile). Elusione - Il Comitto Consultivo con prere n. 7/2001 h ritenuto elusiv l rinunci ftt d un nuovo socio, ritenendo che cquisto dell prtecipzione e rinunci fossero preordinte ll intssbilità dell plusvlenz in cpo ll società prtecipt (conferm qunto indicto nell R.M. n. 41/E del ). Con l sentenz 12622/2012 l Csszione h ritenuto indeducibile l minusvlenz d cessione di prtecipzioni genert d un precedente remissione del debito, senz un giustificzione economic. L rinunci o remissione deve derivre d un inequivocbile mnifestzione di volontà. Contbilizzzione dell rinunci di un finnzimento soci: Finnzimento soci infruttifero / fruttifero Altre riserve AVII L società h ricevuto Finnzimenti soci infruttiferi e/o fruttiferi? Finnzimenti soci fruttifero o infruttifero sono contbilizzti ll voce D.3? E stto precisto se sono infruttiferi o fruttiferi? In mncnz si presumono fruttiferi. 120

6 I finnzimenti, specie infruttiferi, sono suffrgti d deliber e documentzione probtori? L'importo deliberto e/o versto corrisponde l contbilizzto? Durnte l'esercizio sono stti effettuti rimborsi i soci? Erno possibili? Al pgmento degli interessi è stt opert e verst l ritenut? Se gli interessi non sono stti pgti è stto contbilizzto il rteo? Finnzimenti deliberti in ssemble: è stt verst l'impost di registro del 3%, entro 20 giorni? Durnte l'esercizio sono stte effettute rinunce finnzimenti soci? Sono stte correttmente imputte Ptrimonio netto? E stt vlutt l necessità dell comuniczione dei finnzimenti? Per VERSAMENTO in conto cpitle o in conto futuro umento di cpitle si intende l'cquisizione di somme titolo definitivo, senz obbligo di restituzione (non h senso prlre di fruttifero o infruttifero); i versmenti vnno llocti in ptrimonio netto ll voce VII "Altre riserve". Vedi Riserve. I versmenti soci non sono soggetti i vincoli dell legge bncri. Si possono trovre le seguenti denominzioni: ) versmenti soci fondo perduto, qundo sono effettuti per incrementre il ptrimonio m non hnno ncor un destinzione specific (spesso si fnno per coprire perdite in formzione); b) versmenti in conto cpitle, qundo sono effettuti per incrementre il ptrimonio m non hnno ncor un destinzione specific (spesso si fnno per coprire perdite in formzione); c) versmenti in conto umento di cpitle qundo i soci versno le somme con l intento di umentre il cpitle socile, m il progetto non è ncor ben definito; d) versmenti in conto futuro umento di cpitle qundo l deliber ssemblere dell'umento è già prestbilit o di prossim sttuizione. - L qulific di Versmenti deve desumersi dl bilncio con l ppostzione Ptrimonio netto; ltrimenti oper l presunzione che si trtti di cpitli dti mutuo, fruttiferi. All luce dell'rt. 46 (.. si presumono dti mutuo, meno che di bilnci llegti lle dichirzioni ) l Css., con sent. n del , h stbilito che per escludere l presunzione non è sufficiente l mer enuncizione d prte del socio dell destinzione del versmento in conto cpitle, m è richiest l'indiczione dell destinzione stess in bilncio. - Non è necessrio che il versmento si effettuto in misur proporzionle d prte di tutti i soci: nche un singolo socio può decidere tle tipo di comportmento. Non è nemmeno necessri lcun deliber societri essendo il versmento un tto spontneo del socio che deve essere solmente ccettto dll società nche in modo tcito. - I versmenti soci incrementno il costo dell prtecipzione. Vedi Prtecipzioni e titoli - Vlutzione delle prtecipzioni - lcuni csi. - L imputzione in bilncio dei versmenti diretti ptrimonilizzre l ziend deve essere ftt con riferimento l momento in cui si form il consenso l versmento tr il socio e l società (Css del ). Bnc c/c Versmento soci A.7 Altre riserve Restituzione di versmenti soci - I versmenti sopr clssificti lle lettere ) e b) possono essere distribuiti i soci libermente; gli ltri due, se non si verific l umento di cpitle. L Agenzi delle Entrte con R.M. 79/E/2001, h chirito che l restituzione i soci dei versmenti effettuti in conto cpitle non configur distribuzione di dividendi. Indipendentemente dll decisione ssemblere, per le delibere dottte dl , si presumono prioritrimente distribuiti (rt. 47.1): 1 ) l utile dell esercizio; 2 ) le riserve di utili libermente distribuibili pertnto non è pplicbile ll riserve di utili indisponibili quli l riserv legle, l riserv per cquisto zioni proprie, ecc.); 3 ) le ltre riserve ccntonte in sospensione di impost; 4 ) le riserve di cpitle comprese quelle indicte ll rt L società dovrà comunicre i soci e gli intermediri l ntur e l tssbilità di qunto distribuito (C.A.E. 26/E del ). L restituzione di versmenti soci non è fisclmente irrilevnte in qunto riduce il costo fisclmente riconosciuto dell prtecipzione. Inoltre, le somme restituite che eccedono il costo fisclmente riconosciuto costituiscono soprvvenienze ttive per le imprese o cpitl gin per le persone fisiche (C.M. 112/E del ). Il socio di un società di cpitli che chiede l condnn dell società restituirgli somme d lui verste, deve provre che il versmento er stto eseguito titolo di mutuo e non di pporto del socio l ptrimonio di rischio dell società. A tl fine non è sufficiente l denominzione con l qule il versmento è registrto nelle scritture contbili dell società (es.: soci in conto cpitle, in conto o copertur future perdite, in conto versmento soci, in conto finnzimento soci infruttifero, ecc.), m è necessrio interpretre l volontà ne- 121

7 gozile delle prti desumibile nche dl modo in cui concretmente è stto ttuto il rpporto, dlle finlità prtiche cui esso ppre essere diretto e dgli interessi che vi sono sottesi (Css , n ). Registrzione: i versmento soci in c/ cpitle o in c/ futuro umento di cpitle non sono soggetti registrzione; srà dovut l impost fiss di registro qundo verrà registrt l ssemble strordinri di umento del cpitle socile. I versmenti copertur di perdite scontno l impost fiss ll registrzione del verble di ssemble strordinri. FINANZIAMENTI - ONERI DI ISTRUTTORIA Vedi: Costi d utilizzzione pluriennle. FONDI COMUNI COMPRAVENDITA DI QUOTE L rt. 9 c. 3 L. 77/83 stbilisce che i proventi dei fondi comuni concorrono formre il reddito ll tto dell loro percezione (per css). Civilisticmente rimne l obbligo di iscrizione dei ricvi secondo il criterio di competenz; si dovrà pertnto operre un vrizione in diminuzione per gli importi iscritti m non percepiti. Sui proventi è riconosciuto un credito di impost pri l 15% scomputo dell impost sostitutiv già pgt dll società di gestione. Se si procede pssggi ll interno del medesimo orgnismo collettivo, disinvestendo d un fondo per sottoscriverne uno di ltro tipo (switch), non si gener presupposto impositivo, in qunto fisclmente si tss il ricvo solo ll percezione dei proventi (C.M. 165/E del ). Esempio: sottoscrizione di fondi e successiv plusvlenz o minusvlenz d risctto. Per l cquisto di fondi comuni d investimento con sostenimento di spese cpitlizzte: Quote di fondi comuni Bnc c/c ordinrio ,00 Per il risctto di quote di fondi comuni d investimento mobilire, con emersione di plusvlenz: Crediti d impost (15% sulle plusvlenze) Bnc c/c ordinrio Quote di fondi comuni Plusvlenze , , , , ,00 Per il risctto di quote di fondi comuni d investimento mobilire, con emersione di minusvlenz: Bnc c/c ordinrio Minusvlenz Quote di fondi comuni , , ,00 In merito ll vlutzione di fine esercizio si rimnd qunto previsto per le prtecipzioni (differente regime second che si trtti di immobilizzzioni finnzirie o di titoli dell ttivo circolnte). Le quote dei fondi comuni di investimento mobilire sono escluse dl regime di esenzione PEX. FONDI IMPOSTE Vedi: Imposte Dirette FORNITORI Ci sono prtite di fornitori perte per modesti importi, forse cus bbuoni ttivi non contbilizzti? Ci sono prtite perte con sldo D? Se "sì" ricercre le cuse: errt imputzione codice di un fornitore - occorre effetture lo storno; errt contbilizzzione di bbuoni (figurno modeste somme in sospeso) - stornre soprvvenienz; cconti imputti l c/ Fornitori - occorre verificre se si riferiscono : - Immobilizzzioni mterili, si storn Immobilizzzioni in corso e cconti (B.6 di s.p.); - Beni che originno rimnenze, si storn Acconti (C.I.5 di s.p.); - ltri beni o servizi, si storn Fornitori c/ nticipi. Il sldo Fornitori corrisponde con l somm delle singole schede e con l rele consistenz dei debiti? In prtit doppi: 122

8 Fornitori Abbuoni ttivi Soprvvenienze pssive Fornitori FURTO DI BENI AZIENDALI Le conseguenze di un furto di beni ziendli vnno giustificte con mezzi idonei fronte di eventuli controlli d prte dell Amministrzione finnziri (Vedi Presunzione di cessione). In bse ll Oic n. 12, devono essere rilevti tr i componenti negtivi strordinri. Ai sensi dell rt. 16 L. 435/01 per superre l presunzione di cessione in cso di perdit di beni dovut d eventi indipendenti dll volontà del contribuente occorre: - idone documentzione fornit d orgno dell pubblic mministrzione (es. crbinieri), o in mncnz, - dichirzione sostitutiv dell tto di notorietà (i sensi del Dpr 445/00 rt. 47), d rendersi entro 30 giorni dl momento del verificrsi dell evento o d quello in cui il contribuente ne h vut conoscenz. Deve contenere solo l indiczione del vlore dei beni perduti. Il contribuente deve tenere disposizione dell Agenzi Entrte le modlità di determinzione del vlore (ntur, quntità e qulità dei beni rubti ed il loro vlore unitrio). L denunci serve si per vincere l presunzione Iv (Dpr 441/97 rt. 2) si i fini delle Iidd. - Nel cso che l ssicurzione reintegri il cespite con uno similre o equivlente per stto d uso e funzionlità, non v effettut lcun rilevzione. Furto di disponibilità finnzirie (contnte, vlut ester, ssegni, ltri titoli di credito): Insussistenze pssive c.e.e.21 Css (o css ssegni ) Il costo è indeducibile Irp (si trtt di un voce dell re strordinri). Nel cso di rimborsi ssicurtivi del furto v rilevto un provento strordinrio tssbile Ires m non Irp: Css ssegni Indennizzi ssicurtivi E.20 In lterntiv l conto Indennizzi ssicurtivi, si può utilizzre il conto Soprvvenienze ttive (E.20) se il rimborso vviene in un esercizio successivo l furto. L Risoluzione 54/E del 2010 fferm che per le ziende che operno nell grnde distribuzione, gli mmnchi di css dovuti scontrini errti, piccoli furti o minimi rrotondmenti, sono deducibili si i fini Ires si i fini Irp (possono essere clssificti in B14). In ogni cso è necessrio documentre l mmnco con l redzione di un verble l momento del riscontro dell mmnco sottoscritto dl soggetto preposto l controllo e dl responsbile dell css. Furto di merci Non necessit lcun registrzione specific in qunto il furto di merci emerge indirettmente come minor vlore delle rimnenze finli. Occorre invece nnotre l evento nell contbilità di mgzzino con riferimento l verble di denunci. E tuttvi possibile procedere ll rilevzione: Soprvvenienze pssive E.21 Merci conto cquisti tle rilevzione contbile è fcolttiv, m consiglit i fini dell rppresentzione veritier e corrett dei ftti gestionli (nei settori, come l grnde distribuzione, nei quli i furti di merce sono ricorrenti il costo è di ntur ordinri e v clssificto quindi nell mcroclsse B del c.e.). Furto di beni strumentli L Oic n. 16 dispone che i beni vnno considerti come lienti e pertnto l soprvvenienz pssiv che emerge v rilevt tr gli oneri strordinri (E.21). Se le perdite sono reltive beni deducibilità ridott (es. uto) occorre procedere ll vrizione in umento sull Unico. Fondo mmort. ttrezzture Insussistenze pssive E.21 Attrezzture 10,00 5,00 15,00 Il costo (pri ll differenz tr costo storico e fondo mmortmento) è indeducibile i fini Irp (si trtt di un 123

9 voce dell re strordinri). Indennizzo ssicurtivo Nel cso di rimborsi ssicurtivi del furto v rilevto un provento ordinrio se essi hnno ntur di indennizzo ll produzione. Css ssegni Indennizzi ssicurtivi A.5 Se il rimborso vviene in un esercizio successivo l furto si us il conto Soprvvenienze ttive (E.20). L indennizzo ssicurtivo o l soprvvenienz ttiv sono tssbili per intero nell esercizio in cui si h l certezz del rimborso e del suo mmontre. Se c è l certezz, in sede di chiusur: Crediti v/ Comp. ssicurz. Indennizzi ssicurtivi A.5 Nell nno successivo, l momento dell incsso: Css ssegni Crediti v/ Comp. ssicurz. Nel cso di indennizzo inferiore l costo non mmortizzto: Css ssegni Minusvlenze E.21 Soprvvenienze ttive E.20 3,00 2,00 5,00 Se il rimborso vviene in un esercizio successivo l furto si us il conto Soprvvenienze pssive (E.21). Nel cso di indennizzo superiore l costo non mmortizzto: Css ssegni Soprvvenienze ttive E.20 Plusvlenze 5,00 1,00 6,00 Se il rimborso vviene in un esercizio successivo l furto si us il conto Soprvvenienze ttive (E.20). Si ricord che le plusvlenze di cui ll scrittur precedente (m nche le soprvvenienze ttive nel cso di liquidzione dell indennizzo in esercizi successivi l furto e solo per l prte eccedente il costo non mmortizzto) possono essere rteizzte (se ne ricorrono le condizioni). Irp: le soprvvenienze derivnti d indennizzo sono intssbili (in qunto correlte ll insussistenz pssiv indeducibile di cui sopr), mentre le minusvlenze o plusvlenze (o le soprvvenienze ttive se il rimborso vviene in un esercizio successivo), per l prte eccedente il costo non mmortizzto, sono ttrtte nell sfer impositiv. Il provento riclssificto in A.5 è tssbile i fini Irp; se inserito in E.20 è escluso dll bse imponibile Irp solo se, nell esercizio in cui si er verificto l evento, non er stto dedotto il costo del furto. 124

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI Codice civile: I crediti devono essere iscritti secondo il vlore presumibile di relizzzione; quindi già l netto dell svlutzione derivnte dl monitorggio di ciscun

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE Riservto ll Poste itline Sp N. Protocollo t di presentzione UNI CONORME AL PROVVEIMENTO AGENZIA ELLE ENTRATE EL 000 E SUCCESSIVI PROVVEIMENTI Periodo d'impost 0 COGNOME COICE ISCALE Informtiv sul trttmento

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it Ftturimo Versione 5 Mnule per l utente Active Softwre Corso Itli 149-34170 Gorizi emil info@ctiveweb.it Se questo documento ppre nell finestr del vostro browser Internet di defult, richimte il comndo Registr

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI GUIDA ll ASSUNZIONE e ll CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI Aggiornt l 31 gennio 2015 PROGRAMMA POT Pinificzione Territorile Opertiv PROGRAMMA POT Pinificzione

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio "Mercury Premier"

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio Mercury Premier Grzie per vere cquistto uno dei migliori motori fuoribordo sul mercto che si rivelerà un ottimo investimento per l nutic d diporto. Il fuoribordo è stto fbbricto d Mercury Mrine, leder internzionle nel

Dettagli

METODO VOLTAMPEROMETRICO

METODO VOLTAMPEROMETRICO METODO OLTAMPEOMETCO Tle etodo consente di isrre indirettente n resistenz elettric ed ipieg l definizione stess di resistenz : doe rppresent l tensione i cpi dell resistenz e l corrente che l ttrers coe

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7

Domanda di pagamento dei ratei di pensione maturati e non riscossi - 1/7 Istituto Nazionale Previdenza Sociale PR O TOC OL L O COD. P23 maturati e non riscossi - 1/7 Questi moduli vanno utilizzati da tutti gli eredi di un pensionato, in assenza del coniuge. Se esistono più

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA Modello 9/11 DIHIRZIONE DI INIZIO TTIVITÀ, VRIZIONE DTI O ESSZIONE TTIVITÀ I FINI IV (IMPRESE INDIVIDULI E LVORTORI UTONOMI) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del

Dettagli

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto

SVALUTAZIONI E PERDITE SU CREDITI. Dott. Gianluca Odetto Dott. Gianluca Odetto ART. 33 DL 83/2012 Novità Inserimento del piano di ristrutturazione del debito tra le procedure concorsuali. Inserimento tra le ipotesi di non sopravvenienza attiva della riduzione

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale

Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Il riporto delle perdite nelle società cooperative e la deducibilità degli interessi sul prestito sociale Sebastiano Di Diego Sebastiano Di Diego Il regime fiscale delle perdite La disciplina generale

Dettagli

ASS.CO.FI. ASSOCIAZIONE SINDACALE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA

ASS.CO.FI. ASSOCIAZIONE SINDACALE DEI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DELLA PROVINCIA DI FIRENZE PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA PERDITE SU CREDITI: LE NUOVE DEDUCIBILITA 1. PREMESSA L art. 33, comma 5, del D.L. 22.6.2012, n. 83, così come modificato dalla legge di conversione 7.8.2012 n. 134, ha sostituito il comma 5 dell articolo

Dettagli

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi

Dott. Massimiliano Teruggi. Studio Coda Zabetta, Mongiardini& Partners-Rag. Fabio Mongiardini, Dott. Massimiliano Teruggi IL TRATTAMENTO FISCALE DEI COMPENSI AGLI AMMINISTRATORI 1 Inquadramento degli amministratori persone fisiche: a. rapporto di collaborazione b. amministratore e lavoro dipendente c. amministratore e lavoro

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI i sensi dell rt. 26 dell Legge 116/2014 (c.d. Legge Copetitività ) Ro, 3 novebre 2014 Indice 1. Contesto

Dettagli

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine YOGURT FATTO IN CASAA CON YOGURTIERA Lo yogurt ftto in cs è senz ltro un modoo sno per crere un limento eccezionlee per l nostr slute. Ricco di ltticii iut intestino fermenti il nostroo lvorre meglioo

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana.

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana. lle ASSUN ZIONI AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIO NI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALII Guid 2013 PROGRAMMAA POT Pinificzione territorile opertiv Aggiornt l 31 dicembre 20133 Sommrio PRINCIPI GENERALI... 4 GIOVANI...

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura .S.: - - IC GIOVNNI XXIII/CESTE MIICBC (CF: ) nno Finnzirio: Ftture registro unico Ftture trovte: Numero- Dt Prg Reg Procoll o /B - -- /B - -- /B - -- Tipo Doc fttur fttur fttur Numero Fttur V- /M Dt Fttur

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace Appunti di Anlisi mtemtic Polo Acquistpce 23 febbrio 205 Indice Numeri 4. Alfbeto greco................................. 4.2 Insiemi..................................... 4.3 Funzioni....................................

Dettagli

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Dispense CHIMICA GENERALE E ORGANICA (STAL) 010/11 Prof. P. Crloni EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Qundo si prl di rezioni di equilirio dei composti inorgnici, un considerzione prticolre viene rivolt lle

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA n u m e r o m o n o g r f i c o IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA PREMESSA Nell Comuniczione dell Commissione Europe del 3 luglio 2008, intitolt Migliorre le competenze per il 21 secolo: un ordine del

Dettagli

Copertura delle perdite

Copertura delle perdite Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 107 09.04.2014 Copertura delle perdite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Le assemblee delle società di capitali che, nelle

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC)

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC) 4. Trsporto pubblico non di line: txi e noleggio con conducente (NCC) L domnd di mobilità dei cittdini incontr un corrispondente offert delle diverse modlità di trsporto, sull bse delle crtteristiche degli

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO

IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO IRAP 2015 : DETERMINAZIONE DELLA BASE IMPONIBILE PER IL 2014 E NOVITA' PER IL CORRENTE ANNO a cura di Celeste Vivenzi Premessa generale Come noto la Legge finanziaria del 2008 ha profondamente modificato

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009

RISOLUZIONE N. 13/E. Roma, 20 gennaio 2009 RISOLUZIONE N. 13/E Roma, 20 gennaio 2009 Direzione Centrale Normativa e Contenzioso OGGETTO: Istanza di interpello Art. 11 Legge 27 luglio 2000, n. 212 Gestore dei Servizi Elettrici, SPA Dpr 26 ottobre

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRÆCIA DI CATANZARO LE NOTE DI VARIAZIONE AI FINI IVA 1 NOTE DI VARIAZIONE IVA (art. 26 del DPR n. 633/1972) Obbligatorie Facoltative Si tratta delle variazioni in aumento

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contabilità La guida pratica contabile N. 17 07.05.2014 Riporto perdite e imposte differite Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Varie Il meccanismo del riporto delle perdite ex art.

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE INTRODUZIONE Uno degli obiettivi che il nuovo consiglio federale si è posto all atto del proprio insediamento

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA lsse qurt Docente: In. Ntt MODULO I: IL RILIEVO TOOGRFIO UD I: L INQUDRMENTO ON LE RETI - INTERSEZIONI LE INTERSEZIONI Dispense didttiche di TOOGRFI r M unto di ollins O s θ 00 O d O d 00 θ θ ω ' ω θ c'

Dettagli

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015

CIRCOLARE N. 20/E. Roma, 11 maggio 2015 CIRCOLARE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 11 maggio 2015 OGGETTO: Trattamento agli effetti dell IVA dei contributi pubblici relativi alle politiche attive del lavoro e alla formazione professionale

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna

Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna PREVIDENZA COMPLEMENTARE E TFR Guida al Lavoro Il regime fiscale delle anticipazioni erogate dai fondi pensione Michela Magnani Dottore commercialista in Bologna 14 Confronto di convenienza, anche fiscale,

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

10 Progetto con modelli tirante-puntone

10 Progetto con modelli tirante-puntone 0 Progetto con modelli tirnte-puntone 0. Introduzione I modelli tirnte-puntone (S&T Strut nd Tie) sono utilizzti per l progettzione delle membrture in c.. che non possono essere schemtizzte come solidi

Dettagli

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni

Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Studio Associato Servizi Professionali Integrati Member Crowe Horwath International Split payment: come regolarizzare le fatture irregolari della Dott.ssa Cristina Seregni Abstract Le fatture emesse mediante

Dettagli

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015

DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE. Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Documento aggiornato il 28 maggio 2015 DOCUMENTO SUL REGIME FISCALE Decreto Legislativo 5 dicembre 2005, n. 252 Documento aggiornato 28 maggio 2015 Via Savoia, 82-00198 Roma,

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE)

IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE) RIVISTA DI ISSN 1825-6678 DIRITTO ED ECONOMIA DELLO SPORT Vol. III, Fasc. 1, 2007 IL REGIME FISCALE DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE E DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE (COMPRESE LE SOCIETÀ SPORTIVE

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli