La disciplina del conferimento d azienda

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "La disciplina del conferimento d azienda"

Transcript

1 di Dniele Cherubini Dottore in Economi in Perugi 1. Premess Il conferimento d ziend rientr tr le operzioni strordinrie, in qunto esul di normli ftti di gestione, essendo volto d un rdicle riorgnizzzione delle ttività produttive ttrverso il trsferimento di un ziend d un soggetto economico conferente d un diverso ente conferitrio, in cmbio non di denro, m di un prtecipzione l cpitle dell conferitri. Rientr nell fttispecie del conferimento nche l frequente trsformzione di impres individule in società, in qunto l trsformzione ver e propri è mmess per legge solo tr società. I soggetti del conferimento sono: il conferente: colui che pport l ziend ricevendone prtecipzioni; su volt può trttrsi di: person fisic non imprenditore (l ziend può esistere nche senz impres) imprenditore individule società ente, titolre di diritti di proprietà o ltro diritto rele (d es. usufrutto); il conferitrio: colui che riceve l ziend, umentndo di conseguenz il proprio cpitle; può trttrsi di: società ente, di nuov costituzione ( conferimento per scorporo ) ovvero preesistente ( conferimento per pporto o per concentrzione ), nel qule ultimo cso l conferitri dovrà deliberre un umento del cpitle socile con esclusione del diritto di opzione (rt c.c., co. 4). L oggetto del conferimento è l ziend, intes come il complesso dei beni orgnizzti dll imprenditore per l esercizio dell impres (rt c.c.), o un rmo di ess, inteso come uno specifico settore dell intero complesso ziendle, composto d un universits di beni tr loro coordinti ed utilizzbili per l relizzzione di un ciclo produttivo. Poiché vi sono lcuni beni che potrebbero rimnere presso il conferente, come d es. lcuni cespiti, il conto corrente, lcune posizioni creditorie/debitorie, ecc., viene d chiedersi qule si il confine tr conferimento di beni e conferimento d ziend. L rispost è quell di vlutre volt per volt se i beni mncnti sino tli d lterre l unità economico-funzionle dell ziend, l punto di non consentire l esercizio dell ttività d impres. Le motivzioni che portno l conferimento possono mirre diverse finlità: il rissetto orgnizztivo-produttivo, più problemtico nelle imprese di grndi dimensioni; l ristrutturzione finnziri, per ficre le diverse ree d ffri ll interno dell impres, d es. in bse l grdo di sviluppo, con notevoli riflessi sull fcilità di ccesso l cpitle di credito; l liquidzione di prte del ptrimonio dell impres, d es. in cso di presenz di settori in perdit; l concentrzione di imprese, nel cso in cui in un prticolre settore economico l grnde dimensione rppresenti un vntggio economico, d es. per fr fronte ll concorrenz. Si può ben intuire come l mteri che mi ccingo trttre si tlmente vst e dens di sfumture e di legmi doppio filo con ltri temi fiscli, che l presunzione di esurirne lo studio in quest sede srebbe sciocc d prte mi, ed oltretutto nche poco opportun, visto lo scopo del presente contributo, che è quello di dre un visione d insieme ll mteri, non disdegnndo in lcuni csi l pprofondimento, il tutto per tentre di rendere più chir possibile l disciplin dei conferimenti d ziend, che così sovente si verificno nell reltà d impres. Per tli motivi considererò brevemente l rgomento d un punto di vist civilistico, per poi proseguire soffermndomi sull spetto fiscle dell operzione, e concludere infine con l spetto opertivo. 2. Aspetti civilistici Il c.c. disciplin soltnto il conferimento di singoli beni, per cui l disciplin del conferimento d ziend deve ricvrsi dll ppliczione combint di 2 discipline civilistiche: quell che regol in generle i conferimenti societri (rtt. 2342, 2343, 2440, 2464, 2465 c.c.) quell dell disciplin del trsferimento dell ziend (rtt. 2112, c.c.). Si è detto che il conferente, in cmbio dell ziend riceverà un prtecipzione nell società conferitri: quindi occorrerà innnzitutto stbilire le percentuli di riprto degli utili e delle perdite di quest ultim, seguito dell cquisizione di tle prtecipzione d prte del conferente. Srà pertnto necessri un vlutzione del conferimento, che vverrà con modlità diverse second che si trtti di società di persone o di cpitli, e che in molti csi drà luogo ll emersione di un vlore di vvimento. Per i conferimenti in società di persone l vlutzione dei conferimenti è concordt tr i soci: non vi è l obbligo dell perizi, e questo cus dell responsbilità illimitt e solidle. Per i conferimenti in società di cpitli, invece, è necessri l redzione di un perizi di stim, onde grntire l integrità del cpitle socile ed evitre soprvvlutzioni dei beni conferiti dnno dei futuri creditori socili, i quli possono confidre esclusivmente sul ptrimonio socile: 1

2 per i conferimenti in S.p.. relzione di stim giurt d un esperto nominto dl Presidente del Tribunle competente, su istnz dell orgno mministrtivo del soggetto conferente; per i conferimenti in S.r.l. relzione di stim giurt d un esperto iscritto ll lbo dei revisori contbili (o d un società di revisione iscritt nell pposito lbo) su designzione dell società stess. L relzione di stim deve sempre contenere: l descrizione dei beni o dei crediti conferiti; l dt di riferimento delle vlutzioni; l ttestzione che il loro vlore è lmeno pri quello d essi ttribuito i fini dell determinzione del cpitle socile e dell eventule sovrpprezzo; i criteri di vlutzione seguiti. L iscrizione nel bilncio dell conferitri vverrà prudenzilmente per vlori inferiori o, l più, uguli quelli risultnti dll perizi, mentre l iscrizione vlori superiori creerebbe pregiudizi di ntur civilistic; il tutto è permeto d considerevoli risvolti di ntur fiscle che trtterò in seguito. V ricordto brevemente, e ciò vle solo per le s.p.., che entro 180 giorni dll perizi gli mministrtori devono effetture gli opportuni controlli e, ove necessrio, procedere ll revisione dell stim. Se risult che il vlore dell ziend è inferiore di oltre 1/5 quello per cui è vvenuto il conferimento, si può verificre che: l società riduce il cpitle socile nnullndo le zioni scoperte; i soci versno l differenz in denro; i soci recedono dll società, con diritto ll restituzione del conferimento. Per concludere sui conferimenti, è doveroso ricordre che seguito dell riform societri le sole s.r.l. possono conferire nche opere, servizi ed ltre ttività immterili (d es. know-how), corredte però obbligtorimente d polizz ssicurtiv o fideiussione bncri. Per qunto rigurd l disciplin del trsferimento dell ziend, si può brevemente segnlre che trovno ppliczione le seguenti disposizioni: vi è il divieto di concorrenz d prte del conferente, slv l fcoltà delle prti di escludere tle divieto; il conferitrio subentr nei contrtti stipulti dl conferente per l esercizio dell stess, ftt eccezione rigurdo i contrtti di crttere personle; se vi è giust cus il terzo contrente ceduto può recedere entro 3 mesi dll iscrizione del conferimento nel Registro delle Imprese (v. infr); l rt c.c. dispone che il rpporto di lvoro continu con il soggetto conferitrio subentrnte, ed il lvortore conserv tutti i diritti che ne derivno; i crediti vengono trsferiti nche senz notific l debitore ceduto, decorrere dll iscrizione nel R.I.; il debitore ceduto che, in buon fede, pg l conferente, è liberto dl proprio debito; i debiti vengono trsferiti, ed il conferente ne è liberto, non solo con l notific m nche con il consenso esplicito dei creditori, per i quli ovvimente non è indifferente il soggetto loro debitore. D ultimo, per concludere gli spetti civilistici, vedimo l successione temporle delle tppe ttrverso le quli si rticol il conferimento. Innnzitutto, e mi riferirò per lo più lle società di cpitli, l operzione deve essere precedut d un deliber dell orgno mministrtivo dell società conferente, l qule conterrà le rgioni che giustificno l operzione. Il conferimento ndrà poi pprovto dll ssemble; qulor dl conferimento derivi un modific dell tto costitutivo, l ssemble dovrà essere strordinri. In seguito ci srà tutt l fse dell vlutzione peritle già ffrontt, per rrivre infine ll stipul dell tto di conferimento, seguito di deliber dell ssemble strordinri, con contestule costituzione dell società conferitri (oppure umento del cpitle socile, nel cso di conferitri già esistente). L tto di conferimento deve essere depositto entro 30 giorni, con invio telemtico d prte del notio, per l iscrizione nel R.I., insieme ll relzione peritle. L tto di conferimento richiede sempre l form scritt, e in prticolre: società di cpitli tto pubblico redtto d un notio; società di persone scrittur privt utentict. In ogni cso devono essere osservte le forme stbilite dll legge per il trsferimento dei singoli beni che compongono l ziend. L dt di effetto del conferimento è quell di stipul dell tto di conferimento, senz possibilità di retro/postdtre gli effetti dell operzione. Per le società di cpitli il conferimento h effetto dll dt di iscrizione dell tto nel R.I. 3. Aspetti fiscli Imposte dirette. È sicurmente il punto più importnte ed rticolto. L operzione di conferimento v esmint scindendol su 2 pini in sequenz logic: l determinzione del risultto del conferimento; l modlità di tsszione dell (eventule) plusvlenz. Determinzione del risultto del conferimento. È il leitmotiv del presente contributo; il tutto si riduce in sostnz ll nlisi degli rtt. 175 e 176 del TUIR. Il conferimento può dr luogo ll produzione di mteri imponibile, rientrnte nell ctegori dei redditi di impres (o dei redditi, v. infr) e tsst i fini IRE e IRES, m NON rilevnte i fini IRAP. Questo insieme di beni che è l ziend vrà, nelle scritture contbili del soggetto che effettuerà poi il conferimento, un certo vlore contbile, dto dll differenz tr le poste ttive e quelle pssive quli risultno dll contbilità; vrà nche un suo vlore fiscle, individuto quindi secondo criteri fiscli e spesso diverso d quello contbile cus dell differenze tr l normtiv civilistic e quell fiscle (nel prosieguo dell trttzione spesso li considerò uguli per semplicità); vi srà nche un vlore economico, o vlore corrente, che srà ncor diverso di precedenti e che il perito dovrà determinre tenuto conto del ftto che vi possono essere plusvlori ltenti sui cespiti, oppure un vlore di vvimento positivo (goodwill) o negtivo (bdwill), ecc.; infine vi srà d individure un vlore di relizzo, che spesso coinciderà con i vlori di cui bbimo or detto, e 2

3 che possimo improprimente considerre come un sort di corrispettivo - compreso entro il limite mssimo del vlore economico risultnte dll stim - e che ci serve per determinre il risultto del conferimento, cioè l entità dell plusvlenz. Le regole stbilite dll riform delle operzioni di ristrutturzione ziendle del 1997 (Visco), e potenzite dll riform fiscle in vigore dl 2004 (D.Lgs. 344/2003), sono crtterizzte dll volontà del legisltore fiscle di rendere fisclmente neutrli le operzioni di conferimento, cioè non produttive di risultti tssbili. Le plusvlenze rimrrnno - in tutto o przilmente - ltenti l momento del conferimento, e verrnno tsste qundo: 1. il conferente cederà l prtecipzione ricevut in cmbio, oppure 2. il conferitrio cederà l ziend ricevut o i singoli beni di cui è compost. L rtio di tli norme è stto il ftto che il conferimento comport un sostituzione di beni di primo grdo, l ziend, con beni di secondo grdo, l prtecipzione, senz lcun relizzo dei plusvlori ltenti, per cui l tsszione pien di tle relizzo, come vveniv fino ll 08/11/1997, comportv l penlizzzione del conferente, con effetti distorsivi sui processi di riorgnizzzione ziendle. Esempio: vlore economico dell ziend 5.000, vlore iscritto in contbilità 1.000, l plusvlenz ltente di emergev per intero (nche se poi tr le modlità di tsszione dell plusvlenz vi er nche un regime sostitutivo di fvore). Or, prtire dl 2004, l impost sostitutiv del 19% sulle plusvlenze d conferimenti ziendli è stt bolit; l ttule impinto normtivo per l determinzione del risultto del conferimento è dto dlle seguenti norme del TUIR, le prime 2 di crttere gevoltivo, l terz di crttere generle: rt. 175 conferimenti vlori contbili di ziende o di prtecipzioni di controllo o di collegmento; rt. 176 conferimenti in regime di doppi sospensione d impost venti d oggetto SOLO ziende, non nche prtecipzioni; rt. 9 contiene un norm di crttere generle, pplicbile qundo non vi sono i requisiti per rientrre in lcun delle 2 norme gevoltive; ess f riferimento l vlore normle qule criterio per l determinzione del vlore di relizzo, cioè del corrispettivo dell operzione, equiprndo in sostnz il conferimento d un cessione d ziend titolo oneroso; su di esso non mi soffermerò ulteriormente, in qunto di ppliczione sempre meno frequente. Pssimo quindi llo studio dei primi 2 rticoli, decismente più interessnti. Art. 175 TUIR. Esso costituisce un derog ll norm generle contenut nell rt. 9, e si pone monte di qulsisi scelt circ l determinzione dell plusvlenz, in qunto offre l possibilità di effetture il conferimento senz relizzo di plusvlenze. Al 1 comm prevede che il vlore di relizzo, cioè il vlore presunto dell ziend trsferit, si pri l mggiore tr i 2 seguenti vlori: il vlore ttribuito dl conferente nelle proprie scritture contbili ll prtecipzione ricevut in cmbio il vlore ttribuito ll ziend o ll prtecipzione conferit nelle scritture contbili del conferitrio. Not bene: il riferimento è lle scritture contbili e non l bilncio, in qunto il conferimento è un vvenimento istntneo, per cui fine esercizio i vlori potrebbero essere o nche non esistere più, e quindi perdere di significtività i fini dell determinzione del vlore di relizzo. Quindi, per l determinre l plusvlenz si prende il mggiore dei 2 vlori e si sottre il costo fisclmente riconosciuto dell ziend (o dell prtecipzione conferit, si ricordi che l rticolo prevede il conferimento nche di quote o zioni), quello cioè che risultv dlle scritture del conferente prim del conferimento; l conseguenz di tle regime è che se i 2 soggetti dell operzione si ccordno per prescindere dl vlore di perizi e per iscrivere l ziend nelle proprie rispettive contbilità d un vlore pri l vlore fisclmente riconosciuto, quindi senz slti d impost, il tutto vviene in regime di neutrlità fiscle, senz emersione di plusvlenze, che però rimngono ltenti. Esempio: vlore economico dell ziend risultnte d perizi di stim 5.000, vlore iscritto in contbilità prim del conferimento 1.000, coincidente col vlore fiscle; le prti sono libere di scegliere di iscrivere l ziend d un vlore compreso tr il costo fisclmente riconosciuto (1.000 conferimento con continuità di vlori contbili) e il vlore peritle (5.000 conferimento vlori ggiornti correnti ), limite che non può essere superto senz disttendere le norme civilistiche dettte tutel dell integrità del ptrimonio, e quindi dei terzi. In questo cso le prti si ccordno per iscrivere l prtecipzione ricevut e l ziend conferit relizzndo quindi l continuità di vlori e non originndo in tl modo lcun plusvlenz: costo fisclmente riconosciuto nte conferimento scritture contbili conferente scritture contbili conferitrio A questo punto viene d chiedersi: visto che il vlore di relizzo può essere recepito per vlori d (neutrlità pien) (mssim imposizione), in quli csi i 2 soggetti opternno per l discontinuità di vlori, fcendo quindi emergere delle plusvlenze? Esempio: si riprendono i dti di prim, stvolt però: scritture contbili conferente costo fisclmente riconosciuto nte conferimento scritture contbili conferitrio Si relizz un plusvlenz di 1.500, che verrà tsst solo in cpo l conferente, tr l ltro con le modlità che esporremo più vnti. In questo cso il conferente potrebbe vere delle perdite pregresse, per cui troverà conveniente fr emergere subito delle plusvlenze tssbili d tssre col regime ordinrio, che sottrrrà, lmeno przilmente, dll imposizione utilizzndo le perdite stesse. Il conferitrio, d prte su, conseguirà nch esso un vntggio: il vlore di ssumerà subito rilevnz fiscle, con conseguente riduzione dell imposizione futur cus di mggiori mmortmenti, minori plusvlenze che si relizzernno qundo verrà cedut l ziend, o comunque uno o più tr i beni che ne fnno prte. Not bene: se il conferente ssume il vlore ed il conferitrio 2.500, srà il secondo vlore prevlere e d essere riconosciuto fisclmente, cosicché il conferente dovrà gestire un prtecipzione riconosciut fisclmente per 2.500, conseguendo un plusvlenz di che verrà tsst solo in cpo lui. Simmetricmente, se il conferente ssume il vlore 3

4 2.500 ed il conferitrio 2.000, prevrrà il primo vlore, il che comporterà sempre un plusvlenz di in cpo l solo conferente, mentre il conferitrio vrà perso l occsione per ottenere il riconoscimento fiscle delle plusvlenze ltenti esistenti nei beni conferiti, con conseguenti minori mmortmenti futuri, mggiori plusvlenze future in cso di cessione, ecc. M vi è nche un ltr fttispecie che può portre ll scelt per l discontinuità di vlori, e che ttiene i nuovi rpporti di forz che si insturno sul pino civilistico tr le prti. Il conferente, inftti, se d un lto è tentto di differire il più possibile l imposizione delle plusvlenze, dll ltro vorrebbe fr emergere il vlore economico dell ziend conferit, per fr vlere in pieno l su forz prteciptiv. Per questo motivo il disposto dell rt. 175 è mggiormente dtto i conferimenti in fmigli, in cui cioè le società rimngono possedute intermente dl conferente, o d questi insieme i propri fmiliri, senz che si crei lcun situzione di conflitto tr i soci in merito l vlore del conferimento. Esempio: ncor i dti di prim, però si consideri che l conferitri bbi un cpitle netto contbile di 3.000, ed un vlore economico di nch ess, tlché il peso prteciptivo effettivo del conferente srà pri l 50% (in qunto nche l ltr vle ed il loro vlore complessivo srebbe ). Se le prti decidono di ssumere il costo fisclmente riconosciuto (1.000) non si vrnno plusvlenze m ne discenderà un prtecipzione nell conferitri non certo rppresenttiv del vlore conferito: 1.000/4.000= 25%, dove ovvimente è dto dl cpitle dell conferitri (3.000) + l umento di cpitle pri l vlore di conferimento ssunto (1.000). Un soluzione per riequilibrre i rpporti potrebbe essere quell di ssumere il vlore di conferimento pri 3.000, cosicché il nuovo cpitle socile dell conferitri umenterà ed il peso prteciptivo rimrrà inttto l 50%, con emersione di plusvlenze di in cpo l conferente. Si chirisce che l rt. 175 non dett un regime di neutrlità fiscle, m solo un prticolre criterio di determinzione dell plusvlenz bsto sui vlori contbili nziché sul vlore normle di cui l derogto rt. 9, per cui l mmontre dell plusvlenz tssbile in cpo l conferente può trnquillmente originre d un ccordo tr le prti, escludendo con ciò ogni possibilità di contenzioso con il Fisco in sede di ccertmento, dto che è l norm stess che consente lle prti di determinre l plusvlenz d ssoggettre tsszione, o l limite di escluderl. Rest slv invece l ppliczione dell norm ntielusiv (rt. 37-bis DPR 600/73), ll qule occorre prestre precchi ttenzione in qunto tr gli tti inopponibili ll Amministrzione finnziri in qunto privi di vlide rgioni economiche, m solo diretti d ggirre obblighi o divieti previsti dll ordinmento tributrio e d ottenere riduzioni di imposte ltrimenti indebite, rientrno in primis le operzioni strordinrie, e quindi i conferimenti. Anche se l conferitri iscrive l ziend l costo fisclmente riconosciuto non si h l successione nei vlori fiscli - come vviene invece con l rt , con l conseguenz che per l conferitri i beni rilevno fisclmente in bse l vlore d essi ttribuito nelle proprie scritture contbili. Quindi finirnno nell contbilità solo i vlori netti dei beni conferiti, senz quindi trsferire le voci di rettific di tli beni esistenti nell contbilità del conferente, così come pure per il mgzzino si perderà l strtificzione storic delle rimnenze. Si prl in questo cso di conferimento sldi chiusi, mentre quello ex rt. 176, in cui si h l pien successione dei vlori fiscli, vviene sldi perti. Esempio: differenz tr sldi chiusi e perti. Computer cquistto il 01/01/2003 per 800 e mmortizzto per 240, quindi vlore residuo 560, coefficiente di mmortmento 20%, il conferimento dell ziend di cui il computer f prte è efficce dl 01/01/2005 (trlscimo il cso di mmortmento nticipto ricordndo, comunque, che trttndosi di beni già utilizzti, esso può essere utilizzto solo per l esercizio in cui è vvenuto il conferimento). Le quote di mmortmento srnno: 4 Sldi chiusi Sldi perti mm.to completto mm.to completto Come si vede l differenz non è priv di significto: sldi chiusi minori mmortmenti per un periodo più lungo sldi perti mggiori mmortmenti per un periodo più breve. Prim di proseguire è opportuno circoscrivere l mbito di ppliczione dell rt. 175 TUIR: requisiti soggettivi: i 2 soggetti devono essere residenti in Itli ed esercitre imprese commercili, possono essere imprenditori individuli (SOLO il conferente), società o enti commercili; se l ziend è situt in Itli e le prti sono soggetti non residenti, l rt. 175 co. 3 consente di mntenere l gevolzione oggetto del conferimento: ziende (v. supr) o prtecipzioni di controllo o di collegmento, prescindere dl periodo di possesso; per le prtecipzioni il richimo ll rt c.c. v filtrto tenuto conto che stimo prlndo di situzioni di controllo o di collegmento riferibili esclusivmente lle prtecipzioni oggetto di conferimento, e non quindi situzioni bste su ltri presupposti, quli d es. l esistenz di prticolri vincoli contrttuli, pertnto dell rticolo citto si dovrà tener conto di: comm 1 n. 1 controllo di diritto, derivnte dll disponibilità dell mggiornz dei voti esercitbili nell ssemble ordinri comm 1 n. 2 controllo di ftto, derivnte dll disponibilità di voti sufficienti per esercitre un influenz dominnte nell ssemble ordinri comm 3 collegmento, derivnte dll disponibilità di un numero di voti tli d esercitre un influenz notevole nell ssemble dell prtecipt: lmeno 20%, ovvero 10% per le società quotte, cso che ci tocc meno d vicino. Per concludere con le prtecipzioni, si f presente come l prtecipzione conferit non deve necessrimente essere rppresenttiv del controllo, essendo sufficiente che ess stess, nche se minoritri, consent ll conferitri di cquisire il controllo dell società prtecipt per effetto, ponimo, di ltre prtecipzioni che l conferitri già detenev.

5 Qundo l oggetto del conferimento (continu l rt. 175, co. 2) è costituito d prtecipzioni prive dei requisiti previsti dll disciplin dell prticiption exemption, che si ricordno brevemente qui di seguito (rt. 87 TUIR): possesso ininterrotto dl 1 giorno del 12 mese ntecedente l cessione; clssificzione tr le immobilizzzioni finnzirie fin nel primo bilncio chiuso durnte il periodo di possesso; residenz dell prtecipt in Stti d quelli regime fiscle privilegito; esercizio di impres commercile; llor in tl cso il vlore di relizzo srà determinto in bse l vlore normle ex rt. 9 solo le prtecipzioni ricevute in cmbio di quelle conferite possiedono invece i requisiti per l ppliczione dell pex, escluso per ovvi motivi quello reltivo l possesso ininterrotto, che ovvimente non può trovre ppliczione. Questo per evitre un sort di brtto di un prtecipzione esente con un non esente, d un costo fiscle prticmente nullo per effetto dell rt Infine l 4 comm si consider il cso dell imprenditore individule che conferisce l unic ziend, situzione decismente più ppetibile dopo l recente riform in vigore dl In tl cso l imprenditore, che cesserà di essere tle, ssumerà l prtecipzione d un vlore come sopr determinto, cioè d ccordo con il conferitrio d un vlore compreso tr il limite inferiore costituito dl costo fisclmente riconosciuto ed il limite mssimo costituito dl vlore economico (o di perizi, se il conferimento è in società di cpitli), relizzndo l pien neutrlità se si ssume il primo vlore (cioè quello fiscle). Qundo poi ndrà cedere l prtecipzione ricevut (senz limite minimo di possesso, e qui st l grnde novità, nel venir meno di quell disposizione ntielusiv che imponev il possesso per lmeno 3 nni, pen l non ssoggettbilità regimi fiscli più fvorevoli, e che di ftto impediv di nscondere un cessione d ziend dietro un più conveniente cessione di quote), relizzerà un plusvlenz considert non più tr i redditi d impres (l imprenditore inftti non è più tle) m tr i redditi, ssoggettt l regime del cpitl gin, e tsst comunque come prtecipzione qulifict (nche se non ne possiede i requisiti, in qunto l % possedut è inferiore l 20% dei diritti di voto in ssemble ordinri, oppure è inferiore l 25% del cpitle), quindi imponibile l 40%. Si sottoline che nel cso in questione, in cui cess l ttività dell impres individule, eventuli fondi in sospensione d impost verrnno ssoggettti tsszione, configurndo un ipotesi di distribuzione delle riserve stesse con decdenz dl beneficio dell sospensione; inoltre se l imprenditore mntiene presso di sé dei beni plusvlenti, l momento dell cesszione dell impres si verificherà l destinzione di tli beni finlità estrnee ll impres, con il conseguente relizzo degli stessi. Art. 176 TUIR. Il regime gevoltivo di cui l presente rticolo consente di tture i fini civilistici l operzione di conferimento senz nessun condizionmento di tipo fiscle, preservndo mggiormente in tl modo l integrità del bilncio. Circoscrivimo innnzitutto l mbito di ppliczione dell norm: requisiti soggettivi: l società conferitri deve essere soggetto IRES; sono questi soggetti, inftti, d essere mggiormente sensibili ll esigenz dell degumento dei vlori di bilncio quelli di perizi, come si cpirà meglio tr poco; il conferente può nche essere (dl 2004) imprenditore individule o società di persone oggetto del conferimento: si trtt di ziende o rmi di esse, sono escluse le prtecipzioni. Il disposto dell rticolo si crtterizz per il ftto che l complet neutrlità dell operzione è riconosciut prescindere di vlori ssunti nelle scritture contbili delle prti. In ltre prole, in virtù di tle regime di doppi sospensione (per il conferente ed il conferitrio) i prtecipnti srnno liberi di iscrivere nelle proprie contbilità i vlori quli risultno dll perizi, senz dr luogo nessun plusvlenz (nell immedito), riconoscendo però qule vlore fiscle l ultimo vlore fisclmente riconosciuto dell ziend conferit, qule risultv dlle scritture del conferente. Si relizzerà pertnto l successione pien nei vlori fiscli, l qule porterà con sé tutt un serie di conseguenze che rigurdno 360 l posizione fiscle del conferente, che verrà ereditt in toto dl conferitrio, con risvolti non sempre positivi. Vedimo in dettglio tli conseguenze: il conferente ssumerà come vlore fiscle dell prtecipzione ricevut l ultimo vlore fisclmente riconosciuto dell ziend conferit, con l conseguenz che, in cso di successiv cessione dell prtecipzione, l plusvlenz si clcolerà su tle vlore di crico, e non su quello, più lto, ssunto in contbilità. Esempio: costo fisclmente riconosciuto 1.000, vlore di perizi 5.000; il conferente iscrive in contbilità l prtecipzione che riceverà in cmbio 5.000, in più rileverà in Conto Economico un plusvlenz di che neutrlizzerà in sede di dichirzione con un vrizione in diminuzione; qundo cederà l prtecipzione 7.000, meno che non vi simo i requisiti per l pex, relizzerà fisclmente un plusvlenz di il conferitrio erediterà il vlore fiscle dell ziend conferit, subentrndo nell posizione del conferente in ordine ciscuno degli elementi ttivi e pssivi dell ziend, che quindi vengono ssunti llo stesso vlore che vevno presso il conferente prim dell operzione; mi preme sottolinere che l continuità di vlori di cui ll rt. 175 si riferisce l vlore complessivo, non l vlore nlitico dei singoli beni come in questo cso; si relizzerà quindi un doppio binrio: d un prte i vlori civilistici (o di perizi) iscritti nelle contbilità delle prtecipnti, dll ltr i vlori fiscli, efficci i fini tributri: in virtù di tle doppio binrio il conferitrio dovrà predisporre in sede di dichirzione un pposito prospetto di riconcilizione, vente il compito di ricondurre i vlori civilistici i vlori fiscli; il conferimento in questo cso vverrà sldi perti, cosicché d es. il conferitrio si vedrà riconosciuto si il costo storico che il reltivo fondo (v. esempio supr), inoltre conserverà l strtificzione storic delle rimnenze; per qunto rigurd il trsferimento del requisito del possesso tr conferente e conferitri: l società conferitri considererà l ziend conferit possedut nche per il periodo in cui è stt possedut dl conferente; l prtecipzione ricevut dll società conferente si consider iscritt come immobilizzzione finnziri nei bilnci in cui risultvno iscritti i beni dell ziend conferit, il che è di fondmentle importnz i fini di un successiv cessione in regime di pex; l eccedenz in sospensione di impost, formtsi in virtù delle norme tese ll eliminzione delle interferenze fiscli introdotte dlle riforme societri e fiscle (rt. 109 TUIR co. 4), non costituisce reddito per il conferente e si trsferisce dl conferente l conferitrio condizione che nche questi istituisc il vincolo di sospensione d impost. Esempio. Il conferente, prim del conferimento, vev effettuto mmortmenti nticipti per 1.000, sui quli vev clcolto le 5

6 imposte differite (considerimo IRES ed IRAP) pri ,25% = 372,5 relizzndo pertnto un mggior utile civilistico di 627,5. Per evitre che l deduzione dl reddito di impres di componenti negtivi di reddito non imputbili conto economico (1.000) permett l distribuzione di utili (627,5) che non hnno ncor scontto l imposizione, su tli mggiori utili è istituito un vincolo di sospensione d impost. Per fre ciò bisogn vincolre le riserve del ptrimonio netto per mss, senz pporre vincoli lle riserve espresse in bilncio, quindi non import se sino riserve di utili oppure di cpitli, purché sino diverse d quell legle. In questo modo, qulor il conferente vesse deliberto l distribuzione di utili d esercizio e di riserve di ptrimonio netto, e in conseguenz di ciò l mmontre delle restnti riserve (diverse d quell legle) e dei restnti utili portti nuovo fosse sceso l di sotto di 627,5 (ponimo 500), l differenz (nel ns. cso 127,5) vrebbe concorso ll formzione del reddito. Ebbene con il conferimento non si trsferisce quest riserv in sospensione d impost (si teng presente che con il conferimento si trsferiscono le poste ttive e pssive, non il ptrimonio netto!), m si trsferisce il vincolo di sospensione, lle suddette condizioni; in cso di verific fiscle presso il conferente, intervenut successivmente l conferimento e rigurdnte periodi d impost precedenti ll operzione stess, se l ufficio impositore effettu rilievi nei confronti del costo fiscle dei beni dell ziend poi trsferiti, non riconoscendoli in tutto o in prte, nche se il contenzioso di svolge tr conferente e Amministrzione finnziri, gli effetti si rifletternno sul conferitrio, poiché quest ultimo è subentrto 360 nell posizione del conferente. Per il conferitrio srebbe opportuno inserire nell tto di conferimento delle pposite clusole per cui: gli vengno notificti dl conferente eventuli contestzioni di costi, rigurdnti i beni dell ziend, seguito di ispezioni o verifiche; si previsto un indennizzo d prte del conferente nel cso di costi fiscli in tutto o in prte non riconosciuti; essendo il conferitrio il diretto interessto degli effetti di tli verifiche, mentre giuridicmente il rpporto srà tr conferente e Amministrzione finnziri, si il conferitrio nominre i consulenti per i rilievi del cso. Un ulteriore considerzione, molto importnte perché rende l rt. 176 decismente più ppetibile rispetto l precedente, è che esso pone espressmente l ripro dll norm ntielusiv in cso di conferimenti e successive cessioni effettute in esenzione totle in virtù dell pex. Infine si vuol sottolinere come l rt. 176 costituisc, in presenz ovvimente dei necessri requisiti, il regime nturle, cosicché per ssoggettre l plusvlenz ll tsszione normle ex rt. 9, è necessrio pposit opzione nell tto di conferimento. Le modlità di tsszione delle plusvlenze. Le plusvlenze relizzte con il conferimento vengono tsste con modlità diverse, second dell ntur dei soggetti prtecipnti, e del periodo di possesso dell ziend. Uno schem rissumerà meglio il tutto. Soggetti Periodo di possesso dell ziend Conferente Conferitrio Meno di 3 nni D 3 5 nni Più di 5 nni Soc. di persone regime di sospensione ex rt. 175, 4 comm regime di sospensione ex Imprenditore individule regime normle rt. 175, 4 comm (unic ziend) Soggetto IRES regime normle tssz. seprt (opzione) Soc. di persone regime normle regime normle regime differito fino 5 nni regime normle regime differito Imprenditore individule Soggetto IRES regime rt regime rt. 176 regime differito (opzione) Soc. di persone regime normle regime normle regime differito Società di persone Soggetto IRES regime rt. 176 Soggetto IRES regime rt. 176 regime differito (opzione) Soc. di persone regime normle regime normle regime differito Soggetto IRES regime rt. 176 regime rt. 176 regime differito (opzione) tssz. seprt (opzione) regime rt. 176 regime differito (opzione) tssz. seprt (opzione) L tbell è di fcile memorizzzione ove si ricordi qunto sinor esposto; bst solo tenere presente che: se l ziend è stt possedut per più di 3 nni il cedente h l fcoltà di frzionre l plusvlenz fino 5 esercizi, in rte costnti; l imprenditore individule può optre per l tsszione seprt dell plusvlenz, qulor ne bbi vuto il possesso per più di 5 nni. Minusvlenze. Nturlmente vi possono essere dei conferimenti cpci di generre minusvlenze. Ciò può vvenire qundo: il perito h ttribuito ll ziend un vlore economico inferiore l costo fiscle riconosciuto; pertnto le prti, non potendo superre il vlore di perizi senz disttendere le norme dettte tutel del ptrimonio socile, lo ccogliernno nelle proprie scritture contbili; in ssenz di stim peritle, d es. per conferimento in società di persone, le prti hnno convenzionlmente ttribuito l complesso ziendle un vlore inferiore l costo fiscle riconosciuto. Appre subito evidente come in tli ipotesi non vi si spzio per l ppliczione delle 2 norme gevoltive, m si ricorrerà ll disciplin ordinri di cui ll rt. 9 TUIR, che come si è già detto equipr i conferimenti lle cessioni titolo oneroso e quindi

7 consider come vlore di relizzo il vlore normle dell ziend conferit. L minusvlenz srà dt dll differenz tr il mggior costo fiscle ed il vlore normle dell ziend. Imposte indirette. Brevemente l situzione è l seguente: IVA il conferimento è operzione esclus d IVA (rt. 2 co. 3 DPR 633/72). Il conferitrio subentr in tutti i rpporti ttivi e pssivi i fini IVA. V presentt l dichirzione di vrizione dti ll Agenzi delle Entrte, con l qule è nche possibile comunicre che con il conferimento è vvenuto il trsferimento del plfond (purché nell tto ciò si espressmente previsto); Impost di registro l tto di conferimento v registrto entro 20 giorni dll stipul (o dll iscrizione nel R.I), ed è soggetto ll impost in misur fiss di 168 prescindere di soggetti coinvolti e di beni fcenti prte del complesso ziendle conferito; Imposte ipotecrie e ctstli in misur fiss di 168 per impost. 4. Aspetti opertivi Il conferente dovrà effetture le scritture di ssestmento, in prticolre dovrà clcolre le quote di mmortmento rpportte ll frzione di esercizio nte conferimento, dovrà clcolre l quot di TFR, vlutre il mgzzino, rilevre rtei e risconti, ecc.; dovrà quindi eliminre le poste ptrimonili prive di rilevnz economic, quli oneri pluriennli d mmortizzre e fondi rischi, che non hnno più rgione di esistere dopo il conferimento in qunto erno situzioni rigurdnti esclusivmente il soggetto conferente, e quindi vnno eliminte utilizzndo come controprtit il conto economico, ed in prticolre un componente negtivo di reddito per i primi, un soprvvenienz ttiv per i secondi; dovrà quindi trsferire le ttività e le pssività reltive ll ziend conferit l conferitrio, rilevrne il credito e fr emergere l eventule plusvlenz di conferimento tr le componenti strordinrie del conto economico; dovrà infine clcolre il reddito dell frzione d esercizio nte conferimento, comprensiv dell plusvlenz. Il conferitrio rileverà, qulor si trtti di società preesistente, l umento del cpitle socile e l ccensione di un riserv sovrpprezzo zioni, l qule, cus dell redditività dell conferitri stess, e dell consistenz delle sue riserve ptrimonili, risponderà ll esigenz di riequilibrre i rpporti prteciptivi tr i vecchi soci e il nuovo socio conferente; come controprtit si vrà il credito verso il conferente, che deve pportre i propri beni ll società; si vrà quindi il trsferimento delle poste ttive e pssive, or vlori fisclmente riconosciuti, or vlori di perizi, or d un vlore intermedio, sldi chiusi o sldi perti, second del regime dottto, come bbimo vuto modo di vedere. Per fissre meglio le idee, concluderò il tutto con un esempio. Esempio. Il 15/02/2005 l società Alf s.n.c. conferisce un rmo dell propri ziend, l cui situzione ptrimonile è rppresentt infr, ll preesistente società Bet s.p.., che contestulmente ument il proprio cpitle socile di A cus dell redditività dell società Bet, e dell consistenz delle riserve ptrimonili, vi srà un sovrpprezzo di che risponderà ll esigenz di equilibrre i rpporti prteciptivi tr vecchi e nuovi soci e che in virtù dell rt deve essere integrlmente versto ll tto dell sottoscrizione. Il conferimento, che viene iscritto nel R.I. il 01/03/2005, vviene vlori di perizi, in doppi sospensione di impost come d rt. 176, essendo questo il regime nturle in presenz dei requisiti previsti dl TUIR. Il 01/07/2005 gli mministrtori, dopo ver controllto le vlutzioni peritli, si ccorgono che il vlore dell ziend è di , cus di lcune vlutzioni di cui non si è tenuto conto in sede di perizi, rigurdnti i fbbricti (che gli mministrtori hnno vlutto in ) e le ttrezzture (vlutte dgli mministrtori , come il vlore di libro), e provvedono ll revisione dell stim. Essendo inoltre inferiore di oltre il 20% rispetto l vlore peritle (circ il 22% in meno), il socio Alf s.n.c., che vuol difendere l su prtecipzione nell Bet s.p.., decide di reintegrre, versndo l differenz di Si presentno le scritture reltive ll conferente ed ll conferitri. Situzione rmo d ziend dell società Alf s.n.c.: Vlori post ssestmento Vlori di perizi e rettific Fbbricti ( Fondo mm.to fbbricti) Attrezzture ( Fondo mm.to ttrezzture) Rimnenze di prodotti finiti Clienti ( Fondo svlutzione crediti) Totle ttivo Fornitori Debiti Fondo TFR Totle pssivo Totle Ptrimonio netto vlori fisclmente riconosciuti Vlore corrente dell ziend come d perizi 7

8 Società conferente: Fornitori Debiti Fondo TFR Credito di conferimento v/bet s.p.. Prtecipzioni Minusvlenze ex rt Società Bet c/reintegro conferimento 01/03/ /03/2005 Fbbricti Attrezzture Rimnenze prodotti finiti Clienti Credito di conf. v/bet s.p.. Plusvlenze /07/2005 Soc. Bet c/reintegro conferimento /07/2005 Bnc c/c Società conferitri: Società Alf c/sottoscrizione Fbbricti Attrezzture Rimnenze prodotti finiti Clienti Svlutzioni ex rt Società Alf c/reintegro Bnc c/c 15/02/ /03/ /07/2005 Cpitle socile Riserv sovrpprezzo zioni Fornitori Debiti Fondo TFR Società Alf c/sottoscrizione Fbbricti Attrezzture /07/2005 Svlutzioni ex rt /07/2005 Società Alf c/reintegro

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00

Fornitori 1.000,00 200,00. Crediti per contributi a Altri ricavi e proventi 400,00. Banca c/c a Crediti per contributi 400,00 CONTRIBUTI I contributi, in bse ll loro motivzione e destinzione possono suddividersi in: - contributi in conto esercizio - seguono il principio di competenz; - contributi in conto impinti - seguono il

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO PERDITA D ESERCIZIO OLTRE 1/3 C.S. L società Alf sp C.S. 500.000,00 nell nno 200x rilev un perdit di 410.000,00. L ssemble dei soci deliber l riduzione del cpitle socile

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitzioni del corso di Rgioneri generle ed pplict Corso 50-99 SOLUZIONE N 1 ESERCITAZIONE N 2 (SOLUZIONI) Si registri nel Libro Giornle il seguente ftto di gestione: il signor Rossi costituisce un Ditt

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali.

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali. NOTA OPERATIVA N. 5/2013 OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: spetti civilistici, contbili e fiscli. - Introduzione Il Decreto Crescit (D.L. 83/2012), h introdotto rilevnti novità per qunto rigurd

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle **

Il TFR nel Bilancio 2007 * Piero Pisoni, Fabrizio Bava, Donatella Busso e Alain Devalle ** I temi MAP (Liber consultzione) Il TFR nel Bilncio 2007 * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Il TFR è stto riformto con il D.Lgs. 05/12/2005, n. 252, concernente l disciplin

Dettagli

(segue): Le scritture di assestamento

(segue): Le scritture di assestamento Esercitzione Le scritture di ssestmento 1 Testo esercizio: In sede di ssestmento l 31/12/t si rilevno (sul libro giornle e libro mstro) le seguenti operzioni: 1. Accntont indennità di fine rpporto per

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU) ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU) ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione

RAGIONERIA GENERALE 10 CFU Simulazione Prof. Stefno Coronell Cognome: Nome: Mtricol: Aul: Documento identità (tipo e numero; bst nche il solo libretto universitrio) Rilscito d: Firm Rilscito il: Segnre con un X l unic rispost corrett (rispost

Dettagli

&wwreffiwffimffiwffiffiwwffi

&wwreffiwffimffiwffiffiwwffi *# &wwreffiwffimffiwffiffiwwffi Cessione d'ziend e rettific del vlore dell'rruimento di Flvio Dezzni e Luc Dezzni L'ziend è un insieme orgnico di elementi, comprensivi dell'wimento, i cui vlori - in cso

Dettagli

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI I DIVERSI SISTEMI CONTABILI Dispens cur del Prof. Stefno Coronell d uso esclusivo degli studenti 1. Premess In epoc modern si sono susseguiti diversi sistemi contbili pplicti l metodo dell prtit doppi.

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile

Fisco & Contabilità La guida pratica contabile Fisco & Contbilità L guid prtic contbile N. 2 20.01.2016 L rinunci l credito d prte del socio Disciplin contbile e fiscle Ctegori: Ires Sottoctegori: Vrie Le disposizioni in tem di rinunci del credito

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013

LEASING FINANZIARIO 27/10/2013 LEASING FINANZIARIO LEASING Con il contrtto di un ziend concede d un ltr un bene strumentle verso il corrispettivo di un certo numero di cnoni periodici. Corso di rgioneri generle ed pplict Prof. Polo

Dettagli

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 21 13 NOVEMBRE 2007 Nuovi criteri di deducibilità per le uto ziendli e professionli Copyright

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

Imposte sul reddito E.22 a Fondo imposte B.2. Fondo imposte a Debiti tributari D.12

Imposte sul reddito E.22 a Fondo imposte B.2. Fondo imposte a Debiti tributari D.12 - si effettu l nnotzione nell pposito qudro in Unico. Sull prte differit (4/5), per il principio dell competenz economic, e per evitre l distribuzione di dividendi per utili non tssti, occorre contbilizzre

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale Regime di sconto commercile Formule d usre : S = sconto ; K = somm d scontre ; s = tsso di sconto unitrio V = vlore ttule ; I = interesse ; C = cpitle s t = st i t st = st S t Kst V K st () () ; () ( )

Dettagli

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI

8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI 8. MOVIMENTAZIONE DI MAGAZZINO: LE PRINCIPALI SCRITTURE CONTABILI Movimentzione di mgzzino: le principli scritture contbili 8. Le rilevzioni contbili 8.1. 8.1. LE RILEVAZIONI CONTABILI Le rilevzioni ttinenti

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

LE FUSIONI INQUADRAMENTO DELL OPERAZIONE 12/05/13 STRUMENTO GIURIDICO CHE CONSENTE DI REALIZZARE STRETTE INTEGRAZIONI TRA DUE O PIÙ AZIENDE

LE FUSIONI INQUADRAMENTO DELL OPERAZIONE 12/05/13 STRUMENTO GIURIDICO CHE CONSENTE DI REALIZZARE STRETTE INTEGRAZIONI TRA DUE O PIÙ AZIENDE LE FUSIONI 1 INQUADRAMENTO DELL OPERAZIONE STRUMENTO GIURIDICO CHE CONSENTE DI REALIZZARE STRETTE INTEGRAZIONI TRA DUE O PIÙ AZIENDE È REGOLATA DA PRECISE DISPOSIZIONI DI LEGGE (ARTT. 2501 2505 quter c.c.)

Dettagli

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia.

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia. ESERCIZI DI BASE 1. I soci proprietri di un piccol compgni gricol sono tre: i signori A, B, C. Mentre i signori A e C hnno l stess quot di prtecipzione ll ziend, il signor B h solo il 50% dell quot degli

Dettagli

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa

Schede operative. Contabilità & Reddito d impresa. Il marchio d impresa: natura e definizione normativa Schede opertive Contbilità & Reddito d impres Cessione di mrchio d impres: conseguenze fiscli e contbili in cso di lese bck Il mrchio d impres può essere ceduto congiuntmente ll ziend oppure in modo seprto;

Dettagli

IL TRATTAMENTO CIVILISTICO, FISCALE E CONTABILE DI ACCONTI E CAPARRE

IL TRATTAMENTO CIVILISTICO, FISCALE E CONTABILE DI ACCONTI E CAPARRE INFORMATIVA N. 251 08 OTTOBRE 2014 IMPOSTE DIRETTE IVA IL TRATTAMENTO CIVILISTICO, FISCALE E CONTABILE DI ACCONTI E CAPARRE Artt. 1385 e 1386, Codice civile Principi contbili OIC nn. 12, 15 e 19 Art. 6,

Dettagli

FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto

FACTORING Bilancio Imposte dirette Iva Imposta di registro CONTABILITA Finanziamento mediante factoring pro soluto F FACTORING Il fctoring è un contrtto medinte il qule (lmeno nell su form clssic) un impres cede d un ltr impres (fctor) un credito commercile ricevendone in cmbio il pgmento, l netto delle commissioni.

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni)

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni) io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

Esercitazione - TESTO

Esercitazione - TESTO Esercitzione - TESTO Si effettui l registrzione contbile delle operzioni di gestione sotto riportte. Al termine delle operzioni si provved redigere il bilncio determinndo il reddito del periodo. 1) 15/01/2014

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST

Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST Studio LA RAPPRESENTAZIONE CONTABILE DELLA GESTIONE DEI BENI IN TRUST 18 MARZO 2010 A cur dell Commissione IL TRUST Presidente Domenico Antonio Mzzone Componenti Murizio Bstinelli Sndro Certo Michel Cignolini

Dettagli

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP

DICHIARO: Di voler riscuotere il prestito: in contanti presso l Istituto di Credito che effettua il servizio di Cassa per conto dell INPDAP io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE

www.forzearmate.org PUBBLICHIAMO LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE www.forzearmte.org SIDEWEB è un società di servizi nt dll entusismo e dll esperienz pluriennle di coloro che hnno operto per nni nelle orgnizzzioni di tutel individule e collettiv, contribuendo con l propri

Dettagli

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE

SPESE LEGALI A CARICO DELLA PARTE SOCCOMBENTE SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PAGAMENTO DELLE SPESE LEGALI A CURA DELLA PARTE VINCITRICE E SUCCESSIVO RIMBORSO DAL SOCCOMBENTE DISTRAZIONE DELLE SPESE DIRET- TAMENTE ALLA PARTE SOCCOM- BENTE SPESE LEGALI

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio

La chiusura dei conti e la determinazione del risultato d esercizio L chiusur dei conti e l determinzione del risultto d esercizio Esercizio Al 31/12/X il bilncio di verific dell società Alf è il seguente: Dre Avere Bnc 0 Clienti 400 Mcchinri 300 Cpitle socile 0 Fornitori

Dettagli

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione Il sistem itlino dei confidi: tr stori ed evoluzione Corso di investment bnking nd rel estte finnce Università degli Studi di Prm Prm, lì 25 febbrio 2014 I punti di nlisi L stori dei confidi: gli interventi

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041401 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto:

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto: io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Io sottoscritto/ Cod. 02020101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE

PROVVEDIMENTO del Funzionario delegato DAL DIRETTORE ISTITUZIONE SERVIZI EDUCATIVI SCOLASTICI CULTURALI E SPORTIVI DEL COMUNE DI CORREGGIO Vile dell Repubblic, 8 - Correggio (RE) 42015 tel. 0522/73.20.64-fx 0522/63.14.06 P.I. / C.F. n. 00341180354 PROVVEDIMENTO

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a.

ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/a. Al Comune di Cursi Pizz Pio XII, snc 73020 CURSI (LE) ISTANZA DI AMMISSIONE ALLA GARA D'APPALTO PER SERVIZIO RISTORAZIONE SCOLASTICA NELL' ANNO SCOLASTICO 2015-2016. Il sottoscritto/ nto/ il residente

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER MALATTIA GRAVE DI rimborsabile in 5 o 10 anni

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER MALATTIA GRAVE DI rimborsabile in 5 o 10 anni io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02042701 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02042601 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura Università degli Studi di Bri Aldo Moro Diprtimento di Scienze Economiche e Metodi Mtemtici Insegnmento di Rgioneri Applict (.. 2014-2015) Corso di Lure in Economi e Commercio Appliczione n. 1 Scritture

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati.

. Elementicostitutividell,azienda o Classificazione delle aziende o I rapporti con l'ambiente r Globalizzazione dei mercati. progrmm di Economi Aziendle Svolto nell clsse 3.M dell,l.l.s.s. Rmcc_plgoni Dl prof. Crmelo Origlio nell,/s 2OLS 16 L'ziend come sistem di trsformzione finlizzto:. Elementicostitutividell,ziend o Clssificzione

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO cur di Murizio Pini Esercizi reltivi l pr. 9.6 (I mutui pssivi). ESERCIZIO 9.6/1 (1) In

Dettagli

o d M k m J B \< 2 i 0

o d M k m J B \< 2 i 0 Dt P ro i n, j G e g m o o d M k m J B \< 2 i 0 Lo scostm ento tr li preventivo sse st to e 1! consuntivo pri 73,0 min di minori u scite è dovuto : 1. m ggiori uscite per sp e se di funzionm ento reltive

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 12 LE SCRITTURE CONTABILI Ftture d emettere e ricevere e fondi rischi/oneri LE SCRITTURE AL Prim dell chiusur dell esercizio è necessrio operre le

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

CENTRO DI RESPONSABILITA' "A"

CENTRO DI RESPONSABILITA' A PREENTIO FINANZIARIO GESTIONALE PLURIENNALE ES. 2015 2016 2017 CONSORZIO DI BONIFICA 4 CALTANISSETTA Residui ttivi presunti ll fine dell'nno in dell'nno in per l'nno 2015 Previsioni di css per l'nno 2015

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A

RAGIONERIA GENERALE ED APPLICATA SIMULAZIONE PRIMA PROVA INTERMEDIA A RGIONERI GENERLE ED PPLICT SIMULZIONE PRIM PROV INTERMEDI COGNOME: NOME: N MTRICOL: L presente prov const di?? quesiti - Il tempo disposizione è di?? minuti ) Utilizzndo il solo Libro Giornle si proced

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02040801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli