BMC Performance Manager. solution WHITE PAPER

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BMC Performance Manager. solution WHITE PAPER"

Transcript

1 BMC Performance Manager solution WHITE PAPER

2 Sommario Introduzione...1 Perché Serve un Approccio Proattivo...2 Caratteristiche di una Soluzione Proattiva...3. > Sistema di preallarme > Ripristino automatico...3. > Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket > Integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi > Funzionalità approfondite... 3 Caratteristiche Della Soluzione BMC...3. > Sistema di preallarme > Ripristino automatico...3. > Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket > Integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi > Funzionalità approfondite... 4 Una Soluzione più Completa, più Veloce e Meno Costosa...4. > Più completa > Più veloce e meno costosa...5 Collaborazione: uno Scenario...5. > Prima di BMC Performance Manager > Dopo BMC Performance Manager...5 Conclusioni...6

3 Introduzione Quando la gestione dei servizi si limita a reagire e risolvere i problemi segnalati dagli utenti finali, non si sta operando nel modo più efficiente, anche in termini di costi. Un approccio più proattivo alla gestione dell infrastruttura IT e delle applicazioni può consentire di migliorare l efficienza operativa, di ridurre i costi di esercizio e di aumentare il livello qualitativo dei servizi erogati. Permette di essere sempre informati in tempo reale e di risolvere la maggior parte dei problemi ancor prima che gli utenti richiedano un intervento o addirittura, di anticipare i problemi e di impedire che si verifichino. La gestione proattiva degli incidenti e dei problemi è un nuovo approccio che promette questi e altri vantaggi. È vantaggiosa per le organizzazioni IT perché è meno costosa, e più rapida, dell approccio tradizionale basato su una gestione passiva degli incidenti e dei problemi. L approccio proattivo parte dalla razionalizzazione dei processi IT e permette al personale di dedicarsi a progetti e attività dotati di un valore strategico più elevato per l azienda, come la distribuzione di nuove applicazioni o l aggiornamento dell hardware dei sistemi. La gestione proattiva degli incidenti e dei problemi fa diminuire le chiamate di assistenza e migliora il grado di soddisfazione degli utenti finali. Gli operatori del service desk possono operare con più efficienza e hanno più tempo a disposizione per assistere gli utenti finali che incontrano problemi insoliti o particolarmente complessi. BMC Software è l unica azienda che permette di adottare un approccio realmente proattivo alla gestione degli incidenti e dei problemi. BMC Performance Manager è una soluzione di rilevazione degli eventi particolarmente avanzata in termini di prestazioni e disponibilità che rende davvero proattiva la gestione degli incidenti e dei problemi. Questa soluzione permette al team IT di: Monitorare le risorse IT dell intera azienda a costi inferiori Correggere gli eventi prima che producano effetti penalizzanti per l azienda Accelerare la risoluzione dei problemi quando si verificano Collaborare in modo più efficiente con il service desk BMC Performance Manager è strettamente integrato con le soluzioni di supporto dei servizi BMC. Ciò significa che, quando viene emesso un allarme proattivo indicante un problema imminente, viene subito identificata la rilevanza aziendale di quel problema; in questo modo, gli operatori del service desk possono agire in base all ordine delle priorità aziendali anziché secondo il tradizionale schema cronologico. In questo documento:..vengono spiegate le ragioni per adottare una soluzione proattiva per la gestione degli incidenti e dei problemi Vengono esaminati i criteri che una soluzione proattiva deve soddisfare Viene presentato l approccio di BMC Performance Manager alla realizzazione di tali criteri Viene spiegato come ottenere la riduzione dei costi ed elevare il livello qualitativo dei servizi

4 Perché serve un approccio proattivo Gli attuali sistemi di gestione degli incidenti e dei problemi sono molto sofisticati. Sono formati da un gran numero di strumenti di gestione e supporto dei sistemi grazie ai quali il personale IT e il service desk possono erogare servizi e rispondere agli utenti finali con efficienza ed efficacia. Le soluzioni di gestione degli incidenti e dei problemi dei fornitori principali offrono almeno alcune delle seguenti importanti capacità: > L automazione dei processi di gestione degli incidenti e dei problemi basata su criteri, per accelerare i tempi di reazione e risoluzione degli incidenti; in alcuni casi sono incluse funzioni di smistamento automatico dei ticket e di gestione automatica del flusso di lavoro > Flussi di lavoro separati ma integrati per la gestione degli incidenti e la gestione dei problemi: separati perché la gestione degli incidenti e quella dei problemi sono discipline distinte e richiedono processi differenti per realizzare flussi di lavoro ottimali per entrambe; integrati perché si tratta di discipline strettamente correlate, in quanto il processo di gestione dei problemi viene spesso attivato da un incidente o da una serie di incidenti non risolti, o in quanto il processo di gestione dei problemi si basa su dati relativi agli incidenti (dati cronologici, sull utente, sulle modifiche, dati sugli asset o sulla configurazione) per identificare le cause di origine > L uso di processi coerenti e ripetibili basati su best practice e su ITIL (IT Infrastructure Library), per guidare i tecnici con l ausilio di processi standard e favorire ove possibile l automatizzazione dei processi > L accettazione degli incidenti attraverso più canali (telefono, fax, posta elettronica) per una maggiore flessibilità sia degli utenti finali che degli operatori del service desk > Una base di conoscenze integrata che includa gli errori noti, i rimedi collaudati ed eventualmente le soluzioni temporanee; una base di conoscenze di questo tipo permette agli operatori del service desk di individuare rapidamente le soluzioni e di riportare velocemente gli utenti alla piena produttività; l estensione di questa base di conoscenze agli utenti finali li mette in condizione di risolvere direttamente una parte dei problemi Queste capacità hanno contribuito a rendere la gestione dei servizi più efficiente e più efficace. Oggi, tuttavia, non bastano più. Nelle aziende di grandi e medie dimensioni, la maggior parte dei dipartimenti IT fatica a gestire la proliferazione delle applicazioni, la loro crescente complessità e l enorme numero di persone che le utilizza. Si pensi a quante operazioni vengono già eseguite via Internet, oppure internamente mediante un browser Web. Ad esempio, gli ordini di apparecchiature e materiali di consumo, le richieste di informazioni, le transazioni selfservice in ambito HR. Poiché le applicazioni basate su un browser avvicinano l utente finale alla tecnologia, un singolo problema può avere ripercussioni su un numero enorme di persone. Quando la gestione dei servizi si limita a reagire e risolvere i problemi segnalati dagli utenti finali, non si sta operando nel modo più efficiente, anche in termini di costi. In queste condizioni, un aumento del numero e della complessità delle applicazioni è destinato a creare difficoltà sempre più grandi se non insormontabili. Per aumentare il valore conferito dall IT all azienda, la strategia di gestione dei servizi non può essere solo reattiva, ma deve diventare proattiva e scalabile. In particolare, è la soluzione di gestione dei sistemi a dover essere estremamente proattiva. Una soluzione di questo tipo consente di conoscere sempre in tempo reale lo stato dell infrastruttura IT. Permette di identificare e di risolvere la maggior parte dei problemi prima che gli utenti li segnalino al service desk e di avvertire tempestivamente gli utenti dei problemi rilevati nell infrastruttura IT. Se il volume delle chiamate è sempre elevato e non accenna a diminuire, mettendo a dura prova le risorse disponibili, è probabile che l attuale soluzione di gestione dei sistemi non sia adeguata alle esigenze dell azienda. Si tratti di un prodotto IBM-Tivoli/Micromuse, Mercury, Hewlett-Packard, Computer Associates o di un semplice freeware, è probabile che la soluzione non consenta un approccio realmente proattivo e non permetta di risolvere le difficoltà.

5 Caratteristiche di una soluzione proattiva Una soluzione di gestione dei sistemi può essere proattiva a due livelli: (1) può consentire di rilevare e risolvere i problemi prima che gli utenti finali se ne accorgano e chiamino il service desk; (2) può rilevare le anomalie prima che queste si trasformino in problemi. Per essere proattiva ad entrambi i livelli, una soluzione di gestione dei sistemi deve possedere cinque caratteristiche: sistema di preallarme, capacità di ripristino automatico, integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket, integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi e funzionalità approfondite. Sistema di preallarme La soluzione di gestione dei sistemi deve essere in grado di monitorare costantemente le condizioni che, se non affrontate con un azione correttiva, possono degenerare in problemi. La soluzione deve avere la capacità di gestire tutti i sistemi dell ambiente IT. Tradizionalmente, i dipartimenti IT non gestivano tutti i sistemi. In genere, si limitavano a gestire selettivamente solo i sistemi più critici trascurando molti altri sistemi importanti a causa dei costi elevati delle tecnologie di gestione tradizionali. Caratteristiche di una soluzione di gestione dei sistemi proattiva Sistema di preallarme Ripristino automatico Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket Integrazione con il sistema di gestione dell impatto. sui servizi Funzionalità approfondite Ripristino automatico La soluzione di gestione dei sistemi deve essere in grado di risolvere automaticamente la maggior parte dei problemi, per evitare di occupare il service desk con attività di routine. Nei casi in cui il problema non può essere risolto automaticamente, la sua risoluzione deve essere velocizzata fornendo agli operatori del service desk informazioni dettagliate sull evento e tutti i dati di riferimento appropriati. Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket La soluzione di gestione dei sistemi deve essere in grado di aprire un trouble-ticket e di comunicare con il sistema di gestione dei trouble-ticket per l intera durata dell incidente. Integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi La soluzione di gestione dei sistemi deve avere la capacità di comunicare con il sistema di gestione dell impatto sui servizi per determinare l effettiva priorità dell incidente per l azienda. Inoltre, la soluzione di gestione dei sistemi deve essere in grado di comunicare con altri sistemi all interno dell ambiente IT. Funzionalità approfondite La soluzione di gestione dei sistemi deve offrire funzionalità non solo ampie, ma anche profonde. Ciò significa che deve essere in grado di interoperare a livello approfondito con diversi altri sistemi e applicazioni. Caratteristiche della soluzione BMC BMC Performance Manager è l unica soluzione che permette di adottare un approccio realmente proattivo alla gestione degli incidenti e dei problemi. Sistema di preallarme BMC Performance Manager è in grado di gestire costantemente e sistematicamente tutti i sistemi dell ambiente IT a un costo sostenibile (vedere Più veloce e meno costosa a pagina 5). Un buon esempio di gestione sistematica è quella applicata ai file system. BMC Performance Manager può, ad esempio, eseguire un comando UNIX ad intervalli di alcuni minuti per controllare le dimensioni di un file system e quindi confrontare il valore rilevato con una soglia stabilita dall utente (o preconfigurata in base alle best practice di altri clienti di BMC). Il raggiungimento della soglia causa la creazione di un evento e il suo inoltro automatico a BMC Service Impact Manager (SIM), il quale stabilisce il suo impatto sull azienda e gli assegna una priorità. Il trouble-ticket risultante generato automaticamente sulla base di informazioni diagnostiche sufficienti e della priorità per l azienda -- può essere rapidamente assegnato all operatore più adatto perché venga risolto velocemente. Se BMC Performance Manager riesce a correggere l errore automaticamente, in questo caso cancellando dal file system i file temporanei non necessari, il trouble-ticket viene aggiornato per riflettere il ripristino del servizio. Ripristino automatico BMC Performance Manager è in grado di correggere automaticamente una serie di problemi che, diversamente, dovrebbero essere risolti manualmente. Ne consegue che lo stesso numero di tecnici e operatori del service desk riesce a svolgere un maggior volume di lavoro. Nei reparti operativi, il tempo così risparmiato può essere dedicato a nuove iniziative, ad esempio alla distribuzione di nuove applicazioni o all aggiornamento dell hardware. Un esempio di ripristino automatico è il seguente: ogni volta che un messaggio MQSeries (di norma una transazione finanziaria) non può essere smistato attraverso la rete MQSeries, viene collocato in una coda di messaggi non recapitati. Senza un sistema automatico, la coda deve essere controllata frequentemente da un operatore che stabilisca come procedere con ciascuno dei messaggi in coda. Viceversa, BMC Performance Manager per

6 WebSphere MQ reinstrada automaticamente i messaggi che finiscono nella coda dei non recapitati in base al contenuto del messaggio o alla descrizione contenuta nell intestazione. In questo modo, non solo non occorre controllare regolarmente la coda dei messaggi non recapitati, ma questi vengono reinstradati istantaneamente. Nei casi in cui il problema non può essere risolto automaticamente, BMC Performance Manager velocizza la sua risoluzione inviando agli operatori del service desk informazioni utili sull evento. In particolare, gli eventi contengono: (1) informazioni di analisi necessarie per risolvere gli errori quando si verificano; (2) valori di soglia e altre metriche rilevanti per l azienda; (3) informazioni sull impatto aziendale prodotte da BMC Service Impact Manager; e (4) informazioni significative sia per i reparti operativi che per il service desk, i quali possono collaborare meglio e risolvere i problemi in modo più rapido. Gli eventi di BMC Performance Manager sono notevolmente più dettagliati di quelli prodotti da altre soluzioni. Ad esempio, BMC Performance Manager for Internet Servers controlla i server Web. Quando rileva un attività anomala, esegue automaticamente i 10 passaggi che un amministratore di sistema svolgerebbe manualmente per diagnosticare il problema e documenta i risultati. Questa funzione automatica permette, da sola, di ridurre di 5-10 minuti il tempo di diagnosi di ogni incidente giorno. dopo giorno. Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket BMC Performance Manager apre automaticamente i trouble-ticket e comunica con BMC Remedy Service Desk per l intera durata dell incidente. Ad esempio:. BMC Performance Manager for Siebel ebusiness Applications rileva proattivamente il fatto che le transazioni iniziano ad accodarsi rallentando gli utenti. In questi casi, viene aperto automaticamente un trouble-ticket con la priorità appropriata mentre BMC Performance Manager attenua il problema aumentando dinamicamente il numero di router transazionali nel server di applicazioni Siebel. BMC Performance Manager aggiorna il troubleticket indicando che il livello di servizio corretto è stato ripristinato, consentendo agli utenti di continuare a utilizzare il sistema senza interruzioni. Integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi BMC Performance Manager comunica direttamente con BMC Service Impact Manager per determinare l effettiva priorità di un incidente o di un evento per l azienda.. Un esempio semplice ma tipico: in una grande azienda, un router in Colorado e un hub in Texas si sono interrotti contemporaneamente. Il service desk dell azienda ha affrontato per primo il problema del router, in base al principio che un router è generalmente più importante di un hub. Tuttavia, come è emerso successivamente, quel router specifico si trovava in un edificio non occupato mentre l hub serviva un ufficio con decine di persone. Non avendo la possibilità di determinare l effettiva priorità per l azienda, il service desk ha inconsapevolmente sprecato tempo prezioso lasciando molti utenti finali in attesa del ripristino del servizio. BMC Performance Manager mantiene la vista delle risorse aziendali in un database di gestione delle configurazioni (CMDB) basato sulle linee guida di ITIL, in modo da facilitare l implementazione dei processi in conformità alle best-practice. Il CMDB crea un punto di integrazione tra la soluzione di gestione degli incidenti e dei problemi e le soluzioni di altre discipline IT, permettendo di implementare nell ambito di Business Service Management processi e flussi di lavoro che vanno oltre i confini delle singole discipline IT. Funzionalità approfondite BMC Performance Manager offre funzionalità non solo ampie, ma anche profonde. Può infatti interoperare a. livello approfondito con numerosi sistemi e applicazioni.. Ad esempio, BMC Performance Manager for Siebel ebusiness Applications contiene una guida diagnostica codificata da Siebel che indica all amministratore come procedere in presenza di un determinato problema senza che l amministratore debba perdere tempo a consultare altri manuali. Questa è una funzionalità già integrata in. BMC Performance Manager. Una soluzione più completa, più veloce e meno costosa BMC Performance Manager non ha rivali nel settore della gestione dei sistemi. È un offerta più completa, più veloce e meno costosa di qualunque altra soluzione di rilevazione degli eventi. Le proposte di IBM-Tivoli/Micromuse, Mercury, Hewlett-Packard o Computer Associates presentano caratteristiche nettamente inferiori. Più completa BMC Performance Manager è l evoluzione di BMC PATROL, la soluzione di gestione dei sistemi più completa disponibile nel settore. Si tratta di uno strumento di gestione dei sistemi di classe aziendale utilizzabile su UNIX, Linux, Windows e altri sistemi operativi. Nella configurazione predefinita è già in grado di gestire vari pacchetti applicativi Siebel, SAP, Oracle e PeopleSoft e può essere facilmente estesa ad altre applicazioni o sistemi. Naturalmente è supportata da un ampia comunità di sviluppatori e numerosi fornitori hanno già creato soluzioni basate sull architettura di BMC Performance Manager. BMC Performance Manager permette di eseguire una sorveglianza molto approfondita, che non si limita a segnalare il superamento di una certa soglia. Ad esempio, BMC Performance Manager for SAP Solutions esegue un monitoraggio proattivo delle prestazioni delle transazioni SAP, rilevando il degrado delle prestazioni e correlando il problema alla causa più probabile, come un istruzione SQL in esecuzione da molto tempo.

7 Più veloce e meno costosa BMC Performance Manager è una soluzione più veloce e meno costosa perché è più semplice da usare, sotto tutti gli aspetti. Permette di ridurre i costi di implementazione perché è una soluzione ibrida, che include tecnologie di monitoraggio sia con che senza agenti. Offre così la possibilità di gestire l infrastruttura con una sola o entrambe le tecnologie. Viceversa, le soluzioni basate esclusivamente sulla tecnologia ad agenti possono richiedere tempi lunghi per la configurazione dell infrastruttura e per le procedure di installazione, prova e certificazione del software su ognuno dei sistemi da gestire spesso migliaia. Oltre a questi costi, i sistemi basati su agenti devono essere aggiornati ogni volta che si aggiornano le applicazioni e possono di fatto rallentare gli aggiornamenti. Un altro costo è quello associato alle configurazioni. L approccio ibrido è preferibile perché consente di ridurre il numero di agenti da implementare, di collocarli solo nei punti necessari e di monitorare il resto dell ambiente in modo remoto sempre nell ambito di un unica architettura. BMC Performance Manager unisce le parti migliori delle due soluzioni. Essendo basata su una piattaforma remota, può essere installata molto velocemente su un singolo sistema; oppure, può essere estesa a sistemi più grandi ma operando da una stessa postazione centrale. È possibile rendere la soluzione operativa e iniziare a monitorare in poche ore, poiché BMC Performance Manager include impostazioni di soglia conformi a ITIL e alle best practice del settore (in base all ampia esperienza dei clienti di BMC). Per chi desidera personalizzare BMC Performance Manager, le procedure di amministrazione sono più semplici perché non occorre intervenire su tutti i sistemi, con una conseguente riduzione dei tempi di inattività e minori rischi per la sicurezza. Collaborazione: uno scenario BMC Performance Manager è ampiamente e profondamente integrato con altre soluzioni BMC.. Ad esempio, può aprire automaticamente un troubleticket in BMC Remedy Service Desk. Il ticket contiene le informazioni necessarie all operatore del service desk per diagnosticare e risolvere l incidente (o per avviare una procedura di escalation). In passato, il service desk attendeva la chiamata di un utente finale, quindi chiamava il reparto operativo per identificare gli eventuali problemi di rilievo, richiamava l utente e così via. Si trattava di un processo laborioso e, di conseguenza, di costo elevato. Grazie all automazione e alla stretta integrazione dei processi, BMC Performance Manager promuove una collaborazione più efficiente tra i due gruppi. Qui di seguito viene presentato uno scenario che descrive in dettaglio un contesto di collaborazione prima e dopo l installazione di BMC Performance Manager e delle soluzioni correlate di BMC. Prima di BMC Performance Manager Sono gli ultimi giorni del trimestre fiscale nel data center di una grande azienda. L amministratore del server riceve un allarme: su un server Windows si registra un eccessiva attività di paging. Nell arco di pochi minuti, un operatore del service desk apprende che il servizio di automazione delle vendite si è interrotto. Allo stesso tempo, il service desk riceve varie chiamate di utenti finali che non riescono a elaborare gli ordini. L amministratore del server non conosce l impatto sull azienda dell allarme di paging eccessivo. Può decidere di affrontare il problema o meno, a seconda degli altri impegni del momento. Tuttavia, il paging eccessivo è sintomo di un problema più grave: la memoria del server è insufficiente. La scarsità di memoria sta causando il paging eccessivo e sta penalizzando le prestazioni dei dischi. Se si potesse monitorare il processo di automazione delle vendite, si osserverebbe un elevato utilizzo della CPU dovuto al paging eccessivo. Una volta avvertito dell indisponibilità dell applicazione di automazione delle vendite, l operatore del service desk contatta tutti i possibili responsabili che si occupano dell infrastruttura IT: amministratore di rete, amministratore del database, amministratore dei server e amministratore delle applicazioni. Ognuno degli amministratori diagnostica il problema separatamente. Il personale del service desk non sa che l interruzione dell applicazione di automazione delle vendite è correlata all allarme di paging eccessivo. Se il personale avesse avuto il tempo di fare questo collegamento, avrebbe potuto rivolgersi subito all amministratore del server che presentava il paging eccessivo. L incidente viene risolto, ma solo dopo che vari amministratori hanno sprecato tempo prezioso a indagare su un problema non di loro competenza. Inoltre, poiché la relazione tra gli allarmi non è stata individuata, non viene tratta nessuna lezione utile. Se lo stesso scenario dovesse ripresentarsi, i tempi di risoluzione sarebbero gli stessi. Dopo BMC Performance Manager Si consideri ora lo stesso scenario, ma dopo l implementazione di BMC Performance Manager. Il personale del reparto operativo utilizza BMC Performance Manager for Servers per monitorare l infrastruttura Windows e BMC Service Impact Manager per correlare gli eventi e prevedere il possibile impatto degli allarmi sull azienda. Il service desk utilizza BMC Remedy Service Desk. Sono gli ultimi giorni del trimestre. Il parametro di BMC Performance Manager che monitorizza la percentuale del file di paging in uso supera la soglia prestabilita e genera un allarme, che viene visualizzato sulla console di BMC Performance Manager. BMC Performance Manager inoltra

8 l allarme a BMC Service Impact Manager (che utilizza regole definite dall utente per simulare l impatto degli eventi che si verificano nell infrastruttura IT sui servizi aziendali). Successivamente, BMC Performance Manager rileva che il processo di automazione delle vendite sta consumando una grande percentuale della CPU. BMC Performance Manager genera un altro allarme e lo invia a BMC Service Impact Manager, che a sua volta correla questo evento al paging eccessivo e determina la presenza di un incidente che influisce sul servizio di evasione degli ordini. Poiché l azienda ha classificato questo servizio come critico, BMC Service Impact Manager apre un trouble-ticket in BMC Remedy Service Desk. Il ticket include informazioni riguardanti l allarme di BMC Performance Manager e l impatto dell evento sull azienda. Un operatore del service desk inoltra il ticket direttamente all amministratore del server interessato. L amministratore di sistema utilizza la console di BMC Performance Manager per approfondire la diagnosi dell incidente. In primo luogo, osserva che il parametro di BMC Performance Manager che monitorizza l attività del disco è elevato. Stabilisce perciò che il paging eccessivo e l intensa attività del disco sono dovuti a una mancanza di memoria fisica. Nei periodi di picco, la scarsità di memoria fa sì che l applicazione di automazione delle vendite utilizzi un elevata percentuale della CPU. L amministratore aumenta la memoria fisica del server e chiude il ticket. Il database BMC Remedy contiene informazioni sull incidente e sulla sua risoluzione, oltre a statistiche sulle interruzioni di servizio che il personale operativo potrà usare per calcolare i livelli di servizio. L amministratore decide di creare un nuovo parametro che consenta di rilevare questo problema in futuro. Aggiunge un contatore a BMC Performance Manager con cui monitorare il tempo richiesto per i trasferimenti su disco. Crea inoltre un nuovo parametro composito che indica la percentuale del tempo del disco utilizzata per il paging, che consentirà di stabilire se le prestazioni del disco siano penalizzate da una carenza di memoria. A questo punto, se la stessa condizione dovesse ripresentarsi, verrebbe generato automaticamente un allarme. Infine, l amministratore incorpora questo allarme nel modello di servizi, in modo che BMC Service Impact Manager possa specificare il suo impatto sull azienda ogni volta che si verifica. Conclusioni Con BMC Performance Manager, è possibile monitorare l intero ambiente IT senza incorrere in costi aggiuntivi. Nella maggior parte dei casi, BMC Performance Manager può ridurre efficacemente il costo totale di proprietà (TCO) rispetto alle tradizionali soluzioni basate su agenti. Offre tempi di implementazione più brevi, una maggiore facilità di manutenzione e una maggiore semplicità di utilizzo e permette di ammortizzare i costi iniziali più rapidamente delle soluzioni concorrenti. Se si sta utilizzando una soluzione concorrente, si può provare a calcolarne il TCO e il ritorno sull investimento. Si è riusciti a implementare la soluzione su tutti i sistemi, per adottare un approccio proattivo in tutta l azienda, oppure si è stati costretti a escludere dalla gestione molti sistemi importanti? I costi di aggiornamento, configurazione e personalizzazione della soluzione sono elevati? Si riescono a sfruttare pienamente i vantaggi dell automazione dei processi? E i vantaggi dell integrazione? Sono disponibili funzionalità approfondite? Si possiedono le tecnologie più efficienti e all avanguardia oggi disponibili? In relazione a ognuna di queste domande, BMC Performance Manager e un approccio proattivo alla gestione degli incidenti e dei problemi possono fornire la massima tranquillità. Caratteristica Sistema di preallarme Ripristino automatico Integrazione con il sistema di gestione dei trouble-ticket Integrazione con il sistema di gestione dell impatto sui servizi e altri sistemi Funzionalità approfondite Approccio di BMC Performance Manager Tutti i sistemi dell ambiente IT vengono gestiti in modo costante e sistematico, a costi contenuti Gli incidenti vengono identificati prima che si trasformino in problemi e che influiscano sui servizi Vengono corretti automaticamente numerosi problemi che, con altre soluzioni, dovrebbero essere risolti con procedure manuali; spesso, i problemi vengono risolti prima che arrivino a penalizzare i servizi Nei casi in cui il problema non può essere risolto automaticamente, la sua risoluzione viene accelerata inviando agli operatori del service desk informazioni utili sull evento La soluzione apre automaticamente un trouble-ticket e comunica con BMC Remedy Service Desk per l intera durata dell incidente coinvolgendo sia gli operatori del service desk che gli utenti BMC Performance Manager comunica direttamente con BMC Service Impact Manager per determinare l effettiva priorità di un incidente o di un evento per l azienda La vista delle risorse aziendali viene conservata in un database di gestione delle configurazioni (CMDB) basato sulle linee guida ITIL per i processi Sono supportati processi e flussi di lavoro di Business Service Management che trascendono le singole discipline IT Possibilità di interoperare a livello approfondito con numerosi sistemi e applicazioni Sono incluse routine automatizzate che guidano gli amministratori nella risoluzione dei problemi Tabella 1: BMC Performance Manager è l unica soluzione software che presenta tutte le caratteristiche di una soluzione proattiva per la gestione dei sistemi e che consente perciò una gestione proattiva degli incidenti e dei problemi.

9 BMC Software BMC Software, Inc. [NYSE:BMC], è leader nelle soluzioni di gestione aziendale che consentono la gestione dell infrastruttura IT da una prospettiva aziendale. Le soluzioni. di BMC Software, inclusa l offerta Business Service Management, sono applicabili a sistemi, applicazioni, database e processi di gestione dei servizi aziendali.. Fondata nel 1980, BMC Software è presente in tutto il mondo e nell anno fiscale 2004 ha registrato un fatturato di oltre 1,4 miliardi di dollari. Per maggiori informazioni. su BMC Software, consultare il sito Web BMC Software, i logotipi di BMC Software e tutti gli altri nomi di prodotti o di servizi di BMC Software sono marchi o marchi registrati di BMC Software, Inc.. Tutti gli altri marchi o marchi registrati appartengono ai rispettivi proprietari BMC Software, Inc. Tutti i diritti riservati *66609*

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management

ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management BEST PRACTICES WHITE PAPER ITIL Versione 3: un contributo all importanza crescente del Business Service Management Sharon Taylor, Presidente di Aspect Group, Chief Architect e Chief Examiner per ITIL Ken

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Release Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Release Management Obiettivi Obiettivo del Release Management è di raggiungere una visione d insieme del cambiamento nei servizi IT e accertarsi che tutti gli aspetti di una release (tecnici e non) siano

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai

Articolo. Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai Articolo Dieci buoni motivi per acquistare una telecamere di rete Ovvero, quello che il vostro fornitore di telecamere analogiche non vi dirà mai INDICE Introduzione 3 Dieci cose che il vostro fornitore

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP

MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER FTP Università degli Studi di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche,Fisiche e Naturali Corso di Laurea in Informatica Michela Chiucini MIB PER IL CONTROLLO DELLO STATO DI UN SERVER

Dettagli

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN)

Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) Estensione di un servizo di messaggistica per telefonia mobile (per una società di agenti TuCSoN) System Overview di Mattia Bargellini 1 CAPITOLO 1 1.1 Introduzione Il seguente progetto intende estendere

Dettagli

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro.

Costi della Qualità. La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Costi della Qualità La Qualità costa! Ma quanto costa la non Qualità? La Qualità fa risparmiare denaro. La non Qualità fa perdere denaro. Per anni le aziende, in particolare quelle di produzione, hanno

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo

white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo white paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo White paper La Process Intelligence migliora le prestazioni operative del settore assicurativo Pagina 2 Sintesi

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP

DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intel igente per control are i punti vendita: sorveglianza IP DOCUMENTO TECNICO Un sistema più intelligente per controllare i punti vendita: sorveglianza IP Guida descrittiva dei vantaggi dei sistemi di gestione e di sorveglianza IP per i responsabili dei punti vendita

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

La piattaforma IBM Cognos

La piattaforma IBM Cognos La piattaforma IBM Cognos Fornire informazioni complete, coerenti e puntuali a tutti gli utenti, con una soluzione economicamente scalabile Caratteristiche principali Accedere a tutte le informazioni in

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO

In collaborazione con. Sistema FAR Echo. Sistema FAR ECHO In collaborazione con Sistema FAR ECHO 1 Sistema FAR ECHO Gestione intelligente delle informazioni energetiche di un edificio Tecnologie innovative e metodi di misura, contabilizzazione, monitoraggio e

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

Ridondante Modulare Affidabile

Ridondante Modulare Affidabile Ridondante Modulare Affidabile Provata efficacia in decine di migliaia di occasioni Dal 1988 sul mercato, i sistemi di chiusura Paxos system e Paxos compact proteggono oggi in tutto il mondo valori per

Dettagli

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email

Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server 7 Software per l archiviazione e la gestione conforme delle email MailStore Server Lo standard nell archiviazione delle email MailStore Server consente alle aziende di trarre tutti i vantaggi

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM

Disaster Recovery, niente di più semplice. Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM Gestione e monitoraggio dell infrastruttura per la Business-Critical Continuity TM ARGOMENTI TRATTATI Il livello elevato Il disastro più diffuso e più probabile L'esempio da 10 miliardi di dollari per

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Come difendersi dai VIRUS

Come difendersi dai VIRUS Come difendersi dai VIRUS DEFINIZIONE Un virus è un programma, cioè una serie di istruzioni, scritte in un linguaggio di programmazione, in passato era di solito di basso livello*, mentre con l'avvento

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli