dei miei più affettuosi ed amabili auguri. FRANCA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "dei miei più affettuosi ed amabili auguri. FRANCA"

Transcript

1

2

3 la jota. Se hai a noia l'insalata,ti disgusta la costata, non sopporti la carota, io ti insegno a far la jota. Stufa i crauti in previsione di arricchire il minestrone unti d'olio in tegamino con l'aggiunta di cumino. Fa' un soffritto con passione nella pentola a pressione, poi ci butti là per là dei fagioli in quantità prima messi ad ammollare, per dieci ore a riposare. Indi aggiungi spezzettata una bella gran patata, uno spruzzo di salsina, dà color alla minestrina, a tocchetti già tagliate le costine affumicate le costine di maiale che dan gusto originale. Metti l'acqua in quantità calcolata a volontà, e alla fine non fa male se ti regoli di sale. Chiudi e poi devi aspettare fino a che senti fischiare. Si cucina, stai attento, tutto quanto a fuoco lento per quaranta minutini, con profumi sopraffini. Fa' un soffritto in padellina: olio, aglio e la farina che userai per addensare ed il tutto amalgamare. Dentro i crauti van buttati, all'insieme incorporati. Se non sei troppo affamato, scorda quel che hai preparato che va fatto riposare. Lo potrai poi riscaldare e mangiarlo in un momento: ti farà sazio e contento! Da Trieste, con amore, ecco il piatto del mio cuore.

4 SCAMPI ALLA BUSARA Se sai apprezzare di mare gli scampi e vuoi contemplare orizzonti più ampi prepara un bel trito di aglio e cipolla, soffriggi con olio da vergine ampolla, unisci gli scampi, signori del mare che cinque minuti farai rosolare salati e coperti in capace tegame: è il loro destino placar la tua fame. Poi toglili e mettici del pangrattato di vin bianco innaffia e poi, evaporato, aggiungi di rossi pelati un vasetto e quando vedrai consistente il sughetto ributta gli scampi e di pepe arricchisci il piatto che poi, se qualcosa capisci, potrai esaltare in modo perfetto usandolo alfin per condir lo spaghetto. Gli scampi saran messaggeri sicuri dei miei più affettuosi ed amabili auguri. FRANCA

5 Fusilli con le cozze Ricetta tipica Tarantina Ingredienti : a Dracula ) Cozze Aglio ( vietato Pasta : Fusilli Olio Salsa Preparazione : Pulire le cozze e lasciarle scolare, conservando in una ciotola a parte la loro acqua. Intanto far rosolare l aglio nell olio, dopodiché aggiungere 2 cozze e far soffriggere.

6 Una volta soffritte le 2 cozze aggiungere la salsa e far cucinare il tutto a cottura ultimata aggiungere un po dell acqua inizialmente conservata in una ciotola, e le restanti cozze ultimare la cottura al massimo per ¼ d ora. In tanto cuocere la pasta a cottura ultimata unire il tutto. A piacere : Aggiungere prezzemolo tritato e/o pepe. Risultato: Buon appetito Vittorio and family!!!! by Fabio DemonD & Vally

7 Nel regno di Nonlosofarenonmiva si stava dando una festa. Lo aveva deciso il Re e tutti gli abitanti si sentirono perduti. Una festa? E tutti dovevano partecipare in modo attivo. Tutti? Ma proprio tutti? Tutti! Gli abitanti non sapevano cucinare e non ne avevano voglia, ma il Re fu inflessibile. Tutti dovevano cucinare o sarebbero stati espulsi dal Regno. Nel Regno si stava bene e gli abitanti ad uno ad uno si rassegnarono. Nessuno di loro sapeva procedere con ordine e logica, ma fecero del loro meglio per accontentare il Re. Ecco qui le ricette che furono preparate nella descrizione con cui convinse gli altri un abitante particolarmente scaltro. La festa a Nonlosofarenonmiva fu un successo SUGO DI PEPERONI (OTTIMO A CAPODANNO) Il sugo che vado a descrivere è una valida alternativa a quello di pomodoro, con un sapore decisamente diverso, insieme deciso e delicato, come solo i peperoni sanno fare. Altro pregio è l aroma che si diffonde in casa ogni qualvolta lo si prepari. Il procedimento è semplice, ma di sicuro effetto. Il risultato è una crema che va usata per condire la pasta, preferibilmente farfalle per la capacità innata di codesto formato di pasta a riempirsi trattenendo il sapore. Prevedere un peperone per ogni commensale avendo cura di comprarne di colori che, una volta miscelati, siano di aspetto gradevole. Ricordare, ad esempio, che il verde e il rosso insieme danno un color marroncino per niente invitante. Insomma, prendere metà peperoni gialli e metà rossi. In caso di invitati dispari privilegiare i peperoni rossi. Cuocerli in padella con olio, sale e cipolla, all incirca una cipolla intera ogni dieci peperoni. Quando i peperoni sono pronti, ovvero quando hanno perso l aspetto tonico e preso quello flaccido con pelle che si stacca, toglierli dal fuoco e passarli in un frullatore, trituratore, arnese con lame rotanti in genere, Goldrake compreso. Alla crema così ottenuta va aggiunta della panna liquida da cucina, circa un brik ogni sette peperoni ed eventualmente dell altro sale, considerando che la panna dolcifica.

8 Condire la pasta precedentemente fatta cuocere ed aggiungere a piacere del peperoncino piccante. STRACCETTI SAPORITI Piatto misto di vaga concezione cinese, ma utilissimo in feste o convegni con buffet, dove non si ha l uso di entrambe le mani, una essendo impegnata a reggere il piatto con due dita mentre le altre tre reggono il bicchiere. Anche i nati stanchi possono beneficiarne non dovendo usare il coltello per mangiare. Prendere delle fettine di manzo e tagliarle a striscioline sottili e non troppo lunghe per i motivi di cui sopra. Cuocerle in padella con olio, sale e cipolla avendo cura di eliminare l acqua che la carne rilascia. Come sempre, nella cottura della carne, meglio usare prima fiamma alta per mantenerla tenera e non renderla una suola. A cottura quasi ultimata, tirare con vino, preferibilmente rosso e corposo. In una padella a parte porre peperoni, cipolla, melanzane, zucchine, patate, tutto a pezzi grandi o piccoli a seconda dell ortaggio e far soffriggere con olio e sale. In ultimo aggiungere pomodori a pezzi, che è meglio cuociano di meno per non disfarsi completamente. Ingrediente ulteriore sarebbe il lampascione, ma è di difficile reperimento lontano da certe zone del sud. Il contenuto delle due padelle va unificato e tenuto sul fuoco insieme per qualche minuto per facilitare la fusione dei sapori. Porre nei piatti eventualmente aggiungendo aceto balsamico, di quello buono. Per rendere il piatto cinese può essere posto di fianco a del riso in bianco, meglio se cotto al vapore, ma accompagnarlo con pane casereccio per tirare su il sughetto residuo è senz altro la soluzione migliore..

9 Du ricettine livornesi Riso nero ma nero nero X g di seppie fresche di scoglio, (mi raccomando!) che ti conviene farti pulire bene dal pescivendolo, perché va saputo fare e io un te lo so di come si fa 400 g di riso 2 spicchi d'aglio 1 peperoncino rosso 2 cucchiai di sugo di carne 1 bicchiere di vino bianco Olio d'oliva Mettiti il grembiule un si sa mai.prendi una bella casseruola ci metti un po d olio d'oliva e ci schiacci 2 spicchi d'aglio e 1 peperoncino rosso. Taglia le seppie a troccoletti e mettile a cuocere nella casseruola. Ah un ti scorda il sale. Appena le vedi belle rosolate ci metti il riso, poi il vino e mescoli tutto a modino. Poi tocca al brodo di carne. Quando è stato assorbito ben bene, tocca al nero di seppia. che va fatto uscire dalle vesciche (bleh!) eppoi buttato dentro. Mentre il riso coce, ci aggiungi 2 cucchiai di sugo di pomodoro e altro brodo di carne. Mescola mescola mescola sennò s attacca! E pronto! Ma un ti scorda il parmigiano! E la su morte! Lo voi un po di astagnaccio? X4 Foto ricordo (scorcio di villa Fabbricotti ) 300 gr di farina di castagne 100 gr di uvetta sultanina 100 gr di noci 50 gr di pinoli 6 cucchiai di olio

10 1 cucchiaio di zucchero scorza di limone e arancio Metti la farina in un vassoio largo o in una insalatiera che ce lo giri meglio: poi lo zucchero, un briciolo di sale e 3 bicchieri d'acqua, se ti viene un po liquidino è meglio. Aggiungi poi le scorze tagliate fine fine di arancio e limone. Ungi con la margarina una teglia grande, ma siccome un basta, ci metti anche la metà dell'olio, poi versi il composto liquidino che avevi fatto prima. Spargi a regola d arte pinoli e noci sbriciolate, ma solo se prima le hai sgusciate...e da ultimo ci spargi il resto dell'olio. Mettiti i guantoni da forno e inforna a calore medio per minuti circa. e chiudi il forno. Poi mi telefoni, perché mi sa che con questa ricetta ti viene una ciofeca, così ti dico dove lo puoi ordinare e ti rifai la bocca. Il Ponce!!! X tutti! Caffè, rumme, zucchero, limone. Si comincia cantando: Bevi di meno ponci, guarda ome ti onci Metti du ucchiaini di zucchero in un bicchiere basso e largo. Poi aggiungi il rumme per metà bicchiere: una scaldatina col vapore della macchina da caffè e aggiungi il caffè. Da urtimo la scorza di limone. Di ponci ce n è per tutti i gusti, parecchio famoso è il ponce alla biro si ordina facendo con la mano il verso della biro che segna l ennesimo ponce che non paghi (Bella la bottiglia, eh? E il ponce der Vittori ) Buon appetito ma soprattutto BUON COMPLEANNO! Mi sa che oggi mangi meglio te di Desirée vuoi anche la ricetta della sua minestrina di verdure?

11 STRUDEL Ingredienti Per la pasta: farina 250 g, 1 uovo, burro 50 g, zucchero mezzo cucchiaio, sale. Per il ripieno: mele 5 o 6, uvette, pinoli, cognac, marmellata, 1 limone, pangrattato. Accendete il forno sui 180 gradi, tirando fuori prima la piastra se volete far cuocere lo strudel direttamente lì dentro (di solito ci si ricorda di estrarre la teglia quando il forno è già rovente, e sono c***i). Per prima cosa mettete le uvette e i pinoli a bagno in un tazza con acqua calda e un sorso di cognac (rum, grappa, gin...tutto va bene purchè molto alcolico e che non abbia sapori troppo forti tipo anice). Poi fate la pasta. Mettete la farina a fontana, l uovo, lo zucchero e un pizzico di sale. In un pentolino (che chiameremo il pentolino X, abbastanza largo e alto) fate sciogliere il burro con mezzo bicchiere d acqua, versatelo nella farina e impastate energicamente per far diventare la pasta morbida e liscia. Secondo la ricetta originale, la pasta va sbattuta a lungo sul tavolo per renderla elastica. Questa è la parte che mi piace di più, perchè mi diverto a picchiare la pasta con violenza sul tavolo come se fosse il nemico in un film ( Prendi questa! e questa! Muori, bastardo! ). Se avete bambini potete far divertire anche loro, solo che la pasta potrebbe volare sulle piastrelle o finire spiattellata in terra (eh, l entusiasmo quando ci si cala bene nella parte...). Ricomponetevi. Mettete la palla di pasta a riposare (è proprio il caso di dirlo) su un piatto ricoperta con il pentolino X precedentemente riscaldato sul fuoco (io la metto sui fornelli, dato che il forno è acceso e sul piano cottura c è un bel calduccio). Intanto che la pasta si riprende dallo sbattimento voi prendete le mele e accanitevi su quelle con fredda meticolosità da serial killer. Dicono che le migliori siano le renette, seguite dalle gialle; secondo me le rosse vanno bene lo stesso, con le verdi non ho mai provato ma potrebbe essere un idea. Unico accorgimento: se non usate le gialle mettete un po più di pan grattato nel ripieno (vedi dopo). Io uso molte mele (cinque o sei, contro le tre descritte nella ricetta classica) perchè lo strudel mi piace con pochissima pasta e tanto ripieno. Sbucciate, tagliate a cubetti e mescolatele con le uvette e i pinoli sgocciolati. Stendete la pasta (circa 2-3 mm) col mattarello su un tovagliolo infarinato facendo un rettangolo grande circa come la teglia del forno che potete usare per fare uno strudelone grosso o due più piccoli tagliandola a metà. Sciogliete un po di burro nel pentolino X e spennellate il fondo della pasta. Spalmate la striscia al centro con poca marmellata (la mia favorita è il mirtillo). Poi mettete un cucchiaio di burro e il pan grattato (sempre nel pentolino X) e fate

12 rosolare, mescolate il pan grattato alle mele e riempite con questo ripieno la parte centrale della pasta. Grattugiateci sopra un bel po di scorza di limone (solo il giallo) e poi richiudete lo strudel a portafoglio (un portafoglio bello gonfio!); se rimane qualche buco nella pasta non importa anzi va bene. Trasferite lo strudel sulla piastra da forno ricoperta di carta forno. Non è facilissimo ma aiutandosi col tovagliolo ce la si può fare. Non mi è chiaro perchè non si possa tirare la pasta direttamente sulla carta forno; io l ho sempre fatto sul tovagliolo ma credo che sia solamente un gesto scaramantico e/o una di quelle piccole dimostrazioni di abilità che aumentano piacevolmente la propria autostima. Spennellare lo strudel con (a piacere) un po di latte, burro precedentemente fuso (indovinate dove), un tuorlo d uovo sbattuto, oppure l acqua e cognac in cui avevate ammollato le uvette leggermente zuccherata. L effetto è più o meno lo stesso: evitare che la crosta si secchi troppo e contemporaneamente favorire la reazione di Maillard 1. Infornare e cuocere per circa mezz ora; attenzione che lo strudel non si secchi troppo, a volte anche meno di mezz ora può bastare. Io ogni tanto apro il forno e tocco la superficie, che NON deve diventare dura come il marmo. Se spingendo col dito la crosta si sfonda come intonaco, probabilmente è già troppo tardi. Lasciate intiepidire coprendo lo strudel con un tovagliolo. Io lo zucchero a velo sopra NON lo metto, perchè mi va di traverso. Lo strudel secondo me è un dolce fantastico. E facile da fare perchè non deve lievitare; ha pochissimo zucchero e burro e quindi è leggero; è rettangolare e quindi si può trasportare in ufficio o dai vostri amici usando le scatole da scarpe (minimo n 42) come contenitori; ed è buono anche dopo diversi giorni (vabbè, questa l ho inventata perchè in casa mia viene finito la sera stessa in cui è stato preparato e quindi non ho idea di quanto si possa conservare). Buon appetito! LaB 1 Dicesi reazione di Maillard (leggi Maiàr, alla francese) una serie complessa di trasformazioni chimiche che avvengono -per effetto del riscaldamento- tra gli zuccheri e gli amminoacidi presenti nella matrici alimentari. Durante questa reazione si formano diverse sostanze chimiche colorate (ad esempio le melanoidine) e/o volatili (ad esempio le pirazine) che conferiscono all alimento cotto il colore, il sapore ed il profumo caratteristici. Il bravo cuoco dosa tempo e temperatura di cottura in modo da ottimizzare la Maillard: il cuoco troppo prudente ottiene di solito prodotti bianchicci e insapori, il distratto invece li ottiene totalmente carbonizzati.

13 Salmone Mediterraneo Ricetta semplicissima ma davvero deliziosa. Non è mia, mi è stata regalata. L ho provata, mi è piaciuta e mi sembra perfetta da regalare a mia volta! Ingredienti (per 2 persone): 1 o 2 tranci di Salmone; 2 o 3 arance; 6/8 foglie di alloro; olio d oliva e sale q.b. a piacere, bacche di ginepro. Spremete le arance e raccogliete il succo in una terrina; aggiungete olio e sale ed emulsionate. In una padella antiaderente adagiate le foglie di alloro ben lavate ed asciugate; posatevi sopra il salmone e irroratelo con l emulsione precedentemente preparata. Se vi piacciono, potete aggiungere qualche bacca di ginepro. Coprite e fate cuocere a fuoco basso. Una volta cotto il salmone (credo non più di venti minuti, io vado a vista ) adagiatelo sul piatto da portata e fate sobbollire ancora un minuto la salsa per restringerla un po e poi versatela sopra i tranci. Contorno ideale, secondo me, insalatina di finocchi e carote julienne. consiglio del Sommelier: due bianchi fantastici della mia terra: Costamolino di Argiolas e Villa di Chiesa di Santadi. Oppure un Greco di Tufo. Rosie

14 Spaghetti alle arselle E questa invece è proprio una di quelle tradizionali, una delle cose più semplici e più buone che si possono mangiare in terra di Sardegna! Ingredienti (per 2 persone): 170 gr di Spaghetti; 300 gr di arselle (vongole) fresche; 1 spicchio di aglio; bottarga di muggine (anche già grattugiata); mezzo bicchiere di vino bianco; prezzemolo; olio extravergine di oliva; sale Fate spurgare le arselle per circa mezz ora in acqua e sale; sciacquatele sotto l acqua corrente. In una larga casseruola fate imbiondire, a fuoco medio, un trito d aglio con tre cucchiai d olio; aggiungete le arselle, mettete il coperchio e abbassate il fuoco al minimo. Di tanto in tanto mescolate finché si aprono le valve (circa dieci minuti) quindi versate il vino, fate sfumare e poi spegnete. Sgusciate una parte delle vongole. Ripulite la bottarga dalla pellicina esterna e grattugiatela; tritate il prezzemolo. Cuocete gli spaghetti in abbondante acqua salata. Scolateli al dente, uniteli alle arselle e fate saltare a fuoco vivo per uno o due minuti. Date una spolverata di prezzemolo e condite con un velo di bottarga. Da accompagnare con un bianco profumato come il nostro Costamolino di Argiolas. Rosie

15 Ma, giuro io, io mangerò e non me ne importa niente se ingrasserò un bel primo lo sai non si rifiuta mai SBRICIOLATA CON RIPIENO DI RICOTTA E CIOCCOLATO FONDENTE Ingredienti pasta: 350 gr di farina 100 gr di burro 100 gr di zucchero 1 bustina di lievito in polvere 1 uovo Ingredienti ripieno: 1 kg di ricotta 100 gr di zucchero 2 stecche di cioccolato fondente ½ bicchierino da liquore di Strega Procedimento: Mettere la farina a fontana in una terrina, aggiungere l uovo, lo zucchero ed il burro fuso. Dopo aver mescolato un po aggiungere anche il lievito in polvere. Impastare con le mani il tutto e lasciare riposare. Nel frattempo, si prepara il ripieno mettendo la ricotta * in una seconda terrina, insieme al cioccolato tagliato a pezzetti, lo zucchero e la Strega. Prendere la pasta ormai pronta, passarla fra le mani riducendola in bricioline, mettendone una metà nello stampo come fondo torta. Inserire il ripieno di ricotta e coprire col resto della pasta, sempre facendo bricioline. Mettere in forno a 180 per circa 45/60 minuti. Quando il dolce sarà raffreddato, spolverizzare con dello zucchero a velo oppure con del cioccolato in polvere. Brunella E consigliabile far sgocciolare la ricotta in uno scolapasta già dal giorno prima

16 Dracula, mio cuoco Noi vogliamo il dolce dolce! La cucina è la mia tana TORTINO AI CARCIOFI Ingredienti: 500 gr di pasta sfoglia pronta 4 uova sode 4 carciofi 200 gr di prosciutto cotto parmigiano a piacere pepe prezzemolo tritato Procedimento: Rivestire uno stampo rotondo con della carta forno. Stendere la pasta sfoglia con un matterello e adagiarla nello stampo, avendo cura di arrivare fin sopra il bordo dello stampo. Ricordare di lasciare da parte un po di pasta sfoglia per coprire il tortino. Lavare e mondare i carciofi, tagliandoli poi, in piccoli pezzi, che andranno poi bolliti in acqua e limone. Tagliare a pezzetti le uova sode ed il prosciutto cotto. In una terrina mettere le uova sode, i carciofi, il prosciutto, un pizzico di pepe, parmigiano a piacere. Mescolare il composto al quale sono state aggiunte nel frattempo, anche due uova sbattute. Mettere il ripieno così ottenuto, nello stampo e coprire con la pasta sfoglia tenuta da parte in precedenza. Spennellare con un tuorlo d uovo sbattuto e infornare a 180 per circa 30 minuti. Brunella

17

18 Ricette di Alessandra (Dru_it) da Valdagno, Vicenza Fritole cola maresina (Frittelle con l'erba maresina) Ingredienti (per 10 persone) gr. di riso gr. di farina - 3 l. di acqua - 1 l. di olio di arachide - Sale q.b. - Erba maresina q.b. Svolgimento: Mettere a bollire il riso in acqua per minuti fino ad ottenerlo ridotto a poltiglia in un liquido fluido e cremoso. Far raffreddare e passare al cornetto cinese. Al liquido rimasto aggiungere la farina, il sale e dell'acqua fredda fino ad ottenere una crema non troppo densa. Versare due cucchiai abbondanti di composto in olio bollente e subito sopra, al centro della frittella, porre due-tre foglioline di erba maresina. Girare la frittella, scolare e asciugare dall'olio. Curiosità: La maresina e' un'erba amara spontanea simile alla camomilla. E' molto usata in provincia di Vicenza soprattutto dai cosiddetti "fritolari". La frittella con la maresina e' il tipico "snack" consumato in piedi, posto sulla ruvida carta da pacco (assorbente), mangiata con le mani. Era tradizione mangiarla nei giorni di fiera e di mercato, quando da tutti i paesi della vallata ci si trovava per acquisti e contrattazioni. Ancora oggi la frittella con l'erba maresina è uno dei piatti più diffusi nelle sagre paesane della zona.

19 Panà (Zuppa di pane) Ingredienti (per 5 persone) - 1/2 kg. di pane raffermo - Acqua q.b. - 2 uova - 75 gr. di burro gr. di formaggio Asiago o Parmigiano Reggiano - Sale q.b. Svolgimento: Tagliare il pane raffermo a pezzetti, porlo in un recipiente, possibilmente di terracotta, coprirlo d'acqua e, quando e' completamente inzuppato, portare il recipiente sul fuoco. Cuocere a calore moderato per circa 1 ora, mescolando in continuazione. A cottura ultimata, aggiustare di sale e condire con burro e formaggio grattugiato. Per arricchire questo piatto, rendendolo sostanzioso, si possono unire delle uova e un pizzico di pepe nero macinato fresco. Curiosità: Questo piatto, ormai caduto in disuso, rappresenta in modo significativo i costumi e le abitudini delle genti del Vicentino. È un piatto che, nella sua semplicita', ancora oggi porta alla memoria, nella generazione che l'ha conosciuto, le difficolta' della guerra, i ricordi dell'infanzia. È un piatto che utilizza il pane raffermo, che una volta non veniva mai gettato.

20

21

22 TORTA DI MELE E PERE INGREDIENTI (per 4 persone): 3 mele Golden 1 pera 150 grammi di farina tipo grammi di mandorle sbucciate e tagliate sottili 1 cucchiaio di lievito istantaneo mezzo cucchiaino di cannella scorza lavata e grattugiata di 1 limone (o di un mandarino) 4 cucchiai di olio di mais (oppure olio di sesamo) 4 cucchiai di malto 10 cucchiai di latte di soia (non dolcificato) 1 pizzico di sale PROCEDIMENTO:

23 In una ciotola, unisco la farina, il lievito, il sale, la cannella e la scorza grattugiata del limone (o del mandarino). A parte, mescolo bene, con una frusta, l olio, il malto e il latte di soia, poi aggiungo tutto al composto prima ottenuto. Amalgamo bene, con un cucchiaio di legno, e incorporo le mandorle, la pera e le mele, tagliate a fettine sottili. Dispongo il tutto in una tortiera oliata e infarinata e cuocio in forno a 180 gradi per 1 ora e un quarto. La ricetta per il compleanno di Vittorio 27 maggio 2006 AUGURI da Daniela Ori (Modena) 2

24

25 Risotto ai 4 formaggi Ingredienti per 4 persone: 400g di riso 50g di fontina 50g di Emmenthal 50g di Asiago 50g di parmigiano grattuggiato mezzo bicchiere d olio extravergine d oliva mezzo bicchiere di vino bianco 1 litro di brodo una manciata di prezzemolo Procedimento: In un tegame far soffriggere nell olio la cipolla tritata,versare il riso,il mezzo bicchiere di vino e lasciarlo insaporire per qualche minuto,quindi cuocerlo aggiungendo il brodo un po alla volta. Tagliare i vari formaggi a dadini e,al termine della cottura, mescolarli al riso assieme al parmigiano grattugiato prima di spegnere il fuoco. Condire il tutto con una manciata di prezzemolo.

26 Spezzatino Ingredienti per 4 persone: 500g di polpa di vitello 2 cipolle ½ bicchiere di vino bianco secco olio 50g di burro farina sale pepe Procedimento: Tagliare la polpa a pezzetti. In una casseruola far fondere il burro con 2 cucchiai di olio ed unire la carne facendola dorare da ogni parte. Quando è rosolata toglierla dalla casseruola ed al suo posto far imbiondire le cipolle tritate finemente,spolverizzare con un cucchiaio di farina,mescolare,quindi aggiungere la carne,un pizzico di sale e pepe ed il vino bianco. Far cuocere a fuoco molto basso per circa un ora,irrorando se necessario con poca acqua. Chiara (Kia Kia)

27 La F-cazz barais (Focaccia barese) Ingredienti: 1 kg farina tipo 00, ½ cucchiaio sale grosso, 1 cubetto di lievito di birra, 1 patata, circa 100 gr d olio (rigorosamente pugliese), circa un bicchiere d acqua tiepida, pomodori ciliegino, origano, aglio (a scelta). Preparazione (qui le cose, per me che non so cucinare, si complicano! Anche quando me le stanno dettando ): - Lessare la patata, sbucciarla e metterla nello schiacciapatate - Bollire l acqua per poi lasciarla intiepidire (buona parte di questa servirà a sciogliere il sale e l altra piccola parte per stemperare il lievito di birra) - Sistemare la farina a fontana - Aggiungere il lievito di birra liquefatto - Impastare aggiungendo l acqua tiepida con il sale - Q-ndenui a trmbè la past i sciung nu picc d uggh p iong. Letteralmente: continua a trombare (impastare) la pasta, aggiungendo spesso un po d olio per lubrificare (ovviamente l extra vergine ) - Aggiungere la purea di patata (l ortaggio!) all impasto

28 - Q-ndenui angour (ancora) a trmbè fino ad ottenerne un impasto liscio ed omogeneo (Avviso dell esperta: ci vuole mooolto olio di gomito per trombare ) - Far riposare l impasto, coprendolo, per 2-3 ore, per ottenerne la lievitazione - Pre-riscaldare il forno a 200 C - Oliare il fondo della teglia (tonda o quadrata) con taaanto olio e, stendere l impasto, anche con le mani - Inserire qui e là i pezzi di pomodoro ed eventualmente l aglio - Salare, origanare, aggiungere ancora dell olio (questa volta sopra) ed infornare a 180 per 40 minuti circa o fino a cottura. - Et Voilà! p.s.: ho chiesto a nonna la ricetta, ed ho preteso che me la dicesse tutta in dialetto. Solo il verbo impastare la dice lunga sull effetto malizioso che ne ha. Mi sono dovuta limitare perché le allusioni erano continue. Lei era tutta presa nel ricordarsi i vari passaggi, ed io ridevo. Non capiva il perché Annalisa

29 Per sei persone: FEIJOLADA 300 gr. di fagioli neri brasiliani, 200 gr di carne magra di maiale (preferibilmente lombata), 3 salsicce di maiale, 200 gr di pancetta affumicata, 1 cipolla, 2 spicchi d aglio, 1 ciuffo di prezzemolo, 2 foglie di alloro, olio d oliva, sale, pepe. Lasciate a bagno in acqua fredda i fagioli per 2 ore. Fate bollire poi i fagioli in una pentola a pressione con 2 litri d acqua per 20 min. Nel frattempo, in una pentola a parte, fate soffriggere cipolla ed aglio tritati aggiungendo prima la carne più grassa e poi la carne più magra con alloro, sale e pepe. Mescolate bene e aggiungete questo composto alla pentola dove avete cotto i fagioli. Fate cuocere ancora per 30 minuti, poi unite il prezzemolo tritato e servite, dopo aver tagliato la carne a pezzi e gettato le foglie di alloro. Vanno serviti con riso alla brasiliana...

30 Per sei persone: ARROZ A LA BRASILEIRA 500 gr di riso, 1 cipolla, 2 spicchi d aglio, mezzo bicchiere di olio d oliva, sale. Preparate un trito con la cipolla e l aglio e rosolate con l olio d oliva, in una capace casseruola, aggiungendo subito dopo il riso. Dopo qualche minuto aggiungete acqua bollente fino a ricoprire il riso, salate e mescolate bene. Quando l acqua riprenderà a bollire, abbassate la fiamma e fate andare il fuoco finché il riso non sarà cotto, rimestando spesso e aggiungendo acqua bollente a poco per volta, se necessario. Il riso dovrà risultare pressoché asciutto. Vittorio, è inutile che ci giro intorno o che cerco belle frasi, non ne sono capace. TANTI AUGURI! Con sincero affetto, JobydoBrasil (Jozie

31 Ricette made in Kàrol(e) DOLCE MERAVIGLIOSA (MARVELLOUS) TORTA ALLO YOGURT (CON LAMPONI non lampioni O ALTRA FRUTTA insomma, a seconda dei gusti ) INGREDIENTI: 2 (3) uova intere (separando tuorlo e albume. Qual è quello giallo?) 1 (2) bicchieri di zucchero (con un poco di zucchero la pillola va giù ) 1 yogurt nature o vaniglia (nature se siete a dieta) 2 (3) bicchieri di farina (del vostro sacco o del diavolo se ve la presta) 1 bicchiere di olio di girasole (girasole, non tulipano, mi raccomando) 1 bustina di lievito (che fa rima con?) 1 presina di sale (presina = quantità non specificata di sale) PREPARAZIONE: Amalgamare tra loro tutti gli ingredienti, sbattendo a neve gli albumi con un mestolo (e aggiungendoli alla fine). I lamponi possono essere aggiunti interi o frullati nell impasto. Oppure prendete delle mele (quelle di Guglielmo Tell o di Eva) e tritatele nell impasto. Idem con altra frutta a piacimento. Infornare per circa 30/40 minuti. Se qualcosa non è chiaro, attaccarsi al tram.

32 SALATO FENOMENALE (PHENOMENOUS) TORTA DI ZUCCHINE INGREDIENTI: pasta sfoglia formaggio grattugiato pane grattugiato zucchine tagliate a rondelle (e tostate). Per la crema: 2 uova latte panna 3 pomodori pelati noce moscata origano pepe sale. Le quantità sono a discrezione dei cuochi... PREPARAZIONE: Spianare la pasta e coprirla con uno strato di pane grattugiato. Poi mettere uno strato di formaggio grattugiato. Aggiungere le zucchine tostate. Mescolare tra loro tutti gli ingredienti per la crema. Versare la crema sopra le zucchine. Da ultimo cospargere con un altro strato di formaggio grattugiato. Le zucchine si possono tostare con cipolla e prezzemolo, per circa 10 minuti. Pre-riscaldare il forno. Cottura circa minuti. Buon appetito!

33

34

35 Peperoni con il riso Preparazione: Ingredienti per 6 persone: 7 peperoni di media grandezza, 200 gr di riso, 1 cipolla, 2 spicchi di aglio, 4 pomodori maturi ma sodi, 250 gr di tonno sott olio, 4 filetti di acciughe, qualche cappero, una manciata di prezzemolo, qualche foglia di basilico, sale e pepe q.b., olio extra vergine di oliva q.b. Tagliare a dadini un peperone e i pomodori rossi, sminuzzare la cipolla e l aglio e mettere il tutto in padella con un po di olio e le acciughe. Dopo aggiungere il tonno sgocciolato, il prezzemolo e il basilico tagliati finemente, i capperi e far cuocere qualche minuto con il coperchio. Aggiungere il riso e far tostare il tutto per qualche minuto senza farlo asciugare troppo, aggiustare di sale, aggiungere il pepe e spengere il fuoco. Prendere gli altri peperoni, tagliare la calotta superiore e tenerla da parte. Ungere la parte inferiore del peperone e salarlo dentro e fuori, con un cucchiaio riempire tutti i peperoni con il riso e chiudere ogni peperone con la sua calotta. Prendere una teglia, adagiare un foglio di carta forno e posizionare i peperoni nella teglia. Mettere il tutto nel forno pre-riscaldato a 200 per circa 50 min. Far intiepidire e servire Questa pietanza è ottima come piatto freddo. Difficoltà: media

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER

EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER EMMENTALER DOP NELL ALBUM DEI RICORDI DI MICHELLE IN COLLABORAZIONE CON CLAUDIO SADLER Da oggi Michelle Hunziker è la nuova testimonial di quello che è considerato il Re dei formaggi svizzeri, l Emmentaler

Dettagli

Appunti della panificazione rurale

Appunti della panificazione rurale Appunti della panificazione rurale MATERIE PRIME Dal grano duro coltivato nell area del Sarcidano con il metodo di produzione Biologica, alla produzione di farine e semole macinate nel mulino di Nurri,

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!!

OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! Kitchen Cri OH CIELO...SIAMO FRITTI!!! 10 Ricette per aumentare Grassi e Colesterolo Ecco l'indice delle ricette: 1. Cordonbleu di pollo e prosciutto 2. Gamberi in panatura di patate 3. Mozzarella in carrozza

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario

UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario UN ALT RA IDEA DI PAS TA ricettario CUCINARE SUPERFACILE cucinaresuperfacile.com BioStory: Il mio nome è Antonella. Sono fatta di esperienza e buonsenso, voglia di vivere e tenacia, il buon cibo è la mia

Dettagli

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile

90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium. Essere uno chef non è mai stato così facile 90 Ricette con Chef Menu di JET CHEF Premium Essere uno chef non è mai stato così facile Congratulazioni per aver acquistato il forno a microonde con tecnologia 6 SENSO Whirlpool Jet Chef Premium! Da oggi

Dettagli

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria

A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica. Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Mangia con gusto A cura di Franca Pasticci Dottore in Dietistica Unità complessa di Nefrologia e Dialisi Azienda USL 2 dell Umbria Socio fondatore; Comitato Direttivo FIR (Fondazione Italiana del Rene)

Dettagli

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione

Manuale per la preparazione dei dolci in casa Nuova edizione Gentile Signora, con questo libro Le proponiamo, insieme alle più note ed apprezzate ricette delle precedenti edizioni, molte nuove idee di dolci da preparare in casa. L ampio ricettario è allo stesso

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI

PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Dolci PER UNA MIGLIORE RIUSCITA DEI DOLCI Il burro deve esser lasciato ammorbidire a temperatura ambiente prima di essere mescolato all'impasto o alla farina. Se dovete aggiungere delle uvette, o dei canditi,

Dettagli

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro!

Auguri e vedi di fare il tuo esame, cuoco dilettante che non sei altro! 1. A parte questo, possedevo un paio di altre caratteristiche che non facevano propriamente pensare a un cuoco in carriera. Ero soprattutto lento. Ero lento a muovermi, lento a pensare, lento di comprendonio,

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO. La qualità dei cibi per la qualità della vita. Prefazione di Francesco Schittulli FRANCO NOBILE GIORGIA ROMEO LA SALUTE VIEN MANGIANDO La qualità dei cibi per la qualità della vita Prefazione di Francesco Schittulli Agli amici paracadutisti della Brigata Folgore Layout e impaginazione

Dettagli

Freschezza in Svizzera

Freschezza in Svizzera Freschezza in Svizzera Tutte le sedi nel mondo sono disponibili all indirizzo: marche-restaurants.com AIRPORT ZÜRICH Diventate fan di Marché! facebook.com/marcherestaurantsschweiz BELLINZONA Tempo di spezie

Dettagli

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno

Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno Dal Forum una raccolta di dolci estivi senza l ausilio del forno www.giallozafferano.it Plumciok by marilena1 250 gr mascarpone 250 ml panna fresca montata 1 tubetto latte condensato (quasi tutto) meringhe

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti!

Indice. Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Ricette ci trovi anche su www.tuttocalabria.com Ecco alcune idee per gustare i nostri prodotti non solo come antipasto o contorno ma anche come gustosissimi primi piatti! Indice Promi Piatti Penne Stuzzicanti....

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete

Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Introduzione alla cucina vegan Ingredienti, consigli e 60 ricette complete Questo opuscolo è per chi vuole imparare a cucinare piatti vegan, vale a dire 100% vegetali: spiega in dettaglio quali sono gli

Dettagli

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola

CATALOGO DEI PRODOTTI. Dall orto alla tavola CATALOGO DEI PRODOTTI Dall orto alla tavola Tutti i prodotti della nostra gamma sono senza coloranti nè conservanti, per preservare la vera natura delle pregiate materie prime utilizzate nella lavorazione

Dettagli

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno

Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno Hai chiesto qual è il piatto del giorno? Il nostro Maître sarà lieto di illustrarvi le novità del giorno 2014 Hai chiesto qual è il piatto del giorno? { } (Il maresciallo Carotenuto Vittorio De Sica Che

Dettagli

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo

Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo Raccolta ricette salate e dolci con la pasta fillo -ricette del contest Raccolta ricette con la pasta fillo del blog Matrioska s Adventures(http://matrioskadventures.com)- Ancutza - http://matrioskadventures.com

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Emilia Romagna I Terra da gustare

Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare Emilia Romagna I Terra da gustare 2 Dopo l interesse suscitato dal percorso enogastronomico sul filo della memoria, alla ricerca dei sapori perduti dell Emilia Romagna,

Dettagli

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie!

É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! É tutto pronto... Scopri le nostre confezioni natalizie! Family Trancio di Prosciutto 2 kg Trancio di Pancetta Arrotolata 600 gr Zampone 1 kg Lenticchie 500 gr Trentingrana 500 gr Mortadella 500 gr Pasta

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione

Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione Utenti: 3,2 = Prodotti destinati al consumatore finale = Prodotti destinati unicamente agli operatori della ristorazione SELEX ACETI AROMATIZZATI - BALSAMICI - CONDIMENTI Crema Classica all'aceto Balsamico

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI?

A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? A COSA SERVONO SEMI E FRUTTI? Dopo la fecondazione il fiore appassisce e i petali cadono. L ovulo fecondato si trasforma in SEME, mentre l ovario si ingrossa e si trasforma in FRUTTO. Il SEME ha il compito

Dettagli

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare

Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani. Progetto. Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Sezione Mista Scuola dell infanzia Cassiani Progetto Degli esseri viventi: fattori legati al percorso alimentare Come presa in carico di responsabilità, di tutoraggio Percorso1 dalla spiga al pane Percorso

Dettagli

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0%

Libro di cucina. k = 100% RED k = 2% This will only be printed in 4 Colour Process as per the colour breakdown shown here. m = 100% c = 11% c = 0% Libro di cucina Libro di cucina Kenwood Cooking Chef è l ultima rivoluzionaria innovazione di Kenwood, da oltre 60 anni leader nella preparazione dei cibi. E la combinazione perfetta di esperienza, qualità

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere

D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere aleggio D.O.P. Nutrirsi tra Piacere e Benessere Trenta ricette con il Taleggio D.O.P. con notizie sulle proprietà funzionali di alcuni ingredienti (pillole di salute) Gallette di riso con crema di Taleggio

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara

La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara La Leggenda degli Spaghetti alla Carbonara Prologo Se vi domandate il perchè di questo mio curioso documento è presto detto: il 17 Gennaio è stato festeggiato il Carbonara Day. Quel giorno tutti i ristoranti

Dettagli

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST

AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST AZIENDA CERTIFICATA ISO 9001:2000 APPENDICE INTEGRATIVA AL CATALOGO GENERALE EUROPAST SOLO UNA GRANDE PASSIONE CI GUIDA A CREARE PRODOTTI SEMPRE MIGLIORI ATTRAVERSO I QUALI SI ESPRIME LA MISSION DELLA

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà.

Al Roccolo. Fattoria Piolanti. A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Al Roccolo Fattoria Piolanti A ghè, un bèl sit in mezz al vert Lazàà l è ùl paès ndua te dè andà. Ragiungèl, l è facil tè po minga sbaglià. Ocio, sculta che tè spieghi mi Ciapa la strada che la và de là.

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI!

LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO, SCEGLI LA TUA BASE SCATENA LA TUA FANTASIA CONQUISTA TANTI NUOVI CLIENTI! Le ALL ITALIANA CREA LA TUA ALL ITALIANA Decidi di essere oriin le, cre tivo e diverso d i tuoi concorrenti : Cre le tue person lissime cup c kes ll it li n, LE IRRESISTIBILI DOLCI TENTAZIONI DEL MOMENTO,

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità

Ogni giorno gettiamo il seme della qualità Ogni giorno gettiamo il seme della qualità La qualità scivola tra gesti semplici Una vocazione dalle radici profonde Ieri è già domani La molitura del grano è una preziosa tradizione che si tramanda di

Dettagli

o ami la carne o te ne innamorerai Menù

o ami la carne o te ne innamorerai Menù o ami la carne o te ne innamorerai Menù Hanno inventato il matrimonio perché non si può cucinare per una persona sola. Anche per questa ragione amiamo cucinare gli stessi piatti per più persone. Nel caso,

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA

QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA QUALITà IN LOMBARDIA: DOP IGP E PRODOTTI DI MONTAGNA I T A L I A N O EXPO 2015 I marchi DOP e IGP sono marchi di qualità che vengono assegnati dalla Commissione Europea. I requisiti per il riconoscimento

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA

ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA PERICOLO AVVERTENZA ISTRUZIONI IMPORTANTI PER LA SICUREZZA IMPORTANZA DELLA SICUREZZA PER SÉ E PER GLI ALTRI Il presente manuale e l apparecchio stesso sono corredati da importanti messaggi relativi alla sicurezza, da leggere

Dettagli

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Egregio Collega, Qual è la migliore copertura di cioccolato al latte? Quali sono le sue potenzialità? oppure Che sapore assume quando utilizzato in

Dettagli

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto.

IL DISCIPLINARE. Art. 1 Descrizione del prodotto. DISCIPLINARE INTERNAZIONALE PER L OTTENIMENTO DEL MARCHIO COLLETTIVO VERACE PIZZA NAPOLETANA (VERA PIZZA NAPOLETANA) IL DISCIPLINARE Aspetti merceologici e legislativi del prodotto Scopo del presente disciplinare

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

Hawos Pegasus 230 Volt

Hawos Pegasus 230 Volt olt Pagina 2 Pagina 3 Pagina 3 Pagina 4 Pagina 5 Pagina 5 Pagina 6 Pagina 6/7 Pagina 7 Pagina 7 Pagina 8 Introduzione a Pegasus Scegliere le dimensioni della macinatura Iniziare e terminare il processo

Dettagli

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA

Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Reenactment Society www.reenactmentsociety.org COME FARE UNA BORRACCIA DI ZUCCA Acquistare una zucca fresca o già secca. Nel primo caso sarà opportuno comprarla in un periodo caldo per godere delle giornate

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

60,99 cad. Monet. Da soli

60,99 cad. Monet. Da soli Monet Da soli 60,99 cad. Cesto in vimini intrecciato bicolore con manici: Panettone classico Milanese, incartato a mano Tre Marie, 750 g Bottiglia legatura Mionetto frizzante Mionetto, 750 ml Bottiglia

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

Il ristorante. Marco Mazzanti

Il ristorante. Marco Mazzanti Il ristorante I colori del mare, i sapori della tradizione la calda accoglienza e la cantina generosa sono le note caratteristiche della Tartana. Benvenuti nel nostro ristorante. Marco Mazzanti Il mare

Dettagli

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso

PINOT GRIGIO FRIULI COLLI ORIENTALI D.O.C. : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% FORMA DI ALLEVAMENTO : cordone speronato basso PINOT GRIGIO : marnoso argilloso UVE : Pinot Grigio 100% : in bianco, solo acciaio NOTE GUSTATIVE : colore giallo paglierino con riflessi dorati. Profumo elegante di frutta matura, fiori di campo e fieno

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Cuocere al forno con il

Cuocere al forno con il Cuocere al forno con il Un assortimento fresco come dal fornaio. L unico sistema di cottura intelligente al mondo che sa anche cuocere al forno. Perché sente, riconosce, pensa, pianifica, impara e comunica

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati

antipasto del pescatore insalata di mare tiepida alla catalana piovra tiepida tartare di tonno rosso del Mediterraneo selezione di affettati Quand je n ai rien à faire, et qu à peine un nuage Dans les champs bleus du ciel, flocon de laine, nage, J aime à m écouter vivre, et, libre de soucis, Loin des chemins poudreux, à demeurer assis T. G.

Dettagli

SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO

SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO SC. DELL INFANZIA ANDERSEN 1 CIRCOLO SPINEA ANNO SC. 2010-11 Ins: Anna Aiolfi Marika Quaglietta Documentazione a cura di Anna Aiolfi SORSI, BOCCONI, CUCCHIAIATE LA MATEMATICA VIEN MANGIANDO ESPERIENZE

Dettagli

Parts of my Pop-in... 7 8a

Parts of my Pop-in... 7 8a A C 5 B Parts of my Pop-in... 5 6 0 D 9 7 8a 8b IT IMPORTANTE! CONSERVARE LE ISTRUZIONI PER CONSULTAZIONI FUTURE Come usare i Pop-in Precauzioni d uso Non usare ammorbidenti con i vostri Pop-in. Non usare

Dettagli

I GIORNI DELLA MERLA. Sapori forti per celebrare il grande freddo

I GIORNI DELLA MERLA. Sapori forti per celebrare il grande freddo I GIORNI DELLA MERLA Sapori forti per celebrare il grande freddo I giorni degli auspici. Dal 1 al 24 gennaio i cresèent e calèent 25 gennaio San Paul dei sègn 26, 29 gennaio Li quatar stagion 30-31 gennaio,

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti.

Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Valutazione dell incidenza dello scarto sul peso degli ingredienti. Nel calcolo del costo delle merci relative ad un singolo piatto non si possono ignorare le percentuali di scarto degli ingredienti. Se

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff

Vincenzo Antonina e tutto lo Staff Tutti i prodotti che potete assaporare, pane, pasta fresca,dolci e quant'altro sono tutti confezionati dalla nostra cucina. Poniamo particolare attenzione ai prodotti tipici locali e alle materie prime

Dettagli

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica):

Forni ECO: Funzione pizza: Resistenza cielo + resistenza suola (cottura tradizionale o statica): Forni ECO: la combinazione tra il grill centrale e la resistenza inferiore più la ventola è particolarmente indicata per per la cottura di piccole quantità di cibo, a bassi consumi energetici. Funzione

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA

PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA PENTOLE A PRESSIONE ISTRUZIONI D USO E GARANZIA LA COTTURA IN PENTOLA A PRESSIONE La pentola a pressione è uno strumento ancora tutto da scoprire, da conoscere e da valorizzare, sia dal punto di vista

Dettagli

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1

ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 Bimby LIBRETTO ISTRUZIONI ID: 20696-2105 IT V1 ID: 20696-2105 IT V1 LIBRETTO ISTRUZIONI Norme per la Vostra sicurezza... 5 Caratteristiche tecniche... 10 Introduzione... 11 Il Vostro Bimby... 12 Prima

Dettagli

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI

ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI ALLEGATO 5 CARATTERISTICHE MERCEOLOGICHE DELLE DERRATE ALIMENTARI (i prodotti DOP e IGP che l OEA è tenuto ad offrire sono evidenziati in grassetto e sottolineati) REQUISITI QUALITATIVI DI CARATTERE GENERALE

Dettagli

TOASTER. Istruzioni per l uso

TOASTER. Istruzioni per l uso TOASTER Istruzioni per l uso 5 4 3 1 6 DESCRIZIONE DELL APPARECCHIO 1) Manopola temporizzatore 2) Tasto Stop 3) Leva di accensione 4) Bocche di caricamento 5) Pinze per toast 6) Raccoglibriciole estraibile

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105

LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num :15.105 Centro Agroalimentare Roma Via Tenuta del Cavaliere, 1-00012 Guidonia-Montecelio (RM) Tel: 06.60.50.12.01 - Fax : 06.60.50.12.75 www.agroalimroma.it LISTINO ORTOFRUTTA C.A.R. listino del :07/07/2015 num

Dettagli

Il vapor saturo e la sua pressione

Il vapor saturo e la sua pressione Il vapor saturo e la sua pressione Evaporazione = fuga di molecole veloci dalla superficie di un liquido Alla temperatura T, energia cinetica di traslazione media 3/2 K B T Le molecole più veloci sfuggono

Dettagli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli

IL COST CONTROL. Il controllo dei Costi nella Ristorazione. a cura di Marco Comensoli IL COST CONTROL Il controllo dei Costi nella Ristorazione a cura di Marco Comensoli 1 La Ristorazione I Costi I Costi I principali costi delle attività di ristorazione sono: Le risorse umane; Gli alimenti;

Dettagli