Le biotecnologie nel processo di drug discovery. Drug discovery: le prime domande. Lo screening classico. Drug discovery: target selection

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le biotecnologie nel processo di drug discovery. Drug discovery: le prime domande. Lo screening classico. Drug discovery: target selection"

Transcript

1 Almo Collegio Borromeo Scoperta e Sviluppo dei Farmaci Prof. Giovanni Cassani Tecnogen Spa 25 ottobre 2004 Le biotecnologie nel processo di drug discovery E I NUOVI FARMACI BIOTECNOLOGICI Mercato farmaceutico globale (circa 500 miliardi di $ ) Mercato farmaci biotech ( circa miliardi di $) Eritropoietina 0 miliardi $ Insulina. 3,2 GCSF 3,0 Interferone beta 2,4 Interferone alfa 2,0 Ormone della crescira.. 2,0 Drug discovery: le prime domande. In generale, è facile o difficile fare un nuovo farmaco? Quale è meglio: un farmaco tradizionale ( piccola molecola) oppure un farmaco biotecnologico? Quale tra i due è più facile da farsi? E possibile fare un farmaco senza effetti collaterali ( non voluti)? Quanto tempo ci vuole per sviluppare un farmaco? Quanto costa un nuovo farmaco? Lo screening classico Una fonte di molecole (microbi, piante, librerie combinatoriali, molecular design, in silico, ecc.) Uno o più saggi in vitro SELEZIONE Uno o più saggi in vivo SELEZIONE Inizio studi preclinici (farmacologici: farmacodinamici e farmacocinetici, tossicologici, ecc.) Drug discovery: target selection E possibile trovare un bersaglio unico nell organismo umano?( un farmaco senza effetti collaterali?) La maggior parte dei bersagli dei farmaci sono proteine. Nell organismo umano esistono circa proteine diverse. Esistono famiglie di proteine, per esempio: Più di 500 diverse proteasi umane, Più di 500 diverse proteinchinasi umane, ecc. L approccio biotecnologico Individuazione di una molecola (macromolecola) in generale di origine umana ad attività già nota o da studiare. Proteine ricombinanti:produzione mediante ingegneria genetica in batteri o in cellule eucariotiche (microbiche o animali) di quantità utili per gli studi preclinici e clinici. Anticorpi:isolamento e produzione di un anticorpo monoclonale selettivo e specifico per un bersaglio molecolare definito oppure cellulare.

2 Tipi di prodotti biotecnologici Nuovi prodotti dall ingegneria genetica? Proteine umane Proteine umane chimeriche Anticorpi monoclonali murini. Anticorpi monoclonali chimerici, oppure umanizzati. Genomica: geni umani O forse 20000?? Proteomica: proteine diverse Il primo prodotto biotecnologico: una chimera. la somatostatina (4aa) MBP-somatostatina Sintesi del gene con estremità coesive vettore Clonaggio in frame con la MBP MBP-somatostatina purificata Espressione proteina Chimerica in E.coli As I was informed Cohen insisted that the invention had no commercial application, was not patentable, and was really only a minor extension of what had been performed by others. However, he agreed to be a good academic citizen and cooperate if Boyer would go along with the filing. Reimers then called me and asked me if I knew what a plasmid is? I have a Ph.D. in organic chemistry and minor in biochemistry, but I received my degree in 954 and this was 974. I told Reimers that I did not know, but would find out. He then suggested that maybe he should find someone else, but I assured him that at that time there were no molecular biologists in the patent field and he was not likely to find anyone else more capable than myself to write the case. He then requested that I speak to Cohen and Boyer and get the information that I needed. Bertram Rowland and the Cohen/Boyer Cloning Patent from the George Washington Law and Technology Alumni Gallery Schema di clonaggio RNA estratto da tessuto o linea cellulare Libreria di cdna PCR per amplificazione del gene Clonaggio del gene nel vettore di espressione Espressione in procarioti o eucarioti RT-PCR 2

3 Recombinant enzyme, hormones and cytokines DRUG MAIN INDICATION APPLICANT First approval in EU Insulin, human diabetes mellitus type Lilly Deutschland GmbH 2/987 Lilly Industries Novo Nordisk Hoechst Interleukin-2, IL-2 hypernephrom Chiron GmbH 2/989 (Aldesleukin) (for T-cell activation) Somatotropin (human growth hormone) dwarfism Lilly Deutschland GmbH Pharmacia GmbH Serono Pharma GmbH Novo Nordisk Ferring GmbH 02/99 Glucagon hypoglycemic reaction Novo Nordisk 03/992 Erythropoietin beta (Epoetin beta) Interferon gamma b renal anemia chronic granulomatosis Boehringer Mannheim Dr. Karl Thomae (now Boehringer Ingelheim) 05/ Interferon hairy cell leukemia, carcinomas, Essex Pharma GmbH 03/993 alfa-2b Papilloma induced genital warts 02/2000 Erythropoieti renal anemia Janssen-Cilag 04/993 n alpha (Epoetin alpha) GM-CSF (Molgramosti m) neutropenia (e.g. after chemotherapies with cytostatics) Essex Pharma GmbH Sandoz AG 04/993 Interferon alpha-2a hairy cell leukemia, carcinomas, Papilloma induced genital warts Hoffmann-La Roche AG kohl pharma GmbH* Faktor VIII hemophilia A Bayer AG Baxter Deutschl. GmbH Armour Pharma GmbH G-CSF, glycosylated (Lenograstim) tissue plasminogen activator, t- PA (Alteplase) neutropenia (e.g. after chemotherapies with cytostatics) ) Rhône-Poulenc Rorer GmbH Chugai Rhône-Poulenc coronary thrombosis, thrombosis Dr. Karl Thomae GmbH 04/993 07/993 0/993 04/994 Glucocerebro sidase (Imiglucerase) G-CSF (Filgrastim) hum. DNAse (Dornase alfa) Follitropin alpha Interferon beta-b Factor VII Insulin, Lispro Follitropin beta Gewebe- Plasminogen- Activator, r- PA (Reteplase) morbus Gaucher Genzyme B.V. 06/994 neutropenia (e.g. after chemotherapies with cytostatics) ) mucoviscidosis Hoffmann-La Roche AG kohl pharma GmbH* Hoffmann-La Roche AG 08/994 09/994 ovaries stimulation, IVF Serono Laboratories 0/995 UK multiple sclerosis Schering AG /995 bleeding with hemophilia A and Novo Nordisk 02/996 B diabetes mellitus type Lilly Deutschland 05/996 GmbH ovaries stimulation, IVF Organon Ltd. 0/996 coronary thrombosis, thrombosis Boehringer Mannheim GmbH Faktor IX hemophilia B Genetics Institute of Europe B.V. /996 08/997 Interferon beta-a Hirudine Desirudine (Hirudin without sulphate at Tyr 65) Calcitonin (TN: Forcaltonin) Interferon alfacon- Platelet cells derived growth factor, r- hpdgf multiple sclerosis Biogen France S.A. Ares-Serono 03/997 treatment of heparin-associated Behringwerke 03/997 thrombocytopenia (HAT) type II prevention of thrombosis during Ciba Europharm Ltd., UK 03/997 surgery osteoporosis, Paget's disease; hypercalcaemia Unigene UK Ltd. 0/999 hepatitis C Yamanouchi 02/999 treatment of ulceritis of diabetes patients (Becalpermin) Tumor palliative therapy of sarcomas; necrosis adjuvant factor alfa-a therapy after surgery of tumor (TNF alfa-a) patients Moroctocog alpha (Factor VIII without B domain) preparation for surgery of hemophilia patients Janssen-Cilag N.V. 03/999 Boehringer Ingelheim 04/999 Genetics Institute 04/999 Thyrotropin scintigraphy of thyroid gland Genzyme B.V. 07/999 alfa (TSH) with radioactive iodine Insulin aspart diabetes mellitus type Novo Nordisk A/S 09/999 Peginterferon hepatitis C Schering-Plough 05/2000 alfa-2b (PEGylated Interferon alfa-2b) Europe Insulin glargin Diabetes mellitus HMR Deutschland/Aventis S.A. 06/2000 Etanercept (recombinant fusion protein of human TNF receptor and p75cl) rheumatoid arthritis Wyeth-Lederle 02/2000 Rasburicase tumor induced hyperuricaemia Sanofi S.A. 02/200 Tenecteplase coronary thrombosis, thrombosis Boehringer Ingelheim 02/200 Choriogonad ovaries stimulation, IVF Ares Serono 02/200 otropin alpha (chorionic gonadotropin, hcg) Lutropin alpha maturation of follicles, IVF Ares Serono 02/200 Darbepoetin renal anemia Amgen Europe 06/200 alfa Agalsidase therapy of Fabry disease TKT Europe-5S AB 08/200 alfa (alphagalactosidase) Agalsidase beta (alphagalactosidase) therapy of Fabry disease Genzyme B.V. 08/200 Anakinra rheumatoid arthritis Amgen GmbH 03/2002 interleukin- receptor antagonist Dynepo renal anaemia Aventis S.A. 02/2002 Erythropoeitin delta Pegfilgrastim neutropenia Amgen Europe 08/2002 covalent conjugate of (e.g. after chemotherapies with cytostatics) ) rec. methionyl human G-CSF (Filgrastim) and monomethoxy polyethylene glycol 3

4 Drotrecogin alfa activated protein C severe sepsis with multiple organ Eli Lilly 08/2002 failure Dibotermin treatment of acute tibia fractures Genetics Institute Europe B.V. 09/2002 alfa in adults bone morphogenetic protein Aldurazyme Laronidase (Glycosamino glycan alpha- L- iduronohydrol ase) mucopolysaccharidosis I Genzyme Europe B.V. 06/ Wisconsin Technology Network hepatitis-b antigen (rhbs-ag) Recombinant vaccines hepatitis B prevention SmithKline Beecham GmbH 09/989 hepatitis B hepatitis B prevention; vaccine additional vaccination against combinations hepatitis A, tetanus, pertussis (contain or/and diphtheria rhbs-ag) SmithKline Beecham Biologicals, MSD Pasteur Mérieux 07/996 09/996 02/997 07/997 05/998 Triacelluvax vaccination against tetanus, Chiron S. p. A. 0/999 three pertussis, and diphtheria recombinant B. pertussis toxins hepatitis-bantigens S, pre-s, pre- S2 hepatitis B prevention Medeva Pharma 03/00 glycosylated recombinant diphteria toxin CRM97 (Pneumococcus prevention of Pneumococcus infections with children Wyeth-Lederle 02/200 conjugate vaccine, Prevenar ) Lyme disease prevention of infections Wyeth-Lederle 02/200 vaccine (Pneumococcus conjugate vaccine, Prevenar ) CLASSI DI IMMUNOGLOBULINE: FUNZIONE IgG: la più importante classe di immunoglobuline nella risposta immune secondaria. IgG e IgG3 attivano la via classica del complemento. Attivazione di cellule del sistema immunitario attraverso il legame ai recettori per l Fc. IgM: anticorpo predominante nella risposta immune primaria. Attivazione via classica del complemento. IgA: anticorpi presenti nelle mucose. Protezione delle superfici epiteliali da agenti infettivi IgD: funzione biologica precisa non nota, potrebbero avere un ruolo nel differenziamento dei linfociti indotto dall antigene IgE: si sono evolute per dare immmunità verso parassiti elmintici ma nella società industriale sono associate a malattie allergiche MURINO CHIMERICO UMANIZZATO UMANO 4

5 monoclonali Anticorpi di II e III generazione bispecifici ANTICORPI DI TERZA GENERAZIONE: estrazione mrna da ibridoma Tecnologia Ibridomi sintesi cdna coltura cellulare su larga scala clonaggio e sequenziamento regioni variabili della catena leggera e della catena pesante dell anticorpo Anticorpi ingegneria genetica ScFv ANTICORPI CHIMERICI: regioni variabili catena pesante e leggera murine e regioni costanti umane ANTICORPI UMANIZZATI: CDRs (Complementarity Determining Regions) murine, FRs (Frameworks) umani e regioni costanti umane librerie di anticorpi chimerici umanizzati bifunzionali ScFv (Single Chain Fv): regioni variabili delle catene pesante e leggera dell anticorpo unite mediante un linker CDRs Hypervariable Regions Fab-Fragment Vh Vl Termodinamica e cinetica dell interazione antigene-anticorpo Ag + Ab? Ag:Ab Fv IgG Costanti termodinamiche: K d, costante di dissociazione = [Ag] [Ab] / [Ag:Ab], misura dell affinità di una particolare interazione e Antigen binding Cl S S Ch Ch2 S S S S Ch Cl S S ScFv-fragment della sua specificità (K d target << K d non-target) Costanti cinetiche: k on = V on / [Ag] [Ab], dove V on indica la velocità della reazione di associazione; k off = V off / [Ag:Ab], dove V off indica la velocità della reazione di dissociazione Vh Vl k off e k on forniscono una misura della velocità di distruzione e Ch3 formazione del complesso immune, rispettivamente Peptide linker k off / k on = K d è la relazione che intercorre tra le 3 costanti. 5

6 Sviluppo della linea cellulare Ibridoma Linea cellulare stabile Ripetuti subclonaggi nel terreno finale Produttività alta e stabile Affinità adeguata Terreno protein free o serum free Nessun componente di origine animale per la crescita cellulare Costituzione di Banche Cellulari Test di Biosicurezza Sterility sterile Master Cell Bank (MCB) Test for Mycoplasma using Vero cells, Agar & broth: PTC 993 & 2 CFR (50-00 fiale) In vitro assay for the presence of bovine viruses according to 9CFR requirements (9 viruses ábvdv, ábva5, ábpv, áibr, ápi3, ábrsv, áreo3, árabies) Working Cell Bank (WCB) (200 fiale) Master Cell Bank (MCB) 4 days in vitro assay for the detection of viral contaminants using 3 detector cell lines In vitro detection of xenotropic retrovirus by Mink S+L- focus assay Detection of ecotropic murine retroviruses by the extended XC plaques assay In vivo test for the presence of inapparent viruses in suckling mice only Mouse antibody production (MAP) test (6 virus) Identification and characterization of cultured cells by analysis of 6 isoenzymes conferma origine murina Test Sterilità sterile Sterility sterile Test for Mycoplasma using Vero cells, Agar & broth: PTC 993 & 2 CFR Working Cell Bank (WCB) Test for Mycoplasma using Vero cells, Agar & broth: PTC 993 & 2 CFR Identification and characterization of cultured cells by analysis of 6 isoenzymes conferma origine murina Post Production Cell Bank (PPCB) 4 days in vitro assay for the detection of viral contaminants using 3 detector cell lines In vitro detection of xenotropic retrovirus by Mink S+L- focus assay Detection of ecotropic murine retroviruses by the extended XC plaques assay In vivo test for the presence of inapparent viruses in suckling mice only Mouse antibody production (MAP) test (6 virus) Identification and characterization of cultured cells by analysis of 6 isoenzymes conferma origine murina 6

7 Purificazione Bulk Harvest Test LAL test (Endotossine) Sterilità Particelle virali Microscopia elettronica Micoplasma <50 EU/ml sterile inferiore a x0 6 VLP/ml Contaminanti virali: almeno 0 log di riduzione per i virus incapsulati almeno 6 log di riduzione per i virus non incapsulati almeno 2 step di rimozione virale robusti (> 4 log/step) Fase I/II: 3 virus x 2 ripetizioni generalmente accettato. Fase III/IV: 4 virus x 3 ripetizioni Se non c è presenza di virus nelle banche o nel materiale biologico di partenza, si possono usare virus modello Virus avventizi DNA: < 00 pg/dose Altri contaminanti: prodotti di leachage dalle resine endotossine (5 EU/kg/ora, via parenterale ) Purificazione Cromatografia di affinità (AC) Proteina A: Pro: risoluzione molto buona, veloce, binding diretto, resa alta, capacità buona Contro: costosa, eluizione a basso ph, leakage di Proteina A, cleaning Hydrophobic Charge Induction Chromatogr. (HCIC) Pro: buona risoluzione, veloce, binding diretto, resa alta, cleaning, binding diretto a IEC Contro: binding meno specifico della Proteina A Cromatografia a scambio ionico (IEC) Pro: veloce, resa alta, alta capacità, cleaning Contro: risoluzione, necessaria bassa conducibilità del tampone di binding Gel Filtrazione (GF) Pro: resa, dialisi simultanea, capacità, cleaning Contro: lenta, capacità bassa, impaccamento colonna Cromatografia ad Interazioni Idrofobiche (HIC) Pro: capacità alta, veloce, cleaning Contro: risoluzione, conc. sali alta Rimozione di contaminanti Principio Endotossine Acidi Virus cromatografico Nucleici Proteina A Scambio Anionico Scambio Cationico HCIC Gel Filtrazione HIC Inattivazione/Rimozione virale ph acido 0-6 log riduzione virale (dipendente da tipo di virus e ph) ph basico 0-6 log riduzione virale (dipendente da tipo di virus e ph) calore variabile (dipendente da tipo di virus e temperatura) solventi/detergenti variabile (dipendente da tipo di virus e trattamento) nanofiltrazione (5-50 nm) 3-5 log (dipendente da dimensione del virus) DNA VIRUSES ENVELOPPED VIRUSES Herpesviridae Adenoviridae NAKED VIRUS VIRUS SELECTED FOR THIS STUDY MLV Murine leukemia virus Family:Retroviridae. Genus: Unnamed mammalian and reptilian type C retrovirus. Characteristics: RNA genome, single-stranded, enveloped virus. Esempio di Validazione della Rimozione Virale nel processo purificativo di un anticorpo monoclonale Produzione di Bulk grezzo Preparazione dei campioni dalle varie fasi di processo che si vogliono convalidare Poxviridae Resistance to physico-chemical treatment: Low. Toxicity/Interference, Spike recovery tests RNA VIRUSES Orthomyviridae Reoviridae Retroviridae Picornavirida Coronaviridae e Birnaviridae Paramyxoviridae LOW MEDIUM HIGH RESISTANCE MVM Minute Virus of Mice Family: Parvoviridae. Subfamily: Parvovirus. Characteristics: DNA genome, single stranded, non-enveloped virus. Resistance to physico-chemical treatment: Very high. Spike virale ed individuazione dei log di abbattimento virale per ogni step. Virus modello: X- MuLV, REO, MVM Risultati e Stesura del rapporto Conc. Bulk Harvest Spike colonna x 3 virus x 2 ripetizioni Eluato colonna Spike x 3 virus x 2 ripetizioni DNA VIRUSES RNA VIRUSES ENVELOPPED VIRUSES MLV Retroviridae Reo 3 Reoviridae NAKED VIRUS MVM Parvoviridae Reo 3 Reovirus type 3 Family: Reoviridae, Genus: Reovirus. Characteristics: RNA genome (0 segments), double-stranded, non-enveloped virus. Resistance to physico-chemical treatment: High. Titolazione virale colonna 2 Titolazione virale Eluato colonna 2 Spike colonna 3 Titolazione virale x 3 virus x 2 ripetizioni Eluato colonna 3 Spike Titolazione virale x 3 virus x 2 ripetizioni Nanofiltrazione 20 nm LOW MEDIUM HIGH RESISTANCE 7

8 Raccomandazioni Usare uno step di purificazione basato su cromatografia di affinità Usare uno step a scambio ionico per rimuovere DNA Avere almeno 2 validi step di rimozione/inattivazione virale Usare terreno di coltura protein free e senza componenti di origine animale Usare materiale facile da pulire Materiale e strumentazione facile da validare Considerare scale down e scale up Marketed Monoclonal antibodies as April 2003: Fields of application Name Company Indication Description FDA approval Orthoclone R J&J Transplant Murine IgG2ak anti-cd3 Mab (Muromonab) Ortho Biotech rejection TRANSPLANT REJECTION Simulect R Novartis Transplant Chimeric IgGk anti-cd25 (IL-2R) (Basiliximab) 998 rejection Zenapax R PDL, Roche Transplant Humanized IgGk anti-cd25 (IL-2R) (Daclizumab) 2002 rejection Synagis R MedImmune RSV infection Humanized IgGk anti-rsv protein INFECTION (Palivizumab) Abbott 998 ReoPro R (Abciximab) Centocor, Eli Lilly, Antithrombotic, antianginal, Chimeric IgGk Fab anti GPIIb IIIa R CARDIOVASCULAR (Activated platelet) Fujisawa restenosis, Crohn, 994 ischemia Remicade R Schering-Plough Crohn s disease Chimeric IgGk anti-tnf INFLAMMATION (Infliximab) 998 AUTOIMMUNITY Humira TM Abbot RA Human IgGk anti TNF 2 (Adalimumab) 2003 Rituxan R Genentech, NHL Chimeric IgGk anti CD20 (Rituximab) IDEC, Roche 997 Herceptin R Genentech, Breast cancer Humanized IgGk anti HER/neu (Trastuzumab) Roche 998 ONCOLOGY Mylotarg TM Weith AML Humanized IgG4-anti CD33 5 (Gemtuzumab) 2000 conj-calicheamicin Campath R Berlex NHL Humanized IgGk anti-cd52 Alemtuzumab 200 Zevalin TM (Ibritumomab) Schering. IDEC 2002 NHL Murine IgGk anti CD20 Radiopharmaceutical kit Source: FDA and various web sites Marketed Monoclonal antibodies as April 2003: Fields of application Name Company Indication Description FDA approval Orthoclone R J&J Transplant Murine IgG2ak anti-cd3 Mab (Muromonab) Ortho Biotech rejection TRANSPLANT REJECTION Simulect R Novartis Transplant Chimeric IgGk anti-cd25 (IL-2R) (Basiliximab) 998 rejection Zenapax R PDL, Roche Transplant Humanized IgGk anti-cd25 (IL-2R) (Daclizumab) 2002 rejection Synagis R MedImmune RSV infection Humanized IgGk anti-rsv protein INFECTION (Palivizumab) Abbott 998 ReoPro R (Abciximab) Centocor, Eli Lilly, Antithrombotic, antianginal, Chimeric IgGk Fab anti GPIIb IIIa R CARDIOVASCULAR (Activated platelet) Fujisawa restenosis, Crohn, 994 ischemia Remicade R Schering-Plough Crohn s disease Chimeric IgGk anti-tnf INFLAMMATION (Infliximab) 998 AUTOIMMUNITY Humira TM Abbot RA Human IgGk anti TNF 2 (Adalimumab) 2003 Rituxan R Genentech, NHL Chimeric IgGk anti CD20 (Rituximab) IDEC, Roche 997 Herceptin R Genentech, Breast cancer Humanized IgGk anti HER/neu (Trastuzumab) Roche 998 ONCOLOGY Mylotarg TM Weith AML Humanized IgG4-anti CD33 5 (Gemtuzumab) 2000 conj-calicheamicin Campath R Berlex NHL Humanized IgGk anti-cd52 Alemtuzumab 200 Zevalin TM (Ibritumomab) Schering. IDEC 2002 NHL Murine IgGk anti CD20 Radiopharmaceutical kit Source: FDA and various web sites Recombinant antibodies DRUG MAIN APPLICATION APPLICANT First approval in EU Abciximab anti coagulant for treatment of Centocor Europe 05/995 (ReoPro ) myocard infarcts B.V. Votumumab detection of colon carcinomas Organon Teknika /996 (Humaspect ) Rituximab (Mabthera ) treatment of CD20-positive B- cell lymphomas Roche 998 Basiliximab (Simulect ) Daclizumab (Zenapax ) Palivizumab (humanised IgG) Infliximab (Remicade ) prevention of transplant rejection (kidney transplantation) prevention of transplant rejection (kidney transplantation) monoclonal antibody against Respiratory Syncytial Virus (RSV) subtypes A and B anti- TNF-alpha- antibody for treatment of immune and inflammatory diseases Novartis 0/998 Roche Registration Ltd., UK 02/999 Abbott Laboratories Ltd., UK Centocor (marketed by Schering- Plough) 05/999 08/999 ANTICORPI: MECCANISMO DI AZIONE Trastuzumab (anti-her2- antibody; Herceptin ) breast cancer; HER2-receptor found with 30% of all cases Roche 09/2000 Alemtuzumab anti-cd52-antibody for therapy Millenium & Ilex UK Ltd. 03/200 (Campath ) of chronic lymphocytic leukemia (CLL) when alkylating cytostatics fail Adalimumab anti-tnf-alpha- antibody for Abbott 03/2003 (Humira ) therapy of rheumatoid arthritis Cetuximab (Erbitux ) chimeric IgG antibody against epidermal growth factor receptor (EGFR) for treatment of colon carcinoma ImClone, Merck KGaA 02/2004 attivazione delle cellule del sistema immunitario attraverso il recettore per l Fc attivazione dell ADCC (Antibody Dependent Cell Cytotoxicity) attivazione del complemento 8

9 DISTRUZIONE DELLE CELLULE TUMORALI MEDIATA DA ANTICORPI MONOCLONALI attraverso il legame alla cellula tumorale l anticorpo monoclonale può indurre una risposta infiammatoria provocando la distruzione della cellula tumorale da parte del sistema immunitario l anticorpo monoclonale può interferire con la crescita o la regolazione della cellula tumorale legandosi ad un fattore di crescita critico o ad un recettore per un fattore di crescita induzione di anticorpi anti-idiotipici che possono mimare l antigene tumorale ed indurre una attiva risposta immunitaria anti-tumore linfocita macrofago streptococcus pyogenes Perché molte multinazionali chimiche hanno deciso di puntare sul farmaceutico? Perché quello farmaceutico rimane un settore attractive L innovazione del prodotto rimane ancora la chiave del processo economico Bisogna avere prodotti di successo 4 punti per un successo Mercato globale Mercato grande Differenziazione clinica (valore terapeutico aggiunto) Rimborso (politica economica) I potenziali scenari dei prossimi anni COSTI ESTERNI SVILUPPO CLINICO (MEDIO) Contenimento dei costi Globalizzazione Alleanze strategiche, Mergers ed Acquisizioni Nuove tecnologie nella scoperta e nello sviluppo dei farmaci Milioni Euro Pre-Clinica Fase I Fase II Fase III 9

10 Contenimento dei costi Le necessità di guadagni a breve termine continueranno a scontrarsi con la ricerca a lungo termine nella competizione per i fondi Ci sarà una maggiore selezione nella scelta dei progetti da portare avanti I tempi, i rapporti costi benefici, e la qualità degli studi clinici saranno essenziali Quesiti di base nello sviluppo clinico Qual è il prodotto? Per quale indicazione si propone? Quando potremo venderlo? Quale sarà il costo di sviluppo ed il ritorno? Di che cosa abbiamo bisogno? POPOLAZIONE POTENZIALE RICHIESTA FARMACI x POPOLAZIONE = POTENZIALE COMMERCIALE Bassa Media Alta Ipertensione Asma Obesità Artrite/Artrosi Ansia Demenza Infezioni batteriche Depressione Vaccino AIDS Analgesia Diabete Tipo 2 Incontinernza urinaria Angina Acne Tumori Dislipidemie Influenza Profilassi Infarto Mioc. Allergie Epilessia Insufficienza Cardiaca Herpes Cefalea Bronchite cronica Emofilia Diabete Tipo Epatite Infezioni da Clamidia Trombosi Psoriasi Nanismo Gotta AIDS Malattia di Gaucher Sindr. Colon irrit. Sclerosi Multipla Gozzo Morbo di Crohn Sclerosi Later. Amiotr. Eritema Multiforme Infertilità Enfisema Fibrosi cistica Pancreatite Basse Medie Alte NECESSITA DI NUOVI FARMACI ASPETTATIVE DAL FARMACO Qualità (produttiva) Sicurezza Efficacia Valore Sommatoria di Valori Pre-clinica Clinica di sviluppo Clinica post-registr. Documentazione Regolatoria Studi in vitro Studi in vivo Esame dell Autorità Sanitaria Fase I Fase II Fase III Esame dell Autorità Sanitaria Fase IV Sviluppo Preclinico Fase I Fase II Fase III Common Technical Document Fase IV Autorizzazione all Immissione in Commercio 0

11 2000 molecole sintetizzate RICERCA 9 Un po' di numeri dagli USA PRECLINICA 7,5 Fase I 2,5 Fase II,25 Fase III REGISTRAZ. DISTRIBUZ. Dal 963 al 989 sono stati sviluppati 943 NCE (nuove molecole) Lo sviluppo clinico è stato interrotto prima della registrazione, nel 68% dei casi (322): 46% per problemi di Efficacia 27% per problemi di Sicurezza 23% per problemi economici Fase IV Punto chiave a cui tendere sarà quindi la ricerca e l ottenimento di quella sommatoria di valori VALORE TERAPEUTICO AGGIUNTO Valore Terapeutico Aggiunto: 3 possibilità Unica possibilità teapeutica Chiari vantaggi sul trattamento esistente Vantaggi minimi o assenti Valore Terapeutico Aggiunto Qualsiasi ricerca clinica E un esperimento scientifico Va ricercato: sempre IPOTESI in tutte le fasi continuamente con aggressive soglie go/no go PIANO SPERIMENTALE con estrema rigorosità metodologica

12 Biogenerici o biosimili? Patent 25 5 years expiry SPC 2004 Wisconsin Technology Network S.C.p.A. S.C.p.A. AUTORIZZAZIONE ALLA PRODUZIONE DI MEDICINALI PER SPERIMENTAZIONE CLINICA Decreto N. M-90/2003 del 23 settembre

13 DIREZIONE TECNICA ORGANIGRAMMA AZIENDALE AMMINISTRATORE DELEGATO ASSICURAZIONE QUALITA' RAPPORTI CON ISTITUZIONI DI RICERCA E GESTIONE PROGETTI CONTR. QUALITA' RICERCA AMMINISTRAZIONE SITE MANAGEMENT RICERCA MISSIONE MANUTENZIONE SVIL/PRODUZ. LOTTI CLIN.ICI MICROBIOLOGICO CHIMICO/BIOCHIM. SVILUPPO officina farmaceutica COORDINAMENTO ATTIVITA SVIL/PROD IN GMP LAB. BIOCHIMICA LAB. BIOL. MOLEC. LAB. IMMUNOLOGIA LAB. CHIMICA sperimentazione clinica PRODUZIONE GREZZO PURIFICAZIONE MODIFICAZIONE INFLACONAMENTO ETICHETT. CONFEZ. MAGAZZINO MATERIE PRIME SERVIZI ALLA PRODUZIONE FORMAZIONE MONOCLONALI omurini ochimerici oumanizzati oscfv AREA ANTICORPI ideazione costruzione espressione sviluppo produzione di lotti (fino a 50 gr/lotto) di grado clinico (GMP) Three step systemic therapy Vial ST246-biotin 00 mg iv infusion 20 in 00 ml saline Vial 2 avidin 00 mg iv infusion 5 in 00 ml saline Vial 3 Streptavidin 00 mg iv infusion in 250 ml saline Vial 4 HSA-biotin mg iv infusion 5 in 00 ml saline Vial 5 biotin-dota mg ( 90 Y 2-3 GBq mci) h h 5-30 Step Step 2 Step 3 3

Citochine dell immunità specifica

Citochine dell immunità specifica Citochine dell immunità specifica Proprietà biologiche delle citochine Sono proteine prodotte e secrete dalle cellule in risposta agli antigeni Attivano le risposte difensive: - infiammazione (immunità

Dettagli

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma.

ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna Per ncdna si intende il DNA intronico, intergenico e altre zone non codificanti del genoma. ncdna è caratteristico degli eucarioti: Sequenze codificanti 1.5% del genoma umano Introni in media 95-97%

Dettagli

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI

DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI LEZIONE 16 Sistemi di regolazione SISTEMI DI REGOLAZIONE A DUE COMPONENTI In che modo un batterio sente e risponde a specifici segnali provenienti dall ambiente? Per esempio, nel caso dell operone lac

Dettagli

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono?

STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? 2. Come nasce la sperimentazione clinica e che tipi di studi esistono? STUDI CLINICI 1. Che cosa è uno studio clinico e a cosa serve? Si definisce sperimentazione clinica, o studio clinico controllato, (in inglese: clinical trial), un esperimento scientifico che genera dati

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

QUALI PROSPETTIVE PER IL SETTORE FARMACEUTICO IN ITALIA?

QUALI PROSPETTIVE PER IL SETTORE FARMACEUTICO IN ITALIA? QUALI PROSPETTIVE PER IL SETTORE FARMACEUTICO IN ITALIA? Indagine comparativa internazionale sulle capacità competitive del settore farmaceutico in Italia UNIVERSITA BOCCONI Ricerca a cura di: Maurizio

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide

Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Esperienza 3: clonaggio di un gene in un plasmide Il clonaggio molecolare è una delle basi dell ingegneria genetica. Esso consiste nell inserire un frammento di DNA (chiamato inserto) in un vettore appropriato

Dettagli

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria?

DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? 2. Che cosa si intende con i termini immunità, risposta immune e risposta immunitaria? DOMANDE E RISPOSTE 1. Che cos è un vaccino? Un vaccino è un prodotto la cui somministrazione è in grado di indurre una risposta immunitaria specifica contro un determinato microrganismo (virus, batterio

Dettagli

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare

Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari. Corso di Immunologia Molecolare Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Biomolecolari ANTONELLA GROSSO Corso di Immunologia Molecolare ILAN RIESS LA MOLECOLA Interleukin 4 From Wikipedia, the free encyclopedia Interleukin-4, abbreviated

Dettagli

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA

Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA IL PRESENTE TESTO E UNA SINTESI DEL TESTO COMPLETO EDITO DA LA MEDICINA BIOLOGICA, n.4, 2010, WWW.MEDIBIO.IT Luc Montagnier IL DNA TRA FISICA E BIOLOGIA ONDE ELETTROMAGNETICHE DAL DNA E ACQUA Lo sviluppo

Dettagli

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009

RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 RENATO TOZZOLI, GRAZIANO KODERMAZ SERVIZIO DI MEDICINA DI LABORATORIO OSPEDALE CIVILE, LATISANA (UD) SPOLETO, 08 MAGGIO 2009 Cisteina di 3 gruppo (176) Unità ripetute ricche di leucina Cisteine di 2 gruppo

Dettagli

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico

Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Messaggero del segnale cellulare. Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Monossido d azoto NO (Nitric Oxide) Ruolo biologico: Messaggero del segnale cellulare Molecola regolatoria nel sistema cardiovascolare Molecola regolatoria nel sistema nervoso centrale e periferico Componente

Dettagli

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano

Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Le cellule staminali pluripotenti (embrionali) Prof. Fulvio Gandolfi Università degli Studi di Milano Facoltà di Medicina Veterinaria Embriologia e Terapia Genica e Cellulare Le cellule staminali adulte:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA

PROGRAMMAZIONE. Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA PROGRAMMAZIONE Anno Scolastico 2009-10 IGIENE ED EDUCAZIONE SANITARIA Classe: 4^ LTS/A - SALUTE Insegnante: Claudio Furioso Ore preventivo: 132 SCANSIONE MODULI N TITOLO MODULO set ott nov dic gen feb

Dettagli

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA)

SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) SUPERAVVOLGIMENTO DEL DNA (ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA) ORGANIZZAZIONE TERZIARIA DEL DNA Il DNA cellulare contiene porzioni geniche e intergeniche, entrambe necessarie per le funzioni vitali della

Dettagli

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 -

SeroCP Quant IgA. Applicazioni. Introduzione - 2 - SeroCP Quant IgA I Applicazioni SeroCP Quant IgA è un Enzyme Linked Immunosorbent Assay (ELISA) per la determinazione semiquantitativa di anticorpi IgA specie specifici anti Chlamydia pneumoniae nel siero

Dettagli

13. Anticorpi. (vedi singoli sottocapitoli) I edizione. 13. Anticorpi...1

13. Anticorpi. (vedi singoli sottocapitoli) I edizione. 13. Anticorpi...1 1 13. Anticorpi I edizione (vedi singoli sottocapitoli) 13. Anticorpi...1 13.1. STRUTTURA DEGLI ANTICORPI ED I GENI DELLE IMMUNOGLOBULINE...3 13.1.1. Struttura/funzione degli anticorpi...4 13.1.2. Dominii

Dettagli

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica

Gli enzimi. Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica Gli enzimi Proprietà generali Classificazione e nomenclatura Catalisi enzimatica En-zima εν ζυμη nel lievito Enzima termine generico per definire un catalizzatore biologico Tranne che diversamente indicato,

Dettagli

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna

Date da 10/2003 a 01/2004 Lavoro o posizione ricoperti Dirigente medico ex I livello, a tempo determinato, Disciplina di Medicina Interna Principali attività e medico presso la Medicina e Chirurgia di Accettazione ed Urgenza (MCAU) del Pronto Soccorso Generale P.O. Garibaldi Centro. Attività svolta presso gli ambulatori di Medicina del Pronto

Dettagli

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità

BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza. Istituto Superiore di Sanità BANCA BIOLOGICA ISS: proposta di utilizzo per le stime di prevalenza Simona Giampaoli, Anna Rita Ciccaglione Istituto Superiore di Sanità Prevalenza e carico dell infezione cronica da virus dell epatite

Dettagli

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata

1. Manifestano la loro azione negativa solo in età adulta avanzata Perché invecchiamo? La selezione naturale opera in maniera da consentire agli organismi con i migliori assetti genotipici di tramandare i propri geni alla prole attraverso la riproduzione. Come si intuisce

Dettagli

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale

ORGAN ON A CHIP. Un promettente sostituto alla sperimentazione animale ORGAN ON A CHIP Un promettente sostituto alla sperimentazione animale 1 1.Fasi di sviluppo di un farmaco La ricerca e lo sviluppo di un farmaco sono indirizzate al processo dell identificazione di molecole

Dettagli

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana

Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione. Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana Oncologici: Iniziative e sostenibilità della Regione Valeria Fadda Unità di HTA di ESTAV centro, Regione Toscana 2.760.000.000 Euro 14.4% della spesa farmaceutica 32.8% della spesa farmaceutica ospedaliera

Dettagli

Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni

Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni Nuove terapie nelle malattie bullose autoimmuni Federica Morelli, Specialista in Dermatologia e Venereologia, Pescara Claudio Feliciani, Professore associato in Dermatologia e Venereologia, Policlinico

Dettagli

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la

INFIAMMAZIONE. L infiammazione è strettamente connessa con i processi riparativi! l agente di malattia e pone le basi per la INFIAMMAZIONE Risposta protettiva che ha lo scopo di eliminare sia la causa iniziale del danno cellulare (es. microbi, tossine etc), sia i detriti cellulari e le cellule necrotiche che compaiono a seguito

Dettagli

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE

PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE PREVENZIONE E SALUTE GLOBALE SI PARTE DALLA VITAMINA D Relatore dr Donata Soppelsa Medico di medicina generale Associato alla Società Italiana di Nutriceutica Quali domande? E sufficiente l integrazione

Dettagli

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE

DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE DIAGNOSTICA DI LABORATORIO NELL ARTRITE REUMATOIDE Dr.ssa ANNALISA BIANO ASL 2 SAVONESE S.S.D. LABORATORIO DI PATOLOGIA CLINICA P.O. CAIRO MONTENOTTE GRUPPO LIGURE di AUTOIMMUNITA ARTRITE REUMATOIDE: PROBLEMATICHE

Dettagli

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto

Fenomeni di trasporto. Fenomeni di trasporto La comprensione dei processi fisici, chimici e biologici che governano il trasporto di materia e la trasmissione delle forze è di fondamentale importanza per lo studio della fisiologia cellulare e l ingegnerizzazione

Dettagli

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse

La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse La ricerca di nuovi farmaci e mirata alla malattie più diffuse Due ingredienti affinchè si inizi la ricerca: 1. Il bigogno terapeutico 2. Il numero dei pazienti o popolazione Quando la malattia è rara

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute

Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Ricerca, Qualità, Sicurezza e Salute Chi Siamo Hygeia Lab S.r.l. nasce nel 2011 dalla passione e dal desiderio di giovani laureati di continuare la crescita e la formazione scientifica. E una Start-Up

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

CROMATOGRAFIA SU COLONNA

CROMATOGRAFIA SU COLONNA 1 CROMATOGRAFIA SU COLONNA La cromatografia è una tecnica di migrazione differenziata che permette la separazione dei costituenti di una miscela di sostanze affini. La cromatografia può essere di tipo

Dettagli

Il sistema immunitario

Il sistema immunitario QUADERNI SULLE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE N. 2 Il sistema immunitario ASSOCIAZIONE IMMUNODEFICIENZE PRIMITIVE ONLUS Quaderni pubblicati da AIP ONLUS N.1 La sindrome di Wiskott Aldrich (WAS) N.2 Il sistema

Dettagli

Catene Leggere Libere nel Siero

Catene Leggere Libere nel Siero Conoscere e capire il dosaggio delle Catene Leggere Libere nel Siero International Myeloma Foundation 12650 Riverside Drive, Suite 206 North Hollywood, CA 91607 USA Telephone: 800-452-CURE (2873) (USA

Dettagli

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona

CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani. Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona CIN 2 3: CHE FARE? P Cattani Centro Ginecologia Oncologica Preventiva ULSS 20 - Verona Istologia: diagnosi e gradi della CIN biopsia cervicale o escissione maturazione cell stratificazione cell anormalità

Dettagli

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D)

VADEMECUM PER MISURA DELLA VITAMINA D (25-idrossivitamina D e 1,25-diidrossivitamina D) DAI Diagnostica di Laboratorio - Laboratorio Generale - Direttore Dr. Gianni Messeri Gentile Collega, negli ultimi anni abbiamo assistito ad un incremento delle richieste di dosaggio di vitamina D (25-

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN

IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN IMAGING BIO_MOLECOLARE con DaTSCAN Stelvio Sestini, MD, PhD Unità di Medicina Nucleare - USL4 Prato Università degli Studi di Firenze Concetto 1. Le M. Neurodegenerative sono in aumento Concetto 2. Le

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico.

Elettroforesi su gel. L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. Elettroforesi su gel L elettroforesi è definita come la migrazione di particelle sotto l influenza di un campo elettrico. La mobilità della particella dipende dalla forza elettrostatica netta che agisce

Dettagli

Un anno di Open AIFA

Un anno di Open AIFA Il dialogo con i pazienti. Bilancio dell Agenzia Un anno di Open AIFA Un anno di Open AIFA. 85 colloqui, 250 persone incontrate, oltre un centinaio tra documenti e dossier presentati e consultati in undici

Dettagli

I I SEGNALI COSTIMOLATORI DEI LINFOCITI T FEDERICA COLLINO

I I SEGNALI COSTIMOLATORI DEI LINFOCITI T FEDERICA COLLINO I I SEGNALI COSTIMOLATORI DEI LINFOCITI T FEDERICA COLLINO ATTIVAZIONE DEI LINFOCITI T L attivazione dei linfociti T vergini richiede la presenza di una particolare regione di contatto tra le cellule T

Dettagli

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV)

Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Altre informazioni sul papilloma virus (HPV) Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo guardate le informazioni di base contenute in Alcune informazioni sull esame per il papilloma

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015

UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE. Programmazione didattica a.a. 2014/2015 UNIVERSITA DEGLI STUDI MAGNA GRAECIA DI CATANZARO DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA SALUTE CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE Classe L2 Programmazione didattica a.a. 2014/2015 Per l anno accademico 2014-2015

Dettagli

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE

group HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE edizione/edition 04-2010 HIGH CURRENT MULTIPLEX NODE DESCRIZIONE GENERALE GENERAL DESCRIPTION L'unità di controllo COBO è una centralina elettronica Multiplex Slave ; la sua

Dettagli

Bruxelles, 21 novembre 2001

Bruxelles, 21 novembre 2001 Bruxelles, 21 novembre 2001 A seguito di un indagine avviata nel maggio 1999 la Commissione europea ha appurato che 13 imprese europee e non europee hanno preso parte a cartelli volti ad eliminare la concorrenza

Dettagli

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo

PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo PROGETTO Ambulatorio Ma.Re.A. (Malattia Renale Avanzata) Elaborato da: Delalio Alessia Guzza Lucia Resinelli Vilma Sandrini Massimo Malattia Renale Cronica Stadiazione Stadio Descrizione VFG (ml/min/1.73

Dettagli

Informazioni per i pazienti e le famiglie

Informazioni per i pazienti e le famiglie Che cos è l MRSA? (What is MRSA? Italian) Reparto Prevenzione e controllo delle infezioni UHN Informazioni per i pazienti e le famiglie Patient Education Improving Health Through Education L MRSA è un

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH

L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH I DETERGENTI: COME CONIUGARE PRESTAZIONI ELEVATE E RISPETTO PER L AMBIENTE L identificazione e la denominazione delle sostanze chimiche in ambito REACH Resana, 5 ottobre 2007 FEDERICA CECCARELLI Ist. Sup.

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

Attivazione dei linfociti T

Attivazione dei linfociti T Attivazione dei linfociti T Attivazione linfociti T: caratteristiche generali Eventi extracellulari - Riconoscimento dell antigene - Interazione dei recettori costimolatori Eventi intracellulari - Trasduzione

Dettagli

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici

1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici 1 Capitolo 8. Sviluppo linfocitario e riarrangiamento ed espressione dei geni dei recettori antigenici La maturazione consiste in una serie di eventi che avvengono negli organi linfoidi generativi o primari:

Dettagli

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG

Vitamina D: passato, presente e futuro. Dott. Giuliano Bucciardini MMG Vitamina D: passato, presente e futuro Dott. Giuliano Bucciardini MMG Un po' di storia Nel 1650 l'inglese Francis Glisson descrive accuratamente il rachitismo (peraltro noto sin dall'antichità) in De rachitade.

Dettagli

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione nei procarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione nei procarioti Concetti base Nucleoside base purinica o pirimidinica legata alla posizione 1 dell anello pentoso Nucleotide base azotata-pentoso-fosfato Concetti base La trascrizione comporta

Dettagli

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite

Cos è l epatite? 1.1 Riassunto. L epatite I. L epatite 11 1. Informazioni generali Cos è l epatite? 1.1 Riassunto L epatite L epatite è un infiammazione del fegato. Viene spesso chiamata ittero ma si tratta di un errore, poiché la colorazione

Dettagli

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie

Bilancia emostatica. Ipercoagulabilità. Ipocoagulabilità. Normale. Trombosi. Emorragie Coagulazione 1 Bilancia emostatica Ipercoagulabilità Ipocoagulabilità Normale Trombosi Emorragie 2 emostasi primaria emostasi secondaria Fattori coinvolti nell emostasi Vasi + endotelio Proteine della

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

LA DONAZIONE DI SANGUE

LA DONAZIONE DI SANGUE CHE COSA è La donazione di sangue consiste nel prelievo di un determinato volume di sangue da un soggetto sano, chiamato donatore, al fine di trasfonderlo in un soggetto che ha bisogno di sangue o di uno

Dettagli

Introduzione ai Microarray

Introduzione ai Microarray Introduzione ai Microarray Anastasios Koutsos Alexandra Manaia Julia Willingale-Theune Versione 2.3 Versione italiana ELLS European Learning Laboratory for the Life Sciences Anastasios Koutsos, Alexandra

Dettagli

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny

EPATITE B. 50 domande e risposte. Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny EPATITE B 50 domande e risposte Dr. med. Eric Odenheimer, Prof. Dr. med. Beat Müllhaupt e Prof. Dr. med. Andreas Cerny 2012 by SEVHep; 2 a edizione c/o Centro di Epatologia Clinica Luganese Moncucco Via

Dettagli

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga

FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO. Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga FARMACOLOGIA DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO SIMPATICO Il sistema ortosimpatico media le risposte della reazione di lotta e fuga Le basi anatomiche del sistema nervoso autonomo Reazioni connesse alla digestione

Dettagli

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio?

4. Quali possono essere le complicazioni dell influenza e quali sono le persone a rischio? Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della sanità pubblica UFSP Malattie trasmissibili Stato al 05.10.2010 FAQ Influenza stagionale 1. Cos è l influenza? 2. Come si trasmette l influenza?

Dettagli

Castrazione e sterilizzazione

Castrazione e sterilizzazione Centro veterinario alla Ressiga Castrazione e sterilizzazione Indicazioni, controindicazioni, effetti collaterali ed alternative Dr. Roberto Mossi, medico veterinario 2 Castrazione e sterilizzazione Castrazione

Dettagli

BORTEZOMIB (Velcade)

BORTEZOMIB (Velcade) BORTEZOMIB (Velcade) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine.

DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. Vinci il muro dell indifferenza, dai più senso alla Tua vita: DIVENTA DONATORE di Sangue, Plasma e Piastrine. INTERCOMUNALE SAN PIETRO Via Cassia 600-00189 Roma Uff. Amm.: Telefax 06 33582700 - Segreteria:

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA

PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA PROTOCOLLO DI STUDIO MEDIANTE TEST ALLA FLECAINIDE NELLA SINDROME DI BRUGADA 2 La SINDROME DI BRUGADA è una malattia generalmente ereditaria, a trasmissione autosomica dominante, che coinvolge esclusivamente

Dettagli

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio -

Gli Omega-3 e la Vitamina D contro l Alzheimer - Le nuove prospettive per il terzo millennio - nutrizione & composizione corporea fisioterapia & recupero funzionale medicina d alta quota piani di allenamento articoli, studi, ricerche dal mondo della Nutrizione, delle Terapie Fisiche, delle Neuroscienze

Dettagli

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE

SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE SINOSSI PROTOCOLLO STUDIO OSSERVAZIONALE Studio prospettico, non interventistico, di coorte, sul rischio di tromboembolismo venoso (TEV) in pazienti sottoposti a un nuovo trattamento chemioterapico per

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti!

Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! L innovazione ad un prezzo interessante Altre novità della nostra ampia gamma di strumenti! Exacta+Optech Labcenter SpA Via Bosco n.21 41030 San Prospero (MO) Italia Tel: 059-808101 Fax: 059-908556 Mail:

Dettagli

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue

tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue tmt 15 Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Rimozione ecologica di metalli pesanti da acque reflue Il problema: metalli pesanti nelle acque reflue In numerosi settori ed applicazioni

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia

5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia 5. Utilizzo e applicazioni attuali della genomica in Italia Attualmente in Italia la genomica per malattie complesse ha trovato un applicazione pratica in un numero molto ristretto di situazioni. I test

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit

1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit 1,25 (OH) 2 Vitamina D ELISA kit Per la determinazione in vitro della 1,25 (OH) 2 Vitamina D in plasma e siero Gültig ab/valid from 17.03.2008 +8 C IMM-K 2112 +2 C 48 1. APPLICAZIONE Il kit ELISA (Enzyme-Linked-Immuno-Sorbent-Assay)

Dettagli

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie

La trascrizione negli eucarioti. Prof. Savino; dispense di Biologia Molecolare, Corso di Laurea in Biotecnologie La trascrizione negli eucarioti Il promotore eucariotico L inizio della trascrizione negli eucarioti necessita della RNA polimerasi e dei fattori di trascrizione. Qualsiasi proteina sia necessaria per

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna

Farmaci anticoagulanti. Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Farmaci anticoagulanti Dott. Antonello Di Paolo Divisione di Farmacologia e Chemioterapia Dipartimento di Medicina Interna Emostasi Emostasi Adesione e attivazione delle piastrine Formazione della fibrina

Dettagli

Deceduti Regione LOMBARDIA

Deceduti Regione LOMBARDIA Tumore della vescica Di maggior rilievo nei maschi (più di 3/4 dei casi), presenta variazioni geografiche di entità modestissima, minori di ogni altro tipo di carcinoma. Il 9-95% circa è costituito da

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI -

VOCE DI CAPITOLATO RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA- MENTO DA SALI - VOCE DI CAPITOLATO "RISANAMENTO DI MURATURE IN DETERIORA MENTO DA SALI RIDUZIONE DEI SALI A LIVELLI DI SICUREZZA MEDIANTE ESTRAZIONE CON IMPACCO " DESCRIZIONE LAVORI E VERIFICA La seguente Tabella

Dettagli

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione

PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA. Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione PROTOCOLLO DI BIOSICUREZZA Sperma Scarti Morti Disinfezioni Personale Aghi e strumentario Derattizzazione Disinfezione Il ricorso a disinfettanti e disinfestanti, se unito ad altre misure tese a minimizzare

Dettagli

What drives memory T cell inflation during MCMV infection?

What drives memory T cell inflation during MCMV infection? DISS. ETH Nr. 19895 What drives memory T cell inflation during MCMV infection? DISSERTATION for the degree of DOCTOR OF SCIENCES of the ETH ZURICH presented by NICOLE TORTI Dipl. Natw. ETH Born 15.06.1983

Dettagli

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale)

Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) Conduzione di uno studio epidemiologico (osservazionale) 1. Definisco l obiettivo e la relazione epidemiologica che voglio studiare 2. Definisco la base dello studio in modo che vi sia massimo contrasto

Dettagli

L antibiogramm Inutile,necessar ed indispensabile

L antibiogramm Inutile,necessar ed indispensabile Per la terapia DOSSIER MASTITI di una mastite in atto il ricorso a tale test L antibiogramm Inutile,necessar ed indispensabile riveste scarsa importanza. Ma fornisce preziosissime informazioni per le cure

Dettagli

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali

Differenziamento = Creazione cellule specializzate. Il tuo corpo ha bisogno delle cellule staminali Differenziamento = Creazione cellule specializzate Cos è una cellula staminale? Cosa mostra la foto Un pezzo di metallo e molti diversi tipi di viti. Dare origine a diversi tipi di cellule è un processo

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica

U.O.C. di Chirurgia Endoscopica Congresso Nazionale Palermo 28/30 Ottobre 2010 Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Chirurgia generale e specialistica U.O.C. di Chirurgia

Dettagli