MICROECONOMIA. Studiamo adesso la relazione tra variazioni dei ricavi e variazione della quantità venduta:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MICROECONOMIA. Studiamo adesso la relazione tra variazioni dei ricavi e variazione della quantità venduta:"

Transcript

1 Studiamo adesso la relazione tra variazioni dei ricavi e variazione della uantità venduta:

2 In termini formali già saiamo che la variazione dei ricavi uò essere esressa come: R = + Seguendo una rassi ormai consolidata dividiamo tutti i membri er la variazione in.

3 Doo le oortune semlificazioni otteniamo: Mettendo in evidenza: R

4 MR R Di uesta uantità vogliamo conoscere il segno. In articolare vogliamo saere uando: MR > 0 R 1 0

5 Poiché 0 semre, ossiamo concentrarci solo sul secondo termine:

6 Il membro sinistro di uesta diseuazione sembra avere una faccia conosciuta, non vi are?

7 ( )

8 MR 0 se 1 1 ( ) MR se ( ) I ricavi aumentano all aumentare della uantità venduta in tutti i tratti elastici della funzione di domanda. ( )

9 Il Ricavo Marginale (RM = R/ ) uò essere esresso er mezzo di una funzione. Come già saiamo:

10 Sia () = a-b una generica funzione di domanda inversa e lineare R =, dunue sostituendo: R = (a-b) = a b 2 R = a b 2

11 R = a b 2 funzione del ricavo Questa funzione va derivata risetto a er ottenere la funzione del Ricavo Marginale: La funzione del Ricavo Marginale è una funzione che ha la stessa intercetta della funzione di domanda inversa ma endenza doia. La funzione del Ricavo Marginale è semre inclinata negativamente

12 Abbiamo detto che la funzione del Ricavo Marginale si calcola come derivata rima della funzione del Ricavo R = a b 2 Proviamo adesso a raresentare su di un grafico entrambe le funzioni.

13 a R a b 2 -b -2b Il ricavo totale R si misura sull asse delle ordinate. In corrisondenza dei due valori di, =0 e =a/b i Ricavi sono nulli 0 a/b Q

14 La funzione del Ricavo ha un andamento a camana. Inizialmente i ricavi sono nulli erché in corrisondenza di un rezzo ari ad a la uantità venduta è nulla, mentre in corrisodenza di una uantità venduta ari ad a/b il rezzo sarà = 0. In entrambi i casi il Ricavo sarà nullo. Esiste una certa coia di e in corrisondenza della uale il Ricavo Totale R raggiunge un massimo er oi decrescere.

15 a 0 -b -2b MICROECONOMIA In corrisondenza di uesto unto, la tangente alla funzione del ricavo totale ha endenza nulla. Si tratta di un unto di stazionarietà e la derivata rima è ari a 0. Infatti in corrisondenza di uesto unto il Ricavo Marginale è nullo. Q

16 La funzione del Ricavo ha un andamento a camana. Inizialmente i ricavi sono nulli erché in corrisondenza di un rezzo ari ad a la uantità venduta è nulla, mentre in corrisodenza di una uantità venduta ari ad a/b il rezzo sarà = 0. In entrambi i casi il Ricavo sarà nullo. Esiste una certa coia di e in corrisondenza della uale il Ricavo Totale R raggiunge un massimo er oi decrescere.

17 In conclusione esiste una coia di rezzo e uantità in corrisondenza della uale si verificano contemoraneamente le seguenti condizioni: R = Max RM = 0 () = -1

18 = -1 Ricavo massimo Ricavo marginale = 0 0 = a/2b Q

19 Torniamo adesso alla nostra esressione del RICAVO MARGINALE MR R Saiamo che il termine fra arentesi esrime l inverso dell elasticità. 1 0 ( ) Sostituendo nell esressione recedente, otteniamo:

20 R MR Prendendo l elasticità in valore assoluto ortiamo il segno fuori frazione ed otteniamo l esressione finale: ( ) MR 1 1 ( )

21 1 MR 1 Quali informazioni ci da uesta esressione? 1. = meno infinito. In uesto caso il termine tra arentesi assume valore 1 ed RM = 2. = -1. In uesto caso il termine tra arentesi assume valore 0 ed il RM = 0 3. = 0. In uesto caso il termine tra arentesi assume valore meno infinito ed RM = - infinito ( )

22 This document was created with Win2PDF available at htt://www.win2df.com. The unregistered version of Win2PDF is for evaluation or non-commercial use only. This age will not be added after urchasing Win2PDF.

This document was created with Win2PDF available at http://www.win2pdf.com. The unregistered version of Win2PDF is for evaluation or non-commercial use only. This page will not be added after purchasing

Dettagli

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO

DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO DISCIPLINA IVA NEL SUBAPPALTO L articolo 35, comma 5, D.L. n. 223/2006 ha aggiunto il seguente comma all articolo 17, D.P.R. n. 633/72: Le disposizioni di cui al comma precedente si applicano anche alle

Dettagli

AN ATOCISMO BAN CARIO

AN ATOCISMO BAN CARIO AN ATOCISMO BAN CARIO Illegittimità della pattuizione ed applicazione della capitalizzazione trimestrale dell interesse composto _ *** *** *** *** ma forse sarebbe meglio definirli abusi ndr commissione

Dettagli

Finanziamenti alle Imprese Regionali Statali Comunitari

Finanziamenti alle Imprese Regionali Statali Comunitari Finanziamenti alle Imprese Regionali Statali Comunitari Gli incentivi alle imprese si differenziano in: Incentivi automatici Incentivi valutativi Rufind Engineering s.r.l. 2 Si possono avere le seguenti

Dettagli

Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence

Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence Cos è un incarico di due diligence? Schema tipico di un operazione di acquisizione Strategia di acquisizione e analisi strategica Due diligence preliminare Due diligence approfondita Contenuto atteso di

Dettagli

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati

Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Laboratorio di Algoritmi e Strutture Dati Prof. Aniello Murano Implementazioni di Liste Doppiamente Puntate e Circolari Corso di Laurea Codice insegnamento Email docente Anno accademico Informatica 13917

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 60 di Reg. Data 21/04/2009 OGGETTO: Approvazione atto di indirizzo manifestazione Un mare per tutti verso un turismo accessibile

Dettagli

COTTIMO FIDUCIARIO N. 2012/93 Allegato 4 Modello per la formulazione dell offerta economica LOTTO 1

COTTIMO FIDUCIARIO N. 2012/93 Allegato 4 Modello per la formulazione dell offerta economica LOTTO 1 LOTTO 1 Marca da Bollo da 14,62 All Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d Aosta Via Bologna, n. 148 10154 - Torino Oggetto: cottimo fiduciario n. 2012/93 per l affidamento

Dettagli

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE COMUNE DI BARI SARDO PROVINCIA OGLIASTRA DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 101 del Reg. OGGETTO: Incarico professionale per la nomina di Energy Manager, che individuino gli interventi per la efficientizzazione

Dettagli

3 PASSI. Diamoci una regolata : insegnare le regole di comportamento con la token economy + - + - + - + - 01/01/2011

3 PASSI. Diamoci una regolata : insegnare le regole di comportamento con la token economy + - + - + - + - 01/01/2011 Convegno AIDAI- Veneto 26 novembre 2010 - Mira (VE) Diamoci una regolata : insegnare le regole di comportamento con la token economy Cristina Menazza 3 PASSI Osservare il comportamento Preparare il contesto

Dettagli

Università degli Studi di Ferrara

Università degli Studi di Ferrara Università degli Studi di Ferrara Corso di Laurea in Informatica Relatore Dott. Mirco Andreotti Laureando Simoni Alfred Anno accademico 2005/2006 Riepilogo Processo di produzione dei laterizi PLC ( Programable

Dettagli

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri

Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri CONOSCENZA DELLE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE Conoscenza, orientamento e aspettative sulle fonti di energia rinnovabile da parte dei cittadini liguri LA METODOLOGIA Il sondaggio di opinione sulla conoscenza

Dettagli

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE

DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE Pubblicata sul sito www.autorita.energia.it il 13 aprile 2007 Delibera n. 88/07 DISPOSIZIONI IN MATERIA DI MISURA DELL ENERGIA ELETTRICA PRODOTTA DA IMPIANTI DI GENERAZIONE L AUTORITA' PER L ENERGIA ELETTRICA

Dettagli

E.N.D.A.S. Taranto Socialpoint Sava

E.N.D.A.S. Taranto Socialpoint Sava E.N.D.A.S. Taranto Socialpoint Sava La Guardia Ecologica Volontaria La L.R. n. 10/2003 Istituzione del servizio volontario di vigilanza ecologica riconosce la funzione del volontariato ambientale e ne

Dettagli

I costi di LEED in un mercato emergente

I costi di LEED in un mercato emergente I costi di LEED in un mercato emergente GBC Italia Rovereto, 22 Marzo 2011 Arch. Francesco Bedeschi Rome Center Associazione Culturale Sostenibilità In Architettura ARCH. FRANCESCO BEDESCHI LEED AP - Int

Dettagli

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro:

Leggendo le aree d intervento di questo convegno, mi viene da pensare al legame che esiste tra loro: MINISTERO DELL'ISTRUZIONE DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'EMILIA ROMAGNA ISTITUTO PROFESSIONALE DÌ STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO ARISTOTELE FIORAVANTI BOLOGNA

Dettagli

L interesse nella macchina di Turing

L interesse nella macchina di Turing Aniello Murano Macchina di Turing universale e problema della fermata 6 Lezione n. Parole chiave: Universal Turing machine Corso di Laurea: Informatica Codice: Email Docente: murano@ na.infn.it A.A. 2008-2009

Dettagli

La Governance e la Struttura Organizzativa

La Governance e la Struttura Organizzativa La Governance e la Struttura Organizzativa Polo per la Logistica Intermodale Convegno di chiusura azioni di ricerca Busto Arsizio, 31 ottobre 2007 1 Indice Presentazione dell attività: obiettivi - metodo

Dettagli

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il... residente a... in via/piazza... n...

MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97. Al Sindaco. La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il... residente a... in via/piazza... n... MODELLO DI DOMANDA - CONTRIBUTI ART.9 LR 29/97 Al Sindaco del Comune di Oppure ad altro Ente a tal fine delegato dal Comune La/Il sottoscritta/o... nata/o a... il... residente a... in via/piazza... n....

Dettagli

LE ESPERIENZE ALUMNI MABA LE ESPERIENZE ALUMNI MABA

LE ESPERIENZE ALUMNI MABA LE ESPERIENZE ALUMNI MABA Penso che l obiettivo di un Master debba essere quello di saper coniugare al meglio la fase teorica con quella pratica, introducendo lo studente al mondo del lavoro. Il Master MABA riesce in questo e aiuta

Dettagli

C.M. PSTL01000T - C.F. 80005470416 www.itggenga.it. Prot. n. 7228/C05a PESARO, 22/10/2012

C.M. PSTL01000T - C.F. 80005470416 www.itggenga.it. Prot. n. 7228/C05a PESARO, 22/10/2012 Prot. n. 7228/C05a PESARO, 22/10/2012 Bando per l individuazione di 1 docente, classe di concorso C370 Laboratorio e reparti di lavorazione del legno, per un contratto a tempo determinato fino al 30/06/2013,

Dettagli

N O T I F I C A. Nel corso del procedimento, nel procedimento cautelare

N O T I F I C A. Nel corso del procedimento, nel procedimento cautelare Dopo la costituzione in giudizio tutte le notificazioni e le comunicazioni si fanno al procuratore costituito, salvo che la legge disponga altrimenti. E sufficiente la consegna di una sola copia dell atto,

Dettagli

SICUREZZA IN QUOTA: DALLA NORMATIVA ALLA PRATICA

SICUREZZA IN QUOTA: DALLA NORMATIVA ALLA PRATICA SEMINARIO informativo aprile 2009 SICUREZZA IN QUOTA: DALLA NORMATIVA ALLA PRATICA Relatore Dr. Isidoro Ruocco Programma della giornata 15.00 Presentazione Ing. Davide Biasco Polistudio spa 15.05 La situazione

Dettagli

Basi di Dati Relazione di laboratorio Gruppo 11: Blé Enrico, Gamberini Tarin, Menegale Alessandro. DB Henry Books

Basi di Dati Relazione di laboratorio Gruppo 11: Blé Enrico, Gamberini Tarin, Menegale Alessandro. DB Henry Books Basi di Dati Relazione di laboratorio Gruppo 11: Blé nrico, Gamberini Tarin, Menegale Alessandro DB Henry Books 1. Schema concettuale /R Filiali Henry Books Books S S D D COD_Filiale Tel_Filiale Ind_Filiale

Dettagli

L Area MEDA IL Caso TUNISIA

L Area MEDA IL Caso TUNISIA L Area MEDA IL Caso TUNISIA Ing.Enrico Ottolini Esperto settoriale Progetto 5 Technopoli tunisine Università Insubria 18 dicembre 2006 I dati di base Superficie 162 155 Km2 ( ca. metà dell Italia) Popolazione

Dettagli

REGOLAMENTO CONSORTILE GENERALE (RCG)

REGOLAMENTO CONSORTILE GENERALE (RCG) REGOLAMENTO CONSORTILE GENERALE (RCG) Download file pdf http://www.consorziocreta.it/downloads/regolamenti%20creta.pdf Art. 1 INGRESSO DI NUOVI CONSORZIATI Fatto salvo quanto stabilito all'art. 5 (http://www.consorziocreta.it/index.php?p=11

Dettagli

Breve guida all uso del programma L Edicolante.

Breve guida all uso del programma L Edicolante. Breve guida all uso del programma L Edicolante. Di seguito sono riportati i passi essenziali per consentire di caricare, vendere e generare la bolla di reso di una serie di riviste e di quotidiani. Saranno

Dettagli

Relazione previsionale e programmatica

Relazione previsionale e programmatica Comune di Inveruno Provincia di Milano RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2009-20112011 Relazione previsionale e programmatica La relazione previsionale e programmatica rende conto delle scelte, delle

Dettagli

DECORRENZA 1 gennaio 2010

DECORRENZA 1 gennaio 2010 Novità IVA Dott. Giovanni Amendola g.amendola@devitoeassociati.com Studio de Vito & Associati LEGALE E TRIBUTARIO SOMMARIO Modifica principio territorialità delle prestazioni di servizi Nuova modalità

Dettagli

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO. Provincia di Lecce

COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO. Provincia di Lecce COMUNE DI CASTRIGNANO DEL CAPO Provincia di Lecce REGOLAMENTO COMUNALE PER L EROGAZIONE DI SOVVENZIONI,SUSSIDI E CONTRIBUTI A PERSONE FISICHE E GIURIDICHE Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale

Dettagli

2 0 1 3 / 1 4-1.1 30 Settembre

2 0 1 3 / 1 4-1.1 30 Settembre Settore Plastica Grande Serie Gruppo C 2 0 1 3 / 1 4-1.1 30 Settembre Le sottoelencate norme COSTITUISCONO REGOLAMENTO DI CATEGORIA. Definizione e spirit o della Cat egoria: Categoria entry level promozionale

Dettagli

I nostri clienti ci hanno creduto, noi abbiamo creduto in loro. Questi i sono stati i risultati.

I nostri clienti ci hanno creduto, noi abbiamo creduto in loro. Questi i sono stati i risultati. La First srl opera da anni nel campo dell ambient media e dell unconventional marketing con l obbiettivo di offrire ai propri clienti una comunicazione efficace, d impatto e alternativa. Crediamo fortemente

Dettagli

KPMG & Dipartimento di Economia Politica e Metodi Quantitativi Università degli Studi di Pavia Progetto studio di sistemi di Data Mining

KPMG & Dipartimento di Economia Politica e Metodi Quantitativi Università degli Studi di Pavia Progetto studio di sistemi di Data Mining KPMG & Dipartimento di Economia Politica e Metodi Quantitativi Università degli Studi di Pavia Progetto studio di sistemi di Data Mining Marzo 2002 Indice Obiettivo Il nostro approccio Architettura logica

Dettagli

Settore Plastica Grande Serie 2 0 1 0-1.4

Settore Plastica Grande Serie 2 0 1 0-1.4 Settore Plastica Grande Serie Gruppo C 2 0 1 0-1.4 Le sottoelencate norme COSTITUISCONO REGOLAMENTO DI CATEGORIA. Definizione e spirit o della Cat egoria: Categoria entry level promozionale monomarca,

Dettagli

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE

CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE Repertorio n. 1/06 CONVENZIONE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE UNIONE DEI COMUNI "VALLE DEGLI IBLEI" Repubblica Italiana Regione Siciliana CONVENZIONE PER LA GESTIONE

Dettagli

ELENCO DEI LIBRI DI TESTO ADOTTATI O CONSIGLIATI Anno Scolastico 2014-2015

ELENCO DEI LIBRI DI TESTO ADOTTATI O CONSIGLIATI Anno Scolastico 2014-2015 SCUOLA : NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 CORSO : (1) SET.IND. - IND. ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA (NO/IT10) CLASSE : 1B CHIMICA DIRITTO ED ECONOMIA 9788808159328 9788823343856 VALITUTTI GIOVANNI TIFI ALFREDO

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICI E FOGNARI

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICI E FOGNARI PROGETTO DEFINITIVO EX FILAN D A D I MALVAGLIO _ OFFICIN A D I CREATIVITÀ E CULTURA COMUN E D I ROBECHETTO CON IN D UN O (MI) RELAZIONE TECNICA IMPIANTI IDRICI E FOGNARI Settembre 2010 Sommario PROGETTO

Dettagli

La salute della donna tra i 45 e i 65 anni.

La salute della donna tra i 45 e i 65 anni. Questa ricerca è eseguita in collaborazione con: La salute della donna tra i 45 e i 65 anni. Se siete donne di un età compresa tra i 45 e i 65 anni, questo questionario fa per voi! Esso mira a scoprire

Dettagli

9 CONCORSO MUSICALE INTERNAZIONALE CITTÀ DI TARQUINIA

9 CONCORSO MUSICALE INTERNAZIONALE CITTÀ DI TARQUINIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ETTORE SACCONI 01016 - TARQUINIA (VT) @mail PEO: VTIC821003@ISTRUZIONE.IT-

Dettagli

I I I Convegno I L FUTURO DEL MI CROMARKETI NG. Esperienze di data mining per creare valore e fedeltà

I I I Convegno I L FUTURO DEL MI CROMARKETI NG. Esperienze di data mining per creare valore e fedeltà I I I Convegno I L FUTURO DEL MI CROMARKETI NG Esperienze di data mining per creare valore e fedeltà Parma, 6 febbraio 2004 Facoltà di Economia Gianpiero Lugli I NTRODUZI ONE AI LAVORI DELLA MATTI NA Benvenuti

Dettagli

CITTA DI FRATTAMAGGIORE PROV. DI NAPOLI

CITTA DI FRATTAMAGGIORE PROV. DI NAPOLI CITTA DI FRATTAMAGGIORE PROV. DI NAPOLI DISCIPLINARE DI GARA ENTE APPALTANTE:COMUNE DI FRATTAMAGGIORE (NA) PIAZZA UMBERTO I TEL. 081-8890265 PROCEDURA DI GARA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI SORVEGLIANZA

Dettagli

8 CONCORSO MUSICALE INTERNAZIONALE CITTÀ DI TARQUINIA

8 CONCORSO MUSICALE INTERNAZIONALE CITTÀ DI TARQUINIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per il Lazio ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ETTORE SACCONI 01016 - TARQUINIA (VT) @mail PEO: VTIC821003@ISTRUZIONE.IT-

Dettagli

VALLE UMBRA SERVIZI S.P.A. Via dei Filosofi, 87 06049 Spoleto (PG) AVVISO PUBBLICO

VALLE UMBRA SERVIZI S.P.A. Via dei Filosofi, 87 06049 Spoleto (PG) AVVISO PUBBLICO VALLE UMBRA SERVIZI S.P.A. Via dei Filosofi, 87 06049 Spoleto (PG) AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI OPERATORI ECONOMICI DA INVITARE ALLE PROCEDURE NEGOZIATE ED AI COTTIMI FIDUCIARI PER

Dettagli

Introduzione alla trigonometria

Introduzione alla trigonometria Introduzione alla trigonometria Angoli e loro misure In questa unità introdurremo e studieremo una classe di funzioni che non hai ancora incontrato, le funzioni goniometriche. Esse sono imortanti sorattutto

Dettagli

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE

STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE DELL'ILLUMINAZIONE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO FACOLTÀ DI: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali CORSO DI LAUREA IN: Comunicazione Digitale STUDIO DEL MOTORE GRAFICO OGRE 3D PER L'INTEGRAZIONE DI UNO SHADER DI GESTIONE

Dettagli

COMMITTENTI. - Amigos De-La-Opera (Spagna) - C.I.ER.AL. Società Cooperativa Interregionale Europea Artisti Lirici (Napoli)

COMMITTENTI. - Amigos De-La-Opera (Spagna) - C.I.ER.AL. Società Cooperativa Interregionale Europea Artisti Lirici (Napoli) ATTREZZERIA, SCENOGRAFIA TEATRALE E CINEMATOGRAFICA C.da BICOCCA STAZIONE S.P. 55 s.n. - 95121 CATANIA P. IVA 03947440875 Tel/Fax +39 095 420295 mobile +39 349 2325379 E-mail: labottegafantasticasrl@yahoo.it

Dettagli

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31

Scheda di dati di sicurezza ai sensi del regolamento 1907/2006/CE, Articolo 31 Pagina: 1/5 * 1 Identificazione della sostanza o della miscela e della società/impresa - Identificatore del prodotto - - Usi pertinenti identificati della sostanza o miscela e usi sconsigliati Non sono

Dettagli

Marketing internazionale nel settore legno arredo: il caso Giorgetti S.p.a.

Marketing internazionale nel settore legno arredo: il caso Giorgetti S.p.a. Marketing internazionale nel settore legno arredo: il caso Giorgetti S.p.a. Marco Bizzozero m.bizzozero@giorgetti @giorgetti-spa.it 4 Giugno 2007 Arredamento e Design Il settore dell arredamento in Italia

Dettagli

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco Pagina 16 FORMULE DI ADDIZIONE DI SENO, COSENO E TANGENTE SOTTRAZIONE DEL COSENO

Appunti a cura di Roberto Bringheli e Carmelo Zucco Pagina 16 FORMULE DI ADDIZIONE DI SENO, COSENO E TANGENTE SOTTRAZIONE DEL COSENO Pagina 6 FORMULE DI ADDIZIONE DI SENO, COSENO E TANGENTE Esistono metodi er determinare le formule di addizione e sottrazione: il metodo vettoriale e quello algebrico, er semlicità ci limiteremo a determinare

Dettagli

Base Dati Introduzione

Base Dati Introduzione Università di Cassino Facoltà di Ingegneria Modulo di Alfabetizzazione Informatica Base Dati Introduzione Si ringrazia l ing. Francesco Colace dell Università di Salerno Gli archivi costituiscono una memoria

Dettagli

Programma annuale Come la PAC raccoglie le sfide della strategia di Lisbona Sintesi

Programma annuale Come la PAC raccoglie le sfide della strategia di Lisbona Sintesi Programma annuale Come la PAC raccoglie le sfide della strategia di Lisbona Sintesi Il programma annuale nel suo complesso prevede: - Un evento di apertura costituito da un seminario internazionale di

Dettagli

La stesura del piano di marketing: il prodotto, il prezzo, la distribuzione e la promozione. Dott.ssa Marina Pertile (Università di Padova)

La stesura del piano di marketing: il prodotto, il prezzo, la distribuzione e la promozione. Dott.ssa Marina Pertile (Università di Padova) La stesura del piano di marketing: il prodotto, il prezzo, la distribuzione e la promozione. Dott.ssa Marina Pertile () Obiettivi dell incontro Oggi risponderemo a queste domande operative Che cosa andiamo

Dettagli

SINTESI SULLE NORME IN MATERIA DI CONGEDI DI MATERNITA, PATERNITA E PARENTALI

SINTESI SULLE NORME IN MATERIA DI CONGEDI DI MATERNITA, PATERNITA E PARENTALI Banca Fideuram S.p.A. SINTESI SULLE NORME IN MATERIA DI CONGEDI DI MATERNITA, PATERNITA E PARENTALI Il documento è stato realizzato in collaborazione con la Fisac Cgil di Banca Fideuram 1 CONGEDO DI MATERNITÀ/PATERNITÀ:

Dettagli

COMUNE DI CASTROLIBERO

COMUNE DI CASTROLIBERO COMUNE DI CASTROLIBERO PROVINCIA DI COSENZA Area Economico-Amministrativa Servizio Bilancio e Contabilità DISCIPLINARE DI GARA MEDIANTE PROCEDURA APERTA PER L'AFFIDAMENTO IN CONCESSIONE DEL SERVIZIO DI

Dettagli

C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese

C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese C è solo un acca tra pi e phi ing. Rosario Turco, prof. Maria Colonnese Introduzione Nell articolo vengono mostrate vari possibili legami tra la costante di Archimede (pi greco) e la sezione aurea (phi).

Dettagli

PERIZIA DI STIMA. di unità immobiliare adibita a civile abitazione, sita in Ragusa, Via delle Finanze

PERIZIA DI STIMA. di unità immobiliare adibita a civile abitazione, sita in Ragusa, Via delle Finanze PERIZIA DI STIMA di unità immobiliare adibita a civile abitazione, sita in Ragusa, Via delle Finanze n 7 e 9. Il sottoscritto tecnico ha ricevuto incarico dai proprietari di procedere alla stima dell immobile

Dettagli

I mercati finanziari sono luoghi,, non necessariamente fisici, in cui vengono scambiate le attività finanziarie.

I mercati finanziari sono luoghi,, non necessariamente fisici, in cui vengono scambiate le attività finanziarie. I mercati finanziari sono luoghi,, non necessariamente fisici, in cui vengono scambiate le attività finanziarie. Si possono fare diverse classificazioni dei mercati finanziari a seconda del parametro di

Dettagli

1. Soluzione esercizio XYZ SpA

1. Soluzione esercizio XYZ SpA 1. Soluzione esercizio XYZ SpA 2. Oggetti fstream e loro uso Si vuole realizzare un piccolo sistema informativo a supporto dell'attività dell'ufficio dipendenti della società XYZ SpA. Tale società opera

Dettagli

NUOVO REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DELLA SPEZIA

NUOVO REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DELLA SPEZIA NUOVO REGOLAMENTO DELLA PRATICA FORENSE DEL CONSIGLIO DELL ORDINE DEGLI AVVOCATI DELLA SPEZIA 1. ARTICOLO 1 (Definizione) 2. I. Ai fini del presente Regolamento si intende praticante colui che sta svolgendo

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO BIENNALE DEL SERVIZIO DI DEPOSITO CONTENITORI CON DOCUMENTAZIONE

CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO BIENNALE DEL SERVIZIO DI DEPOSITO CONTENITORI CON DOCUMENTAZIONE CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO AFFIDAMENTO BIENNALE DEL SERVIZIO DI DEPOSITO CONTENITORI CON DOCUMENTAZIONE ART. 1 OGGETTO DELL APPALTO 1. Il presente Capitolato disciplina l appalto per l espletamento

Dettagli

LA PIZZA TRICOLORE. ATTIVITA' 1 Osservate l'immagine della pizza tricolore e cercate di scoprire gli ingredienti di cui è composta

LA PIZZA TRICOLORE. ATTIVITA' 1 Osservate l'immagine della pizza tricolore e cercate di scoprire gli ingredienti di cui è composta LA PIZZA TRICOLORE SONILA PIRI Università di Tirana Facoltà di Lingue Straniere Dipartimento di Italianistica Destinatari: studenti universitari albanesi che studiano l italiano come LS Livello di padronanza

Dettagli

Il coordinamento interno e internazionale della politica economica

Il coordinamento interno e internazionale della politica economica Il coordinamento interno e internazionale della olitica economica Coordinamento interno Il roblema del coordinamento interno sorge er la resenza di Moltelicità di obiettivi e strumenti Ogni strumento è

Dettagli

Ferrara 12 febbraio 2003 Ns.Rif. PR/pr n.04-03 Spett.le Comune di ARGENTA alla c.a. geom. Paolo Orlandi

Ferrara 12 febbraio 2003 Ns.Rif. PR/pr n.04-03 Spett.le Comune di ARGENTA alla c.a. geom. Paolo Orlandi PAOLA ROSSI INGEGNERE 44100 Ferrara Via Montebello, 91 tel e fax 0532/756207 Partita I.V.A. 00993800382 - C.F. RSSPLA51B47A393L cell.348/2727427 E-mail: rossi.ingpaola@tiscalinet.it Ferrara 12 febbraio

Dettagli

NUMERI RAZIONALI E REALI

NUMERI RAZIONALI E REALI NUMERI RAZIONALI E REALI CARLANGELO LIVERANI. Numeri Razionali Tutti sanno che i numeri razionali sono numeri del tio q con N e q N. Purtuttavia molte frazioni ossono corrisondere allo stesso numero, er

Dettagli

Server Web. Apache Tomcat. Modalità di funzionamento. Autore: Roberto Fabbrica rfabbrica@libero.it. Diapo 1. Diapo 2. Diapo 3

Server Web. Apache Tomcat. Modalità di funzionamento. Autore: Roberto Fabbrica rfabbrica@libero.it. Diapo 1. Diapo 2. Diapo 3 1 Server Web In questo modulo verrà analizzato Tomcat, l application server di Apache che supporta JSP. Viste le caratteristiche di stabilità, aderenza alle specifiche JSP, configurabilità e supporto,

Dettagli

CBM a.s. 2012/2013 PROBLEMA DELL UTILE DEL CONSUMATORE CON IL VINCOLO DEL BILANCIO

CBM a.s. 2012/2013 PROBLEMA DELL UTILE DEL CONSUMATORE CON IL VINCOLO DEL BILANCIO CM a.s. /3 PROLEMA DELL TILE DEL CONSMATORE CON IL VINCOLO DEL ILANCIO Il consumatore è colui che acquista beni er destinarli al rorio consumo. Linsieme dei beni che il consumatore acquista rende il nome

Dettagli

Studi empirici sul modello di Heckscher-Ohlin. Contenuto fattoriale delle esportazioni nette e dotazione fattoriale. Il paradosso di Leontief

Studi empirici sul modello di Heckscher-Ohlin. Contenuto fattoriale delle esportazioni nette e dotazione fattoriale. Il paradosso di Leontief Studi empirici sul modello di Heckscher-Ohlin Contenuto fattoriale delle esportazioni nette e dotazione fattoriale Il paradosso di Leontief Studi seguenti Il paradosso esiste? Risultato teorico: teorema

Dettagli

Trigonometria (tratto dal sito Compito in classe di Matematica di Gilberto Mao)

Trigonometria (tratto dal sito Compito in classe di Matematica di Gilberto Mao) Trigonometria (tratto dal sito Comito in classe di Matematica di Gilberto Mao) Teoria in sintesi Radiante: angolo al centro di una circonferenza che sottende un arco di lunghezza rettificata uguale al

Dettagli

INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA)

INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA) ALLEGATO E1 INTERVENTO DI TIPO 1 (PER COMPLESSIVI METRI QUADRI 5.730 CIRCA) PRESTAZIONI DA EFFETTUARSI CON CADENZA GIORNALIERA: - pulizia/lavaggio di pavimenti, scale e vani elevatori (con esclusione delle

Dettagli

Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi

Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi UNITÀ TECNICA FINANZA DI PROGETTO CIPE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dicembre 2006 Studio di Fattibilità PPP Procurement Analisi dei Rischi Roma, dicembre 2006 INDICE 1 Premessa...3 2 SdF F e alternative

Dettagli

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE

ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE STATUTO ATTO COSTITUTIVO DI ASSOCIAZIONE Tra i sottoscritti genitori: Eveli Del Fabbro, nata a Torino il 19/12/1961, residente in Roma, impiegata Patrizia Sorba, nata a Nuoro il 04/04/1959, residente in

Dettagli

L Q = 1. e nel ciclo di Carnot questo rendimento assume valore massimo pari a : η =

L Q = 1. e nel ciclo di Carnot questo rendimento assume valore massimo pari a : η = CICLI ERMODINAMICI DIREI: Maccine termice Le maccine ce anno come scoo uello di trasformare ciclicamente in lavoro il calore disonibile da una sorgente termica sono dette maccine termice o motrici e il

Dettagli

Protocolli stratificati (Intro III Parte)

Protocolli stratificati (Intro III Parte) Protocolli stratificati (Intro III Parte) Le reti sono complesse! olte parti : host router Link su mezzi diversi protocol hardware, software Domanda: Che speranza abbiamo di organizzare la struttura della

Dettagli

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEGLI ALUNNI PER L A.S. 2011/2012 (D. Lvo 163/2006 art.

BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEGLI ALUNNI PER L A.S. 2011/2012 (D. Lvo 163/2006 art. Prot. n.4381/l1 Napoli,03/08/2011 BANDO DI GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI ASSICURATIVI DEGLI ALUNNI PER L A.S. 2011/2012 (D. Lvo 163/2006 art. 55) Con la presente siamo a sottoporre

Dettagli

4. Reti correttrici e regolatori industriali. 4.1 Regolatori industriali. 4.1.1 Regolatore ad azione proporzionale P

4. Reti correttrici e regolatori industriali. 4.1 Regolatori industriali. 4.1.1 Regolatore ad azione proporzionale P 4. Reti correttrici e regolatori industriali Un sistema di controllo ad anello chiuso deve soddisfare le secifiche assegnate nel dominio della frequenza e quelle assegnate nel dominio del temo. Queste

Dettagli

CONVEGNO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DIVERSITA' ROMA, 11 MAGGIO 2006

CONVEGNO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DIVERSITA' ROMA, 11 MAGGIO 2006 CONVEGNO PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI E DIVERSITA' ROMA, 11 MAGGIO 2006 AL CROCEVIA DELLE POLITICHE DI PARI OPPORTUNITA' NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: LA DIFFERENZA LESBICA Giovanna Camertoni, segreteria

Dettagli

Verbale della riunione del Consiglio d Istituto del 20 marzo 2013

Verbale della riunione del Consiglio d Istituto del 20 marzo 2013 Verbale della riunione del Consiglio d Istituto del 20 marzo 2013 Il giorno 20 marzo 2013 si è riunito il Consiglio d'istituto presso la scuola elementare di Creva per discutere il seguente O.D.G. : 1

Dettagli

Strumenti finanziari per la realizzazione di infrastrutture idriche

Strumenti finanziari per la realizzazione di infrastrutture idriche Strumenti finanziari per la realizzazione di infrastrutture idriche Roma 25 Gennaio 2006 Gabriele Ferrante Unità tecnica Finanza di Progetto 1 Introduzione Premesse La situazione della finanza pubblica

Dettagli

Al Sert di Montecatini sono attualmente in carico circa 210 utenti, di cui circa 150 in trattamento

Al Sert di Montecatini sono attualmente in carico circa 210 utenti, di cui circa 150 in trattamento COMUNITA LE COLMATE PROGETTO RESIDENZIALE Contesto di riferimento Al Sert di Montecatini sono attualmente in carico circa 210 utenti, di cui circa 150 in trattamento con terapia farmacologica sostitutiva.

Dettagli

Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile

Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile Polizza di Assicurazione della Responsabilità Civile Patrimoniale verso Terzi e della Responsabilità Amministrativa ed Amministrativo - Contabile Convenzione Nazionale per Amministratori e Dipendenti della

Dettagli

Esercizi SINTESI E RIEPILOGO. Parole chiave. Formule e proprietà importanti. Tema B. In più: esercizi interattivi

Esercizi SINTESI E RIEPILOGO. Parole chiave. Formule e proprietà importanti. Tema B. In più: esercizi interattivi Unità Esercizi In iù: esercizi interattivi Tema B SINTESI E RIEPILG Parole chiave Ascissa. 17 Asse delle ascisse. 17 Asse delle ordinate. 17 Asse. 17 Asse. 17 Coefficiente angolare. 10 Coordinata. 17 Distanza

Dettagli

FISICA. V [10 3 m 3 ]

FISICA. V [10 3 m 3 ] Serie 5: Soluzioni FISICA II liceo Esercizio 1 Primo rinciio Iotesi: Trattiamo il gas con il modello del gas ideale. 1. Dalla legge U = cnrt otteniamo U = 1,50 10 4 J. 2. Dal rimo rinciio U = Q+W abbiamo

Dettagli

Introduzione PSA: Personal Shopping Asssistant I benefici per il Retailer L esperienza Metro

Introduzione PSA: Personal Shopping Asssistant I benefici per il Retailer L esperienza Metro 6 Febbraio 2004 Roberto Falcinelli Fausto Caprini AGENDA Introduzione PSA: Personal Shopping Asssistant I benefici per il Retailer L esperienza Metro Tre Asset Fondamentali Oracle: la visione architetturale

Dettagli

Una definizione di Rete

Una definizione di Rete Modulo 2 Una definizione di Rete Una moderna rete di calcolatori può essere definita come: UN INSIEME INTERCONNESSO DI CALCOLATORI AUTONOMI Lo stack protocollare application: supporta le applicazioni che

Dettagli

DISTRIBUZIONE di PROBABILITA. Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che può assumere i

DISTRIBUZIONE di PROBABILITA. Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che può assumere i DISTRIBUZIONE di PROBABILITA Si dice variabile aleatoria (o casuale) discreta X una quantità variabile che uò assumere i valori: ; ;, n al verificarsi degli eventi incomatibili e comlementari: E ; E ;..;

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA IMPIANTI MECCANICI

PROGETTO DEFINITIVO RELAZIONE TECNICA IMPIANTI MECCANICI PROGETTO DEFINITIVO EX FILAN D A D I MALVAGLIO _ OFFICIN A D I CREATIVITÀ E CULTURA COMUN E D I ROBECHETTO CON IN D UN O (MI) RELAZIONE TECNICA IMPIANTI MECCANICI Settembre 2010 Sommario PROGETTO DEFINITIVO...1

Dettagli

bollettino informativo dell'ordine degli Ingegneri di Rimini n. 47 del 05.05.2005 Capo redattore: ing. Rolando Renzi

bollettino informativo dell'ordine degli Ingegneri di Rimini n. 47 del 05.05.2005 Capo redattore: ing. Rolando Renzi bollettino informativo dell'ordine degli Ingegneri di Rimini n. 47 del 05.05.2005 Capo redattore: ing. Rolando Renzi Il presente bollettino, riservato agli iscritti, non contiene inserti pubblicitari e

Dettagli

Basi di matematica per il corso di micro

Basi di matematica per il corso di micro Basi di matematica per il corso di micro Microeconomia (anno accademico 2006-2007) Lezione del 21 Marzo 2007 Marianna Belloc 1 Le funzioni 1.1 Definizione Una funzione è una regola che descrive una relazione

Dettagli

AREA 1: FUNZIONI E LIMITI

AREA 1: FUNZIONI E LIMITI AREA : FUNZIONI E LIMITI INSIEMI NUMERICI E FUNZIONI Per ricordare H Un insieme E si dice: itato sueriormente se esiste un numero k, non necessariamente aartenente a E, che eá maggiore o uguale di tutti

Dettagli

COMUNE DI CERRETO DI SPOLETO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTURE CON CONDUCENTE

COMUNE DI CERRETO DI SPOLETO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTURE CON CONDUCENTE COMUNE DI CERRETO DI SPOLETO (Provincia di Perugia) REGOLAMENTO COMUNALE PER IL SERVIZIO DI NOLEGGIO DI AUTOVETTURE CON CONDUCENTE Indice: Art.1 Definizione di servizio di noleggio con conducente Art.2

Dettagli

6. CAMPO MAGNETICO ROTANTE.

6. CAMPO MAGNETICO ROTANTE. 6 CAMPO MAGNETICO ROTANTE Il camo magnetico monofase Il funzionamento delle macchine elettriche rotanti alimentate in corrente alternata si basa sul rinciio del camo magnetico rotante: il suo studio viene

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala

Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006. Gaspare Sala Università di Pisa Facoltà di Informatica Corso di Tecnologie di convergenza su IP a.a. 2005/2006 Gaspare Sala Introduzione Una rete pubblica è un insieme di sistemi indipendenti che si scambiano dati

Dettagli

Trovare il dominio delle seguenti funzioni: sin2 x + cos 2 x. 3 sin x 3 cos x s sin 2 x cos

Trovare il dominio delle seguenti funzioni: sin2 x + cos 2 x. 3 sin x 3 cos x s sin 2 x cos Trovare il dominio delle seguenti funzioni: sin x + cos x sin x cos x s sin x cos x sin x cos x cos x cos x ln fln (x 4x 5) 4g r 4 x ln(x 4x 5) x log 1 (x 1) log 10 sin x 1 ln (x + 1) + e sin x sin x +

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLA SOLLECITAZIONE

CARATTERISTICHE DELLA SOLLECITAZIONE RRISIH D SOIZIO bbiamo visto che la trave uò essere definita come un solido generato da una figura iana S (detta seione retta o seione ortogonale) che si muove nello saio mantenendosi semre ortogonale

Dettagli

5 LAVORO ED ENERGIA. 5.1 Lavoro di una forza

5 LAVORO ED ENERGIA. 5.1 Lavoro di una forza 5 LAVR ED ENERGIA La valutazione dell equazione del moto di una articella a artire dalla forza agente su di essa risulta articolarmente semlice qualora la forza è costante; in tal caso è ossibile stabilire

Dettagli

TIPOLOGIE DI LAVORI. Categoria Lavori Allegato A)

TIPOLOGIE DI LAVORI. Categoria Lavori Allegato A) TIPOLOGIE DI LAVORI 1 Edil Garden 90 s.r.l. 03784721007 698884 Via dei Malatesta n.38b - Roma Via dei Malatesta n.38b - Roma 06/66161727 06/66161727 edilgard@edilgarden90.191.it V 2 So.Ge.La. s.r.l. 00499970929

Dettagli

Aniello Murano Macchine di Turing

Aniello Murano Macchine di Turing Aniello Murano Macchine di Turing 3 Lezione n. Parole chiave: Turing machine Corso di Laurea: Informatica Codice: Email Docente: murano@ na.infn.it A.A. 20082009 Potere computazionale di MdT Tra le macchine

Dettagli

CONOSCENZA DEL TERRITORIO E ANALISI DEL RISCHIO SANITARIO AMBIENTALE SORVEGLIANZA ATTIVA E PASSIVA

CONOSCENZA DEL TERRITORIO E ANALISI DEL RISCHIO SANITARIO AMBIENTALE SORVEGLIANZA ATTIVA E PASSIVA CORSO DI FORMAZIONE FAUNA SELVATICA IN ITALIA: DALLA CONOSCENZA DELLE PATOLOGIE ALLA LORO GESTIONE SANITARIA II Edizione Società Italiana di Medicina Preventiva Facoltà di Medicina Veterinaria Università

Dettagli

CASA DI RIPOSO VITTORIO FOSSOMBRONI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ( ex Casa di Riposo Vittorio Fossombroni - IPAB) Piaggetta Faenzi n.

CASA DI RIPOSO VITTORIO FOSSOMBRONI Azienda Pubblica di Servizi alla Persona ( ex Casa di Riposo Vittorio Fossombroni - IPAB) Piaggetta Faenzi n. Adottato dal Consiglio d Amministrazione con deliberazione n 33 del 18/12/2007 1 SOMMARIO Art. 1 Oggetto e finalità... pag. 03 Art. 2 Contabilità generale.. pag. 04 Art. 3 Introduzione della contabilità

Dettagli