officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "officina officina Il sistema a gestione integrata per la manutenzione informatico"

Transcript

1 Anagrafiche Prelievi e percorrenze Complessivi a rotazione Scadenze Contratti Segnalazioni di anomalia Accettazione mezzi Commesse di lavorazione Manutenzioni preventive Materiali utilizzati Cruscotti di controllo il sistema informativo a gestione per la manutenzione Officina è il sistema informativo completo per la gestione della Manutenzione, delle informazioni e della documentazione relativa al Parco Mezzi. Versatile e di facile utilizzo è uno strumento essenziale ai fini del monitoraggio dei costi e dell ottimizzazione dei processi manutentivi. Il prodotto si compone di un modulo base centrale contenente le anagrafiche e diversi moduli opzionali integrati tra loro e specializzati nelle gestione delle diverse problematiche gestionali. La sua modularità consente combinazioni mirate secondo ogni esigenza e si adatta alla gestione di qualsiasi tipo e dimensione del Parco Mezzi. Le attività di manutenzione effettuate sui Mezzi sono gestite come commesse di lavorazione; la commessa consente di sintetizzare e contabilizzare tutte le imputazioni relative ad un certo lavoro di manutenzione, consentendo di registrare oltre alle ore interne di lavorazione ed al materiale utilizzato anche le eventuali prestazioni esterne. Specifica attenzione è stata inoltre posta agli aspetti legati al monitoraggio della disponibilità dei mezzi per il servizio: in ogni istante, infatti, è possibile conoscere la situazione dei veicoli fermi, dei veicoli disponibili e dei veicoli necessari per l espletamento del servizio, in modo tale da permettere ai responsabili la messa in atto di tutti gli opportuni accorgimenti in grado di prevenire eventuali situazioni critiche.molto curata e completa risulta l anagrafica dei Mezzi, nella quale possono essere memorizzate: le date di interesse, i dati tecnici, i documenti rilevanti, le dotazioni, le immagini e le foto, ecc. Particolarmente cospicua è anche la parte di analisi dei dati, in grado di assicurare alla Direzione Tecnica un valido strumento di supporto alle scelte da affrontare. Officina consente altresì la gestione: > delle scadenze amministrative associate ai veicoli (bolli, assicurazioni, revisioni, ecc.) > dei prelievi di carburante e di lubrificante > dei pneumatici e delle parti a rotazione del veicolo stesso quali motore, cambio, differenziale, ecc > dei contratti stipulati dall azienda in riferimento al Parco Beni. Ad oggi, oltre 70 aziende italiane utilizzano giornalmente la procedura Officina per la gestione della manutenzione di oltre autobus che percorrono chilometri annui.

2 Il sistema informativo a gestione per la manutenzione Superdriver è un sistema informativo modulare a gestione. Ciascun ufficio, infatti, è autonomamente organizzato e costantemente in comunicazione con tutte le altre attività, in una rete di interscambi continui di informazioni. Superdriver è il prodotto del know-how PluService maturato in anni di esperienze informatiche specifiche nel settore del Trasporto Pubblico Locale (TPL). Il sistema realizza una più elevata redditività dell azienda attraverso la gestione automatizzata di tutte le attività, ottimizzando l efficienza produttiva degli uffici e del personale e contribuendo alla definizione di una più efficace organizzazione della pianta organica. Superdriver è dotato di una banca dati estremamente duttile e di facile accesso. In essa, infatti, è possibile trasferire informazioni di specifico interesse delle singole utenze che ne personalizzano l impiego. I dati, anche di complessa articolazione, possono essere facilmente richiamati da ciascuna unità indicando, con semplice linguaggio parlato, i criteri di scelta. L adozione di un tale sistema di informatizzazione totale dell azienda, consente una sicura riduzione dei costi di gestione con un immediato ritorno economico. Contribuisce, inoltre, alla costruzione di una solida immagine di efficienza organizzativa verso l esterno. il pilota informatico per la gestione globale delle aziende di trasporto gestione anagrafiche Il Bene aziendale è l oggetto cui ruota intorno tutta la procedura. Il modulo consente di registrare i dati anagrafici dei Mezzi di interesse per l azienda, sui quali gestire la manutenzione, le scadenze relative, i buoni di prelievo carburante con il relativo chilometraggio, la storia dei pneumatici e più in generale delle parti componenti montate, le lavorazioni effettuate, le garanzie attive, i contratti stipulati. Particolare attenzione è stata Il modulo consente la gestione dei prelievi (carburante e lubrificante) e delle percorrenze. La gestione può essere manuale, tramite inserimento del record in una apposita maschera da parte dell operatore, o automatica, prevedendo il caricamento diretto dei dati da dispositivi di erogazione informatizzati. Per ogni mezzo, il modulo permette di registrare i rifornimenti effettuati ed i relativi chilometraggi e/o ore di funzionamento calcolando statistiche e medie. Ogni prelievo è associato ad un distributore per cui, oltre ai consumi ed alle percorrenze dei mezzi, il programma permette di gestire la situazione per distributore dei carichi e dei prelievi. Le percorrenze che vanno ad alimentare la manutenzione ciclica possono essere dedotte, a scelta dell azienda, o dai rifornimenti di carburante o dalla rilevazione dei chilometri percorsi, e/o delle ore di funzionamento, estrapolati dai cedolini giornalieri di servizio. posta alla gestione dei documenti; è infatti possibile collegare e visualizzare: > Documenti ed immagini di qualsiasi formato (txt, doc, xls, pdf, dwg, jpeg, ) > Immagini grafiche di qualsiasi formato acquisite tramite scanner e relative a caratteristiche tecniche, istruzioni operative, libretti di circolazione... > Schede mezzi e macchinari > Fatture di acquisto e di lavorazioni eseguite esternamente gestione prelievi e percorrenze gestione complessivi a rotazione Il modulo consente di gestire i componenti a rotazione di un mezzo quali, ad esempio, motore, cambio, differenziale, obliteratrici, rimorchi, pneumatici, ecc., comprensivi di tutte le informazioni rilevanti e tutte le movimentazioni di montaggio, smontaggio, invio in lavorazione e reintegro in magazzino. È possibile ricostruire la storia del componente dall acquisto fino alla rottamazione, tracciando tutte le operazioni effettuate sui vari beni. Il modulo consente di gestire lo scadenzario, ed i relativi costi, per quanto riguarda i bolli, le assicurazioni, le revisioni MCTC, le pulizie, le certificazioni, ecc per ogni vettura del parco aziendale. Le scadenze sono definite in una tabella gestita dall utente e quindi espandibili in base alle esigenze della singola azienda. L archivio scadenze contiene, tra gli altri, i dati identificativi del bene, i dati identificativi della scadenza e le date di effettuazione e prossima scadenza relative ad ogni tipologia di scadenza gestita. Il modulo permette inoltre l attivazione di avvisi automatici, legati alle scadenze di interesse, che vengono mostrati all operatore già in fase di apertura del programma. segnalazioni di anomalia Il Modulo consente l inserimento nel sistema Pluservice delle anomalie riscontrate su un veicolo, sia quelle riscontrate dall esercizio, sia quelle riscontrate direttamente dagli operatori di durante lo svolgimento delle attività di manutenzione. Nella segnalazione di anomalia vengono memorizzati i dati del bene aziendale oggetto della segnalazione stessa, la data della segnalazione (proposta dal sistema), il codice del segnalatore, la tipologia di problema in cui si può far rientrare la segnalazione e la gravità dell anomalia contratti segnalata. La segnalazione viene creata nel sistema informatico come aperta (cioè ancora da risolvere) e resta tale fino a quando non viene risolta (chiusa) o respinta se il responsabile non ha riscontrato l anomalia segnalata. La segnalazione di anomalia può essere chiusa direttamente nella fase di sblocco del mezzo e chiusura provvisoria della commessa qualora la segnalazione sia stata abbinata ad un ordine di lavoro. Al codice del problema, può essere agganciato un codice di lavorazione correttiva accettazione mezzi Il modulo è stato pensato appositamente per essere utilizzato direttamente dagli operatori di per cui risponde ai requisiti di estrema semplicità e velocità di gestione unitamente alla completezza nelle informazioni messe a disposizione. Obiettivo principale del modulo Accettazione è quello di semplificare l operato degli addetti all accettazione dei mezzi, facilitando la gestione in tempo reale del fermo/sblocco dei mezzi e l apertura/chiusura delle commesse. Oltre alla gestione della commessa ed al fermo/sblocco dei mezzi, il modulo di accettazione permette di visualizzare/ stampare tutte le informazioni inerenti il mezzo in esame: segnalazioni aperte, materiali utilizzati, storico lavorazioni, storico fermi, storico segnalazioni, elenco manutenzioni preventive, lavori principali eseguiti, storico dei livelli rilevati, complessivi montati e scadenze attive. Nella fase di apertura commessa è possibile: > evidenziare le segnalazioni di anomalia che si andranno a risolvere > associare l elenco di lavorazioni da scadenze Il modulo dei Contratti e delle Convenzioni permette di gestire i Contratti e le Convenzioni stipulate dall azienda e che interessano i beni gestiti. Ad ogni contratto, oltre ai dati anagrafici ed economici, possono essere associati: > Le eventuali cauzioni > Lo storico dei rinnovi > I beni coperti dal contratto > Le prestazioni offerte > I servizi garantiti in modo da velocizzare la gestione del flusso successivo della segnalazione. Alcune tipologie di anomalia gravi, possono essere classificate come bloccanti per cui, in automatico, il sistema propone il fermo del bene oggetto della segnalazione. Particolare attenzione è stata posta alla possibilità di reperire in automatico le segnalazioni che scaturiscono dai sistemi informativi di bordo (AVM/AVL), con la possibilità di far scattare l invio di sms ai responsabili di. eseguire e la distinta dei materiali necessari > stampare il foglio di lavoro da consegnare agli operai per l esecuzione delle operazioni e quello di prelievo per il ritiro del materiale in magazzino > visualizzare e stampare le istruzioni operative e/o la documentazione necessaria. Nell interfaccia sono inoltre presenti delle segnalazioni visive che avvertono l utente nel caso in cui il bene selezionato abbia: > delle manutenzioni preventive in scadenza e/o scadute ( chiave inglese rossa = scadute, gialla = in scadenza) > delle attività gestite come scadenze, quali ad esempio pulizie, revisioni mctc, ecc, urgenti e/o scadute (blocco note) > delle garanzie ancora attive (simbolo della i )

3 commesse di lavorazione Il modulo consente la gestione completa, sia tecnica che economica, delle commesse di, sia quelle derivanti da interventi di riparazione guasti che quelle derivanti da interventi di manutenzione programmata. In fase di consuntivazione il modulo consente la registrazione delle lavorazioni effettuate e dei tempi relativi, con l indicazione delle persone o della ditta esterna che le ha eseguite; in quest ultimo caso invece del tempo viene memorizzato l importo. Ad ogni lavorazione effettuata, può essere agganciata automaticamente la registrazione di un intervento di manutenzione, una movimentazione di un componente (pneumatico, motore ecc.) o la rilevazione dei livelli e dei fumi, attivando la maschera di gestione relativa. In sintesi, il modulo permette la gestione completa di tutte le informazioni relative alle commesse di : > Anomalie risolte > Costi di manodopera > Costi dei materiali utilizzati > Costi per lavori effettuati esternamente > Fatture emesse > Equipaggiamento ed attrezzature necessari > Documentazione allegata > Operazioni di collaudo effettuate > Dipendenti interessati materiali utilizzati Il modulo permette di gestire i materiali necessari alle lavorazioni di. Il movimento di scarico di magazzino può essere effettuato anche in modo automatico, mediante un lettore ottico di codici a barre. Questa funzionalità permette di effettuare la registrazione senza avere memoria del codice articolo. Il modulo consente di impostare per ogni tipologia di bene i possibili interventi di manutenzione effettuabili, specificando le operazioni da eseguire, la periodicità (giorni, ore e km) e un range di segnalazione sia inferiore (l intervento si sta avvicinando) che superiore (l intervento è scaduto). È possibile gestire anche le manutenzioni su componenti od oli sperimentali grazie ad una struttura dinamica Particolare attenzione è stata posta alle modalità di ricevimento delle informazioni relative alle attività effettuate dagli operatori di, trasferibili automaticamente da sistemi elettronici di rilevazione, sia fissi (dislocati in ), che portatili (PDA Palmari). Il modulo è integrato con: > Magazzino Plus, per cui è possibile visualizzare i prelievi di materiale effettuati per una certa lavorazione, effettuare la prenotazione dei materiali necessari o richiedere l acquisto di articoli non presenti a magazzino. > Ciclo Passivo Plus, per cui è possibile visualizzare le fatture ricevute da fornitori relative a lavorazioni effettuate esternamente ed inserire delle richieste per lavorazioni da effettuare, sempre esternamente. > Ciclo Attivo, a cui vengono passati i dati delle commesse da fatturare e da cui vengono poi visualizzate le informazioni relative alle fatture emesse a fronte di commesse per Terzi. manutenzioni preventive delle periodicità. Possono inoltre essere gestite in maniera automatica quelle voci manutentive effettuate solo una prima volta (primo intervento). Il modulo permette di creare dei piani manutentivi personalizzabili per ogni tipologia di mezzo e modalità d uso; è addirittura possibile arrivare a creare una classe di manutenzione personalizzata per ogni singolo bene aziendale. Lo scadenzario degli interventi da effettuare presenta diversi livelli di segnalazione a seconda dell urgenza della manutenzione da effettuare rispetto ai chilometri percorsi, alle ore di funzionamento o al tempo trascorso dall ultimo intervento.il modulo permette di pianificare/schedulare gli interventi di manutenzione preventiva tramite un tabellone giornaliero. analisi dei dati e cruscotto di controllo Il modulo per l analisi dei dati di Officina consente di ottenere informazioni molto dettagliate e di analizzare in modo completo i costi di gestione relativi all ed i dati di interesse quali, ad esempio, le percorrenze dei mezzi o i consumi di materiale. In particolare è possibile analizzare: > Composizione del Parco (anzianità, categoria di emissione, modello, lunghezza,...) > Costo chilometrico del bene (materiali, lavori esterni, lavori interni, carburanti...) > tipologia, numero di interventi ed importo > quantità e costi della manodopera interna > lavorazioni esterne per importo e fornitore > quantità, importo e tipologia dei materiali utilizzati > percorrenze dei mezzi per tipologia e periodo > consumi dei carbolubrificanti ed importo suddiviso per tipologia, periodo e distributore > Numero e tipologia dei fermi > Tempi medi di ripristino (MTTR) > Intervalli chilometrici tra due guasti (MKBF) > Guasti ricorrenti > Disponibilità del Parco

4 case history case history S.A.B. Bergamo, una realtà in continua evoluzione S.A.B. è la capogruppo dell'omonimo Gruppo SAB, del quale fanno parte S.A.L. di Lecco, SIA Autoservizi e SAIA Trasporti di Brescia (servizio extraurbano con ca. 40mil. km/anno con un parco di 970 veicoli). Il Gruppo è attivo anche nei servizi di trasporto urbano nei comuni di Trieste e Cremona tramite Trieste Trasporti e KM (per un totale di ca.18 mil. km/anno con un parco di 380 veicoli) e l'affidamento in sub - concessione di alcune linee nella Provincia d'imperia con RTL Nel 2002 il Gruppo SAB è stato acquisito da Arriva International L.t.d., azienda detenuta da Arriva P.l.c, leader a livello europeo nel settore del trasporto pubblico (Regno Unito, Svezia, Danimarca, Paesi Bassi, Spagna, Portogallo). Nel 2004 e 2005, Arriva, tramite SAB, ha acquisito ulteriori importanti partecipazioni in aziende operanti nel settore: ATM Ravenna un modello evoluto per la gestione delle manutenzioni SAF di Udine, SADEM di Torino e SAPAV di Pinerolo (complessivamente ca.36 mil. km/anno con un parco di 740 veicoli). Pluservice, con l ERP Superdriver, è stata fianco a fianco di SAB in tutto il processo di evoluzione ed espansione avviato ed ancora in atto. Una delle prime applicazioni Pluservice ad essere adottata da SAB è stata Officina: l esigenza di base di SAB, era di arrivare a una univocità di archivi, di informazioni e dati, che fossero certi, leggibili e trasferibili, nonché riscontrabili successivamente nel corso delle attività e nella valutazione dei costi diretti e indiretti della manutenzione. Oggi, grazie all adozione di Officina nelle aziende del gruppo, il responsabile tecnico riesce ad avere sotto controllo l andamento dei costi e confrontare la qualità/efficienza del servizio di manutenzione erogato. A.T.M. è nata nel 1972 come Azienda Trasporti Municipali del Comune di Ravenna per svolgere il servizio pubblico di trasporto urbano. L attività si è in seguito ampliata e diversificata, con l assunzione dei collegamenti extraurbani, per il litorale ed il forese, del servizio di traghetto sul canale Candiano, della gestione di parcheggi a pagamento. L esigenza principale di A.T.M. era quella di avere un Partner Tecnologico che supportasse l azienda nell obiettivo di migliorare i processi e permettesse di avere, in poco tempo ed in maniera affidabile, una base dati consistente da cui trarre indicazioni circa le scelte strategiche da adottare. Il primo settore ad essere coinvolto nel progetto di miglioramento è stato quello manutentivo: nel 2003, ATM ha intrapreso una ricerca sul mercato finalizzata all acquisizione di un sistema informativo per la gestione della manutenzione. A seguito di un attenta fase di selezione, nel 2005 la Pluservice è stata scelta come fornitore del sistema informativo di Manutenzione. Prima dell introduzione del sistema Officina Pluservice, i processi manutentivi aziendali erano prevalentemente basati su supporti cartacei: dalla segnalazione di anomalia dell autista alla comunicazione di fermo del mezzo al movimento, dallo sblocco del mezzo alla registrazione dei lavori effettuati. Attraverso il programma Officina fornito da Pluservice, oggi ATM è in grado di conoscere ed analizzare tempestivamente tutte le attività effettuate all interno della propria struttura manutentiva. A tale scopo sono state inserite nel programma tante tipologie di commessa quante sono le attività produttive e improduttive espletabili dagli operatori. Il sistema Pluservice fornisce al Capo Operaio in servizio il piano di manutenzione con l evidenziazione degli impegni pendenti e della relativa gravità. Il piano viene costantemente aggiornato in base alle scadenze chilometriche registrate e all avanzamento dei lavori di manutenzione. È quindi possibile decidere il programma di lavoro quotidiano, aprendo e rilasciando le commesse secondo le priorità, assegnando i fogli di lavoro ai singoli operai e quindi fermando le macchine per sottoporle alle lavorazioni. La registrazione delle attività svolte internamente (manodopera) avvengono in tempo reale e direttamente ad opera degli addetti: ricevuta l assegnazione della commessa, il tecnico comunica l inizio della lavorazione registrando su apposito terminale installato in, tramite lettura di barcode, l inizio della sua attività. Al termine del lavoro, il sistema genera una chiusura automatica, definitiva o provvisoria, a fronte di un nuovo inizio di attività su altra commessa. In questo modo, l avanzamento dei lavori può essere monitorato in tempo reale dai responsabili di settore. I materiali necessari alle lavorazioni di vengono imputati nel gestionale di magazzino Pluservice direttamente all atto del prelievo e sono visualizzabili in tempo reale anche nelle commesse interessate, permettendo un immediata analisi sia tecnica che economica (costi commessa). Officina di Pluservice è integrato con il sistema in dotazione ai mezzi ATM, per cui le segnalazioni di malfunzionamento, sia quelle derivanti dal sistema di autodiagnosi dei Mezzi sia quelle imputate a bordo dagli autisti utilizzando un apposito tastierino alfanumerico e scegliendo il messaggio da inviare da un elenco appositamente strutturato dal Capo Tecnico, vengono inserite automaticamente nel sistema software. L arrivo delle segnalazioni è segnalato tramite sms sul cellulare del Capo Operaio, il quale si reca nella postazione informatizzata per analizzare le anomalie trasmesse e decidere l intervento. Tramite il sistema Officina, i dati della disponibilità reale dei mezzi vengono messi a disposizione dell esercizio, permettendo di conoscere eventuali scostamenti tra la disponibilità e il fabbisogno dei mezzi e quindi di agire di conseguenza. Tutto ciò stà permettendo una progressiva ottimizzazione ed una più accurata pianificazione delle attività manutentive. C è grande soddisfazione personale per i risultati già raggiunti e per quelli che si stanno per raggiungere. Dott. Vittorio Cazzola Dirigente Tecnico A.T.M. Savit Terni l erogazione della manutenzione in regime di Global Service La società Savit S.r.l. ( Servizi per Autobus e Veicoli Industriali ) nasce dal distaccamento dell attività di manutenzione del parco autobus aziendale dell ATC S.p.a., Azienda Trasporti Consorziali della Provincia di Terni. La SAVIT Srl, si pone l obiettivo di proporsi come azienda leader per l Umbria, nella fornitura di servizi manutentivi in Global Service per flotte di automezzi detenute da Enti e Società sia pubbliche che private. Uno dei primi problemi che la Direzione Tecnica SAVIT ha dovuto affrontare, è stato quello della frammentazione e scarsa rispondenza alle mutate esigenze societarie dei sistemi informativi presenti in azienda, non in grado di supportare l espansione in atto. Nel 2005 il compito di dar vita ad un sistema informativo in grado di far comunicare i diversi settori aziendali, fu affidato a Pluservice, con l adozione dei moduli Officina per le manutenzioni, Acquisti per gli approvvigionamenti, Magazzino per la gestione dei ricambi e Contabilità Generale. Pluservice, durante la fase di avviamento del sistema, ha dovuto superare diverse difficoltà, tra cui la principale è rappresentata ATAF Firenze A.T.A.F. S.p.A., si occupa della gestione e pianificazione del TPL a Firenze e nei 9 comuni di prima fascia, per uno sviluppo complessivo della rete di circa 400 Km, con circa fermate, un parco macchine di 443 veicoli (compresi 144 metano e 26 elettrici) su 4 depositi e circa 1400 addetti. Nel 1999, A.T.A.F. ha sentito l esigenza di riorganizzare ed informatizzare il settore manutentivo, adottando il Software Officina di Pluservice. Notevoli sono stati gli aspetti critici analizzati e risolti con Officina di Pluservice: > Numerosità del parco > Diversità delle tipologie di alimentazione con la conseguente richiesta di competenze tecniche specifiche > Logistica dei depositi di stazionamento e delle officine > Controllo e monitoraggio dell operato delle ditte affidatarie di servizi di manutenzione. Officina di Pluservice ha partecipato attivamente, grazie alle capacità di scalabilità e di adattamento alle nuove esigenze aziendali, ai mutamenti avvenuti in ATAF nel settore manutentivo: > Anno 2000 esternalizzazione delle attività manutentive delle vetture 18 metri alimentate a gasolio con nascita Società Controllata OPI-TEC S.p.A. dalla peculiarità del regime di Global Service offerto da SAVIT, il quale prevede di gestire un parco mezzi particolarmente ampio e disomogeneo, sia nella tipologia di servizio svolto che nelle caratteristiche tecniche. L adozione dei Sistemi Pluservice, ha contribuito notevolmente al netto miglioramento dei processi, grazie soprattutto alla possibilità di accedere ai dati in totale trasparenza ed in tempo reale da ogni settore aziendale coinvolto: le commesse di Officina aperte sono immediatamente visibili dal Magazzino per lo scarico dei materiali, dal Ciclo Passivo per gli eventuali ordini di acquisto, dalla Contabilità per la registrazione delle fatture ricevute; in modo similare, ogni commessa di Officina Chiusa è immediatamente visibile in Contabilità per la fatturazione. Oggi, risultati alla mano, si può affermare che l'adozione di un sistema di tale tipo, unitamente alle capacità dimostrate dalla struttura direzionale SAVIT, ha contribuito al miglioramento dell efficienza aziendale ed alla costruzione di una solida immagine di efficienza organizzativa verso l'esterno: attualmente Savit, è una realtà aziendale in espansione con 4 depositi operativi, oltre 60 dipendenti ed un parco mezzi clienti che supera le 900 unità. > Anno 2002 nascita Società Controllata THECLA, per la gestione dei depositi e delle attività manutentive delle vetture alimentate a Metano > Contemporaneo rafforzamento e riorganizzazione dei processi di manutenzione Interna. Oggi, sia i depositi gestiti da ATAF sia i depositi gestiti dalle ditte terze, utilizzano per la manutenzione il programma Officina di Pluservice, garantendo in tempo reale alla Direzione Tecnica ATAF un controllo preciso e completo sia delle attività svolte internamente, sia delle attività affidate alle società di manutenzione esterne: in ogni istante gli addetti ATAF, tramite Officina, sono in grado di conoscere il numero e la tipologia delle vetture ferme, le commesse di lavorazione attive, i materiali necessari per le lavorazioni e la loro disponibilità a Magazzino. Tutto il flusso manutentivo, dall assegnazione delle vetture ai depositi alla pianificazione delle manutenzioni preventive, dal controllo delle vetture necessarie per l espletamento del servizio alla registrazione delle attività effettuate, fino ad arrivare al monitoraggio degli indicatori di manutenzione, trae origine dalle informazioni registrate su Officina di Pluservice. case history case history

5 il pilota informatico per la gestione globale delle aziende di trasporto ACQUISTO MASSA VESTIARIO ORARI PRENOTAZIONI INTERNET BOOKING ACQUISTO VIA WEB, SMS PAGHE TRASPORTO A CHIAMATA LOCALIZZAZIONE MEZZO SERVIZIO CERTIFICAZIONE DEL SERVIZIO SISTEMA QUALITÀ CONTROLLO DI GESTIONE servizio a chiamata ricerca orari biglietteria internet booking ALCUNE REFERENZE servizio ACFT Ferrara / ACT Reggio Emilia / ACTT Treviso / ACTV Venezia a chiamata rischio AGENZIA MOBILITÀ RIMINI Rimini / AIM Vicenza / AIR Avellino / AMAT flottepalermo / AMAT Taranto AMI Ferrara / AMI Urbino / AMT Verona / AMTAB SERVIZIO Bar / APM Macerata APTV Verona / ARPA Chieti / ATAF Foggia / ATAF Firenze / ATAM Reggio Calabria ATC La Spezia / ATCM Modena / ATC Terni / ATM Ravenna / ATP Sassari / CASAM Matera CERM Ferrara / CONEROBUS Ancona / CONSORZIO AUTOLINEE Cosenza / CONTRAM Camerino CTP Tarant / DI FONZO Vasto / DOLOMITIBUS Belluno / FERROTRAMVIARIA Bari FERROVIE DELLA CALABRIA Catanzaro / FNMA Milano / FTV Vicenza GRUPPO D AMICO Roma GRUPPO TROIANI Terni / IBUS Roma / INSIEL Udine KM Cremona / LA MARCA Treviso / LIROSI Gioia Tauro / MARINO Altamura ROMANO Crotone / SAB Bergamo / SADEM Grugliasco / SAIA Brescia Con il nostro SAJ Trebisacce / SAL Lecco / SALEMI Marsala / SAPAV Pinerolo / SAR Cisano S.N. Pilota Informatico PluService SAU Trapani / SAVDA Aosta / SAVIT Terni / SCHIAFFINI Roma / SCS Crema per la gestione globale Seatour Roma / SEGESTA Enna / SEPSA Napoli / SIA Brescia / SITA Padova delle Aziende SSIT Spoleto / START Ascoli Piceno / STEAT Fermo / STAUR Teramo di Trasporto Passeggeri lavorano: SPT LINEA Como / STP Trani - Bari / STP Brindisi / TEMPI AGENZIA Piacenza 250 clienti TPM Monza / TRAMBUS OPEN Roma / VIAGGI DI MAIO Calitri 70 officine che gestiscono la manutenzione di autobus che percorrono Km/anno 80 ricerca orari uffici Movimento che gestiscono la programmazione di corse giornaliere, i turni di autisti, le paghe di dipendenti, biglietteria con 100 vettori che utilizzano Telemaco per il controllo di tesserati, rivendite, ,00 di incassi/anno e internet booking 60 uffici amministrativi che gestiscono la contabilità. Forniamo inoltre assistenza tecnico sistemistica a 140 aziende in tutta Italia. Aree geografiche presidiate dai nostri Area Manager PLUSERVICE s.r.l Marzocca di Senigallia AN - Italy S.S. Adriatica gestione Sud 228/d Tel r.a - Fax autostazioni Sede di rappresentanza: Roma Uffici territoriali: gestionecosenza e Napoli contratto di servizio rischio flotte gestione autostazioni gestione contratto di servizio

gestione del movimento

gestione del movimento Cartografia Automatic Vehicle Location (AVL) e certificazione del servizio Gestione Percorsi (tabellare) Gestione Esercizio per Linea Gestione dei Turni Macchina Gestione Programmi di Servizio Informazioni

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti.

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Circondario

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000)

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) Lettera circolare n 195/2000 Allegato 1/1 SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) 1. DATI GENERALI DELLA SCUOLA DATI ANAGRAFICI

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura.

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura. Riparazioni in garanzia: Per poter usufruire dell'assistenza tecnica in garanzia, il cliente deve contattare la sede Toshiba Italy Srl tramite il numero a pagamento messo a disposizione. 199... Gestione

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

Le Soluzioni per il Traffico delle Merci

Le Soluzioni per il Traffico delle Merci Le Soluzioni per il Traffico delle Merci Il Sistema Informativo Integrato che risponde a tutte le esigenze del Trasporto e della Logistica Lo strumento necessario per: Autotrasportatori Completi Groupages

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Tipo comunicazione Codice comunicazione 01 - Prospetto informativo 1001514C00394126 Data invio 13/02/2014

Dettagli

Pesaro Urbino La a piattaforma tecnologica che accompagna lo sviluppo di un territorio SMART 9 DICEMBRE 2013

Pesaro Urbino La a piattaforma tecnologica che accompagna lo sviluppo di un territorio SMART 9 DICEMBRE 2013 Pagamento Sosta Servizi comunali Trasporti regionali Tempo libero Collegamenti interregionali Shopping e fidelity Provincia di http://www.prov... mycicero Pesaro Urbino La a piattaforma tecnologica che

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI

SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI SCS LOGISTICA TRASPORTI SPEDIZIONI Sistema Informatico per la Gestione della Società di, Logistica Trasporti Spedizioni Pagina 1 di 20 INDICE 1 SCOPO E FINALITÀ DEL DOCUMENTO... 4 2 DESCRIZIONE GENERALE...

Dettagli

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA

07-12-000181 SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI SEZIONE STUDI E STATISTICA SERVIZIO RAPPORTI INTERNAZIONALI E STUDI Roma 27 giugno 2012 Prot. n. All.ti n. 07-12-000181 12 Alle Imprese di assicurazione autorizzate all esercizio del ramo R.C. auto con sede legale in Italia LORO

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

AudiOutdoor non solo audience. Dentro Media Consultants 17 giugno 2011

AudiOutdoor non solo audience. Dentro Media Consultants 17 giugno 2011 AudiOutdoor non solo audience Dentro Media Consultants 17 giugno 2011 Concessionarie in AudiOutdoor Servizi AudiOutdoor Controllo e certificazione campagne Disponibilità Impianti Inpedoc - Documentazione

Dettagli

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia CLASSIFICA CAPOLUOGHI ECOSISTEMA URBANO XXI edizione Dei 26 parametri Ecosistema da quest anno ne prende in considerazione 18. Il set di indicatori è composto ora da tre indici sulla qualità dell aria

Dettagli

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera.

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera. +5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno La sempre maggiore presenza di imprese gestite da stranieri rappresenta un ostacolo per gli imprenditori italiani, ma il vero problema rimane

Dettagli

Breve sintesi - 2012

Breve sintesi - 2012 Breve sintesi - 2012 L Italia e l Europa nel 2012 Nel 2010 l Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato un nuovo decennio di iniziative per la Sicurezza Stradale 2011-2020 al fine di ridurre

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006 PAGINE GIALLE Roma, marzo 2006 0 Per il 2006 è in corso il rinnovo dell accordo con SEAT. A tal riguardo Poste Italiane provvederà ad assicurare l intera distribuzione e raccolta dei set. Tale processo

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

sistemi SPRING/Motori. La soluzione per la gestione dell'officina, del magazzino ricambi e dell'autosalone. La soluzione facile, completa e aggiornata. L offerta di Soluzioni Gestionali SISTEMI comprende

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Università degli Studi G. d Annunzio Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Elaborazioni su dati di fonte

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia 1 UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le attività d interesse per il turismo

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44 LA CLASSIFICA REGIONALE Il confronto tra reddito disponibile e i sette indicatori di consumo nel 2008 Posizione REGIONI Reddito disponibile (euro procapite) Consumi alimentari (euro) Consumo energia elettrica

Dettagli

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 Oggetto: Versamenti volontari del settore agricolo - anno 2007. Sommario: 1) Lavoratori agricoli dipendenti 2) Coltivatori diretti, mezzadri e coloni e imprenditori

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

Applicazioni per Centri Assistenza

Applicazioni per Centri Assistenza Applicazioni per Centri Assistenza SOLUZIONI GESTIONALI PER LE AZIENDE //TDAINFORMATICA/ ERP/ CENTRO ASSISTENZA TECNICA INTRODUZIONE GESTIONE DEGLI INTERVENTI TREND TNG CENTRO ASSISTENZA TECNICA: LO STRUMENTO

Dettagli

PREVENZIONE E SOCCORSO

PREVENZIONE E SOCCORSO ANNUARIO DELLE STATISTICHE UFFICIALI DEL MINISTERO DELL INTERNO - ed. 215 a cura dell Ufficio Centrale di Statistica Cod. ISTAT INT 12 Settore di interesse: AMBIENTE E TERRITORIO Titolare ATTIVITÀ DI SOCCORSO

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com

roj X Soluzione SCM Experience the Innovation www.solgenia.com roj X Soluzione SCM www.solgenia.com Experience the Innovation OBIET T IVO: catena del valore www.solgenia.com Experience the Innovation 2 Proj è la soluzione Solgenia in ambito ERP e SCM per l ottimizzazione

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE.

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. TAGLIANDO DEL 30% I COSTI DELLA POLITICA DEI COMUNI SI TROVEREBBERO RISORSE PER 900 MILIONI PER ATTENUARE IL CARICO FISCALE PER LAVORATORI

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO VENETO Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO Servizio Extraurbano di Padova DATI Km percorsi 13.141.764 Autobus 268 Età media del parco

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

Log-on 2.0. 120 Ordini professionali e associazioni di categoria pagano Europaconcorsi per offrire a tutti i loro iscritti i nostri servizi

Log-on 2.0. 120 Ordini professionali e associazioni di categoria pagano Europaconcorsi per offrire a tutti i loro iscritti i nostri servizi Log-on 2.0 Dal 1998 europaconcorsi.com è il sito internet di riferimento per gli architetti italiani. Da oltre 10 anni forniamo servizi d'informazione e comunicazione professionale ai maggiori Ordini professionali

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

Guida Prodotto rel.1.0

Guida Prodotto rel.1.0 Guida Prodotto rel.1.0 Settembre 2009 Descrizione Quadro Servizi Incluso 1 Sommario Premessa...4 Le principali funzionalità :...4 Tabelle generali....5 Dati generali...5 Contratti...6 Attrezzature...6

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Il software per le Ortopedie & Sanitarie

Il software per le Ortopedie & Sanitarie Il software per le Ortopedie & Sanitarie L introduzione in azienda di un software applicativo, che si pone come obiettivo la informatizzazione completa di tutti gli aspetti legati all attività dell azienda,

Dettagli

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata,

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata, ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti Via A. Gramsci, 2 15121 Alessandria Tel. 0131/316265 e-mail: alessandria.r.dipartimento@inail.it-posta certificata: alessandriaricerca@postacert.inail.it

Dettagli

La Presidente della FNCO Miriam Guana

La Presidente della FNCO Miriam Guana FEDERAZIONE NAZIONALE DEI COLLEGI DELLE OSTETRICHE P.za Tarquinia, 5/D - 00183 Roma tel. 067000943 fax 067008053 e-mail: presidenza@pec.fnco.it - web: www.fnco.it Orario apertura linea telefonica: dal

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per gli Studi, la Statistica

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di

Lorenzo Bertuccio LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: INDAGINE SULLE PRINCIPALI 50 CITTA. Edizione 2012. Con il patrocinio di. Con il contributo di LA MOBILITA SOSTENIBILE IN ITALIA: indagine sulle principali 50 città Lorenzo Bertuccio Direttore Scientifico Euromobility Gruppo di lavoro: Emanuela Cafarelli Aldo Di Berardino Marianna Rossetti L indagine

Dettagli

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO Con la scadenza della prima rata della Tasi prevista per il prossimo 16 giugno, i Comuni incasseranno

Dettagli

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 28 febbraio 2014 prot. n. 1479 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

Roma 14 maggio 2004. Il Dirigente UGenerale. Agli Uffici Provinciali Loro Sedi. Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Loro Sedi

Roma 14 maggio 2004. Il Dirigente UGenerale. Agli Uffici Provinciali Loro Sedi. Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Loro Sedi Roma 14 maggio 2004 DIREZIONE GENERALE VIA A. BALLARIN 42 00142 ROMA Il Dirigente UGenerale II Agli Uffici Provinciali Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Agli Enti iscritti all INPDAP (tramite

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

INIZIATIVE IN CORSO EXPO MILANO 2015 GIUBILEO ROMA 2015 MAGGIORI CITTÀ ITALIANE

INIZIATIVE IN CORSO EXPO MILANO 2015 GIUBILEO ROMA 2015 MAGGIORI CITTÀ ITALIANE INIZIATIVE IN CORSO EXPO MILANO 2015 GIUBILEO ROMA 2015 MAGGIORI CITTÀ ITALIANE 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 Agrigento Alessandria Ancona Aosta Arezzo Ascoli Piceno Asti Avellino Bari Barletta-Andria-Trani

Dettagli

COMUNE DI LUGO DI VICENZA

COMUNE DI LUGO DI VICENZA COMUNE DI LUGO DI VICENZA PROVINCIA DI VICENZA PIANO TRIENNALE 2014-2016 DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE DOTAZIONI STRUMENTALI, DELLE AUTOVETTURE E DEI BENI IMMOBILI AD USO ABITATIVO E DI SERVIZIO (art. 2,

Dettagli

Per le riparazioni fuori Garanzia:

Per le riparazioni fuori Garanzia: Riparazioni in garanzia: Per poter usufruire dell'assistenza tecnica in garanzia, il cliente deve contattare la sede Packard Bell Italy S.r.l. tramite il numero a pagamento messo a disposizione. 199...

Dettagli

mycicero BENVENUTI nel mondo mycicero GIORGIO FANESI PRESIDENTE PLUSERVICE SMART CITY EXHIBITION 16 OTTOBRE 2013

mycicero BENVENUTI nel mondo mycicero GIORGIO FANESI PRESIDENTE PLUSERVICE SMART CITY EXHIBITION 16 OTTOBRE 2013 BENVENUTI nel mondo mycicero Pagamento Sosta Servizi comunali Trasporti regionali Tempo libero Collegamenti interregionali Shopping e fidelity mycicero la piattaforma tecnologica che accompagna lo sviluppo

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

Elenco dei numeri dei conti correnti "Poste italiane Proventi di Filiale..." da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio

Elenco dei numeri dei conti correnti Poste italiane Proventi di Filiale... da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio AGRIGENTO 306928 POSTE ITALIANE SPA FILIALE AGRIGENTO - PROVENTI DI FILIALE IT75P0760116600000000306928 ALBA 15674286 POSTE ITALIANE SPA FILIALE ALBA PROVENTI FILIALE IT89P0760110200000015674286 ALESSANDRIA

Dettagli

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE.

PROVINCIA DI PESCARA DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE SERVIZIO CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. CITTA' DI SPOLTORE PROVINCIA DI PESCARA SEGRETERIA GENERALE Registro Generale delle Determinazioni N. 995 del 10/10/2013 DETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE SETTORE SETTORE VI - CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere.

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA OGGETTO: Domanda di ammissione alle Fasi del piano

Dettagli

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI PER GLI IMMOBILI DIVERSI DALL ABITAZIONE PRINCIPALE: QUASI 25

Dettagli

ZCS ADD-ON AGENTI, MANUTENTORI, UFFICI, RESPONSABILI, CLIENTI, FORNITORI. Impianti & Manutenzioni

ZCS ADD-ON AGENTI, MANUTENTORI, UFFICI, RESPONSABILI, CLIENTI, FORNITORI. Impianti & Manutenzioni ZCS ADD-ON AGENTI, MANUTENTORI, UFFICI, RESPONSABILI, CLIENTI, FORNITORI Impianti & Manutenzioni Impianti & Manutenzioni La soluzione scritta per coordinare le attività del personale addetto alla manutenzioni

Dettagli