2 CONGRESSO NAZIONALE ANMCO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 CONGRESSO NAZIONALE ANMCO"

Transcript

1 Uniti nella Ricerca per le Cure di Qualità Fondazione per il Tuo cuore - Onlus Congress News Daily1di Francesco Supplemento di Cardiologia negli Ospedali 2 CONGRESSO NAZIONALE ANMCO di Marino Scherillo di Attilio Maseri Bovenzi ANMCO 2011: PRONTI AL VIA Benvenuti a Firenze. ANMCO Congresso Nazionale di Cardiologia è ai blocchi di partenza. E pensato come un appuntamento scientifico per i Cardiologi e gli Infermieri, attivi nelle 890 Strutture cardiologiche e nelle 416 UTIC italiane ed impegnati con passione Campagna 2011 per il Tuo cuore Un successo sotto gli occhi di tutti Stiamo uniti per il Tuo cuore Anche quest anno la Fondazione per il Tuo cuore ha lanciato dal 12 al 20 febbraio una Campagna di sensibilizzazio- Failure is not an option di Mario Chiatto Viviamo l arte della continua attesa operosa, spesso intrisa di solitudine. Tutti aspettiamo, attendiamo che qualcosa accada, qualcosa di nuovo, di definitivo, di risolutivo, che riempia e soddisfi la nostra attesa. Così ogni attesa è una scoperta per sé e SEGUE A PAG. 3 La quinta edizione del Congress News Daily: il quotidiano del Congresso SEGUE A PAG. 2 SEGUE A PAG. 2 SEGUE A PAG. 3 Da non perdere!!! Cerimonia Inaugurale , Aula Ischia OGGI AL CONGRESSO mercoledì 11 maggio Aula San Domino MINIMASTER 2 Anomalie dell ECG nel giovane asintomatico: casi clinici commentati Aula Pantelleria MINIMASTER 4 La rivascolarizzazione miocardica del coronaropatico cronico Aula Panarea MINIMASTER 6 La responsabilità civile e penale del cardiologo ospedaliero SEGUE A PAG. 3 Il giornalista TV Franco Di Mare interviene alla Cerimonia Inaugurale con un interessante talking su come si comunica in pubblico. Non mancare! 1

2 di Marino Scherillo ed entusiasmo nell Assistenza e nella Ricerca per le Cure di Qualità. Il Consiglio Direttivo ed il Consiglio Nazionale ANMCO avendo in mente una efficace trasmissione di sapere tra Professionisti - al meglio delle evidenze scientifiche disponibili - hanno elaborato 179 Eventi Scientifici (Figura 1). Verranno discussi i risultati della Ricerca Scientifica in Cardiologia riportati in 538 Abstract accettati al Congresso di cui 80 Comunicazioni e 458 Poster. Il CardioNursing 2011 è costituito da 24 eventi scientifici (Figura 2) elaborati con il prezioso supporto ideativo dell Area Nursing ANMCO. Nel complesso saranno affrontati una ampia varietà di snodi clinici ricorrenti nella pratica quotidiana per selezionare, con l ausilio di colti e competenti Moderatori e Relatori, appropriati e fluidi percorsi diagnostico - terapeutici condivisi tra gli operatori tecnici. Tra le tante novità di quest anno troverete la Galleria il Valore della Vita, dedicata alla prima Campagna di Sensibilizzazione multimediale e multimodale per la lotta all infarto miocardico. Sono in mostra una selezione delle Foto di prestigiosi Autori e gli elaborati artistici di Bambini provenienti da 273 classi primarie e secondarie che hanno inviato contributi nell ambito dell iniziativa Art for Heart School. Vi invito tutti a visitarla! Durante la Cerimonia Inaugurale saranno premiate la Scuola primaria Peppino Impastato di Palermo e la Scuola secondaria Istituto Comprensivo Mazzi di Bergamo che hanno vinto la gara creativa. Il giornalista TV Franco Di Mare e l Assessore al Turismo del Comune di Firenze Prof.ssa Elisabetta Cianfanelli presiederanno alla premiazione. Nell ultimo giorno due appuntamenti da non perdere: i Medici e gli Infermieri si ritroveranno tutti insieme nella Convention delle UTIC ed al Simposio Highlight: tutto il Congresso in 90 minuti. Buon lavoro e buon Congresso a tutti! 6 MiniMaster i Numeri 9Clinical Arena del Congresso 1Studi Clinici ANMCO 1Convention UTIC 58 Forum 8Simposi Congiunti: AGENAS, ISS, ESC, SI Neurologi, SI Nefrologi, AIPO, FADOI 5Simposi in collaborazione: ATBV, ANCE, ARCA, GICR, SICOA, SIC Sport 9Simposi Aree ANMCO 1Simposio FIC 179 1Highlight eventi scientifici 1Lezione sul cuore 2Controversie Eventi Satelliti Abstract accettati 16 Sessioni di Comunicazioni 39 Sessioni Poster Figura 1 Figura MiniMaster 4 Main Session Infermieri e Medici 8 Simposi 1 Tavola Rotonda 3 Sessioni Comunicazioni 4 Sessioni Poster i Numeri di CardioNursing 24 eventi scientifici di Attilio Maseri 2 I NUMERI DELLA CAMPAGNA gli euro raccolti gli italiani che hanno sostenuto la Fondazione per il Tuo cuore con le loro donazioni i CD realizzati da Rai Trade con i brani musicali presentati al Festival di Sanremo nella serata dedicata ai 150 anni dell Unità d Italia gli euro ricavati della vendita dei CD musicali 160 le Cardiologie che hanno animato questa Campagna organizzando diverse manifestazioni locali nell ambito dell iniziativa Cardiologie per il Tuo cuore ne e raccolta fondi con il contributo della Rai per proseguire la sfida lanciata due anni fa al Quirinale per la ricerca cardiovascolare: vogliamo scoprire nuovi bersagli terapeutici e preventivi che ci permettano di personalizzare su misura le cure cardiovascolari per trattare il malato, con le sue individualità, piuttosto che solo la malattia con la sua progressiva standardizzazione. Sono state coinvolte in questa sfida oltre 700 Cardiologie, gli oltre Cardiologi ANMCO e alcuni dei maggiori Centri di Ricerca italiani universitari e non. Nella Sede della Fondazione a Firenze il 28 marzo scorso si è svolta la Conferenza Stampa di chiusura della Campagna. A questo incontro hanno partecipato i Presidenti della Fondazione e dell ANMCO con i rispettivi Consigli Direttivi, Luigi De Siervo, Direttore di Rai Trade, Luciano Onder, Gianni Morandi e Gianmarco Mazzi, rispettivamente Presentatore e Direttore Artistico del Festival di Sanremo. In questa occasione sono stati comunicati i risultati della raccolta fondi. A tutti la Fondazione è profondamente grata! Vorrei terminare riportando due belle e significative frasi: una di Gianni Morandi e l altra di Gianmarco Mazzi. Gianni Morandi: «... l idea che, nell occasione dei 150 anni dell Unità d Italia ci fosse anche un momento particolare di solidarietà lo abbiamo ritenuto importante. È stato per noi sentirci più utili, più orgogliosi di fare un piccolo passo per promuovere la ricerca proprio per il Tuo cuore». Gianmarco Mazzi: «Abbiamo chiesto a tutti gli artisti la disponibilità ad aiutarci a fare questa serata ed abbiamo pensato che tra le eccellenze che avremmo voluto rappresentare, oltre all eccellenza artistica del premio Oscar Roberto Benigni, ce n erano altre due: il talento degli italiani in un campo importante come è il campo scientifico, e la generosità degli italiani». CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily

3 di Francesco Bovenzi per gli altri. Il grand tour della vita è denso di tappe vissute nell attesa di incontri significativi, di emozioni, di conoscenze, di cambiamenti. Per noi Cardiologi l attesa del Congresso Nazionale rappresenta la voglia di confronto, l osmosi del sapere, il piacere di trasmettere le proprie esperienze, la ricerca di soluzioni per un difficile lavoro che sempre più sommessamente sostituisce la magnificata solitudine del malato con quella di un Medico demotivato e alla ricerca di fughe e vie d uscita. E il tempo in cui si perdono i contatti umani, sostituiti da un ipertrofica e carente comunicazione, in cui anche grazie alle e agli sms la parola è persa, e con lei anche il necessario feeling espressivo e di modi è dimenticato. Diveniamo bersaglio facile, disgregato dominio di un attesa senza tempo in cui persino quel naturale filo di speranza sembra vano. Oggi però, l attesa responsabile che qualcosa accada sembra essere soddisfatta dalla partecipazione consapevole e motivata di chi ascolta in questi giorni le novità nel carosello della scienza del cuore. Il Congresso è di fatto un grande laboratorio percorso da fermenti e grandi speranze, confronti e incontri. Fermiamoci un attimo a discutere dimenticando ogni logica personale, perché se è vero che qualcosa accade solo a chi ha la pazienza di attendere, eccoci dopo un anno a rivivere insieme la tradizione che da sempre segna le tappe che caratterizzano l evoluzione e il progresso del nostro lavoro. Oggi sentiamo sulla nostra pelle la responsabilità morale di credere alla difesa del cuore, perché viviamo tempi in cui qualcuno ha lanciato la sfida per una nuova condizione della nostra umanità professionale, quella del Cardiologo proiettato in nuovi modelli assistenziali per l intensità di cura. La sfida ci viene lanciata dalla politica per esaltare l efficienza del lavoro del Medico con strategie senza evidenze, ben supportate e confinate in slogan del tipo: centralità del malato, caccia agli sprechi e agli errori, degenza breve, multidisciplinarietà, alta tecnologia, ma il progetto tratteggia un destino inevitabile per il nostro futuro, a partire dalle UTIC. Occorre recuperare tutte le energie non solo intellettuali. Serve molta unitarietà, preziosa coesione perché divisi siamo più deboli, serve tanta responsabilità, nuova ideazione, perché occorre pur agire, e mai come oggi serve rispondere divulgando i nostri dati. In questi ultimi 50 anni abbiamo dato vita alla speranza di tanti cuori malati, abbiamo acquisito grande autorità e autorevolezza morale per creare una nuova e difficile attesa operosa, perché crediamo ancora che qualcosa di diverso possa accadere, cambiare. Non sarà mai troppo tardi per una pacifica rivoluzione, per farsi sentire, il Congresso oggi rappresenta un opportunità per (ri)partire insieme, perché alla fine la condizione umana di André Malraux, presto apparterrà a tutti noi Cardiologi, e non sarà di una professione, ma dei nostri malati, dell intera società. Su questi temi importanti è costruito il nostro futuro, per questo oggi sulla Terra come ieri sulla Luna per l Apollo 13 failure is not an option. di Mario Chiatto Cari Colleghi, è con rinnovata emozione che saluto l inizio dei lavori del 42 Congresso Nazionale ANMCO, non senza aver prima ringraziato il Presidente e tutto il Consiglio Direttivo e tutti voi per la consueta e calorosa partecipazione, che è sì per noi organizzatori sostegno e stimolo durante lo svolgimento delle giornate cardiologiche, ma è soprattutto un importante attestato di fiducia accordato al lavoro svolto durante tutto l anno dall intero Direttivo. Ciò detto, entrando nel vivo del Congresso è doveroso un cenno all ormai noto Congress News Daily (CND), Supplemento di Cardiologia negli Ospedali. Il Quotidiano ha assunto sempre più negli anni la connotazione di Guida (da affiancare al Programma ufficiale) molto aggiornata su quel che succede nelle Aule, piacevole da leggere o anche solo da consultare. Sarà grazie al lavoro di retropalco di giovani Colleghi, calati per pochi giorni nel ruolo di giornalisti che, in ogni numero del CND, sarà fatto il punto di quanto è stato detto e discusso nelle Sessioni ufficiali, con sintesi degli avvenimenti già accaduti ed anticipazione degli eventi della giornata in corso. Sarà poi l intera Redazione di Cardiologia negli Ospedali, che si avvale delle insostituibili professionalità di Simonetta Ricci e di Luana Di Fabrizio, a coordinare e supervisionare l incessante lavoro dei nostri Cardiologi giornalisti. Il Quotidiano sarà già disponibile di buon mattino, cosicchè tutti noi potremo più facilmente orientarci su cosa seguire nei vari Simposi e Seminari. Aggiungo, che i nuneri del CND oltre che in versione cartacea sono disponibili anche online, scaricabili sul Sito WEB alla pagina A questo punto non mi resta che augurarvi un buon inizio di Congresso. OGGI AL CONGRESSO mercoledì 11 maggio Aula Ischia SIMPOSIO CONGIUNTO ANMCO - AGE.NA.S. Le valutazioni di esito in cardiologia Aula Favignana SIMPOSIO CONGIUNTO ANMCO - AIPO Interazioni cuore - polmoni Aula Capri CLINICAL ARENA Terapia di resincronizzazione: recenti acquisizioni Aula Ischia SIMPOSIO CONGIUNTO ANMCO - ESC ESC Guidelines on myocardial revascularization Aula Caprera SIMPOSIO La Rianimazione Cardiopolmonare: cosa c è di nuovo Aula Pantelleria SIMPOSIO CONGIUNTO ANMCO - ISS Il nuovo osservatorio epidemiologico cardiovascolare 2011 CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily 3

4 di Pasquale Caldarola, Quinto Tozzi, Daniela Pavan Progetto ANMCO AMI Standard of Care L ANMCO prosegue nella diffusione della cultura e dei concetti legati alla Clinical Governance ed alla Gestione dei Rischi nell ambito della Cardiologia Domani 12 maggio nell Aula Pantelleria, durante il Simposio dell Area Management & Qualità, sarà presentata una proposta di certificazione del percorso SCA - STEMI. L ANMCO intende cogliere ed interpretare nuovi bisogni, proporre indirizzi e risposte concrete ai Soci, promuovendo un modello di riferimento semplice e misurabile, in grado di innescare un processo dimostrabile di miglioramento continuo relativo alla sicurezza, qualità e appropriatezza delle prestazioni erogate, anche con l interfaccia delle istituzioni e degli enti regionali. A tal fine l ANMCO, attraverso la costituzione di un apposito Gruppo di Progetto, costituito dal Presidente in carica, dai componenti del Consiglio Direttivo, da rappresentanti dell Area Management & Qualità ed Emergenza - Urgenza e da Colleghi esperti nella gestione delle SCA, con il supporto tecnico ed operativo di OPT S.r.l, Società di comprovata esperienza nella progettazione ed implementazione di modelli organizzativi in Sanità ed in ambito cardiologico, intende sviluppare un Modello per il PDTA, percorso diagnostico terapeutico assistenziale del Paziente con Sindrome Coronarica Acuta - STEMI. Il Progetto è importante anche per la centralità dell argomento: il percorso SCA ha significative evidenze scientifiche ed è una della patologie traccianti della qualità per la Cardiologia. Che la valutazione debba entrare obbligatoriamente nella vita professionale dei Medici è ormai concetto acquisito, e confermato anche da alcuni pronunciamenti normativi. Del resto un recente disegno di legge sottolinea l importanza dell accreditamento e della politica di miglioramento continuo della qualità. In quest ottica l AMN- CO come Società Scientifica ritiene di dover assumere un ruolo attivo nel contribuire alla sperimentazione scientifica ed all applicazione di modelli di valutazione delle attività cardiologiche. E stato scelto come argomento lo STEMI perché centrale per l attività cardiologica a tutti i livelli, oltreché per le evidenze scientifiche disponibili. Il Progetto AMI Standard of Care prevede una prima importante fase legata alla verifica di conformità del Modello da parte di un ente di Certificazione; all interno del progetto ANMCO assume il ruolo di coordinamento degli aspetti tecnico - professionali. Questo è un passaggio importante che consentirà all ANMCO, in una fase successiva, di farsi promotore della diffusione e verifica dell applicazione del modello certificato, secondo un approccio assolutamente innovativo. L obiettivo principale è garantire omogeneità nel trattamento del paziente STEMI, facilità di accesso alla prestazione, misurazione dei risultati ottenuti, valorizzando un approccio complessivo orientato a garantire la migliore risposta ai bisogni di salute ed alla centralità del Paziente. Promuovere un percorso di miglioramento continuo virtuoso, basato sul rispetto di requisiti di qualità e di sicurezza, attraverso l applicazione di regole, di Linee Guida e protocolli condivisi. In ciò l ANMCO ritiene di poter e dover giocare un ruolo importante in qualità di promotore e sostenitore delle realtà cardiologiche che vorranno partecipare e favorire un confronto costruttivo, basato su: 1. definizione di regole comuni; 2. monitoraggio di adeguati indicatori anche secondo modalità innovative, (Balanced Score Card). L attivazione del Progetto, oltre a garantire un processo di sensibilizzazione e di crescita delle competenze legate al confronto tra realtà similari, permetterà di avviare la raccolta di dati inerenti il percorso STEMI nelle varie realtà regionali, con formulazioni di azioni di miglioramento ed attivazione di un sistema di reporting utile per tutti gli Stakeholders. 4 CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily

5 di Maurizio Giuseppe Abrignani Il Minimaster La responsabilità civile e penale del Cardiologo ospedaliero Uno dei Minimaster con cui inizia oggi il 42 Congresso Nazionale ANMCO è dedicato a un argomento spinoso ma che purtroppo nessuno di noi può permettersi di sottovalutare, come ci sottolinea il recente caso della sentenza che ha colpito un Collega per la morte di un paziente dimesso in nona giornata. Massimo Uguccioni ed io abbiamo voluto coordinarne i lavori con l obiettivo di fornire informazioni aggiornate e utili consigli in tema di responsabilità sanitaria a tutti i Colleghi interessati, ed è un peccato che il Minimaster si debba rivolgere, per definizione, a un audience ristretto. Ritenere di essere professionalmente preparati, attenti e scrupolosi e quindi di sentirsi immuni dal coinvolgimento in vicende a sfondo medico legale, infatti, è una pia illusione. Anche un automobilista modello può essere suo malgrado coinvolto in un incidente stradale ed essere costretto a difendere il proprio operato. La speranza, certo, è che la giustizia trionfi sempre e che chi ha ben operato esca a testa alta dal procedimento che l ha coinvolto. Ma, anche in questo lieto fine, dal primo avviso di garanzia all esito spesso positivo e definitivo (l 80% dei processi per malpractice a livello penale si conclude con l assoluzione del Medico imputato) molta acqua deve spesso passare sotto i ponti. Anni di sofferenze psicologiche, di ansie, di dubbi, di ricadute negative economiche e professionali; e fortunato chi può godere di un adeguato supporto professionale e familiare, tali che non gli facciano perdere l autostima e che gli forniscano le forze per andare avanti. Se quest argomento fosse una patologia, certo l aspetto epidemiologico sarebbe ancora oscuro. Mancano, infatti, dati certi su quanti siano i procedimenti a carico dei Cardiologi ospedalieri, però i dati nazionali ci parlano di un sempre crescente ricorso agli strumenti giudiziari da parte di pazienti e familiari. Ad esempio dal 2005 al 2010, a Roma, le cause che hanno per oggetto la responsabilità medica sono aumentate del 15% come emerge dalla Mappa dei Conflitti, elaborata dall Osservatorio sui Conflitti e sulla Conciliazione. Secondo gli ultimi dati dell ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici), inoltre, l ammontare delle denunce e delle relative aperture delle pratiche di risarcimento dei sinistri in area medica (contro ASL e singoli Medici) è passato da nel 1994 a nel 2008, circa il 200% in più. Il fenomeno è espressione forse del clima di tensione e litigiosità che si va affermando anche nel nostro paese, forse del crollo della fiducia nel singolo professionista che opera in trincea, che fa da contraltare alle tante interviste o articoli giornalistici che testimoniano la quasi onnipotenza della Medicina moderna (e degli eroici luminari intervistati). A sua volta, l amplificazione mediatica del fenomeno rischia di minare alla radice, con effetti devastanti, la relazione Medico - Paziente. L AMAMI, l Associazione per i Medici Accusati di Malpractice Ingiustamente, chiede da tempo l istituzione di un Osservatorio dell errore e del contenzioso Paziente - Medico. Probabilmente sono maturi i tempi perché anche la nostra Associazione, vivace nel proporre Studi osservazionali sui più vari argomenti, organizzi un questionario sulle problematiche medico - legali degli Associati, anche, perché no, per ricevere suggerimenti su eventuali azioni da intraprendere. Un esempio concreto può a volte valere molto e per tale motivo tre Casi Clinici di presunta malpractice sono stati affidati a valenti Colleghi che operano nel quotidiano come Nicola di Venere, Cristina Castello e Guglielmo Bernardi, che ci illustreranno rispettivamente un caso di malasanità nei setting specifici della consulenza in Pronto Soccorso, della consulenza cardiologica a pazienti ricoverati per altre patologie e della Cardiologia invasiva. Sono situazioni e attività considerate ad alto rischio medico - legale, ma chi opera in altri ambienti come l Unità Coronarica o la Degenza cardiologica, come pure la Cardiochirurgia, non può considerarsi affatto al riparo da spiacevoli esperienze processuali. Nello stesso tempo erano necessari degli spunti sia pur sintetici sui concetti fondamentali del danno, della colpa professionale, della responsabilità di equipe, del nesso di causalità come pure indicazioni sullo svolgimento delle varie tappe processuali in ambito sia civile sia penale, che sono stati affidati ad un Medico legale di grande esperienza come Antonio D Urso. Certamente la Giurisprudenza, come l arte medica, è in continua evoluzione, come ci è noto dalle varie sentenze della Corte di Cassazione o dalla recente introduzione dell istituto della mediazione (a proposito, siamo sicuri che la conciliazione obbligatoria sia una cosa positiva?), e per tale motivo abbiamo chiamato proprio un Magistrato, come Vincenzo Bafundi, ad illustrarci i nuovi orientamenti giurisprudenziali in tema di responsabilità sanitaria. Altre quattro Relazioni sono state invece dedicate al tema di come prevenire il proprio coinvolgimento in questioni giudiziarie. Premesso che è fondamentale un corretto approccio sia personale sia istituzionale (spesso il singolo professionista paga il prezzo di carenze organizzative - strutturali) alle attività di risk management, tema a cui la nostra Associazione ha precedentemente dedicato grande attenzione (oltre che a quello della formazione in senso lato), è indubbio che essere aggiornati su tutti i campi della Cardiologia e mettere in pratica le relative misure diagnostiche e terapeutiche è senz altro utile quanto meno per dimostrare la correttezza del proprio comportamento. A questo proposito, negli ultimi anni nelle aule dei Tribunali si è iniziato a parlare di Linee Guida cardiologiche quasi quanto avviene nei nostri eventi congressuali. Se tuttavia, in presenza di un evento negativo, il mancato rispetto delle Linee Guida può mettere il Medico in grande difficoltà, non è detto che la loro pedissequa osservanza, come ci dimostrerà un grande conoscitore del problema, Pietro Di Pasquale, sia sufficiente. Uno dei concetti più innovativi della Giurisprudenza sanitaria è quello che vede il paziente pienamente padrone del proprio stato di salute e quindi portatore del diritto di decidere di accettare un atto medico o di rifiutarlo, anche se questo rifiuto potrebbe essergli letale. Da qui scaturisce il grande tema del consenso informato, con tutti i relativi risvolti (privacy, capacità di intendere e volere, ecc.) di cui ci parlerà un Avvocato, Ornella Mafrici, la cui preparazione e conoscenza del problema ci è nota anche per i suoi puntuali e precisi articoli su Cardiologia negli Ospedali. Un altra arma a disposizione del Medico per mettersi nelle migliori condizioni di potersi difendere da eventuali problematiche medico - legali risiede in una corretta compilazione delle Cartelle Cliniche e dell altra documentazione sanitaria, prima solo cartacea, ora anche virtuale, tema che sarà affrontato da un esperto di Management Sanitario come Evasio Pasini. Infine, poiché come dicevamo l imprevisto è sempre in agguato per chiunque, Andrea Soccetti ci fornirà consigli utili per stipulare un Contratto assicurativo trasparente ed efficace, e anche questo è un tema importante perché l aumento del numero delle richieste di danni comporta parallelamente anche la crescita dei costi assicurativi, un aspetto, questo, che sta mettendo in fuga dal settore le Compagnie Assicuratrici e che si traduce in un vero e proprio salasso economico per il Medico. Secondo una stima dell AMAMI, infatti, negli ultimi 15 anni le Compagnie di Assicurazione hanno aumentato il costo dei premi per le polizze del 250% e i premi assicurativi pagati da ASL e Medici sono passati dai 35 milioni del 1994 ai 453 milioni del A supportare la struttura del Minimaster sono stati richiamati Moderatori di grande peso e affidabilità come Francesco Pugliese, Cesare Baldi, Paolo Corsetti, Stefano Strano, Cosimo Perrone e Gerardo Rasetti, mentre tre grandi eminenze grigie dell ANMCO come Carmelo Chieffo, Ezio Giovannini e Nicola Mininni manterranno vivaci i lavori come panelist. L organizzazione di questo Minimaster non è solo la prova del grande interesse della nostra Associazione verso un problema dagli enormi risvolti personali e professionali, ma vuole essere il punto di partenza di un cammino che vogliamo percorrere insieme per cercare di trovare una soluzione, a più livelli, che concili l interesse dei pazienti con la serenità dei Cardiologi (e anche, riducendo il ricorso alla Medicina difensiva, con le risorse limitate del Sistema Sanità). CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily 5

6 di Roberto Ceravolo e Alessandra Chinaglia Comunicare: una esigenza primaria Comunicare è stata sempre una esigenza primaria per ciascuno di noi. Ci permette di evitare l isolamento e di esprimere la nostra unicità. Comunicare, oggi, significa anche utilizzare strumenti nuovi e, forse, abbandonarne altri ormai obsoleti. Il WEB è ormai divenuto uno spazio virtuale privilegiato nel quale trovare risposta alle nostre necessità di informazione e comunicazione, vivendo anche in località in precedenza tagliate fuori dai circuiti. La nostra Associazione ha, negli ultimi anni, scelto di utilizzare questo mirabile strumento attraverso la realizzazione di un proprio Sito che si aggiunge agli altri mezzi tradizionali di comunicazione quali pubblicazioni e riviste. E stato, così, possibile rendere prontamente disponibile sul WEB per gli Associati le notizie riguardanti le attività intraprese, i documenti prodotti, le iniziative che si susseguono e che scandiscono la nostra frenetica attività associativa. Il WEB, tuttavia, come ogni strumento nuovo e popolare di comunicazione, risente positivamente della continua evoluzione della tecnologia che fornisce nuovi mezzi di comunicazione con una tale velocità da non avere spesso il tempo di abituarsi al cambiamento ed anche le capacità di sfruttare interamente il sistema. Se pochi anni fa era possibile accedere al WEB solo attraverso il proprio personal computer, oggi si può fare anche tramite il proprio cellulare o ipad, regalando la portabilità dell informazione e della comunicazione. Il Cardiologo, oggi, può, quindi, ancora di più affinare le proprie competenze e la propria formazione attraverso una disponibilità maggiore di contenuti, diapositive, pubblicazioni, rapidamente accessibili e quindi più efficaci. Il Consiglio Direttivo ha giustamente interpretato questo mirabile cambiamento decidendo, sin da subito, di dare una ulteriore accelerazione verso l innovazione, sposando l idea di creare uno strumento ancora più interattivo. Dal Congresso potremo conoscere le prime novità, con la possibilità di accedere alle Clinical Arena, alle Interviste che effettuate ad Opinion Leader su temi scottanti trattati nel Congresso e soprattutto agli Atti che saranno presto fruibili e che rappresenteranno una grande fonte di conoscenza per i nostri Associati. Molte altre attività stanno per partire. Il processo di innovazione del nostro Sito, già di altissimo livello, ha avuto bisogno del tempo necessario di ristrutturazione, di un giusto discernimento e, soprattutto, delle risorse economiche, oggi di non facile reperimento, in un momento di grande crisi della società e della farmaceutica. Dopo il Congresso ci sarà, comunque, una decisiva accelerazione e il Sito vedrà il concretizzarsi di iniziative tese sempre più ad avvicinare gli Associati al cuore dell Associazione e soprattutto i più giovani Colleghi. Verrà realizzato, in linea con i Siti europei di maggiore interesse, un vero e proprio ANMCO Channel che sarà un contenitore privilegiato nel quale sarà possibile vedere telegiornali, conferenze sul WEB, interviste con gli opinion leader e comunicare chattando. La sfida è ambiziosa, ma non impossibile! di Stefano De Servi L ANMCO ha tra gli scopi principali della sua mission la Ricerca Scientifica. Questa è una caratteristica peculiare che parte da lontano, si è sviluppata nel tempo, è divenuta componente essenziale della nostra Associazione ed è uno dei motivi per cui siamo orgogliosi di appartenervi. Grande è l attenzione attuale dell ANMCO alla Ricerca. Voglio sottolineare alcuni punti. Fondo ANMCO per la Ricerca 2010 Anche l anno scorso è stato bandito il Concorso per l assegnazione del Fondo ANMCO per la Ricerca che premia con euro uno Studio proposto per tale riconoscimento. E risultato vincitore lo Studio randomizzato multicentrico CYCLE, condotto su un ampia popolazione di pazienti con infarto STEMI. Lo Studio vuole verificare l efficacia della ciclosporina basandosi su dati sperimentali che mostrano come il farmaco contrasti la disfunzione mitocondriale che si verifica nella fase riperfusiva post - ischemica. L endpoint primario dello Studio è rappresentato da un surrogato di riperfusione efficace (ST - segment resolution di almeno il 70% a 60 valutato da un core - lab centrale), tuttavia lo La progettualità ANMCO per la Ricerca Nella scia della grande tradizione degli Studi GISSI, guardiamo con grande ottimismo al futuro per confermare l ANMCO guida scientifica sempre più autorevole della Ricerca Cardiologica in Italia Studio si propone di proseguire con un endpoint clinico (rappresentato da morte per ogni causa e nuova ospedalizzazione a 6 mesi) da verificare in circa pazienti, qualora l ipotesi di efficacia della ciclosporina sia mostrata dall analisi elettrocardiografica. Gli Studi GISSI Outliers La proposta di una ricerca innovativa (Studi GISSI Outliers) che si propone di studiare i pazienti estremi che hanno comportamenti diversi rispetto alla media della popolazione e che presentano probabilmente o fattori protettivi (che li riguardano da un evento prevedibile in base alla presenza di numerosi fattori di rischio tradizionali) o che invece hanno fattori negativi sino ad ora non noti che aumentano la loro probabilità di avere un evento sfavorevole. Tale ricerca si articola in alcuni Studi, di cui il capofila è lo Studio GISSI Outliers CAPIRE, che si propone di individuare due popolazioni di pazienti estremi che abbiano rispettivamente una estesa aterosclerosi coronarica (valutata con TC multistrato) pur in assenza di classici fattori di rischio o coronarie indenni, pur in presenza di alto profilo di rischio cardiovascolare. Tutti i pazienti selezionati saranno inoltre sottoposti a prelievo venoso periferico e i campioni biologici di siero, plasma e DNA saranno utilizzati per caratterizzare e quantizzare i fattori di rischio e di protezione individuale. Il disegno dello Studio è di tipo prospettico con una fase trasversale di confronto tra le popolazioni e una fase longitudinale di follow - up previsto di 5 anni. Gli Studi ANMCO e il conferimento di endorsement: le nuove regole Recentemente il Consiglio Direttivo ANMCO ha riconsiderato le condizioni attraverso le quali la nostra Associazione valuta, approva e conduce i progetti di ricerca che le vengono proposti. L obiettivo è quello di rendere il processo il più semplice, agile e rapido possibile, ma contemporaneamente trasparente e ben documentato. Le proposte di ricerca che provengano da Organi o Organismi associativi o dalla Fondazione per il Tuo cuore saranno di norma considerate a tutti gli effetti come Studi ANMCO. Saranno valutate anche richieste di endorsement da parte di altre Associazioni o Istituzioni Scientifiche italiane e estere, Industrie Farmaceutiche o di Elettromedicali. Per gli Studi ANMCO le proposte dovranno precisare il budget previsto e la copertura finanziaria per l effettuazione della ricerca stessa. Qualora il proponente non riesca a trovare, in tutto o in parte, una fonte di finanziamento, la ricerca potrà essere sostenuta economicamente dall ANMCO, sulla base di priorità segnalate dal Comitato Scientifico nell ambito del Piano della Ricerca. Tale finanziamento dovrà avere l approvazione del Consiglio Direttivo ANMCO. La fase istruttoria prevede (sia per le proposte di Studi ANMCO che per il conferimento di endorsement) l acquisizione da parte del Coordinatore del Comitato Scientifico di pareri di esperti da lui scelti, del giudizio di fattibilità da parte del Centro Studi, delle osservazioni del Comitato Scientifico. Sarà redatto un rapporto finale che verrà inviato al Consiglio Direttivo, che è l organo decisore per la approvazione dei progetti di ricerca da svolgere all interno dell ANMCO. Nella scia della grande tradizione degli Studi GISSI, guardiamo con grande ottimismo al futuro per confermare l ANMCO guida scientifica sempre più autorevole della ricerca cardiologica in Italia. 6 CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily

7 di Nadia Aspromonte Ultrafiltrazione in Cardiologia: una nuova opportunità per i nostri pazienti con scompenso cardiaco refrattario e sindrome cardiorenale Nelle sindromi da scompenso cardiaco acuto, la congestione appare essere la forma di presentazione clinica più frequente. La grande maggioranza dei pazienti ricoverati è trattata con dosi elevate di diuretici dell ansa per via endovenosa spesso con rischio aumentato di gravi effetti sfavorevoli soprattutto in presenza di resistenza alla terapia. Si tratta di una particolare condizione clinica in cui una dose massimale di diuretici non produce ulteriore beneficio clinico in termini di riduzione dell edema e di miglioramento della classe funzionale (scompenso refrattario). I pazienti con queste caratteristiche cliniche presentano esiti sfavorevoli in termini di outcome sia in relazione alla gravità della malattia sottostante che alla presenza di scompenso renale acuto. Sotto il profilo assistenziale la qualità di vita di questi pazienti è resa inaccettabile dalla estrema labilità clinico - emodinamica che richiede frequentissime ospedalizzazioni per cure intensive e talora rende estremamente difficile la dimissione dall ospedale. In tali situazioni, quando l equilibrio dei fluidi e dei sintomi da congestione diventa sempre più difficile da gestire con le terapie mediche convenzionali, in presenza di resistenza alla terapia diuretica e di sindrome cardiorenale, l uso della tecnica ultrafiltrazione (UF) è stato introdotto per ridurre un eccessivo sovraccarico di liquidi. L UF rimuove acqua e soluti non proteici di piccolo o medio peso molecolare (liquido isotonico) attraverso una membrana semipermeabile quando la pressione idrostatica, generata dalla pressione arteriosa o da una pompa del sangue esterna, supera quella oncotica. Oggi sappiamo che gli effetti immediati e tardivi nel trattamento dello scompenso cardiaco consistono in: rimozione di liquido isotonico rispetto al plasma con un contenuto di sodio maggiore rispetto a quanto avviene con il diuretico, maggiore rimozione di liquidi a livello polmonare con rapido miglioramento della PO2, assenza di disturbi degli elettroliti (ipopotassiemia, ipomagnesemia) e dell equilibrio acido - base (alcalosi metabolica), miglioramento del cardiac index, riduzione delle pressioni polmonari e delle resistenze periferiche. Nel Trial UNLOAD (M.R. Costanzo et al., JACC 2007) 200 pazienti ricoverati per riacutizzazione dello scompenso sono stati randomizzati a UF primaria vs terapia diuretica infusionale. A 48 ore nel Gruppo UF: maggiore quantità di fluidi rimossi; minore incidenza di ipo - potassiemia; minore necessità di farmaci vaso - attivi. A 90 giorni nel gruppo UF minore incidenza di riospedalizzazione; riduzione del numero e dei giorni di ospedalizzazioni per scompenso. Lo Studio pur presentando evidenti limiti relativi alla popolazione studiata e ai metodi rappresenta ancora un riferimento per l utilizzazione dell UF nello scompenso refrattario. Ma cosa dicono le Linee Guida attuali riguardo le indicazioni al trattamento? Secondo ACC/AHA l UF è indicata nei pazienti con congestione refrattaria non responsiva alla terapia medica (classe IIa, evidenza B) mentre per l ESC il trattamento è indicato solo nel caso di resistenza ai diuretici e se coesiste insufficienza renale. Nelle Linee Guida dell HF Society of America il trattamento con UF è considerato in caso di fallimento della terapia medica (evidenza C). Valutando gli aspetti gestionali il trattamento non richiede una unità di dialisi, può essere facilmente implementato in ambito cardiologico rispettando le regole di sicurezza ovvero il monitoraggio clinico intensivo del paziente in ambiente protetto o dedicato. La gestione del circuito extracorporeo è affidata a personale medico/infermieristico specificatamente addestrato utilizzando la collaborazione del Nefrologo nei Casi Clinici più complessi. Ultrafiltrazione Ultrafiltrazione Ultrafiltrazione di Carmine Riccio Do The Right Thing SDO nazionali Pazienti con almeno un ricovero per QUALUNQUE CAUSA a 30gg, 60 gg e 1 anno dal ricovero indice % di pazienti con almeno un ricovero per qualunque causa: 30% a 30 gg 45% a 60 gg 70% a 1 anno C è un imbarazzante contrasto tra la efficienza delle cure nella fase acuta di una SCA, che ha consentito di ridurre drasticamente la mortalità durante il ricovero ospedaliero, e la drammaticità dei dati a distanza di un mese, tre mesi e un anno dall evento acuto. Dai dati di recente forniti dal ISS, estrapolati dalle SDO, si evince che la mortalità a distanza è rimasta pressoché immodificata negli ultimi dieci anni, e che i due terzi dei pazienti dimessi si ricoverano nuovamente entro un anno dall evento. Gli stessi dati del Blitz evidenziano una scarsa attenzione della Cardiologia ospedaliera nei confronti della prevenzione secondaria. E come se qualcuno di noi avesse a disposizione un quadro di Van Gogh e, invece di valorizzarlo al massimo, non trovasse di meglio che esporlo su una bancarella del mercato delle pulci. La Cardiologia Riabilitativa (CR) da anni ha proposto un modello strutturato di prevenzione secondaria, validato dai risultati, in grado di incidere in maniera significativa sull outcome dei pazienti dopo un evento acuto. Le attuali potenzialità di ricezione delle Strutture di CR non sono tali da soddisfare i bisogni di tutti i pazienti dopo una SCA. Due anni fa con Salvatore Pirelli, allora Presidente dell ANMCO, si condivise la necessità di avviare un percorso condiviso di definizione delle priorità, in base alle quali identificare quei pazienti a maggior rischio per i quali un passaggio in CR è ineludibile, rispetto a quelli per i quali, laddove non disponibile un programma di CR, un minimal data set di prevenzione secondaria può essere sufficiente. La Consensus ANMCO - IACPR/GICR ha prodotto un Documento che troverete pubblicato sull ultimo numero del Giornale Italiano di Cardiologia. Ma lo sforzo di definire appropriati percorsi assistenziali dopo una sindrome coronarica acuta sta producendo nuovi risultati. Anche Marino Scherillo, attuale Presidente dell ANMCO, ha inteso perseguire la necessità di lavorare su questa strada, condividendo insieme all IACPR - GICR ed ai Cardiologi territoriali dell ARCA, un progetto formativo, organizzato in cinque incontri su tutto il territorio nazionale. Il progetto, che parte dal Documento di Consenso ANMCO - IACPR/GICR, dai dati del Blitz 4 prevede la stesura di un Documento congiunto in cui si definirà il percorso ideale del paziente dopo SCA, dalla lettera di dimissione, alle terapie farmacologiche appropriate, alla tempistica del follow - up e delle indagini diagnostiche. E ora quindi, anche per noi Cardiologi ospedalieri, di riflettere sul destino dei pazienti dopo una SCA. I tempi sempre più stringati delle degenze, le carenze del personale rendono sempre più difficile dedicare tempo e risorse alla stratificazione prognostica, alla ottimizzazione delle terapie farmacologiche e non farmacologiche, in particolare attività fisica e alimentazione, all impostazione di un adeguato follow - up. E necessario però, alla luce dell evidente carenza di una adeguata organizzazione dell assistenza ai pazienti dimessi dalle Cardiologie dopo un evento acuto, di creare una adeguata cultura della dimissione, al fine di non disperdere, a breve distanza di tempo, i brillanti risultati ottenuti nella fase acuta. CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily 7

8 Uniti nella Ricerca per le Cure di Qualità Fondazione per il Tuo cuore - Onlus Time Table 11 maggio 2011 MERCOLEDÌ, 11 MAGGIO ANMCO ASSOCIAZIONE NAZIONALE MEDICI CARDIOLOGI OSPEDALIERI Via La Marmora, Firenze Tel Fax Congress News Daily 2011 Supplemento di Cardiologia negli Ospedali Comitato di Redazione 2011 Ivana Basile - Palermo Giovanni Benedetti - Pisa Michela Bevilacqua - Chioggia Francesca Bux - Bari - Carbonara Stefano Capobianco - Benevento Francesco Giannini - Trieste Christos Katsanos - Fermo Eleonora Lami - Lucca Alessandra Mazzoni - Lucca Leonardo Misuraca - Pisa Cinzia Monda - Napoli Daniela Mutone - Urbino Vincenza Procaccini - Benevento Sebastiano Verdoliva - Benevento Cardiologia negli Ospedali Editor Mario Chiatto Co - Editor Domenico Gabrielli Comitato di Redazione Maurizio Giuseppe Abrigani Pasquale Caldarola Fabrizio Giovanni Oliva Serena Rakar Roberto Valle Redazione Simonetta Ricci Luana Di Fabrizio Progetto Grafico e Impaginazione Studio Mirannalti Stampa Tipografia Il Bandino - Firenze MERCOLEDÌ, 11 MAGGIO CONGRESS NEWS DAILY MERCOLEDÌ 11 MAGGIO 2011 LEGGI ON LINE CongressNewsDaily

A N M C O CONGRESSO NAZIONALE DI CARDIOLOGIA. 11-14 maggio 2011. Firenze - Fortezza da Basso PRIMO ANNUNCIO & CALL FOR ABSTRACTS

A N M C O CONGRESSO NAZIONALE DI CARDIOLOGIA. 11-14 maggio 2011. Firenze - Fortezza da Basso PRIMO ANNUNCIO & CALL FOR ABSTRACTS A N M C O CONGRESSO NAZIONALE DI CARDIOLOGIA Firenze - Fortezza da Basso 11-14 maggio 2011 2011 19 PRIMO ANNUNCIO & CALL FOR ABSTRACTS AMICI DELL ANMCO PRESIDENTE DEL CONGRESSO M. Scherillo (Benevento)

Dettagli

PAROLE CHIAVE - Classe I - Classe II - Classe III - Classe IV

PAROLE CHIAVE  - Classe I - Classe II - Classe III - Classe IV INTRODUZIONE L interesse verso l argomento che intendo affrontare con questo elaborato, è maturato nel corso di questo triennio di studi, attraverso le conoscenze a me apportate dalle lezioni teoriche

Dettagli

UNA NUOVA STELLA NELL INFORMAZIONE SCIENTIFICA

UNA NUOVA STELLA NELL INFORMAZIONE SCIENTIFICA UNA NUOVA STELLA NELL INFORMAZIONE SCIENTIFICA Essere sempre aggiornati sulla medicina e la salute, con informazioni di qualità e in tempo reale. Oggi è possibile. Costruiamo progetti informativi, culturali

Dettagli

Fondazione Italiana per la Lotta alle Malattie Cardiovascolari - ONLUS Costituita dall Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO)

Fondazione Italiana per la Lotta alle Malattie Cardiovascolari - ONLUS Costituita dall Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) Fondazione Italiana per la Lotta alle Malattie Cardiovascolari - ONLUS Costituita dall Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) Non tutti i cuori sono uguali Si parla molto di biodiversità,

Dettagli

Il San Filippo Neri può essere considerato uno degli. Ospedali romani all avanguardia per. l aggiornamento tecnologico. Non possiamo immaginare una

Il San Filippo Neri può essere considerato uno degli. Ospedali romani all avanguardia per. l aggiornamento tecnologico. Non possiamo immaginare una IL DIRETTORE GENERALE Il San Filippo Neri può essere considerato uno degli Ospedali romani all avanguardia per quanto concerne l aggiornamento tecnologico. Non possiamo immaginare una medicina moderna

Dettagli

Sezione Regionale Puglia. 1. Aggiornamenti dagli Stati Generali ANMCO

Sezione Regionale Puglia. 1. Aggiornamenti dagli Stati Generali ANMCO Verbale Consiglio Direttivo Puglia Bari 27 ottobre 2014 Prot. S54/15/ del 19.01.2015 In data 27 ottobre 2014 alle ore 16.00 a Bari, presso l Auletta annessa alla U.O. di Cardiologia dell Ospedale S. Paolo

Dettagli

SCOMPENSO CARDIACO E CARDIOMIOPATIE

SCOMPENSO CARDIACO E CARDIOMIOPATIE SCOMPENSO CARDIACO E 10-11 ottobre 2014 Comitato Scientifico Andrea Di Lenarda Marco Merlo Aniello Pappalardo Bruno Pinamonti Gianfranco Sinagra Dipartimento Cardiovascolare Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

Società Italiana di Cardiologia CONGRESSONAZIONALE. 11-14 dicembre 2015 Rome Cavalieri PRIMO ANNUNCIO

Società Italiana di Cardiologia CONGRESSONAZIONALE. 11-14 dicembre 2015 Rome Cavalieri PRIMO ANNUNCIO Società Italiana di Cardiologia CONGRESSONAZIONALE 11-14 dicembre 2015 Rome Cavalieri PRIMO ANNUNCIO Segreteria Scientifica Società Italiana di Cardiologia Via Po 24, 00198 Roma Tel. 06 85355854 - Fax

Dettagli

Fad on demand dal 25 giugno al 31 dicembre 2012. Click ANMCO. www.anmco.it NESSUN PROBLEMA

Fad on demand dal 25 giugno al 31 dicembre 2012. Click ANMCO. www.anmco.it NESSUN PROBLEMA non hai potuto partecipare al 43 congresso nazionale di cardiologia anmco? NESSUN PROBLEMA PUOi guardare UNA SELEziONE degli EvENti SciENtifici dal 25 giugno al 31 dicembre dal 25 giugno al 31 dicembre

Dettagli

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere

Studi clinici. tutto quello che bisogna sapere Studi clinici tutto quello che bisogna sapere Prefazione Questo opuscolo intende fornire ai pazienti, ai loro familiari e a tutti coloro che se ne prendono cura, gli elementi fondamentali per comprendere

Dettagli

Procedura Aziendale. Rapporti con i mass media

Procedura Aziendale. Rapporti con i mass media Pag. 2 di 7 SCOPO L Azienda USL 7 di Siena, all interno delle attività della, prevede la gestione dell informazione verso i mass media (stampa, radiofonici, televisivi ed on line). Nella complessa rete

Dettagli

Donazione organi: il ruolo strategico che potrebbe essere rivestito dal personale infermieristico

Donazione organi: il ruolo strategico che potrebbe essere rivestito dal personale infermieristico POLITICA SANITARIA Donazione organi: il ruolo strategico che potrebbe essere rivestito dal personale infermieristico Le risultanze di uno studio condotto presso la Casa Sollievo della Sofferenza di San

Dettagli

CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE SANITANEWS:

CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE SANITANEWS: CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE SANITANEWS: MALATTIE RARE E FARMACI ORFANI LA DIFFICOLTA DI CONIUGARE BISOGNO ASSISTENZIALE E SCARSITA DI RISORSE 1. Il quadro di riferimento 1.1 Le Patologie Una malattia è considerata

Dettagli

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco

Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco CONSENSUS CONFERENCE Milano 21 settembre 2005 Organizzazione gestionale e Modelli assistenziali per la cura dello Scompenso Cardiaco Gruppo Organizzazione e Modelli Gruppo di lavoro - Andrea Mortara (ANMCO)

Dettagli

Notizie generali sulla Psichiatria

Notizie generali sulla Psichiatria Notizie generali sulla Psichiatria Psichiatria: è la branca della medicina specializzata nello studio, nella diagnosi e nella terapia dei disturbi mentali. Oggi si privilegia considerare la Psichiatria

Dettagli

Lecce, 19 Novembre 2012. - Al Ministro della Salute Prof. Renato Balduzzi

Lecce, 19 Novembre 2012. - Al Ministro della Salute Prof. Renato Balduzzi Lecce, 19 Novembre 2012 - Al Ministro della Salute Prof. Renato Balduzzi - Al Presidente della Conferenza Stato-Regioni Ministro per gli Affari regionali, Turismo e Sport, Dr. Piero Gnudi - Ai Sigg. Presidenti

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Indirizzo(i) LUCIANO DE BIASE Via Carlo Bartolomeo Piazza 8, 00161, Roma, Italia Telefono(i) +390644237388 Cellulare:+39347011063 2

Dettagli

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio

Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio Il paziente oncologico tra ospedale e domicilio L intervento infermieristico sul territorio Dati Fondazione F.A.R.O. o.n.l.u.s. Nell anno 2005 sono stati seguiti a domicilio 850 Pazienti P.S. =>40 Età

Dettagli

SEGRETERIA SCIENTIFICA SIICP-Società Italiana Interdisciplinare per le Cure Primarie

SEGRETERIA SCIENTIFICA SIICP-Società Italiana Interdisciplinare per le Cure Primarie PRESIDENTE Loreto Gesualdo COMITATO SCIENTIFICO INTERDISCIPLINARE Maria Pia Foschino Barbaro Giovanni Colucci Matteo Di Biase Francesco Giorgino GIuseppe Grandaliano Elena Ranieri Carlo Sabbà Angelo Vacca

Dettagli

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO

I T A L I A N J O U R N A L O F P U B L I C H E A L T H. Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Raccomandazioni circa le linee guida praticabili in ambito BPCO Introduzione Il lavoro è proseguito con l indicazione di una Esistono diverse Linee Guida che prendono serie di premesse che preludono alle

Dettagli

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo

Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza. Ospedale Civile S. Bortolo VICENZA Regione Veneto Azienda ULSS 6 Vicenza Ospedale Civile S. Bortolo Dipartimento AREA MEDICA 1^ Direttore Dr. Giorgio Vescovo MEDICINA INTERNA PER INTENSITA DI CURE LA MEDICINA INTERNA OGGI. COMPLESSA..

Dettagli

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative.

ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. ASSISTENZA CONTINUATIVA INTEGRATA PER PAZIENTI AFFETTI DA TUMORI CEREBRALI Dall ospedale all assistenza domiciliare alle cure palliative. Il modello di cure domiciliari integrate in sperimentazione all

Dettagli

La VENTILAZIONE meccanica domiciliare dalla «A» alla «Z» Michele Vitacca, Roberto Porta, Enrico Clini. Aspetti tecnici, pratici, organizzativi

La VENTILAZIONE meccanica domiciliare dalla «A» alla «Z» Michele Vitacca, Roberto Porta, Enrico Clini. Aspetti tecnici, pratici, organizzativi MAN.VENTILAZ. 11-07-2000 10:23 Pagina 1 Il punto più importante è di capire e credere che anche se le condizioni di vita sono Michele Vitacca, Roberto Porta, Enrico Clini modificate questo non può e non

Dettagli

Psicoeducazione: risultati di 3 anni di attività

Psicoeducazione: risultati di 3 anni di attività Come ottenere l aderenza alla terapia e il raggiungimento dei target terapeutici: la rete post sindrome coronarica acuta. GIOVEDÌ 5 NOVEMBRE 2015 ore 14.20 19.10 Psicoeducazione: risultati di 3 anni di

Dettagli

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO

SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO SERVIZIO CURE DOMICILIARI ASL7 CARBONIA LIBRETTO INFORMATIVO Rev. 01 del 21.10.2014 1. Presentazione del libretto informativo Dal 1999 ci occupiamo di assistenza domiciliare ed il nostro intento è stato

Dettagli

Premessa. Il Presidente della Federazione Nazionale ALICE Dr. Giuseppe D Alessandro

Premessa. Il Presidente della Federazione Nazionale ALICE Dr. Giuseppe D Alessandro Premessa L Ictus Cerebrale, pur essendo in Italia la prima causa di invalidità, la seconda di demenza e la terza di morte, non ha ricevuto finora, a differenza di altre malattie altrettanto gravi per l

Dettagli

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta

Dalla rianimazione al domicilio. SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio SERVIZIO ANESTESIA RIANIMAZIONE MEDICINA IPERBARICA P.O. MARINO Paolo Castaldi Fabiana Matta Dalla rianimazione al domicilio Problema Bisogni Risposta Piano personalizzato

Dettagli

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni

Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Responsabilità sanitaria e assicurazioni: alcune criticità e possibili soluzioni Roberto Manzato Convegno «La responsabilità medica» Milano 20 novembre 2012 Roberto Manzato 1 MESSAGGI CHIAVE Molti paesi

Dettagli

Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008

Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008 REGIONE VENETO Legnago (VR) Concorso Aziendale Qualità 2008 TITOLO DEL PROGETTO Elaborazione di un protocollo condiviso di gestione dei pazienti esterni con dolore toracico in regime di consulenza cardiologica

Dettagli

La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati

La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati La gestione del rischio clinico nell Organizzazione Sanitaria: Approcci, modalità, strumenti e risultati Il caso della Azienda Sanitaria della Valle d Aosta A cura di Clemente Ponzetti, Massimo Farina

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Via della Mattonaia 31 Firenze Telefono 335-6349326; 0544-285745 Fax 0544/285395 E-mail m.margheri@ausl.ra.it

Dettagli

Progetto di Assistenza Domiciliare

Progetto di Assistenza Domiciliare Progetto di Assistenza Domiciliare Per curare efficacemente un malato cronico, oggi non è più sufficiente limitarsi alla corretta interpretazione dei segni e dei sintomi clinici della malattia e/o alla

Dettagli

Dipartimento Psichiatria. Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute

Dipartimento Psichiatria. Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute Dipartimento Psichiatria Corte di Giustizia Popolare per il Diritto alla Salute Rimini, 20-22 novembre 2015 Agenda Il percorso di Senior Italia FederAnziani Obiettivi del Dipartimento Psichiatria Contesto

Dettagli

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO

IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO IL COUNSELLING NEL CONTESTO SANITARIO Danilo Toneguzzi Psichiatra, psicoterapeuta direttore dell Istituto Gestalt di Pordenone "INformazione Psicologia Psicoterapia Psichiatria", n 41-42, settembre - dicembre

Dettagli

UN LASCITO A FAVORE DELL ASSOCIAZIONE

UN LASCITO A FAVORE DELL ASSOCIAZIONE ASSOCIAZIONE FABIO SASSI O N L U S DIGNITA ALLA FINE DELLA VITA UN LASCITO A FAVORE DELL ASSOCIAZIONE FABIO SASSI ABBIAMO ANCORA BISOGNO DEL VOSTRO AIUTO PER FARE DI PIÙ E SEMPRE MEGLIO Cara amica, caro

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dott. Pasquale Morano

CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dott. Pasquale Morano Pasquale Morano CURRICULUM FORMATIVO PROFESSIONALE Dott. Pasquale Morano Laureato in Medicina il 4 Aprile 1991 con voto 106/110. Tesi di laurea: La Lidocaina nella prevenzione della defibrillazione ventricolare

Dettagli

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte

Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte La Cultura della Sicurezza in sala Operatoria Fondazione A.Pinna Pintor 22 Novembre 2008 Lo sviluppo del Risk Management in Regione Piemonte Marco Rapellino Coordinatore Scientifico Gruppo Rischio Clinico

Dettagli

Corso di Formazione teorico-pratico in Cardiologia per MMG

Corso di Formazione teorico-pratico in Cardiologia per MMG RESPONSABILI DELL EVENTO Amedeo Bongarzoni - Responsabile Ambulatorio Ecocardiografia Ospedale San Carlo Borromeo Milano Maurizio Marzegalli Direttore Dipartimento Emergenza e Urgenza Ospedale San Carlo

Dettagli

Sezione Provinciale di Trapani

Sezione Provinciale di Trapani prot. p/13/se del 14/09/2013 Al dr. Vittoriano De Simone Direttore del distretto 4 - ASP 9 Trapani Al dr. Andrea farina Direttore del distretto 5 Trapani Alla dott. Lucia Borsellino assessore Regionale

Dettagli

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE

Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Numero 2 del 29 febbraio 2012 PROGETTO CESIPE Lo scorso 8 febbraio nella sede del Comitato Consultivo, il Direttore Generale dell Azienda "Policlinico-Vittorio Emanuele", Armando Giacalone, il Direttore

Dettagli

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE

LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE periodico di idee, informazione, cultura a cura dell Associazione Infermieristica Sammarinese LINEA DIRETTA CON IL PRESIDENTE Mi accingo a presiedere l AIS nel suo secondo triennio di vita. Mi ritengo

Dettagli

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti

Infermieristica della salute mentale. Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Infermieristica della salute mentale Corso di Laurea in infermieristica A.A. 2014/2015 Dr. Gianfranco Preiti Le competenze dell infermiere in psichiatria e all interno dell equipe multi professionale La

Dettagli

1979- oggi A. O. Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello Viale Strasburgo 233 Palermo

1979- oggi A. O. Ospedali Riuniti Villa Sofia-Cervello Viale Strasburgo 233 Palermo FORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Vincenzo Cirrincione Indirizzo Via Papa Sergio I N 11/B 90142 Palermo Telefono 091 7808098 (Osp.) 091 546439 ( casa) +393386539879 Fax

Dettagli

16 Maggio 2015 Villa Romanazzi Carducci

16 Maggio 2015 Villa Romanazzi Carducci 16 Maggio 2015 Villa Romanazzi Carducci Via Capruzzi 326, Bari (BA) Rischio clinico e responsabilità professionale in Medicina Generale Faculty Dott. Vincenzo Bafundi Sostituto Procuratore della Repubblica

Dettagli

L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC

L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC L assistenza integrata ospedale-territorio nel paziente con SCC Le criticità - Assistenza spesso incoordinata - Inerzia nell adesione alla mission - Coinvolgimento dei singoli ma non della massa - Inerzia

Dettagli

Intervento di Emanuela Properzj Responsabile Relazioni Esterne AIRC

Intervento di Emanuela Properzj Responsabile Relazioni Esterne AIRC Roma 4 marzo 2009 Le scienze della vita nel giornalismo e nei rapporti politico-istituzionali La comunicazione della scienza come informazione alla collettività e strumento di raccolta fondi. Il caso di

Dettagli

LA TELEMEDICINA RIDUCE IL RICORSO AI SERVIZI SANITARI ED I COSTI E MIGLIORA L OUTCOME: L ESPERIENZA DELL'AZIENDA OSPEDALIERA SAN GIOVANNI-ADDOLORATA ADDOLORATA DI ROMA Giorgio Scaffidi 1, Michelangelo

Dettagli

La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano

La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano La gestione integrata delle cure primarie nell Azienda ULSS 16 di Padova: Il Progetto Anziano Dr. Fortunato Rao Azienda ULSS 16 Padova Regione Veneto La popolazione dell ULSS 16 398.445 abitanti residenti

Dettagli

Prevenire mortalità e morbosità cardiovascolare mediante la valutazione del rischio individuale

Prevenire mortalità e morbosità cardiovascolare mediante la valutazione del rischio individuale ASSESSORATO DELL'IGIENE E SANITA' E DELL'ASSISTENZA SOCIALE PIANO OPERATIVO DEL PRP REGIONE SARDEGNA 200-202 ) Regione: Regione Autonoma della Sardegna Allegato 2 2) Titolo del progetto o del programma:

Dettagli

PRESENTAZIONE. ECM Evento accreditato ECM per le categorie MEDICO CHIRURGO* e INFERMIERE. Crediti assegnati 10,5.

PRESENTAZIONE. ECM Evento accreditato ECM per le categorie MEDICO CHIRURGO* e INFERMIERE. Crediti assegnati 10,5. PRESENTAZIONE I percorsi diagnostico terapeutici nell ambito delle patologie cardiovascolari sono soggetti a continua evoluzione in funzione di nuove disponibilità tecnologiche e di nuove possibilità terapeutiche

Dettagli

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino

Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Il Consenso Informato dalla parte del Cittadino Tribunale per i diritti del malato Cittadinanzattiva Francesca Moccia Benevento, 20 ottobre 2006 Cittadinanzattiva - Movimento di partecipazione civica che

Dettagli

Percorsi di cura e assistenza tra ospedale e territorio: Il ruolo dei professionisti della sanità a supporto della conciliazione famiglia - lavoro

Percorsi di cura e assistenza tra ospedale e territorio: Il ruolo dei professionisti della sanità a supporto della conciliazione famiglia - lavoro Percorsi di cura e assistenza tra ospedale e territorio: Il ruolo dei professionisti della sanità a supporto della conciliazione famiglia - lavoro Nuove forme di presa in carico infermieristica per accogliere

Dettagli

Proposte per una legge che tuteli le donne affette da endometriosi Associazione Italiana Endometriosi Onlus

Proposte per una legge che tuteli le donne affette da endometriosi Associazione Italiana Endometriosi Onlus Proposte per una legge che tuteli le donne affette da endometriosi Associazione Italiana Endometriosi Onlus La risoluzione dell enigma endometriosi. Per affrontare con successo l enigma endometriosi, occorre

Dettagli

2 Convention dei Delegati Regionali GICR-IACPR del Centro-Sud Aula Consiliare 31 Marzo 1946 3/4 Ottobre 2014, Mazara del Vallo (TP)

2 Convention dei Delegati Regionali GICR-IACPR del Centro-Sud Aula Consiliare 31 Marzo 1946 3/4 Ottobre 2014, Mazara del Vallo (TP) 2 Convention dei Delegati Regionali GICR-IACPR del Centro-Sud Aula Consiliare 31 Marzo 1946 3/4 Ottobre 2014, Mazara del Vallo (TP) LA RICERCA SCIENTIFICA IN CARDIOLOGIA RIABILITATIVA: IL MODELLO GICR-IACPR

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. BERTOLI DANIELE Data di nascita 19/11/1960. Dirigente ASL I fascia - S.C. Cardiologia Clinica Riabilitativa,

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. BERTOLI DANIELE Data di nascita 19/11/1960. Dirigente ASL I fascia - S.C. Cardiologia Clinica Riabilitativa, INFORMAZIONI PERSONALI Nome BERTOLI DANIELE Data di nascita 19/11/1960 Qualifica Amministrazione Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio I Fascia ASL DI SPEZZINO Dirigente ASL I fascia - S.C. Cardiologia

Dettagli

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE

STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE STATUTO DELL AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA MEYER INDICE SEZIONE Titolo 3 - PROGRAMMAZIONE E SVILUPPO DELLA RETE PEDIATRICA REGIONALE Art. 20 - Art. 21 - Art. 22 - Art. 23 - Art. 24 - Art. 25 - Verso

Dettagli

Alimentare la Salute. XI Edizione. 14 17 dicembre 2014. Forum internazionale della Salute. Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur

Alimentare la Salute. XI Edizione. 14 17 dicembre 2014. Forum internazionale della Salute. Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur Forum internazionale della Salute XI Edizione Alimentare la Salute 14 17 dicembre 2014 Palazzo dei Congressi P.le Kennedy, 1 Roma, Eur Mostra di prodotti e servizi per la salute Lezioni di cucina salutare

Dettagli

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi

giuseppe.marziali@gmail.com giuseppe.marziali@sanita.marche.it 03/04/1956 Porto Sant Elpidio (FM) MRZGPP56D03G921O Febbraio 2010 ad oggi F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Qualifica Professionale MARZIALI GIUSEPPE Medico Chirurgo, Specialista in Malattie dell Apparato Cardiovascolare,

Dettagli

BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014

BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014 BOLLETTINO SOCIETÀ ITALIANA DI CHIRURGIA CARDIACA MAGGIO 2014 PREFAZIONE DI GIAN PIERO PICCOLI ALL ARTI- COLO DI Mauro Galbusera, Luca Peschiera di ARENABROKER Abbiamo analizzato in numerosi articoli apparsi

Dettagli

Le verifiche di qualità. Antonino Salvia

Le verifiche di qualità. Antonino Salvia Le verifiche di qualità 1) Obiettivi della qualità 2) Dimensioni correlate alla qualità 3) Concetto di quality assurance 4) Metodologie di approccio alla qualità 5) Audit clinico nel percorso stroke 6)

Dettagli

Il nuovo volto dell assistenza ospedaliera: sfide e prospettive nel nuovo ospedale «San Luca» di Lucca

Il nuovo volto dell assistenza ospedaliera: sfide e prospettive nel nuovo ospedale «San Luca» di Lucca Il nuovo volto dell assistenza ospedaliera: sfide e prospettive nel nuovo ospedale «San Luca» di Lucca Dott. Antonio D Urso Direttore Generale Ausl 2 Lucca Keywords Separazione dei percorsi (Elezione

Dettagli

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata

DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s: risposta compatibile con la medicina della complessità? Anna Micaela Ciarrapico Università di Roma Tor Vergata DRG s Metodo adeguato di valutazione, valorizzazione e gestione della complessità??

Dettagli

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011

Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento. Date Anno 2011 Partecipazioni a comitati consigli Convegni e Corsi di aggiornamento Date Anno 2011 Partecipazio ne al Corso Aziendale ECM Funzioni e compiti del Coordinatore Infermieristico Partecipazione al Corso Aziendale

Dettagli

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO

Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA MASTER DI I LIVELLO Azienda Ospedaliera San Camillo - Forlanini SAPIENZA UNIVERSITA DI ROMA GESIRAD MASTER DI I LIVELLO Scienze tecniche applicate alla gestione dei servizi informativi in diagnostica per immagini dott.ssa

Dettagli

REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO

REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO REGIONE PIEMONTE A.O.U. Maggiore della Carità - Novara SC CURE PALLIATIVE e HOSPICE Direttore: dr. Aurelio PRINO STANDARD DI SERVIZIO SOMMARIO SOMMARIO... 1 PRESENTAZIONE SC CURE PALLIATIVE... 2 LA MISSION...

Dettagli

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE

RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA. Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE RAPPORTO 1/09/2011-31/03/2012 STUDIO OSSERVAZIONALE SUGLI STATI VEGETATIVI PROGETTO VESTA Unità Operativa di Latina INTRODUZIONE Il Progetto Vesta è uno studio osservazionale multicentrico su soggetti

Dettagli

PROGRAMMA PER LA PRESIDENZA SItI 2016/2018 di FAUSTO FRANCIA. 3 ottobre 2014. Per un ruolo strategico degli Igienisti

PROGRAMMA PER LA PRESIDENZA SItI 2016/2018 di FAUSTO FRANCIA. 3 ottobre 2014. Per un ruolo strategico degli Igienisti PROGRAMMA PER LA PRESIDENZA SItI 2016/2018 di FAUSTO FRANCIA 3 ottobre 2014 Concetti chiave: unità delle componenti, SItI casa di tutti gli igienisti dei diversi settori operativi, lo sviluppo delle nuove

Dettagli

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute

La proposta sulla Responsabilità Professionale. per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute La proposta sulla Responsabilità Professionale per il tavolo tecnico OOSS Ministero della Salute MARZO 2012 Premessa La responsabilità professionale è diventata negli ultimi anni una questione molto rilevante

Dettagli

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione

Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Il tumore al colon è temuto ma è necessario continuare nell'attività di Prevenzione Milano - Nonostante la sua aggressività è definito il tumore silenzioso. Data la sua scarsa pubblicizzazione, infatti,

Dettagli

Consensus Conference sui modelli gestionali nello scompenso cardiaco

Consensus Conference sui modelli gestionali nello scompenso cardiaco Firenze, 3-4 Dicembre 2005 Consensus Conference sui modelli gestionali nello scompenso cardiaco Perché una Consensus Conference sullo scompenso cardiaco: metodologia, tempistica e aspetti organizzativi

Dettagli

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza

Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia: verso quali orizzonti di cura ed assistenza Le cure primarie in Italia oggi: i risultati dell Osservatorio Tematiche esplorate Cittadini No Profilo campionatura del rispondente

Dettagli

vilio.simonini@gmail.com

vilio.simonini@gmail.com CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome Simonini Vilio E-mail Nazionalità vilio.simonini@gmail.com Italiana Data di nascita 26 Febbraio 1957 ESPERIENZA LAVORATIVA Date (da a) 1979 2007 Nome

Dettagli

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore.

Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica. La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. non più soli nel dolore Cure palliative, un riparo sicuro di calore umano e scienza medica La legge 38/2010 tutela l accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore. Regione Toscana 800 880101 Indice.

Dettagli

Tu sei nel cuore di Fondo Est!

Tu sei nel cuore di Fondo Est! Tu sei nel cuore di Fondo Est! Prevenzione della Sindrome Metabolica 1 Fondo EST in collaborazione con Unisalute ti invita a partecipare alla campagna TU SEI NEL CUORE DI FONDO EST. Si tratta di uno screening

Dettagli

Ospedale generale di zona Moriggia-Pelascini di Gravedona ed Uniti (CO) Dal settembre 2002 ad oggi

Ospedale generale di zona Moriggia-Pelascini di Gravedona ed Uniti (CO) Dal settembre 2002 ad oggi Nome e indirizzo del datore di Tipo di azienda o settore Tipo di impiego Principali mansioni e responsabilità Presidio Ospedaliero di Morbegno (SO) CAL dialisi Infermiera professionale Assistenza infermieristica

Dettagli

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale;

Oltre 500 associazioni aderenti, di cui: 104 federate; 47 delegazioni di livello regionale e provinciale; Le reti oncologiche: presente e futuro Auditorium i Ministero i della Salute, Roma Il ruolo del volontariato nelle reti oncologiche Davide Petruzzelli Membro Esecutivo Nazionale F.A.V.O. Federazione Italiana

Dettagli

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO

MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Allegato A) MODALITA DI ORGANIZZAZIONE E REMUNERAZIONE DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA DOMICILIARE A CARATTERE OSPEDALIERO Attività di ospedalizzazione presso il domicilio Si definisce attività di ospedalizzazione

Dettagli

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO

Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Bando Oscar della Salute 2014 Premio Nazionale Rete Città Sane OMS MODULO PRESENTAZIONE PROGETTO Titolo del progetto Ente proponente UNA RETE PER L ALZHEIMER (area disuguaglianze di salute ) Comune di

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE DATI PERSONALI Cognome e nome MILANI LOREDANO Qualifica MEDICO CHIRURGO SPECIALISTA CARDIOLOGIA Amministrazione Incarico attuale DIRETTORE UOC DI CARDIOLOGIA OSPEDALE CIVILE

Dettagli

FONDAZIONE PER IL TUO CUORE ONLUS Heart Care Foundation Onlus

FONDAZIONE PER IL TUO CUORE ONLUS Heart Care Foundation Onlus ANUALE DELLA QUA Fondazione per il Tuo cuore Onlus Heart Care Foundation onlus Via La Marmora, 36 - Firenze tel. +39 055.5101361 - fax +39 055.5101310 Sito Internet: www.periltuocuore.it E-mail: segreteria@periltuocuore.it

Dettagli

Clinical & Interventional Cardiology

Clinical & Interventional Cardiology Endorsed by CATANIA MAY 29-31 Presidente Michele M. Gulizia, MD, FESC Clinical & Interventional Cardiology Corso di Formazione e Terapia Intensiva MEDITERRANEAN CARDIOLOGY MEETING FOR ALLIED PROFESSIONALS

Dettagli

L identità del professionista in sanità tra qualità e spesa: tra le nebulose degli strumenti di cura

L identità del professionista in sanità tra qualità e spesa: tra le nebulose degli strumenti di cura www.fondazioneistud.it L identità del professionista in sanità tra qualità e spesa: tra le nebulose degli strumenti di cura 12 maggio 2011 Maria Giulia Marini Fondazione ISTUD La sfida per i servizi sanitari

Dettagli

GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA

GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA GIORNATE MEDICHE DI SANTA MARIA NUOVA Patrocinato da Azienda Sanitaria di Firenze L Ospedale dei Fiorentini 18 e 19 settembre 2009 Auditorium Folco Portinari Via Folco Portinari, 5/r Firenze PROGRAMMA

Dettagli

Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita

Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita Il telemonitoraggio nel paziente con dispositivo impiantabile (ICD o PM): la tecnologia per la sicurezza e la qualità di vita Autrici: Carlesso Giulia, Corso Marilisa 33 Congresso Nazionale ANIARTI 5-7

Dettagli

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice

Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice Requisiti specifici per l accreditamento di Strutture Residenziali di Cure Palliative - Hospice 1 Premessa L Hospice è una struttura sanitaria residenziale che si colloca nella rete delle cure palliative

Dettagli

La sedazione terminale nelle malattie neurodegenerative?

La sedazione terminale nelle malattie neurodegenerative? Cure palliative in Geriatria: la sedazione terminale? La sedazione terminale nelle malattie neurodegenerative? Evelina Bianchi Geriatria di Vicenza SEDAZIONE TERMINALE (ST) le mie convinzioni e la premessa

Dettagli

Donazione. Coraggio IL PAZIENTE PROTAGONISTA. Speranza. Persona. Decisione. Consapevolezza. Silenzio. Informazione. Trapianto. Gratuità.

Donazione. Coraggio IL PAZIENTE PROTAGONISTA. Speranza. Persona. Decisione. Consapevolezza. Silenzio. Informazione. Trapianto. Gratuità. Sezione Provinciale Monza e Brianza Solidarietà conoscenza fragilità Altruismo benessere DONAZIONE: PARLANE OGGI Risorsa Volontà Consapevolezza malattia sostegno Speranza Decisione Libertà Emozioni riflessione

Dettagli

Trattamento del dolore acuto e cronico, palliazione

Trattamento del dolore acuto e cronico, palliazione LE CURE PALLIATIVE - 2013 Non è sufficiente aggiungere giorni di vita, bisogna aggiungere vita ai giorni che rimangono Life before death : l importanza di cura della Sintomatologia Palliativa VEN-FOR54048

Dettagli

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo.

FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO. HOSPICE Padre L. Tezza. RSA Ovidio Cerruti. Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG. www.operasancamillo. Carta dei FONDAZIONE OPERA SAN CAMILLO HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti Via Cerruti, 6 - Capriate San Gervasio 24042 BG www.operasancamillo.net HOSPICE Padre L. Tezza RSA Ovidio Cerruti 1 di 18

Dettagli

i Direttore del Master: Prof. Massimiliano Panella Anno Accademico 2008/2009

i Direttore del Master: Prof. Massimiliano Panella Anno Accademico 2008/2009 UNIVERSITA DEGLI STUDI DEL PIEMONTE ORIENTALE Amedeo Avogadro FACOLTA DI MEDICINA, CHIRURGIA E SCIENZE DELLA SALUTE Master universitario di I livello in Management per le funzioni di coordinamento delle

Dettagli

CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO

CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO CONTINUITÀ DELLE CURE NELL ASSISTENZA AL MALATO CRONICO Gruppo di Lavoro Federsanità ANCI Veneto e Friuli Venezia Giulia Salute e Welfare a Nordest Udine, Fondazione CRUP- 23 febbraio 2009 Dott. Daniele

Dettagli

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne?

FAQ LE DOMANDE PIÙ FREQUENTI. Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Il rischio di andare incontro a infarto è uguale per uomini e donne? Cosa s intende per malattie cardiovascolari? Le malattie cardiovascolari sono tutte quelle patologie che colpiscono il cuore e/o i vasi sanguigni. In caso di malattia si verifica una lesione in uno o più

Dettagli

La donazione come risarcimento. dopo il difficile percorso di cura del fine vita

La donazione come risarcimento. dopo il difficile percorso di cura del fine vita La donazione come risarcimento dopo il difficile percorso di cura del fine vita ASS 4 medio friuli Dipartimento Emergenza - San Daniele del Friuli franco.pertoldi@mediofriuli.it direttore dipartimento

Dettagli

Curriculum vitae. Antonio.mantero@ao-anpaolo.it; mantero.antonio@fastwebnet.it

Curriculum vitae. Antonio.mantero@ao-anpaolo.it; mantero.antonio@fastwebnet.it Curriculum vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità ANTONIO MANTERO Antonio.mantero@ao-anpaolo.it; mantero.antonio@fastwebnet.it Italiana Data di nascita 8-6-1952 ESPERIENZA

Dettagli

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo

La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo La gestione dello Scompenso Cardiaco: il ruolo del Cardiologo LO SCOMPENSO CARDIACO 1-2 % DELLA POPOLAZIONE 14.000.000 IN EUROPA 1.000.000 IN ITALIA LO SCOMPENSO CARDIACO CARDIOLOGIA ELEVATA COMPETENZA

Dettagli

SULL AZIONE GIUDIZIARIA NELLA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE SANITARIA: NOVITÀ - APPROFONDIMENTI - CONFRONTI. Venerdì 23 marzo 2012 ore 8:30

SULL AZIONE GIUDIZIARIA NELLA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE SANITARIA: NOVITÀ - APPROFONDIMENTI - CONFRONTI. Venerdì 23 marzo 2012 ore 8:30 SULL AZIONE GIUDIZIARIA NELLA RESPONSABILITÀ PROFESSIONALE SANITARIA: NOVITÀ - APPROFONDIMENTI - CONFRONTI SEDE DEL CORSO Aula Magna Sezione Dipartimentale di Medicina Legale e delle Assicurazioni Università

Dettagli

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv.

PRESENTAZIONE. DIRETTORE DEL CORSO Zoran Olivari UOC Cardiologia - Ospedale Ca Foncello, Treviso tel. 0422 322767 e-mail: segcardiotv@ulss.tv. PRESENTAZIONE I percorsi diagnostico terapeutici nell ambito delle patologie cardiovascolari sono soggetti a continua evoluzione in funzione di nuove disponibilità tecnologiche e di nuove possibilità terapeutiche

Dettagli