Liceo Statale Giustina Renier

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Statale Giustina Renier"

Transcript

1 Mireille Annette Belleville Conversazione in lingua francese 2BL. Programma svolto: - «Point de vue». La France et ses clichés». P Clichés de la France vue de l étranger. Vidéo :Karambolage, chaîne Arte. - «Point de vue» : Habitudes et idées reçues. - La gare : lexique. Jeux de rôle au guichet :demander, s informer, réclamer. - Vidéo: Au plaisir de la table : lexique et compréhension. - Exercise en intéraction au restaurant. - Les plats préférés des français. - Test de compréhension orale niveau A2 du Delf - Le meilleur ami de l homme : les animaux. «Point de vue». - Quel est ton animal préféré? pourquoi? - Fable de la Fontaine : «Le corbeau et le renard». Dramatisation. - Vie des jeunes: leurs loisirs; texte Points de vue - Les expressions de temps pour parler de ses loisirs - Peut-on vraiment donner n importe quel prénom à son enfant? Le Figaro, 26 janvier Le portrait chinois. - Raconter au passé une anecdote d enfance. - La routine quotidienne; production orale. - Parle-moi de ton meilleur ami - Production orale : monologues suivis.

2 PROGRAMMA FINALE di Italiano - ANNO SCOLASTICO 2014/15 BOGO OLGA GIANNINA Francese 2 BL Dal libro di testo in adozione A VRAI DIRE di R. Boutégège ed. CIDEB vol. 1 Unité 6: En voyage ( 6 ore) LA COM / LEXIQUE GRAMMAIRE PHONÉTIQUE Acheter un billet Voyager en train Le pronom sujet on (2) «Y» pronom adverbial et pronom personnel Le passé composé Le choix de l auxiliaire Quelques verbes du 3 e groupe Civilisation: Quatre jours à Paris Unité 7: Prévision météo ( 5 ore) Ecrire une carte postale La météo Les pronoms COI Le présent progressif et le passé récent Les verbes impersonnels Quelques verbes du 3 e groupe Unité 8: Chacun son style (5 ore) Donner son avis S excuser Civilisation : Rythmes de vie Les vêtements et les accessoires De ou des? Les pronoms démonstratifs La forme négative avec plus et jamais Personne et rien Les préposition dans, pendant, pour, chez La préposition depuis Particularités des verbes du 1 er groupe Unité 9: Chiens, chat et ( 7 ore) La conversation téléphonique Les animaux domestiques et les animaux sauvages Unité 10: À table ( 9 ore) L imparfait de l indicatif L accord du participe passé avec l auxiliaire avoir L emploi de l imparfait et du passé composé Situer dans le passé Quelque verbes du 3 e groupe

3 Commander un repas Les repas et les aliments Les pronoms personnels groupés Les pronoms démonstratifs neutres Le superlatif Les connecteurs chronologiques Le futur Quelques verbes du 3 e groupe Au présent de l indicatif Pour continuer En ville Pronoms relatifs Verbes irréguliers 3éme groupe Dal libro di testo Nouvelle grammaire savoir-faire di L. Parodi e M. Vallacco ed. CIDEB sono state affrontate le seguenti unità: ( 27 ore) Unité 32 : Les pronoms COD Unité 33 : Les pronoms COI Unité 44 : l impératif Unité 45 : le participe passé Unité 46 : L accord du participe passé Unité 47 : Le passé composé Unité 49 : Le futur simple et antérieur Unité 51 : le conditionnel présent et passé Unité 58 : Les pronoms relatifs simples Unité 60 : Les pronoms possessifs Unité 61 : Les pronoms démonstratifs Unité 62 : les pronoms démonstratifs neutres Unité 63 : Les pronoms personnels groupés Unité 65 : Le superlatif UNITÉ 68: L imparfait 1. Belluno,5 giugno 2015

4 Scafi Patrizia GEOGRAFIA 2BL - TESTO IN ADOZIONE: SULLE TRACCE DI ERODOTO Geografia del presente vol.unico di: C. Tincati M. Dell'Acqua MILIARDI DI PERSONE IN UN MONDO SOLO IL MONDO OGGI Dove vive la popolazione: un Pianeta urbano A ogni città la sua funzione Umanità in movimento: migranti, profughi, rifugiati. Le donne nel mondo Un sistema multipolare L evoluzione del sistema mondo Squilibri economici e politici Le monoculture: la maledizione del caffè Chi garantisce l ordine internazionale ENERGIA E ACQUA BENI DEL FUTURO L'impatto ambientale delle fonti energetiche esauribile Energia pulita: le fonti energetiche rinnovabili L'Italia del futuro: risparmio energetico e fonti rinnovabili L'acqua, una risorsa indispensabile ma limitata. L EUROPA OCCIDENTALE L identità storica e culturale europea Popoli e città bene integrati L Unione Europea Le tappe del processo di integrazione dell Unione Europea Gli organi dell Unione Europea Gli stati dell Europa occidentale LA REGIONE ARABO ISLAMICA Gli Arabi e l Islam Grandi spazi aridi e popolazione addensata nelle città Regimi politici e aree calde Un economia basata sul petrolio I principali stati della regione arabo-islamica

5 Docente Elena Basso Materia Conversazione inglese Classe 2BL Listening: PET Have you ever? Speaking : PET (describing photographs) Speaking: IELTS Creating a character Presenting your character the class ( individual presentation) Friendship Here is the news Simple past vs Present perfect Class survey using the Simple past & Present perfect Speaking IELTS From answers to questions Film: the social network

6 Mirta VALMASSOI Inglese 2 BL 1. Testo di adozione: E. Jordan, P. Fiocchi, GRAMMAR FILES Blue Edition M. Bartram, R. Walton, THINK ENGLISH Voll. 1 e 2 2. Programma Dal Grammar Files: Units S.O.S. Verbs: section 6 pp Files vocabulary: Section 1 file 30 pp Dal THINK English: units del Vol.I Units del Vol. II 3. Altre attività: video vari per l attività di listening.

7 ROBERTO BARBARESCO IRC 2ASU-2AL-2BL-2AM TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI GESU FIGLIO DI DIO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB ATTIVITA INTERDISCIPLINARE CONTENUTI capacità conoscenze competenze Conoscere il personaggio storico Gesù Avvicinarci al messaggio cristiano nella sua essenzialità Apprendere i termini specifici che caratterizzano il cristianesimo come: Cristo, Messia, Figlio dell uomo ecc. e il significato che hanno assunto nella storia Cogliere l originalità del messaggio cristiano Mettere in pratica alcuni aspetti caratteristici del cristianesimo come l ascolto e l attenzione nei confronti dell altro RICERCHE Area storico/umanistica: l influsso del messaggio cristiano sui diritti umani e sulle radici comuni dell Europa e dello Occidente Area comune e professionalizzante: la questione del crocefisso in classe e dell identità comune _ Così è nato il cristianesimo _ Un ebreo di nome Gesù _ Gesù è un personaggio storico? _ L uomo della sindone _ Qual è l essenza del cristianesimo? _ Gesù: uomo o Dio? _ La sfida delle beatitudini _ Fatti, non parole _ Un amore senza limiti _ Dalla morte nasce la vita _ La speranza della risurrezione VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

8 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze UOMINI E DONNE IN CAMMINO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB Conoscere l origine e la nascita della chiesa Individuare la motivazione che fa sorgere le prime comunità cristiane Studiare la diffusione delle comunità cristiane nei primi secoli Scoprire la forza e la novità del primitivo messaggio evangelico Interrogarsi sull attualità del profondo legame tra la Chiesa istituzione e Cristo ATTIVITA INTERDISCIPLINARE RICERCHE Area storico/umanistica: la tradizione ecclesiale del proprio territorio altre presenze cristiane significative del territorio la religiosità popolare CONTENUTI _ Tutto iniziò così _ Le prime comunità cristiane _ Simbologia cristiana _ Faccio fatica ad accettare la Chiesa _ Chiesa, Chiese ed ecumenismo _ Quale Chiesa per il terzo millennio? _ Le persecuzioni dei cristiani nel mondo VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

9 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze INTERROGATI DALLA REALTA 18 ORE QUOTIDIANO IN CLASSE (Corriere della Sera); LIM Sviluppare capacità di lettura personalizzata Conoscere gli avvenimenti presi in esame e saper fornire una interpretazione personale Discutere e commentare criticamente con gli altri compagni le proprie convinzioni Saper andare oltre la notizia per coglierne la complessità delle fonti Sviluppare un atteggiamento consapevole nei confronti delle informazioni e della comunicazione, favorendo la capacità di documentarsi e di documentare, la disponibilità a ricercare, ascoltare e confrontare un ampia quantità di argomenti. Individuare il sistema di valori sempre sotteso alla presentazione delle notizie e a tutti gli articoli del giornale Essere in grado di risalire alle reali cause delle problematiche discusse e proporre soluzioni sostenibili e non contraddittorie. Sforzarsi di capire il punto di vista degli altri e avere la capacità di rivedere le proprie opinioni qualora si dimostrassero incongruenti ATTIVITA INTERDISCIPLINARE Italiano, storia e altre materie: problemi storiografici; orientamento; interculturalità; diritti umani; temi economici; scrittura giornalistica e scrittura scolastica; CONTENUTI _ L ISIS e il califfato; _ Cristiani perseguitati e uccisi (Asia Bibi, Ghoncheh Ghavami, Rehana); _ I profughi siriani e iracheni; _La sonda Rosetta e l'accometaggio a 67P; _ La strage di Parigi a Charlie Hebdo: libertà di espressione e limitazioni; _Liberazione di Greta e Vanessa sequestrate in Siria ; _ Expo Milano 2015; _ Il dramma dei migranti; _ La questione ucraina e libica; _ Problemi di geopolitica delle religioni; _ : 70 anni di libertà. VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

10 Scafi patrizia Italiano 2BL Da: B Panebianco A. Varani Metodi e fantasia narrativa NARRATIVA Il ROMANZO: Introduzione Tra invenzione e realtà Com è fatto un romanzo, la storia Com è fatto un romanzo, il titolo, l inizio, lo sviluppo, la conclusione. Il tempo del racconto, ordine e durata Lo spazio del racconto Il narratore e il punto di vista I personaggi del romanzo Parole e pensieri dei personaggi, le tecniche per riprodurli Le scelte stilistico - espressive I brani: "Il ballo" di I. Nemiroskji; analisi del testo Il romanzo nell Ottocento: il Romanticismo e l opera di Alessandro Manzoni: I PROMESSI SPOSI Contenuti dell opera e dell autore Capitoli da I a XXXVIII, lettura, commento, analisi critica, esercitazioni. Ogni allievo ha letto due testi di narrativa inerenti al panorama del XIX, XX secolo a scelta, nel corso dell intero anno scolastico. I testi sono stati anallizzati dagli allievi in modo scritto e presentati alla classe. Da: Panebianco A. Varani Metodi e fantasia Poesia e teatro La poesia delle origini. LA POESIA Com è fatta la poesia, le tecniche della scrittura in versi: Il verso, le sillabe metriche, le figure metriche, tipi di verso nella metrica italiana, il ritmo, metrica e sintassi: l enjambement La melodia nei versi dei poeti: La rima, funzioni della rima, tipi di rima, la disposizione delle rime, altre figure di suono I suoni della natura nei versi dei poeti Lo scarto del linguaggio poetico Le figure retoriche di traslato: metafora, metonimia, sineddoche, sinestesia, iperbole Paesaggi di poeti La mia sera di Giovanni Pascoli Goal di Umberto Saba Il suonatore jones di Fabrizio De André Felicità raggiunta di Umberto Saba

11 Nel cortile di Antonio Porta S. Martino di G. Carducci, Figure di parola: anafora, paronomasia, enumerazione, climax, ipallage dell aggettivo, anastrofe, iperbato Figure di pensiero: antitesi, ossimoro, chiasmo, similitudine, personificazione, allegoria Introduzione al teatro; il teatro in Grecia, i grandi tragediografi greci e le loro storie, gli aspetti del teatro; il teatro nella storia. Ciascun allievo ha composto liberamente un breve testo poetico a scelta, analizzandolo e recitandolo di fronte alla classe; ciascun allievo ha poi analizzato un testo prodotto dai compagni. Sono stati scelti, inoltre, testi di cantautori italiani da analizzare ed esporre individualmente. Da: Marcello Sensini, Gli strumenti linguistici GRAMMATICA Analisi logica: Soggetto Predicato verbale \ nominale Complemento diretto Complementi indiretti Analisi del periodo: La frase complessa o periodo Struttura del periodo: proposizione principale, coordinate e subordinate Vari tipi di proposizione indipendente Le diverse forme di coordinazione Le proposizioni subordinate: esplicite ed implicite La proposizione soggettiva La proposizione oggettiva La subordinata relativa La proposizione finale La proposizione causale La proposizione temporale Il testo e i testi:: Che cos è un testo: i requisiti che fanno di un insieme di parole un testo Testi descrittivi Testi espositivi Testi regolativi Testi interpretativi valutativi Il testo argomentativo: tecniche di argomentazione, tipi di argomentazione Come si legge il testo narrativo 1. Come si legge il testo poetico

12 PROGRAMMA FINALE di LATINO- ANNO SCOLASTICO 2014/15 Maria Bonanno Latino 2B Linguistico 1. Testo di adozione : Irene Scaravelli, LL 50 lezioni di latino, Zanichelli. 2. Programmi : l indicativo futuro semplice. Complementi di tempo e qualità.l indicativo perfetto attivo e passivo. Quarta e quinta declinazione. Complementi di vantaggio e fine.l indicativo piuccheperfetto.la proposizione temporale. I pronomi relativi e la proposizione relativa. L indicativo futuro anteriore. Participio presente e perfetto. L ablativo assoluto. Infinito perfetto e futuro e proposizione infinitiva.. Aspetti di civiltà: gli schiavi; la cosmesi; il matrimonio; la religione.

13 CASTELLAZ DORIANA MATEMATICA 2BL 1. Testo di adozione: Matematica.azzurro Algebra, Geometria, Probabilità - Vol. 2 Bergamini, Trifone, Barozzi - Ed. Zanichelli 2. Programma Algebra Frazioni algebriche: le operazioni e le potenze. Equazioni intere, fratte e letterali di primo grado. Problemi. I numeri reali: rappresentazione sulla retta. Disequazioni: definizioni. Disequazioni di primo grado. Disequazioni fratte. Sistemi di disequazioni. Disequazioni ed equazioni con i valori assoluti. Sistemi di equazioni: generalità. Sistemi di primo grado: risoluzione per sostituzione, riduzione, confronto. Cramer, geometrico. Sistemi fratti. Sistemi a tre equazioni. Problemi. Il piano cartesiano: la retta nel piano cartesiano e i sistemi visti come intersezione di rette. Distanza tra due punti; punto medio del segmento. Distanza punto retta. Rette parallele e perpendicolari. Fasci di rette. Semplici problemi di geometria analitica. I numeri reali e i radicali: definizioni e proprietà fondamentali. Radicali quadratici. Portare fuori e dentro di radice. Somma algebrica di radicali. Prodotto di radicali. Radice di radice. Potenza di un radicale. Razionalizzazione del denominatore. Equazioni, disequazioni e sistemi a coefficienti irrazionali. Probabilità Introduzione alla probabilita: gli eventi. Probabilità della somma di eventi. Probabilità del prodotto di eventi 3. Altre attività: progetto peer to peer Belluno, 9 giugno 2015 TEL. 0437/ Fax 0437/ pec:

14 DANILA CASSOL SCIENZE MOTORIE 2BL PROGRAMMA 15/09/2014 programmazione delle eventual attività, e regolamento palestra attività aerobica in ambiente naturale 22/09/2014 lavoro con i palloncini e vari palloni giochi di squadra 07/10/2014 lavoro di coordinazione oculo podalica e ocula manuale,con vari tipi di palloni, sia in gruppo che a coppie che singolarmente, lavoro con i cerchi salita alla spalliera con esercizi di collaborazione ricerca di esrcizi per il riscaldamento muscolare 14/10/2014 riscaldamento con coreografia di aerobica controllo es. riscaldamento 21/10/2014 valuatzioni coreografia ed esercizi a corpo libero gioco di squadra : palla Re cercare altri giochi di squadra con la palla 04/11/2014 assemblea d'istituto fino alle 10.30, es.di riscaldamento giochi di squadra presentati dalle allieve 18/11/2014 origini, significato, filosofia e prime tecniche preventive del Krav Maga 18/11/2014 percorso a tempo con vari esercizi conosciuti e relative valutazioni 25/11/2014 tecniche di difesa paersonale 02/12/2014 K.M. strangolamento frontale e a muro,strattonamento ai capelli, parata e allontanamento con pugno 16/12/2014 ripresa delle tecniche e strangolamento da dietro,valutazioni tecniche 23/12/2014 assemblea d'istituto 13/01/2015 K.M.difesa da sberle agressione aterra e abbraccio frontale e valutazione 20/01/2015 lezione in aula difesa da agr. al tavolo 27/01/2015 k.m. difesa da bastone,difesa con un braccio solo, 03/02/2015 k.m. deviare pugno e poi spinta, agr con coltello, difesa con ombrello, difesa a terra 10/02/2015 k.m. tecniche di difesa da coltello, presa al collo con una mano,strangolamento da dietro, ribaltamento a terra 24/02/2015 Esercizi di riscaldamento e spiegazione è gioco big ball 03/03/2015 Spiegazione ed esecuzione della rincorsa del salto in alto 10/03/2015 Salto in alto Salto in alto, Gioco dei nove passaggi 17/03/2015 salto in alto e relative valutazioni 31/03/2015 es. di coordinazione oculo.manualecon stecca da unihockey e gioco 14/04/2015 esrcizi per la corsa ad ostacoli e fondamentali basket 21/04/2015 esecuzione della corsa ad hs con valutazioni esercizi con pallone da basket 28/04/2015 tennis esercizi di coordinazione oculo-manuale e spiegazione del dritto 05/05/2015 tennis palleggio dritto e rovescio 12/05/2015 prova invalsi 19/05/2015 tennis valutazione dritto 26/05/2015 Attività aerobica in ambiente

15 DONATA CERENTIN SCIENZE 2B linguistico Testo di adozione : CHIMICA: Principi di chimica moderna. Tomo A di Paolo Pistarà ediz. Atlas BIOLOGIA: BIOLOGIA primo biennio di Campbell Reece Taylor Simon Dickey edizione rossa, LINX editore Programma svolto : CHIMICA SPIEGARE IL VISIBILE CON L'INVISIBILE Le prove dell'esistenza degli atomi La nascita della moderna teoria atomica: Lavoisier, Proust e Dalton La teoria cinetico-molecolare della materia La massa atomica e la massa molecolare Concetto di mole LE PARTICELLE DELL'ATOMO La natura elettrica della materia Le particelle fondamentali I modelli atomici di Thomson e Rutherford Numero atomico, numero di massa e isotopi L'ATOMO E I LIVELLI DI ENERGIA La doppia natura della luce L'atomo di Bohr IL MODELLO A ORBITALI Il principio di indeterminazione I risultati della teoria L'ordine di riempimento degli orbitali La configurazione elettronica degli elementi La struttura elettronica degli elementi IL SISTEMA PERIODICO Verso il sistema periodico La moderna tavola periodica Le conseguenze della struttura a strati dell'atomo Le proprietà periodiche Metalli, non metalli e semimetalli I LEGAMI CHIMICI I gas nobili e la regola dell'ottetto Il legame covalente La scala dell'elettronegatività e i legami Il legame ionico TEL. 0437/ Fax 0437/ pec:

16 I composti ionici si dissociano Il legame metallico La tavola periodica e i legami fra due elementi LE FORZE INTERMOLECOLARI Molecole polari e non polari Legame idrogeno Legame dipolo-dipolo Legame di Van der Waals BIOLOGIA I livelli di organizzazione in natura: atomo, molecola, cellula, tessuto, organo, apparato, sistema Il metodo scientifico Struttura chimica e proprietà delle biomolecole: Carboidrati Lipidi Aminoacidi e proteine Acidi nucleici La scoperta del microscopio la teoria cellulare La cellula Procariota La cellula Eucariota Struttura e funzioni della membrana plasmatica TEL. 0437/ Fax 0437/ pec:

17 BUONO, Mariel Sandra Conversazione in lingua spagnola 2BL 1. Libros utilizados: Así Somos. El mundo y la vida en España y Latinoamérica. Unidades 1 y 2 (Español, lengua de encuentros, el origen de la lengua castellana, diferencia entre español y castellano, colonialismo y diversidad de la lengua en los países de habla hispana). Florencia Marcela Gallego y Viviana Silvia Piciulo. Editorial Ulrico Hoepli. Milano. La chica de los zapatos verdes. Jordi Surís Jordá con audio CD.Santillana Universidad de Salamanca. Resumen de la historia al presente y al pasado. 2. Programa: Presente del Indicativo, Pretérito Indefinido, introducción del imperativo y su relación con el presente del subjuntivo a los efectos de introducir el discurso indirecto en frases con un verbo en imperativo. 3. Uso de la pizarra interactiva. Canciones, videos mudos para crear la historia. Video: Extra en Español. Resumen del mismo.

18 IRYNA AFANASYEVA SPAGNOLO 2BL 1. Strumenti didattici Libri di testo in adozione: C. Polettini, J. Pérez Navarro, Adelante, vol. 1, Ed. Zanichelli C. Polettini, J. Pérez Navarro, Adelante, vol. 2, Ed. Zanichelli G. Boscaini, Sin duda, CIDEB F. M. Gallego, V. S. Piciulo, Así somos. El mundo y la vida en España y Latinoamérica, Ed. Hoepli CD audio e materiale audiovisivo 2. Contenuti UNIDAD 5: Me he hecho daño Competenze Funzioni comunicative - expresar dolor - hablar del estado de salud - preguntar la causa y justificarse - aceptar excusas - hablar de pasado reciente - expresar obligación y necesidad Conoscenze Grammatica: verbos impersonales; pretérito perfecto; participios irregulares; pronombres complemento directo directo e indirecto; verbos pronominales; ya/ todavía no; tener que + infinitivo; hay que + infinitivo; Lessico: cuerpo umano; enfermedades; medicamentos Fonetica e ortografia: Diferencias gráficas entre el español y el italiano. Cultura: Fiestas y tradiciones españolas; la risa: la mejor medicina UNIDAD 6: Qué me recomiendas? Competenze Funzioni comunicative - pedir consejo y recomendar - pedir algo en un bar o en un restaurante - identificar al propietario de algo - describir en el pasado - hablar de acciones abituales en el pasado - hacer comparaciones Conoscenze Grammatica: imperfecto; pluscuamperfecto; posesivos pospuestos; comparativos y superlativos Lessico: la mesa; restaurante; alimentos Fonetica e ortografia: Diferencias gráficas entre el español y el italiano: gl, l, ll. Cultura: Comida típica española; la dieta mediterranea; los incas.

19 UNIDAD 7: Y eso dónde está? Competenze Funzioni comunicative - preguntar por la existencia y ubicación de lugares - expresar distancia - dar y recibir indicaciones sobre lugares y edificios - comprar ropa - hablar de tejidos, color y talla de las prendas - pedir y expresar la opinión - preguntar y decir precios Conoscenze Grammatica: el otro / otro / más; imperativo de 2ª persona regular e irregular; imperativo + pronombre; interrogativos Lessico: la ciudad; los lugares públicos; tiendas y negocios; las prendas de vestir; indicadores de dirección Fonetica e ortografia: Diferencias gráficas entre el español y el italiano: gl, l, ll. Cultura: La moda; prendas tradicionales; la ropa antiinsectos; monumentos de Córdoba. UNIDAD 8: Se me cayó el mundo encima Competenze Funzioni comunicative - hablar de acontecimientos pasados - narrar en el pasado - situar hechos en el pasado - preguntar y decir la fecha - redactar una biografía Conoscenze Grammatica: pretérito indefinido regular e irregular; usos más frecuentes de por y para. Lessico: marcadores temporales del pasado; meses y estaciones; números > 100 Fonetica e ortografia: Diferencias gráficas entre el español y el italiano: n,ñ. Cultura: Guernica; biografías de algunos personajes importantes. UNIDAD 9: Vamos a celebrarlo Competenze Funzioni comunicative - pedir permiso o favores, concederlos y denegarlos - hablar del tiempo atmosférico - ordenar un discurso - hablar de planes, proyectos e intenciones Conoscenze Grammatica: ir a + infinitivo; pensar + infinitivo; futuro regular e irregular; contrastes: siempre/cada vez, más/ya. Lessico: tiempo atmosférico; deportes; aficiones; marcadores de futuro. Fonetica e ortografia: Ejercicios de repaso. Cultura: El clima en España. Gli argomenti grammaticali più importanti sono stati approfonditi con l uso del manuale di grammatica Sin Duda. 3. Altre attività a cui la classe ha partecipato: Teatro in lingua spagnola Belluno, 9/06/2015

20 Scafi Patrizia Storia 2^B LINGUISTICO TESTO IN ADOZIONE: SULLE TRACCE DI ERODOTO vol. 1; vol. 2 di F. Amerini, E. Zanette; ed. scolastiche B. Mondadori VOL.1 LA CRISI DELLA REPUBBLICA Crisi agraria Tiberio e Gaio Gracco: la riforma Disfatta del movimento graccano La guerra sociale Lo scontro tra Mario e Silla La dittatura di Silla Pompeo e Crasso Lo scontro tra Cesare e Pompeo Dittatura e morte dicesare VOL. 2 NASCITA E APOGEO DELLIMPERO I poteri di Augusto Riforme dello Stato e la politica estera La cultura dell età augustea I primi successori di Augusto; Nerone La dinastia flavia La dinastia adottiva La plebe di Roma e il carattere dell economia romana LA NASCITA DEL CRISTIANESIMO La Palestina prima di Gesù La vicenda di Gesù Diffusione del cristianesimo; il culto L organizzazione ecclesiastica Pagani cristiani ebrei L ETA TARDO ANTICA L impero nel II secolo d.c. Marco Aurelio Commodo, l Ercole romano I fattori della crisi La dinastia dei Severi Gli imperatori illirici

21 I cristiani di fronte alla crisi Diocleziano consolida l impero Costantino e il cattolicesimo La fondazione di Costantinopoli La società del tardo impero Il popolo e i poveri IL CROLLO DELL OCCIDENTE L imperatore Giuliano Teodosio e l abolizione dei culti pagani Il sacco di Roma Il crollo dell impero d Occidente Le cause della catastrofe Perché l Oriente resiste Identità dei popoli, incontri tra culture Diritto romano e leggi germaniche TRA ORIENTE E OCCIDENTE La resistenza di Costantinopoli Stato e Chiesa La riconquista dell Occidente La guerra tra Goti e Bizantini L opera di Giustiniano I Longobardi La società longobarda Longobardi e Romani L età di Gregorio Magno La diffusione del monachesimo NASCITA ED ESPANSIONE DELL ISLAM L Arabia preislamica Nascita di una religione Maometto I fondamenti della fede La successione al profeta e le lacerazioni del mondo islamico L espansione islamica e l organizzazione della conquista L IMPERO CAROLINGIO E LE ORIGINI DEL FEUDALESIMO La lotta per le immagini Le origini del regno franco La dinastia carolingia e il crollo del regno longobardo Le conquiste di Carlo Magno L ordinamento del Sacro romano impero Il rinascimento carolingio

LINGUA E CULTURA STRANIERA - SPAGNOLO A.S.: 2015/2016 CLASSE PRIMA sez. C PROGRAMMAZIONE

LINGUA E CULTURA STRANIERA - SPAGNOLO A.S.: 2015/2016 CLASSE PRIMA sez. C PROGRAMMAZIONE LINGUA E CULTURA STRANIERA - SPAGNOLO A.S.: 2015/2016 CLASSE PRIMA sez. C PROGRAMMAZIONE OBIETTIVI Obiettivo del percorso di studi è il raggiungimento della competenza linguistico-comunicativa corrispondente

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI

PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE G. VERONESE CHIOGGIA (VE) DISCIPLINA: GEOSTORIA DOCENTE: FRANCESCA FUIANO CLASSE: II D Scienze Applicate PROGRAMMA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CONTENUTI STORIA Introduzione:

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE GUIDO TASSINARI PROGRAMMA SVOLTO DAL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2014-2015

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SUPERIORE GUIDO TASSINARI PROGRAMMA SVOLTO DAL DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 PROGRAMMA SVOLTO DAL CLASSE 1 SEZIONE B CORSO Biennio chimico Italiano VERSANTE LINGUISTICO IL METODO DI STUDIO 1. Le tecniche appropriate di studio in classe e a casa. 2. Le tecniche di lettura sia globale

Dettagli

DIPARTIMENTO LINGUE STRANIERE DISCIPLINA: SPAGNOLO. CONOSCENZE ESSENZIALI DEI MODULI DIDATTICI DI RECUPERO (in riferimento ai saperi minimi )

DIPARTIMENTO LINGUE STRANIERE DISCIPLINA: SPAGNOLO. CONOSCENZE ESSENZIALI DEI MODULI DIDATTICI DI RECUPERO (in riferimento ai saperi minimi ) DIPARTIMENTO LINGUE STRANIERE DISCIPLINA: SPAGNOLO I LICEO LINGUISTICO - Pronomi personali soggetto, riflessivi e complemento - Articoli, preposizioni articolate - Genere/numero di nomi/aggettivi - Presente

Dettagli

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE

ATTIVITÀ DEL SINGOLO DOCENTE PIANO DI LAVORO DOCENTE LIVIANA BOTTOS MATERIA SPAGNOLO DESTINATARI 2C LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 COMPETENZE CONCORDATE CON CONSIGLIO DI CLASSE Rif. Programmazione del Consiglio Di classe del

Dettagli

Liceo Statale Giustina Renier

Liceo Statale Giustina Renier Docente Materia Classe Mireille Annette Belleville Conversazione in lingua francese 2AL. Programma svolto: - «Point de vue». La France et ses clichés». P.98-99. - Clichés de la France vue de l étranger.

Dettagli

SETTORE ECONOMICO TURISMO

SETTORE ECONOMICO TURISMO SETTORE ECONOMICO TURISMO PIANO DI LAVORO DOCENTE - URAS MARIA EMILIA LINGUA E CIVILTA SPAGNOLA CLASSE IV A Turismo (terza lingua) Data di presentazione 16 Novembre 2013 1 PROFILO DELLA CLASSE Tutti gli

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE Biennio, Attività e Insegnamenti di area generale (Settore Tecnologico)

Dettagli

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti Programma svolto IM ITALIANO tecniche narrative (pp. 58-64; 94-99; 170-177). Le tipologie testuali. Letture M. Bontempelli, Il buon vento, pp. 12-17 T. Landolfi, Un destino da pollo, pp. 34-39 H. Hesse,

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA. a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA. Docente : Giuliano Maria

LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA. a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA. Docente : Giuliano Maria LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA Classe V sez. C Docente : Giuliano Maria Per gli OBIETTIVI GENERALI e la VALUTAZIONE, si fa riferimento

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 CHIMICA NUCLEO FONDANTE A : MISURE E GRANDEZZE TRASFORMAZIONI CHIMICO-FISICHE DELLA MATERIA

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 ITALIANO. - prende la parola negli scambi comunicativi rispettando i turni di parola; - pone domande pertinenti e chiedi chiarimenti, - esprime

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA

UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UNITÀ DI APPRENDIMENTO DISCIPLINARE CLASSE PRIMA UA 1. VIAGGIANDO NEL FANTASTICO 1. Conosce le caratteristiche di un testo narrativo 2. Conosce alcune tipologie (favola, leggenda,fiaba, filastrocca) e

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA PIANO DI LAVORO. Bartolini Michela MATERIA: SPAGNOLO CLASSE: 3 SEZIONE: G. a.s.

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA PIANO DI LAVORO. Bartolini Michela MATERIA: SPAGNOLO CLASSE: 3 SEZIONE: G. a.s. ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA CON LICEI LINGUISTICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO E DELLE SCIENZE SOCIALI DISTRETTO SCOLASTICO 33 IMOLA Via Manfredi 1/A 40026 Imola (BO) Tel. 0542 23606 PIANO

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE BUCCARI MARCONI Indirizzi: Trasporti Marittimi / Apparati ed Impianti

Dettagli

Materia: Storia. Programmazione dei moduli didattici

Materia: Storia. Programmazione dei moduli didattici Modulo SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITÀ Programmazione Moduli Didattici Indirizzo Trasporti e Logistica Ist. Tec. Aeronautico Statale Arturo Ferrarin Via Galermo, 172 95123 Catania (CT) Codice M PMD

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010

PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2009/2010 Docente: Francesca Livraghi Materia: Lingua e civiltà spagnola Classe: I B 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi

Dettagli

DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL/DEI DOCENTI M 04 D. Rev. 00

DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C PIANO DI LAVORO ANNUALE DEL/DEI DOCENTI M 04 D. Rev. 00 DOCENTE : Arini Liliana MATERIA: Storia A.S.: 2014-15 CLASSE: 2^C Continuità di insegnante nella materia rispetto all anno precedente 1 x Si No Gli obiettivi disciplinari dell anno precedente (con particolare

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2012/2013 Prof.ssa Genoveffa Caliò Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Ascoltare in modo attivo e partecipe. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 CLASSI PRIME FINALITA': 1) Sviluppare una competenza plurilingue

Dettagli

DOCENTE: Prof.ssa Tiziana Celetta MATERIA Lingua e Civilta spagnola CLASSE I^ Sezione I A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI SPAGNOLO SVOLTO

DOCENTE: Prof.ssa Tiziana Celetta MATERIA Lingua e Civilta spagnola CLASSE I^ Sezione I A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI SPAGNOLO SVOLTO DOCENTE: Prof.ssa Tiziana Celetta MATERIA Lingua e Civilta spagnola CLASSE I^ Sezione I A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI SPAGNOLO SVOLTO Dal testo Adelante integrato dalla grammatica Sin Duda Unidad 0 - Oiga,

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

Fondazione Sanguanini Rivarolo MN Programma corso di Spagnolo 1 livello 2012-2013 Docente: Nair Maconi Durata del corso: 30 ore costo: 130 PERIODO/ORE

Fondazione Sanguanini Rivarolo MN Programma corso di Spagnolo 1 livello 2012-2013 Docente: Nair Maconi Durata del corso: 30 ore costo: 130 PERIODO/ORE Fondazione Sanguanini Rivarolo MN Programma corso di Spagnolo 1 livello 2012-2013 Docente: Nair Maconi Durata del corso: 30 ore costo: 130 CONTENUTI SPECIFICI UNITA DIDATTICHE E/O MODULI E/O ED EVENTUALI

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano

Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015. Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano Istituto Comprensivo di Bellano a.s 2014/2015 Prof.ssa Roberta Tadini Classe III B Piano delle Unità di Apprendimento di Italiano ASCOLTARE IN MODO ATTIVO E PARTECIPE. L alunno comprende testi orali di

Dettagli

Programma recupero di lingua spagnola

Programma recupero di lingua spagnola ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE - CUORGNÈ Indirizzo Turistico Anno scolastico 2014/2015 Classe 1 A Disciplina: LINGUA E CIVILTÀ SPAGNOLA Docente: Prof.ssa Marcelina C. Alderete Libro di testo:

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 Dott.ssa Anna Altarriba Dott.ssa Susana Benavente Dott.ssa Margarita Checa Dott.ssa Mª Beatriz

Dettagli

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia

Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014. CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia Istituto San Luigi di Chieri PIANO DI LAVORO ANNUALE a.s. 2013/2014 CLASSE: I SEZIONE: A e B MATERIA: Storia e Geografia SUDDIVISIONE DEI MODULI SETTIMANALI: nr. 2 moduli di storia nr. 2 moduli di geografia

Dettagli

Spagnolo seconda lingua (3 ore settimanali) anno scolastico 2014/15 SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CON SPECIALIZZAZIONE SPORTIVA SEZIONE E

Spagnolo seconda lingua (3 ore settimanali) anno scolastico 2014/15 SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CON SPECIALIZZAZIONE SPORTIVA SEZIONE E Contenuti minimi classi prime Spagnolo seconda lingua (3 ore settimanali) AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING RELAZIONI INTERNAZIONALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI SISTEMI INFORMATIVI AZIENDALI CON SPECIALIZZAZIONE

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA LINGUA E LETTERE LATINE Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all

Dettagli

SECONDARIA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE. DISCIPLINA : Lingua Francese

SECONDARIA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE. DISCIPLINA : Lingua Francese SCUOLA PRIMARIA SECONDARIA PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DISCIPLINA : Lingua Francese INSEGNANTE Vittori Claudia CLASSE I sez.ni A/B/C PROGRAMMAZIONE CURRICOLARE DISCIPLINA: Lingua francese CLASSE I sez.ni

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G Insegnante: Gianluigi Bertin Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto quotidiano Cogliere analogie strutturali

Dettagli

Storia. Sa strutturare un quadro di civiltà.

Storia. Sa strutturare un quadro di civiltà. DI Organizzazione delle informazioni. 1. Confrontare i quadri storici delle civiltà studiate. 2. Usare cronologie e carte storicogeografiche per rappresentare le conoscenze studiate. 1.1 Individuare la

Dettagli

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO

PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Via dei Carpani 19/B 31033 Castelfranco V. ( TV ) Pag. 1 di 10 Anno Scolastico 2015-2016 PROGETTUALITA DIDATTICA DIPARTIMENTO Disciplina ITALIANO Classe PRIMA DATI IN EVIDENZA IN PREMESSA (richiami al

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

Insegnante: BASAGLIA MARINA

Insegnante: BASAGLIA MARINA PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 1 B LICEO SCIENTIFICO Insegnante: BASAGLIA MARINA Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto

Dettagli

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO Assi culturali ASSE DEI LINGUAGGI Discipline Lingua e letteratura italiana (L1) Lingua inglese (L2) ABILITA 1.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

PIANO DIDATTICO CLASSE II BIOLOGIA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 PERCORSO FORMATIVO

PIANO DIDATTICO CLASSE II BIOLOGIA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 PERCORSO FORMATIVO Liceo Scientifico Statale Vito Volterra - Ciampino PIANO DIDATTICO CLASSE II BIOLOGIA ANNO SCOLASTICO 2010 2011 Finalità - Comprensione del testo e sua utilizzazione come strumento conoscitivo - Sviluppo

Dettagli

LICEO STATALE "DOMENICO BERTI

LICEO STATALE DOMENICO BERTI LICEO STATALE "DOMENICO BERTI PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO LETTERE BIENNIO ( A051) (A050) LICEO DELLE SCIENZE UMANE/ ECONOMICO SOCIALE E LICEO LINGUISTICO A. S. 2015-2016 CARATTERISTICHE GENERALI DELL

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. B.Pascal Roma

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE. B.Pascal Roma Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE B.Pascal Roma Anno Scolastico 2012-201 PIANO DI LAVORO DELLE CLASSI PRIME MATERIA: Scienze Integrate CHIMICA

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE I BL DI INDIRIZZO LINGUISTICO.

ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE I BL DI INDIRIZZO LINGUISTICO. ITALIANO. ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE I BL DI INDIRIZZO LINGUISTICO. MODULO N. 1. LA COMUNICAZIONE E IL TESTO. Unità didattica n. 1. La comunicazione: funzione e scopi. a) Gli elementi della comunicazione

Dettagli

! Approvato AD Data 01/06/2013

! Approvato AD Data 01/06/2013 1 Dipartimento di: Lettere Linguistico: latino 1. COMPETENZE DISCIPLINARI 2. ARTICOLAZIONE DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI Anno scolastico: 2014-2015 X Primo biennio Secondo biennio Quinto anno Competenze

Dettagli

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014

Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Programmazione di Scienze A.S. 2013-2014 Istituto S. Giuliana Falconieri Classe IIIB Liceo Linguistico-Europeo Le trasformazioni fisiche della materia Gli stati fisici della materia I sistemi omogenei ed eterogenei Le sostanze pure ed i miscugli

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA DI GUARDIAGRELE

DIREZIONE DIDATTICA DI GUARDIAGRELE DIREZIONE DIDATTICA DI GUARDIAGRELE ANNO SCOLASTICO 2010-11 CLASSE 4^ MACROSTRUTTURA APRILE MAGGIO FINALITA Acquisire i linguaggi essenziali delle varie discipline. Sperimentare contesti di relazione dove

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZ.ECONOMICO-SOCIALE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZ.ECONOMICO-SOCIALE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A RELIGIONE 9788835041993 MANGANOTTI RENATO / INCAMPO NICOLA TIBERIADE / VOLUME UNICO + LE GRANDI RELIGIONI + DVD U LA SCUOLA EDITRICE 15,90 Si Si

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno degli Istituti Tecnici Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana

Dettagli

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA

TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA TRAGUARDI MINIMI DI COMPETENZA AL TERMINE DELLA SCUOLA D INFANZIA COMPETENZE EDUCATIVE AMBITO INDICATORI COMPETENZE IDENTITÀ Conoscenza di sé Relazione con gli altri Rispetta il proprio ruolo. Esprime

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 9 09/12/2013 10.06 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA 1 RICEZIONE ORALE 1. Familiarizzare coi primi suoni della lingua inglese 2. Comprendere semplici espressioni di uso quotidiano, pronunciate chiaramente. 3. Comprendere,

Dettagli

a.s. 2015/2016 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2015/2016 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2015/2016 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

LICEO LINGUISTICO. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi

LICEO LINGUISTICO. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi LICEO LINGUISTICO PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI FRANCESE Tutte le classi CLASSE PRIMA ( Libro di testo A vrai dire pas à pas 1- Unità 1-metà 5) Gli articoli determinativi e indeterminativi Gli

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 PROGRAMMAZIONE CLASSE II C MATERIA :INGLESE DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI

LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 PROGRAMMAZIONE CLASSE II C MATERIA :INGLESE DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI LICEO SCIENTIFICO ALBERT EINSTEIN ANNO SCOLASTICO : 2014-2015 PROGRAMMAZIONE CLASSE II C MATERIA :INGLESE DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI OBIETTIVI : Lo studente che conclude il primo biennio deve

Dettagli

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO

I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO 1 1. I tre mondi dell alto medioevo I TRE MONDI DELL ALTO MEDIOEVO INTRODUZIONE. MEDIOEVO SIGNIFICA ETÀ DI MEZZO, CIOÈ IN MEZZO TRA L ETÀ ANTICA E L ETÀ MODERNA ( MEDIO = MEZZO; EVO = ETÀ). IL MEDIOEVO

Dettagli

SPAGNOLO SECONDA LINGUA

SPAGNOLO SECONDA LINGUA SPAGNOLO SECONDA LINGUA QUINTA GINNASIO Verranno rafforzate ed ampliate le conoscenze linguistiche e le funzioni comunicative apprese nel primo anno, attraverso un analisi più complessa degli esponenti

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI

a.s. 2012/2013 ITALIANO INGLESE MATEMATICA ABILITA TRASVERSALI a.s. 2012/2013 Riportiamo alcune delle domande che spesso vengono rivolte ai docenti durante gli incontri di orientamento con gli alunni della scuola secondaria di primo grado e con i loro genitori: 1.

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO DI GEOGRAFIA, CITTADINANZA, STORIA CLASSE II A/S - ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - PROF. MARIA STELLA BONURA

PROGRAMMA SVOLTO DI GEOGRAFIA, CITTADINANZA, STORIA CLASSE II A/S - ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - PROF. MARIA STELLA BONURA PROGRAMMA SVOLTO DI GEOGRAFIA, CITTADINANZA, STORIA CLASSE II A/S - ANNO SCOLASTICO 2013/2014 - PROF. MARIA STELLA BONURA GEOGRAFIA E CITTADINANZA Flussi migratori Fattori di attrazione e di espulsione;

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. Prof. ssa: Emma Ferrabò. Testo in adozione. Testo in adozione

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. Prof. ssa: Emma Ferrabò. Testo in adozione. Testo in adozione PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2014 / 2015 Dipartimento (1) : LINGUE COMUNITARIE SECONDA LINGUA STRANIERA - SPAGNOLO Coordinatore (1) : Novak Giuliana Classe: 3E 3D Indirizzo Tecnico

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

1. GRAMMATICA. Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso).

1. GRAMMATICA. Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). ATON SRL Via Spagna, 50 87036 Rende (CS) tel. e fax 0984/447095 e-mail info@atonweb.it sito web

Dettagli

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015 Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan -III Istituto Statale D Arte Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico

Dettagli

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno LINGUA E LETTERATURA ITALIANA Secondo biennio e quinto anno Premessa Come già nel primo biennio, anche nel secondo biennio e nel quinto anno l apprendimento della lingua italiana continua a fare parte

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT

PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT ISTITUTO FERMI IGLESIAS Anno Scolastico 2013-2014 PROGRAMMA di ITALIANO e STORIA 2^A CAT L INSEGNANTE Prof.ssa ENNAS SILVANA I Modulo La comunicazione e la lingua Lo scambio di messaggi. Segno, significante

Dettagli

SECONDA LINGUA COMUNITARIA - FRANCESE COMPETENZE ATTESE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

SECONDA LINGUA COMUNITARIA - FRANCESE COMPETENZE ATTESE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO SONDRIO CENTRO Scuola Secondario di Primo Grado G.P. LIGARI - A.S. 2013-2014 SECONDA LINGUA COMUNITARIA - FRANCESE COMPETENZE ATTESE AL TERMINE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE Utilizzare

Dettagli

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO CURRICOLO della LINGUA INGLESE Asse dei linguaggi: utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi COMPETENZA CHIAVE EUROPEA -Comunicazione nelle lingue europee: comprendere

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale

ANNO SCOLASTICO 2014 2015. Piano di lavoro individuale ANNO SCOLASTICO 2014 2015 Piano di lavoro individuale Classe: 3 D SIA Materia: Francese Docente: Cavicchi Clara Daniela Situazione di partenza della classe Gli alunni del gruppo di francese, provengono

Dettagli

nostra. ~ DALL'IMPERO ROMANO ALL'ANNO MILLE raccontata da Alessandro Bar ero carocci Editori Laterza

nostra. ~ DALL'IMPERO ROMANO ALL'ANNO MILLE raccontata da Alessandro Bar ero carocci Editori Laterza La nostra. raccontata da ~ DALL'IMPERO ROMANO ALL'ANNO MILLE Alessandro Bar ero carocci Editori Laterza Indice del volume (g PARTE v L'impero greco-romano [] Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO

AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO AREA LINGUISTICO - ARTISTICO ESPRESSIVA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L alunno è capace di interagire in modo efficace in diverse

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

CATALOGO CORSI FONDIMPRESA

CATALOGO CORSI FONDIMPRESA CATALOGO CORSI FONDIMPRESA LINGUA FRANCESE PER LE RELAZIONI D'AFFARI interlocutori parlanti la lingua francese, in piccoli gruppi di lavoro. Descrivere il proprio lavoro, parlare dell'organizzazione aziendale,

Dettagli

PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA

PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA L IRC fa sì che gli alunni riflettano e si interroghino sul senso della loro esperienza per elaborare ed esprimere un progetto di vita, che si integri nel mondo reale in

Dettagli

SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013

SCUOLA MEDIA UNIFICATA PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER LA PRIMA LINGUA STRANIERA - INGLESE E necessario che all apprendimento delle lingue venga

Dettagli

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento

collaborare attivamente al processo di insegnamento apprendimento Disciplina: FRANCESE Classe: 3 A SIA A.S. 2015/2016 Docente: Prof.ssa Maria Claudia Signorato ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La componente classe che studia il francese è rappresentata da 6

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

Prof.ssa CIOTTI DANIELA Anno Scolastico 2014 2015 Classe 2 K Liceo Linguistico

Prof.ssa CIOTTI DANIELA Anno Scolastico 2014 2015 Classe 2 K Liceo Linguistico PROGRAMMA DI LINGUA FRANCESE Prof.ssa CIOTTI DANIELA Anno Scolastico 2014 2015 Classe 2 K Liceo Linguistico PREMESSA: Il programma di lingua e civiltà francese ha riguardato lo studio e l approfondimento

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI AREA LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO. ITALIANO ( Primo Biennio) Classi 1A/1B/2A/1I/1L/2L A.S. 2014/15

PROGRAMMAZIONE DI AREA LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO. ITALIANO ( Primo Biennio) Classi 1A/1B/2A/1I/1L/2L A.S. 2014/15 Ministero dell Istruzione, Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE David Maria Turoldo www.istitutoturoldo.gov.it turoldo@istitutoturoldo.it Via Ronco n. 11 24019 ZOGNO (BG) Tel. 0345/92210

Dettagli

S.M.S. M. VALGIMIGLI ALBIGNASEGO PD - PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA MATERIA: STORIA CLASSE: 1 SEZIONE:B INSEGNANTE: MASIERO

S.M.S. M. VALGIMIGLI ALBIGNASEGO PD - PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA MATERIA: STORIA CLASSE: 1 SEZIONE:B INSEGNANTE: MASIERO S.M.S. M. VALGIMIGLI ALBIGNASEGO PD - PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA MATERIA: STORIA CLASSE: 1 SEZIONE:B INSEGNANTE: MASIERO Livello della classe (indicare con X a sinistra): Medio-alto; Medio; X Medio-basso;

Dettagli

PRIMO PERIODO DIDATTICO

PRIMO PERIODO DIDATTICO 1 2 3 COMPETENZA DISCIPLINA conoscenze abilità ORE UDA Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti Leggere, comprendere

Dettagli

STARTER UNIT: revisione di alcune strutture e del lessico affrontati alla scuola primaria. Obiettivi specifici di apprendimento (OSA)

STARTER UNIT: revisione di alcune strutture e del lessico affrontati alla scuola primaria. Obiettivi specifici di apprendimento (OSA) ISTITUTO COMPRENSIVO DI VILMINORE DI SCALVE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DI SCHILPARIO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA D INGLESE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 CLASSE 1 A PROF. FEDRIGHI FABIO STARTER UNIT: revisione

Dettagli

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE La comunicazione nelle lingue straniere condivide essenzialmente le principali abilità richieste per la comunicazione nella madrelingua:

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA

PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA CURRICOLO D ISTITUTO COMPRENDERE COMUNICARE RIFLETTERE RIELABORARE PROGRAMMAZIONE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUARTA AREA DEI LINGUAGGI (italiano, lingua inglese, musica, arte e immagine) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G)

I S T I T U T O S T A T A L E D I I S T R U Z I O N E S E CO N D A R I A S U P E R I O R E G. O B E R D A N T R E V I G L I O (B G) GLI INDIRIZZI DI STUDIO E I PROFILI PROFESSIONALI L Istituto, sempre attento alle esigenze formative del territorio nel quale opera, ha diversificato, nel corrente anno scolastico, la propria offerta formativa

Dettagli