Capitolo 1 Introduzione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Capitolo 1 Introduzione"

Transcript

1 Capitl 1 Intrduzine La Guida al PMBOK Prject Management Bdy f Knwledge descrive l insieme delle cnscenze che dvrebber essere pssedute da chi svlge la prfessine di prject manager. L intrduzine è un capitl mlt crt, sltant 18 pagine. Tuttavia i cntenuti di quest capitl sn numersi e mlt imprtanti, sprattutt le definizini e alcuni argmenti di carattere generale, che sarann sicuramente ggett di dmande per l esame. Csa bisgna imparare Le differenze fra prgramma, prtfli, prgett e attività perative Un prgett è temprane e crea un prdtt servizi unic Un sttprgett può essere una singla fase del prgett Un prgramma è un insieme di prgetti e di attività perative (e può nn avere un cmpletament pianificat) Un prtfli è un insieme di prgetti e prgrammi raggruppati cn una lgica di business può avere dei stt prtfli Le attività perative sn cntinuative e ripetitive Nella Guida al PMBOK viene descritta una matrice frmata da: 5 gruppi di prcessi: Avvi, Pianificazine, Esecuzine, Cntrll e Chiusura 10 Aree di cnscenza: Integrazine, Ambit, Tempi, Csti, Qualità, Risrse Umane, Cmunicazini, Rischi, Apprvviginament e Stakehlder. Definizine di Prject Management (sezine 1.3) La Guida al PMBOK deriva da e si integra cn mlte altre discipline gestinali: general management, aree di applicazine, ecc. Mdifiche rispett al PMBOK Versine 4 (la numerazine dei paragrafi si riferisce alla versine 5) I paragrafi 1.2, 1.4 e 1.6 sn stati allineati cn l Standard per la gestine dei prgrammi (Standard fr Prgram Management) e l Standard per la gestine dei Prtfli (Standard fr Prtfli Management) Il paragraf è stat ampliat per definire megli il Prject Management Office Il paragraf 1.5 che tratta le relazini tra Prject Management e Gestine perativa è stat ampliat per cmprendere anche le relazini cn la Strategia rganizzativa È stat inserit un nuv paragraf (1.6) per definire le relazini tra prgett e Valre di Business Il paragraf 1.7 è stat ampliat per sttlineare l imprtanza degli skill interpersnali nella gestine dei prgetti (vedi appendice X3) Il paragraf 1.8 della versine 4 relativ ai Fattri ambientali aziendali è stat spstat al capitl 2. Il capitl Pass-Pass 1.1 Scp della Guida al PMBOK (Purpse f the PMBOK Guide) Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 1 di 8

2 La Guida al PMBOK è un standard nn una metdlgia. L standard è vlutamente incmplet e nn esaustiv per cstituire un quadr di riferiment e ptersi adattare al maggir numer pssibile di aree applicative. La metdlgia si può pertant ricavare dall standard cmpletandl e indirizzand vers l area applicativa di interesse. L standard è descritt nell allegat A1 e ne riparliam nella lettura del capitl 3. La Guida prmuve l utilizz di un vcablari cmune del prject management che è cntenut nella pubblicazine PMI Lexicn f Prject Management Terms, che a differenza della Guida nn è tradtt in italian. E mlt imprtante per ttenere la certificazine adttare i termini descritti nel Dizinari evitand eventuali termini analghi utilizzati nelle prprie esperienze lavrative nde evitare equivci. E imprtante anche il riferiment al cdice di cndtta prfessinale; per quant vvie pssan sembrare le sue regle siam sicuri di averle sempre presenti nell esercizi delle nstre funzini? 1.2 Cs è un prgett? (What is a Prject?) Quest paragraf cntiene alcuni cncetti imprtanti. Per prima csa, la differenza fra un prgett e attività perative, per secnda, la definizine di un prgett. (Se nn ti capitasse una dmanda d esame su tale definizine resteremm srpresi). Se vui riassumere la definizine di prgett data in quest paragraf devi sttlineare due frasi imprtanti: "iniziativa tempranea" e "un prdtt, un servizi un risultat cn caratteristiche di unicità". Questi due aspetti cstituiscn, da sli, una definizine eccellente per un prgett. Un Sttprgett è una parte di un prgett. Cnsideriam le attività di una Banca. Una Banca ha nrmalmente sia attività perative che prgetti. Le attività perative sn cntinue, qutidiane, e nn terminan mai, cme incassare dare sldi ai clienti, aprire cnti crrenti, investire in titli, ecc. Queste attività perative pssn essere pianificate, realizzate da persne, vinclate da risrse limitate ma sn destinate a nn avere fine. La stessa banca avrà anche dei prgetti, mlt prbabilmente prgetti IT, che sn avviati per rendere il lavr più efficiente. I prgetti IT sn realizzati da persne, vinclati da risrse limitate ma sn pianificati per essere cnclusi. In altre parle, i prgetti hann una fine pianificata, mentre le attività perative n. Vist che siam in argment, quale tip di attività genera ricchezza per una banca? Le attività perative. I prgetti per una banca sn un cst in quant nn generan direttamente un reddit per l'azienda. Tuttavia pssn essere avviati per ttimizzare prcessi e quindi ridurre i csti di gestine ppure per realizzare nuvi prdtti servizi che a lr vlta prdurrann reddit se avrann success. Di cnseguenza, la banca sarebbe un bun esempi di rganizzazine nnprject-riented. I sui ricavi nn derivan dai prgetti. Parlerem di quest anche in seguit. Temprane: Questa natura tempranea del prgett è relativa. Vi sn prgetti che pssn durare alcuni anni (missini spaziali) ed altri che duran sl alcuni girni (ferm di una raffineria per la pulizia degli impianti). La csa imprtante è che i prgetti sn pianificati per avere una fine. Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 2 di 8

3 Prdtt, servizi risultat unici: Quest cncett è più facile da capire se cnsideriam l'ppst -- un prdtt servizi standard. Sfrnare pizze nella prpria pizzeria nn è un prgett. Cstruire un nuv frn in una pizzeria invece è un prgett. L biettiv dell esame è di misurare la tua capacità di gestire prgetti. Le dmande presenterann delle situazini che tu dvrai analizzare per capire se si tratta di attività perative di prgetti e, in tal cas, se pssn essere affrntate cn un sl prgett ne richiedn più d un. Se per esempi ti viene affidat un prgett che riguarda un sistema che nn funzina a dvere e che richiede di individuare le cause del malfunzinament e prvi rimedi, devi essere in grad di capire che si tratta di due prgetti distinti che devn essere gestiti cme tali. Nn pui definire esattamente cme rirganizzare un sistema che nn funzina (secnd prgett) se nn hai individuat le cause del su malfunzinament (prim prgett). Ricrdati che gestire un prgett richiede definire esattamente biettivi, azini, tempi e csti e cncrdarli cn gli stakehlder. Cme pui pensare di farl per il secnd prgett se nn dispni dei risultati del prim? Occrre inltre sapere che l esame è cncepit per verificare che tu sappia gestire prgetti di grandi dimensini cn centinaia di risrse di differenti nazini, durata superire a un ann e un valre di un miline di Eur. Anche se nn hai mai gestit un prgett di queste dimensini devi rispndere alle dmande cme se l avessi fatt. Se studiand la Guida al PMBOK certe prcedure ti sembrerann trpp cmplesse ricrdati che sn state cncepite per gestire prgetti di grandi dimensini nei quali nn basta, ad esempi, andare nella stanza a fianc a parlare cn il tu team di quattr persne per infrmarsi sull stat del prgett discutere un prblema. Se al tu prgett lavran 200 persne ttenere le infrmazini necessarie per aggirnare l stat avanzament lavri richiede una rganizzazine mlt cmplessa la cui messa a punt cmprta settimane di lavr di pianificazine. Le dmande dell esame pssn far riferiment a biettivi di prgett e a biettivi di prdtt. Attenzine a nn fare cnfusine. Ci sn alcuni cncetti relativi agli biettivi che è bene cnscere. Li elenchiam di seguit in md che durante l studi tu pssa svilupparli crrettamente: - Gli biettivi del prgett sn cntenuti nel Prject Charter - Gli biettivi sn fissati durante l avvi del prgett e rifiniti durante la pianificazine - La cmpleta cmprensine degli biettivi si sviluppa nell arc del prgett (elabrazine prgressiva) - Un degli scpi del Pian di prject management è quell di determinare cme verrà svlt il lavr per raggiungere gli biettivi di prgett - Occrre spess ricercare un cmprmess tra requisiti e biettivi di prgett - Il raggiungiment degli biettivi è respnsabilità del prject manager - I prgetti sn cnsiderati cmpleti quand tutti gli biettivi sn stati raggiunti - Un prgett ptrebbe essere cancellat se i sui biettivi nn pssn essere raggiunti - La gestine della qualità è mirata a garantire che il prgett raggiunga gli biettivi stabiliti - La gestine dei rischi sviluppa le pprtunità e riduce i rischi relativi agli biettivi del prgett - Gli elementi che pssn avere un impatt negativ sugli biettivi del prgett (rischi, stakehlder, ecc.) debbn essere cntrllati e tracciati Le relazini tra Prtfli, Prgrammi e Prgetti (The Relatinships Amng Prtflis, Prgrams and Prjects) V4: era nel paragraf 1.4 In una rganizzazine mderna nn si parla in genere di un sl prgett ma di un insieme di prgetti e di prgrammi in quant le iniziative sn numerse e impegnan l rganizzazine su Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 3 di 8

4 diversi frnti. Occrre quindi avere una visine di insieme dei vari prgetti e prgrammi per indirizzare al megli le risrse umane ed ecnmiche dell rganizzazine che per definizine sn sempre limitate. Oltre che di prgetti si parla quindi anche di prgrammi e prtfli. Un prtfli è un insieme di prgetti, prgrammi, stt-prtfli (parti di un prtfli) e attività perative gestit unitariamente per raggiungere biettivi strategici. I prgrammi sn raggruppati in un prtfli, sn cmpsti da stt-prgrammi, prgetti e attività perative gestiti in md crdinat. I prgetti, che sian parte men di un prgramma sn cmunque cmpresi in un prtfli. I prgetti i prgrammi di un prtfli nn devn essere necessariamente interdipendenti direttamente crrelati ma siccme fann parte del prtfli cncrrn cmunque al pian strategic dell rganizzazine. La figura 1-1 dimstra cme i prgetti pssn essere rganizzati all intern di prtfli e prgrammi di vari livell. All esame ccrre saper distinguere se la dmanda riguarda un prgett un prtfli un prgramma. 1.3 Cs è il Prject Management? (What is Prject Management) La definizine della Guida al PMBOK è l applicazine di cnscenze, capacità, strumenti e tecniche alle attività di prgett per sddisfarne i requisiti si riferisce semplicemente alle cnscenze necessarie per sddisfare le aspettative degli stakehlder. Nn trviam alcun riferiment invece alla necessità, da parte del Prject manager, di spendere i sldi dell'azienda cn saggezza. Nemmen nel cdice etic. Nelle precedenti edizini della Guida al PMBOK si parlava di Tripl vincl riferendsi alla necessità del Prject Manager di gestire esigenze cnflittuali relative a csti, tempi, e ambit. Ora i vincli del prgett che sn cnsiderati in cnflitt sn stati ampliati e cmprendn almen ambit, qualità, schedulazine, budget, risrse e rischi ma a nstr parere ccrre tener presente qualsiasi altr fattre ( vincl) che limita le pzini a dispsizine del grupp di prgett, cme ad esempi la sddisfazine del cliente. La direzine e gli stakehlder stabiliscn, direttamente indirettamente, le prirità di questi vincli nel prgett e il grupp di prgett deve tenerne cnt nel trvare il giust cmprmess. Qualsiasi richiesta che cmprti la mdifica di un sl dei vincli in cnflitt anzidetti deve essere analizzata per identificare le ripercussini sugli altri vincli e le mdifiche che ne derivan devn essere gestite mediante il cntrll integrat delle mdifiche. Dalla unicità del prdtt, servizi risultat deriva il cncett di "elabrazine prgressiva": cme sarebbe pssibile definire esattamente da subit un ggett che nn è mai stat, in tutt in parte, realizzat? Man man che ci rganizziam per realizzarl scpriam le caratteristiche che l rendn unic. Attenzine a nn cnfndere quest naturale prcess di affinament degli biettivi del prgett cn il cambiament nn gestit dell ambit del prgett. Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 4 di 8

5 1.4 Relazini tra Prject Management, Prgram Management, Prtfli Management, e Prject Management rganizzativ (Relatinships Amng Prtfli Management, Prgram Management, Prject Management and Organizatinal Prject Management) V4: mancava il riferiment a OPM Per cmprendere crrettamente le differenze fra prgetti, prgrammi e prtfli è imprtante ricnscere le similitudini e le differenze tra queste discipline e cme si rapprtan al Prject Management Organizzativ (OPM). L OPM è una mdell perativ strategic che utilizza la gestine di prgetti, prgrammi e prtfli e le metdlgie aziendali per supprtare le strategie aziendali, ttenend prestazini e risultati migliri e un vantaggi cmpetitiv durevle. I prtfli, i prgrammi e i prgetti sn allineati alle strategie rganizzative e guidati dalle medesime. Tuttavia prtfli management, prgram management e prject management cntribuiscn in md divers al raggiungiment degli biettivi strategici. La tabella 1-1 evidenzia in quale md prtfli, prgrammi e prgetti cntribuiscn a diversi aspetti delle strategie rganizzative Nn cnfndiam OPM (Organizatinal Prject Management) cn OPM3 (Organizatinal Prject Management Maturity Mdel) Prgram Management Un Prgramma è un insieme di prgetti crrelati e gestiti in md crdinat per ttenere benefici e cntrll nn ttenibili gestend i prgetti separatamente. Il fcus è sul risultat cmplessiv Un prgramma è cmpst quindi da prgetti ma anche da attività perative esterne ai prgetti ma che ccrre crdinare nel lr insieme. Pensiam ad esempi ad un prgramma spaziale che prevede la cstruzine di alcune navicelle ma anche le missini di ciascuna di esse e la lr manutenzine ed evluzine tra un lanci e l altr. Sl l integrazine di queste attività può garantire il success del prgramma e raccgliere gli elementi utili a preparare il successiv Prtfli Management Un Prtfli è una racclta di prgetti prgrammi nn necessariamente crrelati ma raggruppati per agevlare la gestine efficace del lavr per raggiungere biettivi aziendali strategici. Il fcus è sull efficienza. L biettiv è selezinare i prgetti giusti, vver ding the right things. Essend inseriti in un determinat prtfli pssn essere valutati nel lr insieme, ed è più facile assegnare prirità e risrse alle varie iniziative in funzine delle strategie aziendali. Nel cas che le strategie aziendali cambin basta recuperare risrse da un prtfli ed assegnarle ad un altr che prmette migliri risultati. Stabilend le prirità all intern di ciascun prtfli è più facile identificare quali prgetti prgrammi debbn essere fermati per recuperare risrse e quali cnviene attivare ptenziare Prgetti e pianificazine strategica (Prject and Strategic Planning) I prgetti e i prgrammi sn imprtantissimi per una rganizzazine in quant tramite essi si persegun le strategie aziendali. In base alle strategie aziendali i prgetti e i prgrammi si raggruppan in prtafgli in md da pter assegnare risrse ai vari prtafgli cerentemente cn gli biettivi strategici, analizzare l andament dei prgetti e dei prgrammi rispett a tali biettivi, eliminare i prgetti e i prgrammi men vantaggisi e verificare gli impatti di eventuali Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 5 di 8

6 mdifiche sul prtfli sugli altri prgetti e prgrammi sempre rispett agli biettivi aziendali Prject Management Office In una rganizzazine cmplessa cn prtafgli, prgetti e prgrammi, la cerenza fra le single iniziative nn può essere lasciata alla buna vlntà e alla capacità di crdinarsi dei prject manager. Nasce pertant l esigenza di accentrare alcune funzini in una unità rganizzativa specializzata. Il Prject Management Office è una unità rganizzativa che accentra la gestine dei prgetti asslvend ad una delle seguenti missini: Frnire le regle, le metdlgie, le prcedure e la mdulistica per la gestine dei prgetti nell ambit dell rganizzazine Frnire supprt all intern dell rganizzazine sulla gestine dei prgetti, frmazine nel prject management e negli strumenti di prject management e assistenza su specifici strumenti di prject management Frnire i Prject Manager per i vari prgetti e assumere la respnsabilità per i risultati dei prgetti L autrità del PMO varia in funzine della sua missine. Può essere semplicemente di supprt all attività dei Prject Manager (Supprtive), può cntrllare il lr lavr impnend l adzine degli standard aziendali (Cntrlling) può addirittura assumere la respnsabilità del prgett (Directing) Attenzine! Il PMO è una struttura rganizzativa, nn una persna. Il su rul nn sstituisce quell del Prject Manager ne quell dell spnsr, ma frnisce supprt crdinament di varia natura. 1.5 Relazini tra Prject Management, gestine delle Operatins e strategia rganizzativa (Relatinships Between Prject Management, Operatin Management and Organizatinal Strategy) V4: mancava il riferiment alla strategia rganizzativa Abbiam già evidenziat le differenze tra prgetti e attività perative nel paragraf 1.2 (Cs è un prgett). Tuttavia esistn dei punti di cntatt tra i prgetti e le attività perative in quant i prgetti pssn mdificare delle attività perative esistenti (prgetti di ttimizzazine revisine di prcessi) ppure attivare nuve attività perative (prgetti di creazine di nuvi prdtti / servizi che debbn quindi essere gestiti) terminare delle attività perative (prgetti di dismissine di prdtti servizi si pensi all affidament in utsurcing di attività precedentemente gestite internamente) Prject Management e gestine delle Operatins (Operatins and Prject Management) I prgetti interagiscn spess cn le attività perative specie all inizi del prgett (sttraend risrse e acquisend knw-hw dalle attività perative) alla fine del prgett (restituend risrse, prdtti, servizi e knw-hw). Quest avviene in particlare quand l biettiv del prgett è quell di rirganizzare prcedure prcessi miglirare prdtti servizi Gestine delle Operatins (Operatins Management) Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 6 di 8

7 All esame ccrre saperla ricnscere dai prgetti Stakehlder perativi nel Prject Management (Operatinal Stakehlders in Prject Management) Attenzine a cinvlgerli nei prgetti che impattan il lr lavr. Pssn essere al temp stess una prezisa fnte di infrmazini ma anche i clienti finali del vstr prgett Organizzazini e Prject Management (Organizatins and Prject Management) Le rganizzazini definiscn le indicazini strategiche e i parametri prestazinali che guidan il lr business. Ma queste indicazini pssn cambiare nel temp perché l rganizzazine si adatta al cntest in cui pera. I prgetti devn sempre rimanere allineati cn questi biettivi altrimenti rischian di creare prdtti servizi inutili diversi da quelli attesi Organizzazini basate su prgetti (Prject-Based Organizatins) Le rganizzazini prgettuali sn prevalentemente dedicate alla gestine di prgetti e puntan a snellire gli aspetti burcratici per favrire l rientament al risultat. Pssn essere tempranee permanenti. Pssn assumere diverse frme: Unità rganizzative, divisini cntrllate di scietà più grandi Organizzazini a se stanti Assciazini, reti cnsrzi di imprese Cllegament tra Prject Management e Gvernance Organizzativa (The Link Between Prject Management and Organizatinal Gvernance) Le prcedure rganizzative e plicy aziendali pssn cstituire un vincl per i prgetti sia per quant riguarda eventuali regle da seguire nella gestine del prgett sia per quant riguarda le caratteristiche del prdtt servizi da realizzare Rapprt tra Prject Management e Strategia Organizzativa (The Relatinship Between Prject Management and Organizatinal Strategy) Le strategie rganizzative frniscn linee guida e rientamenti ai prgetti. Il Prject Manager deve verificare che gli biettivi del prgett nn sian in cnflitt cn le strategie rganizzative e nel cas deve infrmare l spnsr ( il Prgram Manager il Prtfli Manager) prima pssibile. 1.6 Valre dell azienda (Business Value) Si tratta dell insieme dei valri tangibili e intangibili dell rganizzazine. I valri tangibili cstituiscn il patrimni ecnmic e immbiliare dell rganizzazine. I valri intangibili sn la reputazine, eventuali marchi e diritti. La gestine dei prgetti è fndamentale per mantenere e creare il valre dell azienda. Le strategie rganizzative rientan la gestine di prtfli, prgrammi e prgetti vers la creazine di valre. 1.7 Rul del Prject Manager (Rle f the Prject Manager) Abbiam parlat di prgetti, prgrammi e prtafgli. Quale è il rul del Prject Manager rispett ad essi? Sia chiar che il Prject Manager è respnsabile di un singl prgett. Nn a cas il PMI ha lanciat da pc la certificazine Prgram Management Prfessinal (PgMP ). Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 7 di 8

8 Se il prgett gestit dal Prject Manager fa parte di un prgramma egli lavrerà a strett cntatt cn il Prgram Manager mentre se il prgett è inserit in un prtfli lavrerà a cntatt cn il Prtfli Manager (per il quale il PMI nn ha ancra creat una certificazine ). Il Prject Manager lavra inltre a strett cntatt cn analisti di business, respnsabili dell assicurazine qualità ed esperti in materie necessarie al prgett Respnsabilità e cmpetenze del Prject Manager (Respnsibilities and Cmpetencies f the Prject Manager) La respnsabilità principale del Prject Manager è quella di sddisfare le esigenze del prgett, sia quelle che derivan dalle attività da svlgere sia quelle del team che le deve svlgere sia degli individui che lavran nel prgett. Il prject manager rappresenta il legame tra il team di prgett e le strategie dell rganizzazine Quali sn le cmpetenze del Prject Manager? La Guida al PMBOK le suddivide in 3 aree: Cnscenza le cnscenze teriche vver le cnscenze di Prject Management ma anche di altre nzini che nella guida nn sn descritte Prestazini la capacità di mettere in pratica le cnscenze teriche vver l esperienza Persnale il cmprtament nell esecuzine delle sue funzini vver la capacità di cmunicare, il carisma e le altre dti persnali Capacità interpersnali del Prject Manager (Interpersnal Skill f a Prject Manager) Nell appendice X3 sn elencati e descritti gli skill interpersnali più imprtanti che gni Prject Manager dvrebbe pssedere per interagire efficacemente cn il grupp di prgett e gli altri stakehlder per favrire il success del prgett. 1.8 Prject Management Bdy f Knwledge OPM3 è il mdell di maturità del Prject Management Institute che cnsente a ciascuna azienda di valutare il prpri livell di maturità nella gestine dei prgetti. Per rispndere crrettamente alle dmande ti basta sapere che esiste e a csa serve. Analgamente nn è asslutamente necessari cnscere gli standard per la gestine di prgrammi e prtfli. Limitiamci pertant a studiare per bene il PMBOK. Cpyright C.Bartlni & E.Rambaldi 2013 pag. 8 di 8

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE

PER IMPIEGHI SPECIALI FINO A 1000 VOLT PROGRAMMA. T Giraviti VDE. T Assortimenti VDE. T Pinze VDE. T Cricchetti VDE ER IMIEGHI SECIALI FINO A 1000 VOL ROGRAMMA Giraviti VDE inze VDE Cricchetti VDE Assrtimenti VDE 1 2 UENSILI GEDORE VDE utti gli utensili i sicurezza GEDORE mlgati VDE in plastica mrbia sn tati i islament

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA

ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ESERCITAZIONI DI STATISTICA BIOMEDICA ALCUNE NOTE SU R Matte Dell Omdarme agst 2012 Cpyright c 2012 Matte Dell Omdarme versin 1.3.3 mattdell@fastmail.fm Permissin is granted t cpy, distribute and/r mdify

Dettagli

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO

DIREZIONE REGIONALE FORMAZIONE, RICERCA E INNOVAZIONE, SCUOLA E UNIVERSITA', DIRITTO ALLO STUDIO Avvis pubblic per la cncessine di cntributi ecnmici a sstegn di prgetti da attuare nelle Scule del Lazi - Presentazine n demand delle prpste prgettuali ALLEGATO A - Prgetti Esclusi - Scadenza 27 febbrai

Dettagli

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18)

Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENTO DEL PERSONALE E CONFERIMENTO DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) STAFF RISRSE UMANE Nota Metodologica Applicazione Regolamento sul RECLUTAMENT DEL PERSNALE E CNFERIMENT DI INCARICHI (D.L. 112/08, Art. 18) NTA METDLGICA SCREENING Servizio Gestione Risorse 1 PREMESSA

Dettagli

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant

tropologia Violenza F;su Achille Mbembe Roberto Beneduce hilippe Bourgoi Romain Bertrand Johan Pottier Cristina Vargas Loic Wacquant trplgia Ann 8 numer 9-10 ta da Ug abietti...,;tt't' '',:lt: t,, ::i Vilena Rbert Beneduce Rmain Bertrand hilippe Burgi Achille Mbembe Jhan Pttier Cristina Vargas Lic Wacquant E ;su Antrplgia Annuari dirett

Dettagli

Consigli per la risoluzione dei problemi

Consigli per la risoluzione dei problemi Cnsigli per la risluzine dei prblei Una parte fndaentale di gni crs di Fisica è la risluzine di prblei. Rislvere prblei spinge a raginare su idee e cncetti e a cprenderli egli attravers la lr applicazine.

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

FUNZIONE CARATTERISTICA DI UN FENOMENO ALEATORIO

FUNZIONE CARATTERISTICA DI UN FENOMENO ALEATORIO B. DE FINETTI (Rma - ItaKa) FUNZIONE CARATTERISTICA DI UN FENOMENO ALEATORIO 1. - Scp di questa cmunicazine è di mstrare cme il metd deka funzine caratteristica ( l ), già csì vantaggisamente intrdtt neka

Dettagli

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda a cura di Ing. Michele Maritato, PMP Il presente documento è stato redatto dall ing. Michele Maritato

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme,

ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, ANTECEDENTE UltraXProject è maturata dopo 4 anni di lavoro, con base in programmi già esistenti dello stesso gestore DI: 2x2 Pure, 2x1xtreme, UltraXone Amministratore e fondatore : Sean Kelly di origine

Dettagli

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE

DIODO E RADDRIZZATORI DI PRECISIONE OO E AZZATO PECSONE raddrzzar ( refcar) sn crcu mpega per la rasfrmazne d segnal bdreznal n segnal undreznal. Usand, però, dd per raddrzzare segnal, s avrà l svanagg d nn per raddrzzare segnal la cu ampezza

Dettagli

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa CAPITOLO 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa Agenda La struttura organizzativa Le esigenze informative Tipologia di strutture Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura per

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE

Conservatorio di Musica Giuseppe Tartini Trieste NUCLEO DI VALUTAZIONE Cnsrvari Musica Giuspp Tartini Trist NUCLEO DI VALUTAZIONE RELAZIONE ANNUALE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE sull dll a.a.2010/11 (DPR 28/2/03 n.132, art.10 cmma 2 ltt. b) Nucl valutazin Waltr Grbin Prsidnt

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

La Valutazione degli Asset Intangibili

La Valutazione degli Asset Intangibili La Valutazione degli Asset Intangibili Chiara Fratini Gli asset intangibili rappresentano il patrimonio di conoscenza di un organizzazione. In un accezione ampia del concetto di conoscenza, questo patrimonio

Dettagli

Razionalità organizzativa e struttura

Razionalità organizzativa e struttura Un organizzazione è sempre compresa in sistemi più ampi Alcune parti dell organizzazione inevitabilmente sono interdipendenti con altre organizzazioni non subordinate e fuori dalle possibilità di controllo

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

LAVORARE PER PROGETTI

LAVORARE PER PROGETTI LAVORARE PER PROGETTI Giampaolo Calori e Nicoletta Perego Eulogos Consulenti di Direzione 1. PREMESSA Ogni giorno le aziende devono confrontarsi con il mutamento continuo dell ambiente interno ed esterno

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli