XXI DISTRETTO SCOLASTICO ROMA CAPITALE MUNICIPIO XIII. Liceo Scientifico Paritario VINCENZO PALLOTTI. DM del Anno Scolastico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "XXI DISTRETTO SCOLASTICO ROMA CAPITALE MUNICIPIO XIII. Liceo Scientifico Paritario VINCENZO PALLOTTI. DM del 28-06-2002. Anno Scolastico 2011-2012"

Transcript

1 XXI DISTRETTO SCOLASTICO ROMA CAPITALE MUNICIPIO XIII Liceo Scientifico Paritario Anno Scolastico ESAME DI STATO CLASSE V - Sezione A Documento del Consiglio di Classe ( art. 5 DPR 323/98 ) 15 Maggio 2012

2 INDICE SCHEDA Pagina INTRODUZIONE 3 TIPOLOGIE DI 3^ PROVA PROPOSTE ALLA CLASSE 3 INDICATORI E DESCRITTORI DELLA VALUTAZIONE 4 SCHEDE PER SINGOLE MATERIE Allegati: Programma svolto Lettere italiane 5 Lettere latine 11 Lingua inglese 15 Storia 17 Filosofia 19 Matematica 22 Fisica 26 Scienze della Terra 29 Disegno 32 Educazione fisica 34 Religione cattolica 37 ELENCO ALUNNI 39 Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 2

3 INTRODUZIONE PRESENTAZIONE DELL ISTITUTO Il Liceo Scientifico Paritario Vincenzo Pallotti, operante dal 1992, sorge a Ostia Lido e si struttura in una sezione unica di corso. La realtà in cui la scuola si trova a operare presenta una sostanziale omogeneità socioeconomica, così che la comune provenienza degli alunni assicura uniformità di stile cognitivo. Le attrezzature che l Istituto mette a disposizione (laboratorio multimediale, sussidi audiovisivi, biblioteca, palestra) consentono lo svolgimento di una didattica aggiornata in linea con le indicazioni ministeriali. TIPOLOGIE DI 3^ PROVA PROPOSTE ALLA CLASSE TIPOLOGIA MATERIE COINVOLTE DATA B risposte aperte LATINO, INGLESE, FILOSOFIA, FISICA SCIENZE 21/11/2011 B risposte aperte INGLESE, STORIA, FISICA SCIENZE, ARTE 04/02/2012 B risposte aperte INGLESE, FILOSOFIA, FISICA SCIENZE, ARTE 20/03/2012 Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 3

4 INDICATORI E DESCRITTORI DELLA VALUTAZIONE (Griglia di corrispondenza) Voto /10 Punti /15 Punti /30 Conoscenze Competenze Capacità Nessuna Nessuna Nessuna Non riesce ad orientarsi anche se guidato Frammentarie e gravemente lacunose Lacunose e parziali Nessuna Applica le conoscenze minime solo se guidato, ma con gravi errori. Si esprime in modo scorretto ed improprio; compie analisi errate Nessuna Nessuna Applica le conoscenze minime se guidato, ma con errori. Si esprime in modo scorretto ed improprio; Compie sintesi scorrette compie analisi lacunose e con errori Limitate e superficiali Applica le conoscenze con imperfezioni. Si esprime in modo impreciso. Compie analisi parziali Gestisce con difficoltà situazioni nuove anche se semplici Di ordine generale ma non approfondite Applica le conoscenze senza Rielabora commettere errori sostanziali. Si sufficientemente le esprime in modo semplice e informazioni e gestisce corretto. Sa individuare elementi e situazioni nuove purché relazioni con sufficiente semplici correttezza Complete; se guidato sa approfondire Applica autonomamente le conoscenze anche a problemi più complessi, ma con imperfezioni. Espone in modo corretto e linguisticamente appropriato Rielabora in modo corretto le informazioni e gestisce le situazioni nuove in modo accettabile Complete, con qualche approfondimento autonomo Complete, organiche, articolate e con approfondimenti autonomi Organiche, approfondite ed ampliate in modo autonomo e personale Applica autonomamente le conoscenze anche a problemi più complessi. Espone in modo corretto e con proprietà linguistica. Compie analisi corrette; coglie implicazioni, individua relazioni in modo completo Applica le conoscenze in modo autonomo anche a problemi complessi. Espone in modo fluido ed utilizza i linguaggi specifici. Compie analisi approfondite, individua correlazioni precise Applica le conoscenze in modo corretto ed autonomo anche a problemi complessi e trova da solo le soluzioni migliori. Espone in modo fluido, utilizzando un lessico ricco ed appropriato Rielabora in modo corretto e completo Rielabora in modo corretto, completo ed autonomo Sa rielaborare correttamente ed approfondire in modo autonomo e critico situazioni complesse Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 4

5 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente Testo adottato Altri strumenti adottati LETTERE ITALIANE Spinola Sabrina L Europa degli scrittori vol. 2b, 3a, 3b R. Antonelli, M.S. Sapegno La Nuova Italia Divina Commedia - Paradiso a cura di Bosco e Reggio Dante Alighieri Le Monnier Testi non curriculari Numero di ore settimanali di lezione 4 ALLEGATI A Programma svolto B Relazione finale Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 5

6 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO MODULO PRIMO : Modalità di Scrittura: la prima prova UD1: Il Saggio breve - Struttura del Saggio breve - Stile della prosa saggistica - Coerenza informativa L analisi testuale MODULO SECONDO: L Età napoleonica UD1: Lo scenario: storia, cultura, idee UD2 Neoclassicismo e Preromanticismo in Europa: caratteri generali UD3: J.W. Goethe:biografia, opere e pensiero - I dolori del Giovane Werther (argomento e personaggi) - Il romanzo epistolare MODULO TERZO: Ugo Foscolo UD1: La Vita, le opere Dalla Vita alla Letteratura - Il contrasto e la sconfitta: Jacopo Ortis - Il genere del Romanzo Epistolare - La poesia neoclassica dei Sonetti e delle Odi - Dei Sepolcri - Le La poesia de Le Grazie UD2: Testi Ultime Lettere di Jacopo Ortis Il colloquio con Parini: la delusione storica Odi e Sonetti Alla Sera Dei Sepolcri Versi 1-40; ; MODULO QUARTO: L Età del Romanticismo UD1: Lo scenario: storia, cultura e idee Aspetti generali del romanticismo europeo - Caratteri e limiti del Romanticismo italiano - Classici e Romantici Gli interpreti della polemica classico-romantica: Madame de Stael, P. Giordani, G. Berchet UD2: Testi G. Berchet, Lettera semiseria di Grisostomo al suo figliolo: il pubblico romantico UD3: La poesia dialettale: G. G. Belli UD4: Testi Er giorno der giudizio MODULO QUINTO: Alessandro Manzoni UD1: La Vita, le Opere Prima della conversione: le opere classicistiche Dopo la conversione: la concezione della storia e della letteratura - Gli Inni Sacri - La Poesia civile: Il cinque maggio - La scrittura tragica e le unità aristoteliche : Il Conte di Carmagnola - L Adelchi I Promessi Sposi: genesi e storia del romanzo - Il romanzo storico - Struttura e movimenti narrativi - La posizione del narratore - I caratteri di personaggi - La lingua del Romanzo e la questione linguistica UD2: Testi Lettre à M. Chauvet Storia e invenzione Lettera sul Romanticismo (a Cesare D Azeglio) Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 6

7 L utile, il vero e l interessante Il cinque maggio MODULO SESTO: Giacomo Leopardi UD1: Vita e Opere Il pensiero - La poetica del vago e indefinito - Lo Zibaldone e le fasi del Pensiero di Leopardi - Canti: struttura - Gli Idilli - Le Canzoni - Le Operette morali e l arido vero - L amore e la nuova poesia - La Ginestra UD2: Testi Lettere Il niente mi circonda Zibaldone La teoria del piacere Il vago e l indefinito Il vero è brutto Rimembranze Piacere e illusioni Canti L Infinito La sera del Dì di Festa La quiete dopo la tempesta Il sabato del villaggio A Silvia A se stesso Operette Morali Dialogo della Natura e di un Islandese MODULO SETTIMO: L Età del Realismo UD1: Lo scenario: storia, società cultura e idee UD2: La Scapigliatura la poetica I.U. Tarchetti: Fosca UD4: Il Naturalismo e il Positivismo I fratelli de Goncourt E. Zola e il romanzo sperimentale - Il ciclo de Rougon-Macquart UD5: Testi Il romanzo sperimentale L investigazione scientifica è un dovere L Assommoir L attesa di Gervaise, capitolo I UD6: Il Verismo la poetica di Verga e Capuana F.De Roberto: i Viceré UD7. Testi: I Vicerè La storia è una monotona ripetizione: parte III, capitolo IX MODULO OTTAVO: Giovanni Verga UD1: la vita, le opere I romanzi preveristi La svolta verista Poetica e tecnica narrativa ideologia verghiana Il ciclo dei vinti - Il Verismo di Verga e il Naturalismo di Zola I Malavoglia Mastro don Gesualdo UD2: Testi Vita dei Campi La Lupa Rosso Malpelo Cavalleria rusticana Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 7

8 I Malavoglia Liceo Scientifico Paritario dalla Prefazione: uno studio sincero e spassionato dal capitolo I: la Provvidenza partì dal capitolo XV: quando uno se ne va di casa è meglioche non ci torni più Mastro don Gesualdo dal capitolo V, parte III,: La morte di Gesualdo Novelle Rusticane La roba Libertà MODULO NONO: Giosuè Carducci UD1: la vita, le opere L evoluzione ideologica e letteraria La prima fase della produzione carducciana Le rime nuove Le Odi barbare Rime e ritmi UD2: Testi Rime nuove Traversando la Maremma toscana MODULO DECIMO: Il Decadentismo UD1: storia del movimento i precursori C.Baudelaire: Les Fleurs du Mal Estetismo e Simbolismo A. Rimbaud e il veggente UD4: Testi C. Baudelaire, I fiori del male Corrispondenze L albatro Lo spleen di Parigi La predita dell aureola A. Rimbaud, Poesie Vocali Lettere La lettera del veggente MODULO UNDICESIMO: Gabriele D Annunzio UD1: la vita e le opere L Estetismo e la sua crisi I romanzi del superuomo: Il trionfo della morte, Le vergini delle rocce, Il fuoco le opere drammatiche Le Laudi UD2: Testi Il piacere Dal libro I, cap II: Andrea Sperelli Le Laudi, Alcyone La sera fiesolana La pioggia nel pineto MODULO DODICESIMO: Giovanni Pascoli UD1: la vita e le opere La visione del mondo La poetica L ideologia politica I temi Le soluzioni formali Le raccolte poetiche: Myricae, I Poemetti, I Canti di Castelvecchio Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 8

9 UD2: Testi Il Fanciullino Dai capitoli I, III, X, XI: E dentro di noi un fanciullino Myricae Arano X Agosto L assiuolo Canti di Castelvecchio Il gelsomino notturno Nebbia MODULO TREDICESIMO: Il Primo Novecento UD1: Lo scenario: Società, cultura e idee Le principali riviste culturali - La Voce - Le avanguardie UD2 Il Futurismo I manifesti F.T. Martinetti UD3: Il Crepuscolarismo Le tematiche Gli autori - Guido Gozzano - UD4: I Testi Area futurista F.T.Marinetti Manifesto Futurista Manifesto tecnico della letteratura futurista Zang Tumb Tumb, Bombardamento Area crepuscolare G.Gozzano La Signorina Felicita ovvero la felicità MODULO QUATTORDICESIMO: Italo Svevo UD1: La Vita, le opere - La cultura di Svevo I primi romanzi: Una vita, Senilità L inetto La coscienza di Zeno: l impianto narrativo, il tempo, Il narratore, l inettitudine UD2: Testi Senilità Dal capitolo I: l inizio della relazione La Coscienza di Zeno Dal capitolo III: Il fumo Dal capitolo IV: La morte di mio padre Dal capitolo VI: Salute e malattia MODULO QUINDICESIMO: Luigi Pirandello UD1: La Vita, le opere La visione del mondo - L Umorismo - Il relativismo conoscitivo La poetica L umorismo - Le novelle - I romanzi: L esclusa, Il fu Mattia Pascal, Uno, nessuno e centomila Il teatro: la poetica del grottesco Il teatro nel teatro UD2: Testi Il fu Mattia Pascal Dal capitolo XII: uno strappo nel cielo di carta Dal capitolo XV: io e l ombra mia Uno, Nessuno e Centomila Dal libro I, capitolo I: mia moglie e il mio naso Novelle per un anno Il treno ha fischiato Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 9

10 Sei Personaggi in cerca d Autore L apparizione dei sei personaggi MODULO SEDICESIMO: Tra le due Guerre UD1: Lo scenario: Cultura e idee Ermetismo Il linguaggio UD2: Umberto Saba Vita e opere - Il Canzoniere Poetica Temi Scelte formali UD3: Testi Canzoniere Trieste UD4: Giuseppe Ungaretti La vita e le opere L allegria: funzione della poesia, l analogia Il sentimento del tempo UD5: Testi L allegria In memoria Il porto sepolto Veglia Fratelli I fiumi San Martino del Carso Mattina Soldati UD6: Eugenio Montale Vita e Opere Ossi di seppia: il motivo dell aridità, La crisi dell identità, la memoria e l indifferenza il correlativo oggettivo - Le Occasioni - La bufera UD7: Testi Ossi di Seppia I Limoni Non chiederci la parola Spesso il male di vivere ho incontrato Meriggiare pallido e assorto MODULO DICIASSETTESIMO: La Divina Commedia: il Paradiso UD1: Lettura e analisi dei seguenti Canti: I III IV VI VIII XI XII XV XXXIII Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 10

11 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente LETTERE LATINE Spinola Sabrina Testo adottato Latina vol 3 G. Garbarino L. Pasquariello Paravia Vocis imago vol. 2 M. Menghi M. Gori Bruno Mondadori Altri strumenti adottati Letture di testi non curriculari Numero di ore settimanali di lezione 3 ALLEGATI A Programma svolto B Relazione finale Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 11

12 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO MODULO PRIMO: La prima Età Imperiale UD1: Dal Principato di Tiberio a quello di Nerone - Il potere politico e la posizione dell Intellettuale MODULO SECONDO: La poesia nell età Giulio-Claudia UD1: Poesia e cultura nell età Giulio-Claudia - L Intellettuale e il dissenso impossibile UD2: Fedro: Fabulae UD3: testi (in traduzione): La fanciulla e il soldato Il lupo e l agnello UD4: Persio Vita e Opere - Il libro delle Satire: contenuti - Poetica e Stile UD5: testi (in traduzione) Satira I, 13-40; MODULO TERZO: Lucano UD1: Vita e Opere - Pharsalia: struttura dell Opera - Una nuova idea di Epicapersonaggi - la visione del mondo - Lingua e Stile UD2: testi (in traduzione) Bellum civile, I, : I ritratti di Pompeo e Cesare. Bellum civile, VI, ; : una profezia funesta MODULO QUARTO: Seneca UD1: La Vita, le Opere I Dialogi Le Epistole - Filosofia e scienza: le Naturales quaestiones La satira menippea: l Apokolokyntosis - Le Tragedie UD2: Testi (in traduzione) Epistulae ad Lucilium, 53, 1-8; 6, 1-5 De. Brevitate vitae, 1,1-4; 3,3-4 De tranquillitate vitae. 2,6-15 Medea MODULO QUINTO: Petronio UD1: La questione petroniana, le Opere - Il Satyricon: struttura Il problema del genere Il Realismo UD2: Testi (in traduzione) Satyricon L Ingresso di Trimalchione La novella della matrona di Efeso MODULO SESTO: Società e Cultura nell Età dei Flavi e di Traiano UD1: Contesto storico. La prosa tecnica e scientifica nel I secolo - Plinio il Vecchio: La Naturalis Historia UD2: Quintiliano: La Vita, le Opere - Institutio oratoria: struttura - Scienza pedagogica e arte oratoria UD3: Testi (in traduzione) Institutio oratoria Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 12

13 Vantaggi e svantaggi dell istruzione individuale Vantaggi dell insegnamento collettivo Severo giudizio su Seneca MODULO SETTIMO: : L epica nell età dei Flavi UD1: Stazio: La vita e le opere Le Silvae L epica: Tebaide e Achilleide UD2:Valerio Flacco: gli Argonautica MODULO OTTAVO: Marziale UD1: Vita e opere - Origini e sviluppo dell Epigramma - La poetica - Aspetti della poesia di Marziale - Lo Stile e la tecnica UD2: Testi (in traduzione) Epigrammata Epigrammi satirici X,4; XI, 44; III, 26; VIII,79 MODULO NONO: Giovenale UD1: Vita e opere La poetica dell indignatio Aspetti delle satire di Giovenale Lingua e stile UD2: Testi (in traduzione) Saturae, VI Contro le donne MODULO DECIMO: Plinio il Giovane UD1: Vita e opere Il Panegirico di Traiano L epistolario UD2: Testi (in traduzione) Epistulae X, La questione dei cristiani MODULO UNDICESIMO: Tacito UD1: La vita e le opere - Dialogus de Oratoribus: struttura Le monografie - Agricola e Germania: struttura Le opere annalistiche - Annales e Historiae: struttura - Lingua e Stile UD2: Testi (in traduzione) Germania, 18-19: La famiglia Annales XIV, 8: Il matricidio Annales XV, 38-39: l incendio di Roma MODULO DODICESIMO: Svetonio UD1: La Vita, le Opere De viris Illustribus - De vita Caesarum MODULO TREDICESIMO: L età di Adriano e gli Antonini UD1: Il secolo d oro dell Impero - La seconda sofistica e le tendenze arcaizzanti - I poetae novelli MODULO QUATTORDICESIMO: Apuleio UD1: La Vita, le Opere - Eloquenza e filosofia Le Metamorfosi ovvero L asino d oro: struttura - Apologia: struttura - Lingua e Stile UD2: Testi (in traduzione) Le Metamorfosi Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 13

14 Metamorfosi di Lucio in asino (III, 24-25) Amore e Psiche (V, 22-23) MODULO QUINDICESIMO : Autori Latini UD1: Seneca Testi in lingua: Epistulae ad Lucilium Epistola 1: Riscatta te stesso Epistola 47, 1-12 Il Problema della Schiavitù De ira Libro III, capitolo V : L ira, il peggiore dei difetti Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 14

15 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente LINGUA INGLESE Pisani Tiziana Testo adottato ONLY CONNECT vol. 1, 2, 3 Marina Spiazzi, Marina Tavella Zanichelli Principato Altri strumenti adottati Video CD ROM Testi di narrativa in lingua originale e versione italiana Testi di saggistica in lingua originale e versione italiana Numero di ore settimanali di lezione 4 ALLEGATI A Programma svolto B Relazione finale Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 15

16 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO THE AGE OF TRANSITION Historical background: the Hanoverians. Social background: The French Revolution; the industrial revolution: Literary production THE TWILIGHT OF CLASSICISM : E. Burke ( prose). EARLY ROMANTICISM: W. Blake( poetry); The gothic novel ( M. Shelley ): Testi: Burke : A philosophical Enquiry: On the Sublime Blake: Songs of Innocence and Experience : The Lamb; The Tyger; London M. Shelley: Frankstein: The Monster Comes to life THE ROMANTIC AGE Historical Background: The Hanoverians Social background: Consequence of the industrial revolution. Literary production: The Romantic literary movement: Wordsworth, Coleridge, Byron, Shelley; Keats ( poetry). Testi: Wordsworth: Coleridge: Shelley: Keats: THE VICTORIAN AGE Biographia Literaria ( Coleridge ): Genesis of the Lyrical Ballads. Lyrical Ballads: A certain colouring of imagination; The Solitary Reaper; The Rainbow; Daffodils The Rime of the Ancient Mariner Ode to the West Wind. Ode on a Grecian Urn Historical background: The Hanoverians Social background: The Victorian Age Literary production: New Types of Novels Dickens (novel) - Pre Raphaelite Brotherhood.( poetry ) - Wilde ( drama ). Testi: Dickens: Bleak House Fog In London ; Wilde : The Picture Of Dorian Gray The Preface THE TWENTIETH CENTURY Historical background. The House of Windsor. Social Background : The First World War. Literary production: Prose of the 20 th century:v. Woolf, D.H. Lawrence; J.Joyce; ( fiction ) Poetry of the 20 th century:t. Eliot ( poetry ) Drama of the 20 th century: S.Beckett ( drama ) Testi : Joyce:Ulysses Molly s monologue ; The Sisters Eliot : The Waste Land Unreal City Beckett: Waiting for Godot He won t come this evening THE AMERICAN REINASSANCE E.A Poe: cenni sulla letteratura americana Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 16

17 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente Testo adottato Altri strumenti adottati STORIA Di Stasi Donato Storia e Geostoria (vol. 4/5 A/B) Gentile, Ronga La Scuola Editrice Videocassette, Dvd Lettura di riviste Giornali d epoca Numero di ore settimanali di lezione 3 ALLEGATI A Programma svolto di Storia B Relazione finale di Storia e Filosofia Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 17

18 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO L OTTOCENTO L unità d Italia e i problemi postunitari (Modernizzazione - Piemontesizzazione) La Destra al potere (La forma dello Stato- La questione romanaeconomica) L annessione del Veneto- La politica La Sinistra Storica (Il trasformismo L allargamento del suffragio La politica economica e coloniale) Dalla crisi di sovrapproduzione industriale al passaggio colonialismo-imperialismo (Gran Bretagna Francia Stati Uniti Giappone: esempi di imperialismo) IL NOVECENTO L età Giolittiana (Il decollo industriale italiano Pendolarismo e politica dal doppio volto La ripresa coloniale: la guerra di Libia) La I guerra mondiale (Gli schieramenti contrapposti - Dalla guerra lampo alla guerra di posizione - Il crollo degli imperi centrali e i trattati di pace) La rivoluzione sovietica (La crisi dello zarismo - Rivoluzione d ottobre - Dall utopia del comunismo all incubo dello stalinismo) Il fascismo in Italia (Dalla fondazione alla conquista del potere La fase legalitaria Il regime e la creazione del consenso La conquista dell Etiopia L alleanza con il nazismo) Dalla repubblica di Weimar all affermazione del nazismo (L ideologia nazista La presa del potere La nascita del III Reich Lo spazio vitale) La crisi del 29 e i cambiamenti geo-politici mondiali La seconda guerra mondiale (Gli schieramenti contrapposti - Le fasi del conflitto - Il crollo del nazismo e del fascismo - La Resistenza - I trattati di pace) Il mondo diviso: la guerra fredda (caratteri generali) (La guerra di Corea Il Vietnam La caduta del muro di Berlino) L Italia repubblicana (caratteri generali) (La ricostruzione Gli anni del centrismo Il boom economico La crisi degli anni Settanta L inchiesta Mani pulite ) Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 18

19 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente FILOSOFIA Di Stasi Donato Testo adottato Tracce del pensiero vol. 3 Burghi, Abbagnano, Fornero Paravia Altri strumenti adottati Videocassette Lettura di riviste Numero di ore settimanali di lezione 3 ALLEGATI A Programma svolto di filosofia Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 19

20 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO DI FILOSOFIA I. KANT La critica della ragion pura Il criticismo - Lo spazio e il tempo - Le Categorie - Fenomeno e Noumeno Io penso - La dialettica della ragione La critica della ragion pratica I caratteri generali dell etica kantiana - L imperativo categorico e le sue formulazioni - Libertà e moralità - I postulati della ragion pratica La critica del giudizio Giudizio determinante e giudizio riflettente Bello e Sublime Storia, Politica e Diritto La pace perpetua GENESI E SVILUPPO DELL IDEALISMO TRASCENDENTALE J. G. FICHTE La dottrina della scienza La soggettività assoluta La dottrina dei tre principi Lo stato commerciale chiuso Per un etica del lavoro F. W. J. SCHELLING Progetto di un sistema dell idealismo trascendentale L oggettività assoluta - La filosofia della natura - La filosofia trascendentale - La filosofia dell arte G.W. F. HEGEL La fenomenologia dello spirito Coscienza, autocoscienza, ragione - Dalla ragione allo spirito - La religione e il sapere assoluto La tripartizione del sistema hegeliano Logica (caratteri generali) - La filosofia della natura - La filosofia dello spirito (Spirito soggettivo, oggettivo, assoluto) La filosofia della storia Le astuzie della ragione LA METAFISICA DELL ESPERIENZA A. SCHOPENHAUER Il mondo come volontà e come rappresentazione La volontà nella natura Il problema della libertà La liberazione dalla volontà: i tre stadi (arte, compassione, ascesi) S. KIERKEGAARD La comunicazione dell esistenza Aut-aut - La vita estetica - La vita etica Timore e tremore, Il concetto di angoscia L assurdo nella scelta religiosa La malattia mortale Disperazione, il paradosso, la fede Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 20

21 LA FONDAZIONE DEL SOCIALISMO SCIENTIFICO K. MARX Una nuova ideologia Il manifesto del partito comunista Il materialismo storico Per la critica dell economia politica, Il Capitale Valore d uso e valore di scambio Genesi e destino del capitale IL NICHILISMO OCCIDENTALE F. NIETZSCHE La nascita della tragedia Spirito apollineo e spirito dionisiaco Le considerazioni inattuali II - Sull utilità e il danno della storia per la vita Umano troppo umano - Aurora, Gaia, Scienza (Gli scritti del vomere) La filosofia del mattino Il freigeist Così parlò Zarathustra La morte di Dio - L eterno ritorno - Il nichilismo - L oltreuomo FILOSOFIA E PSICOLOGIA TRA OTTOCENTO E NOVECENTO S. FREUD La fondazione della psicanalisi La metapsicologia freudiana: dalla prima alla seconda topica La teoria freudiana della sessualità Il sogno H.BERGSON Tempo meccanico e tempo interiore L evoluzione creatrice LA FILOSOFIA NELLA PRIMA META DEL NOVECENTO (Caratteri generali) L Esistenzialismo J.P. SARTRE L esistenzialismo Essere e nulla H.HEIDEGGER Essere e tempo L essere nel mondo L essere per la morte Il concetto di cura Il linguaggio come casa dell essere Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 21

22 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente Testo adottato Altri strumenti adottati MATEMATICA Baldassarre Raffaella CORSO BASE BLU DI MATEMATICA Bergamini Trifone Barozzi Ed. Zanichelli Appunti prodotti dall insegnante Numero di ore settimanali di lezione 3 ALLEGATI A Programma svolto di matematica B Relazione finale di matematica e fisica Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 22

23 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO DI MATEMATICA UNITÀ 1: Richiami di algebra MODULO 1: RICHIAMI DI ALGEBRA - Le disequazioni di primo grado - Disequazioni di primo grado. - Disequazioni di secondo grado. - Disequazioni frazionarie e di grado superiore al secondo. - Sistemi di disequazioni. - Equazioni e disequazioni con i valori assoluti. - Equazioni e disequazioni irrazionali MODULO 2: LE FUNZIONI UNITÀ 1: Le Funzioni e le loro proprietà - Concetto di funzione - Definizione di funzione tra insiemi numerici - Definizione di funzioni reali a variabile reale - Dominio e codominio - Proprietà di una funzione: funzione suriettiva, iniettiva e biunivoca. funzione pari, dispari. funzione crescente, decrescente e monotona. funzione invertibile funzione periodica (periodo delle funzioni goniometriche) - Funzioni composte - Campo di esistenza - Studio del segno - Lettura del grafico di una funzione UNITÀ 2: Funzioni esponenziali e logaritmiche - Ampliamento del concetto di potenza - La funzione esponenziale - Caratteristiche della funzione esponenziale - Equazioni esponenziali e disequazioni esponenziali (cenni) - Il logaritmo in base a di un numero - Algebra dei logaritmi - Equazioni logaritmiche e disequazioni logaritmiche (cenni) MODULO 3: LIMITI E CONTINUITA UNITÀ 1: La Topologia della retta - Gli intervalli - Gli intorni di un punto e di infinito - Insiemi limitati e illimitati: maggiorante e minorante - Estremi di un insieme: estremo inferiore, superiore, minimo, massimo - Punti isolati e punti di accumulazione UNITÀ 2: Limite di una funzione - Definizione di limite Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 23

24 - Significato del concetto di limite - Limite destro e limite sinistro - Asintoti verticali e asintoti orizzontali - Teoremi sui limiti: teorema dell unicità, teorema della permanenza del segno, teorema del confronto, - Algebra dei limiti: operare con i limiti, forme indeterminate, limiti notevoli - Infiniti e infinitesimi UNITÀ 3: Continuità di una funzione - Definizione di continuità - Continuità delle funzioni elementari - I teoremi sulle funzioni continue: teorema di Weierstrass teorema dei valori intermedi teorema di esistenza degli zeri - Discontinuità: di prima specie di seconda specie di terza specie - Asintoti obliqui - Grafico probabile di una funzione UNITÀ 4: Le successioni e le serie - Definizione di successione numerica - Limite di una successione: successione convergente, divergente, indeterminata - Progressione aritmetica e progressione geometrica - Definizione di serie - Serie convergente, divergente, indeterminata - Serie geometrica MODULO 4: CALCOLO DIFFERENZIALE UNITÀ 1: La derivata di una funzione - Problema della tangente: retta tangente ad una curva - Rapporto incrementale - Definizione di derivata - Derivata destra e derivata sinistra - Retta tangente al grafico di una funzione - Punti stazionari - Punti di non derivabilità: flessi a tangente verticale cuspidi punti angolosi - Continuità e derivabilità - Algebra delle derivate: derivate fondamentali derivate della somma, prodotto e rapporto di funzioni derivate di funzioni composte Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 24

25 - Le derivate di ordine superiore - Differenziale di una funzione - Interpretazione geometrica del differenziale - Problemi sul differenziale UNITÀ 2: I teoremi fondamentali sulle funzioni derivabili - Teorema di Rolle - Teorema di Lagrange e sue conseguenze - Funzioni crescenti e decrescenti - Teorema Cauchy - Teorema di De L Hôspital e sue applicazioni nel calcolo dei limiti di alcune forme indeterminate. UNITÀ 3: I massimi, i minimi e i flessi - Massimo e minimo relativo - La concavità di una funzione - Definizione di flesso: orizzontale, verticale, obliquo - Ricerca dei massimi relativi, minimi relativi e flessi orizzontali attraverso lo studio della derivata prima - Ricerca dei punti di flesso non orizzontali attraverso lo studio della derivata seconda - Ricerca dei punti di massimo, minimo e flessi utilizzando il metodo delle derivate successive - Problemi di massimo e minimo. UNITÀ 4: Lo studio delle funzioni - I passi fondamentali per tracciare il grafico di una funzione. - Tracciare il grafico di funzioni assegnate - Risoluzione approssimata di un equazione attraverso il metodo di bisezione MODULO 5: CALCOLO INTEGRALE UNITÀ 1: L integrale indefinito - Primitiva di una funzione - L integrale indefinito - L integrale indefinito come operatore lineare - Gli integrali fondamentali - Integrazione per sostituzione - Integrazione per parti - Integrazione delle funzioni razionali fratte. UNITÀ 2: L integrale definito - Introduzione intuitiva al concetto di integrale definito: il problema delle aree - Integrale definito di una funzione continua. - Proprietà dell integrale definito - Il teorema della media. - La funzione integrale. - Il teorema fondamentale del calcolo integrale. - Area della parte di piano delimitata dal grafico di due funzioni. - Volume di un solido di rotazione. - Lunghezza di una curva - Area di una superficie di rotazione Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 25

26 SCHEDA PER SINGOLA MATERIA Materia Docente FISICA Baldassarre Raffaella Testi adottati G.P. Parodi, M. Ostili, G. Mochi Onori L EVOLUZIONE DELLA FISICA Volume 3 Numero di ore settimanali di lezione 3 ALLEGATO A Programma svolto di fisica Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 26

27 ALLEGATO A PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA MODULO 1: CAMPO ELETTRICO Unità 1 La carica elettrica e la legge di Coulomb - Significato del concetto di elettrizzazione - Elettrizzazione per strofinio - Modello microscopico - Conduttori e isolanti - Elettrizzazione per contatto e per induzione - Definizione operativa della carica elettrica: l elettroscopio - La carica elettrica elementare - Principio di conservazione della carica - Quantizzazione della carica - La legge di Coulomb - Il principio di sovrapposizione - Raffronto tra la forza elettrica e la forza gravitazionale Unità 2 Il campo elettrico - Il vettore campo elettrico - Relazione campo elettrico e forza elettrica - Campo elettrico generato da una carica puntiforme - Campo elettrico generato da più cariche puntiforme - Le linee di campo: di una carica puntiforme di un dipolo elettrico - Flusso di un campo vettoriale attraverso una superficie - Flusso del campo magnetico - Il teorema di Gauss e sua dimostrazione - Proprietà di un conduttore in equilibrio elettrostatico - Il campo elettrico generato da una distribuzione piana infinita di carica - Il campo elettrico generato da una distribuzione lineare infinita di carica - Il campo elettrico è conservativo - Densità di carica - Potere dispersivo delle punte Unità 3 Il potenziale elettrico - L energia potenziale - Il potenziale elettrico - La differenza di potenziale - Il moto spontaneo delle cariche elettriche - Il potenziale di una carica puntiforme - Le superfici equipotenziali - Relazione tra campo elettrico e potenziale elettrico - Capacità di un conduttore - Il condensatore - Capacità di un condensatore - Condensatori in serie e in parallelo Roma Ostia Lido Piazza regina Pacis, 13 27

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013

PROGRAMMA SVOLTO. a.s. 2012/2013 Liceo Scientifico Statale LEONARDO DA VINCI Via Cavour, 6 Casalecchio di Reno (BO) - Tel. 051/591868 051/574124 - Fax 051/6130834 C. F. 92022940370 E-mail: LSLVINCI@IPERBOLE.BOLOGNA.IT PROGRAMMA SVOLTO

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Programmazione Modulare

Programmazione Modulare Indirizzo: BIENNIO Programmazione Modulare Disciplina: FISICA Classe: 2 a D Ore settimanali previste: (2 ore Teoria 1 ora Laboratorio) Prerequisiti per l'accesso alla PARTE D: Effetti delle forze. Scomposizione

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

Funzione reale di variabile reale

Funzione reale di variabile reale Funzione reale di variabile reale Siano A e B due sottoinsiemi non vuoti di. Si chiama funzione reale di variabile reale, di A in B, una qualsiasi legge che faccia corrispondere, a ogni elemento A x A

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario

ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA. CLASSE: V A Corso Ordinario ANNO SCOLASTICO 2014/2015 I.I.S. ITCG L. EINAUDI SEZ.ASSOCIATA LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO PROGRAMMA DI FISICA CLASSE: V A Corso Ordinario DOCENTE: STEFANO GARIAZZO ( Paola Frau dal 6/02/2015) La corrente

Dettagli

STUDIO DI UNA FUNZIONE

STUDIO DI UNA FUNZIONE STUDIO DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Data l equazione Y = f(x) di una funzione a variabili reali (X R e Y R), studiare l andamento del suo grafico. PROCEDIMENTO 1. STUDIO DEL DOMINIO (CAMPO DI ESISTENZA)

Dettagli

CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA

CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA CORSO DI GEOPEDOLOGIA A.S. 2012 2013 prof. Luca Falchini LA STRUTTURA INTERNA DELLA TERRA Indagini dirette Scavi per ricerche minerarie, energetiche e idriche; carotaggi Non si giunge oltre i 12 km di

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale

Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Studio grafico-analitico delle funzioni reali a variabile reale Sequenza dei passi Classificazione In pratica Classifica il tipo di funzione: Funzione razionale: intera / fratta Funzione irrazionale: intera

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Calcolo differenziale Test di autovalutazione

Calcolo differenziale Test di autovalutazione Test di autovalutazione 1. Sia f : R R iniettiva, derivabile e tale che f(1) = 3, f (1) = 2, f (3) = 5. Allora (a) (f 1 ) (3) = 1 5 (b) (f 1 ) (3) = 1 2 (c) (f 1 ) (1) = 1 2 (d) (f 1 ) (1) = 1 3 2. Sia

Dettagli

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE

ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE ALCUNE APPLICAZIONI DEL CALCOLO DIFFERENZIALE Sia I un intervallo di R e siano a = inf(i) R { } e b = sup(i) R {+ }; i punti di I diversi dagli estremi a e b, ( e quindi appartenenti all intervallo aperto

Dettagli

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO

I.T.I. A. MALIGNANI UDINE CLASSI 3 e ELT MATERIA: ELETTROTECNICA PROGRAMMA PREVENTIVO CORRENTE CONTINUA: FENOMENI FISICI E PRINCIPI FONDAMENTALI - Richiami sulle unità di misura e sui sistemi di unità di misura. - Cenni sulla struttura e sulle proprietà elettriche della materia. - Le cariche

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788839511980 MANZONI A. / PERISSINOTTO PROMESSI SPOSI U PARAVIA 22,65 No Si No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788842443155 FERRALASCO ANNA / MOISO ANNA MARIA

Dettagli

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe

ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe ESERCITAZIONE Rispondi a ciascuna delle seguenti domande in 10 righe CAPITOLO 1 La carica elettrica e la legge di Coulomb La carica elettrica e la legge di Coulomb: conduttori ed isolanti. Vari tipi di

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Problema n. 1: CURVA NORD

Problema n. 1: CURVA NORD Problema n. 1: CURVA NORD Sei il responsabile della gestione del settore Curva Nord dell impianto sportivo della tua città e devi organizzare tutti i servizi relativi all ingresso e all uscita degli spettatori,

Dettagli

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA 1 LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA Un conduttore ideale all equilibrio elettrostatico ha un campo elettrico nullo al suo interno. Cosa succede se viene generato un campo elettrico diverso da zero al suo

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) RELIGIONE 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO GIORDA, DIRITTI DI CARTA U SEI 16,35

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO G. LEOPARDI A.S. 2010-2011 FENOMENI MAGNETICI FONDAMENTALI

LICEO SCIENTIFICO G. LEOPARDI A.S. 2010-2011 FENOMENI MAGNETICI FONDAMENTALI LICEO SCIENTIFICO G. LEOPARDI A.S. 2010-2011 FENOMENI MAGNETICI FONDAMENTALI Prof. Euro Sampaolesi IL CAMPO MAGNETICO TERRESTRE Le linee del magnete-terra escono dal Polo geomagnetico Nord ed entrano nel

Dettagli

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton

L infinito nell aritmetica. Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton L infinito nell aritmetica Edward Nelson Dipartimento di matematica Università di Princeton Poi lo condusse fuori e gli disse: . E soggiunse:

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015

Anno Scolastico 2014-2015 Corso: MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO U SEI 16,35 No No No GIORDA, DIRITTI

Dettagli

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2013 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Archimede esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA La funzione f

Dettagli

4 FUNZIONE ESPONENZIALE E FUNZIONE LOGARITMO

4 FUNZIONE ESPONENZIALE E FUNZIONE LOGARITMO 4 FUNZIONE ESPONENZIALE E FUNZIONE LOGARITMO 4.0. Esponenziale. Nella prima sezione abbiamo definito le potenze con esponente reale. Vediamo ora in dettaglio le proprietà della funzione esponenziale a,

Dettagli

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015

Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 Istituto SuperioreD'istruzione-Liceo Sportivo C. Piaggia di Viareggio. Prof. Alessandro Guglielmo Cucurnia. Anno scolastico 2014/2015 MATERIA: Scienze Motorie classe : V A SIA dell'istituto Superiore D'istruzione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2010 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Archimede ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARTICOLO Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. Sia ABCD un quadrato di

Dettagli

Esempi di utilizzazione dell ADVP

Esempi di utilizzazione dell ADVP Esempi di utilizzazione dell ADVP G. Cappuccio Ipssar P. Borsellino ESERCIZIO DI REALIZZAZIONE IL VIAGGIO Guida per l insegnante Questo esercizio è un modo pratico per coinvolgere l alunno nel progetto

Dettagli

Liceo Artistico Statale «Boccioni Palizzi» Istituto Superiore Artistico

Liceo Artistico Statale «Boccioni Palizzi» Istituto Superiore Artistico Idoneità alla 3^ classe: ESAMI IDONEITA' INTEGRATIVI A.SC. 2013/14 1 Grimaldi Sabrina: in poss. promoz. al 2 anno Istituto Alberghiero 2 anno Storia e Geografia (orale) 2 anno Storia dell Arte (orale)

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA LE FUNZIONI ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 Le funzioni nel discreto 3 1.1 Le funzioni nel discreto.................................. 3 1.1.1 La rappresentazione grafica............................

Dettagli

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO

SIMULAZIONE DI PROVA D ESAME CORSO DI ORDINAMENTO SIMULAZINE DI PRVA D ESAME CRS DI RDINAMENT Risolvi uno dei due problemi e 5 dei quesiti del questionario. PRBLEMA Considera la famiglia di funzioni k ln f k () se k se e la funzione g() ln se. se. Determina

Dettagli

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il

Soluzione Punto 1 Si calcoli in funzione di x la differenza d(x) fra il volume del cono avente altezza AP e base il Matematica per la nuova maturità scientifica A. Bernardo M. Pedone 74 PROBLEMA Considerata una sfera di diametro AB, lungo, per un punto P di tale diametro si conduca il piano α perpendicolare ad esso

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788805070800 CAMPOLEONI ALBERTO / CRIPPA LUCA ORIZZONTI / CON NULLA OSTA CEI

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI Profili d uscita, obiettivi specifici di apprendimento e quadri orari dei nuovi licei, con le indicazioni dei cambiamenti rispetto al vecchio ordinamento Il futuro è la nostra

Dettagli

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento

esame di stato 2012 seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento RTICL rchimede 4 esame di stato seconda prova scritta per il liceo scientifico di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario PRBLEM Siano f e g le funzioni

Dettagli

CORSO ALLIEVO ALLENATORE

CORSO ALLIEVO ALLENATORE CORSO ALLIEVO ALLENATORE GUIDA DIDATTICA 2013 1. Introduzione La presente guida vuole essere uno strumento a disposizione del Formatore del Corso Allievo Allenatore. In particolare fornisce informazioni

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA

LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA LA CORRENTE ELETTRICA CONTINUA (Fenomeno, indipendente dal tempo, che si osserva nei corpi conduttori quando le cariche elettriche fluiscono in essi.) Un conduttore metallico è in equilibrio elettrostatico

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it

LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it LA CORRENTE ELETTRICA Prof. Erasmo Modica erasmo@galois.it L INTENSITÀ DELLA CORRENTE ELETTRICA Consideriamo una lampadina inserita in un circuito elettrico costituito da fili metallici ed un interruttore.

Dettagli

L=F x s lavoro motore massimo

L=F x s lavoro motore massimo 1 IL LAVORO Nel linguaggio scientifico la parola lavoro indica una grandezza fisica ben determinata. Un uomo che sposta un libro da uno scaffale basso ad uno più alto è un fenomeno in cui c è una forza

Dettagli

FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE e CONTINUITA Roberto Argiolas

FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE e CONTINUITA Roberto Argiolas FUNZIONI REALI DI VARIABILE REALE e CONTINUITA Roberto Argiolas.8.6.. - -.5.5 -. In questa dispensa ricordiamo la classificazione delle funzioni elementari e il dominio di esistenza delle stesse. Inoltre

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2004 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 004 Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei 10 quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA 1 Sia f la funzione definita da: f

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

Convessità e derivabilità

Convessità e derivabilità Convessità e derivabilità Definizione 1 (convessità per funzioni derivabili) Sia f : (a, b) R derivabile su (a, b). Diremo che f è convessa o concava su (a, b) se per ogni 0 (a,b) il grafico di f sta tutto

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

LA DEFORMAZIONE DELLE ROCCE LA TETTONICA DELLE PLACCHE

LA DEFORMAZIONE DELLE ROCCE LA TETTONICA DELLE PLACCHE Deformazione delle rocce LA DEFORMAZIONE DELLE ROCCE pieghe (sinclinali e anticlinali) faglie dirette inverse trascorrenti associate in fosse tettoniche LA TETTONICA DELLE PLACCHE Struttura della Terra

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante

Circuiti Elettrici. Schema riassuntivo. Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante Circuiti Elettrici Schema riassuntivo Leggi fondamentali dei circuiti elettrici lineari Assumendo positive le correnti uscenti da un nodo e negative quelle entranti si formula l importante La conseguenza

Dettagli

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO

SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO Rete di Treviso Integrazione Alunni Stranieri LABORATORIO SUL TRATTAMENTO DEI TESTI DISCIPLINARI SCHEDA PRESENTAZIONE PROGETTO TITOLO: IL SISTEMA SOLARE AMBITO DISCIPLINARE: SCIENZE AUTORE: GIANCARLA VOLPATO

Dettagli

γ (t), e lim γ (t) cioè esistono la tangente destra e sinistra negli estremi t j e t j+1.

γ (t), e lim γ (t) cioè esistono la tangente destra e sinistra negli estremi t j e t j+1. Capitolo 6 Integrali curvilinei In questo capitolo definiamo i concetti di integrali di campi scalari o vettoriali lungo curve. Abbiamo bisogno di precisare le curve e gli insiemi che verranno presi in

Dettagli

Corso di Analisi Matematica. Polinomi e serie di Taylor

Corso di Analisi Matematica. Polinomi e serie di Taylor a.a. 2013/14 Laurea triennale in Informatica Corso di Analisi Matematica Polinomi e serie di Taylor Avvertenza Questi sono appunti informali delle lezioni, che vengono resi disponibili per comodità degli

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

«Questo matrimonio s ha da fare»

«Questo matrimonio s ha da fare» «Questo matrimonio s ha da fare» Italiano e matematica nella scuola del terzo millennio Convegno 25 giugno 2015 Teatro di Locarno e Dipartimento formazione e apprendimento Contro i luoghi comuni Simone

Dettagli

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE)

MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) MODULO 3 LEZIONE 23 FORMAZIONE DEL MOVIMENTO (SECONDA PARTE) Contenuti Michelene Chi Livello ottimale di sviluppo L. S. Vygotskij Jerome Bruner Human Information Processing Teorie della Mente Contrapposizione

Dettagli

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni )

*** L ora è riservata per comunicazioni e riunioni (Collegio Studenti, Commissioni ) ORARIO LEZIONI 2 semestre - Anno accademico 2014/2015 2 semestre 1 ANNO GIORNI ORE LUNEDÌ Teologia morale fondamentale Teologia morale fondamentale Psicologia dello sviluppo I Psicologia dello sviluppo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE PER GLI ESAMI DI STATO 2008/2009 ( Regolamento art. 5 ) CLASSE 5 a. sez. A

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE PER GLI ESAMI DI STATO 2008/2009 ( Regolamento art. 5 ) CLASSE 5 a. sez. A ISTITUTO TECNICO AGRARIO O. Munerati C.F. 80004570299 ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI A. Bernini Via Cappello,10 45100 S. Apollinare-RO Corso del Popolo, 274 45100 Rovigo Tel. 0425 492404 Dir. 0425 49900

Dettagli

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE

A CHE COSA SERVE LA PROVA DI AMMISSIONE INDICE A che cosa serve la prova di ammissione pag. I Come è strutturata la prova III Come rispondere al questionario V Indicazioni sulle principali conoscenze richieste XII Testo della prova del 4 settembre

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

FUNZIONI CONVESSE. + e x 0

FUNZIONI CONVESSE. + e x 0 FUNZIONI CONVESSE Sia I un intervallo aperto di R (limitato o illimitato) e sia f(x) una funzione definita in I. Dato x 0 I, la retta r passante per il punto P 0 (x 0, f(x 0 )) di equazione y = f(x 0 )

Dettagli

APPUNTI DI FISICA 3. Pietro Donatis

APPUNTI DI FISICA 3. Pietro Donatis APPUNTI DI FISICA 3 Pietro Donatis Versione 2 7 luglio 2009 i Questi Appunti di fisica sono rivolti agli studenti del quinto anno di un liceo scientifico e seguono gli analoghi appunti scritti per il

Dettagli

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione

Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Classe V A a.s. 2012/2013 Liceo Classico Vitruvio Pollione Algebra Geometria Il triangolo è una figura piana chiusa, delimitata da tre rette che si incontrano in tre vertici. I triangoli possono essere

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO

ESAME DI STATO 2002 SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO ARCHIMEDE 4/ 97 ESAME DI STATO SECONDA PROVA SCRITTA PER IL LICEO SCIENTIFICO DI ORDINAMENTO Il candidato risolva uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si articola il questionario. PROBLEMA In un

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Corrente elettrica (regime stazionario)

Corrente elettrica (regime stazionario) Corrente elettrica (regime stazionario) Metalli Corrente elettrica Legge di Ohm Resistori Collegamento di resistori Generatori di forza elettromotrice Metalli Struttura cristallina: ripetizione di unita`

Dettagli

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento

esame di stato 2014 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento ARTICOLO Archimede 4 4 esame di stato 4 seconda prova scritta per i licei scientifici di ordinamento Il candidato risolva uno dei due problemi e risponda a 5 quesiti del questionario. PROBLEMA Nella figura

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α?

Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? QUESITO 1 Nel triangolo disegnato a lato, qual è la misura, in gradi e primi sessagesimali, di α? Applicando il Teorema dei seni si può determinare il valore di senza indeterminazione, in quanto dalla

Dettagli

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj

63- Nel Sistema Internazionale SI, l unità di misura del calore latente di fusione è A) J / kg B) kcal / m 2 C) kcal / ( C) D) kcal * ( C) E) kj 61- Quand è che volumi uguali di gas perfetti diversi possono contenere lo stesso numero di molecole? A) Quando hanno uguale pressione e temperatura diversa B) Quando hanno uguale temperatura e pressione

Dettagli

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti. Contratto Formativo. Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Istituto Tecnico Industriale Statale Luigi di Savoia Chieti Contratto Formativo Corso I.T.I.S. Classe I sez.a CH Disciplina TECNOLOGIA e TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Docenti : DITURI LUIGI e INGELIDO

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Le funzioni reali di variabile reale

Le funzioni reali di variabile reale Prof. Michele Giugliano (Gennaio 2002) Le funzioni reali di variabile reale ) Complementi di teoria degli insiemi. A) Estremi di un insieme numerico X. Dato un insieme X R, si chiama maggiorante di X un

Dettagli

Materiale originale prodotto dal Centro Didattico della Matematica - www.cedima.it - Tel. 0229408552

Materiale originale prodotto dal Centro Didattico della Matematica - www.cedima.it - Tel. 0229408552 Materiale originale prodotto dal Centro Didattico della Matematica - www.cedima.it - Tel. 0940855 La funzione: y = cos x DEFINIZIONE Si dice funzione coseno di un angolo nel cerchio trigonometrico, la

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica

La nostra scuola è da sempre caratterizzata da un ambiente sereno nel quale si svolge con profitto l attività scolastica SCUOLA MEDIA ANNA FRANK di GRAFFIGNANA Via del Comune 26813 Graffignana (LO) tel. 037188966 Sezione staccata dell ISTITUTO COMPRENSIVO DI BORGHETTO LODIGIANO Via Garibaldi,90 26812 Borghetto Lodigiano

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli