LA VALUTAZIONE PREMESSA

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA VALUTAZIONE PREMESSA"

Transcript

1 LA VALUTAZIONE PREMESSA La valutazine è un prcess fndamentale dell azine educativa della scula. Essa si attua cn mdalità diverse a secnda dell rdine di scula di riferiment, ma si basa su scelte di carattere generale cndivise dai dcenti. Nn ha fini sanzinatri selettivi. È trasparente sia nei fini che nelle prcedure. Nn è un giudizi sulla persna sull intelligenza; gni valutazine tiene cnt della situazine specifica di ciascun alunn e della sua evluzine persnale. Nn ha valre asslut: esprime un giudizi su cmprtamenti e apprendimenti dell alunn in un determinat mment. Accmpagna i prcessi di apprendiment ed è di stiml al miglirament cntinu, dal mment che gni alunn cambia in relazine alla crescita persnale e alle esperienze vissute. Cncrre alla frmazine della persna e, cme tale, nn si riduce alla misurazine di cnscenze di prestazini, ma indica l svlgersi del prcess di apprendiment tenend cnt anche dell impegn, della partecipazine, della mtivazine, del metd di lavr manifestati dall alunn. PERCHÈ VALUTARE? La valutazine è il fil cnduttre della prgettazine didattic-educativa in quant, partend dall identificazine dei bisgni, cnsente di definire gli biettivi frmativi e quindi di scegliere strumenti e metdlgie didattiche adeguate. Ha inltre l scp di mnitrare il prcess di insegnament-apprendiment, attravers la sistematica racclta di infrmazini, per cnsentire l adeguament dell attività didattica e favrire, attravers l individuazine delle ptenzialità e delle carenze di ciascun, i prcessi di autvalutazine dell studente ed il su success frmativ. La valutazine ha diverse valenze; essa si presenta, infatti, cme: 1 Dimensine glbale, nel sens che deve dcumentare sia gli biettivi cnseguiti dall alunn sul pian cgnitiv, sia i traguardi frmativi raggiunti sul pian della maturazine della persnalità, cn attenzine agli aspetti relazinali e partecipativi. 2 Prcess, in quant indica il graduale avvicinament di gni alunn agli biettivi prgrammati e quindi valrizza: - i livelli di partenza (assunti in md dinamic e nn cme semplice cnstatazine di ptenzialità lacune); - i percrsi individualizzati, csì da impedire che le diversità dian lug a difficltà a frme di emarginazine. 3 Prgett, in quant element cstitutiv dell inter prcess curriculare e nn semplice fase di apprezzament del prfitt. 4 Risrsa mtivazinale, perché agisce sui meccanismi di autstima e di aspirazine al success dell alunn, pnendsi nn cme sistema sanzinatri ma cme valrizzazine delle risrse impegnate e delle mete raggiunte. 5 Cultura della cntinuità, nel sens che la cnsapevlezza del psitiv cammin cmpiut dall alunn, delle difficltà incntrate, superate e/ da superare, cnsente la previsine delle direzini da seguire per l svilupp della ptenzialità. 6 Partecipazine, che cinvlge nell itinerari frmativ le famiglie e le agenzie educative presenti sul territri, in un azine crdinata, in cui i dcenti pssn predisprre le metdlgie più adeguate per il prgett educativ centrat sull alunn. 7 Definizine dei livelli, mirata a determinare alcuni standard cgnitivi, cmprtamentali e culturali che, avend cme riferiment le direttrici tracciate dalle nuve Indicazini nazinali per il curricl della scula dell infanzia e del prim cicl d istruzine, si rapprtin cn la realtà sci-ecnmica-culturale in cui la scula pera.

2 TIPI DI VALUTAZIONE VALUTAZIONE DIAGNOSTICA La valutazine iniziale si cllca nella prima fase dell ann sclastic e ha una funzine di natura diagnstica rispett ai livelli cgnitivi di partenza (in termini di cnscenze e di abilità) e le caratteristiche affettive d ingress (gli atteggiamenti vers la scula e vers le single discipline) degli alunni. Rappresenta il punt di partenza per definire abilità, cnscenze, percrsi e strategie attravers cui ciascun alunn ptrà ampliare, sviluppare, acquisire nuve cmpetenze. Le cndizini di partenza degli alunni sn accertate attravers la smministrazine di test d ingress e l sservazine sistematica. I risultati di queste prve cnsentn al dcente sia di realizzare tempestivi interventi a carattere cmpensativ sia di prgettare strategie di insegnament individualizzat che miglirin i livelli di apprendiment di tutti gli alunni. VALUTAZIONE FORMATIVA La valutazine frmativa permette, sulla base delle infrmazini racclte, di calibrare di cntinu le prpste dei dcenti alle reali esigenze degli alunni e agli biettivi prgrammati, all scp di miglirare i prcessi e i risultati, secnd i percrsi frmativi adttati. È una valutazine in itinere cn carattere essenzialmente frmativ in quant ha il cmpit di apprfndire la cnscenza degli alunni e del lr prcedere negli apprendimenti. È inltre utile a reglare e miglirare cstantemente la prgettazine dell attività didattica, adeguandla alle necessità individuali degli studenti. VALUTAZIONE SOMMATIVA La valutazine finale ha una funzine di natura smmativa ed è situata al termine di una frazine rilevante del lavr sclastic (una Unità di Apprendiment, un quadrimestre, l inter ann sclastic). La sua funzine è di carattere smmativ, nel sens che quest genere di valutazine è chiamata a redigere un bilanci cmplessiv dell apprendiment del singl alliev, dell inter grupp classe e dell insegnament prpst. La valutazine intermedia è effettuata al termine del prim quadrimestre, quella finale a cnclusine dell ann sclastic. Ha cme ggett il risultat dell attività di frmazine di ciascun alunn e fa cap all esigenza di accertare le cmpetenze degli alunni ciè le lr capacità di utilizzare le cnscenze e le abilità che hann acquisit. La valutazine dipende inltre da mlteplici variabili legate al rendiment frmativ dell alliev di frnte ai prcessi d istruzine e di scializzazine sclastica, quali ad esempi cmprtamenti etic-sciali cme l impegn, la dedizine, la cperazine, la dispnibilità. CRITERI GENERALI La valutazine richiede ai dcenti la capacità di perare in accrd tenend presente i seguenti aspetti: cndivisine del significat frmativ della valutazine e delle mdalità d intervent; strategie di analisi e valutazine predispste dai dcenti individualmente, a livell di Intersezine (scula dell infanzia), di Interclasse (scula primaria) e di Cnsigli di Classe (scula secndaria di I grad); cndivisine dei descrittri dei vti; accrd sulla cmunicazine degli esiti ai genitri.

3 LA VALUTAZIONE NELLA SCUOLA DELL INFANZIA La valutazine nella scula dell infanzia è intesa cme riflessine sull intervent didattic-educativ basat su due livelli di cnfrnt: fra gli insegnanti di sezine, per valutare l evluzine dei bambini in rdine all identità, all autnmia e alle cmpetenze; a livell di pless, per valutare in generale l andament sclastic e l rganizzazine delle attività didattiche, dei gruppi e dei labratri, apprtand eventuali adeguamenti e nuve prpste. STRUMENTI DI VALUTAZIONE La valutazine avviene attravers un attenta sservazine del bambin nei vari cntesti e viene utilizzata cme strument che permette di cnscere i livelli di cmpetenza raggiunti. L analisi di maturazine di autnmia e identità viene effettuata sia a livell individuale sia all intern del grupp dei pari. Gli insegnanti si servn di vari strumenti di valutazine, il cui utilizz può differire a secnda della sezine in cui peran: Osservazini sistematiche ed ccasinali Dcumentazine (materiale prdtt dagli alunni) Verbalizzazini/Relazini Prve di verifica predispste dagli insegnanti Griglie per la registrazine delle sservazini e per la rilevazine degli apprendimenti Griglie per la valutazine delle cmpetenze trasversali al termine del terz ann di frequenza: cmpetenza relazinale, cgnitivcmunicativa, rganizzativa, autvalutativa Autvalutazine dei percrsi effettuati CARTELLA PERSONALE DEL BAMBINO Per dcumentare e valutare i prgressi raggiunti dai bambini nel crs dei diversi anni sclastici, le scule dell infanzia dell Istitut hann adttat la csiddetta Cartella Persnale dell alunn, all intern della quale vengn registrati anche i livelli di cmpetenza cnseguiti alla fine della scula dell infanzia. La Cartella Persnale è articlata in più sezini: SEZIONE A: Dati anagrafici dell alunn SEZIONE B a) Osservazini sistematiche 1- Scheda di sservazine intermedia (3-4-5 anni) e finale (3-4 anni) 2- Scheda di passaggi alla scula primaria b) Dcumentazine delle attività educative e didattiche svlte dal bambin (elabrati particlarmente significativi, scelti anche insieme al bambin) c) Partecipazine della famiglia 1- Infrmazini iniziali cn questinari 2- Questinari finale rivlt ai genitri al termine dell ann sclastic

4 LA VALUTAZIONE NEL 1 CICLO DI ISTRUZIONE Riferimenti nrmativi Legge n. 169/2008 (articli 2 e 3): mdifica delle regle relative alla valutazine del cmprtament e reintrduzine del vt in decimi per la valutazine degli apprendimenti Reglament delle nrme di crdinament sulla valutazine - GU 19/08/2009 (DPR 22 giugn 2009 n. 122) Premessa Nel prim cicl d istruzine (scula primaria e scula secndaria di prim grad), cme previst dal prim articl del Reglament, la valutazine ha carattere prettamente frmativ: essa ha per ggett il prcess di apprendiment, il cmprtament e il rendiment sclastic cmplessiv degli alunni. Cncrre, cn la sua finalità anche frmativa e attravers l individuazine delle ptenzialità e delle carenze di ciascun alunn, ai prcessi di autvalutazine degli alunni medesimi, al miglirament dei livelli di cnscenza e al success frmativ, anche in cerenza cn l biettiv dell apprendiment permanente (raccmandazine del Cnsigli Eurpe del 23 e 24 marz 2000). In ragine dell autnmia sclastica, la scelta delle mdalità per la valutazine in itinere e la predispsizine del dcument di valutazine appartiene alle scule e ai dcenti, ferm restand l bblig di rispettare tre elementi fndamentali derivanti dalle nrme generali del sistema di istruzine nazinale: a. la valutazine degli apprendimenti relativi alle discipline; b. la valutazine del cmprtament dell alunn; c. l espressine delle valutazini, peridiche e finali, cn vt in decimi per ciascuna disciplina. LA VALUTAZIONE E I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI La valutazine degli alunni cn disabilità deve essere riferita al cmprtament, alle discipline e alle attività svlte sulla base del Pian Educativ Individualizzat (PEI). Nel cas di allievi cn DSA, la valutazine e la verifica degli apprendimenti devn tener cnt delle situazini specifiche di tali alunni; nelle prve d esame è cnsentit il ricrs a misure dispensative e strumenti cmpensativi ritenuti utili dai dcenti. Nel cas di alunni spedalizzati, vengn previste particlari mdalità che devn cnsiderare le specifiche cndizini degli allievi (frequenza e durata dei peridi di ricver, attività d istruzine svlte in spedale ). STRUMENTI DI VALUTAZIONE Dal punt di vista didattic nel prcess di valutazine sn presenti vari passaggi: definizine dei traguardi per l svilupp delle cmpetenze e degli biettivi di apprendiment, definizine dei criteri di valutazine, individuazine delle mdalità di verifica, dcumentazine delle attività svlte e registrazine degli esiti delle sservazini e delle verifiche, sintesi valutative riprtate nel dcument di valutazine. Queste ultime si basan sulla racclta cntinua e sistematica di dati e infrmazini sul cmprtament e sugli apprendimenti di ciascun alunn. I dati e le infrmazini pssn essere rilevati cn vari strumenti: Osservazini sistematiche ed ccasinali Dcumentazine (materiale prdtt dagli alunni) Cnversazini, discussini, cllqui frmativi, interrgazini, verbalizzazini, relazini Prve di verifica predispste dagli insegnanti (prve scritte, prve pratiche, test standardizzati, etc.) Sluzine di prblemi Griglie per la registrazine delle sservazini e per la rilevazine degli apprendimenti Autvalutazine da parte dell alunn dei percrsi effettuati

5 LA VALUTAZIONE NELLA SCUOLA PRIMARIA IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE Nell esercizi della prpria autnmia, le scule primarie dell Istitut elabran un prpri dcument di valutazine per la cmunicazine alle famiglie degli esiti intermedi e finali raggiunti dagli alunni, cncrdand i seguenti criteri: la scansine quadrimestrale; la scelta degli indicatri disciplinari declinati per classe; l us dei vti dal 5 al 10; la frmulazine di giudizi analitici intermedi e finali da inserire nel dcument (elabrazine di mdelli diversificati per classe); la valutazine del cmprtament espressa attravers un giudizi (crrett e respnsabile/respnsabile/crrett/abbastanza crrett/pc crrett/nn crrett); la certificazine delle cmpetenze per gli alunni di classe quinta (cmpetenza relazinale, cgnitiv-cmunicativa, rganizzativa, aut valutativa), valutate secnd tre livelli: elementare, matur ed espert. Per quant riguarda l insegnament della religine cattlica, per la valutazine si impiegan i giudizi sintetici stabiliti dall art. 309 del D.Lgs 297/1994: nn sufficiente, sufficiente, bun, distint, ttim. DESCRITTORI DEI VOTI CINQUE Cnscenze lacunse dei cntenuti - Incerta capacità espsitiva e us di un linguaggi pc precis - Limitata autnmia perativa - Errri anche gravi nell esecuzine dei cmpiti SEI Cnscenze superficiali e a vlte frammentarie - Us di un linguaggi semplice e sufficientemente apprpriat - Esecuzine di semplici cmpiti, cn qualche errre - Parziale autnmia perativa SETTE Cnscenze abbastanza cmplete - Discret utilizz dei linguaggi specifici - Esecuzine di semplici cmpiti, senza gravi errri - Discreta autnmia perativa OTTO Cnscenze cmplete - Buna chiarezza espsitiva - Applicazine delle cnscenze acquisite nell esecuzine dei cmpiti, per l più senza errri - Buna autnmia perativa NOVE Cnscenze cmplete e apprfndite - Capacità di rganizzazine dei cntenuti e cllegament degli stessi - Buna prprietà lessicale - Crretta esecuzine di cmpiti - Cmpleta autnmia perativa DIECI Cnscenze cmplete ed apprfndite - Crretta esecuzine di cmpiti anche cmplessi, cn padrnanza di prcedure e linguaggi specifici - Cmpleta autnmia perativa COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE Access al Registr Elettrnic (valutazini e nte disciplinari) Due incntri annuali per cllqui individuali (nvembre aprile) Due appuntamenti annuali in cui viene cnsegnat il dcument di valutazine quadrimestrale (febbrai - giugn) La scula la famiglia, in cas di necessità, può richiedere appuntamenti al di furi di quelli prgrammati.

6 LA VALUTAZIONE NELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO IL DOCUMENTO DI VALUTAZIONE Nell esercizi della prpria autnmia e nell ambit delle prpste dipartimentali, le scule secndarie elabran un prpri dcument di valutazine per la cmunicazine alle famiglie degli esiti intermedi e finali raggiunti dagli alunni; criteri cncrdati: scansine quadrimestrale; scelta degli indicatri disciplinari (validi per il trienni per ann di crs a secnda delle discipline); us dei vti dal 4 al 10; frmulazine di giudizi sintetici per gli alunni delle classi prime (cntenuti nel dcument intermedi pagellina cnsegnat ai genitri alla metà del prim quadrimestre) per la valutazine della partecipazine, delle abilità sciali e metacgnitive, per eventuali sservazini sul prcess di inseriment dell alunn nel nuv rdine di scula; valutazine del cmprtament espressa cn vt numeric in decimi; certificazine delle cmpetenze per gli alunni di classe terza (ambiti linguistic-cmunicativ, matematic, scientific, tecnlgic e digitale, culturale-umanistic, frmativ). LA VALUTAZIONE DEL COMPORTAMENTO La legge stabilisce che il Cnsigli di classe valuta, mediante l attribuzine di un vt numeric espress in decimi, il cmprtament degli alunni sia nel cntest sclastic che in riferiment ad iniziative ed attività svlte al di furi di ess. La valutazine del cmprtament cncrre, unitamente a quella degli apprendimenti, alla valutazine cmplessiva dell studente. Espressa in sede di scrutini finale del Cnsigli di Classe, se inferire ai sei decimi cmprta la nn ammissine dell alunn all ann successiv all esame cnclusiv del cicl. I dcenti valutan il cmprtament degli alunni in base alle seguenti indicazini, presenti nel dcument di valutazine: Tenere un cmprtament crrett e respnsabile durante le lezini Cmprtarsi in md crrett nell utilizz delle cse prprie ed altrui, sia all intern sia all estern della scula Rispettare la dignità delle persne: punti di vista, differenze individuali, diritti, ruli e lavr degli altri Gestire la cnflittualità: cnscere, acquisire e rispettare limiti, regle e respnsabilità Eseguire i cmpiti assegnati e cntribuire alla realizzazine delle attività cllettive Organizzare il prpri lavr Investire in md cstante e prficu le prprie risrse LA VALUTAZIONE DELLE DISCIPLINE Nella scula secndaria di I grad la valutazine degli apprendimenti degli alunni e la cnseguente certificazine delle cmpetenze da essi acquisite sn effettuate cn vti numerici espressi in decimi per tutte le discipline tranne religine cattlica. Per quest ultim insegnament, infatti, nella valutazine si impiegan i giudizi sintetici (nn sufficiente, sufficiente, bun, distint, ttim) stabiliti dall art. 309 del D.Lgs 297/1994. Sn ammessi alla classe successiva all esame di Stat a cnclusine del I cicl gli alunni che hann frequentat almen tre quarti dell rari annuale persnalizzat e hann ttenut un vt nn inferire a sei decimi in ciascuna disciplina grupp di discipline.

7 APPRENDIMENTI QUATTRO CINQUE Obiettivi nn raggiunti DESCRITTORI DEI VOTI Apprendimenti frammentari e lacunsi - Prestazini e abilità marcatamente distanti dagli biettivi richiesti Apprendimenti, prestazini e abilità distanti dagli biettivi richiesti - Prestazini di base lacunse SEI Obiettivi parzialmente Apprendimenti nn sempre crretti - Offerte sl le prestazini di base (biettivi minimi / raggiunti sglia di accettabilità) SETTE Obiettivi sstanzialmente Apprendimenti slitamente crretti - Prestazini fferte in md cstante raggiunti OTTO Obiettivi raggiunti in Apprendimenti crretti e stabili md sddisfacente NOVE Apprendimenti crretti ed autnmi - Prestazini fferte in qualsiasi situazine di lavr - Obiettivi cmpletamente Abilità cgnitive radicate DIECI raggiunti Apprendimenti crretti ed autnmi - Prestazini fferte in qualsiasi situazine di lavr - Abilità cgnitive radicate - Sicura padrnanza di capacità espressiv-linguistiche e di rielabrazine persnale COMPORTAMENTO CINQUE SEI SETTE OTTO NOVE DIECI L alunn/a nn rispetta le regle; è stat/a prtagnista di gravi episdi che hann dat lug a sanzini disciplinari e nn ha dimstrat cncreti cambiamenti nel cmprtament tali da evidenziare un sufficiente livell di miglirament nel su percrs di crescita e di maturazine. L alunn/a spess nn rispetta le regle; è stat/a prtagnista di episdi che hann dat lug a sanzini disciplinari ma ha dimstrat cncreti cambiamenti nel cmprtament tali da evidenziare un sufficiente livell di miglirament nel su percrs di crescita e di maturazine. L alunn/a rispetta sstanzialmente le regle; è incstante nell interesse, nell impegn e nella partecipazine; a vlte è scrrett/a nei rapprti interpersnali. L alunn/a rispetta le regle; è cstante nell interesse, nell impegn e nella partecipazine; è crrett/a nei rapprti interpersnali. L alunn/a rispetta le regle; è cstante nell interesse e nell impegn; la partecipazine è attiva; è crrett/a e cllabrativ/a nei rapprti interpersnali. L alunn/a rispetta le regle; è cstante nell interesse e nell impegn; è prpsitiv/a nella partecipazine; è crrett/a e cllabrativ/a nei rapprti interpersnali; si distingue cme element trainante/mdell per gli altri.

8 COMUNICAZIONE ALLE FAMIGLIE Access al Registr Elettrnic (valutazini e nte disciplinari) Cmunicazini scritte di gni singla valutazine sul librett persnale dell alunn Incntri di riceviment settimanale Cnsegna della pagellina ai genitri degli alunni delle classi prime (nvembre) a cura dei crdinatri di classe (nvembre) Due incntri annuali (un per quadrimestre) per cllqui individuali Due appuntamenti annuali in cui viene cnsegnat il dcument di valutazine (a febbrai e a giugn) La scula la famiglia, in cas di necessità, può richiedere appuntamenti al di furi di quelli prgrammati. ESAME DI STATO CONCLUSIVO DEL 1 CICLO D ISTRUZIONE Per l ammissine all esame gli alunni devn cnseguire la sufficienza in tutte le discipline, cmpres il cmprtament. Il vt finale dell esame è calclat facend la media aritmetica del vt d idneità, delle prve scritte (cmpresa la prva nazinale) e della prva rale. In sede d esame, per gli alunni meritevli la sttcmmissine può prprre la lde; sarà la cmmissine plenaria a ratificare la prpsta cn decisine assunta all unanimità. La legge prescrive che l esit dell esame cnclusiv del prim cicl sia espress cn valutazine cmplessiva in decimi e illustrat cn una certificazine analitica dei traguardi di cmpetenza e del livell glbale di maturazine raggiunti. N.B. I descrittri riprtati in tabella, riferiti alle valutazini degli apprendimenti disciplinari e del cmprtament nella scula primaria e secndaria, sn attualmente ggett di revisine da parte della cmmissine d Istitut per il curricl e la cntinuità; sarann sttpsti all attenzine del Cllegi Dcenti per la lr apprvazine in vista dell adzine per il prssim ann sclastic.

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA

PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI CON DSA A.I.D ASSOCIAZIONE ITALIANA DISLESSIA Piazza dei Martiri 1/2-40121 Blgna tel. 051242919 Fax 0516393194 c.f. 04344650371 sit: www.dislessia.it e-mail: inf@dislessia.it PERCORSO DIDATTICO SPECIFICO PER ALUNNI

Dettagli

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO LA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA NEI CASI DI DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO DEFINIZIONE NORMATIVA OBIETTIVO STRUMENTI VALUTAZIONE ITER ORGANIZZATIVO DEFINIZIONE disturbi relativi alle abilità dell apprendiment

Dettagli

Caselli Marconi Monna Agnese

Caselli Marconi Monna Agnese PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Ann Sclastic 2014-15 Scula secndaria ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CASELLI VIA ROMA 67-53100 SIENA -TEL:0577-40394 www.istitutprfessinalecaselli.it Caselli - GRUPPO ASSISTENZA

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: Via Mranti, 4 Castelnv né mnti INDIRIZZO: Servizi sci sanitari DOCENTE: Liguri Tiziana CLASSE: 2^E MATERIA DI INSEGNAMENTO: Metdlgie perative LIVELLI DI PARTENZA

Dettagli

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167)

Testo unico dell apprendistato (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Test unic dell apprendistat (D.Lgs. 14 settembre 2011, n. 167) Cntratti cllettivi nazinali del lavr (CCNL) Accrd del 23 aprile 2012 tra Regine del Venet e Parti Sciali per la frmazine degli apprendisti

Dettagli

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa

Oggetto: presentazione candidature Funzioni Strumentali al Piano dell Offerta Formativa MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE VIA COPERNICO VIA COPERNICO 1 00040 POMEZIA (ROMA) TEL. 06 121127550 FAX 0667666356 CODICE

Dettagli

VADEMECUM INCLUSIONE

VADEMECUM INCLUSIONE www.ictramnti.gv.it Autnmia Sclastica n. 24 Istitut Cmprensiv Statale G. Pascli Via Orsini - 84010 Plvica - Tramnti (SA) - Tel e Fax. 089876220 - C.M. SAIC81100T - C.F. 80025250657 Email :saic81100t@istruzine.it-

Dettagli

Griglia di valutazione della scuola secondaria

Griglia di valutazione della scuola secondaria Griglia di valutazine della scula secndaria Criteri CONOSCENZE COMPETENZE e indicatri desunti dal frmat SAPERE F. Cmunicare G. Individuare cllegamenti e relazini Cnsce i cntenuti in riferiment alle discipline

Dettagli

QUESTIONARIO INSEGNANTE

QUESTIONARIO INSEGNANTE QUESTIONARIO INSEGNANTE Gentile insegnante, Le chiediam di esprimere la sua pinine su alcuni aspetti della vita sclastica e sul funzinament della scula nella quale attualmente lavra. Le rispste che darà

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO G. MORANDI Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO PIAZZA COSTA Piazza Andrea Csta 23-20092 Cinisell Balsam (MI) MIIC8AP009 C.F. 85007630156 e-mail: miic8ap009@istruzine.it PEC:

Dettagli

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein

E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la gioia della creatività e della conoscenza Albert Einstein Lice Classic - Lice Artistic - Lice Scientific - I.P.S.I.A. E l arte suprema dell insegnante, risvegliare la giia della creatività e della cnscenza Albert Einstein Ann Sclastic: 2013/2014 1 Lice Classic

Dettagli

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA

PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA ann sclastic 2007-2008 PROGETTO RECUPERO DELLE DIFFICOLTA DI LETTURA E SCRITTURA Scula Media classi Prime, Secnde e Terze (applicazine del Metd FEUERSTEIN) 1 MOTIVAZIONE E BISOGNI Il Cllegi dei Dcenti,

Dettagli

Circolare n 131 del 13/01/2014

Circolare n 131 del 13/01/2014 UNIONE EUROPEA. Istitut Statale Istruzine Superire L. Mssa + F. Brunelleschi Via A. Diaz, - 09170 ORISTANO - cd.fiscale 90008830953 Tel.: 0783/71173-78609 - Fax: 0783/300732 / M.P.I Circlare n 131 del

Dettagli

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326

Prot. n. 10985/U Prot. n. 59168/DB1507 Torino, 30 ottobre 2009 Circ. Reg. nr. 326 Minister dell Istruzine dell Università e Uffici Sclastic Reginale per il Piemnte Direzine Generale Assessrat all Istruzine e Frmazine Prfessinale Prt. n. 10985/U Prt. n. 59168/DB1507 Trin, 30 ttbre 2009

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI. DOCENTI Pimazzoni, Conchetto, Dall Agnola, Facchini PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE SECONDO BIENNIO PROFESSIONALE SERVIZI COMMERCIALI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. SECONDO BIENNIO DISCIPLINA Lettere TERZA E QUARTA DOCENTI Pimazzni, Cnchett, Dall

Dettagli

Piano di Miglioramento (PDM)

Piano di Miglioramento (PDM) SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA PRIMO GRADO LICEO CLASSICO LICEO SCIENTIFICO ISTITUTO GESU -MARIA VIA FLAMINIA, 63 009 ROMA Tel. 06333722 fax 063322046 Mail: ist.gesu-maria@mclink.it

Dettagli

PIANO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO

PIANO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO PIANO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO attività di aggirnament e frmazine in servizi dei dcenti. attività di frmazine in rete attività di frmazine dcenti in ann di prva attività di tircini Crsi universitari

Dettagli

ORGANIZZAZIONE FORMATIVA. III ANNO - recupero -

ORGANIZZAZIONE FORMATIVA. III ANNO - recupero - 1 DIPARTIMENTO DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE, DEI BENI CULTURALI E DEL TURISMO CORSO DI LAUREA IN SCIENZE DELLA FORMAZIONE PRIMARIA Ann accademic 2013/14 ORGANIZZAZIONE FORMATIVA III ANNO - recuper - Indirizz

Dettagli

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO

ATTO D INDIRIZZO AL COLLEGIO DEI DOCENTI IL DIRIGENTE SCOLASTICO Unine Eurpea Repubblica Italiana Regine Sicilia Istitut Cmprensiv «Santi Bivna» REGIONE SICILIANA-DISTRETTO SCOLASTICO N. 65 ISTITUTO COMPRENSIVO «SANTI BIVONA» Cntrada Sccrs s. n. c. - 92013 Menfi - (AG)

Dettagli

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano

Carta dei Servizi. educativi e amministrativi del 3 circolo didattico di Adrano DIREZIONE DIDATTICA STATALE 3 CIRCOLO San Nicl Pliti Via dei Diritti del Fanciull, 45 95031 - ADRANO (CT) Tel. 095/7695676 - Fax 095/7602241 Cd. Meccangrafic: CTEE09000V Cdice fiscale 93067380878 email

Dettagli

Piano Didattico Personalizzato

Piano Didattico Personalizzato ISTITUTO PROFESSIONALE PER I SERVIZI SOCIO SANITARI GALVANI IODI Reggi Emilia Via Canalina, 21 tel. 0522 325711- fax 0522 294233 Internet: www.galvaniidi.it mail:reri090008@pec.istruzione.it - Cdice fiscale:

Dettagli

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI

ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE STATALE ABBA - BALLINI Via Tirandi n. 3-25128 BRESCIA tel. 030/307332-393363 - fax 030/303379 www.abba-ballini.it email: inf@abba-ballini.it DIPARTIMENTO DI INFORMATICA Attività

Dettagli

Prevenzione del disagio scolastico

Prevenzione del disagio scolastico AREA 2 BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI E PROCESSI INCLUSIVI DA ATTUARE Prevenzine del disagi sclastic Finalità Intervenire preccemente sulle difficltà, i disturbi dell apprendiment e del cmprtament. Obiettivi

Dettagli

Protocollo Accoglienza Alunni stranieri

Protocollo Accoglienza Alunni stranieri Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENSIVO L. DA VINCI Cdice meccangrafic: VEIC87300D - C.F. 82011580279 Via Virgili n. 1-30173 MESTRE (VE) Tel. 041614863 http://www.iclenarddavincivenezia.gv.it/

Dettagli

Sperimentiamo in inglese

Sperimentiamo in inglese Istitut Omnicmprensiv Statale Beat Simne Fidati Scula d Infanzia, Primaria, Secndaria prim grad e Secndaria Superire (IPSIA) Lcalità La Stella - 06043 Cascia (PG) 074376203 0743751017 074376180 E-mail

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella

PROTOCOLLO DI INTESA. tra. Il Collegio Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza, nella PROTOCOLLO DI INTESA tra Il Cllegi Gemetri e Gemetri Laureati di Mnza e Brianza, nella persna di Cesare Galbiati, in qualità di Presidente del Cllegi e L Istitut di Istruzine Superire Ezi Vanni di Vimercate,

Dettagli

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15

PIANO ANNUALE INCLUSIONE. a.s.2014/15 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI SIANO VIA SPINELLI 84088 SIANO (SA)-. 081/5181021-081/5181355 - C.F. 95140330655 e mail SAIC89800D@ISTRUZIONE.IT, SAIC89800D@PEC.ISTRUZIONE.IT, www.istitutcmprensivssian.gv.it

Dettagli

Linee programmatiche Pof 2015/2016 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado

Linee programmatiche Pof 2015/2016 Scuola Primaria e Secondaria di Primo grado Linee prgrammatiche Pf 2015/2016 Scula Primaria e Secndaria di Prim grad Nella cnsapevlezza della relazine che unisce cultura, scula e persna, la finalità della scula è l svilupp armnic e integrale della

Dettagli

Progetto di Istituto LEGALITA

Progetto di Istituto LEGALITA Prgett di Istitut LEGALITA Il seguente prgett investe tutti e tre gli rdini sclastici (infanzia, primaria e secndaria di I grad),in quant l Istitut, pne al centr del Pian dell Offerta Frmativa l educazine

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 107289/06 ambientale Pag. 1/5 Indice 1 Scp e camp di applicazine...2 2 Riferimenti...2 3 Definizini...2 4 Mdalità perative...2 4.1 Rilevazine dei fabbisgni frmativi...2 4.2 Redazine del Pian di

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore: Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it CORSO ANNUALE PER PSICOLOGO SCOLASTICO AD ORIENTAMENTO SISTEMICO - RELAZIONALE La psiclgia sclastica è un camp in espansine ed il settre sclastic rappresenta un degli ambit disciplinari che nei prssimi

Dettagli

VISTO l art. 25 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 commi 1.2.3;

VISTO l art. 25 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.165 commi 1.2.3; I.C. VIA PALMIERI TOIC88300Q -TOIC88300Q@istruzine.it Via Palmieri 58 10138 TORINO Tel. n. 011/4476070 - fax n. 011/4476164 Prt. N. 4320 A1b Trin, 10/09/2015 Agli Insegnanti del COLLEGIO DOCENTI p.c. al

Dettagli

Scuola Secondaria di 1 grado GALILEO FERRARIS

Scuola Secondaria di 1 grado GALILEO FERRARIS MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA Scula Secndaria di 1 grad GALILEO FERRARIS Via Divisine Acqui, 160-41100 MODENA 059/373339 - Fax 059.373374 e-mail mmm00500r@istruzine.it Sit Web:

Dettagli

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE

A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa progetti ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE A.S. 2012/2013 Scheda illustrativa prgetti 1.1 Denminazine prgett ALLA SCOPERTA DEL MIO PAESE 1.2 Respnsabile prgett Prf.ssa Marr Anna Elisabetta Indicare l ambit disciplinare: Ambit linguistic/stric gegrafic-ambientale

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 1 ITI A.S. 2014-2015 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Prot.n. 6363 / 17-17 Jesolo, 12/10/2012 AVVISO PUBBLICO

Prot.n. 6363 / 17-17 Jesolo, 12/10/2012 AVVISO PUBBLICO Istitut Cmprensiv Statale Ital Calvin Jesl (VE) Piazza Mattetti, 12 - Cd. Mecc. VEIC81500D Cd. Fisc. 93020690272 0421-951186 - 0421-952901 VEIC81500D@istruzine.it - www.istitutcmprensivcalvin.it Prt.n.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PUECHER di ERBA

ISTITUTO COMPRENSIVO G.PUECHER di ERBA Sn stati elabrati e deliberati dal Cllegi dei Dcenti: Patt pedaggic di Istitut, di Pless, di Team Prgrammazine di Istitut, di Pless, di Sezine Criteri di sservazine cndivisi Criteri per la predispsizine

Dettagli

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia

Scuola secondaria di 1 grado F. Malaguti Valsamoggia Anno scolastico 2014/2015 Programmazione per competenze Curricolo classi prime -tecnologia Scula secndaria di 1 grad F. Malaguti Valsamggia Ann sclastic 2014/2015 Prgrammazine per cmpetenze Curricl classi prime -tecnlgia Traguardi per l svilupp delle cmpetenze al termine della scula secndaria

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO

ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO ISTITUTO COMPRENSIVO LUIGI CAPUANA MINEO PROGETTO BELLI DENTRO E BELLI FUORI MANGIANDO SANO E CORRETTO A. S. 2013-2014 CARATTERISTICHE DEL PROGETTO 1. Titl del prgett PROGETTO SALUTE Belli Dentr e Belli

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA TECNOLOGIA E TECNICHE DI RAPPRESENTAZIONE GRAFICA Classi 2 ITI A.S. 2014-15 Impssibile visualizzare l'immagine. La memria del cmputer ptrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine ppure l'immagine ptrebbe essere danneggiata. Riavviare il cmputer e aprire di nuv il file. Se

Dettagli

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

POLITICA DELLA SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO Manuale e dcumenti Dcumenti per la sicurezza Prcedure Gestinali Mdulistica Gestinali DISTRIBUZIONE CONTROLLATA Revisine Data Funzini e nminativi R-SGSL RSPP MC RLS PREP 00 20/10/14 Beltramelli Marc Campini

Dettagli

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale

CARTA DEL SERVIZIO LUDOTECA PETER PAN. Peter Pan. Servizio di Ludoteca Il gioco come strumento di crescita individuale e sociale Peter Pan Servizi di Ludteca Il gic cme strument di crescita individuale e sciale CARTA DEL SERVIZIO E MANSIONARIO Quand pensiam ai nstri figli, prima di chiederci cme li vrremm, pensiam bene a quali sn

Dettagli

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico

PDP/BES. Indirizzo O Classico O Scientifico MINISTERO DELL ISTRUZIONE, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Pl Liceale SOCRATE Via P. Reginald Giuliani, 15-00154 ROMA PDP/BES Allievi cn altri Bisgni Educativi

Dettagli

SCUOLA MADRE CABRINI. Via Artisti, 4 10124 Torino Tel. 011-835858 Fax 011-0133247 e-mail: cabrini.to@tin.it www. istitutocabrinitorino.

SCUOLA MADRE CABRINI. Via Artisti, 4 10124 Torino Tel. 011-835858 Fax 011-0133247 e-mail: cabrini.to@tin.it www. istitutocabrinitorino. SCUOLA MADRE CABRINI Via Artisti, 4 10124 Trin Tel. 011-835858 Fax 011-0133247 e-mail: cabrini.t@tin.it www. istitutcabrinitrin.it ESTRATTO DEL P.O.F. SCUOLA SECONDARIA DI 1 GRADO 2015-2016 PROGETTO EDUCATIVO

Dettagli

Piano di Miglioramento

Piano di Miglioramento Istitut Cmprensiv A. Manzni Mttla (Ta) Cdice meccangrafic: TAIC852005 Pian di Miglirament (PDM) Istitut Cmprensiv Manzni Mttla (Ta) 1 Indice Smmari 1. Obiettivi di prcess 1.1 Cngruenza tra biettivi di

Dettagli

competenze di tipo relazionale, con una accresciuta consapevolezza dell importanza della gestione e della valorizzazione delle risorse umane;

competenze di tipo relazionale, con una accresciuta consapevolezza dell importanza della gestione e della valorizzazione delle risorse umane; Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per la Puglia Direzine Generale Allegat 1 alla Nta Usr Puglia, prt. 13693, del 9 dicembre 2015 PROGETTO DI FORMAZIONE/TIROCINIO

Dettagli

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale

Accordo Stato Regioni sui percorsi di istruzione e formazione professionale Accrd Stat Regini sui percrsi di istruzine e frmazine prfessinale Scheda riassuntiva dei cntenuti principali dell'accrd IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO 1. Nrmativa statale: Il Cap III del D. Lgs. 226/05

Dettagli

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA

COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA Istitut Cmprensiv Enric Fermi Scula Secndaria di prim grad G.B. Rubini Rman di Lmbardia Rman di Lmbardia - BG! COME AIUTARE TUO FIGLIO A STUDIARE E A FARE I COMPITI A CASA LE INDICAZIONI DELLA SCUOLA PER

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunni con diagnosi DSA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunni con diagnosi DSA LICEO GINNASIO STATALE G. B. BROCCHI Classic Linguistic - delle Scienze Sciali Scientific - Scientific/Tecnlgic fndat nel 1819 Allegat alla PROGRAMMAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO

Dettagli

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo

, progettati e realizzati in loco ricorrendo alle risorse umane presenti nelle strutture d Ateneo PROGETTO FORMATIVO COMUNICAZIONE EFFICACE E GESTIONE DEL CONFLITTO NEL FRONT-OFFICE PREMESSA L rientament al cliente è una prergativa indispensabile per la crescita e la cmpetitività di un rganizzazine

Dettagli

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori

N. Alunno: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittori DESCRITTORI/INDICATORI DI VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA GRIGLIA DI RILEVAZIONE iniziale, intermedia e finale. N. Alunn: VALUTAZIONE INIZIALE/INTERMEDIA/FINALE- ved. Descrittri COMPETENZE Cmunicazine verbale

Dettagli

Prot. N. Ai responsabili di plesso di Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado A tutti i docenti

Prot. N. Ai responsabili di plesso di Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di primo grado A tutti i docenti ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE Giuseppe GARIBALDI Via delle Rimembranze n. 72 81058 VAIRANO PATENORA (CE) 0823 985250 D.S. 0823 643210 /0823 643907 - Fax 0823/985250 C.F. 95003860616 < ceic885003@istruzine.it

Dettagli

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA

PIANO TRIENNALE DELL OFFERTA FORMATIVA Minister dell Istruzine, dell Università e della Ricerca Istitut Cmprensiv Statale di Merate via Manzni, 43 23807 Merate (LC) CF 94018900137 Tel. 039 9902016 segreteria@cmprensivmerate.it - LCIC81800E@pec.istruzine.it

Dettagli

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa.

Dettaglio attività formativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibliografica semplice e complessa. Dettagli attività frmativa (IRCCRO_00025) PUB MED: ricerca bibligrafica semplice e cmplessa. Crediti assegnati: in accreditament Durata: 7:00 re Tip attività frmativa: Frmazine Residenziale Tiplgia: Crs

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA

STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA STUDIO DI CONSULENZA ARCHEOLOGICA PROGETTO LA BIBLIOTECA CHE VORREI Labratri di lettura (40 re) Prpnente: Studi di Cnsulenza Archelgica Via Piave n 24-73059 UGENTO (Lecce) e-mail: inf@archestudi.cm Premessa

Dettagli

Istituto Comprensivo "Alfonso Volpi" Cisterna di Latina - dicembre 2014 Dirigente Scolastica Dott.ssa Nunzia Malizia

Istituto Comprensivo Alfonso Volpi Cisterna di Latina - dicembre 2014 Dirigente Scolastica Dott.ssa Nunzia Malizia Istitut Cmprensiv "Alfns Vlpi" Cisterna di Latina - dicembre 2014 Dirigente Sclastica Dtt.ssa Nunzia Malizia Istitut Cmprensiv "Alfns Vlpi" Cisterna di Latina - dicembre 2014 I prdtti e servizi Registr

Dettagli

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti

Gli interventi dell AUSL in integrazione con i Servizi Sociali in materia di tutela dei minori e degli adolescenti PROMOZIONE E PROTEZIONE DEI DIRITTI DELL INFANZIA E DELL ADOLESCENZA Incntr cn il Garante dell Emilia-Rmagna Reggi Emilia e Mdena Mdena 11 giugn 2015 Gli interventi dell AUSL in integrazine cn i Servizi

Dettagli

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS

AGGIORNAMENTO CONTINUO ERASMUS PLUS TITL DEL PRGETT DCENTE REFERENTE AGGIRNAMENT CNTINU ERASMUS PLUS PANNNI GRUPP DI PRGETT/CMMISSINE CLLABRATRI ESTERNI AREA FUNZINE STRUMENTALE DI RIFERIMENT ISTITUZINI (RETE DEURE)CMUNITA' EURPEA PRIVATI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015

PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA E LINEE GUIDA PER IL RIESAME DEI CORSI DI STUDIO E PER LA RELAZIONE DELLE COMMISSIONI PARITETICHE - ANNO 2015 Smmari Premessa... 1 Organizzazine e tempi... 1 Calendari e descrizine

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO SCUOLA PRIMARIA Scula dell Infanzia Primaria Secndaria 1 Grad Via San Bernard, 10 29017 Firenzula d Arda www.istitutcmprensivfirenzula.gv.it Email: pcic818008@istruzine.it Pec.:pcic818008@pec.istruzine.it PIANO DIDATTICO

Dettagli

Patto Educativo di Corresponsabilità

Patto Educativo di Corresponsabilità Patt Educativ di Crrespnsabilità Ann Sclastic 2015/16 Istitut Cmprensiv E IBSEN Casamiccila Terme ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE E. IBSEN CASAMICCIOLA TERME Viale Paradisiell, 10-80074 Casamiccila Terme

Dettagli

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE

SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE SALUTE GLOBALE ED EQUITA' IN SALUTE GLI STRUMENTI DELL'OPERATORE SANITARIO PER LA TUTELA DELLA SALUTE, DI TUTTI Nel 2008 l OMS ha presentat i lavri cnclusivi della Cmmissine sui Determinanti Sciali di

Dettagli

SETTEMBRE Giovedì. Anno scolastico Presa di servizio. 11 settembre 2017

SETTEMBRE Giovedì. Anno scolastico Presa di servizio. 11 settembre 2017 Attività funzinale all insegnament Art.29 del CCNL 2007 e successive integrazini Partecipazine alle riunini COLLEGIO DOCENTI, INFORMAZIONE ALLE FAMIGLIE CONSIGLI DI CLASSE - DI INTERCLASSE DI INTERSEZIONE

Dettagli

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08

Le figure del sistema di Prevenzione aziendale secondo il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema di Prevenzine aziendale secnd il D.Lgs.81/08 Le figure del sistema SICUREZZA Rappresentante dei lavratri per la sicurezza (RLS). Datre di lavr (DL), prepsti e dirigenti. Respnsabile

Dettagli

PER LA COMPILAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE SCUOLE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE

PER LA COMPILAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE SCUOLE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE DELLA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE PER LE SCUOLE DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE INDICE Premessa Dcument di valutazine e certificazine delle cmpetenze Il cntest di riferiment

Dettagli

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA)

PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO per alunno con Disturbo Specifico dell Apprendimento (DSA) Minister dell'istruzine, dell Università e della Ricerca ISTITUTO COMPRENVO RITA LEVI-MONTALCINI Via Pusterla,1 25049 Ise (Bs) C.F.80052640176 www.icise.gv.it e-mail: BC80300R@ISTRUZIONE.IT e-mail: BC80300R@PEC.ISTRUZIONE.IT

Dettagli

Comunità di pratica Newsletter n 6 del 12/06/2015

Comunità di pratica Newsletter n 6 del 12/06/2015 Cmunità di pratica Newsletter n 6 del 12/06/2015 LA RELAZIONE CONCLUSIVA PERCHÉ UNA PIATTAFORMA PER LA DIDATTICA? IL MANDATO DEL COLLEGIO Cn l individuazine della Funzine strumentale per l us dell infrmatica

Dettagli

Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di Primo Grado Via R. Misasi 87100 - Cosenza

Scuola dell Infanzia, Scuola Primaria, Scuola Secondaria di Primo Grado Via R. Misasi 87100 - Cosenza Unine Eurpea Minister dell Istruzine dell Università e della Ricerca Minister dell Istruzine dell Università e della Ricerca Uffici Sclastic Reginale per la Calabria Istitut Cmprensiv Statale Csenza 1

Dettagli

CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B

CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B ISTITUTO PLURICOMPRENSIVO-LAIVES (BZ) Scula elementare in lingua italiana M. Gandhi CONTRATTO FORMATIVO DELLA CLASSE II B LAIVES Ann sclastic 2013/2014 In cmune abbiam i vstri figli: i vstri figli sn i

Dettagli

Diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza Partecipazione, efficienza, trasparenza Libertà di insegnamento e aggiornamento del personale

Diritto di scelta, obbligo scolastico e frequenza Partecipazione, efficienza, trasparenza Libertà di insegnamento e aggiornamento del personale Scula Infanzia Cassin Via Arn 0776 270016 Scula Primaria G.D Annunzi Via Pascli 46 0776 21194 Scula Secndaria di I grad G. Di Biasi Via Bellini 1 077621730 CARTA DEI SERVIZI La Carta dei Servizi cstituisce

Dettagli

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO

Studio sulla vendita diretta con il coinvolgimento delle imprese agricole delle Marche ed attraverso il monitoraggio del progetto pilota VDO REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE Studi sulla vendita diretta cn il cinvlgiment delle imprese agricle delle Marche ed attravers il mnitraggi del prgett pilta VDO Relazine di mnitraggi Rma, 31 gennai 2012

Dettagli

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe

LOGO DELL'ISTITUTO. QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggio di informazioni da Scuola a Scuola. Scuola di Provenienza Classe. Scuola Accogliente Classe LOGO DELL'ISTITUTO QUESTIONARIO INFORMATIVO - Passaggi di infrmazini da Scula a Scula Scula di Prvenienza Classe Scula Accgliente Classe ALUNNO/A _ A.s. / (Da cmpilare a cura delle insegnanti di classe

Dettagli

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA'

PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' PROGETTO: ADEGUAMENTO SITO INTERNET COMUNALE ALLE NORME W3C IN TEMA DI ACCESSIBILITA' ED USABILITA' 1. Finalità Le ragini del prgett: Il sit internet del Cmune è stat realizzat nel 2002 nella sua attuale

Dettagli

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

-Documenti sanitari relativi alle vaccinazioni obbligatorie : - Antipoliomelitica - Antidiftatetanica - Antiepatite virale B

-Documenti sanitari relativi alle vaccinazioni obbligatorie : - Antipoliomelitica - Antidiftatetanica - Antiepatite virale B LICEO SCIENTIFICO L. DA VINCI TREVISO STUDENTI STRANIERI : INSERIMENTO NELLE SCUOLE ITALIANE IN ETA DI OBBLIGO SCOLASTICO ISCRITTI ALLA CLASSE CORRISP.te ALL ETA ANAGRAFICA salv che il C.D. deliberi diversamente

Dettagli

Comprende quindi,suddivisi in aree, attività e progetti che la scuola attua anche in collaborazione con altre agenzie formative e esperti.

Comprende quindi,suddivisi in aree, attività e progetti che la scuola attua anche in collaborazione con altre agenzie formative e esperti. Istitut Cmprensiv San Cascian V.P. LA PROGETTAZIONE EXTRACURRICOLARE Rappresenta un integrazine alla prgettazine curriclare, vlta a ptenziare l fferta frmativa e a valrizzare le risrse del territri. Cmprende

Dettagli

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0)

IL CURRICULUM VITAE EUROPEO Ver.(1.0) Dp l eur ecc un altra nvità che avvicina sempre più i paesi dell EU: un curriculum vitae in frmat eurpe: CVE. A prmuverl è la cmmissaria eurpea Viviane Reding, cn una Raccmandazine pubblicata nella Gazzetta

Dettagli

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro

Sistema di Gestione della Salute e della Sicurezza sul Lavoro Sistema di Gestine della Salute e della Sicurezza sul Lavr versine 1.0 - settembre 2009 1 REVISIONE Prima stesura Versine 1.0 DATA REVISIONE REDAZIONE APPROVAZIONE DATA APPROVAZIONE Revisine 1 2 PREMESSA

Dettagli

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego

CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD. Tipo Ente: Provincia. Ufficio: Centri per l impiego CASSETTA DEGLI ATTREZZI STANDARD Tip Ente: Prvincia Uffici: Centri per l impieg Servizi: Supprt alla ricerca del lavr INDICE Smmari 1 OGGETTO E CONTENUTI... 3 1.1 DESCRIZIONE DEL SERVIZIO OGGETTO DI CUSTOMER

Dettagli

SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL ISTRUZIONE, dell Università e della Ricerca UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Pl Liceale SOCRATE Via P. Reginald Giuliani, 15-00154 ROMA PDP/DSA Indirizz: Classic Scientific ANNO

Dettagli

La tecnica FMEA di prodotto

La tecnica FMEA di prodotto ISI MANUALE PER CORSI QUALITÀ dispensa data mdifica del livell Q-052 01.01.1996 0 01.01.1996 BLU La tecnica FMEA di prdtt MANUALE DI UTILIZZO ISI La tecnica FMEA di prdtt pagina 2 di 10 1.0 Intrduzine

Dettagli

Piano di Miglioramento

Piano di Miglioramento Pian di Miglirament RNIC811008 IC NOVAFELTRIA "A. BATTELLI" SEZIONE 1 - Scegliere gli biettivi di prcess più rilevanti e necessari in tre passi Pass 1 - Verificare la cngruenza tra biettivi di prcess e

Dettagli

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI

SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI S.S. Centr di Riferiment Reginale per la Prevenzine Onclgica (CRRPO) Direttre Pala Mantellini SISTEMA DI SITE VISIT PER L ASSICURAZIONE DI QUALITA DEI PROGRAMMI DI SCREENING ONCOLOGICI RAZIONALE E PROCEDURE

Dettagli

Data e luogo di nascita

Data e luogo di nascita ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE SILVIO DE PRETTO Via XXIX Aprile, 40-36015 SCHIO (VI) PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO PER ALUNNI CON DSA Istitut Tecnic Industriale Statale Silvi De Prett Schi ANNO

Dettagli

12 - AREA DELL'INTEGRAZIONE SCOLASTICA

12 - AREA DELL'INTEGRAZIONE SCOLASTICA 12 - AREA DELL'INTEGRAZIONE SCOLASTICA PROGETTO D ISTITUTO PER L INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI (a cura della Prf.ssa Savldelli Carmelina) Il POF, nascend dall analisi dei bisgni frmativi

Dettagli

ASSISTENTE FAMILIARE

ASSISTENTE FAMILIARE ALLEGATO 1 ASSISTENTE FAMILIARE DESCRIZIONE SINTETICA L Assistente familiare è una figura cn caratteristiche pratic-perative, la cui attività è rivlta a garantire assistenza a persne autsufficienti e nn,

Dettagli

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA

M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA M I N I S T E R O D E L L A P U B B L I C A I S T R U Z I O N E UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA LOMBARDIA Direzine Generale UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI MILANO 1- SINTESI DELL INCONTRO DEL 19

Dettagli

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE

CTRH - Centro Risorse Territoriale per l Handicap ACCORDO DI RETE AMBITO TERRITORIALE: MILANO CENTRO-SUD ZONE 1-4-5 ACCORDO DI RETE RETE TERRITORIALE PER L INTEGRAZIONE SCOLASTICA DEGLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI ANNI SCOLASTICI 2012/2013 2013/2014 2014/2015 AMBITO TERRITORIALE:

Dettagli

Tutti pronti a partire. Istituto Comprensivo di Brisighella 1

Tutti pronti a partire. Istituto Comprensivo di Brisighella 1 Tutti prnti a partire Istitut Cmprensiv di Brisighella 1 Premessa: Le insegnanti delle Scule dell Infanzia, appartenenti all Istitut cmprensiv di Brisighella, intendn attuare, in cllabrazine cn la Plizia

Dettagli

5. La valutazione degli alunni

5. La valutazione degli alunni Il riferiment relativ ai principi per la valutazine degli alunni è il Reglament recante crdinament delle nrme vigenti per la valutazine degli alunni (D.P.R. n. 122 del 22 giugn 2009), che indica tre aree

Dettagli

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it

ISTITUTO DI TERAPIA FAMILIARE DI BOLOGNA Direttore Tullia Toscani e.mail: info@itfb.it - sito internet: www.itfb.it Direttre Tullia Tscani e.mail: inf@itfb.it - sit internet: www.itfb.it CORSO BIENNALE DI MEDIAZIONE FAMILIARE SISTEMICA Patrcinat e ricnsciut dall A.I.M.S. Assciazine Internazinale Mediatri Sistemici E

Dettagli

piano di studio CLASSE SEZ.. COORDINATORE prof.

piano di studio CLASSE SEZ.. COORDINATORE prof. 1 ISTITUTO COMPRENSIVO EX SCUOLA MEDIA TORRACA MATERA a.s. 2014-2015 pian di studi CLASSE SEZ.. COORDINATORE prf. 2 DOCENTI DELLA CLASSE: MATERIA INSEGNANTE ITALIANO STORIA E GEOGRAFIA APROFONDIMENTO INGLESE

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA

CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA BOZZA SCHEDA Rilevazine BES GLI Direzine didattica Pal Vetri Ragusa 2013 CIRCOLO DIDATTICO PAOLO VETRI - RAGUSA Ann sclastic 2013-2014 RILEVAZIONE DI EVENTUALI ALUNNI CON BES La presente scheda cnsente

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA Ann Sclastic 2013-2014 PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA SICUREZZA PERCORSO DIDATTICO SCUOLA PRIMARIA FINALITA : Acquisire una miglire cnscenza del territri e dei rischi presenti in ess, al fine di predisprre

Dettagli

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI

ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI ASILO NIDO LA CORTE DEI BAMBINI L Asil Nid La Crte dei Bambini ffre ai genitri e bambini accglienza e asclt cn una particlare attenzine ai bisgni persnali di crescita e di svilupp individuali. Pensa al

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta.

PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014. Scuola dell Infanzia Sant Efisio. Scuola Paritaria Madre Teresa Quaranta. PROGETTO EDUCAZIONE STRADALE A.S. 2013\2014 Scula dell Infanzia Sant Efisi Scula Paritaria Madre Teresa Quaranta La Strada Maestra..vita è cme andare in bicicletta: se vui stare in equilibri devi muverti.

Dettagli

Chi deve fare la valutazione dei rischi

Chi deve fare la valutazione dei rischi VALUTARE I RISCHI L biettiv della lezine è frnire le cnscenze di base ai Rappresentanti dei lavratri per la sicurezza per metterli in cndizine di partecipare al prcess di valutazine dei rischi. Verrann

Dettagli

Prot. n. 3927/II9 Piove di Sacco 17/11/2015 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI ESPERTO DI PSICOLOGIA SCOLASTICA

Prot. n. 3927/II9 Piove di Sacco 17/11/2015 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI ESPERTO DI PSICOLOGIA SCOLASTICA Prt. n. 3927/II9 Pive di Sacc 17/11/2015 AVVISO DI SELEZIONE PER IL CONFERIMENTO INCARICO PROFESSIONALE DI ESPERTO DI PSICOLOGIA SCOLASTICA VISTO il prgett di Psiclgia Sclastica del centr territriale della

Dettagli

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte

Indicare le voci che risultano pertinenti alle attività dell ente e alle concrete modalità di tirocinio proposte X Scietà sprtiva (campinat categria di appartenenza ) Centr fitness Centr sprtiv natatri/acquatic Centr riabilitativ/rieducativ Centr assistenziale per anziani, malati e disabili Ente sclastic Ente pubblic

Dettagli