I trial clinici e la gerarchia delle evidenze Come gli RCT sono diventati gli studi di riferimento nel generare evidenze; Analisi critica della

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I trial clinici e la gerarchia delle evidenze Come gli RCT sono diventati gli studi di riferimento nel generare evidenze; Analisi critica della"

Transcript

1 I trial clinici e la gerarchia delle evidenze Come gli RCT sono diventati gli studi di riferimento nel generare evidenze; Analisi critica della qualità delle evidenze fornite da un trial Introduzione a GRADE Marina Davoli Roma, 1 Febbraio 2013

2 Acupuncture for tension type headache Giorgio ha fatto l agopuntura e gli è passato il mal di testa Se Giorgio non avesse fatto l agopuntura non gli sarebbe passato il mal di testa L agopuntura ha causato in Giorgio la guarigione dal mal di testa?

3 Acupuncture for tension type headache Anche Simona ha fatto l agopuntura e le è passato il mal di testa Se Simona non avesse fatto l agopuntura le sarebbe passato il mal di testa L agopuntura ha causato in Simona la guarigione dal mal di testa?

4 Cosa vuol dire causa? Confrontiamo che cosa succederebbe (esiti/outcome), in due scenari diversi In presenza di una esposizione In assenza di una esposizione Se gli esiti sono diversi, diciamo che l esposizione (il trattamento, l intervento, il programma ) ha un effetto causale, sia protettivo che nocivo

5 Counterfactuals Abbiamo parlato degli esiti di Simona e Giorgio dopo una esposizione osservata (hanno entrambi fatto l agopuntura) e dopo una esposizione ipotetica che non hanno sperimentato Questa esposizione è controfattuale (contro i fatti)

6 Counterfactuals Nella popolazione alcuni individui con il mal di testa hanno fatto l agopuntura e alcuni no. Ci potremmo chiedere che cosa sarebbe successo se tutti avessero fatto l agopuntura o se nessuno l avesse fatta Anche queste domande sono controfattuali

7 Misurare l effetto L ambizione dell epidemiologo sarebbe di misurare effetti causali. Per ottenere questo obiettivo sarebbe necessario confrontare: l esperienza (l occorrenza) di una popolazione esposta quello che sarebbe successo alla stessa popolazione in assenza di esposizione.

8 Misurare l effetto E possibile misurare e confrontare l occorrenza nella stessa popolazione sotto le 2 differenti ipotesi ( esposizione e non esposizione )? Costruire cioè un esperimento ideale, in cui l unica cosa che cambia è l esposizione e, di conseguenza, qualunque differenza nella frequenza dell esito è interpretabile come effetto dell esposizione?

9 La macchina del tempo Ogni persona dovrebbe vivere la stessa esperienza 2 volte, una da esposto e una da non esposto

10 Dall ideale al reale Nelle situazioni reali, l epidemiologo (ma anche lo scienziato in genere) deve accontentarsi di un surrogato, in cui il confronto avviene tra l esperienza (l occorrenza) in una popolazione esposta l occorrenza in un altra popolazione, non esposta

11 Dall ideale al reale In questa situazione è possibile attribuire con certezza le differenze osservate all esposizione? Dipende da quanto bene l esperienza della popolazione non esposta simula quella che sarebbe stata l esperienza della popolazione esposta se questa non fosse stata esposta In questo senso preferiamo parlare di misure di associazione

12 Il problema più importante è la CONFRONTABILITA

13 James Lind ( )

14 HMS Salisbury

15

16 .I took twelve patients in the scurvy Their cases were as similar as I could have them. They all in general had putrid gums, the spots and lassitude, with weakness of their knees. They lay together in one place, being a proper apartment for the sick in the fore-hold; and had one diet common to all.

17 Lind allocated two sailors with scurvy to each of: a quart of cyder a day twenty-five gutts of elixir vitriol three times a-day two spoonfuls of vinegar three times a-day a course of sea water half a pint every day two oranges and one lemon every day the bigness of a nutmeg three times a day

18 The most sudden and visible good effects were perceived from the use of oranges and lemons.

19 Recognising the need to compare like with like

20 Francesco Petrarca (1364). Letter to Boccaccio, Rerum Senilium V.3

21 Francesco Petrarca ( ) Giovanni Boccacio ( )

22 "I solemnly affirm and believe, if a hundred or a thousand men of the same age, same temperament and habits, together with the same surroundings, were attacked at the same time by the same disease, that if one half followed the prescriptions of the doctors of the variety of those practising at the present day, and that the other half took no medicine but relied on Nature's instincts, I have no doubt as to which half would escape."

23 Leonardo Fioravanti ( )

24

25 that there be consigned to me alone twenty or twenty-five sick people with diverse ailments, and an equal number with the same infirmities to all the physicians of Milan, and if I don't cure mine faster and better than they do theirs, I am willing to be banished forever from this city.'

26 When were controlled clinical trials first used in Italy?

27

28 Torpé, Sardinia

29 Studio controllato randomizzato L'assegnazione del trattamento ai soggetti deve avvenire con un metodo casuale (random) La randomizzazione aumenta la probabilità che altre variabili, non considerate nel disegno dello studio, si distribuiscano in maniera uniforme nel gruppo sperimentale e in quello di controllo. Ma solo se fatto bene

30 Studio controllato randomizzato Il ricercatore assegna l esposizione: i gruppi a confronto sulla base della presenza o assenza dell esposizione (esposti e non esposti )sono selezionati in modo casuale Popolazione in studio Esposizione SI Esposizione NO Follow-up Follow-up Esito SI Esito NO Esito SI Esito NO

31 LA GERARCHIA DEI DISEGNI DI STUDIO PER LA VALUTAZIONE DI EFFICACIA DI UN INTERVENTO Studi randomizzati controllati Studi non randomizzati controllati Studi di coorte Studi caso controllo Studi trasversali Studi su database, registri Serie di casi consecutive Singolo case report

32 Interpretare la letteratura Fare attenzione - molti studi pubblicati sono mal fatti I risultati possono essere non validi e perfino sbagliati E necessario valutare se il disegno, l analisi e l interpretazione erano adeguati Validità interna vs Validità esterna Non c è validità esterna se non c è validità interna Focus sulla validità interna Complicata da una maniera inadeguata di riportare lo studio nell articolo

33 Aspetti chiave del DISEGNO e dell ANALISI di un RCT Randomizzazione Generazione della sequenza casuale Allocazione nascosta fino a che il paziente non viene assegnato al trattamento Massimo livello di cecità In particolare cecità nella valutazione degli esiti Analisi degli esiti per tutti i pazienti randomizzati (ITT)

34 NON RISPETTO DELLA RANDOMIZZAZIONE La possibilità di scoprire chi farà cosa talvolta è una tentazione troppo grossa La randomizzazione da sola (sequence generation) può non metterci al riparo da bias (consci o subconsci) La persona che assegna il paziente al trattamento non dovrebbe sapere prima quale è il trattamento che prenderà il prossimo paziente (allocation concealment o mascheramento nell allocazione) Tutti i trial randomizzati possono e dovrebbero usare il mascheramento dell allocazione, indipendentemente dalla cecità rispetto al trattamento

35 ALLOCAZIONE MASCHERATA VS CECITA Il mascheramento dell allocazione, fino al momento dell assegnazione al trattamento serve ad eliminare il bias di selezione La cecità dopo l assegnazione serve principalmente per ridurre il bias di accertamento Da un punto di vista pratico il mascheramento dell allocazione è sempre possibile La cecità in alcuni casi non si può ottenere Il controllo del bias di selezione è rilevante per tutto il trial complessivamente

36 Prove empiriche dell associazione tra qualità metodologica e risultati degli RCT Diversi studi hanno dimostrato una associazione tra qualità metodologica (randomizzazione e cecità) e grandezza della stima di effetto Schulz et al Moher et al 1998 Gluud et al 2000 Hewitt et al 2005 Kunz et al

37 Distribution of P values by adequacy of allocation concealment. As the P values were highly positively skewed, the data were transformed using the logit function. The vertical lines represent mean P values for trials using adequate or inadequate concealment Hewitt, C. et al. BMJ 2005;330: Copyright 2005 BMJ Publishing Group Ltd.

38 Randomisation to protect against selection bias in healthcare trials (Cochrane Methdology Review Kunz R et al. CDSR 2007) OBJECTIVES: To assess the effects of randomisation and concealment of allocation on the results of healthcare trials SEARCH STRATEGY: We searched the Cochrane Methodology Register, MEDLINE, SciSearch, reference lists up to August 2000 and used personal communication. SELECTION CRITERIA: Cohorts of trials, systematic reviews or meta-analyses of healthcare interventions that compared outcomes or prognostic factors for one of the following comparisons: randomised versus non-randomised trials, randomised trials with adequately versus inadequately concealed allocation, or high versus low quality trial 32 studies with 3000 trial

39 Randomisation to protect against selection bias in healthcare trials (Cochrane Methdology Review Kunz R et al. CDSR 2007) AUTHORS' CONCLUSIONS: On average, non-rcts and RCTs with inadequate concealment of allocation tend to result in larger estimates of effect than randomised trials with adequately concealed allocation. However, it is not generally possible to predict the magnitude, or even the direction, of possible selection biases and consequent distortions of treatment effects

40 CONDUZIONE DEL TRIAL L allocazione randomizzata non esclude distorsione nella conduzione del trial La risposta del paziente può essere diversa se è a conoscenza del trattamento che sta facendo Il comportamento del clinico può essere influenzato dalla conoscenza del trattamento che il paziente sta facendo Il bias può anche essere inconscio, non deliberato Più probabile quando la valutazione dell esito nei pazienti si basa su dati soft (I.e. diminuzione del dolore, miglioramento generale..)

41 CECITA I risultati di uno studio in doppio cieco sono molto più affidabili Si dovrebbe utilizzare il massimo livello di cecità La maggior parte degli studi da informazioni inadeguate Pochi studi valutano il successo delle procedure di cecità Uno studio riportava di essere stato fatto in doppio cieco ma riferiva che ad un gruppo erano stati dati due farmaci e all altro uno La valutazione in cieco dell esito probabilmente è più importante del solito doppio ceco

42 SCELTA DELL ESITO Esiti clinicamente importanti (mortalità totale o causa-specifica, eventi non fatali, morbidità...) Esiti secondari (end point surrogati ): pressione arteriosa, colesterolemia, ) Qualità della vita (problema della validazione degli strumenti/questionari)

43 Outcome oggettivi vs outcome Oggettivi: determinati in modo inequivocabile ed oggettivo (mortalità, diagnosi di malattia, # giorni di ricovero...) soggettivi Soggettivi: determinazione meno sicura (miglioramentopeggioramento della qualità di vita, dolore, sintomi vari, )

44

45 PUBLICATION BIAS Hopewell S et al. CDSR 2009

46

47 Lundh A et al. CDSR 2012

48 Chan A-W et al. JAMA 2004;291:

49

50

51 Study limitations (Risk of bias) for Randomized trials Lack of allocation concealment Lack of blinding Incomplete accounting of patients and outcome events Selective outcome reporting Other limitations e.g. stopping early for benefit; use of unvalidated patient-reported outcomes; carry-over effects in cross-over trials; recruitment bias in clusterrandomized trials

52 How Cochrane reviews help in assessing the quality of evidence

53 Risk of bias Table

54

55 Brief Interventions for heavy alcohol users admitted to general hospital wards: 11 studies included

56 Brief Interventions for heavy alcohol users admitted to general hospital wards: 11 studies included review authors' judgements about each methodological quality item presented as percentages across all included studies

57 Study design is important Early systems of grading the quality of evidence focused almost exclusively on study design Randomised trials provide, in general, far stronger evidence than observational studies. Randomised trials start out at High Observational studies start out at Low However, other factors may decrease or increase the quality of evidence

58 Valutazione degli interventi sanitari Obiettivo Produrre una stima valida dell efficacia sia in termini di validità interna sia in termini di validità esterna

59 Valutazione degli interventi sanitari validità interna: i risultati dello studio possono essere attribuiti con sicurezza all intervento in questione Dipende dalla possibilità di poter escludere la presenza di qualunque spiegazione alternativa all associazione osservata dovuta a: caso, cioè alla variabilità campionaria; errori sistematici (bias) commessi nella conduzione dello studio, relativi cioè a come sono stati selezionati gli individui e a come sono state raccolte le informazioni; confondimento, presenza di differenze delle caratteristiche di base tra i gruppi di individui che vengono confrontati.

60 Valutazione degli interventi sanitari validità esterna: i risultati dello studio possono essere generalizzati (vanno oltre il contesto in esame)

61 RCT: validità esterna GENERALIZZABILITA DEI RISULTATI Tipo di popolazione studiata Altamente selezionata Co-morbidità Problemi di compliance Continuità di trattamento Setting

62 JAMA. 2007;297:

63 GLI STUDI SPERIMENTALI POSSONO ESSERE: Non necessari Inappropriati Impossibili Inadeguati Black N, 1996

64

65 GLI STUDI SPERIMENTALI POSSONO ESSERE: Non necessari l effetto dell intervento è drammatico Inappropriati ampia numerosità necessaria per misurare eventi rari lunga durata per esiti a lungo termine Black N, 1996

66 GLI STUDI SPERIMENTALI POSSONO ESSERE: Impossibili riluttanza dei clinici o altri a partecipare obiezioni etiche ostacoli politici o legali contaminazione mancanza di risorse Inadeguati Scarsa generalizzabilità (tanto più le caratteristiche della persona che eroga il trattamento influenzano l esito, tanto minore sarà la generalizzabilità dei risultati del trial) Black N, 1996

67 Studi osservazionali Sono opportuni: Valutazione dell efficacia nella pratica: quindi anche per interventi per cui l efficacia teorica è stata dimostrata con RCT e documentata in revisioni sistematiche dei RCT RCT non possibili prima dell implementazione del trattamento Valutazione comparativa di interventi tra servizi diversi, strutture ed organizzazioni diverse, popolazioni diverse (outcome research)

68 Dalla valutazione critica Della qualità degli studi Alla valutazione critica Della qualità delle prove

69 La valutazione della qualità delle prove è relativa al grado di confidenza con cui si giudica la causalità di una associazione

70

71 Quality of evidence High Moderate Low Very Low We are very confident that the true lies close to that of the estimate of the effect We are moderately confident in the effect estimate: The true effect is likely to be close to the estimate of the effect, but there is a possibility that it is substantially different Our confidence in the effect estimate is limited: The true effect may be substantially different from the estimate of the effect We have very little confidence in the effect estimate: The true effect is likely to be substantially different from the estimate of effect Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

72 Acupuncture for smoking cessation Is acupuncture more effective than waiting list (no intervention) for long term smoking cessation? White AR, Rampes H, Liu JP, Stead LF, Campbell J. Acupuncture and related interventions for smoking cessation. Cochrane Database of Systematic Reviews 2011, Issue 1. Art. No.: CD DOI: / CD pub3. Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

73 Grade quality of evidence for each outcome Body of evidence of included studies Complete abstinence Reduction of tobacco use Relapse rates quality of evidence quality of evidence quality of evidence High moderatelow-very low High moderatelow-very low High moderatelow-very low Quality of life quality of evidence High moderatelow-very low Withdrawal symptoms quality of evidence High moderatelow-very low Adverse effects of acupuncture quality of evidence High moderatelow-very low Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

74 The GRADE process Consider study designs of available studies High (Randomised trials) (High) Moderate Low (Observational studies) Very Low Downgrade Upgrade (Moderate) (Low) (Very low) Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

75 5 factors that can lower quality Risk of bias Inconsistency Indirectness How much confidence do we have in the methodological validity? Do studies show the same direction of effect? The same magnitude of effect? Are studies applicable to the PICOTS of interest? Imprecision Uncertainty (confidence intervals) around estimates Publication bias Are we missing studies? Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

76 3 factors that can increase quality of evidence Dose-response relationship Is there a dose-response gradient? Size of effect Large or very large magnitude of effect Confounding would reduce effect Conceivable confounding would reduce effect Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

77 Acupuncture for long-term smoking cessation 79% higher benefit for acupuncture compared with no intervention (waiting list) The difference is not statistically significant (RR 1.79; 95% CI ) White AR, Rampes H, Liu JP, Stead LF, Campbell J. Acupuncture and related interventions for smoking cessation. Cochrane Database of Systematic Reviews 2011, Issue 1. Art. No.: CD DOI: / CD pub3. Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

78 What can lower the quality of evidence? Study limitations Inconsistency of results Indirectness of evidence Imprecise results Publication bias

79 Inconsistency or Heterogeneity Consider in a meta-analysis: Variation in size of effect Variation in direction of effect Overlap in confidence intervals If no overlap, then variation between the study results is more than what you would except by chance P value of heterogeneity I 2 Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

80 Variation in direction of effect I 2 57% Moderate heterogeneity but variation in direction of effects For outcomes with heterogeneity that cannot be explained confidence in result decreases Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

81 Indirectness Studies that meet inclusion criteria may still raise concerns about direct application of results Consider PICO: Population Intervention and comparison Outcome Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

82 Imprecision Consider: Width of confidence intervals Wide confidence intervals indicate uncertainty about the effect Includes null effect and appreciable benefit or harm Sample sizes and numer of events Assess according to effect size, control event rates, Optimal information size (OIS) Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

83 CI: 0.98 to 3.28 Few events and participants (27/393) Confidence intervals wide: Includes no difference in smoking cessation Crosses threshold of appreciable benefit Serious imprecision! Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

84 Publication Bias Consider funnel plot results or check trial registries Downgrade if you strongly suspect publication bias Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

85 What can raise quality? 1. Large effect (large: RR>2 or RR<0.5; very large RR>5 or RR<0.2) 2. Dose response relation (only observational studies) (higher INR increased bleeding) 3. All plausible residual confounding may be working to reduce the demonstrated effect (only observational studies Do not upgrade studies that have been downgraded for risk of bias Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

86 Step 1 Basic Study Design Step 2 Appraisal of Study Methods Step 3 Study Data & Results Step 4 Final Quality Rating Smoking cessation High (Randomised trials) Moderate Low (Observational studies) Very Low Downgrade for: Risk of bias Downgrade for: Inconsistency Downgrade for: Imprecision (High) (Moderate) (Low) (Very low) Department for Evidence-Based Medicine and Clinical Epidemiology

87 efficacy / effectiveness Efficacious: Capable to produce a desired effect Effective: Having an expected effect Efficacy: theoretical, potential, general Effectiveness: actual, practical, specific Efficacy: experimental Effectiveness: observational

88 Studi epidemiologici OSSERVAZIONALI (NON sperimentali) SPERIMENTALI (di INTERVENTO) Il ricercatore si limita ad OSSERVARE i gruppi dei trattati e dei non trattati, cioè NON interviene nell assegnazione del trattamento Il ricercatore ASSEGNA il trattamento e controlla le condizioni in cui si svolge lo studio

89

90 Studio di coorte osservazionale Il ricercatore NON assegna l esposizione ma seleziona i grupp a confronto sulla base della presenza o assenza dell esposizione esposti e non esposti sono selezionati in modo NON casuale Popolazione in studio Esposizione SI Esposizione NO Follow-up Follow-up Esito SI Esito NO Esito SI Esito NO

91 Comparative effectiveness research (CER) a rigorous evaluation of the impact of different options that are available for treating a given medical condition for a particular set of patients. Congressional Budget Office. Research on the comparative effectiveness of medical treatments. Available at: doc8891/12 18-ComparativeEffectiveness.pdf. Released December Accessed February 21, 2011.

92 Efficacy and Effectiveness studies have different priorities The continuum in the assessment of health Interventions Internal External Validity Validity Efficacy Effectiveness Experimental studies (RCTs) Quasi-experimental/ Observational designs Most studies fall within this continuum though with different emphasis and informative values

93

94

95

96

97

98

99

100

101

102

103

104

105

106 The Newcastle-Ottawa Scale (NOS) for Assessing the Quality of Nonrandomized Studies in Meta-Analysis G. Wells, B. Shea, D. O Connell, J. Robertson, J. Peterson, V. Welch, M. Losos, P. Tugwell

107 2008;336; BMJ 2008;336; BMJ 2008;336; BMJ

108 ggroup.org/toolbox/index.htm

LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI

LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI LE TIPOLOGIE DEGLI STUDI CLINICI Domenico Criscuolo Negrar, 29 aprile 2014 Nelle ricerche clinico-terapeutiche si persegue lo scopo di saggiare l efficacia della nuova terapia in termini quantitativi e

Dettagli

Sinossi dei disegni di studio

Sinossi dei disegni di studio Sinossi dei disegni di studio di intervento osservazionali serie di casi trasversale ecologici individuali quasisperimentali sperimentali (RCT) coorte caso-controllo Studi caso-controllo Il punto di partenza

Dettagli

Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO

Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO Endpointse disegni di studio nella malattia avanzata: valore clinico Vs valore statistico G. PAPPAGALLO Endpoint surrogati e outcome nella malattia metastatica Giovanni L. Pappagallo Ufficio di Epidemiologia

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

LE META-ANALISI. Graziella D Arrigo, Fabio Provenzano, Claudia Torino, Carmine Zoccali, Giovanni Tripepi

LE META-ANALISI. Graziella D Arrigo, Fabio Provenzano, Claudia Torino, Carmine Zoccali, Giovanni Tripepi G Ital Nefrol 2011; 28 (5): 531-536 MASTER IN EPIDEMIOLOGIA CLINICA LE META-ANALISI Graziella D Arrigo, Fabio Provenzano, Claudia Torino, Carmine Zoccali, Giovanni Tripepi CNR-IBIM, Unità di Ricerca di

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA

SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA SCREENING PER LA PREVENZIONE DEL TUMORE DELLA MAMMELLA Controversie sullo screening mammografico: pro e contro Edda Simoncini Breast Unit A.O.Spedali Civili Brescia Spedali Civili di Brescia Azienda Ospedaliera

Dettagli

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia

Università del Piemonte Orientale. Master per data manager. Epidemiologia dei tumori. Screening in oncologia Università del Piemonte Orientale Master per data manager Epidemiologia dei tumori Screening in oncologia Epidemiologia Che cos è l epidemiologia Metodi e strumenti La descrizione epidemiologica di una

Dettagli

IL DISEGNO DELLO STUDIO

IL DISEGNO DELLO STUDIO IL DISEGNO DELLO STUDIO Le strategie dell epidemiologia clinica Epidemiologia osservazionale Studi descrittivi Case-report Case-series Studi costruttivi Trasversali Caso-controllo Coorte Epidemiologia

Dettagli

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci

MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci MALATTIA TROMBOEMBOLICA VENOSA 2014 : NUOVI FARMACI = NUOVI PERCORSI? Rino Migliacci Choice of Initial Anticoagulant Regimen in Patients With Proximal DVT In patients with acute DVT of the leg, we

Dettagli

Informazione e salute : l esperienza di Corriere salute.it

Informazione e salute : l esperienza di Corriere salute.it Comunicazione sociale per la salute SALUTE 2.0 ESPERIENZE E INTERROGATIVI VENERDI 26 NOVEMBRE 2010 Biblioteca Universitaria di Bologna - Bologna Informazione e salute : l esperienza di Corriere salute.it

Dettagli

Budget Impact Analysis (claudio.jommi@pharm.unipmn.it) Claudio Jommi @ Università del Piemonte Orientale, Economia e Regolazione del Farmaco pag.

Budget Impact Analysis (claudio.jommi@pharm.unipmn.it) Claudio Jommi @ Università del Piemonte Orientale, Economia e Regolazione del Farmaco pag. Budget Impact Analysis (claudio.jommi@pharm.unipmn.it) pag. 1 Confronto tra CEA e BIA La CEA stima i costi e l efficacia incrementali lifetime di una nuova terapia, rispetto ai trattamenti attualmente

Dettagli

Definizione di segnale

Definizione di segnale Signal detection Laura Sottosanti Ugo Moretti Definizione di segnale Information that arises from one or multiple sources (including observations and experiments), which suggests a new potentially causal

Dettagli

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo

Sezione 1 / Section 1. Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Sezione 1 / Section 1 2 Elementi d identità: il marchio Elements of identity: the logo Elements of identity: the logo Indice 2.01 Elementi d identità 2.02 Versioni declinabili 2.03 Versioni A e A1, a colori

Dettagli

La terapia farmacologica

La terapia farmacologica La terapia farmacologica Angelo Bianchetti Gruppo di Ricerca Geriatrica, Brescia Dipartimento Medicina e Riabilitazione, Istituto Clinico S.Anna, Brescia Gli outcome del trattamento del delirum Prevenzione

Dettagli

Web 2.0 per guadagnare salute

Web 2.0 per guadagnare salute Web 2.0 per guadagnare salute Eugenio Santoro Laboratorio di Informatica Medica Dipartimento di Epidemiologia Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Il web 2.0 - La definizione forse più corretta

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE

REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE REGISTRATION GUIDE TO RESHELL SOFTWARE INDEX: 1. GENERAL INFORMATION 2. REGISTRATION GUIDE 1. GENERAL INFORMATION This guide contains the correct procedure for entering the software page http://software.roenest.com/

Dettagli

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP.

L accesso alla Cochrane è consentito solo dal PC collegati alla rete della struttura tramite controllo dell indirizzo IP. La Cochrane Library è il principale prodotto della Cochrane Collaboration. Si tratta di un Database che raccoglie tutte le revisioni sitematiche (RS) prodotte dalla Cochrane Collaboration ed i protocolli

Dettagli

La Sperimentazione in Chirurgia. Paolo Bruzzi Epidemiologia Clinica IST - Genova

La Sperimentazione in Chirurgia. Paolo Bruzzi Epidemiologia Clinica IST - Genova La Sperimentazione in Chirurgia Paolo Bruzzi Epidemiologia Clinica IST - Genova Difficolta metodologiche Le innovazioni in chirurgia mal si prestano alla valutazione attraverso studi randomizzati per:

Dettagli

Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE?

Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE? Revisioni Sistematiche e Linee Guida: DOVE REPERIRLE? Rita Iori Arcispedale Santa Maria Nuova Biblioteca Medica Reggio Emilia Chiara Bassi Ce.V.E.A.S Centro per la Valutazione della Efficacia dell Assistenza

Dettagli

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali

limitata efficacia clinica nel migliorare il controllo glicemico in pazienti con DMT2 in terapia con ipoglicemizzanti orali Six randomised controlled trials were included in the review. Because of the differences in patient characteristics, interventions and outcomes between the studies, it was not possible to perform a meta-analysis.

Dettagli

COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008

COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008 COCHRANE LIBRARY E CLINICAL EVIDENCE: DOVE E COME TROVARE REVISIONI SISTEMATICHE IORI RITA 2008 2 Too much information, too little time THE COCHRANE LIBRARY - Pubblicazione elettronica aggiornata ogni

Dettagli

Consapevolezza nel dichiarare le volontà: la prospettiva del medico di medicina generale

Consapevolezza nel dichiarare le volontà: la prospettiva del medico di medicina generale Consapevolezza nel dichiarare le volontà: la prospettiva del medico di medicina generale Dott.Marco Clerici Medico di medicina generale 12 settembre 2015 Direttive anticipate: distinzione Direttive anticipate

Dettagli

L ETICA del CONTROLLO nel TRIAL CLINICO. Luigi Saccà, Università Federico II. Assemblea COLMED/09, Roma, 1 Giugno 2012

L ETICA del CONTROLLO nel TRIAL CLINICO. Luigi Saccà, Università Federico II. Assemblea COLMED/09, Roma, 1 Giugno 2012 L ETICA del CONTROLLO nel TRIAL CLINICO Luigi Saccà, Università Federico II Assemblea COLMED/09, Roma, 1 Giugno 2012 thestudylacksadequatecontrol ClinicalTrial.gov A service ofthe U.S. NIH CHARACTERISTICS

Dettagli

L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento

L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento Firenze, 2-3 Dicembre 2011 Aula Magna del Seminario Arcivescovile Maggiore L automisurazione della pressione e aderenza al trattamento Mauro Vannucci Elena Tamburini Il 62% delle visite dal medico danno

Dettagli

Trials clinici. Disegni di studio

Trials clinici. Disegni di studio Trials Clinici Dott.ssa Pamela Di Giovanni Studi descrittivi Disegni di studio Popolazioni Individui Studi analitici Osservazionali Sperimentali Studi di correlazione o ecologici Case report - Case series

Dettagli

Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria

Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria Angelo Maurizio Clerici U.O.C. Neurologia Direttore Prof. Giorgio Bono Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi Università degli Studi dell Insubria Disease Oriented-Therapy (if available) Primarily life-prolongation

Dettagli

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group

Milano, 28-30 Ottobre 2015. Carlotta Buzzoni 1, Donella Puliti 1, Alessandro Barchielli 1, Marco Zappa 1 e Jonas Hugosson 2 per ERSPC Working2 Group Approccio Incidence based mortality per la valutazione della riduzione di mortalità per carcinoma prostatico nello studio randomizzato europeo sullo screening per tumore della prostata (ERSPC) Milano,

Dettagli

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA

GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA e&p GLI ANDAMENTI TEMPORALI DELLA PATOLOGIA ONCOLOGICA IN ITALIA Linfomi: linfomi di Hodgkin e linfomi non Hodgkin Lymphomas: Hodgkin and non-hodgkin Lymphomas Massimo Federico, 1 Ettore M. S. Conti (

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI

EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI EPIDEMIOLOGIA DELLE RF: AGGIORNAMENTI Telefoni cellulari e tumori cerebrali: risultati dello studio Interphone Susanna Lagorio Centro Nazionale di Epidemiologia (CNESPS) Istituto Superiore di Sanità 16-9-2010

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA

STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA STATISTICA DESCRITTIVA INFERENZA STATISTICA Statistica inferenziale Probabilità Campione Popolazione Statistica inferenziale Popolazione finita e suoi parametri Una Popolazione finita è un insieme di unità

Dettagli

Come scrivere Revisioni Sistematiche e Meta- Analisi anche in Medicina Nucleare

Come scrivere Revisioni Sistematiche e Meta- Analisi anche in Medicina Nucleare NOTIZIARIO DI MEDICINA NUCLEARE ED IMAGING MOLECOLARE 12 dicembre 2011 Come scrivere Revisioni Sistematiche e Meta- Analisi anche in Medicina Nucleare Cosa sono le Revisioni Sistematiche e le Meta- Analisi?

Dettagli

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report

Revisioni sistematiche Metanalisi Linee guida Health Technology Assessment report LE PUBBLICAZIONI SECONDARIE Sono così definite perché i ricercatori prendono i dati da studi già pubblicati (o anche non pubblicati), ne riassumono ed analizzano i risultati combinati, traggono conclusioni

Dettagli

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making)

consenso informato (informed consent) processo decisionale condiviso (shared-decision making) consenso informato (informed consent) scelta informata (informed choice) processo decisionale condiviso (shared-decision making) Schloendorff. v. Society of NY Hospital 105 NE 92 (NY 1914) Every human

Dettagli

METODOLOGIA DELLA RICERCA 4 Scelta del disegno

METODOLOGIA DELLA RICERCA 4 Scelta del disegno METODOLOGIA DELLA RICERCA 4 Scelta del disegno Prof. Paolo Chiari Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche Università di Bologna STUDIO CLINICO STUDIO CLINICO: esperimento rigorosamente controllato

Dettagli

Budget Impact Analysis (Parte teorica) Claudio Jommi Professore Associato di Economia Aziendale, Università Piemonte Orientale

Budget Impact Analysis (Parte teorica) Claudio Jommi Professore Associato di Economia Aziendale, Università Piemonte Orientale Budget Impact Analysis (Parte teorica) Claudio Jommi Professore Associato di Economia Aziendale, Università Piemonte Orientale pag. 1 Confronto tra CEA e BIA La CEA stima i costi e l efficacia incrementali

Dettagli

Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti

Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti Prevenzione del fumo di tabacco tra gli adolescenti Fabrizio Faggiano Università del Piemonte Orientale OED Piemonte (Osservatorio Epidemiologico delle Dipendenze) Premessa: le dipendenze patologiche DIPENDENZA

Dettagli

Combinazioni serie IL-MIL + MOT

Combinazioni serie IL-MIL + MOT Combinazioni tra riduttori serie IL-MIL e MOT Combined series IL-MIL + MOT reduction units Combinazioni serie IL-MIL + MOT Sono disponibili varie combinazioni tra riduttori a vite senza fine con limitatore

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

Osservatorio Regionale per l Innovazione. Responsabile: Luciana Ballini luballini@regione.emilia romagna.it. Obiettivi

Osservatorio Regionale per l Innovazione. Responsabile: Luciana Ballini luballini@regione.emilia romagna.it. Obiettivi Osservatorio Regionale per l Innovazione Responsabile: Luciana Ballini luballini@regione.emilia romagna.it Obiettivi Reporting guidelines Raccomandazioni e consigli su come rendicontare metodi e risultati

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K

Daniela Poli. La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Daniela Poli La gestione del paziente anziano con i farmaci anti Vitamina K Atrial fibrillation occurred in 1 2% of the general population. Over 6 million Europeans suffer from this arrhythmia, and its

Dettagli

GRADE applicato alle Linee Guida ARIA

GRADE applicato alle Linee Guida ARIA GRADE applicato alle Linee Guida ARIA Sergio Bonini Professor di Medicina Interna Seconda Università di Napoli INMM-CNR, ARTOV, Roma se.bonini@gmail.com The ARIA initiative was developed As a state-of-the-art

Dettagli

WORKSHOP. competenze, risorse e strumenti HPH. Traiettoria Rete HPH Emilia-Romagna

WORKSHOP. competenze, risorse e strumenti HPH. Traiettoria Rete HPH Emilia-Romagna WORKSHOP Modelli e strumenti per lo sviluppo del progetto HPH elaborati nel Laboratorio interreti HPH Traiettoria Rete HPH Emilia-Romagna Ricerca in promozione della salute: competenze, risorse e strumenti

Dettagli

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno

La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno Metodo epidemiologici per la clinica _efficacia / 1 La programmazione di uno studio clinico: dalla domanda al disegno La buona ricerca clinica Non è etico ciò che non è rilevante scientificamente Non è

Dettagli

ORGANIZZAZIONE E CONDUZIONE DI UNO STUDIO CLINICO. Ettore Beghi Laboratorio di Malattie Neurologiche

ORGANIZZAZIONE E CONDUZIONE DI UNO STUDIO CLINICO. Ettore Beghi Laboratorio di Malattie Neurologiche ORGANIZZAZIONE E CONDUZIONE DI UNO STUDIO CLINICO Ettore Beghi Laboratorio di Malattie Neurologiche COME FURMULARE UN DISEGNO SPERIMENTALE Tradurre un quesito in una precisa ipotesi scientifica da verificare

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Sabato 1 ottobre 2011

Sabato 1 ottobre 2011 Gli esami nella contraccezione e in gravidanza: per un punto di vista della medicina generale Sabato 1 ottobre 2011 L'indicazione ad eseguire una periodica e vasta gamma di esami di laboratorio alle donne

Dettagli

Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso

Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso REVISIONI SISTEMATICHE: ANALISI DI UNA META-ANALISI Effetti dei sistemi di videosorveglianza a circuito chiuso di Liliana Leone* 19 ott 2009 - Università di Roma La Sapienza Facoltà di Sociologia Corso

Dettagli

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives

Dr Mila Milani. Comparatives and Superlatives Dr Mila Milani Comparatives and Superlatives Comparatives are particular forms of some adjectives and adverbs, used when making a comparison between two elements: Learning Spanish is easier than learning

Dettagli

Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type

Studio Re.mo.te A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type Studio Re.mo.te "A randomized clinical trial on home telemonitoring for the management of metabolic and cardiovascular risk in individuals with type 2 diabetes" Protocollo di Studio:durata e campione La

Dettagli

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky:

Clicca sulle immagini di preview qui sotto per aprire e visualizzare alcuni esempi di presentazioni dinamiche create con Focusky: Focusky Focusky è l innovativo e professionale software progettato per creare resentazioni interattive ad alto impatto visivo e ricco di effetti speciali (zoom, transizioni, flash, ecc..). A differenza

Dettagli

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases,

Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, Stefano Goldwurm Medical geneticist Centro Parkinson - Parkinson Institute Istituti Clinici di Perfezionamento-Milan neurodegenerative diseases, movement disorders, Parkinson disease 1- genetic counselling

Dettagli

Presenter Disclosure. Paolo Di Bartolo

Presenter Disclosure. Paolo Di Bartolo Presenter Disclosure Paolo Di Bartolo Board Member/Advisory Panel: Eli-Lilly International, Novo Nordisk Italy, Novartis Italy, Sanofi Aventis Italy Consultant: Merck Serono Speaker s Bureau: Sanofi-aventisgroup,MerckSharp&

Dettagli

STUDI EPIDEMIOLOGICI. Giuseppe Gorini ISPO, Firenze g.gorini@ispo.toscana.it

STUDI EPIDEMIOLOGICI. Giuseppe Gorini ISPO, Firenze g.gorini@ispo.toscana.it STUDI EPIDEMIOLOGICI Giuseppe Gorini ISPO, Firenze g.gorini@ispo.toscana.it EPIDEMIOLOGIA DESCRITTIVA Studi sulla distribuzione di malattie nella popolazione in esame Tempo, luogo, persone affette da malattie

Dettagli

Esami a pioggia o mirati

Esami a pioggia o mirati Rimini, 23 marzo 2011 Esami a pioggia o mirati Daniela Spettoli WHO CC for evidence-based research synthesis and guideline development in reproductive health Criteri di valutazione di uno screening 22

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

La capacità del sistema sanitario di rispondere alle aspettative dei cittadini Health system responsiveness

La capacità del sistema sanitario di rispondere alle aspettative dei cittadini Health system responsiveness Seminario SINDIS Roma 15 Giugno 2004 La capacità del sistema sanitario di rispondere alle aspettative dei cittadini Health system responsiveness Il razionale Oltre il miglioramento della salute e l assicurare

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Otto

U Corso di italiano, Lezione Otto 1 U Corso di italiano, Lezione Otto U Ti piace il cibo somalo? M Do you like Somali food? U Ti piace il cibo somalo? D Sì, mi piace molto. C è un ristorante somalo a Milano. É molto buono. F Yes, I like

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Auscultazione intermittente Vs CTG continuo

Auscultazione intermittente Vs CTG continuo Corso pre congressuale Valutazione del benessere fetale in travaglio Auscultazione intermittente Vs CTG continuo Nicoletta Telleri Da: La sorveglianza del benessere fetale in travaglio di parto. Linea

Dettagli

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA?

I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? I COSTI RAPPRESENTANO UN PROBLEMA IN CHIRURGIA LAPAROSCOPICA? M.M. Lirici SESSIONE SIC-SICE Sistema ABC ACTIVITY BASED COSTING Gli elementi che generano il costo sono quelli che richiedono una prestazione

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS

IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS I tumori in Italia Rapporto AIRTUM 1 TUMORI INFANTILI -1 ANNI IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI TESSUTI ESCLUSO OSSO SOFT TISSUE AND OTHER EXTRAOSSEOUS SARCOMAS IX SARCOMA DEI TESSUTI MOLLI E ALTRI

Dettagli

Roma, 23 aprile 2009 Alcol e marketing sociale Tiziana Codenotti Contesto della discussione sul marketing sociale Forum Alcol e Salute Organismo individuato all interno della Strategia Europea sull alcol,

Dettagli

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page.

You can visualize the free space percentage in Compact Flash memory from the MENU/INFO C.F. UTILITY-FREE SPACE page. This release introduces some new features: -TUNE PITCH -FREE SPACE -TUNER -DRUMKIT EDITOR From the PARAM MIDI page, it is possible to modify the "TUNE PITCH" parameter, which allows you to tune up the

Dettagli

La qualità vista dal monitor

La qualità vista dal monitor La qualità vista dal monitor F. Paolo Alesi - V Corso di aggiornamento sui farmaci - Qualità e competenza Roma, 4 ottobre 2012 Monitoraggio La supervisione dell'andamento di uno studio clinico per garantire

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Unbounce Optimization

Unbounce Optimization Unbounce Optimization Alberto Mucignat Milano, 01 dicembre 2015 Doralab - Experience Design Company User Intelligence User Experience Design Business value 2 3 Full stack UX design Architettura dell informazione

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

USARE LE REVISIONI SISTEMATICHE PER MIGLIORARE LA PRATICA ASSISTENZIALE. Alberto Dal Molin

USARE LE REVISIONI SISTEMATICHE PER MIGLIORARE LA PRATICA ASSISTENZIALE. Alberto Dal Molin USARE LE REVISIONI SISTEMATICHE PER MIGLIORARE LA PRATICA ASSISTENZIALE Alberto Dal Molin Revisioni sistematiche Una revisione sistematica è una revisione di un quesito chiaramente formulato la quale usa

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele

Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa. Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele Nuovi scenari della ricerca clinica in Europa Giuseppe Banfi Direttore Generale Fondazione Centro San Raffaele Università Vita e Salute San Raffaele 1 Riduzione del numero di clinical trials in Europa

Dettagli

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it

Renzo Andrich renzo.andrich@siva.it Gruppo di Studio SIGG La cura nella fase terminale della vita sostenuto da un contributo non condizionato della Fondazione Alitti SOSTENIBILITA DELLE CURE DI FINE VITA TRA CULTURA E ORGANIZZAZIONE Bologna

Dettagli

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide

TNCguide OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella TNCguide Newsletter Application 4/2007 OEM Informativa sull introduzione di documentazione aggiuntiva nella APPLICABILITÀ: CONTROLLO NUMERICO itnc 530 DA VERSIONE SOFTWARE 340 49x-03 REQUISITI HARDWARE: MC 420

Dettagli

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile?

Quale prospettiva adottare? Sviluppo della presentazione. Il nostro SS è Sostenibile? La sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale e le diseguaglianze Bologna, 20 novembre 2015 Mario Braga AGENAS Sviluppo della presentazione Sostenibilità Disuguaglianze Conclusioni Il nostro SS è Sostenibile?

Dettagli

Introduzione alla Evidence-Based Medicine: gli studi clinici e la piramide delle evidenze

Introduzione alla Evidence-Based Medicine: gli studi clinici e la piramide delle evidenze Rassegne sistematiche, metanalisi, linee guida Le risorse informative per la medicina basata sulle evidenze (EBM) Introduzione alla Evidence-Based Medicine: gli studi clinici e la piramide delle evidenze

Dettagli

LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE:

LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE: Milan, 4 Dicembre 2014 From Nutrition to Health: an EXPO challenge Session: Nutritional diseases:prevention and solutions LA DIETA MEDITERRANEA E LA SALUTE CARDIOVASCOLARE: Dati dallo studio Moli-sani

Dettagli

Prova finale di Ingegneria del software

Prova finale di Ingegneria del software Prova finale di Ingegneria del software Scaglione: Prof. San Pietro Andrea Romanoni: Francesco Visin: andrea.romanoni@polimi.it francesco.visin@polimi.it Italiano 2 Scaglioni di voto Scaglioni di voto

Dettagli

Disegno, misure di efficacia ed analisi dei trials clinici. 30-3-2005 Medicina e chirurgia, V anno, mod.ebm 1

Disegno, misure di efficacia ed analisi dei trials clinici. 30-3-2005 Medicina e chirurgia, V anno, mod.ebm 1 Disegno, misure di efficacia ed analisi dei trials clinici 30-3-2005 Medicina e chirurgia, V anno, mod.ebm 1 Check-list per la lettura di un protocollo di trial clinico Protocollo Definizione degli obiettivi

Dettagli

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova

Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano. C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova Le ricerche di epidemiologia clinica nell anziano C. Destro, S. Maggi CNR Sezione Invecchiamento, Padova THE ILSA: STUDY SAMPLE 5,632 free-dwelling and institutionalized individuals, aged 65-84, resident

Dettagli

Alla ricerca delle prove di efficacia

Alla ricerca delle prove di efficacia Ozzano dell Emilia EBVM e accesso a informazioni evidence-based 14 marzo 2009 Claudio Fabbri Biblioteca Centralizzata Polo Scientifico-Didattico di Rimini Università degli Studi di Bologna Alla ricerca

Dettagli

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC

Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC Aspetti Critici degli Studi Clinici nel SNC SSFA, Milano 10 settembre 2012 Eva J Runggaldier Clin. Ops. Therapeutic Area Leader Medical Affairs & Clinical Operations Roche SpA Summary Status della Ricerca

Dettagli

CONFIGURATION MANUAL

CONFIGURATION MANUAL RELAY PROTOCOL CONFIGURATION TYPE CONFIGURATION MANUAL Copyright 2010 Data 18.06.2013 Rev. 1 Pag. 1 of 15 1. ENG General connection information for the IEC 61850 board 3 2. ENG Steps to retrieve and connect

Dettagli

How to use the WPA2 encrypted connection

How to use the WPA2 encrypted connection How to use the WPA2 encrypted connection At every Alohawifi hotspot you can use the WPA2 Enterprise encrypted connection (the highest security standard for wireless networks nowadays available) simply

Dettagli

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles

Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Economic Evaluation of Upstream Technology Beyond NPV & IRR: touching on intangibles Massimo Antonelli Alberto F. Marsala Nicola De Blasio Giorgio Vicini Vincenzo Di Giulio Paolo Boi Dean Cecil Bahr Lorenzo

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO. Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Instructions to apply for exams ONLINE Version 01 updated on 17/11/2014 Didactic offer Incoming students 2014/2015 can take exams of courses scheduled in the a.y. 2014/2015 and offered by the Department

Dettagli

Cognitivismo clinico (2009) 6, 2 229-236 IL CRITICAL APPRAISAL SKILLS PROGRAMME (CASP): UNO STRUMENTO PER LA VALUTAZIONE CRITICA DELLA LETTERATURA SCIENTIFICA. Chiara Baglioni*, Gemma Battagliese*, Elisabetta

Dettagli

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O

EVENTI (PRIVATE DINNER) F A B R I Z I O F A B R I Z I O F A B R I Z I O La famiglia Pratesi produce vino nella zona di Carmignano da cinque generazioni. Fu Pietro Pratesi a comprare nel 1875 la proprietà Lolocco nel cuore di Carmignano dove

Dettagli

Internet e social media per la medicina

Internet e social media per la medicina La letteratura scientifica per la qualità dei Servizi Sanitari Internet e social media per la medicina Eugenio Santoro eugenio.santoro@marionegri.it www.twitter.com/eugeniosantoro Laboratorio di Informatica

Dettagli

È necessario realizzare ricerche di sempre maggiore qualità. Qualità non è solo nella conduzione della ricerca ma inizia dalla sua pianificazione

È necessario realizzare ricerche di sempre maggiore qualità. Qualità non è solo nella conduzione della ricerca ma inizia dalla sua pianificazione La maggior parte delle decisioni cliniche si basano su studi e ricerche precedentemente pubblicati Non tutte le ricerche cliniche sono condotte con metodologia scientifica rigorosa ma possono influenzare

Dettagli

Teaching Evidence-based Health Caree

Teaching Evidence-based Health Caree 1a Conferenza Nazionale GIMBE Bologna, 9 febbraio 2006 Position Statement GIMBE Teaching Evidence-based Health Caree Nino Cartabellotta per il GIMBE L Evidence-based Practice è formalmente inclusa nei

Dettagli

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web.

13-03-2013. Introduzione al Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie. L idea del Semantic Web. Corso di Ontologie e Semantic Web Linguaggi per la rappresentazione di ontologie Prof. Alfio Ferrara, Prof. Stefano Montanelli Definizioni di Semantic Web Rilievi critici Un esempio Tecnologie e linguaggi

Dettagli

Dati e Informazioni. Danilo Orlandini 7-maggio-2011

Dati e Informazioni. Danilo Orlandini 7-maggio-2011 Dati e Informazioni Danilo Orlandini 7-maggio-2011 Autoreferenza Autoda sé stesso Referenza Informazione relativa alle capacità professionali di una persona rilasciata da chi ha avuto in passato rapporti

Dettagli

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici

Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Triple Whammy - Fisiopatologia Confondimento da indicazione ed immeasurable time-bias: alcuni esempi pratici Francesco Lapi, PharmD, PhD Health Search, Società Italiana di Medicina Generale Confondimento

Dettagli

Gabriella Serio. Cattedra di Statistica Medica Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università degli Studi di Bari

Gabriella Serio. Cattedra di Statistica Medica Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università degli Studi di Bari Gabriella Serio Cattedra di Statistica Medica Facoltà di Medicina e Chirurgia - Università degli Studi di Bari GOOD CLINICAL PRACTICE GCP LE GCP SONO UNO STANDARD IN BASE AL QUALE GLI STUDI CLINICI SONO

Dettagli