PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI"

Transcript

1 PROGETTO RIS-PACS LA DIGITALIZZAZIONE DELLA RADIOLOGIA OSPEDALE M.BUFALINI CESENA E GLI OSPEDALI DEL TERRITORIO DOTT.SSA ALESSANDRA DANESI INTRODUZIONE In periodo di evoluzione tecnologica in Sanità, l attività in ambito radiologico ha riscontato negli ultimi anni una notevole crescita con aumento della complessità operativa e conseguente necessità di adottare strumenti informatici per facilitare la gestione delle attività dell area radiologica. I settori di attività informatica, tra loro disgiunti ma fortemente integrati, che possono essere evidenziati sono un sistema RIS (Radiological Information System), che ha il compito di assicurare la gestione complessiva del flusso di lavoro e dei dati generali e un sistema PACS (Picture Archiving and Communication System), che ha il compito di provvedere alla generazione, visualizzazione e distribuzione delle immagini sia ai fini della refertazione che dell archiviazione. Fondamentale è l interazione tra le due componenti RIS e PACS, sistemi fisicamente distinti. Un sistema RIS progettato da un lato per la gestione del workflow e dall altro per l integrazione con il PACS, risulta essere la chiave di volta per il successo dell automazione globale del processo. [ 1 ] E evidente che solo sistemi che realizzano una completa integrazione tra RIS e PACS a supporto dell attività radiologica forniscono lo strumento adeguato per il miglioramento dei processi di lavoro in una Unità Operativa di Diagnostica e per l ottimizzazione dei servizi resi; è ciò che si è verificato all interno della nostra struttura, nel Dipartimento delle Immagini nell Ospedale M.Bufalini di Cesena, nei reparti di Radiologia e in Neuroradiologia. MATERIALI E METODI Nella configurazione di sistemi scelta dalla nostra Azienda, il sistema PACS e il sistema RIS sono completamente integrati. Il sistema PACS, cui solitamente si pensa quando si considera l innovazione tecnologica di acquisizione, trasmissione e archiviazione di immagini, è nella nostra realtà gestito dal RIS, sistema che permette di collegare l anagrafica del paziente e tutti i dati generati dal flusso di lavoro alle immagini dell esame richiesto. 1

2 Il sistema integrato di RIS e PACS è pertanto una vera rivoluzione e come tale richiede un approccio nuovo nella gestione delle immagini. [ 2 ] Come è comprensibile, la messa a regime di un sistema così complesso richiederà un lasso di tempo durante il quale la formazione sarà fondamentale per gli operatori, che si troveranno interessati in un cambiamento radicale delle loro attività. Anche in seguito, con il sistema a regime, saranno necessari momenti di aggiornamenti continui delle professionalità coinvolte, per mantenere e migliorare la funzionalità del sistema RIS/PACS. Fig.1 Descrizione del progetto nell Ospedale M.Bufalini di Cesena 1 FASE: DIGITALIZZAZIONE PRESSO LE UNITA OPERATIVE DI RADIOLOGIA E NEURORADIOLOGIA Nel 2002 si è provveduto alla digitalizzazione delle immagini nel nostro Reparto di Radiologia e nel Reparto di Neuroradiologia, in previsione della nuova gestione dell immagine con il sistema PACS, che inizia già dall acquisizione. Infatti si è introdotta la metodica ai "Fosfori", per digitalizzare le apparecchiature analogiche tradizionali e telecomandati, che consiste nella digitalizzazione di immagini analogiche registrate su plate ai fosfori anziché su lastra radiografica. La conseguente lettura del plate converte il segnale da analogico a digitale ed invia l immagine prodotta ad una consolle di visualizzazione. In questa 2

3 fase si collocano l identificazione del paziente e dell esame, la verifica del risultato iconografico e le eventuali correzioni, la prima temporanea archiviazione dell immagine ottenuta. 2 FASE: ATTIVAZIONE DEL SISTEMA HIS/RIS PRESSO LE UNITA OPERATIVE DI RADIOLOGIA NEURORADIOLOGIA E MEDICINA NUCLEARE Nel febbraio 2004, il sistema RIS è stato implementato nella nostra struttura, fin dall inizio, perseguendo la massima integrazione possibile con il sistema HIS (Hospital Information System) a livello di database anagrafico, in modo da mantenere allineata l anagrafica dei pazienti gestita all interno del suo database con un anagrafica di riferimento esterna già esistente, in modo da non creare ex-novo la cartella paziente per la gestione delle prestazioni esterne ed ambulatoriali, per la gestione delle richieste da reparto e per la gestione delle richieste da Pronto Soccorso. Il sistema di gestione RIS è inteso come un sistema a supporto delle attività prettamente organizzative con un supporto esteso alle esigenze di refertazione, in maniera da gestire tutto il flusso delle informazioni dall accettazione degli esami, attraverso diversi step, fino alla consegna in tempo reale del referto radiologico all utente. Pertanto requisiti fondamentali di tale sistema sono una facile adattabilità e malleabilità ed una facilità d uso per un sistema incentrato sulle esigenze dell utente finale. Fig. 2 Implementazione di un Sistema RIS 3

4 3 FASE: ATTIVAZIONE DEL SISTEMA PACS Nell aprile 2004 è stato implementato il sistema PACS completamente integrato con il sistema RIS, per consentire la gestione, la distribuzione, e l archiviazione delle immagini in un ottica di creazione del dossier elettronico di dati radiologici. Fig. 3 Integrazione di un Sistema RIS/PACS La funzione del sistema PACS inizia dall acquisizione delle immagini, attraverso due possibili alternative: La prima, propria delle apparecchiature tradizionali e telecomandati, consiste nella digitalizzazione di immagini analogiche acquisite mediante "plate" ai fosfori o attraverso apparecchi tradizionali con l acquisizione ai fosfori; La seconda alternativa, propria delle immagini acquisite da apparecchiature digitali, prevede la trasmissione diretta via rete se DICOM compatibili all origine oppure, per immagini non DICOM compatibili, mediante l interposizione di un pax-port che renda leggibile al sistema. 4

5 Fig.4 Flusso delle immagine attraverso attrezzature DICOM e non-dicom Attualmente la nostra unità operativa possiede come apparecchiature DICOM (Prit/Store): 2 Apparecchi di Tomografia Computerizzata Brilliance Philips, Risonanza Magnetica Phlilips da I,5T, Risonanza Magnetica Escan-Esaote, Digital Chest. Apparecchiature DICOM Print: ortopantomografo. Apparecchiature DICOM Store: un Portatile ad arco/sala operatoria, Ecografi. Apparecchiature non-dicom (Pax-Port): due Portatili ad arco/sala operatoria. Queste due vie di accesso delle immagini al PACS, in una fase successiva, si fonderanno in un unico percorso che conduce, passando per il server di sistema, alla workstation. Qui l immagine è ottimizzata, analizzata, confrontata con eventuali precedenti indagini, interpretata ed infine refertata. Il referto, una volta validato e reso così non modificabile, è archiviato nella memoria centrale del sistema. Da questo archivio centralizzato le immagini e/o i referti sono consegnati agli utenti interni attraverso invio a monitor di una postazione Web-client, agli utenti esterni stampati su carta o su supporto informatico (CD-ROM). 5

6 4 FASE: DISTRIBUZIONE INTRAOSPEDALIERA ATTRAVERSO IL NETWORK Dall agosto 2004, nell ambito del nostro presidio, le immagini pervengono ai Reparti, agli Ambulatori, alle Sale Operatori, al Pronto Soccorso non più come stampa, ma via rete, cioè in formato elettronico tramite il sistema WEB, in modo da garantire una veloce, sicura e continua disponibilità. Queste giungono visualizzabili su monitor, con alcune semplici possibilità, di elaborare ai fini di una rappresentazione ottimale per esigenze specifiche. Inoltre, sempre tramite rete, si possono richiamare in ogni momento immagini archiviate nella memoria centrale, con tempi d attesa brevissimi. Tutto ciò pone problemi pratici di supporto del sistema RIS-PACS alla rete e si è dovuto realizzare la riorganizzazione dell infrastruttura di rete ospedaliera per la distribuzione di tutti i dati in maniera veloce e sicura sia internamente al Dipartimento, sia tra questo e i restanti Reparti. 5 FASE: TELERADIOLOGIA Dal 1 ottobre 2004 è partita, ufficialmente, la Telemedicina con la Radiologia dell Ospedale di Cesenatico, che fa parte della nostra Unità Operativa di Radiologia. In un ambiente come quello radiologico, la Teleradiologia costituisce una delle esperienze di maggior interesse assicurando l estensione della validità e dell adeguatezza nelle fasi diagnostiche. Tutto ciò cosa significa? Semplicemente, semplificare l attività professionale del radiologo, potendo refertare anche a distanza, interagendo contemporaneamente coi colleghi. Di che cosa si tratta? È una attività di consulenza a distanza per via telefonica o su reti informatiche. La nostra esperienza utilizza la rete a fibre ottiche, per comunicare tra le due strutture telefonicamente, in una situazione unica di sistema RIS/PACS. Nella nostra realtà, nell Ospedale Marconi di Cesenatico, nei momenti delle giornate feriali e nei giorni festivi in cui il medico radiologo è assente, si procede tramite la Teleradiologia affidata al medico che copre il turno del Pronto Soccorso nella nostra struttura. Quindi, la teleradiologia trova giustificazione quando una U.O. di Radiologia opera su più sedi è possibile che si possa prevedere che una parte dell attività sia svolta in parte della giornata in una di tali sedi da uno o più TRSM senza la presenza fisica dello specialista radiologo o quando un presidio non può disporre temporaneamente ed occasionalmente della presenza di un medico radiologo in procedure di urgenza/emergenza. Questo è stato possibile grazie alla creazione di protocolli condivisi con le U.O. interessate e convalidate formalmente dagli stessi e da parte della Direzione Sanitaria di Presidio, con precise regole che disciplinano l attivazione della teleradiologia con refertazione degli esami urgenti, indipendentemente dal medico prescrittore, sia medico di reparto, P.S. o M.M.G. Elemento imprescindibile è il quesito clinico che deve esser preciso e circostanziato, con presa visione della richiesta tramite invio di fax al medico radiologo che dovrà refertare a distanza. Grazie ad una rete sicura e dalle buoni prestazioni, gli specialisti radiologi possono far fronte all ultima fase dell atto clinico radiologico, ovvero alla diagnosi che viene effettuata grazie alla visione di immagini provenienti a distanza da altre sedi sia intra- che extra-ospedaliera. Quindi grazie alla teleradiologia, il radiologo, dopo aver acquisito le immagini necessarie inerenti il caso in esame può rielaborarle, consultarsi con altri medici radiologi o specialisti di altro genere, ma 6

7 soprattutto può svolgere il lavoro di refertazione in una sede diversa e distante da quella abituale. [3] Fig.5 Telemedicina 6 FASE: DIGITALIZZAZIONE DELLE RADIOLOGIE DEL TERRITORIO Infine, ultima fase progettuale, riguarda il coinvolgimento, nel progetto della Teleradiologia, delle Radiologie del Territorio ; infatti gli Ospedali di S.Piero in Bagno-Mercato Saraceno, Savignano e SAUB dal settembre 2006 sono dotati di postazioni di acquisizione digitali, attraverso metodica ai Fosfori, e, collegati in rete, fanno capo all Archivio centrale dell Ospedale M.Bufalini per unificare il lavoro attraverso un unico sistema, anche quando non è presente fisicamente il medico radiologo. RISULTATI Le fasi del progetto, precedentemente descritte all interno della nostra azienda, sono state già completate, e possiamo affermare che, in linea di massima, sono correttamente a regime. Il sistema prevede fondamentali agevolazioni delle attività, nella nostra Unità Operativa di Radiodiagnostica in quanto con la gestione in modalità digitale è possibile: 7

8 La trasmissione dei dati anagrafici e clinici di prenotazione dal HIS al RIS; La gestione dei carichi di lavoro con il RIS; La trasmissione delle worklist dal RIS alle modalità; La trasmissione delle immagini dalle modalità al PACS; L integrazione completa tra il RIS e il PACS per la gestione, la refertazione a monitor e l archiviazione degli esami radiologici; Il sistema WEB per la distribuzione ai reparti di immagini e referti. La refertazione a distanza di immagini acquisite in altra sede, distribuite attraverso la rete. [ 4 ] Quindi l introduzione di un sistema RIS/PACS, non costituisce unicamente una trasformazione tecnologica: anche il personale, le pratiche lavorative, le strutture organizzative e l ambiente di lavoro risultano trasformati. Al cambiamento di tecnologia, si associa anche un cambiamento dei processi e dell organizzazione delle attività lavorative del reparto, quindi una rivoluzione dell intero processo produttivo. Il RIS svolge un ruolo di primaria importanza, possedendo tutte le informazioni necessarie per la produzione del referto. Pertanto, il RIS deve essere in grado di gestire correttamente tutto il flusso informativo necessario alla corretta stesura dei referti da parte del medico radiologo. Fig. 6 Flusso delle informazioni Infatti lo sportello di accettazione della nostra Radiologia è stato sostituito dal Front-Office, primo punto di contatto tra il Reparto e il paziente. Questo non si occupa solamente della gestione delle 8

9 attività di prenotazione, programmazione ed accettazione, ma rappresenta l accesso delle informazioni nel sistema. Tutte le informazioni vengono gestite tramite liste di lavoro del TSRM. Questo può variare, se necessario, il tipo di esame da eseguire ed inoltrare altre informazioni utili per l atto della refertazione, introducendo un nuovo ruolo di coordinatore sostituendo il vecchio modulo cartaceo dell ambiente tradizionale [ 5 ]. Un ulteriore nostro passo avanti nell ottimizzazione del processo produttivo è stato quindi l introduzione del Back-Office, luogo dove si concentra la produzione di tutta la documentazione; in esso sono presenti stampanti di referti, di pellicole e di etichette, masterizzatori. Questo nuovo ambiente, che presenta una disponibilità immediata di immagini ed informazioni cliniche integrate, consente al medico una refertazione flessibile e celere [ 5 ]. Tutto ciò permette una refertazione immediata, da un lato per la pronta disponibilità delle immagini ed eventuale documentazione, e dall'altro, per la possibilità di refertazione a monitor, tramite dispositivi di refertazione assistita integrati con sistema di dettatura vocale, in modo da produrre in tempo reale il referto con conseguente consegna al paziente. Questo si traduce in un vantaggio enorme, riducendo marcatamente l'afflusso al Front-Office, evitando, quindi, al paziente un eventuale ritorno per il ritiro della prestazione effettuata. La digitalizzazione ci ha permesso di introdurre un altro notevole vantaggio, che consiste nel minimizzare il consumo di pellicole in attesa del tempo "film-less", per consentire il massimo risparmio sui consumi, ammortizzando al meglio il costo delle attrezzature. Facendo una stima del consumo di pellicole dall'aprile 2004, data di attivazione del PACS legale, fino al dicembre 2004, il consumo di pellicole mensile all'interno della nostra Unità Operativa è stato di circa 7689 contro il consumo 2003, dello stesso periodo, di circa con un vantaggioso risparmio, dovuto esclusivamente alla distribuzione degli esami interni ed al PS tramite la rete, tra l'altro, in un periodo transitorio dovuto alla non completa implementazione del sistema. Attualmente si è evidenziato ulteriore riduzione dei costi per completa abolizione delle vecchie pellicole radiografiche, salvo il settore mammografico, senologico e di screening attualmente in via di digitalizzazione. Inoltre, l'evoluzione di queste innovazioni tecnologiche, ha previsto l'espansione del sistema a tutto il Presidio Ospedaliero, creando un modello di Radiologia Digitale, virtualmente unica, distribuita su sedi fisiche dislocate, con una totale eliminazione del materiale cartaceo. Inoltre, in tempi ancora successivi, questa evoluzione permetterà l'allargamento della rete ai prescrittori esterni, quali i medici di Medicina Generale, creando agevolazioni sempre maggiori ai pazienti. DISCUSSIONE Questa reingegnerizzazione radiologica porta ad un profondo rinnovamento della gestione dei servizi con variazioni nelle modalità organizzative, che, attraverso la gestione delle informazioni radiologiche con tecnologie informatiche recando notevoli vantaggi. Infatti, l organizzazione dei flussi e dei processi di lavoro ha subito una notevole evoluzione in senso migliorativo con netta riduzione degli steps e degli operatori necessari in ciascuna procedura diagnostica dal momento dell accettazione dell esame sino all atto finale della consegna del referto. L informatizzazione dell area amministrativa ci ha permesso di eliminare il vecchio materiale cartaceo, indispensabile per la programmazione giornaliera del processo produttivo. Si è verificato un aumento della produttività dei servizi per il medico radiologo, implementando la refertazione a monitor a svantaggio di quella al diafanoscopio con la possibilità di modificare l immagine acquisita al proprio fine con allungamento dei tempi di refertazione, ma con il risultato finale della produzione del referto in tempo reale, riducendo enormemente l afflusso al front-office. L aumento di produttività per il TSRM può essere anche più significativa, in quanto in ambiente 9

10 PACS, si sono enormemente ridotti i tempi nella realizzazione degli esami, soprattutto per riduzione dei tempi di trattamento delle immagini e per la marcata riduzione dei supporti tradizionali. Vantaggi questi usufruiti anche dai clinici, in quanto in tempo reale, reperiscono rapidamente le immagini refertate, distribuite attraverso la rete, con la possibilità di instaurare in tempi brevi la programmazione terapeutica con riduzione dei tempi di degenza. Tutto ciò ci permette di realizzare inoltre, un dossier elettronico per ogni singolo paziente con la possibilità, in sede di prestazione, di apprendere tutta la storia clinica, riducendo enormemente la possibilità d errore, avendo a disposizione maggior materiale consultivo. Inoltre questa rivoluzione informatica, con la gestione delle immagini in formato digitale, ha permesso un notevole risparmio nel consumo dei supporti tradizionali-pellicole, completamente eliminati, e, in ambiente filmless e paperless, con l introduzione, attraverso la masterizzazione, delle prestazioni su supporto CD, con conseguente consegna al paziente di tutta la documentazione. La possibilità di interscambio di immagini tra le diverse strutture dell azienda attraverso la telemedicina, ci ha permesso di evitare la presenza fisica del medico radiologo, in alcune circostanze, con il vantaggio di far fronte all ultima fase dell atto clinico radiologico in tempo reale. Naturalmente viene ad essere un nuovo modo di interagire, non esente da qualche problematica; infatti, si viene a creare una situazione ben diversa dal rapporto diretto tra medico radiologo e paziente, venendo a mancare il riscontro obiettivo del radiologo per l assenza fisica del paziente. Nella nostra esperienza abbiamo cercato di eludere ciò, coinvolgendo in maniera più diretta il medico di PS o dei reparti richiedente la prestazione in altre sedi, sensibilizzandolo al problema, in modo da interporsi tra radiologo e paziente, per ottenere il miglior risultato finale nell interesse del paziente. Concludendo, nella nostra esperienza, il sistema è risultato di facile impiego, in grado di gestire tutti i dati prodotti nel nostro Reparto. L integrazione del RIS e PACS in un unico sistema con flusso bidirezionale dei dati ha, perciò, consentito di velocizzare le operazioni, ma anche di migliorare la qualità del lavoro, soprattutto in termini di archiviazioni delle immagini. BIBLIOGRAFIA 1. Caramella D: Requisiti di un sistema informatico radiologico. Corso teorico-pratico di Radiologia Informatica 2. Baffoni L, Borello E: La reingegnerizzazione della radiologia e la modifica dei processi di lavoro. Radiologia Medica 103 (Suppl.1 al N.5): , Dalla Palma F, Tamburini O: Teleradiologia. Radiologia Medica (Suppl.1/2004) 4. Cammisa M: Progetto ed implementazione di un sistema HIS-RIS-PACS integrato. Radiologia Medica 107 : , Giovagnoni A, Golfieri R, Maggi S: PACS principi generali e guida all uso. Radiologia Medica 107 ( Suppl.1 al N.3 )

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA Dr. Luca Pazienza Dr. Nicola Zarrelli San Giovanni Rotondo (FG) 22-23 Ottobre 2004 PEDIATRICA Unità Operativa di Radiologia Poliambulatorio Giovanni

Dettagli

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE Elisabetta Borello SISTEMA RIS-PACS Il sistema RIS-PACS costituisce, attraverso la sua integrazione

Dettagli

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna

Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Mammografia digitale e RIS-PACS in Regione Emilia Romagna Modena 27 novembre 2008 Silvia Salimbeni in collaborazione con Rita Bisognin .un po di storia Fine anni 90 in tutta la Regione Emilia Romagna si

Dettagli

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero

Informatica e Database. Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero Informatica e Database Roma, 19 Aprile 2011 Feruglio Ruggero In che fase del progetto è opportuno designare l amministratore di sistema ed iniziare la collaborazione? Sistemi informativi Definizione e

Dettagli

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS dr.ssa Michelina Graziano Responsabile Tecnologico di Sistema ASP di Cosenza Sistemi Digitali per le Radiologie RIS &PACS L avvento dell imaging diagnostico

Dettagli

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza II^ Forum Risk Management in Sanità Applicazione delle tecnologie alla sicurezza del paziente Arezzo, Centro

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE EMERGENZE RIS-PACS

ISTRUZIONI OPERATIVE EMERGENZE RIS-PACS LEGENDA 1 INTRODUZIONE 1 INTERRUZIONE RIS POLARIS.. 2 PER IL TSRM.. 2 IMPORTANTE........ 2 PER IL MEDICO RADIOLOGO...... 3 INTERRUZIONE PACS 4 INTERRUZIONE DEL SISTEMA CENTRALE EMERGENZE... 4 IMPORTANTE........

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

suite Sistema Ris Pacs

suite Sistema Ris Pacs 3D suite 2D 4D Sistema Ris Pacs Sistema Ris Pacs per l archiviazione di immagini diagnostiche digitali I sistemi informativi sono il pilastro sul quale si basa l organizzazione delle strutture che operano

Dettagli

PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ASL ROMAA

PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER IMMAGINI ASL ROMAA Dipartimento di Diagnostica di immagini Direttore :Dr.ssa Paola Cerro Tel. 06 5846620/22 Fax 06 0658446775 E mail: uo.radiologia.onrm@aslromaa.it PROCEDURA DI IMPIEGO SISTEMA RIS E PACS DIAGNOSTICA PER

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015-2016 Architettura dei sistemi RIS-PACS Radiology Information System RIS Un sistema informatico dedicato all ambito radiologico

Dettagli

La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio

La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio La soluzione Clinergie ha l obiettivo di ridurre i costi gestionali aumentando l efficienza del processo per una migliore qualità del servizio Criticità nella gestione delle cartelle cliniche Per il suo

Dettagli

Mission e Obbiettivi Attività svolta ARZIGNANO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO LONIGO

Mission e Obbiettivi Attività svolta ARZIGNANO MONTECCHIO MAGGIORE VALDAGNO LONIGO REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N.5 36071 ARZIGNANO (VI) Via Trento n.4 UNITA OPERATIVA RADIOLOGIA DIRETTORE DR. PIVETTA GIORGIO CARTA DEI SERVIZI Data di prima redazione:15/10/2009

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA HSR RIS/PACS: stato attuale, architettura e prospettive Patrizia Signorotto Direzione Sistemi Informativi Fisica Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele Milano, 18

Dettagli

Cartelle cliniche informatizzate nella riabilitazione. Mauro Lorini Tosinvest Sanità Casa di cura San Raffaele Cassino

Cartelle cliniche informatizzate nella riabilitazione. Mauro Lorini Tosinvest Sanità Casa di cura San Raffaele Cassino Cartelle cliniche informatizzate nella riabilitazione Mauro Lorini Tosinvest Sanità Casa di cura San Raffaele Cassino Si è vero, sembra strano, ma ancora oggi l Informatica entra faticosamente nell ambiente

Dettagli

IL PROGETTO NIGUARDAONLINE

IL PROGETTO NIGUARDAONLINE IL PROGETTO NIGUARDAONLINE A CURA DI : Luciana Bevilacqua Responsabile Ufficio M.C.Q. Gianni Origgi Responsabile Sistemi Informativi Aziendali Azienda Ospedaliera Niguarda Cà Granda di Milano Da oggi i

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose RADIATION DOSE MONITOR Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose Radiation Dose Monitor / COSA È UN DACS? / Il DACS (Dose Archiving and Communication System) rappresenta per il dato di dose quello

Dettagli

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite 3D 2D 4D suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini Piattaforma integrata basata su tecnologia web, ideata per ottimizzare

Dettagli

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara C.A. Tutti i candidati procedura aperta per l acquisizione in locazione operativa di un sistema RIS/PACS per l Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti

Dettagli

Emergenza / Urgenza in Radiologia

Emergenza / Urgenza in Radiologia UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Emergenza / Urgenza in Radiologia ANNO ACCADEMICO 2010/2011

Dettagli

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011

Mirco Magnani Modelli di HTA nell'acquisizione dei sistemi digitali Loreto (AN) 19 Novembre 2011 Diagnostica per immagini e Radioterapia nel 2011: Fare sistema L amministrazione dei sistemi complessi di diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie Mirco Magnani Modelli di

Dettagli

IV Congresso Nazionale F.I.Te.La.B. Percorsi e progetti clinico diagnostici: professioni a Confronto. La telemedicina al servizio del cittadino

IV Congresso Nazionale F.I.Te.La.B. Percorsi e progetti clinico diagnostici: professioni a Confronto. La telemedicina al servizio del cittadino IV Congresso Nazionale F.I.Te.La.B Percorsi e progetti clinico diagnostici: professioni a Confronto La telemedicina al servizio del cittadino Nunzio Toffano P.O. Gestionale U.O. Trasfusionale e Immunologia

Dettagli

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 DIPARTIMENTO LOGISTICO TECNICO S.C. ACQUISTI Via C. Boggio, 12 12100 CUNEO tel. 0171 450660 fax 0171 1865271 e-mail: acquisti@aslcn1.it Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 Oggetto: PROCEDURA APERTA PER

Dettagli

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86

PACS. ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 PACS ( Sistemi di archiviazione e comunicazione dell immagine ) Radiologia senza pellicola Nicola H. Strickland Pubblicato su Archives of Disease in Childhood 2000; 83:82-86 * Giugno 2000 * 1 Introduzione

Dettagli

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara

Oggetto: ulteriori chiarimenti sui documenti di gara C.A. Tutti i candidati procedura aperta per l acquisizione in locazione finanziaria operativa di un sistema RIS/PACS per l Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco Oggetto: ulteriori chiarimenti sui

Dettagli

EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA. Afd Moreno Saccon Coordinatore Infermieristico Direzione Medica. Copia in distribuzione controllata

EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA. Afd Moreno Saccon Coordinatore Infermieristico Direzione Medica. Copia in distribuzione controllata Pag 1 di 6 TRASPORTO DEL PAZIENTE per l esecuzione di esami / visite specialistiche / trasferimenti / esami radiologici all interno. EMISSIONE PREPARATA VERIFICATA APPROVATA FUNZIONE Afd Paolo Scattolin

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Firma digitale e conservazione sostitutiva Gabriele Faggioli MIP Politecnico Milano Milano, 18 gennaio 2007 Aspetti introduttivi L evoluzione e la diffusione delle

Dettagli

WINDIAG. Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori. Semplice Veloce Sicuro Convenzione

WINDIAG. Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori. Semplice Veloce Sicuro Convenzione WINDIAG Sistema di gestione per Centri Radiodiagnostici, Fisioterapici e Poliambulatori Semplice Veloce Sicuro Convenzione Da usare S.S.R. Integrazione Firma Archiviazione Gestione delle Elettronica Code

Dettagli

MASTER. Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione. Polo Tecnologico Universitario di Desio

MASTER. Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione. Polo Tecnologico Universitario di Desio MASTER ASIDI Amministratore di Sistemi Informatici in Diagnostica per Immagini Università degli Studi di Milano Bicocca Dipartimento di Informatica, Sistemistica e Comunicazione Polo Tecnologico Universitario

Dettagli

PROGETTO GIPSE. Presentazione e Piano Esecutivo

PROGETTO GIPSE. Presentazione e Piano Esecutivo PROGETTO GIPSE Presentazione e Piano Esecutivo Prima emissione: Aprile 1999 I N D I C E 1. PRESENTAZIONE GENERALE DEL PROGETTO GIPSE...2 1.1 Obiettivi... 2 1.2 Partner... 2 1.3 Il ruolo dei partner...

Dettagli

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali)

INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) INFORMATIVA SUL SERVIZIO CONTO CORRENTE SALUTE (ai sensi dell Art. 13 Dgls 196/2003, Codice in materia di protezione di dati personali) Gentile Signora / Gentile Signore, desideriamo informarla sulle finalità

Dettagli

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova

La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico. Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova La centralità del paziente tra MMG Distretto e Ospedale: il Fascicolo Sanitario Elettronico Daniele Donato Azienda ULSS 16 - Padova Premesse 2010 Centralità del paziente Continuità delle cure Appropriatezza

Dettagli

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services

Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto di Calcolo e Reti ad Alte Prestazioni Integrazione di Sistemi Informativi Sanitari attraverso l uso di Middleware Web Services I. Marra M. Ciampi RT-ICAR-NA-06-04

Dettagli

Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata

Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata Software gestionale per centri medici specialistici, poliambulatori, enti convenzionati e professionisti della sanità pubblica e privata Gestione anagrafica, amministrativa e statistica, fatturazione Refertazione

Dettagli

Corso di Informatica

Corso di Informatica CdLS in Odontoiatria e Protesi Dentarie Corso di Informatica Prof. Crescenzio Gallo crescenzio.gallo@unifg.it Immagini radiologiche!2 PACS PACS è l'acronimo anglosassone di Picture archiving and communication

Dettagli

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000)

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Ricerca veloce degli atti, archiviazione, fascicolazione ed inventario semplice e funzionale Collegamento tra protocolli tramite la gestione dei fascicoli e visualizzazione

Dettagli

Procedura Aziendale. Attivazione Guardia Radiologica. Procedura Aziendale. Attivazione guardia radiologica

Procedura Aziendale. Attivazione Guardia Radiologica. Procedura Aziendale. Attivazione guardia radiologica Pag. 1 di 1 Attivazione guardia radiologica Data di revisione N di revisione Motivo di revisione 13/02/14 0 Dipartimento dei Servizi Redatto Verificato Approvato Direttore Presidio Ospedaliero Dip. Tecnico

Dettagli

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Business Intelligence Professional Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Professional Perché scegliere Cosa permette di fare la businessintelligence: Conoscere meglio i dati aziendali, Individuare velocemente inefficienze o punti di massima

Dettagli

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000)

Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Protocollo Informatico (D.p.r. 445/2000) Ricerca veloce degli atti, archiviazione, fascicolazione ed inventario Inserimento semplice e funzionale Collegamento tra protocolli tramite la gestione dei fascicoli

Dettagli

ERRATA CORRIGE. Con riferimento al Capitolato Tecnico si dispongono le seguenti rettifiche:

ERRATA CORRIGE. Con riferimento al Capitolato Tecnico si dispongono le seguenti rettifiche: Oggetto: Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i., per l affidamento della fornitura di un sistema RIS-PACS di digitalizzazione, archiviazione e trasmissione di immagini radiologiche

Dettagli

Aggiornato al mese di Novembre 2007. Caso applicativo presentato da Ettore Turra (APSS) al seminario:

Aggiornato al mese di Novembre 2007. Caso applicativo presentato da Ettore Turra (APSS) al seminario: Aggiornato al mese di Novembre 2007 Dr. Enzo Moser Dipartimento di Radiodiagnostica, APSS Caso applicativo presentato da Ettore Turra (APSS) al seminario: IL PROJECT MANAGEMENT NEL SERVIZIO SANITARIO L

Dettagli

uadro Soluzioni software per L archiviazione elettronica dei documenti Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Soluzioni software per L archiviazione elettronica dei documenti Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Soluzioni software per L archiviazione elettronica dei documenti Perché scegliere Q Archiviazione Elettronica dei Documenti? Tale applicativo si pone come obbiettivo

Dettagli

DATABASE MASTER (SEDE PRINCIPALE)

DATABASE MASTER (SEDE PRINCIPALE) Modulo Trasmissione Dati Il modulo trasmissione dati consente il riversamento automatico fra due DataBase sia dei dei DATI DI FLUSSO che DATI ANAGRAFICI (o dati di base) necessari per la corretta compilazione

Dettagli

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute

Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute Lista Eventi Sentinella - Ministero della Salute 1. Procedura in paziente sbagliato 2. Procedura chirurgica in parte del corpo sbagliata (lato, organo o parte) 3. Errata procedura 4. Strumento o altro

Dettagli

Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici

Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA AISPEC Gruppo prodotti sensibili Introduzione Tavolo tecnico per il Governo della spesa pubblica dei dispositivi medici Considerazioni del Gruppo Prodotti Sensibili Settore diagnostica

Dettagli

Si procede alla prenotazione mediante due metodi di ricerca: da esame e da paziente. Ricerca da esame tramite:

Si procede alla prenotazione mediante due metodi di ricerca: da esame e da paziente. Ricerca da esame tramite: Cos è EliosRis è una soluzione integrata che consente di gestire un ambulatorio radiologico dalla prenotazione al ritiro del referto. La soluzione comprende la licenza per l utilizzo del software, l installazione

Dettagli

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future

L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future L informatizzazione in ambiente sanitario: prospettive attuali e future Dott. Pietro Paolo Faronato Direttore Generale Azienda ULSS 1 Belluno Padova, 27 settembre 2013 1 Verso la Sanità Digitale Sanità

Dettagli

Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia

Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia Migliorare l informazione e l accesso ai servizi per il cittadino: il ruolo dell Azienda e del Medico di Famiglia Dr. Alberto Carrera Responsabile Sistema Informativo Aziendale ASL1 Imperiese Dr. Roberto

Dettagli

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara

1 Premessa. Allegato al capitolato speciale di gara Allegato al capitolato speciale di gara Specifiche Funzionali di Integrazione con il Sistema Informativo dell APSS Il presente documento definisce le specifiche funzionali che devono essere soddisfatte

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

La Casa della Salute di Marlia

La Casa della Salute di Marlia Comune di Capannori La Casa della Salute di Marlia Un polo socio-sanitario integrato per i cittadini della Piana di Lucca 30 marzo 2011 1 Un polo sanitario multifunzionale Il complesso sanitario di Marlia,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

OPTINET. Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita. Gruppo

OPTINET. Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita. Gruppo Cartella clinica oculistica con acquisizione, elaborazione e archiviazione di immagini e refertazione assistita OPTINET è un sistema informativo che consente l acquisizione, l elaborazione ed archiviazione

Dettagli

Progetto. Mosaico. network di analisi delle terapie e studi epidemiologici

Progetto. Mosaico. network di analisi delle terapie e studi epidemiologici Progetto Mosaico network di analisi delle terapie e studi epidemiologici IMS Health IMS Health è un grande gruppo internazionale leader nel mondo nella fornitura di servizi di informazioni di mercato per

Dettagli

L INFORMATION TECHNOLOGY IN UNA TERAPIA INTENSIVA

L INFORMATION TECHNOLOGY IN UNA TERAPIA INTENSIVA Unità di Terapia Intensiva Cardiovascolare Dir. A. Locatelli L INFORMATION TECHNOLOGY IN UNA TERAPIA INTENSIVA QUALI VANTAGGI E QUALI TRAPPOLE NELL USO Dott. Francesco LEMUT La nostra storia 1^ INFORMATIZZAZIONE

Dettagli

LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti

LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti LA TELERADIOLOGIA di Sabina Giusti La telematica in medicina è una soluzione che consente di applicare le opportunità offerte dagli attuali sistemi di telecomunicazione alle necessità sanitarie ed è finalizzata

Dettagli

PACE-MAKER MR-CONDITIONAL E RISONANZA MAGNETICA: modello organizzativo

PACE-MAKER MR-CONDITIONAL E RISONANZA MAGNETICA: modello organizzativo Pagina 1 di 7 CODICE PROCEDURA Prima Stesura marzo 2015 Data e Numero Revisione Sviluppo e Stesura Referente Sviluppo e Dr. ssa G. Angeretti, Dr. F. Baruzzi, Dr. P. Bonfanti, Dr. F. Caravati, Drssa. B.

Dettagli

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA

CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA CARTA REGIONALE DEI SERVIZI SISTEMA INFORMATIVO SOCIO- SANITARIO DELLA REGIONE LOMBARDIA IL CLIENTE Regione Lombardia, attraverso la società Lombardia Informatica. IL PROGETTO Fin dal 1998 la Regione Lombardia

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011 Diagnostica per Immagini e Radioterapia nel 2011: Fare Sistema l amministrazione dei sistemi complessi in diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie LORETO (An) 17, 18 e 19

Dettagli

AMMINISTRATORE DI SISTEMA: Gestione del Rischio e Sicurezza dei sistemi RIS-PACS

AMMINISTRATORE DI SISTEMA: Gestione del Rischio e Sicurezza dei sistemi RIS-PACS AMMINISTRATORE DI SISTEMA: Gestione del Rischio e Sicurezza dei sistemi RIS-PACS Massimo Romanelli UOS. Processi di E-CARE AUSL di Bologna. Disclosure Slide Il sottoscritto Massimo Romanelli DICHIARA che,

Dettagli

Programma Evento Formativo

Programma Evento Formativo Pagina 1 di 7 PROGRAMMA DELL EVENTO FORMATIVO 1 Titolo: Struttura, rischi e benefici del sistema RIS-PACS Presentazione: l entrata nella pratica lavorativa dell archiviazione digitale di immagini e referti

Dettagli

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 1) Viene richiesto al fornitore di farsi carico dell assistenza verso i sistemi informativi Carestream ImagoWeb e TDS Projects

Dettagli

Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate

Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate Gestione remota archivi cartelle sanitarie e di rischio informatizzate L odierna realtà economica impone alle aziende di differenziarsi sempre più dai concorrenti, investendo in tecnologie che possano

Dettagli

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB Descrizione Time@Web rappresenta l applicazione per la gestione delle presenze via Web. Nel contesto dell ambiente START, Solari ha destinato questa soluzione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA

Dettagli

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban.

Pagamento Ticket SSN. Resiban spa Strada degli Schiocchi 42 41124 Modena Tel. +39 059 344535 Web: www.resiban.it E-mail: info@resiban. Il progetto prevede l implementazione completa di un sito Web per consentire a un cliente di una banca, in possesso di un account Home Banking, di poter effettuare il pagamento delle prestazioni SSN direttamente

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO

FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO FORNITORE: SEDE: TELEFONO FAX INDICAZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL QUESTIONARIO L autovalutazione è una valutazione che fornisce un giudizio sull efficacia e sull efficienza dell Azienda e sul grado di

Dettagli

Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus

Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus Gestione Ruoli 6.0 e SmartEditor plus Il Software "Gestione RUOLI 6.0" è uno strumento molto potente nel caricamento, gestione e visualizzazione dei dati relativi alle minute di ruolo ed è in grado di

Dettagli

Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli

Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli Servizi di Radiologia Avanzata con rete GARR: L esperienza del Pascale di Napoli Dr. Sergio Venanzio Setola Radiologia I.N.T. Fondazione G.Pascale Napoli ssetola@sirm.org La Fondazione G. Pascale L'Istituto

Dettagli

APERTURA DEL CONTO CORRENTE SALUTE

APERTURA DEL CONTO CORRENTE SALUTE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE n. 4 CHIAVARESE Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiavari CONTO CORRENTE SALUTE Progetto sperimentale INFORMATIVA PER CONSENSO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI per APERTURA

Dettagli

Quali informazioni posso comunicare o ricevere?

Quali informazioni posso comunicare o ricevere? I n f o W E B A cosa serve InfoWEB? InfoWEB è una soluzione completamente web che, presentandosi con l aspetto di un sito internet, permette di distribuire tutte le informazioni di presenza volute, e non

Dettagli

ELETTRONICA PER IL TESSILE

ELETTRONICA PER IL TESSILE ELETTRONICA PER IL TESSILE MADE IN ITALY AZIENDA LA NOSTRA STRUTTURA La OMG, da cinquant anni sul mercato della progettazione e della costruzione di macchine speciali e di attrezzature meccaniche, è un

Dettagli

I SISTEMI GESTIONALI INTEGRATI IN SANITA PROGRESSI TECNOLOGICI ED IGNORANZA DEGLI UTENTI

I SISTEMI GESTIONALI INTEGRATI IN SANITA PROGRESSI TECNOLOGICI ED IGNORANZA DEGLI UTENTI INFORMATICA IN SANITA' MIGLIORARE L INFORMAZIONE PER MIGLIORARE LA SALUTE Milano, 17 Novembre 2010 I SISTEMI GESTIONALI INTEGRATI IN SANITA PROGRESSI TECNOLOGICI ED IGNORANZA DEGLI UTENTI Luca Pinna Pintor,

Dettagli

Modality Procedure Step Manager

Modality Procedure Step Manager SILVERIS è un applicativo, basato su tecnologia Web, per la gestione del flusso di lavoro in Radiologia. La finalità di questo programma è quella di raccogliere, gestire e conservare le informazioni utili

Dettagli

La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di

La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di La gestione documentale digitale NON E TELEMEDICINA ma è uno dei requisiti fondamentali per dare valore ai dati scambiati tramite le applicazioni di telemedicina. Aziende Sanitarie di Treviso, Venezia,

Dettagli

Siamo in grado di fornirvi le soluzioni hardware più adatte al Vostro Reparto. Assistenza in tempo reale via web, soluzioni wireless, ecc

Siamo in grado di fornirvi le soluzioni hardware più adatte al Vostro Reparto. Assistenza in tempo reale via web, soluzioni wireless, ecc CardioRef è il metodo più semplice, completo, duttile e personalizzabile per eseguire la refertazione in ambito Cardiologico. Composto da maschere di refertazione per ogni singolo Ambulatorio / Laboratorio,

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B )

QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B ) QUESTIONARIO TECNICO (ALLEGATO B ) DITTA PARTECIPANTE: SISTEMA DI ARCHIVIAZIONE (PACS) A)-1) Archiviazione digitale di tipo legale Memoria di archiviazione (specificare) DICOM 3.0 Due livelli di archiviazione

Dettagli

La Rete Multimediale dipartimentale: i dati a casa del cittadino

La Rete Multimediale dipartimentale: i dati a casa del cittadino La Rete Multimediale dipartimentale: i dati a casa del cittadino Cosa si intende per rete multimediale E una infrastruttura che consente il contemporaneo trasferimento di: Dati alfanumerici Fonia Immagini

Dettagli

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB

SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB SOFTWARE PER LA RILEVAZIONE PRESENZE SUL WEB Descrizione Time@Web rappresenta l applicazione per la gestione delle presenze via Web. Nel contesto dell ambiente START, Solari ha destinato questa soluzione

Dettagli

L informatica nella Sanità

L informatica nella Sanità L informatica nella Sanità Perché usare l informatica nella Sanità? Continuità assistenziale Centralità del paziente Trasparenza negli atti amministrativi e sanitari Migliore gestione delle linee guida

Dettagli

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE

PIANO DI INFORMATIZZAZIONE Comune di Rocca San Giovanni PIANO DI INFORMATIZZAZIONE delle procedure per la presentazione e compilazione on-line da parte di cittadini ed imprese delle istanze, dichiarazioni e segnalazioni al comune

Dettagli

uadro Soluzione software e hardware Per la gestione degli appuntamenti Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda

uadro Soluzione software e hardware Per la gestione degli appuntamenti Gestione Aziendale Fa quadrato attorno alla tua azienda Fa quadrato attorno alla tua azienda Per la gestione degli appuntamenti Perché scegliere Q Gestione Appuntamenti? Pensato per studi medici, fisioterapici, estetica e in generale per ogni attività che prevada

Dettagli

Fisica Sanitaria AOU Bologna

Fisica Sanitaria AOU Bologna Requisiti Tecnologici e Sicurezza Luisa Pierotti Fisica Sanitaria AOU Bologna luisa.pierotti@aosp.bo.it i it Lo sviluppo della digitalizzazione e dell informatizzazione della radiologia è volto ad un miglioramento

Dettagli

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda

Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda DELLA SARDEGNA ASSESSORATO DELL IGIENE E SANITA E DELL ASSISTENZA SOCIALE Il nuovo sistema integrato regionale per la sanità sarda Giovedì 2 ottobre 2008 Obiettivo Il progetto Sistema informativo sanitario

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI EMERGENZA ED ACCETTAZIONE PREMESSA Il presente Regolamento disciplina le modalità di funzionamento del Dipartimento di Emergenza ed Accettazione come previsto

Dettagli

Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale

Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale I dati da cui partire: Lo sviluppo dei sistemi Informativi delle Aziende ospedaliere nel contesto del Sistema Informativo Regionale Tutti i cittadini lombardi hanno ricevuto la loro CRS-SISS oltre IL 90

Dettagli

ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO

ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO Capitolato tecnico per l'affidamento della fornitura di creazione di una banca dati, tramite digitalizzazione delle schede individuali e dei fogli di famiglia del servizio

Dettagli

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS

OSPEDALE CLASSIFICATO VILLA SALUS CARTA DEI SERVIZI DEL SERVIZIO DI RADIOLOGIA Revisione Revisione 00 del 01/06/2010 Revisione 01 del 16/07/2012 Revisione 02 del 08/10/2013 Revisione 03 del 27/02/2015 Revisione 04 del 23/09/2015 Modifiche

Dettagli

Pannelli per Gestione Avanzata Ordini

Pannelli per Gestione Avanzata Ordini Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini pag.1 Software personalizzato Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini Linea Verticali Pannelli per Gestione Avanzata Ordini pag.2 Gestione

Dettagli

DIGITRONICA.IT. Photoguest Gestione Visitatori

DIGITRONICA.IT. Photoguest Gestione Visitatori DIGITRONICA.IT Photoguest Gestione Visitatori Photoguest Gestione Visitatori PhotoGuest è un prodotto specializzato per la gestione dei Visitatori che si presentano alla reception di un azienda e desiderano

Dettagli

Conservazione sostitutiva

Conservazione sostitutiva Conservazione sostitutiva L esperienza dell Azienda ULSS 9 Treviso ente cedente della soluzione VENETO ESCAPE Ing. Elio SOLDANO Servizio per l'informatica - ULSS n. 9 di TREVISO TREVISO TECNOLOGIE 22 NOVEMBRE

Dettagli

MFP 3.0 - CARATTERISTICHE GENERALI DELLA PIATTAFORMA

MFP 3.0 - CARATTERISTICHE GENERALI DELLA PIATTAFORMA MFP 3.0 - CARATTERISTICHE GENERALI DELLA PIATTAFORMA La piattaforma software mfp è un insieme di strumenti informatici appositamente studiati per gestire i processi di lavoro all interno dei servizi dei

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA. Milano, 18 gennaio 2007

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA. Milano, 18 gennaio 2007 SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA Immagini in sala operatoria: verso il filmless Francesco Di Giovanni Direzione Sistemi Informativi Ospedale San Raffaele Milano, 18 gennaio 2007 I blocchi operatori

Dettagli

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità:

Stato dell arte. Il Piano operativo del Programma SIRSE (DGR 29 giugno 2009 n. 24-11672) ha individuato tre priorità: Sanità digitale Il completamento dell informatizzazione dell area clinico-sanitaria, la dematerializzazione della documentazione clinica e l accessibilità alle informazioni ed ai servizi da qualsiasi punto

Dettagli

UN APP FLESSIBILE E INTUITIVA PER GESTIRE I TUOI AFFARI IN TUTTA COMODITÀ

UN APP FLESSIBILE E INTUITIVA PER GESTIRE I TUOI AFFARI IN TUTTA COMODITÀ UN APP FLESSIBILE E INTUITIVA PER GESTIRE I TUOI AFFARI IN TUTTA COMODITÀ APP Mobile MIGLIORA LA QUALITÀ DEL RAPPORTO CON I CLIENTI, SCEGLI LA TECNOLOGIA DEL MOBILE CRM INTEGRABILE AL TUO GESTIONALE AZIENDALE

Dettagli

Le soluzioni: Il Sistema che razionalizza i processi degli enti erogatori per migliorare i servizi a beneficio del cittadino

Le soluzioni: Il Sistema che razionalizza i processi degli enti erogatori per migliorare i servizi a beneficio del cittadino Le soluzioni: Il Sistema che razionalizza i processi degli enti erogatori per migliorare i servizi a beneficio del cittadino Affrontare le sfide del sistema socio-sanitario I sistemi socio-sanitari sono

Dettagli

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O

REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE. n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n. 489 del 16-7-2015 O G G E T T O Fornitura del Servizio di Manutenzione Straordinaria del Sistema di Refertazione, Gestione

Dettagli