Console Telematica installazione e configurazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Console Telematica installazione e configurazione"

Transcript

1 MODA34v02 UNI EN ISO 9001 Console Telematica installazione e configurazione (Rev. Luglio 2009) Indice degli argomenti Premessa pag. 2 Installazione pag. 2 Import della licenza pag. 2 Avvio della procedura Con.Te. pag. 2 Personalizzazioni: Personalizzazione procedura pag. 2 Personalizzazioni: Tabella adempimenti pag. 4 Gestione anagrafiche: Utenti pag. 5 Gestione anagrafiche: Intermediari pag. 7 Parametri software esterni pag. 9 Analisi sulle combinazioni delle installazione di Entratel pag. 10 Entratel e l'installazione di nuove versioni pag. 12 Come spostare Entratel pag. 13 Unificare più installazioni di Entratel Flusso operativo per configurazione della Con.Te. pag. 14 pag. 15 Rean srl Soggetta a direzione e coordinamento di Gruppo Tecnoinformatica spa P.I R.E.A. TS n C.F. e Reg.Imp Cap. Soc. Euro ,00 i.v. Sede legale: via del Canneto, Muggia (TS) Tel Fax Servizio Clienti: Tel Fax Unità locali: via Comunale di Camino,22/D Oderzo (TV) via del Lavoro Artigiano, 5/A Ronchi dei Legionari (GO) Arredamenti per Ufficio: via Belpoggio, Trieste Tel Fax Pagina 1 di 15

2 I. PREMESSA Questo manuale tratta della configurazione all interno di una rete aziendale della procedura Entratel al fine di poterla sfruttare con la nuova procedura della Console Telematica; l argomento è abbastanza tecnico, per cui per qualsiasi dubbio o chiarimento rimandiamo a contattare il servizio di assistenza per dipanare gli argomenti che potrebbero restare incerti. Questa sintesi di informazioni vuole integrarsi, per completamento, e non sostituire il manuale rilasciato con la Console Telematica e consultabile richiamandolo dalla procedura stessa. II. INSTALLAZIONE A. WINDOWS-LINUX: Sia in ambiente Windows che Linux c è un doppio file da installare, uno per la procedura ed uno per la Guida/Manuale; le modalità per l installazione da CD sono le usuali di ogni aggiornamento o istallazione. Si consiglia a chi ancora non avesse installato alcunché alla data odierna (23 luglio 2009) di iniziare ad installare dalla versione presente nel portale , saltando quindi l installazione dal cd rilasciato ai corsi. II. IMPORT DELLA LICENZA RILASCIATA A. Avviare una qualsiasi procedura (Multi, 770, ) ed eseguire il comando LICUSO, cliccare sul pulsante IMPORT e puntare sul file (di tipo testo) che viene inviato via contentente la licenza d uso con codice Se l inserimento è manuale, il codice 1166 va prima inserito (tramite il pulsante F4 dopo aver digitato il codice) in quanto assente nella lista dei codici licenza. III. AVVIARE LA PROCEDURA CON.TE. A. Da una qualsiasi procedura, posizionarsi sulla riga di comando e digitare CONSOLE oppure dal Menù Evolution cliccare all altezza delle righe che nel frattempo si sono generate IV. PERSONALIZZAZIONE PROCEDURA A. Da Gestione Tabelle cliccare su Personalizzazione procedura ed impostare la prima parte della videata (inserendo i giorni di preavviso come da Vs impostazioni), saltare la parte centrale relativa ai Parametri invio , e definire i campi successivi con le seguenti indicazioni: Nome file da inviare: il campo può assumere valore Originale oppure Riassegnato dalla Console. Andrà valorizzata la prima casella quando è presente una sola start (es. un solo CONF_F) nell applicativo e di conseguenza il nome della fornitura sarà univoco; in questo modo il nome del file inviato sarà identico al nome fornitura generato dalla procedura di appartenenza. Andrà invece valorizzata la seconda casella quando nella configurazione dell utente sono presenti più start (es. CONF_F + CONF_R) di uguali applicativi che potrebbero generare nomi di file identici. Pagina 2 di 15

3 Proprio in quest ultimo caso sarà la console che provvederà a rinominare o riassegnare il nome al file in fase di invio per evitare sovrapposizioni, in quanto il software Entratel elabora il nome della ricevuta uguale al nome del file inviato. Vediamo un esempio con la procedura Sostituti d Imposta presente con due start e quindi con l opzione Riassegnato dalla Console attivata: ogni start potrebbe generare la fornitura 77S08005 che viene acquisita dalla console senza problemi; al momento dell invio il nome verrà cambiato in 77S per una e 77S per l altra, il tutto per renderla univoca, in modo che qualsiasi comunicazione provenga dal servizio Entratel, compresa quindi la ricevuta, sia chiaramente assegnabile. Attiva monitor nell esecuzione dei comandi il campo sarà impostato solamente dall assistenza nel caso in cui venissero riscontrati problemi durante l invio dei file con Entratel e qualora si abbia la necessità di verificare l esecuzione dei programmi in debug. Modalità aggiornamento web-menu: tra le tipologie di alert è stata predisposta, oltre alle , anche la segnalazione di un promemoria in agenda web-menu presente nel Menu Evolution delle varie procedure. Le opzioni disponibili per tale campo sono: On demand : l utente dovrà andare manualmente nel menu della Gestione avvisi e selezionare la scelta Aggiornamento web-menu ; All uscita della Console : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento all uscita dall applicativo (consigliato); All entrata della procedura : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento nel momento in cui ogni utente si collega ad un applicativo la prima volta della giornata; Funzione 2+3 : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento, sia giornalmente all entrata della procedura chiamante sia ad ogni uscita della console telematici. Modalità invio avvisi qualora siano state gestite correttamente le impostazioni relative alla gestione degli avvisi tramite e- mail in Gestione utenti sarà possibile ricevere una di avviso delle forniture in scadenze. Le opzioni disponibili per tale campo sono: On demand : l utente dovrà andare manualmente nel menu della Gestione avvisi e selezionare la scelta Aggiornamento web-menu ; All uscita della Console : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento all uscita dall applicativo (consigliato); All entrata della procedura : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento nel momento in cui ogni utente si collega ad un applicativo la prima volta della giornata; Funzione 2+3 : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento, sia giornalmente all entrata della procedura chiamante sia ad ogni uscita della console telematici. Gli utenti destinatari di tali avvisi si vedranno recapitare le di avviso all interno del loro client di posta elettronica. Personalizzazione parametri software annuale: il dato avrà effetto sulla modalità di lettura della tabella Parametri software esterni. Qualora venga valorizzato, i parametri avranno valore esclusivo per l anno indicato, in caso contrario l anno indicato verrà preso in considerazione come un anno iniziale di validità. B. Da Gestione Tabelle cliccare su Tabella adempimenti per inserire i giorni di allerta (nei campi dove è previsto un alert) e per modificare eventualmente i giorni di attesa Pagina 3 di 15

4 per la ricevuta o quietanza se si intende modificarli, per il singolo adempimento, rispetto a quelli impostati in precedenza a livello di personalizzazione della procedura. Particolare attenzione va posta ai seguenti campi: Numero giorni preavviso alert scadenze: qualora venga attivata la gestione degli avvisi, andranno indicati il numero di giorni di anticipo sulla scadenza attiva per ottenere il relativo promemoria. Il campo avrà valore sia per gli avvisi con sia in agenda web-menu. Se l utente avrà compilato il numero di giorni in tabella personalizzazione, il programma provvederà a valorizzare il campo, che potrà comunque essere modificato dall utente. Altrimenti, se non valorizzato, il programma per inviare il promemoria della scadenza considererà, come default, il giorno della scadenza stessa. Modificato manualmente: il programma valorizza il campo se l utente ha effettuato modifiche ai parametri standard, personalizzando quindi l adempimento. In questo caso tra i bottoni presenti a fondo pagina si attiverà anche il tasto funzione Ripristina con il quale sarà possibile riprendere i dati standard originali. Qualora l adempimento risultasse modificato manualmente, rimarrà in carico all utente sia la gestione che l eventuale aggiornamento, poiché le procedure collegate non interverranno più ad apportare modifiche fin quando l adempimento non ritornerà nuovamente nello stato di standard. V. GESTIONE ANAGRAFICHE Pagina 4 di 15

5 A. Da Gestione Anagrafiche cliccare su Gestione utenti per definire la gestione e le competenze dei singoli utenti. La gestione corretta degli utenti inizia però dalla creazione degli utenti a livello del menu Evolution nelle procedure Teamsystem, per poter avere completezza degli automatismi. Per la gestione degli utenti si rimanda alle note presenti nel manuale UPF Istruzioni software (pg XVIII e successive), pubblicato nel portale rean.biz, area Istruzioni Una volta creati dal Menu Evolution, gli utenti si potranno richiamare per definirli all interno di Con.Te., ponendo particolare attenzione ai seguenti campi: Codice: va indicato il nome login con cui l utente accede al Menu Evolution della procedura e quindi alla Console. Pertanto l utente creato dovrà esistere tra gli utenti di Evolution. Se si usano Teamportal o Sysint Web la login dell utente da creare in Con.Te. deve essere la stessa che si è creata nella gestione degli utenti in Teamportal e Sysint Web; in ogni caso per chi usa Teamportal e Sysint Web deve creare gli utenti sia in Teamportal/SysintWeb, sia in Menu volution, sia in Con.Te. Descrizione: specificare il nome dell utente creato, il programma suggerirà quello presente nel Menu Evolution. Tipologia avviso: se l utente vorrà attivare la gestione degli avvisi, dovrà essere valorizzato il seguente campo; il campo potrà assumere valore: Nessuno (qualora ci siano forniture in scadenza, attraverso la gestione degli avvisi, la procedurà invierà un messaggio di promemoria alla casella di posta elettronica indicata). Sincronia WebMenu: impostare il parametro, qualora l utente in oggetto, voglia che vengano gestiti i promemoria nell Agenda Web Menu. Indirizzo se attivata la gestione degli avvisi, dovrà essere indicato l indirizzo dell utente. Escludi dagli avvisi: il campo risulterà di default disattivato e saranno attive due scelte: Scadenze : dovrà essere spuntato se l utente non vuole gestire gli alert per le scadenze; Forniture : dovrà essere spuntato se l utente non vuole gestire gli alert per le forniture. Se attivati entrambi il programma ne darà segnalazione in quanto equivarrebbe ad escludere la gestione degli avvisi. Estensione file esito: qualora nella postazione non ci sia alcuna applicazione adatta a visualizzare il file delle ricevute.wri generato da Entratel andrà qui indicata l estensione txt, odt, doc, o rtf al fine di indicare alla procedura quale programma utilizzare. Tipicamente questa impostazione è utilizzata per le postazioni con Windows Vista che non ha un Editor predefinito per i suddetti file.wri. Cartella utente: Pagina 5 di 15

6 dovrà essere indicata, obbligatoriamente, una cartella di appoggio, presente nel Pc dell utente, che verrà utilizzata sia per il salvataggio delle ricevute in attesa di elaborazione, sia per lo scambio dati con i software di terze parti. Consigliato: creare nell indirizzario di Entratel una nuova cartella chiamata Console (\Entratel\Console) e specificare questo indirizzo in questo campo per tutti gli utenti. Abilita all invio: se il campo risulterà attivato l utente avrà la possibilità di inviare i flussi telematici generati da un qualsiasi operatore. Solo l operatore abilitato avrà la possibilità di accedere alle chiavi e password per le autentiche dei files da inviare e da autenticare. Formattazione degli esiti tramite RoboEntratel: attivare per continuare ad utilizzare il componente RoboEntratel per la stampa/anteprima delle ricevute, vedendo scorrere a video le maschere di Entratel. A tal proposito va detto che è stata ottimizzata la fase di stampa o anteprima delle ricevute e quietanze con l utilizzo di componenti interni alla procedura che eseguono le operazioni di formattazione dei documenti in modo completamente automatico e invisibile; in questo modo sono esclusi problemi di blocco dell applicazione Entratel. Questa nuova modalità è automaticamente attiva per tutti gli utenti, chi volesse invece proseguire con la gestione precedente deve attivare questo indicatore. Invio manuale: attivare per inibire l invio automatico delle forniture con l applicazione Entratel Multifile. Questa nuova modalità si è resa necessaria stante il non adeguamento del componente Entratel Multifile da parte di Sogei. Attivando questa opzione il programma eseguirà la validazione del file ed accederà in modo automatico all area riservata del sito Entratel e sarà poi cura dell operatore effettuare l upload del file telematico. Questa opzione deve obbligatoriamente essere attivata dai soggetti che attiveranno la gestione degli incaricati, fino a quando non sarà adeguato da parte dell Agenzia il software di invio automatico. Dovrà essere abbinata all indicazione, nei dati della sezione 2 della busta, delle credenziali di accesso al sito proprie di uno dei soggetti persona fisica incaricati Verifica software: il campo indicherà la modalità di avvio dell utility di controllo delle versione Software Entratel e Moduli di controllo per singolo utente. Le possibili scelte saranno: On demand : avvio manuale da menu. Sarà cura quindi dell utente ricordarsi di eseguire tale controllo al fine di avere i software dell Agenzia delle Entrate sempre aggiornati (Consigliato); All ingresso della procedura : il programma automaticamente ad ogni accesso, ovvero ogni qualvolta che viene digitato il comando CONSOLE dagli applicativi collegati, eseguirà l utility. Modalità autentica: permette all utente di automatizzare la fase di autentica delle forniture da inviare al software Entratel. Il campo potrà assumere due valori distinti: Multifile : tutte le forniture che dovranno essere inviate, comprese le deleghe F24 con l eslcusione dell invio della propria delega e dell invio con addebito diretto all intermediario, verranno validate in modo completamente automatico e invisibile dal programma; Entratel solo per F24 : tutte le forniture, ad esclusione dei flussi telematici relativi alle deleghe di pagamento, verranno validate in modo completamente automatico con il componente di Sogei Entratel Multifile. I flussi telematici dei pagamenti verranno invece validati con Entratel eseguito dalla procedura nella modalità tradizionale, ovvero interattiva, per permettere all utente di eseguire manualmente tutte le fasi; RoboEntratel : tutte le forniture che dovranno essere inviate, verranno validate in modo completamente automatico con il componente di Sogei Entratel Multifile tranne le forniture contenenti deleghe F24 per le quali verrà utilizzato un componente aggiuntivo della procedura, denominato RoboEntratel, realizzato per automatizzare l esecuzione di Entratel. Una volta esaurita la fase di autentica tutte le forniture verranno comunque inviate utilizzando il modulo Entratel Multifile. Pagina 6 di 15

7 B. Da Gestione Anagrafiche cliccare su Gestione intermediari abilitati per inserire i dati specifici degli intermediari che la Con.Te. gestisce. Particolare attenzione va posta ai seguenti campi: Utente sezione 2 della busta: Vanno qui inseriti i dati rilasciati direttamente dall Agenzia delle Entrate al momento dell abilitazione all invio telematico e riportati nella busta rilasciata, alla sezione 2. Generalmente la login dell utente è composta da caratteri numerici e alfanumerici e inizia con la lettera T. È obbligatorio indicare anche la data di scadenza della password per accedere all area riservata Entratel. Password sezione 2 della busta: Va inserita in questo campo la password, contenuta nella busta rilasciata dall AE, alla sezione 2. Si ricorda che questa password, dal 21 marzo 2009, deve essere rinnovata ogni 90 giorni e riportata, dopo la modifica in questa sezione. La password ha validità 90 giorni e se l utente ha attivato la gestione degli alert in agenda web-menu il programma provvederà a rilasciare il promemoria di scadenza 10 giorni prima. Percorso ambiente: dovrà essere specificato il tipo di supporto da utilizzare per le autentiche dei file da spedire e delle ricevute da scaricare. Questo potrebbe essere il classico supporto floppy-disk ed in questo caso andrà indicato il relativo percorso (esempio: A:), oppure un supporto USB o un percorso del proprio disco fisso o di rete. In quest ultimo caso dovrà essere specificata l unità su cui si trova il supporto (es.: D:\, E:\,..) dove deve essere creata una cartella apposita per l ambiente di sicurezza, il cui nome è a scelta dell utente (esempio: D:\chiaveprivata). Il percorso, quale esso sia, è obbligatorio in quanto necessario per effettuare l autentica dei file e l elaborazione delle ricevute. Nel caso di gestione di un solo intermediario le impostazioni inserite in questo rigo devono necessariamente essere riportate anche nelle impostazioni di Entatel; si avvii quindi il software Entratel, si scelga il menu Operazioni, quindi Opzioni e Sistema, infine cliccare sul pulsante Chiave privata (vedi freccia indicativa) ed impostare il percorso indicato nei parametri dell intermediario nella Con.Te. Pagina 7 di 15

8 Password ambiente: indicare la password corrispondente a quella indicata dall intermediario in fase di creazione dell ambiente di sicurezza Entratel. È obbligatorio indicare anche la data di scadenza dell ambiente di sicurezza. La password ha validità 3 anni e se l utente ha attivato la gestione degli alert in agenda web-menu il programma provvederà a rilasciare il promemoria di scadenza 20 giorni prima. Chiave privata scaduta per apertura ricevute - Percorso ambiente: il campo è da utilizzarsi solamente in caso siano stati effettuati invii dei quali non si sono ancora scaricate le ricevute e nel frattempo si è provveduto al rinnovo dell ambiente di sicurezza (Entratel in fase di decodifica ricevute richiede lo stesso ambiente con cui sono state spedite le forniture). Qualora il campo risulta valorizzato il programma provvederà a richiedere all operatore con quale ambiente di sicurezza vorrà decodificare le ricevute. Chiave privata scaduta per apertura ricevute - Password ambiente: il campo è da utilizzarsi solamente in caso siano stati effettuati invii dei quali non si sono ancora scaricate le ricevute e nel frattempo si è provveduto al rinnovo dell ambiente di sicurezza (Entratel in fase di decodifica ricevute richiede la stessa password dell ambiente con cui sono state spedite le forniture). È chiaro che una volta elaborati tutti gli esiti delle forniture inviate con il vecchio ambiente le informazioni devono essere tolte per non rallentare le operazioni successive da effettuarsi unicamente con la nuova chiave privata. Nel folder Connessione vanno inseriti, solo nel caso che in Entratel si gestisca un multiutenza di intermediari, sia l Identificativo che il Progressivo utente che corrispondono alla lista in Entratel all intermediario inserito nella Con.Te. Sempre in merito alla gestione multi-intermediari in Entratel va detto che in Con.Te. si possono gestire in automatico le passwords della chiave privata (specificandole con percorsi diversi per intermediario nel folder Sicurezza come detto qualche riga sopra), cosa che invece allo stadio attuale in Entratel si riesce a gestire solo con supporti diversi per ogni intermediario (FD o chiavette USB). In questo caso la procedura Con.Te. in fase di autentica chiederà il riferimento dell intermediario con cui si intende lavorare (proponendo la lista di quelli inseriti nella tabella intermediari), e in base a quello selezionato leggerà i percorsi impostati per l ntermediario prescelto. Pagina 8 di 15

9 V. Da Gestione Tabelle cliccare su Tabella parametri software esterni per definire il collegamento ad Entratel o altri software che vengono o verranno utilizzati per l invio dei files telematici. A. A tal scopo rinviamo all analisi che viene fatta nel capitolo successivo prima di definire le righe di questa videata. Nella videata va posta attenzione alle seguenti informazioni in particolare: Anno: sarà indicato l anno di validità della configurazione in oggetto. Qualora in Tabella personalizzazione procedura sia stato impostato il parametro comportamentale Personalizzazione parametri software annuale i dati indicati avranno validità esclusivamente per l anno indicato; al contrario l anno indicato verrà preso in considerazione come un anno iniziale di validità. Progr.: codice progressivo. I codici da 1 a 1000 sono riservati a TeamSystem. È presente il tasto funzione F3 = Nuovo che permetterà all utente di inserire un nuova configurazione personalizzata. B. Le impostazioni inserite in questa tabella possono eventualmente essere modificate per singolo utente, nella specifica scheda dell utente, richiamando il pulsante Parametri ; consigliamo comunque, per razionalizzare al meglio le metodologie lavorative, di avere delle impostazioni a livello di rete, anziché personalizzate per utente. Pagina 9 di 15

10 VI. ENTRATEL ANALISI DELLE POSSIBILI COMBINAZIONI A. ENTRATEL INSTALLATO SULLO STESSO PC DOVE SI SONO INTALLATE LE PROCEDURE TEAMSYSTEM E LA CON.TE. In questo caso non vi sono né problemi particolari per la configurazione né per l installazione della console; si ricorda solo di installare la versione Multifile di Entratel, prelevabile dal sito dell AE oppure direttamente dalla Con.Te., alla scelta Programmi di utilità Verifica versioni software B. ENTRATEL INSTALLATO SU UN PC DELLA RETE (questo è la situazione consigliata) In questo caso si deve condividere, con i diritti di scrittura e lettura, il disco fisso del Pc dove Entratel è installato, e connettere tutti i Pc della rete, compreso lo stesso computer dove Entratel è installato, a questo disco fisso, assegnando ovunque la stessa lettera di connessione (es. Q:\). Nella tabella dei parametri dei software esterni, mantenendo come valido l es. del disco condiviso come Q:\ si dovrà quindi indicare: Questa soluzione consente di impostare un percorso omogeneo ed unico per tutti i pc in rete, senza doverlo differenziare; il consiglio prima di iniziare la mappatura è di individuare una unità disco (nel nostro esempio la lettera Q) che sia libera e utilizzabile da tutti i pc. Inoltre va ricordato che per l uso della Con.Te. il pc dove Entratel è installato deve essere sempre acceso. Questa configurazione non preclude l utilizzo di Entratel nella forma classica (cioè al di fuori della Con.Te.) per le altre incombenze Pagina 10 di 15

11 C. ENTRATEL INSTALLATO SU PIU PC DELLA RETE In questo caso la configurazione potrebbe essere mista per gruppi di utenti (quelli che gestiscono gli invii telematici degli F24, quelli che spediscono dichiarazioni, ). Il consiglio è quello di avere un unico archivio Entratel nella rete; diversamente i pc, dove è installato Entratel, andrebbero tutti condivisi e la condivisione connessa alla rete (come indicato nel paragrafo precedente); quindi a seconda della tipologia dell utente configurare la tabella dei software esterni in base all Entratel interessato. Per questa configurazione si consiglia di consultare direttamente il servizio di supporto e assistenza Rean, per procedere ad una analisi precisa. D. ENTRATEL CENTRALIZZATO SUL SERVER In questo caso il disco fisso del server, dove Entratel è stato installato, deve essere condiviso e connesso come indicato al paragrafo B. ENTRATEL INSTALLATO SU UN PC DELLA RETE. In reti particolarmente strutturate e protette, si consiglia di sentire i propri consulenti della rete hardware sulla fattibilità di questa operazione (limitare i problemi di condivisione del disco programmi del server). Infatti ricordiamo che la procedura Entratel per funzionare necessita sia dei programmi presenti nella directory \Entratel, ma anche delle applicazioni Java che normalmente non risiedono nella directory appena citata. E. ENTRATEL INSTALLATO IN UN PC NON COLLEGATO ALLA RETE DOVE SONO INSTALLATE LE PROCEDURE TEAMSYSTEM E LA CON.TE. In questo caso si rende necessario l installazione delle procedure Teamsystem anche nel pc staccato dalla rete dati per poter usare la Con.Te. come da sue potenzialità. Pagina 11 di 15

12 VII. ENTRATEL E L INSTALLAZIONE DI NUOVE VERSIONI Ogni qualvolta, a seguito del controllo automatico delle versioni, si installi una versione aggiornata di Entratel è obbligatorio avviare Entratel manualmente e di inserire la flag sulla notifica Non mostrare in futuro questa finestra per evitare problemi con gli automatismi della procedura Con.Te. Pagina 12 di 15

13 VIII. COME SPOSTARE ENTRATEL Qualora si volesse procedere con lo spostamento di Entratel da un pc ad un secondo (magari il server) consigliamo di seguire la seguente scala di operatività: A. Disinstallare dal pc dove si trova inizialmente instalato Entratel (da Pannello di controllo Installazione applicazioni apparso l elenco disposto in ordine alfabetico, selezionare la riga relativa ad Entratel e cliccare sul sul pulsante Cambia/Rimuovi seguendo le successive istruzioni che appariranno a video B. Copiare tutta la cartella C:\ENTRATEL dal computer originario al secondo computer C. Nel secondo computer, avvenuta la copia, rinominare o cancellare la sottocartella di Entratel C:\ENTRATEL\PROG\FINANZE\IDTE contenente la storia delle installazioni dei moduli di controllo D. Nel secondo pc procedere con l installazione ex novo di Entratel; per l installazione dei successivi moduli di controllo si può procedere manualmente o lasciarsi aiutare dalla funzionalità di aggiornamento di Con.Te., una volta installata e configurata Pagina 13 di 15

14 IX. UNIFICARE PIU INSTALLAZIONI DI ENTRATEL Qualora fosse necessario o si rendesse utile unificare in un unica installazione le diverse procedure differenziate nella rete aziendale, si consiglia di procedere come segue: A. Definire il pc dove si intende conservare l unica postazione Entratel B. Verificare che le impostazioni di intermediario siano le medesime in tutte le postazioni che si intendono centralizzare C. Copiare dagli altri pc il contenuto delle seguenti cartelle: 1. C:\Entratel\documenti\controllati nella stessa cartella del pc centralizzato 2. C:\Entratel\documenti\esito nella stessa cartella del pc centralizzato 3. C:\Entratel\documenti\ricevute nella stessa cartella del pc centralizzato 4. C:\Entratel\documenti\ricevute\compresse nella stessa cartella del pc centralizzato 5. C:\Entratel\invio nella stessa cartella del pc centralizzato 6. C:\Entratel\ricezione nella stessa cartella del pc centralizzato Particolare attenzione, però, va posta prima di procedere con la copia nel verificare che tra i file da copiare da una parte all altra non esistano doppioni; se così fosse vanno analizzate le ricevute delle spedizioni (per capire se trattasi dello stesso contenuto telematico). Inoltre nella cartella C:\Entratel\ricezione risiedono alcuni files necessari all ambiente di sicurezza: nel caso di unificazioni si consiglia di verificare attentamente prima di sovrascrivere i files esistenti: ci deve essere la certezza di copiare sempre i più recenti di modo che sia attivo l ultimo ambiente di sicurezza impostato. Pagina 14 di 15

15 X. SCHEMA OPERATIVO SINTETICO PER LA CONFIGURAZIONE DELLA CON.TE. INSTALLAZIONE PROCEDURA CONSOLE TELEMATICA Partire con la versione procedendo fino all'ultimo update messo a disposizione nel portale ANALIZZARE L'NSTALLAZIONE DI ENTRATEL NELLA RETE Verificare come e dove Entratel è installato nella rete dei Pc: la soluzione più semplice da gestire è quella di un solo Pc con Entratel INSTALLARE ENTRATEL MULTIFILE Nel Pc dove è installato Entratel, installare anche la versione Multifile CONDIVIDERE IL DISCO FISSO DEL PC CON ENTRATEL Creare una condivisione con diritti di scrittura e lettura (consigliato denominarla: Server_Entratel) MAPPARE COME UNITA' LOGICA (ASSEGNARE UNA LETTERA) IL DISCO DEL SERVER_ENTRATEL Connettere in tutti i pc con la stessa unità disco il disco appena condiviso, compreso il pc con Entratel IN UN APPLICATIVO TEAMSYSTEM UTENTI Creare dal menu Evolution tutti gli utenti che utilizzano i vari pc IN UN APPLICATIVO TEAMSYSTEM LICENZA Caricare i dati della licenza d'uso della Console Telematica IN CON.TE. TABELLA PERSONALIZZAZIONI PROCEDURA Inserire e completare i dati della personalizzazione della procedura IN CON.TE. TABELLA SW ESTERNI Impostare i percorsi di rete (validi per tutti gli uetnti) per l'uso di Entratel IN CON.TE. ANAGRAFICA UTENTI Generare gli utenti che useranno la console, con le loro impostazioni specifiche (abilitazioni, cartella utente, web menu) IN CON.TE. ANAGRAFICA INTERMEDIARI Inserire i dati degli/dell'intermediari/i Pagina 15 di 15

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 28 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.1.1 Attivazione servizi Integra... 4 1.2 Requisiti

Dettagli

DINAMIC: gestione assistenza tecnica

DINAMIC: gestione assistenza tecnica DINAMIC: gestione assistenza tecnica INSTALLAZIONE SU SINGOLA POSTAZIONE DI LAVORO PER SISTEMI WINDOWS 1. Installazione del software Il file per l installazione del programma è: WEBDIN32.EXE e può essere

Dettagli

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34

GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it INFANTIA TS RICETTA 1 of 34 GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 RICETTA 1 of 34 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE ANUTEL Associazione Nazionale Uffici Tributi Enti Locali MANUALE INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE -Accerta TU -GEDAT -Leggi Dati ICI -Leggi RUOLO -Leggi Tarsu -Leggi Dati Tares -FacilityTares -Leggi Docfa

Dettagli

PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015

PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015 PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015 La presente per comunicarvi che sono presenti sul nostro sito le licenze d uso dei programmi Teamsystem per l anno 2015. I clienti che NON utilizzano

Dettagli

CGM ACN2009 CERTIFICATI

CGM ACN2009 CERTIFICATI GUIDA OPERATIVA aggiornata al 24/09/2013 (ver. 3.7.1.0) CGM ACN2009 CERTIFICATI 1 of 27 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE ACN2009... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi... 4 1.3 Procedure di installazione

Dettagli

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Download: 1) Assicurarsi di avere una versione di Winzip uguale o superiore alla 8.1 Eventualmente è possibile scaricare questo applicativo dal

Dettagli

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati

2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati 2009. STR S.p.A. u.s. Tutti i diritti riservati Sommario COME INSTALLARE STR VISION CPM... 3 Concetti base dell installazione Azienda... 4 Avvio installazione... 4 Scelta del tipo Installazione... 5 INSTALLAZIONE

Dettagli

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it -

ARGO DOC Argo Software S.r.l. e-mail: info@argosoft.it - 1 ARGO DOC ARGO DOC è un sistema per la gestione documentale in formato elettronico che consente di conservare i propri documenti su un server Web accessibile via internet. Ciò significa che i documenti

Dettagli

nstallazione di METODO

nstallazione di METODO nstallazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario avere a disposizione

Dettagli

Guida all installazione

Guida all installazione Guida all installazione Presentazione Vi ringraziamo per aver scelto Evoluzioni SL. Evoluzioni SL, è un software appositamente studiato per la gestione degli studi legali, in ambiente monoutente e multiutente,

Dettagli

Guida di riferimento

Guida di riferimento Guida di riferimento 1 Premessa Agenda Sql è un programma di gestione appuntamenti, studiato per grandi volumi di introduzione contemporanei di dati. Può gestire un numero elevato di agende, mantenendo

Dettagli

Google Drive i tuoi file sempre con te

Google Drive i tuoi file sempre con te IMMAGINE TRATTA DALL'EBOOK "GOOGLE DRIVE E LA DIDATTICA" DI A. PATASSINI ICT Rete Lecco Generazione Web Progetto Faro Google Drive Che cos è? Nato nel 2012 Drive è il web storage di Google, un spazio virtuale

Dettagli

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL. Applicazione Invia Multifile

SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL. Applicazione Invia Multifile SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL Applicazione Invia Multifile Versione del documento: Novembre 2012 SERVIZIO TELEMATICO ENTRATEL... 1 APPLICAZIONE INVIA MULTIFILE... 1 1. Premessa... 3 2. Cartella di intallazione...

Dettagli

PORTALE CLIENTI Manuale utente

PORTALE CLIENTI Manuale utente PORTALE CLIENTI Manuale utente Sommario 1. Accesso al portale 2. Home Page e login 3. Area riservata 4. Pagina dettaglio procedura 5. Pagina dettaglio programma 6. Installazione dei programmi Sistema operativo

Dettagli

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi GUIDA OPERATIVA aggiornata al 02/12/2013 (ver. 1.2.0.0) CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi 1 of 48 SOMMARIO 1 INSTALLAZIONE CGM REFI... 4 1.1 Verifiche preliminari... 4 1.1.1 Attivazione

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

Manuale di Installazione

Manuale di Installazione Manuale di Installazione a cura di INAPA Sistemi informativi Sommario: Manuale di Installazione...1 KIT di Installazione...2 Schema Installazione...3 A1 - Setup di Ambiente...4 A2 Prima Installazione...6

Dettagli

MANUALE D USO Agosto 2013

MANUALE D USO Agosto 2013 MANUALE D USO Agosto 2013 Descrizione generale MATCHSHARE è un software per la condivisione dei video e dati (statistiche, roster, ) delle gare sportive. Ogni utente abilitato potrà caricare o scaricare

Dettagli

MANUALE UTENTE Fiscali Free

MANUALE UTENTE Fiscali Free MANUALE UTENTE Fiscali Free Le informazioni contenute in questa pubblicazione sono soggette a modifiche da parte della ComputerNetRimini. Il software descritto in questa pubblicazione viene rilasciato

Dettagli

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7

VADEMECUM TECNICO. Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 VADEMECUM TECNICO Per PC con sistema operativo Windows XP Windows Vista - Windows 7 1) per poter operare in Server Farm bisogna installare dal cd predisposizione ambiente server farm i due file: setup.exe

Dettagli

Guida all installazione di METODO

Guida all installazione di METODO Guida all installazione di METODO In questo documento sono riportate, nell ordine, tutte le operazioni da seguire per una corretta installazione di Metodo. Per procedere con l installazione è necessario

Dettagli

PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015 FASE 1 PRELIEVO LICENZE DAL SITO

PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015 FASE 1 PRELIEVO LICENZE DAL SITO PRELIEVO LICENZE D USO PROGRAMMI TEAMSYSTEM ANNO 2015 La presente per comunicarvi che sono presenti sul nostro sito le licenze d uso dei programmi TeamSystem per l anno 2015. Per il caricamento è necessario

Dettagli

REMOTE ACCESS24. Note di installazione

REMOTE ACCESS24. Note di installazione REMOTE ACCESS24 Note di installazione . 2011 Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale: via Monte Rosa, 91 20149 Milano Tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale e con qualsiasi

Dettagli

Teorema New. Teorema New & Next. Gestione aziendale e dello studio. Come fare per... Office Data System. Office Data System

Teorema New. Teorema New & Next. Gestione aziendale e dello studio. Come fare per... Office Data System. Office Data System Teorema New & Next Gestione aziendale e dello studio Come fare per... 1 Come fare per... Gestire la tabella delle licenze software Attivare Teorema 3 8 Gestire le licenze dei contratti di assistenza Teorema

Dettagli

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3)

CGM REFI Ricetta Elettronica e Flussi Informativi. GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) Ricetta Elettronica e Flussi Informativi GUIDA OPERATIVA aggiornata al 22/10/2013 (ver. 1.1.0.3) 1 INSTALLAZIONE... 3 1.1 Verifiche preliminari... 3 1.2 Requisiti minimi di sistema... 3 1.2.1 Requisiti

Dettagli

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale Pannello controllo Web www.smsdaweb.com Il Manuale Accesso alla piattaforma Accesso all area di spedizione del programma smsdaweb.com avviene tramite ingresso nel sistema via web come se una qualsiasi

Dettagli

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44

filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 filrbox Guida all uso dell interfaccia WEB Pag. 1 di 44 Sommario Introduzione... 4 Caratteristiche del filrbox... 5 La barra principale del filrbox... 7 Elenco degli utenti... 8 Il profilo... 9 Le novità...

Dettagli

GERICO 2015 p.i. 2014

GERICO 2015 p.i. 2014 Studi di settore GERICO 2015 p.i. 2014 Guida operativa 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ASSISTENZA ALL UTILIZZO DI GERICO... 4 3. CARATTERISTICHE TECNICHE... 5 4. INSTALLAZIONE DEL PRODOTTO DA INTERNET...

Dettagli

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB

LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB LA GESTIONE DELLE VISITE CLIENTI VIA WEB L applicazione realizzata ha lo scopo di consentire agli agenti l inserimento via web dei dati relativi alle visite effettuate alla clientela. I requisiti informatici

Dettagli

Professional Solutions

Professional Solutions Console Telematici Cassetto Fiscale Catasto Immobili Console Telematici Gli obiettivi La finalità è quella di supportare l utente in tutte le fasi della gestione dei flussi telematici che sono diventati

Dettagli

STUDIO Gestione anagrafica STUDIO...3 ESTRATTO CONTO TELEMACO...4 DOCUMENTI TELEMACO...7. DITTE Gestione anagrafica DITTE...11

STUDIO Gestione anagrafica STUDIO...3 ESTRATTO CONTO TELEMACO...4 DOCUMENTI TELEMACO...7. DITTE Gestione anagrafica DITTE...11 NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2014.00.00 Applicativo:

Dettagli

Guide alla Guida http://www.rmastri.it/guide.html - Progetto WEBpatente 2011

Guide alla Guida http://www.rmastri.it/guide.html - Progetto WEBpatente 2011 Installazione di WEBpatente 4.0 in rete Le caratteristiche tecniche di WEBpatente 4.0 offline ne consentono l'uso all'interno di una rete locale. Una sola copia del programma, installata in un PC con particolari

Dettagli

Linea Sistemi Srl Lecce, Via del Mare 18 0832/392697 0832/458995 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it

Linea Sistemi Srl Lecce, Via del Mare 18 0832/392697 0832/458995 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Linea Sistemi Srl Lecce, Via del Mare 18 0832/392697 0832/458995 0832/372266 0832/372308 e-mail : lineasistemi@tiscali.it Rinnovo Ambiente di Sicurezza per Entratel Premessa Quando il Vostro Certificato

Dettagli

SUPPORTO F24 MAGNETICO

SUPPORTO F24 MAGNETICO M:\Manuali\Manuali Nuovi studi 2007\Supporto F24 Magnetico.doc SUPPORTO F24 MAGNETICO Per poter creare il supporto magnetico (dal centro od in studio) in maniera corretta, devono essere compilati i seguenti

Dettagli

Integrazione alla guida utente 1

Integrazione alla guida utente 1 RELEASE Versione 20090300 Applicativo: TeamPortal Oggetto: Rilascio versione completa Versione: 20090300 (Versione completa) Data di rilascio: 23.10.2009 Requisiti ambiente Windows Windows Versione 2000

Dettagli

(Guida operativa per il Medico di Medicina Generale)

(Guida operativa per il Medico di Medicina Generale) Elettrocardiografia Computerizzata (Guida operativa per il Medico di Medicina Generale) :: Indice :: 1. PREMESSA... 3 1.1. Utente client...3 1.1.1. Corredo dell utente client...3 2. OPERATIVITA UTENTE

Dettagli

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX

GUIDA RAPIDA di FLUR20XX GUIDA RAPIDA di COMPATIBILITA è compatibile con i sistemi operativi Microsoft Windows 9x/ME/NT/2000/XP/2003/Vista/Server2008/7/Server2008(R. Non è invece garantita la compatibilità del prodotto con gli

Dettagli

MANUALE UTENTE Assistenza Fiscale 2015

MANUALE UTENTE Assistenza Fiscale 2015 MANUALE UTENTE Assistenza Fiscale 2015 Pag. 2 / 18 Sommario 1. Premessa...3 2. Trasmissione dei file al Sostituto d'imposta...4 3. Requisiti minimi di sistema...5 4. Guida all Installazione...6 5. Uscire

Dettagli

Archiflow 8. guida utente WEB

Archiflow 8. guida utente WEB Archiflow 8 guida utente WEB 1 Introduzione Il modulo ArchiflowWEB permette l accesso al database di Archiflow, quindi ai documenti archiviati, ed agli altri moduli utilizzati, tramite browser. L applicazione,

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE RELEASE Versione 2010.1.2 Applicativo: Con.Te Gestione Console Telematici Oggetto: Aggiornamento procedura Versione: 2010.1.2 (Versione parziale) Data di rilascio: 16.03.2010 COMPATIBILITA GECOM Con.Te

Dettagli

Manuale G e c o m 770

Manuale G e c o m 770 Manuale G e c o m 770 Manuale G770 INDICE Prefazione... 1 Introduzione... 2 Guida all installazione... 4 Gestione modello 770... 6 1 Gestione tabelle... 8 1.1 Personalizzazione procedura... 9 1.2 Anagrafica

Dettagli

CGM ACN2009 RICETTE GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE (MIR) CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. ver. 3.1.0.5 (build 20/02/2014 14.

CGM ACN2009 RICETTE GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE (MIR) CompuGroup Medical Italia spa www.cgm.com/it. ver. 3.1.0.5 (build 20/02/2014 14. GUIDA OPERATIVA CGM ACN2009 RICETTE 1 di 18 INDICE 1 CGM ACN2009 RICETTE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 1.2.1 Prerequisiti... 3 1.2.2 Verifiche preliminari... 3 1.2.3

Dettagli

il mondo di e/ mondoesa;emilia

il mondo di e/ mondoesa;emilia il mondo di e/ Il presente documento è da ritenersi valido per i seguenti prodotti: e/2 ready e/2 e/3 e/ready e/impresa e/sigip e/studio Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro)

Dettagli

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale

Pannello controllo Web www.smsdaweb.com. Il Manuale Pannello controllo Web www.smsdaweb.com Il Manuale Accesso alla piattaforma Accesso all area di spedizione del programma smsdaweb.com avviene tramite ingresso nel sistema via web come se una qualsiasi

Dettagli

Automazione e gestione dati territoriali

Automazione e gestione dati territoriali Via Crocefisso, 2 20876 ORNAGO (MB) tel. 039.6010966 fax 039.6010532 - www.starch.it C.F. 07795180152 P.I. 00873010961 Registro Imprese MONZA e BRIANZA n. 07795180152 REA n. 1183663 - capitale sociale

Dettagli

Accesso al Sistema di Posta Elettronica OWA (Outlook Web Access)

Accesso al Sistema di Posta Elettronica OWA (Outlook Web Access) Accesso al Sistema di Posta Elettronica OWA (Outlook Web Access) Dal browser Internet Explorer (consigliato versione 8), collegarsi al sito: https://webmail.asl5.liguria.it Al primo accesso il sistema

Dettagli

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO

5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO 5. VALIDAZIONE E SCARICO DELLA PRATICA DISTINTA DI ACCOMPAGNAMENTO In questo capitolo tratteremo: a) dello scarico della pratica, b) della predisposizione della distinta di accompagnamento e c) di tutte

Dettagli

Manuale d uso Mercurio

Manuale d uso Mercurio Manuale d uso Mercurio SOMMARIO Pagina Capitolo 1 Caratteristiche e Funzionamento Capitolo 2 Vantaggi 3 3 Capitolo 3 Cosa Occorre Capitolo 4 Prerequisiti Hardware e Software Prerequisiti hardware Prerequisiti

Dettagli

FPf per Windows 3.1. Guida all uso

FPf per Windows 3.1. Guida all uso FPf per Windows 3.1 Guida all uso 3 Configurazione di una rete locale Versione 1.0 del 18/05/2004 Guida 03 ver 02.doc Pagina 1 Scenario di riferimento In figura è mostrata una possibile soluzione di rete

Dettagli

REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0

REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0 0 REGIONE BASILICATA Sistema per la Gestione Unificata del Protocollo Informatico Manuale di installazione Vers. 3.0 CONTENUTI 1 PREMESSA... 2 2 CONTENUTO DEL CD DI INSTALLAZIONE... 2 3 INSTALLAZIONE...

Dettagli

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido

Proteggi ciò che crei. Guida all avvio rapido Proteggi ciò che crei Guida all avvio rapido 1 Documento aggiornato il 10.06.2013 Tramite Dr.Web CureNet! si possono eseguire scansioni antivirali centralizzate di una rete locale senza installare il programma

Dettagli

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup

Sommario. Premessa Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 Utility Modifica IVA. Configurazione del backup Sommario I Sommario Premessa 1 Inserimento della nuova aliquota IVA nella configurazione di FOCUS 2000 2 Utility Modifica IVA 6 Stampa delle etichette barcode Configurazione del backup 12 14 1 1 Premessa

Dettagli

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su

La web mail. Che cos è una web mail e come vi si accede Le web mail sono interfacce su La web mail Chi ha aperto un indirizzo e-mail personale qualche anno fa, quasi sicuramente l avrà gestito tramite programmi come Outlook Express, Microsoft Outlook o Mozilla Thunderbird. Questi software

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved

Versione 1.1.6. Guida Rapida. Copyright 2011 All Rights Reserved Versione 1.1.6 Guida Rapida Copyright 2011 All Rights Reserved Cliens agenda legale guida rapida Versione 1.1.6 1. Contenuti della guida 1. Contenuti della guida... 1 2. Installazione del programma...

Dettagli

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas JULIA RETE s.u.r.l. - Società unipersonale a responsabilità limitata Soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Giulianova Sede legale: 64021 Giulianova (TE) Corso Garibaldi, 119 Sede operativa:

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Installazione Installazione tipica Linux Installazione teamportal-linux21-20xx0x00.exe Ambiente dove è installato SysInt/U: Copiare il file

Dettagli

FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI

FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI FAQ RISPOSTE A DOMANDE FREQUENTI FAQ Su sistemi RedHat ho riscontrato problemi in STSCALCxx, nell esecuzione della runtime Java. In RedHat è necessario installare il pacchetto: compat-libstdc++-6.2-2.9.0.16.rpm

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas

Standard Nazionale di Comunicazione Mercato Gas JULIA RETE s.u.r.l. - Società unipersonale a responsabilità limitata Soggetta a direzione e coordinamento del Comune di Giulianova Sede legale: 64021 Giulianova (TE) Corso Garibaldi, 119 Sede operativa:

Dettagli

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox

Manuale d uso. Applicazione client Postecert Firma Digitale per Postemailbox per Postemailbox Documento pubblico Pagina 1 di 22 Indice INTRODUZIONE... 3 REQUISITI... 3 SOFTWARE... 3 HARDWARE... 3 INSTALLAZIONE... 3 AGGIORNAMENTI... 4 AVVIO DELL APPLICAZIONE... 4 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE...

Dettagli

GFI Product Manual. ReportPack

GFI Product Manual. ReportPack GFI Product Manual ReportPack http://www.gfi.com info@gfi.com Le informazioni contenute nel presente documento sono soggette a modifiche senza preavviso. Salvo se indicato diversamente, le società, i nomi

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2014

GUIDA SPESOMETRO 2014 GUIDA SPESOMETRO 2014 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file, così al

Dettagli

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione

ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE. 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione ISTRUZIONI per l utilizzo della Firma Digitale Banca Marche INDICE 1. Introduzione 2. Predisposizione iniziale: Installazione Driver e Avvio Menù di Gestione 3. Accessi Successivi al Menù Gestione 4. Utilizzo

Dettagli

mondoesa;emilia Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1.

mondoesa;emilia  Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1. Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (Spesometro) anno 2012: Note di installazione e/fiscali rel. 4.1.4 per e/satto e Guida rapida di utilizzo SOMMARIO 1. INSTALLAZIONE DI E/FISCALI REL.

Dettagli

Software della stampante

Software della stampante Software della stampante Informazioni sul software della stampante Il software Epson comprende il software del driver per stampanti ed EPSON Status Monitor 3. Il driver per stampanti è un software che

Dettagli

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE

Agritherm50. Software per la visualizzazione e controllo delle temperature SPECIFICHE Agritherm50 documentazione tecnica 825A143A Software per la visualizzazione e controllo delle temperature Sistema di monitoraggio e supervisione Rilevamento in continuo di tutti i punti di lettura di sonde

Dettagli

Integrazione con software Fatturazione Elettronica PA

Integrazione con software Fatturazione Elettronica PA Integrazione con software Fatturazione Elettronica PA Indice degli argomenti Introduzione 1. Normativa di riferimento per la fatturazione elettronica verso la P.A. 2. Integrazione Gestionale 1 Fatturazione

Dettagli

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti)

REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) REGISTRO FACILE (Software per il produttore dei rifiuti) Gestire i rifiuti non è mai stato così semplice INDICE: Pag. 1. Caratteristiche 2 2. Installazione 3 3. Richiesta per l attivazione 5 4. Attivazione

Dettagli

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved

Versione 2014. Installazione GSL. Copyright 2014 All Rights Reserved Versione 2014 Installazione GSL Copyright 2014 All Rights Reserved Indice Indice... 2 Installazione del programma... 3 Licenza d'uso del software... 3 Requisiti minimi postazione lavoro... 3 Requisiti

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE 2.4.0. Modulo Famiglia. Manuale d uso Rev.24/11/2014. Pagina 1 di 28

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE 2.4.0. Modulo Famiglia. Manuale d uso Rev.24/11/2014. Pagina 1 di 28 2.4.0 Modulo Famiglia Manuale d uso Rev.24/11/2014 Pagina 1 di 28 Sommario Premessa...4 Profili di Accesso ai servizi...4 Modulo Famiglia...5 Istruzioni per il primo accesso a Scuolanet...5 Dati Anagrafici...7

Dettagli

A. Richiedere PIN presso Ufficio Entrate

A. Richiedere PIN presso Ufficio Entrate A. Richiedere PIN presso Ufficio Entrate L'abilitazione a Fisconline può essere ottenuta richiedendo il codice PIN (di identificazione strettamente personale) recandosi presso un qualsiasi ufficio territoriale

Dettagli

Quaderni di formazione Nuova Informatica

Quaderni di formazione Nuova Informatica Quaderni di formazione Nuova Informatica Airone versione 6 - Funzioni di Utilità e di Impostazione Copyright 1995,2001 Nuova Informatica S.r.l. - Corso del Popolo 411 - Rovigo Introduzione Airone Versione

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Il servizio di aggiornamento software e comunicazione con i clienti Il servizio di aggiornamento software e comunicazione con i clienti Esigenze

Dettagli

FtpZone Guida all uso Versione 2.1

FtpZone Guida all uso Versione 2.1 FtpZone Guida all uso Versione 2.1 La presente guida ha l obiettivo di spiegare le modalità di utilizzo del servizio FtpZone fornito da E-Mind Srl. All attivazione del servizio E-Mind fornirà solamente

Dettagli

Con.Te Gestione Console Telematici

Con.Te Gestione Console Telematici NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. Domande Frequenti Applicativo: Con.Te Gestione

Dettagli

Manuale Utente WinGepa

Manuale Utente WinGepa Manuale Utente WinGepa a cura dell Ufficio per i Progetti Informatici e la Statistica - Arcidiocesi di Milano Tel: 02 8556276 e_mail: gepa@diocesi.milano.it INDICE INDICE...1 AVVIO DEL PROGRAMMA...3 Primo

Dettagli

7 Amministrazione programma

7 Amministrazione programma 7 Amministrazione programma In questa sezione si racchiudono tutte le funzioni di amministrazione del programma. 7.1 Licenza In questa schermata si inserisce il codice di attivazione che permette il pieno

Dettagli

STUDIUM.UniCT Tutorial per i docenti

STUDIUM.UniCT Tutorial per i docenti STUDIUM.UniCT Tutorial per i docenti STUDIUM.UniCT Tutorial Docenti v. 7 23/06/2014 Pagina 1 Sommario 1. Cos è STUDIUM.UniCT... 4 2. Come si accede a STUDIUM.UniCT... 6 3. Come personalizzare la pagina

Dettagli

Procedura Operativa - Configurazione Rete Wireless

Procedura Operativa - Configurazione Rete Wireless Gestione rete Informatica Della Università Cattolica del Sacro Cuore (Sede di Roma) Rif. rm-037/0412 Pagina 1 di 36 Informazioni relative al documento Data Elaborazione: 27/01/2012 Stato: esercizio Versione:

Dettagli

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi.

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi. Fattura Facile Maschera di Avvio Fattura Facile all avvio si presenta come in figura. In questa finestra è possibile sia fare l accesso all archivio selezionato (Archivio.mdb) che eseguire la maggior parte

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17

Manuale Utente Archivierete Novembre 2008 Pagina 2 di 17 Manuale utente 1. Introduzione ad Archivierete... 3 1.1. Il salvataggio dei dati... 3 1.2. Come funziona Archivierete... 3 1.3. Primo salvataggio e salvataggi successivi... 5 1.4. Versioni dei salvataggi...

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2013.00.00 Applicativo:

Dettagli

Sistema Informativo Gestione Fidelizzazione Clienti MANUALE D USO

Sistema Informativo Gestione Fidelizzazione Clienti MANUALE D USO Sistema Informativo Gestione Fidelizzazione Clienti MANUALE D USO Login All apertura il programma controlla che sia stata effettuata la registrazione e in caso negativo viene visualizzato un messaggio.

Dettagli

Novità Principali - 2/2015

Novità Principali - 2/2015 Wolters Kluwer Italia S.r.l. Centro Direzionale Milanofiori Strada 1, Palazzo F6 20090 Assago MI Tel. +39 02 824761 Fax +39 02 82476799 S.r.l. a Socio Unico Dir. Coord. di Wolters Kluwer N.V. Capitale

Dettagli

QUICK START GUIDE F640

QUICK START GUIDE F640 QUICK START GUIDE F640 Rev 1.0 PARAGRAFO ARGOMENTO PAGINA 1.1 Connessione dell apparato 3 1.2 Primo accesso all apparato 3 1.3 Configurazione parametri di rete 4 2 Gestioni condivisioni Windows 5 2.1 Impostazioni

Dettagli

Procedura Operativa - Configurazione Rete Wireless

Procedura Operativa - Configurazione Rete Wireless Gestione rete Informatica Università Cattolica del Sacro Cuore (Sede di Roma) Rif. rm-029/0513 Pagina 1 di 34 Informazioni relative al documento Data Elaborazione: 27/10/2011 Stato: Esercizio Versione:

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI GUIDA AL SITO ANIN MANUALE DI ISTRUZIONI Prima Sezione COME MUOVERSI NELL AREA PUBBLICA DELL ANIN Seconda Sezione COME MUOVERSI NELL AREA RISERVATA DELL ANIN http://www.anin.it Prima Sezione 1) FORMAZIONE

Dettagli

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE

INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE INTERNAV MANUALE DI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE InterNav 2.0.10 InterNav 2010 Guida all uso I diritti d autore del software Intenav sono di proprietà della Internavigare srl Versione manuale: dicembre

Dettagli

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE

PostaCertificat@ GUIDA UTENTE ACCESSO DA TERMINALE MOBILE Postecom S.p.A. Poste Italiane S.p.A. Telecom Italia S.p.A 1 INDICE 1 ASPETTI GENERALI DELL'... 4 2 TERMINALI MOBILI SUPPORTATI... 5 3 ACCESSO MOBILE - FUNZIONALITÀ PER UTENTE PUBBLICO... 6 3.1 ACCESSO

Dettagli

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP

L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP L accesso ad una condivisione web tramite il protocollo WebDAV con Windows XP Premessa Le informazioni contenute nel presente documento si riferiscono alla configurazione dell accesso ad una condivisione

Dettagli

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5

TFR On Line PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 PREMESSA...3 ACCESSO AD ARGO TFR ON LINE...5 AVVIO RAPIDO...7 SELEZIONE DEL DIPENDENTE...8 LEGGIMI...8 MANUALE...8 GUIDA INVIO FILE...9 CERCA DIPENDENTE...9 INSERIMENTO DEI DATI DI SERVIZIO...11 ELABORAZIONE

Dettagli

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011

Applicativo: Oggetto: Data di rilascio: 01/06/2011 Applicativo: Oggetto: Manuale Utente WEBPORTAL Data di rilascio: 01/06/2011 NOVITA Clienti e Documenti Nella sezione Visualizza Clienti è stato affinato il filtro di ricerca con un ulteriore flag per filtrare

Dettagli

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT

FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT FATTURA PA:TRASMISSIONE E CONSERVAZIONE PASSEPARTOUT Aggiornato al 23-03-2015 Le fatture emesse nei confronti della Pubblica Amministrazione dovranno essere emesse esclusivamente in forma elettronica:

Dettagli

SardegnaTirocini. Guida alla registrazione

SardegnaTirocini. Guida alla registrazione Guida alla registrazione Ottobre 2014 Indice 1 Registrazione utente Generico 2 Fasi successive alla registrazione. Selezione profili e attribuzione ruoli 2.1.Registrazione terminata con successo 2.2. Recupero

Dettagli

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI

ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI SISTEMA DISTRIBUZIONE SCHEDE OnDemand GUIDA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER I RIVENDITORI un servizio Avviso agli utenti Il prodotto è concesso in licenza come singolo prodotto e le parti che lo compongono

Dettagli