Console Telematica installazione e configurazione

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Console Telematica installazione e configurazione"

Transcript

1 MODA34v02 UNI EN ISO 9001 Console Telematica installazione e configurazione (Rev. Luglio 2009) Indice degli argomenti Premessa pag. 2 Installazione pag. 2 Import della licenza pag. 2 Avvio della procedura Con.Te. pag. 2 Personalizzazioni: Personalizzazione procedura pag. 2 Personalizzazioni: Tabella adempimenti pag. 4 Gestione anagrafiche: Utenti pag. 5 Gestione anagrafiche: Intermediari pag. 7 Parametri software esterni pag. 9 Analisi sulle combinazioni delle installazione di Entratel pag. 10 Entratel e l'installazione di nuove versioni pag. 12 Come spostare Entratel pag. 13 Unificare più installazioni di Entratel Flusso operativo per configurazione della Con.Te. pag. 14 pag. 15 Rean srl Soggetta a direzione e coordinamento di Gruppo Tecnoinformatica spa P.I R.E.A. TS n C.F. e Reg.Imp Cap. Soc. Euro ,00 i.v. Sede legale: via del Canneto, Muggia (TS) Tel Fax Servizio Clienti: Tel Fax Unità locali: via Comunale di Camino,22/D Oderzo (TV) via del Lavoro Artigiano, 5/A Ronchi dei Legionari (GO) Arredamenti per Ufficio: via Belpoggio, Trieste Tel Fax Pagina 1 di 15

2 I. PREMESSA Questo manuale tratta della configurazione all interno di una rete aziendale della procedura Entratel al fine di poterla sfruttare con la nuova procedura della Console Telematica; l argomento è abbastanza tecnico, per cui per qualsiasi dubbio o chiarimento rimandiamo a contattare il servizio di assistenza per dipanare gli argomenti che potrebbero restare incerti. Questa sintesi di informazioni vuole integrarsi, per completamento, e non sostituire il manuale rilasciato con la Console Telematica e consultabile richiamandolo dalla procedura stessa. II. INSTALLAZIONE A. WINDOWS-LINUX: Sia in ambiente Windows che Linux c è un doppio file da installare, uno per la procedura ed uno per la Guida/Manuale; le modalità per l installazione da CD sono le usuali di ogni aggiornamento o istallazione. Si consiglia a chi ancora non avesse installato alcunché alla data odierna (23 luglio 2009) di iniziare ad installare dalla versione presente nel portale , saltando quindi l installazione dal cd rilasciato ai corsi. II. IMPORT DELLA LICENZA RILASCIATA A. Avviare una qualsiasi procedura (Multi, 770, ) ed eseguire il comando LICUSO, cliccare sul pulsante IMPORT e puntare sul file (di tipo testo) che viene inviato via contentente la licenza d uso con codice Se l inserimento è manuale, il codice 1166 va prima inserito (tramite il pulsante F4 dopo aver digitato il codice) in quanto assente nella lista dei codici licenza. III. AVVIARE LA PROCEDURA CON.TE. A. Da una qualsiasi procedura, posizionarsi sulla riga di comando e digitare CONSOLE oppure dal Menù Evolution cliccare all altezza delle righe che nel frattempo si sono generate IV. PERSONALIZZAZIONE PROCEDURA A. Da Gestione Tabelle cliccare su Personalizzazione procedura ed impostare la prima parte della videata (inserendo i giorni di preavviso come da Vs impostazioni), saltare la parte centrale relativa ai Parametri invio , e definire i campi successivi con le seguenti indicazioni: Nome file da inviare: il campo può assumere valore Originale oppure Riassegnato dalla Console. Andrà valorizzata la prima casella quando è presente una sola start (es. un solo CONF_F) nell applicativo e di conseguenza il nome della fornitura sarà univoco; in questo modo il nome del file inviato sarà identico al nome fornitura generato dalla procedura di appartenenza. Andrà invece valorizzata la seconda casella quando nella configurazione dell utente sono presenti più start (es. CONF_F + CONF_R) di uguali applicativi che potrebbero generare nomi di file identici. Pagina 2 di 15

3 Proprio in quest ultimo caso sarà la console che provvederà a rinominare o riassegnare il nome al file in fase di invio per evitare sovrapposizioni, in quanto il software Entratel elabora il nome della ricevuta uguale al nome del file inviato. Vediamo un esempio con la procedura Sostituti d Imposta presente con due start e quindi con l opzione Riassegnato dalla Console attivata: ogni start potrebbe generare la fornitura 77S08005 che viene acquisita dalla console senza problemi; al momento dell invio il nome verrà cambiato in 77S per una e 77S per l altra, il tutto per renderla univoca, in modo che qualsiasi comunicazione provenga dal servizio Entratel, compresa quindi la ricevuta, sia chiaramente assegnabile. Attiva monitor nell esecuzione dei comandi il campo sarà impostato solamente dall assistenza nel caso in cui venissero riscontrati problemi durante l invio dei file con Entratel e qualora si abbia la necessità di verificare l esecuzione dei programmi in debug. Modalità aggiornamento web-menu: tra le tipologie di alert è stata predisposta, oltre alle , anche la segnalazione di un promemoria in agenda web-menu presente nel Menu Evolution delle varie procedure. Le opzioni disponibili per tale campo sono: On demand : l utente dovrà andare manualmente nel menu della Gestione avvisi e selezionare la scelta Aggiornamento web-menu ; All uscita della Console : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento all uscita dall applicativo (consigliato); All entrata della procedura : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento nel momento in cui ogni utente si collega ad un applicativo la prima volta della giornata; Funzione 2+3 : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento, sia giornalmente all entrata della procedura chiamante sia ad ogni uscita della console telematici. Modalità invio avvisi qualora siano state gestite correttamente le impostazioni relative alla gestione degli avvisi tramite e- mail in Gestione utenti sarà possibile ricevere una di avviso delle forniture in scadenze. Le opzioni disponibili per tale campo sono: On demand : l utente dovrà andare manualmente nel menu della Gestione avvisi e selezionare la scelta Aggiornamento web-menu ; All uscita della Console : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento all uscita dall applicativo (consigliato); All entrata della procedura : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento nel momento in cui ogni utente si collega ad un applicativo la prima volta della giornata; Funzione 2+3 : il programma provvederà ad eseguire automaticamente l utility di aggiornamento, sia giornalmente all entrata della procedura chiamante sia ad ogni uscita della console telematici. Gli utenti destinatari di tali avvisi si vedranno recapitare le di avviso all interno del loro client di posta elettronica. Personalizzazione parametri software annuale: il dato avrà effetto sulla modalità di lettura della tabella Parametri software esterni. Qualora venga valorizzato, i parametri avranno valore esclusivo per l anno indicato, in caso contrario l anno indicato verrà preso in considerazione come un anno iniziale di validità. B. Da Gestione Tabelle cliccare su Tabella adempimenti per inserire i giorni di allerta (nei campi dove è previsto un alert) e per modificare eventualmente i giorni di attesa Pagina 3 di 15

4 per la ricevuta o quietanza se si intende modificarli, per il singolo adempimento, rispetto a quelli impostati in precedenza a livello di personalizzazione della procedura. Particolare attenzione va posta ai seguenti campi: Numero giorni preavviso alert scadenze: qualora venga attivata la gestione degli avvisi, andranno indicati il numero di giorni di anticipo sulla scadenza attiva per ottenere il relativo promemoria. Il campo avrà valore sia per gli avvisi con sia in agenda web-menu. Se l utente avrà compilato il numero di giorni in tabella personalizzazione, il programma provvederà a valorizzare il campo, che potrà comunque essere modificato dall utente. Altrimenti, se non valorizzato, il programma per inviare il promemoria della scadenza considererà, come default, il giorno della scadenza stessa. Modificato manualmente: il programma valorizza il campo se l utente ha effettuato modifiche ai parametri standard, personalizzando quindi l adempimento. In questo caso tra i bottoni presenti a fondo pagina si attiverà anche il tasto funzione Ripristina con il quale sarà possibile riprendere i dati standard originali. Qualora l adempimento risultasse modificato manualmente, rimarrà in carico all utente sia la gestione che l eventuale aggiornamento, poiché le procedure collegate non interverranno più ad apportare modifiche fin quando l adempimento non ritornerà nuovamente nello stato di standard. V. GESTIONE ANAGRAFICHE Pagina 4 di 15

5 A. Da Gestione Anagrafiche cliccare su Gestione utenti per definire la gestione e le competenze dei singoli utenti. La gestione corretta degli utenti inizia però dalla creazione degli utenti a livello del menu Evolution nelle procedure Teamsystem, per poter avere completezza degli automatismi. Per la gestione degli utenti si rimanda alle note presenti nel manuale UPF Istruzioni software (pg XVIII e successive), pubblicato nel portale rean.biz, area Istruzioni Una volta creati dal Menu Evolution, gli utenti si potranno richiamare per definirli all interno di Con.Te., ponendo particolare attenzione ai seguenti campi: Codice: va indicato il nome login con cui l utente accede al Menu Evolution della procedura e quindi alla Console. Pertanto l utente creato dovrà esistere tra gli utenti di Evolution. Se si usano Teamportal o Sysint Web la login dell utente da creare in Con.Te. deve essere la stessa che si è creata nella gestione degli utenti in Teamportal e Sysint Web; in ogni caso per chi usa Teamportal e Sysint Web deve creare gli utenti sia in Teamportal/SysintWeb, sia in Menu volution, sia in Con.Te. Descrizione: specificare il nome dell utente creato, il programma suggerirà quello presente nel Menu Evolution. Tipologia avviso: se l utente vorrà attivare la gestione degli avvisi, dovrà essere valorizzato il seguente campo; il campo potrà assumere valore: Nessuno (qualora ci siano forniture in scadenza, attraverso la gestione degli avvisi, la procedurà invierà un messaggio di promemoria alla casella di posta elettronica indicata). Sincronia WebMenu: impostare il parametro, qualora l utente in oggetto, voglia che vengano gestiti i promemoria nell Agenda Web Menu. Indirizzo se attivata la gestione degli avvisi, dovrà essere indicato l indirizzo dell utente. Escludi dagli avvisi: il campo risulterà di default disattivato e saranno attive due scelte: Scadenze : dovrà essere spuntato se l utente non vuole gestire gli alert per le scadenze; Forniture : dovrà essere spuntato se l utente non vuole gestire gli alert per le forniture. Se attivati entrambi il programma ne darà segnalazione in quanto equivarrebbe ad escludere la gestione degli avvisi. Estensione file esito: qualora nella postazione non ci sia alcuna applicazione adatta a visualizzare il file delle ricevute.wri generato da Entratel andrà qui indicata l estensione txt, odt, doc, o rtf al fine di indicare alla procedura quale programma utilizzare. Tipicamente questa impostazione è utilizzata per le postazioni con Windows Vista che non ha un Editor predefinito per i suddetti file.wri. Cartella utente: Pagina 5 di 15

6 dovrà essere indicata, obbligatoriamente, una cartella di appoggio, presente nel Pc dell utente, che verrà utilizzata sia per il salvataggio delle ricevute in attesa di elaborazione, sia per lo scambio dati con i software di terze parti. Consigliato: creare nell indirizzario di Entratel una nuova cartella chiamata Console (\Entratel\Console) e specificare questo indirizzo in questo campo per tutti gli utenti. Abilita all invio: se il campo risulterà attivato l utente avrà la possibilità di inviare i flussi telematici generati da un qualsiasi operatore. Solo l operatore abilitato avrà la possibilità di accedere alle chiavi e password per le autentiche dei files da inviare e da autenticare. Formattazione degli esiti tramite RoboEntratel: attivare per continuare ad utilizzare il componente RoboEntratel per la stampa/anteprima delle ricevute, vedendo scorrere a video le maschere di Entratel. A tal proposito va detto che è stata ottimizzata la fase di stampa o anteprima delle ricevute e quietanze con l utilizzo di componenti interni alla procedura che eseguono le operazioni di formattazione dei documenti in modo completamente automatico e invisibile; in questo modo sono esclusi problemi di blocco dell applicazione Entratel. Questa nuova modalità è automaticamente attiva per tutti gli utenti, chi volesse invece proseguire con la gestione precedente deve attivare questo indicatore. Invio manuale: attivare per inibire l invio automatico delle forniture con l applicazione Entratel Multifile. Questa nuova modalità si è resa necessaria stante il non adeguamento del componente Entratel Multifile da parte di Sogei. Attivando questa opzione il programma eseguirà la validazione del file ed accederà in modo automatico all area riservata del sito Entratel e sarà poi cura dell operatore effettuare l upload del file telematico. Questa opzione deve obbligatoriamente essere attivata dai soggetti che attiveranno la gestione degli incaricati, fino a quando non sarà adeguato da parte dell Agenzia il software di invio automatico. Dovrà essere abbinata all indicazione, nei dati della sezione 2 della busta, delle credenziali di accesso al sito proprie di uno dei soggetti persona fisica incaricati Verifica software: il campo indicherà la modalità di avvio dell utility di controllo delle versione Software Entratel e Moduli di controllo per singolo utente. Le possibili scelte saranno: On demand : avvio manuale da menu. Sarà cura quindi dell utente ricordarsi di eseguire tale controllo al fine di avere i software dell Agenzia delle Entrate sempre aggiornati (Consigliato); All ingresso della procedura : il programma automaticamente ad ogni accesso, ovvero ogni qualvolta che viene digitato il comando CONSOLE dagli applicativi collegati, eseguirà l utility. Modalità autentica: permette all utente di automatizzare la fase di autentica delle forniture da inviare al software Entratel. Il campo potrà assumere due valori distinti: Multifile : tutte le forniture che dovranno essere inviate, comprese le deleghe F24 con l eslcusione dell invio della propria delega e dell invio con addebito diretto all intermediario, verranno validate in modo completamente automatico e invisibile dal programma; Entratel solo per F24 : tutte le forniture, ad esclusione dei flussi telematici relativi alle deleghe di pagamento, verranno validate in modo completamente automatico con il componente di Sogei Entratel Multifile. I flussi telematici dei pagamenti verranno invece validati con Entratel eseguito dalla procedura nella modalità tradizionale, ovvero interattiva, per permettere all utente di eseguire manualmente tutte le fasi; RoboEntratel : tutte le forniture che dovranno essere inviate, verranno validate in modo completamente automatico con il componente di Sogei Entratel Multifile tranne le forniture contenenti deleghe F24 per le quali verrà utilizzato un componente aggiuntivo della procedura, denominato RoboEntratel, realizzato per automatizzare l esecuzione di Entratel. Una volta esaurita la fase di autentica tutte le forniture verranno comunque inviate utilizzando il modulo Entratel Multifile. Pagina 6 di 15

7 B. Da Gestione Anagrafiche cliccare su Gestione intermediari abilitati per inserire i dati specifici degli intermediari che la Con.Te. gestisce. Particolare attenzione va posta ai seguenti campi: Utente sezione 2 della busta: Vanno qui inseriti i dati rilasciati direttamente dall Agenzia delle Entrate al momento dell abilitazione all invio telematico e riportati nella busta rilasciata, alla sezione 2. Generalmente la login dell utente è composta da caratteri numerici e alfanumerici e inizia con la lettera T. È obbligatorio indicare anche la data di scadenza della password per accedere all area riservata Entratel. Password sezione 2 della busta: Va inserita in questo campo la password, contenuta nella busta rilasciata dall AE, alla sezione 2. Si ricorda che questa password, dal 21 marzo 2009, deve essere rinnovata ogni 90 giorni e riportata, dopo la modifica in questa sezione. La password ha validità 90 giorni e se l utente ha attivato la gestione degli alert in agenda web-menu il programma provvederà a rilasciare il promemoria di scadenza 10 giorni prima. Percorso ambiente: dovrà essere specificato il tipo di supporto da utilizzare per le autentiche dei file da spedire e delle ricevute da scaricare. Questo potrebbe essere il classico supporto floppy-disk ed in questo caso andrà indicato il relativo percorso (esempio: A:), oppure un supporto USB o un percorso del proprio disco fisso o di rete. In quest ultimo caso dovrà essere specificata l unità su cui si trova il supporto (es.: D:\, E:\,..) dove deve essere creata una cartella apposita per l ambiente di sicurezza, il cui nome è a scelta dell utente (esempio: D:\chiaveprivata). Il percorso, quale esso sia, è obbligatorio in quanto necessario per effettuare l autentica dei file e l elaborazione delle ricevute. Nel caso di gestione di un solo intermediario le impostazioni inserite in questo rigo devono necessariamente essere riportate anche nelle impostazioni di Entatel; si avvii quindi il software Entratel, si scelga il menu Operazioni, quindi Opzioni e Sistema, infine cliccare sul pulsante Chiave privata (vedi freccia indicativa) ed impostare il percorso indicato nei parametri dell intermediario nella Con.Te. Pagina 7 di 15

8 Password ambiente: indicare la password corrispondente a quella indicata dall intermediario in fase di creazione dell ambiente di sicurezza Entratel. È obbligatorio indicare anche la data di scadenza dell ambiente di sicurezza. La password ha validità 3 anni e se l utente ha attivato la gestione degli alert in agenda web-menu il programma provvederà a rilasciare il promemoria di scadenza 20 giorni prima. Chiave privata scaduta per apertura ricevute - Percorso ambiente: il campo è da utilizzarsi solamente in caso siano stati effettuati invii dei quali non si sono ancora scaricate le ricevute e nel frattempo si è provveduto al rinnovo dell ambiente di sicurezza (Entratel in fase di decodifica ricevute richiede lo stesso ambiente con cui sono state spedite le forniture). Qualora il campo risulta valorizzato il programma provvederà a richiedere all operatore con quale ambiente di sicurezza vorrà decodificare le ricevute. Chiave privata scaduta per apertura ricevute - Password ambiente: il campo è da utilizzarsi solamente in caso siano stati effettuati invii dei quali non si sono ancora scaricate le ricevute e nel frattempo si è provveduto al rinnovo dell ambiente di sicurezza (Entratel in fase di decodifica ricevute richiede la stessa password dell ambiente con cui sono state spedite le forniture). È chiaro che una volta elaborati tutti gli esiti delle forniture inviate con il vecchio ambiente le informazioni devono essere tolte per non rallentare le operazioni successive da effettuarsi unicamente con la nuova chiave privata. Nel folder Connessione vanno inseriti, solo nel caso che in Entratel si gestisca un multiutenza di intermediari, sia l Identificativo che il Progressivo utente che corrispondono alla lista in Entratel all intermediario inserito nella Con.Te. Sempre in merito alla gestione multi-intermediari in Entratel va detto che in Con.Te. si possono gestire in automatico le passwords della chiave privata (specificandole con percorsi diversi per intermediario nel folder Sicurezza come detto qualche riga sopra), cosa che invece allo stadio attuale in Entratel si riesce a gestire solo con supporti diversi per ogni intermediario (FD o chiavette USB). In questo caso la procedura Con.Te. in fase di autentica chiederà il riferimento dell intermediario con cui si intende lavorare (proponendo la lista di quelli inseriti nella tabella intermediari), e in base a quello selezionato leggerà i percorsi impostati per l ntermediario prescelto. Pagina 8 di 15

9 V. Da Gestione Tabelle cliccare su Tabella parametri software esterni per definire il collegamento ad Entratel o altri software che vengono o verranno utilizzati per l invio dei files telematici. A. A tal scopo rinviamo all analisi che viene fatta nel capitolo successivo prima di definire le righe di questa videata. Nella videata va posta attenzione alle seguenti informazioni in particolare: Anno: sarà indicato l anno di validità della configurazione in oggetto. Qualora in Tabella personalizzazione procedura sia stato impostato il parametro comportamentale Personalizzazione parametri software annuale i dati indicati avranno validità esclusivamente per l anno indicato; al contrario l anno indicato verrà preso in considerazione come un anno iniziale di validità. Progr.: codice progressivo. I codici da 1 a 1000 sono riservati a TeamSystem. È presente il tasto funzione F3 = Nuovo che permetterà all utente di inserire un nuova configurazione personalizzata. B. Le impostazioni inserite in questa tabella possono eventualmente essere modificate per singolo utente, nella specifica scheda dell utente, richiamando il pulsante Parametri ; consigliamo comunque, per razionalizzare al meglio le metodologie lavorative, di avere delle impostazioni a livello di rete, anziché personalizzate per utente. Pagina 9 di 15

10 VI. ENTRATEL ANALISI DELLE POSSIBILI COMBINAZIONI A. ENTRATEL INSTALLATO SULLO STESSO PC DOVE SI SONO INTALLATE LE PROCEDURE TEAMSYSTEM E LA CON.TE. In questo caso non vi sono né problemi particolari per la configurazione né per l installazione della console; si ricorda solo di installare la versione Multifile di Entratel, prelevabile dal sito dell AE oppure direttamente dalla Con.Te., alla scelta Programmi di utilità Verifica versioni software B. ENTRATEL INSTALLATO SU UN PC DELLA RETE (questo è la situazione consigliata) In questo caso si deve condividere, con i diritti di scrittura e lettura, il disco fisso del Pc dove Entratel è installato, e connettere tutti i Pc della rete, compreso lo stesso computer dove Entratel è installato, a questo disco fisso, assegnando ovunque la stessa lettera di connessione (es. Q:\). Nella tabella dei parametri dei software esterni, mantenendo come valido l es. del disco condiviso come Q:\ si dovrà quindi indicare: Questa soluzione consente di impostare un percorso omogeneo ed unico per tutti i pc in rete, senza doverlo differenziare; il consiglio prima di iniziare la mappatura è di individuare una unità disco (nel nostro esempio la lettera Q) che sia libera e utilizzabile da tutti i pc. Inoltre va ricordato che per l uso della Con.Te. il pc dove Entratel è installato deve essere sempre acceso. Questa configurazione non preclude l utilizzo di Entratel nella forma classica (cioè al di fuori della Con.Te.) per le altre incombenze Pagina 10 di 15

11 C. ENTRATEL INSTALLATO SU PIU PC DELLA RETE In questo caso la configurazione potrebbe essere mista per gruppi di utenti (quelli che gestiscono gli invii telematici degli F24, quelli che spediscono dichiarazioni, ). Il consiglio è quello di avere un unico archivio Entratel nella rete; diversamente i pc, dove è installato Entratel, andrebbero tutti condivisi e la condivisione connessa alla rete (come indicato nel paragrafo precedente); quindi a seconda della tipologia dell utente configurare la tabella dei software esterni in base all Entratel interessato. Per questa configurazione si consiglia di consultare direttamente il servizio di supporto e assistenza Rean, per procedere ad una analisi precisa. D. ENTRATEL CENTRALIZZATO SUL SERVER In questo caso il disco fisso del server, dove Entratel è stato installato, deve essere condiviso e connesso come indicato al paragrafo B. ENTRATEL INSTALLATO SU UN PC DELLA RETE. In reti particolarmente strutturate e protette, si consiglia di sentire i propri consulenti della rete hardware sulla fattibilità di questa operazione (limitare i problemi di condivisione del disco programmi del server). Infatti ricordiamo che la procedura Entratel per funzionare necessita sia dei programmi presenti nella directory \Entratel, ma anche delle applicazioni Java che normalmente non risiedono nella directory appena citata. E. ENTRATEL INSTALLATO IN UN PC NON COLLEGATO ALLA RETE DOVE SONO INSTALLATE LE PROCEDURE TEAMSYSTEM E LA CON.TE. In questo caso si rende necessario l installazione delle procedure Teamsystem anche nel pc staccato dalla rete dati per poter usare la Con.Te. come da sue potenzialità. Pagina 11 di 15

12 VII. ENTRATEL E L INSTALLAZIONE DI NUOVE VERSIONI Ogni qualvolta, a seguito del controllo automatico delle versioni, si installi una versione aggiornata di Entratel è obbligatorio avviare Entratel manualmente e di inserire la flag sulla notifica Non mostrare in futuro questa finestra per evitare problemi con gli automatismi della procedura Con.Te. Pagina 12 di 15

13 VIII. COME SPOSTARE ENTRATEL Qualora si volesse procedere con lo spostamento di Entratel da un pc ad un secondo (magari il server) consigliamo di seguire la seguente scala di operatività: A. Disinstallare dal pc dove si trova inizialmente instalato Entratel (da Pannello di controllo Installazione applicazioni apparso l elenco disposto in ordine alfabetico, selezionare la riga relativa ad Entratel e cliccare sul sul pulsante Cambia/Rimuovi seguendo le successive istruzioni che appariranno a video B. Copiare tutta la cartella C:\ENTRATEL dal computer originario al secondo computer C. Nel secondo computer, avvenuta la copia, rinominare o cancellare la sottocartella di Entratel C:\ENTRATEL\PROG\FINANZE\IDTE contenente la storia delle installazioni dei moduli di controllo D. Nel secondo pc procedere con l installazione ex novo di Entratel; per l installazione dei successivi moduli di controllo si può procedere manualmente o lasciarsi aiutare dalla funzionalità di aggiornamento di Con.Te., una volta installata e configurata Pagina 13 di 15

14 IX. UNIFICARE PIU INSTALLAZIONI DI ENTRATEL Qualora fosse necessario o si rendesse utile unificare in un unica installazione le diverse procedure differenziate nella rete aziendale, si consiglia di procedere come segue: A. Definire il pc dove si intende conservare l unica postazione Entratel B. Verificare che le impostazioni di intermediario siano le medesime in tutte le postazioni che si intendono centralizzare C. Copiare dagli altri pc il contenuto delle seguenti cartelle: 1. C:\Entratel\documenti\controllati nella stessa cartella del pc centralizzato 2. C:\Entratel\documenti\esito nella stessa cartella del pc centralizzato 3. C:\Entratel\documenti\ricevute nella stessa cartella del pc centralizzato 4. C:\Entratel\documenti\ricevute\compresse nella stessa cartella del pc centralizzato 5. C:\Entratel\invio nella stessa cartella del pc centralizzato 6. C:\Entratel\ricezione nella stessa cartella del pc centralizzato Particolare attenzione, però, va posta prima di procedere con la copia nel verificare che tra i file da copiare da una parte all altra non esistano doppioni; se così fosse vanno analizzate le ricevute delle spedizioni (per capire se trattasi dello stesso contenuto telematico). Inoltre nella cartella C:\Entratel\ricezione risiedono alcuni files necessari all ambiente di sicurezza: nel caso di unificazioni si consiglia di verificare attentamente prima di sovrascrivere i files esistenti: ci deve essere la certezza di copiare sempre i più recenti di modo che sia attivo l ultimo ambiente di sicurezza impostato. Pagina 14 di 15

15 X. SCHEMA OPERATIVO SINTETICO PER LA CONFIGURAZIONE DELLA CON.TE. INSTALLAZIONE PROCEDURA CONSOLE TELEMATICA Partire con la versione procedendo fino all'ultimo update messo a disposizione nel portale ANALIZZARE L'NSTALLAZIONE DI ENTRATEL NELLA RETE Verificare come e dove Entratel è installato nella rete dei Pc: la soluzione più semplice da gestire è quella di un solo Pc con Entratel INSTALLARE ENTRATEL MULTIFILE Nel Pc dove è installato Entratel, installare anche la versione Multifile CONDIVIDERE IL DISCO FISSO DEL PC CON ENTRATEL Creare una condivisione con diritti di scrittura e lettura (consigliato denominarla: Server_Entratel) MAPPARE COME UNITA' LOGICA (ASSEGNARE UNA LETTERA) IL DISCO DEL SERVER_ENTRATEL Connettere in tutti i pc con la stessa unità disco il disco appena condiviso, compreso il pc con Entratel IN UN APPLICATIVO TEAMSYSTEM UTENTI Creare dal menu Evolution tutti gli utenti che utilizzano i vari pc IN UN APPLICATIVO TEAMSYSTEM LICENZA Caricare i dati della licenza d'uso della Console Telematica IN CON.TE. TABELLA PERSONALIZZAZIONI PROCEDURA Inserire e completare i dati della personalizzazione della procedura IN CON.TE. TABELLA SW ESTERNI Impostare i percorsi di rete (validi per tutti gli uetnti) per l'uso di Entratel IN CON.TE. ANAGRAFICA UTENTI Generare gli utenti che useranno la console, con le loro impostazioni specifiche (abilitazioni, cartella utente, web menu) IN CON.TE. ANAGRAFICA INTERMEDIARI Inserire i dati degli/dell'intermediari/i Pagina 15 di 15

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale installazione DiKe Util

Manuale installazione DiKe Util Manuale installazione DiKe Util Andare sul sito Internet: www.firma.infocert.it Cliccare su software nella sezione rossa INSTALLAZIONE: comparirà la seguente pagina 1 Selezionare, nel menu di sinistra,

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x

MANUALE OPERATIVO. Programma per la gestione associativa Versione 5.x Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB

Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Introduzione a Puppy Linux: installazione su una chiavetta USB Alex Gotev 1 Contenuti Che cos'è Puppy Linux? Come posso averlo? Come si avvia? Che programmi include? Installazione su Chiavetta USB Domande

Dettagli

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO

PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO PCC - Pixia Centro Comunicazioni GUIDA PER L UTILIZZO Informazioni generali Il programma permette l'invio di SMS, usufruendo di un servizio, a pagamento, disponibile via internet. Gli SMS possono essere

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...

INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI... ambiente Windows INDICE INTRODUZIONE...3 REQUISITI MINIMI DI SISTEMA...4 INSTALLAZIONE DEI PROGRAMMI...5 AVVIAMENTO DEI PROGRAMMI...7 GESTIONE ACCESSI...8 GESTIONE DELLE COPIE DI SICUREZZA...10 AGGIORNAMENTO

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA

CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA CATTURARE LO SCHERMO INTERO O LA FINESTRA ATTIVA Supponiamo di voler eseguire una istantanea del nostro desktop, quella che in gergo si chiama Screenshot (da screen, schermo, e shot, scatto fotografico).

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento

minilector/usb Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento minilector/usb minilector/usb...1 Risoluzione dei problemi più comuni di malfunzionamento...1 1. La segnalazione luminosa (led) su minilector lampeggia?... 1 2. Inserendo una smartcard il led si accende

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura

AMBIENTE DEV PASCAL. Dev-Pascal 1.9.2. Finestra di apertura Dev-Pascal 1.9.2 1 Dev-Pascal è un ambiente di sviluppo integrato per la programmazione in linguaggio Pascal sotto Windows prodotto dalla Bloodshed con licenza GNU e liberamente scaricabile al link http://www.bloodshed.net/dev/devpas192.exe

Dettagli

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads.

MailStore Proxy è disponibile gratuitamente per tutti i clienti di MailStore Server all indirizzo http://www.mailstore.com/en/downloads. MailStore Proxy Con MailStore Proxy, il server proxy di MailStore, è possibile archiviare i messaggi in modo automatico al momento dell invio/ricezione. I pro e i contro di questa procedura vengono esaminati

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto

Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Installare e configurare Easy Peasy (Ubuntu Eee) su Asus Eee PC mini howto Augusto Scatolini (webmaster@comunecampagnano.it) Ver. 1.0 (marzo 2009) ultimo aggiornamento aprile 2009 Easy Peasy è una distribuzione

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Lezione su Informatica di Base

Lezione su Informatica di Base Lezione su Informatica di Base Esplora Risorse, Gestione Cartelle, Alcuni tasti di scelta Rapida Domenico Capano D.C. Viterbo: Lunedì 21 Novembre 2005 Indice Una nota su questa lezione...4 Introduzione:

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Con.Te. Console Telematici Gestione Completa ed Automatica dei flussi Telematici

Con.Te. Console Telematici Gestione Completa ed Automatica dei flussi Telematici Con.Te Console Telematici Gestione Completa ed Automatica dei flussi Telematici Con.Te Console Telematici - Gestione Completa ed Automatica dei flussi Telematici La nuova procedura Console Telematici ha

Dettagli

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE

PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE PROGRAMMA IMPORT C/59 ISTAT MANUALE UTENTE SETTEMBRE 2013 DATASIEL S.p.A Pag. 2/23 INDICE 1. INTRODUZIONE...3 1.1. Scopo...3 1.2. Servizio Assistenza Utenti...3 2. UTILIZZO DEL PROGRAMMA...4 2.1. Ricevere

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Programma Servizi Centralizzati s.r.l.

Programma Servizi Centralizzati s.r.l. Via Privata Maria Teresa, 11-20123 Milano Partita IVA 09986990159 Casella di Posta Certificata pecplus.it N.B. si consiglia di cambiare la password iniziale assegnata dal sistema alla creazione della casella

Dettagli

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone

Guida introduttiva. Installazione di Rosetta Stone A Installazione di Rosetta Stone Windows: Inserire il CD-ROM dell'applicazione Rosetta Stone. Selezionare la lingua dell'interfaccia utente. 4 5 Seguire i suggerimenti per continuare l'installazione. Selezionare

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS

RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO 1.2. ATTIVAZIONE DELLA RICEZIONE DEL FILE CON L INPS RICEZIONE AUTOMATICA DEI CERTIFICATI DI MALATTIA 1.1. MALATTIE GESTIONE IMPORT AUTOMATICO Abbiamo predisposto il programma di studio Web per la ricezione automatica dei certificati di malattia direttamente

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0

Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 Germano Pettarin E-book per la preparazione all ECDL ECDL Modulo 2 Sistema Operativo Windows Argomenti del Syllabus 5.0 G. Pettarin ECDL Modulo 2: Sistema Operativo 2 Modulo 2 Il sistema operativo Windows

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014)

GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad. (v. 1.0.0 Maggio 2014) GUIDA ALLA CONFIGURAZIONE DELLA POSTA iphone/ipad (v. 1.0.0 Maggio 2014) Benvenuto alla guida di configurazione della posta elettronica per dispositivi mobili tipo iphone/ipad. Prima di proseguire, assicurati

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Express Import system

Express Import system Express Import system Manuale del destinatario Sistema Express Import di TNT Il sistema Express Import di TNT Le consente di predisporre il ritiro di documenti, pacchi o pallet in 168 paesi con opzione

Dettagli

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD

AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD AUTENTICAZIONE CON CERTIFICATI DIGITALI MOZILLA THUNDERBIRD 1.1 Premessa Il presente documento è una guida rapida che può aiutare i clienti nella corretta configurazione del software MOZILLA THUNDERBIRD

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli