REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITA URBANA SERVIZIO ECOLOGIA UFFICIO INQUINAMENTO E GRANDI IMPIANTI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITA URBANA SERVIZIO ECOLOGIA UFFICIO INQUINAMENTO E GRANDI IMPIANTI"

Transcript

1 la la o o o o o REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITA URBANA SERVIZIO ECOLOGIA UFFICIO INQUINAMENTO E GRANDI IMPIANTI Determnazone del Drgente del Servzo Ecologa N. ÀdeI regstro delle determnazon. Coce Cfra.:089/DIR/2010/00 Oggetto: Autorzzazone Integrata Ambentale (IPPC) a sens del D.Lgs. n. 59/05, rascata a Sangall Manfredona Vetro S.p.A con stabmento n Monte Sant Angelo (FG), SS. 89 km, 162,250 * Localtà Chusa del Barone - Frazone Maccha per l mpanto con coce attvtà IPPC All. I al D.Lgs. 59/05 - Fasccolo 7. L anno 2010 addì ì(4 del mese Apre n Modugno (BA), presso Servzo Ecologa Il Drgente del Servzo Ecologa, lng. Antonello ANTONICELLI - vsta la LR. 4febbrao 1997, n. 7; - vsta la Delberazone Gunta Regonale n del 28/7/98 con la quale sono state emanate rettve per la separazone delle attvtà rezone poltca da quelle gestone ammnstratva; - vste le rettve mpartte dal Presdente della Gunta Regonale con nota n. 01/007689/1-5 del 31/07/98; sulla base dell struttora espletata dall Uffco competente, successvamente ncato come Uffco Inqunamento e Gran Impant adotta presente provvemento Vsto D.Lgs. 59/05: Attuazone ntegrale della rettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrate dell nqunamento atmosferco e s.m.; Vsto D.M , denomnato Decreto Intermnsterale Tarffe ; Vst provvement Delbera GR, n del 19 settembre 2006: Decreto legslatvo 18 febbrao 2005, n. 59. Attuazone ntegrale della rettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrate dell nqunamento. Invduazone della Autortà Competente - Attvazone delle procedure tecnco-ammnstratve connesse ; Delbera GR. n. 482 del 13 apre 2007: Decreto legslatvo 18 febbrao 2005, n Attuazone ntegrale della rettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrate dell nqunamento - Dffermento del calendaro per la presentazone delle domande per

2 la L. la a per rasco dell Autorzzazone Integrata Ambentale, relatvamente agl mpant cu all allegato I, a parzale mofca della D.G.R, n del , allegato 3 ; Determnazone del Drgente del Settore Ecologa della Regone Pugla n. 58 del 5 febbrao 2007: Costtuzone delle Segretere Tecnche ; Vst noltre: 241/90: Nuove norme n matera procemento ammnstratvo e rtto accesso a document ammnstratv e s.m..; D.Lgs, 152/06: Norme n matera ambentale e s.m.,; L.R. 14 gugno 2007, n. 17: Dsposzon n campo ambentale, anche n relazone al decentramento delle funzon ammnstratve n matera ambentale ; Premesso che: Decreto Legslatvo 18 Febbrao 2005, n. 59 Attuazone ntegrale della rettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrate dell nqunamento scplna le modaltà e le conzon per rasco dell Autorzzazone Integrata Ambentale (AIA.) al fne attuare a lvello comuntaro la prevenzone e la rduzone ntegrate dell nqunamento per alcune categore mpant ndustral, denomnata lntegrated Preventon and Polluton Control (IPPC); Consderato che: lvello talano con DM Ambente del 29 gennao 2007 D.lgs. 18 febbrao 2005, n. 59 Lnee guda per l nvduazone e l utzzazone delle mglor tecnche sponb, n matera fabbrcazone vetro, frtte vetrose e prodott ceramc, venvano recepte le BREFs settore; gl aspett rguardant da un lato, crter general essenzal che esplctano e concretzzano prncp nformator della Drettva 96/61/CE per uno svolgmento omogeneo della procedura autorzzazone e, dall altro lato, la determnazone del Pano Montoraggo e Controllo, rfermento è costtuto dagl allegat I e Il al D,M. 31 gennao 2005 pubblcato sul supplemento ornaro n. 107 alla G.U. Sere Generale 135 del : - Lnee guda general per l nvduazone e l utzzo delle mglor tecnche per le attvtà esstent cu all allegato I del D. Lgs. 372/99 ; Lnee guda n matera sstem montoraggo ; Tenuto conto che: l mpanto della Sangall Manfredona Vetro S.p.A con stabmento n Monte Sant Angelo (FG), SS. 89 km, 162,250 - Localtà Chusa del Barone - Frazone Maccha è gestto n forza de provvement carattere ambentale elencat al captolo 5 dell Allegato A, parte ntegrante del presente provvemento. Pertanto: vst rsultat struttor della segretera tecnca e delle conferenze servz come rassunt al paragrafo 2.2 dell Allegato A, parte ntegrante del presente provvemento; rtenuto poter rascare a sens del D,Lgs. n. 59/2005 l Autorzzazone Integrata Ambentale oggetto dell stanza sopra ctata; dato atto che le prescrzon contenute nel «Documento Tecnco» che s compone degl allegat: Allegato A e Allegato B - Pano montoraggo e controllo, parte ntegrante del presente atto ammnstratvo, tengono conto de provvement gà rascat e della normatva vgente; che le conzonì, prescrzon e lmt v rportat devono essere rspettat secondo modaltà e tempstche nello stesso ncate; precsato che, a sens del comma 14 e del comma 18 dell art. 5 del D.Igs. n. 59/05, presente provvemento recepsce le autorzzazon ncate al captolo 5 dell Allegato A e sosttusce ad ogn effetto ogn autorzzazone, vsto, nulla osta o parere n matera ambental prevste dalle sposzon /1/ legge e dalle relatve norme attuazone fatte salve le sposzon cu al D Lgs n 334 dei e 2 le autorzzazon ambental prevste dalla normatva recepmento della Drettva 2003/87/CE cu all elenco rportato nell allegato 2 del D.Lgs n. 59/05 ; )

3 ./ preso atto quanto rportato al captolo 15 dell Allegato A e che pertanto la presente AlA ha durata ann 6 (se); rtenuto far salve le autorzzazon, prescnzon e la vganza competenza altr Ent; dato atto che a fn delle spese struttore relatve al rasco dell autorzzazone AIA gestore ha regolarmente provveduto al versamento dell mporto, producendone copa, secondo le ncazon contenute nella D.G.R. n del con la quale, nelle more dell applcazone dello specfco Decreto Mnsterale concernente le tarffe per le struttore relatve alle autorzzazone ntegrata ambentale, la Gunta ha sposto che: gestor prowedono al versamento a favore della Regone a ttolo acconto, con rnvo del pagamento del saldo, se dovuto, alla determnazone delle tarffe da parte dello Stato, precsato che a seguto dell adeguamento delle tarffe regonal al D.M. del , denomnato Decreto Intermnsterale sulle tarffe, s provvederà a rchedere alla Sangall Manfredona Vetro S.p.A Monte Sant Angelo (FG) versamento delle somme, se dovute, dervant dalla applcazone del prectato decreto; Adempment contab cu alla L.R. N. 28/2001 e s. m.. Dal presente provvemento non derva alcun onere a carco del banco regonale Tutto cò premesso DETERMINA Fatte salve le consderazon esposte n narratva, che qu s ntendono tutte ntegralmente rportate e trascrtte: autorzzare a sens del D. Lgs. 59/05 la Soceta Sangall Manfredona Vetro S.p.A con sede e stabmento n Monte Sant Angelo (FG), S.S. 89 km. 162,250 - Localtà Chusa del Barone - Frazone Maccha per l mpanto con coce attvtà IPPC 3.3 All, I al D.Lgs. 59/05 alle conzon, prescrzon ed attuazone degl adempment prevst secondo temp e modaltà tutt rportat nel presente provvemento ed allegato Documento Tecnco che s compone degl allegat: Allegato A n. 35 (trentacnque) faccate, Allegato B - Pano montoraggo e controllo n. 23 (venttre) faccate; stabre che: - l Autorzzazone - l Autorzzazone per - l Arpa Integrata Ambentale rascata con presente provvemento sosttusce ad ogn effetto le autorzzazon gà rascate secondo quanto ncato al captolo 5 dell Allegato A del documento tecnco; rascata con presente provvemento, secondo quanto rportato al captolo 15 dell Allegato A, è soggetta a rnnovo ogn se ann; Gestore è tenuto al puntuale rspetto delle comuncazon nerent le mofche dell mpanto, secondo quanto prevsto dali art. 10 del D.lgs. 59/05; Gestore è tenuto a compare DB CET (Data Base Catasto Emsson Terrtoral, vedas Allegato A, cap. 8); effetto dell ntervenuto D.M. del , denomnato Decreto lntermnsterale sulle tarffe, a seguto della presposzone apposto provvemento Gunta Regonale, s provvederà a rchedere versamento delle somme, se dovute, dervant dalla applcazone del prectato decreto.. r[ Pugla Dpartmento Provncale Fogga e la Provnca Fogga, ognuno nell ambto (./ì delle funzon propre sttuzonal, svolgono controllo della corretta gestone ambentale da parte della Dtta v compresa l osservanza quanto rportato nel presente provvemento ed allegat tecnc A e B ; /ìn

4 - L Arpa Frazone Pugla, cu sono demandat compt vganza e controllo, accerterà a sensi dell ar. 11, comma 3 del D.Lgs. 59/05, quanto prevsto e programmato nella presente autorzzazone con oner a carco del Gestore; sporre la messa a sposzone del pubblco della presente autorzzazone e ogn suo successvo aggornamento, de dat relatv al montoraggo ambentale, presso Servzo Ecologa della Regone Pugla, presso la Provnca Fogga e presso Comune Monte Sant Angelo (FG); notfcare presente provvemento, a cura del Servzo Ecologa, alla Socetà Sangall Manfredona Vetro S.p.A con sede n Monte Sant Angelo (FG), SS, 89 km. 162,250 Localtà Chusa del Barone - Maccha; trasmettere presente provvemento alla Provnca Fogga, al Comune Monte Sant Angelo (FG), all ARPA Pugla, Dpartmento Provncale Fogga, alla ASL competente per terrtoro, a Settor Regonal Industra e Energa, Agrcoltura, Gestone Rfut e Bonfche; trasmettere copa conforme del presente provvemento alla Segretera della Gunta Regonale; pubblcare presente atto autorzzatvo sul BURP; A sens dell ar. 3 comma 4 della L n. 241 e s.m.., avverso presente provvemento potrà essere presentato rcorso gurszonale al Trbunale Ammnstratvo Regonale entro 60 gorn (sessanta) dalla data notfca dello stesso, ovvero rcorso straornaro al Presdente della Repubblca entro 120 (centovent) gorn. I sottoscrtt attestano che procemento struttoro è stato espletato nel rspetto della normatva nazonale e regonale e che l adozone del presente atto, da parte del Drgente del Servzo Ecologa, è conforme alle rsultanze struttore. Il Funzonaro (ngperfrancescp Pasno) t ) j./ v l / ) Drgente del Servzo Ecologa (ng. Antonello Aoncell) Drgente d Uff. Inqunamento e Gr. Impant (ng. Caterna Dbtonto) 4

5 Della presente Determnazone, redatta n duplce orgnale, composta da n. 6 (se) faccate, compresa la presente e degl Allegat Allegato A n. 35 (trentacnque) faccate, Allegato B - Pano montoraggo e controllo n. 23 (venttre) faccate, per un totale 56 (cnquantase) faccate, vene nzata la pubblcazone all Albo sttuto presso lassessorato all Ecologa, Servzo Ecologa, va delle Magnole 6/8, Modugno (zona ndustrale), dal gorno successvo alla data adozone per 10 (ec) gorn consecutv, lavoratv, a partre dal 7 E L trcarcat alla pubblcazone (4Sgca1qJEDESCO)/ < 9 L4, Attestazone avvenuta pubblcazone Il Sottoscrtto Drgente del Servzo Ecologa, vst gl att uffco ATTESTA Che la presente Determnazone è stata affssa all Albo dell Assessorato all Ecologa, Servzo Ecologa, Va delle Magnole 6/8, Modugno (Zona Industrale), per 10 (ec) gorn consecutv, lavoratv, a partre dal 14 APR, 2010 ai 27?R 2U cat alla pubblca3ne (Sar1d TEDESCO) A / Il Drgente del Servzo Ecologa (lng. Antonllo AN ONICELLI)

6 D.Lgs. Sangall Vetro Manfredona S.p.A. Area poltche per larnbente, le ret e la qualtà urbana 59/05 e s.m.. -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 DOCUMENTO TECNICO INDICE Allegato A: 1. DEFINIZIONI 2. PARTE INTRODUTTIVA 3. IDENTIFICAZIONE DELL IMPIANTO 4. INQUADRAMENTO URBANISTISTICO, TERRITORIALE, IDROGEOLOGICO 5. AUTORIZZAZIONI IN POSSESSO E CONSIDERATE NELL AMBITO DELL AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE 9 6. DOCUMENTI PROGETTUALI ACQUISITI DURANTE IL PROCEDIMENTO ISTRUTTORIO DESCRIZIONE SOMMARIA DEL 8. EMISSIONI ATMOSFERICHE 9. RIFIUTI 10. SCARICHI IDRICI 11. EMISSIONI SONORE PROCESSO PRODUTTIVO 12. PIANO DI MONITORAGGIO E CONTROLLO 13. ADEGUAMENTO DELL IMPIANTO E CONDIZIONI DI ESERCIZIO 14. STATO DI ATTUAZIONE DELLE BAT 15. DURATA, RINNOVO, RIESAME E RISPETTO DELLE CONDIZIONI DELL AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE Allegato B - Pano montoraggo e controllo

7 R NE.I L Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 Allegato A all Autorzzazone Integrata Ambentale dell mpanto Sangall Vetro Manfredona S.p.A. ubcato n Monte Sant Angelo (FG) 1. DEFINIZIONI Autortà competente Regone Pugla, Assessorato Ecologa, Uffco Inqunamento e gran mpant. Autortà controllo Agenza per AutorIzzazone ntegrata ambentale Il Fogga. la Protezone dell Ambente della Regone Pugla (ARPA), Provnca provvemento che autorzza l eserczo un mpanto o parte esso a determnate conzon che devono garantre che l mpanto sa conforme (AIA) requst del decreto legslatvo ambentale per legslatvo n. gl rportate nell allegato n. 59 dei L autorzzazone ntegrata mpant rentrant nelle attvtà 59 del 2005 è rascata tenendo conto delle consderazon IV cu all allegato I a del decreto del medesmo decreto e delle nformazon ffuse sens dell artcolo 14, comma 4, e nel rspetto delle lnee guda per l nvduazone e l utzzo delle mglor tecnche sponb, emanate con uno o pù decret de Mnstr dell ambente e della tutela del terrtoro, per e attvtà produttve e della salute, sentta decreto legslatvo 25agosto 1997, la n. Conferenza Unfcata sttuta 281. a a sens del Gestore La presente autorzzazone è rascata a Sangall Vetro Manfredona S.p.A., ncato nel testo seguente con termne Gestore. Impanto L untà tecnca permanente nell allegato I n del decreto legslatvo accessora, che sano tecncamente connesse con cu sono svolte una o pù attvtà elencate 59 del 2005 e qualsas altra attvtà suddetto e possano nflure sulle emsson e sull nqunamento. n. le attvtà svolte nel luogo Inqunamento L ntroduzone retta o nretta, a seguto attvtà umana, sostanze, vbrazon, calore o rumore nell ara, nell acqua o nel suolo, che potrebbero nuocere alla salute umana o alla qualtà dell ambente, causare ad deteroramento ben materal, oppure dann o perturbazon a valor rcreatv dell ambente o altr suo legttm us. 235

8 UGJONE PI. L la Area poltche per lambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) -Fasc. n. 8 Mglor tecnche sponb (MTD) La pù effcente e avanzata fase svuppo attvtà e relatv meto eserczo ncant l donetà pratca determnate tecnche a costture, n lnea massma, la base de valor lmte emssone ntes ad evtare oppure, ove cò s rvel mpossbe, a rdurre n modo generale le emsson e l mpatto sull ambente nel suo complesso, occorre tenere conto n partcolare degl element cu all allegato per: IV del decreto legslatvo n. 59 del s ntende 1) tecnche: sa le tecnche mpegate sa le modaltà progettazone, costruzone, manutenzone, eserczo e chusura dell mpanto; Pano Montoraggo I 2) sponb: le tecnche svuppate su una scala che ne consenta l applcazone n conzon economcamente e tecncamente valde nell ambto del pertnente comparto ndustrale, prendendo n consderazone cost e vantagg, npendentemente dal fatto che sano o meno applcate o prodotte n ambto nazonale, purché possa averv accesso a conzon ragonevol; gestore 3) mglor: le tecnche pù effcac per ottenere un elevato lvello protezone dell ambente nel suo complesso. requst controllo delle emsson, che specfcano, n conformtà a quanto e Controllo (PMeC) sposto dalla vgente normatva n matera ambentale e nel rspetto delle lnee guda cu all artcolo 4, comma 1, la metodologa e la frequenza msurazone, la relatva procedura valutazone, nonché l obblgo comuncare all autortà competente dat necessar per verfcarne la conformtà alle conzon autorzzazone ambentale ntegrata ed all autortà competente e a comun nteressat dat relatv a controll delle emsson rchest dall autorzzazone ntegrata ambìentale, sono contenut n un documento defnto Pano Montoraggo e Controllo che è parte ntegrante della presente autorzzazone, cu all artcolo 4, comma Il PMC stabsce, n partcolare, nel rspetto delle lnee guda 1 e del decreto cu all artcolo 18, comma 2, le modaltà e la frequenza de controll programmat cu all artcolo 11, comma 3. Il PMeC vene redatto facendo rfermento a seguent document: 1. Guda alla compazone della domanda autorzzazone ntegrata ambentale rev. Feb. 06 prodotta dal MATTM; 2. BRef on the Genera Prncples of Montorng luglo 2003; 3. Lnee guda nazonal MTD sstem montoraggo; 4. Raccomandazone 2001/331/CE che stabsce spezon ambental negl stat membr crter mnm per le 5. Istruzon per la redazone del Pano Montoraggo e Controllo documento approvato nella seduta del 30/01/2006 dal Comtato Coornamento tecnco della regone Toscana 3 35

9 - - R XLI Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 Uffc presso sono depostat qual procemento e depostat presso l Assessorato Ecologa, I document e document mpant, ancorché n n gl att nerent l Uffco controll sull mpanto sono Inqunamento e gran va delle Magnole 6/8, Modugno va non esaustva, sul sto http// fne della consultazone del pubblco. (BA) e sono pubblcat, al Valor Lmte La massa d nqunante espressa n lvello n o Emssone (VLE) concentrazone ovvero superat uno pù pero rapporto a determnat parametr specfc, un emssone che non possono essere tempo. I valor lmte essere fssat anche per determnat grupp, famgle o categore segnatamente quelle cu all allegato III del decreto legslatvo la emssone possono n. sostanze, 59 del PARTE INTRODUTTIVA 2.1 Att normatv cu s è presa vsone Vsto decreto legslatvo 18 febbrao 2005, n. 59 Attuazone ntegrale della rettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrata dell nqunamento e s.m..; vsto vsto DM Ambente del 29 gennao 2007 D.lgs. 18 febbrao 2005, l nvduazone e l utzzazone delle mglor tecnche sponb, vetro, frtte vetrose e prodott ceramc, con cu venvano recepte decreto 19 apre 2006, recante domande sulla GU vsto l artcolo n. 3 n. n le calendaro delle scadenze per 59 matera BREFs la Lnee guda per fabbrcazone settore; presentazone delle autorzzazone ntegrata ambentale all autotà competente statale pubblcato 98 del 28 apre 2006; 59/2005, che prevede che l autortà competente rasc l autorzzazone ntegrata ambentale tenendo conto de seguent prncp del D.Lgs. devono essere prese n non partcolare s le n. le opportune msure mglor tecnche sponb; devono verfcare fenomen deve essere evtata 1997, n. la produzone rfut, n 22, e successve mofcazon; prevenzone dell nqunamento, applcando nqunamento sgnfcatv; a norma del decreto legslatvo caso contraro rfut 5 sono recuperat febbrao ove cò sa tecncamente ed economcamente mpossbe, sono elmnat evtandone e rducendone l mpatto sull ambente, a norma del medesmo decreto legslatvo 1997, n. 22; l energa deve essere utzzata devono essere prese conseguenze; deve essere evtato qualsas rscho le n modo effcace; msure necessare per prevenre nqunamento al gl 5 o, febbrao ncdent e lmtarne le momento della cessazone 435

10 RIONE PUCLJA Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 defntva delle attvtà e vgente n matera bonfche e rprstno ambentale; sto stesso deve essere rprstnato a sens della normatva vsto l artcolo 8 del D.Lgs. n. 59/2005, che prevede che l autortà competente possa prescrvere l adozone msure pù rgorose quelle ottenb con le mglor tecnche sponb qualora cò rsult necessaro per nspetto delle norme qualtà ambentale; vsto noltre l artcolo 7, comma 3, secondo perodo, del D.Lgs. n. 59/2005, a norma del quale valor lmte emssone fssat nelle autorzzazon ntegrate non possono comunque essere meno rgoros quell fssat dalla vgente normatva nazonale o regonale. vsto La Delbera G.R. n de 19 settembre 2006 Decreto legslatvo 18 febbrao 2005, n. 59. Attuazone ntegrale della Drettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrale dell nqunamento. Invduazone della Autortà Competente. Attvazone delle procedure tecnco ammnstratve connesse. vsto La Delbera GR. n. 482 del 13 apre 2007 Decreto legslatvo 18febbrao 2005, n. 59. Attuazone ntegrale della Drettva 96/61/CE relatva alla prevenzone e rduzone ntegrale dell nqunamento. Dffermento del calendaro per la presentazone delle domande per rasco dell Autorzzazone ntegrata Ambentale, relatvamente agl mpant cu all allegato a parzale mofca della D.G.R. n de 19/09/2006. I, vsto La Determnazone del Drgente del Servzo Ecologa della Regone Pugla n. 58 del 05 febbrao 2007 Costtuzone delle Segretere Tecnche. Vsto La L. 24 1/90 Nuove norme n matera procemento ammnstratvo Vsto vsto e rtto accesso a document ammnstratv e s.m.. l D.Lgs. 152/06 Norme n matera ambentale e s.m.ì.; DL. 180 de 30 ottobre 2007 Dffermento de termn n matera autorzzazone ntegrata ambentale e norme transtore, convertto con Legge del 19cembre 2007, n. 243 Vsto La L.R. n. 17 del 14 gugno 2007 Dsposzon n campo ambentale, anche n relazone al Vsto decentramento delle funzon ammnstratve n matera ambentale DM Ambente del 29 gennao 2007 D.lgs. 18 febbrao 2005, n. 59 Lnee guda per l nvduazone e l utzzazone delle mglor tecnche sponb, n matera fabbrcazone vetro, frtte vetrose e prodott ceramc, con cu venvano recepte le BREFs settore; 2.2 Document esamnat ed attvtà svolta Esamnata la domanda autorzzazone ntegrata ambentale e la relatva documentazone tecnca allegata presentata n data 11 cembre 2006 con prot. n , della socetà Manfredona Vetro S.p.A., con sede legale n Monte Sant Angelo (FG), relatva all mpanto 1PPC ubcato n Monte Sant Angeo, SS. 89 km , Loc. Chusa del Barone Frazone Maccha; revato che n data 29 cembre 2006, con nota prot. n , venva trasmesse da parte de 535

11 0 RFGIONE PU la Area poltche per lambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 Gestore ulterore documentazone, come gà antcpato n fase presentazone della domanda; revato che In data 3 gennao 2007, con nota prot. n. 0091, la Regone Pugla rchedeva ulterore documentazone ntegratva a fn dell struttora AIA; revato che n data 6 marzo 2007, prot. n venva trasmessa alla Regone Pugla la documentazone ntegratva; revato che In data 19 marzo 2007, con prot. n. 4615, venva comuncato, da parte della Regone Pugla l avvo del procemento; revato che In data 28 gugno 2007, s è tenuta presso la Provnca Bar la Segretera Tecnca; revato che In data 4 luglo 2007 s è tenuta la prma Conferenza Servz preseduta dal Drgente ng. Gennaro Rosato; revato che In data 31luglo 2007 con nota prot. n , è stato trasmesso a tutt gl Ent convolt nel procemento ed alla Dtta verbale della revato che In data 2 maggo 2007, con prot. n , IO Conferenza Servz del 04/07/2009; Gestore ha comuncato alla Regone Pugla che ha dato luogo alla pubblcazone su un quotano a ffusone regonale/nazonale dell annunco cu all art. 5, comma 7 del Dlgs. 59/05; revato che In data 27 settembre 2007, con prot. n , la Dtta ha trasmesso la documentazone ntegratva rchesta n sede prma Conferenza Servz; revato che In data 20 ottobre 2009 s è svolto S.pA., convocato con nota prot. n del 09/10/2009; sopralluogo congunto presso la Manfredona Vetro revato che In data 11 novembre 2009 con prot. n. 917 del 27/01/2010, la Dtta ha trasmesso la documentazone ntegratva rchesta n sede sopralluogo, comuncando altresì la mofca della propra ragone socale da Manfredona Vetro S.pA. a Sangall Vetro Manfredona SpA.; revato che In data 15 cembre 2009 s è tenuta la con nota prot. n del 27 novembre Conferenza Servz, regolarmente convocata revato che In data 16/12/2009 con prot. n è stato trasmesso a tutt gl ent convolt nel procemento ed alla Dtta verbale della 11 Conferenza Servz; revato che In data 27/01/2010 con prot. n. 915 è stata trasmessa, da parte della Dtta ulterore documentazone ntegratva rchesta n sede 110 Conferenza Servz; VISTO VISTO Il parere/nota della Provnca Fogga, propro prot. n dell 1/01/2010 n cu s rtene che la documentazone presentata dalla Dtta è esaustva e s esprme parere favorevole; Il parere favorevole dell ARPA Pugla, acqusto nel corso della CdS del 15/12/2009; 635

12 F NL LI Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Sangall Vetro Manfredona S.p.A. - Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) -Fasc. n IDENTIFICAZIONE DELL IMPIANTO denomnazone Sangall Vetro Manfredona S.p.A. da compare per ogn attvtà IPPC: coce IPPC 1 L coce NOSE-P 2 cocenace 26! 3 L j coce ISTAT Impant per classfcazone IPPC destnat alla produzone classfcazone NOSEP,.. 2 classfcazone NACE classfcazone ISTAT. fusone > la Fabbrcazone cemento, fbre fabbrcazone del vetro compres quell 20 ton/g fbre vetro con capactà gesso, asfalto, calcestruzzo, vetro, matton, pastrelle o prodott ceramc (Industra de prodott mneral che comporta.. process 3 Produzone combustone) Fabbrcazone prodott mneral non metallc vetro pano Lavorazone e trasformazone del vetro pano. fthangal Vetro Lea S.p.A, ragone socale g5995 Vedere allegato I l).l ( lasshcazone standard huropea delle font emssone (Dec. 2000/479/C[/) (lassfcazone standard europea delle attvtà economche (defnzone mpresa adottata dalla Commssone del 2 3/07/96 rchamata nel Reg. CL 70/2000) 7 35 l: comuncazone n 96/(

13 Localtà REGIONE PL GLIA. Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Sangall Vetro Manfredona S.p.A. Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 Iscrzone al Regstro delle mprese presso la C.C.I.A.A. Fogga n Inrzzo dell mpanto comune [ MONTE SANT ANGELO prov. frazone o localtà SS. 89 km. 162,250 - vaencvco j_fg CAP [ Chusa del Barone - Frazone Maccha telefono [Th fax e ma g sangaiisangagroup com coornate geografche Longtune E Lattune N Sede legale (se versa da quella dell mpanto) comune SUSEGAGNA prov. TV CAP frazone o localtà va e n. cvco Lva Coneglano 75/G telefono j fax e-ma Partta IVA O58J Responsabe legale nome GIORGIO cognome SANGALLI nato a CONEGLIANO prov. (TV) 05/07 /1933 resdente a j_conegliano prov. (TV) CAP J va e n. cvco CAPPUCCINI, 3 - EI telefono fax e-ma coce fscale Referente IPPC L SN GG RG3 3L C nome GIACOMO cognome SANGALLI telefono L J nrzzo uffco (se verso da quello fax J e-ma gsangaiimanfredonavetrot dell mpanto) - superfce totale m volume totale m superfce coperta m sup. scoperta mpermeabzzata m Responsabe tecnco [ GIACOMO SANGALLI Responsabe per la scurezza MICHELE CASTIGLIEGO Numero totale addett

14 RL O L Area polbche per l ambente, I le ret Lu e la gualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc.n.8 Turn dì lavoro 1 - dalle 06 alle 2- dalle alle 22 dalle 22 alle 06 dalle 08 alle 17 Peroctà dell attvtà tutto l anno gen feb mar apr mag gu Anno DEDDE d nzo dell attvtà lug ago set J ott nov E c - Anno dell ultmo amplamento o rstrutturazone Data presunta cessazone attvtà 4. INQUADRAMENTO URBANISTISTICO, TERRITORIALE, IDROGEOLOGICO. Foglo Partcelle Destnazone urbanstca Vncolo I crtctà Comune Monte Sant Angelo, foglo n D/7 Area ex Enchem 5. AUTORIZZAZIONI IN INTEGRATA AMBIENTALE POSSESSO E CONSIDERATE NELL AMBITO DELL AUTORIZZAZIONE Settore nteressato Numero autorzzazone Data emssone Ente competente Norme dì rfermento Note e consderazon sost, da AIA (sln) Ara Dr. 16 dei dei prot. Regone Pugla DPR 203/88 Autorzzazone alle emsson atmosfera ntero mpanto n Sì 935

15 Cd 1 Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana J( D.Lgs. Sangal Vetro Manfredona S.p.A. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 decr. autorzzatvo n DECOI 3!RAS2005 Mm. Ambente DL. n. 273/2004 Autorzzazone gas serra No Acqua prot. n dei 19/ n. 1943/15/RG del Prov. Fogga D.lgs. 152/99 prov. Fogga art. 124 D.lgs. 152/2006 Scanco a mare delle acque meteorche lavamento su superfc ext stabmento scanco a mare delle acque reflue rnvenent dagl stabment ndustral de consorzat, st n agro Monte Sant Angelo area ex Enchem Sì Sì prot dei 4/ Provnca Fogga art. 31 e 33 D.lgs. 22/97 scrzone regstro provncale per l eserczo attvtà recupero rfut (CER ) Rfut prot del Provnca Fogga art. 27 e 28 D.lgs. 22/97 autorzzazone all eserczo dell mpanto recupero delle polver dervant dal trattamento de fum Sì Energa VIA. 0. n. 4 dei 22/ Regone Pugla Esclusone procedura dì VIA prot. Contratto d Area I633IARSIDIIR Bonfche Mnstero dell ambente Manfredona dei 27101/2000 Certfcazone snqunamento terren n No No EMAS ISO SGS Itala ISO 14001:2004 No Rscho Inceno pratca n Mnstero dell Interno Comando Provncale Fogga D.M Certfcato Prevenzone Incen No ( ) ferma restando la possbtà a del D.lgs. 152/2006. utzzare successvamente le procedure prevste dagl art. 214 e 216 lo 35

16 Dcembre Dcembre RFGI NE. PUGLIA Area poltche per Iambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Sargall Vetro Manfredona S.p.A. Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n DOCUMENTI PROGETTUALI ACQUISITI DURANTE IL PROCEDIMENTO ISTRUTTORIO. Gennao2010 Numero Ttolo Data emssone o rfermento ultma revsone Schede Identfcazone dell mpanto 2006 Relazone tecnca (copa frmata trasmessa a Gennao 2010) Dcembre 2006 All. 2 Estratto mappa catastale Dcembre2006 All. 3.1 Stralco PRG Dcembre2006 All. 4 Planmetra mpanto e aree Dcembre 2006 All. 5 Emsson Dcembre 2006 All. 5 (sc) Emsson_dettaglo_ Dcembre 2006 All. 5 (sc) Emsson_dettaglo_2 Dcembre2006 All. 5 (sc) Emsson_dettaglìo_ All. 6 Acque lavamento Dcembre 2006 AlI. 6 (sc) Acque processo Dcembre2006 All. 7 Planmetra sorgent sonore Dcembre 2006 All. 10 Planmetra Depost matene prme ed ausare-prodott nterme-rfut Dcembre 2006 All. 11 MUD anno 2005 Dcembre 2006 All. 13 Sntes non tecnca (copa frmata trasmessa a Gennao 2010) Dcembre 2006 Pano Montoraggo e Controllo Novembre 2009 Certfcato ISO :2004 Gennao 2010 Coornate punt scarco Gennao 2010 All. nt. 3 n. Pano Montoraggo e Controllo secondo lnee guda ARPA Gennao2010 AH. nt. 3 n. 2 Programma Ambentale Genno 2010 All. nt. 3 n 3 Comuncazone prov. FG su mpanto recupero calore Gennao 2010 All. nt. 3 n. 4 copa stralco verbale assemblea generale straornara Gennao 2010 All. mt. 3 n 5 copa msura camerale (cambo nome: Manfredona Vetro S.p.A. Sangall Vetro Manfredona SpA.) AlI, - NB: Gl orgnal de document progettual consegnat dal proponente sono parte ntegrante del presente provvemento. I document progettual e gl adempment prevst da precedent procement, assorbt dal presente provvemento, s rtengono approvat

17 RESI )NE PUGLI Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana D.lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Sangall Vetro Manfredona S.p.A. Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n DESCRIZIONE SOMMARIA DEL PROCESSO PRODUTTIVO Il complesso s svuppa su una sere capannon prncpal che compongono le fas lavoratve dell mpanto per la produzone vetro pano con procemento fabbrcazone float ed una lnea per la produzone vetro stratfcato. Produzone vetro float Gl mpant costtuent la lnea float sono forno fusone; bagno float; gallera rcottura; lnea taglo; lnea recupero rottame. Attorno a quest vengono poszonat tutt servz ausar costtut dalle lnee scanco e stoccaggo delle matere prme, da s della composzone, dagl mpant trattamento, dalle central tecnche e quant altro necessano al funzonamento dell mpanto. La lnea produzone composta da forno bagno e rcottura s svuppa su una lunghezza crca 282 metr, e termna con la lnea taglo nserta nel magazzno del prodotto fnto. A servzo retto della produzone vengono realzzat gl stoccagg per le matere prme (s e depost per sabba, soda, dolomte) ed deposto del vetro rottamato. Stoccaggo e composzone matere prme Lo stoccaggo delle matere prme avvene n 10 su vertcal (Ml). Sono dotat nastr trasportator per l almentazone e sstem scarco automatzzat. La composzone avvene meante un mpanto tecnologco (M2) composto da una sere s affancat che raccolgono tutte le matere prme ed rottame provenente da parch. Controllat da un sstema completamente automatzzato, prodott vengono prelevat, pesat, opportunamente mscelat e da qu nvat, tramte una lnea aerea protetta, al forno. Tutto sstema è contenuto con pannell n lamera al fne mpere l emssone pulvscolo. La lnea trasporto al forno è un nastro trasportatore aereo che collega reparto composzone con forno e permette trasfermento delle matere prme ed suo nfornamento. Corre ad un altezza mnma 5 metr dal terreno ed è completamente chuso per mpere la fuoruscta pulvscolo. Forno fusone (M3) Capannone ndustrale della larghezza m 40 e lunghezza m 54. Il forno fusone è l mpanto n cu s realzza la fusone della mscela vetrfcabe nfornata, l omogenezzazone della massa fusa, suo conzonamento termco e la sua colata nell mpanto formazone del nastro vetro. Essenzalmente è costtuto da una vasca n materale refrattaro, lunga crca 50/60 metr, larga da 8 ad 11, e profonda 1100/1300 mm. Su questa nsstono le sovrastrutture copertura e collegamento con rgenerator del calore, quest ultmì a camera unca o a sezon separate. 1235

18 D.Lgs. Sangal Vetro Manfredona S.p.A. F CI JC I Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n.8 Un sstema condott collega la base de rgenerator con la cmnera emssone de prodott della combustone n atmosfera. Ne collegament tra le sovrastrutture del forno ed rgenerator (ports), sono allocat brucator del combustbe. Dalla nfornatrce, la composzone vene scarcata nel forno fusone, un sstema msura e controllo del lvello dosa nelle quanttà opportune le mescole nel fomo. Il forno è tpo a bacno, potenza termca 45 MW, con brucator trasversal ed nettor sottoporta; nella prma parte tale forno avvene la trasformazone della mescola vetrfcabe n pasta vetro (processo fusone). Il forno è dotato sstema recupero calore tpo rgeneratvo. Il combustbe usato dal brucatore è gas metano e solo n caso nterruzone accdentale del gas metano vene utzzato gasolo. Bagno float (M4) Capannone ndustrale della larghezza m 28 e lunghezza m 84. Il bagno foat è l mpanto preposto alla formazone del nastro vetro nelle sue component larghezza e spessore ed è posto mmeatamente a valle nel processo, rspetto al forno. S tratta una vasca, n carpentera metallca, della lunghezza 70 m, larga crca 8 m nella sua zona calda e 5 m n quella fredda, della profontà 400 mm, Tutta la sua superfce nterna è rvestta materale refrattaro sco allumnoso blockng, n blocch alt 300 mm. ancoratì, con trant metallc, alla superfce metallca. Sulla vasca ìnsste una copertura della geometra, n carpentera metallca alta crca 2 m, sospesa, con un sstema trant ancorat alla struttura sostegno, che ne consentono suo poszonamento n altezza. Il pano superore del blockng della vasca contene letto stagno fuso, dello spessore crca 70 mm. e del peso crca 200 ton (varabe n funzone delle menson del bagno) per la formazone del nastro vetro nelle sue component fsche qualtatve. stessa 13d1 35

19 EGI( NE Pt (LIA Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale SangaU Vetro Manfredona S.p.A. - Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 Nella sezone uscta (dross box), saldata all estremtà uscta della vasca, sono poszonat trascnamento ed al sollevamento del nastro dal pano contatto dello stagno. Un mpanto ventazone, a bassa prevalenza ed alta portata asscura, con una sere ffusor, superfce esterna della vasca, su cu sono poszonate oltre 100 termocoppe a contatto per temperatura superfcale esterna, Il bagno, cu scopo è quello trasformare rull lft out prepost al raffreddamento della revo e controllo della sua vetro fuso n un nastro perfettamente unforme a superfc pane e levgate, è costtuto da un letto stagno fuso n atmosfera nerte N2 al 95% crca e H2 al 5% crca. Nella parte fnale sono poszonat de raffreddator ad acqua che abbassano la temperatura del nastro vetro fno a crca 600 C n modo da solfcado per permettergl fuoruscre dal bagno e prosegure gallera rcottura. tragtto su una sere rull verso la Gallera rcottura (M5) Capannone ndustrale della larghezza m 18 e lunghezza m 144. Questo mpanto sovrntende alla rcottura del nastro vetro. S tratta un tunnel metallco poszonato all nterno un secondo nvolucro esterno cassonato da esso energcamente cobentato, che contene la rullera su cu scorre superore ed n quella nferore del tunnel, sono poszonat da opportun sstem ventazone. n carpentera metallca, e nastro vetro n uscta dal bagno. Nella parte fasc tuber al cu nterno passa l ara raffreddamento asprata Ognuno quest fasc è equpaggato con una valvola regolatrce del flusso ara, a monte del ventatore, che ne regola la portata. La rcottura consste n un trattamento termco del nastro vetro che consente elmnare le tenson nterne ed unformare le tenson superfcal n modo da rendere possbe delle seconde lavorazon. successvo taglo n lnea a crca 60 C e quell successv Controllo qualtà del vetro I controll prncpal sono due tp: a) n lnea b) fuor lnea Il controllo n lnea è realzzato da una macchna automatca collegata con pezzature e mnmzzare gl scart. Il sstema taglo n modo da ottmzzare le controllo fuor lnea è realzzato manualmente dagl operator che con l auso sofstcate apparecchature ottche e controll chmc danno ncazon alla produzone sulla tpologa e quanttà eventual fett rscontrat. Lnea taglo (M6) Capannone ndustrale con menson m 240 x m 176. All nterno tale capannone oltre alla lnea taglo sono nsert de fabbrcat secondar come l offcna meccanca, laboratoro chmco e controllo qualtà, gl uffc spezone e l nfermera. Il nastro, orma raggunta la temperatura crca 60 C, vene taglato nelle menson desderate per mezzo un sstema automatco n lnea taglo, trasporto e scarco. Carcatrc automatche provvedono ad un mpaggo delle lastre avent menson e caratterstche omogenee pronte per essere mballate catalogate e spete. L mpanto provvede al taglo ed alla rcezone de volum, taglat nelle msure lunghezza e larghezza rchest dal programma fabbrcazone. La lnea consta delle seguent sezon: taglo, troncaggo e rottamazone emergenza; l4 35

20 REGIONE PUGLIA Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc, n. 8 spezone automatca con mpanto scanner o laser; taglo longtunale su bor e sul nastro; taglo trasversale; troncaggìo trasversale; bordatura; scarcatrc per gran volum; scarcatrc per msure n larghezza macchna altezza compresa tra e 2,5 m.; frantumazone e trasporto a deposto del rottame. Lnea dì recupero del rottame (M7) Il rottame è materale che rsulta dalla sbordatura del nastro, dalle perte per camb fabbrcazone, dalla fettostà e dalla manpolazone del prodotto. Può essere nutzzato subto nel processo fusone oppure stoccato nell apposto magazzno e da questo rpreso ed nvato al forno. In un cantnato, sotto la lnea taglo, scorre un nastro trasportatore che raccogle e convogla questo materale, da punt caduta e frantumazone, a quell stoccaggo e utzzo. Data la sua natura altamente polverulenta, specalmente nelle sezon frantumazone e caduta, tutto lo svuppo del trasporto e presa, è equpaggato con un sstema captazone e ftraggo delle polver. La lnea trasporto, n prossmtà delle tramogge carco del forno, è equpaggata con uno o pù apparecch deferrzzator e per materal non ferros, per la captazone dì que materal estrane che, accdentalmente, potrebbero entrare nel cclo, Sstema raffreddamento (M8) Il sstema raffreddamento ad acqua è tpo a crcuto aperto (a rcrcolo acqua) con contatto atmosferco per rdurre al mnmo consum acqua. Tale sstema almenta macchne od apparecchature per la lavorazone od L mpanto è costtuto da: var crcut asservt soprattutto alle part calde del forno e del float dove vengono ntrodotte controllo. una vasca acqua raffreddata (32 C) da dove vene prelevata da pompe vertcal; 3 pompe elettrche (una rserva) ed una pompa esel ( emergenza) da 400 m3/h, che nvano l acqua alle utenze; una torre pezometrca che garantsce 30 mm autonoma n caso mancanza energa elettrca; tubazone nvo e rtorno per gravtà all mpanto raffreddamento; una vasca raccolta acqua calda (40 C) rtorno dalle utenze; 3 pompe elettrche (una rserva) da 400 m3/h che nvano l acqua alle torr evaporatve; 3 torr evaporatve da 400 m3/h vasca acqua raffreddata da cu rprende ( una rserva) che raffreddano l acqua (40 C -> 32 C), la quale rcade nella crcolo. L acqua rentegro vene ftrata (n ftro a sabba) ed addolcta (n 2 addolctor) per evtare ncrostazon del crcuto Sono prevste n 2 pompe da 100 m3 per l nvo dell acqua agl addolctor e agl altr us ndustral dello stabmento. 5 35

21 R NE ULJ Area poltche per rambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n. 8 FASI DEL PROCESSO L mpanto Float è composto pncpaimente dalle seguent sezon: sstema sstema forno fusoro; bagno sstema gallera controllo sstema sstema sstema scarco e stoccaggo delle matere prme; dosaggo e mescolazone delle matere prme; stagno (Float); produzone atmosfera nerte; rcottura; servz ausar; sstema qualtà del vetro; taglo del nastro contnuo vetro; confezonamento del prodotto fnto e spezone; recupero del rottame; supervsìone e controllo. l6 35

22 REGIONE PUGLIA Area poltche per lambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrato Ambentale Sangall Vetro Manfredona S.p.A. - Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fosc.n,8 Flusso del processo produttvo vetro float E_INrZEZ DEEZEZ I L OUTPUT ENERGIA ELETTRICA Ml M2 M3 PESATURA MATERIE PRIME MISCELAZIONE FUSIONE 4 RECUPERO ROTTAM E M7 EMISSIONI IN ATMOSFERA N2;H2; S0 RISORSE IDRICHE M4 M5 PORMATLIRA, 1DAENTO SCARICO ACQUE (rfuto) M6 RIFIUTI MATERIALI PER IMBALLO ISPEZIONE ED IMBALLO SPEDIZIONE PRODOTTO FINITO Produzone vetro lamnato In prossmtà del magazzno prodott fnt, collegato allo stesso meante passaggo coperto, è ubcato reparto per la produzone del lamnato che occupa un area m2. È questo un reparto seconda lavorazone che, partendo dal vetro pano prodotto dalla lnea float, produce vetro lamnato tpo blndato, antsfondamento e scurezza. La lnea produzone nza con la zona carco delle lastre che vengono portate n prossmtà delle due carcatrc meante partcolar carrell movmentazone cavallett vetro. Con due tela rbaltab, ncemerat su un lato della lnea e provvst opportune ventose s provvede al prelevamento delle sngole lastre rettamente da cavallett sulla lnea Per mezzo rull provvst opportuno sstema trasmssone moto le lastre avanzano fno alla fase lavaggo dove per 1735

23 RE NE I L1 Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG)-Fasc. n. 8 mezzo facce. una lavatrce Successvamente (MO). Detta sala, le al (M9) lavorazone, una aacente Il prncpo provvsta lastre per mezzo cu nterno la deposto del spazzole vengono nvestte da gett d acqua e pulte perfettamente appost ventator vengono ascugate ed entrano qun nella sala temperatura, l umtà e PVB la (polvnbutrrale) ed nfne polverostà sono controllate, un area s srotolamento del n PVB. compone accoppamento delle lastre è molto semplce: vene creato un sandwch formato da lastra PVB srotolato steso e taglato a msura della lastra, ultenore lastra numero e dello spessore de (scurezza,antsfondamento, blndato). Il fogl PVB s determnano le vetro. In caratterstche pacchetto sandwch così creato esce dalla sala clmatca e passa all nterno vene sottoposto ad una temperatura contrappost, chamat mangan (M), che comprmono formates e permettendo noltre una prma fase Dopo la manganatura funzone del numero lastre (due entrambe le lamnazone un area vetro, foglo o pù) del resstenza del vetro stratfcato prodotto un forno a resstenze elettrche dove 200 C. Sa all ngresso che all uscta del forno sono poszonat de eventual bolle adesone del PVB pacchetto permettendo l elmnazone al vetro. vetro vene scarcato meante apposto cavalletto e qun a mezzo rull ara un trasportatore a cuscno d ara, vene portato all nterno dell autoclave (M12) dove subrà un cclo 170 C.. Questa operazone permetterà l ndurmento e cnque ore con una sovrapressone la 10 bar ed una temperatura perfetta adesone del PVB alle lastre, nonché l elmnazone della opactà dovuta Termnato spezone e cclo convoglate verso trattamento autoclave sempre meante cavalletto e trasportatore pneumatco taglo. Vengono qun controllate nel banco taglo, dove banco allo scarco del prodotto fnto ed al la al PVB, le durata varabe tra le tre e lastre vengono carcate sulla lnea controllo qualtà meante spezone vsva e qun lastra vene taglata trasversalmente nelle menson rcheste. Infne confezonamento secondo quanto rchesto dal clente. s le procede FASI La DEL produzone PROCESSO lamnato s carco delle lastre lavaggo; assemblaggo nella sala manganatura; formatura controllo sstema n servz ausar. autoclave; compone delle seguent fas: vetro pano; qualtà del vetro; lamnazone; confezonamento del prodotto fnto e spezone; l8 35

24 LI I UGL Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana D.Lgs. Sangal Vetro Manfredona S.p.A. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n.8 Flusso del processo produttvo vetro lamnato EEzZ CICLO VETRO PIANO PVB M9 MO SCARICO ACQUE (rfuto) ENERGIA ELETTRICA M ENERGIA TERMICA MATERIALI PER IMBALLO M 2 RIFIUTI PRODOTTO FINITO Magazzn e La superfce questa sezone è suffcente allo stoccaggo almeno 40 gorn produzone. Il magazzno è provvsto della relatva mpantstca conzonamento dell atmosfera, sotto profo termco e del contenuto n umtà, al fne prevenre fenomeno dell ossdazone del vetro stoccato. Le movmentazon avvengono per mezzo mezz mob su ruote tutt almentat elettrcamente e sono relatve prncpalmente alle seguent attvtà: trasporto del vetro n lastre prodotto dalla lnea al magazzno deposto; trasporto del rottame vetro sempre prodotto dalla lnea, dal deposto all aperto a sos stoccaggo per la remmssone nel cclo produttvo; trasporto macchne o part macchne dalla lnea produzone alle offcne per la corrente manutenzone; trasporto delle matere phme da depost a terra a sos stoccaggo; trasporto materal adtv o lubrfcazone a var punt della lnea ove necessaro. Capactà produttva totale del IPPC L mpanto opera a cclo contnuo, 24 ore su 24, 365 gorn all anno. La capactà produttva massma possbe per questo tpo mpanto è t/anno, susseguente stoccaggo spezone complesso 1935

25 - - ZEGIONE PUCI la Area poltche per l ambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo(FG) - Fasc. n. 8 PRODOTTO Vetro foat Vetro lamnato CAPACITÀ PRODUTTIVA DELL IMPIANTO CAPACTÀ DI PROGET tlgorno t/anno t/gorno tlanno Matere prme ed nterme VETRO FLOAT Le matere prme utzzate sono le seguent: sabba scea; carbonato soo; dolomte; calcare; solfato soo; feldspato o Vtrte; ossdo ferro; rottame vetro (autoprodotto dall mpanto stesso come recupero). VETRO LAMINATO Le matere prme utzzate sono le seguent: vetro pano; fogl PVB (polvnbutrrale); Le matere prme utzzate sono rportate n tabella con l ncazone delle quanttà annue mpegate: Attvtà IPPC ornehate1 Matera prma o NON IPPC ano Sabbascea Soldopulv. 622,22 Carbonato soo Soldo pulv. 193,76 Dolomte Soldo pulv. 161,051 Calcare Soldo pulv. 19,47 Solfato soo Soldo pulv. 7,24 Feldspato Soldo pulv. 31,5 Ossdo ferro 31,8 Rottame vetro Soldo 149,87 Azoto Nm3 - Soldo pulv. 0,15 Gassoso 63579,5 Nmc/t 20 35

26 Area poltche per l ambente, a t le ret e la qualtà urbana D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Sangall Vetro Manfredona S.p.A. - Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fasc. n Idrogeno Nm3 estremamente Gassoso 3505,26 Nmclt nflammabe SO2 2,73 tossco Gassoso 0,013 Acdo clordrco 10,58 tossco, corrosvo Lqudo 0,05 Soda caustca 12,30 corrosvo Lqudo 0,058 Ipoclorto * mea degl ultm tre ann soo 13,79 corrosvo Lqudo 0,065 Stagno 4,68 Vetro pano PVB 1.100, Soldo pulv. 0,022 Soldo 1000,00 Soldo 23,00 Sostanze mpegate nel laboratoro e nelle manutenzon Sostanza Grass Duente Ol Acdo Laboratono UM Kg Ltr Ltr Ltr Consumo meo ultm ann 97, ,09 Materal per mballaggo Materale tonnellate I anno Legno 3.500,00 Cartone 100,00 Accao 80,00 PSE 2,80 * * stma degl ultm tre ann Stoccaggo Il sstema scolt su camon scarco e mnmzzare approvvgonamento può essere verso, a seconda della matena pma, ess possono arrvare opportuno sstema o n gran sacch va nave. Per ogn tpologa mmagazznamento che tenga conto de seguent fattor: le emsson polver; scurezza per evtare nqunamento de automazone del sstema per sì stoccaggo; soda, che rappresentano possono arrvare anche va mare. Per quest component, è qun necessaro uno stoccaggo La sabba e la la prodotto è stato realzzato gestone degl stoccagg e delle pratche ammnstratve. component a percentuale massa. pù un n stabmento alta nella composzone della mescola vetrfcabe, 21 35

27 REGIONE PUGLA Area poltche per lambente, le ret e la qualtà urbana Sangall Vetro Manfredona S.p.A. D.Lgs. 59/05 e sm -Autorzzazone Integrata Ambentale Untà produttva Monte Sant Angelo (FG) - Fascn.8 La sabba vene stoccata n appost sos, all nterno un efco decato denomnato Parco Sabba, da qu vene prelevata automatcamente e trasportata a mezzo nastr trasportaton, n appost su secondar per gornalero. fabbsogno La soda vene nvece stoccata ne s gornaler. Le altre matere prme, con qualsas mezzo esse arrvno, vengono rettamente stoccate n s gornaler per mezzo trasporto pneumatco o per mezzo nastr trasportator. Il rottame vetro utzzato n questo mpanto è solo quello autoprodotto a fne lnea, non vene mportato dall esterno per non compromettere la qualtà del prodotto fnale. Anch esso ha uno stoccaggo massa a terra con sstema rpresa non automatco (con pale meccanche) e nastr trasportator. Una parte esso è stoccato ne s gornaler da dove vene prelevato per essere aggunto alle altre matere prme della mescola. Da s stoccaggo gornaler, le matere prme sono prelevate automatcamente nelle quanttà necessare n base alla produzone scelta, e tramte nastr trasportator vengono scarcate n due mescolator. In quest due mescolatorì prodott vengono lavorat ed umfcat n modo da ottenere un composto omogeneo. La composzìone così ottenuta, vene trasportata, sempre con nastr trasportator, e mmessa nella macchna nfornatrce. La composzone è un mpanto completamente automatco, comandato e supervsonato a stanza dalla sala controllo della lnea Float. Le apparecchature all nterno della composzone od all nterno degl stoccagg massa sono dotate sstem abbattmento delle polver le qual, recuperate, vengono rutzzate nel cclo produttvo. Le lastre vetro pano sono mmagazznate nel magazzno prodotto fnto (capannone coperto) su appost cavallett. Il PVB è conservato arrotolato n rotol sempre all nterno dello stesso magazzno. Sabba scea Sos r rr 10 vertcal n cemento vertcal n metallo Carbonato soo Sos 2 vertcal n metallo Dolomte Sos Calcare Sos 1 1 vertcale n metallo 659 vertcale n metallo 118 Solfato soo Sos Feldspato Sos Ossdo ferro Sos vertcale n metallo 58 vertcale n metallo 272 vertcale n metallo 5 Rottame vetro Sos 2 vertcal n metallo area cementata Cumul scoperta Polvere recupero Sos 1 vertcale n metallo

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

L AUTORITÀ PER L ENERGIA ELETTRICA E IL GAS Delberazone 20 ottobre 2004 Approvazone delle condzon general d accesso e d erogazone del servzo d rgassfcazone d gnl predsposte dalla socetà Gnl Itala Spa (delberazone n. 184/04) L AUTORITÀ PER L ENERGIA

Dettagli

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No

Tipo materia ID P0 2000-2006. Misura/Azione ID. Privacy x Si. ID No Pubblicazione integrale ID Si x No EtON 33LIA A,a Pohtche per la Rqualfcazone, la Tutela e la Scurezza Ambentale e per l Attuazone delle Opere Pubblche Servzo Ecologa ATTO DIRIGENZIALE ORIGINALE Codfca adempment L.R.15/08 (trasparenza)

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2)

10-7-2009. GAZZETTA UFFICIALE DELLA REPUBBLICA ITALIANA Serie generale - n. 158. ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) ALLEGATO 1 (Allegato A, paragrafo 2) Indcazon per l calcolo della prestazone energetca d edfc non dotat d mpanto d clmatzzazone nvernale e/o d produzone d acqua calda santara 1. In assenza d mpant termc,

Dettagli

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa

PROTOCOLLO C'INTESA PER LA TUTELA E IL TRA: La Provincia di Avellino. Il Consorzio ASI di Avellino. La Società Irpiniambiente spa PROTOCOLLO C'NTESA PER LA TUTELA E L RSANAMENTO CELLA MEDA VALLE DEL "'''1.''' TRA: La Provnca d Avellno l Consorzo AS d Avellno La Socetà rpnambente spa l Comune d Atrpalda l Comune d Avellno l Comune

Dettagli

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB

Edifici a basso consumo energetico: tra ZEB e NZEB Edfc a basso consumo energetco: tra ZEB e NZEB Prof. Ing. Percarlo Romagnon Dpartmento d Progettazone e Panfcazone n Ambent Compless Unverstà IUAV d Veneza Dorsoduro 2206 30123 Veneza perca@uav.t Modell

Dettagli

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione;

Visto l articolo 117, comma sesto, della Costituzione; 22 28.10.2013 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 50 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 22 ottobre 2013, n. 59/R Modfche al regolamento emanato con decreto del Presdente della

Dettagli

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria

COMUNE DI SOLARUSSA- (OR) Area_Finanziaria_Tributaria Responsable del provvedmento fnale : Solnas Grazella - tel.0783/378206 - ragonera@comune.solaru sto Acquszone d ben e servz d Fnanzaro Trbutaro Grazella Solnas 0783-378206 ragonera@comune.solaru preventv

Dettagli

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri

Scelta dell Ubicazione. di un Impianto Industriale. Corso di Progettazione Impianti Industriali Prof. Sergio Cavalieri Scelta dell Ubcazone d un Impanto Industrale Corso d Progettazone Impant Industral Prof. Sergo Cavaler I fattor ubcazonal Cost d Caratterstche del Mercato Costruzone Energe Manodopera Trasport Matere Prme

Dettagli

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data

COMUNE DI SESTU. Vigilanza SETTORE : Deiana Pierluigi. Responsabile: DETERMINAZIONE N. 04/12/2015. in data COMUNE D SESTU SETTORE : Responsable: Vglanza Deana Perlug DETERMNAZONE N. n data 1926 04/12/2015 OGGETTO: Affdamento dretto alla dtta Racca Umberto & C. s.n.c. per la forntura d 6 chav elettronche per

Dettagli

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico

Efficienza energetica nelle PMI esempi di problemi tipici e possibili soluzioni per un risparmio economico ed energetico Opportuntà per le PMI d rsparmo economco ed energetco : dalla forntura alle buone pratche n azenda Effcenza energetca nelle PMI esemp d problem tpc e possbl soluzon www.europrogett.eu Effcenza energetca

Dettagli

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM)

TITOLO: L INCERTEZZA DI TARATURA DELLE MACCHINE PROVA MATERIALI (MPM) Identfcazone: SIT/Tec-012/05 Revsone: 0 Data 2005-06-06 Pagna 1 d 7 Annotazon: Il presente documento fornsce comment e lnee guda sull applcazone della ISO 7500-1 COPIA CONTROLLATA N CONSEGNATA A: COPIA

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO l AZENA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109~581 GROSSETO ~ Tel. 0564/485111 485551 C. Fsc. P. va 315940536 ELBERAZONE o 1 1 5 - ~ 2O M~R. 2012 N...EL... OGGETTO: "Nota dell'assessore al rtto alla Salute

Dettagli

impianti di prima pioggia

impianti di prima pioggia SHUNT ITALIANA TECHNOLOGY S.r.l. dvsone depurazone acque mpant d prma pogga un futuro per l acqua... 0867 CAPONAGO (MB) - Va G. Galle, - Tel. 0.95.96.6 - Fax 0.95.74..54 - dvacque@shunt.t - www.shunt.t

Dettagli

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana

COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) Atto N. 09 del 05 03 20ls. il giorno, qll-qgg il sottoscritto dott. Vito Montana @ @ COMI]Ntr DI BI]RGIO (PROVINCIA DI AGRIGENTO) D etermnazone del Respons able dell' are a frnanzara Atto N. 09 del 05 03 20ls OGGETTO: Determnazone delf mporto della cassa vncolata alla data del 3lll2l20l4

Dettagli

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O

n.49 del 24/O1 2014 O (i G E T T O REGIONE DEL VENETO AZIENDA UNITA LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 6 VICENZA DELIBERAZIONE n.49 del 24/O1 2014 O ( G E T T O Concessone n comodato duso gratuto per la durata d un anno alla Socetà Cooperatv a Socale

Dettagli

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE

Provinciadi Ravenna Ptazzadei Caduti per lalibertàt,2 / 4 IL DIRIGENTE Provncad Ravenna Ptazzade Cadut per lalbertàt,2 / 4 ff del 0310212 n 37 Pror,'rredmento 09-l t-07 2006t4t0 Classfcazone - AUTORIZZAZIONEATTIVITA' Dl GESTIONEDELL'IMPIANTO - LR 512006 Oggetto DLGS 15212006

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA PROVNCA REGONALE D MESSNA Regolamento per l'erogazone delle rsorse fnanzare agl sttut scolastc Artcolo 1 - Prncp, defnzon e norme general 1. l presente regolamento da attuazone all'art.3 della Legge 11

Dettagli

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV)

AVVISO PUBBLICO Costituzione di short list: Servizio di pulizie presso l Istituto di Ricerca Biogem s.c.ar.l. Via Camporeale, Ariano Irpino (AV) AVVISO PUBBLICO Costtuzone d short lst: Servzo d pulze presso l Isttuto d Rcerca Camporeale, Arano Irpno (AV) In esecuzone della Determna Presdenzale n. 15/103 del 10/09/2015, la Bogem Scarl ntende procedere

Dettagli

PROVIAMO A VERIFICARE SE...

PROVIAMO A VERIFICARE SE... PROVAMO A VERFCARE SE... CHECK llst PER la VERFCA DEL RSPETTO DE PRNCPAL OBBLGH N MATERA D SCUREZZA E SALUTE SUL lavoro (RF. PCCOL UFFC) Pago 1 d 7 S PRECSA CHE LA CHECK-L1ST D SEGUTO RPORTATA NON PUÒ

Dettagli

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1

* * * Nota inerente il calcolo della concentrazione rappresentativa della sorgente. Aprile 2006 RL/SUO-TEC 166/2006 1 APAT Agenza per la Protezone dell Ambente e per Servz Tecnc Dpartmento Dfesa del Suolo / Servzo Geologco D Itala Servzo Tecnologe del sto e St Contamnat * * * Nota nerente l calcolo della concentrazone

Dettagli

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITÀ URBANA SERVIZIO ECOLOGIA

REGIONE PUGLIA AREA POLITICHE PER L AMBIENTE, LE RETI E LA QUALITÀ URBANA SERVIZIO ECOLOGIA vsta vsta vste.1 REGONE PUGLA AREA POLTCHE PER L AMBENTE, LE RET E LA QUALTÀ URBANA SERVZO ECOLOGA Determnazone del Drgente del Servzo Ecologa NA dcl regstro delle determnazon Codce cfra: 089/DR/2010/00

Dettagli

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio

Servizi Urbanistica. > Pianificazione Generale Piano Regolatore Generale, Strutturale e Operativo Programma di Fabbricazione Regolamento Edilizio 2 Servz Urbanstca > Panfcazone Generale Pano Regolatore Generale, Strutturale e Operatvo Programma d Fabbrcazone Regolamento Edlzo > Panfcazone Settorale Pano Paesaggstco Pano Infrastrutturale Pano del

Dettagli

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11

McGraw-Hill. Tutti i diritti riservati. Caso 11 Caso Copyrght 2005 The Companes srl Stma d un area fabbrcable n zona ndustrale nella cttà d Ferrara. La stma è effettuata con crter della comparazone e quello del valore d trasformazone. Indce Confermento

Dettagli

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza

La tua area riservata Organizzazione Semplicità Efficienza Rev. 07/2012 La tua area rservata Organzzazone Semplctà Effcenza www.vstos.t La tua area rservata 1 MyVstos MyVstos è la pattaforma nformatca rservata a rvendtor Vstos che consente d verfcare la dsponbltà

Dettagli

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia

CIRCOLARE N. 9. CIRCOLARI DELL ENTE MODIFICATE/SOSTITUITE: nessuna. Firmato: ing. Carlo Cannafoglia PROT. N 53897 ENTE EMITTENTE: OGGETTO: DESTINATARI: DATA DECORRENZA: CIRCOLARE N. 9 DC Cartografa, Catasto e Pubblctà Immoblare, d ntesa con l Uffco del Consglere Scentfco e la DC Osservatoro del Mercato

Dettagli

A1 - IDENTIFICAZIONE DELL IMPIANTO

A1 - IDENTIFICAZIONE DELL IMPIANTO SCHEDA A INFORMAZIONI GENERALI A1 - IDENTIFICAZIONE DELL IMPIANTO denominazione Numero attività IPPC non IPPC Superficie coperta m 2 Indirizzo impianto Comune Codice Comune Provincia Codice Provincia Frazione

Dettagli

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari

COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provincia di Bari Allegato alla D.D. Area 3 - Terrtoro n 17 del 20.04.2009 COMUNE DI CASSANO DELLE MURGE Provnca d Bar DISCIPLINARE BANDO PUBBLICO PER L INCENTIVAZIONE DI INTERVENTI DI RECUPERO DELLE FACCIATE DI IMMOBILI

Dettagli

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl

Condizionamento srl. catalogo generale 2007. EV Condizionamento srl EV Condzonamento srl EV Condzonamento srl catalogo generale 2007 Magazzno, uffco commercale e ammnstratvo: Va Lucreza Romana, 65/m 00043 Campno (RM) Italy Tel +39 6 79320072 (6 lnee r.a.) Fax +39 6 79320078

Dettagli

1. DESCRIZIONE GENERALE

1. DESCRIZIONE GENERALE 1. DESCRIZIONE GENERALE 1.1 Premessa L ntervento oggetto della presente relazone tecnca rguarda l mpanto d rvelazone e segnalazone ncend da realzzare a servzo del locale archvo dell edfco scolastco sto

Dettagli

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9"* @y*d"-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1

/f*e*ékfu. utffi6úà/6r.** -r tèv {z l.e6ha. 6tro,gq ---4\ 9* @y*d-/%éé/ ,tr. Al Comune di Procida Via LibeÉà, L2-80079 Procida (NA1 Mod. 162 /f*e*ékfu utff6úà/6r.** DPARTMENTO PER LE RSORSE DRCHE DREZONE PER LA DFESA DEL MARE 6tro,gq Al Comune d Procda Va LbeÉà, L2-80079 Procda (NA1 % -r tèv {z l.e6ha @y*d"-/%éé/,tr 9"* ---4\ Oggetto:

Dettagli

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani

CITTA DI SALEMI Libero Consorzio Comunale di Trapani r " CTTA D SALEM Lbero Consorzo Comunale d Trapan 4 SETTORE "Ambente Protezone Cvle Servz Cmteral Edlza popolare Uffco Art.5 Patrmono" AVVSO CENSMENTO AMANTO (scadenza 20 maggo 2015) S avvsa la Cttadnanza

Dettagli

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008

La gestione della sicurezza nei cantieri edili: novità e criticità introdotte dal Titolo IV del Decreto Legislativo n. 81/2008 REGONE SCLA REGONE LAZO REGONE PEMONTE CONVEGNO NAZONALE SCUREZZA NE CONTRATT PUBBLC Problematiche e prospettive applicative Gestione della sicurezza nei lavori pubblici Palermo - 28 ottobre 2008 Palazzo

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE Mnstero dell Ambente e della Tutela del Terrtoro e del Mare MANUALE OPERATIVO PER IL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DEL PERSONALE INDICE 1. INTRODUZIONE 1.1. I RIFERIMENTI NORMATIVI 1.2. GLI OBIETTIVI

Dettagli

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Il Mnstro delle Infrastrutture e de Trasport VISTO l decreto legslatvo 30 aprle 1992, n. 285, come da ultmo modfcato dal decreto legslatvo 18 aprle 2011, n. 59, recante Attuazone delle drettve 2006/126/CE

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO ACQUISTO N.2 AUTOCARRI qt 35 CON VASCA RSU DA 5 MC E N.1 SCARRABILE qt 60 Art.1 OGGETTO L'appalto ha per oggetto la forntura d n. 2 autocarr massa q.l 35 cascuno completo

Dettagli

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE

PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE PROCEDURA VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE POTENZIAMENTO DELL IMPIANTO DI RECUPERO INERTI NON PERICOLOSI PROVENIENTI DA COSTRUZIONI E DEMOLIZIONI IN LOCALITA VAL DI MERSE D C B A EMISSIONE ITALCAVE s.r.l.

Dettagli

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio

Codice di Stoccaggio Capitolo 7 Bilanciamento e reintegrazione dello stoccaggio Codce d Stoccaggo Captolo 7 Blancamento e rentegrazone dello stoccaggo 7.4 Corrspettv per servz d stoccaggo L UTENTE è tenuto a corrspondere a STOGIT, per la prestazone de servz, gl mport dervant dall

Dettagli

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale.

Dove RF è la rendita catastale del fabbricato e f (RF ) la funzione che associa l indice economico del fabbricato alla rendita catastale. 4.4.2. Indc economc L ndce d natura economca, n base a quanto prevsto dalla lettera b), del comma 2 dell artcolo 36 della legge regonale deve essere rferto a reddt catastal rvalutat. S ha pertanto che:

Dettagli

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE PROCEDURA NEGOZIATA PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO DI IDEAZIONE E PROGETTAZIONE GRAFICA PER LA PUBBLICAZIONE E DIVULGAZIONE DELLE INIZIATIVE CULTURALI DELL'ERT ALLEGATO B REQUISITI DI ORDINE GENERALE

Dettagli

COMUNE DI SANTA VENERINA

COMUNE DI SANTA VENERINA COMUNE DI SANTA VENERINA Provnca Catana ORDINANZA SINDACALE n. 13 el 21 agosto 2014 OGGETTO: Mofca el calenaro raccolta porta a porta a partre a gorno 8 settembre 2014. PREMESSO che l Comune Santa Venerna

Dettagli

ARGOMENTI 1. 2. 3. 4. I

ARGOMENTI 1. 2. 3. 4. I ARGOMENTI 1. Defnzon 2. La classfcazone 3. Competenze e compt 4. I rfut assmlat 5. La raccolta dfferenzata 6. Il trattamento 7. La stablzzazone 8. Il codce CER 191212 9. La FOS 10. Il percolato INDICE

Dettagli

Verifica termoigrometrica delle pareti

Verifica termoigrometrica delle pareti Unverstà Medterranea d Reggo Calabra Facoltà d Archtettura Corso d Tecnca del Controllo Ambentale A.A. 2009-200 Verfca termogrometrca delle paret Prof. Marna Mstretta ANALISI IGROTERMICA DEGLI ELEMENTI

Dettagli

Soluzione esercizio Mountbatten

Soluzione esercizio Mountbatten Soluzone eserczo Mountbatten I dat fornt nel testo fanno desumere che la Mountbatten utlzz un sstema d Actvty Based Costng. 1. Calcolo del costo peno ndustrale de tre prodott Per calcolare l costo peno

Dettagli

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO

AZIENDA U.S.L. 9 di GROSSETO Azlendll... USl9 Grosseto AZENDA U.S.L. 9 d GROSSETO Va Cmabue 109-58100 GROSSETO - Tel. 0564/485111-485551 - C. Fsc. P. va 00315940536 DELBERAZONE DEL DRETTORE GENERALE DOT. DANELE TEST 290 ~ DEL 2 9

Dettagli

La contabilità analitica nelle aziende agrarie

La contabilità analitica nelle aziende agrarie 2 La contabltà analtca nelle azende agrare Estmo rurale ed element d contabltà (analtca) S. Menghn Corso d Laurea n Scenze e tecnologe agrare Percorso Economa ed Estmo Contabltà generale e cont. ndustrale

Dettagli

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013

N. ASÀ dei 1 9 HOV. 2013 PROPOSTA SETI. VI N r DEL REGISTRO PROPOSTE G.C DEL -J'k COMUNE DI AGRIGENTO VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. ASÀ de 1 9 HOV. 2013 OGGETTO Confermento resdu sold urban nella dscarca d

Dettagli

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI

L innovazione nella gestione della Qualità nelle PMI Centro essle Cotonero e bbglamento p L nnovazone nella gestone della Qualtà nelle PM La certfcazone come strumento d busness per le PM e le mcromprese 8 Novembre 2002 - ng. oberto Vannucc lcune notze recent

Dettagli

MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007. Sommario. Deliberazione Giunta regionale 26 giugno 2007 - n. 8/5018

MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007. Sommario. Deliberazione Giunta regionale 26 giugno 2007 - n. 8/5018 REPUBBLICA ITALIANA BOLLETTINO UFFICIALE MILANO - VENERDÌ, 20 LUGLIO 2007 3º SUPPLEMENTO STRAORDINARIO Sommaro Anno XXXVII - N. 147 - Poste Italane - Spedzone n abb. postale - 45% - art. 2, comma 20/b

Dettagli

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm)

RESISTENZA AL FUOCO PANNELLO IN LECAMIX (REI 120 spessore 8 cm) SpA con sede Legale e Ammnstratva Solgnano (PR) - 43045 Rubbano d Fornovo va Vttoro Veneto, 30 Tel. 0525 4198 - Fax 0525 419988 Part. VA e Cod. Fsc. 02193140346 Captale Socale euro 25.000.000,00 nt.vers.

Dettagli

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto

Scenari di frenata per il comparto elettrico: il nodo della valorizzazione del prodotto CRESME Scenar d frenata per l comparto elettrco: l nodo della valorzzazone del prodotto Il mercato elettrco rappresenta uno de pù nteressant compart economc del nostro paese, caratterzzato da profonde

Dettagli

AZIENDA PROFILO AZIENDALE. UFFICIO TECNICO ED UNITÀ PRODUTTIVE.

AZIENDA PROFILO AZIENDALE. UFFICIO TECNICO ED UNITÀ PRODUTTIVE. AZIENDA PROFILO AZIENDALE. 3S Saldature Specal Segrate Srl vene costtuta nel 1970. Sn dalle sue orgn, la Socetà s dedca alla progettazone e produzone d component ed apparecchature che trovano larga applcazone

Dettagli

consiglio Regionale della Campania

consiglio Regionale della Campania consglo Regonale della Campana Prot.n. 14872/A Al Sgnor Presdente della Gunta Regonale della Campana Va S. Luca, 81 NAPOLI A Presdent delle Commsson Conslar Permanent V e VI A Consgler Regonal Al Settore

Dettagli

Esempi di documentazione tecnica completa sottoposta ad accertamento documentale con esito positivo

Esempi di documentazione tecnica completa sottoposta ad accertamento documentale con esito positivo Appendce B (nformatva) Esemp d documentazone tecnca completa sottoposta ad accertamento documentale con esto postvo B.1 Generaltà La presente appendce fornsce alcun esemp d documentazone tecnca, relatv

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Modelli per la Logistica: Single Flow One Level Model Multi Flow Two Level Model Rcerca Operatva e Logstca Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentl Modell per la Logstca: Sngle Flow One Level Model Mult Flow Two Level Model Modell d localzzazone nel dscreto Modell a Prodotto Sngolo e a Un

Dettagli

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it

Soluzioni per lo scarico dati da tachigrafo innovativi e facili da usare. http://dtco.it Soluzon per lo scarco dat da tachgrafo nnovatv e facl da usare http://dtco.t Downloadkey II Moble Card Reader Card Reader Downloadtermnal DLD Short Range and DLD Wde Range Qual soluzon ho a dsposzone per

Dettagli

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale

Calcolo della caduta di tensione con il metodo vettoriale Calcolo della caduta d tensone con l metodo vettorale Esempo d rete squlbrata ed effett del neutro nel calcolo. In Ampère le cadute d tensone sono calcolate vettoralmente. Per ogn utenza s calcola la caduta

Dettagli

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative

POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Competitività BANDO PUBBLICO. Voucher Startup Incentivi per la competitività delle Startup innovative POR FESR Sardegna 2007-2013 Asse VI Compettvtà BANDO PUBBLICO Voucher Startup Incentv per la compettvtà delle Startup nnovatve ALLEGATO 3 PIANO DI UTILIZZO DEL VOUCHER STARTUP INNOVATIVE 2014 3. Pano d

Dettagli

Trigger di Schmitt. e +V t

Trigger di Schmitt. e +V t CORSO DI LABORATORIO DI OTTICA ED ELETTRONICA Scopo dell esperenza è valutare l ampezza dell steres d un trgger d Schmtt al varare della frequenza e dell ampezza del segnale d ngresso e confrontarla con

Dettagli

Macchine. 5 Esercitazione 5

Macchine. 5 Esercitazione 5 ESERCITAZIONE 5 Lavoro nterno d una turbomacchna. Il lavoro nterno massco d una turbomacchna può essere determnato not trangol d veloctà che s realzzano all'ngresso e all'uscta della macchna stessa. Infatt

Dettagli

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013)

Manuale di conservazione della Provincia di Verona (Articolo 8 DPCM 3 dicembre 2013) p_vr.p_vr.registro UFFICIALE.I.0045688.30-04-2014.h.13:15 Allegato alla determnazone organzzatva n. del PROVINCIA DI VERONA Settore drezone generale Servzo gestone nformatzzata de fluss documental e trattamento

Dettagli

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI

STRATIGRAFIE PARTIZIONI VERTICALI STRATIGRAFI PARTIZIONI VRTICALI 6. L solamento acustco: tecnche, calcol 2 Trasmssone rumor In edlza s possono dstnguere dfferent tp d rumor: rumor aere (vocare de vcn da altre untà abtatve, rumor provenent

Dettagli

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r

ARFAT Anerzci reqonaie P ft b r / ARFAT Anerzc reqonaie P ft b r doua Toscana Decreto del Drettore Generale N ) del Proponente:Dott. ssa Dan ela Masn Settore Provvedtorato Pubblctà/Pubblcazone: Atto soggetto a pubblcazone ntegrale (sto

Dettagli

Calcolo della potenza e dell energia necessaria per la climatizzazione di un edificio

Calcolo della potenza e dell energia necessaria per la climatizzazione di un edificio Calcolo della potenza e dell energa necessara per la clmatzzazone d un edfco Rcambo d ara Ø dsperson Rcambo d ara φ φ dsperson + φ rcambo d'ara φ dsperson ΣUS (t nt t est ) φ rcambo d'ara Σn V ρ ara c

Dettagli

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF.

NR.400/Ct2008t Y*g tpt12.2r4.27brs VOCE: DECRETO LEGISLATIVO 10 AGOSTO 2007, N. 154 DI ATTUAZIONE ALLA DIRETTIVA 2OO4III ICF. -- ["-_lci.',,"*i;* j L.---i1"1î_:_ - i ti{}il 4 Ír ;ì.,-l,'..* Dl PÉLTMNTO []E[.[-.,\. PUBtsl-lC.r\ SCtiF-g /,'f.a NREZT$NN CF,NTfuq,E NH,T,'T\{Mfffu\ZONE h ]ÈN,.A P{JL7,A }Hì".,LH FR(}}-iT'Ti:;ÍT.JJ

Dettagli

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche

Corso di Laurea in Scienze Giuridiche hoògoò UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA Facoltà d Gursprudenza Como Corso d Laurea n Scenze Gurdche Sede del corso: Como MANIFESTO DEGLI STUDI ANNO ACCADEMICO 2005/2006 Presentazone del Corso. Presso

Dettagli

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona

(TRECASTELLI) Provincia di Ancona Comune d CASTEL COLONNA Comune d MONTERADO Comune d RPE (TRECASTELL) Provnca d Ancona AWSO Con Legge della Regone Marche del 22 luglo 2013, n. 18, a decorrere dal 01 gennao 2014, e sttuto nella Provnca

Dettagli

InfoCenter Product A PLM Application

InfoCenter Product A PLM Application genes d un fra o Gestone de crcolazone dell'nformazone sa crcoscrtta entro Pdetermnat ambt settoral. L'ntegrazone de sstem e de odpartment azendal rchede nuove modaltà operatve, nuove t competenze e nuov

Dettagli

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari

Indicatori di rendimento per i titoli obbligazionari Indcator d rendmento per ttol obblgazonar LA VALUTAZIONE DEGLI INVESTIMENTI A TASSO FISSO Per valutare la convenenza d uno strumento fnanzaro è necessaro precsare: /4 Le specfche esgenze d un nvesttore

Dettagli

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA)

XXX.XX Ordinanza sulla contrassegnazione delle automobili nuove con l etichetta ambientale (Ordinanza sull etichetta ambientale, OEA) XXX.XX Ordnanza sulla contrassegnazone delle automobl nuove con l etchetta ambentale (Ordnanza sull etchetta ambentale, OEA) del xx.xx. 2009 Il Consglo federale svzzero, vst gl artcol 8 capoverso e 6 capoverso

Dettagli

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001

IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 IMPLEMENTAZIONE DI UN SISTEMA DI GESTIONE DELLA SICUREZZA SECONDO LO STANDARD OHSAS 18001 Prof. Maro Tucc, Ing. Lorenzo Gagnon, Ing. Gann Bettn, Dott. Ely Menchern Dpartmento d Energetca Sergo Stecco Sezone

Dettagli

allegato C Abaco dei mezzi pubblicitari (ai sensi dell art. 158 e seg.)

allegato C Abaco dei mezzi pubblicitari (ai sensi dell art. 158 e seg.) RE Regol ament oed l z o Gest oneecont r ol l odelter r t or o Regol ament oed l z o C 43 04/ 11/ 2011 5 06/ 02/ 2012 Abacodemezzpubbl c t ar PROGETTO ECOORDI NAMENTO ar ch.domen coleo GRUPPO DIPROGETTAZI

Dettagli

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina

REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' Provincia di Messina REGIONE SICILIANA COMUNE DI FORZA D'AGRO' rovnca d Messna COIA DI DELIBERAZIONE DI GIUNTA COMUNALE N. 50 del 14-05-2015 OGGETTO: Approvazone studo d fattbltà del progetto "ITINERARI DELL'AGRO E DELL'ALCANTARA".Assegnazone

Dettagli

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche.

DECRETA. ART. 3 Il compenso per l attività di collaborazione è fissato in 1.095,00 esente dall imposta sul reddito delle persone fisiche. BANDO PER n. 64 BORSE DI COLLABORAZIONE PER IL SUPPORTO PRESSO IL C.I.A.O. DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA NEL PERIODO DA SETTEMBRE 2010 A FINE GENNAIO 2011 000280 IL RETTORE VISTO VISTO

Dettagli

Il diagramma PSICROMETRICO

Il diagramma PSICROMETRICO Il dagramma PSICROMETRICO I dagramm pscrometrc vengono molto utlzzat nel dmensonamento degl mpant d condzonamento dell ara, n quanto consentono d determnare n modo facle e rapdo le grandezze d stato dell

Dettagli

La retroazione negli amplificatori

La retroazione negli amplificatori La retroazone negl amplfcator P etroazonare un amplfcatore () sgnfca sottrarre (o sommare) al segnale d ngresso (S ) l segnale d retroazone (S r ) ottenuto dal segnale d uscta (S u ) medante un quadrpolo

Dettagli

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA

Ministero della Salute D.G. della programmazione sanitaria --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA Mnstero della Salute D.G. della programmazone santara --- GLI ACC - L ANALISI DELLA VARIABILITÀ METODOLOGIA La valutazone del coeffcente d varabltà dell mpatto economco consente d ndvduare gl ACC e DRG

Dettagli

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida

Hansard OnLine. Unit Fund Centre Guida Hansard OnLne Unt Fund Centre Guda Sommaro Pagna Introduzone al Unt Fund Centre (UFC) 3 Uso de fltr per la selezone de fond 4-5 Lavorare con rsultat del fltro 6 Lavorare con rsultat del fltro - Prezz 7

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE COMUNE DI SEREGNO PROVINCIA DI MONZA BRIANZA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI MILANO ALLEGATA AL PROGETTO DI LAVORI DI COSTRUZIONE NUOVA PALESTRA SCOLASTICA POLIVALENTE ATTIVITÀ NORMATA (D.M. 18.03.1996

Dettagli

Invio fascicolo di Bilancio

Invio fascicolo di Bilancio HELP DESK Nota Salvatempo 0052 TUTTOBILANCIO Invo fasccolo d Blanco Quando serve D seguto sono elencat passagg da segure per predsporre, frmare e scarcare una pratca d Blanco (Modello B) per la presentazone

Dettagli

ALLEGATO 5. Atlante degli stabilimenti art. 6 D.L.gs 334/99 Carta degli elementi esposti a rischio

ALLEGATO 5. Atlante degli stabilimenti art. 6 D.L.gs 334/99 Carta degli elementi esposti a rischio ALLEGATO 5 Atlante degl stablment art. 6 D.L.gs 334/99 Carta degl element espost a rscho Agenza d Protezone Cvle Provnca d Forlì-Cesena Servzo Ambente e Scurezza del Terrtoro Pano d Emergenza Provncale

Dettagli

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001

Verifica di efficacia di un Sistema di Gestione di Sicurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Relazone Verfca d effcaca d un Sstema d Gestone d Scurezza e Salute sul lavoro: l OHSAS 18001 Gl nfortun sul lavoro e le malatte professonal sono ad ogg uno de prncpal problem che afflggono l Itala e

Dettagli

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004

SUNIA. Br,k- rpg. ,..4 a..' s. r.é. E. r. Al Sig. SINDACO del COMUNE di ACCORDO TERRITORIALE PER I CONTRATTI DI LOCAZIONE. Arezzo li 0511012004 Mnente: ASSOCAZON PROPRETAR c NQULN Presso U.P.P.. (Unone Pccol Proprctar mmoblar) Sede Provncale d Arezzo Va Roma no? - 52100 AREZZO Tel. 0575/353494; fax 0575/409802 Arezzo l 0511012004 Al Sg. SNDACO

Dettagli

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart

Kit di conversione gas CELSIUS/Hydrosmart Kt d conversone gas CELSIUS/Hydrosmart IT (04.06) SM Indce 2 Indcazon per la scurezza 3 Legenda de smbol 3 1 Regolazone del gas - Celsus/Hydrosmart 4 1.1 Trasformazone gas 4 1.2 Impostazon d fabbrca 4

Dettagli

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015

MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 MACROECONOMIA A.A. 2014/2015 ESERCITAZIONE 2 MERCATO MONETARIO E MODELLO /LM ESERCIZIO 1 A) Un economa sta attraversando un perodo d profonda crs economca. Le banche decdono d aumentare la quota d depost

Dettagli

REGOLAMEruTO COMUNALE DI

REGOLAMEruTO COMUNALE DI Í 't' GOMUNE D GETRARO (Provnca d Gosenza) rf JÉ. ' S t f REGOLAMEruTO COMUNALE D frogf{,atura E DlPURAZff hth l! t lb SOMMARO TTOLO FNALTA DEL REGOLAMENTO Artcolo 1 - Generaltà. TTOLO DEFNZON Artcolo

Dettagli

COMUNE DI CAFASSE Servizio Edilizia/Urbanistica

COMUNE DI CAFASSE Servizio Edilizia/Urbanistica COMUNE DI CAFASSE Servzo Edlza/Urbanstca PERMESSO DI COSTRUIRE N. DEL INTESTATARIO: METODO OPERATIVO PER LA DETERMINAZIONE DEL COSTO DI COSTRUZIONE a sens degl artt. 6 e 10 della L.R. 28/01/1977 n. 10;

Dettagli

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements

Soluzione attuale ONCE A YEAR. correlation curve (ISO10155) done with, at least 9 parallel measurements Torna al programma Sstema per la garanza della qualtà ne sstem automatc d msura alle emsson: applcazone del progetto d norma pren 14181:2003. Rsultat dell esperenza n campo presso due mpant plota. Cprano

Dettagli

Circuiti di ingresso differenziali

Circuiti di ingresso differenziali rcut d ngresso dfferenzal - rcut d ngresso dfferenzal - Il rfermento per potenzal Gl stad sngle-ended e dfferenzal I segnal elettrc prodott da trasduttor, oppure preleat da un crcuto o da un apparato elettrco,

Dettagli

stabilisce le seguenti

stabilisce le seguenti s ~ SENZA INCANTO IL 9 aprle 2014 ORE 15,00 { 4 1 9ep~901\C 114 LI PMP ERGE 2367/2012. TRIBUNALE DI MILANO Sezone Terza Cvle - Esecuzon Immoblar. G.E. Dott.ssa Mennun PRIMO AWISO DI VENDITA E CON INCANTO

Dettagli

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006

Simulazione seconda prova Tema assegnato all esame di stato per l'abilitazione alla professione di geometra, 2006 Smulazone seconda prova Tema assegnato all esame d stato per l'abltazone alla professone d geometra, 006 roposte per lo svolgmento pubblcate sul ollettno SIFET (Socetà Italana d Fotogrammetra e Topografa)

Dettagli

Newsletter "Lean Production" Autore: Dott. Silvio Marzo

Newsletter Lean Production Autore: Dott. Silvio Marzo Il concetto d "Produzone Snella" (Lean Producton) s sta rapdamente mponendo come uno degl strument pù modern ed effcac per garantre alle azende la flessbltà e la compettvtà che l moderno mercato rchede.

Dettagli

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E

Strutture deformabili torsionalmente: analisi in FaTA-E Strutture deformabl torsonalmente: anals n FaTA-E Il comportamento dsspatvo deale è negatvamente nfluenzato nel caso d strutture deformabl torsonalmente. Nelle Norme Tecnche cò vene consderato rducendo

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvisionali della chiesa di Santa Maria Ad Nives nella frazione di Motta del Comune di Cavezzo (Mo)

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvisionali della chiesa di Santa Maria Ad Nives nella frazione di Motta del Comune di Cavezzo (Mo) A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO Opere provvsonal della chesa d Santa Mara Ad Nves nella frazone d Motta del Comune d Cavezzo (Mo) PRIMA FASE. La prma fase d messa n scurezza rguarda materal dsgregat, le rmozone

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ECONOMIA AZIENDALE A.S.: 2015/2016 Prof Pnzzotto Dana classe 5 b afm Obtv educatv OBTV ddattc trasversal Acqusre

Dettagli

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/

i i IifgIilIUl!flllulIiIii, I/ ) do.d PRO 4r( tcoco) P cccman data \ R nta r Wr ìnce nle (,mun:cazon ezcne (1 ntencu ov stv 1 jtrred:al antro )ìrezonap ol3 3 C 3 APOL] c pata,a na e monc vaqcorn I( r -r le gjf ( [) F I(T.(.F IfgIlIUl!flllulII,

Dettagli

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL

DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL DOCUMENTO PER LA CONSULTAZIONE 598/2014/R/EEL ORIENTAMENTI PER LA RIFORMA DELLE INTEGRAZIONI TARIFFARIE PER LE IMPRESE ELETTRICHE MINORI NON INTERCONNESSE Documento per la consultazone per la formazone

Dettagli

ISTRUZIONE OPERATIVA:

ISTRUZIONE OPERATIVA: Pagna 1 d 5 legant da Acca da INDICE: 1) Scopo 2) Campo d applcazone 3) Norma d rfermento 4) Defnzon e smbol 5) Responsabltà 6) Apparecchature 7) Modaltà esecutve 8) Esposzone de rsultat calcestruzz aggregat

Dettagli

Identificativo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE

Identificativo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE 15833 13/12/2007 Identfcatvo Atto n. 704 DIREZIONE GENERALE RETI E SERVIZI DI PUBBLICA UTILITA' E SVILUPPO SOSTENIBILE AGGIORNAMENTO DELLA PROCEDURA DI CALCOLO PER PREDISPORRE L'ATTESTATO DI CERTIFICAZIONE

Dettagli

FORMAZIONE ALPHAITALIA

FORMAZIONE ALPHAITALIA ALPHAITALIA PAG. 1 DI 13 FORMAZIONE ALPHAITALIA IL SISTEMA DI GESTIONE PER LA QUALITA Quadro ntroduttvo ALPHAITALIA PAG. 2 DI 13 1. DEFINIZIONI QUALITA Grado n cu un nseme d caratterstche ntrnseche soddsfa

Dettagli