Dal vigneto allo smartphone La sensoristica in viticoltura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Dal vigneto allo smartphone La sensoristica in viticoltura"

Transcript

1 50 Terra e Vita [ SPECIALE SIMEI ENOVITIS ]. 45/2011 Dal vigeto allo smartphoe La sesoristica i viticoltura [ DI ALESSANDRA BIONDI BARTOLINI ] Sembra fatascieza ma o lo è: la vita di tutti i giori icotra la sesoristica più di quato immagiiamo. Sesori di luce, di posizioe o di movimeto si trovao ormai i qualsiasi dispositivo elettroico. Per ogi esigeza ci stiamo abituado a trovare Apps adatte per il ostro Smartphoe o il ostro Tablet PC. Lo sviluppo rapidissimo della tecologia sta portado ad ua rivoluzioe epocale ei processi decisioali ad ogi livello: l iformazioe è fruibile i tempo reale e siamo chiamati a sviluppare strumeti (ache metali) che e permettao u utilizzo altrettato tempestivo el cotrollo dei processi che stiamo osservado. Ache i campo agricolo e i viticoltura l uso dei sesori e la possibilità di trasformare i tempi brevi i dati grezzi i iformazioe fruibile sta facedo il suo igresso co la velocità di diffusioe propria delle uove tecologie (rapidità alla quale a dire il vero la ricerca agricola era poco abituata, forse per la letezza e la laboriosità Microspie i grado di moitorare qualsiasi feomeo. Ua serie ifiita di dati da tradurre i iterveti utili dei mezzi d idagie oltre che dei tempi e delle stagioi). [ LA RIVOLUZIONE WIRELESS I passato e acora oggi i molti casi i metodi tradizioali utilizzati per misurare parametri fisiologici, morfologici o ambietali, come lo stress idrico della foglia, la superficie fogliare, il volume della chioma, l umidità del suolo, la radiazioe solare, ecc. richiedevao tempi lughi e presetavao ua complessità tale da poter essere applicati solo i pochi casi, limitati al campo sperimetale e su piccola scala. La possibilità di otteere iformazioi aaloghe e parametri correlabili co quelli otteuti co questi metodi mauali i modo più semplice e rapido pertato cosete di estedere il moitoraggio e l uso di gradezze misurabili ella pratica quotidiaa della gestioe del vigeto. I effetti la tecologia legata ai sesori o è del tutto uova, [ PRECISIONE Mappare la variabilità [ 2 I droi o veicoli radiocomadati (aerei o elicotteri) vegoo utilizzati el campo del telerivameto per la viticoltura di precisioe. Nella foto il droe a sei eliche equipaggiato di fotocamere visibili e ifrarossi del CNR Ibimet di Fireze. Ua prima applicazioe ell utilizzazioe dei sesori per la descrizioe del vigeto è quello della viticoltura di precisioe o sito specifica. Co questo tipo di approccio e teedo coto che all itero del vigeto è presete ua variabilità data da fattori fissi (come suolo, esposizioe, varietà, ecc.) e variabili (come la stagioe e le pratiche colturali), il vigeto o viee più cosiderato come u isieme uiforme di piate: la variabilità presete può essere descritta e di cosegueza ogi iterveto agroomico può essere ritagliato sulle caratteristi che delle sigole aree omogeee. La viticoltura diveta i tal modo u attività sartoriale. Per mappare la variabilità itera dei vigeti il parametro più utilizzato è il cosiddetto NDVI (Normalized Differece Vegetatio Idex) u Idice di Vegetazioe (IV) che basadosi sulle improte spettrali della vegetazioe el visibile e ell ifrarosso forisce u iformazioe sul vigore vegetativo, e cioè su come la piata rispode alle codizioi ambietali e atropiche alle quali è sottoposta. Numerosi studi hao correlato questo idice ai diversi parametri fisiologici e produttivi (quatitativi e qualitativi) per cui le mappe di vigoria possoo essere utilizzate ella gestioe sito specifica di molte operazioi colturali, come l irrigazioe o la raccolta di differeziata per la selezioe di uve di diversa qualità. Le mappe di vigoria che idividuao el vigeto aree caratterizzate dalle diverse classi di NDVI soo il prodotto della rilevazioe di questo parametro e si ottegoo geeralmete dalle immagii multi spettrali rilevate co teciche dette di Remote Sesig dal satellite o co voli aerei (queste ultime co ua risoluzioe e u affidabilità superiore rispetto alle prime). Nel campo del telerilevameto si sta diffodedo egli ultimi ai l uso dei droi, velivoli radiocomadati ai quali si possoo dare idicazioi sulla rotta e a bordo dei quali vegoo motate

2 . 45/2011 [ SPECIALE SIMEI ENOVITIS ] Terra e Vita 51 ache i sesori di ultima geerazioe, i cosiddetti MEM (microchip di 4 cm di lato) soo stati studiati fio dagli ai settata e soo dispoibili sul mercato (e utilizzati i altri settori) fi dagli ai 90. Il loro utilizzo tuttavia era limitato solo ad alcue applicazioi, quelle più accessibili, i quato l istallazioe richiedeva u cablaggio per l alimetazioe e per la raccolta dei dati che e impediva per esempio l utilizzo diffuso i pieo campo i agricoltura o ache el moitoraggio ambietale. È stata la ascita del Wireless e il mior cosumo eergetico richiesto dai sesori che ha reso possibile il grade passo: o più soltato cetralie agrometeorologiche per rilievi di parametri ambietali di macroaree più o meo ampie, i grado di accumulare dati da dover scaricare periodicamete i loco, ma reti di sesori posizioati a moitorare direttamete le codizioi della piata. Ua rete wireless fatta di odi iterattivi posti el vigeto che si scambiao dati tra loro e che li trasmettoo ad u server aziedale, sesori alimetati a batterie ricaricabili magari co paelli solari ed il gioco è fatto: dal vigeto giugoo dati i tempo reale su tutti i parametri i grado di ifluire sullo stato fisiologico o sulla qualità dell uva(foto 1). [ 1 Cetralie wireless per moitoraggio micro meteorologico i vigeto sviluppate dal CNR Ibimet di Fireze. Soo alimetate co u paello fotovoltaico e da ua batteria tampoe che e garatisce il fuzioameto ei periodi di scarsa radiazioe. (fote: [ UNO STOCK DI METAFILE I dati possoo ache essere raccolti da sesori posti su uità mobili, come le stesse macchie operatrici, e associati ai loro riferimeti spaziali rilevati da u sistema Gprs (si chiama Metafile il file i grado di stoccare dati di diversa atura, database, coordiate geografiche, ora e data, file grafici, ecc.). Ma quali parametri e quali iformazioi si ottegoo da questi sistemi itelligeti che stao ivadedo i ostri vigeti? E soo tutti utili o si corre il rischio di aegare ei dati e o essere i grado di utilizzarli per dare risposte ai produttori che cotiuao a fare le domade di sempre: quado devo trattare? Come devo potare? Quado devo raccogliere? Il modo della ricerca e dell impresa sta lavorado molto itesamete su questi aspetti. La chiave (o meglio... il odo ) è l iterdiscipliarietà: perché ci voglioo agroomi e tecici viticoli i grado di idicare quali soo i parametri da misurare, igegeri che sviluppao i sesori e i sistemi di comuicazioe e di trasferimeto dei dati, statistici e matematici per otteere i modelli, acora agroomi che li iterpretao e che associao all iformazioe le decisioi possibili e ifie iformatici che redao fruibile i u software il lavoro di tutti. Ua rete di professioalità che lavora isieme: u altra rivoluzioe, forse la più difficile. (Sitesi da Vigevii 11/2011) le fotocamere multi spettrali. Il vataggio sta, oltre che ell evidete riduzioe dei costi, ella possibilità di effettuare voli frequeti ache su appezzameti di limitate dimesioi (che o giustificao i costi fissi dei voli aerei foto 2). Per gli stessi motivi ed essezialmete per ua maggiore elasticità di iterveto, recetemete si soo diffusi sesori commerciali (sviluppati per l agricoltura di precisioe elle colture di pieo campo e successivamete testati e applicati al campo viticolo) i grado di rilevare da terra, se motati su u mezzo mobile, come u Quad o ua stessa macchia operatrice, u idice NDVI ei filari e, che co u sistema GPRS associato allo scopo di georefereziare i dati raccolti, soo i grado di forire le mappe di vigoria. I sesori sviluppati co questo tipo di applicazioe soo diversi. Il gruppo di ricerca del DiProVe di Milao ha utilizzato due sesori Greeseeker (Ntech idustries) ell ambito del progetto del Cosorzio Tuscaia motati su u Quad (foto 3), isieme ad altri sesori dei quali parleremo i seguito, metre l Uiversità di Fireze (Dipartimeto di Igegeria Agraria) sta utilizzado il sesore Crop Circle (Hollad Scietific s) per otteere le mappe di vigoria dei vigeti. L uso dei sesori Greeseeker e Crop circle è stato testato ache da alcui ricercatori del Dipartimeto di Igegeria Agraria dell Uiversità di Milao per moitorare la capacità degli idici NDVI di rilevare i sitomi della peroospora sulle foglie (Calcate et al, 2011) mettedo i relazioe i valori di NDVI misurati [ 3 Quad per moitoraggio di prossimità i vigeto del DiProVe dell Uiversità di Milao utilizzato ella prove del Cosorzio Tuscaia. È attrezzato co Greeseker e co sesori ad ultrasuoi posti a tre diverse altezze per la valutazioe dello spessore della chioma (Caopy Thickess). co le classi di ifezioe di ua scala visiva utilizzata ella valutazioe della malattia i vigeto. I ricercatori dell Uiversità di Milao hao rilevato che al crescere dell ifezioe si assiste ad ua dimiuzioe dell NDVI e cioè ad ua riduzioe dell efficieza fotositetica della foglia. Gli idici NDVI misurati sulle foglie ifette potrebbero quidi essere utilizzati ache ai fii diagostici del livello di ifezioe.

3 52 Terra e Vita [ SPECIALE SIMEI ENOVITIS ]. 45/2011 U altra utilizzazioe dei sesori posizioati sui mezzi mobili è quella testata da alcui gruppi di ricerca per il moitoraggio della struttura della Caopy e della sua variabilità. La descrizioe spaziale della struttura della parete è fodametale per la compresioe dell efficieza ell uso della luce da parte della piata stessa e di cosegueza può essere utilizzata elle scelte di potatura e di gestioe del verde (cimature, sfogliature ecc). Ioltre è fodametale ella valutazioe della distribuzioe dei fitofarmaci. Su altre colture arboree (come gli agrumi) la misura della geometria della chioma di ogi sigola piata collegata co la regolazioe dei sistemi di distribuzioe dei fitofarmaci (i modo particole alle codizioi di apertura e [ TRATTAMENTI Dimezzare le irrorazioi chiusura degli ugelli e ai volumi di aria dei soffiatori) ha permesso di ridure l impiego fio al 50%. Per questo motivo alcui ricercatori spagoli (Llores et al., 2011) stao valutado le performace di due diversi tipi di sesori motati su mezzi mobili i vigeto e sullo stesso atomizzatore. I ua recete pubblicazioe hao riportato i risultati otteuti co l uso di sesori ad ultrasuoi e di sesori laser (LIDAR), etrambi i grado di forire dati della struttura della caopy i tutta la superficie del vigeto percorredo i filari. I sesori ad ultrasuoi trasmettoo ode soore ad alta frequeza verso u oggetto (la parete fogliare) e e recepiscoo la eco riflessa. La distaza tra il sesore e l oggetto viee calcolata misurado il tempo tra la trasmissioe e la ricezioe delle ode. Nella sperimetazioe già citata del Cosorzio Tuscaia il gruppo di ricerca del DIProVe di Milao aveva motato sull uità mobile per il vigeto isieme a Greeseeker ua barra verticale co posti a tre diversi livelli di altezza tre sesori ad Ultrasuoi. La correlazioe co la misura mauale del Poit Quadrat (metodo che permette di descrivere la distribuzioe di foglie e frutti ello spazio) ha messo i evideza come l idice di Caopy Thickess otteuto co le barre ad ultrasuoi forisca u iformazioe sugli strati fogliari posti all altezza del sesore e di cosegueza sull efficieza della parete e sulle possibilità di iterveto [ ULTRASUONI La profodità della parete [ 4 La barra radiometrica utilizzata ella valutazioe della luce itercettata dalla chioma dai ricercatori dell Istituto di Frutti viticoltura dell Uiversità Cattolica di Piaceza (fote ivm.eu) come la potatura o la sfogliatura che possoo portare ad u suo migliorameto. La tecologia Laser si basa sulla misura del tempo che impiega u impulso Laser a raggiugere u bersaglio. Il vataggio sta ella precisioe data da u fascio di luce molto sottile co ua ridottissima deviazioe. Nella sperimetazioe spagola la sorgete laser era equipaggiata co uo specchio rotate che facedo ruotare il fascio lumioso adava ad itercettare tutta la parete di vegetazioe. Questa tecica permette di ricostruire el dettaglio la forma della parete lugo il filare, rilevado co precisioe la percetuale di vuoti e tutte le variazioi i altezza e i spessore della parete fogliare. Altri metodi che fao uso di dispositivi portatili vegoo utilizzati dai ricercatori dell Istituto di Frutti viticoltura dell Uiversità Cattolica di Piaceza ell ambito del progetto MoDeM per la valutazioe della capacità di itercettazioe della luce da parte della parete. Al fie di descrivere la quatità di radiazioe solare itercettata e quidi utilizzata dalla piata il gruppo di ricerca piacetio utilizza ua barra radiometrica (foto 4) dotata di 60 piraometri, che posta a terra perpedicolarmete al filare misura la radiazioe solare che raggiuge il suolo attraversado la chioma. Questa, detratta dalla radiazioe totale dispoibile porta ad ua valutazioe della luce itercettata. Questa misura, effettuata elle diverse ore della giorata e elle diverse epoche feologiche, viee associata alla valutazioe delle ombre proiettate al suolo dalla chioma attraverso u aalisi visiva quatitativa (metodo che descrive i modo bidimesioale la porosità della chioma). I questo modo si giuge ad ua corretta descrizioe del rapporto radiazioe/ caopy sia el suo ciclo gioraliero sia el corso dell itera stagioe e quidi dell adameto della crescita della chioma ma ache dell effetto e dell efficacia delle operazioi di gestioe della chioma stessa.

4 54 Terra e Vita. 45/2011 [ RETI DSS Il vigeto su smartphoe L uso delle reti wireless i vigeto è applicato per lo più alla rilevazioe di parametri micrometeorologici. U buo esempio è quello realizzato ella sperimetazioe del Cosorzio Tuscaia recetemete coclusa e sviluppato dall Istituto Ibimet CNR di Fireze. Il sistema NAV (Network Avazato per il Vigeto) è formato da cetralie Master poste ai margii del vigeto, i grado di rilevare i pricipali parametri meteorologici caratteristici dell itero vigeto e di fare da primo collettore dei dati proveieti dalle stazioi micro meteorologiche secodarie. Le stazioi secodarie (Slave) poste all itero dei filari, soo equipaggiate co sesori di temperatura della foglia, dell aria all itero della struttura fogliare e del grappolo, oltre che di bagatura fogliare, di radiazioe a livello del grappolo, di velocità del veto e di poteziale idrico e temperatura del terreo a profodità diverse di 30 e 60 cm (foto5). I risultati dopo tre ai di sperimetazioe hao cosetito di evideziare come i dati rilevati dai due tipi di cetralie portio ad iformazioi i grado di supportare scelte gestioali co diverso grado di specificità. Gli idici otteibili dai sesori posti sulla piata (Proximity Idicator) possoo forire iformazioi sui fattori che determiao la variabilità all itero del vigeto, come le variazioi ella tipologia di suolo, di esposizioe o ache le diverse risposte della piata alle teciche di gestioe della chioma. I questo modo è possibile iterveire solo e quato è ecessario elle aree omogeee idividuate co ua gestioe differeziata ei trattameti fitosaitari, ell irrigazioe, elle potature, elle sfogliature, ei diradameti, ella raccolta ecc. «Il kow out acquisito di [ 5 Sesore di radiazioe a livello del grappolo di ua cetralia Slave del sistema NAV del Cosorzio Tuscaia. chiara Alessadro Matese dell Istituto Ibimet CNR di Fireze da questa esperieza (la messa a puto del sistema NAV el progetto del Cosorzio Tuscaia dr) ha permesso di sviluppare u uovo sistema di moitoraggio, ua soluzioe iovativa il cui puto di forza è quello di essere completamete ope source». «Si tratta di uo strumeto ecoomico, altamete miiaturizzato, a bassissimo cosumo eergetico, i grado di gestire più di 15 diverse tipologie di sesori a odo icludedo ache degli attuatori. L archi

5 . 45/2011 [ SPECIALE SIMEI ENOVITIS ] Terra e Vita 55 [ 6 Cetralie wireless per il moitoraggio micro meteo istallate el vigeto sperimetale di Ziao (PC) ell ambito del progetto MoDeM Ivm. tettura della rete può compredere fio a 250 uità periferiche che, utilizzado la modalità Mesh Network, riesce a raggiugere distaze di trasmissioe oltre i 500 metri. I dati acquisiti soo poi direttamete iviati su web creado ua vera e propria web sesor etwork. Le applicazioi per l uso dei dati otteuti dalle reti wireless come abbiamo visto soo molti, dalla gestioe dei trattameti fitosaitari a quella delle teciche di irrigazioe: l obiettivo è quello di sviluppare modelli di viticoltura sempre più sosteibili, ei quali si riduca l impiego di mezzi e risorse solo alle situazioi di reale ecessità. Lo sviluppo di modelli che utilizzao i dati micro meteorologici raccolti i vigeto per predire il rischio di isorgeza di malattie come peroospora, oidio e Botritys è possibile solo el caso i cui sia dispoga di dati climatici real time. Ma come redere i dati rilevati co i diversi metodi e co i dispositivi i vigeto u iformazioe fruibile che aiuti il viticoltore elle sue scelte gestioali? È questo l obiettivo del progetto Europeo Mo DeM IVM (www.modem ivm.eu): sviluppare ua rete di supporto itegrato dei processi decisioali (DSS, Decisio Support System) [ 7 Sesore di bagatura fogliare elle cetralie di rilevameto micrometeo (fote Modem Ivm). basata su dati raccolti co sesori wireless, aalizzati co strumeti avazati di modellistica e resi ifie dispoibili e fruibili, i modo semplice, via web. Il progetto, coordiato dalla società Horta, spi off dell Uiversità Cattolica di Piaceza (www.horta srl.com), coivolge otto parter (Istituti di Ricerca e PMI) di quattro paesi Europei (Italia, Spaga, Portogallo e Fracia) e avrà durata bieale (foto6e7). Presto, i u futuro o troppo lotao, il viticoltore riceverà sul suo Smartphoe u messaggio che comuica direttamete dal suo vigeto la pressioe di malattia e lo ivita a valutare l opportuità di effettuare u trattameto fitosaitario, o che cosigli il mometo di effettuare u campioameto per il moitoraggio della maturazioe e che, ricevuti i risultati aalitici, idichi il mometo ideale per raccogliere.

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Foto Foto estera estera scambiatore i i fuzioe fuzioe 20/01/2006 Pagia 1 Iformazioi geerali Impiato dedicato al recupero calore a valle del filtro a maiche.

Dettagli

INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER ESA ESTRO

INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER ESA ESTRO Bollettio E708 rev0 7/06/0 INTERFACCIA COMUNICAZIONE SERIALE PER SERIE - CARATTERISTICHE Tesioe di alimetazioe: 90 40vac Frequeza di alimetazioe: 40 70 Hz Assorbimeto massimo: 40W Temperatura di fuzioameto:

Dettagli

Approfondimenti di statistica e geostatistica

Approfondimenti di statistica e geostatistica Approfodimeti di statistica e geostatistica APAT Agezia per la Protezioe dell Ambiete e per i Servizi Tecici Cos è la geostatistica? Applicazioe dell aalisi di Rischio ai siti Cotamiati Geostatistica La

Dettagli

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata.

Puntare sul futuro. Lo standard EnOcean per edifici sostenibili. Efficienza energetica. Interoperabilità. Pratica consolidata. Putare sul futuro. Lo stadard EOcea per edifici sosteibili. Efficieza eergetica. Iteroperabilità. Pratica cosolidata. Tecologia radio seza batterie EOcea. Già oggi all avaguardia. ENOCEAN È LA CHIAVE PER

Dettagli

STATISTICA DESCRITTIVA

STATISTICA DESCRITTIVA STATISTICA DESCRITTIVA La statistica descrittiva serve per elaborare e sitetizzare dati. Tipicamete i dati si rappresetao i tabelle. Esempio. Suppoiamo di codurre u idagie per cooscere gli iscritti al

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

ESEMPIO 1. Immaginiamo come si distribuirebbero le stime campionarie se l operazione di campionamento venisse ripetuta più volte.

ESEMPIO 1. Immaginiamo come si distribuirebbero le stime campionarie se l operazione di campionamento venisse ripetuta più volte. ESEMPIO Prima dell esplosioe di ua cetrale ucleare, i terrei di ua certa regioe avevao ua produzioe media di grao pari a 00 quitali co uo scarto di 5. Dopo la catastrofe si selezioao 00 uità di superficie

Dettagli

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli:

CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE. Di seguito verranno utilizzati i seguenti simboli: PROPOSTA DI UN PROTOCOLLO DI PROVE PER IL CONTROLLO DELLE CARATTERISTICHE MECCANICHE DI PIETRE NATURALI PER FACCIATE VENTILATE FINALITÀ Nel campo edile l utilizzo di rivestimeti esteri da riportare sulle

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55

Scritto da Per. Ind. Bruno Orsini Venerdì 21 Giugno 2013 17:41 - Ultimo aggiornamento Domenica 23 Giugno 2013 08:55 La Norma CEI 0-21, la uova regola tecica di coessioe BT Per quato riguarda gli impiati elettrici, oltre alle prescrizioi della Norma CEI 64-8 e successive variati, occorre teere i cosiderazioe u ulteriore

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica

Strumenti di indagine per la valutazione psicologica Strumeti di idagie per la valutazioe psicologica 1.2 - Richiami di statistica descrittiva Davide Massidda davide.massidda@gmail.com Descrivere i dati Dovedo scegliere u esame opzioale, uo studete ha itezioe

Dettagli

Analisi delle Schede di Dimissione Ospedaliera

Analisi delle Schede di Dimissione Ospedaliera Aalisi delle Schede di Dimissioe Ospedaliera ANALISI DELLE SCHEDE DI DIMISSIONE OSPEDALIERA CON DIAGNOSI ALCOL E DROGA CORRELATE Si descrive, per gli ai 2000-2004, il ricorso alle strutture ospedaliere

Dettagli

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility

Incrementare le performance e ridurre i costi, nuove sfide nella gestione degli asset per il settore Power & Utility Icremetare le performace e ridurre i costi, uove sfide ella gestioe degli asset per il settore Power & Utility Doato Camporeale Executive Director Eergy Utilities & Miig Nel corso degli ultimi ai, co il

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

Io domani. La tutela del minore e la genitorialità attraverso progetti integrati. Il congegno pensante

Io domani. La tutela del minore e la genitorialità attraverso progetti integrati. Il congegno pensante Io domai. La tutela del miore e la geitorialità attraverso progetti itegrati Il cogego pesate equipe: T. Toscai G. Fracii G. Mote Istituto Terapia Familiare di Bologa Alle Radici del Dao I bambii che restao

Dettagli

La serie Solar-Log Sistema di monitoraggio per tutti gli impianti fotovoltaici

La serie Solar-Log Sistema di monitoraggio per tutti gli impianti fotovoltaici La serie Solar-Log Sistema di moitoraggio per tutti gli impiati fotovoltaici La tecologia più modera I dispositivi Solar-Log foriscoo u semplice moitoraggio dei sistemi solari di ogi tipo. Grazie al progresso

Dettagli

A = 10 log. senϕ = n n (3)

A = 10 log. senϕ = n n (3) CORSO DI LABORATORIO DI FISICA A Misure co fibre ottiche Scopo dell esperieza è la misura dell atteuazioe e dell apertura umerica di fibre ottiche di tipo F-MLD-500. Teoria dell esperieza La fisica sulla

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

DISTRIBUZIONI DOPPIE

DISTRIBUZIONI DOPPIE DISTRIBUZIONI DOPPIE Fio ad ora abbiamo visto teciche di aalisi dei dati per il solo caso i cui ci si occupi di u solo carattere rilevato su u collettivo (distribuzioi semplici). I termii formali fio ad

Dettagli

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI

LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUANTITATIVI Apputi di Statistica Sociale Uiversità ore di Ea LE MISURE DI VARIABILITÀ DI CARATTERI QUATITATIVI La variabilità di u isieme di osservazioi attiee all attitudie delle variabili studiate ad assumere modalità

Dettagli

Università degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea in Ingegneria Edile e Tessile Indici di posizione e variabilità Esercitazione 2

Università degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea in Ingegneria Edile e Tessile Indici di posizione e variabilità Esercitazione 2 Uiversità degli Studi di Bergamo - Corsi di laurea i Igegeria Edile e Tessile Idici di posizioe e variabilità Esercitazioe 2 1. Nella seguete tabella si riporta la distribuzioe di frequeza del cosumo i

Dettagli

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano

Il valore della Fatturazione Elettronica: i risultati dell Osservatorio del Politecnico di Milano www.osservatori.et Il valore della Fatturazioe Elettroica: i risultati dell Osservatorio del Politecico di Milao CBI2, Fattura Elettroica e Fiacial Value Chai: dalla teoria alla pratica Roma 20 ovembre

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale

Calcolo della risposta di un sistema lineare viscoso a più gradi di libertà con il metodo dell Analisi Modale Calcolo della risposta di u sistema lieare viscoso a più gradi di libertà co il metodo dell Aalisi Modale Lezioe 2/2 Prof. Adolfo Satii - Diamica delle Strutture 1 La risposta a carichi variabili co la

Dettagli

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite

PageScope Enterprise Suite. End to End Printing Administration. Solutions PageScope Enterprise Suite Eterprise Suite Ed to Ed Pritig Admiistratio Solutios Eterprise Suite Eterprise Suite Gestioe cetralizzata, flessibilità co efficieza assoluta. Nel modo degli affari di oggi, il tempo ha u ruolo esseziale.

Dettagli

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O

Un modello di interazione tra CPU e dispositivi di I/O Idice lezioe: Richiami e otazioi: Abbiamo visto: sistema moolitico (I + E + O) dividiamo I e O da E, e affidiamo loro ua CPU replichiamo gli I e gli O per parallelizzare sigolarmete gli I e O Parallelizzazioe

Dettagli

Analisi statistica dell Output

Analisi statistica dell Output Aalisi statistica dell Output IL Simulatore è u adeguata rappresetazioe della Realtà! E adesso? Come va iterpretato l Output? Quado le Osservazioi soo sigificative? Quati Ru del Simulatore è corretto effettuare?

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

Valutazione delle prestazioni di calcolo

Valutazione delle prestazioni di calcolo Architettura degli Elaboratori e delle Reti Valutazioe delle prestazioi di calcolo A. Borghese, F. Pedersii Dipartimeto di Iformatica Uiversità degli Studi di Milao 1 Perché valutare le prestazioi? Perché?!

Dettagli

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione

Le onde elettromagnetiche. Origine e natura, spettro delle onde e.m., la polarizzazione Le ode elettromagetiche Origie e atura, spettro delle ode e.m., la polarizzazioe Origie e atura delle ode elettromagetiche: Ua carica elettrica che oscilla geera u campo elettrico E che oscilla e a questo

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016

Capitolo 27. Elementi di calcolo finanziario EEE 2015-2016 Capitolo 27 Elemeti di calcolo fiaziario EEE 205-206 27. Le diverse forme dell iteresse Si defiisce capitale (C) uo stock di moeta dispoibile i u determiato mometo. Si defiisce iteresse (I) il prezzo d

Dettagli

Snam e i mercati finanziari

Snam e i mercati finanziari NATURA FINANZIARIO INTELLETTUALE Sam e i mercati fiaziari 51 Nel corso del 2015 i mercati azioari europei si soo cofermati molto volatili. Ad u primo semestre i forte rialzo, supportato dalle attese e

Dettagli

La stima per capitalizzazione dei redditi

La stima per capitalizzazione dei redditi La stima per capitalizzazioe dei redditi 24.X.2005 La stima per capitalizzazioe La capitalizzazioe dei redditi è l operazioe matematico-fiaziaria che determia l ammotare del capitale - il valore di mercato

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE 5.. Itroduzioe La Teoria della Similitudie ha pricipalmete due utilizzi: Estedere i risultati otteuti testado ua sigola macchia ad altre codizioi operative o a ua famiglia

Dettagli

Tecnica delle misurazioni applicate Esame del 4 dicembre 2007

Tecnica delle misurazioni applicate Esame del 4 dicembre 2007 Tecica delle misurazioi applicate Esame del 4 dicembre 7 Problema 1. Il propulsore Mod. WEC viee prodotto da ACME Ic. mediate u processo automatizzato: dati storici cofermao che la lavorazioe di ogi elemeto

Dettagli

Distribuzione di un carattere

Distribuzione di un carattere Distribuzioe di u carattere Dopo le fasi di acquisizioe e di registrazioe dei dati, si passa al loro cotrollo e quidi alle loro elaborazioe. Si defiisce distribuzioe uitaria semplice di u carattere l elecazioe

Dettagli

INFERENZA SU UNA O DUE MEDIE CON IL TEST

INFERENZA SU UNA O DUE MEDIE CON IL TEST CAPITOLO VI INFERENZA SU UNA O DUE MEDIE CON IL TEST t DI STUDENT 6.. Dalla popolazioe ifiita al campioe piccolo: la distribuzioe t di studet 6.. Cofroto tra ua media osservata e ua media attesa co calcolo

Dettagli

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione

Sistemi e Tecnologie della Comunicazione Sistemi e ecologie della Comuicazioe Lezioe 4: strato fisico: caratterizzazioe del segale i frequeza Lo strato fisico Le pricipali fuzioi dello strato fisico soo defiizioe delle iterfacce meccaiche (specifiche

Dettagli

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT La gestioe, il cotrollo ed il migliorameto della qualità di u prodotto/servizio soo temi di grade iteresse per l azieda. Il problema della qualità

Dettagli

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea?

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea? Perché è ecessaria ua riforma della protezioe dei dati ell Uioe europea? La direttiva europea del 1995 è ua pietra miliare ella storia della protezioe dei dati persoali. I suoi pricipi fodametali garatire

Dettagli

STATISTICA INFERENZIALE SCHEDA N. 2 INTERVALLI DI CONFIDENZA PER IL VALORE ATTESO E LA FREQUENZA

STATISTICA INFERENZIALE SCHEDA N. 2 INTERVALLI DI CONFIDENZA PER IL VALORE ATTESO E LA FREQUENZA Matematica e statistica: dai dati ai modelli alle scelte www.dima.uige/pls_statistica Resposabili scietifici M.P. Rogati e E. Sasso (Dipartimeto di Matematica Uiversità di Geova) STATISTICA INFERENZIALE

Dettagli

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02%

52. Se in una città ci fosse un medico ogni 500 abitanti, quale sarebbe la percentuale di medici? A) 5 % B) 2 % C) 0,2 % D) 0,5% E) 0,02% RISPOSTE MOTIVATE QUIZ D AMMISSIONE 2000-2001 MATEMATICA 51. L espressioe log( 2 ) equivale a : A) 2log B) log2 C) 2log D) log E) log 2 Dati 2 umeri positivi a e b (co a 1), si defiisce logaritmo i base

Dettagli

TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA

TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA Storia delle comuicazioi ottiche 84 a.c.: caduta di Troia comuicata a Micee (550km di distaza) attraverso ua serie di fuochi allieati 794 d.c.: rete di Chappe collega Parigi

Dettagli

Analisi Fattoriale Discriminante

Analisi Fattoriale Discriminante Aalisi Fattoriale Discrimiate Bibliografia Lucidi (materiale reperibile via Iteret) Lauro C.N. Uiversità di Napoli Gherghi M. Uiversità di Napoli D Ambra L. Uiversità di Napoli Keeth M. Portier Uiversity

Dettagli

la climatizzazione professionale: refrigeratori aria-acqua

la climatizzazione professionale: refrigeratori aria-acqua la climatizzazioe professioale: refrigeratori aria-acqua 20 REFRIGERATORI ARIA-ACQUA IN POMPA DI CALORE JFP E, JFP E-P CON VENTILATORI ASSIALI 22 REFRIGERATORI ARIA-ACQUA IN POMPA DI CALORE JFM E, JFM

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

CAPITOLO SETTIMO GLI INDICI DI FORMA 1. INTRODUZIONE

CAPITOLO SETTIMO GLI INDICI DI FORMA 1. INTRODUZIONE CAPITOLO SETTIMO GLI INDICI DI FORMA SOMMARIO: 1. Itroduzioe. - 2. Asimmetria. - 3. Grafico a scatola (box plot). - 4. Curtosi. - Questioario. 1. INTRODUZIONE Dopo aver aalizzato gli idici di posizioe

Dettagli

Metodi statistici per l'analisi dei dati

Metodi statistici per l'analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due Motivazioi Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ) per cui soo stati codotti gli esperimeti. Metodi tatistici per l Aalisi dei Dati due Esempio

Dettagli

STATISTICA 1 parte 2/2 STATISTICA INFERENZIALE

STATISTICA 1 parte 2/2 STATISTICA INFERENZIALE STATISTICA parte / U test statistico è ua regola di decisioe Effettuare u test statistico sigifica verificare IPOTESI sui parametri. STATISTICA INFERENZIALE STIMA PUNTUALE STIMA PER INTERVALLI TEST PARAMETRICI

Dettagli

Sessione ordinaria Esame di Stato 2011 Tema di Informatica - Abacus Soluzione proposta da: Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Commento

Sessione ordinaria Esame di Stato 2011 Tema di Informatica - Abacus Soluzione proposta da: Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Commento Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Abacus Soluzioe proposta da: Il Miistero dell Ambiete commissioa lo sviluppo

Dettagli

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni Statistica I, Laurea trieale i Ig. Gestioale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioi Lezioe 1 (28/9, ore 11:30). Vedere la registrazioe di Barsati, dispoibile alla pagia http://users.dma.uipi.it/barsati/statistica_2011/idex.html.

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

Prova scritta di Statistica per Biotecnologie. 29 Aprile Programma Cristallo 1

Prova scritta di Statistica per Biotecnologie. 29 Aprile Programma Cristallo 1 Prova scritta di Statistica per Biotecologie 9 Aprile Programma Cristallo. Uo dei processi di purificazioe impiegati i ua certa sostaza chimica prevede di metterla i soluzioe e di filtrarla co ua resia

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015

Corso di Elementi di Impianti e macchine elettriche Anno Accademico 2014-2015 Corso di Elemeti di Impiati e mahie elettriche Ao Aademico 014-015 Esercizio.1 U trasformatore moofase ha i segueti dati di targa: Poteza omiale A =10 kva Tesioe omiale V 1 :V =480:10 V Frequeza omiale

Dettagli

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy.

Presentazione Convenzione Corpo Volontari Garibaldini e Blu Energy Srl per la promozione delle Energie Rinnovabili www.blu-energy. Presetazioe Covezioe Corpo Volotari Garibaldii e Blu Eergy Srl per la promozioe delle Eergie Riovabili Le pricipali caratteristiche del progetto www.blu-eergy.it Diamo il ostro cotributo Blu Eergy e il

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

Metodi statistici per l analisi dei dati

Metodi statistici per l analisi dei dati Metodi statistici per l aalisi dei dati due ttameti Motivazioi ttameti Obbiettivo: Cofrotare due diverse codizioi (ache defiiti ttameti) per cui soo stati codotti gli esperimeti. due ttameti Esempio itroduttivo

Dettagli

Problemi di turnistica del personale nei trasporti. Pianificazione dei turni. Tecniche di ottimizzazione. Programma. Paolo Toth e Daniele Vigo

Problemi di turnistica del personale nei trasporti. Pianificazione dei turni. Tecniche di ottimizzazione. Programma. Paolo Toth e Daniele Vigo Problemi di turistica del persoale ei trasporti Paolo Toth e Daiele Vigo DEIS, Uiversità di Bologa http://promet4.deis.uibo.it/ Piaificazioe dei turi Dati: u isieme di servizi da effettuare i u determiato

Dettagli

3. Progetto di reti di comunicazione

3. Progetto di reti di comunicazione 3. Progetto di reti di comuicazioe 66 ROC-00/01 Capitolo 3 3. 1 Alberi di costo miimo e alberi di costo miimo co capacità Come acceato el paragrafo 2.1.2, i questo corso affroteremo solo due aspetti del

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

La seconda generazione ProStar

La seconda generazione ProStar La secoda geerazioe ProStar Il ProStar è u regolatore di carica solare comadato da u microprocessore che, oltre alla protezioe di scarica bassa e di sovraccarico, dispoe di varie altre fuzioi. P.es. a

Dettagli

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale: dalle Fuzioi ai Processi, aspetti iovativi ed aspetti progettuali Uiversità di L Aquila, 14 maggio 2004 Ig. Nicola Pace I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale Uiversità

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

V Tutorato 6 Novembre 2014

V Tutorato 6 Novembre 2014 1. Data la successioe V Tutorato 6 Novembre 01 determiare il lim b. Data la successioe b = a = + 1 + 1 8 6 + 1 80 + 18 se 0 se < 0 scrivere i termii a 0, a 1, a, a 0 e determiare lim a. Data la successioe

Dettagli

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA

Esercitazione 2 Progetto e realizzazione di un semplice sintetizzatore musicale basato su FPGA Architetture dei sistemi itegrati digitali Alessadro Bogliolo Esercitazioe 2 Progetto e realizzazioe di u semplice sitetizzatore musicale basato su FPGA (A) Defiizioe della specifica ed esperimeti prelimiari

Dettagli

Turismo montano e mobilità sostenibile

Turismo montano e mobilità sostenibile Turismo motao e mobilità sosteibile Dott.ssa Aa Scuttari aa.scuttari@uit.it Dalla automobilità alla multimodalità Il cotributo possibile del car sharig i Tretio Treto 16 settembre 2011 INDICE Macrotedeze

Dettagli

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone

Numerazione binaria Pagina 2 di 9 easy matematica di Adolfo Scimone Numerazioe biaria Pagia di 9 easy matematica di Adolfo Scimoe SISTEMI DI NUMERAZIONE Sistemi di umerazioe a base fissa Facciamo ormalmete riferimeto a sistemi di umerazioe a base fissa, ad esempio el sistema

Dettagli

Demand-Side Management in a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based on Bayesian Game Theory

Demand-Side Management in a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based on Bayesian Game Theory Demad-Side Maagemet i a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based o Bayesia Game Theory Matteo Sola e Giorgio M. Vitetta Dipartimeto di Igegeria Ezo Ferrari Uiversità degli Studi di Modea e Reggio

Dettagli

che sono una l inversa dell altra; l insieme dei messaggi cifrati C i cui elementi sono indicati con la lettera c.

che sono una l inversa dell altra; l insieme dei messaggi cifrati C i cui elementi sono indicati con la lettera c. I LEZIONE Il ostro iteto è aalizzare i dettaglio i metodi di cifratura che si soo susseguiti el corso della storia prestado particolare attezioe all impiato matematico che e cosete la realizzazioe Iiziamo

Dettagli

PARAMETRI DEL MOTO SISMICO

PARAMETRI DEL MOTO SISMICO PARAMETRI DEL MOTO SISMICO Attività microsismica: caratterizzata da vibrazioi di debole ampiezza e periodi molto gradi tali da o essere percepiti dai più comui strumeti di registrazioe (importate soprattutto

Dettagli

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico

Guida pratica per la convalida, il controllo qualità e lo studio delle incertezze di un metodo di analisi enologico ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE DELLA VIGNA E DEL VINO Guida pratica per la covalida, il cotrollo qualità e lo studio delle icertezze di u metodo di aalisi eologico Risoluzioe OIV-OENO 418-013, adottata

Dettagli

Microscopio di misura senza contatto per ispezioni e misurazioni di precisione KESTREL ELITE

Microscopio di misura senza contatto per ispezioni e misurazioni di precisione KESTREL ELITE KESTREL ELITE KESTREL ELITE Microscopio di misura seza cotatto per ispezioi e misurazioi di precisioe Misurazioe seza cotatto su 2 assi, ideale per misurare caratteristiche bidimesioali di piccoli compoeti

Dettagli

Riempi la tua casa di musica ad alta fedeltà. Distributed by

Riempi la tua casa di musica ad alta fedeltà. Distributed by Riempi la tua casa di musica ad alta fedeltà Distributed by Coetti Cotrolla Gestioe Iteret GW100 P3100 P3500 Il Sistema Audio Professioale Digitale di NuVo è u Sistema Multiroom Seza Fili basato su u Gateway

Dettagli

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secondaria di II grado - Classe Seconda

QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secondaria di II grado - Classe Seconda QUESTIONARIO STUDENTE - Scuola Secodaria di II grado - Classe Secoda Rilevazioe degli appredimeti Ao Scolastico 2011 2012 QUESTIONARIO STUDENTE Scuola Secodaria di II grado Classe Secoda Spazio per l etichetta

Dettagli

Campionamento stratificato. Esempio

Campionamento stratificato. Esempio ez. 3 8/0/05 Metodi Statiici per il Marketig - F. Bartolucci Uiversità di Urbio Campioameto ratificato Ua tecica molto diffusa per sfruttare l iformazioe coteuta i ua variabile ausiliaria (o evetualmete

Dettagli

Supreme. La gamma. Alimenti nutrizionalmente bilanciati per piccoli animali

Supreme. La gamma. Alimenti nutrizionalmente bilanciati per piccoli animali La gamma Supreme Alimeti utrizioalmete bilaciati per piccoli aimali Biky, il coiglio più simpatico della Gra Bretaga, approva il teore di fibre i Supreme Selective Rabbit Supreme Selective Le fibre soo

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15 Corso di Laurea Magistrale i Igegeria Iformatica A.A. 014/15 Complemeti di Probabilità e Statistica Prova scritta del del 3-0-15 Puteggi: 1. 3+3+4;. +3 ; 3. 1.5 5 ; 4. 1 + 1 + 1 + 1 + 3.5. Totale = 30.

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA STATISTICA

INTRODUZIONE ALLA STATISTICA Liceo Scietifico -Idirizzo giuridico ecoomico aziedale -Idirizzo operatore turistico Via Rossi/Casacampora, 3-80056 Ercolao (Na) Tel. (+39)08 7396340 (+39)08 7774666 - Fax (+39) 08739669 Cod. Mecc NAISO00G

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

Ispezione, ingrandimento e misura - tutto questo in Full HD con Makrolite Superba chiarezza delle immagini video live a HD1080i / 720p

Ispezione, ingrandimento e misura - tutto questo in Full HD con Makrolite Superba chiarezza delle immagini video live a HD1080i / 720p Ispezioe e misura i Full HD Eccezioale sistema di ispezioe video digitale, progettato per acquisire immagii e creare report i tutta semplicità Ispezioe, igradimeto e misura - tutto questo i Full HD co

Dettagli

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro

MiFID. Gruppo Deutsche Bank Finanza & Futuro Gruppo Deutsche Bak Fiaza & Futuro MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Fiaza & Futuro Baca si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market

Dettagli

Progressioni aritmetiche

Progressioni aritmetiche Progressioi aritmetiche Comiciamo co due esempi: Esempio Cosideriamo la successioe di umeri:, 7,, 5, 9, +4 +4 +4 +4 +4 La successioe è tale che si passa da u termie al successivo aggiugedo sempre +4. Si

Dettagli

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE

SISTEMA D'IMPRESA GESTIONE GESTIONE SISTEMA DELLE OPERAZIONI SIMULTANEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGANO DINAMICAMENTE SISTEMA D'IMPRESA ORGAIZZAZIOE GESTIOE 1 GESTIOE SISTEMA DELLE OPERAZIOI SIMULTAEE E SUCCESSIVE SI DISPIEGAO DIAMICAMETE PER IL RAGGIUGIMETO DEI FII DELL IMPRESA 2 ORGAIZZAZIOE I SESO AMPIO LA RIUIOE DI

Dettagli

SUCCESSIONI NUMERICHE

SUCCESSIONI NUMERICHE SUCCESSIONI NUMERICHE LORENZO BRASCO. Teoremi di Cesaro Teorema di Stolz-Cesaro. Siao {a } N e {b } N due successioi umeriche, co {b } N strettamete positiva, strettamete crescete e ilitata. Se esiste

Dettagli

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame

Statistica (Prof. Capitanio) Alcuni esercizi tratti da prove scritte d esame Statistica (Prof. Capitaio) Alcui esercizi tratti da prove scritte d esame Esercizio 1 Il tempo (i miuti) che Paolo impiega, i auto, per arrivare i ufficio, può essere modellato co ua variabile casuale

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi - Nuove Iiziative d Impresa della Regioe Puglia i

Dettagli

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 -

AFFIDABILITÀ. Capitolo 16 - 16.1 - Capitolo 16 AFFIDABILITÀ - 16.1 - 16.1 Itroduzioe Si defiisce affidabilità l'abilità di u dispositivo (sia esso u compoete o u sistema) di fuzioare correttamete sotto be precise codizioi d'uso per u certo

Dettagli

Successioni ricorsive di numeri

Successioni ricorsive di numeri Successioi ricorsive di umeri Getile Alessadro Laboratorio di matematica discreta A.A. 6/7 I queste pagie si voglioo predere i esame alcue tra le più famose successioi ricorsive, presetadoe alcue caratteristiche..

Dettagli

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI

PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI COMUNE DI VIGGIANO Provicia di Poteza 0975 61142 Fax 0975 61137 Partita IVA 00182930768 C.C.P. 14378855 PROGRAMMA RISPARMIO ENERGETICO EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI EDIFICI PRIVATI Azioe A2 BANDO PER

Dettagli

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a.

Master in Management per le Aziende Sanitarie per la Regione Calabria MIMAS-RC. MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizione a.a. Master i Maagemet per le Aziede Saitarie per la Regioe Calabria MIMAS-RC MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO 12 mesi 2 a edizioe a.a. 2013-2014 2 Master Uiversitario i Maagemet per le Aziede Saitarie MIMAS-RC

Dettagli

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR»

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR» Ravea 2015 21 maggio Workshop U - «Semiario e tavola rotoda sull'attuazioe del PNPR» Esempi pratici di protocolli d'itesa co la GDO per la riduzioe dei rifiuti: è possibile u itesa azioale per proporre

Dettagli

Quaderni di applicazione tecnica N.9 La comunicazione via Bus con gli interruttori ABB

Quaderni di applicazione tecnica N.9 La comunicazione via Bus con gli interruttori ABB Quaderi di applicazioe tecica N.9 La comuicazioe via Bus co gli iterruttori ABB Quaderi di Applicazioe Tecica Idice 1 Itroduzioe... 2 2 La comuicazioe digitale... 3 2.1 I protocolli di comuicazioe...

Dettagli