Accordo Aziendale per la Gestione Integrata dell Assistenza al Paziente con Diabete Mellito. «Progetto Diabete» della Provincia di Modena

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Accordo Aziendale per la Gestione Integrata dell Assistenza al Paziente con Diabete Mellito. «Progetto Diabete» della Provincia di Modena"

Transcript

1 Accrd Aziendale per la Gestine Integrata dell Assistenza al Paziente cn Diabete Mellit «Prgett Diabete» della Prvincia di Mdena

2 Indice - Test dell accrd.. p. 3 - Allegat 1. Regine Emilia-Rmagna. «Linee Guida Clinic Organizzative per il Management del Diabete Mellit» (cver) p Allegat 1.bis Pieghevle tascabile per i medici.. p Allegat 2 Regine Emilia-Rmagna. «ABC del Diabete Mellit» versine per i cittadini delle raccmandazini (cver). p Allegat 2.bis Pieghevle tascabile per i cittadini. p Allegat 3 Stria del Prgett Diabete e Premessa - Allegat 4 Linee per l individuazine di sggetti a rischi - Allegat 5 Criteri diagnstici... - Allegat 6 FllwUp Diabete tip 1 e Cmpiti CD... - Allegat 7 FllwUp Diabete tip 2 e Cmpiti MMG... p. 19 p. 23 p. 25 p. 26 p Allegat 8 Scheda di presa in caric (Mdul A) per il mnitraggi dei dati epidemilgici.. p Allegat 9 Scheda di fllw up annuale (Mdul B) per il mnitraggi dei dati epidemilgici.. p Allegat 10 Cmmissine Prvinciale. p. 38 2

3 Gestine integrata dell assistenza al paziente cn diabete mellit «Prgett Diabete» della Prvincia di Mdena Nel mese di agst del 2003, la Regine Emilia-Rmagna ha emanat le «Linee Guida Clinic Organizzative per il Management del Diabete Mellit» 1 e la versine per i cittadini «ABC del Diabete» 2 (v. Allegati 1, 1 bis, 2 e 2 bis). Tali dcumenti reginali sn stati trasmessi alle Aziende sanitarie lcali attravers la circlare reginale n. 14 del L assistenza integrata al diabetic prevede l apprt di un ampi numer di figure assistenziali (Specialisti, Medici di Medicina Generale [MMG], Infermieri) e, per quest mtiv, è strategic il lavr interdisciplinare in team. La cmpnente più imprtante del team è il paziente, che ha la respnsabilità di una gestine cnsapevle della malattia e di sttprre la prpria cndizine clinica ad un mnitraggi cntinu. Nel recepire la circlare reginale 14/2004, L Azienda USL di Mdena ha aggirnat il precedente Accrd del 1998 per la gestine integrata del paziente cn diabete mellit (v. Allegat 3). Finalità del presente accrd aziendale Implementare la circlare reginale 14/2004 attravers l aggirnament dell Accrd del 1998 per la gestine integrata del paziente cn diabete mellit nella Prvincia di Mdena Obiettivi dell accrd aziendale Individuazine ed educazine terapeutica delle persne affette da Ridtta Tlleranza Glucidica (IGT impaired glucse tlerance) e Alterata Glicemia a Digiun (IFG impaired fasting glycaemia) (v. Allegat 4); Individuazine, diagnsi e terapia delle persne affette da Diabete Mellit (v. Allegat 5); 1 Dispnibili su Internet: %20%20.pdf 2 Dispnibili su Internet: 3

4 Prevenzine delle cmplicanze del diabete e dell spedalizzazine (v. Allegati 1, 4-7); Utilizz dei prtclli diagnstici e terapeutici cndivisi cntenuti nella circlare reginale 14/2004 (v. Allegat 6); Infrmazine su tutt il territri prvinciale degli peratri sanitari (Specialisti, MMG, Infermieri) (v. Allegat 1); Infrmazine agli utenti sulla nuva rganizzazine e sull andament dell assistenza integrata (v. Allegat 2); Omgeneità sul territri prvinciale dell ergazine di farmaci e distribuzine dei presidi necessari (v. stt punti A-D e Allegati 6 e 7); Mnitraggi degli indicatri di prcess e di esit del prgett attravers l analisi dei dati epidemilgici cntenuti nell appsita mdulistica cmpilata dai medici (Mduli A e B) (v. Allegati 8 e 9). Cntenuti specifici dell accrd Pazienti diabetici in età adulta Pazienti affetti da Diabete Mellit tip 1 ambulabili: sn seguiti dai Centri Diabetlgici. Pazienti affetti da Diabete Mellit tip 1 e tip 2 nn ambulabili: sn presi in caric dai Medici di Medicina Generale; i Centri svlgn il rul di cnsulenti specialisti del MMG. Pazienti affetti da Diabete Mellit tip 2 ambulabili: sn presi in caric, per lr libera scelta, dai MMG. Pazienti diabetici in età pediatrica Sn seguiti dai Reparti di Pediatria presenti negli Ospedali delle Aree Nrd e Sud e dal Centr della Clinica Pediatrica del Pliclinic nell Area Centr. Integrazine dei Ruli prfessinali Cmpiti dei Centri Diabetlgici (v. Allegat 6) Frnire cnsulenza specialistica ai MMG, ai reparti Ospedalieri e ad altri specialisti. 4

5 Seguire i diabetici insulindipendenti secnd prtclli aziendali definiti. Seguire i diabetici di tip 2 già in caric, che esprimn la vlntà di cntinuare ad esserl. Seguire le gravide inviate dai Cnsultri, da specialisti e dal MMG. Frnire terapia nutrizinale per pazienti diabetici. Cmpilare la scheda diabetlgica prvinciale e cntribuire alla rilevazine dei dati epidemilgici anche attravers l adzine della cartella clinica infrmatizzata. Partecipare alla campagna aziendale di educazine terapeutica. Eseguire la diagnsi precce, la terapia ed il fllw up delle cmplicanze diabetiche. Distribuzine dei presidi. Cmpiti dei Medici di Medicina Generale (v. Allegat 7) Prevenire la malattia diabetica, individuand i sggetti a rischi (IGT e IFG). Eseguire la diagnsi di diabete secnd prtclli validati e cndivisi. Inviare i diabetici tip 1 ai Centri Diabetlgici per la presa in caric. Seguire i diabetici di tip 2, già seguiti dai Centri, che accettan di essere presi in caric dai MMG. Per i nuvi casi, rimangn di cmpetenza dei Centri la cnsulenza specialistica, l impstazine del pian terapeutic e la successiva presa in caric da parte del MMG, fatta salva la libera scelta del paziente. Curare i diabetici tip 1 e 2 nn ambulabili a dmicili ed in Struttura Prtetta. Partecipare all educazine terapeutica. Tenere aggirnat il database diabetlgic prvinciale e partecipare alla rilevazine dei dati. Ciò crrispnde alla cmpilazine dei Mduli A e B che, ltre ad una valenza amministrativa, hann anche e una valenza epidemilgica sia macr-aziendale per mnitrare l apprpriatezza dell assistenza e l andament della gestine integrata sia micr-territriale per cnsentire audit mirati per singl NCP e favrire i prcessi di revisine tra pari (peer-review) all intern dei NCP. 5

6 Implicazini Organizzative All scp di facilitare l adzine delle nvità cntenute nella circlare reginale 14/2004 l Azienda USL cncrda cn i MMG le seguenti prestazini aggiuntive rispett a quant previst nell Accrd del 1998: A) Per quant riguarda i Cmpiti MMG relativi all identificazine dei sggetti IGT/IFG: - i MMG diagnsticherann i casi di IGT/IFG nella pplazine assistita - i MMG riceverann una infrmazine mirata finalizzata alla prevenzine primaria della malattia diabetica in questi sggetti ad alt rischi, - i MMG riceverann strumenti e tecniche di cmunicazine sull stile di vita san (alimentazine, esercizi fisic, fum) finalizzata alla prevenzine primaria della malattia diabetica e delle malattie cardivasclari cnnesse alla malattia diabetica/sindrme metablica - i MMG sttprrann annualmente i pazienti IGT/IFG ad una determinazine della glicemia a digiun e della glicemia pst-prandiale e ad una valutazine accurata degli altri fattri di rischi (pressine arterisa, antrpmetria) e delle abitudini alimentari. B) Per quant riguarda i punti relativi alla gestine dei diabetici tip 2 insulintrattati: - i pazienti insulin-trattati in caric ai MMG ptrann recarsi press le farmacie spedaliere per la distribuzine diretta di insulina e presidi (reflettmetr, strisce reattive, pungidit, siringhe/aghi) per garantire l equità per i pazienti in caric ai MMG rispett ai pazienti in caric ai CD - l Azienda si impegna ad aggirnare l accrd cn le farmacie per cnsentire la distribuzine di farmaci e presidi ai pazienti insulin-trattati in caric ai MMG residenti in aree distanti dagli stabilimenti spedalieri. Per quest punt specific, ciascun distrett individuerà entr 3 mesi le mdalità rganizzative più idnee. - i MMG riceverann una infrmazine mirata sulla terapia insulinica, specialmente per dtarli di strumenti e tecniche di educazine terapeutica al paziente insulin-trattat - i MMG si rendn dispnibili alla sperimentazine ed all svilupp di mdalità assistenziali innvative di Hme-care ICT (Infrmatin & Cmmunicatin Technlgy) per i pazienti diabetici insulin-trattati presi in caric, in cllabrazine cn le strutture aziendali, implementand interfaccia e sftware per il trasferiment e la gestine su PC dei risultati 6

7 della glicemia, della chetnemia e della HbA1c memrizzati nei reflettmetri direttamente da casa. La Telemedicina metdlgicamente e tecnlgicamente ffre nuve pprtunità di cllegament secnd assi gegrafici (intercnnessini tra punti di cura diversi sul territri); dal punt di vista rganizzativ, essa ffre un valid ed efficace strument di cllegament tra i diversi livelli di cura (medic di Medicina Generale, presidi sanitari, pliambulatri, emergenza, spedali, centri di riabilitazine, cure dmiciliari ). L intersezine virtuale di queste due cnnessini può rappresentare la base del mdern cncett di cntinuità della cura. I sftwares per il Diabetes Management cnsentn un dialg reglare e psitiv tra il paziente e i prfessinisti sanitari. Tali sistemi facilitan l invi di , fax reprtistiche preimpstate per mnitrare il cmpens glic-metablic insieme al prpri medic. C) Per quant riguarda le nvità sugli esami di labratri e strumentali: - l Azienda apprnterà un percrs agevlat cn il labratri per cnsentire ai pazienti in caric ai MMG, ed esenti per patlgia, di recarsi al punt prelievi direttamente cn la ricetta SSN riprtante la dicitura percrs D2, senza dver passare anche per il CUP per garantire l equità per i pazienti in caric ai MMG rispett agli altri pazienti in caric ai CD. Ciò è in linea cn l'rientament aziendale vers l'access dirett alle prestazini di labratri per tutti, almen nelle principali sedi distrettuali. - i MMG ptrann rganizzare il prpri rari di ambulatri per riservare una fascia raria adeguata ai pazienti diabetici per effettuare la determinazine della glicemia pst- prandiale (v. Allegat). I DCP, tramite i NCP, devn adttare mdalità rganizzative per agevlare i singli medici nell esecuzine di tale prcedura. - I Distretti, per garantire l equità per i pazienti in caric ai MMG rispett agli altri pazienti in caric ai CD, devn predisprre percrsi semplificati per l esecuzine peridica degli esami specialistici previsti dalla circlare reginale 14/2004. D) Per quant riguarda la Visita annuale press il Centr Diabetlgic per il paziente tip 2 in gestine integrata si sttlinea l imprtanza della cnsulenza specialistica peridica. In presenza di difficltà rganizzative, però, si privilegerann criteri di gravità clinica per garantire ai pazienti che ne hann maggirmente bisgn l integrazine stretta tra MMG e specialista. Le mdalità per l invi annuale dei pazienti al CD sn schematizzate nel prtcll per i cntrlli peridici del MMG. Anche in quest settre, per i sli pazienti in bun 7

8 cmpens, si svilupperann mdalità a distanza per l analisi della scheda B di fllw-up annuale da sttprre a cnsulenza telematica annuale (tele-cnsult via web, psta elettrnica fax). E) Per pter garantire a tutti i cittadini diabetici la pssibilità di scegliere la gestine integrata, ritenut il mdell assistenziale più idne cme riprtat dalla circlare reginale 14/2004, l Azienda USL invita ciascun distrett ad individuare entr 3 mesi le mdalità rganizzative più idnee per pter cnsiderare le frme assciative tra MMG e/ i Nuclei di Cure Primarie cme interlcutre dell Azienda per la Gestine Integrata. ************************************* Nella pagina seguente è illustrat schematicamente il PROTOCOLLO PER I CONTROLLI PERIODICI DEL PAZIENTE DIABETICO IN GESTIONE INTEGRATA e per i SOGGETTI A RISCHIO. 8

9 PROTOCOLLO PER I CONTROLLI PERIODICI DEL PAZIENTE DIABETICO IN GESTIONE INTEGRATA CONTROLLI MESI ANNI SECONDO 0 (prima diagnsi) III VI IX XII 2 ANNI 3 ANNI INDICAZI ONE GLICEMIA POST-PRAND MG (1) MG MG PESO MG MG MG MG MG PRESSIONE ARTERIOSA MG MG MG MG MG COUNSELLING DIETET. MG MG MG MG MG EV. VERIFICA MG MG MG MG MG AUTOCONTR. ANAMNESI VISUS MG MG MG ANAMNESI VASCOLARE MG MG MG ANAMNESI NEUROLOG. MG MG MG ANAMNESI PATOL. PIEDE MG MG MG E. O. VASCOLARE MG MG MG E. O. NEUROLOGICO (2) MG MG MG E. O. PIEDE MG MG MG CONSUL. DIABETOLOGICA PRIMA VISITA SD (3) SD CONS. DIETETICA PRIMA VISITA SD SD TEST AUTONOMICI SD SD VAL. SENSIBILITÀ PIEDE SD SD PODOGRAFIA SD SD GLICEMIA A DIGIUNO AL (4) AL AL AL AL MG Es. Urine AL AL AL AL AL MG HBA1C AL AL AL AL AL CREATININA e/ Clearance AL COLESTEROLO TOTALE AL COLESTEROLO HDL AL COLESTEROLO LDL AL TRIGLICERIDI AL URICEMIA AL SODIEMIA, POTASSIEMIA AL EMOCROMO cn frmula AL MICROALBUMINURIA AL FIBRINOGENO AL VISITA OCULISTICA + FOO AL AL Se il prim è nrmale PSe (5) FLUORANGIOGRAFIA PSe ECG AL AL Se il prim è nrmale PSe DOPPLER TSA AL ELETTROMIOGRAFIA PSe BETOLOGA;PSe = PERCORSO SEMPLIFICATO; MG = MEDICO DI MEDICINA GENERALE; AL = ALTRI 9

10 Nte della griglia 1. La glicemia pst-prandiale deve essere eseguita due re dp un past cntenente almen 50 gr di carbidrati. Il paziente si presenterà nell ambulatri del medic 2 re dp aver mangiat almen un piatt di pasta di gran dur (65g) al pmdr cn un frutt un panin (90g) farcit magr cn un frutt. 2. L'esame biettiv neurlgic cmprende di minima la valutazine di riflessi e sensibilità; utile la cmpilazine del questinari per neurpatia. 3. Per la visita annuale press il Centr Diabetlgic, la Cmmissine Prvinciale (v. Allegat 10) ha individuat i seguenti criteri di prirità: Invi cn prirità assluta (da inviare anche 2 vlte all ann): Pz cn grave scmpens, ciè HbA1c >8.5% in 2 determinazini successive, E cn grave cmplicanza diabetica, ciè: Presenza di cmplicanze micrvasclari di grad elevat (es. retinpatia prliferante, insufficienza renale, ecc.) e/ Presenza di cmplicanze macrvasclari di grad elevat (es. IMA, Ictus recente, AOCP grad IV) Invi reglare (una vlta l ann): Pz cn nn cmpensat, ciè HbA1c >7.5% nelle ultime 2 determinazini, E cn lieve-mderata cmplicanza diabetica, ciè: Presenza di cmplicanze micrvasclari (es. retinpatia pre-prliferante, macralbuminuria, ecc.) e/ Presenza di cmplicanze macrvasclari (es. angina, danni d rgan ipertensine, AOCP gradi I- III) Invi nn rutinari (in circstanze speciali, cme chirurgia maggire, gravidanza, ecc.): - HbA1c <7.5% nelle ultime 2 determinazini - Assenza di cmplicanze micrvasclari - Assenza di cmplicanze macrvasclari Mdalità di invi da parte del MMG: richiesta di vis. Diabetlgica su ricetta SSN visita diabetlgica ; dcumentazine riprtata su librett paziente di cmunicazine e/ referti esami (HbA1c, esame urine, creatinina, ultima vis. Oculistica e FOO, ultim ECG, altr se pz. già cmplicat) CAD: cmpilazine Mdul prestazine cdice DI001 DI002 per più cntrlli (cme per le cnsulenze) 4. Si cnsidera ttimale la misurazine dell'hba1c n 3-4 vlte all'ann, salv variazini in più in men secnd giudizi clinic. 5. Su richiesta degli specialisti. Strumenti e materiali di cnsum necessari press l studi del Medic di Medicina Generale 1.Bilancia (megli cn statimetr) 2.Reflettmetr (frnit dal Distrett) 3.Prvettari (per prvette urine) (frnit dal Distrett) 10

11 4.Stick per urine (glicsuria e chetnuria) (frnite dal Distrett) 5.Stick per reflettmetr (frnite dal Distrett) 6.Lancette (frnite dal Distrett) 7.Prvette per urine (frnite dal Distrett) 8.Guanti, ctne, disinfettante 11

12 PROTOCOLLO PER I CONTROLLI PERIODICI DEI SOGGETTI A RISCHIO (PAZIENTE IGT/IFG) CONTROLLI MESI SECONDO 0 (prima diagnsi) XII INDICAZIONE PESO MG MG PRESSIONE ARTERIOSA MG MG COUNSELLING DIETET. MG MG OGTT a 2h cn 75gr glucsi AL (1) GLICEMIA A DIGIUNO AL MG GLICEMIA POST-PRAND MG Es. Urine AL AL CREATININA e/ Clearance AL COLESTEROLO TOTALE AL AL COLESTEROLO HDL AL AL COLESTEROLO LDL AL AL TRIGLICERIDI AL AL URICEMIA AL SODIEMIA, POTASSIEMIA AL EMOCROMO CON FORMULA AL MICROALBUMINURIA AL VISITA OCULISTICA + FOO AL ECG AL LEGENDA: MG = MEDICO DI MEDICINA GENERALE; AL = ALTRI Nte della griglia 1. La curva da caric rale di glucsi (75 gr) va eseguita in labratri cn il paziente a digiun da 12 re e cn prelievi al temp 0 e 120 per la determinazine della glicemia. L OGTT cnsente di diagnsticare la Ridtta Tlleranza ai Carbidrati (IGT impaired glucse tlerance) e la Alterata Glicemia a Digiun (IFG impaired fasting glycemia). I criteri diagnstici sn i seguenti: - Ridtta Tlleranza ai Carbidrati (IGT impaired glucse tlerance): Glicemia T0 <126 mg/dl e Glicemia T120 cmpresa tra mg/dl - Alterata Glicemia a Digiun (IFG impaired fasting glycaemia): Glicemia T0 cmpresa tra mg/dl Glicemia T120 <140 mg/dl

13 PROGETTO DIABETE ACCORDI SUGLI ASPETTI ECONOMICI DELLA GESTIONE INTEGRATA PERIODO ANNO 2005 Mduli Valre unitari ( Eur) MODULO A - diabetici 67,14 MODULO B - diabetici 60,00 * MODULO A IGT/IFG 40 *valre unitari da ricnscere anche nell ann 2006 per tutti i pazienti presi in caric nel perid settembre - dicembre 2005 PERIODO Mduli Valre unitari ( Eur) MODULO A - diabetici 80,00 MODULO B - diabetici 110,00 MODULO A IGT/IFG 40,00 MODULO B IGT/IFG 60,00 L Azienda USL si impegna a frnire direttamente le attrezzature ed i materiali di cnsum necessari. Per il paziente dmiciliare tale cmpens è da intendersi aggiuntiv ai cmpensi eventualmente previsti per ADI/ADP, anche qualra i cntrlli sian effettuati durante gli accessi prgrammati. Tali cmpensi si ritengn fissati per tre anni, al termine dei quali sarann ggett di ulterire accrd tra le parti. su delega del Direttre Generale dell Azienda USL di Mdena Dtt. Rbert Rubbiani Il Crdinatre della Delegazine trattante Dtt. Angel Vezzsi Il Segretari Prvinciale FIMMG Dtt. Ghassan Daya Mdena,

14 Allegat 1

15 Terapia Nn Farmaclgica Schema di terapia a gradini per il diabete tip 2 Mdifiche dell stile di vita: Alimentazine (B,1), Esercizi fisic (B,1), Sspensine fum Educazine all autcntrll Se gli biettivi glicemici individualizzati nn sn raggiunti in 3 mesi rivalutare gli interventi sull stile di vita per massimizzare i benefici. (A,1) Passare al livell terapeutic successiv (A,1) Terapia Farmaclgica Mnterapia Orale (A,1) Mnterapia individualizzata cn ipglicemizzante rale di prima scelta fin a dsaggi massimali (metfrmina nel pz in svrappes sulfaniluree nel pz in nrmpes) Se gli biettivi glicemici individualizzati nn sn raggiunti in 3 mesi rivalutare gli interventi sull stile di vita per massimizzare i benefici. (A,1) Passare al livell terapeutic successiv (A,1) Terapia Orale di Assciazine (A,1) Biterapia individualizzata cn ipglicemizzanti rali di due classi fin a dsaggi massimali Se gli biettivi glicemici individualizzati nn vengn raggiunti in 3 mesi rivalutare gli interventi sull stile di vita per massimizzare i benefici. (A,1) Passare al livell terapeutic successiv (A,1) t della vita, riprtare il paziente in cmpens cn il trattament intensiv prima di instaurare cntinuare lain cas di scmpens glic-metablic sintmatic, terapia di scelta (A,1)

16 Terapia di Assciazine Ip- Orali ± Insulina Bed-time (B,1) Biterapia individualizzata cn ipglicemizzanti rali ± insulina intermedia s.c. prima di andare a lett (quest apprcci può cmprtare un miglir cntrll glicmetablic e un minre increment del pes crpre rispett alla mnterapia cn insulina) In cas di falliment secndari di tutti gli schemi terapeutici precedenti, passare al livell terapeutic successiv (A,1) Terapia Intensiva cn Insulina s.c. (A,1) Schema di terapia insulinica individualizzat: 3 più smministrazini girnaliere GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE MELLITO Mdell di gestine integrata : 1. Il paziente ne-diagnsticat è inviat al CD per la valutazine cmplessiva, l impstazine Direzine Generale terapeutica Sanità e e Plitiche l educazine Sciali strutturata alla gestine della malattia, che cmprende la chiara indicazine degli biettivi da raggiungere, dei mezzi adeguati all scp e delle mtivazini che rendn necessari un fllw-up per tutta la vita 2. Successivamente il paziente si avvia ad un fllw-up a lung termine, integrat e cndivis tra MMG/PLS e Servizi specialistic 3. Il paziente si sttpne a visita press la struttura diabetlgica: - Cn le scadenze cncrdate cn il MMG/PLS, (in media una vlta l ann per i pazienti in cmpens accettabile e senza gravi cmplicanze) - In qualsiasi mment si presentin nuvi prblemi accglienza del paziente nursing in ambulatri (prelievi, ecc.) nursing specific (es. lesini plantari) addestrament all autcntrll racclta dei dati clinici per archiviazine Gestine clinica diretta, in cllabrazine cn i MMG/PLS, dei pazienti diabetici cn: - Diabete di Tip 1 - Grave instabilità metablica - Cmplicanze crniche in fase evlutiva - Trattament mediante infusri sttcutanei cntinui d insulina Inquadrament dei pazienti diabetici nediagnsticati, cn frmulazine del Pian di Cura persnalizzat e cndivis Valutazine peridica, secnd il Pian di Cura frmulat, dei pazienti diabetici di tip 2 seguiti cn il prtcll di gestine integrata, dai MMG/PLS Presa in caric, in cllabrazine cn i MMG/PLS dei pazienti: - Cn diabete di tip 2 scmpensati - In previsine di una futura gravidanza - Cn gravidanza in att - Cn diabete gestazinale - Prima di interventi chirurgici maggiri Aggirnament sulle cmplicanze Impstazine della terapia nutrizinale e su fllwup in cllabrazine cn MMG Educazine Terapeutica Crdinament dell assistenza diabetlgica. Allegat 1.bis GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE MELLITO Identificare, nella pplazine a rischi: - casi di diabete nn diagnsticati - casi di diabete gestazinale - casi cn ridtta tlleranza glicidica (IGT) ed Alterata Glicemia a Digiun (IFG) Diagnsticare la malattia diabetica Implementare e cllabrare alla gestine del pian alimentare Cllabrare ai percrsi di Educazine Terapeutica Gestire la terapia farmaclgica dei diabetici sia di tip 1 che 2 NID in cllabrazine cn il CD Srvegliare su effetti cllaterali ed interferenze della terapia ipglicemizzante Gestire in md integrat cn il CD il fllw-up del paziente diabetic, finalizzat al bun cntrll metablic e alla diagnsi precce delle cmplicanze Attivare il CD per l inquadrament dei diabetici nediagnsticati e le visite peridiche, secnd il prgramma di cura cncrdat Organizzare il prpri studi (accessi, attrezzature, persnale) per una gestine ttimale dei pazienti diabetici Raccgliere i dati clinici dei pazienti diabetici in maniera mgenea cn il CD di riferiment, mediante cartelle cliniche cartacee cmputerizzate Cllabrare cn i centri specialistici per la ricerca in camp diabetlgic. Strumenti per implementare la gestine integrata sn: - Frmulazine del prtcll diagnstic-terapeutic cndivis Linee guida clinic-rganizzative per il management del diabete mellit in Emilia-Rmagna - Percrsi ad hc per la realizzazine di vie preferenziali di cmunicazine tra MMG/PLS e specialisti (diabetlgi, cardilgi, culisti, neurlgi, nefrlgi, rtpedici, ecc.) - Frmazine degli peratri sulla malattia diabetica e le sue cmplicnze secnd un apprcci multidisciplinare integrat - Cnsens infrmat alla gestine integrata - Individuazine di un strument cmune (cartella cartacea e/ infrmatizzata) - Racclta dati e mnitraggi degli indicatri di gestine integrata (struttura, prcess ed esit) Cmpiti dei Centri Diabetlgici Cmpiti dei MMG/PLS

17 Classificazine Diagnstica (OMS 1999) Diabete Ridtta Tlleranza Mellit Glicidica (mg/dl) Impaired Glucse Tlerance (IGT) (mg/dl) Sangue Capillare: glicemia a digiun gli 2h pst-ogtt Plasma (labratri): glicemia a digiun gli 2h pst-ogtt >110 e/ >200 >126 e/ >200 <110 e <126 e Alterata Glicemia a Digiun Impaired Fasting Glycaemia (IFG) (mg/dl) e (se misurat) < e (se misurat) <140 Parametri del cntrll glicemic e biettivi del trattament Parametri Ottimali Accettabili Glicemia a digiun (mg/dl) < 140 Glicemia 2h dp i pasti (mg/dl) < 160 Glicemia prima di andare a lett (mg/dl) < 160 HbA1c (%) < 6,5 < 7,5 Mnitraggi del paziente cn diabete stabile A) gni 3-4 mesi - glicemia a digiun e pst-prandiale - HbA1c (determinata cn metdica HPLC) - Esame urine cmplet - Valutazine dell autcntrll glicemic eseguit dal paziente (se previst) - Pes crpre cn calcl del BMI - Pressine arterisa B) gni 6 mesi Visita medica generale rientata alla patlgia diabetica (cardivasclare e neurlgica periferica, cn attent cntrll di eventuali alterazini a caric dei piedi) C) gni ann - Urincltura - Micralbuminuria - Creatinina e/ Clearance della creatinina - Assett lipidic (Clesterl ttale, HDL, Trigliceridi, LDL) (più di frequente se i valri nn rientran negli biettivi terapeutici) - Elettrliti plasmatici - Emcrm cmplet cn frmula leuccitaria - Uricemia - Fibringen - Elettrcardigramma a rips - Esame del fnd dell cchi (sl in assenza di retinpatia cadenza annuale almen gni 2 anni) - Visita press il Centr Diabetlgic per il paziente tip 2 in gestine integrata TERAPIA MEDICA NUTRIZIONALE (cardine della terapia nn farmaclgica) Caratteristiche qualitative della dieta per diabete e prevenzine cardivasclare Obiettivi Strategie 1. Ridurre grassi saturi (<7-10% delle calrie ttali) e clesterl alimentare (<250 mg/die) - Limitare il cnsum di grassi/ alimenti di rigine animale (es. burr, uva, frmaggi, carni rsse, insaccati, salumi) 2. Preferire i grassi insaturi, specie i mninsaturi (10-15% delle - Usare l li di liva per cndire (ne basta pc) calrie ttali) 3. Aumentare cnsum di: legumi, verdura, frutta e cereali nn raffinati - Almen 3 przini di legumi/settimana przini di verdura/girn przini di frutta/girn - almen 3 przini/settimana 4. Aumentare cnsum di pesce (ricc in acidi grassi mega-3) 5. Mderare il cnsum di alcl - 2 bicchieri di vin/girn (salv cntrindicazini specifiche) 6. Mderare il cnsum di sale: <6g/girn - Limitare l aggiunta di sale agli alimenti, l us di alimenti cnservati e l us di acque minerali gassate Paziente svrappes / bes e/ cn adipsità addminale Obiettivi Strategie Raggiungere un IMC 25Kg/m 2 La riduzine pnderale deve essere ttenuta (valre ttimale) prducend un deficit calric di Kcal al almen una riduzine pnderale di girn rispett alla dieta abituale: tale differenza calrica può essere ttenuta sia diminuend 5-10 Kg rispett al pes iniziale l apprt calric della dieta che aumentand l attività fisica. Attività Fisica Cnsigliata Obiettiv Almen 30 minuti al dì di esercizi fisic aerbic di mderata intensità pssibilmente tutti i girni e cmunque nn men di 3/4 vlte la settimana [N.B. Se il paziente desidera fare attività fisiche più intense, sempre di tip aerbic, è necessari valutare eventuali cntrindicazini e mdulare dieta e terapia farmaclgica] Sspensine del fum TERAPIA NON FARMACOLOGICA TERAPIA NON FARMACOLOGICA Strategie - camminare a pass svelt - ciclism in pian bici da camera - ginnastica - nut - ball - giardinaggi

18 L EDUCAZIONE TERAPEUTICA è un strument integrat nel prcess di cura da smministrare fin dall'inizi cn verifiche peridiche sulla cnscenza, sulle mdifiche cmprtamentali e sul raggiungiment degli biettivi terapeutici. Linee guida clinic-rganizzative per il management del diabete mellit in Emilia-Rmagna

19 Allegat 2

20 La prgrammazine degli esami e delle visite peridiche, 2 in gestine integrata ciè del fllw-up del paziente diabetic, è un element fndamentale per miglirare il cntrll del diabete e Per perinfrmazini: facilitare l adesine dei pazienti ai suggerimenti - Salvatre Brun, presidente Assciazine Diabetici Mdenesi (ADM) - Tel. e fax cmprtamentali e terapeutici. - M. Mnica Daghi - Labratri per il Cittadin Cmpetente, Azienda USL Mdena Tel. Mnitraggi del diabetic stabile da parte del Medic di Famiglia: A) gni 3-4 mesi (ciè cntrlli da fare almen 3 vlte l ann): - glicemia a digiun e pst-prandiale - HbA1c (determinata cn metdica HPLC) - Esame urine cmplet - Valutazine dell autcntrll glicemic eseguit dal paziente (se previst) - Pes crpre cn calcl del BMI - Pressine arterisa B) gni 6 mesi (ciè cntrlli da fare almen 2 vlte l ann): Visita medica generale rientata alla malattia diabetica (cardivasclare e neurlgica periferica, cn attent cntrll di eventuali alterazini a caric dei piedi) C) gni ann (ciè cntrlli da fare almen 1 vlta l ann): - Urincltura - Micralbuminuria - Creatinina e/ Clearance della creatinina - Assett lipidic (Clesterl ttale, HDL, Trigliceridi, LDL) (più di frequente se i valri nn rientran negli biettivi terapeutici) - Elettrliti plasmatici - Emcrm cmplet cn frmula leuccitaria - Uricemia - Fibringen - Elettrcardigramma a rips - Esame del fnd dell cchi (sl in assenza di retinpatia cadenza annuale almen gni 2 anni) - Visita press il Centr Diabetlgic per il paziente tip Direzine Generale Sanità e Plitiche Sciali

21 LA GESTIONE INTEGRATA DEL DIABETE MELLITO Sintesi per i pazienti Linee Guida della Regine Emilia Rmagna (circ. reg. n. 14/2003) La Gestine Integrata è una partecipazine cngiunta dell Specialista e del Medic di Medicina Generale (MMG) Pediatra di Libera Scelta (PLS) in un prgramma stabilit d assistenza nei cnfrnti dei pazienti cn patlgie crniche in cui l scambi d infrmazini,che vann ltre la nrmale rutine, avviene da entrambe le parti e cn il cnsens infrmat del paziente. L assistenza integrata al paziente diabetic prevede l apprt di un ampi numer di figure assistenziali e, per quest mtiv, è strategic il lavr interdisciplinare in team [il termine team significa squadra ]. La cmpnente più imprtante del team è prpri il paziente, che ha la respnsabilità di una gestine cnsapevle della malattia e di sttprre la prpria cndizine clinica ad un mnitraggi cntinu. Allegat 2.bis Centr Diabetlgic. 3. Il paziente si sttpne a visita press il Centr Diabetlgic: - cn le scadenze cncrdate cn il Medic di Famiglia, (in media una vlta l ann per i pazienti in cmpens accettabile e senza gravi cmplicanze), ppure - in qualsiasi mment si presentin nuvi prblemi clinici. Per il paziente diabetic tip 2, il mdell di gestine integrata attualmente ritenut più idne è il seguente: 1. Il paziente ne-diagnsticat è inviat al Centr Diabetlgic per la valutazine cmplessiva, l impstazine terapeutica e l educazine strutturata alla gestine della malattia, che cmprende la chiara indicazine degli biettivi da raggiungere, dei mezzi adeguati all scp e delle mtivazini che rendn necessari un fllw-up per tutta la vita [il termine fllw-up significa cntrll clinic peridic ]. 2. Successivamente il paziente si avvia ad un fllw-up a lung termine, integrat e cndivis tra Medic di Famiglia e

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

REaD REtina and Diabetes

REaD REtina and Diabetes Progetto ECM di formazione scientifico-pratico sulla retinopatia diabetica REaD REtina and Diabetes S.p.A. Via G. Spadolini 7 Iscrizione al Registro delle 20141 Milano - Italia Imprese di Milano n. 2000629

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta

La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta La valutazione degli indicatori di processo e di outcome Francesco Dotta U.O. Diabetologia, Policlinico Le Scotte Università di Siena GLI INDICATORI: DEFINIZIONE L indicatore è un informazione, quantitativa

Dettagli

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA

ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA IL COLESTEROLO BENVENUTI NEL PROGRAMMA DI RIDUZIONE DEL COLESTEROLO The Low Down Cholesterol DELL American Heart Association ADOTTATO DALLA DIVISIONE DI CARDIOLOGIA DELL UNIVERSITA MAGNA GRAECIA www.unicz.it/cardio

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta

Consumo medio giornaliero di sodio e potassio nella popolazione italiana adulta PROGRAMMA MINISAL Sottoprogetto ISS www.menosalepiusalute.it MINISAL-GIRCSI BUONE PRATICHE SULL'ALIMENTAZIONE: VALUTAZIONE DEL CONTENUTO DI SODIO, POTASSIO E IODIO NELLA DIETA DEGLI ITALIANI Consumo medio

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC)

ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) OSPEDALE FATEBENEFRATELLI E OFTALMICO Azienda Ospedaliera di rilievo nazionale M I L A N O S.C. RADIOLOGIA Direttore Dott. G. Oliva ESAME CON MEZZO DI CONTRASTO ORGANO-IODATO (TAC) ESAMI DA ESEGUIRE (VALIDITA'

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014

Deliberazion G.C. n. 14 dai 23 de jené 2014 Tachèda fora te l albo de Comun ai 31 de jené 2014 Deliberazine G.C. nr. 14 dd. 23.01.2014 Pubblicata all'alb cmunale il 31.01.2014 OGGETTO: Adzine pian triennale di prevenzine della crruzine (p.t.p.c.) ai sensi della legge n. 190 del 06.11.2012. Deliberazin

Dettagli

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale

Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Informazioni dal Servizio Farmaceutico Territoriale Periodico di informazione per Medici & Farmacisti Anno XIII, N 2 Aprile 2013 A cura del DIP IP.. INTERAZIENDALEI ASSISTENZA FARMACEUTICA Via Berchet,

Dettagli

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE

VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE VALUTAZIONE DEL LIVELLO DELLA FUNZIONE RENALE La stima del Filtrato Glomerulare (FG) èil miglior indicatore complessivo della funzione renale. La sola creatininemia non deve essere usata come indice di

Dettagli

Becomingossola.com. Politica della riservatezza

Becomingossola.com. Politica della riservatezza Becmingssla.cm Plitica della riservatezza Infrmativa per prentazini Aurive scietà cperatva sciale, sede legale Crs Cavallt 26/B Nvara, P.IVA 02101050033 Numer REA: NO 215498, e-mail inf@becmingssla.cm,

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei

Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini europei Requisiti per la firma di un'iniziativa dei cittadini eurpei REQUISITI GENERALI Per pter sstenere un'iniziativa dei cittadini eurpei ccrre essere cittadini dell'ue (cittadini di un Stat membr) e aver raggiunt

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO

TRASFORMAZIONI: DALL UVA AL VINO Scuola elementare istituto comprensivo Adro Classi seconde a.s. 2003 2004 TRASFRMAZINI: DALL UVA AL VIN BIETTIV: sservare, porre domande, fare ipotesi e verificarle. Riconoscere e descrivere fenomeni del

Dettagli

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione

Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione 3 Maggio 2012 Relazione tra Vitamina D, Obesità infantile e Sindrome Metabolica: un puzzle in via di risoluzione Emanuele Miraglia del Giudice Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Pediatria

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici

MANUALE QUALITA Doc. 13 Preparazione del paziente al prelievo venoso e raccomandazioni per la raccolta dei campioni biologici Indice!"#$"%!&$'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!(!""$'!)$%&*$%+, $'!$!"$'+, $-+$./ " 0/ *!'# 1 ( #2 / 3 1 3 2 $ 3 + 4 -(4 -( 5 5 6-6 - # 7 78 '7 Prelievo venoso 1) PREPARAZIONE DEL PAZIENTE PRIMA DEL PRELIEVO E importante

Dettagli

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity

a state of complete physical, men al , an social well ll-bei ng an not merely the absence of disease or infirmity SALUTE: definizione Nel 1948, la World Health Assembly ha definito la salute come a state of complete physical, mental, and social well-being and not merely the absence of disease or infirmity. Nel1986

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7

CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 CONFERENZA DELLE REGIONI E DELLE PROVINCE AUTONOME 13/075/CR9c/C7 IL NUOVO RUOLO DELLA MEDICINA DELLO SPORT RIVISITAZIONE DEI PROTOCOLLI DI IDONEITA ALL ATTIVITA SPORTIVOAGONISTICA E NON AGONISTICA 24

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine

DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine DA PORTO A., NANINO E., DEL TORRE M., SECHI L.A., CAVARAPE A. CLINICA MEDICA - Azienda Ospedaliero-Universitaria S.Maria Misericordia di Udine VITAMINA D: SINTESI, METABOLISMO E CARENZA Il 40-50% della

Dettagli

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza

Con la vaccinazione l influenza si allontana. La prevenzione dell influenza Con la vaccinazione l influenza si allontana La prevenzione dell influenza La vaccinazione antinfluenzale è il mezzo più efficace di protezione dalla malattia e di riduzione delle sue complicanze per le

Dettagli

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI

ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ. Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ Prevalenza e incidenza delle complicanze del diabete: studio DAI Flavia Lombardo (a), Stefania Spila Alegiani (a), Marina Maggini (a), Roberto Raschetti (a), Angelo Avogaro

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine

Il primo documento internazionale per la definizione della sensibilitá al glutine Il prim dcument internazinale per la definizine della sensibilitá al glutine Cnsensus Cnference n Gluten Sensitivity, Lndn 11/12 Februar 2011 Prfessr Alessi Fasan, M.D., Prfessr f Pediatrics, Medicine

Dettagli

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica)

Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Diabete e nefropatia cronica (o malattia renale cronica) Cos è il diabete? Il diabete mellito, meglio noto come diabete, è una malattia che compare quando l organismo non produce insulina a sufficienza

Dettagli

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore

Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore Testo aggiornato al 29 novembre 2011 Legge 15 marzo 2010, n. 38 Gazzetta Ufficiale 19 marzo 2010, n. 65 Disposizioni per garantire l'accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore La Camera dei

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina

Next MMG Semplicità per il mondo della medicina 2014 Next MMG Semplicità per il mondo della medicina Documento che illustra le principali caratteristiche di Next MMG EvoluS Srl Corso Unione Sovietica 612/15B 10135 Torino tel: 011.1966 5793/4 info@evolu-s.it

Dettagli

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE

AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE AZIENDA PER I SERVIZI SANITARI N 4 MEDIO FRIULI Via Pozzuolo, 330 33100 UDINE **** DIREZIONE GENERALE CENTRO ASSISTENZA PRIMARIA PRESSO IL DISTRETTO DI CIVIDALE Dicembre 2014 1 Indice Premessa 1) La progettualità

Dettagli

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA

INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA INFORMAZIONE E CONSENSO ALLA FLUORANGIOGRAFIA ED ALL ANGIOGRAFIA AL VERDE INDOCIANINA FOGLIO INFORMATIVO PER IL PAZIENTE L angiografia retinica serve a studiare le malattie della retina; localizzare la

Dettagli

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c.

Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Titolo evento formativo: Accuratezza del dato glicemico e management del DMT2: fin da SUBITO oltre l HbA1c. Data e Sede: 1-2 dicembre 2010 - Roma Evento ECM N N. rif. ECM 10033589 crediti 9 Programma e

Dettagli

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato

Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato F.I.M.P. Federazione Italiana Medici Pediatri Regione Veneto Il certificato nelle attività fisico-sportive in ambito non agonistico, linee guida della F.I.M.P. ad uso del pediatra convenzionato Il Codice

Dettagli

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI

Il Presidente: GNUDI. Il Segretario: SINISCALCHI intermedi di lavorazione del plasma, eccedenti i fabbisogni nazionali, al Þ ne di prevenirne la scadenza per mancato utilizzo, anche con recupero dei costi di produzione. 8. Per l attuazione di quanto

Dettagli

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp.

Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti. Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Remo Piroli Paolo Maria Rodelli Ettore Brianti Appropriatezza prescrittiva e Riduzione della Variabilità intra/interncp. Fontanellato San Secondo Nel 2009 nei Nuclei di Cure Primarie (NCP) di Fontanellato

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli