IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE. Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci"

Transcript

1 IL RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITÀ' LIQUIDE Classe quinta A a.s prof. Salvatore Nucci Alcune parti dei presenti appunti sono estratti da Telepass +, Le novità del bilancio, di Ghigini e Robecchi, Scuola & Azienda, 2016

2 Il rendiconto finanziario

3 La gestione reddituale è il complesso di operazioni connesse al processo di produzione del reddito di esercizio. Dalla gestione reddituale scaturisce il risultato economico (utile/perdita) come differenza tra ricavi e costi di competenza dell esercizio. Il prospetto dal quale estrapolare le informazioni è chiaramente il conto economico o la situazione economica. Le attività di investimento e di finanziamento sono operazioni che determinano movimenti circoscritti all attivo immobilizzato (attività di investimento come, per esempio, l acquisto di un macchinario o la cessione di un automezzo), al capitale proprio e alle passività consolidate (attività di finanziamento come, per esempio, l aumento a pagamento del capitale sociale, la distribuzione dei dividendi agli azionisti, l accensione e il rimborso di un mutuo).

4

5 Costi e ricavi monetari e non monetari Prima di procedere con la redazione del rendiconto occorre classificare i costi e i ricavi di esercizio in: costi e ricavi monetari, costi e ricavi non monetari. I componenti di reddito monetari sono rappresentati da costi e ricavi misurati da variazioni di liquidità, sia immediata che differita, o di debiti a breve. COSTI MONETARI Acquisto materie Salari e stipendi Consulenze, trasporti, leasing Interessi passivi Oneri sociali Svalutazione crediti Imposte correnti RICAVI MONETARI Vendita prodotti Prestazioni servizi Fitti attivi Interessi attivi

6 Esempi di costi monetari: 1 Oneri sociali Assicurazioni 300 Cassa contanti 300 In questi casi, si tratta di costi monetari perché hanno come contropartita una uscita di liquidità. I componenti di reddito NON monetari sono rappresentati da costi e ricavi NON misurati da variazioni di liquidità, sia immediata che differita, o di debiti a breve. COSTI NON MONETARI Accantonamento fondi rischi e oneri a MLT Ammortamento Quote TFR Minusvalenze Rimanenze iniziali RICAVI NON MONETARI Plusvalenze Capitalizzazione costi (es. Costruzioni interne) Rimanenze finali Esempi di costi NON monetari: 1 Amm.to mobili 800 Fondo ammto mobili 2 Rimanenze iniziali merci Magazzino merci 3 Tfr Debiti per TFR In questi casi, si tratta di costi NON monetari perché NON hanno come contropartita una uscita di liquidità immediata, un credito a breve o il sorgere di un debito a breve.

7 QUESTO E' LO SCHEMA DI RENDICONTO FINANZIARIO CHE DOBBIAMO UTILIZZARE N.B: Nello schema di rendiconto finanziario, per flussi di cassa si intende flussi di liquidità immediata (cassa, banca, posta). VEDIAMO IN PRATICA Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale in presenza di costi non monetari Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): a) acquisto materie per, regolamento con banca; b) vendita prodotti per, regolamento con banca; c) ammortamento mobili per 10.

8 B C Amm.to mobili 10 Fondo ammto mobili 10 Il conto è incrementato di = 40. Abbiamo un flusso di liquidità in aumento di 40 derivante dalla gestione reddituale. Calcoliamo tale flusso in aumento partendo dall'utile dell'esercizio: Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie ammti) 30 + costi non monetari (ammortamenti) 10 Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale in presenza di aumento del valore netto dei crediti Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): a) acquisto materie per, regolamento con banca; b) vendita prodotti per, regolamento metà con banca e metà dilazionato; c) svalutati i clienti per 2. B 45 Clienti 45 C Svalutazione crediti 2 Fondo svalutazione crediti 2 Il conto è diminuito di 45 = 5. Abbiamo un flusso di liquidità in diminuzione di 5 derivante dalla gestione reddituale. Calcoliamo tale flusso in diminuzione partendo dall'utile dell'esercizio: Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie svalutazione crediti) 38 - aumento di crediti (al PVR = VN Fondo svalutazione = 45 2 = 43) 43 Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale -5

9 3 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale in presenza di rimanenze Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): A) acquisto materie per, regolamento con banca; B) vendita prodotti per, regolamento con banca ; C) rimanenze iniziali materie per 15; D) rimanenze finali materie per 10. B C Rimanenze iniziali materie 15 Magazzino materie 15 D Rimanenze finali materie Magazzino materie Dal conto economico, come da libro giornale, risulta una variazione in diminuzione di materie in magazzino per 5 (rimanenze iniziali 15 rimanenze finali 10). Il conto è aumentato di = 40. Abbiamo un flusso di liquidità in aumento di 40 derivante dalla gestione reddituale. Calcoliamo tale flusso in aumento partendo dall'utile dell'esercizio: Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie Rimanenze iniziali materie + Rimanenze finali materie) 35 + variazione in diminuzione di materie in magazzino 5 Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale 40

10 4 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale in presenza di debiti a breve Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): A) acquisto materie per, regolamento con banca per 45 e il resto dilazionato; B) vendita prodotti per, regolamento con banca; C) oneri sociali per 2, regolamento differito; D) fitti incassati in contanti per 3; E) risconto sui fitti per 1. Fornitori 5 45 B C Oneri sociali 2 Debiti v/istituti previdenziali D Cassa 2 3 Fitti attivi E Fitti attivi 3 1 Risconto passivo 1 Il conto è incrementato di 45 = 45. Il conto Cassa è incrementato di 3. Abbiamo un flusso di liquidità (banca 45 + cassa 3) in aumento di 48 derivante dalla gestione reddituale. Calcoliamo tale flusso in aumento partendo dall'utile dell'esercizio: Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie oneri sociali + fitti attivi = 2 + 2) 40 + incremento dei debiti a breve e risconti (fornitori + debiti v/ist prev + risconto pass = ) 8 Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale 48

11 5 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale e da attività di investimento (acquisto di immobilizzazioni, costruzioni in economia, regolamento in parte dilazionato) Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni: A) acquisto mobili per 9 + Iva 22%, regolamento per 3 contro addebito del c/c e il resto dilazionato a MLT; B) conclusa la costruzione interna di un impianto: valutazione 7; C) acquisto materie per, regolamento con banca; D) vendita prodotti per, regolamento con banca. A Mobili 9 Iva credito 1,98 Fornitori 10,98 A1 3 Fornitori 3 B Impianti 7 Costruzioni in economia 7 C Materie prime c/acquisti D Il conto banca è aumentato di ( 3 = ) 37. Calcoliamo tale flusso in aumento: A. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DALLA GESTIONE REDDITUALE Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie + costruzioni in economia) - aumento crediti a breve ( iva credito ) Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale (A) 47 1,98 45,02 B. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DA ATTIVITÀ' DI INVESTIMENTO - investimenti nelle immobilizzazioni compresi eventuali costi capitalizzati come le costruzioni in economia. Somme pagate (costo acquisto + oneri accessori debito da saldare + pagamento debiti anni precedenti) + eventuali costruzioni in economia = 9 7, Flusso di cassa generato da attività di investimento (B) Variazione delle disponibilità liquide del periodo (in questo caso, A - B) - 8,02-8,02 37 PRECISAZIONE: in questo specifico caso, non avendo altri movimenti Iva, nel calcolo del flusso di liquidità generato dalla gestione reddituale abbiamo riportato solo l Iva a credito sull operazione

12 di acquisto mobili. Nella pratica si riporta il saldo Iva (Erario c/iva o Iva c/liquidazione) che tiene quindi conto dell Iva a debito su tutte le vendite e l Iva a credito su tutti gli acquisti. 6 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale e da attività di investimento (vendita usato, regolamento in parte dilazionato) Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni: A) acquisto materie per, regolamento con banca; B) vendita prodotti per, regolamento con banca; C) cessione di un macchinario usato iscritto in contabilità al costo di 15 ed ammortizzato per 9. Prezzo di cessione 10 + Iva 22% di cui 7 a mezzo bonifico e il resto dilazionato. B C1 Macchinari 10 Clienti a mlt 12,2 Iva debito 2,2 C2 Clienti a mlt 7 7 C3 Macchinari 5 Fondo ammto macchinari 9 Plusvalenza ordinaria 4 Il conto banca è aumentato di ( + 7= ) 47. Calcoliamo tale flusso in aumento: A. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DALLA GESTIONE REDDITUALE Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie + plusvalenza) 44 - ricavi non monetari (plusvalenza) -4 + aumento debiti a breve (Iva a debito) Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale (A) + 2,2 42,2 B. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DA ATTIVITÀ' DI INVESTIMENTO + disinvestimenti di immobilizzazioni. Somma riscossa (prezzo di cessione senza Iva - credito che sorge v/clienti per vendita immobilizzazioni + crediti per immobilizzazioni di anni precedenti che sono stati incassati) = 10 5,2 Flusso di cassa generato da attività di investimento (B) Variazione delle disponibilità liquide del periodo (in questo caso, A - B) + 4,8 + 4,8 47

13 7 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale in presenza di accantonamento TFR e Utilizzo TFR Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva). Supponiamo anche di avere un saldo iniziale di Debito per TFR di 6: A) B) C) D) acquisto materie per, regolamento con banca; vendita prodotti per, regolamento con banca ; liquidato dipendente per 7 di cui 3 di competenza dell'esercizio; accantonamento TFR dell'esercizio 5. B C 7 TFR 3 Debiti per TFR 4 D TFR 5 Debiti per TFR 5 Il conto è aumentato di - 7 = 3. Abbiamo un flusso di liquidità in aumento di 33 derivante dalla gestione reddituale. Il saldo finale del Debito per TFR è = 7. Nel corso dell'anno il Debito per TFR è incrementato di 1 (saldo finale meno quello iniziale = 7 6). Calcoliamo tale flusso in aumento partendo dall'utile dell'esercizio: Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie TFR) 32 + costi non monetari (TFR maturato al netto dell'utilizzo del TFR cioè della somma pagata al dipendente = 8 7 = 1. Lo stesso risultato si ottiene facendo saldo finale saldo iniziale del conto Debiti per TFR = 7 6 = 1) 1 Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale 33

14 8 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale e da attività di finanziamento (sovvenzione e mutuo) Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): A) acquisto materie per, regolamento con banca; B) vendita prodotti per, regolamento con banca ; C) accesa sovvenzione bancaria a breve per 20; D) acceso mutuo per 30; E) pagata rata mutuo per 12 di cui 2 quota interessi. B C 20 Sovvenzione bancaria 20 D 30 Mutuo passivo 30 E 12 Interessi passivi su mutuo 2 Mutuo passivo 10 Il conto banca è aumentato di ( =) 78. Calcoliamo tale flusso in aumento: A. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DALLA GESTIONE REDDITUALE Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie interessi) Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale (A) C. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DA ATTIVITÀ' DI FINANZIAMENTO + aumento debiti verso banche a breve (sovvenzione) 20 + debito bancario a MLT (mutuo) 30 - rimborso finanziamenti (mutuo) per la quota capitale - 10 Flusso di cassa generato da attività di finanziamento (C) Variazione delle disponibilità liquide del periodo (in questo caso, A + C) 40 78

15 9 - Calcolo del flusso di cassa derivante dalla gestione reddituale e da attività di finanziamento (aumento CS e distribuzione dividendo) Nel corso del 2016 la ditta ABC srl ha effettuato le seguenti operazioni (per semplicità tralasciamo l'iva): A) acquisto materie per, regolamento con banca; B) vendita prodotti per, regolamento con banca ; C) emissione di azioni sopra la pari per un aumento di capitale sociale di 15 e sovrapprezzo azioni 2; D) distribuito l'utile dell'anno precedente: agli azionisti 6 e alla riserva legale 1. B C 17 Capitale sociale 15 Riserva sovr. Azioni 2 D Utile esercizio anno precedente 7 6 Riserva legale 1 Il conto banca è aumentato di ( =) 51. Calcoliamo tale flusso in aumento: A. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DALLA GESTIONE REDDITUALE Utile dell'esercizio (prodotti venduti acquisti materie) Flusso di cassa generato dalla gestione reddituale (A) B. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DA ATTIVITÀ' DI INVESTIMENTO + aumento del CS sopra la pari 17 - dividendo agli azionisti -6 Flusso di cassa generato da attività di finanziamento (C) Variazione delle disponibilità liquide del periodo (in questo caso, A + C) 11 51

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO

APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO APPENDICE B ESEMPIO DI REDAZIONE DI RENDICONTO FINANZIARIO Si ipotizza che in un determinato esercizio lo stato patrimoniale comparativo sia il seguente: STATO PATRIMONIALE 200X+1 200X ATTIVITÀ Incrementi/

Dettagli

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO

PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO PRINCIPIO CONTABILE OIC 12 - ESEMPIO STATO PATRIMONIALE ATTIVITA' n+1 n Δ Cassa e banche 250,00 100,00 150,00 Crediti verso clienti 500,00 400,00 100,00 Rimanenze 700,00 600,00 100,00 Risconti attivi 10,00

Dettagli

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario di Sebastiana Chiaramida docente di Economia aziendale Classe ª Strumenti 8 SETTEMBRE/OTTOBRE 2006 Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario Gli Stati

Dettagli

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto

Procedimento diretto. Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Procedimento indiretto TOMO 1-6. ANALISI PER FLUSSI 6.1 calcolo del flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale ( ) Flusso di risorse finanziarie generato dalla gestione reddituale Ricavi monetari Prodotti

Dettagli

Contabilità e bilancio 5/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI

Contabilità e bilancio 5/ed - Fabrizio Cerbioni, Lino Cinquini, Ugo Sòstero Copyright McGraw-Hill Education (Italy) srl PIANO DEI CONTI PIANO DEI CONTI 1. COMPONENTI POSITIVE DI REDDITO 1.1. Ricavi di vendita 1.1.1. Prodotti c/vendite 1.1.2. Merci c/vendite 1.1.3. Servizi c/vendite 1.1.4. Prodotti c/vendite estero 1.1.5. Merci c/vendite

Dettagli

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario

Analisi dei flussi di capitale circolante netto e dei flussi di cassa: rendiconto finanziario 28 S&A Strumenti 9/96 ESERCIZIO 5 INDIRIZZO Amministrativi Ragioneria Programmatori Ragioneria ed Economia aziendale Igea Mercurio Economia aziendale Professionali Analisi della contabilità generale Progetto

Dettagli

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Esercitazioni in preparazione all Esame di Stato ESERCITAZIONE 4 Il rendiconto finanziario del capitale circolante netto e di liquidità a cura di Michele Devastato

Dettagli

Rendiconto Finanziario

Rendiconto Finanziario DOMINION HOSTING HOLDING S.P.A. - DHH S.P.A. Sede sociale in Milano, Via Caldera n. 21 Capitale sociale euro 142.000,00 - interamente versato Codice fiscale e n. iscrizione al Registro delle Imprese di

Dettagli

Conto economico anno 2015

Conto economico anno 2015 ESERCIZIO SULLA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO SECONDO I CRITERI DEL VALORE AGGIUNTO E DEL COSTO DEL VENDUTO PARTENDO DAL BILANCIO CIVILISTICO Si consideri il seguente conto economico esposto secondo

Dettagli

Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata

Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata Prospetti contabili Situazione patrimoniale finanziaria consolidata ATTIVITÀ Note 31 dicembre 2016 di cui verso 31 dicembre 2015 di cui verso (valori in Euro/000) parti correlate parti correlate Attività

Dettagli

Il Rendiconto finanziario di Cash Flow. Prof. Francesco Ranalli

Il Rendiconto finanziario di Cash Flow. Prof. Francesco Ranalli Il Rendiconto finanziario di Cash Flow Prof. Francesco Ranalli Regolamentazione IAS 7 Statment of Cash Flows FAS n. 95 - Statement of Cash Flows Codice Civile, artt. 2423 e 2423 ter; OIC n. 10 Rendiconto

Dettagli

Osservazioni sulla bozza di documento OIC 10 Rendiconto finanziario. Capitale circolante netto

Osservazioni sulla bozza di documento OIC 10 Rendiconto finanziario. Capitale circolante netto Prof. Ugo Sòstero Ordinario di Economia Aziendale - Università Ca Foscari di Venezia Socio SIDREA Osservazioni sulla bozza di documento OIC 10 Rendiconto finanziario Il par. 29 specifica che: Capitale

Dettagli

ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico)

ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico) ESERCIZIO 1 (Riclassificazione del Conto Economico) Si riclassifichi il seguente conto economico: - a costi complessivi industriali del venduto - a costi complessivi variabili del venduto CONTO ECONOMICO

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1

Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1 Rilevazioni a Libro giornale e libro mastro Nancy International 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 33.840 01/01/20X1 VFP Cassa D 1.380 01/01/20X1 VFP Crediti

Dettagli

Il rendiconto di capitale circolante netto

Il rendiconto di capitale circolante netto Il rendiconto di capitale circolante netto L oggetto dell analisi per flussi Flusso finanziario = variazione di una data risorsa: fondo Fondi: Risorse totali: poste attive e passive patrimonio Capitale

Dettagli

Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI

Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI Stato patrimoniale finanziario: criterio finanziario (in migliaia di euro) IMPIEGHI ATTIVO IMMOBILIZZATO (F) Immobilizzazioni immateriali % % Costi d'ampliamento 6 1 13 2 Totale 6 1 13 2 Immobilizzazioni

Dettagli

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio

Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Nome e cognome. Classe Data Dalla situazione contabile allo Stato patrimoniale e al Conto economico redatti in base alla nuova normativa di bilancio Esercitazione di economia aziendale per la classe IV

Dettagli

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( )

13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) 13.30 analisi di bilancio per indici e per flussi ( ) Stato patrimoniale (riclassificato senza tener conto della delibera di riparto utili) Disponibilità liquide 653 000 181 900 Mutui in scadenza 420 000

Dettagli

Analisi della situazione finanziaria

Analisi della situazione finanziaria ESERCITAZIONE DI ECONOMIA AZIENDALE di Paola Rubino docente di Economia aziendale Analisi della situazione finanziaria INDIRIZZO ITC Classe 5 a Il Bilancio della S.p.A. Edi.Tre Esse si presenta come segue.

Dettagli

chiusura; bilancio d esercizio ( )

chiusura; bilancio d esercizio ( ) 5. ESERCIZI DI RIEPILOGO 5.1 scritture di apertura, di esercizio, di assestamento, di epilogo e di chiusura; bilancio d esercizio ( ) 01/01 01.01 COSTI DI IMPIANTO apertura del conto 7 000, 00 01/01 02.01

Dettagli

I flussi. A cura dei dott. Andrea e Claudia Scuderi

I flussi. A cura dei dott. Andrea e Claudia Scuderi L analisi di bilancio I flussi A cura dei dott. Andrea e Claudia Scuderi Concetto di flusso Stato patrimoniale Stato patrimoniale Valore stock al 1/1 Flusso (variazioni) dal 1/1 al 31/12 Valore stock al

Dettagli

Elementi esogeni Valori Elementi esogeni Valori. Variazioni quantità-fondo. Elementi endogeni Valori Elementi endogeni Valori

Elementi esogeni Valori Elementi esogeni Valori. Variazioni quantità-fondo. Elementi endogeni Valori Elementi endogeni Valori ANALISI PER FLUSSI Impieghi Fonti Elementi esogeni Valori Elementi esogeni Valori Area di gestione reddituale Area delle attività di investimento Area delle attività di finanziamento Area di gestione reddituale

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1

Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1 Rilevazioni a Libro giornale e Libro mastro esercitazione Beta 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 23.000 01/01/20X1 VFP Banca c/c D 2.000 01/01/20X1 VFP Crediti

Dettagli

RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016. Codice Fiscale P.I Capitale Sociale Euro

RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016. Codice Fiscale P.I Capitale Sociale Euro RETI AMBIENTE S.P.A. Bilancio consolidato di esercizio al 31/12/2016 Dati Anagrafici Sede in PISA Codice Fiscale 02031380500 Numero Rea PI-175320 P.I. 02031380500 Capitale Sociale Euro 18.475.435,00 Forma

Dettagli

4. LA RIAPERTURA DEI CONTI. 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 4.2 scritture di assestamento e riapertura dei conti ( )

4. LA RIAPERTURA DEI CONTI. 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 4.2 scritture di assestamento e riapertura dei conti ( ) 4. LA RIAPERTURA DEI CONTI 4.1 completamento di articoli in P.D. ( ) 01/01 30.21 MERCI C/ESISTENZE INIZIALI merci in magazzino 35 000, 00 01/01 04.04 MERCI giro al c/esistenze iniziali 35 000, 00 01/01

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO Dr. Reale Pierangelo (Catanzaro 17/03/2017) 1 Rendiconto parte del Bilancio d esercizio Art. 2423 co.1 c.c. Bilancio d esercizio costituito da stato patrimoniale, conto economico,

Dettagli

CENTRO AGROALIMENTARE RIMINESE SPA. Bilancio annuale di previsione al 31/12/2016

CENTRO AGROALIMENTARE RIMINESE SPA. Bilancio annuale di previsione al 31/12/2016 Sede legale: Via Emilia Vecchia n. 75- RIMINI (RN) Registro Imprese C.c.i.a.a. di Rimini 02029410400 Capitale sociale: Euro 11.798.463,00 C.f. e P.iva.: 02029410400 CENTRO AGROALIMENTARE RIMINESE SPA Bilancio

Dettagli

IL RENDICONTO FINANZIARIO

IL RENDICONTO FINANZIARIO IL RENDICONTO FINANZIARIO DINAMICA ECONOMICA E DINAMICA FINANZIARIA VARIAZIONE NELLE DISPONIBILITÀ LIQUIDE ENTRATE USCITE DINAMICA FINANZIARIA DINAMICA ECONOMICA Non sempre coincidono RICAVI COSTI UTILE

Dettagli

Prospetti di Nota integrativa

Prospetti di Nota integrativa Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 8 Prospetti di Nota integrativa Gian Carlo Bondi COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa pubblicistica, civilistica

Dettagli

Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio

Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio Dalla situazione contabile al bilancio d esercizio La situazione contabile al 31/12/2005 della Matrix spa è rappresentata dal prospetto che è stato redatto dopo le scritture di assestamento. Presentare

Dettagli

COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5

COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5 COMPITI DELLE VACANZE DI NATALE Classe 5 1. Rileva le seguenti operazioni di assestamento in partita doppia a. Ammortizzato fabbricato del costo storico di 210.000, il cui valore dell area edificabile

Dettagli

Prova scritta del 15/02/2017

Prova scritta del 15/02/2017 Università di Firenze Corso di Contabilità e Bilancio Cognome Nome e matricola Prova scritta del 15/02/2017 Domande chiuse (ciascuna risposta punti: 2 corretta, 0 assente, -1 errata) 1. Un azienda acquista

Dettagli

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a.

Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione. Il caso TECNIC S.p.a. Dal bilancio contabile al Bilancio d esercizio destinato a pubblicazione Il caso TECNIC S.p.a. Bilancio d esercizio contabile o Situazione contabile (patrimoniale ed economica) finale della SpA Tecnic

Dettagli

C.V.FamilyHolding S.r.l.

C.V.FamilyHolding S.r.l. Bilancio consolidato al 31-12-2016 Sede in Dati anagrafici Codice Fiscale 06152400484 Numero Rea FI 604667 P.I. 06152400484 Capitale Sociale Euro 116.000 Forma giuridica Settore di attività prevalente

Dettagli

Soluzione. SP 31/12/200n

Soluzione. SP 31/12/200n Attività SP 31/12/200n Passività e PN Fabbricati 200.000 Fondo svalutazione crediti commerciali 5.000 Macchinari 100.000 Fondo ammortamento macchinari 50.000 Automezzi 20.000 Fondo ammortamento fabbricati

Dettagli

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale

Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Strumenti e Materiali - Economia Aziendale Esercitazioni in preparazione all Esame di Stato ESERCITAZIONE 2 Riclassificazione del bilancio a cura di Michele Devastato Al termine di un certo anno n un impresa

Dettagli

RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITA LIQUIDE

RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITA LIQUIDE Esercizio 50 Fox Italia spa in Le novità al bilancio pag 95 RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI DI DISPONIBILITA LIQUIDE A. FLUSSI DI CASSA DERIVANTI DALLA GESTIONE REDDITUALE (metodo indiretto) Anno n+1

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1 Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X1 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X1 Bilancio di apertura A 12.800 01/01/20X1 VFP Cassa D 100 01/01/20X1 VFP Banca c/c D 700 01/01/20X1

Dettagli

Via di Trigoria, Km 3,6 Roma C.F P.I

Via di Trigoria, Km 3,6 Roma C.F P.I A.S. ROMA S.P.A. PROSPETTI SUPPLEMENTARI Via di Trigoria, Km 3,6 Roma C.F. 03294210582 P.I. 01180281006 64 Bilancio A.S. Roma S.p.A. Via di Trigoria KM 3,600 00128 Roma Capitale sociale i.v. pari a 52.000.000

Dettagli

Centro Formativo Provinciale G. Zanardelli cash flow previzionale 2016 Descrizione FLUSSO MONETARIO DELLE OPERAZIONI DI ESERCIZIO Utile (perdita) dell'esercizio Ammortamenti dell'esercizio 450.000 (Plusvalenze)

Dettagli

prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013

prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013 prospetto CAPITALE di funzionamento all 1/1/2013 Costi sospesi INVESTIMENTI Rimanenze di materie* 40 Rimanenze di prodotti** 76 Crediti di regolamento Crediti verso clienti 250 Liquidità immediata Denaro

Dettagli

29/12/2015. Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE

29/12/2015. Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE Corso di economia aziendale A.A. 2015/2016 CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE CONTO SALDO DARE AVERE Dall estratto conto bancario del Banco di Sardegna risultano maturati

Dettagli

Arte Lavoro e Servizi S.p.A.

Arte Lavoro e Servizi S.p.A. Arte Lavoro e Servizi S.p.A. Sede Legale Roma Via Nazionale, 243 Capitale Sociale Euro 13.616.000 i.v. Codice fiscale 05656701009 Registro Imprese di Roma 62576/99 REA N. 0915251 RENDICONTO FINANZIARIO

Dettagli

Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione

Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione Esercitazioni svolte 2015 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 2 Aspetto patrimoniale, finanziario ed economico della gestione Rosa Sciamanna COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Sapere distinguere gli aspetti della

Dettagli

RENDICONTI FINANZIARI

RENDICONTI FINANZIARI RENDICONTI FINANZIARI 97 98 RENDICONTI FINANZIARIO DEI FLUSSI TOTALI (Prospetto delle fonti e degli impieghi ) al 31/12/2012 FONTI 2012 2011 IMPIEGHI 2012 2011 Investimenti patrimoniali in capitale Fonti

Dettagli

Workshop Il Rendiconto Finanziario in Excel Fiumicino 6 maggio 2017

Workshop Il Rendiconto Finanziario in Excel Fiumicino 6 maggio 2017 Workshop Il in Excel Fiumicino 6 maggio 2017 Relatore Dott. Gianluca Imperiale La prima domanda che ci poniamo è che cosa è il? Il è un documento in cui una società riassume tutti i flussi di cassa, che

Dettagli

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato

Gruppo Espresso Conto Economico Consolidato Conto Economico Consolidato Ricavi 1.025.548 886.649 Variazione rimanenze prodotti (2.618) (771) Altri proventi operativi 17.689 19.829 Costi per acquisti (150.066) (120.165) Costi per servizi (388.185)

Dettagli

1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE.

1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE. CASO DELTA 1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITA INDUSTRIALE. 1. Si costituisce una S.p.A. con capitale sociale

Dettagli

RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO

RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO RENDICONTO FINANZIARIO DI CAPITALE CIRCOLANTE NETTO - Variazioni Stato Patrimoniale - Conto Economico - Rendiconto Finanziario di CCN - Metodo Scalare - Rendiconto Finanziario di CCN - Fonti e Impieghi

Dettagli

Allocazione di valori negli schemi di bilancio. (disciplina nazionale e principi contabili internazionali)

Allocazione di valori negli schemi di bilancio. (disciplina nazionale e principi contabili internazionali) Allocazione di valori negli schemi di bilancio (disciplina nazionale e principi contabili internazionali) 1 1. Allocazione di valori nello Stato patrimoniale Si iscrivano nel Bilancio di esercizio 2009

Dettagli

Data Descrizione Dare Avere. 01/01 Apertura del conto , 00 31/12 Prelevamenti extragestione , 00 31/12 Ritenute subite 270, 00

Data Descrizione Dare Avere. 01/01 Apertura del conto , 00 31/12 Prelevamenti extragestione , 00 31/12 Ritenute subite 270, 00 2. LE SCRITTURE DI EPILOGO E DI CHIUSURA DEI CONTI 2.1 completamento di conti di mastro ( ) 90.01 Conto di risultato economico Data Descrizione Dare Avere 31/12 Totale componenti positivi 900 000, 00 31/12

Dettagli

Lo schema di rilevazione. +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci

Lo schema di rilevazione. +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci Lo schema di rilevazione +/- fattori produttivi +/- prodotti/servizi +/- merci +/- costi acquisto +/- costi acquisto/utilizzo + costi d utilizzo + ricavi della produzione +/- ricavi di vendita/produzione

Dettagli

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti

Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti Dalla situazione contabile finale al bilancio d esercizio e riapertura dei conti di Lidia Sorrentino Destinatari: studenti della classe 3ª ITC e IPSC Obiettivi Conoscenza Natura dei conti del sistema del

Dettagli

Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO TOTALE ATTIVO Fusione per incorporazione di Data Centro S.p.A.

Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO TOTALE ATTIVO Fusione per incorporazione di Data Centro S.p.A. Situazione Patrimoniale al 30 Giugno 2004 ATTIVO Cassa e disponibilità presso banche ed uffici postali 61.373.362 Titoli del tesoro e valori assimilabili al rifinanziamento presso banche centrali 90.784.975

Dettagli

Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico

Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico Esercitazioni svolte 2015 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 8 Riclassificazione dello Stato patrimoniale e del Conto economico Laura Mottini COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Individuare e accedere alla normativa

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario RENDICONTO FINANZIARIO 113 114 Rendiconto finanziario Sulla base del Principio Contabile OIC 10, si allega alla Nota Integrativa, il Rendiconto Finanziario, le cui indicazioni sostituiscono quelle previste

Dettagli

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n

CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n Firenze. Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n CENTRO HL DISTRIBUZIONE S.p.A. Via di Novoli n. 7-50127 Firenze Iscritta nel Registro delle Imprese di Firenze al n. 68220 Repertorio Economico Amministrativo n. 465765 Codice Fiscale e Partita IVA n.

Dettagli

Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta

Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta Redazione di un bilancio con dati a scelta a partire da un rendiconto finanziario redatto con dati a scelta Ipotizziamo che un'azienda abbia conseguito un utile pari a 2000 ed abbia sostenuto i seguenti

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE Crediti v\ clienti CAPITALE INVESTITO TOTALE FONTI

IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE Crediti v\ clienti CAPITALE INVESTITO TOTALE FONTI Simona Zuddas VA AFM RIELABORAZIONE DEL BILANCIO STATO PATRIMONIALE ATTIVO CIRCOLANTE Liquidità Immediate PASSIVITA Passività correnti o a breve Depositi bancari 42 000 Debiti v\ fornitori 208 000 Denaro

Dettagli

Chiusura e riapertura dei conti

Chiusura e riapertura dei conti F. GIUNTA ECONOMIA AZIENDALE ESERCIZI Chiusura e riapertura dei conti Lo svolgimento dell esercizio richiede le seguenti conoscenze: vita utile; ammortamento a quote costanti; valore residuo del bene;

Dettagli

Redazione e rielaborazione del bilancio

Redazione e rielaborazione del bilancio ESERCITAZIONE DI ECONOMIA AZIENDALE di Paola Rubino docente di Economia aziendale INDIRIZZI Professionali Redazione e rielaborazione del bilancio La situazione dei conti redatta dalla ditta Mauro Tirreno

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale Economia aziendale, bilancio, business plan Anno accademico 2016/2017 Prof. Antonio Staffa Prof. Mario Venezia

Dettagli

Cognome e Nome Matricola /

Cognome e Nome Matricola / Economia Aziendale e Ragioneria Generale I esame CEO (9CFU) Cognome e Nome Matricola / Data Rispondere alle domande utilizzando solo lo spazio a disposizione Quesito 1 La relazione tra il circuito dei

Dettagli

L analisi della dinamica finanziaria

L analisi della dinamica finanziaria CORSO DI FINANZA AZIENDALE L analisi della dinamica finanziaria I RISULTATI ECONOMICI e FINANZIARI tendono a divergere: Risultato economico: somma algebrica costi e ricavi flussi reddituali comprende poste

Dettagli

Corso di Ragioneria generale ed applicata - CORSO 50-99

Corso di Ragioneria generale ed applicata - CORSO 50-99 Corso di Ragioneria generale ed applicata - CORSO 50-99 ESERCITAZIONE N 1 ARGOMENTI OGGETTO DELL ESERCITAZIONE: Finalità ed ambito di indagine della Contabilità Generale Contabilità generale e Contabilità

Dettagli

La Sigma spa presenta alla fine dell esercizio n1 la seguente situazione contabile:

La Sigma spa presenta alla fine dell esercizio n1 la seguente situazione contabile: La Sigma spa presenta alla fine dell esercizio n1 la seguente situazione contabile: Azionisti c/sottoscrizione 500.000 Fondo amm. costi di ricerca e svilup. 1.600.000 Costi di ricerca e sviluppo 4.000.000

Dettagli

Ragioneria Generale e Applicata. Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa

Ragioneria Generale e Applicata. Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa Il bilancio quale modello economico-finanziario della gestione d impresa 1 Il bilancio di esercizio Sistema di valori esprimente reddito d esercizio capitale di funzionamento formalmente costituito stato

Dettagli

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE

QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE QUADRO DEI CONTI DI UN IMPRESA COMMERCIALE INDIVIDUALE 01.00 IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 01.01 Costi d impianto 01.06 Software 01.08 Avviamento 01.11 Fondo ammort. costi d impianto 01.16 Fondo ammort.

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale

Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale Quadro dei conti di un impresa mercantile individuale Quadro dei conti sintetico ATTIVITÀ DI BILANCIO 01 - Immobilizzazioni immateriali 02 - Immobilizzazioni materiali 03 - Immobilizzazioni finanziarie

Dettagli

RENDICONTI FINANZIARI

RENDICONTI FINANZIARI RENDICONTI FINANZIARI RENDICONTO FINANZIARIO DEI FLUSSI TOTALI (Prospetto delle fonti e degli impieghi) al 31.12.2009 FONTI 2009 2008 IMPIEGHI 2009 2008 Fonti interne: Investimenti patrimoniali in capitale

Dettagli

Job Camere S.r.l. in Liquidazione

Job Camere S.r.l. in Liquidazione Job Camere S.r.l. in Liquidazione Reg. Imp. 04117630287 Rea 363191 Sede in Corso Stati Uniti, 14-35127 PADOVA (PD) Capitale sociale Euro 600.000,00 i.v. Codice Fiscale e Partita IVA 04117630287 Bilancio

Dettagli

INDICE...2 PARTE PRIMA...3 BILANCIO CONSOLIDATO GRUPPO 3

INDICE...2 PARTE PRIMA...3 BILANCIO CONSOLIDATO GRUPPO 3 Prospetti di Bilancio al 30 Giugno 2001 Indice INDICE...2 PARTE PRIMA...3 BILANCIO CONSOLIDATO GRUPPO AISOFTW@RE... 3 STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO AL 30/06/2001...4 CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO AL 30/06/2001...7

Dettagli

Aspetto finanziario e aspetto economico della gestione

Aspetto finanziario e aspetto economico della gestione Aspetto finanziario e aspetto economico della gestione di Lidia Sorrentino Prova semistrutturata di economia aziendale per le classi 3ª IGEA e 2ª IPSC 1 Segna con una crocetta la risposta esatta (alcuni

Dettagli

Il bilancio di esercizio

Il bilancio di esercizio 1 con tale termine, si intende quel documento composto da CONTO ECONOMICO Espone i RICAVI ed i COSTI attribuiti, per competenza, ad un determinato periodo amministrativo STATO PATRIMONIALE Espone gli ELEMENTI

Dettagli

Management a.a. 2016/2017

Management a.a. 2016/2017 Management a.a. 2016/2017 Dipartimento di Management Prof. Mario Calabrese Pagina 1 La riclassificazione del Conto Economico è tesa a suddividere le aree in base alla loro pertinenza gestionale Gestione

Dettagli

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico

Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico Dalla situazione contabile a Stato patrimoniale e Conto economico di Laura Mottini Destinatari: alunni della classe quarta IGEA e Programmatori Conoscenza Natura dei conti e relativa classificazione Obiettivi

Dettagli

G F M A M G L A S O N D Totale. Fatturato

G F M A M G L A S O N D Totale. Fatturato Esercizio 9.2 Pianificazione con metodo analitico * L azienda Gamma che realizza differenti tipologie di servizi, ai fini della redazione del budget 2006, prevede di effettuare le seguenti vendite mensilizzate,

Dettagli

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna.

1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso in azioni del valore nominale di 10,00 ciascuna. 1. OPERAZIONI DI COSTITUZIONE ED OPERAZIONI CONTINUATIVE DI ESERCIZIO DEL PRIMO PERIODO DI VITA DELLA DELTA SPA, CHE SVOLGE ATTIVITÀ INDUSTRIALE 1) Si costituisce una SpA con capitale sociale suddiviso

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA

ESERCIZI DI CONTABILITA ESERCIZI DI CONTABILITA (PRIMA PARTE) ACQUISTO E VENDITA: In data 1/7 la società X paga fitti passivi per euro 6000, con denaro in cassa. In data 3/7la società riscuote, in contanti, fitti attivi per euro

Dettagli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli

Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107. Esercitazione n. 19. Maria Cristina Ercoli Esercitazioni svolte 2004 Scuola Duemila 107 Esercitazione n. 19 Dalla situazione contabile finale al bilancio civilistico = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = = =

Dettagli

Situazione patrimoniale situazione economica patrimonio netto risultato economico di esercizio (utile o perdita)

Situazione patrimoniale situazione economica patrimonio netto risultato economico di esercizio (utile o perdita) Situazione patrimoniale situazione economica patrimonio netto risultato economico di esercizio (utile o perdita) Caso 01 ditta Medda In data 01 11 2015 si costituisce la ditta individuale Medda con l'

Dettagli

TAVOLA DI LAVORO TRAM SERVIZI SPA VALORI IN UNITA' DI EURO

TAVOLA DI LAVORO TRAM SERVIZI SPA VALORI IN UNITA' DI EURO TAVOLA DI LAVORO TRAM SERVIZI SPA VALORI IN UNITA' DI EURO Fondi Variazioni contabili Rettifiche Flussi finanziari Conti (Lire) 2004 2003 Impieghi Fonti Dare Avere Impieghi Fonti Disponibilità monetarie

Dettagli

Soluzione verifica ripasso IVC

Soluzione verifica ripasso IVC Soluzione verifica ripasso IVC Scritture d esercizio DATA DENOMINAZIONE CONTI DARE AVERE 01-01 Fabbricati Attrezzature ufficio Patrimonio netto Costituita azienda individuale Franco Bruzzone 120.000,00

Dettagli

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7)

Il Rendiconto Finanziario. Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) Il Rendiconto Finanziario Cenni International Accounting Standard 7 (IAS 7) 1 Cenni IAS 7 A livello internazionale al rendiconto finanziario è dedicato lo IAS 7, ilqualevieneconsideratocomeparteintegrantedelbilancio.

Dettagli

Vendite dirette consolidate (2.994) (4,7%) Margine di contribuzione sulle vendite nette (2.398) (9,2%)

Vendite dirette consolidate (2.994) (4,7%) Margine di contribuzione sulle vendite nette (2.398) (9,2%) PROSPETTI CONTABILI Principali dati economici del Gruppo BasicNet 30 giugno 2017 30 giugno 2016 Variazioni % Vendite aggregate a Marchi del Gruppo sviluppate dal Network dei licenziatari commerciali e

Dettagli

Informazione Regolamentata n

Informazione Regolamentata n Informazione Regolamentata n. 20066-54-2017 Data/Ora Ricezione 29 Settembre 2017 15:03:11 AIM -Italia/Mercato Alternativo del Capitale Societa' : Elettra Investimenti S.p.A. Identificativo Informazione

Dettagli

Conto economico separato consolidato

Conto economico separato consolidato Gli schemi riclassificati di Conto Economico, di Stato Patrimoniale e di Rendiconto Finanziario del Gruppo Telecom Italia Media e di Telecom Italia Media S.p.A., nel seguito presentati, sono quelli riportati

Dettagli

01/01/20X1 VEP Materie prime A C 01/01/20X1 VEN Rimanenze iniziali di prodotti finiti

01/01/20X1 VEP Materie prime A C 01/01/20X1 VEN Rimanenze iniziali di prodotti finiti Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Gemma 20X1 Legenda: (A) = operazioni di apertura conti; (B) = operazioni di storno ad inizio esercizio dal conto rimanenze di materie prime; (C) = operazioni

Dettagli

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2

Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2 Rilevazioni a Libro giornale esercitazione Allegri 20X2 Data Variazione Conto D/A Dare Avere A 01/01/20X2 Bilancio di apertura A 16.340 01/01/20X2 VFP Cassa D 1.508 01/01/20X2 VFP Banca c/c D 2.632 01/01/20X2

Dettagli

b Verso imprese collegate - -

b Verso imprese collegate - - Consolidato Abbreviato semestrale 30062017 Stato patrimoniale attivo 30/06/2017 31/12/2016 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (di cui già richiamati) (da richiamare) B) Immobilizzazioni

Dettagli

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO

CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO CONTO ECONOMICO CONSOLIDATO Totale Esercizio chiuso al 31 dicembre 2015 31 dicembre 2014 di cui non ricorrenti di cui ricorrenti Totale di cui non ricorrenti di cui ricorrenti Ricavi di vendita 98.219

Dettagli

Il Rendiconto Finanziario. Inquadramento normativo e OIC n.10

Il Rendiconto Finanziario. Inquadramento normativo e OIC n.10 Il Rendiconto Finanziario Inquadramento normativo e OIC n.10 Art. 2423 c.c. Redazione del bilancio. In vigore fino al 31.12.2015 Gliamministratoridevonoredigereilbilanciodiesercizio, costituito dallo stato

Dettagli

L analisi della dinamica finanziaria

L analisi della dinamica finanziaria CORSO DI FINANZA AZIENDALE L analisi della dinamica finanziaria Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) McGraw-Hill 2001 Cap. 6. 1 RISULTATO ECONOMICO e RISULTATO FINANZIARIO

Dettagli

Analisi di caso: la determinazione del reddito e del patrimonio

Analisi di caso: la determinazione del reddito e del patrimonio Albez edutainment production Analisi di caso: la determinazione del reddito e del patrimonio Classe III ITC Il caso La signora Carla Dellepiane, il 2 gennaio deposita su un c/c presso la Banca Carige di

Dettagli

ALLOCAZIONE DI VALORI NEGLI SCHEMI DI BILANCIO REDATTI SECONDO LA NORMATIVA NAZIONALE

ALLOCAZIONE DI VALORI NEGLI SCHEMI DI BILANCIO REDATTI SECONDO LA NORMATIVA NAZIONALE ALLOCAZIONE DI VALORI NEGLI SCHEMI DI BILANCIO REDATTI SECONDO LA NORMATIVA NAZIONALE 1. Allocazione di valori nello schema di Stato patrimoniale ex art. 2424 c.c. Si indichi in quali poste dello schema

Dettagli

Prof. Eugenio Comuzzi

Prof. Eugenio Comuzzi MODELLI PER LA MISURAZIONE DELLE VARIABILI ECONOMICHE, FINANZIARIE, PATRIMONIALI Misurazione della performance aziendale Materiale curato da E. Comuzzi. Materiale destinato alla circolazione interna per

Dettagli

La gestione: patrimonio e reddito

La gestione: patrimonio e reddito Esercitazioni svolte 2014 Scuola Duemila 1 Esercitazione n. 3 La gestione: patrimonio e reddito Laura Mottini COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE Interpretare i sistemi aziendali nei loro modelli, processi e

Dettagli

Esercitazione Analisi di bilancio. Esercizi riguardanti riclassificazione di bilancio e calcolo degli indici

Esercitazione Analisi di bilancio. Esercizi riguardanti riclassificazione di bilancio e calcolo degli indici Esercitazione Analisi di bilancio Esercizi riguardanti riclassificazione di bilancio e calcolo degli indici Stato Patrimoniale (Criterio finanziario) Crescente liquidità IMPIEGHI IMMOBILIZZAZIONI Immateriali

Dettagli

Bilancio consolidato al Stato patrimoniale attivo

Bilancio consolidato al Stato patrimoniale attivo Bilancio consolidato al 31122016 Stato patrimoniale attivo 2016 2015 A) Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti (di cui già richiamati) (da richiamare) B) Immobilizzazioni I. Immateriali 1 Costi

Dettagli