L analisi e le scelte

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L analisi e le scelte"

Transcript

1 CTP Tecnologie di Processo è un azienda certificata: CTP Tecnologie di Processo Schema relazione I. La motivazione II. L analisi e le scelte III. 1

2 I. La motivazione La situazione mondiale, le strategie del futuro La motivazione RANKING BY ETHICAL DRUG SALES Vs

3 La motivazione THE BLOCKBUSTER MODEL La motivazione R&D cost, Dev.times, NME output and Sales world growth from 1993 to 2003 R&D Expenditure Development times NME output Sales ex Ind Year 3

4 La motivazione Table 1: The leading pharmaceutical companies will lose between 14% and 41% of their existing revenues as a result of patent expires Company AstraZeneca Share of Revenues (%) Arimidex $2.2bn Seroquel $4.7bn Symbicort $3.7bn 38 US Plavix $4.8bn BMS Avapro $1.3bn Abilify $2.1bn 30 GSK Advair $3.8bn Avandia $2.5bn 23 Eli Lilly Zyprexa $4.8bn 22 Merck Cozaar/ Hyzaar $3.2bn Singulair $4.5bn 22 Novartis Femara $1.1bn Diovan $6.0bn 14 Pfizer Aricept $800m Sanofi-Aventis Taxotere $2bn Lipitor $12.1bn Viagra $4.5bn Xalatan US Plavix Avapro $1.6bn $3.8bn $2.1bn Detrol $860m Geodon $1.1bn 41 Lovenox $3.1bn 34 La motivazione Dry pharma pipelines Increasing competition for in-licensing Price pressure from healthcare systems Increasing shift from Rx to Gx Globalization Focus Consolidation Innovation and product introduction no longer affordable at country/region level Leaders positioned in all key countries with globally designed business systems All major pharmacos want to move to a few attractive (high-volume, high-growth, high barriers to entry) therapeutic areas Ongoing industry consolidation Emergence of large global pharma players with potential scale advantages in M&S, R&D, and Operations 4

5 La motivazione CAPACITY UTILIZATION*, 2002 Percent 100% ROUGH ESTIMATES BASED ON SITE VISITS** Unused capacity 53%** -65% -73% -69% -56% There are significant excess capacities Assuming 5 x 2 shifts Solids formulation Liquids formulation Solids packaging Liquids packaging * Defined as actual output divided by output of machine running at technical limit during full shift time ** Capacity utilization calculated as machine utilization time divided by maximum running time adapted to 5 x 2 shifts EUR millions La motivazione CAPEX DEVELOPMENT FOR MAINTENANCE 13% CAGR for CapEx maintenance versus 1% CAGR for production volume ~ 25 ~ 29 ~ 35 ~ 41 ~ 61 ~ 88 Due to network and production fragmentation, CapEx dedicated to network maintenance has grown significantly Production volume PU, millions

6 La motivazione 2013: LA GRANDE GLACIAZIONE Evoluzione fatturato Industria Farmaceutica Internazionale La motivazione ASPIRATIONS FOR NETWORK REORGANIZATION From Fragmented network Complex product portfolio Underutilized capacities across sites and technologies To Stable and flexible network with strong launch capabilities Production of rewarded complexity only Appropriate capacity utilization of all technologies 6

7 TYPES OF SITES IN FUTURE NETWORK 1 Global/regional launch of products Launch sites Guarantee smooth product launch Preservation and further development of know-how and expertise for key technologies (including new technologies) 2 Key market Focus on continuous, reliable low-cost supply presence and Production of mature products ongoing supply Possible differentiation Large vs. small products Rx/OTC R/OTCvs. Natural Health 3 Competence centers for specific technologies Global competence center for selected technologies Product launch and ongoing supply combined on-site Potential key technologies (es.) Respiratory drugs and devices Sterile application forms NETWORK STRATEGIES OF MAIN COMPANIES EXAMPLES Abbott AZ BMS GSK J&J Novartis Cost focus (improvement in individual plants, benchmarking) Development of launch site Network optimization Second round of network optimization Multiple productivity and quality improvements per plant Network optimization and regionalization of Ops responsibility Process excellence/lean manufacturing Aggressive plant network optimization and coherent supply chain setup to capture lowest possible COGS A few plants focused by forms and volumes Launch sites Truly global Ops responsibility and stringent SCM processes Novo-Nordisk Pfizer Roche Warner- Lambert Application of lean manufacturing across all plants to free up capacity, limit investments, and reduce costs Focus plant distinctiveness (lean) Cost focus (plant network, investments) Launch capabilities (to some extent forced by Xenical) Development of launch site 7

8 II. L analisi e le scelte Scegliere la strategia, analizzare l impatto e implementare i miglioramenti L analisi e le scelte IMPROVEMENT IN MANAGEMENT SYSTEMS AND BUSINESS PROCESSES Efficient and fully integrated management systems Business process excellence Consolidate and streamline management meeting landscape to two key meetings Consolidate current fragmented planning tools in one central fact base for key decisions ( g) CIVISO QbD Develop new processes for Third party management Global network coordination (product/volume allocation) Best practice transfer (benchmarking) Optimize existing processes Annual discussion Global asset management (corporate invest process) Personnel development 8

9 L analisi e le scelte Possibili approcci al contract manufacturing L analisi e le scelte CSO Contract t Support Organization + CMO Contract Manufacturing Organization Integrazione di un processo frammentato CMSO Contract Manufacturing and Support Organization Single-source provider from manufacturing through commercial manufacture 9

10 L analisi e le scelte CMSO Contract Manufacturing and Support Organization Analytical development and validation Industrial productions Formulation development Dossier writing Client idea Generic product Client product Process development Raw materials sourcing Pilot batches Production for clinical trials Stability studies CMSO NEEDS L analisi e le scelte CTP SUPPORT Analytical development and validation Industrial productions Formulation development Dossier writing CMSO LIFE CYCLE CTP SYSTEM INTEGRATED COMPETENCES Process development Raw materials sourcing Pilot batches Production for clinical trials Stability studies 10

11 L analisi e le scelte Passare da un concetto di PRODOTTO ad un concetto di SERVIZIO Quello che per noi è normale attività per gli altri è un PROBLEMA Ciò che per gli altri è un PROBLEMA per VOI deve essere un BUSINESS Diventare partner STRATEGICI e non solo TATTICI CLIENTI TARGET Piccole e Medie Aziende prevalentemente commerciali magari senza stabilimento produttivo Grandi Aziende che vogliono delocalizzare produzioni mature o di nicchia L analisi e le scelte Excelvision, Unither, Pharma Stulln, Ursapharm, SIFI, Tubilux, Farmigea, COC, Moorfields, Vianex, Holopack, Catalent, Montefarmaco, Nycomed, PharmaSter, Wockhardt, Patheon, Fareva, Haupt, Abbott, FDC-India, Promed, Etc Il mercato dei terzisti è un mercato altamente competitivo 11

12 L analisi e le scelte Il mercato dei terzisti è un mercato altamente competitivo WHY MOVING PRODUCTS? GENERAL Market changes Product life cycles Optimizing production between locations Mergers & Acquisitions ECONOMIC International cost competition Tax advantages Supply Chain rationalization SEARCH FOR PRODUCTION EFFECTIVENESS L analisi e le scelte IDENTIFIED IMPROVEMENT MEASURES Process Development Transfer Life cycle optimization I M P R O V E M E N T M E A S U R E S Dedicated process engineering function at launch site Defined quality gates (acceptance criteria) for development process Own global standards for excipients, materials, and other elements Cross-functional alignment and management 12

13 III. Vantaggi e criticità di alcune scelte. Quali sono e come usare gli strumenti di analisi. TERZIARIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE DEL FARMACO NEI PAESI EXTRA E.U. Paesi Low Cost Esclusione dei Paesi: Usa Canada Australia Islanda Giappone Paesi consolidati: Turchia India Cina Paesi emergenti: Vietnam Tunisia Marocco Algeria Sud Corea 13

14 I. VERIFICA REGOLATORIA Stato autorizzazioni, gap analysis, integrazioni per importazioni II. VERIFICA LOGISTICA Supply chain III. VALUTAZIONE ECONOMICA Costi fissi, addizionali e variabili VALUTAZIONE ECONOMICA COSTI ADDIZIONALI Costo convalida interna produttiva/analitica Costo di convalida analitica per il rilascio del prodotto Costo stabilità on-going e PQR Costo mantenimento certificazione EU Costo qualifica interna supply chain Costo di adattamento impianti (eventuali) COSTI FISSI Costo A.P.I. Costo service Costo Materie Prime Costo materiali di confezionamento Costo trasporto Costo di release COSTI VARIABILI Costo adattamento prodotto requisiti nazionali Costo per risk analysis prodotto Costo mantenimento progetto Costo derivante dalla riserva di sicurezza del prodotto Costo derivante dalle fluttuazioni monetarie 14

15 PRODUCT TECHNOLOGY TRANSFER Come dare un servizio, fare business ed evitare ritardi nello start up produttivo THE MAJOR OBSTACLES N t f t f / j t No management of transfer / no project manager No consistent transfer team Regulatory requirements unclear Priority for production in the plant Ineffective communications between functions Poor definition of the target Industrial strategy unclear Process not transferable Vague definition of the tasks Cultural misunderstanding Unavailability of people Unrealistic timelines and lack of cost evaluation No integration of the receiving site expectations Lack of training.. 15

16 PRODUCT TRANSFER MATERIAL STANDARD Transfer Standard GUIDELINES Product transfer between manufacturing sites Analytical technology transfers between sites STANDARD DOCUMENTS Pre-evaluation document Project Definition Document (PDD) Transfer Activity Monitoring Document (TAMD) Monthly report SUPPORT DOCUMENTS Training material GENERAL PROCESS FLOWCHART PRE-EVALUATION PHASE Data collection for a first appraisal CTP support FEASIBILITY PHASE Preliminary evaluation Detailed evaluation Project Definition Document Document preparation PREPARATORY PHASE Protocols Materials Documentation Validation activities OPERATIONAL PHASE PROJECT COMPLETION Trial batches and Process qualification Submission Regulatory Support Agency review Market approval(s) 16

17 TRANSFER TEAM ORGANISATION Donor site Finance Analytical Dev. & Quality control Quality Assurance Equipment & Facilities Manufacturing Industrial Technology Regulatory Affairs Supply chain Packaging & Artwork THE PROJECT LEADER Expert named from CTP Team Leads a group of individuals from different functional areas (within receiving site but also from external) to develop and execute a strategy that delivers the business benefit Project Leader Planning Leading Organizing Controlling 17

18 PLOC ACTIVITES AND DELIVERIES Define products to be transferred (formulations, packs, markets, volumes) Audit receiving site Establish current status for regulatory and quality issues Define process in receiving site Define regulatory strategy Define capital and revenue costs of implementation Define analytical methods transfer strategy Identify supply chain issues Establish project schedule Confirm project profitability Prepare documentation, SOPs, methods, equipment, Assicurazione di Qualità L Assicurazione di Qualità nella scelta e nella gestione delle attività in outsourcing Il processo di scelta di un possibile partner a cui affidare attività in outsourcing è un processo multifunzionale che deve essere gestito in accordo al Sistema di Qualità sia del Committente sia del Fabbricante. Customer Service e Production Service Level Customer Service e Production Service Level Scouting e auditing a fornitori Implementazione file o software per calcolo costi per offerte e verifica a consuntivo della redditività Implementazione Sistema QA per servizio al cliente (info su change, deviazioni, non conformità, ecc.) Adattamento del Regolatorio per supportare il cliente nelle attività regolatorie per il trasferimento della produzione e delle analisi relative 18

19 Assicurazione di Qualità In ambito farmaceutico, il processo di selezione di un partner per attività in outsourcing non solo deve tenere conto delle esigenze logistiche, economiche e/o di fornitura, ma deve anche ottemperare ai requisiti regolatori e GMP. Capitolo 7 Contract Manufacture and Analysis EU GMP Capitolo 6 Quality Control EU GMP Annex 16 Certification by a Qualified Person and Batch Release Sviluppo o adattamento di struttura per contrattualistica e capitolati tecnici Ruolo QA Technical Agreement La sottoscrizione di un Technical Agreement tra le parti: Sancisce la conclusione del processo di selezione del partner esterno; E un elemento essenziale ed irrinunciabile per ottemperare agli obblighi normativi; E il documento essenziale e di riferimento per la gestione delle attività nel tempo; Deve essere redatto e sottoscritto tra le parti in modo da definire chiaramente, concordare e controllare le attività affidate a terzi; 19

20 Deve essere redatto in modo da definire chiaramente le responsabilità delle parti: Acquisto materiali (reagenti, colonne, standard) Modalità di campionamento Invio e conservazione dei campioni di analisi Analisi (redazione ed approvazione metodiche e specifiche) Conservazione dei campioni d archivio Conservazione dei dati analitici Rilascio (modalità di certificazione e rilascio) Modalità di gestione di OOS, deviazioni e change Modalità di gestione di difettosità e/o reclami Deve chiaramente indicare le modalità seguite nel rilascio dei lotti dalla QP Deve essere redatto da personale tecnicamente competente per quanto concerne gli aspetti tecnici sia tecnologici, sia analitici, sia GMP, sia legali Technical Agreement Il contesto normativo Codice civile Decreto legislativo n. 219 codice dei medicinali Legge n. 192 subfornitura Decreto legislativo n codice del consumo CTP TECHNICAL AND LEGAL SUPPORT 20

21 Quality by Design per migliorare il servizio al cliente e ridurre i costi Quality by Design Quality Risk Management Track & Trending DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM Quality by Design Scope The main problem is variability Pharmaceutical Products are of good quality. Quality itself is not the issue, but pharmaceutical development and manufacturing could be improved because: Uncontrolled variability in e.g. properties of the starting materials or the manufacturing process affects the quality of the medicinal product. 21

22 Quality by Design Scope How can variability be reduced? By obtaining increased process and product understanding in order to identify and appropriately manage critical sources of variability and hence achieve right first time performance. Need for a shift in paradigm: From compliance To enhanced product and process understanding Quality by Design Scope Desired state: t Product quality and performance achieved and assured by design of effective and efficient manufacturing processes Product specifications based on mechanistic understanding of how formulation and process factors impact product performance Continuous "real time" quality assurance How to deliver the desired state? Invest in Pharmaceutical Development p Identify critical material and process parameters affecting product quality (using prior knowledge, risk management tools, DOE, MVA) Understand and if possible express mathematically their relationship with the critical quality attributes Design a process measurement system to allow on-line or at-line monitoring of critical quality attributes Design a control system that will allow adjustment of critical quality attributes Implement a quality system that allows continuous improvement 22

23 Quality by Design Key Aspects ICH Q8: Pharmaceutical Development Quality cannot be tested into products; quality should be built in by design Quality by Design Applications Pharmaceutical Development - Systematic, establishment of design space Manufacturing process - Not set, but adjustable within design space - Lifecycle approach to validation: continuous process verification, alternative strategies to the conventional 3 batches approach P t l Process controls - PAT tools used with feed forward and feedback controls Product specifications - Based on desired product performance with relevant supportive data Control strategy - Quality controls shifted upstream. Possibility of real-time release or reduced end-product testing 23

24 Quality by Design Tools Regulatory tools to support the Desired state Quality Risk Management Track & Trending DOCUMENT MANAGEMENT SYSTEM Quality Risk Management Process flow Risk Assessment What can go wrong? What is the likelihood (probability) it would go wrong? What are the consequences? Risk analysis is a systematic use of information to identify specific sources of harm (hazards) and to estimate the risk. Risk evaluation compares the estimated risk against given risk criteria using a quantitative or qualitative scale to determine the significance of the risk. 24

25 Quality Risk Management Applications 1. Development (e.g. Specification Setting, Test Method Selection and process development). 2. Regulatory scrutiny during pre and post approval. 3. As a component of Quality systems (e.g. Auditing, Deviations/Discrepancies, Complaints & Recall Management, Change management) 4. Facility systems management (e.g. Design, Hygiene, Qualification, environmental control, Preventative maintenance and Computerized systems) 5. Materials Management (e.g. Supply chain, Assessment and evaluation of suppliers and contract manufacturers, procurement and release of material) 6. Production (e.g. PAT, Validation, in-process sampling, testing, reporting and trending) 7. Laboratory controls (e.g. validation, testing, methods development, stability). 8. Packaging and labeling (e.g. Selection of container closure system and label controls). 9. Regulatory Authority Activities Track & Trending Scope Reference guideline: ICH Q10 To use effective monitoring systems for process performance and product quality providing assurance of continued capability of processes. Identification and implementation of necessary product quality improvements, process improvements, variability reduction, innovations, and quality system tools, thereby increasing the ability to consistently fulfil quality and financial requirements. Risk Management techniques may be used to identify necessary areas for improvement. 25

26 Quality and financial tools Track & Trending Applications Annual Product Review 1. QA QC Data Monitoring 2. Process data Monitoring 3. Engineering Data Monitoring 5. Change Managing System 6. CAPA Managing System 7. KPIs System 8. Toll Manufacturing Price Evaluation 9. Control panel Stream: Stock Reporting and Management MonFor: Supplier Performance Monitor Scheduler: Production Order Compiler OrdProd: Efficiency in Production 5. KPIs system Track & Trending Applications Quality Cost Time Name Quality service level (QSL) Rate of justified complaints Accident frequency rate Capacity utilization Capex maint./depr. wpci* wmci* Yield** Overall equipment effectiveness (OEE) Turnover ratio forward (TRF) Production service level (PSL) Intercompany service level (ISL) Customer service level (CSL) Definition 1 - (Rejected + reworked + reanalysed batches)/total batches (no. of total complaints)/(total PU produced) (no. of severe accidents)/(total labor hours) (Running time)/8,760 hours % ppm Ppm % % (Capex for maintainance)/depreciations % Development of production cost compared to base year, net of product mix changes and inflation/devaluation % Development of material cost from 3rd parties compared to base year, net of product mix changes % (Value of employed material in endproduct)/(total value of employed material) % (Real running time)/(available capacity) 4 x (projected deliveries in month M+1, M+2 and M+3)/(total inventory at end of month M), deliveries/inventory valued at COG % Average of classified deviation in days for all items between requirement date and date of stock availability % (Number of correctly fulfilled intercompany order lines)/(total number of intercompany order lines) % (Number of correctly fulfilled customer order lines)/(total number of customer order lines) 26

27 Track & Trending Further development Problem Analysis The Track and Trending activities will lead to the highlighting of the main problems affecting quality level, costs, deviations and complaints Once highlighted the main problems (i.e. yields, market complaints, assay uncontrolled trends, analytical failure investigations, on hold products, etc.) is suggested to put in place a Pareto analysis in order to set up priorities in the recovery e plan pa Problem solving Once given priorities and put in place a recovery plan is suggested to evaluate possible causes for each problem highlighted One possible approach is the bone fish analysis Is suggested to involve people of the department / s where the problem is supposed to come from Track & Trending Further development Quality Output Standardization In every production plant, during normal production activities, could be highlighted some products with defects by automatic checkers or by production or analytical personnel. Once highlighted these defects is very important to have in place common and approved lists for defect evaluations in order to quickly give to the personnel a tool for checking and evaluating the problem and put in action a quick, shared and effective remediation activity including resampling or reworking. This would lead to a common Quality Behaviour in every plant of a multinational company, would reduce the on hold time and costs and would give to personnel a common Quality Feeling. 27

28 Track & Trending Further development Data Warehouse and Quality Compliance Assurance System Usually, in every company, there are software up and running; they are often customized for each department s needs (AS400, SAP, LIMS, POMS, etc.) Very often these systems are not connected and lots of data in them have to be put in at least twice or extracted manually and managed with excel or access files. Is suggested to have a simple software that could link all the systems in place and extract data in order to have graphics, trends or highlight quality alarms Track & Trending Further development Data Warehouse and Quality Compliance Assurance System EXAMPLE The QA-Process module contains two separate but integrated applications that can share data: QA Management Tool GMP Event Monitoring & Tracking of Identification, Recording and monitoring of process events Deviation Management Complaint Management CAPA Management Change Management MBR e EBR, Master Batch Record and Electronic Batch Record APR & QPR Annual & Quality Product Review GMP Production Tool s Management of Production, Materials and Service Level KPIs 28

29 Executive Summary Slide DISPONIBILIDAD DEL MATERIAL DE LAS CONFERENCIAS 29

Quality by Design: innovazione per il life-cycle del prodotto

Quality by Design: innovazione per il life-cycle del prodotto Giornata di studio Applicazione del Quality by Design (QbD) ai processi farmaceutici 22 Aprile 2013 Quality by Design: innovazione per il life-cycle del prodotto Paolo Mazzoni Agenda Cosa è il Quality

Dettagli

AFI 10-11-12 GIUGNO 2009

AFI 10-11-12 GIUGNO 2009 AFI 10-11-12 GIUGNO 2009 TERZIARIZZAZIONE DELLA PRODUZIONE DEL FARMACO NEI PAESI EXTRA E.U. VANTAGGI E CRITICITA Presentazione: Andrea Capocchi 1 COUNTRY FOCUS - Esclusione dei Paesi: Usa Canada Australia

Dettagli

Lezione 22. Il reporting

Lezione 22. Il reporting Lezione 22 Il reporting Perché i report Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se: 1. gli

Dettagli

Lezione 19. Perché i report. Distorsioni comportamentali. Il reporting. what you measure) Le distorsioni comportamentali

Lezione 19. Perché i report. Distorsioni comportamentali. Il reporting. what you measure) Le distorsioni comportamentali Lezione 19 Il reporting Perché i report 1. Orientamento dei comportamenti (You get what you measure) Le distorsioni comportamentali 2. Apprendere dagli errori Il feedback La correzione avviene solo se:

Dettagli

Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP

Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP Generalità sul contesto normativo: cosa significa lavorare in GMP e in GLP Le aziende farmaceutiche operano in un ambiente molto regolamentato I prodotti farmaceutici sono progettati e sviluppati in modo

Dettagli

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005

Marco Salvato, KPMG. AIEA Verona 25.11.2005 Information Systems Governance e analisi dei rischi con ITIL e COBIT Marco Salvato, KPMG Sessione di studio AIEA, Verona 25 Novembre 2005 1 Information Systems Governance L'Information Systems Governance

Dettagli

2006 IBM Corporation

2006 IBM Corporation La polarizzazione del mercato Polarizzazione del mercato consumer Bell Curves Crescita e valore percepito Well Curves Mass Competitive Spectrum Targeted Gli specialisti di settore devono possedere value

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Telecontrol systems for renewables: from systems to services

Telecontrol systems for renewables: from systems to services ABB -- Power Systems Division Telecontrol systems for renewables: from systems to Adrian Timbus - ABB Power Systems Division, Switzerland Adrian Domenico Timbus Fortugno ABB - Power ABB Power Systems Systems

Dettagli

Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto

Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto Lean Manufacturing Napoli 17.05.2007 G.Baratto FATTORI DI COMPETITIVITA Supply Chain Evolution TRADITIONAL SUPPLY CHAIN End users Prime Company X End Products Development and Design Component Design Quality

Dettagli

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti.

N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti. ERRATA CORRIGE N 1 alla versione bilingue (italiano-inglese) DEL 31 luglio 2009 NORMA UNI EN ISO 9001 (novembre 2008) TITOLO Sistemi di gestione per la qualità - Requisiti Punto della norma Pagina Oggetto

Dettagli

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT

BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT BUSINESS DEVELOPMENT MANAGEMENT 1 Sviluppare competenze nel Singolo e nel Gruppo 2 Creare Sistemi per la gestione delle attività del Singolo nel Gruppo 3 Innescare dinamiche

Dettagli

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management)

L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT Management) L'evoluzione nella gestione dei Processi l IIM (Integrated IT ) Claudio Sangiorgi IT Governance Solutions claudio.sangiorgi@it.compuware.com +39.02.66123.235 Sezione di Studio AIEA 25 Novembre 2005 Verona

Dettagli

MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO GIOVANBATTISTA TESTOLIN

MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO GIOVANBATTISTA TESTOLIN MATCHING MOMENT 22-23 GIUGNO 2012 SOCIO GIOVANBATTISTA TESTOLIN CHI SIAMO ATTIVITA & INTERESSI Consulente Strategia e Organizzazione Interessato a sviluppare attività con focus sulla Sostenibilità in forma

Dettagli

Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza

Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza Il concetto di Processo nei modelli di eccellenza Renato Fabbri CUBO Società di Consulenza Aziendale Srl 5 marzo 2010 OBIETTIVO Presentare come sono vissuti i progetti e i processi nell azienda manifatturiera

Dettagli

L APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DEL QbD ALLA PRODUZIONE DEI VACCINI. Relatore: Andrea Pranti

L APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DEL QbD ALLA PRODUZIONE DEI VACCINI. Relatore: Andrea Pranti L APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DEL QbD ALLA PRODUZIONE DEI VACCINI Relatore: Andrea Pranti L APPLICAZIONE DEI PRINCIPI DEL QbD ALLA PRODUZIONE DEI VACCINI Punto 1: Background Punto 2: Elementi del QbD nello

Dettagli

Il valore delle informazioni in uno scenario di business competitivo

Il valore delle informazioni in uno scenario di business competitivo Santina Franchi Il valore delle informazioni in uno scenario di business competitivo Dall Automazione all Ottimizzazione Automazione $594B nel 2008 5.1% CGR Ottimizzazione (focus sulle informazioni) $117B

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain

Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Estendere Lean e Operational Excellence a tutta la Supply Chain Prof. Alberto Portioli Staudacher www.lean-excellence.it Dipartimento Ing. Gestionale Politecnico di Milano alberto.portioli@polimi.it Lean

Dettagli

Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica.

Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica. Da sempre stabiliamo Obiettivi, Azioni e Tempi tramite un processo sistematico di Pianificazione Strategica. Utilizziamo gli strumenti più idonei a mantenerci sul sentiero di Miglioramento Continuo grazie

Dettagli

Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere

Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere Consulting Line Quale che sia il vostro specifico ambito, scegliere le Persone, le Competenze e le Tecnologie più adatte si rivelerà sempre una decisione determinante. Scegliere fra le formule Body Rental

Dettagli

Software. Engineering

Software. Engineering Software Il modello CMMI Engineering nelle organizzazioni software Agenda Focalizzazione sul processo CMMI come modello per il miglioramento dei processi Struttura del modello CMMI Aree di processo Riferimenti

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA 14 Settembre 2012 Emanuele Riva Coordinatore dell Ufficio Tecnico 1-29 14 Settembre 2012 Identificazione delle Aree tecniche Documento IAF 4. Technical

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015

DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica. Bologna, 19/03/2015 DIGITAL INDUSTRY 4.0 Le leve per ottimizzare la produttività di fabbrica Bologna, 19/03/2015 Indice La quarta evoluzione industriale Internet of things sul mondo Manufacturing Le leve per ottimizzare la

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009

Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000. Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 Qualification Program in IT Service Management according to ISO/IEC 20000 Cesare Gallotti Milano, 23 gennaio 2009 1 Agenda Presentazione Le norme della serie ISO/IEC 20000 L IT Service Management secondo

Dettagli

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE

GESTIONE IMMOBILIARE REAL ESTATE CONOSCENZA Il Gruppo SCAI ha maturato una lunga esperienza nell ambito della gestione immobiliare. Il know-how acquisito nei differenti segmenti di mercato, ci ha permesso di diventare un riferimento importante

Dettagli

LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS

LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS LOGI SERVICE CONTROLLO QUALITÀ E LOGISTICA INDUSTRIALE QUALITY CONTROL AND INDUSTRIAL LOGISTICS PROFILO AZIENDALE Logi Service è una società di servizi ed assistenza alle imprese che opera nei settori

Dettagli

Linee guida NBF parte III: GMP related documents

Linee guida NBF parte III: GMP related documents DIPARTIMENTO DELLA SANITÁ PUBBLICA VETERINARIA, DELLA SICUREZZA ALIMENTARE E DEGLI ORGANI COLLEGIALI PER LA TUTELA DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA SANITÁ ANIMALE E DEI FARMACI VETERINARI Linee guida

Dettagli

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie

Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie Il Project Management nel Drug Development come meccanismo organizzativo tra Casa Farmaceutica, Clinical Research Organization e Strutture Sanitarie "GESTIRE, INNOVARE, CURARE. Esperienze di Project Management

Dettagli

11. Misura e Management della Qualità

11. Misura e Management della Qualità 11. Misura e Management della Qualità LIUC - Facoltà di Economia Aziendale Corso di gestione della produzione e della logistica Anno accademico 2009-2010 Prof. Claudio Sella Punti di discussione Definizione

Dettagli

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice

PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT turn risk into a choice OUR PHILOSOPHY PIRELLI ENTERPRISE RISK MANAGEMENT POLICY ERM MISSION manage risks in terms of prevention and mitigation proactively seize the

Dettagli

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici

Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Congresso Nazionale GIQAR 2012 - Torino Audit a studi clinici in cui si utilizzano sistemi elettronici Romina Zanier Computerised System Validation Specialist SIGMA-TAU ecrf electronic Case Report Form

Dettagli

Workshop F - INNOVAZIONE - ECO-DESIGN - IMPRESE. Alessandro Santini Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali. alessandro.santini3@unibo.

Workshop F - INNOVAZIONE - ECO-DESIGN - IMPRESE. Alessandro Santini Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali. alessandro.santini3@unibo. Workshop F - INNOVAZIONE - ECO-DESIGN - IMPRESE Ecodesign, integrare economia ed ecologia nel ciclo di vita dei prodotti Alessandro Santini Dipartimento di Chimica Industriale e dei Materiali Università

Dettagli

Logistica Integrata. Introduzione

Logistica Integrata. Introduzione Logistica Integrata Introduzione Supply Chain : Introduzione Cos è il Supply Chain Management e la Logistica? Perché Supply Chain Management? Problematiche fondamentali 2 Che cos è la logistica? Perché

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it

Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory uno strumento a supporto delle trasformazioni Lean Claudio Carbonaro c.carbonaro@jmac.it Kart Factory - Background Originariamente, il Lean Management Practical Training Programme è stato

Dettagli

La Certificazione ELA in Italia con AILOG

La Certificazione ELA in Italia con AILOG La Certificazione ELA in Italia con AILOG 1 La Certificazione ELA è un attestato delle capacità professionali riconosciuto a livello europeo è basata su STANDARD DI COMPETENZA stabiliti centralmente dall

Dettagli

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale

Sistemi elettronici per la sicurezza dei veicoli: presente e futuro. Il ruolo della norma ISO 26262 per la Sicurezza Funzionale 18 aprile 2012 Functional Safety Assessment e strumenti di supporto ai requisiti della norma ISO 26262 Carlo La Torre 4S Group - Management Systems & Functional Safety Senior Expert Renato Librino 4S Group

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Oa versione attualmente

Oa versione attualmente Gloria Paperini e Simone Villani Annex15 Commenti sul draft Nel corso dell anno dovrebbe passare alla fase applicativa la bozza della reversione dell Annex 15 delle GMP della Comunità Europea, pubblicata

Dettagli

XX Congresso Nazionale GIQAR

XX Congresso Nazionale GIQAR XX Congresso Nazionale GIQAR Il QA come elemento funzionale di mitigazione del rischio nel Project Management: un esperienza a supporto Luca Angerame Roma, 26 Maggio 2011 Quality Management Project Management

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

Esperienza di produzione, analisi e rilascio di un farmaco QbD/RTRT

Esperienza di produzione, analisi e rilascio di un farmaco QbD/RTRT Esperienza di produzione, analisi e rilascio di un farmaco QbD/RTRT Beppe Mazzocchi Quality Operations Director Merck Sharp & Dohme Pavia Università di Milano, 22 Aprile 2013 1 Agenda Introduzione Esperienza

Dettagli

"CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI"

CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI "CRM - CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT NELLE AMMINISTRAZIONI" Marco Beltrami COMPA, Novembre 2004 COMPA Bologna 2004 IBM oggi non solo Information Technology! L ottava società mondiale per dimensione 45%

Dettagli

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione

ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione ISO 50001:2011: Integrazione con ISO 14001:2004 e altri sistemi di gestione Fiona Healy 29 September 2011 Det Norske Veritas DNV è una fondazione internazionale indipendente che dal 1864 opera per la salvaguardia

Dettagli

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994

IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE. La ISA nasce nel 1994 ISA ICT Value Consulting IT MANAGEMENT CONSULTING DIGITAL SOLUTION IT SECURITY & COMPLIANCE La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di Consulting ICT alle organizzazioni

Dettagli

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes

HP e il Progetto SPC. Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector. 12 Maggio 2008. Technology for better business outcomes HP e il Progetto SPC Daniele Sacerdoti Consulting&Integration Public Sector 12 Maggio 2008 Technology for better business outcomes 2007 Hewlett-Packard Development Company, L.P. The information contained

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing

Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Learning session: costruiamo insieme un modello per una campagna di marketing Roberto Butinar Cristiano Dal Farra Danilo Selva 1 Agenda Panoramica sulla metodologia CRISP-DM (CRoss-Industry Standard Process

Dettagli

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it

La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego. alessandro.perego@polimi.it La logistica e lo sviluppo economico: risorse umane Alessandro Perego alessandro.perego@polimi.it Milano, Matching 2009, 23 Novembre 2009 Non-solo-distribuzione La logistica non è solo distribuzione fisica

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

Metodologie di progettazione

Metodologie di progettazione Metodologie di progettazione 1 Metodologie di progettazione Una procedura per progettare un sistema Il flusso di progettazione può essere parzialmente o totalmente automatizzato. Un insieme di tool possono

Dettagli

Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5:

Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5: Novità e Applicazioni Pratiche di GAMP5: GDS EDPM (Electronic Document Process Strumenti per la selezione del fornitore e di un software di gestione secondo GAMP5 Process Management): Barbara Testoni Coordinatore

Dettagli

Best practices della manutenzione nell industria farmaceutica: l esperienza di Pfizer stabilimento di Ascoli Piceno

Best practices della manutenzione nell industria farmaceutica: l esperienza di Pfizer stabilimento di Ascoli Piceno Best practices della manutenzione nell industria farmaceutica: l esperienza di Pfizer stabilimento di Ascoli Piceno Emidio Chiappini: Maintenance Manager Pfizer Ascoli Piceno Plant Severino Marchetti:

Dettagli

Solutions in motion.

Solutions in motion. Solutions in motion. Solutions in motion. SIPRO SIPRO presente sul mercato da quasi trent anni si colloca quale leader italiano nella progettazione e produzione di soluzioni per il motion control. Porsi

Dettagli

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia

Il caso Keyline. Gianni Pelizzo Espedia Il caso Keyline Gianni Pelizzo Espedia Agenda Presentazione azienda cliente: Think Different @ Keyline Obiettivi del progetto e strumento utilizzato Overview SAP PPM Il caso aziendale: demo a sistema Prossimi

Dettagli

Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese

Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese Workshop I Energia e sostenibilità ambientale dei prodotti: nuove opportunità per le imprese Ecodesign, integrare economia ed ecologia nel ciclo di vita dei prodotti Alessandro Santini Dipartimento di

Dettagli

L OFFERTA FORMATIVA: gli appuntamenti del 2015

L OFFERTA FORMATIVA: gli appuntamenti del 2015 L OFFERTA FORMATIVA: gli appuntamenti del 2015 La FORMAZIONE è l elemento su cui si basa la garanzia della QUALITÀ AZIENDALE e rappresenta il mezzo per poterne curare il CONTINUO AGGIORNAMENTO. GxP TRAINING

Dettagli

BPL E NBF NEL LABORATORIO DI SVILUPPO ANALITICO: DUE SISTEMI DI QUALITÀ O UN SISTEMA INTEGRATO? LA VALUTAZIONE DEL QUALITY ASSURANCE

BPL E NBF NEL LABORATORIO DI SVILUPPO ANALITICO: DUE SISTEMI DI QUALITÀ O UN SISTEMA INTEGRATO? LA VALUTAZIONE DEL QUALITY ASSURANCE BPL E NBF NEL LABORATORIO DI SVILUPPO ANALITICO: DUE SISTEMI DI QUALITÀ O UN SISTEMA INTEGRATO? LA VALUTAZIONE DEL QUALITY ASSURANCE Fernanda Motta, Emilia F. Corbascio Cell Therapeutics Europe S.r.l.,

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013

Catalogo Corsi. Aggiornato il 16/09/2013 Catalogo Corsi Aggiornato il 16/09/2013 KINETIKON SRL Via Virle, n.1 10138 TORINO info@kinetikon.com http://www.kinetikon.com TEL: +39 011 4337062 FAX: +39 011 4349225 Sommario ITIL Awareness/Overview...

Dettagli

Revisione dei processi in chiave ITIL

Revisione dei processi in chiave ITIL Il Sole 24 Ore S.p.A. pag. 1 Milano, Perché la revisione dei processi in chiave ITIL Esigenza: necessità di interagire in modo strutturato con un fornitore di servizi (Outsourcer) Creazione e gestione

Dettagli

INDUSTRIAL AUTOMATION

INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION INDUSTRIAL AUTOMATION PRELIMINARY VERIFICATION DESIGN CONSTRUCTION INSTALLATIONS START SYSTEM INDUSTRIAL AUTOMATION Gli impianti industriali di produzione sono completati da apparecchiature

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

Verifica del rispetto dei requisiti essenziali Marcatura CE dei prodotti

Verifica del rispetto dei requisiti essenziali Marcatura CE dei prodotti SEMINARIO DI AGGIORNAMENTO SUI DISPOSITIVI MEDICI 24 FEBBRAIO 2011 MILANO AFI e SSFA Barbara Paiola AFI Milano Classificazione del dispositivo Verifica del rispetto dei requisiti essenziali Marcatura CE

Dettagli

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013

Ingegneria del Software Testing. Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 Ingegneria del Software Testing Corso di Ingegneria del Software Anno Accademico 2012/2013 1 Definizione IEEE Software testing is the process of analyzing a software item to detect the differences between

Dettagli

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita

SCD IS. Processi software. Processi Software. UniPD - 2009 - Ingegneria del Software mod. A 1. Definizioni. Modelli di ciclo di vita Processi software Anno accademico 2009/10 Ingegneria del mod. A Tullio Vardanega, tullio.vardanega@math.unipd.it SCD IS Definizioni Ciclo di vita Copre l evoluzione di un prodotto dal concepimento al ritiro

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25

Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25 Sezione di Tecnologia e Legislazione Farmaceutiche Maria Edvige Sangalli Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche E25 Fabbricazione Industriale dei Medicinali 4 CFU Prof. Andrea

Dettagli

Creating Your Future. Linee guida

Creating Your Future. Linee guida Creating Your Future IL CICLO DEL PERFORMANCE MANAGEMENT Un approccio sistematico Linee guida Il focus si sta spostando dal personale inteso come un costo al personale come fonte di valore 35% 30% 25%

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013

Idea To Performance. Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Idea To Performance Gianni Pelizzo Espedia 01 Ottobre 2013 Agenda Quali sono i bisogni a cui si vuole dare risposta con questo scenario Overview dello scenario I2P Elementi di dettaglio SAP MES/MII SAP

Dettagli

Sistemi di Monitoraggio della qualità e SLA

Sistemi di Monitoraggio della qualità e SLA Sistemi di Monitoraggio della qualità e SLA Power Quality Project Giovanni Lanza OSS Europe Business Development Manager Agilent Technologies Cosma Damiano De Angelis Direttore Tecnico Harpa Italia Agilent

Dettagli

Good Practice Guide: Calibration Management

Good Practice Guide: Calibration Management Predictive Maintenance & Calibration Milano 14 dicembre 2005 GAMP Good Practice Guide: Calibration Management Giorgio Civaroli Le GAMP Good Practice Guides Calibration Management Validation of Process

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Giornata Erasmus 2011 Monitoraggio del rapporto Università e Impresa Roma, 17 febbraio 2011 This project has been funded with support

Dettagli

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda

Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Nell'era della Business Technology: il business e la tecnologia allineati per migliorare i risultati dell'azienda Giovanni Vecchio Marketing Program Manager - Hewlett Packard Italiana S.r.l. Treviso, 13

Dettagli

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it

ADVISORY. People & Change. Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane. kpmg.com/it ADVISORY People & Change Presentazione Servizi Presentazione dei servizi per la valorizzazione delle risorse umane kpmg.com/it La Soluzione P&C in Italia In contesti di mercato fortemente competitivi e

Dettagli

Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano

Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano Hotel Enteprise Corso Sempione, 91 Milano Spend Management Transforming Procurement Savings into Business Value Gianluca Filacchione Global Head of Procurement Novartis Vaccines & Diagnostics Marzo 2011

Dettagli

Supply Chain Management

Supply Chain Management Supply Chain Management Cosa è la Supply chain "il Supply Chain Management è un approccio integrato, orientato al processo per l'approvvigionamento, la produzione e la consegna di prodotti e servizi ai

Dettagli

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012

La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza. Responsabilità e compiti dell AIFA. Laura Sottosanti. Roma, 13 settembre 2012 La nuova legislazione sulla Farmacovigilanza Responsabilità e compiti dell AIFA Laura Sottosanti Roma, 13 settembre 2012 Dichiarazione di trasparenza/interessi* Le opinioni espresse in questa presentazione

Dettagli

Principali attività di Sviluppo Farmaceutico. Convergenze con l Università?

Principali attività di Sviluppo Farmaceutico. Convergenze con l Università? Principali attività di Sviluppo Farmaceutico Convergenze con l Università? La collaborazione è il cuore di SF ADME QA Corporate Produzione Tossicologia Discovery Pre- Formulaz. QA R&S Marketing Svil. Formulaz.

Dettagli

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007

Gianpaolo Bresciani Copyright IBM Corporation 2007 FINANCIAL INTELLIGENCE dati, informazioni e fattore tempo Gianpaolo BRESCIANI CFO IBM ITALIA S.p.A. Globalizzazione: opportunità e sfide Opportunità... Ottimizzazione supply chain Mercato del lavoro (costi

Dettagli

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen

L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Management Consulting Leader - IBM Italia. 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen L informazione in azienda Problema o fattore di successo? Giorgio Merli Consulting Leader - IBM Italia 23 Ottobre 2007 Milano Area Kitchen Il contesto di riferimento: le aziende devono far fronte ad un

Dettagli

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM

IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel Cloud Computing: la visione di IBM Raffaella D Alessandro IBM GTS Security and Compliance Consultant CISA, CRISC, LA ISO 27001, LA BS 25999, ISMS Senior Manager, ITIL v3 Roma, 16 maggio 2012 IBM SmartCloud Le regole per la Sicurezza nel

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

Sistema Gestione dei Rischi

Sistema Gestione dei Rischi Sistema Gestione dei Rischi Applicazioni in Farmacovigilanza Annamaria Paparella Quality Assurance Manager General Management Takeda Italia Farmaceutici S.p.A Congresso GIQAR 4-5 Giugno 2009 Rischio e

Dettagli

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant

A Solar Energy Storage Pilot Power Plant UNIONE DELLA A Solar Energy Storage Pilot Power Plant DELLA Project Main Goal Implement an open pilot plant devoted to make Concentrated Solar Energy both a programmable energy source and a distribution

Dettagli

Corso di Ingegneria del Software. Software Project Management

Corso di Ingegneria del Software. Software Project Management Software Project Management Software Project Planning The overall goal of project planning is to establish a pragmatic strategy for controlling, tracking, and monitoring a complex technical project. Why?

Dettagli

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO

IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO IT e FRAUD AUDIT: un Alleanza Necessaria GRAZIELLA SPANO 1 Perché l alleanza è vincente Per prevenire le frodi occorre avere un corretto controllo interno che è realizzabile anche grazie al supporto dell

Dettagli

up date basic medium plus UPDATE

up date basic medium plus UPDATE up date basic medium plus UPDATE Se si potesse racchiudere il senso del XXI secolo in una parola, questa sarebbe AGGIORNAMENTO, continuo, costante, veloce. Con UpDate abbiamo connesso questa parola all

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

WHAT MAKES US DIFFERENT?

WHAT MAKES US DIFFERENT? WHAT MAKES US DIFFERENT? mission Develop innovative and more reliable solutions in the field of biomaterials and procedures for vertebral consolidation and articular functional rehabilitation, dedicated

Dettagli

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST

Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST Technology Consulting and Engineering IMPOSTAZIONE STRATEGICA E GOVERNANCE DELLE ATTIVITÀ DI TEST AGENDA ALTEN Italia Quanto è importante il testing? Testing Governance: processi e strategia Dal Risk Management

Dettagli

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years

HIGH PRECISION BALLS. 80 Years HIGH PRECISION BALLS 80 Years 80 ANNI DI ATTIVITÀ 80 YEARS EXPERIENCE ARTICOLI SPECIALI SPECIAL ITEMS The choice to look ahead. TECNOLOGIE SOFISTICATE SOPHISTICATED TECHNOLOGIES HIGH PRECISION ALTISSIMA

Dettagli

Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain

Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain Sonia Ricci Presidente di ISPE Italy Affiliate Serialization and Good Distribution Practices: Regulatory Impacts, Opportunities and Criticalities for Manufacturers and Drugs Distribution Chain Venerdì

Dettagli

Microsoft Dynamics CRM Live

Microsoft Dynamics CRM Live Microsoft Dynamics CRM Live Introduction Dott. Fulvio Giaccari Product Manager EMEA Today s Discussion Product overview Product demonstration Product editions Features LiveGRID Discussion Product overview

Dettagli