ELENCO CLIENTI E FORNITORI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ELENCO CLIENTI E FORNITORI"

Transcript

1 ELENCO CLIENTI E FORNITORI (COMUNICAZIONE TELEMATICA ART 21 DEL DL. 72/ SPESOMETRO) Fiscal Software by ACS Data Systems Release: ACS Data Systems spa/ag 1 / 19

2 INDICE Indice... 2 Introduzione... 3 Termine di consegna... 3 Contenuto della comunicazione... 3 Operazioni escluse dalla comunicazione... 4 Utilizzo in... 5 Determinare i codici iva inclusi ed esclusi... 5 Definizione dei codici stato... 7 Modifica delle impostazioni nelle registrazioni contabili... 8 Gestione di fatture parziali e pagamenti periodici... 9 Gestione di note di variazione Valore proposta nella anagrafica clienti/fornitori Calcolo ed emissione della comunicazione Calcolo elenco clienti e fornitori Emissione elenco clienti e fornitori Controllo dati in internet ACS Data Systems spa/ag 2 / 19

3 INTRODUZIONE Con il decreto legislativo DL. 78/2010 è stato introdotto l obblighi per i soggetti IVA (imprese, liberi professionisti) di inviare alla Agenzia delle Entrate telematicamente i fatturati a partire da un certo limite. Questa comunicazione, che ufficialmente è denominata Comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini IVA art. 21 viene chiamata anche Spesometro oppure elenco clienti fornitori (sia in che qui di seguito sarà usata l ultima definizione, dato che agli utenti è nota per la comunicazione abolita alcuni anni orsono). In questo documento viene descritto l utilizzo del programma per emettere la comunicazione dell elenco clienti fornitori. Per eventuali domande di natura fiscale, Vi preghiamo gentilmente di rivolgervi al Vs. commercialista. Per la gestione della comunicazione di seguito descritta è necessario attivare l aggiornamento predisposto appositamente (a partire dalla versione 4.09c). In caso di comunicazione di un numero limitato di operazioni è possibile effettuarla direttamente, alternativamente a, sul programma di inserimento messo a disposizione gratuitamente dalla Agenzia delle Entrate. Trovate questo programma per il download qui (cliccare il seguente link): +operazioni+iva/compilazione+e+invio/sw+compilazione+comunicazioni+spesometro#software In questo caso non è più necessario effettuare i seguenti passi in. TERMINE DI CONSEGNA La comunicazione deve essere fatta annualmente entro il 30 aprile dell anno successivo (perciò entro il 30 aprile 2012 la comunicazione dei dati 2011). Per l anno finanziario 2010 è stata concessa una proroga fino al 31 dicembre 2011 a causa di tutte le varie modifiche (con la circolare del 21 dic è termine è stato nuovamente spostato al 31 gennaio 2012). CONTENUTO DELLA COMUNICAZIONE La comunicazione riguarda sia la vendita e l acquisto di beni che le prestazioni eseguite e ricevute. Sono stati fissati i seguenti limiti a partire dai quali le operazione devono essere comunicate: esclusa IVA per operazioni che sono documentate da fattura; inclusa IVA per operazioni che sono documentate da ricevuta fiscale o scontrino fiscale; Per l anno 2010 devono essere comunicate operazione documentate da fatture con un importo minimo di esclusa IVA. In questo caso il limite si riferisce all operazione, per la quale deve essere osservato quanto segue: Contratti collegati: se per una operazione sono state emesse più fatture, il limite viene considerato per la somma delle fatture, anche se emesse in anni diversi, che sono collegate al contratto (es. un ACS Data Systems spa/ag 3 / 19

4 ordine cliente che è stato eseguito con diverse consegne parziali e perciò è composto da più fatture parziali). Pagamento periodico: in caso ci fossero contratti con pagamenti periodici, il limite viene considerata per la somma delle fatture emesse nell anno attuale che sono collegate a questo contratto (es. contratti di appalto, di fornitura, di somministrazione, contratti con prestazioni ricorrenti, ecc.). Attenzione: gestisce esclusivamente comunicazioni per registrazioni contabili dell IVA per clienti e fornitori (fatture e note di variazione). La comunicazione non viene creata in automatico per corrispettivi e ricevute fiscali. OPERAZIONI ESCLUSE DALLA COMUNICAZIONE Operazioni escluse dalla comunicazione sono quelle non tassabili in Italia: Importazioni da paesi terzi; Esportazioni a Paesi terzi (escluse vendite a esportatori abituali, che sono sempre da comunicare); Acquisti e cessioni intracomunitari, prestazioni internazionali ricevute ed eseguite (esclusi operazioni triangolari art. 58, che sono sempre da comunicare); Operazioni con operatori economici in paesi paradisi fiscali ( Blacklist); Operazioni oggetto di comunicazione all Anagrafe tributaria in base all art. 7 DPR 605/1973 (z.b. contratti energia elettrica, gas, servizi di telefonia, contratti assicurativi, ecc.); Vendite a persone private senza obbligo di fattura che sono state pagate con carte di credito o bancomat nazionali; Operazioni al di fuori del campo di applicazione dell IVA (escluso/fuori campo IVA). Per ulteriori casi particolare Vi preghiamo gentilmente di rivolgervi al Vs. commercialista. Per escludere automaticamente le sopracitate operazioni il programma controlla sia il tipo di registrazione (campo trattamento IVA) che il codice IVA utilizzato (campo elenco clienti/fornitori). ACS Data Systems spa/ag 4 / 19

5 UTILIZZO IN FISCAL Per poter effettuare la comunicazione per l anno 2010 sono stati rielaborati alcuni programmi in. Dato che la disposizione è da applicare in modo retroattivo sui movimenti dell anno 2010 abbiamo creato delle procedure automatiche che riducono l intervento manuale dell utente al minimo. In fattispecie vengono gestite in automaticamente le seguenti operazioni: Limite per la comunicazione ( per l anno 2010, per l anno 2011): le fatture vengono controllate e in caso di raggiungimento/superamento dell limite utilizzate per la comunicazione; nello stesso modo note di variazione. Operazioni escluse: come sopra descritto (vedi Operazioni escluse dalla comunicazione), alcune operazioni sono escluse: le riconosce attraverso dei campi specifici nel codice IVA e nel codice di registrazione. Questo tema sarà approfondito nei seguenti capitoli. Affinché possa accertare correttamente i dati dell elenco clienti/fornitori devono essere effettuate prima le seguenti procedure: Determinare i codici IVA inclusi ed esclusi Determinare i codici stati Modificare i campi specificamente creati nelle registrazioni contabili. DETERMINARE I CODICI IVA INCLUSI ED ESCLUSI Per escludere dalla comunicazione definite operazioni è previsto un campo specifico nella tabella IVA che contiene questa informazione. Il tipo di operazione (es. cessione intracomunitaria) nei documenti di vendita viene definito principalmente dal codice IVA. Per le fatture d acquisto invece il tipo di operazione viene definito (aggiuntivo o anche alternativo) dal di tipo di causale di registrazione contabile (es. acquisto intracomunitario) indipendentemente dal codice IVA utilizzato (21%). Per definire se un operazione viene compresa nella comunicazione oppure no vengono utilizzati come criteri sia il codice IVA che il tipo di causale di registrazione contabile. ACS Data Systems spa/ag 5 / 19

6 Richiamate per cortesia il programma per l Inserimento codice IVA (Dati anagrafici/tabelle > Tabelle contabilità e pagamenti > Inserimento codici IVa). Attraverso il campo Elenco clienti /fornitori si definisce se una operazione con questo codice IVA viene inclusa nella comunicazione, in modo tale che vengono considerati per la comunicazione solo gli importi che sono contrassegnati qui con sì. Vi preghiamo gentilmente di controllare queste impostazioni, in particolare il gruppo del codice IVA non imponibile. Dato che gli esportazioni sono esclusi dalla comunicazione è necessario per ogni codice IVA che viene utilizzato per l esportazione di inserire NO nel campo elenco cli/for. ACS Data Systems spa/ag 6 / 19

7 DEFINIZIONE DEI CODICI STATO Per le registrazioni con clienti o fornitori esteri, che vengono incluse sulla comunicazione, deve essere indicato oltre all indirizzo (nelle tabelle anagrafiche) anche il codice dello stato estero sulla comunicazione. Per favore compilate nel programma Inserimento codice stato estero (menù Dati anagrafici/tabelle > Tabelle clienti e fornitori) per questi paesi, che vengono indicati sulla comunicazione, il campo Codice stato estero. Inoltre per le persone fisiche non residenti inserite nel programma Inserimento clienti (menù Dati anagrafici/tabelle > Clienti) o Inserimento fornitori (menù Dati anagrafici/tabelle > Fornitori), per i clienti/fornitori che vengono riportati nell elenco, il codice dello stato estero sulla pagina Dati persona fisica. Un elenco completo di questi codici trovate cliccando sul seguente link (sull ultima pagina del documento PDF): aesi+iva_istr.pdf?mod=ajperes&cacheid=6e7fe40042a52d12a8beb9ce3ff8abd8 ACS Data Systems spa/ag 7 / 19

8 MODIFICA DELLE IMPOSTAZIONI NELLE REGISTRAZIONI CONTABILI Per le fatture d acquisto definisce la causale di registrazione, se certe operazioni sono escluse dalla comunicazione. Questo avviene automaticamente con l aggiornamento; da parte dell utente non sono necessarie ulteriori modifiche. Per Sua informazione riportiamo di seguito i tipi di registrazione che includono o escludono la registrazione della comunicazione: Trattamento IVA Normale Estero dogana Estero CEE Ins. elenco clie / for SI NO Tranne i servizi ricevuti (gruppo IVA 10 Autofatt. 17,2) NO Altresì non è possibile accertare automaticamente tutte le registrazione per la comunicazione. Per i seguenti casi l impostazione per l inserimento nell elenco clienti/fornitori deve essere fatto manualmente: Caso Pagamenti frazionati Pagamenti periodici Registrazioni contabili escluse Note d accredito o d addebito Paradisi fiscali Descrizione Fatture parziali per un operazione che singolarmente non superano il limite per l obbligo della comunicazione, però nella somma superano il limite prestabilito. Fatture per operazioni periodiche (che si ripetono), che singolarmente non superano il limite per l obbligo della comunicazione, però nella somma superano questo limite. Registrazioni che sono già soggette a comunicazioni secondo Art. 7 DPR 605/1973 (es. forniture di elettricità, gas e acqua, teleriscaldamento, polizze assicurative, ecc.). Queste devono essere collegate con le fatture da comunicare. Registrazioni con soggetti avente sede in un paradiso fiscale. Se dovete richiamare una registrazione dell anno precedente (2010) per modificare l impostazione per l inserimento nella comunicazione ed infine salvarla, appariranno uno o più avvisi, e cioè che la registrazione è già stata vidimata; questi avvisi possono essere ignorati dato che non viene effettuata nessuna modifica rilevante nella registrazione IVA o del giornale (come importo, data o conto). ACS Data Systems spa/ag 8 / 19

9 GESTIONE DI FATTURE PARZIALI E PAGAMENTI PERIODICI Per gestire i casi sopracitati è necessario richiamare le registrazioni coinvolte e modificare il campo previsto per la comunicazione. Attraverso una funzione filtro (descritta successivamente in Ricerca di registrazioni (filtri)) sarà possibile trovare semplicemente queste registrazioni. La registrazione IVA è stata ampliata nel modo seguente: Sulla pagina IVA è stato aggiunto il campo Elenco clienti/fornitori. Le seguenti impostazioni sono previste: Inserimento elenco clienti/fornitori Pagamento non frazionato Descrizione Questa è l impostazione standard, cioè a tutte le registrazioni esistenti sarà inserita automaticamente questa impostazione. In questo caso il programma verifica per la comunicazione se l importo della fattura è uguale o superiore al limite; in questo caso la fattura rientra nella comunicazione e il tipo di pagamento viene impostato internamente su pagamento non frazionato. Pagamento frazionato Con questa impostazione, che viene inserita come valore standard, la maggior parte delle registrazione possono essere elaborate automaticamente senza l intervento dell utente. In questo caso la fattura viene sempre inclusa nella comunicazione indistintamente dall importo (anche se al disotto del limite). Questo è necessario quando si tratta di una fatturazione parziale (contratti collegati) di un operazione che super il limite ma non è collegato con un ordine cliente/fornitore e perciò non può essere accertato automaticamente. Esempio: una fattura d acquisto di un fornitore di 5.000, che rappresenta la fatturazione parziale di complessivi deve essere comunicata. Se in questo caso non è stato inserito un ordine e collegato ad una fattura d acquisto l inserimento deve essere impostato manualmente e messo su pagamento frazionato. ACS Data Systems spa/ag 9 / 19

10 Pagamento periodico Non considerare In questo caso la fattura viene inclusa nella comunicazione se la somma di tutte le fatture che hanno come impostazione pagamento periodico nell anno raggiungono o superano il limite. Esempio: un contratto di manutenzione per una macchina costa annualmente ; viene però fatturato in 4 rate con singole fatture da cadauna. Anche se la singola fattura non supera il limite, questa deve essere inserita nella comunicazione perché la somma delle fatture con pagamento periodico raggiunge oppure supera il limite (4 x = ). In questo caso la fattura indipendentemente dall importo viene esclusa dalla comunicazione. Questo è il caso se per questi fornitori è stata emessa una comunicazione secondo l Art. 7 DPR 605/1973 (es. fornitura di energia). Il termine pagamento utilizzato dal legislatore (pagamento frazionato, ecc.) si riferisce sempre alla fattura e non al pagamento. Per quanto riguarda il termine limite vedi Contenuto della comunicazione. La selezione Dati fattura per nota di variazione è a disposizione per l inserimento del collegamento per questi documenti (vedi Gestioni note d accredito e d addebito). La registrazione deve essere poi archiviata. La modifica del campo sopradescritto (elenco clienti/fornitori) ha influsso sulla emissione della comunicazione. Per avere effetto dopo una modifica manuale di questo campo è necessario avviare il programma per il calcolo (vedi Calcolo dell elenco clienti/fornitori). ACS Data Systems spa/ag 10 / 19

11 GESTIONE DI NOTE DI VARIAZIONE Per la comunicazione devono essere prese in considerazione anche eventuali note di variazione (d accredito e d addebito), nel caso in cui la fattura sia sottoposta ad obbligo di comunicazione. Qui esistono 2 possibilità: Nota di variazione Compensazione Comunicazione distinta Descrizione Fondamentalmente le note di variazione possono essere compensate con le fatture d origine. Questo è anche possibile se una nota di variazione che si riferisce al periodo per il quale è stata fatta la comunicazione, è stata emessa nell anno successivo. Così ad es. una nota d accredito che è stata emessa nel marzo del 2011 e si riferisce ad una fattura del dicembre 2010 può essere compensata con questa. Questo sempre nel caso in cui la comunicazione non sia già stata consegnata, cioè la compensazione può avvenire fino alla consegna della comunicazione. Nel caso in cui una compensazione non fosse più possibile, perché la nota di variazione è stata emessa dopo la consegna della comunicazione, questa viene indicata distintamente nella comunicazione. Se una nota di variazione si riferisce ad una fattura dell anno della comunicazione, deve essere inserito manualmente un collegamento fra questa fattura e la nota di variazione. In questo modo viene effettuato il controllo del limite in base alla nuova somma (fattura + nota d addebito ovvero fattura nota d accredito); se per una fattura è obbligatorio fare la comunicazione (in base al limite) potrebbe essere che dopo aver fatto il collegamento non sia più obbligatorio (perché l importo complessivo non supera il limite prestabilito). Viceversa potrebbe essere invece, che una fattura per la quale in base al limite non era necessario fare la comunicazione, dopo il collegamento con una nota d addebito l importo complessivo superi il limite e per questo sia obbligatorio fare la comunicazione. In base al collegamento da Voi inserito controlla il nuovo limite. Attenzione: il collegamento deve essere inserito nella registrazione della nota di variazione e non viceversa. Per evitare l inserimento manuale di un collegamento per ogni nota d accredito, è sensato inserire questo solo dove è obbligatorio, in base al limite, includere la fattura (singola) nella comunicazione. Sulle note d addebito è necessario inserire esclusivamente quelle dove la somma della fattura + la nota d addebito superano il limite. ACS Data Systems spa/ag 11 / 19

12 Per l inserimento del collegamento delle note di variazione procediamo come segue: Richiamate la registrazione di una note di variazione. Lasciate l impostazione Elenco clienti/fornitori su pagamento non frazionato (questa impostazione non ha nessun effetto sulla nota di variazione). Scegliete l opzione Dati fattura per nota di variazione. Si apre la seguente finestra: Selezione fattura da collegare In questa videata inserite la fattura alla quale si riferisce la nota di variazione. Con la funzione di ricerca <F2> vengono elencate tutte le fatture esistenti su questo cliente/fornitore che poi potrete collegare. In questo modo viene creato il collegamento fra l attuale nota di variazione e la fattura d origine. In base a questo collegamento viene utilizzata la somma complessiva (fattura + nota d addebito ovvero fattura nota d accredito). La registrazione deve successivamente essere salvata/memorizzata. L inserimento o la modifica di un collegamento di una fattura ha effetto sull emissione della comunicazione. Affinché però un inserimento nuovo oppure modificato abbia ripercussioni sulla comunicazione, deve essere eseguito nuovamente, alla fine della modifica, il programma di calcolo (vedi Calcolo elenco clienti/fornitori). ACS Data Systems spa/ag 12 / 19

13 VALORE PROPOSTA NELLA ANAGRAFICA CLIENTI/FORNITORI E anche possibile fare proporre automaticamente nella registrazione contabile il contenuto del campo Elenco clienti/fornitori inserito nella anagrafica clienti oppure fornitori. Questo può essere utile quando la maggior parte delle registrazione di un cliente/fornitore hanno sempre lo stesso valore per l inserimento. Così ad es. per fornitori di elettricità e gas, che sono esclusi dalla comunicazione oppure per fornitori che effettuano esclusivamente o quasi pagamenti periodici (fatture d affitto). Inoltre per i soggetti avente sede in un paradiso fiscale, esclusi dalla comunicazione, questo campo deve essere impostato su non considerare. È possibile inserire nel campo dell anagrafica cliente/fornitore Elenco cliente/fornitore un valore proposta; come standard è attivato Pagamento non frazionato. Questo valore viene proposto automaticamente nella registrazione contabile dall anagrafica del cliente/fornitore e può essere modificato individualmente per ogni singola registrazione. Attenzione: questo inserimento ha solo effetto su registrazioni future e non su registrazioni preesistenti. Per registrazioni preesistenti è possibile impostare automaticamente questo inserimento con un programma sviluppato a posta ; questo valore viene trasferito nelle registrazioni contabili per tutti i clienti/fornitori selezionati. ACS Data Systems spa/ag 13 / 19

14 Per questa operazione richiamate per cortesia il programma Inserimento elenco clienti/fornitori da anagrafiche (Menù Contabilità > Elenco clienti e fornitori). Dopo aver lanciato il programma selezionare il gruppo registro per il quale devono essere trasferiti gli inserimenti. I campi Tipo del conto, codice e data registrazione permettono di trasferire l inserimento eventualmente solo per clienti / fornitori predefiniti. Attenzione: con questo programma vengono sovrascritti gli inserimenti già eventualmente effettuati nelle registrazioni (es. Inserimento=pagamento periodico) con il valore inserito nell anagrafica clienti/fornitori. In questo caso è meglio utilizzare il filtro registrazione per trasferire l inserimento solo su clienti/fornitori specifici. Attenzione: dopo aver eseguito questo programma è necessario fare ripartire il programma di calcolo (vedi Calcolo elenco clienti/fornitori); in questo modo vengono considerati gli inserimenti modificati per la comunicazione. ACS Data Systems spa/ag 14 / 19

15 CALCOLO ED EMISSIONE DELLA COMUNICAZIONE Dopo aver eseguito i passi precedentemente descritti la comunicazione può essere predisposta per l emissione. Per questa procedura è necessario eseguire i seguenti passi: Calcolo della comunicazione Emissione della comunicazione CALCOLO ELENCO CLIENTI E FORNITORI Per poter trasferire le singole registrazioni IVA nella comunicazione questi devono essere calcolate prima con il programma Calcolo elenco clienti/fornitori (Menù Contabilità > Elenco clienti/fornitori). Quando lanciate questo programma selezionate per cortesia il gruppo registro per il quale viene creata la comunicazione. Campo Data registrazione e di lavorazione Descrizione Con questi campi si possono selezionare le registrazioni in base alla data (questo solo per testare) per il calcolo. Per ottenere un calcolo completo, prego lasciare vuoto questo campo. ACS Data Systems spa/ag 15 / 19

16 Considerare note di variazioni fino a Con questo campo potete definire fino a quale data dell anno successivo le note di variazioni vengono compensate con le fatture (normalmente data della comunicazione, perciò 31/12/2011 per la comunicazione 2010, altrimenti 30/04/ dell anno attuale della consegna). La legge prevede che eventuali note di variazione possono essere compensate con le fatture fino alla consegna della comunicazione anche se questa nota è stata emessa nell anno successivo all anno della comunicazione (es. fattura di del 20/12/2010 e nota d accredito di del 15/01/2011: in questo caso è possibile compensare la nota d accredito con la fattura e sarà effettuato un inserimento di = ). Dopo la consegna della comunicazione invece la nota d accredito verrà inserita disgiuntamente nella comunicazione. Con la selezione Continua vengono calcolati i dati per la comunicazione. Qui vengono effettuati a seconda del contenuto del campo Elenco clienti/fornitori i calcoli precedentemente descritti (vedi Gestione di fatture parziali e pagamenti periodici e Gestione di note di variazione): Selezione delle registrazioni IVA non escluse; Ricerca di eventuali note di variazione collegate; Controllo dei limiti di importo. La procedura di calcolo comporta complesse operazioni di ricerca e calcolo dati, e per questo motivo può richiedere del tempo. Durante il calcolo viene visualizzato il progresso attraverso una barra. Alla fine del calcolo potete emettere la comunicazione, cioè controllare gli importi calcolati ed in caso modificarli. Importante: in caso di modifiche negli inserimenti della registrazione (ovvero nei codici IVA) deve essere rilanciato questo programma, in modo da aggiornare i dati dell elenco clienti/fornitori. ACS Data Systems spa/ag 16 / 19

17 EMISSIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI Dopo il calcolo la comunicazione può essere emessa con il programma Stampa elenco clienti/fornitori (Menù Contabilità > Elenco clienti/fornitori). Sono previsti i seguenti campi: Campo Gruppo registro Tipo di stampa Descrizione Normalmente è previsto solo un gruppo. Esistono 2 possibilità di emissione: File: viene creato il file utilizzando il formato ufficiale previsto dalla Agenzia Entrate Lista: il contenuto della comunicazione viene stampato in forma tabellare per poter eseguire dei controlli. Si raccomanda di stampare la lista in ogni caso. Tipologia di invio Invio ordinario: selezione normale Invio sostitutivo: questa trasmissione sostituisce un invio già effettuato Annullamento: questa trasmissione annulla quelle già effettuate. Negli ultimi due casi deve essere inserito anche il numero di protocollo ed il numero di documento della comunicazione inviata in precedenza. Dati intermediario Percorso file e nome: Nel caso in cui la comunicazione viene emessa tramite un intermediario (commercialista, CAF) devono essere inseriti i suoi dati (partita IVA, registrazione CAF e data dell impegno). Viene inserito il nome della cartella e a destra il nome del file per l export. Il nome del file viene proposto automaticamente dal programma. Per creare il file secondo la struttura prevista per l invio telematico, settare il campo Tipo di stampa su file. ACS Data Systems spa/ag 17 / 19

18 In ogni caso vengono emesse solo le registrazioni contabili calcolate (vedi Calcolo elenco clienti/fornitori). Se nei dati sono presenti degli errori (p.es. partita IVA inesistente nei soggetti IVA) il programma emette un messaggio specifico e permette di stampare un protocollo degli errori. Non dimenticare di rilanciare il programma di calcolo dopo aver effettuato delle modifiche (vedi Calcolo elenco clienti/fornitori), per aggiornare i dati. Se non sono presenti degli errori, si può procedere alla trasmissione del file. Si consiglia in ogni caso di controllare il file con il programma di controllo dell Agenzia delle Entrate, come descritto sotto. CONTROLLO DATI IN INTERNET L Agenzia delle Entrate mette a disposizione il programma di verifica che controlla il formato del file. Il programma è scaricabile da internet ( gratuitamente. Il programma è disponibile anche sul Download ACS. La funzione [Controlla file] controlla il file creato. Si sceglie la cartella e il file, creato con e si conferma questa selezione. Nella maschera seguente si sceglie il tipo di controllo Spesometro e si conferma con [OK]. ACS Data Systems spa/ag 18 / 19

19 Confermate eventuali messaggi, per arrivare alla finestra del risultato del controllo. Controllate per cortesia soprattutto la riga Records scartati. Con [Visualizza esito] si può visualizzare un riepilogo della dichiarazione completa anche con gli eventuali errori. Eventuali errori devono essere corretti nei dati di. In caso di correzione deve essere ripetuta la procedura descritta sopra (vedi Calcolo elenco clienti e fornitori ); in questo modo i dati vengono aggiornati. ACS Data Systems spa/ag 19 / 19

ELENCO CLIENTI / FORNITORI

ELENCO CLIENTI / FORNITORI ELENCO CLIENTI / FORNITORI RADIX ERP BY ACS DATA SYSTEMS Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Release: 27.12.2011 ACS Data Systems AG/spa 1 / 27 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems. Stato: 18/02/2010. ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17

PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems. Stato: 18/02/2010. ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17 PACCHETTO IVA 2010 (SERVIZI INTERNAZIONALI) RADIX ERP Software by ACS Data Systems Stato: 18/02/2010 ACS Data Systems SpA Pagina 1 di 17 INDICE Indice... 2 Introduzione... 3 Pacchetto IVA 2010 e modifiche

Dettagli

Comunicazione ex art. 21 Note operative

Comunicazione ex art. 21 Note operative Comunicazione ex art. 21 Note operative Sommario 1. Compilazione PERSON11 3 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa

Dettagli

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 Premessa La procedura va lanciata nell anno contabile al quale si riferisce lo Spesometro. Per l anno 2010 il termine di scadenza per la presentazione della comunicazione

Dettagli

AUMENTO ALIQUOTA IVA. RADIX ERP by ACS Data Systems. Release: 30.09.2013. ACS Data Systems AG/Spa 1 / 8

AUMENTO ALIQUOTA IVA. RADIX ERP by ACS Data Systems. Release: 30.09.2013. ACS Data Systems AG/Spa 1 / 8 AUMENTO ALIQUOTA IVA RADIX ERP by ACS Data Systems Release: 30.09.2013 ACS Data Systems AG/Spa 1 / 8 I N D I C E Indice... 2 Introduzione... 3 Momento di applicazione della nuova aliquota... 3 Utilizzo

Dettagli

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base.

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base. SPESOMETRO I programmi per la gestione dello spesometro si trovano nel menu CGMCOE.M, collocato sotto CONTABILITA -> STAMPE FISCALI ANNUALI -> SPESOMETRO. 1. Operazioni preliminari Con il primo utilizzo

Dettagli

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati:

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: E stato implementato il programma relativo agli Allegati Clienti e Fornitori in base alla recente Normativa Fiscale Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

Preparazione Spesometro 2013

Preparazione Spesometro 2013 Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui Soluzioni innovative software, hardware e servizi Newsletter 28 ottobre 2013 L argomento di oggi è: Preparazione Spesometro 2013 In data 25 ottobre

Dettagli

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti.

- 10/04/2015 per i contribuenti iva mensili; - 20/04/2015 per tutti gli altri contribuenti. INFORMATIVA N. 5 / 2015 Ai gentili Clienti dello Studio Oggetto: COMUNICAZIONE ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ANNO 2014 Riferimenti Legislativi: Art. 21, D.L. n. 78/2010; Provvedimento Agenzia

Dettagli

Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO

Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO 1 Manuale per la Comunicazione Polivalente 2015: SPESOMETRO 1.1 Introduzione... 2 1.2 Configurazione Organizzazione... 3 1.3 Configurazione Tipo di Documento... 3 1.4 Configurazione Metodi di Pagamento...

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori.

Informazioni generali sulla compilazione e contenuti degli Elenchi Clienti e Fornitori. Premessa Il d.l. n 223 del 4 luglio 2006 (convertito con modificazioni dalla legge del 4 agosto 2006 n 248) reintroduce l obbligo per i Contribuenti di compilazione e presentazione degli Elenchi Clienti

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le ELENCO CLIENTI E FORNITORI Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le seguenti parti visualizzate

Dettagli

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI

NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI NUOVI ELENCHI CLIENTI-FORNITORI L art. 21, DL n. 78/2010, al fine di contrastare l evasione fiscale e le frodi in materia di IVA, ha introdotto un nuovo adempimento, quello di comunicare telematicamente

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

MODELLO IVA TRIMESTRALE

MODELLO IVA TRIMESTRALE MODELLO IVA TRIMESTRALE Il Modello IVA trimestrale si gestisce dalla voce di menù Stampe Fiscali contabili- Deleghe/Comunic./Invii telem. Modello IVA trimestrale Il menù si compone delle seguenti funzioni:

Dettagli

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00 Guida Operativa con gestionale esatto 06118930012 Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A. 761816 - www.eurosoftware.it Pagina 1 FLUSSO OPERATIVO RAPIDO Sistemare l Anagrafica

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA Last update: 04/08/2010 10:37 ipsoa:intrastat http://www.aegsystem.it/doku.php?id=ipsoa:intrastat GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA IMPOSTAZIONI DITTA 1. Aprire/creare l azienda in contabilità.

Dettagli

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni In ottemperanza ad una recente Normativa riguardante i Paradisi Fiscali è stata introdotta una nuova funzione; è infatti possibile generare una Lista di Controllo in cui vengono evidenziati tutti i movimenti

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

L argomento di oggi è: Spesometro 2014

L argomento di oggi è: Spesometro 2014 Se non leggi correttamente questo messaggio, clicca qui Soluzioni innovative software, hardware e servizi Newsletter 18 marzo 2014 L argomento di oggi è: Spesometro 2014 L articolo 21 del Dl 78/2010, modificato

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

Topkey SOFTWARE & CONSULTING

Topkey SOFTWARE & CONSULTING NOTE SULLE COMUNICAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 12.2011 A seguito dell introduzione dell Articolo 21 del Decreto-legge del 31 maggio 2010 n. 78, convertito dalla Legge 30 luglio 2010 n. 122 e successive

Dettagli

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE:

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE: SPESOMETRO 2013 Il programma consente di verificare e modificare i dati oggetto del file da trasmettere, entro il 10/04/2014, in via telematica all Agenzia delle Entrate, per comunicare le operazioni iva

Dettagli

EASYGEST COME FATTURARE I DOCUMENTI DI TRASPORTO

EASYGEST COME FATTURARE I DOCUMENTI DI TRASPORTO EASYGEST COME FATTURARE I DOCUMENTI DI TRASPORTO Dal menù emissione documenti scegliere FATTURE Dal menù fatture scegliere CREA DA DDT Periodicamente (generalmente una volta al mese) l operatore può provvedere

Dettagli

PREREQUISITI FONDAMENTALI

PREREQUISITI FONDAMENTALI PREREQUISITI FONDAMENTALI 1) PERSONALIZZAZIONI ATLANTE AS400 Percorso: Archivi di Base/Parametri/Personalizzazioni E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: CODICE FISCALE DEL SOGGETTO OBBLIGATO;

Dettagli

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti.

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti. LEADER CONTABILITA RELEASE 1.6.7.0 Fasi preliminari Produrre copia di salvataggio dei dati prima dell installazione della nuova versione. Si precisa che, in caso di multiutenza (rete), le copie di salvataggio

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza Principali novità introdotte Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.2.2 Avvertenza In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

Spesometro_2015_Net2015

Spesometro_2015_Net2015 Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Per l Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA Spesometro_2015_Net2015 Spesometro_2015_Net2015.docx Rev.

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015

Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Adempimenti Fiscali e Normativi 2015 Il Decreto Legislativo n 175 del 21 Novembre 2014, detto anche Decreto Semplificazioni, pubblicato in Gazzetta Ufficiale e in vigore dal 13 Dicembre 2014, prevede una

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

FINE ANNO BOLLE / FATTURE PER E/SATTO

FINE ANNO BOLLE / FATTURE PER E/SATTO FINE ANNO BOLLE / FATTURE PER E/SATTO (ver. 3 07/11/2014) Sito web:!"#$%$# e-mail istituzionale: $ &'!"#$%$# PEC:!"#$%'(")*(+*$($# % INDICE e-mail istituzionale: #&'!"#$#" PEC:!"#$'(!)*(+*#(#" & Premessa

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

L argomento di oggi è: Spesometro 2015

L argomento di oggi è: Spesometro 2015 Soluzioni innovative software, hardware e servizi Newsletter 25 marzo 2015 L argomento di oggi è: Spesometro 2015 L articolo 21 del Dl 78/2010, modificato con l art. 2 c.6 del Dl n.16 del 2/3/2012, prevede

Dettagli

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens Apertura Contabile 2013 Contabilità Libens Apertura contabile 17 dicembre 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 AZZERAMENTO NUMERAZIONE AUTOMATICA DEI DOCUMENTI... 2 3 APERTURA NUOVO ESERCIZIO CONTABILE 2013...

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016)

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente documento riassume le operazioni da eseguire per gestire correttamente con e/satto il passaggio dall esercizio 2015 a quello 2016. Verranno

Dettagli

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014

STUDIO CIGANOTTO CINELLI MANGIONE DOTTORI COMMERCIALISTI. Spesometro per l anno 2014 A tutti i clienti, loro indirizzi mail Circolare n. 3/2015 del 24 marzo 2015. Spesometro per l anno 2014 Sono obbligati alla comunicazione di cui all'art. 21 del DL 78/2010 (c.d. "spesometro") tutti i

Dettagli

CIVIS F24 *** GUIDA ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO Richiesta modifica delega F24 Aggiornamento: 22 ottobre 2015

CIVIS F24 *** GUIDA ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO Richiesta modifica delega F24 Aggiornamento: 22 ottobre 2015 CIVIS F24 *** GUIDA ALL UTILIZZO DEL SERVIZIO Richiesta modifica delega F24 Aggiornamento: 22 ottobre 2015 Il servizio CIVIS F24 Il servizio CIVIS F24 permette a cittadini e intermediari di: chiedere la

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

CIRCOLARE 730/2015 N. 3 DI SETTEMBRE 2015 - SOFTWARE FISCALI CAF 2015

CIRCOLARE 730/2015 N. 3 DI SETTEMBRE 2015 - SOFTWARE FISCALI CAF 2015 Drcnetwork srl - Coordinamento Regionale CAF Via Imperia, 43 20142 Milano Telefono 02/84892710 Fax 02/335173151 e-mail info@drcnetwork.it sito: www.drcnetwork.com CIRCOLARE 730/2015 N. 3 DI SETTEMBRE 2015

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file,

Dettagli

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro

Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Area Amministrativa Comunicazione polivalente Comunicazione Art.21 DL 78/2010 Spesometro Indice INTRODUZIONE... 3 1 IMPOSTAZIONI... 4 1.1 ANAGRAFICA AZIENDA... 4 1.2 ANAGRAFICA GENERALE... 5 1.3 ANAGRAFICA

Dettagli

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 33EMENTAZION NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 ASPETTI NORMATIVI Con provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013

Dettagli

Sage Sistemi s.r.l. 1

Sage Sistemi s.r.l. 1 Sage Sistemi s.r.l. 1 Comunicazione telematica delle operazioni iva in base alla legge 122/2010 (spesometro) Cos'è? E stato introdotto con l articolo 21 del dl 78/2010 l obbligo di comunicare in via telematica

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 2010.0.6 Applicativo: GECOM

Dettagli

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021 MyDB - Anagrafiche estensioni dei Documenti di Magazzino e delle Parcelle Nella definizione delle anagrafiche MyDB è ora possibile estendere direttamente anche le TESTATE e le RIGHE delle varie tipologie

Dettagli

CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014. 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta riduzione/non versamento;

CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014. 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta riduzione/non versamento; CIRCOLARE 730/2014 N. 3 DI AGOSTO 2014 SOFTWARE FISCALI CAF 2014 1. Modello 730 Integrativo: termine di trasmissione e compilazione; 2. Controllo elaborazione 730/4; 3. IRPEF 2 ACCONTO NOVEMBRE richiesta

Dettagli

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 1) PREMESSA Come noto, dal 2010 gli elenchi intrastat devono essere presentati telematicamente con cadenza trimestrale (per la generalità dei contribuenti). Inoltre, l obbligo

Dettagli

ASSESSORATO AGRICOLTURA, FORESTE, CACCIA E PESCA Direzione Agricoltura Settore Fitosanitario

ASSESSORATO AGRICOLTURA, FORESTE, CACCIA E PESCA Direzione Agricoltura Settore Fitosanitario ASSESSORATO AGRICOLTURA, FORESTE, CACCIA E PESCA Direzione Agricoltura Servizio telematico di prenotazione dei controlli fitosanitari e rilascio dei certificati Manuale ad uso delle aziende per la compilazione

Dettagli

Guida per esecuzione dell aggiornamento del programma DINAMIC

Guida per esecuzione dell aggiornamento del programma DINAMIC Guida per esecuzione dell aggiornamento del programma DINAMIC La procedura per il Download e l Installazione degli aggiornamenti alla procedura DINAMIC è la seguente: 1. Controllate la release di DINAMIC

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi Fatturazione Conto Terzi Fct WinParc Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi Fct Proforma Gestione Proforme Conto Terzi Fct Ddt Gestione Documenti di

Dettagli

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Il recepimento della normativa per la presentazione delle operazioni con paesi in regime di Black List è

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Nuove Implementazioni e Correzioni XPegaso rel. 4.8.0

Nuove Implementazioni e Correzioni XPegaso rel. 4.8.0 Nuove Implementazioni e Correzioni XPegaso rel. 4.8.0 ARCHIVI 1. Configurazione azienda - Attività E' stata inserita la barratura "Non riepilogare in Liq. Iva", da indicare sui registri Iva. La barratura

Dettagli

00199 MAN.USO COMUNICAZIONE TELEMATICA OPERAZIONI IVA Controllo DATI ANAGRAFICI

00199 MAN.USO COMUNICAZIONE TELEMATICA OPERAZIONI IVA Controllo DATI ANAGRAFICI 11-10-13 MANUALE OPERATIVO 00199 00199 MAN.USO COMUNICAZIONE TELEMATICA OPERAZIONI IVA Controllo DATI ANAGRAFICI "SPESOMETRO" COMUNICAZIONE TELEMATICA OPERAZIONI IVA DATI ANAGRAFICI PREMESSA Con l articolo

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1.1 Operazioni Rilevanti ai fini IVA... 3 1.1.1

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

Fatturazione per la PA Guida pratica per iniziare

Fatturazione per la PA Guida pratica per iniziare Fatturazione per la PA Guida pratica per iniziare Versione 2.0 (agosto 2015) 1 Sommario... 3 2 Accedere al servizio... 4 3 Creare una nuova anagrafica... 6 4 Creazione di una fattura PA... 13 5 Firmare

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 4.90.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA : IVA PER CASSA...

Dettagli

ELENCO CLIENTI FORNITORI Patch1

ELENCO CLIENTI FORNITORI Patch1 ELENCO CLIENTI FORNITORI Patch1 Il pacchetto P15_200ElencoCF_Patch1.exe contiene una serie di aggiornamenti alla procedura di generazione del file contenente l. Download: 1) Assicurarsi di avere una versione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.2

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 Installazione.3 Creazione azienda.13 Inserimento Nominativi. 18 Inserimento dati nel Dettaglio 20 Dettaglio Fornitori.20 Dettaglio Clienti...20 Dettaglio Corrispettivi..22

Dettagli

Comunicazione 3000 euro:

Comunicazione 3000 euro: Comunicazione 3000 euro: Note di installazione e/fiscali rel. 3.3.1 per e/satto e Guida rapida di utilizzo SOMMARIO 1. INSTALLAZIONE DI E/FISCALI REL. 03.03.01... 2 1.1. Introduzione... 2 1.1.1 Verifica

Dettagli

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE

VERSIONE MINIMA COMPATIBILE Applicativo GIS CONTABILITA Versione 10.00.5c00 Tipo Versione Aggiornamento Data Rilascio 19.03.2010 Gentile cliente, La informiamo che è disponibile un aggiornamento GIS CONTABILITA. COMPATIBILITÀ E INSTALLAZIONE

Dettagli

Fatturazione Elettronica. Gestione fatturepa

Fatturazione Elettronica. Gestione fatturepa Gestione fatturepa Versione 3.0 01/08/2014 Indice 1- INTRODUZIONE... 3 2- ACCESSO ALLE FUNZIONI... 4 3- FATTURE RICEVUTE... 6 4- ATTRIBUZIONE PROTOCOLLO... 9 5- STAMPA FATTURE... 10 6- VISUALIZZA NOTIFICHE...

Dettagli

LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0

LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0 LE NOVITÀ DELLA REL. 8.3.0 Generale Nuove certificazioni: a partire dalla release 08.03.00 il prodotto è certificato anche su: Microsoft Windows 8 Pro/Enterprise, Microsoft Windows Server 2012 e Pervasive

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Informativa n. 22 INDICE. del 16 giugno 2011

Informativa n. 22 INDICE. del 16 giugno 2011 Informativa n. 22 del 16 giugno 2011 Comunicazione telematica all Agenzia delle Entrate delle operazioni rilevanti ai fini IVA di importo pari o superiore a 3.000,00 euro - Riepilogo della disciplina e

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

Studio Corbella dottori commercialisti associati

Studio Corbella dottori commercialisti associati dottori commercialisti - revisori dei conti: Piero Luigi Corbella Luigi Corbella Laura Corbella Torella Giacomo Corbella Benedetta Sirtori Daniela Bruniera Matteo Formenti esperto contabile - revisore

Dettagli

GESTIONE RATEI/RISCONTI

GESTIONE RATEI/RISCONTI GESTIONE RATEI/RISCONTI Di seguito le operazioni preliminari e alcuni esempi di operatività per la gestione dei ratei e risconti OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione automatica dei ratei, risconti

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQ E fortemente consigliato installare

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2013

GUIDA SPESOMETRO 2013 GUIDA SPESOMETRO 2013 ATTENZIONE: Solo per coloro che gestiscono il regime del margine ed hanno già trasmesso il file creato con release precedenti, devono procedere con un invio sostitutivo facendo una

Dettagli

Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012.

Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012. Spesometro 2013 Questo documento è valido solo per la dichiarazione effettuata nel 2013 relativa all'anno contabile 2012. Il programma SGA o ONE si avvale di una serie di possibilità e filtri al fine di

Dettagli

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA)

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Versione del 22/04/2015 1. Riferimenti normativi...1 2. Ambito applicativo...1 3. FLUSSO OPERATIVO...2 1. Definizione dell'impegno di spesa...2

Dettagli

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Release 4.90 Manuale Operativo PASSAGGIO DATI INTRA Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Il modulo Intra permette il passaggio dei dati di ogni fine periodo delle fatture attive e passive in ambito CEE,

Dettagli

1. Nuovi codici Iva 22%

1. Nuovi codici Iva 22% A tutti gli utenti di Business NET Forlì, 30/09/13 Oggetto: Aumento dell aliquota ordinaria Iva dal 21% al 22%: conseguenze nella gestione di Business NET Ritenendo che sarà rispettata la data del 01 ottobre

Dettagli

Guida Informativa. LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda. Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti.

Guida Informativa. LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda. Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti. Guida Informativa LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti. ebridge Azienda Lavori di Fine Anno Sommario PREMESSA 3 FASI PRELIMINARI.

Dettagli

Gestione dello scadenzario

Gestione dello scadenzario Gestione dello scadenzario La gestione dello scadenzario consente di conoscere i debiti e crediti dell azienda in un intervallo di date, di verificare il dettaglio delle fatture da incassare da clienti

Dettagli

Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse

Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse Piattaforma Applicativa Gestionale Documentazione Fast Patch Nr. 0007 Rel.9.1 Comunicazione Dichiarazioni di Intento Emesse COPYRIGHT 1992-2014 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa

Dettagli

Certificazione Unica (c.d. CU2015)

Certificazione Unica (c.d. CU2015) (c.d. CU2015) Indice degli argomenti Introduzione 1. Disposizioni normative 2. Prerequisiti tecnici 3. Impostazioni necessarie per operare in Gestionale 1 4. Stampa Certificazioni Unica Assis tenza tecni

Dettagli