Sessione ordinaria Esame di Stato 2011 Tema di Informatica - Abacus Soluzione proposta da: Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Commento

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Sessione ordinaria Esame di Stato 2011 Tema di Informatica - Abacus Soluzione proposta da: Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Commento"

Transcript

1 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Abacus Soluzioe proposta da: Il Miistero dell Ambiete commissioa lo sviluppo di u uovo Sistema Iformativo per cesire la faua e la flora preseti ei vari parchi aturali di ciascua regioe. Le iformazioi della faua da raccogliere riguardao l ordie di apparteeza (mammiferi, rettili, uccelli, etc ), la specie (scoiattolo, volpe, orso, vipera, falco, aquila, etc ), il umero di esemplari adulti e cuccioli (co distizioe maschio, femmia), lo stato di salute di ogi esemplare. La flora viee distita i alberi (quescia, faccio, acacia, etc ), arbusti (lavada, rosmario, rododedro, etc ) e piate erbacee (fragola di bosco, margherita, primula, etc ) ed è ecessario catalogarle memorizzadoe ache la stagioe di fioritura e altre caratteristiche peculiari.i ciascu parco, u resopsabile (guardia parco) raccoglie le iformazioi attraverso u software istallato sul otebook i dotazioe; il programma, dopo avere acquisito i dati dalle maschere di immisioe, li memorizza i u database. Ciascua regioe, dotata del uovo Sistema Iformativo, deve provvedere alla gestioe della raccolta dati dei propri parchi ai fii di produrre ed iviare al miistero dell ambiete dei report periodici. Il cadidato, formulate le opportue ipotesi aggiutive, realizzi: Ua aalisi della realtà di riferimeto, completa dello schema fuzioale dell architettura proposta, evideziadoe le pricipali compoeti e la tecologia utilizzata per la trasmissioe delle iformazioi. Uo schema cocettuale ed uo schema logico del data base. La defiizioe delle relazioi e le segueti iterrogazioi espresse i liquaggio SQL: 1) Visualizzare l eleco di tutti gli esemplari di faua, suddivisi per specie, preseti ei vari parchi. 2) Visualizzare tutti gli esemplari a rischio di estizioe. 3) Calcolare e visualizzare il umero di ascite di u certo esemplare ell arco di u ao di moitoraggio. 4) calcolare e visualizzare il umero totale di diverse specie di arbusti preseti i tutti i parchi della regioe. 5) Visualizzare quate specie diverse di pio soo preseti i ciascu parco 6) Calcolare il umero medio dei cuccioli di ciascua specie preseti i tutti i parchi della regioe. 7) Visualizzare l esemplare più aziao di ogi specie presete i u determiato parco. La codifica i u liguaggio di programmazioe a scelta di u segmeto sigificativo del progetto realizzato Commeto La lettura e la compresioe del testo o soo immediate a dao adito a diversi dubbi. Il termie esemplare è utilizzato i modo ambiguo. Nelle query.1 (Visualizzare l eleco di tutti gli esemplari di faua, suddivisi per specie ) e.7 (Visualizzare l esemplare più aziao ), idica ciascu aimale che si trova el parco; elle query.2 (Visualizzare tutti gli esemplari a rischio di estizioe) e.3 (Calcolare e visualizzare il umero di ascite di u certo esemplare...) idica la specie Ua volta impostato il diagramma ER, il progetto del Database o preseta eccessive difficoltà per quel che riguarda la defiizioe della struttura e delle query di creazioe delle tabelle, soprattutto per gli alui che si soo esercitati ella soluzioe di prove di esame degli ai precedeti. Numerose e di ua certa complessità risultao le iterrogazioi richieste, sulle quali pesao ache le ambiguità già evideziate. Globalmete lo sviluppo del Database risulta molto lugo e faticoso e bee ha fatto l estesore della traccia a fissare i otto ore il tempo massimo della durata della prova. Qualche difficoltà riserva ache il primo quesito, propedeutico allo sviluppo del Database, sia per la geericità delle specifiche forite sia per l oggettiva complessità che la

2 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS progettazioe di u sistema iformativo preseta. Il cadidato deve realizzare, seppure sul piao geerale, lo schema fuzioale di u sistema su tre livelli (Parco, Regioe, Miistero) propoedo l architettura, le modalità di trasmissioe e il software. Schema fuzioale dell architettura L architettura è di tipo cliet server, l ifrastruttura è Iteret. I ciascua regioe: i resposabili dei parchi raccolgoo le iformazioi co il otebook i dotazioe e le trasmettoo al Server della Regioe che le memorizza ed elabora i u Database cetralizzato I dati del database cetralizzato vegoo pubblicati sul sito Web dedicato ai parchi aturali della Regioe il Server della Regioe elabora i dati dei vari parchi e ivia report periodici al Miistero dell Ambiete. Sistema Iformativo Miistero dell'ambiete Server Regioe 1 Server Regioe 2 INTERNET Server Regioe N Raccolta dati Raccolta dati Raccolta dati Notebook Parco 1 Notebook Parco 2 Notebook Parco 1 Notebook Parco 2 Notebook Parco 1 Notebook Parco 2 Notebook Parco N Notebook Parco N Notebook Parco N Il puto più delicato è seza dubbio quello della modalità di trasmissioe dai otebook al Server della Regioe. Si possoo fare diverse ipotesi e prospettare più soluzioi. Soluzioe 1 La traccia ci dice che i dati iseriti dal guardia parco, attraverso le maschere di immissioe di u software ad hoc, vegoo memorizzati su u database. Questo suggerisce di trasmettere i dati o el mometo i cui essi vegoo raccolti ma i u secodo tempo, ad esempio a fie giorata o durate la otte. Il guardia parco raccoglie i dati (che ma mao vegoo memorizzati sulla memoria di massa) e quado tora alla sede del Parco, collega il otebook a Iteret e scarica i dati sul sistema della regioe. Tale modalità preseta l idubbio vataggio che il otebook o deve disporre ecessariamete di ua coessioe ad Iteret; è u vataggio di o poco coto se si tiee coto che il guardia parco probabilmete si trova frequetemete ad operare i zoe i cui o esiste la coessioe Iteret e dove ache la coessioe wi-fi sarebbe difficoltosa. D altro cato, cosiderado la atura dei dati e la fialità di raccolta degli stessi, la trasmissioe i tempo reale

3 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS o è assolutamete ecessaria. La trasmissioe dei dati offlie preseta diversi problemi, i primis quello della sicroizzazioe dei database. Ipotizzado che i database istallati sui otebook e sul sistema regioale siao dello stesso tipo, ad esempio MySql, la soluzioe più semplice è quella di copiare ogi volta l itero database dal otebook al sistema regioale. La copia può essere piaificata elle ore otture, i modo da o sovraccaricare il sistema elle ore di attività lavorativa. E ua buoa soluzioe praticabile i tutti i casi i cui la dimesioe del database o risulti eccessiva. Ua secoda soluzioe è la seguete: il software istallato sul otebook esegue tutte le operazioi attraverso delle query sql che vegoo memorizzate i u file di testo. A fie giorata il file di testo viee trasmesso al sistema regioale che provvederà a madare i esecuzioe le query i esso coteute e ad allieare i due database. Ua terza soluzioe è quella di utilizzare u software di sicroizzazioe di database: esistoo sul mercato diverse soluzioi, utilizzate ache i realtà aziedali molto importati. Riepilogo modalità: Copia offlie dell itero database Trasmissioe delle query Software di sicroizzazioe dei database I ogi caso, sul Server della Regioe vegoo trasferiti i database di ciascu parco per cui è ecessario che u software di servizio aggiori il Database cetralizzato co i uovi dati perveuti da ciascua sede e li pubblichi sul sito Web. Periodicamete i dati vegoo elaborati e i risultati vegoo trasmessi sotto forma di report al Sito del Miistero dell Ambiete attraverso ua fuzioe di upload automatico presete sul sito Web. Riguardo al software si ipotizza di utilizzare MySql come Database Visual C#, come liguaggio di programmazioe frot-ed per il otebook Apache come Web Server Php come liguaggio lato Server HTML, CSS, Java Script per implemetare le pagie Web Soluzioe 2 La traccia idica esplicitamete il otebook come strumeto per la raccolta dati. Il otebook ha u autoomia di pochissime ore e ua maegevolezza limitata. Si potrebbe pesare duque all utilizzo di uo smartphoe co coessioe Iteret 3g. Questo dispositivo può essere programmato per acquisire i dati dalle maschere di immisioe e aggiorare i modalità olie il Database del Server della Regioe. Riguardo al software si ipotizza di utilizzare MySql come Database Java come liguaggio di programmazioe dello smartphoe Apache come Web Server Php come liguaggio lato Server HTML, CSS, Java Script per implemetare le pagie Web Cosiderado i problemi legati alla sicroizzazioe dei database, questa secoda soluzioe è sicuramete la migliore. Le fasi di trasmissioe dal Parco al Server della Regioe e da questo al Miistero dell Ambiete, soo cosetite agli uteti registrati, attraverso ua procedura di logi, co la presetazioe delle credeziali di accesso: userame e password

4 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS Aalisi cocettuale Diagramma ER Premesssa Il Database cui fa riferimeto il testo è quello cetralizzato sul Server della Regioe e cotiee i dati proveieti da tutti i parchi. Teedo coto delle richieste delle query, si utilizza u etità aimale che rappreseta ciascu idividuo, cioè ciascu lupo, scoiattolo o vipera presete el Parco! E difficile pesare di riuscire a cesire ciascu aimale, ma la traccia o lascia spazio ad alterative. Per quel che riguarda la flora, all etità utilizzata si dà il geerico di piata idirizzosede parco 1 si trova descrizioe sesso salute aziaità aoascita si trova aimale appartiee appartiee 1 specie ordie 1 stagioefioritura categoria piata appartiee 1 speciepiata rischioestizioe Gli attributi sottolieati rappresetao le chiavi primarie Valori che possoo assumere alcui attributi: sesso: M=maschio F=femmia salute: O=ottima B=buoa C=cattiva P=pessima aziaità: C=cucciolo A=adulto rischioestizioe: N=ullo B=basso M=medio E=elevato categoria: A=albero B=arbusto P=piata erbacea stagioefioritura I=ivero P=primavera E=estate A=autuo Lettura Diagramma ER 1. Ogi specie appartiee ad u ordie, ad ogi ordie appartegoo specie 2. Ogi aimale appartiee ad ua specie, ad ogi specie appartegoo aimali 3. Ogi aimale si trova i u parco, i ogi parco si trovao aimali 4. Ogi piata appartiee ad ua specie, ad ogi specie appartegoo piate. Ad esempio la piata Pio mediterraeo appartiee alla specie Pio, alla specie Pio appartegoo oltre al Pio mediterraeo, ache il Pio ero, il Pio silvestre, il Pio marittimo ecc. 5. Ogi piata si trova i parchi, i ogi parco si trovao piate

5 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS Schema logico parchi idirizzosede aimali descrizioe sesso salute aziaità aoascita parco FK specie sitrova parco FK piata FK si trova è u'etità debole specie rischioestizioe ordie FK piate categoria stagioefioritura specie ordii speciepiate Defiizioe della struttura delle tabelle Si fa riferimeto a MySql Nome del database: Parchi Tabella Nome campo Key Tipo Dim Dec Null Descrizioe PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet parchi VarChar 30 No Esempio: Parco del Gra Sasso idirizzosede VarChar 30 ordii PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet VarChar 30 Esempio: Mammiferi PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet VarChar 30 No Esempio: Scoiattolo rischioestizioe Char 1 Vale: N-B-M-E specie aimali ordie FK It 8 fa riferimeto a ordii. PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet descrizioe VarChar 30 No sesso Char 1 salute Char 1 Vale: O-B-C-P aziaità Char 1 Vale: C-A aoascita Year 4 parco FK It 8 fa riferimeto a parchi. specie FK It 8 fa riferimeto a specie. PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet speciepiate VarChar 30 Esempio: Pio PK It 8 No Cotatore Auto_Icremet VarChar 30 No Esempio: Pio marittimo categoria Char 1 Vale: A-B-P piate stagioefioritura Char 1 Vale: I-P-E-A specie FK It 8 fa riferimeto a speciepiata. parco FK It 8 fa riferimeto a parchi. sitrova piata FK It 8 fa riferimeto a piate.

6 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS Query MySql per la creazioe del database e delle tabelle CREATE DATABASE parchi CREATE TABLE parchi ( It(8) Auto_Icremet Primary Key, VarChar(30) Not Null, idirizzosede Varchar(30) CREATE TABLE ordii ( it(8) Auto_Icremet Primary Key, VarChar(30) Not Null CREATE TABLE specie ( It(8) Auto_Icremet Primary Key, VarChar(30) Not Null, rischioestizioe Char(1), ordie It(8), Foreig Key(ordie) refereces ordii() CREATE TABLE aimali ( It(8) Auto_Icremet Primary Key, descrizioe VarChar(30) Not Null, sesso Char(1), salute Char(1), aziaità Char(1), aoascita Year(4), parco It(8), specie It(8), Foreig Key (parco) Refereces parchi(), Foreig Key (specie) Refereces specie() CREATE TABLE speciepiate ( it(8) Auto_Icremet Primary Key, VarChar(30) Not Null CREATE TABLE piate ( It(8) Auto_Icremet Primary Key, VarChar(30) Not Null, categoria Char(1), stagioefioritura Char(1), specie It(8), Foreig Key (specie) Refereces speciepiate() CREATE TABLE sitrova ( parco It(8), piata It(8), Foreig Key (parco) Refereces parchi(), Foreig Key (piata) Refereces piate()

7 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS Query Sql richieste 1) Visualizzare l eleco di tutti gli esemplari di faua, suddivisi per specie, preseti ei vari parchi Order by aimali., aimali.descrizioe specie., parchi. aimali,specie,parchi aimali.specie=specie. Ad aimali.parco=parchi. specie.,parchi.,aimali.descrizioe 2) Visualizzare tutti gli esemplari a rischio di estizioe O aimali., aimali.descrizioe, specie., aimali ier joi specie aimali.specie=specie. specie.rischioestizioe= E 3) Calcolare e visualizzare il umero di ascite di u certo esemplare ell arco di u ao di moitoraggio I tale caso per esemplare si deve itedere specie (!) cout(*) as Numero ascite di lupi el 2010 aimali ier joi specie O aimali.specie=specie. specie.= Lupo Ad aimali.aoascita=2010 4) Calcolare e visualizzare il umero totale di diverse specie di arbusti preseti i tutti i parchi della regioe O cout(distict speciepiate.) as 'Numero totale di diverse specie di arbusti' piate ier joi speciepiate piate.specie=speciepiate. piate.categoria="b" 5) Visualizzare quate specie diverse di pio soo preseti i ciascu parco Ad Ad Ad Group by cout(speciepiate.) as Numero specie diverse di pio, parchi. as Parco Codice piate, speciepiate,sitrova, parchi piate.specie=speciepiate. sitrova.piata=piate. sitrova.parco=parchi. speciepiate.= Pio parchi.

8 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS ) Calcolare il umero medio dei cuccioli di ciascua specie preseti i tutti i parchi della regioe Si itede il umero medio di cuccioli tra tutte le specie. Ad esempio: se ci soo 10 cuccioli di Lupo, 5 cuccioli di Volpe, 6 cuccioli di Orso la media risulta essere (10+5+6)/3=7 Si crea ua tabella temporaea Temp ella quale si memorizza il umero di cuccioli per ciascua specie e poi si esegue la query che calcola la media richiesta Create Table Temp As O Group by cout(*) As Cuccioli aimali ier joi specie aimali.specie=specie. aimali.aziaita= C specie. Avg( Cuccioli ) AS 'Numero medio di cuccioli tra tutte le specie' Temp 7) Visualizzare l esemplare più aziao di ogi specie presete i u determiato parco Ipotesi: parco=1 Group by Order by mi(aimali.aoascita) as Aimale più aziao, specie. aimali ier joi specie O aimali.specie=specie. aimali.parco=1 specie. specie. Ovviamete i questo modo si ottiee uo degli aimali più aziai i quato è probabile che molti aimali siao ati ello stesso ao. Codifica Pagia php che visualizza l eleco delle specie aimali preseti ei parchi della regioe. ( Codifica semplice ed esseziale che fa riferimeto ad u piccolo database di prova). elecospecie.php <?php echo"<img src='logoparchi.jpg' >"; $lik=mysql_coect('localhost','root','' $db = mysql_select_db('parchi' $query="select specie.,specie.,specie.rischioestizioe,ordii. ordii ier joi specie O ordii.=specie.ordie "; $risultato =mysql_query($query $umrec = mysql_um_rows($risultato echo "<h2>eleco delle specie aimali <h2>";

9 Soluzioe del tema di Iformatica Abacus Esame di Stato AS echo "<br> <table border=1 > <tr bgcolor='lightgree'> <th>codice</th> <th>specie</th> <th>rischio di estizioe</th> <th>ordie</th> </tr> "; for($i=0;$i<$umrec;$i++) { $riga=mysql_fetch_array($risultato echo"<tr>"; for($j=0;$j<4;$j++) { if($riga[2]=="n") $riga[2]="rischio ullo"; if($riga[2]=="b") $riga[2]="rischio basso"; if($riga[2]=="m") $riga[2]="rischio medio"; if($riga[2]=="e") $riga[2]="rischio elevato"; echo"<td>$riga[$j]</td>"; } echo"</tr>"; } echo "</table>"; mysql_close($lik?>

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di

Soluzione del tema di Informatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Prof. Mauro De Berardis Itis Teramo Mercurio 2011 Prova scritta di Soluzioe del tema di Iformatica Progetto Mercurio Esame di Stato AS 2010-2011 1 Sessioe ordiaria Esame di Stato 2011 Tema di Iformatica - Progetto: Mercurio Soluzioe proposta da: Co il termie Web 2.0 si

Dettagli

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica

ICT e Sistemi informativi Aziendali. ICT e Sistemi informativi Aziendali. Sommario. Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi iformativi Aziedali Materiale di supporto alla didattica ICT e Sistemi iformativi Aziedali CAPITOLO IV base e warehouse Sommario Modelli dei dati Modello relazioale DBMS La progettazioe di

Dettagli

Medici Specialisti e Odontoiatri

Medici Specialisti e Odontoiatri ALLEGATO B BOLLO 16,00 P A R T E P R I M A DOMANDA DI INCLUSIONE NELLA GRADUATORIA art. 21 dell Accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriali, Medici Veteriari

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort.

evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO Un obiettivo comune a milioni di famiglie: risparmiare energia senza rinunciare al comfort. evohome RISPARMIO ENERGETICO E NON SOLO U obiettivo comue a milioi di famiglie: risparmiare eergia seza riuciare al comfort. evohome Risparmiare eergia o è mai stato così Esistoo molte soluzioi per otteere

Dettagli

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa

FONDO EUROPEO DI SVILUPPO REGIONALE. nuove iniziative d impresa regioe puglia il lavoro e l iovazioe PO FESR 2007-2013 Asse VI Azioe 6.1.5. idi uove iiziative d impresa Regioe Puglia cosa trovo i questa scheda? Questa scheda cotiee alcue iformazioi sulla Misura Nidi

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

Selezione avversa e razionamento del credito

Selezione avversa e razionamento del credito Selezioe avversa e razioameto del credito Massimo A. De Fracesco Dipartimeto di Ecoomia politica e statistica, Uiversità di Siea May 3, 013 1 Itroduzioe I questa lezioe presetiamo u semplice modello del

Dettagli

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE Progetto ABACUS SIMULAZIONE PROVA SCRITTA DI INFORMATICA

ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE CORSO SPERIMENTALE Progetto ABACUS SIMULAZIONE PROVA SCRITTA DI INFORMATICA Istituto di Istruzione Superiore Alessandrini - Marino ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECICO IDUSTRIALE CORSO SPERIMETALE Progetto ABACUS SIMULAZIOE PROVA SCRITTA DI IFORMATICA La società PcTeramo srl è una

Dettagli

Approfondimenti di statistica e geostatistica

Approfondimenti di statistica e geostatistica Approfodimeti di statistica e geostatistica APAT Agezia per la Protezioe dell Ambiete e per i Servizi Tecici Cos è la geostatistica? Applicazioe dell aalisi di Rischio ai siti Cotamiati Geostatistica La

Dettagli

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione

Economia Internazionale - Soluzioni alla IV Esercitazione Ecoomia Iterazioale - Soluzioi alla IV Esercitazioe 25/03/5 Esercizio a) Cosa soo le ecoomie di scala? Come cambia la curva di oerta i preseza di ecoomie di scala? Perchè queste oroo u icetivo al commercio

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

Campionamento stratificato. Esempio

Campionamento stratificato. Esempio ez. 3 8/0/05 Metodi Statiici per il Marketig - F. Bartolucci Uiversità di Urbio Campioameto ratificato Ua tecica molto diffusa per sfruttare l iformazioe coteuta i ua variabile ausiliaria (o evetualmete

Dettagli

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità

La sicurezza sul lavoro: obblighi e responsabilità La sicurezza sul lavoro: obblighi e resposabilità Il Testo uico sulla sicurezza, Dlgs 81/08 è il pilastro della ormativa sulla sicurezza sul lavoro. I sostaza il Dlgs disciplia tutte le attività di tutti

Dettagli

SUCCESSIONI NUMERICHE

SUCCESSIONI NUMERICHE SUCCESSIONI NUMERICHE Ua fuzioe reale di ua variabile reale f di domiio A è ua legge che ad ogi x A associa u umero reale che deotiamo co f(x). Se A = N, la f è detta successioe di umeri reali. Se co si

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE

DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DEFINIZIONE PROCESSO LOGICO E OPERATIVO MEDIANTE IL QUALE, SULLA BASE DI UN GRUPPO DI OSSERVAZIONI O DI ESPERIMENTI, SI PERVIENE A CERTE CONCLUSIONI, LA CUI VALIDITA PER UN COLLETTIVO Più AMPIO E ESPRESSA

Dettagli

1. Considerazioni generali

1. Considerazioni generali . osiderazioi geerali Il processaeto di ob su acchie parallele è iportate sia dal puto di vista teorico che pratico. Dal puto di vista teorico questo caso è ua geeralizzazioe dello schedulig su acchia

Dettagli

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT

LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT LA GESTIONE DELLA QUALITA : IL TOTAL QUALITY MANAGEMENT La gestioe, il cotrollo ed il migliorameto della qualità di u prodotto/servizio soo temi di grade iteresse per l azieda. Il problema della qualità

Dettagli

Complessità Computazionale

Complessità Computazionale Uiversità degli studi di Messia Facoltà di Igegeria Corso di Laurea i Igegeria Iformatica e delle Telecomuicazioi Fodameti di Iformatica II Prof. D. Brueo Complessità Computazioale La Nozioe di Algoritmo

Dettagli

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras

IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazione di Gras IMPLICAZIONE TRA VARIABILI BINARIE: L Implicazioe di Gras Date due variabili biarie a e b, i quale misura posso assicurare che i ua popolazioe da ogi osservazioe di a segue ecessariamete quella di b? E

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

STIMA DEL FONDO RUSTCO

STIMA DEL FONDO RUSTCO STIMA DEL FONDO RUSTCO 1) Quali soo gli aspetti ecoomici che possoo essere presi i cosiderazioe ella stima dei fodi rustici? La stima di u fodo rustico può essere fatta applicado i segueti aspetti ecoomici:

Dettagli

Interesse e formule relative.

Interesse e formule relative. Elisa Battistoi, Adrea Frozetti Collado Iteresse e formule relative Esercizio Determiare quale somma sarà dispoibile fra 7 ai ivestedo oggi 0000 ad u tasso auale semplice del 5% Soluzioe Il diagramma del

Dettagli

PARAMETRI DEL MOTO SISMICO

PARAMETRI DEL MOTO SISMICO PARAMETRI DEL MOTO SISMICO Attività microsismica: caratterizzata da vibrazioi di debole ampiezza e periodi molto gradi tali da o essere percepiti dai più comui strumeti di registrazioe (importate soprattutto

Dettagli

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali

I Sistemi ERP e l innovazione aziendale: dalle Funzioni ai Processi, aspetti innovativi ed aspetti progettuali I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale: dalle Fuzioi ai Processi, aspetti iovativi ed aspetti progettuali Uiversità di L Aquila, 14 maggio 2004 Ig. Nicola Pace I Sistemi ERP e l iovazioe aziedale Uiversità

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1)

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) I umeri aturali hao u ordie; ogi umero aturale ha u successivo (otteuto aggiugedo 1), e ogi umero aturale diverso da zero ha u precedete (otteuto sottraedo 1).

Dettagli

Principi base di Ingegneria della Sicurezza

Principi base di Ingegneria della Sicurezza Pricipi base di Igegeria della Sicurezza L aalisi delle codizioi di Affidabilità del sistema si articola i: (i) idetificazioe degli sceari icidetali di riferimeto (Eveti critici Iiziatori - EI) per il

Dettagli

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR»

Ravenna 2015 21 maggio Workshop U - «Seminario e tavola rotonda sull'attuazione del PNPR» Ravea 2015 21 maggio Workshop U - «Semiario e tavola rotoda sull'attuazioe del PNPR» Esempi pratici di protocolli d'itesa co la GDO per la riduzioe dei rifiuti: è possibile u itesa azioale per proporre

Dettagli

Pagina del titolo. Avid ISIS Guida client

Pagina del titolo. Avid ISIS Guida client Pagia del titolo Avid ISIS Guida cliet Sommario Capitolo 1 Cofigurazioe e istallazioe di Avid ISIS Cliet Maager.................... 5 Istallazioe scheda e driver Itel Pro/1000...................................

Dettagli

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende)

Spazio per timbri. DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (insegne, targhe, affissi pubblicitari e tende) Spazio per timbri DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITÀ (isege, targhe, affissi pubblicitari e tede) Al Servizio Edizia Privata del Comue di PAVIA DI UDINE La D.I.A. va presetata i bollo ( 14,62) quado costituisca

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Il test parametrico si costruisce in tre passi:

Il test parametrico si costruisce in tre passi: R. Lombardo I. Cammiatiello Dipartimeto di Ecoomia Secoda Uiversità degli studi Napoli Facoltà di Ecoomia Ifereza Statistica La Verifica delle Ipotesi Obiettivo Verifica (test) di u ipotesi statistica

Dettagli

Serie numeriche e serie di potenze

Serie numeriche e serie di potenze Serie umeriche e serie di poteze Sommare u umero fiito di umeri reali è seza dubbio u operazioe che o può riservare molte sorprese Cosa succede però se e sommiamo u umero ifiito? Prima di dare delle defiizioi

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elemeti di matematica fiaziaria 18.X.2005 La matematica fiaziaria e l estimo Nell ambito di umerosi procedimeti di stima si rede ecessario operare co valori che presetao scadeze temporali differeziate

Dettagli

Analisi Fattoriale Discriminante

Analisi Fattoriale Discriminante Aalisi Fattoriale Discrimiate Bibliografia Lucidi (materiale reperibile via Iteret) Lauro C.N. Uiversità di Napoli Gherghi M. Uiversità di Napoli D Ambra L. Uiversità di Napoli Keeth M. Portier Uiversity

Dettagli

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI

LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI LA VERIFICA DELLE IPOTESI SUI PARAMETRI E u problema di ifereza per molti aspetti collegato a quello della stima. Rispode ad u esigeza di carattere pratico che spesso si preseta i molti campi dell attività

Dettagli

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30)

Tutti i diritti di sfruttamento economico dell opera appartengono alla Esselibri S.p.A. (art. 64, D.Lgs. 10-2-2005, n. 30) Copyright 2005 Esselibri S.p.A. Via F. Russo, 33/D 8023 Napoli Azieda co sistema qualità certificato ISO 400: 2003 Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzioe ache parziale e co qualsiasi mezzo

Dettagli

Appunti su rendite e ammortamenti

Appunti su rendite e ammortamenti Corso di Matematica I Facoltà di Ecoomia Dipartimeto di Matematica Applicata Uiversità Ca Foscari di Veezia Fuari Stefaia, fuari@uive.it Apputi su redite e ammortameti 1. Redite Per redita si itede u isieme

Dettagli

I appello - 29 Giugno 2007

I appello - 29 Giugno 2007 Facoltà di Igegeria - Corso di Laurea i Ig. Iformatica e delle Telecom. A.A.6/7 I appello - 9 Giugo 7 ) Studiare la covergeza putuale e uiforme della seguete successioe di fuzioi: [ ( )] f (x) = cos (

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15 Corso di Laurea Magistrale i Igegeria Iformatica A.A. 014/15 Complemeti di Probabilità e Statistica Prova scritta del del 3-0-15 Puteggi: 1. 3+3+4;. +3 ; 3. 1.5 5 ; 4. 1 + 1 + 1 + 1 + 3.5. Totale = 30.

Dettagli

Analisi statistica dell Output

Analisi statistica dell Output Aalisi statistica dell Output IL Simulatore è u adeguata rappresetazioe della Realtà! E adesso? Come va iterpretato l Output? Quado le Osservazioi soo sigificative? Quati Ru del Simulatore è corretto effettuare?

Dettagli

1 Successioni 1 1.1 Limite di una successione... 2. 2 Serie 3 2.1 La serie armonica... 6 2.2 La serie geometrica... 6

1 Successioni 1 1.1 Limite di una successione... 2. 2 Serie 3 2.1 La serie armonica... 6 2.2 La serie geometrica... 6 SUCCESSIONI Successioi e serie Idice Successioi. Limite di ua successioe........................................... Serie 3. La serie armoica................................................ 6. La serie

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006 ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS SPERIMENTALE P.N.I. 006 Il cadidato risolva uo dei due problemi e 5 dei 0 quesiti i cui si articola il questioario. PRBLEMA U filo metallico di lughezza l viee utilizzato

Dettagli

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06

Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Scambiatore e recupero calore da ''ATM 2005/06 Foto Foto estera estera scambiatore i i fuzioe fuzioe 20/01/2006 Pagia 1 Iformazioi geerali Impiato dedicato al recupero calore a valle del filtro a maiche.

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni

Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni. Problemi di Scheduling Definizioni Problemi di Schedulig Defiizioi I problemi di schedulig soo caratterizzati da tre isiemi: Attività (Task) T {T,T 2, T } macchie (Machies) P {P,P 2, P m } Risorse R {R,R 2, R s } Schedulig: assegare m Macchie

Dettagli

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico?

STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si intende per danno economico? STIMA DEI DANNI 1) Che cosa si itede per dao ecoomico? Per dao ecoomico si itede la perdita o la dimiuzioe di valore che u bee subisce a seguito di u siistro ( eveto o prevedibile) o da u fatto doloso

Dettagli

Pianificazione e supervisione della produzione in isole robotizzate

Pianificazione e supervisione della produzione in isole robotizzate Piaificazioe e supervisioe della produzioe i isole robotizzate Cadidato Stefao Cappugi Relatori Prof.Ig. G.Bucci Prof.Ig. P.Nesi Dott.Ig. F.Fioravati Ig. A.Villoresi Ig. M.Perfetti Dipartimeto di Sistemi

Dettagli

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA

METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI VOLUMI DI INVASO PER L INVARIANZA IDRAULICA METODO DELLE PIOGGE PER IL CALCOLO DEI OLUMI DI INASO PER L INARIANZA IDRAULICA 1. Premessa I queste brevi ote si preseta il metodo semplificato delle piogge illustradoe l implemetazioe i u foglio di calcolo

Dettagli

CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI 1. INTRODUZIONE

CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI 1. INTRODUZIONE CAPITOLO UNDICESIMO VARIABILI CASUALI SOMMARIO:. Itroduzioe. -. Variabili casuali discrete. - 3. La variabile casuale di Beroulli. - 4. La variabile casuale biomiale. -. La variabile casuale di Poisso.

Dettagli

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di

ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comune di NON SERVE MARCA DA BOLLO ASSOCIAZIONE INTERCOMUNALE STELLA - TURGNANO SPORTELLO UNICO ATTIVITA' PRODUTTIVE Comue di SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA (S.C.I.A.) AFFITTACAMERE (1) l sottoscritto:

Dettagli

A = 10 log. senϕ = n n (3)

A = 10 log. senϕ = n n (3) CORSO DI LABORATORIO DI FISICA A Misure co fibre ottiche Scopo dell esperieza è la misura dell atteuazioe e dell apertura umerica di fibre ottiche di tipo F-MLD-500. Teoria dell esperieza La fisica sulla

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea December 18, 2013 1 ichiami su utilità attesa e avversioe al rischio Prima di cosiderare il

Dettagli

HP OpenView AssetCenter

HP OpenView AssetCenter HP OpeView AssetCeter Versioe software: 5.0 Ammiistrazioe Numero build: 455 Note legali Garazie Soltato le garazie che si applicao ai prodotti e ai servizi HP figurao elle dichiarazioi formali che corredao

Dettagli

Perfezionamento del riconoscimento vocale

Perfezionamento del riconoscimento vocale CAPITOL 3 Perfezioameto del ricooscimeto vocale Operazioi co il vocabolario di Drago NaturallySpeakig Se Drago NaturallySpeakig ricoosce ua parola i modo errato, è possibile che tale lemma o sia icluso

Dettagli

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI

Stima di un immobile a destinazione alberghiera APPROFONDIMENTI APPROFONDIMENTI www.shutterstock.com/vladitto Stima di u immobile a destiazioe alberghiera di Maria Ciua (Ricercatore di Estimo Facoltà di Igegeria dell Uiversità di Palermo) I geere ell expertise immobiliare

Dettagli

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri

PARTE QUARTA Teoria algebrica dei numeri Prerequisiti: Aelli Spazi vettoriali Sia A u aello commutativo uitario PARTE QUARTA Teoria algebrica dei umeri Lezioe 7 Cei sui moduli Defiizioe 7 Si dice modulo (siistro) su A (o semplicemete, A-modulo)

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA

n n Biologi, Chimici e Psicologi n-- E fotocopia del documento di identità in corso di validità (Prov_) CAP _ RIETI e PROVINCIA ALLEGATOB PARTE PRIMA DOMANDA DI INCLUSIONE NELI"A GRADUATORIA art. 21 dell'accordo Collettivo Nazioale per la disciplia dei rapporti co i Medici specialisti ambulatoriaìi, Medici Veteriari ed altre professioalità

Dettagli

Problemi di turnistica del personale nei trasporti. Pianificazione dei turni. Tecniche di ottimizzazione. Programma. Paolo Toth e Daniele Vigo

Problemi di turnistica del personale nei trasporti. Pianificazione dei turni. Tecniche di ottimizzazione. Programma. Paolo Toth e Daniele Vigo Problemi di turistica del persoale ei trasporti Paolo Toth e Daiele Vigo DEIS, Uiversità di Bologa http://promet4.deis.uibo.it/ Piaificazioe dei turi Dati: u isieme di servizi da effettuare i u determiato

Dettagli

Capitolo 2 CALCOLO DELLE PROBABILITÀ

Capitolo 2 CALCOLO DELLE PROBABILITÀ CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA AZIENDALE (Note didattiche) Bruo Chiadotto Fabrizio Cipollii Capitolo CALCOLO DELLE PROBABILITÀ Il calcolo delle probabilità, ato el cotesto dei giochi d azzardo si è sviluppato

Dettagli

TESEO 7 Enterprise Resource Planning

TESEO 7 Enterprise Resource Planning TESEO 7 Eterprise Resource Plaig Zucchetti Cetro Sistemi SpA Cosa è TESEO è la risposta di Zucchetti Cetro Sistemi alla richiesta di u ERP i liea co le uove esigeze che ogi azieda oggi si trova ad avere:

Dettagli

MiFID. A Passion to Perform.

MiFID. A Passion to Perform. MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive). Deutsche

Dettagli

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014)

Introduzione all assicurazione. (Dispensa per il corso di Microeconomia per manager. Prima versione, marzo 2013; versione aggiornata, marzo 2014) Itroduzioe all assicurazioe. (Dispesa per il corso di Microecoomia per maager. Prima versioe, marzo 2013; versioe aggiorata, marzo 2014) Massimo A. De Fracesco Uiversità di Siea March 14, 2014 1 Prezzo

Dettagli

Terzo nodo è il centro nazionale, verso il quale convergono i vari nodi regionali.

Terzo nodo è il centro nazionale, verso il quale convergono i vari nodi regionali. SOLUZIONE La traccia propone una situazione di connessione client server gestibile via Internet con accorgimenti semplici Sono identificabili tre ambiti, che chiameremo macro nodi. Un nodo è rappresentato

Dettagli

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea?

Perché è necessaria una riforma della protezione dei dati nell Unione europea? Perché è ecessaria ua riforma della protezioe dei dati ell Uioe europea? La direttiva europea del 1995 è ua pietra miliare ella storia della protezioe dei dati persoali. I suoi pricipi fodametali garatire

Dettagli

Indici COMIT Metodologia di calcolo

Indici COMIT Metodologia di calcolo Il presete documeto riassume le regole fodametali per il calcolo e la gestioe degli idici elaborati da Itesa Sapaolo per l itero Mercato Telematico Azioario italiao (MTA) ed il vecchio Nuovo Mercato. Gli

Dettagli

Deutsche Bank. MiFID

Deutsche Bank. MiFID Deutsche Bak MiFID Traspareza, fiducia, protezioe dell ivestitore. Soo i pricipi a cui Deutsche Bak si è sempre ispirata. Pricipi saciti dalla direttiva europea MiFID (Market i Fiacial Istrumets Directive).

Dettagli

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati.

Informazioni e monitoring. Informazioni commerciali e di solvibilità su imprese e privati. Iformazioi e moitorig. Iformazioi commerciali e di solvibilità su imprese e privati. INSIEME CONTRO LE PERDITE. Iformazioi Creditreform. Per ua migliore traspareza. Chi coclude trasazioi commerciali va

Dettagli

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI

Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI Capitolo Decimo SERIE DI FUNZIONI SUCCESSIONI DI FUNZIONI I cocetti di successioe e di serie possoo essere estesi i modo molto aturale al caso delle fuzioi DEFINIZIONE Sia E u sottoisieme di  e, per ogi

Dettagli

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln DOMINIO FUNZIONE Determiare il domiio della fuzioe f = l e e + e + e Deve essere e e + e + e >, posto e = t si ha t e + t + e = per t = e e per t = / Il campo di esisteza è:, l, + Determiare il domiio

Dettagli

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio

D Conversione in MJ 4. 87.5 sostenibile 3 : Parte bio Formato per la trasmissioe delle iformazioi ai sesi dell articolo 7bis comma 2 del decreto legislativo 21 marzo 2005,.66, come itrodotto dal comma 6 dell articolo 1 del decreto legislativo 31 marzo 2011.55

Dettagli

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento

Modelli multiperiodali discreti. Strategie di investimento Modelli multiperiodali discreti Cosideriamo ora modelli discreti cioè co u umero fiito di stati del modo multiperiodali, cioè apputo co più periodi. Il prototipo di questa classe di modelli è il modello

Dettagli

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A.

BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA. Delibera del C.d.A. BANDO E DISCIPLINARE PER L AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI ASSISTENZA FISCALE, SOCIETARIA E CONTABILE DELLA SOCIETA Distretto tecologico Sicilia Micro e Nao Sistemi società cosortile a r.l ZONA INDUSTRIALE

Dettagli

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno

(per i cittadini stranieri) Il sottoscritto dichiara di essere titolare di carta di soggiorno ovvero di permesso di soggiorno Al Sidaco del Comue di OSTUNI ATTIVITA FUNEBRE SEGNALAZIONE PER SEDE PRINCIPALE L.R. 34/2008 e L.R. 4/2010 Il sottoscritto Codice fiscale Data di ascita Sesso M F Luogo di ascita: Stato Provicia Comue

Dettagli

Di cosa parliamo. Europa 2020: passare dall inverno della crisi. alla crisi dell inverno

Di cosa parliamo. Europa 2020: passare dall inverno della crisi. alla crisi dell inverno Elemeti esseziali per ua buoa piaificazioe/progettazioe dei fo strutturali europei 2020 per il settore Salute u caso stuo Assessorato della Salute Regioe Siciliaa Miistero della Salute, 19-20 ovembre 2014

Dettagli

3. Progetto di reti di comunicazione

3. Progetto di reti di comunicazione 3. Progetto di reti di comuicazioe 66 ROC-00/01 Capitolo 3 3. 1 Alberi di costo miimo e alberi di costo miimo co capacità Come acceato el paragrafo 2.1.2, i questo corso affroteremo solo due aspetti del

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docete: dott. F. Zucca Esercitazioe # 4 1 Distribuzioe Espoeziale Esercizio 1 Suppoiamo che la durata della vita di ogi membro di

Dettagli

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina)

APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE. (tratti da A. MONTE Elementi di Impianti Industriali Cortina) ITIS OMAR Dipartimeto di Meccaica APPUNTI DI ECONOMIA ELEMENTARE (tratti da A. MONTE Elemeti di Impiati Idustriali Cortia) Si defiisce iteresse il dearo pagato per l'uso di u capitale otteuto i prestito

Dettagli

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1 SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI c Paola Gervasio - Aalisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioi cap3b.pdf 1 Successioi Def. Ua successioe è ua fuzioe reale (Y = R) a variabile aturale, ovvero X = N:

Dettagli

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni Foglio di esercizi N. - Soluzioi. Determiare il domiio della fuzioe f) = log 3 + log 3 3)). Deve essere + log 3 3) > 0, ovvero log 3 3) >, ovvero prededo l espoeziale i base 3 di etrambi i membri) 3 >

Dettagli

Il confronto tra DUE campioni indipendenti

Il confronto tra DUE campioni indipendenti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Il cofroto tra DUE camioi idiedeti Cofroto tra due medie I questi casi siamo iteressati a cofrotare il valore medio di due camioi i cui i le osservazioi i u camioe soo

Dettagli

VAIO-Link Guida Cliente

VAIO-Link Guida Cliente VAIO-Lik Guida Cliete "Cosideriamo ogi sigola domada del cliete co la massima attezioe e il dovuto rispetto e facciamo del ostro meglio perché il cliete abbia u'ottima impressioe del cetro di assisteza

Dettagli

La matematica finanziaria

La matematica finanziaria La matematica fiaziaria La matematica fiaziaria forisce gli strumeti ecessari per cofrotare fatti fiaziari che avvegoo i mometi diversi Esempio: Come posso cofrotare i ricavi e i costi legati all acquisto

Dettagli

Random walk classico. Simulazione di un random walk

Random walk classico. Simulazione di un random walk Radom walk classico Il radom walk classico) è il processo stocastico defiito da co prob. S = S0 X k, co X k = k= co prob. e le X soo tra di loro idipedeti. k Si tratta di u processo a icremeti idipedeti

Dettagli

Capitolo uno STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA

Capitolo uno STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA Capitolo uo STATISTICA DESCRITTIVA BIVARIATA La statistica bidimesioale o bivariata si occupa dello studio del grado di dipedeza di due caratteri distiti della stessa uità statistica. E possibile, ad esempio,

Dettagli

I livelli del protocollo TCP/IP

I livelli del protocollo TCP/IP I livelli del protocollo TCP/IP TCP/IP è u protocollo a livelli livello delle applicazioi: servizi di rete per l utete (web, posta elettroica, ftp...) livello di trasporto (TCP): orgaizzazioe dei dati

Dettagli

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA

STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA STATISTICA ECONOMICA STATISTICA PER L ECONOMIA aa 2009-2010 Operazioi statistiche elemetari Spesso ci si preseta il problema del cofroto tra dati Ad esempio, possiamo voler cofrotare feomei [ecoomici]

Dettagli

Sessione ordinaria 2005 Seconda prova scritta M070 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

Sessione ordinaria 2005 Seconda prova scritta M070 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Istituto di Istruzione Superiore Alessandrini - Marino 1 Sessione ordinaria 2005 Seconda prova scritta M070 - ESAME DI STATO DI ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Una etichetta discografica indipendente chiede

Dettagli

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni

Statistica I, Laurea triennale in Ing. Gestionale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioni Statistica I, Laurea trieale i Ig. Gestioale, a.a. 2011/12 Registro delle lezioi Lezioe 1 (28/9, ore 11:30). Vedere la registrazioe di Barsati, dispoibile alla pagia http://users.dma.uipi.it/barsati/statistica_2011/idex.html.

Dettagli

Sommario. Metodologie di progetto. Introduzione. Modello del Sistema. Diagramma a Blocchi. Progetto

Sommario. Metodologie di progetto. Introduzione. Modello del Sistema. Diagramma a Blocchi. Progetto Sommario Metodologie di progetto Massimo Violate troduzioe Progetto a Livello Porte Logiche Progetto a Livello Registri Progetto a Livello Sistema. troduzioe U sistema è ua collezioe di oggetti, compoeti,

Dettagli

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN

Art. 1 - L.R. n. 23.12. 2008 - D.A. 22/2009 Allegato n. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN Art. - L.R.. 3.. 008 - D.A. /009 Allegato. 8 SCHEDA TECNICA E BUSINESS PLAN A CORREDO DEL MODULO PER LA DOMANDA DI AGEVOLAZIONE AI SENSI DELL ART. DELLA LEGGE REGIONALE 6 DICEMBRE 008, N. 3 E DEL P.O.

Dettagli

Lezione 2 - Operazioni sugli eventi. Assiomi della probabilità. -Intro ad excel OPERAZIONI SUGLI EVENTI ALETORI ASSIOMI DELLA PROBABILITÀ

Lezione 2 - Operazioni sugli eventi. Assiomi della probabilità. -Intro ad excel OPERAZIONI SUGLI EVENTI ALETORI ASSIOMI DELLA PROBABILITÀ Lezioe 2 - Operazioi sugli eveti. ssiomi della probabilità. -Itro ad excel 1 OERZIONI SUGLI EVENTI LETORI SSIOMI DELL ROILITÀ GRUO MT06 Dip. Matematica, Uiversità di Milao - robabilità e Statistica per

Dettagli

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa

IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA. 17-19 giugno 2013. www.sdabocconi.it/pa Milao Italy IL NUOVO BILANCIO DELL ENTE PUBBLICO: CONTABILITÀ FINANZIARIA ED ECONOMICA 17-19 giugo 2013 www.sdaboccoi.it/pa Empower your visio sigifica allargare i propri orizzoti e acquisire solide prospettive

Dettagli

Metodi Iterativi Generalità e convergenza Metodi di base Cenni sui metodi basati sul gradiente Cenni sui metodi multigriglia

Metodi Iterativi Generalità e convergenza Metodi di base Cenni sui metodi basati sul gradiente Cenni sui metodi multigriglia Itroduzioe Metodi diretti Elimiazioe di Gauss Decomposizioe LU Casi particolari Metodi Iterativi Geeralità e covergeza Metodi di base Cei sui metodi basati sul gradiete Cei sui metodi multigriglia 1 Itroduzioe

Dettagli

Il markup di documenti (I parte) WWW. Fabio Vitali

Il markup di documenti (I parte) WWW. Fabio Vitali Il markup di documeti (I parte) Fabio Vitali «Quado io uso ua parola», disse Humpty Dumpty i too piuttosto sprezzate, «sigifica quello che io scelgo che sigifichi - é più, é meo.» Lewis Carroll Attraverso

Dettagli

2.1. CONSIDERAZIONI GENERALI SULLA TEORIA DEL METODO AGLI ELEMENTI FINITI PER LA SIMULAZIONE DEI PROCESSI DI LAMIERA

2.1. CONSIDERAZIONI GENERALI SULLA TEORIA DEL METODO AGLI ELEMENTI FINITI PER LA SIMULAZIONE DEI PROCESSI DI LAMIERA Politecico di Torio Sistemi di Produzioe... CONSIDERAZIONI GENERALI SULLA TEORIA DEL METODO AGLI ELEMENTI FINITI PER LA SIMULAZIONE DEI PROCESSI DI LAMIERA... Equazioe di govero Negli ultimi ai il metodo

Dettagli