ALLEGATO A : ELENCAZIONE E CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI. 1) N. 15 A.O.B: Pacemaker monocamerale, multiprogrammabile, telemetrico SSI.

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ALLEGATO A : ELENCAZIONE E CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI. 1) N. 15 A.O.B: Pacemaker monocamerale, multiprogrammabile, telemetrico SSI."

Transcript

1 ALLEGATO A : ELENCAZIONE E CARATTERISTICHE DEI PRODOTTI PACEMAKERS 1) N. 15 A.O.B: Pacemaker monocamerale, multiprogrammabile, telemetrico SSI. - Pes e dimensioni contenuti - Disponibilità connettori IS-1 e attacchi 5/6 mm e attacchi 3,2 mm per sostituzioni - Uscita dell impulso ad alto voltaggio - Durata non inferiore a cinque anni a parametri nominali e stimolazione 100% 2) N. 40 (n. 20 A.O.B + n. 20 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker SSIR monocamerale, ampia diagnostica, multiprogrammabile, telemetrico, con risposta in frequenza regolata da sensore di attività, con possibilità di programmare una risposta per attività quotidiane ed una per attività massimali. - Peso e dimensioni contenuti - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile - Memorizzazione automatica EGM. - Algoritmo funzione sonno con orari programmabili - Controllo automatico della soglia di stimolazione con regolazione automatica dell ampiezza dello stimolo di cattura. - Ottimizzazione automatica della risposta in frequenza in base alle condizioni del paziente con adattamento giornaliero e a lungo termine. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem - Sensore di attività accelerometrico - Attacchi 5/6 mm 3) N. 15 A.O.B : Pacemaker, monocamerale multiprogrammabile, telemetrico, doppio sensore (accelerometro, ventilazione-minuto). - Possibilità di effettuare studi elettrofisiologici - Uscita massima di alto voltaggio - Misurazione automatica della soglia. - Autosensing. - Istogrammi attività sensore - Monitoraggio holter e statistico per un periodo prolungato di follow-up 4) N. 10 A.O.B: Pacemaker, monocamerale multiprogrammabile, telemetrico, con sensore di attività. - Peso e dimensione particolarmente contenute - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile - Elevata longevità. - Misurazione automatica della soglia battito-battito. - Durata dell impulso non inferiore a 1.5 msec.

2 - Possibilità di registrazione dell EGM superiore a 120 msec. - Misurazione automatica dell onda P e R. - Uscita massima dell impulso di alto voltaggio. - Funzione sonno programmabile - Sensore di attività di tipo accelerometrico 5) N. 25 (n. 10 A.O.B + n. 15 Ospedale S.Giovanni: Pacemaker, monocamerale multiprogrammabile, telemetrico con doppio sensore (accelerometro e ventilazione-minuto) - Peso e dimensione contenute - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile - Elevata longevità. - Algoritmo di cattura automatica. - Disponibilità dell algoritmo di isteresi - Switch polarità su malfunzionamento del catetere con controllo giornaliero. - Registrazione EGM non inferiore a 120 msec - Elevata sensibilità programmabile 6) N. 15 A.O.B: Pacemaker VDD multiprogrammabile, telemetrico, con sensore accelerometrico, con catetere dedicato. - Elevata longevità - Funzione sonno programmabile con orari. - Monosensore accelerometrico. - Bassa frequenza di pacing minima. 7) N. 15 Ospedale S.Giovanni: Pacemaker SSIR monocamerale, multiprogrammabile, telemetrico, con sensore accelerometrico. - Disponibilità connettori IS-1 bipolare. - Uscita massima dell impulso non inferiore a 8V. - Elevata longevità 8) N. 15 A.O.B: Pacemaker VDD multiprogrammabile, telemetrico, con sensore accelerometrico, catetere dedicato e cattura automatica - Peso e dimensione particolarmente contenute - Possibilità di impostare test di cattura automatica - Elevata longevità. - Elevata sensibilità atriale - Registrazione EGM non inferiore a 120msec - Almeno un algoritmo per le improvvise cadute di frequenza - Visualizzazione del burden di AT/AF

3 9) N. 10 A.O.B: Pacemaker VDD multiprogrammabile, telemetrico, con sensore accelerometrico, con catetere dedicato, con stimolazione ad alto voltaggio - Peso e dimensione contenute - Uscita massima superiore a cinque volts - Elevata longevità. - Switch polarità elettrocatetere su malfunzionamento, con controllo battito-battito - Trend impedenze - Registrazione EGM non inferiore a 150 msec 10) N. 30 (n. 20 A.O.B + n. 10 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker, bicamerale multiprogrammabile, telemetrico DDD - Connessione IS-1 uni-bipolare compatibile. - Uscita massima di alto voltaggio - Algoritmo per la promozione della stimolazione ventricolare fisiologica. - Registrazione dell EGM fino a 4 minuti. - Possibilità di memorizzare il trend AT/AF per un periodo pari ad almeno sei mesi. - Durata dell impulso fino ad 1 msec. 11) N. 10 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker VDDR, monocamerale multiprogrammabile, telemetrico con sensore accelerometrico - Connessione IS-1 uni-bipolare compatibile. - Impianto automatico - Regolazione automatica dell uscita ventricolare. - Algoritmo per la promozione della conduzione ventricolare. - Algoritmo per le improvvise cadute di frequenza. - Memorizzazione del burden AT/AF fino a 14 mesi). - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem. 12) N. 10 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker VDDR, monocamerale multiprogrammabile, telemetrico con sensore accelerometrico - Connessione IS-1 uni-bipolare compatibile. - Ampia programmabilità - Isteresi sul ritardo AV, con funzione di scansione ripetitiva - Uscita massima dell impulso non inferiore a 8V - Calcolo della vita teorica della batteria - Possibilità di studi elettrofisiologici

4 13) N. 30 A.O.B: Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico, DDDR con sensore accelerometrico, con promozione della conduzione ventricolare intrinseca - Promozione della conduzione ventricolare intrinseca - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile. - Uscita ventricolare massima di alto voltaggio - Controllo automatico della cattura - Switch polarità cateteri su malfunzionamento, con controllo battito-battito - Registrazione EGM per una durata di almeno 150 sec - Almeno un algoritmo per la prevenzione della Fibrillazione Atriale. 14) N. 15 Ospedale S.Giovanni: Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile. - Ampia programmabilità - Isteresi positiva e negativa - Algoritmo per la gestione delle tachiaritmie atriali - Algoritmo per la promozione del ritmo spontaneo - Algoritmo per la risposta alle extra sistoli ventricolari 15) N. 45 (n. 20 A.O.B. + n. 25 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico, DDDR con sensore accelerometrico e algoritmo di risposta alla caduta improvvisa della frequenza - Algoritmi di risposta automatica alla caduta improvvisa di frequenza. - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile. - Algoritmo di promozione della conduzione AV intrinseca. - Gestione aritmie atriali: algoritmo di regolarizzazione della frequenza ventricolare e stimolazione overdrive dopo cambio modo. - Programmazione semplificata dei parametri mediante inserimento caratteristiche patologiche del paziente. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem. 16) N. 15 A.O.B: Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico, DDDR con doppio sensore (accelerometrico + ventilazione minuto). - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile. - Autocalibrazione del sensore - - Algoritmi di pacing per la prevenzione delle aritmie striali.

5 - Isteresi in modalità monocamerale e bicamerale. - Modalità AAI(R) con possibilità di switch automatico in modo DDD(R) in caso di blocchi AV o pause ventricolari. 17) N. 30 (n. 15 A.O.B + n. 15 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico, DDDR con doppio sensore (accelerometrico + ventilazione minuto), con possibilità di stimolazione ad alta energia - Connessione IS-1 uni/bipolare. - Uscita massima di voltaggio superiore a cinque volts - Algoritmo per il trattamento delle tachiaritmie atriali. - Algoritmo per la ricerca della conduzione intrinseca. - Controllo della polarità di stimolazione dell elettrocatetere. - Algoritmo di risposta automatica alla caduta improvvisa di frequenza. 18) N. 20 (n. 10 A.O.B + n. 10 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico con sensore(accelerometrico) DDDR in pazienti con episodi di tachicardie atriali parossistiche - Connessione IS-1 uni-bipolare. - Uscita massima di voltaggio superiore a cinque volts - Algoritmo per la prevenzione delle tachiaritmie atriali. Istogrammi e contatori degli interventi dello stesso. - Burden AT/AF - Almeno un algoritmo per la risposta alla caduta in frequenza - Possibilità di impostare l autocattura nella camera ventricolare battito-battito. - Algoritmo per la ricerca della conduzione intrinseca - Registrazione dell EGM intracavitario di almeno 120 msec. 19) N. 30 (n. 20 A.O.B + n. 10 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico, DDDR con sensore accelerometrico e fisiologico - Connessione IS-1 uni/bipolare compatibile. - Algoritmo per la ricerca della conduzione intrinseca. - Algoritmo per il trattamento delle tachiaritmie atriali. - Controllo automatico della cattura. - Adeguamento della frequenza basato sull analisi battito-battito della contrazione miocardica. - Uscita massima di alto voltaggio. 20) N. 30 (n. 15 A.O.B + n. 15 Ospedale S.Giovanni): Pacemaker DDDRP multiprogrammabile con algoritmi di prevenzione e trattamento della fibrillazione atriale.

6 - Modalità di stimolazione dedicata a minimizzare la stimolazione ventricolare - Massima programmabilità dei parametri - Almeno tre algoritmi di prevenzione e due zone di monitoraggio/trattamento delle stesse mediante erogazione di ATP. - Almeno 16 minuti di memorizzazione dell EGM - Stampa riassuntiva della situazione clinica del paziente relativa agli ultimi 14 mesi che comprenda: numero di episodi, percentuale di tempo in AT/AF e ritmo V. durante AT/AF - Autoregolazione istantanea della sensibilità atriale e ventricolare - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem 21) N. 15 Ospedale S.Giovanni: Pacemaker bicamerale multiprogrammabile, telemetrico con sensore accelerometrico. - Disponibilità dei connettori IS-1 BI o UNI, 5/6 mm UNI, 3.2 mm LP BI - Almeno due algoritmi di risposta automatica alla caduta improvvisa di frequenza - Modalità di stimolazione dedicata a minimizzare la stimolazione ventricolare: stimolazione AAI(R) e commutazione automatica in DDD(R) in caso di blocco A-V. Verifica periodica dell eventuale ripristino della conduzione - Adattamento completamente automatico dell energia di stimolazione per entrambe le camere - Cambio automatico della configurazione di pacing e sensing da bipolare ad unipolare - Memorizzazione dei dati e della storia di programmazione del paziente (fino ad 8 follow-up) - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem 22) N. 8 Ospedale S.Giovanni: Pacemaker tricamerale multiprogrammabile, telemetrico con sensore accelerometrico dotato di stimolazione biventricolare per la resincronizzazione cardiaca e il trattamento dello scompenso cardiaco grave. - Uscita massima non inferiore a 7,5 V e 1,5 msec - Valori di uscita energetica dei 3 canali programmabili in modo indipendente - Programmabilità di un ritardo di stimolazione tra i 2 canali ventricolari e possibilità di scelta della prima camera da stimolare (ventricolo destro o sinistro). - Configurazione sia di sensing che di pacing ventricolare programmabile in modo indipendente a scelta tra: solo ventricolo destro, solo ventricolo sinistro, biventricolare. - Cateteri endocardici per stimolazione del ventricolo sinistro attraverso le vene cardiache, di lunghezza non inferiore a 75cm, con innesto IS-1; - Possibilità di scelta del catetere con diametro del corpo più adatto al venogramma. - Possibilità di scelta della tecnica di posizionamento tra: Tecnica standard (mediante stiletto); Tecnica con scorrimento su un filo guida da angioplastica; Entrambe le tecniche simultaneamente. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem

7 ELETTROCATETERI 23) N. 540 (n. 290 A.O.B + n. 250 Ospedale S.Giovanni): Elettrocateteri atriali e ventricolari bipolari a fissaggio passivo, a rilascio di steroide - Forma dell elettrodo distale ad anello, poroso, per migliore contatto - Rivestimento della punta dell elettrodo in materiale in grado di garantire una bassa polarizzazione, elevato sensing e bassa soglia - Distanza interelettrodica punta-anello non superiore ai 17 mm. - Corpo dell elettrocatetere con diametro non superiore ai 6 Fr. - Diametro dell introduttore (senza filo guida) non superiore a 7 Fr. 24) N. 100 Ospedale S.Giovanni: Elettrocateteri atriali e ventricolari bipolari a fissaggio passivo, rivestimento in silicone, a rilascio di steroide - Forma dell elettrodo distale ad anello, poroso, per migliore contatto - Rivestimento della punta dell elettrodo in materiale in grado di garantire una bassa polarizzazione, elevato sensing e bassa soglia - Distanza interelettrodica punta-anello non superiore ai 17 mm. - Corpo dell elettrocatetere con diametro non superiore ai 6 Fr. - Diametro dell introduttore (senza filo guida) non superiore a 7 Fr. 25) N. 150 A.O.B: Elettrocatetere ventricolare bipolare a fissaggio attivo, rivestimento in silicone, a rilascio di steroide - Forma dell elettrodo distale ad anello, poroso. - Struttura interna multifilare - Punta elettricamente attiva per il mappaggio del sito. - Sistema di fissazione attiva con vite estraibile/retrattile. - Marker radiopaco per la verifica della posizione della vite. - Distanza interelettrodica di 11 mm. - Corpo dell elettrocatetere con diametro non superiore ai 8 Fr. 26) N. 110 A.O.B: Elettrocateteri bipolari per stimolazione temporanea, lunghezza >110 cm, da vena femorale - Facilità di introduzione e manovrabilità, - Rapporto di torsione 1:1 - French 5 e 6 - Sistema diretto di connessione al generatore esterno (senza cavi o raccordi) - Curva sia tipo Josephson che per accesso da vena cava superiore - Punta atraumatica

8 27) N. 10 A.O.B: Elettrocateteri bipolari per stimolazione temporanea, lunghezza >60cm, da vena succlavia o giugulare - Facilità di introduzione e manovrabilità, - Rapporto di torsione 1:1 - French 5 e 6 - Sistema diretto di connessione al generatore esterno (senza cavi o raccordi) - Curva adatta ad accesso da vena cava superiore (via giugulare o succlavia) - Punta atraumatica 28) N. 50 Ospedale S.Giovanni: Elettrocateteri endocardico a fissaggio attivo dedicato per la stimolazione di siti alternativi, His, ParaHis o convenzionali, dotato di sistema di catetere guida orientabile, sia per Atrio che per Ventricolo - Forma dell elettrodo distale ad anello, poroso, per migliore contatto - Struttura interna a cavo lineare - Doppio isolante interno in silicone - Vite esposta - Corpo dell elettrocatetere con diametro non superiore ai 4,5 Fr - Distanza interelettrodica di 9 mm. - Disponibilità in diverse lunghezze DEFIBRILLATORI ENDOCAVITARI 29) N. 20 A.O.B.: Defibrillatore automatico impiantabile monocamerale Rate Responsive con supporto antibradicardico VVIR per la prevenzione primaria della morte improvvisa secondo i criteri dello studio Madit II, con relativo catetere dedicato - Energia erogata non inferiore a 30 J. - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Elevata longevità e ridotti tempi di carica. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e/o intervento su fibrillazione ventricolare, tachicardia ventricolare e tachicardia ventricolare rapida. - Monitoraggio delle aritmie durante la carica dei condensatori con relativa interruzione in caso di spontanea terminazione dell episodio. - Dotato di segnali di avviso sonoro opzionali per parametri di monitoraggio fuori range: impedenze, batteria, tempi di carica. - Possibilità di monitorare la situazione clinica del paziente tramite una diagnostica completa (HRV, Frequenza V, Burden AT/AF) - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari mediante ricostruzione dinamica della forma d onda in aritmia e confronto decisionale con forma d onda memorizzata in ritmo sinusale. - Registrazione dell EGM intracavitario per una durata di almeno 20 minuti - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem.

9 30) N. 20 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile monocamerale Rate Responsive e relativo elettrocatetere, per pazienti con fibrillazione atriale cronica impiantabili secondo criteri MADIT II, con relativo catetere dedicato - Energia erogata non inferiore a 27 J - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Risposta in frequenza guidata da sensore accelerometrico. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e intervento per le fibrillazioni ventricolari, tachicardie ventricolare e tachicardie ventricolari rapide. - Trend dell impedenza del canale ventricolare e del sensing dell onda R. - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Possibilità di programmazione della modalità di stimolazione post-shock indipendente. - Possibilità di programmazione delle forme dell onda di defibrillazione. - Numero di shock nella zona di VF non inferiore a 8. - Capacità di registrazione dell EGM non inferiore a 8 minuti 31) N. 20 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile monocamerale Rate Responsive con supporto antibradicardico VVIR per la prevenzione della morte cardiaca improvvisa con relativo catetere dedicato, con possibilità di monitoraggio remoto - Peso e dimensioni contenute. - Energia erogata non inferiore a 30 J - Possibilità di monitoraggio remoto - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Disponibilità di almeno due finestre di monitoraggio e intervento per le fibrillazioni ventricolari e tachicardie ventricolare. - Numero di shock nella zona di VF non inferiore a 8. - Capacità di registrazione dell EGM su due canali non inferiore a 30 minuti. - Possibilità di visualizzazione dei follow-up precedenti. - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Possibilità di dotazione di apparecchio portatile senza fili, in grado di inoltrare automaticamente i dati del dispositivo al medico, mediante telefono (rete GSM). 32) N. 15 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile monocamerale Rate Responsive e relativo elettrocatetere, per pazienti con episodi documentati di Aritmie Ventricolari - Peso e volume contenuti. - Energia erogata non inferiore a 35J. - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Risposta in frequenza guidata da sensore accelerometrico. - Possibilità di escludere via telemetrica la spirale di defibrillazione prossimale (SVC) - Uscita massima canale ventricolare non inferiore a 7,5 V. - Istogrammi della frequenza cardiaca.

10 - Algoritmi di discriminazione delle Tachicardie sopraventricolari attraverso criteri di stabilità del ciclo R-R e della morfologia del complesso QRS. - Possibilità di programmazione della modalità di stimolazione post-shock indipendente. - Gestione Automatica dell intervallo di rigenerazione dei condensatori in funzione della tensione della batteria e dei tempi di carica. 33) N. 40 (n. 20 A.O.B + 20 Ospedale S.Giovanni): Defibrillatore automatico impiantabile bicamerale Rate Responsive, dotati di supporto antibradicardico DDDR, per la prevenzione primaria della morte improvvisa secondo i criteri dello studio Madit II con relativo catetere ventricolare dedicato - Peso e volume contenuti. - Energia erogata non inferiore a 35J. - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Elevata longevità con tempi di carica estremamente ridotti. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e/o intervento su fibrillazione ventricolare, tachicardia ventricolare e tachicardia ventricolare rapida. - Monitoraggio delle aritmie durante la carica dei condensatori ed eventuale interruzione della carica in caso di spontanea terminazione dell episodio - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Misurazione giornaliera automatica indolore dell impedenza sottosoglia di pacing A/V e di shock (separatamente coil RV ed SVC) e delle onde P e R. - Dotato di segnali di avviso sonoro opzionali per parametri di monitoraggio fuori range: impedenze, batteria, tempi di carica. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem. 34) N. 10 Ospedale S.Giovanni: Defibrillatore automatico impiantabile monocamerale Rate Responsive, dotati di supporto antibradicardico VVIR, con relativo catetere ventricolare dedicato - Peso e volume contenuti. - Energia erogata non inferiore a 35J. - Cassa attiva programmabile via software - Elevata longevità con tempi di carica estremamente ridotti. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e/o intervento su fibrillazione ventricolare, tachicardia ventricolare e tachicardia ventricolare rapida. - Monitoraggio delle aritmie durante la carica dei condensatori ed eventuale interruzione della carica in caso di spontanea terminazione dell episodio - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem. - Dotato di segnali di avviso sonoro opzionali per parametri di monitoraggio fuori range: impedenza, batteria, tempi di carica - Possibilità di monitorare la situazione clinica del paziente tramite una diagnostica completa - Registrazione dell EGM intracavitario per una durata di almeno 23 minuti 35) N. 19 (n. 15 A.O.B + n. 4 Ospedale S.Giovanni): Defibrillatore automatico impiantabile bicamerale Rate Responsive con supporto antibradicardico DDDR per il paziente in prevenzione secondaria con relativo catetere ventricolare dedicato

11 - Energia erogata non inferiore a 35 J. - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Risposta in frequenza guidata da sensore accelerometrico. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e intervento per le fibrillazioni ventricolari, tachicardie ventricolare e tachicardie ventricolari rapide. - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Numero di shock nella zona di VF non inferiore a 7. - Possibilità di programmazione della modalità di stimolazione post-shock indipendente. - Possibilità di programmazione delle forme dell onda di defibrillazione. - Dotato di segnali di avviso sonoro opzionali per la segnalazione della scarica del dispositivo. 36) N. 5 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile bicamerale Rate Responsive DDDR con risposta in frequenza regolata da sensore di attività (accelerometro), per pazienti in prevenzione primaria con relativo catetere ventricolare dedicato - Peso e volume contenuti. - Energia erogata non inferiore a 29 J - Massima programmabilità di tutti i parametri. - Risposta in frequenza guidata da sensore accelerometrico. - Numero di shock nella zona di VF non inferiore a 6. - Possibilità di erogazione di ATP in zona FV prima dello shock di defibrillazione. - Possibilità di disattivare per via telemetrica sia la cassa che la spirale di defibrillazione prossimale (SVC) - Modalità di minimizzare la stimolazione ventricolare, mediante funzionamento in AAI, in grado di riconoscere ogni tipo di BAV parossistico con intervento temporaneo in DDD. - Algoritmi di discriminazione delle Tachicardie sopraventricolari e della Fibrillazione atriale. 37) N. 5 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile bicamerale (DDDR) Dual Rate Responsive, per pazienti in prevenzione primaria con episodi di Fibrillazione Atriale Parossistica con relativo catetere ventricolare dedicato - Energia erogata non inferiore a 35 J. - Massima programmabilità dei parametri. - Modalità di stimolazione dedicata a minimizzare la stimolazione ventricolare: stimolazione AAI(R) e commutazione automaticamente in DDD(R) in caso di blocco A- V. Verifica periodica dell eventuale ripristino della conduzione. - Erogazione di ATP durante la carica dei condensatori per ridurre il numero di shock. ATP pre-carica in caso di ripetuto successo delle ATP durante carica. - Almeno due algoritmi di prevenzione delle aritmie atriali e due zone di monitoraggio/trattamento delle stesse mediante ATP e cardioversione - Verifica presenza di aritmia atriale e/o erogazione di cardioversione mediante attivatore esterno comandato dal paziente. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem.

12 38) N. 4 Ospedale S.Giovanni: Defibrillatore automatico impiantabile bicamerale Rate Responsive, per pazienti con episodi monitorati di Aritmie ventricolari con relativo catetere da defibrillazione - Energia erogata non inferiore a 36 J. - Massima programmabilità dei parametri. - Risposta in frequenza guidata da sensore accelerometrico -Algoritmo per minimizzare la stimolazione ventricolare non necessaria: stimolazione AAI(R) e commutazione automaticamente in DDD(R) in caso di blocco A-V. Verifica periodica dell eventuale ripristino della conduzione. -Erogazione di ATP durante la carica dei condensatori per ridurre il numero di shock. Riduzione del consumo di energia: commutazione automatica a modalità di erogazione ATP pre-carica in caso di ripetuto successo delle ATP durante carica. -Tre algoritmi di prevenzione e due zone di monitoraggio/trattamento delle aritmie atriali mediante ATP, cardioversione, burst a 50 Hz. Erogazioni multiple di ATP a determinate scadenze temporali o in risposta a cambiamento del ritmo della tachicardia -Verifica presenza di aritmia atriale e/o erogazione di cardioversione mediante attivatore esterno comandato dal paziente -Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem PACEMAKER DI RESINCRONIZZAZIONE CON DEFIBRILLATORE ENDOCAVITARIO 39) N. 25 (n. 20 A.O.B + n. 5 Ospedale S.Giovanni): Defibrillatore automatico impiantabile biventricolare dotato di stimolazione antibradicardica DDDR, con risposta in frequenza regolata da sensore di attività (accelerometro) per la resincronizzazione cardiaca, il trattamento dello scompenso cardiaco e la profilassi della morte cardiaca improvvisa secondo i criteri dello studio Madit II e relativi cateteri dedicati - Energia erogata non inferiore a 35 J. - Elevata longevità. - Disponibilità di tre finestre di monitoraggio e/o intervento su fibrillazione ventricolare, tachicardia ventricolare e tachicardia ventricolare rapida. - Terapia ATP erogabile nei canali: RV, LV, BIV - Monitoraggio delle aritmie durante la carica dei condensatori ed eventuale interruzione della carica in caso di spontanea terminazione dell episodio. - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari mediante criterio basato sulla frequenza atriale e ventricolare, sequenza di attivazione AV, regolarità del ciclo R-R. - Possibilità di monitorare la situazione clinica del paziente tramite una diagnostica completa: (frequenza ventricolare giornaliera e notturna, variabilità della frequenza cardiaca, percentuale di stimolazione e attività del paziente, burden AT/AF) - Misurazione giornaliera automatica indolore dell impedenza di pacing e defibrillazione, con grafico dell andamento dei valori misurati. - Terapia di resincronizzazione cardiaca: algoritmi per massimizzare la stimolazione biventricolare in presenza di ritmo atriale rapido e/o di perdita della sincronia AV. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem.

13 40) N. 10 A.O.B: Defibrillatore automatico impiantabile con funzione di stimolazione biventricolare dotato di stimolazione antibradicardica DDDR, con risposta in frequenza regolata da sensore di attività (accelerometro) per la resincronizzazione cardiaca, con multiprogrammabilità di pacing biventricolare, con relativi cateteri dedicati - Energia erogata non inferiore a 27 J. - Elevata longevità. - Massima programmabilità dei parametri. - Numero di shock nella zona di VF non inferiore a 7. - Criterio di discriminazione delle tachicardie ventricolari da quelle sopraventricolari. - Ampia diagnostica dedicata alla terapia di resincronizzazione. - Possibilità di programmazione della modalità di stimolazione post-shock indipendente. - Possibilità di programmazione delle forme dell onda di defibrillazione. - Sensing Ventricolare sinistro con periodo di protezione. - Possibilità di disporre di diverse polarità di stimolazione sinistra, a scelta multipla, tra almeno 4 configurazioni per il pacing e 2 per il sensing. 41) N. 20 (n. 5 A.O.B + n. 15 Ospedale S.Giovanni): Defibrillatore automatico impiantabile con funzione di stimolazione biventricolare per la resincronizzazione cardiaca, dotato di stimolazione antibradicardica DDDR, con risposta in frequenza regolata da sensore di attività (accelerometro), per la gestione del paziente con Fibrillazione Atriale Parossistica e Scompenso cardiaco grave, ed episodi documentati di Aritmie Ventricolari e relativi cateteri dedicati - Energia erogata pari ad almeno 35 joules - Riconoscimento e trattamento delle aritmie atriali. - Massima programmabilità dei parametri. - Valore di uscita dei due canali ventricolari programmabili separatamente. - Monitoraggio dello stato dei liquidi nel paziente mediante misure di impedenza transtoracica con segnalazione acustica in caso di eccessivo accumulo di liquidi. - Aritmie atriali: almeno tre algoritmi di prevenzione e due zone di monitoraggio/trattamento delle stesse mediante ATP e cardioversione. - Possibilità di monitorare la situazione clinica del paziente tramite una diagnostica completa: (frequenza ventricolare giornaliera e notturna, variabilità della frequenza cardiaca, percentuale di stimolazione e attività del paziente, percentuale di tempo in AT/AF) - Algoritmo per il controllo automatico della soglia di stimolazione sinistra con regolazione automatica dell ampiezza dello stimolo di cattura sinistro. - Possibilità di dotazione di apparecchio potatile in grado di inoltrare automaticamente i dati del dispositivo al medico, mediante linea telefonica. - Possibilità di controllo in remoto mediante collegamento via modem. 42) N. 4 Ospedale S.Giovanni: Defibrillatore automatico impiantabile con funzione di stimolazione biventricolare per la resincronizzazione cardiaca, con risposta in frequenza regolata da sensore di attività (accelerometro), per la gestione del paziente con Fibrillazione Atriale e Scompenso cardiaco grave e relativi cateteri dedicati

14 - Energia erogata pari ad almeno 40 joules - In grado di riconoscere e trattare tre zone aritmiche con shock bifasici e diversi tipi di ATP - Possibilità di controllo a distanza mediante apparecchio potatile in grado di inoltrare automaticamente i dati del dispositivo al medico, mediante rete telefonica cellulare. - Algoritmi per assicurare la resincronizzazione ventricolare anche in caso di elevate frequenze spontanee in ventricolo destro - Possibilità di erogare 8 shock per ogni episodio alternandone la polarità - Algoritmo per la discriminazione delle tachicardie sopraventricolari e ventricolari. - Funzioni per ottimizzare l erogazione delle terapie antitachicardiche in grado di riconoscere ed applicare la terapie efficace nei successivi episodi - Possibilità di registrare fino a 30 minuti di ECG intracavitario a tre canali, anche per eventi aritmici sopraventricolari - Ampia diagnostica dedicata allo scompenso cardiaco CAVI PAZIENTE 43) N. 100 A.O.B: Cavi sterili (e risterilizzabili) per misurazione parametri elettrici durante impianto di pacemaker e defibrillatore - Lunghezza superiore a 150 cm - Bipolare, con estremo paziente con raccordi a coccodrillo ADATTATORI PER ELETTROCATETERI 44) N. 20 A.O.B: Adattatori da 5-6 mm a IS1 - Sistema di connessione diretto dello spinotto del catetere 5-6 mm alla femmina dell adattatore - Sistema sicuro di tenuta della connessione catetere- adattatore INTRODUTTORI PER SUCCLAVIA 45) N. 700 (n 350 A.O.B + n. 350 Ospedale S.Giovanni): Introduttori per succlavia con sistema peel-away - Misura da 5 a 12 french - Caratteristiche di peeling sicure - Dotati di sistema di blocco sicuro tra dilatatore ed introduttore - Punta rastremata - Monitoraggio ECG - Cardioversione sincronizzata - Parametri della forma d onda regolati automaticamente in funzione dell impedenza del paziente - Energia massima erogabile non inferiore a 200 J

15 - Erogazione della scarica sia mediante piastre metalliche che elettrodi adesivi - Monitoraggio ossimetria - Stampante integrata - Breve tempo di carica massima GUIDE ANGIOGRAFICHE 46) N. 100 A.O.B: Guide angiografiche teflonate con punta J, lunghezza 50 cm, diametro e 0.021, da utilizzare con cateteri venosi centrali 47) N. 200 A.O.B: Guide angiografiche teflonate con punta J, lunghezza 180 cm, diametro MATERIALE PER ELETTROFISIOLOGIA 48) N. 100 A.O.B: Catetere quadripolare con armatura metallica e rivestimento in poliuretano. Rapporto di torsione 1:1. Disponibile nelle curvature Josephson, Cournand e Damato. Diametro 5F e 6F.Lunghezza 110cm. Spaziature disponibili 2-5-2, 5-5-5, ) N. 100 A.O.B: Catetere quadripolare diagnostico a punta fissa. Lunghezza tra 100cm e 120cm, diametro da 4F a 7F. Disponibilità di distanze interelettrodiche 2-2-2, 2-5-2, Possibilità di scelta tra differenti curve distali tra cui tre differenti curve Cournand, due differenti Josephson e due differenti Damato. Il catetere dev essere dotato di adeguata torsione con sufficiente scorrevolezza e flessibilità. 50) N. 80 A.O.B: Catetere decapolare. Diametro 6F, lunghezza da 65 a 115 cm ca. Disponibile in diverse lunghezze e con diverse tipologie di curva. Punta flessibile atraumatica. 51) N. 15 A.O.B: Catetere orientabile ventipolare per mappaggio atriale. Lunghezza 100cm e diametro7f. Disponibilità di diverse spaziature interelettrodiche, per verifica di blocco bidirezionale nell ablazione del flutter atriale. Punta flessibile e atraumatica e meccanismo di blocco automatico della punta. 52) N. 12 A.O.B: Catetere ablatore con elettrodo distale da 8mm e 10mm, orientabile bidirezionale. Disponibile con diverse curve e lunghezze della parte distale. Controllo della temperatura mediante termocoppia e termistore. Compatibile con erogazione di RF a potenze elevate. N.B. la ditta aggiudicataria dovrà fornire in comodato d uso il generatore di riadiofrequenze.

16 LOOP RECORDER 53) N. 10 Ospedale S.Giovanni: Dispositivi impiantabili sotto cute sul precordio per il rilievo e la registrazione continua dell ECG - Peso e volume contenuto - Rilievo ECG tramite elettrodi incorporati nel dispositivo di registrazione - Capacità di memorizzare almeno 30 minuti di ECG - Lettura automatica e possibilità di attivazione manuale - Trasmissione telemetria degli episodi memorizzati 54) N. 15 (n. 5 A.O.B + n. 10 Ospedale S.Giovanni): Dispositivi impiantabili sotto cute per la registrazione continua dell ECG, destinato al monitoraggio di aritmie di origine ventricolare e striale, indicato per la gestione del paziente con Fibrillazione atriale - Peso e volume contenuto - Rilievo ECG tramite elettrodi incorporati nel dispositivo di registrazione - Capacità di memorizzare almeno 40 minuti di ECG - Lettura automatica e possibilità di attivazione manuale - Trasmissione telemetria degli episodi memorizzati - Stampa riassuntiva della situazione clinica del paziente relativa agli ultimi 14 mesi che comprenda: numero di episodi, percentuale di tempo in AT/AF e ritmo V durante AT/AF con riferimento a variazioni della terapia farmacologia e del cambiamento della programmazione - Dettaglio episodi registrati: ciclo medio/massimo ventricolare, ritmo, data, ora e durata

CAPITOLATO TECNICO PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI ED ELETTROCATETERI

CAPITOLATO TECNICO PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI ED ELETTROCATETERI CAPITOLATO TECNICO PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI ED ERI /LOTTO NORD- OV SUD- BIENNALE PMK SS - LOTTO 1 179 86 55 38 PMK SSI SINGOLA CAMERA Pacemaker SSI : - ridotte dimensioni; - ampiezza programmabile

Dettagli

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI ESSENZIALI E PREFERENZIALI

DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI ESSENZIALI E PREFERENZIALI ALLEGATO 3 DICHIARAZIONE POSSESSO REQUISITI ESSENZIALI E PREFERENZIALI Il sottoscritto., C.F., della Società. legale rappresentante/procuratore (vedi procura) con sede legale in prov., C.F. n...., partita

Dettagli

R E G I O N E DEL V E N E T O Consultazioni di mercato

R E G I O N E DEL V E N E T O Consultazioni di mercato R E G I O N E DEL V E N E T O Consultazioni di mercato GARA PER LA FORNITURA DI PACEMAKER E DEFIBRILLATORI IN FABBISOGNO ALLE AZIENDE SANITARIE DELLA REGIONE DEL VENETO. Bozza di CAPITOLATO TECNICO Lotto

Dettagli

Allegato A Lotto n. 1

Allegato A Lotto n. 1 Lotto n. 1 Stimolatori SSI Multiprogrammabili telemetrici Scenario Clinico Pazienti con necessità di stimolazione antibradicardica di base senza previsione di necessità di adeguamento automatico di frequenza

Dettagli

Allegato C al Disciplinare di gara QUESTIONARIO TECNICO

Allegato C al Disciplinare di gara QUESTIONARIO TECNICO Allegato C al Disciplinare di gara QUESTIONARIO TECNICO LOTTO LOTTO 1 Denominazione/Ragione Sociale Ditta CIG 6182373F94 Quantità Biennale Presunta n. 120 Sede Legale PACEMAKER MONOCAMERALE RATE-RESPONSIVE

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E. DEFIBRILLATORI PER L UOC DI CARDIOLOGIA. Allegato B1

CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E. DEFIBRILLATORI PER L UOC DI CARDIOLOGIA. Allegato B1 CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI PER L UOC DI CARDIOLOGIA. Allegato B1 NOTE GENERALI VALEVOLI PER TUTTI I LOTTI 1. Tutte le aziende dovranno fornire in comodato d uso

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, PACEMAKERS ED ALTRI D.M. PER ELETTROFISIOLOGIA

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, PACEMAKERS ED ALTRI D.M. PER ELETTROFISIOLOGIA 328 2017 - Deliberazione - Allegato Utente PAT/RFSPGC-02/08/2017-0424885 2 (A02) - Allegato Utente 3 (A03) PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, PACEMAKERS ED ALTRI D.M. PER

Dettagli

TABELLA A - DESCRIZIONE FABBISOGNO GRUPPO 1: MATERIALI PER LA CARDIOSTIMOLAZIONE :

TABELLA A - DESCRIZIONE FABBISOGNO GRUPPO 1: MATERIALI PER LA CARDIOSTIMOLAZIONE : TABELLA A DESCRIZIONE FABBISOGNO GRUPPO 1: MATERIALI PER LA CARDIOSTIMOLAZIONE : A) PACEMAKER DEFINITIVI IMPIANTABILI LOTTO N 1 prezzi unitari PACEMAKER SSIR CON AUTOCATTURA DI RIDOTTISSIME DIMENSIONI

Dettagli

CARATTERISTICHE DEI MATERIALI RICHIESTI NEI VARI LOTTI DA INSERIRE NEL CAPITOLATO DI GARA.

CARATTERISTICHE DEI MATERIALI RICHIESTI NEI VARI LOTTI DA INSERIRE NEL CAPITOLATO DI GARA. CARATTERISTICHE DEI MATERIALI RICHIESTI NEI VARI LOTTI DA INSERIRE NEL CAPITOLATO DI GARA. 1 MATERIALI VARI LOTTO N. 1 valore max. complessivo 6.000,00 N.40 ADATTATORI CON PROLUNGA PER SOSTITUZIONE PACEMAKERS

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto ad esecuzione periodica e continuativa

REGIONE BASILICATA. Contratto ad esecuzione periodica e continuativa REGINE BASILICATA Contratto ad esecuzione periodica e continuativa GARA APERTA, MEDIANTE CNTRATT PNTE, PER LA FRNITURA DI PACEMAKERS CCRRENTI ALLA SALA PERATRIA U.T.I.C. DELL A..R. SAN CARL DI PTENZA.

Dettagli

Descrizione a) Gestione automatica della sensibilità con alta qualità del segnale (tecnologia digitale)

Descrizione a) Gestione automatica della sensibilità con alta qualità del segnale (tecnologia digitale) LOTTO 1 Pacemakers monocamerali SSI Completi dei relativi elettrodi a) Funzione di controllo automatico battito-battito della cattura ventricolare, con adeguamento dell uscita di stimolazione e memorizzazione

Dettagli

Scadenza: 13 APRILE 2016

Scadenza: 13 APRILE 2016 Procedura aperta finalizzata alla sottoscrizione di un accordo quadro con più operatori, di durata quadriennale, per la fornitura, in conto deposito, di Defibrillatori impiantabili e dispositivi ad essi

Dettagli

MODULO DI OFFERTA (da inserire nella Busta n.2)

MODULO DI OFFERTA (da inserire nella Busta n.2) MODULO DI OFFERTA (da inserire nella Busta n.2) Marca da bollo da Euro 14,62 Al Direttore Generale AZIENDA OSPEDALIERA BOLOGNINI DI SERIATE SERIATE (BG) Il Sottoscritto...... nato a... il... residente

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO INDICE TITOLO I : SPECIFICHE TECNICHE DELLA FORNITURA E SPECIFICHE OGGETTO DI VALUTAZIONE ART. 1. Specifiche tecniche della fornitura ed elementi oggetto di valutazione. TITOLO

Dettagli

ALLEGATO A1 DISCIPLINARE TECNICO GARA PACEMAKERS

ALLEGATO A1 DISCIPLINARE TECNICO GARA PACEMAKERS ALLEGATO A1 DISCIPLINARE TECNICO GARA PACEMAKERS Per i lotti relativi a pacemakers l offerta dovrà comprendere il generatore e gli elettrocateteri (a fissazione attiva o passiva) necessari al sistema di

Dettagli

ELENCO MATERIALI SANITARI E DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLIGIA. PACEMAKERS ED ELETTROCATETERI

ELENCO MATERIALI SANITARI E DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLIGIA. PACEMAKERS ED ELETTROCATETERI ELENCO MATERIALI SANITARI E DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLIGIA. PACEMAKERS ED ELETTROCATETERI LOTTO 1A N 25 Pacemakers SSI monocamerali multiprogrammabili, telemetrici. CND J01010101 Ampia programmabilità

Dettagli

PACEMAKER BICAMERALI DDD RATE-RESPONSIVE CON RELATIVI CATETERI

PACEMAKER BICAMERALI DDD RATE-RESPONSIVE CON RELATIVI CATETERI ALLEGATO TECNICO AL CAPITOLATO SPECIALE OGGETTO E CARATTERISTICHE DELLA FORNITURA L oggetto della presente gara è l acquisto di pacemakers, defibrillatori e monitor cardiaci impiantabili e relativi accessori

Dettagli

Versione consultazione CAPITOLATO TECNICO CATETERI ABLATORI

Versione consultazione CAPITOLATO TECNICO CATETERI ABLATORI Versione consultazione CAPITOLATO TECNICO CATETERI ABLATORI Premessa : Per ogni lotto di cateteri è necessario che venga presentata tutta la gamma disponibile, nell ambito delle specifiche del lotto LOTTO

Dettagli

Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI

Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI Allegato A) PACEMAKER, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED ACCESSORI Elenco lotti tipologia prodotti quantità requisiti specifici parametri valutazione LOTTO N. 1 Importo presunto 32.000,00 N. 14 Pacemaker

Dettagli

ALLEGATO B A) PACEMAKER DEFINITIVI IMPIANTABILI

ALLEGATO B A) PACEMAKER DEFINITIVI IMPIANTABILI ALLEGATO B CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E DI ELETTROCATETERI PER STIMOLAZIONE PERMANENTE E PROVVISORIA E DI MATERIALE PER ARITMOLOGIA INTERVENTISTICA N.B. : - per i lotti 5, 6, 9 e

Dettagli

REGIONE BASILICATA. Contratto ad esecuzione periodica e continuativa

REGIONE BASILICATA. Contratto ad esecuzione periodica e continuativa RENE BASILICATA Contratto ad esecuzione periodica e continuativa GARA APERTA, MEDIANTE CNTRATT PNTE, PER LA FRNITURA DI DEFIBRILLATRI CCRRENTI ALLA U.. DI CARDILGIA U.T.I.C. E CARDISTIMLAZINE DELL A..R.

Dettagli

Valore base d'asta annuo s/iva

Valore base d'asta annuo s/iva PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA BIENNALE DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI IMPIANTABILI CON RELATIVI ELETTROCATETERI E MATERIALI PER ELETTROSTIMOLAZIONE. LOTTO DESCRIZIONE PRODOTTI Prezzo Unitario

Dettagli

GARA PER LA FORNITURA PACEMAKER E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, CON RELATIVI ELETTROCATETERI E MATERIALE PER ELETTROFISIOLOGIA

GARA PER LA FORNITURA PACEMAKER E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, CON RELATIVI ELETTROCATETERI E MATERIALE PER ELETTROFISIOLOGIA GARA PER LA FORNITURA PACEMAKER E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI, CON RELATIVI ELETTROCATETERI E MATERIALE PER ELETTROFISIOLOGIA LOTTO 1 Pacemaker SSI monocamerale multiprogrammabile, telemetrico. CND J01010101

Dettagli

Valore base d'asta annuo s/iva. Valore base d'asta biennale s/iva , , F 244, , DE 400,00

Valore base d'asta annuo s/iva. Valore base d'asta biennale s/iva , , F 244, , DE 400,00 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA BIENNALE DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI IMPIANTABILI CON RELATIVI ELETTROCATETERI E MATERIALI PER ELETTROSTIMOLAZIONE. LOTTO DESCRIZIONE PRODOTTI Prezzo Unitario

Dettagli

Spike Ultra. Elettrocateteri Endocavitari da Stimolazione e Studi Elettrofisiologici

Spike Ultra. Elettrocateteri Endocavitari da Stimolazione e Studi Elettrofisiologici Spike Ultra Spike Ultra Elettrocateteri Endocavitari da Stimolazione e Studi Elettrofisiologici Fiab da anni progetta, sviluppa, produce e distribuisce elettrocateteri per stimolazione cardiaca temporanea

Dettagli

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: CHE COSA SI DEVE CONTROLLARE NEL FOLLOW-UP DEI DISPOSITIVI CRT

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: CHE COSA SI DEVE CONTROLLARE NEL FOLLOW-UP DEI DISPOSITIVI CRT LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: CHE COSA SI DEVE CONTROLLARE NEL FOLLOW-UP DEI DISPOSITIVI CRT A cura di Donato Melissano Il controllo del paziente portatore di un dispositivo impiantabile

Dettagli

transesofagea Elettrofisiologia Elettrofisiologia transesofagea ELETTROFISIOLOGIA TRANSESOFAGEA

transesofagea Elettrofisiologia Elettrofisiologia transesofagea ELETTROFISIOLOGIA TRANSESOFAGEA Elettrofisiologia transesofagea Gli elettrocateteri FIAB per cardiostimolazione transesofagea diagnostica e terapeutica si distinguono per l accuratezza della lavorazione e presentano alcuni vantaggi esclusivi:

Dettagli

ALLEGATO A ELETTROFISIOLOGIA

ALLEGATO A ELETTROFISIOLOGIA ALLEGATO A ELETTROFISIOLOGIA Le ditte aggiudicatici della gara, sono tenute a: 1. Presentare prodotti di ultima generazione 2. Fornire le apparecchiature dedicate come specificato nei singoli lotti 3.

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE ED ELETTROFISIOLOGIA

CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE ED ELETTROFISIOLOGIA CARATTERISTICHE TECNICHE MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE ED ELETTROFISIOLOGIA LOTTO 1 C IG 39873311A2 Pacemaker SSIR codice CND J01010102, prezzo di riferimento regionale per unità: 1.663,50 PM telemetrico

Dettagli

Considerazioni relative alla programmazione Per identificare chiaramente un paziente portatore di un elettrocatetere Riata o Riata ST

Considerazioni relative alla programmazione Per identificare chiaramente un paziente portatore di un elettrocatetere Riata o Riata ST Considerazioni relative alla programmazione Per identificare chiaramente un paziente portatore di un elettrocatetere Riata o Riata ST Aggiungere una nota relativa all elettrocatetere Riata nel riquadro

Dettagli

RISPOSTA QUESITI N. 1

RISPOSTA QUESITI N. 1 GARA APERTA, MEDIANTE CONTRATTO PONTE, PER LA FORNITURA DI DEFIBRILLATORI OCCORRENTI ALLA U.O. DI CARDIOLOGIA U.T.I.C. E CARDIOSTIMOLAZIONE DELL A.O.R. SAN CARLO DI POTENZA 1. Chiarimento n. 1 RISPOSTA

Dettagli

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: COME INTERROGARE E PROGRAMMARE UN DEFIBRILLATORE

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: COME INTERROGARE E PROGRAMMARE UN DEFIBRILLATORE LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SU: COME INTERROGARE E PROGRAMMARE UN DEFIBRILLATORE A cura di Donato Melissano LE CINQUE COSE 1. Il defibrillatore impiantabile riconosce e tratta le aritmie

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE

GRIGLIA DI VALUTAZIONE ALLEGATO 3 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA TRIENNALE DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI E MATERIALE PER ELETTROFISIOLOGIA OCCORRENTI ALL A.O.R. SAN CARLO DI POTENZA E ALL AZIENDA SANITARIA LOCALE

Dettagli

IMPORTO TRIENNALE A BASE D ASTA LOTTO I

IMPORTO TRIENNALE A BASE D ASTA LOTTO I 1. OGGETTO DELLA FORNITURA Oggetto deli appalto è la somministrazione dei dispositivi sotto indicati, completa di eventuali prodotti/servizi accessori direttamente necessari per effettuarne l impianto:

Dettagli

Oggetto: relazione previsionale per la fornitura di elettrostimolatori e defibrillatori cardiaci con relativi accessori.

Oggetto: relazione previsionale per la fornitura di elettrostimolatori e defibrillatori cardiaci con relativi accessori. Direttore S.C. Provveditorato-Economato Oggetto: relazione previsionale per la fornitura di elettrostimolatori e defibrillatori cardiaci con relativi accessori. A seguito di Vostra richiesta, si invia

Dettagli

CASE STUDY: il tema dei prezzi nel mercato dei dispositivi medici impiantabili attivi

CASE STUDY: il tema dei prezzi nel mercato dei dispositivi medici impiantabili attivi CASE STUDY: il tema dei prezzi nel mercato dei dispositivi medici impiantabili attivi ing. Claudio Giuricin II Conferenza nazionale sui dispositivi medici Cernobbio, 19 marzo 2008 Riferimento normativo:

Dettagli

Capitolato speciale di gara

Capitolato speciale di gara Dipartimento Risorse Materiali e Tecnologiche Servizio Approvvigionamenti Centrale Acquisti Attrezzature Materiali Sanitari e Protesica (0424/88.5282) Capitolato speciale di gara Gara n. 2/13 - n. gara

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE PER L APPALTO DI FORNITURA DI MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE E CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA

CAPITOLATO TECNICO DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE PER L APPALTO DI FORNITURA DI MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE E CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA CAPITOLATO TECNICO DI GARA E CRITERI DI AGGIUDICAZIONE PER L APPALTO DI FORNITURA DI MATERIALE PER CARDIOSTIMOLAZIONE E CARDIOLOGIA INTERVENTISTICA ART.1- OGGETTO DELL APPALTO L appalto ha per oggetto

Dettagli

Università degli Studi di Milano

Università degli Studi di Milano Università degli Studi di Milano Master in Assistenza infermieristica in area cardiovascolare Percorso diagnostico, terapeutico e assistenziale al paziente con Defibrillatore Cardiaco Impiantabile: dall'assistenza

Dettagli

Faq n. 3 del

Faq n. 3 del Procedura aperta per la conclusione di un accordo quadro con con più operatori economici per la fornitura di pacemaker-defibrillatori impiantabili e relativi accessori occorrenti alle Aa.ss.ll./Aa.oo./Aa.oo.uu./Ircss

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO \ AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALI RIUNITI VILLA SOFIA CERVELLO UNITA OPERATIVA COMPLESSA APPALTI E FORNITURE 90146 PALERMO Viale Strasburgo n 233 """""" CAPITOLATO SPECIALE D'APPALTO FORNITURA DI PACEMAKER,

Dettagli

Il defibrillatore impiantabile e la terapia resincronizzante

Il defibrillatore impiantabile e la terapia resincronizzante Il defibrillatore impiantabile e la terapia resincronizzante Carlo Budano Struttura Complessa Cardiologia Ospedaliera Azienda Ospedaliera S.G. Battista, Molinette di Torino Fin dall antichità i grandi

Dettagli

Servizio Acquisti DENOMINAZIONE DEI LOTTI. Elettrostimolatori midollari impiantabili ricaricabili, multi programmabili per patologie complesse

Servizio Acquisti DENOMINAZIONE DEI LOTTI. Elettrostimolatori midollari impiantabili ricaricabili, multi programmabili per patologie complesse ALLEGATO 1 DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA per la fornitura - in più lotti - di neurostimolatori, elettrostimolatori midollari impiantabili ricaricabili multiprogrammabili per patologie complesse

Dettagli

ALLEGATO A FABBISOGNO DM ELETTROFISIOLOGIA art.82 D.Lgs 163/2006 P.O. SAN P.O. P.O. LORETO GIOVANNI BOSCO

ALLEGATO A FABBISOGNO DM ELETTROFISIOLOGIA art.82 D.Lgs 163/2006 P.O. SAN P.O. P.O. LORETO GIOVANNI BOSCO Lotto CND Descrizione C0201 ELETTROCATETERI DIAGNOSTICI DISPOSITIVI PER ELETTROFISIOLOGIA CARDIACA E MAPPAGGIO importo 1 C020101 2 C020103 3 C020103 4 C020104 Elettrocateteri diagnostici bipolari. Cateteri

Dettagli

MODALITA' DI FORNITURA. Kit di 6 elettrodi di superficie (patch) per No. Il patch deve essere. conto deposito. l'apparecchiatura per Cavi di

MODALITA' DI FORNITURA. Kit di 6 elettrodi di superficie (patch) per No. Il patch deve essere. conto deposito. l'apparecchiatura per Cavi di C020599 COCE SPOSITIVI PER AGNOSTICA CAROLOGICA - ALTRI SPOSITIVO Kit di 6 elettrodi di superficie (patch) per No. Il patch deve essere 1 C020599 mappaggio cardiaco con rilevatore di campo compatibile

Dettagli

Schede tecniche lotti. Materiale per elettrofisiologia

Schede tecniche lotti. Materiale per elettrofisiologia ALLEGATO B) Schede tecniche lotti Materiale per elettrofisiologia Quantitativi annuali e parametri 1 LOTTO 1 Elettrocatetere bipolare per stimolazione temporanea, elettrodo distale in punta, distanza interelettrodica

Dettagli

MATERIALE IMPIANTABILE FORNITURA IN CONTO DEPOSITO.

MATERIALE IMPIANTABILE FORNITURA IN CONTO DEPOSITO. ALLEGATO A MATERIALE IMPIANTABILE FORNITURA IN CONTO DEPOSITO. LOTTO 1. Pacemaker SSIR MRI compatibile completo di relativo elettrocatetere Pacemaker monocamerale di piccole dimensioni con attacco IS1,

Dettagli

St. Jude Medical Inc., Cardiac Rhythm Management Division. Il dispositivo di monitoraggio cardiaco impiantabile (ICM) St. Jude Medical SJM Confirm è

St. Jude Medical Inc., Cardiac Rhythm Management Division. Il dispositivo di monitoraggio cardiaco impiantabile (ICM) St. Jude Medical SJM Confirm è SCHEDA TECNICA DISTRIBUTORE St. Jude Medical Italia S.p.A. FABBRICANTE 15900 Valley View Court Sylmar, CA 91342 USA St. Jude Medical Inc., Cardiac Rhythm Management Division DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Il

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Sommario. Pag. 1 di 18 ART. 1. OGGETTO E FINALITÀ DELLA FORNITURA... 2 ART. 2. DURATA DELLA FORNITURA... 2

CAPITOLATO TECNICO. Sommario. Pag. 1 di 18 ART. 1. OGGETTO E FINALITÀ DELLA FORNITURA... 2 ART. 2. DURATA DELLA FORNITURA... 2 Procedura apert a per la conclusione di un accordo quadro per per la fornit ura di pace maker, defibrillat ori impiant abili e accessori per le Aziende Sanit arie, Ospedaliere, Ospedaliere Universit arie,

Dettagli

Defibrillatore sottocutaneo: quali indicazioni?

Defibrillatore sottocutaneo: quali indicazioni? Defibrillatore sottocutaneo: quali indicazioni? M. Tritto U.O.C. di Elettrofisiologia ed Elettrostimolazione Istituto Clinico Humanitas Mater Domini Castellanza (VA) Efficacia dell ICD: studi clinici in

Dettagli

DEFIBRILLATORE Scheda tecnica e griglia di valutazione

DEFIBRILLATORE Scheda tecnica e griglia di valutazione DEFIBRILLATORE Scheda tecnica e griglia di valutazione Pag. 1 di 5 SCHEDA TECNICA GRIGLIA DI VALUTAZIONE Defibrillatore Descrizione CND: Codice CND: Permettono di ripristinare la normale attività cardiaca

Dettagli

Stati membri - Appalto di forniture - Avviso relativo agli appalti aggiudicati - Procedura aperta. I-Verona: Defibrillatore cardiaco 2011/S

Stati membri - Appalto di forniture - Avviso relativo agli appalti aggiudicati - Procedura aperta. I-Verona: Defibrillatore cardiaco 2011/S 1/12 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:374039-2011:text:it:html I-Verona: Defibrillatore cardiaco 2011/S 231-374039 Avviso di aggiudicazione di appalto Forniture Direttiva

Dettagli

MONITORAGGIO ECG E RICONOSCIMENTO RITMI

MONITORAGGIO ECG E RICONOSCIMENTO RITMI MONITORAGGIO ECG E RICONOSCIMENTO RITMI E PRESENTE UNA QUALCHE ATTIVITA ELETTRICA? QUALE E LA FREQUENZA VENTRICOLARE (QRS)? IL RITMO (SUCCESSIONE DEI QRS) E REGOLARE O IRREGOLARE? IL COMPLESSO QRS E STRETTO

Dettagli

IL SISTEMA DI CONDUZIONE CARDIACO

IL SISTEMA DI CONDUZIONE CARDIACO IL SISTEMA DI CONDUZIONE CARDIACO Le strutture specializzate inserite all interno della parete cardiaca generano e trasmettono gli impulsi attraverso il miocardio, provocando prima la contrazione degli

Dettagli

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SULL ECG NEI PAZIENTI PORTATORI DI PM

LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SULL ECG NEI PAZIENTI PORTATORI DI PM LE 5 COSE CHE TUTTI I CARDIOLOGI DEVONO SAPERE SULL ECG NEI PAZIENTI PORTATORI DI PM A cura di Massimo Zecchin 1. Non sempre l artefatto di stimolazione del pacemaker è visibile. 2.Se l artefatto di stimolazione

Dettagli

A Closer Look. ICD e CRT-D Boston Scientific Indicatori di sostituzione del dispositivo SOMMARIO

A Closer Look. ICD e CRT-D Boston Scientific Indicatori di sostituzione del dispositivo SOMMARIO A Closer Look SOMMARIO I dispositivi ICD e CRT-D Boston Scientific PUNCTUA TM, ENERGEN TM, INCEPTA TM, COGNIS e TELIGEN utilizzano la tensione della, il tempo di carica e la capacità consumata per calcolare

Dettagli

FDB NUOVA STIMOLAZIONE ELETTRICA DEL CUORE

FDB NUOVA STIMOLAZIONE ELETTRICA DEL CUORE FDB NUOVA STIMOLAZIONE ELETTRICA DEL CUORE Stimolazione bicamerale a tre stimoli sequenziali Resincronizzazione cardiaca con solo due elettrodocateteri (Ad+Vd) Una ricerca al 100% in purezza italiana,

Dettagli

USE OF EVENT RECORDER IN A PEDIATRIC CARDIOLOGY UNIT

USE OF EVENT RECORDER IN A PEDIATRIC CARDIOLOGY UNIT USE OF EVENT RECORDER IN A PEDIATRIC CARDIOLOGY UNIT U.O. Cardiologia Pediatrica P.O.U. Policlinico Vittorio Emanuele Catania Patrizia Cesaretti Introduzione Il cardiopalmo, la tachicardia, sono sintomi

Dettagli

BANDO DI GARA FORNITURE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE

BANDO DI GARA FORNITURE SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 56724 INNOVAPUGLIA Gara telematica a procedura aperta per l acquisto di Pacemaker, Defibrillatori impiantabili ed Accessori per i fabbisogni delle Aziende Sanitarie della Regione Puglia. BANDO DI GARA

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED INTRODUTTORI PER I POR DI ANCONA E COSENZA.

CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED INTRODUTTORI PER I POR DI ANCONA E COSENZA. CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI, ELETTROCATETERI ED INTRODUTTORI PER I POR DI ANCONA E COSENZA. PER UN PERIODO DI QUATTRO ANNI. Procedura Aperta Importo presunto per

Dettagli

Italia-Vicenza: Stimolatori cardiaci 2016/S Avviso di aggiudicazione di appalto. Forniture

Italia-Vicenza: Stimolatori cardiaci 2016/S Avviso di aggiudicazione di appalto. Forniture 1 / 14 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:56264-2016:text:it:html Italia-Vicenza: Stimolatori cardiaci 2016/S 035-056264 Avviso di aggiudicazione di appalto Forniture Direttiva

Dettagli

SpiderFlash-t Principi di funzionamento

SpiderFlash-t Principi di funzionamento SpiderFlash-t Principi di funzionamento SpiderFlash-t t è : Un Event Recorder di ultima generazione Dotato di una memoria di grandi dimensioni Pratico e sicuro per operatori e pazienti Dedicato a pazienti,

Dettagli

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara

ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara ALLEGATO 1 Capitolato Speciale di gara DESCRIZIONE DELLA FORNITURA PROCEDURA APERTA PER FORNITURA DI DISPOSITIVI MEDICI PER ELETTROFISIOLOGIA ED ELETTROSTIMOLAZIONE, PER ABLAZIONE TRANSCATETERE A RADIOFREQUENZA

Dettagli

Nuove terapie dietro l angolo. Pacemaker senza cateteri e loop recorder iniettabile: a chi? quali vantaggi? quali rischi?

Nuove terapie dietro l angolo. Pacemaker senza cateteri e loop recorder iniettabile: a chi? quali vantaggi? quali rischi? Nuove terapie dietro l angolo Pacemaker senza cateteri e loop recorder iniettabile: a chi? quali vantaggi? quali rischi? Loop recorder impiantabille (ILR) Indicazioni e scelta pazienti ben definito dalle

Dettagli

Burc n. 11 del 30 Gennaio 2017

Burc n. 11 del 30 Gennaio 2017 CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA DI PACEMAKER E DEFIBRILLATORI COMPLETI DI ELETTROCATETERI E ACCESSORI VARI PER L IMPIANTO DA DESTINARE AGLI ENTI DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE. 1.OGGETTO DELLA FORNITURA

Dettagli

L Elettrocardiogramma : cosa esprime?

L Elettrocardiogramma : cosa esprime? L Elettrocardiogramma : cosa esprime? E la registrazione nel tempo degli eventi elettrici del cuore Esprime la somma vettoriale delle correnti elettriche generate dalle varie strutture cardiache ( atri,

Dettagli

XLIII Congresso Nazionale di Cardiologia Pediatrica

XLIII Congresso Nazionale di Cardiologia Pediatrica XLIII Congresso Nazionale di Cardiologia Pediatrica Ablazione transcatetere con radiofrequenza di vie accessorie sinistre con sistema di mappaggio tridimensionale CARTO 3 in età pediatrica: risultati e

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO VIA XXIV MAGGIO, 139 LA SPEZIA

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO VIA XXIV MAGGIO, 139 LA SPEZIA SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO VIA XXIV MAGGIO, 139 LA SPEZIA ESITO DI AGGIUDICAZIONE : Procedura aperta per la fornitura di defibrillatori e pacemaker

Dettagli

LE ARITMIE CARDIACHE

LE ARITMIE CARDIACHE LE ARITMIE CARDIACHE CHE COSA SONO? Le alterazioni della normale sequenza dei battiti cardiaci vengono dette aritmie. un aumento anomalo dei battiti si parla di TACHIARITMIE o TACHICARDIE. Se al contrario

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, SUDDIVISA IN LOTTI, DI PACEMAKER, DEFIBRILLATORI ED ELETTROCATETERI (deliberazione n. 679 del 29.10.

PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA, SUDDIVISA IN LOTTI, DI PACEMAKER, DEFIBRILLATORI ED ELETTROCATETERI (deliberazione n. 679 del 29.10. AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it Lotto 1 Codice CIG n. 0391823E8D Lotto 2 Codice CIG

Dettagli

IL COORDINATORE UNICO DI S.C. PROVVEDITORATO - ECONOMATO

IL COORDINATORE UNICO DI S.C. PROVVEDITORATO - ECONOMATO ATTI del DIRETTORE GENERALE dell anno 2017 Deliberazione n. 0001630 del 19/09/2017 - Atti U.O. Provveditorato Oggetto: AFFIDAMENTO, IN ADESIONE ALLA CONVENZIONE ARCA 2015_20, DELLA FORNITURA DI PACEMAKERS

Dettagli

Il Defibrillatore RESPONDER AED

Il Defibrillatore RESPONDER AED Il Defibrillatore RESPONDER AED 1 2 Il Defibrillatore PERCHE AED? AED Automatic External defibrillator Defibrillatore Esterno automatico dotato di autodiagnosi e alimentato a batteria. Dopo aver applicato

Dettagli

ECG COSA SAPERE PER NON FARSI PRENDERE DAL PANICO CARDIOLOGIA SASSUOLO DOTT.SA ERMENTINA BAGNI 11 OTTOBE 2016

ECG COSA SAPERE PER NON FARSI PRENDERE DAL PANICO CARDIOLOGIA SASSUOLO DOTT.SA ERMENTINA BAGNI 11 OTTOBE 2016 ECG COSA SAPERE PER NON FARSI PRENDERE DAL PANICO CARDIOLOGIA SASSUOLO DOTT.SA ERMENTINA BAGNI 11 OTTOBE 2016 CUORE : Attività elettrica Attività meccanica L attivazione elettrica e vettori di attivazione

Dettagli

Le tachicardie a QRS stretto. Attilio Del Rosso

Le tachicardie a QRS stretto. Attilio Del Rosso Le tachicardie a QRS stretto Attilio Del Rosso Definizioni Tachicardia a QRS stretto: Frequenza atriale e/o ventricolare 100 bpm e durata del QRS < 120 ms Tachicardia sopraventricolare: Tachicardia che

Dettagli

Cattedra di Cardiologia Università di Catania

Cattedra di Cardiologia Università di Catania Classificazione delle aritmie cardiache In base alla frequenza Tachiaritmie, a frequenza > 100 b/min Bradiaritmie, a frequenza < 50 b/min In base alla sede Sopraventricolari, quando originano al di sopra

Dettagli

Titolo :Loop recorder esterno ed impiantabile, come, quando e perchè Nome relatore I.P. Giarrusso Sergio

Titolo :Loop recorder esterno ed impiantabile, come, quando e perchè Nome relatore I.P. Giarrusso Sergio Titolo :Loop recorder esterno ed impiantabile, come, quando e perchè Nome relatore I.P. Giarrusso Sergio I. Pattaro D. Fontana, M. Volonghi Key points: 1 Monitoraggio prolungato. 2 monitoraggio trans telefonico

Dettagli

PROGRAMMA DI COMPLETAMENTO DELLE DOTAZIONI SANITARE. A questo scopo prevede l acquisto di

PROGRAMMA DI COMPLETAMENTO DELLE DOTAZIONI SANITARE. A questo scopo prevede l acquisto di PROGRAMMA DI COMPLETAMENTO DELLE DOTAZIONI SANITARE La Croce Verde intende perfezionare l allestimento delle ambulanze completando le dotazioni di elettromedicali secondo le indicazioni della Delibera

Dettagli

ALLEGATO 1. Dispositivi Medici per ANESTESIA/RIANIMAZIONE e HOSPICE-TERAPIA DEL DOLORE DESCRIZIONE

ALLEGATO 1. Dispositivi Medici per ANESTESIA/RIANIMAZIONE e HOSPICE-TERAPIA DEL DOLORE DESCRIZIONE ALLEGATO 1 Dispositivi Medici per ANESTESIA/RIANIMAZIONE e HOSPICE-TERAPIA DEL DOLORE N LOTTO CODICE U.O. FARMACIA DESCRIZIONE QUANTITA' TRIENNALE PREZZO A BASE D'ASTA TRIENNALE Lotto n.1 8 SISTEMA DI

Dettagli

LE TACHICARDIE. 8 th Turin Cardiovascular Nursing Convention Advances in Cardiac Arrhythmias and Great Innovations in Cardiology

LE TACHICARDIE. 8 th Turin Cardiovascular Nursing Convention Advances in Cardiac Arrhythmias and Great Innovations in Cardiology 8 th Turin Cardiovascular Nursing Convention Advances in Cardiac Arrhythmias and Great Innovations in Cardiology Corso pratico di Elettrocardiografia LE TACHICARDIE Gerardo Di Filippo SOC Cardiologia,

Dettagli

ASSISTENZA INFERMIERISTICA AL PAZIENTE CON PATOLOGIA ARITMICA

ASSISTENZA INFERMIERISTICA AL PAZIENTE CON PATOLOGIA ARITMICA ASSISTENZA INFERMIERISTICA AL PAZIENTE CON PATOLOGIA ARITMICA Samuela COSTANTINO S.C.Cardiologia U Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino ARITMIA L'aritmia è l'alterazione

Dettagli

UMBRIA SALUTE S.C.A. R.L.

UMBRIA SALUTE S.C.A. R.L. UMBRIA SALUTE S.C.A. R.L. BANDO DI GARA PROCEDURA RISTRETTA IN FORMA CENTRALIZZATA PER LA FORNITURA DI DISPOSITIVI IMPIANTABILI PER LE NECESSITA DELLE AZIENDE OSPEDALIERE E TERRITORIALI DELLA REGIONE UMBRIA.

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI

CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI CAPITOLATO D ONERI PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E DEFIBRILLATORI IMPIANTABILI Art. 1 - Oggetto e caratteristiche della fornitura Il presente Capitolato D Oneri (di seguito indicato anche come contratto

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI, ELETTROCATETERI EDACCESSORI Codice identificativo gara: 3023464

CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI, ELETTROCATETERI EDACCESSORI Codice identificativo gara: 3023464 CAPITOLATO SPECIALE FORNITURA DI PACEMAKERS, DEFIBRILLATORI AUTOMATICI, ELETTROCATETERI EDACCESSORI Codice identificativo gara: 3023464 Art. 1 Condizioni generali Le prestazioni oggetto del presente Capitolato

Dettagli

Aggiudicazione procedura aperta fornitura pacemakers, cateteri e introduttori per cardiologia

Aggiudicazione procedura aperta fornitura pacemakers, cateteri e introduttori per cardiologia Ditta Bard Spa Marca/Nome comm.le Codice CND N. Rep. D.M. Via Mar della Cina 444-00144 Roma Tel. 06/524931 - fax 06/5295852 P.I. 01911071007 offerta MD/md/319 del 15/07/2010 Lotto 21 Elettrocateteri per

Dettagli

ESECUZIONE e LETTURA di un ELETTROCARDIOGRAMMA

ESECUZIONE e LETTURA di un ELETTROCARDIOGRAMMA ESECUZIONE e LETTURA di un ELETTROCARDIOGRAMMA SISTEMA MECCANICO OGNI ATTIVITA MECCANICA, ossia ogni CONTRAZIONE del CUORE è preceduta ed è determinata da una ATTIVITA ELETTRICA SISTEMA ELETTRICO Stato

Dettagli

6.0 ARITMIE. 01/05/11 Corso ECG 1

6.0 ARITMIE. 01/05/11 Corso ECG 1 6.0 ARITMIE 01/05/11 Corso ECG 1 DEFINIZIONE Aritmie: disturbo della formazione o della conduzione dell impulso Si distinguono in ipercinetiche ed ipocinetiche 01/05/11 Corso ECG 2 Iper ipo-cinetiche A.

Dettagli

Pacing cardiaco. dispositivi minimamente invasivi. Thursday, December 13, 12

Pacing cardiaco. dispositivi minimamente invasivi. Thursday, December 13, 12 Pacing cardiaco dispositivi minimamente invasivi Potenziale a riposo cellula polarizzata Dovuto a diverse concentrazioni ioniche tra esterno e interno della membrana cellulare principalmente Na +, K +,

Dettagli

COCIS Aritmie cardiache e condizioni cliniche potenzialmente aritmogene

COCIS Aritmie cardiache e condizioni cliniche potenzialmente aritmogene 1989 COCIS 2009 Classificazione degli sport Lo screening cardiologico dell atleta Aritmie cardiache e condizioni potenzialmente aritmogene Cardiopatie congenite e valvolari acquisite Cardiomiopatie, miocarditi

Dettagli

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE)

Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea. Bando di gara (Direttiva 2004/18/CE) Unione europea Pubblicazione del Supplemento alla Gazzetta ufficiale dell'unione europea 2, rue Mercier, 2985 Luxembourg, Lussemburgo Fax: +352 29 29 42 670 Posta elettronica: ojs@publications.europa.eu

Dettagli

ARITMIE CARDIACHE. Prof. Carlo Guglielmini

ARITMIE CARDIACHE. Prof. Carlo Guglielmini ARITMIE CARDIACHE Prof. Carlo Guglielmini ARITMIA CARDIACA Definizione Alterazione della frequenza, o della regolarità, o della sede di origine dello stimolo cardiaco e/o disturbo di conduzione dello stimolo

Dettagli

ALLEGATO 4 - GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E RELATIVI CATETERI E ACCESSORI - TABELLA DITTE AGGIUDICATARIE per LOTTO

ALLEGATO 4 - GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI PACEMAKERS E RELATIVI CATETERI E ACCESSORI - TABELLA DITTE AGGIUDICATARIE per LOTTO LOTTO 1 PACEMAKERS DDDR E RELATIVI CATATERI, MULTIPROGRAMMABILI, DI RIDOTTE DIMENSIONI CIG 4049928A4D DITTA SORIN GROUP ITALIA SRL - Viale Benigno Crespi 17, 209 Milano- Offerta prot. 513/2012/CC/im del

Dettagli

SonoMeter 31 Misuratori di calore

SonoMeter 31 Misuratori di calore SonoMeter 31 Misuratori di calore Descrizione Certificato ispezione MID n.: LT-1621-MI004-023 Danfoss SonoMeter 31 è un misuratore di calore a ultrasuoni compatto, utilizzato per misurare il consumo di

Dettagli

KIT 1 KIT sterile diagnostico 2

KIT 1 KIT sterile diagnostico 2 ALLEGATO N. 4 LOTTO DESCRIZIONE NR CAMPIONI RICHIESTI KIT 1 KIT sterile diagnostico KIT PER INTERVENTISTICA STRUTTURALE 3 KIT INTEGRATIVO STERILE PER INIEZIONE MANUALE DI CONTRASTO E PER CATETERISMO DESTRO

Dettagli

RITMO IDIOVENTRICOLARE RITMO IDIOVENTRICOLARE ACCELERATO ARITMIE VENTRICOLARI

RITMO IDIOVENTRICOLARE RITMO IDIOVENTRICOLARE ACCELERATO ARITMIE VENTRICOLARI RITMO IDIOVENTRICOLARE RITMO IDIOVENTRICOLARE ACCELERATO ARITMIE VENTRICOLARI 31 Ritmi ventricolari 32 Ritmi ventricolari do 33 Aritmie ventricolari EXTRASISTOLI VENTRICOLARI TACHICARDIA VENTRICOLARE:

Dettagli

T-series. T-series VSF13 (Vitatron CareLink) Manuale di riferimento

T-series. T-series VSF13 (Vitatron CareLink) Manuale di riferimento T-series T70 DR T60 DR T20 SR T70A2 T60A2 T20A2 T-series VSF13 (Vitatron CareLink) Manuale di riferimento Contenuto 1 Introduzione... 7 1.1 Informazioni sul manuale... 7 1.2 Istruzioni relative alla programmazione...

Dettagli

Guida alla Convenzione Apparecchiature elettromedicali per il monitoraggio e servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni Allegato Descrizione

Guida alla Convenzione Apparecchiature elettromedicali per il monitoraggio e servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni Allegato Descrizione Guida alla Convenzione monitoraggio e servizi connessi per le Pubbliche Amministrazioni Allegato Descrizione Prodotti - Lotto 4 - INDICE 1. Prodotti... 3 1.1. Caratteristiche del prodotto in configurazione

Dettagli

LA DIFFERENZA CHE FA LA DIFFERENZA. SagoMedica

LA DIFFERENZA CHE FA LA DIFFERENZA. SagoMedica LA DIFFERENZA CHE FA LA DIFFERENZA Affidabilità ed efficacia La differenza che fa la differenza disponibilità di AED sempre efficienti un elevato grado di successo della defibrillazione Affidabilità ed

Dettagli

ELETTROCATETERI ABLATORI

ELETTROCATETERI ABLATORI C0203 1 C020301 ELETTROCATETERI ABLATORI DISPOSITIVI PER ABLAZIONE DI FOCI ARITMOGENI Elettrocateteri ablatori 4 mm.bidirezionabili Spaziatura 2,5 mm. Diametro 7 Fr. Punta atraumatica. Elettrodi in Platino/Iridio.Materiale

Dettagli

CATETERI VENOSI, ARTERIOSI E ACCESSORI CATETERI VENOSI CENTRALI STANDARD PER ADULTI

CATETERI VENOSI, ARTERIOSI E ACCESSORI CATETERI VENOSI CENTRALI STANDARD PER ADULTI CATETERI VENOSI, ARTERIOSI E ACCESSORI CATETERI VENOSI CENTRALI STANDARD PER ADULTI LOTTO N. 1 - (OHTFA05) SET CATETERE VENOSO CENTRALE IN POLIURETANO MONOLUME RADIOPACO, CON PUNTA ATRAUMATICA, TACCHE

Dettagli

Disturbi di conduzione atrio-ventricolari

Disturbi di conduzione atrio-ventricolari Disturbi di conduzione atrio-ventricolari Blocco atrio-ventricolare di I grado 1. Frequenza: 55/min 2. Ritmo: sinusale 3. Conduzione: blocco atrio ventricolare di I grado, PQ 0.32 sec 4. Ripolarizzazione:

Dettagli