Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti"

Transcript

1 Programma di Informatica svolto nella classe 1C del Liceo Scientifico G.Bruno anno scolastico Obiettivi generali dell informatica; caratteristiche fondamentali di un computer; hardware e software, basi di dati, reti di comunicazione: aspetti generali. Informazione, trasmissione, elaborazione, comunicazione, sistemi e modelli. La forma digitale, sistema binario ed esadecimale, trasformazione da decimale a binario o esadecimale e viceversa; codifica delle informazioni: bit e byte, rappresentazione dei numeri interi e dei dati alfanumerici,codice ASCII, digitalizzazione di un testo e di una immagine. Sistema di elaborazione: Hardware. Scheda madre e bus, memoria centrale, parole ed indirizzi, unità di misura della capacità di memoria, memorie ROM e RAM; CPU: ALU, registri, unità di controllo, rapporti con la RAM; unità di I/O, porte seriali e parallele, porte USB. Sistema di elaborazione : Software. Sistema operativo: compiti e funzioni fondamentali, interprete dei comandi,interfaccia testuale grafico; programmi di utilità; linguaggi di programmazione: macchina, evoluti, interprete, compilatore, imperativi, ad oggetti; avviamento del computer; il file systems, file e cartelle, pathname. I sistemi operativi Windows e Linux: aspetti fondamentali, i principali comandi Linux ( Date, LS,CD,MKDIR,MAN,Q) e Windows (creare file e cartelle, spostare e/o copiare file e cartelle, stampare file, cancellare file e cartelle, etc.). Risoluzione dei problemi in informatica: variabili e costanti,dati e risultati, analisi di un problema,modello, algoritmo, metodi top down e bottom up,risolutore ed esecutore; operatori, assegnazione, valutazione; descrizione di un algoritmo con il flow chart o la pseudocodifica; programmazione strutturata, le strutture sequenza, selezione e ripetizione, il teorema di Bohm- Jacopini, tavole di traccia. Il linguaggio C++: l ambiente mono-develop, statment, dichiarazioni, range degli interi, operatori interi, assegnazioni, istruzioni I/O, commenti, istruzione di selezione IF, istruzioni di ripetizione WHILE e DO-WHILE. Come costruire una relazione relativa ad un lavoro di gruppo in informatica. I lavori di gruppo realizzati sono stati: 1. Determinazione se un numero naturale è primo. 2. Dato un numero naturale maggiore di 1, determinare se è perfetto, abbondante o deficiente. Utilizzo del foglio elettronico: Struttura del foglio di calcolo; Celle, riferimenti relativi e riferimenti assoluti. Costruzione di formule: media, somma. Uso della funzione di riempimento automatico. Costruzione del grafico di dispersione di dati omogenei. Utilizzo del foglio elettronico per lo studio di una distribuzione statistica: indici centrali, di dispersione e rappresentazione grafica La navigazione consapevole in Internet: Il programma per navigare: il browser. L'indirizzo web e l'indirizzo IP. Strutture delle reti : LAN, WAN. Cenni sui protocolli di comunicazione :http. I motori di ricerca: modalità di ricerca con GOOGLE e prove pratiche. Cenni sul linguaggio HTML e struttura del WWW. Cenni sulla storia dello sviluppo della rete internet. Cenni al funzionamento della , indirizzo e regole della comunicazione. La Netiquette nella posta elettronica. Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

2 Programma di Informatica svolto nella classe 1D del Liceo Scientifico G.Bruno anno scolastico Obiettivi generali dell informatica; caratteristiche fondamentali di un computer; hardware e software, basi di dati, reti di comunicazione: aspetti generali. Informazione, trasmissione, elaborazione, comunicazione, sistemi e modelli. La forma digitale, sistema binario ed esadecimale, trasformazione da decimale a binario o esadecimale e viceversa; codifica delle informazioni: bit e byte, rappresentazione dei numeri interi e dei dati alfanumerici,codice ASCII, digitalizzazione di un testo e di una immagine. Sistema di elaborazione: Hardware. Scheda madre e bus, memoria centrale, parole ed indirizzi, unità di misura della capacità di memoria, memorie ROM e RAM; CPU: ALU, registri, unità di controllo, rapporti con la RAM; unità di I/O, porte seriali e parallele, porte USB. Sistema di elaborazione : Software. Sistema operativo: compiti e funzioni fondamentali, interprete dei comandi,interfaccia testuale grafico; programmi di utilità; linguaggi di programmazione: macchina, evoluti, interprete, compilatore, imperativi, ad oggetti; avviamento del computer; il file systems, file e cartelle, pathname. I sistemi operativi Windows e Linux: aspetti fondamentali, i principali comandi Linux ( Date, LS,CD,MKDIR,MAN,Q) e Windows (creare file e cartelle, spostare e/o copiare file e cartelle, stampare file, cancellare file e cartelle, etc.). Risoluzione dei problemi in informatica: variabili e costanti,dati e risultati, analisi di un problema,modello, algoritmo, metodi top down e bottom up,risolutore ed esecutore; operatori, assegnazione, valutazione; descrizione di un algoritmo con il flow chart o la pseudocodifica; programmazione strutturata, le strutture sequenza, selezione e ripetizione, il teorema di Bohm- Jacopini, tavole di traccia. Il linguaggio C++: l ambiente mono-develop, statment, dichiarazioni, range degli interi, operatori interi, assegnazioni, istruzioni I/O, commenti, istruzione di selezione IF, istruzioni di ripetizione WHILE e DO-WHILE. Come costruire una relazione relativa ad un lavoro di gruppo in informatica. I lavori di gruppo realizzati sono stati: 1. Determinazione se due numeri naturali sono affini. 2. Dati due numeri naturali a e b, ed altri n numeri naturali, determinare quanti di questi sono divisibili sia per a che per b, quanti solo per a, quanti solo per b, quanti né per a né per b. Utilizzo del foglio elettronico: Struttura del foglio di calcolo; Celle, riferimenti relativi e riferimenti assoluti. Costruzione di formule: media, somma. Uso della funzione di riempimento automatico. Costruzione del grafico di dispersione di dati omogenei. Utilizzo del foglio elettronico per lo studio di una distribuzione statistica: indici centrali, di dispersione e rappresentazione grafica La navigazione consapevole in Internet: Il programma per navigare: il browser. L'indirizzo web e l'indirizzo IP. Strutture delle reti : LAN, WAN. Cenni sui protocolli di comunicazione :http. I motori di ricerca: modalità di ricerca con GOOGLE e prove pratiche. Cenni sul linguaggio HTML e struttura del WWW. Cenni sulla storia dello sviluppo della rete internet. Cenni al funzionamento della , indirizzo e regole della comunicazione. La Netiquette nella posta elettronica. Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

3 Programma di Informatica svolto nella classe 2C del Liceo Scientifico G.Bruno anno scolastico Il linguaggio C++, ripasso: istruzione di selezione IF-ELSE, istruzioni di ripetizione WHILE e DO- WHILE. Il linguaggio C++: tipi di dato booleano, carattere, reale; approfondimento sui reali in notazione binaria in virgola mobile. Gli array unidimensionali, l istruzione FOR, problemi di ricerca e ordinamento Gli array bidimensionali e le operazioni con le matrici (trasposta, somma, prodotto righe per colonne) Stringhe di caratteri e loro applicazione I lavori di gruppo realizzati sono stati: Dati due numeri naturali a e b, ed altri n numeri naturali, determinare quanti di questi sono divisibili sia per a che per b, quanti solo per a, quanti solo per b, quanti né per a né per b.. Determinazione del valore approssimato della radice cubica di un numero naturale maggiore di uno Determinazione della somma di due numeri naturali in forma binaria. Operazioni con le matrici: somma e prodotto righe per colonne. Realizzazione di un quadrato magico perfetto di ordine dispari Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

4 Programma di Informatica svolto nella classe 2D del Liceo Scientifico G.Bruno anno scolastico Il linguaggio C++, ripasso: istruzione di selezione IF-ELSE, istruzioni di ripetizione WHILE e DO- WHILE. Il linguaggio C++: tipi di dato booleano, carattere, reale; approfondimento sui reali in notazione binaria in virgola mobile. Gli array unidimensionali, l istruzione FOR, problemi di ricerca e ordinamento Gli array bidimensionali e le operazioni con le matrici (trasposta, somma, prodotto righe per colonne) Stringhe di caratteri e loro applicazione I lavori di gruppo realizzati sono stati: Determinazione se un numero naturale è abbondante, deficiente o perfetto. Determinazione del valore approssimato della radice quadrata di un numero naturale maggiore di uno Divisione di un polinomio P(x) per un binomio (x-k) con il metodo di Ruffini. Operazioni con le matrici: somma e prodotto righe per colonne. Realizzazione di un quadrato magico perfetto di ordine dispari Mestre 7/6/2012 Prof. Mauro Martignon Prof. Martina Zuccon Per gli studenti

5 Programma di matematica svolto nell a.s. 2011/2012 nella classe 1C del liceo scientifico G.Bruno RECUPERO Multipli, divisori e numeri primi; frazioni e operazioni con esse; proprietà delle potenze; il sistema posizionale in base 10 e 2; proprietà particolari di 0 e 1; numeri relativi e operazioni con essi; cenno alla radice quadrata. ALGEBRA 1. Insiemi e loro rappresentazioni (elencazione, proprietà caratteristica, diagrammi di Venn), insiemi finiti ed infiniti, sottoinsieme di un insieme, insieme complementare, insieme vuoto, insieme delle parti, operazioni di unione e intersezione. 2. Numeri naturali: aspetti ordinali e cardinali, operazioni possibili in N,multipli, sottomultipli e divisori, operazione modulo. 3. Numeri interi relativi: valore assoluto, operazioni possibili in Z. 4. Numeri razionali assoluti: rappresentazione con le frazioni, con un numero decimale, con un numero percentuale e trasformazioni da una forma all altra; frazioni equivalenti, rappresentazione sulla retta, operazioni e confronto tra frazioni. 5. Potenze: potenza di un numero razionale ad esponente naturale ed intero, notazione scientifica ed ordine di grandezza. 6. Numeri reali: ordinamento degli insiemi numerici, numeri non razionali e i segmenti incommensurabili, 2 non è un numero razionale, numeri irrazionali generati da radici, approssimazione di un irrazionale, R come unione dei razionali e degli irrazionali, ordinamento di R sulla retta, approssimazioni ed errori, cenni alla propagazione degli errori. 7. Operazioni e loro proprietà: operazione in un insieme, proprietà commutativa, associativa, elemento neutro, inverso, annullatore, proprietà distributiva e applicazioni nella semplificazione di espressioni, analisi di una espressione. 8. Relazioni : definizioni, relazioni e grafi, prodotto cartesiano, relazioni tra insiemi, relazioni in un insieme e possibili proprietà, relazioni d ordine, ordinamenti totali e parziali, relazioni di equivalenza, classi di equivalenza, insieme quoziente, costruzione di N,Z,Q. 9. Funzioni: definizione di funzione, dominio e condominio, insieme di definizione ed immagine, funzioni iniettive e suriettive, rappresentazione grafica di una funzione, variabili dipendenti ed indipendenti, proporzionalità dirette ed inverse e loro grafici. 10.Monomi: definizioni,relazione di similitudine nell insieme dei monomi, operazioni con i monomi, M.C.D. ed m.c.m. di monomi. 11.Polinomi: definizioni, addizione e moltiplicazione di polinomi, i principali prodotti notevoli, divisione di un polinomio per un monomio e di un polinomio per un polinomio,. 12. Equazioni: definizioni, equazioni proprie, impossibili ed identità, equazioni equivalenti, principio di equivalenza e applicazioni, grado di una equazione razionale intera ad una incognita, equazioni senza grado, di grado 0, di grado 1, equazioni contenenti frazioni con denominatori numerici, problemi di 1 grado. 13. Disequazioni: : definizioni, disequazioni proprie, impossibili e disuguaglianze sempre vere, disequazioni equivalenti, principio di equivalenza e applicazioni, grado di una disequazione razionale intera ad una incognita, equazioni senza grado, di grado 0, di grado 1. Sistemi di disequazioni di primo grado.

6 LOGICA 1. Proposizioni: sintassi e semantica, proposizioni e verità, congiunzione, disgiunzione, negazione, tautologie e contraddizioni, proposizioni equivalenti, implicazioni, condizioni necessarie e sufficienti, tavole della verità, contronominale ed inversa, la doppia implicazione. 2. Predicati: scritture ben formate, formule aperte, equazioni e disequazioni come formule aperte, quantificatore universale ed esistenziale, controesempio. 3. Dedurre: assiomi e teoremi, la deduzione, frasi ipotetiche, dimostrazione diretta e per assurdo, dal generale al particolare, sillogismo, dimostrazione con controesempio, cenni alla generazione di un linguaggio. GEOMETRIA 1. Nozioni fondamentali: la geometria deduttiva o razionale 2. Assiomi di incidenza, definizione implicita di punto, retta e piano, assiomi di ordinamento della retta e della partizione del piano ; semirette e segmenti, semipiani e angoli, assioma della parallela, direzioni, poligoni. 3. Assioma di congruenza, confronto tra angoli e tra i segmenti, angoli supplementari ed angoli opposti al vertice, i tre criteri di congruenza per i triangoli, bisettrice di un angolo, punto medio di un segmento, teorema dell angolo esterno, triangoli isosceli e relativi teoremi. 4. Rette parallele e perpendicolari : i criteri di parallelismo e relativi corollari, teorema sulla esistenza e unicità della perpendicolare ad una retta passante per un punto, mediane, bisettrici e altezze di un triangolo, somma degli angoli interni di un triangolo e di un poligono qualsiasi. 5. Quadrilateri: trapezio e proprietà, parallelogrammi, rettangoli, rombi e quadrati e relative proprietà 6. Assioma della distanza e lunghezza di un segmento, assioma dell ampiezza e ampiezza di un angolo, disuguaglianze tra gli elementi di un triangolo, criterio di congruenza dei triangoli rettangoli, perpendicolari e oblique, distanza tra due figure, tra punto e retta e tra rette parallele, asse di un segmento come luogo geometrico. 7. Circonferenza e cerchio: definizioni, proprietà fondamentali, corde e diametro, diametro come asse delle corde perpendicolari, archi, corde e angoli al centro; teorema delle corde; angoli al centro e alla circonferenza e relativo teorema, mutua posizione retta-circonferenza e tra circonferenze; tangenti ad una circonferenza da un punto esterno; mutua posizione di due circonferenze nel piano. STATISTICA 1. Indici centrali di una distribuzione statistica: media, moda e mediana 2. Frequenza assoluta e relativa; raggruppamento in classi 3. Indici di dispersione di una distribuzione statistica: scarto medio e scarto quadratico medio 4. Rappresentazione grafica dei dati: istogrammi, diagrammi ad aste, diagrammi circolari, diagrammi cartesiani. Mestre 7/6/2012 l insegnante: Prof.M.Martignon per gli studenti:

7

8 Programma di matematica svolto nell a.s. 2011/2012 nella classe 1D del liceo scientifico G.Bruno RECUPERO Multipli, divisori e numeri primi; frazioni e operazioni con esse; proprietà delle potenze; il sistema posizionale in base 10 e 2; proprietà particolari di 0 e 1; numeri relativi e operazioni con essi; cenno alla radice quadrata. ALGEBRA 1. Insiemi e loro rappresentazioni (elencazione, proprietà caratteristica, diagrammi di Venn), insiemi finiti ed infiniti, sottoinsieme di un insieme, insieme complementare, insieme vuoto, insieme delle parti, operazioni di unione e intersezione. 2. Numeri naturali: aspetti ordinali e cardinali, operazioni possibili in N,multipli, sottomultipli e divisori, operazione modulo. 3. Numeri interi relativi: valore assoluto, operazioni possibili in Z. 4. Numeri razionali assoluti: rappresentazione con le frazioni, con un numero decimale, con un numero percentuale e trasformazioni da una forma all altra; frazioni equivalenti, rappresentazione sulla retta, operazioni e confronto tra frazioni. 5. Potenze: potenza di un numero razionale ad esponente naturale ed intero, notazione scientifica ed ordine di grandezza. 6. Numeri reali: ordinamento degli insiemi numerici, numeri non razionali e i segmenti incommensurabili, 2 non è un numero razionale, numeri irrazionali generati da radici, approssimazione di un irrazionale, R come unione dei razionali e degli irrazionali, ordinamento di R sulla retta, approssimazioni ed errori, cenni alla propagazione degli errori. 7. Operazioni e loro proprietà: operazione in un insieme, proprietà commutativa, associativa, elemento neutro, inverso, annullatore, proprietà distributiva e applicazioni nella semplificazione di espressioni, analisi di una espressione. 8. Relazioni : definizioni, relazioni e grafi, prodotto cartesiano, relazioni tra insiemi, relazioni in un insieme e possibili proprietà, relazioni d ordine, ordinamenti totali e parziali, relazioni di equivalenza, classi di equivalenza, insieme quoziente, costruzione di N,Z,Q. 9. Funzioni: definizione di funzione, dominio e condominio, insieme di definizione ed immagine, funzioni iniettive e suriettive, rappresentazione grafica di una funzione, variabili dipendenti ed indipendenti, proporzionalità dirette ed inverse e loro grafici. 10.Monomi: definizioni,relazione di similitudine nell insieme dei monomi, operazioni con i monomi, M.C.D. ed m.c.m. di monomi. 11.Polinomi: definizioni, addizione e moltiplicazione di polinomi, i principali prodotti notevoli, divisione di un polinomio per un monomio e di un polinomio per un polinomio,. 12. Equazioni: definizioni, equazioni proprie, impossibili ed identità, equazioni equivalenti, principio di equivalenza e applicazioni, grado di una equazione razionale intera ad una incognita, equazioni senza grado, di grado 0, di grado 1, equazioni contenenti frazioni con denominatori numerici, problemi di 1 grado. 13. Disequazioni: : definizioni, disequazioni proprie, impossibili e disuguaglianze sempre vere, disequazioni equivalenti, principio di equivalenza e applicazioni, grado di una disequazione razionale intera ad una incognita, equazioni senza grado, di grado 0, di grado 1. Sistemi di disequazioni di primo grado.

9 LOGICA 1. Proposizioni: sintassi e semantica, proposizioni e verità, congiunzione, disgiunzione, negazione, tautologie e contraddizioni, proposizioni equivalenti, implicazioni, condizioni necessarie e sufficienti, tavole della verità, contronominale ed inversa, la doppia implicazione. 2. Predicati: scritture ben formate, formule aperte, equazioni e disequazioni come formule aperte, quantificatore universale ed esistenziale, controesempio. 3. Dedurre: assiomi e teoremi, la deduzione, frasi ipotetiche, dimostrazione diretta e per assurdo, dal generale al particolare, sillogismo, dimostrazione con controesempio, cenni alla generazione di un linguaggio. GEOMETRIA 1. Nozioni fondamentali: la geometria deduttiva o razionale 2. Assiomi di incidenza, definizione implicita di punto, retta e piano, assiomi di ordinamento della retta e della partizione del piano ; semirette e segmenti, semipiani e angoli, assioma della parallela, direzioni, poligoni. 3. Assioma di congruenza, confronto tra angoli e tra i segmenti, angoli supplementari ed angoli opposti al vertice, i tre criteri di congruenza per i triangoli, bisettrice di un angolo, punto medio di un segmento, teorema dell angolo esterno, triangoli isosceli e relativi teoremi. 4. Rette parallele e perpendicolari : i criteri di parallelismo e relativi corollari, teorema sulla esistenza e unicità della perpendicolare ad una retta passante per un punto, mediane, bisettrici e altezze di un triangolo, somma degli angoli interni di un triangolo e di un poligono qualsiasi. 5. Quadrilateri: trapezio e proprietà, parallelogrammi, rettangoli, rombi e quadrati e relative proprietà 6. Assioma della distanza e lunghezza di un segmento, assioma dell ampiezza e ampiezza di un angolo, disuguaglianze tra gli elementi di un triangolo, criterio di congruenza dei triangoli rettangoli, perpendicolari e oblique, distanza tra due figure, tra punto e retta e tra rette parallele, asse di un segmento come luogo geometrico. 7. Circonferenza e cerchio: definizioni, proprietà fondamentali, corde e diametro, diametro come asse delle corde perpendicolari, archi, corde e angoli al centro; teorema delle corde; angoli al centro e alla circonferenza e relativo teorema, mutua posizione retta-circonferenza e tra circonferenze; tangenti ad una circonferenza da un punto esterno; mutua posizione di due circonferenze nel piano. STATISTICA 1. Indici centrali di una distribuzione statistica: media, moda e mediana 2. Frequenza assoluta e relativa; raggruppamento in classi 3. Indici di dispersione di una distribuzione statistica: scarto medio e scarto quadratico medio 4. Rappresentazione grafica dei dati: istogrammi, diagrammi ad aste, diagrammi circolari, diagrammi cartesiani. Mestre 7/6/2012 l insegnante: Prof.M.Martignon per gli studenti:

10

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 LIBRO DI TESTO:L. Sasso Nuova Matematica a colori Algebra e Geometria 1 edizione Azzurra ed. Petrini TEMA A I numeri e linguaggio della Matemati Unità 1

Dettagli

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Fisica Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B DOCENTE Elda Chirico Le Grandezze. Introduzione alla fisica. Metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

LICEO STATALE G. MAZZINI

LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO STATALE G. MAZZINI LICEO LINGUISTICO LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO DELLE SCIENZE UMANE OPZIONE ECONOMICO-SOCIALE Viale Aldo Ferrari, 37 Tel. 0187743000 19122 La Spezia Fax 0187743208 www.liceomazzini.org

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2014-15 SCUOLA: Liceo Linguistico Teatro alla Scala DOCENTE: BASSO RICCI MARIA MATERIA: MATEMATICA- INFORMATICA Classe 2 Sezione A CONTENUTI Sistemi lineari numerici

Dettagli

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane)

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane) 1/7 PRIMO ANNO Testo consigliato: BERGAMINI TRIFONE BAROZZI, Matematica.azzurro, vol. 1, Zanichelli Obiettivi minimi. Acquisire il linguaggio specifico della disciplina; sviluppare espressioni algebriche

Dettagli

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica Programma svolto di MATEMATICA Anno scolastico 2013/14 ELEMENTI DI RACCORDO CON LA SCUOLA MEDIA GLI INSIEMI CALCOLO LETTERALE GEOMETRIA - Ordinamento, proprietà,

Dettagli

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI Docente Materia Classe Mugno Eugenio Matematica 1F Programmazione Preventiva Anno Scolastico 2012/2013 Data 25/11/2012 Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI conoscere il concetto di numero intero; conoscere

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica Modulo n. 1: Insiemi Collocazione temporale: settembre-dicembre Strategie didattiche: L insegnamento dei

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime Metodi e strumenti Nelle lezioni in aula si farà uso: [] della lezione dialogata (utilizzata di norma, e che prevede lo sviluppo anche

Dettagli

MODULO DI MATEMATICA. di accesso al triennio. Potenze. Proporzioni. Figure piane. Calcolo di aree

MODULO DI MATEMATICA. di accesso al triennio. Potenze. Proporzioni. Figure piane. Calcolo di aree MODULO DI MATEMATICA di accesso al triennio Abilità interessate Utilizzare terminologia specifica. Essere consapevoli della necessità di un linguaggio condiviso. Utilizzare il disegno geometrico, per assimilare

Dettagli

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014 Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L I numeri naturali e i numeri interi Che cosa sono i numeri naturali. L insieme dei numeri naturali N. Le quattro

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 - Finalità della matematica - Promuovere le facoltà intuitive e logiche - Educare a procedimenti sperimentali oltre che di astrazione e di formazione dei

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza LICEO SCIENTIFICO STATALE A. GRAMSCI - IVREA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE 1^F - S.A. PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA Prof. Angelo Bozza FINALITA SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA E DIDATTICI Le finalità

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

Seconda media A Istituto Elvetico Lugano 2014 2015 prof. Mazzetti Roberto

Seconda media A Istituto Elvetico Lugano 2014 2015 prof. Mazzetti Roberto Seconda media A Istituto Elvetico Lugano 2014 2015 prof. Mazzetti Roberto Carissimi, eccovi gli argomenti trattati in quest anno scolastico. Ti servono quale ripasso!!!se qualcosa non fosse chiaro batti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.I.S. CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel:035 250547 035 253492 Fax:035 4328401 http://www.istitutocaniana.it email: canianaipssc@istitutocaniana.it

Dettagli

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Docente: DI LISCIA F. Materia: MATEMATICA CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Insiemi numerici: numeri naturali, proprietà delle operazioni aritmetiche; Potenze e loro proprietà; Criteri di divisibilità;

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA PROFESSIONALE DOCENTI : CARAFFI ALESSANDRA, CORREGGI MARIA GRAZIA, FAZIO ANGELA,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1 SEDE LEGALE: Via Roma, 125-04019 - Terracina (LT) - Tel. +39 0773 70 28 77 - +39 0773 87 08 98 - +39 331 18 22 487 SUCCURSALE: Via Roma, 116 - Tel. +39 0773 70 01 75 - +39 331 17 45 691 SUCCURSALE: Via

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE

ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE ISTITUTO COMPRENSIVO VALLE DI SCALVE Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria 1 e 2 grado 24020 VILMINORE DI SCALVE (BG) 0346-51066 - 0346-50056 - ic.vallescalve@tiscali.it MATERIA: MATEMATICA

Dettagli

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE Settembre Ottobre Somministrazione di test di ingresso. Novembre dicembre Insiemi numerici Operazioni negli insiemi N, Q Operazioni negli insiemi Z, Q. Potenze con

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale PRIMO BIENNIO 1. Profilo generale L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione dei concetti e dei metodi elementari della disciplina

Dettagli

Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1. Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio

Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1. Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio Prof. G. Gozzi classe 1 linguistico sez. F - matematica ordinamento 1 Liceo Classico, Scientifico e Linguistico A.Aprosio PROGRAMMAZIONE INIZIALE DI MATEMATICA Classe 1 sez. F - anno scolastico 2013-2014

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6

Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM...2 Classe: 1 a B AFM...3 Classe: 2 a A AFM...4 Classe: 3 a A AFM...5 Classe: 4 a A IGEA...6 Classe: 1 a A AFM GLI INSIEMI NUMERICI E LE OPERAZIONI Ripasso del calcolo numerico: espressioni

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

LINEE GENERALI E COMPETENZE

LINEE GENERALI E COMPETENZE MATEMATICA LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del percorso del liceo scientifico lo studente conoscerà i concetti e i metodi elementari della matematica, sia interni alla disciplina in sé considerata,

Dettagli

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014 CURRICOLO DI MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 1. Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente, in senso progressivo e regressivo e per salti di due, tre, 2. Leggere e scrivere i numeri naturali

Dettagli

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO CLASSE 1^ CONOSCENZE Insiemi numerici N, Z, Q, R; rappresentazioni, operazioni, ordinamento Espressioni algebriche; principali operazioni Equazioni

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA 1.NUMERI CLASSE PRIMA Comprende il significato Comprendere il significato Insiemi numerici NQZ Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico rappresentandole

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14 Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA Professoressa LILIANA PIZZI Disciplina MATEMATICA Classe PRIMA sezione B Data: 12 Ottobre 2013 A. LIVELLI DI PARTENZA TEST E/O GRIGLIE DI OSSERVAZIONE

Dettagli

VALLAURI L ASSE MATEMATICO

VALLAURI L ASSE MATEMATICO Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri Via B. Peruzzi, 13 41012 CARPI (MO) VALLAURI www.vallauricarpi.it Tel. 059 691573 Fax 059 642074 vallauri@vallauricarpi.it

Dettagli

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3

modulo A1.1 modulo A1.2 livello A1 modulo A2.1 modulo A2.2 matematica livello A2 livello A3 livello A1 modulo A1.1 modulo A1.2 matematica livello A2 modulo A2.1 modulo A2.2 livello A insiemi e appartenenza interpretazione grafica nel piano traslazioni proprietà commutatività associatività elemento

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE POLO COMMERCIALE ARTISTICO GRAFICO MUSICALE a.s.2011/2012 A CURA DEL RESPONSABILE DI AMBITO CAGNESCHI FEDERICA / IMPERATORE DOLORES L AMBITO DISCIPLINARE DI MATEMATICA STABILISCE CHE: 1. I docenti prevedono un congruo numero di ore per il recupero

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre

DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI. Testo in adozione Settembre Ottobre Pagina 1 di 5 DISCIPLINA: MATEMATICA INDIRIZZO: FINANZA E MARKETING CLASSE: 1 FM DOCENTE : MARINA MARTINELLI Elenco moduli Argomenti Strumenti / Testi 1 I numeri Naturali, Interi e Razionali Addizione,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA Traguardo per lo sviluppo delle competenze Sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, attraverso esperienze significative, che gli hanno fatto intuire

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 COMPETENZE ABILITA /CAPACITA CONOSCENZE ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA/SECONDA PROFESSIONALE CORSO SERALE DOCENTE: LUBRANO LOBIANCO ANIELLO Legenda: In

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti. Equazioni e Disequazioni

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti. Equazioni e Disequazioni Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma di MATEMATICA A.S. 2014/2015 Classe 3 A C Prof. Matteo Bonetti Equazioni e Disequazioni Ripasso generale relativo alla risoluzione di equazioni, disequazioni,

Dettagli

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia L'educazione matematica ha il compito di avviare l'alunno verso una maggiore consapevolezza e padronanza del pensiero

Dettagli

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr.

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr. Classe I Sc.Primaria Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (Cl. I Sc.Primaria Cl. III Sc.Second. 1 gr.) NUMERO - Confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A.

Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A. Liceo Scientifico G. Galilei Anno Scolastico 2014/2015 Classe I D PROGRAMMA DI MATEMATICA. Prof. Boscagli Ivano. Libri di testo: M. Bergamini, A. Trifone, G. Barozzi Algebra.blu con Statistica, Vol.1,

Dettagli

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE

Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE Liceo Marie Curie (Meda) Scientifico Classico Linguistico PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE a.s. 2015/16 CLASSE 1DS Indirizzo di studio Liceo scientifico Docente Paola Carcano Disciplina Monte

Dettagli

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Docente: Frank Ilde Materia: Matematica Classe: 1^ASA 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi generali che sono stati

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE CURRICOLO MATEMATICA 1) Operare con i numeri nel calcolo aritmetico e algebrico, scritto e mentale, anche con riferimento a contesti reali. Per riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA

CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze Sviluppare un atteggiamento positivo nei confronti della matematica. Obiettivi di apprendimento NUMERI Acquisire

Dettagli

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE IL NUMERO PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare Utilizzare i numeri naturali fino a 100 per contare e per eseguire operazioni aritmetiche di addizione e sottrazione, sia nel calcolo mentale che scritto. Raggruppare

Dettagli

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO

CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 PROGRAMMA SVOLTO CLASSE terza SEZIONE E A.S. 2014-15 L insieme dei numeri razionali. Equazioni e disequazioni di primo grado Sistemi di equazioni e disequazioni di primo grado.. IL PIANO CARTESIANO Il piano cartesiano.

Dettagli

Insegnante: BASAGLIA MARINA

Insegnante: BASAGLIA MARINA PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 1 B LICEO SCIENTIFICO Insegnante: BASAGLIA MARINA Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto

Dettagli

Costruire il curricolo di MATEMATIC

Costruire il curricolo di MATEMATIC Competenze SCUOLA INFANZIA Prerequisiti 1 Risolvere problemi noti e non noti di natura aritmetica e geometrica Comprendere il ruolo della matematica nel mondo Riconoscere l esistenza di problemi e porsi

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA MATEMATICA - TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Raggruppa e ordina secondo criteri diversi. Confronta e valuta quantità. Utilizza semplici simboli per registrare. Compie

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE I.T.C. GEOMETRI L. EINAUDI - MURAVERA - CLASSE 4A AFM MATEMATICA DOCENTI Marina Pilia Enrico Sedda PROGRAMMA A.S. 2014/2015 PROGRAMMA DI MATEMATICA CLASSE 4A AFM ANNO SCOLASTICO

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S.

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S. LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo Cod. Mecc. BGPS17000D.F. 80032770168 Via Locatelli, 16-24022 LZANO LOMBARDO (BG) tel. 035-511377 - fax 035-516569

Dettagli

MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI

MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI MODULO 1 - GLI STRUMENTI DI BASE CONTENUTI UNITÀ 1 - GLI INSIEMI - Nota storica (Galilei - Cantor - Russell - Zermelo) - Gli insiemi matematici e la loro rappresntazione - Concetto di insieme - Gli elementi

Dettagli

UBI MATH. Matematica per il tuo futuro ARITMETICA 1

UBI MATH. Matematica per il tuo futuro ARITMETICA 1 Ubaldo Pernigo Marco Tarocco UBI MATH Matematica per il tuo futuro ARITMETICA Sommario contenuti digitali integrativi unità Gli insiemi Gli insiemi e la loro rappresentazione 2 Prime competenze 4 2 I sottoinsiemi

Dettagli

CLASSE PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI E ATTIVITA'

CLASSE PRIMA COMPETENZE SPECIFICHE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI E ATTIVITA' ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI MATEMATICA FINALITA Avviare alla consapevolezza e alla padronanza del calcolo, stimolare le capacità intuitive e condurre gradualmente alla

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA

CURRICOLO MATEMATICA 1 CURRICOLO MATEMATICA Competenza 1 al termine della scuola dell Infanzia 2 NUMERI Raggruppare, ordinare, contare, misurare oggetti, grandezze ed eventi direttamente esperibili. Utilizzare calendari settimanali

Dettagli

Programma di MATEMATICA

Programma di MATEMATICA MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE Via Silvestri, 301 00164 ROMA - Via Silvestri, 301 Tel. 06/121127660 Fax

Dettagli

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA : MATEMATICA PRIMO BIENNIO L asse matematico ha l obiettivo di far acquisire allo studente saperi e competenze

Dettagli

istituto superiore g. terragni olgiate comasco

istituto superiore g. terragni olgiate comasco Disciplina 1 MATEMATICA Classe I A Indirizzo Liceo Scientifico Anno scolastico 2015-2016 Docente Cecilia Moschioni TESTI IN ADOZIONE Bergamini, Trifone, Barozzi, Matematica multimediale.blu vol.1, Zanichelli

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014

PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014 PIANO DI LAVORO a.s. 2013-2014 1. obiettivi didattici 2. contenuti 3. metodi e strumenti 4. criteri di valutazione MATERIA: MATEMATICA APPLICATA CORSO: INTERO CORSO CLASSE PRIMA 1.OBIETTIVI DIDATTICI Gli

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D. CASSINI

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. D. CASSINI PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSI PRIME NUCLEI TEMATICI E METODOLOGIA. Nucleo 1 Nucleo 2 Nucleo 3 Nucleo 4 Nucleo 5 Ambiente di lavoro (in generale) e linguaggio della matematica Ambiente e linguaggio

Dettagli

2. Matematica. V. Matematica e scienze sperimentali 143

2. Matematica. V. Matematica e scienze sperimentali 143 V. Matematica e scienze sperimentali 143 2. Matematica 2.1. Obiettivi generali della materia e incidenze su quelli dell area di studio «matematica e scienze sperimentali» L insegnamento della matematica

Dettagli

I.T.G. <> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE

I.T.G. <<G.C.Gloriosi>> Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO RELAZIONE I.T.G. Battipaglia (SA) PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CORSO SERALE SIRIO Prof. Lucia D Aniello, CLASSI 3 A, 4 A, 5 A GEOMETRI- SIRIO RELAZIONE Premesse La programmazione è stata redatta

Dettagli

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte Competenza chiave europea: MATEMATICA Scuola Primaria DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TAB. A TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della Scuola Primaria

Dettagli

LICEO STATALE G. COMI LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE MATEMATICA MATEMATICA

LICEO STATALE G. COMI LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE MATEMATICA MATEMATICA LICEO STATALE G. COMI LICEO DELLE SCIENZE APPLICATE MATEMATICA MATEMATICA LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del percorso del liceo scientifico lo studente conoscerà i concetti e i metodi elementari

Dettagli

AREA LOGICO-MATEMATICA

AREA LOGICO-MATEMATICA SCUOLA DELL INFANZIA AREA LOGICO-MATEMATICA TRAGUARDI SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI NUCLEO: NUMERO E SPAZIO PREREQUISITI -Raggruppare e ordinare secondo criteri diversi, confrontare e valutare

Dettagli

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof.

FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO. PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. FONDAZIONE MALAVASI LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PIANO DI LAVORO E PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINA: MATEMATICA DOCENTE: Prof. ssa Laura Piazzi CLASSE I A.S.2014 /2015 2 OBIETTIVI E COMPETENZE 2.1 OBIETTIVI

Dettagli

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio

Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio IPIA C. CORRENTI Programmazione del dipartimento di MATEMATICA per il quinquennio FINALITA DELL INSEGNAMENTO DELLA MATEMATICA Promuovere le facoltà intuitive e logiche Educare ai processi di astrazione

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA -

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA - CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA PER LA SCUOLA DELL'INFANZIA - TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA DELL INFANZIA. 1. Il bambino raggruppa e ordina secondo criteri diversi,

Dettagli

CURRICOLO DI MATEMATICA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO)

CURRICOLO DI MATEMATICA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO) CURRICOLO DI MATEMATICA Scuola Primaria CLASSE 1^ (MONOENNIO) COMPETENZE CONOSCENZE ABILITÀ COMPETENZA 1 RICONOSCERE, RAPPRESENTARE E RISOLVERE PROBLEMI - Decodificare immagini - Leggere un testo - Esprimersi

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016

SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO MATEMATICA DELIBERATO ANNO SCOL. 2015/2016 SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA MATEMATICA AREA DISCIPLINARE: MATEMATICO- SCIENTIFICO-TECNOLOGICA COMPETENZA DI Mettere in relazione il

Dettagli

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI. MATERIA: Matematica CLASSE I E

PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI. MATERIA: Matematica CLASSE I E PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE DOCENTE ANNO SCOLASTICO 2013-14 PROF. ROBERTA BIAGI MATERIA: Matematica CLASSE I E DATA DI PRESENTAZIONE: 28 novembre 2013 Finalità della disciplina La finalità della disciplina

Dettagli

SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI

SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI BELLUSCO MEZZAGO a.s. 2009/ 10 SCUOLE PRIMARIE DI BELLUSCO MEZZAGO PROGRAMMAZIONE DI MATEMATICA CLASSE QUINTA CONOSCENZE ABILITÀ CONTENUTI NUMERI 1 Rappresentare i numeri in base

Dettagli

TEST PSICOMETRICO. Corso preparatorio all esame in italiano del 2014

TEST PSICOMETRICO. Corso preparatorio all esame in italiano del 2014 TEST PSICOMETRICO Corso preparatorio all esame in italiano del 2014 Febbraio Marzo 2014 Docente: Giacomo Sassun E-mail: gsassun@yahoo.it info@israeluni.it Realizzato grazie al contributo dell UNIONE DELLE

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G Insegnante: Gianluigi Bertin Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto quotidiano Cogliere analogie strutturali

Dettagli

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA)

COSTRUZIONI E DISEGNO RELATIVO E NOZIONI DI GEOMETRIA DESCRITTIVA (SEZIONE DI AGRIMENSURA) Istruzioni e programmi d insegnamento per gli istituti tecnici approvati con regio decreto 2 ottobre 1891 n. 622 (Raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del Regno d Italia, Roma, Stamperia Reale,

Dettagli

PROGRAMMA di MATEMATICA

PROGRAMMA di MATEMATICA Liceo Scientifico F. Lussana - Bergamo PROGRAMMA di MATEMATICA Classe 3^ I a.s. 2014/15 - Docente: Marcella Cotroneo Libro di testo : Leonardo Sasso "Nuova Matematica a colori 3" - Petrini Ore settimanali

Dettagli

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione culturale

Dettagli

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 6 IC PADOVA COMPETENZE SPECIFICHE Numeri conoscere e padroneggiare i contenuti

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MATEMATICA

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MATEMATICA A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

Competenze. -Saper semplificare le frazioni algebriche -Saper eseguire le operazioni con le frazioni algebriche

Competenze. -Saper semplificare le frazioni algebriche -Saper eseguire le operazioni con le frazioni algebriche Disciplina MATEMATICA Secondo biennio e anno conclusivo Liceo Economico sociale Classe terza Finalità Conoscenze Obiettivi minimi Finalità della matematica nel corso del secondo biennio è di proseguire

Dettagli

4. Programmi di matematica per le scuole tecniche e gli istituti tecnici (1860) 1

4. Programmi di matematica per le scuole tecniche e gli istituti tecnici (1860) 1 4. Programmi di matematica per le scuole tecniche e gli istituti tecnici (1860) 1 SCUOLE TECNICHE MATEMATICHE ELEMENTARI Primo Anno Aritmetica Sistema volgare di numerazione orale e scritta Le quattro

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 MATERIA: MATEMATICA APPLICATA CORSO: INTERO CORSO 1. obiettivi didattici 2. contenuti 3. metodi e strumenti 4. criteri di valutazione CLASSE PRIMA 1.OBIETTIVI DIDATTICI Gli

Dettagli

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

MATEMATICA I NUMERI - SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA I NUMERI - SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA I NUMERI - SCUOLA PRIMARIA L alunno sviluppa un atteggiamento positivo rispetto alla matematica, anche grazie a molte esperienze in contesti significativi che gli hanno fatto intuire come gli

Dettagli

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria

CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria CURRICOLO di MATEMATICA Scuola Primaria MATEMATICA CLASSE I Indicatori Competenze Contenuti e processi NUMERI Contare oggetti o eventi con la voce in senso progressivo e regressivo Riconoscere e utilizzare

Dettagli

Programmazione didattica classe 1A Schilpario, Anno Scolastico: 2014/2015

Programmazione didattica classe 1A Schilpario, Anno Scolastico: 2014/2015 METODOLOGIA DIDATTICA E STRUMENTI Le lezioni teoriche vengono sviluppate a partire da momenti pratici e di osservazione di fenomeni. I principi teorici verranno quindi o presentati dall insegnate o ricavati

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA PRIMO BIENNIO CLASSE PRIMA DELLA SCUOLA PRIMARIA COMPETENZA 1 UTILIZZARE CON SICUREZZA LE TECNICHE E LE PROCEDURE DI CALCOLO ARITMETICO SCRITTO E MENTALE CON RIFERIMENTO A CONTESTI REALI Stabilire

Dettagli

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura) È l'ambito relativo all'esplorazione, scoperta e prima sistematizzazione delle conoscenze

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, FISICA e INFORMATICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA, FISICA e INFORMATICA LICEO STATALE ENRICO MEDI CON INDIRIZZI: SCIENTIFICO SCIENTIFICO SCIENZE APPLICATE - LINGUISTICO SCIENZE UMANE ECONOMICO SOCIALE - CLASSICO Sede: VIA MAGENTA, 7/A - 37069 VILLAFRANCA di VERONA - Tel. 045.7902067

Dettagli

MATEMATICHE. Corso I. Aritmetica ordinaria ed aritmetica generale

MATEMATICHE. Corso I. Aritmetica ordinaria ed aritmetica generale Programmi d insegnamento per gli istituti tecnici emanati con circolare n. 151 del 26/10/1877 (MNSTERO D AGRCOLTURA, NDUSTRA E COMMERCO, L ordinamento e i programmi di studio negli stituti Tecnici, 1876-1877,

Dettagli

SCUOLE DELL INFANZIA

SCUOLE DELL INFANZIA CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura) È l'ambito relativo all'esplorazione, scoperta e prima sistematizzazione

Dettagli

Programma precorso di matematica

Programma precorso di matematica Programma precorso di matematica a.a. 015/16 Quello che segue è il programma dettagliato del precorso. Si fa riferimento al testo [MPB] E. Acerbi, G. Buttazzo: Matematica Preuniversitaria di Base, Pitagora

Dettagli