Mobile Content & Internet: niente è più come prima! Rapporto 2009 Osservatorio Mobile Content & Internet

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Mobile Content & Internet: niente è più come prima! Rapporto 2009 Osservatorio Mobile Content & Internet"

Transcript

1 Mobile Content & Internet: niente è più come prima! Rapporto 2009 Osservatorio Mobile Content & Internet Giugno 2009 In collaborazione con

2 Mobile Content & Internet: niente è più come prima! Rapporto 2009 Osservatorio Mobile Content & Internet In collaborazione con Partner Sponsor Giugno 2009

3 Indice pagina Introduzione di Umberto Bertelè e Andrea Rangone 7 Executive Summary di Filippo Renga 9 1. Mobile Content & Internet: un inquadramento complessivo 13 Il mercato dei servizi dati innovativi in Italia 13 Il mercato dei contenuti a pagamento e della pubblicità 14 Il mercato dei Mobile Content a pagamento e del Mobile Internet Il mercato dei Mobile Content a pagamento 17 La dinamica del mercato 17 La distribuzione del mercato tra On portal e Off portal 17 Il peso delle diverse tipologie di servizio 18 Il peso delle diverse piattaforme tecnologiche 23 Il ruolo dei diversi sistemi di pagamento Il mercato del Mobile Internet 25 La dinamica del mercato 25 La distribuzione del mercato tra On portal e Off portal 26 La distribuzione del mercato tra tariffe Flat e tariffe A consumo 26 L offerta di contenuti via Mobile Internet Mobile Content & Internet: il punto di vista dei consumatori 29 I Mobile Content a pagamento 29 Il Mobile Internet I principali player della filiera: ruoli e strategie 35 Le Telco 35 I Mobile content & service provider (Mcsp) 36 Le Media company 37 Altri Content provider 38 Le Web company e gli Editori web 39 I Produttori di terminali 40 I Technology provider I trend in atto e gli scenari futuri 63 I mercati tradizionali dei Mobile Content a pagamento 63 Il Mobile Internet 65 Appendice A. 67 Il nuovo Piano nazionale di numerazione: gli impatti strategici ed operativi a cura di Gilberto Nava Appendice B. 73 Prospettive di design per i servizi Mobile secondo l approccio User Centred a cura di Margherita Pillan e Francesca Rizzo Appendice C. 85 An international overview of some fast growing countries prepared by MobileK2 1

4 Appendice D. 87 Il consumo di mobile media in Italia: Social Network e Mobile Internet a cura di comscore Appendice E. 91 Content & Mobile: the retail market a cura di GfK Retail & Technology Nota metodologica 95 Il Gruppo di Lavoro 99 La School of Management 101 La School of Management del Politecnico di Milano 101 Gli Osservatori ICT & Management 101 Il MIP 106 I sostenitori della Ricerca 109 2

5 Indice Figure pagina Figura 1.1 Il mercato dei servizi dati innovativi in Italia: Mobile vs Pc 13 Figura 1.2 La struttura del fatturato degli Operatori mobili derivante dai servizi dati 14 innovativi Figura 1.3 Il mercato dei Contenuti a pagamento e della Pubblicità in Italia: Mobile/ 14 Cellulare vs Pc Figura 1.4 La dinamica del mercato dei Mobile Content a pagamento e del Mobile Internet 15 Figura 1.5 La dinamica del mercato: Mobile Content a pagamento vs Mobile Internet 15 Figura 2.1 La dinamica del mercato dei Mobile Content a pagamento 17 Figura 2.2 La distribuzione della vendita di Mobile Content tra On e Off portal 17 Figura 2.3 Il peso delle diverse tipologie di servizio 18 Figura 2.4 Il peso delle diverse piattaforme tecnologiche 23 Figura 2.5 Il ruolo dei diversi sistemi di pagamento 24 Figura 3.1 La dinamica del mercato del Mobile Internet 25 Figura 3.2 La distribuzione del mercato del Mobile Internet tra On portal e Off portal 26 Figura 3.3 La distribuzione del mercato del Mobile Internet tra tariffe Flat e A consumo 26 Figura 4.1 Il profilo socio-demografico di chi ha acquistato almeno un contenuto 30 nell ultimo anno Figura 4.2 La segmentazione degli acquirenti di Mobile Content 31 Figura 4.3 Le motivazioni di non acquisto di Mobile Content 32 Figura 4.4 Le motivazioni di non soddisfazione della navigazione da cellulare 32 Figura 4.5 Le motivazioni di non navigazione da cellulare 33 Figura C.1 Types of services by technology platform in Brazil and Turkey 86 Figura D.1 Main mobile consumptions: number of users trend Figura D.2 Mobile media consumptions: users per age and gender 88 Figura D.3 PC Internet browsers vs mobile browsers for news and info: users per age 88 and gender Figura D.4 Main mobile internet categories: ranking of sites per number of visitors 89 Figura D.5 Mobile internet: ranking of sites per number of visitors 89 Figura E.1 Quote a Volume e a Valore del mercato della Telefonia Mobile 91 Figura E.2 Standard di trasmissioni dati: Quote a volume 92 Figura E.3 Tecnologia HSDPA: Quote a volume 92 Figura E.4 Tecnologia Wi-Fi: Quote a volume 93 Figura E.5 Design dei modelli: Quote a volume 93 3

6

7 Indice Box pagina Box 3.1 Le tariffe Flat per il Mobile Internet 28 Box 5.1 Alcatel-Lucent 42 Box 5.2 Amuser 42 Box 5.3 A-Tono 42 Box 5.4 Babelgum 42 Box 5.5 Beeweeb 43 Box 5.6 Blobee Finlloyd Group 43 Box 5.7 Buongiorno 43 Box 5.8 Cisco Systems 44 Box 5.9 Cogetech 44 Box 5.10 Dada 44 Box 5.11 David2 44 Box 5.12 DigitalFun 45 Box 5.13 EA Mobile 45 Box 5.14 Editoriale Domus 45 Box 5.15 EMI Music Italy 45 Box 5.16 Endemol Italia 46 Box 5.17 Engineering 46 Box 5.18 Ericsson 46 Box 5.19 Fastweb 47 Box 5.20 Flycell 47 Box 5.21 Gameloft 47 Box 5.22 Gioco Digitale 47 Box 5.23 Glossom 48 Box 5.24 Glu Mobile 48 Box 5.25 Goallars 48 Box 5.26 Google 48 Box Box 5.28 Iambic 49 Box 5.29 Icona 49 Box 5.30 Il Sole 24 ORE 49 Box 5.31 Interactive Media 50 Box 5.32 Interpreting 50 Box 5.33 Intralot Italia 50 Box 5.34 Jumbuck Entertainment 51 Box 5.35 Keitai 51 Box 5.36 Gruppo Editoriale L Espresso 51 Box 5.37 Lottomatica 51 Box 5.38 Manthia Mirial 52 Box 5.39 Matrix 52 Box 5.40 mblox 52 Box 5.41 Meetic 52 Box 5.42 Microgame 53 Box 5.43 Mobaila 53 Box 5.44 Mobango 53 Box 5.45 mobileview 54 Box 5.46 MobiSofia Guide per Cellulari 54 5

8 Box 5.47 modomodo 54 Box 5.48 Mondadori Retail 54 Box 5.49 Motorola 55 Box 5.50 Neo Network 55 Box 5.51 Neomobile 55 Box 5.52 Netlog 55 Box 5.53 One Italia 56 Box 5.54 Open Reply 56 Box 5.55 Opentech ENG 56 Box 5.56 Opera 57 Box 5.57 Panini 57 Box 5.58 Playyoo 57 Box 5.59 Qualcomm 58 Box 5.60 Quibet 58 Box 5.61 Rai 58 Box 5.62 Rapini&Seyssel 58 Box 5.63 RCS Digital 59 Box 5.64 RTI Interactive Media 59 Box 5.65 SKY Italia 59 Box 5.66 Snai 59 Box 5.67 Sony Music Entertainment Italy 60 Box 5.68 Spb 60 Box 5.69 Tele Atlas 60 Box 5.70 The Walt Disney Company Italia 61 Box 5.71 Tj net 61 Box 5.72 Universal Music Italia 61 Box 5.73 Warner Music Italy 62 Box 5.74 Zed Italia 62 Box 5.75 Zero9 62 Box B.1 Facebook 78 Box B.2 Corriere della Sera 79 Box B.3 Google 80 Box B.4 The Wall street journal 80 6

9 Introduzione Quest anno la Ricerca presenta due importanti novità: la prima, evidenziata dal cambio stesso di nome dell Osservatorio Mobile Content & Internet è una specifica focalizzazione sul Mobile Internet, ritenuta indispensabile per la crescente rilevanza e per la natura molto diversa di questa componente; la seconda riguarda lo svolgimento di un indagine campionaria volta ad analizzare la sensibilità e l approccio ai Mobile Content dei consumatori italiani. Nel loro complesso le ricerche svolte confermano l importante fase di trasformazione che il mercato dei Mobile Content sta attraversando già iniziata nel 2007 e non ancora conclusasi nel 2008 alla ricerca di un nuovo equilibrio tra il mondo più tradizionale dei Mobile Content a pagamento, basato sui canali Telco-centrici (Short number, Mobile portal, ecc.) e il nuovo mondo del Mobile Internet, ulteriormente spinto nel 2008 dal lancio dell iphone e dall introduzione del connesso Application store (che rappresenta l hype del momento!). Questa fase di trasformazione si riflette anche nei numeri del mercato: il volume d affari complessivo cresce solo del 3% nel 2008, a causa di una leggera riduzione (pari al 2%) dei ricavi da Mobile Content a pagamento e di una crescita del 20% dei ricavi da Mobile Internet. In valore assoluto, tuttavia, le vendite di Mobile Content continuano a valere 3 volte circa i ricavi da Mobile Internet e, con un valore prossimo ai 900 mln di euro, sono quasi equivalenti al mercato complessivo della pubblicità su Internet. Questi dati devono far riflettere tutti gli attori di questo comparto: il nuovo equilibrio, per non bruciare valore, dovrà sì tenere conto dell inevitabile convergenza tra il mondo Mobile e quello Internet ma non dovrà trascurare di valorizzare le specificità del canale Mobile immediatezza, ubiquità e, soprattutto, la maggiore propensione che i consumatori Mobile sembrano avere a pagare per servizi e contenuti di reale valore, anche per la presenza naturale in questo canale di un semplice ed efficace sistema di pagamento (il conto telefonico). Umberto Bertelè Andrea Rangone 7

10

11 Executive Summary Mobile Content & Internet: un inquadramento complessivo Il primo Capitolo di questo Report è dedicato ad inquadrare il comparto dei Mobile Content e del Mobile Internet all interno del più ampio mercato dei servizi dati innovativi (connettività, pubblicità, vendita di contenuti): che valgono rispettivamente 3,4 e 6,2 miliardi di euro nel mondo Cellularecentrico e in quello Pc-centrico. All interno di questi due mercati, è interessante osservare come le diverse tipologie di servizi abbiano un peso fortemente differente: con una forte prevalenza della pubblicità nel mondo Pc-centrico, a fronte invece di un peso molto superiore della vendita di contenuti nel mondo Cellulare-centrico. Focalizzando l attenzione sul mercato dei Mobile Content e del Mobile Internet, la Ricerca evidenzia che i volumi d affari nel 2008 sono cresciuti solo del 3%, assestandosi a quota 1,2 miliardi di euro. Le ragioni di questa stagnazione sono diverse e sono state analizzate puntualmente nei capitoli 2 dedicato ai contenuti a pagamento e 3 dedicato al Mobile Internet. Il mercato dei Mobile Content a pagamento Per la prima volta nella sua storia, il mercato dei Mobile Content a pagamento subisce nel 2008 una riduzione. Le componenti On e Off portal incidono in maniera opposta su questa dinamica negativa. I valori di mercato presentati sono il risultato della somma dei dati fornitici in maniera diretta da tutti principali attori operanti nel comparto Telco, Mobile content & service provider, Media company, ecc. con riferimento a tutti i canali di pagamento disponibili. Sul valore complessivo di mercato incidono in maniera differente le diverse tipologie di contenuto (Mobile Tv e Video Infotainment, Musica, Altro Infotainment, Personalizzazione, Giochi, Comunicazione & community, servizi di Interazione). In particolare, a fronte di alcuni comparti più innovativi che crescono (ad es. la Mobile Tv e i Video Infotainment) ce ne sono altri che si riducono in valore assoluto (come i servizi di Personalizzazione). Per ciascuna categoria di contenuto e servizio siamo andati non solo a valutarne l incidenza sul mercato complessivo, ma anche ad analizzare quali sono stati i principali fattori a livello principalmente di offerta, attori e strategie dei player che ne hanno caratterizzato l evoluzione nel corso del 2008 e quali sono i principali trend che si possono delineare per il prossimo futuro. Se si osservano, inoltre, i canali di pagamento che caratterizzano il canale Mobile, emerge come ovvio il predominio dei sistemi di billing degli Operatori di telefonia mobile che costituiscono infatti un asset strategico importante per gli Operatori mobili. Ma l incremento dei servizi di Gambling e la nascita degli Application store impone qualche riflessione sull impatto che la carta di credito potrà avere sull evoluzione di questo mercato. Il mercato del Mobile Internet Nel 2008 il mercato del Mobile Internet registra una crescita a due cifre: dinamica interessante ma non esplosiva, considerati, da una parte, le ancora ridotte dimensioni 9

12 Executive Summary attuali del mercato e, dall altra, l enorme potenziale che ha. Crescono, invece, a tassi ben superiori, sia i volumi di traffico dati generato dal Mobile Internet che il numero di utenti. Il 2008 è stato un anno importante per il Mobile Internet, caratterizzato da molteplici novità su vari fronti: a livello di tariffe, terminali, offerta da parte di Web company e Media company, comunicazione. Tutti questi fenomeni stanno ponendo le basi per un importante sviluppo del mercato del Mobile Internet nei prossimi anni, anche se le dinamiche di breve termine dipenderanno dai tempi non immediati necessari per l evoluzione di alcune variabili di stato dell ecosistema Mobile complessivo. Due sono le scomposizioni anche quantitative del mercato Mobile Internet che abbiamo ritenuto maggiormente interessante presentare: la distribuzione del mercato tra On portal (ossia l accesso ai portali degli Operatori di telefonia mobile) e Off portal (la navigazione al di fuori di tali portali) e la distribuzione del mercato tra tariffe Flat e A consumo. Mobile Content & Internet: il punto di vista dei consumatori Un numero estremamente significativo di Italiani dichiara di essere a conoscenza della possibilità di fruire di diverse tipologie di Mobile Content e di navigare in Internet dal cellulare. Anche gli acquirenti sono molti: oltre il 25% della popolazione italiana, infatti, dichiara di aver acquistato almeno un Mobile Content nell ultimo anno, mentre il 13% ha provato almeno una volta nell ultimo anno a navigare via Mobile Internet. Sono solo i primi risultati di una specifica ricerca sui consumatori italiani volta a studiare la loro sensibilità e il loro approccio verso i Mobile Content e il Mobile Internet (i cui risultati sono presentati nel Capitolo 4 di questo Rapporto). La ricerca è stata basata su un questionario telefonico, appositamente predisposto, somministrato a un campione di individui rappresentativo della popolazione italiana con più di 11 anni. L analisi dei risultati ha messo in evidenza alcuni interessanti punti che consentono di meglio comprendere le dinamiche evolutive di questi mercati. Per ciascuno dei due segmenti di mercato (Mobile Content a pagamento e Mobile Internet), abbiamo così potuto fornire indicazioni sul livello di conoscenza, sul numero di acquirenti di Mobile Content e utenti di Mobile Internet, sulla frequenza di acquisto/navigazione, sul livello di soddisfazione, sulle ragioni di non soddisfazione e tracciare, infine, una fotografia delle motivazioni di non acquisto/navigazione da parte di chi non ha mai acquistato Mobile Content o non ha mai navigato in Internet dal cellulare. Inoltre, per quanto riguarda gli acquirenti di Mobile Content, sono emersi quattro cluster ragionevolmente omogenei tra loro che ci hanno consentito di comprendere la diversa sensibilità e il diverso approccio degli acquirenti di Mobile Content. Li abbiamo definiti: gli Appassionati, i Saltuari, i Focalizzati, gli Sperimentatori. Per ciascun cluster abbiamo anche messo in evidenza alcune caratteristiche salienti che li caratterizzano. I principali player della filiera: ruoli e strategie Abbiamo osservato trend importanti di cambiamento in tutti i principali attori della filiera dei Mobile Content e del Mobile Internet (Capitolo 5). È quanto emerso dall indagine on field condotta realizzando oltre 100 studi di caso attraverso interviste dirette al top management di tutte le realtà operanti nella filiera dei Mobile Content ritenute più significative, incrociata con le principali ricerche di mercato disponibili sull ambito. Nel 2008 gli Operatori di telefonia mobile sembrano aver iniziato ad assimilare i profondi mutamenti emersi l anno precedente, causati in prima istanza dal prepotente avvento del paradigma del Mobile 10

13 Executive Summary Internet (e dal conseguente ingresso nel mercato dei Mobile Content delle Web company globali), ma anche dalle dinamiche, ben più lente del previsto, che hanno caratterizzato i comparti più ricchi e multimediali dell offerta tradizionale dei Mobile Content (Giochi, Musica e Video- Tv in particolare). Questa assimilazione si traduce in una maggiore consapevolezza dell importanza di una chiara focalizzazione strategica sulle attività core e, soprattutto, sulla valorizzazione delle proprie risorse e competenze chiave e, quindi, sulla sempre maggiore apertura verso gli altri attori della filiera. Abbiamo provato, nel paragrafo dedicato, a sintetizzare i diversi filoni di azioni in cui si traduce questa consapevolezza emergente e le direzioni, quindi, in cui le Telco si stanno muovendo. I Mobile content & service provider (Mcsp), per la prima volta, registrano un lieve calo del proprio complessivo volume d affari. Sono numerosi i fattori che hanno contribuito a questa dinamica, come evidenziato nel paragrafo relativo. Con riferimento alle Media company, sono due i trend principali che hanno caratterizzato questo comparto di offerta nel 2008: una maggiore focalizzazione dell offerta Mobile solo sui contenuti e sui servizi più vicini al loro core business, con una progressiva uscita, quindi, da alcuni segmenti di mercato più scorrelati (ad esempio, Personalizzazione e Giochi); la messa a punto di un offerta efficace per il Mobile Internet. Con riferimento a questo secondo trend, abbiamo rilevato un approccio molto diverso tra le differenti categorie di Media company (editori della carta stampata, Media company televisive, editori radiofonici). Come ci aspettavamo, tutti i principali player del mondo Web anche quelli che dal Mobile avevano mantenuto maggiori distanze negli anni passati hanno implementato, o rafforzato, una propria strategia Mobile. Facciamo riferimento sia ai grandi portali Web (Google, Yahoo!, Virgilio, ecc.) che ai principali siti di Social Network, come Myspace e Facebook. Siamo andati ad investigare con che tipologia di offerta e con quali modelli di business questi player si propongono sul mercato. Per quanto riguarda gli altri Content provider la fotografia è variegata: alcuni, come i produttori di format Tv, le Major discografiche e cinematografiche e i produttori di Giochi hanno limitato le attenzioni al canale Mobile, cercando una diversificazione in altre aree o canali; al contrario, il Mobile sta diventando un canale interessante per gli operatori del Gambling e il lancio degli Application store sta offrendo nuove opportunità ai produttori di Mobile application. Proprio con riferimento a quest ultimo elemento, è tra i Produttori di terminali che si sono viste le maggiori discontinuità grazie al lancio di nuovi terminali evoluti iphone di Apple in primis e all introduzione, appunto, degli Application store. I trend in atto e gli scenari futuri Vista l eterogeneità dei mercati e delle logiche di business, è stato opportuno analizzare le principali evoluzioni in atto separando l ambito dei mercati tradizionali dei Mobile Content e l ambito del più recente Mobile Internet (Capitolo 6). Nei mercati più tradizionali, quelli dei Mobile Content a pagamento basati sui canali storici di acquisto Telco-based in particolare Short number, Mobile portal e Siti ibridi, i principali fattori che condizioneranno maggiormente le dinamiche future sono, a nostro avviso, cinque: il ruolo delle Telco; la capacità di collaborazione efficace degli ecosistemi di offerta; l evoluzione del contesto regolamentare e del ruolo delle Authority; il ruolo del Mobile Internet e degli Application store; la diffusione dei servizi Location based. Su ciascuno di questi fattori abbiamo ritenuto opportuno e significativo fare alcune riflessioni. Relativamente al nuovo paradigma del Mobile Internet, è evidente che ci aspettiamo una forte crescita nei prossimi anni, anche perché i principali attori coinvolti 11

14 Executive Summary Telco e Web company stanno andando nella giusta direzione. Il punto interrogativo di fondo di questo nuovo paradigma riguarda i modelli di business che sarà in grado di abilitare: se si andrà verso una logica simile a quella del Web Pc-centrico (Web-like) oppure se si riuscirà ad intraprendere una via diversa, Mobile-specific, in grado di sfruttare le caratteristiche intrinseche del canale Mobile. Quale sia, a nostro avviso, la strada auspicabile è la considerazione con cui chiudiamo questo Rapporto. Filippo Renga 12

15 Nota metodologica Lo scope della Ricerca La Ricerca considera i servizi che, tramite rete cellulare e telefonino, mettono a disposizione del consumatore contenuti digitali di qualsiasi natura, qualsiasi sia il canale di attivazione (anche diverso dal cellulare, come, ad esempio, Web e Ivr da telefono fisso). Non sono stati considerati: i servizi Person to Person (Sms, Mms, Videochiamata, ecc.); i servizi finalizzati esclusivamente a consentire l invio da Web di messaggi Sms o Mms; i servizi ad accesso limitato (come, ad esempio, quelli di Mobile Banking & Trading); i servizi riconducibili, in senso lato, alla categoria Mobile Marketing & Service, finalizzati esclusivamente a supportare il business di un impresa. Sono esclusi, quindi: i servizi di Mobile Advertising & Promotion utilizzati dalle aziende per la comunicazione diretta con i propri clienti (ad esempio instant-win o messaggi pubblicitari su cellulare); servizi di Mobile Service, finalizzati alla gestione della relazione con i propri clienti attraverso il canale cellulare; i servizi di Mobile Payment (ad esempio il pagamento di biglietti del trasporto pubblico o della sosta parcheggio); i servizi di Mobile Commerce (acquisto, tramite cellulare, di prodotti e servizi non fruibili sul telefonino). È comunque rilevante precisare che il confine tra i servizi Mobile Marketing & Service e i Mobile Content è, in alcune situazioni, abbastanza sfuocato. I servizi sono stati classificati nelle seguenti 5 categorie principali: servizi di Infotainment, che includono sia i contenuti informativi (ad esempio sport, news, finanza, ecc.) sia quelli di entertainment (ad esempio reality show, cinema, musica, ecc.); possono essere suddivisi in: Mobile Tv e Video Infotainment (contenuti Video On demand e canali a Flusso); Musica (Full Track, Canali radiofonici musicali, Video musicali); Altro Infotainment (contenuti informativi e di entertainment che non rientrano nella categoria Mobile Tv e Video Infotainment e Musica); servizi di Comunicazione & community, che prevedono l interazione tra due o più utenti, intermediata da una applicazione (ad esempio Chat, Dediche, Forum, Blog, Foto e Video community, ecc.); contenuti di Personalizzazione, che consentono di scaricare contenuti per personalizzare il proprio telefono cellulare (ad esempio Loghi, Suonerie, Wallpaper, Truetone, Risponderie, ecc.); Giochi, che permettono all utente di fruire interattivamente di contenuti ludici di entertainment (ad esempio quiz, test, Giochi java, Giochi browsing, ecc.); servizi di Interazione, che offrono la possibilità di esprimere una preferenza attraverso il telefono cellulare e che portano ad un elaborazione finale dei dati (ad esempio televoto, sondaggi, ecc.) o che consentono di inviare commenti al media (ad esempio ad una trasmissione Tv, testata cartacea, ecc.) o, ancora, Giochi di interazione con la trasmissione/testata stessa. Quest anno abbiamo voluto evidenziare in modo più chiaro la componente del Mobile Internet sia per la sua crescente incidenza che per la sua natura molto diversa. Per questo abbiamo anche voluto cambiare la denominazione dell Osservatorio in Mobile Content & Internet. 95

16 Nota metodologica Più precisamente, con l espressione Mobile Internet intendiamo il servizio di connettività dati specifico per telefoni cellulari. 1 La navigazione da cellulare è possibile attraverso due diversi punti di accesso: le cosiddette APN (Access Point Name) Wap e Web. L APN Web è la medesima utilizzata per l accesso da Pc attraverso la rete cellulare. Nella trattazione del Rapporto parlando di Mobile Internet, si fa sempre riferimento alla navigazione Internet da cellulare (sia On portal che Off portal). Tuttavia, nella quantificazione del mercato del Mobile Internet (capitolo 3), si fa riferimento alla sola componente di fatturato derivante dalla navigazione Internet da cellulare attraverso l APN Wap 1. All interno di questa categoria non sono inclusi, quindi, i ricavi derivanti dai servizi di connettività Mobile specifici per Pc basati su Internet Key, connect card (e, tecnicamente, facenti capo al cosiddetto APN Web), l utilizzo del cellulare come modem e neppure le componenti di ricavo derivanti dall accesso a APN dedicati (Blackberry e iphone). Ma è esclusa anche la navigazione da cellulare attraverso APN Web, non riuscendo gli Operatori di telefonia a separare questa componente dal traffico da Pc. Gli studi di caso I risultati presentati in questo Rapporto si basano su un indagine on field condotta realizzando oltre 100 studi di caso attraverso interviste dirette al top management di tutte le realtà operanti nella filiera dei Mobile Content ritenute più significative, con l obiettivo di comprendere puntualmente la loro offerta, le loro strategie e i risultati ottenuti in ambito Mobile. La quantificazione del mercato La quantificazione del mercato dei Mobile Content & Internet è stata effettuata sulla base dei dati relativi ai principali attori operanti nel comparto Telco, Mobile content & service provider, Media company, ecc. ricavati sia da fonti primarie che secondarie e fa riferimento a tutti i canali di pagamento disponibili. Ciò ha permesso di adottare un duplice approccio sia di tipo top-down che bottom-up con l obiettivo di verificare la consistenza dei dati. Rispetto agli anni precedenti, come già anticipato, è stata effettuata una nuova classificazione del mercato dei Mobile Content, distinguendo la componente relativa alla navigazione Internet dalle transazioni per acquisto di contenuti. Per quanto riguarda la componente di vendita di contenuti, sono state mantenute le classificazioni degli anni precedenti per categoria di contenuto e servizio e per piattaforma tecnologica di fruizione. A questa si aggiunge la suddivisione tra On portal e Off portal, ossia: On portal; i ricavi derivanti da contenuti relativi a servizi a brand dell Operatore di telefonia mobile e/o offerti attraverso il suo portale (non sono inclusi i servizi offerti tramiti i Mobile site ibridi); Off portal; i ricavi derivanti da contenuti relativi a servizi offerti da operatori terzi (Mcsp, Media Company, ecc.) con brand proprio direttamente al consumatore. Infine, è stata effettuata una classificazione per canale di pagamento che comprende: Billing da parte delle Telco mobili, attraverso principalmente Short Number, Mobile portal e Siti Ibridi; Billing da parte delle Telco fisse per le chiamate ad un Numero Breve o ad una Numerazione non geografica da rete fissa e l acquisto su siti Web con addebito in bolletta telefonica; 96

17 Nota metodologica Acquisto con carta di credito o altri strumenti di pagamento su siti Web o Application Store. Per quanto concerne, invece, il Mobile Internet, come spiegato precedentemente, è stato considerato come perimetro il punto di accesso Wap (APN Wap) per indisponibilità del dato relativo alla navigazione da cellulare tramite APN Web. Il fatturato derivante dalla navigazione Internet comprende oltre al traffico dati generato dalla navigazione da cellulare On portal o Off portal anche il costo di accesso al Mobile portal dell Operatore (ove esiste). Anche in questo caso, è stata operata una distinzione tra On portal e Off portal, con cui intendiamo: On portal; i ricavi derivanti dall accesso e dalla navigazione all interno dei portali delle Telco; Off portal; i ricavi derivanti dalla navigazione al di fuori dei portali delle Telco (compresi i siti ibridi). La survey sul consumatore finale Per la prima volta all interno della Ricerca è stata realizzata in collaborazione con Technoconsumer un indagine campionaria volta a studiare la sensibilità/conoscenza, approccio e comportamento verso i Mobile Content a pagamento e il Mobile Internet da parte dei consumatori italiani. L indagine ha avuto come strumento di rilevazione quello dell intervista telefonica strutturata effettuata tramite questionario appositamente predisposto composto da domande chiuse e domande aperte della durata complessiva di circa 15 minuti. Il periodo di rilevazione dei dati attraverso le interviste è stato compreso tra il 21 Aprile e il 19 Maggio Il target e le aree di rilevazione sono stati così costituiti: Campione rappresentativo della popolazione italiana con più di 11 anni (universo di riferimento: abitanti; ISTAT 2008). Le variabili campionarie sono state: -- Sesso -- Età -- Area geografica -- Ampiezza centro di residenza Residenti in tutto il territorio nazionale. All interno del disegno di ricerca le variabili campionarie precedentemente elencate hanno avuto i seguenti livelli per: Sesso (2 livelli: Maschi, Femmine) Fascia di età (8 livelli: anni; anni; anni; anni; anni; anni; anni; >64 anni) Area geografica (4 livelli: Nord Ovest; Nord Est; Centro; Sud+Isole) Ampiezza centro (6 livelli: <5.000 ab; ab.; ab.; ab.; ab.; > ab.). Sono state effettuate complessivamente interviste. 97

18 Nota metodologica Si ringraziano, infine, per la loro disponibilità ed il loro contributo tutte le società che sono state intervistate nel corso della Ricerca: 3 Italia Adobe Systems AGCOM Alcatel-Lucent Amobee Amuser A-Tono Babelgum Beeweeb Blobee Finlloyd Group Buongiorno Cisco Systems Class Editori Cogetech comscore Cyber Media Dada David2 De Agostini Editore Digital Fun EA Mobile Editoriale Domus EMI Music Italy Endemol Italia Engineering Ericsson Fastweb Flycell Gameloft Gfk Retail and Technology Italia Gioco Digitale Glossom Glu Mobile Goallars Google Guide per Cellulari Habbo HandyGames Hewlett Packard Iambic Icona Il Sole 24 ORE Interactive Media Interpreting Intralot Italia JavaArt Jet Multimedia Italia Jumbuck Entertainment Keitai Gruppo Editoriale L Espresso Lottomatica Manthia Mirial Matrix Gruppo Telecom Italia mblox Meetic MEF Microgame Microsoft Mobaila Mobango mobileview modomodo Mondadori Retail Motorola Navtech Neo Network Neomobile Netlog Nimbuzz One Italia Open Reply Opentech ENG Opera Panini Playyoo Qualcomm Quibet Rai Rapini&Seyssel RCS Digital Reitek Research In Motion Italia - Blackberry RTI Interactive Media RTL Samsung Electronics Italia ShinyStat Sisal SKY Italia Snai Sony Music Entertainment Italy Spb Tele Atlas Gruppo Telecom Italia The Walt Disney Company Italia Tiscali Tj net (Arvato Mobile) UbiEst Universal Music Italia Vodafone Italia Warner Music Italy Wind Telecomunicazioni Zed Italia Zero9 98

19 Il Gruppo di Lavoro Umberto Bertelè Andrea Rangone Filippo Renga Marta Valsecchi Riccardo Bosio Stefano Busè Laura Cavallaro Marcelo Cortimiglia Damiano Frosi Antonio Ghezzi Justyna Anna Miziołek Fernando Monteiro D Andrea Gilberto Nava Mauro Anzani Marco Belardinelli Nicolò Bernardi Alessio Brovelli Rafael Camargo Stefano Cogoli Carlo Colombo Letizia Conte Betul Dilan Eduardo Espinal Riccardo Fresi Michele Gaddi Matteo Ghezzi Burcu Gumus Demokan Can Iscan Gabriel Kawao Eliana Ligurgo Mario Maschio Claudia Megna Salvador Perez Alessandro Peverelli Michele Pomposo Daniel Quijano Michele Ratti Alessandro Renzulli Sebastiano Tolomei Peinan Zhang Per qualsiasi commento e richiesta di informazioni: 99

20

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Telecom Italia Dicembre 2013

Telecom Italia Dicembre 2013 RICARICABILE BUSINESS TIM : PROPOSIZIONE ESCLUSIVA PER MEPA Telecom Italia Dicembre 2013 Ricaricabile Business TIM La piattaforma ricaricabile business di Telecom Italia prevede un basket per singola linea.

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola

Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Indagine sull utilizzo di Internet a casa e a scuola Realizzata da: Commissionata da: 1 INDICE 1. Metodologia della ricerca Pag. 3 2. Genitori e Internet 2.1 L utilizzo del computer e di Internet in famiglia

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko

Modelli di consumo e di risparmio del futuro. Nicola Ronchetti GfK Eurisko Modelli di consumo e di risparmio del futuro Nicola Ronchetti GfK Eurisko Le fonti di ricerca Multifinanziaria Retail Market: universo di riferimento famiglie italiane con capofamiglia di età compresa

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo SOMMARIO Perché i progetti di Welfare falliscono? Falsi miti e azioni concrete per un welfare di successo

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM

La Guida di. La banca multicanale. In collaborazione con: ADICONSUM La Guida di & La banca multicanale ADICONSUM In collaborazione con: 33% Diffusione internet 84% Paesi Bassi Grecia Italia 38% Spagna Svezia Francia 80% Germania Gran Bretagna 52% 72% 72% 63% 77% Diffusione

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione

L Impresa Estesa come motore dell Innovazione L Impresa Estesa come motore dell Innovazione VOIP e RFID Andrea Costa Responsabile Marketing Clienti Enterprise 0 1. Innovazione: un circolo virtuoso per l Impresa Profondità e latitudine (l azienda approfondisce

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT

Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Nuovi processi di vendita attraverso l utilizzo delle ICT Laura Cavallaro Osservatorio Mobile Marketing & Service School of Management del Politecnico di Milano Con il patrocinio di Pordenone, 10 Giugno

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per

Go Bemoov. Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per Go Bemoov Una biglietteria in ogni cellulare: Sperimentazione NFC per BEMOOV Il circuito nazionale di mobile payment Bemoov è il circuito nazionale di acquisti e pagamenti in mobilità attivo al pubblico

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Sfide strategiche nell Asset Management

Sfide strategiche nell Asset Management Financial Services Banking Sfide strategiche nell Asset Management Enrico Trevisan, Alberto Laratta 1 Introduzione L'attuale crisi finanziaria (ed economica) ha significativamente inciso sui profitti dell'industria

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it

La nostra storia. 1994 : Fondazione. 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it Il Gruppo Aruba La nostra storia 1994 : Fondazione 1996: Avvio dell attività di Internet Service Provider brand Technet.it 2000: Nascita del brand Aruba come fornitore di servizi hosting, registrazione

Dettagli

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time

Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time NOVITÀ 2013! CONSUMER INTELLIGENCE FORUM 7 Aziende: Conoscere le Tecnologie e le Strategie innovative di ANALISI dei DATI per fare business Real Time > Nicola Aliperti Global It Project Manager Marketing

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli