Focus. Libere professioni: la riforma incompiuta

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Focus. Libere professioni: la riforma incompiuta"

Transcript

1 Libr profssioni: la riforma incompiuta Raffallo Sstini 1 Dlla riforma di srvizi profssionali si parla ormai da dcnni: all signz di modrnizzazion riqualificazion rcntmnt ribadit dall Antitrust, si contrappon la rsistnza dgli ordini profssionali ch, di front all difficoltà dlla crisi conomica, sclgono il passato contro l unico spiraglio d aprtura, ovvro la Riforma Brsani dl Ma la storia è com un lastico ch, in qusto caso, è stato fors tirato fin troppo. La ncssità di una riforma di srvizi profssionali, fra vcchia cultura dlla mdiazion nuovi diritti dl cittadino consumator Il tma dlla riforma dlla disciplina di srvizi profssionali è ormai da tmpo oggtto di un aspro confronto. In raltà, attualmnt non sist nppur una vra propria dfinizion normativa, quindi una dlimitazion, dll ambito dll libr profssioni, ch continuano ad attrarr nl proprio alvo smpr nuov attività conomich, alla ricrca di rcinti maggioramn prottti ni confronti sia dlla smpr più aspra comptizion intrnazional sia dlla crscnt rt comunitaria di tutla di diritti di consumatori. Dunqu, appar più opportuno rifrirsi smplicmnt al conctto di srvizio, offrto da opratori in posssso dlla ncssaria prparazion profssional, in snso rsidual com intso in ambito comunitario, cioè a una prstazion profssional di rilivo conomico, ch non rintra nlla nozion di mrc o di capital. La ncssità di un mrcato fficint comptitivo di srvizi profssionali, ch consnta di contnr i costi pr l imprs i privati ch s n avvalgono, è condivisa dalla maggior part dgli analisti conomici. Già il Fondo Montario Intrnazional, nl rapporto sulla situazion italiana dl 2 novmbr 2005, avva chiaramnt stigmatizzato l criticità rgolatori ch impdiscono lo sviluppo di fficinti mrcati nl sttor di srvizi profssionali, con danno grav pr l conomia intra dl pas. Nlla stssa dirzion andavano l ossrvazioni dll OCSE nl rapporto sull Italia dl 2005, ch individuavano l infficinz di mrcati dll profssioni com una dll caus dlla dbolzza conomica dl pas, in quanto rgolati in manira ccssivamnt protzionistica. Un ultrior profilo critico riguarda la limitazion alla concorrnza drivant da una sostanzial chiusura dl mrcato di srvizi profssionali, con la 28 1 Già capo ufficio lgislativo dl Ministro dllo Sviluppo Economico Pir Luigi Brsani. Raffallo Sstini Magistrato, consiglir dl TAR dl Lazio numro 3/2009 Mrcato

2 crazion di diritti spciali di rndit di posizion pr particolari catgori di opratori nazionali a danno di nuovi o divrsi opratori conomici. La Commission uropa, nlla propria rlazion sulla concorrnza ni srvizi profssionali dl 9 fbbraio 2004, avva analizzato l limitazioni alla concorrnza ch carattrizzavano la rgolamntazion di srvizi profssionali ngli Stati mmbri ch drivano, in particolar, dalla fissazion o raccomandazion di przzi, dall rstrizioni all accsso alla profssion all attività pubblicitaria, dai rgimi di risrva prvisti pr talun attività, dall rgolamntazioni inrnti l organizzazion la struttura azindal dll attività. Quindi, nlla propria Comunicazion I srvizi profssionali - Prosguir la riforma dl 5 sttmbr 2005 avva riscontrato ch i pasi ch avvano compiuto i maggiori sforzi in trmini di libralizzazion rano qulli in cui i lgislatori avvano lavorato a strtto contatto con l autorità Antitrust nazionali o, comunqu, avvano tnuto conto dll analisi svolt da tali autorità sull rstrizioni vignti. Già fra il 2005 il 2006, la Commission uropa avva, quindi, avviato una sri di iniziativ ni confronti dll Italia in matria di libr profssioni vincoli all farmaci, in particolar, l invio di du lttr di mssa in mora (prima fas dlla procdura d infrazion) rlativamnt all tariff giudiziali stragiudiziali dgli avvocati, l invio di du parri motivati (sconda fas dlla procdura d infrazion), rlativamnt ai tariffari di archittti inggnri ad alcuni diviti imposti all farmaci italian. In Italia, attualmnt, l stss signz sono autorvolmnt affrmat dall Autorità Garant dlla Concorrnza dl Mrcato ch, com si vdrà più avanti, la scorsa primavra pr bn du volt ha fatto suonar alta la propria voc di dnuncia contro l tntazioni di chiusur corporativ. Anch molti autorvoli ossrvatori (Galasso, 2007, AA.VV, 2005) ritngono ch non si possano più ludr l prssanti signz di modrnizzazion riqualificazion di srvizi profssionali, a partir dall ingrsso di giovani da una maggior tutla dl cittadino consumator. L urgnza dlla riforma driva anch dal costo dl mantnimnto dll attual sistma. Tal costo, a bn vdr, attin a quattro divrsi profili. Il costo conomico dll rndit di posizion Inanzitutto, sotto un profilo conomico, vi sono vidnti rndit di posizion sottratt al confronto concorrnzial, ch impdiscono a consumatori imprs di ottnr la prstazion più convnint al miglior przzo. Ciò accad, pr smpio, a causa dlla limitazion numrica di profssionisti prsnti sul mdsimo trritorio, a causa dll tariff obbligatori prfissat o, comunqu, concrtat prsso gli Ordini profssionali mdiant l inappropriato uso di norm dontologich dll limitazioni tuttora post alla pubblicità alla costituzion di socità cooprativ di profssionisti, nonché a causa dgli strumnti di tutla dl consumator (giustizia civil, Ordini profssionali ov prvisti), ch non smpr numro 3/2009 Mrcato 29

3 garantiscono la qualità dlla prstazion profssional ch talvolta (pr smpio con la dcision dgli Ordini sulla congruità dll tariff altr controvrsi) ostacolano, anzi, una pina tmpstiva tutla giurisdizional di consumatori. Tutto ciò, insim ( in sinrgia ngativa) con la scarsa trasparnza d fficinza dll struttur pubblich giudiziari con l ccssiva complssità durata dll procdur amministrativ di procssi (soprattutto civili), innalza i costi di srvizi lgali tcnico-profssionali pr i consumatori pr l imprs (, quindi, nuovamnt pr i consumatori), ostacolando lo sviluppo conomico. Non a caso, dopo la pur parzial libralizzazion dgli scorsi anni, i costi si sono già notvolmnt ridotti in molti casi, talvolta fino al 40%, pr smpio grazi all gar d appalto pubblich di srvizi profssionali d inggnria architttura, dopo ch l Autorità di vigilanza sui contratti pubblici (con dtrminazion n. 4 dl 2007) ha chiarito ch l abrogazion di minimi tariffari (dcisa, com vdrmo, dal Dcrto Lgg Brsani dl 2006) si applica anch agli affidamnti di srvizi di inggnria di architttura disciplinati dal Codic dgli appalti, ha quindi consntito la prsntazion di offrt al ribasso ai fini dlla sclta dll offrta tcnico-profssional più convnint. E nppur smbra ncssariamnt un mal ch tutto ciò abbia imposto l adguamnto di alcuni studi profssionisti, abituati a gallggiar su rti cort di conoscnz locali sttoriali, a part la banal considrazion ch qul 40% in più gravava di rgola sull tass di cittadini. Il costo social dll barrir all ingrsso di giovani di nuovi opratori 30 In scondo luogo, sotto un profilo di mobilità social, vi sono vidnti barrir all ingrsso alla comptizion concorrnzial di nuovi opratori conomici, in particolar di giovani laurati, nl sttor di srvizi profssionali, con la consgunt frustrazion dll aspttativ dll giovani gnrazioni con l invitabili dgnrazioni oligopolist familistich. Ciò accad, pr smpio: con i tst d ingrsso ai corsi univrsitari all spcializzazioni pr profssioni ambit com qull mdich, con domand spsso opinabili o inconfrnti, o ch prsuppongono già la conoscnza di ciò ch si dovrà studiar solo dopo; con i praticantati obbligatori di ccssiva durata, mal rtribuiti o non rtribuiti affatto, ch vdono scars garanzi possibilità di ral qualificazion pr i praticanti; con gli sami d ingrsso alla profssion l succssiv valutazioni, rimssi a commissioni spsso compost controllat dai profssionisti sistnti dall loro associazioni (val a dir, proprio dagli opratori conomici controintrssati all ingrsso di nuovi validi concorrnti); con i diviti all attività profssionali part-tim con gli obblighi contributivi prvidnziali agli Ordini, quando non paramtrati né all attività profssional ffttivamnt svolta, né ai srvizi rsi agli iscritti (pr smpio, la Fondazion Opra Nazional Assistnza Orfani Sanitari Italiani par avr accumulato nl tmpo contributi - obbligatori - molto supriori all rali ncssità di pochi assistiti). numro 3/2009 Mrcato

4 Sono, inoltr, ostacolat l politich d ingrsso affrmazion nl mrcato da part di nuovi opratori indipndnti ( nwcomrs, in italiano si potrbb fors tradurr non parnti o amici di attuali profssionisti ), drivanti dai limiti (mai dl tutto liminati fors prsto rintrodotti, com vdrmo) alla possibilità di farsi pubblicità, di offrir tariff d ingrsso comptitiv o paramtrat al risultato, di spostar in alcuni casi la propria attività sul trritorio di organizzar conomicamnt la propria attività in socità cooprativ anch multiprofssionali. Talvolta, sono poi prvisti contingnti massimi ch dtrminano, di fatto, una vra propria succssion rditaria di padr in figlio, pr smpio nllo studio notaril o nlla farmacia. Il costo civil dll intrmdiazion ncssaria al consumator pr accdr ai pubblici uffici ai sapri spcialistici Prsonalmnt, ritngo ch il danno fors maggior dlla mancata riforma sia ancora un altro. La prmssa è ch un modrno Stato dmocratico, laico d uropo dbba ssr carattrizzato (così com sancisc la nostra Costituzion) dalla tutla dlla librtà di diritti dlla prsona. Libralizzar significa allora (al contrario dl librismo) dar rgol trasparnti alla concorrnza, tutlar il consumator, crar nuovi posti occasioni di lavoro, liminando l ccsso di mdiazion pubblica (invadnza dlla politica, burocrazia fin a s stssa rgolazion prvasiva infficac), mdiant l abbattimnto dll barrir, la smplificazion normativa il rilancio di un amministrazion fficint imparzial al srvizio dl cittadino. Allo stsso tmpo, occorr liminar anch l ccsso di mdiazion privata, ch ha spsso sostituito la tutla pubblica di diritti ch rischia di frapporsi alla conoscnza al risptto di rgol pubblich trasparnti condivis, a un fficac imparzial tutla dl cittadino lavorator consumator ni confronti di potri conomici forti. La mancata riforma di srvizi profssionali rischia, allora, di contribuir alla prptuazion di una matric cultural (ch ha complss origini storich) scondo cui la gnt, la gnt comun ( clints non cittadini) non ha diritti dovri crti, quindi, prts rsponsabilità da far valr, non può così scglir di valorizzar la propria librtà, avvalndosi in modo informato consapvol dll aiuto di un profssionista qualificato. Può solo affidarsi a un mdiator, ch consnta di forar l opaco diaframma ch spara il cittadino consumator dai pubblici uffici dai sapri mdici tcnici, ovvro dar incarico al buio a un profssionista invstito di conoscnz spcialistich non altrimnti disponibili ( qusto è ovvio) ma anch, com si è visto, tndnzialmnt non valutabili non comparabili scondo rgol trasparnti ( ciò è molto mno ovvio). E s un tmpo ci si rivolgva al mdiator o al sacrdot, dai potri arcani imprscrutabili, sprando nl favor dl fato, dlla Divinità, o dl lontano crudl dominator, allo stsso modo oggi ci si rivolg talvolta al profssionista non pr utilizzar l su alt comptnz spcialistich, ma pr la tutla di dirit- numro 3/2009 Mrcato 31

5 ti ch lo Stato non risc da solo a protggr vigilando sul proprio trritorio, o pr ottnr cur mdich adguat risptto a un sistma sanitario inadguato disgual fra Nord Sud, o pr progttar far avallar un intrvnto dilizio o produttivo in mancanza di rgol tcnich crt condivis, o pr l ottnimnto di autorizzazioni documnti ch una pubblica amministrazion fficint dovrbb, invc, rilasciar a vista dirttamnt al cittadino richidnt. Può poi accadr (d è un altro dato ngativo) ch qualcuno (chi può) risponda a qusta incrtzza confusion sui propri diritti dovri non valorizzando rgol tich di convivnza civil, ma scagliando il proprio profssionista contro i rivali in dulli, dov si può vincr anch s non si ha ragion, ma si ha il cavalir più fort, così com può talvolta accadr pr i ricorsi a pioggia contro l mult dgli autovlox, l bocciatur scolastich di propri pargoli o il rilascio dlla concssion dilizia al vicino antipatico, pr l tropp richist di bnfici conomici d snzioni spciali o pr l continu richist di risarcimnto contro mdici altri profssionisti, uffici sanitari altr amministrazioni, di quali non si riscono a conoscr diftti virtù di cui, quindi, non ci si fida, contribundo a intasar i tribunali a favorir la fuga vrso form di giustizia privata, con mmori prizi tcnich, transazioni accordi, arbitrati cc., a propria volta affidati a profssionisti. I rischi di impovrimnto l prospttiv di crscita di srvizi profssionali 32 Dal quadro ch si è dlinato, mrg il rischio di un progrssivo impovrimnto di srvizi profssionali di un loro appiattimnto in prvalnti attività di mra intrmdiazion, supplttiva risptto alla carnza di rgol struttur pubblich adguat povra di ral valor aggiunto pr il cittadino consumator. Ciò riguarda in primo luogo l profssioni lgali: si pnsi all autntica notaril nll compravndit di autovicoli, abolita snza crar alcun problma dalla Riforma Brsani dl 2006 con un risparmio stimato di 260 milioni di uro annui, o alla cancllazion dl mutuo snza intrvnto notaril compiuta nl 2008 da quasi mzzo milion di famigli (con un risparmio mdio di circa 220 uro) a sguito dlla succssiva Riforma Brsani dl Lo stsso problma riguarda, prò, anch l altr profssioni: si pnsi alla vndita di farmaci snza rictta, risrvata all sol farmaci prima dll aprtura di circa parafarmaci grazi alla citata riforma dl 2006, o al ruolo dgli agnti assicurativi monomandatari prima dl divito introdotto lo stsso anno, di priti assicurativi ni sinistri automobilistici prima dlla Riforma Brsani sul risarcimnto dirtto (ch ha finora riguardato circa l 80% di sinistri, consntndo ingnti risparmi a compagni assicurati) ovvro al dntista, al qual il consumator dv ncssariamnt rivolgrsi pr potr parlar con l odontotcnico ( ciò può fors contribuir a spigar il przzo lvato dll cur dntistich privat in Italia, sopratutto al Sud, dov non vi sono rali altrnativ pubblich). numro 3/2009 Mrcato

6 L apporto libro-profssional corr, dunqu, il pricolo di confondr la propria fisionomia profssional di affivolir la propria utilità pr il consumator, rischiando di tradursi in un filtro non trasparnt fra lo stsso consumator il soddisfacimnto dll prts cui ha vicvrsa diritto, giustificato da un asimmtria informativa dovuta non solo all alta spcializzazion tcnica dll comptnz, ma anch all assnza di rgol di trasparnza concorrnza dl mrcato di srvizi profssionali all inadguatzza informativa ( talvolta anch oprativa) dll rgol dll struttur pubblich di rifrimnto: dai rgistri immobiliari ipotcari al sistma sanitario nazional, dai pubblici uffici locali ai tribunali all cancllri dl sistma giudiziario. Non si tratta affatto di liminar o mortificar l tradizionali profssioni librali, ma, al contrario, di valorizzarl potnziarl, ai fini dlla crscita di una nw profssional class di analisti simbolici a lvato contnuto cultural, cognitivo tcnologico, ladr dlla nuova socità dlla conoscnza dlla tcnologia, pr una svolta vrso un prcorso alto dllo sviluppo dl pas. Prché qusto accada occorr, prò, procdr alla riforma dgli ordini profssionali, ch oggi «altrano il rgim di concorrnza rgolano i rubintti di flussi dlla mobilità social», paralllamnt al consolidarsi di posizioni «fondat non tanto sul mrito curricular, ma sul monopolio di intrmdiazion dll rlazioni» (Carboni, 2007). Emblmatici di tal situazion sarbbro: l aumnto di incidnza dll èlit cultural-profssional in Italia dal 27,5% dl 1990 al 42% dl 2005 (su circa individui dll èlit nazional individuati dal Who s who), paralllamnt, la crisi di radicamnto social di partiti politici la crscnt cntralità di nuovi apparati fiduciari finalizzati a mantnr consnso lgittimazion; lo svolgimnto di du o più profssioni riconducibili al mdsimo sttor da part di bn il 48% dgli appartnnti (prsumibil indic dlla prsnza di attività di intrmdiazion dll rlazioni); il costant tasso d invcchiamnto (tà mdia dll èlit culturali-profssionali di circa 66 anni, con il 54% dgli appartnnti oltr i 65 anni), con un invcchiamnto molto suprior risptto all èlit politica (15,5% oltr 65 anni) al dato gnral dll pur anzian èlit italian (35,8% oltr 65 anni), possibil indic di una difficoltà di ricambio ai vrtici (Carboni, 2007). Eppur, il passaggio a una rinnovata nw profssional class a lvato contnuto cultural, cognitivo tcnologico è possibil ncssario: ncssario, nl quadro dll misur di innovazion volt ad arrstar il dclino dl nostro pas, ma anch possibil util pr gli stssi profssionisti, una volta suprat l non giustificat rsistnz paur vrso una maggior tutla di consumatori vrso una progrssiva aprtura alla concorrnza in un mrcato rgolato. Pr smpio, gli avvocati nlla scorsa lgislatura hanno subíto la Riforma Brsani, ma hanno anch rischiato di vdrsi attribuir nuov importanti comptnz nll compravndit immobiliari di minor valor, sottratt al monopolio di notai, ch a propria volta, nlla stssa trza lnzuolata (praltro mai approvata dal Parlamnto), avrbbro rafforzato l propri comptnz numro 3/2009 Mrcato 33

7 alt in matria socitaria, potndosi avvalr dlla prvista informatizzazion dll procdur. Oppur (cambiando sttor) si pnsi all autoscuol ch, ngli anni 2000 (Ministro di Trasporti Brsani), tuonarono contro il rilascio automatico dl duplicato dlla patnt l altr smplificazioni a favor dll automobilista-consumator (ch fcro vnir mno facili guadagni), ma ch si sono poi in larga part volut, stndndo l attività alla nautica divnndo sportlli tlmatici dll automobilista, capaci (con la Riforma Brsani dl 2006) di gstir l compravndit di vicoli snza intrmdiazion notaril, anch s l rsistnz non mancano, tant è vro ch la libralizzazion dll autoscuol prvista dalla stssa riforma è stata finora bloccata dalla mancata manazion di un dcrto attuativo da part dl Govrno. La prima ( finora unica) riforma dll attività profssionali: l articolo 2 dlla lnzuolata Brsani dl 2006 La riforma dll attività profssionali è ntrata fin dall inizio nl primo pacchtto di libralizzazioni dl 2006, ch contnva misur trogn (dall profssioni al commrcio, dai farmaci ai taxi, dalla Rc auto ai srvizi bancari), lgat prò dall attnzion all signz dlla vita ral di consumatori di cittadini, d ra qusta la grand novità politica, ch fc parlar il Prmir Romano Prodi di una «rivoluzion» di un «un mutamnto radical pr il nostro sistma produttivo, con l obittivo di voltar pagina in molti sttori conomici in cui rndit di posizion comportamnti scolari rndvano molto difficil il ricambio gnrazional intralciavano la comptizion». Antonio Lirosi d Enrico Cinotti, nl bl libro L assdio (Lirosi Cinotti, 2009), 2 illustrano fficacmnt i contnuti, i rtroscna l difficoltà di qull oprazion danno conto di risultati comunqu consguiti, anch in trmini di risparmi di maggiori tutl di consumatori. Ai fini dl nostro discorso, occorr invc dar conto di contnuti di motivi di tr spcifici ( solo apparntmnt scollgati) intrvnti normativi prvisti dall articolo 2 dl Dcrto Lgg n. 223/2006, convrtito dalla Lgg n. 248/2006, ch furono allora prsclti (con «prcision chirurgica», scriss la stampa). In un colpo solo vnnro, infatti, abrogat l tariff minim profssionali, il divito di patto di quota lit (ch vita di calcolar part dll onorario sulla bas dll sito dll incarico), il divito di costituir socità intrprofssionali qullo di pubblicità, imponndo agli Ordini profssionali di adguar norm codici dontologici ntro il l gnnaio 2007 (si msi), pna il loro automatico annullamnto pr violazion di norma imprativa di lgg Un stratto dl libro L Assdio è pubblicato su qusta stssa rivista a pag. 53. numro 3/2009 Mrcato

8 L socità profssionali Circa dici anni prima, lo stsso Brsani avva già fatto abolir, con un mndamnto alla Lgg n. 266/1997, il divito di costituir socità profssionali (introdotto sotto il fascismo pr impdir agli bri di svolgr l attività profssionali, loro vitat), ma la mancanza dl prvisto rgolamnto attuativo avva bloccato qul primo tntativo. Ora, vniva sprssamnt consntito di fornir srvizi profssionali, anch di tipo intrdisciplinar, da part di socità, cooprativ o associazioni tra profssionisti (salvo il divito di prndr part a più di una socità la ncssità di indicar prvntivamnt i soggtti ch forniscono la prstazion, in capo ai quali grava la rsponsabilità pr l attività svolta), com prima risposta al crscnt grado di intrnazionalizzazion di srvizi, pr favorir l ingrsso di giovani profssionisti pr consntir di crar studi italiani più comptitivi nllo scnario uropo. La pubblicità Pr consntir un maggior confronto comptitivo fra profssionisti una sclta maggiormnt consapvol di consumatori vniva, poi, abolito il divito di pubblicizzar i titoli l spcializzazioni profssionali, l carattristich dl srvizio offrto il przzo dll prstazioni, naturalmnt frmi rstando i succssivi controlli volti a impdir form di pubblicità scorrtta non vritira, com chiarito in sd di convrsion dl dcrto lgg. L tariff La misura ch maggiormnt colpì l opinion pubblica, ch fc davvro infuriar l catgori intrssat (in particolar gli avvocati), fu l abolizion dll tariff obbligatori fiss o minim, poi trasformata ( ammorbidita) dal Parlamnto nll abolizion dl carattr obbligatorio di tali tariff. Anch in qusta sconda vrsion (pur criticata dall Autorità Antitrust), la norma assumva un carattr dirompnt. Infatti, insim alla possibilità di concordar l onorario scondo il succsso la rapidità dlla prstazion, di pubblicizzar srvizi przzi di consguir conomi di scala mdiant l socità, da un lato consntiva (finalmnt) al consumator di scglir l prstazioni i profssionisti pr lui più convninti, dall altro favoriva la crscita la valorizzazion dl mrcato di srvizi profssionali mdiant la concorrnza, dando spazio ai giovani alla slzion comptitiva. La prvista paramtrazion dl risultato al raggiungimnto dll obittivo potva, inoltr, costituir una prziosa occasion pr mobilitar la spinta di profssionisti vrso l fficinza dgli uffici pubblici, lo snllimnto dll pratich amministrativ la minor durata di procssi. numro 3/2009 Mrcato 35

9 Gli sviluppi: vittoria davanti alla Cort Costituzional, ma sconfitta dl succssivo Disgno di Lgg Mastlla-Brsani L articolo 2 dl Dcrto Lgg n. 223/2006 passò il vaglio dlla Cort Costituzional ch, con la sntnza n. 443/2007, dichiarò non fondata la qustion di lgittimità sollvata dalla Rgion Vnto, ssndo la tutla dlla concorrnza rimssa, ai snsi dll art.117 dlla Costituzion, alla comptnza sclusiva dllo Stato. Lo stsso articolo, d altrond, volva solo ssr il punto d avvio di una più vasta riforma di valorizzazion sviluppo di srvizi profssionali di tutla di cittadini consumatori di tali srvizi: tal riforma fu poi ffttivamnt varata, dopo una lunga faticosa concrtazion intrministrial con l catgori intrssat, con il Disgno Lgg govrnativo Mastlla-Brsani. La dlga al Govrno, oltr a consolidar l aprtur su tariff, pubblicità socità profssionali, prvdva ultriori importanti novità quali: il libro accsso all profssioni, di rgola snza vincoli di numro; la riduzion dl tirocinio la riforma dll sam di Stato; la pina concorrnza l liminazion di vincoli trritoriali nll srcizio dll attività; la tndnzial riduzion dl numro dgli Ordini, albi collgi profssionali; la possibilità di nuov associazioni profssionali riconosciut di natura privatistica; la rvision dgli incarichi dirttivi ngli organi profssionali pr favorir il ricambio gnrazional. Il disgno di lgg si prs prò in Parlamnto, dopo intrminabili audizioni concrtazioni di soggtti sociali dopo l inutil laborazion di moltplici siti di compromsso da part di rlatori, con lo sfaldarsi di qulla maggioranza politica. La razion dll libr profssioni, fra propost di abrogazion normativa ipotsi di ritorno al passato 36 All dscritt prospttiv di riforma si contrappos, fin dal giorno dlla pubblicazion dl dcrto lgg, la smpr più fort rsistnza dll catgori intrssat ( soprattutto di loro alfiri, ovvro i consigli dgli Ordini profssionali) ch, a front dll difficoltà dll attual crisi conomica, smbrano avr sclto la via dll arroccamnto vrso illusori ritorni al passato. Oggi la bilancia dlla politica pnd a favor di qusti ultimi, ciò si traduc in moltplici iniziativ parlamntari prassi volt a vanificar l unico spiraglio d aprtura, ovvro la Riforma Brsani dl 2006 su tariff, pubblicità socità profssionali, oltrché a cancllar la class action, l parafarmaci la facoltà di rcsso dai srvizi assicurativi. In particolar, l 11 giugno è iniziato in Parlamnto l sam di stt disgni di lgg di riforma dll profssioni. Altri du disgni di lgg prsntati dagli Onorvoli Di Girolamo Pcorlla (n ) propongono sprssamnt di abolir l norm dlla Riforma Brsani. numro 3/2009 Mrcato

10 Più ch crcar di dar capo a qusto rapido guizzar di iniziativ, talvolta di rtroguardia, val fors la pna di citar du pisodi singoli, ma riguardanti profssioni soggtti istituzionali divrsi, quindi, mblmatici dl clima attual: l liminazion all ultimo momnto dal Dcrto taglia-lggi dl Govrno (, quindi, la mancata abrogazion) di talun norm corporativ fascist sull profssioni, in particolar, l profssioni tcnich, l approvazion da part dll autorvolissimo Consiglio Nazional Forns di una proposta di lgg di riordino dll avvocatura, ch ha avuto vasta co in Parlamnto ch pr taluni contnuti fortmnt critici ha suscitato l prplssità anch di molti giovani avvocati. Il Parlamnto ha approvato il Dcrto taglia-lggi, ma su proposta dl Govrno ha salvato in blocco l vcchi norm sull profssioni Il 20 fbbraio scorso è stata pubblicata la Lgg n. 9/2009, ch ha convrtito in lgg il Dcrto Lgg n. 200 (cosiddtto taglia-lggi ). La stampa ha dato ampio risalto all abrogazion di molt lggi manat dal 1861 al 1947, ma all ultimo momnto un mndamnto govrnativo ha salvato 449 lggi, fra cui qull ch ancora rgolano, spsso in modo prlomno antiquato, il mondo dll profssioni. Rstranno, quindi, in vita l norm dl 1938 sull obbligatorità dll iscrizion agli albi qull dl 1939 sull socità profssionali, l disposizioni dl 1944 sui consigli dgli Ordini qull sull srcizio dlla profssion di ragionir. E ancora, l rgol pr la tutla dll profssioni di inggnr archittto qull sulla cassa dl notariato. Salv tutt l disposizioni ch riguardano la tnuta dgli Ordini profssionali, l norm fondamntali pr l lzion di Consigli la cornic ch rgola la pratica forns, l sam di abilitazion l tariff di lgali. Rsta, infin, la rprssion pr l srcizio abusivo dll profssioni sanitari, l srcizio dlla profssion di ragionir l asstto dgli albi di inggnri archittti, dopo ch la prospttiva dll abrogazion avva provocato la lvata di scudi dgli Ordini profssionali. Il Consiglio Nazional Forns ha proposto un riordino dlla profssion di avvocato, dai contnuti molto controvrsi Il Consiglio Nazional Forns (cioè il vrtic dlla profssion forns) ha approvato il 27 fbbraio 2009 un disgno di lgg molto complsso, di bn 65 articoli divisi in 6 Titoli, ch disciplina ogni asptto dll organizzazion dll srcizio dlla profssion di avvocato, ch ha suscitato i malumori, in alcuni casi, l protst splicit (anch in vari blog di discussion su Intrnt), di molti giovani avvocati praticanti. Infatti, l art. 41 dlla proposta mantin l attual praticantato, ma introduc un tst d ingrsso (nonostant si tratti di laurati) chiarisc ch almno i primi 12 msi sono gratuiti. L art. 42 prvd, poi, lo svolgimnto paralllo di corsi di formazion numro 3/2009 Mrcato 37

11 38 con sam final, di rgola a pagamnto. Ciononostant, l art. 44 introduc anch una nuova prova di prslzion informatica prima dll sam di Stato. Tal sam, infin, vin gstito da una Commission saminatric (art. 47), la cui maggioranza assoluta è composta da avvocati dsignati dal Consiglio Nazional Forns, salva la possibilità dl mdsimo Consiglio di nominar anch avvocati ispttori ch hanno libro accsso agli atti ai lavori dlla Commission. Una disciplina di tal gnr potrbb ssr ritnuta un ingiustificata barrira all ingrsso nlla profssion, rischia comunqu di favorir la slzion familistica di class di nuovi avvocati. Inoltr, il controllo assoluto dlla Commission d sam da part dll organo di vrtic dgli opratori conomici già attivi sul mrcato pon dlicati profili di compatibilità con il diritto comunitario, potndo configurar l attribuzion agli opratori conomici sistnti di un diritto spcial, non giustificato da alcun intrss pubblico nazional, potnzialmnt rstrittivo dll accsso di nuovi opratori al mrcato comunitario di srvizi. Non è, quindi, difficil immaginar un ampio contnzioso davanti alla Cort di Giustizia. Appar, quindi, giustificato il malumor di giovani avvocati, ch una volta riusciti a ntrar, pr rstar iscritti all albo dovranno comunqu pagar il contributo priodico, fissato dalla Cassa nazional di prvidnza forns pr il livllo minimo di rddito prsuntivo lgato all srcizio ffttivo continuativo dlla profssion, snza alcuna snsibilità né pr l vntual sclta di parntsi di studio o volontariato, né pr i tmpi di impgno familiar dll giovani avvocatss madri. Vin, poi, rso immdiatamnt più difficil l accsso di giovani avvocati alla difsa davanti all giurisdizioni supriori, snza prvdr una norma transitoria, rischiando quindi di crar un almno tmporana rndita di posizion pr gli avvocati più anziani, nonché di ostacolar il ricambio gnrazional dll organo di vrtic (autor dlla proposta in sam), poiché solo gli avvocati già abilitati possono ssr ltti al Consiglio Nazional Forns. Quanto all prvist moltplici misur di (auto) rafforzamnto di potri dl mdsimo organo di vrtic proponnt, appar sufficint citar l art. 15, scondo cui pr ssr ( pr rstar) iscritti, gli avvocati anch i praticanti dvono ssr di condotta irrprnsibil, conctto assai vago, rimsso all accrtamnto dl Consiglio dll Ordin, contro cui si può ricorrr (solo) al Consiglio Nazional Forns, ch in bas al Rgio Dcrto n. 37/1934 (ch non vin abrogato) dcid su tutt l controvrsi, con prvision di dubbia compatibilità con il diritto alla tutla davanti a un giudic imparzial, sancito sia dalla Costituzion (artt. 24, 101, 113), sia dalla Convnzion uropa di salvaguardia di diritti dll uomo (azionabil davanti alla Cort di Strasburgo). I dscritti profili problmatici intrni alla profssion si rivrbrano immdiatamnt ( ngativamnt) sui rapporti strni fra avvocato consumator. La filosofia dlla proposta, infatti, è tutta incntrata sulla rivndicazion dlla spcialità dlla libra profssion forns risptto a qualsiasi altra attività conomica o profssional (art. 1), quindi, dlla non applicabilità dll rgol di concorrnza di tutla dl consumator. numro 3/2009 Mrcato

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS

Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit. lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS Linee Guida per la Redazione del Bilancio Sociale delle Organizzazioni Non Profit lo studio è stato realizzato in collaborazione con ALTIS 1 INDIC INDIC...2 PRFAZION...4 RINGRAZIAMNTI...6 PRSNTAZION...7

Dettagli

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME

Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Scheda approfondita LAVORO PART-TIME Nozione Finalità Ambito soggettivo di applicazione Legenda Contenuto Precisazioni Riferimenti normativi Ambito oggettivo di applicazione Forma Durata Trattamento economico

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia

Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Legami familiari ed accesso alle professioni in Italia Michele Pellizzari, Gaetano Basso, Andrea Catania, Giovanna Labartino, Davide Malacrino e Paola Monti 1 Premessa Questo rapporto analizza il settore

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE

Anno 2013 Tipologia Istituzione U - UNITA' SANITARIE LOCALI. Istituzione 9565 - ASL VENEZIA - MESTRE 12 Contratto SSNA - SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE nno 213 Tipologia Istituzione U - UNIT' SNIT LCLI Istituzione 9565 - SL VNZI - MSTR 12 Contratto SSN - SRVIZI SNIT NZINL Fase/Stato Rilevazione: pprovazione/ttiva Data Creazione Stampa: 19/6/215 14:15:25

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa

Partenariato transatlantico su commercio e investimenti. Parte normativa Partenariato transatlantico su commercio e investimenti Parte normativa settembre 2013 2 I presidenti Barroso, Van Rompuy e Obama hanno chiarito che la riduzione delle barriere normative al commercio costituisce

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità.

10. Risorse umane coinvolte nella prima fase del progetto Ceis comunità. 0. Risrs uman cinvl nlla prima fas dl prg Cis cmunià. funzini n. n. r Oprari di Prg Prgazin, pianificazin dl prg O p r a ri d l p r g prari di bas prari cnici cn qualifica prfssinal prari spcializzai Op.

Dettagli

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c.

Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. Le opposizioni ex artt. 615, 617 e 618 c.p.c. La riforma del processo esecutivo ha modificato sensibilmente la fase eventuale delle opposizioni siano esse all esecuzione, agli atti esecutivi o di terzi

Dettagli

1. Premessa. Il contesto generale.

1. Premessa. Il contesto generale. Linee di indirizzo del Comitato interministeriale (d.p.c.m. 16 gennaio 2013) per la predisposizione, da parte del Dipartimento della funzione pubblica, del PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE di cui alla legge

Dettagli

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' '

LINGUAGGI'CREATIVITA 'ESPRESSIONE' ' LINGUAGGICREATIVITA ESPRESSIONE 3 4ANNI 5ANNI Mniplrmtrilidivritipin finlizzt. Fmilirizzrindivrtntcnil cmputr Ricnsclmntidl mnd/rtificilcglindn diffrnzprfrmmtrili Distingugliggttinturlidqulli rtificili.

Dettagli

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa.

IL TRIBUNALE DELLE IMPRESE. Dalle Sezioni Specializzate della proprietà p industriale e intellettuale alle Sezioni Specializzate dell Impresa. Milano, 16 aprile 2012 CONSIGLIO SUPERIORE DELLA MAGISTRATURA UFFICIO DEI REFERENTI PER LA FORMAZIONE DECENTRATA DEL DISTRETTO DI MILANO LE RECENTI NOVITA' NORMATIVE E IL LORO IMPATTO SUL MONDO DELLA GIUSTIZIA:

Dettagli

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP)

Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Una nuova riforma?...no, meglio applicare quella già approvata Elsa Fornero (Università di Torino e CeRP) Che il sistema previdenziale italiano sia un cantiere sempre aperto testimonia la profonda discrasia

Dettagli

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott.

COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI. Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca. Giovanardi Dott. COMMISSIONE PRECEDURE CONCORSUALI Gruppo di studio formato da: Malagoli Rag. Claudio (responsabile) Altomonte Dott. Luca Giovanardi Dott.ssa Enrica Luppi Dott.ssa Stefania Menetti Dott. Pietro Marco Pignatti

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia

La riforma dell ISEE. Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia Maggiore equità ed efficacia nella valutazione della condizione economica della famiglia 2 La riforma dell ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) rappresenta un passo fondamentale per

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

La Società tra Professionisti

La Società tra Professionisti Paolo Tonalini Notaio La Società tra Professionisti Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Pavia in collaborazione con Banca Generali Relazione al Convegno del 6 marzo 2015 NOTAIO

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario.

Art. 71 Nomina e funzioni dei magistrati onorari della procura della Repubblica presso il tribunale ordinario. REGIO DECRETO 30 gennaio 1941 n. 12 ( indice ) (modificato e aggiornato dalle seguenti leggi: R.D.L. n. 734/43, L. n. 72/46, L. n. 478/46, R.D.Lgs. n. 511/46, L. n. 1370/47, L. n. 1794/52, L. n. 1441/56,L.

Dettagli

Testo Unico dell apprendistato

Testo Unico dell apprendistato Testo Unico dell apprendistato Art. 1 Definizione 1. L apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione e alla occupazione dei giovani. 2. Il contratto di apprendistato

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA REGOLAMENTO 16 luglio 2014, n. 6 Regolamento per la formazione continua IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE nella seduta del 16 luglio 2014 visto l art. 11 della legge 31 dicembre 2012, n. 247, rubricato Formazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI

ARMONIZZAZIONE DEI SISTEMI CONTABILI ARMONIZZAZION DI SISTMI CONTABILI D. Lgs. 118/2011 Maggio 2014 Le origini: il federalismo fiscale Legge 5/5/2009 n. 42 Delega al Governo in materia di FDRALISMO FISCAL in attuazione dell art. 119 della

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO

L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO L AVVOCATO NEL CONTESTO INTERNAZIONALE ED EUROPEO Firenze, 21 aprile, 12 e 26 maggio 2015 (15,00-18,30) Auditorium Adone Zoli dell Ordine degli Avvocati di Firenze c/o Nuovo Palazzo di Giustizia Viale

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO. (Gazzetta Ufficiale n.

LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO. (Gazzetta Ufficiale n. LEGGE 11 GENNAIO 1979, n. 12 NORME PER L ORDINAMENTO DELLA PROFESSIONE DI CONSULENTE DEL LAVORO (Gazzetta Ufficiale n. 20 del 20-1-1979) TITOLO I DISPOSIZIONI GENERALI Art. 1. Esercizio della professione

Dettagli

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA

ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA ACCESSO CIVICO, ACCESSO AGLI ATTI E PROTEZIONE DEI DATI: AMBITO DI RILEVANZA L art. 4 della L.P. 4/2014, nel regolamentare (ai commi 2, 3 e 4) la procedura per l esercizio dell accesso civico, ne definisce

Dettagli

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi

Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi COSTRUZIONI Lavori Pubblici: la disciplina del collaudo dell opera Normativa e prassi di Mauro Cappello Mauro Cappello GEOCENTRO/magazine pubblica, di Mauro Cappello, Ingegnere e Ispettore Verificatore

Dettagli

Codice deontologico dell Assistente Sociale

Codice deontologico dell Assistente Sociale Codice deontologico dell Assistente Sociale Approvato dal Consiglio Nazionale dell Ordine Roma, 6 aprile 2002 TITOLO I Definizione e potestà disciplinare 1. Il presente Codice è costituito dai principi

Dettagli

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l.

La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Il bilancio delle società di capitali La sua impugnazione Firenze 15 giugno 2010 La normativa civilistica in tema di impugnativa di bilancio di s.p.a. e s.r.l. Francesco D Angelo (Università di Firenze)

Dettagli

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1)

Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) 1) 1.6.1.1 Legge sulla protezione dei dati personali (LPDP) (del 9 marzo 1987) IL GRAN CONSIGLIO DELLA REPUBBLICA E CANTONE TICINO visto il messaggio 2 ottobre 1985 n. 2975 del Consiglio di Stato, decreta:

Dettagli

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero.

Su gentile concessione di D&L - Rivista Critica di Diritto del Lavoro. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero. Le riforme del contratto a termine: non solo Legge Fornero Milano, 31/1/13 1. Premessa - 2. L art. 32 L. 183/10-3. La riforma Fornero - L art. 28 DL 179/12. 1. Premessa Il contratto a termine detiene un

Dettagli

Pagina 1 di 12 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 7 agosto 2012, n. 137 Regolamento recante riforma degli ordinamenti professionali, a norma dell'articolo 3, comma 5, del decreto-legge 13 agosto 2011,

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

Avvocato cancellato dall Albo per assunzione in azienda privata. Possibilità o meno di spendere il titolo nelle comunicazioni extragiudiziali

Avvocato cancellato dall Albo per assunzione in azienda privata. Possibilità o meno di spendere il titolo nelle comunicazioni extragiudiziali www.ilfogliodelconsiglio.it/wp-content/uploads/pa_f_495_1.doc Avvocato cancellato dall Albo per assunzione in azienda privata. Possibilità o meno di spendere il titolo nelle comunicazioni extragiudiziali

Dettagli

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti

Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti Decorrenza della prescrizione dei crediti retributivi per i lavoratori cui si applicano le tutele crescenti 08 Giugno 2015 Elisa Noto, Mariateresa Villani Sommario La prescrizione breve in materia di rapporto

Dettagli

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane

L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane CIRCOLARE N. 12 DEL 20 APRILE 2015 DIRITTO SOCIETARIO MERCATO DEI CAPITALI E SOCIETA QUOTATE L applicazione delle tassonomie XBRL alle società italiane www.assonime.it ABSTRACT Nel corso del 2014 si è

Dettagli

Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013

Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013 Circolare della Funzione Pubblica n. 5 del 21 novembre 2013 sul DL 101/2013 La circolare del dipartimento funzione pubblica esplicativa dell articolo 4 del Decreto Legge n. 101 del 31 agosto 2013, convertito

Dettagli

CHE COS E L EUTANASIA?

CHE COS E L EUTANASIA? CHE COS E L EUTANASIA? Che cosa si intende per eutanasia? Il termine eutanasia deriva dal greco: eu=buono, e thanatos=morte. Interpretato letteralmente quindi, esso significa: buona morte. Nel significato

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro?

Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro? Come può un contratto aziendale migliorare la riforma del mercato del lavoro? Il 22 giugno durante il Festival del lavoro nella splendida cornice del salone Vanvitelliano di Brescia, si è tenuto l'incontro

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo.

DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. DISEGNO DI LEGGE: Delega al Governo per la riforma della disciplina della cooperazione dell'italia con i Paesi in via di sviluppo. Consiglio dei Ministri: 05/04/2007 Proponenti: Esteri ART. 1 (Finalità

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II.

AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. AVVISO PER IL CONFERIMENTO DI INCARICHI DI COLLABORAZIONE A NORMA DELL ARTICOLO 7 COMMA 6, D.LGS N. 165 DEL 30.03.2001 E SS.MM.II. In esecuzione della deliberazione del Direttore generale n. 765 del 30.04.2013,

Dettagli