Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL)"

Transcript

1 Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL) Versione del 08/08/ Attivazione della procedura OIL Cosa chiedere all Istituto Cassiere Impostazione dei parametri generali Creazione file XML della distinta, esportazione del file e gestione iter di firma...4 Impostazione dei parametri di esportazione...4 Presupposti...6 Creazione del file XML...6 Mappaggio delle modalità di riscossione...6 Mappaggio delle modalità di pagamento...6 Esportazione del file XML per la firma del DSGA...10 Importazione del file XML firmato dal DSGA...10 Esportazione del file XML per la firma del DS...10 Importazione del file XML firmato dal DS...10 Trasmissione del file Acquisizione del file di ritorno...11 Scaricare dal portale home banking il file ricevuta...11 Importare nel programma Contabilità le ricevute della banca Annullamento MANDATI/REVERSALI NON ACQUISITI DALLA BANCA Importazione del Giornale di Cassa...14 Come IMPORTARE IL GIORNALE DI CASSA DELLA BANCA: menu OIL / Importa giornale...14 Come Creare REVERSALI dai sospesi importati dal Giornale di Cassa della Banca...15 Creare MANDATI dai sospesi importati dal Giornale di Cassa della Banca...17 Come AGGIUNGERE a reversali/mandati già caricati i sospesi in entrata/uscita OIL: MANDATI/REVERSALI CASI PARTICOLARI...21 MANDATI con F24EP...21 BONIFICO BANCARIO ESTERO...21 Caratteri particolari nel Dettaglio Causale...21

2 1. Attivazione della procedura OIL Per attivare la procedura è sufficiente spuntare la voce abilita esportazione OIL del menu OIL/ Parametri OIL. Questa operazione può essere fatta direttamente dall utente. Non è necessario contattare INFOSCHOOL per l attivazione. Con l attivazione dell OIL, la funzione Import da Compensi, che permette il caricamento nella Contabilità degli impegni relativi a liquidazioni gestite con il programma Compensi, si adeguata alle specifiche tecniche per L'OIL concordate da MIUR e ABI che prevedono l'emissione di mandati/reversali su beneficiari singoli e non più su beneficiari collettivi (es. PERSONALE ISTITUTO).Tutti i dati necessari per la generazione dei singoli impegni compresi i dati anagrafici dei beneficiari, vengono importati direttamente dal programma Compensi; all'operatore rimane solo, in fase di generazione degli impegni, la mappatura dei nominativi del personale coinvolto con i corrispondenti Beneficiari della Contabilità. L attivazione della procedura OIL è irreversibile. Una volta abilitata la funzione di esportazione OIL, non è più possibile disabilitarla e quindi le condizioni di cui sopra restano sempre e comunque valide.

3 2. Cosa chiedere all Istituto Cassiere Codice Ente: è il codice che identifica la scuola presso l Istituto Cassiere. Conto evidenza: In ambito bancario il termine Conto Evidenza identifica un sottoconto specifico del conto corrente bancario. In alcuni casi, comunque molto rari nell ambito delle Scuole, se il Cliente e/o la Banca lo ritengono opportuno, di comune accordo aprono in uno stesso conto corrente più sottoconti (conti evidenza) al fine di avere una gestione più dettagliata della movimentazione e del saldo. Il Conto Evidenza è un dato obbligatorio del tracciato OIL e quindi, anche se il Conto Evidenza non è attivo, deve essere valorizzato. Contattare l'istituto Cassiere e chiedere indicazioni in merito alla codifica. Obbligatorietà Codice Fiscale / Partita iva: per alcuni Istituti Cassieri questi dati non sono obbligatori quindi possono essere omessi entrambi, per altri è obbligatorio almeno uno dei due campi. Si consiglia di chiedere informazioni in merito al proprio Istituto Cassiere. Qualora sia obbligatorio almeno un campo, chiedere la codifica da inserire nei casi in cui è impossibile reperire il dato (es. nel caso di beneficiario estero). Se accettano distinte miste: La procedura di gestione OIL di alcuni Istituti Cassieri non accetta distinte miste, contenenti cioè sia mandati che reversali, ma prevede che le distinte di trasmissione contengano o solo mandati o solo reversali. 3. Impostazione dei parametri generali menu OIL / Parametri OIL parametro Mandati e Reversali in distinte differenti Trasmetti le distinte senza firmarle Gestisci il tipo di imputazione nei Mandati (Fruttiferi/ Infruttiferi) Esporta gli annullamenti generati in automatico con l acquisizione delle ricevute Directory con file del giornale Directory con file del giornale elaborati descrizione Questo parametro regola la composizione del giornale di cassa e della distinta. Spuntare la voce se i giornali di cassa e le distinte di trasmissione devono contenere o solo mandati o solo reversali. Per chiarimenti in merito all'impostazione del parametro, contattare il proprio Istituto Cassiere. Alcune Banche hanno previsto l iter di firma digitale all interno del proprio portale. Spuntando questo parametro l interfaccia Export OIL si articola in soli 3 funzioni: Crea file XML, crea il file XML Trasmetti, salva il file XML sulla cartella specificata dall utente Acquisisci file di ritorno, carica nel programma le ricevute della banca. Viceversa l interfaccia Export OIL prevede anche le funzioni per la gestione della firma digitale a cura del DSGA e del DS: esporta file per firma DSGA, importa file firmato DSGA, esporta file per firma DSGA, importa file firmato DS. N.B. I Clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo devono spuntare questo parametro. Se il parametro è attivo, il dato Tipo imputazione (fruttifero/infruttifero) compare sia nella videata che nella stampa dei Mandati e viene esportato nel file XML per l'invio dei dati OIL. Viceversa, in fase di caricamento dei mandati, l'imputazione non viene richiesta quindi non compare nelle stampe e non viene esportata nel file XML. Da spuntare nei casi in cui la Banca chieda anche l invio della distinta di annullamento. Indica il percorso dove l utente deve salvare i file del giornale di cassa della banca scaricati dal portale home banking dell Istituto Cassiere. Indica il percorso dove il programma sposta i file del giornale di cassa della banca dopo averli importati.

4 4. Creazione file XML della distinta, esportazione del file e gestione iter di firma Impostazione dei parametri di esportazione menu OIL / Export OIL/ Imposta parametri Impostazione dei parametri: al primo avvio dell Export OIL è necessario impostare i parametri per l esportazione del file XML e la gestione dei file firmati dal DSGA e DS. Premere il pulsante Imposta Parametri. Parametri:Anno finanziario, Istituto, Istituto cassiere Parametro:Codice Ente Parametro: Directory flusso Impostare i parametri di lavoro della contabilità e l Istituto Cassiere. Digitare il codice che identifica la scuola presso l Istituto Cassiere. Deve essere richiesto all Istituto Cassiere. E la cartella di salvataggio dei file XML e degli eventuali file da firmare/firmati da DSGA e DS. All attivazione della procedura Export OIL il programma genera automaticamente in locale la cartella c:\axiosdata\oil e le sottocartelle: da_firmare_dsga, firmati_dsga, da_firmare_ds, firmati_ds. E possibile indicare un percorso (in locale/rete) alternativo. In questo caso il percorso alternativo e le sottocartelle devono essere create dall utente e possono essere nominate a piacimento. Attenzione: Se il parametro Trasmetti le distinte senza firmarle è spuntato, il programma imposta le cartelle previste dalla Banca Sanapaolo: Direcory flusso: C:\umconnect\flussi\start. I Clienti di altri Istituti Cassieri possono modificare i parametri a piacimento. Parametro:Directory ricevute da elaborare E la cartella dove l utente deve salvare le Ricevute della Banca in formato XML contenenti l esito dell elaborazione degli ordinativi. Da qui il programma Contabilità acquisisce le ricevute e chiude l iter di trasmissione della distinta con l eventuale annullo dei movimenti non elaborati. All attivazione della procedura Export OIL il programma genera automaticamente in locale e

5 imposta nei parametri la cartella c:\axiosdata\oil\ricevute. E possibile indicare un percorso (in locale/rete) alternativo. Parametro:Directory ricevute elaborate Attenzione: Se il parametro Trasmetti le distinte senza firmarle è spuntato, il programma imposta le cartelle previste dalla Banca Sanpaolo: Directory ricevute da elaborare: C:\ umconnect\ flussiricevute\ start. I Clienti di altri Istituti Cassieri possono modificare i parametri a piacimento. Cartella ad uso del programma. Se il programma Contabilità riesce ad acquisire la ricevuta della banca, la cancella dalla cartella Directory ricevute da elaborare e la sposta in questa cartella. E possibile indicare un percorso (in locale/rete) alternativo. Attenzione: Se il parametro Trasmetti le distinte senza firmarle è spuntato, il programma imposta le cartelle previste dalla Banca Sanpaolo: Directory ricevute elaborate: C:\ umconnect\ flussiricevute\ end. I Clienti di altri Istituti Cassieri possono modificare i parametri a piacimento.

6 2. Export OIL: generazione del file XML e gestione iter firma Presupposti Per poter generare il file XML è necessario aver caricato e stampato in modo definitivo i mandati/reversali, il Giornale di Cassa e la Distinta di Trasmissione. Creazione del file XML Portarsi sul menu Export / Export OIL. Selezionare l opzione Crea file xml e premere Avanti per continuare. Seguono le videate per il Mappaggio delle modalità di riscossione, assoggettamento bollo versante, modalità di pagamento, assoggettamento bollo beneficiario. Mappaggio delle modalità di riscossione L utente deve assegnare a ciascuna modalità di riscossione prevista nel programma Contabilità (colonna di sinistra della videata di mappaggio) una delle modalità di riscossione previste dal tracciato OIL. A tal fine portarsi sulla colonna di destra Descrizione OIL e su ciascuna riga, cliccare con il mouse per richiamare l elenco delle voci previste dal tracciato, selezionare la voce di interesse. Tutte le righe devono essere compilate. I dati così impostati vengono salvati e riproposti nelle esportazioni successive. Detti dati sono sempre e comunque modificabili premendo il tasto invio o cliccando con il mouse sulla riga di interesse. N.B. Le voci OIL con la dicitura REGOLARIZZAZIONE sono da utilizzare per le reversali da regolarizzare. In fase di caricamento della reversale, sezione Sospesi, devono essere registrati gli estremi dei provvisori: numero di carta contabile, importo e data. Una stessa reversale può raggruppare più provvisori. Se la reversale è già stata stampata in modo definitivo, è possibile compilare la sezione Sospesi operando sul menu Utility/Correzione movimenti/reversale. Mappaggio dell assoggettamento bollo versante Compilare tutte le righe della colonna di destra e premere Avanti. Mappaggio delle modalità di pagamento

7 L utente deve assegnare a ciascuna modalità di pagamento prevista nel programma Contabilità (colonna di sinistra della videata di mappaggio) una delle modalità di pagamento previste dal tracciato OIL. In particolare si segnalano le seguenti modalità: VOCE OIL CASSA BONIFICO BANCARIO E POSTALE ASSEGNO CIRCOLARE ACCREDITO CONTO CORRENTE POSTALE REGOLARIZZAZIONE ADDEBITO PREAUTORIZZATO DISPOSIZIONE DOCUMENTO ESTERNO SEPA CREDIT TRANSFER BOLLETTINO POSTALE GESTITO CON DOCUMENTO ESTERNO. F24EP DESCRIZIONE Per i pagamenti per sportello bancario e per i pagamenti con quietanzante diverso dal beneficiario Per i bonifici bancari, compresi Bancoposta, esclusi i bonifici bancari esteri (vedi voce SEPA CREDIT TRANSFER) Per i pagamenti tramite assegno circolare Per i pagamenti a c/c postale con bollettino. Verificare con il proprio istituto cassiere se tale causale deve essere utilizzata o meno per i bollettini di c/c postale. N.B. I Clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo devono usare la voce OIL: BOLLETTINO POSTALE GESTITO CON DOCUMENTO ESTERNO. Per i pagamenti intesi come regolarizzazioni di provvisori segnalati dalla banca. In fase di caricamento del mandato, sezione Sospesi, devono essere registrati gli estremi dei provvisori: numero di carta contabile, importo e data. Uno stesso mandato può raggruppare più provvisori. Un provvisorio può essere collegato a più mandati. Se il mandato è già stato stampato in modo definitivo, è possibile compilare la sezione Sospesi operando sul menu Utility/Correzione movimenti. Per i pagamenti di utenze/canoni tramite domiciliazione bancaria. Prevede la presenza di provvisori. Per il pagamento di MAV, RAV, bollettini di conto corrente postale (su indicazione dell Istituto Cassiere), etc. Per pagamenti tramite bonifici esteri. Qualora debba essere emesso un mandato su Beneficiario estero con bonifico su Banca estera, ai fini della corretta gestione dell'oil è necessario: nel menu Archivi di base / Modalità di pagamento, definire, se non presente, una modalità di pagamento con descrizione Bonifico bancario su Banca estera o analoga spuntando l'opzione pagamento ed eventualmente anche l'opzione riscossione. nel menu Archivi di base / Beneficiari, caricare il beneficiario. Nella sezione Pagamenti, assegnare la modalità di pagamento di cui sopra e spuntare l'opzione Banca estera riportando le coordinate bancarie solo nel campo IBAN. In fase di Export OIL, crea file XML, nel mappaggio delle modalità di pagamento, assegnare alla modalità di pagamento bonifico bancario su Banca estera la modalità OIL SEPA CREDIT TRANSFER. Solo per i Clienti del Gruppo Intesa Sanpaolo. Per i pagamenti a c/c postale con bollettino. Per il mandati con F24EP.

8 ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE DELLO STATO ENTE TAB A ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE DELLO STATO ENTE TAB B Per i girofondi. Si ricorda che è necessario dichiarare nel Beneficiario (menu Archivi di Base / Beneficiari) la modalità di pagamento ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE STATO PER TAB A digitando nel campo Numero Conto Corrente solo il numero del conto di Tesoreria Unica (6 posizioni) del beneficiario. Si ricorda che è necessario dichiarare nel Beneficiario ( menu Archivi di Base / Beneficiari) la modalità di pagamento ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE STATO PER TAB B digitando l IBAN completo del conto di Tesoreria Unica del beneficiario. Mappaggio dell assoggettamento bollo beneficiario Compilare tutte le righe della colonna di destra e premere Avanti. Selezione della distinta da esportare La procedura propone l elenco delle distinte elaborate sull istituto cassiere impostato nei parametri. Selezionare la distinta di interesse e premere il pulsante Esporta. La procedura avvia quindi tutti i controlli per la verifica della completezza e correttezza dei dati dei movimenti della distinta selezionata (vedi ultimo paragrafo). Se l esito dei controlli è positivo, il file xml viene generato e salvato nella base dati Infoschool. Il nome del file è visibile nella colonna Nome OIL. Viene inoltre aggiornato lo stato della distinta che da STAMPATA diventa CREATA.

9 Se vengono rilevati degli errori (anomalie bloccanti), la procedura di esportazione viene interrotta e vengono riportate a video le anomalie rilevate. Sanare le anomalie quindi rilanciare la procedura OIL opzione Crea file xml. delle incongruenze (anomalie non bloccanti), la procedura visualizza le anomalie rilevate, l utente può procedere con la creazione del file XML oppure interrompere l esportazione per sanare le anomalie. Viceversa, se non vengono riscontrati errori / incongruenze, il file XML viene generato e salvato all interno del database Infoschool. Per avviare l iter di firma e/o per trasmettere il file procedere come descritto nei paragrafi seguenti. Controlli Completezza e correttezza dei dati dei Beneficiari I controlli di correttezza e completezza dei dati vengono attivati in fase di creazione del file XML; alcuni controlli sono bloccanti e quindi il file XML non viene generato, altri danno luogo a una segnalazione, ma l utente può decidere di proseguire. CODICE FISCALE e/o PARTITA IVA Molti Istituti Cassieri considerano obbligatorio almeno uno dei due campi. Per alcuni Istituti Cassieri questi dati non sono obbligatori quindi possono essere omessi entrambi. Si consiglia di chiedere informazioni in merito al proprio Istituto Cassiere. In fase di creazione del file XML è attivo un controllo su correttezza del campo codice fiscale eventualmente compilato e correttezza della partita iva. Il controllo non è bloccante, l utente può proseguire con l esportazione. Se il beneficiario è estero e quindi non ha né codice fiscale né partita iva, si suggerisce di chiedere chiarimenti alla banca e di compilare il campo partita iva. SEDE MODALITA DI PAGAMENTO Sono obbligatori indirizzo e comune. Si segnala che alcune banche applicano in fase di acquisizione del file XML, controlli stretti (bloccanti) anche sulla validità del CAP. Per le modalità di pagamento che prevedono coordinate bancarie, verifichiamo la correttezza delle coordinate, segnalando eventuali incongruenze. Il controllo non è bloccante; l utente può proseguire con l esportazione. Per facilitare il controllo e l aggiornamento delle anagrafiche dei Beneficiari, abbiamo inserito nelle stampe Elenco Beneficiari e Elenco Beneficiari sintetici ( menu Stampe / Archivi di base / Beneficiari), l'opzione di stampa visualizza Beneficiari con dati OIL incompleti. Procedere quindi con il caricamento/aggiornamento dei dati mancanti operando sui Beneficiari (menu Archivi di Base / Beneficiari).

10 Esportazione del file XML per la firma del DSGA menu Export / Export OIL Selezionare l opzione Esporta file per firma DSGA e premere il pulsante Avanti. Il programma visualizza l elenco delle distinte con stato CREATA e cioè le distinte per le quali è stato creato il file ma non è ancora stato firmato. Selezionare la distinta di interesse e premere il pulsante Esporta e salvare il file. E ora possibile procedere con la firma digitale a cura del DSGA. Importazione del file XML firmato dal DSGA Questa funzione importa il file XML firmato dal DSGA nel database Infoschool e aggiorna lo stato della distinta che da CREATA diventa FIRMATA DSGA. Esportazione del file XML per la firma del DS Il file XML firmato dal DSGA precedentemente importato nel database infoschool viene esportato nelle cartella impostata nei parametri di esportazione ed è così disponibile per la firma del DS. Importazione del file XML firmato dal DS Questa funzione importa il file XML firmato dal DS nel database Infoschool e aggiorna lo stato della distinta che da FIRMATA DSGA diventa FIRMATA DS.

11 Trasmissione del file Il file XML viene salvato nelle cartella impostata nei parametri di esportazione ed è così disponibile per l invio. Viene aggiornato lo stato della distinta che da FIRMATA DS diventa TRASMESSA. 5. Acquisizione del file di ritorno Dopo aver ricevuto ed elaborato il file XML firmato dal DSGA e dal DS, l'istituto cassiere aggiorna il portale home banking mettendo a disposizione le ricevute della Banca ; file che riportano lo stato e il risultato dell elaborazione della distinta. Distinguiamo tre tipologie di ricevute: ricevuta di conferma ricezione flusso: attesta solo l'avvenuta presa in carico della distinta, non riporta l'esito dell'elaborazione dei movimenti. ricevuta di rifiuto flusso: attesta che l'intera distinta è stata rifiutata a causa di errori formali nel flusso (ad esempio per un vizio nelle firme). L'utente deve sanare la situazione e procedere con un nuovo invio della distinta. Si ricorda che per poter ricreare il file XML e/o rifare l'iter di firma di una distinta già TRASMESSA, è necessario ripristinare lo stato della distinta a STAMPATA usando la funzione Resetta Distinta del menu OIL. ricevuta esito applicativo: si riferisce ai movimenti elaborati e ne comunica l'esito. Può contenere l'esito di uno o più movimenti; i movimenti possono appartenere a distinte diverse. Scaricare dal portale home banking il file ricevuta L'Istituto Cassiere deve mettere a disposizione dei Clienti i file ricevuta firmati digitalmente, file in formato p7m. Molti Istituti Cassiere mettono anche a disposizione i file ricevuta in formato XML. Collegarsi al portale home banking dell'istituto Cassiere, entrare nella sezione dedicata alle ricevute e verificare l'estensione del file delle ricevute. Se il file è in formato XML (con estensione.xml), scaricare il file salvandolo nella cartella specificata nei parametri di esportazione: menu OIL / Export OIL / Imposta Parametri / Directory ricevute da elaborare. La Directory di default è C:\AXIOSDATA\OIL\RICEVUTE. Se è disponibile solo il file firmato digitalmente (con estensione.p7m), l'utente deve salvare il file p7m su una cartella a piacimento (diversa da quella in cui deve essere salvato il file XML) e utilizzando il programma di gestione della firma elettronica, estrarre il file XML dal file p7m. Per le modalità di estrazione del file XML dal file p7m si veda la documentazione a corredo del kit di firma digitale. Salvare il il file XML estratto dal p7m nella cartella predefinita menu OIL / Export OIL / Imposta Parametri / Directory ricevute da elaborare. La Directory di default è C:\AXIOSDATA\OIL\RICEVUTE). N.B. Considerata la difficoltà che a volte l'utente incontra nell'ottenere il file in formato XML, fatto salvo che il programma acquisisce tutte le tipologie di ricevute, si vede l'utilità di acquisire soprattutto le ricevute esito applicativo parchè con questa acquisizione si aggiorna lo stato dei singoli movimenti (Stato OIL) e si annullano gli eventuali movimenti non acquisiti. Con l'acquisizione delle ricevute conferma ricezione flusso o rifiuto flusso si aggiorna solo lo stato della distinta (visibile dal menu Utility / Sblocca distinte movimenti).

12 Importare nel programma Contabilità le ricevute della banca menu OIL / Export OIL/ acquisisci file di ritorno. Con l'acquisizione della ricevuta, se la ricevuta è di tipo esito applicativo, il programma - aggiorna il dato Stato OIL visibile nella Griglia dei Mandati/Reversali e nella stampa dei Mandati / Reversali ( menu Stampe / Movimentazione / Stampe definitive Mandati o Reversali, STAMPATI) - annulla automaticamente eventuali movimenti/reversali non elaborati dall Istituto Cassiere e se vengono acquisite le ricevute di tutti i movimenti di una stessa distinta, la distinta diventa ELABORATA. Si ricorda che se non si riesce ad acquisire la ricevuta e alcuni mandati/reversali non sono stati elaborati dalla banca e quindi devono essere annullati, l utente può annullare i movimenti utilizzando la funzione Annullamenti del menu Movimenti. Se l acquisizione ha esito positivo, viene aggiornato lo stato della distinta che da TRASMESSA può, a seconda dei casi, diventare RICEVUTA ed ELABORATA oppure RIFIUTATA. Se l acquisizione ha esito negativo e alcuni mandati/reversali non sono stati elaborati dalla banca e quindi devono essere annullati, l utente può procedere all annullamento dei movimenti utilizzando la funzione Annullamenti del menu Movimenti.

13 6. Annullamento MANDATI/REVERSALI NON ACQUISITI DALLA BANCA Gli eventuali mandati/reversali non acquisiti dalla Banca (movimenti con esito KO), devono essere annullati per allineare il saldo di cassa del programma Contabilità con il saldo di cassa dell'istituto Cassiere. 1. Per annullare i movimenti l'utente ha due possibilità: può usare la funzione Annullamenti del menu Movimenti; può acquisire la ricevuta di ritorno scaricata dal portale home banking dell'istituto Cassiere menu OIL / Export OIL / Acquisisci file di ritorno (vedi paragrafo successivo). Con l'acquisizione della ricevuta viene aggiornato il campo Stato OIL del movimento visibile nella Griglia dei Mandati / Reversali ( menu Movimenti/Mandati, menu Movimenti/Reversali). 2. In entrambi i casi dopo l'annullamento è necessario stampare in modo definitivo i movimenti annullati ( menu Stampe / Movimentazione / Stampe definitive), stampare il Giornale di Cassa ( menu Stampe / Movimentazione / Giornale di cassa) e stampare la Distinta di trasmissione ( menu Stampe / Movimentazione / Trasmissione della distinta). Salvo diverse disposizioni della Banca, la distinta di annullamento non va trasmessa alla Banca, quindi non si deve creare né firmare né inviare il file XML della distinta di annullamento. Qualora la Banca richieda l'invio della distinta di annullamento, spuntare la voce Esporta gli annullamenti generati in automatico con l'acquisizione delle ricevute del menu OIL / Parametri OIL. Procedere quindi come per una qualsiasi altra distinta creando il file XML e firmandolo operando nel menu Export OIL. 3. Procedere quindi con l'emissione dei movimenti corretti che saranno a tutti gli effetti nuovi mandati/reversali quindi avranno un nuovo numero di caricamento e di stampa. A tal fine è disponibile la funzione Riemetti Mandati / Reversali del menu Movimenti che velocizza le operazioni di caricamento. In alternativa è sempre comunque possibile emettere il MANDATO SEMPLICE/REVERSALE SEMPLICE operando sul menu Movimenti / Mandati e menu Movimenti / Reversali. Stampare i nuovi movimenti, il giornale di cassa, la distinta, creare il file XML, firmarlo e trasmetterlo all'istituto Cassiere.

14 7. Importazione del Giornale di Cassa L importazione del Giornale di Cassa della Banca scaricabile dal portale home banking dell Istituto Cassiere non è obbligatoria, ma utile perché: Importa nel database i sospesi in entrata e uscita evitandone il caricamento manuale. I sospesi diventano disponibili per le funzioni Movimenti / Reversali/ Sospesi, Movimenti /Mandati /Sospesi, Carica Reversali con Sospesi e Carica Mandati con Sospesi e/o possono essere aggiunti a Mandati/Reversali già caricati. Aggiorna e visualizza lo Stato OIL di ciascun mandato/reversale presente nel Giornale di Cassa della Banca con la dicitura PAGATO/RISCOSSO. Di seguito lo Stato OIL è visibile nella Griglia dei Mandati/Reversali ( menu Movimenti / Mandati e menu Movimenti / Reversali) e viene riportato anche nella stampa del Mandato/Reversale ( menu Stampe/ Movimentazione/ Stampe Definitive /Mandati e Reversali). Come IMPORTARE IL GIORNALE DI CASSA DELLA BANCA: menu OIL / Importa giornale 1. Scaricare il file Giornale di Cassa della Banca Collegarsi al portale home banking dell'istituto Cassiere, entrare nella sezione dedicata al Giornale di Cassa e verificare l'estensione del file. Se il file è in formato XML (con estensione.xml), scaricare il file salvandolo nella cartella C:\AXIOSDATA\OIL\GIORNALE. Qualora l'utente preferisca salvare il file su una cartella diversa, deve impostare il percorso sul menu OIL/ Parametri OIL. N.B. Se è disponibile solo il file firmato digitalmente (con estensione.p7m), l'utente deve salvare il file p7m su una cartella a piacimento (diversa da quella in cui deve essere salvato il file XML) e utilizzando il programma di gestione della firma elettronica, estrarre il file XML dal file p7m. Per le modalità di estrazione del file XML dal file p7m si veda la documentazione a corredo del kit di firma digitale. Salvare il file XML estratto dal p7m nella cartella predefinita ( menu OIL / Parametri OIL). 2. Importare il Giornale di Cassa della Banca: andare nel Programma Contabilità, menu OIL/ Importa giornale.

15 Il programma carica i dati di tutti i file presenti nella directory predefinita ed in particolare. La videata di caricamento del Giornale della Banca riporta: l elenco dei file Giornale di Cassa della Banca elaborati; l elenco dei Mandati / Reversali presenti nel Giornale della Banca; i sospesi in entrata e uscita. Come Creare REVERSALI dai sospesi importati dal Giornale di Cassa della Banca menu OIL/Crea Reversali con Sospesi Il programma visualizza l'elenco dei sospesi non ancora collegati a reversali. Per vedere quelli già collegati cliccare su Visualizza Sospesi già collegati. Selezionare i sospesi di interesse quindi premere Avanti. N.B. se la reversale non copre l'intero importo del sospeso, ma solo una quota, digitare nella colonna importo da caricare l'importo di interesse quindi premere Avanti.

16 Il programma visualizza l'importo totale dei sospesi selezionati, nominativo del beneficiario e causale riportati nel Giornale di Cassa della Banca. Campo Beneficiario: è il beneficiario della reversale. Se nell'anagrafica beneficiari ( menu Archivi di base/ Beneficiari) è già presente il nominativo di interesse, operare direttamente sul campo Beneficiario premendo il tasto F8 o cliccando sul rettangolino. Viceversa è possibile inserire nell'anagrafica il nominativo premendo il pulsante Inserisci beneficiario. Il programma carica nell'anagrafica il nominativo; dopo aver completato il caricamento della reversale andare nell'anagrafica dei beneficiari per completare i dati aggiungendo la Sede, Codice Fiscale / Partita IVA, ecc. ( menu Archivi di base / Beneficiari / Sede). Campo: Modalità di pagamento: è la modalità di pagamento della reversale. Compilare il campo premendo il tasto F8 della tastiera o cliccando sul rettangolino. Se il beneficiario non ha nessuna modalità di regolarizzazione assegnata, perchè per esempio è stato appena inserito nell'anagrafica o finora non è mai stata emessa reversale di regolarizzazione, è possibile assegnarla premendo il pulsante Inserisci modalità REGOLARIZZAZIONE. Proseguire premendo il pulsante Avanti, scegliere il tipo di reversale. Confermare con OK. Appare la solita videata di caricamento delle Reversali; selezionare il tipo di reversale e completare i dati di caricamento: selezionare il progetto/i e la voce/sottovoce nel caso di REVERSALE CON ACCERTAMENTO CONTEMPORANEO. Selezionare l'accertamento nel caso di MANDATO SEMPLICE/DA RITENUTA. Il programma riporta: nella sezione Progetti, colonna Importo, l'importo complessivo dei sospesi. Qualora la reversale si sviluppi su più aggregati/voci, distribuire l'importo sugli aggregati/voci/sottovoci operando sulla colonna Importo; nel campo Dettaglio causale la causale riportata nel Giornale di Cassa della Banca. Il campo è modificabile a piacimento. Salvare la reversale. La sezione Sospesi riporta i dati dei provvisori (n.ro carta contabile, data, importo).

17 Creare MANDATI dai sospesi importati dal Giornale di Cassa della Banca menu OIL/Crea Mandati con Sospesi Il programma visualizza i sospesi in uscita importati con la funzione Import giornale. Selezionare il/i sospesi di interesse quindi premere Avanti. N.B. se il mandato non copre l'intero importo del sospeso, ma solo una quota, digitare nella colonna importo da caricare l'importo di interesse quindi premere Avanti. Il programma visualizza l'importo totale dei sospesi selezionati, il nominativo del Beneficiario e la Causale del primo sospeso selezionato.

18 Campo Beneficiario: è il beneficiario del mandato. Se il beneficiario è già presente nell'anagrafica dei beneficiari ( menu Archivi di base/ Beneficiari) selezionarlo direttamente dal campo (con F8 o cliccando sul rettangolino). Viceversa è possibile inserire nell'anagrafica il nominativo premendo il pulsante inserisci beneficiario. Campo: Modalità di pagamento: è la modalità di pagamento del mandato. Compilare il campo premendo il tasto F8 della tastiera o cliccando sul rettangolino. Se il beneficiario non ha nessuna modalità di regolarizzazione assegnata, perchè per esempio è stato appena inserito nell'anagrafica o finora non è mai stato emesso mandato di regolarizzazione, è possibile assegnarla premendo il pulsante Inserisci modalità REGOLARIZZAZIONE. Proseguire premendo il pulsante Avanti, scegliere il tipo di mandato. Confermare con OK. Appare la solita videata di caricamento dei Mandati. Completare i dati del mandato: Selezionare il progetto/i e i conti/sottoconti nel caso di MANDATO CON IMPEGNO CONTEMPORANEO. Selezionare l'impegno nel caso di MANDATO SEMPLICE/DA RITENUTA. Il programma riporta: nella sezione Progetti, colonna Importo, l'importo complessivo dei sospesi. Qualora il mandato si sviluppi su più conti/sottoconti, distribuire l'importo sui conti/sottoconti operando sulla colonna Importo; nel campo Dettaglio causale la causale riportata nel Giornale di Cassa della Banca. Il campo è modificabile a piacimento. Salvare il mandato. La sezione Sospesi riporta i dati dei provvisori (n.ro carta contabile, data, importo).

19 Come AGGIUNGERE a reversali/mandati già caricati i sospesi in entrata/uscita menu Movimenti / Mandati, menu Movimenti / Reversali Selezionare il mandato/reversale di interesse, andare nel Dettaglio; sotto nella sezione Visualizza Griglie e Progetti andare su Sospesi. Premere l'icona inserimento multiplo. Appare l'elenco dei sospesi non ancora collegati a un movimento. Selezionare il/i sospesi di interesse, confermare con OK. Premere Sospesi già caricati visualizzare l'elenco dei sospesi già collegati ai movimenti. Si ricorda che: è possibile collegare più sospesi ad uno stesso movimento. Il numero di sospesi associati al movimento e l'importo è evidenziato nella barra degli strumenti. in alcuni casi uno stesso sospeso deve essere associato a più movimenti. Collegare il sospeso di interesse quindi portarsi nel Dettaglio del sospeso e operando nel campo importo digitare la quota relativa la movimento in questione.

20 I sospesi devono essere collegati a movimenti di regolarizzazione. Ne segue che in fase di creazione del file XML ( menu OIL/Export OIL) le modalità di pagamento associate a questi movimenti devono essere mappate su una delle seguenti voci OIL: Voci OIL per REVERSALI con SOSPESI Voci OIL per MANDATI con SOSPESI REGOLARIZZAZIONE REGOLARIZZAZIONE ACCREDITO BANCA D'ITALIA REGOLARIZZAZIONE REGOLARIZZAZIONE ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE STATO PER TAB A REGOLARIZZAZIONE ACCREDITO TESORERIA PROVINCIALE STATO PER TAB B Dopo aver acquisito i dati, il programma sposta i file del Giornale di Cassa della Banca nella cartella Directory Giornale Importato. Anche in questo caso è stato previsto un percorso predefinito, C:\AXIOSDATA\GIORNALE\ELABORATI che all'occorrenza può essere cambiato operando sul menu OIL / Parametri OIL.

ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.3

ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.3 ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.3 Le Guide Sintetiche Indice generale Premessa... 2 Che cos'è l'ordinativo Informatico Locale (OIL)...2 Attivazione OIL... 2 Tabella Modalità di Pagamento...

Dettagli

QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive)

QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive) QUICK GUIDE - OIL (Ordinativo Informatico Locale) (Area Nuovo Bilancio ver. 410 e successive) L integrazione del modulo School Banking consente, con poche e semplici funzioni, la generazione di uno o più

Dettagli

ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.0

ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.0 ARGO BILANCIO WINDOWS - GESTIONE O.I.L. VERSIONE 1.0 Le Guide Sintetiche Indice generale Premessa... 2 Che cos'è l'ordinativo Informatico Locale (OIL)...2 Attivazione OIL... 2 Tabella Modalità di Pagamento...

Dettagli

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA)

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Versione del 22/04/2015 1. Riferimenti normativi...1 2. Ambito applicativo...1 3. FLUSSO OPERATIVO...2 1. Definizione dell'impegno di spesa...2

Dettagli

GESTIONE ACQUISTI INFOSCHOOL: NOTE OPERATIVE FILE AVCP

GESTIONE ACQUISTI INFOSCHOOL: NOTE OPERATIVE FILE AVCP GESTIONE ACQUISTI INFOSCHOOL: NOTE OPERATIVE FILE AVCP Versione del 30/01/2014 1. Premessa...1 2. Riferimenti normativi...2 3. Installazione del programma Gestione Acquisti...4 4. Parametri di lavoro...5

Dettagli

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Guida Operativa Versione 1.0 del RTI

Dettagli

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE... Manuale Operatore Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...6 4.1. Saldi...6 4.1.1. Riepilogo saldi...6

Dettagli

OIL: Ordinativo Informatico Locale SIDI - TesoWeb (Cassa di Risparmio di Cesena) Breve vademecum per orientarsi con la nuova procedura dell OIL

OIL: Ordinativo Informatico Locale SIDI - TesoWeb (Cassa di Risparmio di Cesena) Breve vademecum per orientarsi con la nuova procedura dell OIL OIL: Ordinativo Informatico Locale SIDI - TesoWeb (Cassa di Risparmio di Cesena) Breve vademecum per orientarsi con la nuova procedura dell OIL Premessa: questo manuale non sostituisce in alcun modo i

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. IMPLEMENTAZIONI RELEASE Versione 2016.1.0

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3

Sommario. 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3. 1.1. Il Gestionale Web... 3. 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 Sommario 1. Che cos è DocFly Fatturazione PA... 3 1.1. Il Gestionale Web... 3 1.2. Accesso all interfaccia Web... 3 1.3 Funzionalità dell interfaccia Web... 4 1.3.1 Creazione guidata dela fattura in formato

Dettagli

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Nota Salvatempo Contabilità 22 APRILE 2013 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Fino all anno 2012, il

Dettagli

MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS

MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS MANUALE SINTETICO PER L UTILIZZO DEL SERVIZIO REMOTE BANKING BANK FOR BUSINESS SOMMARIO: 1. COME ACCEDERE AL PROGRAMMA E GUIDA ALLA NAVIGAZIONE 2. VISUALIZZAZIONE E STAMPE DEI MOVIMENTI DEI CONTI 3. COME

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

Come predisporre i dati per l invio

Come predisporre i dati per l invio Come predisporre i dati per l invio Le scuole che non utilizzano SISSI Prima di effettuare le operazioni di invio è necessario predisporre il file di tipo testuale (creando in una qualsiasi cartella il

Dettagli

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail

Descrizione delle Funzionalità. Core Banking Retail Descrizione delle Funzionalità Core Banking Retail Sommario 1. PAGAMENTI 4 1.1.1 Come inserire un nuovo Bonifico Italia 5 1.1.2 Come inserire un Bonifico Sepa 9 1.1.3 Come eseguire il pagamento di un

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero SOMMARIO Come leggere i dati informativi inviati dalle banche Come trasmettere disposizioni alle banche Funzionamento Bonifici Funzionamento Ri.Ba Funzionamento Ritiro Effetti Funzionamento Stipendi Funzionamento

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia M.U.T. Modulo Unico Telematico Gestione Certificati Malattia Data Redazione Documento 15/03/2013 Data Pubblicazione Documento Responsabile Nuova Informatica Enrico Biscuola Versione 1.2.0 Indice dei contenuti

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQ E fortemente consigliato installare

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO COMUNE DI SESTU PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA PER L'AFFIDAMENTO QUINQUENNALE DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PREMESSE ART. 1 - Oggetto dell appalto ART. 2 Modalità di affidamento

Dettagli

SIDI Scuola Nuovo Bilancio

SIDI Scuola Nuovo Bilancio SIDI Scuola Nuovo Bilancio 1 Indice 1. Il Bilancio delle Scuole... 4 2. La Gestione dei Debitori... 8 3. La Gestione dei Creditori...12 4. La Gestione della Tipologia dei Contratti...16 5. La Gestione

Dettagli

HORIZON SQL FATTURAZIONE

HORIZON SQL FATTURAZIONE 1-1/8 HORIZON SQL FATTURAZIONE 1 FATTURAZIONE... 1-1 Impostazioni... 1-1 Meccanismo tipico di fatturazione... 1-2 Fatture per acconto con fattura finale a saldo... 1-2 Fattura le prestazioni fatte... 1-3

Dettagli

TLQ7 MultiBusiness Remote Banking Software. Manuale Utente

TLQ7 MultiBusiness Remote Banking Software. Manuale Utente TLQ7 MultiBusiness Remote Banking Software Manuale Utente INDICE PER ARGOMENTI ACCESSO PAG. 3 CONSULTAZIONE PAG. 5 BONIFICI (PROCEDURA ANALOGA A STIPENDI E RICEVUTE ELETTRONICHE) PAG. 8 PAGAMENTO EFFETTI

Dettagli

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS...

ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... Manuale Utente (Gestione Formazione) Versione 2.0.2 SOMMARIO 1. PREMESSA... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA HELIOS... 4 2.1. Pagina Iniziale... 6 3. CARICAMENTO ORE FORMAZIONE GENERALE... 9 3.1. RECUPERO MODELLO

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

REGISTRO UNICO FATTURE INFOSCHOOL

REGISTRO UNICO FATTURE INFOSCHOOL REGISTRO UNICO FATTURE INFOSCHOOL NOTE OPERATIVE del 18/12/2014 SOMMARIO 1. FINALITÀ E RIFERIMENTI NORMATIVI...2 1.1 Finalità...2 1.2 Riferimenti normativi...2 2. REGISTRO FATTURE...4 2.1 Impostazione

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

Bilancio a 4 mesi (settembre dicembre)

Bilancio a 4 mesi (settembre dicembre) Bilancio a 4 mesi (settembre dicembre) Premessa: Chi, Perché, Quando Chi La presente è rivolta alle scuole che devono chiudere il consuntivo al 31/08 e devono aprire un nuovo anno con validità settembre

Dettagli

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi Fatturazione Conto Terzi Fct WinParc Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi Fct Proforma Gestione Proforme Conto Terzi Fct Ddt Gestione Documenti di

Dettagli

Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE...

Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE... Gennaio 2014 Indice GUIDA RAPIDA... 3 PREMESSA... 5 1. ATTIVAZIONE DEL SERVIZIO... 6 2. INVIO DISTINTA CONTRIBUTIVA...10 3. VERIFICA DELLE DISTINTE INVIATE...11 4. CONSULTAZIONE POSIZIONI...12 4.1 DATI

Dettagli

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia

M.U.T. Modulo Unico Telematico. Gestione Certificati Malattia M.U.T. Modulo Unico Telematico Gestione Certificati Malattia Data Redazione Documento 15/03/2013 Data Pubblicazione Documento Responsabile Nuova Informatica Enrico Biscuola Versione 1.0.0 Indice dei contenuti

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Invalidita Civile Fase Concessoria. Manuale applicativo patronato

Invalidita Civile Fase Concessoria. Manuale applicativo patronato Invalidita Civile Fase Concessoria Manuale applicativo patronato Sommario 1. Avviso... 3 2. Menù... 4 3. Invio Ap70... 5 4. Visualizza Esito Invio... 6 5. Area Download... 7 6. Lista delle prestazioni...

Dettagli

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF

CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF CERTIFICAZIONE UNICA 2015 UTENTI EDF Note operative dopo aver installato laggiornamento EDF 2015.1 26 febbraio 2015: aggiornamento per creazione file telematico definitivo: vedi punto 6. CENNI NORMATIVI

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica

Manuale Utente. Area Conservazione a norma. Fatturazione Elettronica TINN s.r.l. TERAMO sede legale e amministrativa Via G. De Vincentiis, snc 64100 TE Tel. 0861 4451 Fax 0861 210085 BARI Via F. Campione, 43 70124 BA Tel. 080 5574465 Fax 080 5508790 Partita Iva 00984390674

Dettagli

MANUALE PROGRAMMA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA

MANUALE PROGRAMMA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA MANUALE PROGRAMMA FATTURAZIONE ELETTRONICA PA Il programma permette di importare da ADHOC le fatture destinate alla pubblica amministrazione e predisporre il relativo file XML per l invio. Il file XML

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQL PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQL E fortemente consigliato

Dettagli

Note di rilascio. Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal

Note di rilascio. Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Note di rilascio Aggiornamento disponibile tramite Live Update a partire dal Parcelle & Fatture Versione 9.0 04/06/2014 SINTESI DEI CONTENUTI Le principali implementazioni riguardano: Fatturazione elettronica

Dettagli

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token Servizio Assistenza Inbank INDICE 1. Introduzione...3 1.1 Token... 3 1.1.1 Quando si deve usare... 3 1.2 Accesso al servizio... 4 1.3 Primo contatto...

Dettagli

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione

Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione Nota Operativa Parcelle&Fatture 30 Maggio 2014 Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione Premessa Normativa La direttiva europea 2010/45/UE prevede che dal 6 giugno 2014 la PA centrale

Dettagli

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili

SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili SICE.NET Servizio Informativo Casse Edili http://213.26.67.117/ce_test Guida all uso del servizio Internet On-Line CASSA EDILE NUOVA INFORMATICA Software prodotto da Nuova Informatica srl Pag. 1 Il Servizio

Dettagli

Progetto Co.Ge. Gestione Ordinativo Informatico Locale

Progetto Co.Ge. Gestione Ordinativo Informatico Locale Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la Programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per il Bilancio Progetto Co.Ge. Gestione Ordinativo Informatico

Dettagli

Guida Rapida Imprese Base - Gold - Gold CBI

Guida Rapida Imprese Base - Gold - Gold CBI Inbank Guida Rapida Imprese Base - Gold - Gold CBI Servizio Assistenza Inbank 800 837 455 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Token...3 1.1.1 Quando si deve usare... 3 1.2 Accesso al servizio...4 1.3 Cambio

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo Pag. 1 di 41 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo INDICE Pag. 2 di 41 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA... 4 3. FUNZIONE BACHECA... 8 4. GESTIONE TIROCINANTI...

Dettagli

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1

DCSIT Area Gestione Reddituale redditiweb@inps.it CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 CAMPAGNA RED ITALIA SERVIZI WEB MANUALE OPERATIVO VERSIONE 7.8.9 24/05/2013 1 Nota tecnica. La procedura è stata progettata ed ottimizzata per essere utilizzata con il browser Internet Explorer, si consiglia

Dettagli

TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA

TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA TLQW- FUNZIONAMENTO DELEGA UNIFICATA Entrando con un doppio click nella Delega Unificata, nella sezione Pagamenti, è possibile compilare il Modello F24. Selezionando Gestione - Deleghe e poi cliccando

Dettagli

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata)

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Come già specificato, il software è stato realizzato per la gestione di account PEC (Posta Elettronica Certificata), ma consente di configurare anche

Dettagli

GLI INCASSI CON RI.BA

GLI INCASSI CON RI.BA GLI INCASSI CON RI.BA Per riscuotere il pagamento delle fatture emesse ai clienti è possibile utilizzare la modalità Ri.Ba cioè Ricevuta Bancaria Elettronica. OPERAZIONI PRELIMINARI Prima di procedere

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO. Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi AUTOMOBILE CLUB ASCOLI PICENO Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO... 4 2. REFERENTI DELLA PROCEDURA... 4 3. AMBITO DI APPLICAZIONE... 4 4.

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza Token Servizio Assistenza Inbank INDICE 1. Introduzione...3 1.1 Token... 3 1.1.1 Quando si deve usare...3 1.2 Accesso al servizio... 4 1.3 Cambio password di

Dettagli

GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO ON- LINE ALLEGATI II ( EX MODELLI F) COMUNE DI GENOVA

GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO ON- LINE ALLEGATI II ( EX MODELLI F) COMUNE DI GENOVA MultiService S.p.A. Via De Marini, 53 16149 Genova (Italy) Tel.010.64828.1 - Fax 010.6014399 e-mail: seg@multiservice.ge.it Comune di Genova Ufficio Controllo Impianti Termici GUIDA OPERATIVA CARICAMENTO

Dettagli

Sportello Telematico SIRIO

Sportello Telematico SIRIO Sportello Telematico SIRIO Guida alla compilazione della domanda Bando PNRA D.D. n 651 del 05/04/2016 (L.380 del 27/11/1991) Versione 1.0 Edizione del 05/04/2016 Bando PNRA 1 INDICE Informazioni generali

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO MANUALE UTENTE INDICE INDICE... 1 1. INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 2 DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA... 3 3 GESTIONE DELLA PROPOSTA

Dettagli

GESGOLF SMS ONLINE. Manuale per l utente

GESGOLF SMS ONLINE. Manuale per l utente GESGOLF SMS ONLINE Manuale per l utente Procedura di registrazione 1 Accesso al servizio 3 Personalizzazione della propria base dati 4 Gestione dei contatti 6 Ricerca dei contatti 6 Modifica di un nominativo

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: ESOLVER - ENOLOGIA PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI ESOLVER ENOLOGIA E fortemente

Dettagli

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Nota Salvatempo Contabilità 06 MAGGIO 2013 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Fino all anno 2012, il

Dettagli

Istruzioni per l utilizzo del software PEC Mailer

Istruzioni per l utilizzo del software PEC Mailer Istruzioni per l utilizzo del software PEC Mailer Per utilizzare le funzioni principali di PEC Mailer aprite il Software da Start Tutti i Programmi (o Programmi) PECMailer PECMailer Si aprirà il programma:

Dettagli

BPIOL - Bollettino Report Gold. Manuale Utente

BPIOL - Bollettino Report Gold. Manuale Utente BPIOL - Bollettino Report Gold Manuale Utente BPIOL - BOLLETTINO REPORT GOLD MANUALE UTENTE PAG. 1 Indice Indice... 1 1 - Introduzione... 2 2 - Come accedere alla funzione BPIOL Bollettino Report Gold...

Dettagli

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING

DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING Allegato B DESCRIZIONE PROCESSI E REQUISITI SERVIZIO HOME BANKING 1. INTRODUZIONE Il presente allegato ha lo scopo di descrivere gli aspetti del collegamento telematico tra Istituto Cassiere ed Automobile

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo

Portale tirocini. Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 1 di 38 Portale tirocini Manuale utente Per la gestione del Progetto Formativo GESTIONE PROGETTO FORMATIVO Pag. 2 di 38 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. ACCESSO AL SISTEMA...

Dettagli

PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO

PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO PRESENTAZIONE DOMANDA DI PAGAMENTO Ordinanza commissariale n. 57 del 12 ottobre 2012 e successive modifiche Criteri e modalità per il riconoscimento dei danni e la concessione dei contributi per la riparazione,

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Manuale Amministratore

Manuale Amministratore Manuale Amministratore Indice 1. Amministratore di Sistema...3 2. Accesso...3 3. Gestione Azienda...4 3.1. Gestione Azienda / Dati...4 3.2. Gestione Azienda /Operatori...4 3.2.1. Censimento Operatore...5

Dettagli

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007

Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Guida utente alle principali funzionalità release gennaio 2007 Sommario Movimenti e Saldo: Consolidato e Tempo reale....pagina 3 Come disporre: Disposizioni e Distinte...........Pagina 4 Disposizioni:

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

MODALITA DI UTILIZZO DEL SITO WEB WWW.FATTURAPA.GOV.IT

MODALITA DI UTILIZZO DEL SITO WEB WWW.FATTURAPA.GOV.IT MODALITA DI UTILIZZO DEL SITO WEB WWW.FATTURAPA.GOV.IT PREMESSE: I titolari di P.IVA debbono essere in possesso di: -indirizzo pec e di -firma digitale -può essere chiesta all ufficio che ha rilasciato

Dettagli

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

MANUALE UTENTE. Manuale utente relativo al software implementato per unità funzionale C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione 1 INFORMAZIONI GENERALI MANUALE UTENTE Progetto Modulo del Piano di Lavoro Unità funzionale del Piano di Lavoro Descrizione SIGFRIDO Modulo C Rendicontazione C.5 Rifacimento funzioni di rendicontazione

Dettagli

PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10

PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10 Indice generale PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10 INSERIMENTO DI UNA SOTTOVOCE... 13 FUNZIONE DI RICERCA VOCE... 13 COMPILAZIONE PREVISIONE... 15 SCHEDE PROGETTI/ATTIVITA...

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

Procedura Gestionale: SPRING SQ

Procedura Gestionale: SPRING SQ SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE EXCEL PER IL COMMERCIALISTA (UTENTE SISTEMI) Revisione 1.0 Sommario: - Gestione

Dettagli

G u i d a d i r i f e r i m e n t o

G u i d a d i r i f e r i m e n t o G u i d a d i r i f e r i m e n t o PREMESSA Ciascun Istituto potrà trasmettere i dati finanziari richiesti dall USR mediante una apposita procedura che provvede ad inviare le informazioni estratte da

Dettagli

Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi

Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria. Gestione dei Pagamenti e degli Incassi Procedura Amministrativo-Contabile di Tesoreria Gestione dei Pagamenti e degli Incassi 1. OBIETTIVO Il presente documento descrive le attività amministrativo-contabili inerenti la gestione dei pagamenti

Dettagli

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva

Manuale d uso. Fatturazione elettronica attiva Manuale d uso Fatturazione elettronica attiva Prima FASE Data Versione Descrizione Autore 10/03/2015 Versione 2.0 Manuale Utente Patrizia Villani 28/05/2015 Versione 3.0 Revisione Manuale Utente Patrizia

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Capitolo 3 CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Movimenti e saldi Selezione del C/C - Selezionare il C/C desiderato utilizzando il menu a tendina, in cui compaiono il numero del conto corrente e l intestazione,

Dettagli

Istruzioni per richiedere una nuova PEC

Istruzioni per richiedere una nuova PEC Istruzioni per richiedere una nuova PEC 1. Per poter richiedere la PEC è necessario inserire le credenziali di accesso al sito www.opendotcom.it. 2. Entrare nel servizio E-mail certificata (P.E.C.) Richiesta

Dettagli

Spese Sanitarie 730. Manuale d'uso

Spese Sanitarie 730. Manuale d'uso Spese Sanitarie 730 Manuale d'uso Tabella contenuti Spese Sanitarie 730... 3 Documenti inviati... 8 Esito degli invii...9 Dettaglio errori... 10 Fatturazione... 11 Fattura a Paziente...12 Fattura a Contatti...

Dettagli

Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione

Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione Fatturazione elettronica Pubblica Amministrazione * PREMESSA * L'obbligo di fatturazione elettronica si applica a partire dal 06/06/2014 per Ministeri, Agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida rapida 1 SOMMARIO Accesso al programma e informazioni generali 2 Come creare e profilare gli utenti 5 Come leggere i dati informativi inviati dalle banche 8

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D M www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D SOMMARIO INTRODUZIONE...3 I comandi di base...5 I comandi di base...6 Avvio...7 Gestione Clienti...7 Gestione Fornitori...8 Gestione Prodotti...9 Help...10

Dettagli

GUIDA ALL INVIO TELEMATICO DEL MODELLO 5/2012 MODELLO 5 TELEMATICO

GUIDA ALL INVIO TELEMATICO DEL MODELLO 5/2012 MODELLO 5 TELEMATICO GUIDA ALL INVIO TELEMATICO DEL MODELLO 5/2012 MODELLO 5 TELEMATICO La trasmissione telematica del modello 5/2012 è obbligatoria per tutti gli avvocati iscritti in un albo professionale nel corso del 2011

Dettagli

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere

Piattaforma di scambio delle Garanzie di Origine Estere Manuale d utilizzo 1 di 31 Indice dei Contenuti 1 Introduzione... 4 1 Accesso al portale Garanzie di Origine GO estere... 4 2 Primo accesso al portale GO estere (Scelta del profilo)... 4 2.1 Profilo Impresa

Dettagli

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza CPS

Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza CPS Inbank Guida Rapida con strumento sicurezza CPS Servizio Assistenza Inbank INDICE 1. Introduzione...3 1.1 CPS... 3 1.1.1 Quando si deve usare... 3 1.2 Accesso al servizio... 4 1.3 Primo contatto... 5 1.4

Dettagli

Programma Corso. Procedimento generazione file xml da Parcellazione/Fatturazione in Studiok e da Italworking

Programma Corso. Procedimento generazione file xml da Parcellazione/Fatturazione in Studiok e da Italworking Programma Corso Procedimento generazione file xml da Parcellazione/Fatturazione in Studiok e da Italworking Analisi delle principali casistiche post invio e soluzioni relative Implementazioni future Procedura

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE PREMESSA MENU PRINCIPALE Il programma ARGO costituisce uno strumento flessibile, affidabile e semplice per venire incontro alle esigenze delle Istituzioni scolastiche in materia di gestione informatizzata

Dettagli

PROTOCOLLO E SCRIVANIA VIRTUALE. Protocollazione UMA Documentazione tecnica

PROTOCOLLO E SCRIVANIA VIRTUALE. Protocollazione UMA Documentazione tecnica Pagina 1 di 12 Il link all applicativo che gestisce le richieste pervenute al servizio UMA on line si trova sulla intranet della Provincia. Qui dal menu Strumenti di lavoro, è sufficiente selezionare Ricerche

Dettagli