Il progetto per la realizzazione del datawarehouse sull agricoltura

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il progetto per la realizzazione del datawarehouse sull agricoltura"

Transcript

1 Il progetto per la realizzazione del datawarehouse sull agricoltura L utilizzo dei microdati del Censimento dell Agricoltura per la costruzione di un sistema di reportistica a supporto della programmazione regionale Maria Carla Massa Direzione Generale della Programmazione unitaria e della Statistica regionale Servizio della Statistica regionale L agricoltura in Sardegna I dati del censimento per la valutazione e la Programmazione delle politiche regionali

2 Premessa Perché un data warehouse sull agricoltura Per costruire informazioni statistiche complementari a quelle dell Istat: > datawarehouse del 6 Censimento dell Agricoltura pubblicato nel sito istituzionale Per costruire informazioni statistiche complementari a quelle dell Assessorato dell Agricoltura: Sistema Informativo Agricolo (SIAR) pubblicato nel sito tematico della regione L Ufficio di statistica intende offrire un prodotto orientato al supporto dei processi locali di programmazione e valutazione 2

3 Premessa Cosa è un data warehouse: Una raccolta di dati integrata, orientata al soggetto, variabile nel tempo e di supporto alle decisioni (William H. Immon) è integrata perché il DWH si poggia su più fonti di dati eterogenee; è orientata ai soggetti perché si concentra sulle esigenze informative degli utenti; è variabile nel tempo perché può incorporare nuove informazioni; è di supporto alle decisioni perché utilizza metodi, tecnologie e strumenti di ausilio al knowledge worker (dirigente, amministratore, gestore, analista) e consente di fare analisi sui dati finalizzate all attuazione di processi decisionali. 3

4 Il Progetto Come nasce Collaborazione e condivisione degli obiettivi nell ambito del gruppo permanente Gruppo di lavoro: Ufficio di statistica: Maria Carla Massa, Stefano Meloni e Guglielmo Pitzalis Mario Castangia, Luca Devola e Gianluca Pillai Assessorato dell Agricoltura: Giuseppe Bosu e Salvatore Portas 4

5 Il Progetto Da dove siamo partiti Analisi degli strumenti informativi esistenti: SIAN Sistema Informativo Agricolo: mette a disposizione gli strumenti necessari all'esercizio delle funzioni dell'amministrazione centrale e delle regioni in materie agricole, forestali e agroalimentari; SIAR Sistema Informativo Agricolo Regionale: fornisce una serie di servizi applicativi per una gestione dei procedimenti improntata ad una maggiore efficienza, trasparenza ed economicità; SISDA Sistema Informativo Integrato di Supporto alle Decisioni è un sistema di monitoraggio a supporto della programmazione in agricoltura progettato dall Assessorato dell Agricoltura. E stato sviluppato il cruscotto per il monitoraggio finanziario e procedurale dello stato di attuazione del PSR. Costruire uno strumento statistico che affianchi i sistemi amministrativi/gestionali già realizzati ed evitare la duplicazione di strumenti a supporto delle decisioni come il SISDA già costruito e funzionante 5

6 Il Progetto Da dove siamo partiti Analisi dei bisogni conoscitivi: l analisi dell utenza si è concentrata sui principali stakeholder del progetto: l Assessorato dell Agricoltura e gli utenti del sito internet dell Ufficio di statistica l analisi della documentazione strategica si è concentrata sui principali documenti di programmazione settoriale: PAC, PSN e PSR; Una mappatura dei bisogni conoscitivi 6

7 L analisi Gli strumenti informativi: il SISDA > è un cruscotto di monitoraggio a supporto della programmazione in agricoltura progettato dall Assessorato dell Agricoltura > Attualmente è stato sviluppato il cruscotto per il monitoraggio finanziario e procedurale dello stato di attuazione del PSR > analisi della fonte 7

8 Il Progetto Da dove siamo partiti Analisi delle fonti: il questionario di rilevazione del 6 Censimento Generale dell Agricoltura (modellazione concettuale e logico/fisica); il 15 Censimento della popolazione e delle abitazioni (in avvio); Verifica della corrispondenza tra i bisogni conoscitivi e le variabili dell archivio dei microdati censuari e definizione degli indicatori da costruire 8

9 Assessorato dell agricoltura: > Sistema di reportistica via intranet con set di indicatori finalizzati alle esigenze conoscitive emerse nella fase dell analisi dell utenza e dell analisi della fonte censuaria: > il sistema si poggia su un software open source e free: Jasper Report di Jasper Server che utilizza il linguaggio Java; > i report sono configurabili sulla base delle esigenze informative e sulla base delle caratteristiche degli indicatori. Sito internet dell Ufficio di statistica: > Sintesi statistiche costruite per un utenza web generalizzata > le variabili e gli indicatori alimenteranno l Argomento Agricoltura in una specifica sezione del sito 9

10 Il sistema di reportistica: 10

11 11

12 Il sistema di reportistica: 12

13 Il sistema di reportistica: 13

14 14

15 15

16 16

17 17

18 18

19 19

20 Sviluppi futuri Dal datawarehouse al sistema informativo statistico Le attività di programmazione e la valutazione delle politiche e degli interventi devono essere costantemente alimentate da informazioni accurate, pertinenti e tempestive la cui produzione richiede continui investimenti in risorse umane e tecnologiche; Incrementare il set di indicatori in risposta alle esigenze conoscitive; > Integrazione di altre fonti di natura amministrativa e statistica. 20

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA E DELLA STATISTICA REGIONALE

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE UNITARIA E DELLA STATISTICA REGIONALE PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA DIREZIONE GENERALE LA PROGRAMMAZIONE UNITARIA E LA STATISTICA REGIONALE SERVIZIO LA STATISTICA REGIONALE CDR: 00.01.06.02 DETERMINAZIONE PROT. N. 1547 REP. N. 68 6.12.2012 Oggetto:

Dettagli

La nuova RICA Italia

La nuova RICA Italia Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 La nuova RICA Italia Alfonso Scardera Istituto

Dettagli

I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura

I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura I servizi web per l analisi e la diffusione dei risultati dei Censimenti dell agricoltura Filomena Nardacchione Direzione Impresa, Lavoro e Scuola Centro di Competenza AGRICOLTURA Strategia di diffusione

Dettagli

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali

Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Banche dati regionali di interesse per i professionisti agronomi e forestali Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 10 novembre 2014 Sistema informativo agricolo piemontese Aziende

Dettagli

SISTAR - SISTEMA STATISTICO REGIONALE: programmazione e divulgazione dell informazione statistica

SISTAR - SISTEMA STATISTICO REGIONALE: programmazione e divulgazione dell informazione statistica PRESENTAZIONE DELL EDIZIONE 2013 DELL ANNUARIO STATISTICO REGIONALE SISTAR - SISTEMA STATISTICO REGIONALE: programmazione e divulgazione dell informazione statistica Genova, 5 febbraio 2014 Elena Ricci

Dettagli

Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato

Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato RESPONSABILE: DOTT. FABRIZIO SIMONCINI Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato Anno 2015 SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Fabrizio Simoncini Centro di Costo: Ufficio di Statistica

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato

Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato RESPONSABILE: DOTT. FABRIZIO SIMONCINI Centro di costo: 1. Ufficio di Statistica Associato Anno 2015 Verifica di metà anno SETTORE: SISTEMI INFORMATIVI RESPONSABILE: Dott. Fabrizio Simoncini Centro di

Dettagli

La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat

La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat La gestione delle Performance: risultati raggiunti e strumenti realizzati nell ambito del progetto Elistat EasyGov Solutions Srl Start-up del Politecnico di Milano Agenda Il Piano delle Performance Il

Dettagli

Applicazione: Anagrafe delle Attività Economiche Produttive - AAEP

Applicazione: Anagrafe delle Attività Economiche Produttive - AAEP Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Amministrativo/Contabile Applicazione: Anagrafe delle Attività Economiche Produttive - AAEP Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PROPOSTA PER RAFFORZARE DATA WAREHOUSE PER LA CONTABILITA DIREZIONALE

PROPOSTA PER RAFFORZARE DATA WAREHOUSE PER LA CONTABILITA DIREZIONALE PROPOSTA PER RAFFORZARE LE DECISIONI AZIENDALI 1 PANORAMICA DELLA PRESENTAZIONE IL CONTROLLO DIREZIONALE E IL PROCESSO DECISIONALE IL SISTEMA INFORMATIVO DECISIONALE SBAGLIATO IL SISTEMA INFORMATIVO DECISIONALE

Dettagli

La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse

La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse La Statistica per gli Uffici Giudiziari Il Progetto DataWarehouse Aspetti critici Forte frammentazione delle strutture sul territorio Tempi medi di giacenza dei procedimenti (civili e penali) superiori

Dettagli

ORDINE DEGLI ATTUARI

ORDINE DEGLI ATTUARI La Funzione Attuariale in ottica Solvency 2 La Data Governance Paola Scarabotto Roma, 1 luglio 2014 Agenda I requisiti normativi e regolamentari Principi di riferimento Architettura dei processi DQ Rischi

Dettagli

Esporta PDF. Data invio submitdate 2013-02-15 13:22:41. Indirizzo IP 193.204.90.25 SEZIONE 1 UFFICIO DI STATISTICA

Esporta PDF. Data invio submitdate 2013-02-15 13:22:41. Indirizzo IP 193.204.90.25 SEZIONE 1 UFFICIO DI STATISTICA Esporta PDF Nome dell'indagine (ID): EUP(L) 2013- Rilevazione degli Elementi identificativi, risorse e attività degli Uffici di statistica del Sistan - ANNO 2012 (95422) Data invio submitdate 2013-02-15

Dettagli

Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat

Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat Il Cruscotto delle performance sviluppato nell ambito del Progetto Elistat 1 Elistat e la Riforma Brunetta Il principale obiettivo del progetto Elistat è stato quello di definire un sistema integrato di

Dettagli

REGIONE CALABRIA Dipartimento Controlli SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL CICLO DELLA PERFORMANCE

REGIONE CALABRIA Dipartimento Controlli SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL CICLO DELLA PERFORMANCE SISTEMA INFORMATIVO PER LA GESTIONE DEL CICLO DELLA PERFORMANCE CONTESTO E RIFERIMENTI NORMATIVI La soluzione informatica PERSEO nasce dall esigenza di fornire alla Regione Calabria uno strumento di accompagnamento

Dettagli

Requisiti della Business Intelligence

Requisiti della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Scienze MM. FF. NN. Dipartimento di Matematica pura e applicata LAUREA TRIENNALE IN INFORMATICA Conversione di un datawarehouse SAS e dei relativi processi di

Dettagli

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo

Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Sistemi per le decisioni Dai sistemi gestionali ai sistemi di governo Obiettivi. Presentare l evoluzione dei sistemi informativi: da supporto alla operatività a supporto al momento decisionale Definire

Dettagli

Programmazione e qualità della produzione statistica

Programmazione e qualità della produzione statistica Martedì 9 Novembre 2004, ore 16,45 Sala nord-ovest Sessione parallela Programmazione e qualità della produzione statistica coordinatore Giorgio Alleva Paola Baldi Il ruolo delle Regioni e degli Enti locali

Dettagli

Denominazione Servizio : OSSERVATORIO PERMANENTE E SUPPORTO AL SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DEL MUNICIPIO XIII

Denominazione Servizio : OSSERVATORIO PERMANENTE E SUPPORTO AL SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DEL MUNICIPIO XIII Scheda di Progetto Mod. PRO rev. 0 del 04.10.06 Parte prima Denominazione Servizio : OSSERVATORIO PERMANENTE E SUPPORTO AL SERVIZIO SOCIALE TERRITORIALE DEL MUNICIPIO XIII Premessa: Un sistema integrato

Dettagli

La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica

La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica La politica di diffusione dell Istituto nazionale di statistica La strategia di diffusione è parte del programma di modernizzazione dell Istat Stat2015 Le azioni chiave: profilare gli utenti per offrire

Dettagli

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS

BOZZA. Attività Descrizione Competenza Raccolta e definizione delle necessità Supporto tecnico specialistico alla SdS Allegato 1 Sono stati individuati cinque macro-processi e declinati nelle relative funzioni, secondo le schema di seguito riportato: 1. Programmazione e Controllo area ICT 2. Gestione delle funzioni ICT

Dettagli

Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell informazione statistica

Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell informazione statistica L agricoltura in Sardegna I dati del Censimento per la valutazione e programmazione delle politiche regionali Dai censimenti ai registri statistici: l uso delle fonti amministrative per la produzione dell

Dettagli

STATISTICA e STATISTICO

STATISTICA e STATISTICO STATISTICA e STATISTICO Aggiornato il 17 dicembre 2009 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Che cosa deve essere in grado di

Dettagli

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Regione Lazio Direzione regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Roma, Giugno 2014 1. Programmazione

Dettagli

Il Sistema di Gestione dei Programmi e Interventi di Controllo Ambientale (SPINA) Riassunto A) INTRODUZIONE

Il Sistema di Gestione dei Programmi e Interventi di Controllo Ambientale (SPINA) Riassunto A) INTRODUZIONE Il Sistema di Gestione dei Programmi e Interventi di Controllo Ambientale (SPINA)ing. V. Sambucini. APAT, Via Vitaliano Brancati 48, 00144 Roma sambucini@apat.it Riassunto L attività di collaborazione

Dettagli

OPERA21. Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS)

OPERA21. Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS) Open Source ed Eclipse in progetti di R&S (sezione MOSIPS) OPERA21 Carmine Seraponte, 19-20 settembre 2013 IT Staff Gruppo OPERA21 Analisi Competenze Tecnologiche 1 Progetto europeo finanziato nell ambito

Dettagli

PADDI. Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità. Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati

PADDI. Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità. Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati PADDI Piattaforma per l'analisi Dati Decisionali Integrati della Sanità Direzione Salute Centro di Competenza Trattamento Dati PADDI Piattaforma Analisi Dati Decisionali Integrati è il punto di accesso,

Dettagli

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015

Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2015 Organismo Indipendente di Valutazione Sede, 03.04.2015 Pr. 88 PRESIDENTE Dott. Riccardo Maria Monti DIRETTORE GENERALE Dott. Roberto Luongo E,p.c.: Presidenza Direzione Generale Dott. Gianpaolo Bruno Dott.

Dettagli

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO

DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO DIREZIONE PROGRAMMAZIONE E CONTROLLO Sintesi delle funzioni attribuite DIREZIONE UNITA` ORGANIZZATIVA con fondi della Legge Speciale per Venezia, sovrintende all erogazione dei contributi per il recupero

Dettagli

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese

Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Dalla Pianificazione Energetica all attuazione degli interventi: il punto di vista delle PA e delle Imprese Maria Paola Corona Presidente di Sardegna Ricerche Sardegna Ricerche: dove la ricerca diventa

Dettagli

Il sistema informativo della RICA italiana

Il sistema informativo della RICA italiana Gestione Aziendale delle Imprese Agricole La presentazione del nuovo software INEA per la gestione economica dell azienda agricola Milano, 11 Settembre 2008 Carmela De Vivo Istituto Nazionale di Economia

Dettagli

Progetto di modernizzazione dell Istat

Progetto di modernizzazione dell Istat Progetto di modernizzazione dell Istat Presentazione dell Interim Report Comitato di Presidenza allargato 5 Dicembre 2014 Outline Ragioni del cambiamento Progetto di modernizzazione Metodo di lavoro Alcune

Dettagli

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc.

Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Macro Fase 1 - Personale adibito ad attività di consulenza, tutoraggio, ricerca ecc. Risultati attesi 1 / Deliverables 2 Fase 1 - Infrastrutture di base La fase 1 prevede lo svolgimento delle seguenti

Dettagli

Analisi funzionale della Business Intelligence

Analisi funzionale della Business Intelligence Realizzazione di un sistema informatico on-line bilingue di gestione, monitoraggio, rendicontazione e controllo del Programma di Cooperazione Transfrontaliera Italia - Francia Marittimo finanziato dal

Dettagli

IL CALCOLO DEL COSTO DI PRODOTTO: IL CASO BENSON IL CALCOLO DEL COSTO DI PRODOTTO IL CASO BENSON. Pagina 1

IL CALCOLO DEL COSTO DI PRODOTTO: IL CASO BENSON IL CALCOLO DEL COSTO DI PRODOTTO IL CASO BENSON. Pagina 1 IL CALCOLO DEL COSTO DI PRODOTTO IL CASO BENSON Pagina 1 BUSINESS CHALLENGE LA SOCIETÀ DI RIFERIMENTO È UNA DELLE PRINCIPALI IMPRESE INDUSTRIALE NEL SETTORE DEL PACKAGING. SISTEMA DI CONTROLLO INTERNO

Dettagli

La Business Intelligence per la PA piemontese

La Business Intelligence per la PA piemontese La Business Intelligence per la PA piemontese GIULIANA BONELLO CSI PIEMONTE 0 Agenda Premessa Le basi dati della PA piemontese Le applicazioni di carattere decisionale della PA piemontese La piattaforma

Dettagli

Mappatura stakeholders

Mappatura stakeholders provincia di Livorno legate al sistema diportistico Linea di attività 0 Quadro conoscitivo e linee strategiche di sviluppo Report L0.2 Mappatura stakeholders Metodologia e criteri di selezione Aprile 2013

Dettagli

Il Censimento permanente: la produzione di dati censuari attraverso l uso integrato di indagini campionarie e dati di fonte amministrativa.

Il Censimento permanente: la produzione di dati censuari attraverso l uso integrato di indagini campionarie e dati di fonte amministrativa. Riunione presso la Provincia Il Censimento permanente: la produzione di dati censuari attraverso l uso integrato di indagini campionarie e dati di fonte amministrativa. Aspetti organizzativi. F.Crescenzi,

Dettagli

Sistema informativo agricolo piemontese. Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 16 maggio 2012

Sistema informativo agricolo piemontese. Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 16 maggio 2012 Sistema informativo agricolo piemontese Cecilia Savio Regione Piemonte - Direzione Agricoltura Torino, 16 maggio 2012 Finalità A partire dall anno 2000 la Regione Piemonte, in collaborazione con le Province

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DI GESTIONE (Deliberazione Giunta Comunale n._364/05 ) TITOLO I RIFERIMENTI NORMATIVI E OGGETTO DEL REGOLAMENTO

REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DI GESTIONE (Deliberazione Giunta Comunale n._364/05 ) TITOLO I RIFERIMENTI NORMATIVI E OGGETTO DEL REGOLAMENTO REGOLAMENTO PER IL CONTROLLO DI GESTIONE (Deliberazione Giunta Comunale n._364/05 ) TITOLO I RIFERIMENTI NORMATIVI E OGGETTO DEL REGOLAMENTO Articolo 1 Riferimenti normativi e oggetto Il presente regolamento

Dettagli

Una comunità di utenti e sviluppatori, l esperienza di PAFlow PROVINCIA DI PRATO

Una comunità di utenti e sviluppatori, l esperienza di PAFlow PROVINCIA DI PRATO PROVINCIA DI PRATO STEFANO BARGIOTTI 1 Elementi specifici del progetto Sistema Integrato, Multiente, in tecnologia WEB per la gestione del protocollo informatico, gestione atti e flussi documentali Apertura

Dettagli

Professione Sociologo?

Professione Sociologo? Professione Sociologo? Adriana Luciano Università degli Studi di Torino Carta di identità Chi è? analizza in profondità i fenomeni sociali, anche nei loro aspetti problematici. Norme professionali non

Dettagli

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA

Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE ALIMENTARE per IMPRENDITORI AGRICOLI OPERATORI FATTORIA DIDATTICA PREMESSA Via Montesanto, 15/6 34170 Gorizia Centralino 0481-3861 E-mail ersa@ersa.fvg.it Codice fiscale e partita IVA 00485650311 Servizio divulgazione, assistenza Corso di formazione COMUNICAZIONE ED EDUCAZIONE

Dettagli

Il Sistema Informativi Territoriale di Arpa Emilia-Romagna: accesso ai dati e loro diffusione

Il Sistema Informativi Territoriale di Arpa Emilia-Romagna: accesso ai dati e loro diffusione Il Sistema Informativi Territoriale di Arpa Emilia-Romagna: accesso ai dati e loro diffusione Monica Carati mcarati@arpa.emr..it come è nato dall esigenza di organizzare e distribuire dati cartografici

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

IL PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA. CONSUNTIVO ED INDICAZIONI PROGRAMMATICHE.

IL PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA. CONSUNTIVO ED INDICAZIONI PROGRAMMATICHE. COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO IL PIANO NAZIONALE DI PREVENZIONE IN AGRICOLTURA E SELVICOLTURA. CONSUNTIVO ED INDICAZIONI PROGRAMMATICHE. IL RUOLO DELLE REGIONI

Dettagli

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO

AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO AVVISO PUBBLICO DI SELEZIONE PER TITOLI E COLLOQUIO Approvato con determinazione del Direttore del Servizio della Statistica Regionale n. 60 del 6/11/2012. Avviso di selezione pubblica per il conferimento

Dettagli

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004

2) Entro Novembre. 6) Entro Marzo 2004 Documento di programmazione del progetto denominato: Realizzazione della seconda fase di sviluppo di intranet: Dall Intranet istituzionale all Intranet per la gestione e condivisione delle conoscenze.

Dettagli

Torino, 24/05/2007. Flussi Regionali. Carraro Paolo CSI Piemonte - Direzione Sanità. 24/05/07 Carraro Paolo Flussi Regionali

Torino, 24/05/2007. Flussi Regionali. Carraro Paolo CSI Piemonte - Direzione Sanità. 24/05/07 Carraro Paolo Flussi Regionali Torino, 24/05/2007 Flussi Regionali Carraro Paolo CSI Piemonte - Direzione Sanità Definizione di Flusso Situazione attuale SIS Sistemi Informativi su Flussi Massivi Sistemi Informativi di Processo Altri

Dettagli

Metodologia di progettazione di un SIT

Metodologia di progettazione di un SIT Metodologia di progettazione di un SIT Approccio alla progettazione di soluzioni ICT a supporto della governance territoriale Corso di Sistemi Informativi Territoriali Avanzati UD13 Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna

Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Una soluzione WEB-GIS per la pubblicazione di dati statistici della Regione Sardegna Sergio Loddo, Luca Devola GFOSS - Cagliari, 27 febbraio 2009 Indice 1. Presentazione 2. Progetto 3. Architettura, metodologia

Dettagli

La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili

La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili La logica del cambiamento spinge ad immaginare scenari futuri, ma lo possiamo fare solo se abbiamo dati che ci consentano di ipotizzare possibili trasformazioni L organigramma nelle scuole I meccanismi

Dettagli

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi

L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità. Il nuovo paradigma dei servizi L evoluzione del Sistema Informativo della fiscalità Il nuovo paradigma dei servizi Ing. Giuseppe Lacerenza Roma, 21 maggio 2007 Il nuovo paradigma dei servizi Indice Sogei e il Sistema informativo della

Dettagli

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori.

Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione. Missione valutativa. Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori. Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione Missione valutativa Esiti degli incentivi per l insediamento di giovani agricoltori Relazione finale Relatori: Consiglieri Umberto Ambrosoli e Lino Fossati

Dettagli

Conoscere per prevenire

Conoscere per prevenire Bologna, 6 giugno 2007 Il testo unico per la riforma ed il riassetto normativo della salute e sicurezza sul lavoro: gli orientamenti dei soggetti istituzionali e sociali Il sistema informativo a cura di

Dettagli

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015

PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 PROGRAMMA ANNUALE - Esercizio Finanziario 2015 La definizione del Programma Il Programma annuale è elaborato ai sensi del Regolamento concernente le istruzioni generali sulla gestione amministrativo -

Dettagli

REGIONE UMBRIA. Patto per lo sviluppo dell Umbria: seconda fase attuazione dei progetti caratterizzanti. Determinazioni

REGIONE UMBRIA. Patto per lo sviluppo dell Umbria: seconda fase attuazione dei progetti caratterizzanti. Determinazioni Cod. Modulo M/3 REGIONE UMBRIA OGGETTO: Patto per lo sviluppo dell Umbria: seconda fase attuazione dei progetti caratterizzanti. Determinazioni DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 16/07/2007 n. 1195.

Dettagli

soluzioni di e-business knowledge management

soluzioni di e-business knowledge management soluzioni di e-business knowledge management > DIMS 2.0: il knowledge management per le piccole e medie imprese DIMS 2.0 è una soluzione di knowledge management potente e flessibile, completamente web

Dettagli

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE

DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA Dipartimento di Ingegneria di Enzo Ferrari Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica (270/04) DATA WAREHOUSING CON JASPERSOFT BI SUITE Relatore

Dettagli

Prospettive e priorità di intervento del Piano di Prevenzione 2014-2018

Prospettive e priorità di intervento del Piano di Prevenzione 2014-2018 Prospettive e priorità di intervento del Piano di Prevenzione 2014-2018 Eugenio Ariano Coord. Tecnico Regioni Gruppo di Lavoro Agricoltura e Selvicoltura COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE DELLA PREVENZIONE

Dettagli

EasyLOG Peculiarità e scopi della soluzione

EasyLOG Peculiarità e scopi della soluzione - Torino Cosa è possibile consultare in questo documento: Peculiarità e scopi della soluzione. EasyLOG cosa è in grado di fare. Il software : descrizione delle funzionalità principali. Casi studio di applicazione

Dettagli

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE

PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE PIANIFICAZIONE ED ORGANIZZAZIONE un team di professionisti al servizio della tua banca La definizione degli obiettivi strategici e di sviluppo è da sempre un esigenza connaturata nella realtà di Cassa

Dettagli

Ingegnere Giuseppe Baldo

Ingegnere Giuseppe Baldo AATO Venezia Ambiente Viale Ancona, 24 30170 Venezia - Mestre Tel. +39 041 5322078 - Fax +39 041 2597151 mail: info@veneziaambiente.it Programma dettagliato della comunicazione per la redazione del rapporto

Dettagli

La nuova Politica Agricola Comune (PAC)

La nuova Politica Agricola Comune (PAC) Argomenti trattati La nuova Politica Agricola Comune (PAC) Il percorso per giungere alla nuova PAC I principali elementi della discussione in atto Lo Sviluppo Rurale nella nuova PAC Spunti di riflessione

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519

ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519 ISTITUTO COMPRENSIVO CORTONA 2 SEDE: Via dei Combattenti, TERONTOLA - 52044 - CORTONA (AR) - tel / fax 0575 67519 CF: 92082410512 - cod. MIUR: ARIC841007 - email: aric841007@istruzione.it pec:aric841007@pec.istruzione.it

Dettagli

Censimento industria e servizi

Censimento industria e servizi Censimento industria e servizi Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento Industria e Servizi Il Censimento generale dell industria

Dettagli

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007

REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della L. R. n. 30/2007 Dipartimento Istruzione, Formazione e Lavoro Settore Politiche del Lavoro e delle Migrazioni UO MONITORAGGIO E ANALISI REGISTRO DEI DATORI DI LAVORO SOCIALMENTE RESPONSABILI ai sensi dell art. 15 della

Dettagli

CINECA - partner per l innovazione l Pubblica Amministrazione Locale

CINECA - partner per l innovazione l Pubblica Amministrazione Locale CINECA - partner per l innovazione l della Pubblica Amministrazione Locale Forlì,, 22 ottobre 2008 Alan Buda Indice Chi è CINECA La Mission Esigenze degli Enti Locali La risposta del CINECA Benefici Attesi

Dettagli

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO APPENDICE 7 AL CAPITOLATO TECNICO Profili professionali Gara relativa all affidamento dei servizi di sviluppo, manutenzione e gestione su aree del Sistema Informativo Gestionale di ENAV Appendice 7 al

Dettagli

Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione AREA PROFESSIONALE AZIENDALE. pag.

Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione AREA PROFESSIONALE AZIENDALE. pag. Regione Siciliana Assessorato regionale al Lavoro Previdenza Sociale, Formazione Professionale ed Emigrazione REPERTORIO REGIONALE DEI PROFILI PROFESSIONALI E FORMATIVI AREA PROFESSIONALE SVILUPPO E GESTIONE

Dettagli

Le professioni sociali Architettura di un modello di osservazione: profilo e tendenze della domanda e dell offerta sul mercato del lavoro regionale

Le professioni sociali Architettura di un modello di osservazione: profilo e tendenze della domanda e dell offerta sul mercato del lavoro regionale Le professioni sociali Architettura di un modello di osservazione: profilo e tendenze della domanda e dell offerta sul mercato del lavoro regionale Roberto Di Monaco Torino, 30 giugno 2010 Indice 1 - Obiettivi

Dettagli

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna

Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Venezia, 9 luglio 2014 Condivisione della conoscenza nel Piano di Gestione del sito Unesco Venezia e la sua Laguna Ufficio Sito Unesco Venezia e la sua Laguna Responsabile arch. Katia Basili Il sito Unesco

Dettagli

Corso di Marketing Industriale

Corso di Marketing Industriale U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I B E R G A M O Facoltà di Ingegneria Corso di Marketing Industriale Prof Ferruccio Piazzoni ferruccio.piazzoni@unibg.it Le ricerche di mercato I Mktg-L21 Il

Dettagli

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB

MARKETING ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE SOFTWARE & WEB ORGANIZZAZIONE SVILUPPO COMMERCIALE MARKETING SOFTWARE & WEB Siamo un gruppo di professionisti qualificati con esperienze in aziende di produzione, servizi e multiutility; mettiamo in comune le nostre

Dettagli

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration

LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration LIBERA L EFFICIENZA E LA COMPETITIVITÀ DEI TUOI STRUMENTI! Open Solutions, Smart Integration COSA FACCIAMO SEMPLIFICHIAMO I PROCESSI DEL TUO BUSINESS CON SOLUZIONI SU MISURA EXTRA supporta lo sviluppo

Dettagli

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione

Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Regione Lazio Direzione regionale Formazione, Ricerca e Innovazione, Scuola e Università, Diritto allo studio Programmazione FSE 2014-2020: aggiornamento stato di attuazione Roma, Giugno 2014 1. Programmazione

Dettagli

BANCA POPOLARE ETICA

BANCA POPOLARE ETICA BANCA POPOLARE ETICA La finanza per nutrire l economia Padova 20/06/2015 Marco Gallicani IERI E OGGI BANCA ETICA IERI E OGGI UNA BANCA DIVERSA UNA BANCA DIVERSA UNA BANCA DIVERSA LA TRASPARENZA È

Dettagli

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning

GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning GAP Formativo e FAD con piattaforma e-learning nelle Strutture Ospedaliere Caso Studio Le esigenze delle Strutture Ospedaliere Disporre di una soluzione tecnologica avanzata per gestire efficientemente

Dettagli

Dalle leading practices al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo della performance nei Comuni

Dalle leading practices al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo della performance nei Comuni Dalle leading practices al rafforzamento delle competenze: la gestione del ciclo della performance nei Comuni 1 L Unione dei Comuni della Bassa Romagna A cura di Francesco R. Frieri Direttore Generale

Dettagli

La sede operativa è a Modena ed il bacino d utenza ricomprende, oltre all Emilia-Romagna, le regioni limitrofe (Veneto, Lombardia, Marche).

La sede operativa è a Modena ed il bacino d utenza ricomprende, oltre all Emilia-Romagna, le regioni limitrofe (Veneto, Lombardia, Marche). NUOVA TESI SRL è una società che opera dal 2001 nei seguenti campi: Agevolazioni per l Innovazione (contributi a fondo perduto, benefici fiscali, ecc.); Ricerca e Selezione (Autorizzazione Ministeriale

Dettagli

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia

La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia La politica di sviluppo rurale e il PSR 2007-2013 della Lombardia Roberto Pretolani Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agro-alimentare e Ambientale Università degli Studi di Milano La politica

Dettagli

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014

Agenzia ICE. Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Agenzia ICE Monitoraggio di primo livello di avvio del ciclo della performance per l anno 2014 Allegati: 1 Scheda standard di monitoraggio 2 Informazioni di sintesi 1 Allegato 1: Scheda standard di monitoraggio

Dettagli

Osservatorio Nazionale. sull Agriturismo

Osservatorio Nazionale. sull Agriturismo Osservatorio Nazionale dell Agriturismo sull Agriturismo art. 13 Legge 20 febbraio 2006, n. 96 FINALITA, COMPOSIZIONE ED ATTIVITA 2 L attività dell come definito dall art. 13 della Legge 20 febbraio 2006,

Dettagli

Gestione e monitoraggio del servizio di assistenza tecnica

Gestione e monitoraggio del servizio di assistenza tecnica Gestione e monitoraggio del servizio di assistenza tecnica Focus FieldService è una suite di applicazioni software con cui gestire in modo semplice ed efficace i contratti, le chiamate e le attività svolte

Dettagli

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA

SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN TOSCANA ENTE 1) Ente proponente il progetto: Provincia di Pisa U.O. Politiche Giovanili e Sport 2) Codice regionale: RT S00171 2bis)

Dettagli

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE:

LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE: LA RESPONSABILITÀ SOCIALE E WELFARE AZIENDALE: un modello di crescita sostenibile per mantenere competitività A cura di Nicoletta Saccon Brescia, 12 dicembre 2012 L attenzione per un nuovo modello di impresa:

Dettagli

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB

CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB ITIL e PMBOK Service management and project management a confronto CMDBuild Significato di una soluzione open source per la gestione del CMDB Firenze 1 luglio 2009 Il sistema CMDBuild è una applicazione

Dettagli

Esiti del laboratorio Lavoro di comunità

Esiti del laboratorio Lavoro di comunità Attuazione del Programma regionale per la promozione e tutela dei diritti, la protezione e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva e il sostegno alla genitorialità ai sensi della Legge regionale n. 14/08

Dettagli

AREA 1 - SERVIZIO AFFARI GENERALI RESPONSABILE : Dott.ssa Fabiola Gironella fino al 20.09.2012 e dal 21.09.2012 rag. Mara Ierpi SINTESI OBIETTIVI

AREA 1 - SERVIZIO AFFARI GENERALI RESPONSABILE : Dott.ssa Fabiola Gironella fino al 20.09.2012 e dal 21.09.2012 rag. Mara Ierpi SINTESI OBIETTIVI All. 1) SCHEDA SINTETICA OBIETTIVI SINTESI OBIETTIVI n. obiettivo obiettivo (opz.) Descrizione sintetica obiettivo 1 33 Mantenimento all attuale livello qualiquantitativo dei servizi erogati all utenza

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Ministro per la Pubblica Amministrazione e la semplificazione RELAZIONE AL PARLAMENTO SULL ATTIVITÀ DELL ISTAT E DEGLI UFFICI DEL SISTEMA STATISTICO NAZIONALE E STATO

Dettagli

ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità

ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità 9. ambiti trasversali di interesse: verso i protocolli operativi di sostenibilità Un altra tipologia di strumentazioni di supporto alla concretizzazione di una pratica di sostenibilità, intesa prettamente

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE

AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE AGRICOLTURA 2.0 SERVIZI INNOVATIVI PER SEMPLIFICARE Ogni anno: 25 chili di carta per azienda e 100 giorni di lavoro sprecati per le pratiche burocratiche.

Dettagli

L archivio di impresa

L archivio di impresa L archivio di impresa Mariella Guercio Università degli studi di Urbino m.guercio@mclink.it Politecnico di Torino, 25 novembre 2011 premessa L archivistica è una disciplina della complessità, aperta, basata

Dettagli

STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE

STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE Allegato alla Delib.G.R. n. 50/38 del 5.12.2006 STUDIO DEL MODELLO DI GESTIONE DEL SISTEMA IDRICO REGIONALE 0. PREMESSE Come evidenziato nei documenti guida del nuovo periodo di programmazione dei fondi

Dettagli

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI

Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Oil & Gas Business Application Suite Intervento cofinanziato dall U.E. F.E.S.R. sul P.O. Regione Puglia 2007-2013 Asse I Linea 1.1 Aiuti agli investimenti in ricerca per le PMI Il progetto Il bando Nell

Dettagli

RISORSE- Stanziamenti annui iniziali programmati per obiettivo* Tempi di realizzo previsti 01/01/2012 31/12/2012 01/01/2012 31/12/2012

RISORSE- Stanziamenti annui iniziali programmati per obiettivo* Tempi di realizzo previsti 01/01/2012 31/12/2012 01/01/2012 31/12/2012 DIPARTIMENTO DELLE POLITICHE COMPETITIVE DELLA QUALITA' AGROALIMENTARE E DELLA PESCA Obiettivi di Governo : Crescita economica e sociale e rilancio dello sviluppo attraverso interventi mirati nei diversi

Dettagli

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020

LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 LE OPPORTUNITÀ DI FINANZIAMENTO Ipotesi e proposte nel contesto del nuovo ciclo di programmazione dei Fondi strutturali 2014/2020 Floriana Clemente Direzione Ambiente Robassomero, 11 dicembre 2013 Le risorse:

Dettagli