1 Probabilità. 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1 Probabilità. 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio"

Transcript

1 Indice 1 Probabilità Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio Probabilità condizionata, indipendenza e teorema di Bayes....

2 2

3 1 Probabilità 1.1 Primi esercizi di probabilità con l uso del calcolo combinatorio Esercizio 1 Tre carte vengono estatte in blocco da un mazzo da 52 (4 semi, 1 ranghi. Calcolare la probabilità che a siano tutte di cuori; b siano tutte dello stesso seme; c siano dello stesso rango; d siano due di cuori e una di quadri; e siano due di quadri e una di cuori; I modi di estrarre carte da un mazzo da da 52 sono dati dal coefficiente binomiale di 52 su, ( 52 = 22100, perciò a la probabilità di estartte tre carte di cuori è (1 ( 52 = b la probabilità di estrarre tra carte dello stesso seme, significa che si possono estrarre tre carte di cuori oppure tre carte di fiori, oppure tre carte di picche oppure tre carte di quadri quindi i casi favorevoli sono ( 1 ( 1 ( 1 ( 1 = 4 ( 1 = Quindi, la probabilità di estarre tre carte dello steso seme è = c la probabilità di estrarre tre carte dello stesso rango è data i casi possibili che sono dati da, i casi di avere tre assi, oppure tre due, oppure... tre di un qualsiasi rango. In tal modo, la probabilità è pari a 1 (4 ( 52 = d la probabilità che ci siano due carte di cuori e una di quadri si calcola nel seguente modo ( 1 1 ( 1 2 ( 52 =

4 2 Capitolo 1 e per simmetria, la probabilità di avere di avere due carte di quadri e una di cuori è esattamente uguale alla probabilità di avere due caret di cuori ed una di quadri e quindi il valore calcolato al passo precedente. Esercizio 2 Un progammatore vuole implementare un codice su una calcolatore parallelo costituito da 10 processori: {A, B, C,..., L}. Il codice elaborato richiede l utilizzo di 8 processori. a Quante sono le possibili 8-uple di processori che la macchina può scegliere per svolgere il compito assegnato? b Quale è la probabilità che venga usato il processore A? a È chiaro che il numero di k-tuple che si possono formare da un insieme di n oggetti si calcola utilizzando il coefficiente binomiale di ( n k, quindi nel caso particolare del nostro esercizio, il numero di 8-tiple che si possono formare è dato dal coefficiente binomiale ( 10 8 = 10! 8!2! = = 45. b Per contare quante 8-tuple contengono il processore A si può procedere nel seguente modo: un processore è fissato (è A quindi posso scegliere 7 tra i 9 processori rimanenti e lo posso fare in ( 9 7 modi diversi. La probabilità che venga usato il processore A è data quindi dal rapporto tra i casi favorevoli e i ( casi possibili: 9 7 ( 10 8 = 4 5. Esercizio Il mondiale di Lippi. Per le partite di qualificazione al prossimo mondiale, possiamo ipotizzare che il commissario tecnico della Nazionale Lippi convocherà i seguenti giocatori, divisi per ruolo: Portieri : Abbiati, Amelia, Buffon. Difensori : Barzagli, Pasqual, Cannavaro, Grosso, Zambrotta, Bonera, Santon, Chiellini. Centrocampisti : Aquilani, Camoranesi, De Rossi, Gattuso, Maggio, Montolivo, Perrotta, Pirlo. Attaccanti : Del Piero, Di Natale, Gilardino, Inzaghi, Rossi, Toni. Ipotizziamo, inoltre, che Lippi voglia giocare con un 4--. a Quante possibili squadre potrebbe mettere in campo? b Nell ipotesi in cui i giocatori di uno stesso ruolo abbiano la stessa probabilità di giocare, qual è la probabilità che Toni giochi? E che Toni e De Rossi giochino insieme? a Ragionando in un modo irragionevole, cioè non distinguendo i ruoli dei giocatori, i modi possibili di scegliere 11 atleti tra i 25 possibili sono dati da ( = Ragionando in maniera più reale, invece, i modi possibili di

5 Probabilità disporre i giocatori in campo, oltre al 4-- prescelto da Lippi, possono essere 4-4-2, 4-5-1, -4- e -5-2, così che, il numero di modi possibili diventa pari a ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( ( = Considerando unicamente il 4-- Lippi può metter in campo solo ( ( ( ( = squadre. b Ragionando come nell esercizio precedente, possiamo dire che, avendo deciso di far giocare Toni, Lippi può sceglire due attaccanti sui 5 che gli rimangono, per cui i casi favorevoli sono ( ( 4( ( 2, mentre i casi possibili sono ( ( 8 ( 8 ( 6 1 4, per cui la probabilità che giochi Toni, avendo fissato lo schema 4-- è data da ( 1( 8 4( 8 ( 5 2 ( 1( 8 4( 8 ( 6 = 0.5. Per calcolatre la probabilità che giochino insieme Toni e De Rossi bisogna calcolare i casi favorevoli a questo evento (i casi possibili sono ( ( 4( (. Se Lippi volesse schierare in campo Toni, avrebbe ancora due attaccanti da scegliere sui 5 rimanenti e, se volesse far giocare De Rossi, avrebbe da scegliere ancora due centrocampisti dei 7 rimanenti, per cui il numero delle formazioni 4-- con Toni e De Rossi sicuramente presenti in campo è ( ( 4( 2( 2 e la probabilità che giochino Toni e De Rossi è data da ( 1( 8 4( 7 2( 5 2 ( 1( 8 4( 8 ( 6 = Probabilità condizionata, indipendenza e teorema di Bayes Esercizio 4 Un fruttivendolo al mercato è decisamente furbo: nasconde i difetti delle mele che vende rivolgendo al cliente la parte migliore della buccia. Così a guardare le cassette di mele che espone, tutte sembrano perfette. Ma sappiamo che nella prima il 70% delle mele è intatto, nella seconda il 20%, nella terza il 50%. Le cassette contengono, ognuna, 0 mele. Decido di comprare una sola mela, e per decidere da quale cassetta estrarla, tiro un dado: se esce un numero minore di scelgo dalla prima, tra e 5 (escluso dalla seconda, altrimenti dalla terza. a Qual é la probabilità che la mela scelta sia buona? b Qual è la probabilitá che il dado abbia restituito 4 se ho trovato invece una mela marcia? Definiamo i seguenti eventi: B = {la mela scelta è buona}; M = {la mela scelta è marcia}; I = {si estrae la mela dalla prima cassetta}; II =

6 4 Capitolo 1 {si estrae la mela dalla seconda cassetta}; III = {si estrae la mela dalla terza cassetta}; per rispondere alla prima domanda occorre calcolare, con la legge delle probabilità totali P (B = P (B IP (I P (B IIP (II P (B IIIP (III = = = ; Osserviamo ora che la probabilità di ottenere 4 lanciando un dado è chiaramente 1/6, pertanto si ha P (4 M = P (M 4P (4 P (M = 0.8 1/6 1 7/15 = 1 4. Esercizio 5 Supponiamo di avere due urne, ognuna con 50 palline. Nella prima 20 sono rosse e le restanti bianche, nella seconda 10 sono bianche e le restanti rosse. Estraggo una pallina dalla prima urna: se è bianca la reinserisco ed estraggo una pallina dalla seconda, altrimenti la reinserisco e riestraggo una pallina dalla prima. a Qual è la probabilità di ottenere una rossa alla seconda estrazione. b Se si ottiene una pallina bianca alla seconda estrazione, qual è la probabilità che anche la prima fosse bianca? c Qual è la probabilità che si siano ottenute due palline dello stesso colore? a La probabilità di avere una pallina rossa alla seconda estrazione si ottiene applicando la legge delle probabilità totali; pertanto, denotando con ir ed ib, i = 1, 2, rispettivamente gli eventi la i-esima pallina estratta è rossa e la i-esima pallina estratta è bianca, Inoltre, poiché P (2R = P (2R 1RP (1R P (2R 1BP (1B = = = P (2B = P (2B 1RP (1R P (2B 1BP (1B = = = 9 25 = 1 P (2R, per il teorema di Bayes si ha

7 Probabilità 5 b P (1B 2B = = P (2B 1BP (1B P (2B 1/5 /5 = 1 9/25 ; = c dal momento che le estrazioni avvengono in ogni caso con reinserimento, la probabilità richiesta vale P (1R 2R = = Esercizio 6 Supponiamo di avere due urne, ognuna con 40 palline. Nella prima, il 20% sono rosse e le restanti bianche, nella seconda 5% sono bianche e le restanti rosse. Estraggo una pallina dalla prima urna: se è bianca tiro una moneta truccata con trucco p = 1/ (cioè la probabilità di ottenere testa è 1/. Se esce testa, reinserisco la pallina estratta ed estraggo una pallina dalla seconda urna, se esce croce, reinserisco ed estraggo una seconda pallina dalla prima urna. Se la pallina estratta è invece rossa, non la reinserisco e ne estraggo una seconda dalla prima urna. a Qual è la probabilità di ottenere una rossa alla seconda estrazione. b Se si ottiene una pallina bianca alla seconda estrazione, qual è la probabilità che anche la prima fosse bianca? c Qual è la probabilità che sia abbia ottenuto due palline dello stesso colore? d Per avere due palline dello stesso colore, mi conviene usare la moneta truccata o una moneta equa? a Con la medesima notazione dell esercizio precedente, calcolando le seguenti probabilità P (2R 1R = 7/9, P (1R = 8/40, P (1B = 2/40, per la legge delle probabilità totali vale che P (2R = P (2R 1RP (1R P (2R 1BP (1B. Rimane da valutare la P (2R 1B, sempre con la legge delle probabilità totali, ma con un dfferente evento condizionante: P (2R 1B = P ({2R 1B} T P (T P ({2R 1B} CP (C = = = 9 20.

8 6 Capitolo 1 Pertanto la P (2R richiesta, vale P (2R = P (2R 1RP (1R P (2R 1BP (1B = = = = b Con il teorema di Bayes si calcola P (1B 2B = P (2B 1BP (1B ; P (2B ma occorre valutare anche e P (2B 1B = P ({2B 1B} T P (T P ({2B 1B} CP (C = = = 11 20, Quindi P (2B = P (2B 1BP (1B P (2B 1RP (1R = = = P (1B 2B = P (2B 1BP (1B P (2B = c Vale che: P (1R 2R = P (1RP (2R = ; P (1B 2B = P (1BP (2B = d Ripetendo gli stessi calcoli utilizzando una moneta equa, si ottiene che P (1R 2R ; P (1B 2B , e quindi, rimanendo invariata la seconda probabilità (perché non dipende dal lancio della moneta, la prima migliora con l utilizzo della moneta equa.

9 Probabilità 7 Esercizio 7 Il test ELISA è una tecnica biochimica utilizzata in immunologia per svelare la presenza di un anticorpo o un antigene in un campione, ed generalmente utilizzato come strumento diagnostico per l AIDS. Uno dei suoi maggiori problemi, è la sua specificità (probabilità che un campione sano risulti negativo al test non perfetta. Si sa che questo test da esito negativo se è effettivamente presente il virus (falso negativo con probabilità , mentre da esito positivo anche se il virus non è presente (falso positivo con probabiltià È anche stimata in 2 casi su 1000 individui la presenza di portatori del virus HIV. a Calcolare la probabiltà che un paziente con un test positivo sia malato; b Calcolare la probabiltà che un paziente con un test positivo sia sano; c Calcolare la probabiltà che un paziente con un test negativo sia malato; d Calcolare la probabiltà che un paziente con un test negativo sia sano; Siano gli eventi - = {il test è negativo}, = {il test è positivo}, V = {il paziente è malato}, V c = {il paziente è sano}; vale quindi che a P ( V = , P ( V c = 0.014, P (V = P (V = = P ( V P (V P ( V P (V P ( V c P (V c = / / / , dove evidentemente P ( V = 1 P ( V = b Vale banalmente che c P (V = = d Di conseguenza P (V c = 1 P (V 0.876, P ( V P (V P ( V P (V P ( V c P (V c = / /1000 ( / P (V c = 1 P (V = Esercizio 8 Gioco alla roulette americana (8 numeri: {00, 0, 1,..., 6} e decido di puntare sul rosso o sul nero a seconda che il lancio di una moneta di trucco 1/4 (che eseguo di nascosto mi dia testa o croce.

10 8 Capitolo 1 a Qual è la probabilità di vincere ad ogni giocata? b Se ho perso alla prima giocata, posso ritenere che la mia moneta sia ingannevole nell indirizzarmi la seconda puntata? c E se invece ho vinto, posso continuare tranquillamente a credere nel potere divinatorio della mia moneta? a La roulette è costituita da 18 numeri neri, 18 rossi, lo 0 ed il 00, dunque la probabilità di vincere ad ogni giocata è p = ; osserviamo che la probabilità di perdere ad ogni lancio è 1 p = 20 8 ; ad ogni giocata, se si suppone che la vincita consista soltanto nel recuperare il valore della giocata, il gioco non è equo, perché il valore atteso della vincita è minore di zero. Supponendo infatti di giocare g, e che l evento V rappresenti la vincita, con una simbologia che risulterà chiara nel seguito possiamo scrivere, per ogni giocata E(V = g 18 8 g = 20 8 g. La roulette dovrebbe garantire una vincita ad ogni giocata di 8/ volte la posta, per rendere il gioco equo ad ogni scommessa. b La probabilità di perdere la seconda giocata dato che si è già persa la prima, risulta uguale sempre a 1 p, indipendentemente dal colore che gioco, e quindi dal trucco della moneta. Per convincercene utilizziamo la definizione di probabilità condizionata: P (perdere II lancio perso al I lancio = P (perdere II lancio perso al I lancio. P (perdere I lancio Il valore del denominatore, in dipendenza dalla giocata, dovrebbe essere per la legge delle probabilità totali P (perdere I lancio = P (perdere I lancio giocato rossop (rosso P (perdere I lancio giocato nerop (nero = = = 20 8, che, come si vede, in realtà è indipendente dalla giocata che si compie. Per quanto riguarda il numeratore, la probabilità può essere visualizzata utilizzando il seguente albero:

11 Probabilità 9 Esercizio 9 Un dado equilibrato viene lanciato due volte. a Qual è la probabilità che il punteggio ottenuto sia maggiore di 9, ammesso che uno dei due dadi mostri la faccia 5? b Qual è la probabilità di ottenere un punteggio maggiore di 9 se con il primo lancio il punteggio ottenuto è 5? c Qual è la probabilità di ottenere un punteggio maggiore di 9 se con il secondo lancio il punteggio ottenuto è 5? Esercizio 10 Decido di lanciare 10 monete finchè non ottengo 8 teste (cioè: annullo il lancio e lo ripeto se non sono uscite almeno 8 teste. Che probabilità ho di ottenere testa su tutte le 10 monete? L esperimento consiste nel lancio di 10 monete a priori indipendenti; ognuna ha probabilità 1/2 di presentare testa dopo il lancio. Pertanto P (10 teste = ( 1 10 = Esercizio 11 In un paese lontano la popolazione è costituita solo da donne. Il 50% ha i capelli neri, il 0% i capelli biondi, il 20% rossi. Le nere sono sempre in ritardo agli appuntamenti, il 60% delle bionde arriva in ritardo, mentre le rosse ritardatarie sono il 90%. Diamo un appuntamento ad una ragazza del paese, senza sapere nulla di lei. a Con quale probabilità arriverà in ritardo? b È in ritardo: con quale probabilità è bionda? a Per la legge delle probabilità totali si ha P (ritardo = P (ritardo morap (mora P (ritardo biondap (bionda P (ritardo rossap (rossa = = = b Direttamente dal teorema di Bayes si ottiene P (ritardo biondap (bionda P (bionda ritardo = = P (ritardo = Esercizio 12 Un urna contiene 10 palline bianche e 10 rosse. Estraggo una pallina: se è bianca la reinserisco nell urna con una dello stesso colore, se è rossa lancio una moneta equilibrata e reinserisco la pallina estratta con 2 dello stesso colore se esce testa, con se esce croce.

12 10 Capitolo 1 a Qual è la composizione dell urna dopo un estrazione? E dopo due? b.1 Dopo la procedura descritta, decido di estrarre due palline in sequenza. Qual è la probabilità di estrarre una rossa come seconda? b.2 Se ho estratto una pallina rossa come seconda, qual è la probabilità che la prima fosse bianca? E che fosse rossa? Esercizio 1 Abbiamo due urne: una composta da palline bianche e 2 nere, la seconda composta da 4 palline bianche e nere. Lancio una moneta equa (la probabilità di avere testa è uguale alla probabilità di avere croce ed è pari ad un mezzo: se esce testa estraggo dalla prima urna, se esce croce estraggo dalla seconda urna. a Calcolare la probabilità che la pallina estratta sia nera; b Calcolare la probabilità che la moneta abbia dato croce sapendo che è uscita una pallina bianca. Definiamo i seguenti eventi T= esce testa nel lancio della moneta ; C= esce croce nel lancio della moneta ; N= viene estratta una pallina nera; B= viene estratta una pallina bianca. a La probabilità di avere una pallina nera si calcola usando il teorema della probabilità totali, cioè la probabilità di avere una nera e testa nel lancio della moneta più la la probabilità di avere una nera e croce nel lancio della moneta P (N = P (N T P (N C. Per il teorema della probabilità condizionata si ha P (N = P (N T P (T P (N C P (C = =... = La situazione è ben descritta in Figura 1.1. b Viene richiesto di calcolare P (C B. Si usa il teorema di Bayes come segue P (C B = P (B C P (B = P (B C P (C P (B C P (C P (B T P (T = = = Esercizio 14 (Urne di Polya Un urna contiene palline bianche 5 rosse. Si estrae una pallina a caso: se è bianca la si rimette nell urna insieme ad altre due bianche; se esce una rossa la si rimette nell urna insieme ad un altra bianca. Si procede quindi in altre due estrazioni seguendo sempre la stessa legge.

13 Probabilità 11 P (T = 1 2 P (C = P (B = 5 P (N = 2 5 P (B = 4 P (N = Figura 1.1 Figura ad albero relativa all Esercizio 1 a Qual è la probabilità che le tre palline estratte siano tutte rosse? b Qual è la probabilità che le tre palline estratte siano tutte dello stesso colore? In Figura 1.2 son schematizzate le tre estrazioni successive. Indichiamo con R i l evento all i-esima estrazione la pallina è rossa B, 5R... B 1 R 1 5B, 5R.. 4B, 5R B 2 R 2 R 2 B 2 6B, 5R. 6B, 5R 6B, 5R 5B, 5R R B R B R B R B Figura 1.2 Figura ad albero relativa all Esercizio 14

Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I)

Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I) Esercizi di Calcolo delle Probabilita (I) 1. Si supponga di avere un urna con 15 palline di cui 5 rosse, 8 bianche e 2 nere. Immaginando di estrarre due palline con reimmissione, si dica con quale probabilità:

Dettagli

Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita

Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita Primi esercizi per gli studenti del corso di Statistica ed Elementi di Probabilita NOTA 1 Gli esercizi sono presi da compiti degli scorsi appelli, oppure da testi o dispense di colleghi. A questi ultimi

Dettagli

ESERCIZI. x + 3 x 2 1. a) y = 4x2 + 3x 2x + 2 ; b) y = 6x2 x 1. (x + 2) 2 c) y =

ESERCIZI. x + 3 x 2 1. a) y = 4x2 + 3x 2x + 2 ; b) y = 6x2 x 1. (x + 2) 2 c) y = ESERCIZI Testi (1) Un urna contiene 20 palline di cui 8 rosse 3 bianche e 9 nere; calcolare la probabilità che: (a) tutte e tre siano rosse; (b) tutte e tre bianche; (c) 2 rosse e una nera; (d) almeno

Dettagli

Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni

Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni Corso di ELEMENTI DI STATISTICA Alcuni problemi di probabilità, con soluzioni Si tratta di problemi elementari, formulati nel linguaggio ordinario Quindi, per ogni problema la suluzione proposta è sempre

Dettagli

Esericizi di calcolo combinatorio

Esericizi di calcolo combinatorio Esericizi di calcolo combinatorio Alessandro De Gregorio Sapienza Università di Roma alessandrodegregorio@uniroma1it Problema (riepilogativo) La segretaria di un ufficio deve depositare 3 lettere in 5

Dettagli

Esercizi. Rappresentando le estrazioni con un grafo ad albero, calcolare la probabilità che:

Esercizi. Rappresentando le estrazioni con un grafo ad albero, calcolare la probabilità che: Esercizi Esercizio 4. Un urna contiene inizialmente 2 palline bianche e 4 palline rosse. Si effettuano due estrazioni con la seguente modalità: se alla prima estrazione esce una pallina bianca, la si rimette

Dettagli

Test sul calcolo della probabilità

Test sul calcolo della probabilità Test sul calcolo della probabilità 2 Test sul calcolo della probabilità Test sul calcolo della probabilità. La probabilità p di un evento E, quando si indica con E il suo complementare, è : a) 0 se E è

Dettagli

Statistica 1. Esercitazioni. Dott. Luigi Augugliaro 1. Università di Palermo

Statistica 1. Esercitazioni. Dott. Luigi Augugliaro 1. Università di Palermo Statistica 1 Esercitazioni Dott. 1 1 Dipartimento di Scienze Statistiche e Matematiche S. Vianelli, Università di Palermo ricevimento: lunedì ore 15-17 mercoledì ore 15-17 e-mail: luigi.augugliaro@unipa.it

Dettagli

Esercizi sul calcolo delle probabilità

Esercizi sul calcolo delle probabilità Esercizi sul calcolo delle probabilità Svolti e da svolgere (per MAR 13 marzo) Dati due eventi A e B dello spazio campionario Ω. Si sappia che P(A c )=0,3 P(B)=0,4 e P(A B c )=0,5 si determinino le probabilità

Dettagli

Esercizi di Probabilità e Statistica

Esercizi di Probabilità e Statistica Esercizi di Probabilità e Statistica Samuel Rota Bulò 19 marzo 2007 Spazi di probabilità finiti e uniformi Esercizio 1 Un urna contiene due palle nere e una rossa. Una seconda urna ne contiene una bianca

Dettagli

CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA. Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate

CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA. Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA Esercizi su eventi, previsioni e probabilità condizionate Nota: Alcuni esercizi sono tradotti, più o meno fedelmente, dal libro A first course in probability

Dettagli

Esercizi di Probabilità e statistica. Francesco Caravenna Paolo Dai Pra

Esercizi di Probabilità e statistica. Francesco Caravenna Paolo Dai Pra Esercizi di Probabilità e statistica Francesco Caravenna Paolo Dai Pra Capitolo 1 Spazi di probabilità discreti 1.1 Proprietà fondamentali Esercizio 1 Esprimere ciascuno dei seguenti eventi in termini

Dettagli

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2009/2010. C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico.

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2009/2010. C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico. Probabilità e Statistica Esercitazioni a.a. 2009/2010 C.d.L.S.: Ingegneria Civile-Architettonico, Ingegneria Civile-Strutturistico Probabilità Ines Campa e Marco Longhi Probabilità e Statistica - Esercitazioni

Dettagli

Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica. Esercizi su variabili aleatorie discrete

Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica. Esercizi su variabili aleatorie discrete Corso di Calcolo delle Probabilità e Statistica Esercizi su variabili aleatorie discrete Es.1 Da un urna con 10 pallina bianche e 15 palline nere, si eseguono estrazioni con reimbussolamento fino all estrazione

Dettagli

Ancora sull indipendenza. Se A e B sono indipendenti allora lo sono anche

Ancora sull indipendenza. Se A e B sono indipendenti allora lo sono anche Ancora sull indipendenza Se A e B sono indipendenti allora lo sono anche A e B Ā e B Ā e B Sfruttiamo le leggi di De Morgan Leggi di De Morgan A B = Ā B A B = Ā B P (Ā B) = P (A B) = 1 P (A B) = 1 (P (A)

Dettagli

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2006/2007

Probabilità e Statistica Esercitazioni. a.a. 2006/2007 Probabilità e Statistica Esercitazioni a.a. 2006/2007 C.d.L.: Ingegneria per l Ambiente ed il Territorio, Ingegneria Civile, Ingegneria Gestionale, Ingegneria dell Informazione C.d.L.S.: Ingegneria Civile

Dettagli

Si considerino gli eventi A = nessuno studente ha superato l esame e B = nessuno studente maschio ha superato l esame. Allora A c B è uguale a:

Si considerino gli eventi A = nessuno studente ha superato l esame e B = nessuno studente maschio ha superato l esame. Allora A c B è uguale a: TEST DI AUTOVALUTAZIONE - SETTIMANA 2 I diritti d autore sono riservati. Ogni sfruttamento commerciale non autorizzato sarà perseguito. Metodi statistici per la biologia 1 Parte A 1.1 Si considerino gli

Dettagli

Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu

Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu Esercizi di calcolo combinatorio e probabilità Svolgimento a cura di Mattia Puddu 1. Gli interi da 1 a 9 sono scritti nelle 9 caselle di una scacchiera 3x3, ogni intero in ogni casella diversa, in modo

Dettagli

COMPITO n. 1. 3. Siano X, Y due variabili aleatorie tali che il vettore (X, Y ) sia distribuito uniformemente

COMPITO n. 1. 3. Siano X, Y due variabili aleatorie tali che il vettore (X, Y ) sia distribuito uniformemente COMPITO n. 1 a) Nel gioco del poker ad ogni giocatore vengono distribuite cinque carte da un normale mazzo di 52. Quant è la probabilità che un giocatore riceva una scala di re (ovvero 9, 10, J, Q, K anche

Dettagli

Somma logica di eventi

Somma logica di eventi Somma logica di eventi Da un urna contenente 24 palline numerate si estrae una pallina. Calcolare la probabilità dei seguenti eventi: a) esce un numero divisibile per 5 o superiore a 20, b) esce un numero

Dettagli

Esercizi di Calcolo delle Probabilità (calcolo combinatorio)

Esercizi di Calcolo delle Probabilità (calcolo combinatorio) Esercizi di Calcolo delle Probabilità (calcolo combinatorio 1. Lanciamo due dadi regolari. Qual è la probabilità che la somma delle facce rivolte verso l alto sia pari a 7? 1/6 2. Due palline vengono estratte

Dettagli

1 Probabilità condizionata

1 Probabilità condizionata 1 Probabilità condizionata Accade spesso di voler calcolare delle probabilità quando si è in possesso di informazioni parziali sull esito di un esperimento, o di voler calcolare la probabilità di un evento

Dettagli

Esercizi di Probabilità e Statistica

Esercizi di Probabilità e Statistica Esercizi di Probabilità e Statistica Samuel Rota Bulò 9 giugno 006 Spazi di probabilità finiti e uniformi Esercizio Un urna contiene 6 palline rosse, 4 nere, 8 bianche. Si estrae una pallina; calcolare

Dettagli

Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 100 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita?

Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 100 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita? Viene lanciata una moneta. Se esce testa vinco 00 euro, se esce croce non vinco niente. Quale è il valore della mia vincita? Osserviamo che il valore della vincita dipende dal risultato dell esperimento

Dettagli

Esercizi di calcolo combinatorio

Esercizi di calcolo combinatorio CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA Esercizi di calcolo combinatorio Nota: Alcuni esercizi sono tradotti, più o meno fedelmente, dal libro A first course in probability di Sheldon Ross, quinta

Dettagli

A = { escono 2 teste e due croci (indipendentemente dall ordine) } B = { al primo tiro esce testa }.

A = { escono 2 teste e due croci (indipendentemente dall ordine) } B = { al primo tiro esce testa }. ESERCIZI ELEMENTARI DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ Teorema della somma 1) Giocando alla roulette, calcolare la probabilità che su una estrazione esca: a) Un numero compreso tra 6 e 12 (compresi) oppure maggiore

Dettagli

k n Calcolo delle probabilità e calcolo combinatorio (di Paolo Urbani maggio 2011)

k n Calcolo delle probabilità e calcolo combinatorio (di Paolo Urbani maggio 2011) b) (vedi grafo di lato) 7 0 9 0 0 0 ( E ) + + 0, ) Calcolare, riguardo al gioco del totocalcio, la probabilità dei seguenti eventi utilizzando il calcolo combinatorio a) E : fare b) E : fare 0 c) E : fare

Dettagli

CAPITOLO 12. Calcolo delle Probabilità. 12.1 Introduzione al Calcolo delle Probabilità

CAPITOLO 12. Calcolo delle Probabilità. 12.1 Introduzione al Calcolo delle Probabilità CAPITOLO 12 Calcolo delle Probabilità 12.1 Introduzione al Calcolo delle Probabilità Una storia d amore Luca abita a Lecco, Bianca a Brindisi. Lui è innamorato perso. Anche lei ama lui, ma, ultimamente,

Dettagli

(concetto classico di probabilità)

(concetto classico di probabilità) Probabilità matematica (concetto classico di probabilità) Teoria ed esempi Introduzione Il calcolo delle probabilità è la parte della matematica che si occupa di prevedere, sulla base di regole e leggi

Dettagli

Modello probabilistico di un esperimento aleatorio. Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott.

Modello probabilistico di un esperimento aleatorio. Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Modello probabilistico di un esperimento aleatorio Psicometria 1 - Lezione 6 Lucidi presentati a lezione AA 2000/2001 dott. Corrado Caudek 1 Un esperimento è il processo attraverso il quale un osservazione

Dettagli

Analisi dei Dati 12/13 Esercizi proposti 3 soluzioni

Analisi dei Dati 12/13 Esercizi proposti 3 soluzioni Analisi dei Dati 1/13 Esercizi proposti 3 soluzioni 0.1 Un urna contiene 6 palline rosse e 8 palline nere. Si estraggono simultaneamente due palline. Qual è la probabilità di estrarle entrambe rosse? (6

Dettagli

Esercitazione del 14/02/2012 Istituzioni di Calcolo delle Probabilità

Esercitazione del 14/02/2012 Istituzioni di Calcolo delle Probabilità Esercitazione del 14/02/2012 Istituzioni di Calcolo delle Probabilità David Barbato Questa raccolta comprende sia gli esercizi dell esercitazione del 14 febbraio sia gli esercizi di ricapitolazione sulle

Dettagli

Probabilità discreta

Probabilità discreta Probabilità discreta Daniele A. Gewurz 1 Che probabilità c è che succeda...? Una delle applicazioni della combinatoria è nel calcolo di probabilità discrete. Quando abbiamo a che fare con un fenomeno che

Dettagli

Calcolo delle probabilità

Calcolo delle probabilità Calcolo delle probabilità Il problema di Monty Hill nel film 21 Elementare!! Statistiche, cambio di variabili. 1 Il coefficiente di correlazione tra Indicee Stipendio vale 0,94. E possibile asserire che

Dettagli

Esercitazioni 2013/14

Esercitazioni 2013/14 Esercitazioni 2013/14 Esercizio 1 Due ditte V e W partecipano ad una gara di appalto per la costruzione di un tratto di autostrada che viene assegnato a seconda del prezzo. L offerta fatta dalla ditta

Dettagli

TEORIA DELLA PROBABILITÀ I

TEORIA DELLA PROBABILITÀ I TEORIA DELLA PROBABILITÀ I Dipartimento di Matematica ITIS V.Volterra San Donà di Piave Versione [2015-16] Indice 1 Probabilità 1 1.1 Introduzione............................................ 1 1.2 Eventi...............................................

Dettagli

Traccia della soluzione degli esercizi del Capitolo 1

Traccia della soluzione degli esercizi del Capitolo 1 Traccia della soluzione degli esercizi del Capitolo 1 Esercizio 1 Esprimere ciascuno dei seguenti eventi in termini degli eventi A, B, C. 1. Almeno un evento si verifica. 2. Al più un evento si verifica..

Dettagli

STATISTICA Lezioni ed esercizi

STATISTICA Lezioni ed esercizi Università di Torino QUADERNI DIDATTICI del Dipartimento di Matematica MARIA GARETTO STATISTICA Lezioni ed esercizi Corso di Laurea in Biotecnologie A.A. 00/00 Quaderno # Novembre 00 M. Garetto - Statistica

Dettagli

Calcolo delle probabilità

Calcolo delle probabilità Calcolo delle probabilità Laboratorio di Bioinformatica Corso A aa 2005-2006 Statistica Dai risultati di un esperimento si determinano alcune caratteristiche della popolazione Calcolo delle probabilità

Dettagli

Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 2010

Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 2010 Tutoraggio di Calcolo delle Probabilità, 2-3 Marzo 200 Esercizio. Dati due eventi A e B, scrivete, in termini di operazioni booleane, l espressione dell evento: {si verifica esattamente un solo evento

Dettagli

La distribuzione binomiale

La distribuzione binomiale La distribuzione binomiale 1. Che cos'è un numero casuale Stiamo per lanciare un dado. Fermiamo la situazione un attimo prima che il dado cada e mostri la faccia superiore. Finché è in aria esso costituisce

Dettagli

Per poter affrontare il problema abbiamo bisogno di parlare di probabilità (almeno in maniera intuitiva). Analizziamo alcune situazioni concrete.

Per poter affrontare il problema abbiamo bisogno di parlare di probabilità (almeno in maniera intuitiva). Analizziamo alcune situazioni concrete. Parliamo di probabilità. Supponiamo di avere un sacchetto con dentro una pallina rossa; posso aggiungere tante palline bianche quante voglio, per ogni pallina bianca che aggiungo devo pagare però un prezzo

Dettagli

matematica probabilmente

matematica probabilmente IS science centre immaginario scientifico Laboratorio dell'immaginario Scientifico - Trieste tel. 040224424 - fax 040224439 - e-mail: lis@lis.trieste.it - www.immaginarioscientifico.it indice Altezze e

Dettagli

ESERCITAZIONE DI PROBABILITÀ 1

ESERCITAZIONE DI PROBABILITÀ 1 ESERCITAZIONE DI PROBABILITÀ 2/03/205 Primo foglio di esercizi Esercizio 0.. Una classe di studenti è costituita da 6 ragazzi e 4 ragazze. I risultati dell esame vengono esposti in una graduatoria in ordine

Dettagli

Corso di Matematica. Corso di Laurea in Farmacia, Facoltà di Farmacia. Università degli Studi di Pisa. Maria Luisa Chiofalo.

Corso di Matematica. Corso di Laurea in Farmacia, Facoltà di Farmacia. Università degli Studi di Pisa. Maria Luisa Chiofalo. Corso di Matematica Corso di Laurea in Farmacia, Facoltà di Farmacia Università degli Studi di Pisa Maria Luisa Chiofalo Scheda 18 Esercizi svolti sul calcolo delle probabilità I testi degli esercizi sono

Dettagli

Calcolo delle probabilità

Calcolo delle probabilità Calcolo delle probabilità Il calcolo delle probabilità ha avuto origine nel Seicento in riferimento a questioni legate al gioco d azzardo e alle scommesse. Oggi trova tante applicazioni in ambiti anche

Dettagli

PARTE PRIMA PROBABILITA

PARTE PRIMA PROBABILITA i PARTE PRIMA PROBABILITA CAPITOLO I - Gli assiomi della probabilità 1.1 Introduzione........................................................... pag. 1 1.2 Definizione assiomatica di probabilità.......................................

Dettagli

Elementi di calcolo delle probabilità

Elementi di calcolo delle probabilità Elementi di calcolo delle probabilità Definizione di probabilità A) Qui davanti a me ho un urna contenente 2 palline bianche e 998 nere. Mi metto una benda sugli occhi, scuoto ripetutamente l urna ed estraggo

Dettagli

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme.

1. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di 40, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Esercizi difficili sul calcolo delle probabilità. Calcolare la probabilità che estratte a caso ed assieme tre carte da un mazzo di, fra di esse vi sia un solo asso, di qualunque seme. Le parole a caso

Dettagli

ESERCIZI DI CALCOLO COMBINATORIO

ESERCIZI DI CALCOLO COMBINATORIO ESERCIZI DI CALCOLO COMBINATORIO 1. Calcolare il numero degli anagrammi che possono essere formati con le lettere della parola Amore. [120] 2. Quante partite di poker diverse possono essere giocate da

Dettagli

6. I numeri reali e complessi ( R e C ). x2 = 2. 6.1 I numeri reali R.

6. I numeri reali e complessi ( R e C ). x2 = 2. 6.1 I numeri reali R. 6. I numeri reali e complessi ( R e C ). 6.1 I numeri reali R. Non tratteremo in modo molto approfondito gli ulteriori ampliamenti che dai numeri razionali ci portano a quelli reali, all insieme, e R d

Dettagli

= variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del 2000 = 500; PIL del 2001 = 520:

= variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del 2000 = 500; PIL del 2001 = 520: Fig. 10.bis.1 Variazioni percentuali Variazione percentuale di x dalla data zero alla data uno: x1 x 0 %x = 100% x 0 = variazione diviso valore iniziale, il tutto moltiplicato per 100. \ Esempio: PIL del

Dettagli

21.05.08 Prima prova parziale di Calcolo delle probabilità I C.L. in Matematica

21.05.08 Prima prova parziale di Calcolo delle probabilità I C.L. in Matematica 21.05.08 Prima prova parziale di Calcolo delle probabilità I Ogni esercizio vale 5 punti. 1. Si gioca a nascondino in una casa di quattro stanze: cucina, salotto, bagno e camera da letto. Otto bambini

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità Calcolo delle Probabilità Il calcolo delle probabilità studia i modelli matematici delle cosidette situazioni di incertezza. Molte situazioni concrete sono caratterizzate a priori da incertezza su quello

Dettagli

Lezione 3 - Probabilità totale, Bayes -Alberi PROBABILITÀ TOTALE TEOREMA DI BAYES ALBERI E GRAFI

Lezione 3 - Probabilità totale, Bayes -Alberi PROBABILITÀ TOTALE TEOREMA DI BAYES ALBERI E GRAFI Lezione 3 - robabilità totale, ayes -lberi ROILITÀ TOTLE TEOREM DI YES LERI E GRFI GRUO MT06 Dip. Matematica, Università di Milano - robabilità e Statistica per le Scuole Medie -SILSIS - 2007 Lezione 3

Dettagli

Statistica 1. Esercitazioni. Dott. Luigi Augugliaro 1. Università di Palermo

Statistica 1. Esercitazioni. Dott. Luigi Augugliaro 1. Università di Palermo Statistica 1 Esercitazioni Dott. 1 1 Dipartimento di Scienze Statistiche e Matematiche S. Vianelli, Università di Palermo ricevimento: lunedì ore 15-17 mercoledì ore 15-17 e-mail: luigi.augugliaro@unipa.it

Dettagli

Prove e sottoprove. Perché il calcolo combinatorio. La moltiplicazione combinatorica. Scelta con e senza ripetizione { } ( )

Prove e sottoprove. Perché il calcolo combinatorio. La moltiplicazione combinatorica. Scelta con e senza ripetizione { } ( ) Perché il calcolo combinatorio Basato sulle idee primitive di distinzione e di classificazione, stabilisce in quanti modi diversi si possono combinare degli oggetti E molto utile nell enumerazione dei

Dettagli

Esercitazioni del corso di Statistica Proff. Mortera/Vicard a.a. 2011/2012

Esercitazioni del corso di Statistica Proff. Mortera/Vicard a.a. 2011/2012 Esercitazioni del corso di Statistica Proff. Mortera/Vicard a.a. 2011/2012 Esercizi di calcolo delle probabilità 1. Nel 1980 la popolazione USA era così composta: 10% della California, 6% di origine ispanica,

Dettagli

UNA STORIA PROBABILE di Francesca D Iapico

UNA STORIA PROBABILE di Francesca D Iapico UNA STORIA PROBABILE di Francesca D Iapico Si mostrano qui alcune delle tappe attraverso le quali si è compiuto il cammino che ha portato al calcolo delle probabilità come lo usiamo oggi Un racconto pensato

Dettagli

Introduzione alla probabilità

Introduzione alla probabilità Introduzione alla probabilità CAPITOLO TEORIA Il dilemma di Monty Hall In un popolare show televisivo americano il presentatore mostra al concorrente tre porte chiuse. Dietro a una di esse si cela il premio

Dettagli

Capitolo 4 Probabilità

Capitolo 4 Probabilità Levine, Krehbiel, Berenson Statistica II ed. 2006 Apogeo Capitolo 4 Probabilità Insegnamento: Statistica Corso di Laurea Triennale in Economia Facoltà di Economia, Università di Ferrara Docenti: Dott.

Dettagli

Calcolo delle P robabilitá. Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza

Calcolo delle P robabilitá. Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza Calcolo delle P robabilitá Esercizi svolti e quesiti per il CdS in Economia e Finanza Giuseppe Sanfilippo Dipartimento di Scienze Statistiche e Matematiche S. Vianelli Università degli Studi di Palermo

Dettagli

Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti

Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti Introduzione al pensiero probabilistico Il problema delle parti Problema (in piccoli gruppi di lavoro) Due giocatori di pari abilità disputano una serie di partite; vince il gioco chi, per primo, raggiunge

Dettagli

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità Variabili aleatorie

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità Variabili aleatorie Introduzione Il caso Il caso commesse e probabilità Il caso i chiama evento casuale quello che si verifica in una situazione in cui gli eventi possibili sono più d uno, ma non si sa a priori quale si verificherà.

Dettagli

Tasso di interesse e capitalizzazione

Tasso di interesse e capitalizzazione Tasso di interesse e capitalizzazione Tasso di interesse = i = somma che devo restituire dopo un anno per aver preso a prestito un euro, in aggiunta alla restituzione dell euro iniziale Quindi: prendo

Dettagli

IL CALCOLO DELLE PROBABILITA

IL CALCOLO DELLE PROBABILITA IL CALCOLO DELLE PROBABILITA 0. Origini Il concetto di probabilità sembra che fosse del tutto ignoto agli antichi malgrado si sia voluto trovare qualche cenno di ragionamento in cui esso è implicitamente

Dettagli

Esercizio 1. Svolgimento

Esercizio 1. Svolgimento Esercizio 1 Vengono lanciate contemporaneamente 6 monete. Si calcoli: a) la probabilità che si presentino esattamente 2 testa ; b) la probabilità di ottenere almeno 4 testa ; c) la probabilità che l evento

Dettagli

Calcolo delle Probabilità

Calcolo delle Probabilità à 1. Introduzione Calcolo delle Probabilità Il Calcolo delle Probabilità nasce dagli studi matematici sui giochi d azzardo. Il Calcolo delle Probabilità è lo strumento che permette all uomo di assumere

Dettagli

Probabilità e statistica

Probabilità e statistica Indice generale.probabilità ed eventi aleatori....come si può definire una probabilità....eventi equiprobabili....eventi indipendenti, eventi dipendenti....eventi incompatibili....eventi compatibili....probabilità

Dettagli

Politecnico di Milano Esercizi di Calcolo delle Probabilità cod. 061195 Per gli allievi ING AUT, ELN, INF e TEL Anno accademico 2008-2009 1

Politecnico di Milano Esercizi di Calcolo delle Probabilità cod. 061195 Per gli allievi ING AUT, ELN, INF e TEL Anno accademico 2008-2009 1 Politecnico di Milano Esercizi di Calcolo delle Probabilità cod. 061195 Per gli allievi ING AUT, ELN, INF e TEL Anno accademico 2008-2009 1 Ilenia Epifani 11 giugno 2009 1 Il contenuto di queste dispense

Dettagli

SIMULAZIONE TEST INVALSI

SIMULAZIONE TEST INVALSI SIMULAZIONE TEST INVALSI STATISTICA E PROBABILITA Nel sacchetto A ci sono 4 palline rosse e 8 nere mentre nel sacchetto B ci sono 4 palline rosse e 6 nere. a. Completa correttamente la seguente frase inserendo

Dettagli

1 Calcolo combinatorio

1 Calcolo combinatorio 1 Calcolo combinatorio In questo capitolo andremo ad introdurre le basi del calcolo combinatorio e le analizzeremo partendo dal caso pratico della risoluzione di un esercizio per poi dare la formulazione

Dettagli

Tabella 7. Dado truccato

Tabella 7. Dado truccato 0 ALBERTO SARACCO 4. Compiti a casa 7novembre 200 4.. Ordini di grandezza e calcolo approssimato. Esercizio 4.. Una valigia misura 5cm di larghezza, 70cm di lunghezza e 45cm di altezza. Quante palline

Dettagli

PROBABILITA' E VARIABILI CASUALI

PROBABILITA' E VARIABILI CASUALI PROBABILITA' E VARIABILI CASUALI ESERCIZIO 1 Due giocatori estraggono due carte a caso da un mazzo di carte napoletane. Calcolare: 1) la probabilità che la prima carta sia una figura oppure una carta di

Dettagli

Matematica Applicata. Probabilità e statistica

Matematica Applicata. Probabilità e statistica Matematica Applicata Probabilità e statistica Fenomeni casuali Fenomeni che si verificano in modi non prevedibili a priori 1. Lancio di una moneta: non sono in grado di prevedere con certezza se il risultato

Dettagli

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità

Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Probabilità Probabilità Gli eventi sono stati definiti come i possibili risultati di un esperimento. Ogni evento ha una probabilità Se tutti gli eventi fossero ugualmente possibili, la probabilità p(e)

Dettagli

Esercizi di probabilità discreta

Esercizi di probabilità discreta Di seguito, potete trovare i testi (con risposta) degli esercizi svolti (o proposti) nel corso di esercitazioni dell insegnamento di Matematica applicata. 1 Esercizi di probabilità discreta Algebra degli

Dettagli

Corso Integrato di Statistica Informatica e Analisi dei Dati Sperimentali Note A.A. 2009-10 C. Meneghini

Corso Integrato di Statistica Informatica e Analisi dei Dati Sperimentali Note A.A. 2009-10 C. Meneghini Corso Integrato di Statistica Informatica e Analisi dei Dati Sperimentali Note A.A. 2009-10 C. Meneghini 1 Elementi di calcolo delle probabilitá, teorema di Bayes e applicazioni 1.1 Definizione di probabilitá

Dettagli

Probabilità. Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità

Probabilità. Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità Probabilità Concetti fondamentali Definizione di probabilità Teoremi sulla probabilità Probabilità: indicazioni quantitative sul verificarsi di certi eventi (linguaggio comune), ad es. P di superare o

Dettagli

Il prodotto di tre numeri in progressione aritmetica è 16640, il più piccolo è 20. Calcolare i tre numeri.

Il prodotto di tre numeri in progressione aritmetica è 16640, il più piccolo è 20. Calcolare i tre numeri. Scrivi i primi termini delle seguenti successioni: =1; =; = + Individua la legge che genera ognuna delle seguenti successioni: -1,, -, 4, -5, In una progressione aritmetica la somma del primo, quarto,

Dettagli

Vincere a testa o croce

Vincere a testa o croce Vincere a testa o croce Liceo B. Russell - Cles (TN) Classe 3D Insegnante di riferimento: Claretta Carrara Ricercatrice: Ester Dalvit Partecipanti: Alessio, Christian, Carlo, Daniele, Elena, Filippo, Ilaria,

Dettagli

1 Calcolo delle probabilità

1 Calcolo delle probabilità 1 Calcolo delle probabilità Lo studio delle leggi del caso va sotto il nome di calcolo delle probabilità. Ci fu un vigoroso sviluppo di questa disciplina a cavallo tra il cinquecento e il seicento e lo

Dettagli

Tutorato di Probabilità e Statistica

Tutorato di Probabilità e Statistica Università Ca Foscari di Venezia Dipartimento di informatica 20 aprile 2006 Variabili aleatorie... Example Giochiamo alla roulette per tre volte 1 milione sull uscita del numero 29. Qual è la probabilità

Dettagli

Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes

Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes Sessione Live #3 Settimana dal 7 all 11 marzo 2003 Probabilità Calcolo combinatorio, probabilità elementare, probabilità condizionata, indipendenza, th delle probabilità totali, legge di Bayes Lezioni

Dettagli

Teoria della probabilità Assiomi e teoremi

Teoria della probabilità Assiomi e teoremi Corso di Laurea a Distanza in Ingegneria Elettrica Corso di Comunicazioni Elettriche Teoria della probabilità Assiomi e teoremi A.A. 2008-09 Alberto Perotti DELEN-DAUIN Esperimento casuale Esperimento

Dettagli

1 Breve introduzione alla probabilità elementare: approccio intuitivo

1 Breve introduzione alla probabilità elementare: approccio intuitivo Breve introduzione alla probabilità elementare: approccio intuitivo. È usuale che in molte situazioni che si presentano concretamente ci sia a priori incertezza su ciò che accadrà nel futuro: il calcolo

Dettagli

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k

Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità. Le disposizioni semplici di n elementi di classe k Pordenone Corso di Matematica e Statistica 4 Calcolo combinatorio e probabilità UNIVERSITAS STUDIORUM UTINENSIS Giorgio T. Bagni Facoltà di Scienze della Formazione Dipartimento di Matematica e Informatica

Dettagli

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità

Caso e probabilità. Il caso. Il caso. Scommesse e probabilità Fenomeni aleatori Probabilità Introduzione Il caso Il caso commesse e probabilità Il caso i chiama evento casuale quello che si verifica in una situazione in cui gli eventi possibili sono più d uno, ma non si sa a priori quale si verificherà.

Dettagli

Corso di Probabilità e Statistica

Corso di Probabilità e Statistica Università degli Studi di Verona Facoltà di Scienze MM.FF.NN. Corso di Laurea in Informatica Corso di Probabilità e Statistica (Prof.ssa L.Morato) Esercizi a cura di: S.Poffe sara.poffe@stat.unipd.it A.A.

Dettagli

PROBABILITA CONDIZIONALE

PROBABILITA CONDIZIONALE Riferendoci al lancio di un dado, indichiamo con A l evento esce un punteggio inferiore a 4 A ={1, 2, 3} B l evento esce un punteggio dispari B = {1, 3, 5} Non avendo motivo per ritenere il dado truccato,

Dettagli

Calcolo delle Probabilita, INGEGNERIA INFORMATICA, semestre II, laurea (ord. Leonardo.

Calcolo delle Probabilita, INGEGNERIA INFORMATICA, semestre II, laurea (ord. Leonardo. Capitolo 1 9 Ottobre 00 Calcolo delle Probabilita, INGEGNERIA INFORMATICA, semestre II, laurea (ord. Leonardo. 000, Milano Esercizio 1.0.1 (svolto in classe [II recupero Ing. Matematica aa.00-0-rivisitato]nel

Dettagli

STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012

STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012 STATISTICA MEDICA Prof. Tarcisio Niglio http://www.tarcisio.net tarcisio@mclink.it oppure su Facebook Anno Accademico 2011-2012 Calcolo delle Probabilità Teoria & Pratica La probabilità di un evento è

Dettagli

STATISTICA E PROBABILITá

STATISTICA E PROBABILITá STATISTICA E PROBABILITá Statistica La statistica è una branca della matematica, che descrive un qualsiasi fenomeno basandosi sulla raccolta di informazioni, sottoforma di dati. Questi ultimi risultano

Dettagli

La probabilità frequentista e la legge dei grandi numeri

La probabilità frequentista e la legge dei grandi numeri La probabilità frequentista e la legge dei grandi numeri La definizione di probabilità che abbiamo finora considerato è anche nota come probabilità a priori poiché permette di prevedere l'esito di un evento

Dettagli

ESERCIZIO 1 ESERCIZIO 2

ESERCIZIO 1 ESERCIZIO 2 ESERCIZIO 1 Si consideri l'esperimento consistente nel lancio simultaneo di due monete. Calcolare la probabilità dei seguenti eventi: nessuna croce nessuna testa 1 testa almeno 1 testa non più di 1 testa

Dettagli

Probabilità. Esperimento, risultati e spazio campionario

Probabilità. Esperimento, risultati e spazio campionario Probabilità La probabilità è usata nel linguaggio comune per dare indicazioni quantitative sul verificarsi di certi eventi: i) probabilità di incorre in un data patologia causa l abuso di alcol, fumo,

Dettagli

Laboratorio di dinamiche socio-economiche

Laboratorio di dinamiche socio-economiche Dipartimento di Matematica Università di Ferrara giacomo.albi@unife.it www.giacomoalbi.com 21 febbraio 2012 Seconda parte: Econofisica La probabilità e la statistica come strumento di analisi. Apparenti

Dettagli

Cosa dobbiamo già conoscere?

Cosa dobbiamo già conoscere? Cosa dobbiamo già conoscere? Insiemistica (operazioni, diagrammi...). Insiemi finiti/numerabili/non numerabili. Perché la probabilità? In molti esperimenti l esito non è noto a priori tuttavia si sa dire

Dettagli

Calcolo delle probabilitá: esercizi svolti fino all 8 febbraio

Calcolo delle probabilitá: esercizi svolti fino all 8 febbraio Calcolo delle probabilitá: esercizi svolti fino all 8 febbraio Alessandro Sicco sicco@dm.unito.it Lezione 1. Calcolo combinatorio, formula delle probabilitá totali, formula di Bayes Esercizio 1.1. 7 bambini

Dettagli