BREVE COMPENDIO DI ENOLOGIA PER PICCOLE CANTINE AZIENDALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BREVE COMPENDIO DI ENOLOGIA PER PICCOLE CANTINE AZIENDALI"

Transcript

1 edizione BREVE COMPENDIO DI ENOLOGIA PER PICCOLE CANTINE AZIENDALI A cura di : Dott. Giovanni Alberton Agr. Andrea Capuzzo 1

2 PREMESSA Incontro tecnico di giovedì 4 agosto 2011 Per cause storiche, sociologiche, economiche, la piccola vinificazione ad uso familiare è andata progressivamente riducendosi come quantità, sia di vino trasformato che di addetti. Nel contempo si assiste invece ad un netto miglioramento della qualità, operato da chi ancora crede in questa tradizionale pratica. Il cosiddetto "vino del contadino", se ben fatto, presenta delle originalità e delle caratteristiche che possono competere con tradizioni e nomi altisonanti. Dal punto di vista economico, un buon vino, venduto al giusto prezzo, può raddoppiare il valore dell' uva impiegata, conferendo un dignitoso ricavo per tutti gli sforzi e gli investimenti che durante l' anno si fanno in vigna. Ricordiamo a tutti che fare un buon vino richiede oltre ad una grande passione, solo poco più impegno fisico ed economico che fare un vino mediocre o pessimo. E' con questo spirito che presentiamo la quarta edizione di questo manuale, sperando che sia di utilità a tutti coloro che già trasformano uva e a quelli che intendono iniziare questa affascinante pratica. IGIENE DELLA CANTINA Il fattore più importante per ottenere un buon vino è la pulizia. La cantina va tenuta sempre pulita, vanno eliminate le muffe e se la cantina non è costruita con materiali lavabili,va imbiancata con calce ogni due o tre anni. Anche se il pavimento è lavabile bisogna pulire sempre con acqua e DETART O DETART FLUID. Lo stesso prodotto va usato per lavare tutti i recipienti a contatto con il vino (botti, tini, damigiane, ecc.), mentre pompe, gomme, pigiatrici e torchi andranno lavati con acqua e acido citrico e sale. 2

3 Evitare assolutamente ristagni di mosti, lavare immediatamente le attrezzature dopo l uso, spargere un po di metabisolfito sul pavimento alla sera, sono pratiche utili per limitare la presenza dei moscerini (drosofile). RACCOLTA DELL UVA Per stabilire il momento giusto per la raccolta dell uva, si osserva, con un mostimetro o un rifrattometro, la gradazione zuccherina, quando questa invece di aumentare, rimane costante per alcuni giorni, vuol dire che è il momento della vendemmia. Per ottenere un buon vino è assolutamente necessario analizzare il mosto appena ottenuto per poter intervenire nel modo più opportuno. Con il mostimetro, leggendo la gradazione zuccherina, si può determinare la gradazione alcolica che avrà il vino ottenuto. Per ottenere la gradazione alcolica, si esegue il seguente calcolo : gradi babo (zuccheri) x 1,1 x 0,59 = grado alcolico. oppure : gradi babo (zuccheri) x 0,65 = grado alcolico L uva raccolta va messa in cassette di plastica con le pareti forate ( per agevolare il ricircolo d aria), senza costiparla, impedendo così fermentazioni ed ossidazioni non desiderate. E un ottima pratica cercare di portare il raccolto in cantina nel minor tempo possibile. Una volta giunta in cantina, si pigia e si diraspa immediatamente. IMPORTANTE : se l uva raccolta deve rimanere per un certo periodo nelle cassette bisogna spolverare con un po di metabilsofito di potassio (circa gr 5 g/qle). A tale scopo si possono utilizzare anche dei tannini. 3

4 N. B. nel caso di uve affette da botrite (muffa grigia) (solo se preventivamente curate), queste si possono raccogliere prudentemente, avendo l accortezza di aumentare la dose di metabisolfito di potassio di 5 gr /qle. Nel caso di uve con qualche acino o il rachide secco, (es. danneggiate da grandine) queste possono essere raccolte, mentre devono essere assolutamente scartati i grappoli affetti da marciume acido. VINIFICAZIONE DELL UVA BIANCA Pigiadiraspatrice Vinificazione tradizionale L uva pigiata e diraspata va immessa immediatamente nei tini per la fermentazione. Aggiungere subito g di metabisolfito di potassio e 5-10 gr. di tannini per vini bianchi per quintale d uva. La pratica più corretta è quella di aggiungere dei lieviti selezionati, come il RULER BLAST, al pigiato. Quando si è alzato il cappello (cioè la vinaccia) si deve svinare il mosto e torchiare le vinacce, la torchiatura, va aggiunta al mosto fiore. N.B. mai torchiare in modo eccessivo, se il torchio è manuale, mai far durare l operazione per più di un ora, se invece è idraulico, quando si raggiungono le atmosfere, bisogna interrompere l operazione. 4

5 Vinificazione corretta : L uva va pigiata e diraspata, va torchiata e immediatamente vanno aggiunti al mosto, 20 gr di metabisolfito per ettolitro, i lieviti selezionati.(ruler Blast) e l' attivante di fermentazione (Mycoattiv). Il mosto ottenuto con i due metodi : va lasciato fermentare, facendo molta attenzione che la temperatura della massa non superi i 24, 25 gradi centigradi, l ideale per ottenere un vino bianco con colore paglierino e buon sviluppo di profumi, sono i 20 gradi centigradi. Per ottenere ciò si può usare una gomma pulita anche all esterno come serpentina, nella quale far scorrere acqua fredda, se si usano vasche in cemento o acciaio, si può far scorrere acqua fredda all esterno lungo le pareti. In alcune annate, possono verificarsi temperature inferiori ai 18 gradi centigradi che possono rallentare l' inizio ed anche il proseguimento della fermentazione. In questo caso si consiglia di riscaldare la cantina, se possibile, oppure direttamente il mosto, inserendo nel tino delle taniche o bottiglie di plastica ben chiuse riempite con acqua calda. Una volta avviata la fermentazione questa produce naturalmente del calore. Basse temperature possono causare l' arresto anticipato della fermentazione, che se non riavviata subito, riprenderà in primavera. Terminata la fermentazione, entro 36 ore si deve eseguire la svinatura, per eliminare le fecce che conferiscono cattivi odori e gusti al vino. In fermentazione, è opportuno aggiungere del TECHNOCLAR, che aiuta il vino a stabilizzarsi e chiarificarsi. Se non si è fatta questa operazione in fermentazione, conviene effettuarla subito dopo l analisi. 5

6 Il vino deve essere travasato mediamente ogni 20 / 30 giorni, fino a fine inverno, ad ogni travaso per mantenere costante la quantità di solforosa del vino, occorre aggiungere 3 / 5 grammi di metabisolfito per Hl. In primavera, previa analisi, ed eventuale filtraggio, il vino può essere imbottigliato. VINIFICAZIONE DELL' UVA ROSSA Pigiata e diraspata l uva, il mosto così ottenuto va posto in un tino. Subito dopo vanno aggiunti lo-l5g di metabisolfito di potassio e dei lieviti selezionati, (Ruler Blast). Il mosto va rimontato o folato almeno due volte al giorno. RIMONTAGGIO:è un operazione che va eseguita con una pompa o un secchio e serve per arieggiare il mosto ed alluvionare le vinacce;tutto questo serve per estrarre le sostanze necessarie per ottenere un ottimo vino rosso (tannini, antociani, enocianine,aromi ). FOLATURA: è il rimescolamento della vinaccia con il mosto, questa operazione viene eseguita in alternativa al rimontaggio. 6

7 LIEVITI SELEZIONATI Per un ottima fermentazione e per ottenere dell ottimo vino bisogna utilizzare dei lieviti selezionati come il RULER BLAST. La, dose per HL di vino è di 20 gr. di lieviti sciolti in acqua tiepida (37-40 di temperatura), non clorata e zuccherata (per ogni 20 gr. di lieviti occorrono 200 m1. di acqua con 1 cucchiaio di zucchero), questi vanno sciolti bene e, attendendo minuti finchè si forma una densa schiuma, si aggiungono al mosto rimescolando completamente e delicatamente. Dopo alcune ore si aggiungono gli attivanti di fermentazione (RULER STARTER o MYCOATTIV a base di fosfato ammonico) in dose di circa gr. per HI ; N.B. alcuni attivanti possono contenere contengono già del metabisolfito bisogna tenerne conto per le successive agggiunte. il METABISOLFITO DI POTASSIO sarà aggiunto in piccole dosi durante ed alla fine della fermentazione. ATTENZIONE : per un giusto dosaggio del metabisolfito è opportuno eseguire un analisi del mosto o del vino. Dopo 5/12gg (in base alla colorazione che si vuole ottenere) il mosto va svinato e le vinacce devono essere torchiate. Terminata la fermentazione lenta il vino va travasato dopo 2/4 gg: questa operazione verrà ripetuta dopo 5/7gg. I travasi sono importanti per impedire fermentazioni anomale, formazione di odori e sapori indesiderati, inoltre favoriscono la fermentazione malolattica (questa fermentazione trasforma l'acido malico in acido lattico, che rende più morbido il vino al palato). Dopo la fermentazione lenta è opportuno eseguire un'analisi completa del vino, eseguendo in seguito tutte le operazioni consigliate dal tecnico. Ogni 20/30gg il vino va travasato. I VINI ROSSI VANNO IMBOTTIGLIATI DA FINE GIUGNO IN POI. 7

8 IMPORTANTE : SIA PER I VINI BIANCHI CHE PER I ROSSI Durante la fermentazione Il livello delle vinacce deve essere di almeno l5/20cm più basso del bordo del tino, per impedire l inacidimento della vinaccia stessa e quindi del futuro vino. La CO2 che si forma proteggerà le vinacce e il mosto. ACCORGIMENTI TECNICI TAPPO COLMATORE O GORGOGLIATORE Il tappo colmatore è importante nelle piccole e grandi cantine per controllare costantemente il livello del vino, ma, soprattutto, è importante nelle fermentazioni perchè queste avvengono in un ambiente non inquinato. Ci sono tappi colmatori per botti e cisterne e piccoli per damigiane e piccole vasche 8

9 L'utilizzo: nelle botti e nelle vasche vanno inseriti negli appositi fori e sigillati con mastice enologico BOTTI DAMIGIANE nelle damigiane vanno applicati a pressione come dei normali tappi -IMPORTANTE :.riempire per metà la vaschetta di acqua ed aggiungere: - un cucchiaino di di metabisolfito nei tappi colmatori piccoli, - 5 o 6 in quelli grandi. 9

10 Anche se è cosa risaputa, conviene sempre ricordare che i nemici del vino sono : aria, calore, luce. Quindi tutti i recipienti dovranno essere mantenuti sempre : COLMI, AL FRESCO, AL BUIO IMBOTTIGLIAMENTO vini "tranquilli" Il vino da imbottigliare deve aver finito le fermentazioni, un residuo di zuccheri produrrà Anidride Carbonica e quindi un vino frizzante o spumante ; in ogni caso imbottigliare dopo il mese di gennaio. E' opportuno che l' imbottigliamento sia preceduto da una chiarifica, con Tecnogel per i rossi e Tecnoclar per i bianchi, alle dosi e con le modalità consigliate dal tecnico. In taluni casi è possibile l' aggiunta di tannini ed altre sostanza che STABILIZZANO il prodotto, si eviteranno così sgradite fermentazioni, intorbidimenti ed alterazioni del vino imbottigliato. E' opportuna una analisi di controllo per determinare acidità, e soprattutto anidride solforosa e zuccheri residui. Il periodo di imbottigliamento è posticipato rispetto ai vini frizzanti, quindi si va da "dopo Pasqua" a giugno ed oltre. 10

11 Le bottiglie più indicate per i vini tranquilli sono : la bordolese per i rossi e bianchi, la renana solo per i bianchi. Il tappo va scelto in funzione del tipo di vino, per vini ad uso familiare vanno bene anche i tappi in silicone, mentre per vini "importanti" è preferibile un buon sughero. Ricordiamo, come sempre la massima igiene e pulizia delle attrezzature e delle bottiglie. 11

12 vini "frizzanti o spumanti" il vino da destinare a spumante o frizzante, dovrebbe essere stato ottenuto con la fermentazione in bianco (vedi sopra vinificazione corretta). Le "bollicine", sono originate dalle fermentazioni successive, ad opera dei lieviti, degli zuccheri residui (o aggiunti). Ne consegue che per ottenere un vino frizzante, dobbiamo avere : zuccheri e lieviti, per ottenere anidride carbonica (CO2) ed alcol. Per ottenere un buon prodotto è opportuno fare analizzare preventivamente il vino onde evitare gli errori più comuni (vino dolce fermo, bottiglie che scoppiano, scene da podio di Formula 1, etc.). Per ottenere un' atmosfera di pressione in un litro di vino si devono fermentare da 4 a 4,5 grammi di zucchero : 1) Vino Frizzante (pressione fino a 2,5 atmosfere) devono essere presenti nel vino 6/12 grammi di zucchero per litro. 2) Vino Spumante (pressione superiore a 3,5 atmosfere) devono essere presenti nel vino 14/18 grammi di zucchero per litro. N.B. si intendono sempre di zuccheri TOTALI e non di zuccheri aggiunti. La fermentazione può ripartire, con i lieviti residui oppure con l' aggiunta di lieviti specifici per rifermentazione (consigliato). Periodo di imbottigliamento dal nuovo anno a "Pasqua". Imbottigliare appena iniziata la fermentazione, essa continuerà in maniera naturale in bottiglia. Alla fine della fermentazione l' anidride carbonica prodotta si sarà sciolta nel vino e si noterà un deposito (fondo) originato dai lieviti che hanno esaurito la loro funzione. Porre le bottiglie in luogo fresco con temperature non superiori a 20 C. Per ottenere migliori profumi, una completa fermentazione ed una maggiore serbevolezza del vino, è opportuno nelle prime fasi, rivoltare la bottiglia e porla coricata, rovesciata, di nuovo coricata ed infine dritta. La bottiglia più indicata per i vini frizzanti o spumanti è la sciampagnotta, il tappo consigliato per utilizzo familiare è quello metallico a corona, con sottotappo 12

13 staccato (bidule), oppure accoppiato alto o basso. Si possono comunque usare i tappi a fungo, di plastica o sughero, sempre con l' apposita gabbietta. ANALISI Non si sottolinea mai abbastanza che l' analisi preventiva, permette di evitare quasi tutti i problemi classici del futuro vino, pertanto invitiamo tutti coloro che intendono fare del buon vino di sottoporre ad analisi mosti e vini, come sotto specificato, prevenendo le malattie del vino invece di curarle, ne beneficieranno la qualità del vino, la salute e non ultimo il portafogli... Importante : MOSTO : E utile l analisi del mosto, per stabilire la gradazione zuccherina e l acidità, anche perché le correzioni apportate in fermentazione sono più stabili ed efficaci. N.B. Il campione di mosto (senza vinacce) va prelevato immediatamente (prima che inizi la fermentazione) e conservato in frigorifero sino alla consegna. Il recipiente ideale ha la capacità di una bottiglietta di succo di frutta. Importante : è inutile fare analizzare i campioni di mosto a fermentazione già iniziata. VINO : La prima analisi va eseguita subito dopo la fermentazione, il campione ideale corrisponde a mezzo litro, con tappo non sigillante (deve poter uscire un po di Co2). La seconda analisi (solo di controllo) va eseguita verso dicembre / gennaio Il recipiente ideale ha la capacità di una bottiglietta di succo di frutta. 13

14 Se il vino presenta difetti, usare il mezzo litro. Prima dell eventuale imbottigliamento si consiglia un ulteriore controllo. In tutti i casi non utilizzare il tappo a fungo di plastica. L unica analisi che è possibile fare in in casa è la cosiddetta prova dell aria. Si prende un bicchiere di vino lo si mette in cucina aperto per tre o quattro giorni e si osservano eventuali cambi di colore o intorbidimenti. In un vino stabilizzato, questi cambiamenti dovrebbero essere praticamente impercettibili. I DIFETTI PIU COMUNI DIFETTO SINTOMI CAUSE PREVENZIONE ACESCENZA O IL VINO SCARSA IGIENE PULIZIA E SPUNTO TENDE A CONTATTO CON METABISOLFITO DIVENTARE L ARIA ACETO INTORBIDAMENTI IL VINO MICRORGANISMI TECHNOCLAR O PERDE LA CONTATTO CON TECHONOGEL E SUA METALLI UTILIZZO DI LIMPIDEZZA MATERIALI IDONEI ROTTURE DI IL VINO UVE AMMUFFITE METABISOLFITO COLORE TENDE AD INSCURIRSI FIORETTA TELA SCARSA IGIENE PULIZIA BIANCA IN CONTATTO CON METABILSOLFITO SUPERFICIE L ARIA PASTIGLIE TAPPI IDONEI GIRATO, AMARO ODORI E VARIE TRAVASI, ODORE DI BOCK SAPORI REGOLARI E SGRADEVOLI TEMPESTIVI, PULIZIA 14

15 Se si verificano i difetti sopra elencati, sconsigliamo vivamente di tentare cure casalinghe, ma è importante agire rapidamente e farsi seguire sempre dal Tecnico, anche perché alcuni prodotti usati impropriamente possono danneggiare irreparabilmente il vino. PRODOTTI PIU USATI IN ENOLOGIA Metabisolfito di potassio Antisettico, disinfettante Soprattutto nelle prime fasi Lieviti selezionati (Ruler Blast) Per integrare o sostituire i lieviti All inizio della fermentazione necessari alla fermentazione Acido tartarico e Per correggere vini Nel mosto o nel vino citrico poco acidi Bentonite Gelatina Chiarificanti Nel mosto o nel vino Caseina (Technoclar e Technogel) Vaselina Barriera all aria Nel vino Pastiglie essenza di Barriera all aria Nel vino senape Disacid Per correggere l Nel mosto o nel vino eccessiva acidità Attivatori di fermentazione (Mycoattiv) Per attivare rapidamente la giusta fermentazione Nel mosto Tannini Come antiossidanti come rafforzanti 15 Nell' uva nel mosto nel vino PASTIGLIE ANTIFIORETTA : Anche se si usano le cisterne con il coperchio e con la camera d'aria bisogna usare sempre le PASTIGLIE ANTIFIORETTA -PASTIGLIA PICCOLA : è sufficiente per una damigiana -PASTIGLIA MEDIA è sufficiente per un recipiente da due o tre HL di capacità -PASTIGLIA GROSSA va aggiunta in vasca una per ogni 10 H l di vino Attenzione : le pastiglie antifioretta hanno una durata di 30 giorni dopo di che vanno sostituite o aggiunte.

16 OLIO DI VASELINA Al posto delle pastiglie antifioretta si può usare l'olio di vaselina (olio enologico). Il vino deve essere coperto da uno strato di almeno un centimetro. CONTROLLARE SPESSO IL LIVELLO DELL'OLIO. NON RIUTILIZZARE l'olio rimasto dopo aver consumato il vino. TANNISOL Nel vino finito si può sostituire, al metabisolfito il TANNISOL, sempre seguendo i consigli dei tecnici. La pastiglia di Tannisol prima di essere utilizzata va polverizzata, oppure messa in un sacchetto di tela (anche una calza di nylon) sospeso nel vino. Tutti i prodotti usati in enologia, vanno tenuti chiusi in un apposito armadietto, in luogo fresco ed asciutto, prima di utilizzarli, verificare lo stato di conservazione, tenendo presente che lieviti e metabisolfito in particolare, difficilmente mantengono le loro proprietà da un anno all' altro. DIARIO DI CANTINA Al momento delle operazioni di cantina, sembra naturale ricordarsi tutto quanto si fa, quando dopo qualche tempo sarebbe opportuno ricostruire : i vari gradi zuccherini con le date di prova, la data di vendemmia, le quantità di uva, le aggiunte fatte, le rese di ogni varietà, le date di svinatura, etc., la memoria di alcuni comincia a dare segni di confusione...(e non per colpa del vino). Ecco l' importanza di tenere un diario scritto di quanto accade in cantina, può essere anche un semplice calendario od agenda, oppure si può tenere una scheda per ogni varietà di uva ed ogni botte, tutti gli avvenimenti sono importanti, in particolare le date di inizio e fine fermentazione, i travasi, le aggiunte, non ultimo i certificati di analisi vanno conservati e messi a disposizione a chi chiede di visionarli, tutto ciò anche se può sembrare macchinoso, semplificherà il lavoro vostro e quello dei tecnici che vi assistono. 16

17 VENDITA DEL PROPRIO VINO Alcuni appassionati vinificatori, potrebbero in taluni casi avere del vino che eccede il proprio autoconsumo, premesso che per prima cosa occorre essere in regola con tutte le norme sanitarie e fiscali in materia, la vendita di una parte del prodotto è un' argomento che merita alcuni riflessioni. L' acquisto di vino presso il produttore, è in controtendenza rispetto al calo generalizzato dei consumi, dalle statistiche disponibili, si ricava che il consumatore acquista meno vino, di qualità possibilmente migliore e preferibilmente presso il produttore. Dando per scontato che il vino offerto in vendita sia esente da difetti e di qualità media, o buona, la differenza tra la vendita e la giacenza è determinata da una serie di fattori che se correttamente applicati generano notevoli differenze, il fattore prezzo è certo importante ma viene dopo molte altre componenti che brevemente ricordiamo. - Immagine di produttore "naturale" e "familiare". - Facile reperibilità e disponibilità dell' addetto alle vendite - Cantina ordinata pulita e gradevole, bicchieri da assaggio disponibili e puliti... - Chiara esposizione del vino in vendita, trasparenza nei sistemi produttivi - Vendita anche per piccole quantità con sconto per grosse partite; - Agevoli conteggi e "resto" ; - "Plus" tipo lavaggio damigiane, assaggi non "misurati", "pastiglia", disponibilità di etichette o recipienti provvisori, carico in auto. - Assortimento di prodotti il più possibile allargato : diverse tipologie di vino e formato (es. bottiglia), abbinamento ad olio, verdure, insaccati, etc. - Ultimo : il prezzo, equo: non troppo alto ne' troppo basso. - Affrontati con successo gli aspetti precedenti, la pubblicità è quasi superflua, perchè si fa da sola con il passa-parola. 17

18 Il vs cliente è una persone che non cerca la comodità, non cerca il risparmio, vuole soprattutto un buon rapporto qualità/prezzo e rapportarsi con delle persone amichevoli. Accontentatelo e ne sarete ripagati non solo economicamente. ALFASERVIZI srl Dalla terra alla bottiglia Prodotti Servizi Concimi Ammendanti Analisi terreni, Barbatelle selezionate, pali, Impianto pali e vigneti filo ferro, tenditori Consulenza pre impianto Prodotti Fitosanitari Calendari trattamenti, consulenza in campo, trattamenti fitosanitari per conto terzi Prodotti per l enologia Conferenze, consulenze personalizzate Attrezzature per la piccola Analisi vini cantina, tini, botti, pompe, gomme, cassette, etc. Bottiglie tappi etc. Noleggio filtro 18

19 Crespano del Grappa (TV) Via Rosset 1 Tel e fax Fatto a Crespano del Grappa nel mese di settembre 2007, ultimo aggiornamento agosto *Alberton Dott. Giovanni Consulenze Vitivinicole ed oleicole. * Agrotecnico Andrea Capuzzo presso Alfaservizi srl I marchi citati appartengono ai legittimi proprietari. *tutti i diritti riservati - copyright 19

Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti. Anna Piotti

Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti. Anna Piotti Come intervenire in cantina sul prodotto al fine di determinare determinate caratteristiche e/o eliminarne difetti Anna Piotti Partire da un uva di qualità e sana Utilizzare ragionevolmente la solforosa

Dettagli

Bruno Pistoni consulente enogastronomico

Bruno Pistoni consulente enogastronomico DA MOSTO A VINO La vinificazione vera e propria inizia con la trasformazione del mosto in vino, ma è frequente parlare di vinificazione già al momento della vendemmia. Questa viene fatta quando i grappoli

Dettagli

OenoHow vino rosso in 10 step

OenoHow vino rosso in 10 step OenoHow vino rosso in 10 step 1Ricevimento uve Le uve devono essere: Sane (minor presenza di muffa e altri patogeni) più integre possibile (per evitare eccessi di feccia) raccolte da meno tempo possibile

Dettagli

2.2.5. Macerazione Fig. 61: Vino rosso opzioni per la lavorazione delle uve. 2.2.7. Chiarifiche e Stabilizzazioni

2.2.5. Macerazione Fig. 61: Vino rosso opzioni per la lavorazione delle uve. 2.2.7. Chiarifiche e Stabilizzazioni 2.2.3. Processo di vinificazione 2.2.4. Fermentazione 2.2.5. Macerazione Fig. 61: Vino rosso opzioni per la lavorazione delle uve La stato di salute delle uve, unitamente alla oscenza delle caratteristiche

Dettagli

2) Pressatura La separazione del mosto avviene con pressatura soffice e veloce, per ridurre il contatto del mosto con le parti solide.

2) Pressatura La separazione del mosto avviene con pressatura soffice e veloce, per ridurre il contatto del mosto con le parti solide. T Questo metodo prevede la presa di spuma in grossi recipienti ermeticamente chiusi a tenuta di pressione. Inventato dall astigiano Martinotti, il metodo è stato brevettato in Francia nel 1907 dall ing.

Dettagli

Appunti del modulo di tecnologia enologica

Appunti del modulo di tecnologia enologica Appunti del modulo di tecnologia enologica Difetti ed alterazioni ZEPPA G. Università degli Studi di Torino Alterazioni dei vini (meglio prevenire che curare.!!) Zeppa G. Università degli Studi di Torino

Dettagli

INFORMAZIONI PER L ORDINE

INFORMAZIONI PER L ORDINE HI 83748 Acido tartarico, specifico per analisi enologiche L acido tartarico è caratteristico dell uva. Il suo contenuto è variabile e tende ad essere più basso nelle regioni meridionali dove le temperature

Dettagli

RISOLUZIONE VITI-OENO 1/2005

RISOLUZIONE VITI-OENO 1/2005 CODICE DI BUONE PRATICHE VITIVINICOLE PER LIMITARE AL MASSIMO LA PRESENZA DI OCRATOSSINA A NEI PRODOTTI DERIVATI DALLA VITE Considerando la Risoluzione CST 1/2002 che fissa il tasso limite di ocratossina

Dettagli

Pratiche di cantina. Primo corso per Sommelier F.I.S.A.R. Genova, 7 dicembre 2004 7/12/2004 1. L. Bersani per F.I.S.A.R. Delegazione di Genova

Pratiche di cantina. Primo corso per Sommelier F.I.S.A.R. Genova, 7 dicembre 2004 7/12/2004 1. L. Bersani per F.I.S.A.R. Delegazione di Genova Pratiche di cantina Primo corso per Sommelier F.I.S.A.R. Genova, 7 dicembre 2004 7/12/2004 1 Sommario Dalla pigiatura all imbottigliamento Svinatura Travasi Filtrazioni Chiarificazioni Le caratteristiche

Dettagli

Rosso Piceno D.o.c. Abbinamenti consigliati: ideale per carni saporite, affettati, formaggi stagionati, paste ripiene. Tenore alcolico: 12,50 vol.

Rosso Piceno D.o.c. Abbinamenti consigliati: ideale per carni saporite, affettati, formaggi stagionati, paste ripiene. Tenore alcolico: 12,50 vol. Rosso Piceno D.o.c. Uvaggio: Montepulciano (60%) Sangiovese (25%) Merlot (15%) Sistema di allevamento: cordone speronato Resa per ettaro : 70-80 q.li di uva Epoca vendemmia: Fine settembre/primi di ottobre

Dettagli

Cod. EM6U4. Prove di stabilità dei Vini

Cod. EM6U4. Prove di stabilità dei Vini Cod. EM6U4 Prove di stabilità dei Vini Test di tenuta all aria Operazione: Prelevare 1 bicchiere di vino da testare; lasciare all aria per 12 24 ore; Vino limpido, quasi invariato, senza depositi; giudizio:

Dettagli

Schede tecniche LA SOURCE

Schede tecniche LA SOURCE Schede tecniche LA SOURCE s.a.s di Celi Stefano & C. Società Agricola - C.F. e P. IVA 01054500077 Loc. Bussan Dessous, 1-11010 Saint-Pierre (AO) - Cell: 335.6613179 - info@lasource.it Documento scaricato

Dettagli

PRONTUARIO ENOLOGICO

PRONTUARIO ENOLOGICO PRONTUARIO ENOLOGICO PRIMA DELLA VENDEMMIA Molti difetti e malattie dei vini dipendono da deficiente cura delle cantine; quindi è necessaria la massima pulizia dei locali, nonché l'accurata disinfezione

Dettagli

L Azienda. Gli ultimi riconoscimenti

L Azienda. Gli ultimi riconoscimenti L Azienda Gli Spinola sono una delle famiglie più antiche d Europa e il Castello di Tassarolo, costruito nel 12 secolo, era una volta uno stato proprio, con la propria zecca, ancora esistente, e la propria

Dettagli

TIPO DI VINO: NOME / ETICHETTA: CLASSIFICAZIONE: COMUNE DI PROVENIENZA:

TIPO DI VINO: NOME / ETICHETTA: CLASSIFICAZIONE: COMUNE DI PROVENIENZA: Verdè TIPO DI VINO: Bianco frizzante NOME / ETICHETTA: Verdè CLASSIFICAZIONE: IGT Collina del Milanese COMUNE DI PROVENIENZA: San Colombano, Miradolo Terme, Graffignana Valbissera, Marzano, Trianon, Livelloni

Dettagli

Premessa. Il direttore Marketing Paolo Davanzo

Premessa. Il direttore Marketing Paolo Davanzo Premessa Non è stato un compito facile la stesura di questa 6ª edizione del manuale "Appunti di enologia", rivolto alla piccola produzione di vino, per uso familiare. Le richieste degli appassionati della

Dettagli

Roero Arneis D.O.C.G.

Roero Arneis D.O.C.G. Cascina San Pietro Vorremmo essere compagni del gusto e del piacere ogni giorno; ecco perchè accanto alla Selezione Bricco del Conte, proponiamo un articolata gamma di vini che sappiano accompagnare gli

Dettagli

ELIGIO MAGRI Torre de Roveri - (Bergamo) - Italia info@eligiomagri.it www.eligiomagri.it

ELIGIO MAGRI Torre de Roveri - (Bergamo) - Italia info@eligiomagri.it www.eligiomagri.it Az. Vitivinicola ELIGIO MAGRI Torre de Roveri - (Bergamo) - Italia info@eligiomagri.it www.eligiomagri.it L azienda vitivinicola Eligio Magri nasce negli anni ottanta grazie all impegno e alla tenacia

Dettagli

Produzione Titolo alcolometrico volumico Vino uva t/ettaro naturale minimo % vol.

Produzione Titolo alcolometrico volumico Vino uva t/ettaro naturale minimo % vol. Riconoscimento della denominazione di origine controllata dei vini Moscato di Pantelleria, Passito di Pantelleria e Pantelleria - D.P.R. 11 agosto 1971 1,2 Art. 1. Denominazione e vini. La denominazione

Dettagli

Mi450 - Fotometro. per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino

Mi450 - Fotometro. per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino Mi450 - Fotometro per la determinazione del COLORE e dei FENOLI TOTALI nel vino L Mi450 è un fotometro di facile utilizzo per la determinazione del colore e dei fenoli totali nel vino. La determinazione

Dettagli

Processo di vinificazione in rosso e Groppello DOC

Processo di vinificazione in rosso e Groppello DOC ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE VINCENZO DANDOLO Servizi per l agricoltura e lo sviluppo rurale Sede coordinata di Lonato del Garda Processo di vinificazione in rosso e Groppello DOC Alberto Ravaglia

Dettagli

STANDARDS PER LA VINIFICAZIONE DEMETER VINO DEMETER / BIODYNAMIC

STANDARDS PER LA VINIFICAZIONE DEMETER VINO DEMETER / BIODYNAMIC STANDARDS PER LA VINIFICAZIONE DEMETER VINO DEMETER / BIODYNAMIC Giugno 2011 Versione italiana del 08/09/2009 da implementare da parte di ogni Stato membro entro il 01/07/2012 Demeter Associazione Italia

Dettagli

Che cos è il vino L evoluzione del vino La composizione del mosto e del vino

Che cos è il vino L evoluzione del vino La composizione del mosto e del vino Che cos è il vino Il vino è il prodotto della fermentazione alcolica in presenza o in assenza di vinaccie. Il succo contenuto nell'acino si trasforma da liquido zuccherino ad alcolico, tramite reazioni

Dettagli

autocertificazione e prezzo sorgente il vino

autocertificazione e prezzo sorgente il vino autocertificazione e prezzo sorgente il vino IL PRODUTTORE Nome produttore/azienda e ragione sociale: AURORA s.s.a. Indirizzo: VIA CIAFONE,98 63035 OFFIDA (AP) Telefono: 0736 810007 Fax: 0736 810007 E-mail:

Dettagli

autocertificazione e prezzo sorgente il vino

autocertificazione e prezzo sorgente il vino autocertificazione e prezzo sorgente il vino IL PRODUTTORE Denominazione azienda agricola Alziati Annibale Via frazione Scazzolino 55 Cap 27040 Località Scazzolino Provincia Pavia Telefono 0385\75261 Fax

Dettagli

WATER SAVING KIT. Capitolo 6 FILIERA VITIVINICOLA

WATER SAVING KIT. Capitolo 6 FILIERA VITIVINICOLA WATER SAVING KIT Capitolo 6 FILIERA VITIVINICOLA 6.1 INQUADRAMENTO La filiera vitivinicola può essere suddivisa in quattro segmenti / fasi. Produzione delle uve: questo processo comprende la gestione agronomica

Dettagli

Lieviti. Microrganismi del mosto

Lieviti. Microrganismi del mosto Microrganismi del mosto Sono i lieviti, i batteri, e le muffe, distribuiti su tutte le parti del grappolo ma specialmente sugli acini, trattenuti da una sostanza cerosa, la pruina; gli stessi microrganismi

Dettagli

Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale

Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale documento Istituto per la Certificazione Etica e Ambientale Discplinare Tecnico DTR 10 Ed.02 Rev.02 Titolo: DISCIPLINARE TECNICO PER LA PRODUZIONE DEL VINO BIOLOGICO - BIOLWINE INDICE Redazione RCV Verifica

Dettagli

Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007

Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007 Vini da dessert: dalla Vigna al Bicchiere di Romano Satolli Oristano, 19 giugno 2007 Il Dessert è una portata, solitamente ma non sempre dolce, che viene tipicamente servita alla fine del pasto. La parola

Dettagli

La vera Storia dell acino Pierino

La vera Storia dell acino Pierino L acino Pierino vive su una pianta di VITE insieme a tutti i suoi fratelli. E il RASPO che li tiene tutti uniti a formare un GRAPPOLO D UVA. Pierino è un frutto polposo e succoso. Provate ad assaggiare

Dettagli

VITICOLTORI SULL ISOLA D ISCHIA. seconda decade di Settembre. Valori indicativi alcool: 13,00% vol. vendemmia. Colore: Giallo Paglierino

VITICOLTORI SULL ISOLA D ISCHIA. seconda decade di Settembre. Valori indicativi alcool: 13,00% vol. vendemmia. Colore: Giallo Paglierino PITHECUSA BIANCO INDICAZIONE GEOGRAPHICA TIPICA - EPOMEO ISCHIA Varietà uve: Fiano & Biancolella Zona di produzione: IGT Epomeo Sistema di allevamento: Gouyot ( 5/6gemme per ceppo ) Epoca di vendemmia:

Dettagli

SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO

SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO SEMINARIO 5 e 6: I REGISTRI e DOCUMENTI DI TRASPORTO La funzione delle registrazioni consiste: da un lato fornire informazioni sulla consistenza e qualità delle produzioni enologiche, dall altro assicurare

Dettagli

Albino Morando, Sergio Lembo, Giulio Moiraghi, Fabio Sozzani

Albino Morando, Sergio Lembo, Giulio Moiraghi, Fabio Sozzani MINIGUIDA ALLA VINIFICAZIONE IN ROSSO Albino Morando, Sergio Lembo, Giulio Moiraghi, Fabio Sozzani Per ottenere un buon vino rosso, ci vogliono grappoli sani e ben maturi, un minimo di a t t re z z a t

Dettagli

Una cantina di sole donne

Una cantina di sole donne MARTA VALPIANI Una cantina di sole donne La cantina Marta Valpiani nasce nel 1999 a Castrocaro Terme, dalla forte determinazione dell omonima proprietaria, in memoria del marito innamorato di questa terra,

Dettagli

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni

vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni vini doc dei colli piacentini in val tidone esperienza e passione da più di 20 anni controllo diretto di tutta la filiera di produzione profumi della nostra terra L AZIENDA 41 ettari di vigneti di proprietà

Dettagli

La terra parla, noi l ascoltiamo. www.valdamonte.it

La terra parla, noi l ascoltiamo. www.valdamonte.it La terra parla, noi l ascoltiamo 347 M.S.L.M Media fascia collinare della Valle Versa, nel comune di Santa Maria con esposizione ad ovest. ALTITUDINE: 340-350 mslm ETA DEI VIGNETI: 10 anni UVAGGIO: barbera

Dettagli

FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE

FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE FABRIZIO ZAGO RICETTE AUTARCHICHE Risparmia, fai da te, salva la tua pelle, l ambiente ed il tuo portamonete. (e vuoi mettere la soddisfazione?). Fabrizio Zago: chimico industriale, consulente Ecolabel,

Dettagli

La Vinificazione in rosso

La Vinificazione in rosso La Vinificazione in rosso STRUTTURA DELL ACINO VINIFICAZIONE IN ROSSO Il vino rosso è ottenuto per macerazione: la macerazione alcolica è infatti accompagnata dalla dissoluzione dei costituenti delle parti

Dettagli

TERRA. Si tratta di circa 15 ettari di vigneti e di oltre 3.000 piante di olivo, posti ad un altitudine compresa fra i 70 ed i 150 metri s.l.m.

TERRA. Si tratta di circa 15 ettari di vigneti e di oltre 3.000 piante di olivo, posti ad un altitudine compresa fra i 70 ed i 150 metri s.l.m. S La TERRA I nostri vigneti e i nostri oliveti degradano dolcemente lungo la collina che limita ad Est la valle dell Arno, in comune di Montelupo Fiorentino a poco più di 20 Km.di distanza da Firenze.

Dettagli

Carta Vini. Datemi libri, frutta, vino, un buon clima e un pò di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco.

Carta Vini. Datemi libri, frutta, vino, un buon clima e un pò di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco. Carta Vini Datemi libri, frutta, vino, un buon clima e un pò di musica fuori dalla porta, suonata da qualcuno che non conosco. John Keats CASTORE Cincinnato Bellone Lazio IGT Bianco Uva: Bellone 100% VIGNETI:

Dettagli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli

Produzione e proprietà. prof. A.Battistelli Produzione e proprietà VINO 2 Bevanda alcoolica Il grado alcoolico di un vino è la percentuale di alcool contenuto in esso. In quanto alcolico, non dev essere consumato da bambini e ragazzini, perché non

Dettagli

F.LLI SPERI PEDEMONTE (VALPOLICELLA) - VERONA

F.LLI SPERI PEDEMONTE (VALPOLICELLA) - VERONA VALPOLICELLA CLASSICO Vino rosso secco Valpolicella Vallata di Negrar, San Pietro in Cariano, Fumane Corvina Veronese 60%, Rondinella 30%, Molinara 10% COLORE: Rosso rubino brillante caratteristico dei

Dettagli

Bodegas Montecillo Ing. Juan Flor 2005: Progetto per la realizzazione della nuova sala di vinificazione Perchè Ganimede?

Bodegas Montecillo Ing. Juan Flor 2005: Progetto per la realizzazione della nuova sala di vinificazione Perchè Ganimede? Bodegas Montecillo Ing. Juan Flor 2005: Progetto per la realizzazione della nuova sala di vinificazione Perchè Ganimede? Perchè? 1 Esperienza con un Ganimede di 75.000 litri nella vendemmia 2004 2 Sala

Dettagli

BURACO MARCHE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA ROSSO

BURACO MARCHE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA ROSSO BURACO MARCHE INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA ROSSO Vino dal colore rosso rubino intenso con sfumature violacee, dal profumo persistente, complesso, ampio leggermente speziato ricorda la ciliegia matura

Dettagli

LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico

LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico LE GEMME Verdicchio Dei Castelli di Jesi D.O.C. Classico 2014 22.000 bottiglie 100% Verdicchio Fermentazione in bianco a temperatura controllata in contenitori d acciaio e successivo affinamento in vasche

Dettagli

autocertificazione e prezzo sorgente il vino

autocertificazione e prezzo sorgente il vino autocertificazione e prezzo sorgente il vino IL PRODUTTORE Nome produttore/azienda e ragione sociale: Az. Agr. Vitivinicola Antico Convento di Ferretti Enio Indirizzo: Str. Del Convento 1, 15051 Carezzano

Dettagli

LA NOSTRA STORIA La nostra storia ha radici che affondano in una consolidata passione per la terra e i suoi frutti. L attività agricola tramandata di generazione in generazione dalla nostra famiglia, nel

Dettagli

...un angolo di paradiso alle pendici del Monte San Vicino, il fascino di un paesaggio che conquista chi lo scopre, il piacere unico di vini che

...un angolo di paradiso alle pendici del Monte San Vicino, il fascino di un paesaggio che conquista chi lo scopre, il piacere unico di vini che ...un angolo di paradiso alle pendici del Monte San Vicino, il fascino di un paesaggio che conquista chi lo scopre, il piacere unico di vini che sorprendono chi li incontra... Le Marche, si sa, sono l

Dettagli

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9

Tinozza vasca da bagno in legno massello Istruzioni di montaggio 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 1/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 2/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 3/9 Tinozza vasca da bagno in legno massello 4/9 Tinozza vasca da bagno

Dettagli

www.landitaliasrl.it

www.landitaliasrl.it La Collina dei Ciliegi propone vini di categoria superiore e affermata individualità. I vigneti prosperano sulle levigate colline della Valpantena Veronese. Si tratta di terreni ben soleggiati, delicatamente

Dettagli

15 - ALGHE RECUPERO DI UN ACQUA VERDE

15 - ALGHE RECUPERO DI UN ACQUA VERDE 15 - ALGHE RECUPERO DI UN ACQUA VERDE 15.1 Cause Nelle piscine esterne, le alghe sono sopratutto situate nelle zone all ombra o quelle meno esposte al sole. Queste sono le cause principali dell apparizione

Dettagli

D I S C I P L I N A R E PROPOSTA DI MODIFICA

D I S C I P L I N A R E PROPOSTA DI MODIFICA Denom. Vini Costa d Amalfi Riconoscimento della denominazione di origine controllata dei vini «Costa d Amalfi». ATTUALE Articolo 1 La denominazione di origine controllata > è riservata

Dettagli

Azienda Vitivinicola. Il gusto di eccellere

Azienda Vitivinicola. Il gusto di eccellere Azienda Vitivinicola Il gusto di eccellere Le quattro fasi della luna, i quattro segreti dei nostri vini. 1 Carra di Casatico ~ La Terra ~ Realizzando un sogno a lungo inseguito, Fabio Carra impianta

Dettagli

Termini, procedimenti, e prodotto spiegati dettagliatamente L'enologia ovvero l'arte di trasformare l'uva in vino

Termini, procedimenti, e prodotto spiegati dettagliatamente L'enologia ovvero l'arte di trasformare l'uva in vino Termini, procedimenti, e prodotto spiegati dettagliatamente L'enologia ovvero l'arte di trasformare l'uva in vino S. Tronfi * - N. Capris ** * Servizio Provinciale Agro-Alimentare di La Spezia, ** Cooperativa

Dettagli

122 electrolux prodotti speciali

122 electrolux prodotti speciali 122 electrolux prodotti speciali prodotti speciali electrolux prodotti speciali 123 electrolux rubinetti 125 EID 60015 X - 4Springs EID 60010 X - 4Springs Rubinetti con miscelatore e impianto sottolavello

Dettagli

Chef M. Polliotto Il Vino Maître Sandro Genesio IL VINO

Chef M. Polliotto Il Vino Maître Sandro Genesio IL VINO IL VINO Il vino è una bevanda che si ottiene dalla fermentazione alcolica del mosto d uva. Responsabili di questo processo sono i lieviti, funghi microscopici unicellulari che si trovano nella buccia dell

Dettagli

Terre di Orazio GRAPPA DI MOSCATO

Terre di Orazio GRAPPA DI MOSCATO Terre di Orazio GRAPPA DI MOSCATO Prodotto per distillazione delle migliori vinacce dell uva dei vitigni di Moscato di Basilicata sulle Colline di Venosa. Colore: E' di colore bianco paglierino per il

Dettagli

VINI BIANCHI SPUMANTI. ITALIAVINI S.A.S. di A.TERRENO & C. Via Mazzini, 8 13836 Cossato (BI) mail: info@italiavini.net www.italiavini.

VINI BIANCHI SPUMANTI. ITALIAVINI S.A.S. di A.TERRENO & C. Via Mazzini, 8 13836 Cossato (BI) mail: info@italiavini.net www.italiavini. VINI BIANCHI SPUMANTI ITALIAVINI S.A.S. di A.TERRENO & C. Via Mazzini, 8 13836 Cossato (BI) mail: info@italiavini.net www.italiavini.net Asti DOCG Spumante Si presenta come il più tipico e piacevole spumante

Dettagli

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA. VITE ad uva da vino

DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA. VITE ad uva da vino Assessorato Agricoltura DISCIPLINARE DI PRODUZIONE INTEGRATA VITE ad uva da vino a cura di: FASE DI POST RACCOLTA Edizione Gennaio 2008 2 Oggetto del Disciplinare Il disciplinare si applica a tutti i prodotti

Dettagli

VINIFICAZIONE & TERMOREGOLAZIONE

VINIFICAZIONE & TERMOREGOLAZIONE VINIFICAZIONE & TERMOREGOLAZIONE LE SOLUZIONI DI AGGREKO SOMMARIO INTRODUZIONE UN SERVIZIO CHIAVI IN MANO LE NOSTRE SOLUZIONI TEMPORANEE PER LA FORNITURA DI ENERGIA APPROFONDIMENTO: IL CONTROLLO DELLA

Dettagli

4a Lezione-schede I VINI SPUMANTI - BOLLICINE

4a Lezione-schede I VINI SPUMANTI - BOLLICINE SCHEMA PER LA VALUTAZIONE DEGLI SPUMANTI METODO CLASSICO Per le Bollicine l approccio all analisi organolettica e sensoriale parte innanzitutto dalla coltivazione delle uve necessarie per la produzione

Dettagli

36 ALGHE - RECUPERO DI UNA PISCINA VERDE

36 ALGHE - RECUPERO DI UNA PISCINA VERDE 36 ALGHE - RECUPERO DI UNA PISCINA VERDE 36.1 Cause Nelle piscine esterne, le alghe sono sopratutto sulle superfici all ombra o quelle meno esposte al sole. Queste sono le principali cause dell apparizione

Dettagli

La qualità dei tappi di sughero

La qualità dei tappi di sughero La qualità dei tappi di sughero Franco Pampiro, Maria Giua, Giovanni Antonio Farris Alla Ricerca della qualità nella filiera sughero-vino Oristano 12 maggio 2006 - Auditorium di San Domenico Le prestazioni

Dettagli

GILLODORFLES OMAGGIO A IGT PAESTUM AGLIANICO 2011 VINO BIOLOGICO

GILLODORFLES OMAGGIO A IGT PAESTUM AGLIANICO 2011 VINO BIOLOGICO I VINI OMAGGIO A GILLODORFLES IGT PAESTUM AGLIANICO 2011 VINO BIOLOGICO Questo vino proviene da una selezione clonale di Aglianico del Cilento, un clone disperso negli anni che noi abbiamo voluto recuperare

Dettagli

Valore di mercato del prodotto trasformato e imbottigliato

Valore di mercato del prodotto trasformato e imbottigliato Anno 1999 II a PROVA SCRITTA Il candidato descriva i criteri per la valutazione di convenienza per la trasformazione del latte in formaggio e/o dell uva in vino. SVOLGIMENTO Per affrontare questo tipo

Dettagli

CAMBIO LIQUIDO E PULIZIA CIRCUITO DI RAFFREDDAMENTO: by Antsrp

CAMBIO LIQUIDO E PULIZIA CIRCUITO DI RAFFREDDAMENTO: by Antsrp CAMBIO LIQUIDO E PULIZIA CIRCUITO DI RAFFREDDAMENTO: by Antsrp In questa guida viene spiegato come sostituire il liquido refrigerante del circuito di raffreddamento della Ibiza (anche se il procedimento

Dettagli

Tai Bianco. Vino Bianco. Denominazione d origine controllata

Tai Bianco. Vino Bianco. Denominazione d origine controllata Cenni storici Mancano notizie attendibili sulla esatta denominazione del vitigno denominato Tocai di Barbarano. Si sa, da quanto si racconta sul posto, che sarebbe stato importato un centinaio d anni fa,

Dettagli

Gruppo L.E.T. Poggibonsi (Si), Italy

Gruppo L.E.T. Poggibonsi (Si), Italy Gruppo L.E.T. Poggibonsi (Si), Italy ATTIVANTE SF ENZIMA PL ENZIMA PM LIEVITO AB LIEVITO SB LIEVITO SC TANNINO C TANNINO G TANNINO Q TANNINO QG GOMMA ARABICA S Attivante SF Attivante di fermentazione complesso

Dettagli

Ausonia Azienda Agricola di Simone Binelli

Ausonia Azienda Agricola di Simone Binelli Ausonia Azienda Agricola di Simone Binelli Contrada Nocella - 64032 Atri (TE) Telefono e Fax: 085 9071026 Mobile: +39 340 2329860 P.IVA 01728600675 www. ausoniavini.it - info@ausoniavini.it L Azienda Agricola

Dettagli

COME FARE LA BIRRA CON BEER BONE

COME FARE LA BIRRA CON BEER BONE COME FARE LA BIRRA CON BEER BONE Data:12-02-2015 Rev. 0 INDICE 1. PREMESSA... 2 2. INGREDIENTI... 2 3. ATTREZZATURA... 3 4. COME FARE LA BIRRA: SINGOLA COTTA... 5 5. DOPPIA COTTA... 11 RICETTE... 13 COME

Dettagli

RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI. I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta

RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI. I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta RISPARMIARE ENERGIA ELETTRODOMESTICI I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l 80% sulla bolletta dell energia elettrica di casa. Per risparmiare energia è importante, come prima cosa, imparare

Dettagli

Catalogo enologia 2011. Una selezionata gamma di prodotti per l enologia garantiti dal marchio Gieffe

Catalogo enologia 2011. Una selezionata gamma di prodotti per l enologia garantiti dal marchio Gieffe Catalogo enologia 2011 Una selezionata gamma di prodotti per l enologia garantiti dal marchio Gieffe Lavabottiglie 230120 Lavabottiglie idraulico trasparente con ventosa GF turbo 1 77,60 230125 Lavabottiglie

Dettagli

DEGUSTA. Wine Commission. Per accrescere la nostra offerta editoriale, vino e dintorni

DEGUSTA. Wine Commission. Per accrescere la nostra offerta editoriale, vino e dintorni vino e dintorni DEGUSTA Wine Commission Per accrescere la nostra offerta editoriale, abbiamo deciso di inserire nella nostra rivista una rubrica fissa, nella quale verrà pubblicato il resoconto di degustazioni

Dettagli

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso

SODASOLVAY. Detergente ecologico multiuso SODASOLVAY Detergente ecologico multiuso PROPRIETÀ DETERGE, RINFRESCA e NEUTRALIZZA gli odori; SGRASSA efficacemente; non fa SCHIUMA; è CONVENIENTE; non contiene TENSIOATTIVI, FOSFORO, COLORANTI e PROFUMI.

Dettagli

Passione e... Tradizione. La qualità che parla piacentino

Passione e... Tradizione. La qualità che parla piacentino L amore per i vini Passione e... Tradizione La qualità che parla piacentino Gutturnio, Bonarda, Barbera e Ortrugo sono questi i vini che fanno grande la produzione vinicola piacentina e che costituiscono

Dettagli

PROGETTO VIN ALP SINTESI DEI RISULTATI DI PROVE CONDOTTE SUI VITIGNI AVANÀ, CHATUS, NEBBIOLO E MALVASIA MOSCATA MEDIANTE APPASSIMENTO DELLE UVE

PROGETTO VIN ALP SINTESI DEI RISULTATI DI PROVE CONDOTTE SUI VITIGNI AVANÀ, CHATUS, NEBBIOLO E MALVASIA MOSCATA MEDIANTE APPASSIMENTO DELLE UVE PROGETTO VIN ALP SINTESI DEI RISULTATI DI PROVE CONDOTTE SUI VITIGNI AVANÀ, CHATUS, NEBBIOLO E MALVASIA MOSCATA MEDIANTE APPASSIMENTO DELLE UVE Ricerca realizzata a cura di Luca Rolle, Fabrizio Torchio,

Dettagli

INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi:

INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi: CONSORZIO DI TUTELA DELLA DENOMINAZIONE DI ORIGINE CONTROLLATA PROSECCO INDICAZIONI TECNICHE Vendemmia 2015 La denominazione Prosecco in sintesi: PREMESSA (PORRE MOLTA ATTENZIONE AL CONCETTO): in riferimento

Dettagli

Agricola Ribusieri nasce dall amore per il vino

Agricola Ribusieri nasce dall amore per il vino PAESAGGIO DIVINO L A Z I E N D A PASSIONE EREDITATA L AZIENDA Agricola Ribusieri nasce dall amore per il vino di uno dei suoi soci, passione ereditata dal padre che, nel lontano 1949, aprì una piccola

Dettagli

RISOLUZIONE OIV-OENO 439-2012

RISOLUZIONE OIV-OENO 439-2012 RISOLUZIONE OIV-OENO 439-2012 PRATICHE ENOLOGICHE SPECIFICHE PER I VINI AROMATIZZATI, LE BEVANDE A BASE DI PRODOTTI VITIVINICOLI E LE BEVANDE A BASE DI VINO L'ASSEMBLEA GENERALE CONSIDERATA la risoluzione

Dettagli

Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti.

Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti. D.M. 29 luglio 2004. Disposizioni sulla elaborazione, confezionamento, designazione e presentazione dei vini frizzanti. (pubbl. in Gazz. Uff. n. 238 del 9 ottobre 2004). IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE

Dettagli

...il legame che si instaura tra quella vite e il suo territorio d elezione, grazie alla cura della mano dell uomo agricoltore...

...il legame che si instaura tra quella vite e il suo territorio d elezione, grazie alla cura della mano dell uomo agricoltore... Montalcino - Italia ...il legame che si instaura tra quella vite e il suo territorio d elezione, grazie alla cura della mano dell uomo agricoltore... LA NOSTRA AZIENDA Podere la Vigna è situato a nord-est

Dettagli

: prima decade di ottobre con diradamento dei grappoli all invaiatura

: prima decade di ottobre con diradamento dei grappoli all invaiatura SCHEDE PRODOTTO PIROMÁFO La parola di origine greca piromáfo letteralmente significa combattente il fuoco. Localmente questo termine viene utilizzato per indicare un terreno resistente alla siccità. Anche

Dettagli

Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti

Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti Lo stato dell arte sull uso lieviti dei selezionati in enologia Giovedì 28 Marzo 2013 Sala biblioteca c/o sede ASTRA S.r.l. Via Tebano 45 Faenza (RA) Presentazione del libro Vini spumanti e frizzanti Lorena

Dettagli

ENIO OTTAVIANI VINI E VIGNETI EMILIA ROMAGNA

ENIO OTTAVIANI VINI E VIGNETI EMILIA ROMAGNA ENIO OTTAVIANI VINI E VIGNETI EMILIA ROMAGNA ENIO OTTAVIANI VINI E VIGNETI ENIO OTTAVIANI SKYWINE by MAURO DRUDI / 500 / 1 MADA TIPOLOGIA BIANCO: Chardonnay Rubicone I.G.P. IL SAPORE DEL SOLE Alla Società

Dettagli

Istruzioni per l uso

Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Introduzione sul vino 4 Precauzioni e suggerimenti generali 5 Prima di usare il cassetto cantinetta 6 Consigli per la salvaguardia dell'ambiente 7 Descrizione del cassetto cantinetta

Dettagli

Mimmo Paone. Bianco Alcamo DOC. Cabernet Sauvignon IGT

Mimmo Paone. Bianco Alcamo DOC. Cabernet Sauvignon IGT 11,5 Bianco Alcamo DOC Zona di produzione: Alcamo Trapani Uve: Cataratto e Graganico coltivati in Sicilia Colore: Giallo con riflessi verdi. Profumo: Molto intenso abbastanza persistente, fine floreale

Dettagli

KIT ISTRUZIONI OPERATIVE FORNI ALIMENTARI MACELLERIE ROSTICCERIE BAR

KIT ISTRUZIONI OPERATIVE FORNI ALIMENTARI MACELLERIE ROSTICCERIE BAR KIT ISTRUZIONI OPERATIVE o FORNI ALIMENTARI o MACELLERIE ROSTICCERIE o BAR BAR Interventi sulle seguenti superfici: - Bancone Bar - Tavoli / Sedie - Lavastoviglie - Vetrine esposizione - Pavimenti - Toilette

Dettagli

PRODOTTI VALPOLICELLA D.O.C. CLASSICO VALPOLICELLA D.O.C. CLASSICO SUPERIORE

PRODOTTI VALPOLICELLA D.O.C. CLASSICO VALPOLICELLA D.O.C. CLASSICO SUPERIORE AZIENDA AGRICOLA L'AZIENDA L'azienda agricola CORTE ALEARDI della famiglia Ferrari, vinifica con competenza e passione il frutto dei propri vitigni situati nel cuore della Valpolicella classica e precisamente

Dettagli

BAROLO Denominazione di Origine Controllata e Garantita

BAROLO Denominazione di Origine Controllata e Garantita BAROLO Denominazione di Origine Controllata e Garantita VITIGNO: RESA ETTARO: Nebbiolo, suddiviso fra le tre diverse tipologie: Michet, Lampia e Rosè. Ubicati nel comune di Barolo, più precisamente nella

Dettagli

IRPINIA FIANO D.O.P. Irpinia Fiano vino bianco D.O.P. Uve: Fiano 100%, vigneti aziendali.

IRPINIA FIANO D.O.P. Irpinia Fiano vino bianco D.O.P. Uve: Fiano 100%, vigneti aziendali. IRPINIA FIANO D.O.P. Irpinia Fiano vino bianco D.O.P. Fiano 100%, vigneti aziendali. pressatura soffice, fermentazione a temperatura controllata in acciaio e affinamento in bottiglia. colore giallo verdolino,

Dettagli

H 2 O srl Sede Operativa: Via Enrico Medi, 14 00149 Roma Via del Bel Poggio, 375 00143 Roma Capitale Sociale 10.000 tel. 06 5010699 fax 06 5000386

H 2 O srl Sede Operativa: Via Enrico Medi, 14 00149 Roma Via del Bel Poggio, 375 00143 Roma Capitale Sociale 10.000 tel. 06 5010699 fax 06 5000386 PROCEDURA DI SANIFICAZIONE EROGATORE ALLACCIATO ALLA RETE IDRICA CON SISTEMA EVERPURE MATERIALE NECESSARIO Liquido detergente (alimentare), per la pulizia esterna dell erogatore (es: Cif) Liquido disincrostante

Dettagli

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua

Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua tutta la linea SottoSopra Colore per Interni Pareti e Mobili TM Sotto Sopra il camaleonte di casa paints Pavimenti Interni Piastrelle Cemento Legno Marmo Resina di finitura all acqua Libretto di istruzioni

Dettagli

La nostra passione per il vino è nata col nonno Dante, Da un passato ricco di storia e tradizioni abbiamo

La nostra passione per il vino è nata col nonno Dante, Da un passato ricco di storia e tradizioni abbiamo L amore e il vino s incontrano in un luogo al confine tra il vento e la sera, un posto abitato da fate e da stelle dimenticate. S incontrano perché solo così possono raggiungere il mondo degli umani, e

Dettagli

TARUCCO PERALTA I.G.P.

TARUCCO PERALTA I.G.P. TARUCCO PERALTA I.G.P. Varietà: Cabernet Sauvignon, Syrah Classificazione: rosso IGP Sicilia Luogo di nascita: fondo Tarucco, 15 ha (13 vigneto e 2 uliveto) situati tra i 400 ed i 500 m., in Bisacquino,

Dettagli

2.6. Il cammino dell uva per ottenere il

2.6. Il cammino dell uva per ottenere il 2.6. Il cammino dell uva per ottenere il vino RICICLAGGIO BOTTIGLIE ACETO La cantina Imbottigliamento VINO Filtrazione Fermentazione alcoolica MOSTO Pigiatura Diraspatura Fermentazione acetica Filtrazione

Dettagli

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio.

Fenomeni fisici. ESPERIENZA n 1. Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. ESPERIENZA n 1 Fenomeni fisici Recipiente di vetro, zucchero, acqua, cucchiaino, vetrino, microscopio. Osserviamo dello zucchero al microscopio. Esso si presenta in forma di piccoli granelli trasparenti,

Dettagli

La Vinicola Broni SpA P.Iva 00794080150 Via Circonvallazione 93, 27043 Broni (Pavia) - Italy T. +39 0385 51528 F. +39 0385 54396 www.vinicolabroni.

La Vinicola Broni SpA P.Iva 00794080150 Via Circonvallazione 93, 27043 Broni (Pavia) - Italy T. +39 0385 51528 F. +39 0385 54396 www.vinicolabroni. BARBERA La Barbera è uno dei vitigni piú coltivati nel comprensorio dell Oltrepò. Ha un tenore zuccherino che varia dal 16 al 20-22% in peso a seconda delle UVE BASE: Barbera 100% GRADAZIONE ALCOOLICA:

Dettagli

L antibotritico leader da sempre? Sicuramente SWITCH

L antibotritico leader da sempre? Sicuramente SWITCH L antibotritico leader da sempre? Sicuramente SWITCH La botrite e i marciumi secondari del grappolo di protezione complet La botrite (Botrytis cinerea) La botrite o muffa grigia della vite, causata dal

Dettagli

AVVERTENZE IMPORTANTI

AVVERTENZE IMPORTANTI AVVERTENZE IMPORTANTI Leggere attentamente il presente manuale di istruzioni prima di utilizzare la macchina per la prima volta. Non utilizzare la macchina senza acqua; l utilizzo senza acqua danneggerà

Dettagli

Prefettura di Avellino

Prefettura di Avellino Prot.n.1881/Serv. Amm.ne Gen.le Avellino 15/7/2005 AI SIGG. SINDACI E COMMISSARI PREFETTIZI DEI COMUNI DELLA PROVINCIA LORO SEDI ALLA COLDIRETTI VIA IANNACCHINI A V E L L I N O e.p.c. AL MINISTERO PER

Dettagli