Descrizione delle caratteristiche costruttive,

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Descrizione delle caratteristiche costruttive,"

Transcript

1 ALLEGATO A Descrizione delle caratteristiche costruttive, delle dotazioni impiantistiche e delle rifiniture dell edificio e degli alloggi Novembre /12

2 STRUTTURA E OPERE MURARIE Struttura La struttura portante degli edifici sarà realizzata con pilastri e travi in calcestruzzo armato e solai in c.a. I solai saranno realizzati con elementi prefabbricati in c.a./o getto pieno o alleggerito in funzione delle esigenze strutturali. Murature di box, cantine e locali tecnici I muri divisori saranno eseguiti con blocchi di cemento prefabbricati, con finitura grezza faccia a vista e con giunti stilati. Dove previsto dal progetto le murature sopra descritte comprenderanno setti e/o pilastri in calcestruzzo armato aventi spessori diversi Murature dei vani scala e degli ascensori Saranno realizzate tutte in calcestruzzo armato compresi gradini e/o pianerottoli Murature perimetrali degli appartamenti Saranno di spessore e tipologia tali da garantire l ottenimento delle certificazioni termiche/acustiche degli edifici in classe A. Esse saranno costituite da: - Intonaco a civile per esterni tinteggiato con pittura traspirante - Doppio paramento in blocchi semipieni in laterizio coibenti, con interposto isolamento termico - Rinzaffo di malta - Isolamento termico/acustico in lana di roccia - Tavolato interno costituito da struttura di sostegno in acciaio zincato e lastre di gesso fibra a doppio spessore. Murature divisorie tra gli appartamenti Saranno cotituite da: - Blocchi semipieni in laterizio, intonacati spessore 8 cm. - Doppio pannello in lana di roccia con funzione di coibentazione termica e di isolamento acustico. - Controtavolati interni in lastre di gesso-fibra a doppio spessore con struttura di sostegno in acciaio zincato con banda antiacustica al piede. Murature interne agli appartamenti I muri divisori dei locali interni di ciascun alloggio saranno costituiti da una struttura di sostegno in acciaio zincato e lastre di gesso-fibra a doppio spessore di dimensioni variabili in funzione delle esigenze impiantistiche con banda antiacustica al piede. L altezza netta dei locali è di m fatte salve alcune zone di distribuzione (disimpegni) ove sono previsti passaggi di impianti che limitano l altezza 2/12

3 COPERTURE E IMPERMEABILIZZAZIONI Coperture I solai di copertura degli edifici saranno piani e impermeabilizzati con membrana bituminosa ardesiata Impermeabilizzazioni Sulle murature verticali contro terra sarà applicato un manto impermeabile a base di bentonite o PVC tipo Preproof. Sui solai di copertura previsti a giardino sarà applicato un manto impermeabile formato da doppia menbrana bituminosa adeguatamente protetta. Il sottofondo dei balconi e dei terrazzi sarà impermeabilizzato mediante applicazione di una membrana bituminosa. RIVESTIMENTO FACCIATA Le pareti perimetrali a piano terra dell edificio A e i vani scala degli edifici A e B saranno rivestiti in lastre di gres porcellanato di grande formato con finitura ad effetto pietra naturale. I balconi saranno rivestiti in lastre di gres porcellanato ad effetto pietra con ampie porzioni di parapetto in vetro di sicurezza. Le superfici delle murature di tamponamento saranno intonacate e tinteggiate in colori a scelta della D.L. SERRAMENTI ESTERNI Gli infissi esterni degli alloggi saranno realizzati in legno duro tipo Pino di Svezia con doppio vetro con trattamento basso emissivo. L apertura delle finestre è prevista con ante a battente e movimento a ribalta sulle ante singole dei servizi igienici. L apertura delle porte finestre sarà a scorrere dove indicato dal progetto. Sono previste tapparelle avvolgibili costituite da elementi in alluminio preverniciato. SERRAMENTI INTERNI Le porte intene agli alloggi saranno a battente e ove previsto a scorrere, dimensioni e tipologie saranno quelle sottoelencate. Tipologie Anta a battente in legno tamburato Anta a battente laccata Maniglia completa di bocchetta Maniglia completa di bocchetta Maniglia completa di bocchetta Dimensioni 70x210 80x210 Cromo satinato Cromo satinato Cromo lucido 3/12

4 Portoncino d ingresso Sarà di tipo blindato classe 3 della dimensione 90x120 con telaio in acciaio e falso telaio in acciaio fissato alla muratura. I pannelli di rivestimento esterno saranno coordinati con le finiture degli spazi comuni, quelli interni saranno coordinati con le porte interne. Il portoncino avrà all interno una struttura in lamiera di acciaio e una coibentazione fono assorbente. Sarà corredato da serratura di sicurezza a più punti di chiusura e sarà provvisto di spioncino. Porte delle cantine Saranno in lamiera di acciaio zincato complete di serratura. Serrande basculanti dei box auto Saranno in lamiera di acciaio preverniciata, saranno grigliate ove richiesto dalle normative e predisposte per apertura telecomandata. Parti comuni Le impennate di ingresso degli atrii degli edifici, dei locali a piano terreno, del locale condominiale a piano rialzato e dei vani scala saranno in alluminio preverniciato con vetrate di tipo stratificato di sicurezza. Le porte di accesso pedonali saranno dotate di dispositivo di chiusura automatica e di serratura a comando elettrico. Le porte di accesso alle zone cantine, ai locali tecnici e ai passaggi filtro saranno in metallo verniciato e di tipo REI ove previsto dal progetto. ISOLAMENTI TERMOACUSTICI Saranno utilizzati materiali quali materassini anticalpestio a pavimento ed elementi verticali di separazione tra unità immobiliari e parti comuni in conformità alle prescrizioni della normativa vigente. Isolamento termico Tutte le pareti degli edifici saranno isolate in conformtà alle prescrizioni della Legge 10/91 e s.m.i. al fine di contenere i consumi energetici. Gli edifici sono progettati per ottenere la certificazione energetica in classe A. Isolamento acustico Tutte le pareti degli edifici saranno isolate acusticamente in conformità alle prescrizioni della Legge vigente. 4/12

5 FINITURE Pavimenti e rivestimenti I pavimenti e rivestimenti in ceramica saranno di tipo smaltato monocottura di prima scelta e di primaria marca secondo campionatura della società venditrice. Le piastrelle nelle cucine saranno posate sulla parete attrezzata per una altezza di circa 180 cm. con risvolti sulle pareti laterali di 60 cm. Le piastrelle nei bagni saranno posate su tutte le pareti per una altezza di circa 220 cm. La posa dei pavimenti in ceramica è prevista ortogonale alle pareti Per i pavimenti dei soggiorni, disimpegni e camere è prevista la posa di parquet in essenze pregiate quali Iroco o Rovere secondo campionatura; o ceramica dim. 30x30/60x30/40x40. Il pavimento in parquet sarà posato a correre mentre quello in ceramica sarà posato ortogonale alle pareti con collante idoneo. In tutti i locali degli appartamenti, ad esclusione delle pareti piastrellate, sarà posato uno zoccolino in legno tipo ramino nel colore delle essenze del pavimento. I pavimenti dei balconi saranno rivestiti con piastrelle in gres porcellanato in conformità alle indicazioni dell architetto progettista. I pavimenti dei terrazzi dell ultimo piano saranno formati da quadrotti in pietra artificiale posati a secco su piedini. Il pavimento delle cantine e dei box sarà in calcestruzzo spessore cm. 10 con rete interposta, finitura con cemento lisciato e trattamento indurente al quarzo, colore grigio. Scale interne agli alloggi Avranno struttura portante in c.a., rivestite, pedate ed alzate, con lo stesso materiale posato per pavimenti attigui, parapetti in ferro verniciato. Locali privati senza permanenza di persone Tutti i locali privati S.P.P. saranno consegnati completi di pavimentazione dello stesso tipo posato negli alloggi, di impianto di riscaldamento e di dotazione elettrica commisurata alle dimensioni del locale stesso. Controsoffitti Tutti gli alloggi saranno dotati di controsoffitti in lastre di gesso per passaggi degli impianti Anche nei balconi sono previsti controsoffitti in lastre di gesso per esterni. PARTI COMUNI Gli atri di ingresso, le scale, gli sbarchi ascensori saranno pavimentati con lastre di pietra naturale levigata lucida o similare. Il locale condominiale al 1 piano sarà pavimentato con piastrelle di ceramica. Le cornici di contorno delle porte degli ascensori saranno in acciaio inox. Pareti, plafoni e sottorampa dei vani scala e degli atri saranno rivestiti con lastre di gesso e tinteggiate con idonei prodotti. Nei locali tecnologici il pavimento sarà posato con piastrelle in gres rosso con relativo zoccolino. I parapetti e i corrimano delle scale sarannno in ferro verniciato. 5/12

6 IMPIANTI Impianto di riscaldamento Per entrambi gli edifici è previsto un impianto di riscaldamento alimentato da un unica centrale termica di produzione, contenente tutte le apparecchiature necessarie per la produzione e contabilizzazione dei fluidi termici primari: - Caldaie modulari a condensazione alimentate a gas metano per la produzione del fluido primario (acqua calda) dell impianto di riscaldamento e dell acqua calda sanitaria - Scambiatori di calore per la produzione dell acqua calda sanitaria e di quella di riscaldamento - Centralina elettronica per la gestione ottimale a cascata delle caldaie - Contabilizzatori generali di energia - Pompe di circolazione. Ciascun alloggio disporrà di un modulo di distribuzione e contabilizazione dei fluidi (acqua calda sanitaria e riscaldamento), posizionato ad ogni piano nelle parti comuni, in prossimità degli ingressi, in appositi armadi o locali. Sia i locali giorno che i locali notte saranno riscaldati con un sistema a pannelli radianti a bassa temperatura posti a pavimento. Questo sistema permette di non avere l ingombro di termosifoni o fan-coil, consentendo una maggiore fruibilità degli spazi, ed eliminando i moti convettivi dell aria, e gli inconvenienti connessi, (distribuzione irregolare del calore, baffi di polvere, condense, secchezza dell aria, polveri ecc.). Il controllo termico di ogni ambiente, esclusi bagni e corridoi, avverrà attraverso termostati regolabili. L utente potrà decidere le condizioni di confort per ogni singolo ambiente e avrà autonomia nella gestione dei consumi con l ausilio di regolatori/programmatori presenti in ogni appartamento. I bagni saranno dotati di scalda salviette. Impianto di raffrescamento/condizionamento In ogni alloggio saranno predisposte le tubazioni incassate per l installazione di impianti di raffrescamento/condizionamento (andata ritorno scarico di condensa), prevedendo l installazione (opzionale) di gruppi frigoriferi negli spazi esterni di pertinenza degli alloggi e di condizionatori all interno. Il cliente potrà scegliere il tipo di impianto di raffrescamento o condizionamento desiderato (a split esterni, occultati con bochette di aereazione, con deumidificatore, con aria primaria e recuperatore di calore ecc.) concordandone il prezzo. Esalazioni - ventilazioni In ogni appartamento, saranno previsti i collegamenti ai condotti per l esalazione dei vapori prodotti nella cucina. A tale scopo, sarà previsto un foro di immissione per il collegamento della cappa aspirante e predisposta una presa d aria esterna per il regolare funzionamento. 6/12

7 Impianto idrico sanitario L impianto dell acqua potabile avrà origine dal contatore collettivo installato in un apposito locale che con l impianto autoclave e i serbatoi di accumulo dell acqua calda sanitaria provvederanno ad alimentare la rete ad uso domestico. Impianto pannelli solari termici Oltre il 60% del fabbisogno annuale di acqua calda sanitaria sarà prodotto da un impianto a pannelli solari termici posto in copertura, con idonei serbatoi di accumulo. Impianti unità immobiliari La dotazione igienico sanitaria, sarà di massima, così costituita: - Cucina: predisposizione attacchi di alimentazione sia per l acqua calda che fredda e scarico per lavello e lavastoviglie - Bagno principale: vasca da bagno e tre apparecchi - Bagni secondari: piatto doccia e 2/3 apparecchi - L attacco per la lavabiancheria, sia per l acqua calda che fredda sarà posizionato in un bagno o in altro locale previsto dal progetto - Apparecchi sanitari Gli apparecchi sanitari saranno del tipo sospeso, colore bianco europeo di primarie ditte e di prima scelta. Tipologie Lavabo Vaso sospeso + sedile termoindurente Bidet sospeso Lavabo sospeso 65 Vasca da bagno in accio smaltato Lavabo sospeso 64 Vaso sospeso + sedile i Bidet sospeso Piatto doccia Dimensioni 68x53 57x35 57x35 68x52 170x70x47 64x52 52x35 52x35 90x90 Rubinetterie cromate Tipologia prodotto Miscelatore monocomando per lavabo Miscelatore monocomando per bidet Miscelatore monocomando per doccia Rainshower cosmopolitan soffione moderno 160 mm + braccio a parete Miscelatore monocomando per vasca con deviatore automatico 7/12

8 Impianto di raccolta acque nere e meteoriche Sia le acque nere che quelle meteoriche saranno raccolte mediante sistema indipendente di colonne verticali e poste a soffitto del piano terreno e/o del piano interrato ed entrambe faranno capo al locale BSI della fognatura comunale. Le colonne di scarico acque nere saranno realizzate con ventilazione primaria e secondaria. Per la distribuzione delle reti impiantistiche di qualunque genere potranno verificarsi servitù di passaggio all interno di box e cantine. Impianto antincendio L autorimessa interrata e gli edifici saranno protetti da un impianto antincendio costituito da attacchi autopompa, idranti UNI 45 e/o NASPI sulla base del progetto approvato dal Comando Proviciale dei VVF. Impianto gas In appositi armadi metallici in posizione indicata dall ente erogatore, verranno installati i contatori gas e da questi attraverso montanti in tubi di rame correnti in appositi cavedi aerati, saranno serviti i locali cucina. In prossimità dell ingresso della tubazione gas nella cucina saranno predisposte due valvole di intercettazione poste in serie: La prima manuale. La seconda automatica, comandata dal rilevatore di fughe gas. L impianto rispetterà la normativa UNI CIG 7129/2001. Impianti elettrici I contatori di consegna di potenza saranno posizionati in appositi locali. I circuiti elettrici di distribuzione primaria ed i quadri d appartamento saranno collegati al contatore di fornitura. Le colonne montanti provenienti dal locale contatori saranno distribuite all interno di appositi cavedi e faranno capo a un quadro di appartamento dotato di interruttore sezionatore generale e/o interruttore generale differenziale e di interruttori automatici differenziali per i circuiti derivati. L edificio sarà inoltre dotato di alimentazione elettrica a servizio delle utenze condominiali quali zona comune dei box, corridoio cantine, scale, ascensori, aree esterne, centrali di scambio termico, ecc. e di idoneo impianto di messa a terra in conformità alle normative vigenti. Le apparecchiature all interno degli appartamenti (interruttori, deviatori, prese, placche, ecc.) saranno della BTicino serie civile Light Tech con Placca Standard modello TH (tech) o in alternativa serie Light Placche LB (bianco light), o di costruttori/tipologia di serie civile equivalente. 8/12

9 La dotazione, realizzata conformemente alle specifiche norme di settore, che potrà variare a seconda delle dimensioni dell appartamento, comprenderà indicativamente per i diversi ambienti i seguenti punti di utilizzo: a) Ingresso/corridoio - n. 1 quadro elettrico - n. 1 videocitofono collegato alla barriera di ingresso generale di lotto e alla barriera di ingresso del singolo edficio (si potrà aprire solo la barriera della quale proviene la chiamata) - n.1/2 punti luce in funzione delle dimensioni del locale - n. 1 presa 10/16 A - n. 1 pulsante campanello con targa fuoriporta - n. 1 suoneria porta ingresso - comando generale spegnimento luci e tapparelle (impianto domotico (opzionale) - comando regolazione condizionamento (opzionale) b) soggiorno/pranzo - n. 1/2 punti luce in funzione delle dimensioni dei locali - n. 3 prese 10/16 A bipasso a poli allineati (eventuali prese aggiuntive in funzione delle dimensioni del locale) - n. 1 presa TV TV SAT in funzione della dimensione del locale - n. 1 presa tipo RJ45 per telefonia/rete dati/ TV interattiva c) disimpegno - n. 1 punto luce di emergenza - n. 1 presa 10/16 A d) ripostiglio - n. 1 punto luce e) cucina - n. 1 punto luce (a soffitto) - n. 1 punto luce a parete per cappa - n. 3 prese 10/16 A protette da interruttore automatico (per lavastoviglie, forno e piano di lavoro) - n. 1 presa TV TV SAT - n. 1 presa tipo RJ45 per telefonia/rete dati/ TV interattiva - n. 1 rilevatore fughe di gas f) camera matrimoniale - n. 1 punto luce - n. 3 prese 10/16 A protette da interruttore automatico - n. 1 presa TV TV SAT - n. 1 presa tipo RJ45 per telefonia/rete dati/ TV interattiva 9/12

10 g) camera n. 1 punto luce n. 2 prese 10/16 A protette da interruttore automatico n. 1 presa TV TV SAT n. 1 presa tipo RJ45 per telefonia/rete dati/ TV interattiva h) bagno standard - n. 1 punto luce - n. 1 punto luce specchiera - n. 1 presa 10/16 A protetta ove prevista lavatrice da interruttore automatico - n. 1 presa 10/16 A protette da interruttore automatico - n. 1 pulsante a tirante per allarme - predisposizione sensore per rilevazione allagamento (opzionale) - predisposizione per impianto idromassaggio (opzionale) i) balconi e terrazzi - n. 1 o più punti luce dotato di corpo illuminante in funzione delle dimensioni dei terrazzi - n. 1 o più prese stagne in funzione delle dimensioni dei terrazzi j) box - n. 1 punto luce dotato di corpo illuminate k) cantina - n. 1 punto luce dotato di corpo illuminate Illuminazione parti comuni Negli atri d ingresso, sulle rampe scale ed in corrispondenza di ogni sbarco ascensori saranno installati punti luce in numero adeguato a determinare un idoneo livello di illuminazione. Nell atrio, negli sbarchi ascensore/pianerottoli è prevista in modalità fissa l illuminazione notturna; saranno inoltre previsti dei dispositivi crepuscolari a tempo che potranno essere attivati dall utente per attivare i rimanenti corpi illuminanti. Saranno installate plafoniere stagne nei corridoi delle cantine nonché in tutti i vani comuni quali immondezzai, locali contatori, ecc. E inoltre prevista una presa per pulizia ad ogni piano nei pressi dello sbarco scala. Impianto ricezione TV Ogni edificio sarà dotato di un impianto per la ricezione dei segnali televisivi terrestri e satellitari. Le prese TV previste nei vari locali dell alloggio sono indicate nel capitolato relativo agli impianti elettrici. 10/12

11 Rete fonia/dati Ogni appartamento sarà dotato di una rete interna fonia/dati atta al trasporto della linea telefonica e alla trasmissione dati (PC e/o trasmissione radiotelevisive interattive). A tal fine è prevista l installazione di un perturbatore di tipo passivo (nei pressi del quadro elettrico di appartamento) sul quale verrà attestata la rete dati realizzata con cavo tipo UTP. Tutto l impianto sarà realizzato in categoria 5. Ascensori In ogni atrio di ingresso sarà installato uno ascensore che farà servizio dal piano box all ultimo piano; la cabina sarà dotata di porte automatiche. Anche le porte ai piani saranno di tipo automatico. Le porte ai piani interrati (autorimesse) saranno dotate di dispositivo a chiave/badge. Il pavimento della cabina sarà nello stesso materiale dell atrio d ingresso. Gli impianti saranno di primaria marca e conformi alle vigenti normative. Gli impianti avranno caratteristiche conformi a quanto richiesto dalle norme relative all eliminazione delle barriere architettoniche. Domotica Ogni appartamento sarà predisposto per l installazione di un sistema di automazione domestica, con una dotazione di base dimensionata in modo tale da garantire la flessibilità ed espandibilità nel tempo. L impianto domotico disporrà delle seguenti principali caratteristiche tecniche (dotazioni di base): - Gestione dei carichi elettrici: Sistema che permette di gestire la potenza disponibile della singola unità immobiliare. Sinteticamente, in caso di eccesso di consumo elettrico oltre la soglia contrattuale il sistema (che opera un costante ed istantaneo monitoraggio di tale consumo), effettua il distacco di determinati carichi elettrici di appartamento (priorità predefinite dall acquirente) in modo tale da evitare l intervento del dispositivo dell ente distributore. - Impianto di rilevazione gas: Presenza di un sensore per la rilevazione di fughe di gas all interno del locale cucina il quale in caso di allarme, opera la chiusura dell elettrovalvola della tubazione del gas. L impianto domotico è inoltre predisposto per successivi ed eventuali ampliamenti disponibili in opzione. Fra le opzioni si evidenziano: - Impianto antintrusione Controllo locale e centralizzato delle tapparelle dell appartamento - Postazione di controllo generale - Controllo remoto tramite internet 11/12

12 SISTEMAZIONI ESTERNE Gli accessi pedonali alla proprietà su via Principe Eugenio e su via Privata Mac Mahon, avverranno attraverso portonici di ingresso a serratura elettrica comandata dai videocitofoni degli appartamenti: il pannello di chiamata dei videocitofoni sarà ubicato in prossimità dei portoncini stessi. In corrispondenza di ciascun atrio sarà installato un dispositivo videocitofonico. L ingresso carriaio alla Privata Mac Mahon è protetto da un cancello scorrevole in ferro dotato di apertura a chiave ed a telecomando. Un secondo cancello carraio sarà posto all ingresso dell edificio B, anch esso ad apertura motorizzata dotato di chiave e di telecomando. La proprietà condominiale sarà sistemata a verde con alberi e arbusti di varie dimensioni, vialetti pedonali, elementi di arredo, impianti di illuminazione e di irrigazione. I vialetti pedonali interni alla proprietà condominiale saranno pavimentati con finitura per esterni in graniglia naturale stabilizzata. Il giardino sarà seminato a prato e piantumato con essenze definite dal progettista. La proprietà si riserva la facoltà di apportare alla presente descrizione eventuali varianti utili o necessarie per l ottimizzazione della realizzazione, pur garantendo, sostanzialmente, la parità qualitativa. 12/12

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA

VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA LA MODERNA VIA URBANA RICALCA IL PERCORSO DI UN ANTICA STRADA ROMANA (IL VICUS PATRICIUS), SEDE DI RESIDENZE PATRIZIE DI EPOCA REPUBBLICANA E IMPERIALE, A CUI SI ALTERNAVANO

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 Gli inquilini sono tenuti oltre che all osservanza delle disposizioni contenute nel contratto di locazione anche a quelle del

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO APPENDICE 2 APPROFONDIMENTI SUGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO ( a cura Ing. Emiliano Bronzino) CALCOLO DEI CARICHI TERMICI A titolo di esempio verrà presentato il calcolo automatico dei carichi termici

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA LINEE GUIDA DI PREVENZIONE INCENDI DA APPLICARSI AGLI UFFICI INDIVIDUATI AL PUNTO 89 DELL ELENCO ALLEGATO AL D.M. 16.02.82. Punto 89) Aziende ed uffici nei

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio.

loro sedi OGGETTO: Risposta a quesiti su questioni antincendio. Milano lì Ns. Rif.: 13 novembre 2013 820038.309 Agli Ordini e Collegi aderenti al C.I.P.I. loro sedi K:\Ufficio\07 Documenti\CIPI\820038 Comitato interpr. prevenzione incendi\820038 corrispondenza dal

Dettagli

La norma UNI-CIG 7129/08

La norma UNI-CIG 7129/08 1 2 3 Ossido carbonio 4 Normale Ordinamento Codice civile Codice Penale Leggi speciali Legge 1083/71 D.P.R. 412/93 -> D.Lgs. 192/05 DM 37/08 5 Premessa: L incontro ha lo scopo di illustrare le principali

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe

06/09/2013. Gianfranco Tripi. Deroghe CORSO BASE DI SPECIALIZZAZIONE DI PREVENZIONE INCENDI Analisi di rischio e individuazione delle misure di sicurezza equivalenti. Individuazione delle misure di prevenzione e/o di protezione che permettono

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

OPERE DA ESEGUIRE CAPITOLATO DESCRITTIVO

OPERE DA ESEGUIRE CAPITOLATO DESCRITTIVO Complesso Residenziale Comune di Albavilla via Basso Formiano OPERE DA ESEGUIRE CAPITOLATO DESCRITTIVO PROGETTISTA: Geom. Soggia Antonio, via IV Novembre n.182 - LIPOMO (CO) - DIRETTORE DEIL LAVORI : Geom.

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza.

Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Tema Isolamento termico ad alta efficienza energetica Isolamento termico ad alta efficienza energetica Un investimento per il futuro che rende da subito. Costruire con coscienza. Le informazioni, le immagini,

Dettagli

Corso d approfondimento. di Relatore. www.minergie.ch. Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti

Corso d approfondimento. di Relatore. www.minergie.ch. Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti Di quanto spazio necess sita l aria? Corso d approfondimento di Relatore Milton Generelli, SUPSI, Agenzia MINERGIE Svizzera Italiana, Canobbio Partner specializzati Minergie: formazione continua per progettisti

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85)

OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) timbro protocollo AL RESPONSABILE Area delle Politiche Infrastrutturali e del Territorio DEL COMUNE DI SPADAFORA (ME) OPERE INTERNE (art. 9 L.R. 37/85) OGGETTO: Comunicazione opere interne ai sensi dell

Dettagli

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti

Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Sistemi di trattamento aria per impianti radianti Da trent anni lavoriamo in un clima ideale. Un clima che ci ha portato ad essere leader in Italia nel riscaldamento e raffrescamento radianti e ad ottenere,

Dettagli

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata IT www.ditecentrematic.com Automazioni progettate per ambienti specialistici. Ditec Valor H, nella sua ampia gamma, offre

Dettagli

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni

Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni PANORAMICA Sistemi di climatizzazione ad acqua per interni Flessibilità, regolazione su richiesta ed efficienza energetica con i sistemi di climatizzazione ad acqua per interni di Swegon www.swegon.com

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

Solai osservazioni generali

Solai osservazioni generali SOLAI Struttura orizzontale posta ad ogni piano di un edificio. Ha lo scopo di sostenere il proprio peso, dei pavimenti, delle pareti divisorie e dei carichi di esercizio. Per orizzontamento si intende

Dettagli

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT

Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT Nuova Norma CEI 64-8 7 a Edizione 2012 Impianti elettrici utilizzatori in BT 1 Nuova Norma CEI 64-8 - 7 a Edizione 2012 La nuova edizione (settima) della norma CEI 64-8 contiene piccoli aggiustamenti ed

Dettagli

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO

I CONSUMI ED IL RENDIMENTO I CONSUMI ED IL RENDIMENTO E buona prassi che chiunque sia interessato a realizzare un impianto di riscaldamento, serio, efficiente ed efficace, si rivolga presso uno Studio di ingegneria termotecnica

Dettagli

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti

Centrale Generativa e Energie alternative Pianta ergonomica dei componenti Soluzione 3 Dimensioni Nuova Sala Termica Cortina 30 ottobre 2013 agg. 12 Novembre 2013 agg. 18 Novembre 2013 Comune di Cortina d'ampezzo Provincia di Belluno 1,50 0,80 Pompa di Calore Aermec ANLI 021H

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano.

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. Aria pulita per una cas sana. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. FERRAMENTA PER FINESTRE SERRATURE DI SICUREZZA

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser

Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser Manuale d Istruzioni Termometro Infrarossi ad Alte Temperature con Puntatore Laser MODELLO 42545 Introduzione Congratulazioni per aver acquistato il Termometro IR Modello 42545. Il 42545 può effettuare

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA

COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA COMANDO PROVINCIALE VIGILI DEL FUOCO DI ROMA PRESCRIZIONI TECNICHE INTEGRATIVE DELLA CIRCOLARE N. 75 DEL 3.07.67 E DELLA LETTERA CIRCOLARE N. 5210/4118/4 DEL 17.02.75, RELATIVE AI LOCALI ADIBITI AD ESPOSIZIONE

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA

GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA GRUPPI REFRIGERANTI ALIMENTATI AD ACQUA CALDA 1 Specifiche tecniche WFC-SC 10, 20 & 30 Ver. 03.04 SERIE WFC-SC. SEZIONE 1: SPECIFICHE TECNICHE 1 Indice Ver. 03.04 1. Informazioni generali Pagina 1.1 Designazione

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13

COMPANY PROFILE. Facility management Energy services Engineering General Contracting. FSI Servizi Integrati S.r.l. Settembre 13 Facility management Energy services Engineering General Contracting COMPANY PROFILE Settembre 13 20834 Nova Milanese (MB) 1. Storia e mission FSI Servizi Integrati è una società di servizi giovane, di

Dettagli

la nuova generazione

la nuova generazione O - D - Giugno - 20 Sistemi di adduzione idrica e riscaldamento in Polibutilene la nuova generazione Push-fit del sistema in polibutilene Sistema Battuta dentellata La nuova tecnologia in4sure è alla base

Dettagli

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee.

Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Requisiti minimi e criteri per il rilascio delle autorizzazioni sanitarie temporanee. Sono definite temporanee tutte quelle manifestazioni quali Sagre, Feste Campestri ecc. aperte al pubblico, in cui,

Dettagli

cimosa di sormonto autoadesiva

cimosa di sormonto autoadesiva Polietilene reticolato fisicamente sp. 8 mm nominale cimosa di sormonto autoadesiva. Massa elastoplastomerica Lato posa CARATTERISTICHE TECNICHE Acustic System 10, è un manto bistrato con cimosa adesiva,

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA AT SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA 1 SISTEMA AT. L ULTIMO ORIZZONTE DELLA SICUREZZA. La sicurezza di sentirsi a casa. La sicurezza di ritrovare i propri spazi lasciandosi

Dettagli

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare

glazer union soluzioni per il rispetto delle norme HACCP nel settore alimentare CHE COS'È L'HACCP? Hazard Analysis and Critical Control Points è il sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici di contaminazione per le aziende alimentari. Al fine di garantire la completa

Dettagli

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO

Corso di Impianti Tecnici per l'edilizia - E. Moretti. Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO 1 Impianti di Climatizzazione e Condizionamento CLASSIFICAZIONE DEGLI IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO Premessa Gli impianti sono realizzati con lo scopo di mantenere all interno degli ambienti confinati condizioni

Dettagli

Cos è una. pompa di calore?

Cos è una. pompa di calore? Cos è una pompa di calore? !? La pompa di calore aria/acqua La pompa di calore (PDC) aria-acqua è una macchina in grado di trasferire energia termica (calore) dall aria esterna all acqua dell impianto

Dettagli

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere.

La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità. I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere. La riqualificazione energetica delle scuole: prospettive e criticità I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere I principali interventi tecnici e gli esperti da coinvolgere Obiettivi

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno.

Idee bagno. Nuove. idee. per il vostro bagno. Idee bagno Nuove idee per il vostro bagno. I 1 La formula INSIDE di wedi Prima della ristrutturazione State pensando a un bagno nuovo o volete semplicemente modernizzarlo? Allora la formula INSIDE di wedi

Dettagli

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI

COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI Allegato 1 COMUNE DI ALCAMO PROVINCIA Dl TRAPANI REGOLAMENTO PER LA DOTAZIONE FINANZIARIA COMUNALE PER INTERVENTI DI MANUTENZIONE ORDINARIA E DI FUNZIONAMENTO IN FAVORE DEGLI ISTITUTI DI ISTRUZIONE PRIMARIA

Dettagli

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione

Corso di energetica degli edifici. Impianti per il riscaldamento ambientale. Impianti di climatizzazione Corso di energetica degli edifici 1 Impianti di climatizzazione 2 Obiettivo di un impianto di climatizzazione destinato agli usi civili è quello di mantenere e realizzare, nel corso di tutto l anno ed

Dettagli

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE 8 1 4 6 7 8 7 1 4 2 Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE INTRODUZIONE MAPEI, azienda leader mondiale nella produzione di

Dettagli