DIMAGRIRE: CONSIGLI PRATICI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DIMAGRIRE: CONSIGLI PRATICI"

Transcript

1 DIMAGRIRE: CONSIGLI PRATICI English information about COLORDIET at the end of the booklet

2 UNA SANA E BUONA ALIMENTAZIONE Questo piccolo opuscolo ha l obiettivo di dare alcuni utili consigli (speriamo!!) e suggerire qualche trucchetto per iniziare e soprattutto portare avanti con successo un regime dietetico controllato, termini che in parole povere significano: help, mi sto mettendo a dieta!. Quando si inizia una nuova dieta si è sempre carichi di entusiasmo, che scema con il passare dei giorni in parte per le rinunce alimentari stesse che si è necessariamente costretti a fare, in parte per le limitazioni alla vita sociale che il seguire un alimentazione restrittiva spesso comporta, in parte per problemi organizzativi correlati al lavoro e al poco tempo che molti di noi riescono a dedicare alla preparazione del cibo. Questo libricino nasce per tutte quelle persone, e non sono poche, che si ritrovano per l uno o per l altro di questi motivi ad abbandonare la dieta, perché a volte seguire una dieta è più semplice e meno restrittivo di quanto non sembri. Si sente spesso parlare di sana alimentazione o di regime dietetico corretto che è quello che assicura all organismo tutti i nutrienti di cui necessita e nei giusti equilibri. Quello su cui spesso la maggior parte di noi non si ferma a riflettere e che ci fa prendere per buona qualunque dieta troviamo su un giornale piuttosto che in internet o dalla parrucchiera, è che non è possibile fare generalizzazioni quando si parla di nutrizione e di bisogni dell organismo perché ognuno di noi ha un suo metabolismo basale, una sua attività fisica quotidiana, un suo stile di vita insomma un suo dispendio energetico che è sicuramente differente da quello della/del collega d ufficio, della/del vicina/o di casa, dell amica/o, della signora che abbiamo incontrato dalla parrucchiera e che ci ha svelato una dieta assolutamente miracolosa che le ha fatto perdere chissà quanti chili! Pertanto il regime dietetico che va bene per la/il collega d ufficio non necessariamente va bene per la/ il vicina/o di casa e non necessariamente va bene per noi. Quando si tratta di alimentazione è sempre consigliabile non improvvisare, ma affidarsi a persone competenti che sanno valutare il regime dietetico meglio indicato per la nostra persona, soprattutto se non si tratta di perdere i due chiletti di troppo ma di ridurre significativamente il nostro peso corporeo. Posta questa necessaria premessa mettiamoci a dieta! 2 3

3 SEI PUNTI PER INIZIARE BENE, PERCHÉ CHI BEN COMINCIA È A METÀ DELL OPERA Quando si decide che è arrivato il momento di perdere i chili accumulati occorre anzitutto prepararsi mentalmente per stabilire un programma, una linea d azione. 1 - STABILIRE L OBIETTIVO Decidere quanti chili si desidera perdere e fissarsi un traguardo di peso è fondamentale per una buona riuscita della dieta. Il traguardo deve essere reale, raggiungibile, non ideale: non ha senso voler perdere per esempio 20 kg quando si è consapevoli di avere grosse difficoltà a seguire una dieta e di non essere riusciti a perdere mai più di qualche chilo; è meglio fissare il traguardo ad un numero di chili più facilmente raggiungibile (per esempio 10 kg) il cui raggiungimento ci dia l entusiasmo adeguato per fissare un successivo traguardo. Procedere per step è spesso utile perché aumenta l autostima nell essere stati capaci di raggiungere un obiettivo alla nostra portata e ci stimola a fissarcene un altro. Un obiettivo realistico con cui iniziare è una perdita del 5-10% del peso di partenza. 2 - STABILIRE IL GIORNO DI INIZIO Non è detto che se decidiamo di avere bisogno di una dieta dobbiamo iniziare dal giorno seguente o, caso frequente, dal lunedì successivo. Chissà perché le diete si iniziano tutte di lunedì e molte si abbandonano il mercoledì! Importante è invece considerare le varianti psicologiche, lavorative e sociali, ovvero: è il momento giusto per iniziare una dieta? Sono in grado di seguire una dieta in questo determinato periodo? Non ha senso iniziare una dieta il lunedì di una settimana sapendo di avere due giorni dopo il compleanno del marito/della moglie, la festa del figlio, il matrimonio della cugina, oppure un periodo particolarmente impegnativo sul lavoro e pieno di impegni o situazioni che si sa saranno fonte di stress e richiederanno energie mentali in surplus. In genere modificare il proprio stile di vita a tavola, limitando alcuni alimenti come carboidrati (zuccheri) e grassi, è già di per sé fonte di stress perciò occorre essere sicuri che durante il primo periodo della dieta (almeno le prime due settimane), sufficiente per iniziare a vedere qualche risultato che ci dia lo stimolo per proseguire, la nostra quotidianità scorra il più linearmente possibile. 3 - STABILIRE GLI ALIMENTI A CUI NON È PROPRIO POSSIBILE RINUNCIARE Ogni dieta dimagrante prevede delle rinunce alimentari. É insito nella definizione stessa, ma non necessariamente bisogna rinunciare a tutto. Tenere qualcosa che per noi è fonte di piacere e di gratificazione spesso, anche se non è ovviamente così per tutti, ci aiuta a sopportare restrizioni ca- 4 5

4 loriche e qualitative maggiori. Per fare un esempio concreto, potrebbe essere più importante contenere l assunzione di pasta, pane e condimenti, se ci aiuta l idea che alla fine del nostro pasto a base di pesce ai ferri ed insalata poco condita, possiamo goderci un quadratino di cioccolato fondente. 4 - STABILIRE UN PIANO DIETETICO Nella situazione in cui non si segua una linea dietetica consigliata da uno specialista occorre programmarsi più o meno la giornata alimentare successiva se non la settimana. Sapere che cosa mangeremo l indomani o l indomani ancora ci aiuta a fare la spesa in maniera corretta e ad organizzarci i pasti a casa e fuori casa (ufficio o altra sede di lavoro). Spesso sapere che cosa mangeremo noi può aiutare ad adattare il nostro pranzo a quello del resto della famiglia (se abbiamo marito/moglie e/o figli) apportando solo alcune modifiche a ciò che mangeremo poi noi ma senza preparare tanti piatti diversi. Sembra un consiglio superfluo ma non è così: dover preparare più piatti totalmente differenti è tra le cause che più spesso fanno fallire una dieta. 5 - NON ELIMINARE NESSUN NUTRIENTE Se non specificatamente stabilito da uno specialista non è mai consigliabile attuare diete drastiche simili a digiuni e che prevedono l eliminazione totale di alcuni alimenti (comunemente i carboidrati). Il nostro organismo in condizioni normali ha bisogno di un apporto pari a circa 55-60% di carboidrati, 25% di proteine e la rimanente percentuale in grassi, senza considerare le vitamine, i sali minerali ed i macro e micro nutrienti. Pertanto quando si inizia una dieta fai da te occorre prendere in considerazione una riduzione della quota di carboidrati e di grassi senza eliminarli completamente e tenere presente che diete a ridottissimo contenuto calorico non sono mai positive sull organismo e sul metabolismo basale della persona. No perciò alle diete fai da te inferiori alle calorie/die. 6 - FARE ATTIVITÀ FISICA Considerate come parte fondamentale della dieta la necessità di fare un minimo di attività fisica. Purtroppo questo punto risulta spesso dolente a volte non tanto per la volontà della persona quanto per i tempi strettissimi delle nostre giornate (soprattutto se siamo donne con lavoro e famiglia). Pensiamo allora che parlare di attività fisica non vuol dire necessariamente un ora di palestra al giorno o dieci chilometri di corsa o trenta vasche in piscina Anche nel nostro piccolo quotidiano possiamo aumentare il dispendio energetico aumentando il movimento ad esempio scendendo 6 7

5 INIZIAMO LA DIETA Senza la pretesa di dare uno schema dietetico rigido ci si limiterà di seguito a qualche consiglio per seguire un alimentazione a ridotto contenuto calorico ma più o meno bilanciata, considerando che voi che state leggendo siete lavoratori/trici con poco tempo da dedicare alla cucina e che consumate molti pasti al bar o in ufficio. COLAZIONE ad una fermata prima dell autobus e facendo il restante tragitto a piedi o non prendendo l ascensore ma le scale. L aumento del dispendio calorico conseguente all aumento dell attività fisica è quasi più importante della restrizione calorica in se stessa. Se avete l abitudine di fare colazione al bar e non potete proprio rinunciare alla brioche mattutina, comunque buona fonte di zuccheri per affrontare l inizio della giornata dopo la notte di digiuno, sceglietene una senza farcitura e accompagnatela con una spremuta, buona fonte di vitamine e fibre che ben compensa gli zuccheri e i grassi del cornetto, piuttosto che con il cappuccino o il latte. Se invece appartenete a quella parte di popolazione dalla sana abitudine di fare colazione a casa, mettete da parte biscotti e frollini di vario tipo, sempre e comunque ricchi di grassi, e scegliete una tazza di cereali con latte scremato oppure due fette di pane con un cucchiaino di marmellata o di miele e una spremuta o un frutto. NON SALTATE MAI LA COLAZIONE! Servirebbe solo a ritrovarvi senza energie e affamati a metà mattina per poi arrivare a pranzo ammesso che vi arriviate! - pronti a sbranare il tavolo e tutto quello che c è sopra! 8 9

6 PRANZO Per chi la maggior parte delle volte non pranza a casa ma si destreggia tra bar e ufficio, ecco alcune indicazioni: se siete soliti consumare il pranzo in ufficio portandovelo da casa, la cosa più semplice sono le insalate miste, adatte a tutte le stagioni e comode sia da trasportare che da mangiare. Le varianti sono infinite e adatte a tutte le stagioni, da quelle a base di lattughino, pomodori e mais per l estate a quelle con insalata iceberg e agrumi decisamente più invernali. Trattandosi di verdura potete abbondare ma fate attenzione a ciò con cui le arricchite: - mozzarella: preferite quella light a ridotto contenuto di grassi; - tonno: scegliete quello al naturale, è meno gustoso ma una volta condita l insalata noterete meno la differenza; - olive: non più di 4 o 5 perché sono ricche di grassi e molto caloriche; stessa regola per le noci. Se non avete tempo, sono utilissime e gustose le insalate pronte che si trovano nei banconi dei supermercati e che hanno già all interno il condimento e la forchettina monouso (ne esistono di diverse marche e tipologie). Le polpette di verdura o carne possono essere un alternativa all insalata, come del resto anche la frittata, purché cotte al forno anziché fritte. In fondo al libretto troverete alcune ricette di insalate e polpette, rapide da preparare la sera prima e portarsi la mattina al lavoro. Se invece avete l abitudine di recarvi a pranzo al bar la cosa più difficile sarà sicuramente resistere alle tentazioni delle molte sfiziosità esposte nelle vetrine: tramezzini pieni di salse varie, panini con cotolette, salumi e formaggi, secondi invitanti ma ricchi di condimenti. Il male minore rimane sempre l insalatona mista (a patto che la condiate con un cucchiaio d olio), ma in caso non ci fosse e per variare un po, scegliete piuttosto un panino con bresaola e rucola o tacchino e pomodori o, alla peggio, un pezzo di pizza; un secondo leggero con contorno tipo hamburger o fettina alla piastra e insalata o verdure miste al vapore, possono rappresentare una buona alternativa. SPUNTINO Se siete fuori casa e a metà pomeriggio siete aggrediti dai morsi della fame portate con voi un frutto di stagione: una mela o una banana (non troppo grossa) in inverno, una pesca o 4 albicocche o 3 prugne o una ventina di ciliegie l estate. In alternativa uno yogurt magro (di quelli 0,01% di grassi) o una barretta ai cereali. Se avete l abitudine di cenare tardi potete mangiare anche uno yogurt o una barretta e un frutto. Ricordate: l obiettivo non è solo placare il momentaneo brontolio dello stomaco ma evitare di arrivare al pasto serale con la proverbiale fame da lupi! 10 11

7 CENA A cena in genere si è a casa, non per questo spesso meno di corsa. Il più delle volte si arriva tardi ed è quasi ora di mettersi a tavola senza che si sappia ancora bene che cosa si mangerà. L importante è evitare il più possibile i cibi pronti o precotti, la maggior parte dei quali ricchi di grassi perché pre-fritti o comunque cotti in condimenti di non ben identificata origine e in genere molto calorici. Se a pranzo si è optato per l insalata o un secondo, a cena concediamoci un piatto di pasta, condito con un sugo leggero (pomodorini freschi saltati in padella con aglio e basilico; zucchine trifolate e cubetti di prosciutto magro; gamberetti e zafferano). Se invece a pranzo avete mangiato un panino o comunque preferite un secondo decidete per una bistecca ai ferri con insalata o verdure saltate (di stagione magari o anche surgelate vanno bene), il pollo arrosto (se siete di corsa comprate un pollo arrosto di quelli delle gastronomie, è la soluzione ideale in quanto il tipo di cottura garantisce che la maggior parte dei grassi colino, lasciando la carne priva di grassi ma tenera e gustosa per le spezie usate) o il pesce al forno. Un consiglio: comprate dei pesci da fare al forno il giorno che siete a casa e potete andare in pescheria; fateveli pulire bene, poi congelateli voi stessi. La mattina li tirerete fuori dal congelatore prima di uscire di casa e la sera eccoli pronti per essere messi in forno con un filo d olio, due aromi e un pochino di vino bianco il tempo di farvi una doccia e apparecchiare e sono pronti per la tavola (lo stesso discorso per i filetti di pesce surgelati, solo occorre fare più attenzione al fatto che non si asciughino troppo). ATTENTI AL PANE! È buono e si rischia di eccedere. A meno che non sia indispensabile non mettetelo in tavola o non compratelo proprio. Scegliete comunque per voi dei grissini o dei cracker all acqua: contatene 5 o 6 e metteteveli vicino al piatto quella sarà la vostra porzione

8 NONOSTANTE TUTTI QUESTI PREZIOSI CONSIGLI, PER MANTENERE I BUONI PROPOSITI, SEGUIRE LA DIETA E SCONFIGGERE I MORSI DELLA FAME, SPESSO ABBIAMO BISOGNO DI ALLEATI COS È COLORDIET E COME ASSOCIARLO ALLA DIETA NON DIMENTICHIAMO L APPORTO DI LIQUIDI! L acqua è la bevanda più importante che abbiamo a disposizione, riesce a soddisfare la sete e non apporta calorie. È importante garantire al nostro organismo un giusto apporto idrico infatti, senza la giusta quantità di acqua anche l intestino non funziona come dovrebbe. L ideale è bere almeno un litro e mezzo/due litri di acqua durante la giornata e non solo quando si ha sete. Bisogna tenere conto inoltre che se si pratica dello sport o se si suda molto occorre introdurre un maggior quantitativo di liquidi. Bere prima dei pasti, aiuta a riempire lo stomaco e a diminuire l appetito; bere durante i pasti va bene, purché non in modo eccessivo per non rallentare la digestione. Cos è Colordiet? Colordiet è un integratore alimentare da associare alle diete a ridotto regime calorico nei soggetti in sovrappeso in quanto favorisce una maggiore e migliore adesione al piano dietetico attraverso una duplice azione: da un lato favorisce il senso di sazietà e dall altro agisce sul controllo della glicemia. Come funziona? Colordiet esplica la sua azione grazie ai suoi tre principi attivi. Le proteine del siero di latte sono un nutriente importantissimo nei regimi dietetici per favorire il controllo dell assunzione di cibo in quanto contribuiscono ad attivare i centri responsabili della sensazione di sazietà attraverso meccanismi di segnalazione ormonale. É scientificamente dimostrato che l introduzione delle proteine del 14 15

9 siero di latte si accompagna ad una riduzione dell introito alimentare e ad una sensazione benefica di pienezza. L estratto del fagiolo bianco, il cui principio attivo è la faseolamina, è in grado di inibire l alfa amilasi, un enzima deputato alla digestione dei carboidrati (zuccheri) rallentando perciò il loro assorbimento e favorendo di conseguenza la riduzione del peso. Il glucomannano è una fibra solubile che raggiunto lo stomaco, aumenta in volume e rallenta lo svuotamento gastrico; ciò determina un aumento nel tempo del senso di sazietà e la riduzione dell assimilazione di cibi ricchi di grassi e zuccheri, riducendo i picchi glicemici post-prandiali. Cosa c è in una busta di Colordiet? Ciascuna busta monouso di Colordiet contiene: 10 gr di proteine del siero di latte concentrate 1 gr di glucomannano 75 mg di estratto di fagiolo bianco Eccipienti: aroma; biossido di silicio; maltodestrine da mais; edulcorante: sucralosio. Contiene derivati del latte e della soia. Che gusto ha Colordiet? Assumere Colordiet con abbondante acqua fresca è come bere una bevanda rinfrescante al gusto tropical. La presenza delle proteine del siero di latte gli conferisce ovviamente anche un retrogusto di latte. va assunto un ora, un ora e mezza prima dei 2 pasti principali (pranzo e cena). Sciogliete una busta in almeno ml di acqua meglio se fresca per rendere ancora più piacevole il suo sapore. Per sciogliere al meglio il contenuto della busta consigliamo l utilizzo di uno shaker. Di che cosa è bene tenere conto quando si assume Colordiet? Consigliamo di non superare la dose giornaliera indicata. Colordiet non sostituisce una dieta varia ed equilibrata e deve essere impiegato nell ambito di una dieta ipocalorica adeguata, seguendo uno stile di vita sano e con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane consigliamo di sentire il parere del medico. Il prodotto contiene edulcoranti e non è indicato nei soggetti allergici al latte, alla soia e ai loro derivati. Poiché il glucomannano può rallentare l assorbimento dei farmaci e dei principi attivi delle piante medicinali, eventuali altre terapie vanno somministrate almeno 1 ora prima e non meno di 3 ore dopo l assunzione di Colordiet. Il glucomannano può anche ridurre, seppure in modo moderato, l assorbimento del ferro e delle vitamine liposolubili. Come e quando lo devo prendere? Colordiet è utile nelle diete a regime calorico ridotto per le capacità di aumentare il senso di sazietà e ridurre l assorbimento degli zuccheri, sia semplici che complessi, pertanto 16 17

10 Modello di giornata alimentare a ridotto contenuto calorico con Colordiet Colazione: 30 gr di cereali ml di latte scremato, 1 frutto o 1 spremuta. Pranzo: un ora, un ora e mezza prima del pranzo assumere 1 busta di Colordiet. Insalata mista: insalata, pomodoro, carote, finocchio, 5 olive, 1 scatoletta di tonno al naturale + 1 cucchiaio d olio extravergine - 1 frutto di stagione. Spuntino: 1 barretta ai cereali o uno yogurt magro. Cena: un ora, un ora e mezza prima di cena assumere 1 busta di Colordiet. Pollo arrosto o ai ferri ( gr circa), verdure saltate in padella o al vapore, 6 crackers all acqua - 1 frutto di stagione. TABELLA ALIMENTARE Prepariamoci la nostra dieta settimanale... uno schema come questo dove appuntare cosa cucinare giorno per giorno ci aiuta a fare la spesa in maniera corretta e ad organizzarci i pasti a casa e fuori casa. GIORNO COLAZIONE PRANZO SPUNTINO CENA Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì Sabato Domenica 18 19

11 TABELLA PER ANNOTARE LA RIDUZIONE DEL PESO Annotiamo i nostri successi solo una volta a settimana senza diventare schiavi giornalieri della nostra bilancia. Peso (kg) Sett.1 Sett.2 Sett.3 Sett.4 Sett.5 Sett.6 Sett.7 Sett.8 RICETTE Insalate estive Classica: 6-7 foglie di lattuga, un pomodoro grosso o due medi, una carota, 5 olive verdi, una scatoletta di tonno al naturale da 80 gr, una scatoletta di mais al naturale. Condire con un cucchiaio di olio extravergine e accompagnare con 6 crackers all acqua. Pomodori da insalata 200 2,40 0,40 5,60 0,00 34,00 Mais dolce in scatola 150 5,10 1,95 29,25 0,00 147,00 Carote 100 1,10 0,20 7,60 0,00 35,00 Tonno fresco 80 17,20 6,48 0,08 0,00 127,20 Lattuga 30 0,45 0,06 0,90 0,00 5,70 Crackers senza grassi 30 3,15 0,48 23,88 0,00 117,90 Olive verdi in salamoia 15 0,18 1,65 0,15 0,00 16,20 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Zuccheri 45,0% Proteine 21,0% Lipidi 34,0% Saporita: lattuga (6-7 foglie), radicchio rosso, un pomodoro, 5 olive da tavola snocciolate tagliate a fettine, 70 gr di formaggio feta, una cipolla rossa tagliata sottile (se piace), mezza scatoletta di mais al naturale. Condire con un cucchiaio di olio extravergine, aceto (a piacere) e accompagnare con 6 crackers all acqua. Pomodori da insalata 200 2,40 0,40 5,60 0,00 34,00 Mais dolce in scatola 70 2,38 0,91 13,65 0,00 68,60 Feta 70 10,92 14,14 1,05 0,00 175,00 Cipolla 50 0,50 0,05 2,85 0,00 13,00 Crackers senza grassi 30 3,15 0,48 23,88 0,00 117,90 Radicchio rosso 30 0,57 0,15 0,15 0,00 4,20 Lattuga 30 0,54 0,12 0,66 0,00 5,70 Olive da tavola conservate 25 0,38 6,75 1,25 0,00 67,00 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Zuccheri 32,6% Proteine 14,8% Lipidi 52,6% 20 21

12 Tricolore: songino/valeriana (circa 100 gr), due pomodori, una confezione di fiocchi di latte da 150 gr. Condire con un cucchiaio di olio extravergine d oliva e accompagnare con 6 crackers all acqua. Pomodori da insalata 300 3,60 0,60 8,40 0,00 51,00 Fiocchi di formaggio magro ,55 10,65 4,80 0,00 172,50 Songino/Valeriana 100 2,00 0,40 3,60 0,00 21,00 Crackers senza grassi 30 3,15 0,48 23,88 0,00 117,90 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Zuccheri 34,2% Proteine 21,0% Lipidi 44,8% Grano/riso con verdure: 60 gr di grano/riso (fatto bollire in abbondante acqua salata. Il peso si intende sempre a crudo), 8 pomodori ciliegino, una carota, lattughino, mezza scatola di mais al naturale, mezza mozzarella light. Dopo aver lasciato raffreddare il grano/riso aggiungere le verdure pulite e tagliate e la mozzarella. Condire con un cucchiaio di olio extravergine. Pomodori ciliegino 160 1,92 0,32 4,48 0,00 27,20 Carote 100 1,10 0,20 7,60 0,00 35,00 Mais dolce in scatola 70 2,38 0,91 13,65 0,00 68,60 Mozzarelle light 65 13,00 6,50 0,33 0,00 111,80 Grano saraceno 60 7,44 1,98 37,50 0,00 188,40 Lattuga da taglio 30 0,33 0,03 0,66 0,00 4,20 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Zuccheri 45,9% Proteine 19,9% Lipidi 34,2% 22 23

13 Riso con zucchine e uova: 60 gr di riso, due grosse zucchine, un uovo grande sodato, 4-5 pomodorini ciliegino, uno spicchio d aglio e qualche foglia di basilico. Pulire e tagliare a spicchi sottili le zucchine, cuocere in padella con un cucchiaio di olio e lo spicchio d aglio. Bollire il riso in abbondante acqua salata. Aggiungere le zucchine al riso scolato. Far raffreddare. Aggiungere i pomodorini tagliati a metà e le foglie di basilico. Zucchine 300 3,90 0,30 4,20 0,00 33,00 Pomodori ciliegino 100 1,20 0,20 2,80 0,00 17,00 Uovo di gallina intero 70 8,68 6,09 0,14 0,00 89,60 Riso brillato 60 4,02 0,24 48,24 0,00 199,20 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Basilico secco macinato 10 1,44 0,40 4,32 0,00 25,10 Aglio 5 0,04 0,03 0,42 0,00 2,05 Zuccheri 47,2% Proteine 18,8% Lipidi 34,0% Insalate invernali Sfiziosa con agrumi: radicchio rosso e indivia in quantità a piacere, mezza arancia e mezzo pompelmo rosa, 5 olive nere snocciolate, 60 gr di manzo affumicato. Pulire le insalate e affettarle sottili. Sbucciare, spellare a vivo gli agrumi e tagliare gli spicchi in pezzetti grossi la metà o un terzo dello spicchio (se si preferisce o si ha poco tempo potete evitare la spellatura a vivo). Tagliare le fettine di manzo a strisce sottili. Unire tutti gli ingredienti, comprese le olive tagliate a fettine, condire con un cucchiaio di olio extravergine ed un cucchiaio di aceto balsamico (se piace). Accompagnare con 6 crackers all acqua. Radicchio rosso 100 1,90 0,50 0,50 0,00 14,00 Pompelmo rosa 80 0,48 0,08 6,16 0,00 24,00 Arance 80 0,56 0,16 6,24 0,00 27,20 Manzo affumicato 60 6,90 6,18 0,90 0,00 87,00 Indivia 50 0,45 0,15 1,35 0,00 8,00 Crackers senza grassi 30 3,15 0,48 23,88 0,00 117,90 Olive nere 25 0,40 6,28 0,20 0,00 58,75 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Zuccheri 35,5% Proteine 13,0% Lipidi 51,5% 24 25

14 Al cavolfiore e salmone: mezzo cavolfiore piccolo (circa 200 gr) diviso in cimette fatte cuocere in acqua salata e aceto e lasciate al dente. Cuocere anche le foglie più piccole e tenere. 60 gr di salmone affumicato tagliato a striscette sottili. 5 olive nere tagliate a rondelle. Aglio e prezzemolo. Unire tutti gli ingredienti. Condire con un cucchiaio di olio extravergine e aglio e prezzemolo tritati. Accompagnare con 6 crackers all acqua. Cavolfiore 200 6,40 0,40 5,40 0,00 50,00 Salmone affumicato 60 15,24 2,70 0,72 0,00 88,20 Crackers senza grassi 30 3,15 0,48 23,88 0,00 117,90 Olive nere 25 0,40 6,28 0,20 0,00 58,75 Olio di oliva extravergine 10 0,00 9,99 0,00 0,00 89,90 Prezzemolo secco 5 0,79 0,35 0,73 0,00 9,05 Aglio 5 0,04 0,03 0,42 0,00 2,05 Zuccheri 29,1% Proteine 25,8% Lipidi 45,1% Polpette di verdura Ingredienti: una busta di minestrone surgelato pangrattato tre cucchiai di parmigiano grattugiato due uova Far cuocere il minestrone in poca acqua fino a che sarà quasi del tutto consumata e le verdure siano diventate morbide. Schiacciare le verdure ancora calde con la forchetta. Lasciare raffreddare. Aggiungere le due uova, il grana grattugiato e tanto pangrattato quanto basta per ottenere un composto morbido ma sodo. Fare delle polpette grosse come un albicocca e cuocere in forno su carta da forno appena unta di olio a 180 gradi per circa 15 minuti. 5-6 polpette costituiscono un buon pranzo veloce da ufficio completato da un frutto di stagione. Minestrone ,80 6,75 45,90 0,00 279,00 Uovo di gallina intero ,88 10,44 0,24 0,00 153,60 Parmigiano 30 10,05 8,43 0,00 0,00 116,10 Pangrattato 30 3,03 0,63 23,34 0,00 105,30 Zuccheri 40,0% Proteine 23,8% Lipidi 36,2% 26 27

15 INFORMATION ABOUT COLORDIET Polpettine morbide di carne Ingredienti: 200 gr di carne macinata magra tre cucchiai di parmigiano grattugiato 4 cucchiai di pangrattato mezzo bicchiere di latte un uovo mezzo spicchio d aglio, prezzemolo, basilico e maggiorana tritati sale Amalgamare tutti gli ingredienti fino ad ottenere un impasto morbido dal quale ricavare polpette delle dimensioni di un albicocca. Cuocere in padella con un filo di olio e vino bianco per circa venti minuti. Sono buone sia calde che fredde. Carne di manzo ,22 8,40 0,00 0,00 244,50 Latte di vacca pastor. parz. sc ,50 1,50 5,00 0,00 46,00 Uovo di gallina intero 60 7,44 5,22 0,12 0,00 76,80 Pangrattato 40 4,04 0,84 31,12 0,00 140,40 Parmigiano 30 10,05 8,43 0,00 0,00 116,10 Maggiorana 5 0,63 0,35 2,13 0,00 13,55 Basilico 5 0,15 0,04 0,25 0,00 1,95 Prezzemolo secco 5 0,79 0,35 0,73 0,00 9,05 Aglio 5 0,04 0,03 0,42 0,00 2,05 Zuccheri 22,9% Proteine 42,3% Lipidi 34,8% COLORDIET can be useful in facilitating the adhesion of dietary therapies because it is a food supplement that acts as an adjuvant in weight loss with low-calorie diets in overweight patients. Its active principles act both on the feeling of satiety and on glycaemia control. Whey proteins represent an important additional nutritional element because of their elevated protein content which grants them a primary role in appetite control and therefore in weight control. It has been scientifically demonstrated that proteins induce a suppression of food intake in the short term, which is more significant if compared to that of carbohydrates and lipids. This happens by means of recognized hormonal mechanisms regulating the feeling of satiety. These proteins also play an important part in weight control thanks to the insulin response to carbohydrates. It has in fact been proven that milk consumption modifies the insulin and glycemic responses to carbohydrate absorption in diabetic and overweight patients, favoring a more rapid digestion and absorption of carbohydrates by means of an increase of postprandial insulinemia and a reduction in hematic glycaemia. Kidney bean dry extract belongs to the starch blocker group: these substances favor weight loss by blocking the 28 29

16 INFORMATION ABOUT COLORDIET INFORMATION ABOUT COLORDIET absorption of certain foods, in this case carbohydrates. The active principle of the kidney bean extract, Faseolamine, inhibits the activity of alpha-amylase, the enzyme which is involved in the digestion of carbohydrates from complex to simple. This active principle favors weight loss because it interferes in the absorption of sugars reducing the calories deriving from their intake. Moreover, by slowing down the rapid absorption of carbohydrates, this extract positively influences the insulin system and contributes to lower fat storage. Glucomannan is a soluble fiber deriving from Amorphophallus konjac tubers. It increases the requested time for gastric emptying with a subsequent increase in the feeling of satiety, a diminishment in the intake of foods rich in cholesterol and glucose, a reduction in body weight, a reduction in postprandial glycemic peaks, a suppression of the hepatic synthesis of cholesterol and an increase in fecal elimination of cholesterol containing bile acids. INGREDIENTS Concentrated Whey Proteins, Glucomannan (Amorphophallus konjac) tuber powder, Kidney Bean (Phaseolus vulgaris) seeds dry extract; flavor; anti-caking agent: silicon dioxide; maltodextrin from corn; sweetener: sucralose. The product contains derivatives of milk and soy. 1 packet contains: Concentrated Whey Proteins: 10 gr Glucomannan: 1 gr Kidney Bean extract: 75 mg DOSAGE AND USE 1 packet diluted in a generous amount of water ( ml) to be taken one hour, one hour and half before the two main meals of the day. You can use a shaker to help dissolving the powder. WARNINGS Do not exceed the recommended daily dosage. Keep the product out of the reach of children under three years of age. The product does not substitute a varied and balanced diet. The product must be utilized with an adequate low-calorie diet, paired with a healthy lifestyle and a good level of physical activity. If the diet is followed for a long period of time (i.e. for more that 3 weeks), we recommend asking your physician. The product contains sweeteners. The product is not recommended in patients who are allergic to milk, soy and to their derivatives. Since glucomannan may slow down the absorption of medicaments and of the active principles of medicinal plants, we recommend taking other prescribed medications at least 1 hour before and at least 3 hours after taking Colordiet. Glucomannan may also reduce, although moderately, the absorption of iron and of liposoluble vitamins. For further information, consult our website

17 INPHA DUEMILA s.r.l. Via Elettrochimica Lecco

La dieta della Manager Assistant

La dieta della Manager Assistant La dieta della Manager Assistant TUTTI I GIORNI COLAZIONE - 1 vasetto di yogurt oppure 1 tazza di latte parzialmente scremato oppure 1 cappuccino - 3 biscotti secchi oppure 4 fette biscottate oppure 1

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.

FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO. Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv. FONDAZIONE I.R.C.C.S. POLICLINICO SAN MATTEO Servizio di Dietetica e Nutrizione Clinica Viale Golgi n.19, 27100 Pavia 0382 501615 - Fax 0382 502801 servizio.dietetica@smatteo.pv.it Progetto pilota Linee

Dettagli

Imparare a leggere e interpretare etichette nutrizionali preparare lista precisa e acquistare solo alimenti lista fare acquisti quando non siete

Imparare a leggere e interpretare etichette nutrizionali preparare lista precisa e acquistare solo alimenti lista fare acquisti quando non siete Come costruire una sana alimentazione in famiglia Quando si fa la spesa durante i pasti alcolici consigli ai genitori come ridurre il contenuto in grassi (Società Italiana Nutrizione Umana) 1 Quando si

Dettagli

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Menu Scuole Don Luciano Sarti Simonetta Cosentino 2013-2014 MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Imparare a mangiare bene per crescere bene La refezione scolastica ha un ruolo fondamentale nell alimentazione

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' COMPRESA TRA I 16 E I 36 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI : MERCOLEDI :

Dettagli

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Studio Dietistico dott.ssa Francesca Pavan - Via G. Falcone 16-30024 Musile di Piave (Ve) Tel. 0421331981 Fax. 0421456889 www.studiodietisticopavan.it Esistono

Dettagli

www.alberodeigelati.it

www.alberodeigelati.it www.alberodeigelati.it presenta La Dieta del Gelato a cura di Dott. Claudio Tomella, Medico - Chirurgo specialista in scienza dell alimentazione, nutrizione, medicina anti-aging Presidente Olosmedica COLAZIONE

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO

TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO TABELLE TIPO TABELLA DIETETICA PER CENTRI DI VACANZA CON PERNOTTAMENTO L.A.R.N. (livelli di assunzione giornalieri raccomandati di energia) da tener presenti nella definizione delle grammature. ETA MASCHI

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DIVERTICOLOSI Menu per una giornata tipo dedicato a persone che soffrono di diverticolosi Complimenti per aver scaricato questo menu, ciò

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

Disciplinare per l offerta di piatti sani

Disciplinare per l offerta di piatti sani DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE SERVIZIO IGIENE ALIMENTI E NUTRIZIONE MANGIAR SANO IN PAUSA PRANZO Disciplinare per l offerta di piatti sani Questo disciplinare predisposto dal Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine!

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! ..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivobis.pdf Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! Alimentazione sana ed equilibrata Migliora

Dettagli

DETOX 7 GIORNI PER STARE MEGLIO

DETOX 7 GIORNI PER STARE MEGLIO DETOX 7 7 GIORNI PER STARE MEGLIO Buongiorno!!! complimenti per aver scelto il nostro programma nutrizionale DETOX-7! Per dieta DETOX s intende un programma alimentare che ha lo scopo di eliminare le tossine

Dettagli

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA PROGETTO SCUOLA MELAROSSA GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA con la supervisione del professor Pietro A. Migliaccio Presidente di SISA, Società Italiana di Scienza dell Alimentazione e la collaborazione

Dettagli

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti

Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010. I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Da Dalle Grave R. Perdere e Mantenere il Peso. Positive Press: Verona, 2010 I gruppi alimentari ed il sistema di scambio degli alimenti Per avere un alimentazione varia, senza assumere elevati quantitativi

Dettagli

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18)

MENU PASTI PER I DEGENTI (n.pag: 18) D I E T E DIETA COSIDETTA COMUNE DIETA A Latte parzialmente scremato gr. 250 n. 4 fette biscottate zucchero gr. 10 marmellata o miele gr. 25 in alternativa al latte: un vasetto di yogurt da gr. 125 alla

Dettagli

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD ASL LECCO - GRUPPI DI CAMMINO 2008 L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD Estratto dalle LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA predisposte dall Istituto

Dettagli

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni

DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni DIETA - Esempio di stampa Prime scelte/alternative con porzioni Colazione Latte di vacca parzial. scremato Yogurt magro alla frutta Spremuta di arancia Fette biscottate Biscotti secchi Miele Una Tazza

Dettagli

Programma di mesi. Bentornato peso forma!

Programma di mesi. Bentornato peso forma! Programma di mesi Bentornato peso forma! 2 3 Mettiti in forma con il nuovo anno! Programma mesi Tra i 10 propositi dell anno nuovo c è il desiderio, o meglio la volontà di perdere peso, di alimentarsi

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE

TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE 1 TABELLE DIETETICHE / PROSPETTO GRAMMATURE ASILI NIDO Le grammature sono indicate al crudo e al netto degli scarti, tranne quando diversamente indicato: CEREALI E DERIVATI 1-3 anni Adulti Pasta asciutta

Dettagli

Presentazione. [Digitare il testo]

Presentazione. [Digitare il testo] Presentazione Il Menù scolastico rappresenta il frutto di un lavoro svolto nel corso degli ultimi mesi con l obiettivo di rimodulare la varietà delle pietanze nell ottica di una dieta bilanciata. Tiene

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

IL Piccolo Cronista Sportivo

IL Piccolo Cronista Sportivo IL Piccolo Cronista Sportivo Stagione Sportiva 2014-2015 Asp.Scuola calcio Qualificata EDIZIONE SPECIALE SULL INCONTRO DEL 10.11.2014 SUL TEMA: L Educazione alimentare per la salute e lo sport Piccoli

Dettagli

ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE

ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE ALLEGATO AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO GESTIONE ASILO NIDO COMUNALE MENU E TABELLA DIETETICA CRITERI PER LA FORMULAZIONE DELLE TABELLE DIETETICHE E DEI MENU Le tabelle dietetiche e menù devono essere

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

la Zona per lei Una settimana e sei in Zona Scopri com è facile

la Zona per lei Una settimana e sei in Zona Scopri com è facile la Zona per lei Una settimana e sei in Zona Scopri com è facile Due minuti di attenzione Potete modificare il vostro stile alimentare entrando in Zona in una settimana Il manuale che avete in mano vi aiuterà

Dettagli

Una settimana e sei in Zona

Una settimana e sei in Zona la Zona per lei Una settimana e sei in Zona Scopri com è facile Science in Nutrition Due minuti di attenzione Potete modificare il vostro stile alimentare entrando in Zona in una settimana Il manuale che

Dettagli

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI!

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! Paese, 13 marzo 2013 dott.ssa Laura Martinelli dietista sportiva www.alimentazionesportivamartinelli.com ARGOMENTI L alimentazione dei bambini in Italia Elementi di dietetica

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

CARATTERI NUTRIZIONALI DELLA DIETA

CARATTERI NUTRIZIONALI DELLA DIETA CARATTERI NUTRIZIONALI DELLA DIETA E una dieta ipocalorica, caratterizzata da un modulo alimentare basato su tre pasti principali: colazione, pranzo, cena con due spuntini: mattina e pomeriggi. Mangiare

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

ALLEGATO D. CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI

ALLEGATO D. CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI ALLEGATO D CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE Area della Ricerca di Pisa DIETETICO PER VITTO PAZIENTI 1 INDICE Presentazione del dietetico pag. 3 Vitto comune (esempio di giornata base) pag. 4 Calcolo

Dettagli

Colazione (abbondante)

Colazione (abbondante) Dr Fabrizio Moda Specialista in Scienza dell Alimentazione www.dietadellasalute.com fabrizio.moda@libero.it Dieta Michele Consigli alimentari per un Uomo Colazione (abbondante) 1) Un frutto fresco di stagione

Dettagli

CITTA DI PORTICI ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - TABELLE DIETETICHE E GRAMMATURE DEGLI ALIMENTI -

CITTA DI PORTICI ALLEGATO 2 AL CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO - TABELLE DIETETICHE E GRAMMATURE DEGLI ALIMENTI - CITTA DI PORTICI PROCEDURA APERTA - PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO Dl RISTORAZIONE SCOLASTICA COMPRESO I LAVORI Dl ADEGUAMENTO DEL CENTRO Dl COTTURA E DEI REFETTORI DEI PLESSI SCOLASTICI. ALLEGATO 2 AL

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per DIABETE DELL ADULTO DI TIPO 2 Menu per una giornata tipo dedicato a persone adulte che soffrono di diabete di tipo 2 Complimenti per aver

Dettagli

Piazza Umberto I - 52035 Monterchi AR - P.IVA 0019 7650518 Tel. 0575-70092 - Fax. 0575-70332 - email comune.monterchi@postacert.toscana.

Piazza Umberto I - 52035 Monterchi AR - P.IVA 0019 7650518 Tel. 0575-70092 - Fax. 0575-70332 - email comune.monterchi@postacert.toscana. Oggetto: Menù Primavera/Estate delle mense scolastiche per le scuole dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado (Redatto dalla Dott.ssa Chiara Perrone dietista specialista) Viene sempre garantita

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE PER SOGGETTO IPERCOLESTEROLEMICO 1.400 CALORIE

SCHEMA ALIMENTARE PER SOGGETTO IPERCOLESTEROLEMICO 1.400 CALORIE SCHEMA ALIMENTARE PER SOGGETTO IPERCOLESTEROLEMICO 1.400 CALORIE Colazione 1 tazza di caffè e latte parzialmente scremato: caffè: una tazzina Latte parzialmente scremato: 200 gr. 4 fette biscottate Sostituibili

Dettagli

Regime dietetico per uomo non che svolge attività fisica

Regime dietetico per uomo non che svolge attività fisica Regime dietetico per uomo non che svolge attività fisica Di seguito, troverete i nuovi piani pasto per il ottenere successo. Ognuno di questi piani pasto è stato appositamente studiato numero preciso di

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione

Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione Quanto mangiare e in quanto tempo. Cos' è una porzione Il cibo può essere "usato" talvolta per allietare i momenti conviviali o per soddisfare il palato. Ma al di fuori di queste occasioni, è importante

Dettagli

DIMAGRIRE. giorno per giorno RIZA

DIMAGRIRE. giorno per giorno RIZA RIZA DIMAGRIRE giorno per giorno Come rendere più leggeri i cibi che ci piacciono Cosa mangiare ai pasti, negli spuntini e fuori casa I condimenti, le cotture e gli abbinamenti light DIMAGRIRE giorno

Dettagli

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia

TABELLE DIETETICHE. Media Maschi/femmine (Kcal/gg) Fabbisogno Energetico. Nido d infanzia dell infanzia TABELLE DIETETICHE La tabella dietetica deve fornire la corretta quantità in nutrienti, sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo, in modo che l organismo dell individuo non debba ricorrere ad

Dettagli

Allegato A) SCHEMA MENU TIPO

Allegato A) SCHEMA MENU TIPO SCHEMA MENU TIPO Allegato A) Mesi 3 3 pasti di latte intero fresco diluito secondo le dosi indicate dal pediatra del bambino + 5 gr. di zucchero ogni 100 gr. di liquido (oppure malto destrine) + eventuale

Dettagli

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero)

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) Consigli COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) E un momento alimentare troppo spesso trascurato. E importante consumare un adeguata colazione. E dimostrato, peraltro, che l assenza di questo pasto

Dettagli

ALIMENTAZIONE e NUOTO

ALIMENTAZIONE e NUOTO MICROELEMENTI ALIMENTAZIONE e NUOTO ZUCCHERI: costituiscono la fonte energetica, che permette all uomo di muoversi. Sono di due tipi : a. SEMPLICI, si trovano nella zuccheriera, nella, nel miele e sono

Dettagli

CONSIGLI GENERALI PER UN ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA

CONSIGLI GENERALI PER UN ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA CONSIGLI GENERALI PER UN ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA Un alimentazione equilibrata prevede l assunzione di tre pasti durante la giornata: colazione, pranzo e cena ed, eventualmente, due spuntini a metà mattina

Dettagli

Regime dietetico per persona Vegetariana non attiva fisicamente

Regime dietetico per persona Vegetariana non attiva fisicamente Regime dietetico per persona Vegetariana non attiva fisicamente Di seguito, troverete i nuovi programmi alimentari, pasto per pasto, per riuscire a perdere peso. Ognuno di questi piani pasto è stato precisamente

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

- cercare di?evitare i grassi saturi (come grassi animali, burro eccetera);

- cercare di?evitare i grassi saturi (come grassi animali, burro eccetera); I MENU DI PAOLINO Se mi avete seguito fin qui siete stati veramente BRAVI!!! E forse avrete già anche capito come mangia Paolino IN ZONA!!! Cosa significa? leggete e capirete! Dopo aver compreso dagli

Dettagli

Spuntino - un frutto o uno yogurt magro, due volte a settimana si può sostituire con 20 gr di noci o mandorle - a metà mattina e di pomeriggio;

Spuntino - un frutto o uno yogurt magro, due volte a settimana si può sostituire con 20 gr di noci o mandorle - a metà mattina e di pomeriggio; DIETA da 1400 KC Colazione 1) 200 ml latte parzialmente scremato, 2 fette biscottate con un cucchiaino di marmellata, un caffè con un cucchiaino di zucchero 2) 200 ml latte parzialmente scremato, 30 gr

Dettagli

Il piccolo ricettario della cucina di recupero

Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero Il piccolo ricettario della cucina di recupero nasce nell ambito del progetto CiBiTe Cibo, Biodiversità e Territorio

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio

Dettagli

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top Questo E-book è di proprietà di Ivan Ianniello. Questo E-book non può essere copiato, venduto o usato come contenuto proprio in nessun caso, salvo previa concessione dell'autore. L'Autore non si assume

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Allegato 2-ter al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE. Allegato 2-ter al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO Istituto Nazionale Previdenza Sociale ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Allegato 2-ter al Disciplinare di Gara ALLEGATO AL CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI RISTORAZIONE DA SVOLGERE PRESSO LA CASA ALBERGO

Dettagli

MENU REFEZIONE SCOLASTICA Comuni di Castel San Pietro Terme E Ozzano dell Emilia

MENU REFEZIONE SCOLASTICA Comuni di Castel San Pietro Terme E Ozzano dell Emilia MENU REFEZIONE SCOLASTICA Comuni di Castel San Pietro Terme E Ozzano dell Emilia ANNO SCOLASTICO 2015/2016 1 1. GRAMMATURE DI RIFERIMENTO Di seguito si riportano le grammature di riferimento indicate nella

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

Dieta per Negati. Perdere quei ( ) chili in eccesso e ricominciare a vivere una vita sana*

Dieta per Negati. Perdere quei ( ) chili in eccesso e ricominciare a vivere una vita sana* Dieta per Negati. Perdere quei ( ) chili in eccesso e ricominciare a vivere una vita sana* Sono due gli errori che non ci permettono di perdere il peso in eccesso e tornare a vivere una vita sana e felice,

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola

Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Anche tu puoi godere dei piaceri della tavola Dieta e Menu per GASTRITE Menu per una giornata tipo dedicato a persone che soffrono di gastrite Complimenti per aver scaricato questo menu, ciò significa

Dettagli

Alimentazione nel bambino in età scolare

Alimentazione nel bambino in età scolare Martellago 05 marzo 2015 Alimentazione nel bambino in età scolare Dr.ssa Maria Tumino Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione Veneto Sovrappeso Obesità Obesità severa 17,45% 5,5% 1,5% latte

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA

L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA L EDUCAZIONE ALIMENTARE COME PERCORSO MATURATIVO DELLA RELAZIONE CON LO SPECIALISTA La dieta nel diabete Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura

Dettagli

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Consigliere Nazionale SINSeB Docente Università di Camerino Stato nutrizionale Bilancio energetico

Dettagli

Servizio Refezione Mense

Servizio Refezione Mense Solaris s.r.l. Servizio Refezione Mense Comune di: Castel S. Pietro Terme e Ozzano dell Emilia MENU ASILO NIDO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 A cura del Servizio Dietetico della Solaris S.r.l. Dott.ssa in dietistica

Dettagli

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì

1 settimana Lunedì Martedì Mercoledì Giovedì Venerdì I menù proposti da EURORISTORAZIONE per la ristorazione scolastica sono strutturati in 4 settimane, che si ripetono ciclicamente e stagionalmente (menù estivo/menù autunnale/menù invernale) per le scuole

Dettagli

Subocclusione intestinale e Nutrizione

Subocclusione intestinale e Nutrizione Subocclusione intestinale e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire,

Dettagli

La dieta della gravidanza

La dieta della gravidanza La dieta della gravidanza La gravidanza è un evento fondamentale nella vita degli individui e, grazie alle nuove acquisizioni nel campo della nutrizione, oggi possiamo con la corretta alimentazione evitare

Dettagli

Giorno 1. 1 BLOCCO MERENDA 1 yogurt magro (125g)

Giorno 1. 1 BLOCCO MERENDA 1 yogurt magro (125g) Giorno 1 60 (40)g. di prosciutto cotto 2 (l) sottilette light 2 fette da toast di pane di soia 1 (-) pesca 6 olive 3 (-) mandorle 90 g di petto di pollo cotto alla griglia ½ limone 130g di pomodori 450g

Dettagli

RICETTARIO Menù invernale

RICETTARIO Menù invernale RICETTARIO Menù invernale Condimenti Parmigiano Reggiano per insaporire i primi piatti Olio extravergine di oliva per la preparazione dei piatti e per il condimento a crudo Succo di limone, erbe aromatiche

Dettagli

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani!

cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione veloci, gustosi e sani! Cereali e legumi a rapida cottura facili idee di preparazione Le Gusto ti permette di fare una scelta facile e veloce,

Dettagli

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO

COMUNE DI RAPALLO. Allegato n. 2. CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO COMUNE DI RAPALLO Allegato n. 2 CARATTERISTICHE e CRITERI per la REALIZZAZIONE del MENU - GRAMMATURE SCHEMA MENU ASILO NIDO 1 MENU CARATTERISTICHE DEL MENU 1. Alimenti sempre BIOLOGICI o a LOTTA INTEGRATA

Dettagli

Ricette per una sana alimentazione

Ricette per una sana alimentazione Ricette per una sana alimentazione Renza Berruti Cristina Deorsola www.bancacrasti.it Premessa Le attuali conoscenze scientifiche dimostrano che l incidenza di molte patologie croniche è legata alla dieta

Dettagli

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA

COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA COMUNE DI SANTA MARGHERITA LIGURE AREA 3 SERVIZI INTEGRATI ALLA PERSONA Città Metropolitana di Genova All. A CRITERI PER LA REALIZZAZIONE DEI MENU Il menù è soggetto a validazione da parte del competente

Dettagli

Prova Costume? Niente Paura!

Prova Costume? Niente Paura! Prova Costume? Niente Paura! Che Cos è la Nutraceutica? SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO L alimentazione occupa un ruolo decisivo per il nostro benessere. Spesso però non conosciamo quello che mangiamo e la qualità

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE

SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE SCHEMA ALIMENTARE SKY LINE Il nuoto è una disciplina sportiva di tipo aerobico-anaerobico misto in cui sono coinvolti principalmente i CARBOIDRATI per soddisfare il fabbisogno energetico. Devono essere

Dettagli

Le castagne. I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa. Le schede di. Alimenti. Enciclopedia Digitale del Dimagrimento.

Le castagne. I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa. Le schede di. Alimenti. Enciclopedia Digitale del Dimagrimento. castagne Alimenti Le castagne I frutti dell autunno utili contro la fame nervosa CASTAGNE ARROSTO w Kcal 193/100 g w Grassi 2,4 g w Proteine 3,7 g w Glucidi 41,8 g w Fibre 8,3 g w Colesterolo 0 CASTAGNE

Dettagli

la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari

la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari DELLE COMMISSIONI MENSA la scelta del menu: aspetti nutrizionali e scelte alimentari 10 gennaio 2008 Lucia Antonioli Margherita Schiavi 3 COME SI STRUTTURA UNA TABELLA DIETETICA 5 LARN Livelli di assunzione

Dettagli

L'alimentazione nel giovane sportivo

L'alimentazione nel giovane sportivo L'alimentazione nel giovane sportivo Dr.ssa Sara Perrotta Biologa Nutrizionista Le abitudini alimentari sono in grado di influenzare in maniera significativa la capacità individuale di realizzare una determinata

Dettagli

Comune di Empoli PRANZIAMO INSIEME! L alimentazione a scuola e non solo

Comune di Empoli PRANZIAMO INSIEME! L alimentazione a scuola e non solo Comune di Empoli PRANZIAMO INSIEME! L alimentazione a scuola e non solo introduzione Il servizio di refezione scolastica è sempre stato un punto importante dell attività dell Amministrazione Comunale;

Dettagli

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi

AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA. per bambini da 3 a 12/14 mesi AREA SVILUPPO ECONOMICO E FORMAZIONE Ristorazione Scolastica TABELLA DIETETICA per bambini da 3 a 12/14 mesi A cura della Dietista DIRIGENTE M. Teresa Caprasecca Dr.ssa Cristina Ercolani IL DIVEZZAMENTO

Dettagli

TABELLE DIETETICHE MENU INVERNALE NIDI D INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA PRIMARIA

TABELLE DIETETICHE MENU INVERNALE NIDI D INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA PRIMARIA TABELLE DIETETICHE MENU INVERNALE NIDI D INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA DELL INFANZIA A.S. 2014/2015 MENU INVERNALE SCUOLA PRIMARIA A.S. 2014/2015 TABELLE DIETETICHE La tabella dietetica

Dettagli

SALSA KETCHUP. Ingredienti: cipolla pomodori freschi pelati maizena sale zucchero aceto

SALSA KETCHUP. Ingredienti: cipolla pomodori freschi pelati maizena sale zucchero aceto SALSA KETCHUP Il libretto è la raccolta di alcune ricette cucinate dalla cuoca della nostra mensa, Letizia Bambagioni, per i bambini delle scuole di Scandicci. Le ricette, inserite nel menù stagionale

Dettagli

Schema della dieta ipoproteica 1

Schema della dieta ipoproteica 1 Schema della dieta ipoproteica 1 Consigli generali: 1. Consumare settimanalmente come secondi piatti: Carne Pesce (fresco e surgelato) Formaggio fresco Prosciutto cotto al naturale Uova Legumi (freschi

Dettagli

ARTICOLAZIONE E COMPOSIZIONE DEI MENU E GRAMMATURA DEGLI ALIMENTI

ARTICOLAZIONE E COMPOSIZIONE DEI MENU E GRAMMATURA DEGLI ALIMENTI Comune di Pavullo nel Frignano Provincia di Modena CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RISTORAZIONE SCOLASTICA E DEI SERVIZI ACCESSORI NEI NIDI D INFANZIA, NELLE SCUOLE D INFANZIA,

Dettagli