Atmosfera verso Bar -> Atm. = Bar * hpa verso Hg -> hpa = Hg * 33,87 Hg verso hpa -> Hg = hpa * 0,0295

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Atmosfera verso Bar -> Atm. = Bar * 1.013 hpa verso Hg -> hpa = Hg * 33,87 Hg verso hpa -> Hg = hpa * 0,0295"

Transcript

1 FORMULARIO DI NAVIGAZIONE Not Bee : L estesoe o si ssue essu esposbilit sul coteuto, e sull utilizzo di questo foulio Agoeto Pecis Appossit Ellissoide teeste 94 Seisse ggioe 6378,388 Seisse Mioe 6356,9 b Schiccieto /97 s (-b)/ Ellissoide ICAO WGS- 84 Seisse ggioe 6378,37 Schiccieto /98.6 Diffeez Ltitudie φ φ φ (ivo ptez) Logitudie ( ) Atipodi φ - φ + 8 Uit Misu GRANDEZZA DIMENSIONI UNIA' MKS UNIA' CGS lughezz L c ss M Kg g tepo s s velocità L - /s c/s ccelezioe L - /s c/s foz M L - N dy lvoo M L - J eg Pollice (Ich),54 c Piede (foot),348 M Miglio NM 85 dite 57,96 epetue: Gdi cetigdi C Kelvi K K C + 73 Gdi Kelvi K Gdi cetigdi C C K - 73 Gdi cetigdi C Fheheit F F (C *.8) + 3 Gdi Fheheit F Gdi cetigdi C C (F - 3) *.55 Pessioi. Pessioe sdd quot zeo.3.5 Bi,35 B.3,5 B 3,5 hp.35 P 9,9 Hg 76 Hg B veso Psi (lbf/ich²) -> B (Psi / 4.5) Psi (lbf/ich²) veso B -> Psi B *.6895 Psi veso Oce/ich -> Psi Oce/ich*6 Atosfe veso B -> At. B *.3 hp veso Hg -> hp Hg * 33,87 Hg veso hp -> Hg hp *,95 Desit i ρ p/r,5 Kg/3 Volue Qut (USA) Li /.94 Glloi USA Li / 3.78 Glloi UK Li / 4.54 Ocie (U.S. fl oz) Li /.9 L Ocie (UK fl oz) Li /.84 L

2 Disze Piedi (ft) /.348 Pollici (ich) / 5.4 Migli tees / 69 Migli ie / 85 Yd /.94 Potez CV veso Wtt - > CV 735 W Pesi Libb (Poud),45359 Kg Velocit Not Kt (Nodi),85 K/O Migli/O,6 K/O Meti/Sec 3,6 K/O Velocit gole teeste Ros dei Veti π /8664,79 d/s Nod o Nod Est Gecle Est Levte Sud est Sciocco Sud Osto-Mezzogioo Sud Ovest Libeccio Ovest Poete Nod Ovest Mestle Rggio oizzote Rggio NM Rotte Pue Rileveti Rileveti Dove Ril h v,93 h e l quot dell ossevtoe i eti P v + Ril po B H + RB HMH+VAR CMC+VAR BMB+VAR MHCH+DEV HCH +DEV + VAR Dll stzioe veso l AM QDR ispetto l N QE ispetto il Nv Dll AM veso l stzioe QDM ispetto il N QUJ ispetto il Nv QUJ H + RilPo

3 Rott di u AM ilevto te volte Nv QE QE QE3 α C β γ ; itevllo di tepo t due ileveti (che o uguli) K α c se γ se β se ( β K cos( + γ ) β + γ ) Aco Pllelo AB e coispodete co Equtoe A B Piccole Lossodoie Co Alf golo t il pio ileveto e l C. C QDJ +/- α AB A B cos φ Noti A, Rv, φ cosrv µ serv co Rv ott qudtle µ / cos φ (fi edio) Noti : A, B cos Rv D cui l ott qudtle Rv. Qud. C C qud. C 8 - C qud. 3 C 8 + C qud. 4 C 36 C qud. cos Rv Co Rv ott qudtle.

4 Cpo Mgetico eeste Foz Mgetic. ( H Z ) F + Iclizioe getic : z H θ Relzioi pe l Declizioe: H MH +VAR (δ) C MC +VAR B MB +VAR Cpo getico AM Coezioe e Covesioe Poe e Rotte Vit Coett Devizioe di vit Atosfe Sdd VAR positiv (E), se N E ispetto eidio geogfico Declizioe Mgetic: H ' H + L + L B ; Hse C Hse δ A + B sepb + C cos Pb + D se Pb + E cos Pb MH CH + DEV (d) H CH + DEV + VAR C CH + DEV + VAR + WA VAR positiv (E), se N E ispetto eidio geogfico DEV positiv se Nb dest ispetto N WCA positiv se veto d siist v ρ g Dove delt e l golo di bk, v l velocit dell AM e ρ il ggio di vit ρ δ v π co epo di vit di 36 Zse se H i θ Co θ iclizioe getic Vit Sdd ( 3 /sec) pe Nod iteopee 3 pi (Udeshoot) Sud 3 dopo (Oveshoot) Est/Ovest qudo si ggiuge l pu volut GENERALE Livello e : 3,5 HhP, EMP. ISA 5 C 88,6 K,5 ρ toposfe fio Sttosfe fio 3. Kg / EMPERAURA u cet quot H,65 C / oppue C/Ft 3 EMPERAURA 5 C - (Miglii Ft ) ISA 6 C (Miglii Ft ) ISA Pe quote sup. 5 Ft

5 PRESSIONE p ρ g H Pe quote sup. 36 ft ISA cost -56 C PRESSIONE g p 9, 8 s p H 5, 5 p hp / 7 Ft Oppue B / 8,5 Oppue Hg / Ft DENSIA (oile i i tipo) 4, 5 ρ ρ H ele, ot l tep. SA : 5,5 ρ ρ H SA Quot di Pessioe Quot di Desit Velocit del Suoo Misu dell epetu H p p,95,35 H ' H SA s γ R, 5 s 34, 9 s M s V s s D cui si puo espiee l V M γr H V coe: SA (dett che o OA) tepetu este sttic A (dett che t) epetu totle IA (dett che i ) epetu idict dllo stueto Spesso cofodibile co l Sttic Ai epetue (SA o o OA); it is the tepetue tht we eed to deteie. otl Ai epetue (A o t ): if ll of the kietic eegy of the i esultig fo the

6 RA (dett che c) SA Co γ,4 e + γ M Nueo di Mch SA + C M ep. otle (A) C γ M icft's otio ws bsobed. Becuse this is ipossible, it c eve be esued! Recovey epetue (c - RA): Divet ugule ll t se si utilizz il fttoe di ecupeo. Mesued epetue (i - IA): As the e iplies, this is the tepetue tht is ctully esued by the icft's tepetue pobe. It diffes fo the ecovey tepetue, c, becuse of psitic hetig o coolig of the tepetue seso. Regolzioi Altieto C t c t c C RA A C V γ K t Co V AS eoobile e K,3 pe AS i odi SA SA M Regolzioe Sdd (QNE) Si iseisce l pes.sd. di 3,5 hp. Lo stueto foisce l Pessue Altitude PA, ci d i livelli di volo. RICHIEDE CORREZIONE DI PRESSIONE E EMPERAURA Regolzioe su pess. esistete livello e (QNH). Ci d l QNH Altitude. Il QNH puo essee icvto d : QNH QFE + PAV (d elzioi Sdd) Co PAV 3,5 Pess.Pevist Sdd pe l loclit. Oppue piu ppossit. co : Elevzioe luogo / 7 RICHIEDE CORREZIONE DI EMPERAURA Regolzioe su pess. esistete livello e (QFF) l posto del QNH. Si pte dl QFE e si coside l tosfe ele. QFF QFE + h/8,4 co h ltitudie i eti eopoto Regolzioe su pessioe esistete livello eopoto (QFE). Pessioe livello eopotule. Ci d l ltezz di volo ispetto l eopoto. Coezioi Altieto Quot di Pessioe CORREZIONE PER LA PRESSIONE (psso dll PA ll IA) CORREZIONE PER LA PRESSIONE

7 PA (H) Quot Ve A (Hv) Quot Idict IA (Hi) (QNH AL) IA QNH AL Hi PA +(QNH-3,5) 7 CORREZIONE PER LA EMPERAURA (psso dll IA ll A) A H v H i ( H) SA Dove H Pess. Altitude, A o Hv l quot ele, Hi l quot idict co l ltieto sul QNH, dett che IA. SA ISA + (+- ) C QNH ( QNH 3,5)7 CORREZIONE PER LA EMPERAURA H A H + v i Dove Hi e ooio di QNH (QFE) AL, Diffeez t ep. Pevist i i Sd. ISA e quell ele (SA) e 5 K (edi toposfe). Che puo essee scitt: 4 A IA + IA * Essedo IA ooio di QNH(QFE) AL Alt ie di scivelo : A PA+ Dove ( ± ) + ( ± ) C QNH C t 4 C ( ± )IA Coezioi Aeoeto CORREZIONE PER GLI ERRORI DI POSIZIONE D IAS CAS (RAS) ttveso i gfici del costuttoe del velivolo DA CAS (RAS) AS : CAS AS CAS + H CORREZIONE PER LA COMPRESSIBILIA D CAS d EAS ttveso gfici o tbelle se velocit bbsz elevt CORREZIONE PER LA EMPERAURA Co H Altit.di Pessioe Poi posso coeggee pe l copess. Se ecessio (>3Kt) AS edi di slit : AS (AS l suolo + AS i quot)/ EAS AS σ σ H SA 5,5 MEODO EMPIRICO CALCOLO AS DA IAS --ke the IAS. -Add % fo evey 6 ft of sdd ltitude. -Add % fo evey 5 c bove SA (o substct fo tep below SA) Eple : kt t 5 ft whee OA c 5 / 6 5 ( % )

8 Veto d SA t 5 is -5 c. heefoe I t SA+5 so othe 3% otl coectio is % he y AS is kt + 56kt --> AS56kt Sepe vle GS AS + WV coe vettoi C H + WA HCH +DEV + VAR CCH+DEV+VAR+WA Essedo WA (DER) l golo di deiv (co sego). L golo di coezioe WCA - WA c B A b C Pe u lto qulsisi (es. c) di u qulsisi tigolo: Rieto i ott dopo uo scoccieto di golo α Sistei di Coodite c + b b cos C Relzioe t lti ed goli opposti: si A b si B c si AZIMUALI ) Noli Altezz h ( -9 ), Aziut ( -36 ) C Accostt di 3 +α epo di ieto: α t volo Miuti 6 )Sfeiche Disz zeitle z9 -h co h ltezz Agolo Aziutle Z ˆ N ( ) E se <8 Pe Ltit. NORD Z ˆ N (36 ) W se >8 Z ˆ S (8 ) E se <8 Pe Ltit. SUD Z ˆ S ( 8 ) W se >8 ORARIE ) Noli Declizioe δ ( -9 ), Agolo Oio t ( -36 ). ) Sfeiche

9 Il EMPO Itecettzioe Disz Pole p 9-δ co δ declizioe Agolo l polo Pˆ W t se t<8 t golo oio Pˆ E 36 t se t>8 il pedice idic l eisfeo dell sto LM tepo. Z h GM + dove U ( GM ) + f h e l Log. espess i dove f e l Log. del Fuso espess i tepo. Etbe si ottegoo dividedo l Log. Geog 5. Pe l si ppossi l pio iteo piu vicio (es: 4 :5,66 -> ' h h 4 e h f 3 ' h h e h f h ZC f f ete 35 :5,333-> H CI B A Itecettoe ACGSeltiv EIAB/GSReltiv C -Vb -Vb+WV WVpp GSA AS WV D Copoe i vettoi Veto e Vb ottedo il veto ppete (AD). Apie il copsso pe l AS pudo i D ed itecette l cogiugete AB. L diezioe dell AS idividu l H. Copoedo WV e AS ho coe sepe l GSA (di Itecettzioe ve). L su diezioe ppeset l CI. Il segeto AC idividu l GS eltiv. Il tepo di itecettzioe e dto d AB diviso GS eltiv. Se si vuole tove l AS ii pe itecette, bbsse l pepedicole ll AB dl puto D. Nel disego l disz che si d d AB o h lcu ilievo dl puto di vist dell deteizioe delle velocit e diezioi.

10 Alloeto d u bse e ieto Assez di Veto t issioe AS Dove disz l puto di ivesioe ott e t tepo Veto llieto ll ott f t t + t WV f Rggio di Azioe t + t AS ` epo di issioe volte si itede Autooi Oi E R OA R GS B GS f co GS e GS velocit dt e itoo GS + GS spessogsegs sooidictecogs o egs H D cui il Rggio di Azioe pe u o di utooi: GS BGS GS + GS f Vle che l seguete, essedo D l disz di dt + itoo: ROA DB GS f GS +GS ie to u (detto che Rggio di Azioe i epo): R f GS B f GS GS + GS I poblei eltivi ll pesez di veto si isolvoo ptedo dll AS e icvdo le GS di dt e itoo co i soliti etodi del tigolo del veto. Lo stesso vle se l bse e obile (o il ieto e pevisto su u lteto) el qul cso dovo pi copoe il vettoe veto quello deivte dll bse obile (o lteto), detto veto fittizio, e poi pocedee co u ole poble sez bse ltet. Ecco l sequez dettglit: Idico co : GSo e GSh le velocit eli di dt e itoo (cosi coe le H e le C), WV il veto ele, Wf il Veto Fittizio dovuto ll lteto (o ve), W il Veto Appete, so del veto ele e quello fittizio, GSo e GSh le veloc. eltive i clcoli co il Veto Appete Pocedo coe segue: ) Clcolo dell GSo e Ho co ole ig. Veto (oto ele di lloeto). ) Deteio Wf veto fittizio veloc. dell ve (co diezioe peo oppost) oppue disz t lteto e

11 piciple diviso il tepo di issioe (co diezioe spigee l lteto veso l bse di ptez). 3) Deteio il veto fittizio W so vettoile di WV e Wf. 4) Clcolo l Co e l GSo, quidi l Ch (8+-Co) usdo coe dto di ptez l Ho (tigolo del veto) 5) Clcolo (tigolo del veto) l GSh ptedo dll Ch. 6) Deteio il co GSo e GSh. 7) Deteio il ROA i igli oltiplicdo pe GSo Puto Citico PE (X el disego) t bse ptez A e bse ivo B ggiuto i t (ugul tepo (t-t) pe ggiugee B o toe i A ptedo d ) t GS GS GS ( GS + GS ) tepo i cui si ggiuge il PE Oppue t t t+t GS GS + GS co t tepo ecessio pecoee AB Se il tepo t divet l utooi (dett che E, Educe), il puto citico si idetific co il Puto di o Ritoo (PNR). Quidi l stess si puo che scivee: t t E GS + t( PNR ) GS GS Soo che d icode le segueti popozioi: GS ( PNR 6 t t ( PNR ) ) A X GS - GS B

12 Puto citico PE t bse di ivo e bse Altet X B A GS B Deteio pi il tepo ecessio pecoee A-B t /GS co disz A-B, poi isolvo u ole poble di ggio di Azioe ROA co bse ltet B d clcolsi co il tepo di issioe ugule t. Ide se A e u bse obile e el tepo t si viee tove i B. RAGGIO DI AZIONE ROA SU PIU RAE ) Si clcolo le GS e l GS pe l pi ttt. ) Si clcol il tepo di A e R dell pi ttt e si soo. Se il isultto fosse > epo Assegto, il ROA si tov sull pi ttt e lo si clcol olete. 3) Se o si pocede ell stess ie pe le ttte esidue co il tepo isto dl epo Assegto eo quello totle A/R pe ciscu ttt. Il ROA si clcol olete sull sol ttt che o si iesce piu fe totlete co esiduo. Esepio co 8 iuti : epo A/R epo Resid. I RAA II RAA III RAA IV RAA V RAA !!!! < D qui (sull IV ttt) si clcol il ROA co PUNO CRIICO PE SU PIU RAE ) Si clcol l GS pe tutte le ttte. ) Si clcol il tepo ecessio pecoee le ttte solo i dt tite l GS. 3) Ricvo l utooi ecessi sodo i sigoli tepi di dt. 4) Pocedo coe sop pe il ROA co epo Assegto questo tepo clcolto so delle dte.

13 Ctogfi Ellissoide eeste WGS-84 Seisse ggioe Mt Schiccieto s /98, (-b)/ Ecceticit,8899 c/ pp. seidisz focle e seisse ggioe Dist. Sull ct Dist. Sull e Scl Scl Globo ppesettivo σ g es R /. Scl Ct (se poiez. gete) co odulo di iduzioe (o defozioe) σ R / liee Isogo se sui eidii ugule sui plleli Equidiste se cost i tutti i puti Scl ct (se poiez. Secte) σ R / Co ' ppoto t ggio sfe gete ll ct e ggio sfe secte. Poiezioe cilidic gete Ct poiezioe cilidic di Mectoe Relzioe di coispodez (Cood. Ctesie ispetto quelle geogfiche): y φ y φ pe Odite i diti d oltiplice pe il ggio del Mpp. i pe vee. Moduli di iduzioe (defozioe ) liee: sec cos p cos Scl Equtoile sec σ Scl ll Lt. 4 σ R / i quto sec 4 R / R / Isogo Rettific le Lossodoie - Le Otodoie soo ettificte co ppossizioe t i +5 e -5 di Lt. X

14 fozto p sec Scle pe Ltitudii Scle pe Logitud.*sec Scl Equtoile (Logitudii) σ e R / i quto Scl ll Lt. 4 sec 4 σ σ e sec R / R / Disz t i Meid. sull ct () Disz t i Meid. sull e ()/Scl Equtoile (gdi 685)/Scl Equtoile Pe psse dll scl di u cet ltitudie d u di u lt psse ttveso l scl equtoile. Relzioe di coispodez (Cood. Ctesie ispetto quelle geogfiche): e sfeic Pe cilido gete: Ascisse (eidii) [ ] [ d.] y l 45 + c Odite (plleli) i pii di gdo: y 3437,7468 l 45 + c Oppue y c 795,7Log 45 + Pe cilido secte : essedo lugo l equtoe [ pii] sec cos sec, co lt.pllelo sdd, tutte le elzioi pecedeti devoo essee oltiplicte pe cos. Ellissoide Pe cilido gete: Odite i pii di gdo: e* se c 795,7 Log e* se e / co e ecceticit

15 Oppue ψ y 795,7Log 45 + c ψ e Essedo ( ) NOA : L scl dell ct deve fe ifeieto ll sfe teeste di ggio Mt (seisse ggioe dell ellissoide). LOSSODROMIE Pe cilido secte vle quto sop pe l poiezioe cilidic Noti A, Rv, cos c Rott cicole R ' ( ) R R c pede il pio sego dell ott qudtle, ete secodo. c pede il Noti A, B R cos R ott qudtle c / ser Ct coic gete Disz pe otte possie 9 cos ser Moduli di iduzioe liee: sec p ( ) ( ) sec co lt. Pllelo sdd (isoecoic) Scl Equtoile i quto σ R / Scl ll Lt. 4 sec 4 σ R / R / Coste di Covegez: ω. k se ( ) Reticolo: Meidio Fodetle (di ifeieto) seve olete d lliee u eticolo e quidi defiie u Ng (Gid Nod ). L Covegez C di u

16 Meidio e l golo che esso fo co il Meidio di ifeieto ed e GC C, di sego positivo se l diezioe del Nv Cpit d E del Ng, il che si veific pe logitudii W del Meidio di ifeieto (d cui il sego del del puto che si coside). Ltitudie Covegez ω ispetto Med. Fod. NORD < E NORD > W SUD < W SUD > E Ct di Lbet Relzioe di coispodez (Cood. Poli ispetto quelle geogfiche): ω k se ρ k cos cos ( ) Questo isultto e espesso i diti. Pe velo ell stess uit di isu del ggio teeste, deve essee oltiplicto pe tle vloe. Isogo Scl coste Rettific le Otodoie e Sfeic Coste di Covegez: ω co k se Moduli di iduzioe liee: p Coo gete k ρ cos lt. Pllelo sdd K ρ L scl quidi dipede dll Ltitudie. e 45 cos Relzioe di coispodez (Cood. Poli ispetto quelle geogfiche): ω ρ Co k ρ e se 45 k lt. Del pllelo sdd e co il Rggio dell Equtoe sull k

17 ct ρ e ugule : cos ρe k 45 k Questo isultto e espesso i diti. Pe velo ell stess uit di isu del ggio dell sfe teeste ppesettiv, deve essee oltiplicto pe tle vloe. Coo Secte Il coo secte equivle cosidee u sfe ppesettiv ' gete l uovo coo (spostto i bsso) di ggio p ' ' cos Coste di Covegez: ω k se + co e Lt. Dei plleli sdd. co Il vloe di K sop ipotto e vlido solo pe odeste diffeeze di Ltitudie t i plleli sdd; quell qui sotto e u foul geele pe k: k Log Log cos 45 Log Log cos 45 Moduli di iduzioe liee p k ρ k cos ρ e 45 cos k Relzioe di coispodez (Cood. Poli ispetto quelle geogfiche): ω ρ k ρ e se 45 + k co e Lt. dei plleli sdd e co il uovo Rggio dell

18 Equtoe sull ct ' ρ e ρ ugule : e ρ e ρ ' e k cos 45 Questo isultto e espesso i diti. Pe velo ell stess uit di isu del ggio dell sfe teeste ppesettiv, deve essee oltiplicto pe tle vloe. I defiitiv pe Lbet secte vle: ' ρ e ' ρ e I Plleli soo chi di cicofeez il cui ggio e diiuito del ppoto ispetto Lbet gete. Ellissoide k Ct Steeogfic Pole Vlgoo le foule qui sop ipotte pe e Sfeic, usdo l ltitudie geocetic l posto dell geogfic. ψ ( e ) Co il ifeieto l WGS-84, si puo use e,8899 NOA : L scl dell ct deve fe ifeieto ll sfe teeste di ggio Mt (seisse ggioe dell ellissoide). Isogo. Lossodoispile logitic Otodoi Aco di cechio che divet to piu ettilie quto piu vici l polo. l equidisz è ispettt solo su cechi cocetici ispetto l puto di gez, co scle divese i fuzioe dei ispettivi ggi. No soo cte equivleti soo peò igoosete isogoiche. Soo stte dottte, co covezioe iteziole, pe l ppesetzioe delle clotte poli. Ct gete Relzioe di coispodez (Cood. Poli ispetto quelle geogfiche): ω ρ 45 Rditi, d oltiplice pe il ggio dell sfe ppesettiv pe velo ell su stess uit di isu. NOA : ρ e Modulo di iduzioe liee (uico i quto isogo): sec 45 Ct Secte

19 Poiezioe Gooic Pole ω ρ 45 Rditi, d oltiplice pe il ggio dell sfe ppesettiv pe velo ell su stess uit di isu. sec 45 l equidisz è ispettt solo su cechi cocetici ispetto l puto di gez, ed che qui co scle divese i fuzioe dei ispettivi ggi. No soo é cte equivleti é isogoiche Rettific le Otodoie Ct gete Relzioe di coispodez (Cood. Poli ispetto quelle geogfiche): ω ρ cot Rditi, d oltiplice pe il ggio dell sfe ppesettiv pe velo ell su stess uit di isu. NOA : Moduli di iduzioe liee : se p se ρ e Cte UM eticolto pe poiezioe cilidic sves e divis i 6 spicchi (sui eidii) di 6 (3 siist e 3 dest del eidio cetle di gez) ptie dll tieidio dell Dt (8) veso E. Ogi fuso diviso i ltezz i fsce(zoe) ciscu di 8 di ltitudie ptie dl pllelo 8 S veso N(solo l fsci d 7 N 84 N h piezz di ). Ogi fsci e cotssegt d lettee t C ed X (o uste l I e l O). Esepio: l fsci t 6 e E, e t i plleli 4 e 48 N (Itli) viee idict co 3 (Fuso 3, fsci (zo)). L lghezz dell zo decesce veso i poli. Ogi fsci e suddivis i cellule qudte di lto K disposte sieticete ispetto il eidio cetle del fuso, co lto lui pllelo, ciscu cotssegt d u coppi di lettee idicti l colo e l ig. Ogi cellul puo essee suddivis ulteioete i eleeti di lto p.es. K, e cosi vi. Viee quidi tccito u eticolto. Esepio : puto i 3NL65848 si legge Fuso 3, fsci (zo), cellul NL, Coodite 65,8 e 48, K (d cui cellul di K di lto) che idico l sciss (65,8 K) e l odit (48,)del puto ispetto l oigie post ell golo siisto i bsso dell cellul.

20 Alte cte possoo che de le coodite ssolute ispetto l Equtoe(Flso Equtoe) e il eidio (Flso Meidio). Diezioe Alf t due puti P e P di Cood. X,y,,y: α y y Disz t due puti P e P: P P se α y y cos α Oppue: PP ( ) + ( y ) y Nvigzioe Otodoic Relzioe di Euleo ( t te lti ed u golo): cos cos b cos c + sebsec E cosi pe ogi golo cosα Relzioe t i lti e gli goli opposti (teoe dei sei): se se α seb se β sec se γ essedo,b,c gli goli l ceto che sottedoo i ispettivi chi di cic. ssi. Relzioe t quttio eleeti cosecutivi (Viète): N Soo 6 elzioi che si possoo icve secodo l egol eoic

21 :scivee ell odie le fuzioi cot, se, cos e poi le stesse ell odie iveso. Quidi: cot se cos cos + se cot esepio di elzioe t gli eleeti cosecutivi, β, c, α: cot se β cos β cos c + sec cot α Note che gli eleeti cetli β e c soo ipetuti due volte di seguito. Nel cso di tigolo co u golo etto : le foule soo piu seplici poiche bso due eleeti pe icve gli lti te. L foul di Nepeo: β 9-c γ 9-b Il coseo di u eleeto qulsisi e l podotto delle cogeti degli eleeti diceti dell stell, o l podotto dei sei dei due eleeti loi. Es. si cooscoo il cteto b e l golo β: ( 9 c) cot cot ( 9 b) cos β Oppue: cos( D cui 9 b ) seb se se β se α β se Equzioe dell Otodoic (vle pe tutti i suoi puti): α se α ( ) Dove α e l iclizioe dell O. sull Equtoe e l logitudie del odo piciple, che puo essee icvt dll seguete: ( + ) ( ) + + se se dove soo idicte le coodite di due puti qulsisi dell O.

22 Relzioe t l golo dell O. α e l golo θ t il eidio di u puto di ltitudie φ e l otodoi stess: se θ cos α sec Relzioe dell golo dell O. α co ltitudie del vetice dell O.(vedi sotto) : α v oppue, se lf ggioe di 9 v 8 α SOLUZIONI PROBLEMI ORODROMIA Ricode:. I tutte le segueti espessioi si coside sepe positiv l ltitudie φ di ptez (si che si di sego Nod o Sud), ete l ltitudie φ di ivo s d cosidee positiv solo se h lo stesso sego di quell di ptez.. Se >8 fe 36- e cbigli il sego. Es. - 6 fe Disz Otodoic (Euleo): ' cos d o se se + cos cos cos ' I cui il pio teie e positivo se i puti ho lo stesso sego di Lt., ed il secodo teie e positivo se delt ld < 9. Ess e ioe o ggioe di 9 secod che il sego del clcolo e positivo o egtivo (se egtivo fe d 8 - d ) Clcolo Rott Qudtle Iizile (Viète): se R i ' cos se cos Use il vloe ssoluto di i questo clcolo. Se il sego del clcolo e > lscie Ri <9, se e < fe Ri8-Ri. E questo il vloe ssoluto gole qudtle (che > di 9) d use elle lte foule successive, o il cicole. Il isultto Ri si ipot d N o d S secod del sego dell Lt. di ptez, veso E o veso W secod del sego di. Soo quidi otte seicicoli. D quest costuzioe si puo icve l ott ve cicole Ric. Alto siste Si clcolio le segueti coodite ctesie usdo qui peo i segi geogfici : X se cos φ Y cos φ se φ - se φ cos φ cos, si disegi il puto coispodete e si isui l golo co il goioeto ptie dll sse Y (N) i seso oio. Quest e gi l ott cicole iizile. o o

23 Ri Cicole Pe icve l golo ssoluto Ri d utilizze elle lte foule isue l golo disegto sepe d N, veso E o W secod del l sego di (seicicole). Clcolo Rott file (Viète): pevetivete clcolo l golo copleete Bet usdo il vloe ssoluto di : β se ' cos se cos ' Il isultto Rf si ttt esttete coe Ri (vedi sop). Poi si icv Rfc Fcedo secod dei csi : R f 8 ± β Alto Siste Coe pe il cso dell ott iizile, icvdo Ric e bddo poi fe sepe R f 8 β Diffeez t ott iizile e file : cos R cot cot se Clcolo coodite del Vetice: Logitudie cot se v R i v Dove e l diff. di Log. t il puto Iizile ed il vetice che viee sepe pes ioe di 9

24 Ri < 9 Ri > 9 SEGNO DI v Stesso sego di Sego cotio L logitudie del vetice e dt d: v Ltitudie v cos + v cos ser Ipoe lo stesso sego dell ltitudie di ptez. i Se l ot iizile e l golo β soo etbi ioi di 9 il vetice si tov t il puto di ptez ed il puto di ivo Not : L coicide co l golo φ di iclizioe dell O. sull v Equtoe. Clcolo delle coodite di u puto X dopo u disz d dll ptez ssegt: o Logitudie: cot cos se ser i d o R i A si sseg lo stesso sego di delle seicicoli ; S <9 se l Cot e positiv, >9 se egtiv (fe 8- ). Poi si esegue + dove e l Log. del puto di ptez. Ltitudie: se se cosd + cossed o o cosr Icoto dell Otodoic col Meidio (Wypoits) : Posso icve l ltitudie del puto di icoto co u eidio posto ispetto il puto di ptez posto. cos + se cos Icoto dell Otodoi co il pllelo di Lt. Cio vviee i due puti sietici e R i i : ispetto il vetice (se < ) cosidedo l loo diff. di Log. co il vetice: v cos cot v Le logitudii poi si possoo icve d: v

25 v ± v Cso pticole l itesezioe co l Equtoe pe il qule essedo si h 9 che vuol die itesezioe ei odi. v Diffeez di disz t u pecoso Lossodoico ed uo otodoico: loss d ot 3 loss 4 ser v 3438 i igli Nutiche Dte le coodite del puto di ptez A(φ), l ott iizile Ri e l logitudie (ltitudie) del puto geeico P sull O., deteie l su ltitudie (logitudie). cos + sec se cot P A P A P i Se il secodo ebo isult positivo llo l φ và lo stesso sego dell ltitudie del puto di ptez A; se il vloe file è egtivo, llo il cdie dell ltitudie di P sà quello opposto di quello di ptez. Oppue ot l ltitudie (pllelo) icve l logitudie ttveso i segueti pssggi : cos Dove cot P P V e l ltitudie del Vetice piu vicio l puto di itesezioe V col pllelo. Se il pllelo di itesezioe si tov ello stesso eisfeo del vetice llo il vloe di è ioe di 9 P ltieti sà ggioe di 9. L logitudie dei due puti di itesezioe co il pllelo sà filete: [ ] + ( ± ) P, V P R

26 GIROSCOPIO Velocit Agole π Ω 3 v Ω q v [ Rd / sec] Velocit liee disz Qutit di Moto co gii l iuto Moeto Agole (dell q di oto) L v Ω co I Moeto di Iezi C ω Coppi pplict L I Ω Pecessioe dove ω Velocit gole dell pecessioe Pecessioe Fozt C L ω co C coppi esistete Gioeto Misutoe di Velocit Agole L ω K α co K igidit delle olle, α golo di deflessioe Giodieziole Deiv Appete pe l otzioe teeste dove φ ltitudie del luogo e velocit ' gole ω σse π σ,73 [ Rd / sec ] 8664 velocit gole dell te Deiv ppete dovut ll covegez dei Meidii Velocit gole : V C sec / 6 [ Gdi h] Co V velocit eeo, c ue Couse, φ Ltitudie. Pu file dovut deiv ppete dopo u tepo h (oe) ptie d u pu iizile Pi (Eisf. Nod): V P P 36 f i + se sec σ 36 + h π 6 Po Idict di bk. P i P cos φ dove P e l po effettiv e Ф l golo RILEVAMENO RADIOGONIOMERICO I geele u ileveto, si esso effettutto co stuetzioe te piuttosto che bodo (ADF), deve poi essee usto i volo su u

27 ct, ttveso il fcile tccieto di u ett che pte dll stzioe di e co u golo Rilo ispetto il suo eidio. RADIO GONIOMERIA DA ERRA RADIO GONIOMERIA DA BORDO QUJQDM+VAR QEQDR+VAR Lie of Positio (LOP) Aco di Cicofeez Mssi (Otodoi) che fo co il eidio pe l stzioe u golo Rilo che viee couicto llo AM. Lbet LOP coicide co ett otodoic tccit co Rilo iizile Mectoe LOP o coicide co otodoi (cuv) che h gete iizile Rilo, besi co ett lossodoic tccit co Rilo+ γ, dove γ e l coezioe di Givy: γ se Il Rilf sull gete ll otodoi el puto di posizioe isult ugule l Rilo + γ L ppto di bodo foisce i golo Rilo Lie of Positio (LOP) No e Otodoi u cuv di oe Lie di Aziut Lbet Dll Stzioe e si tcci u ett co golo 8 + Ril o + C Essedo C l Covegez dei Meidii C γ se Mectoe Dll Stzioe e si tcci u ett co golo 8 + Ril o + γ Il sego di γ e dto d: Eisfeo/Rileveto E W dell stzioe NORD + - SUD - + Nvigzioe Isobic V Velocit veto geostofico i Kt co H i piedi,47 Η se (diffeez di quot t due liee di livello successive), loo disz i NM, φ ltitudie (o eo di 5 ).,47 Coss Copoet (ole ll V XC Η se V t tiettoi del velivolo), VAS, t tepo ipiegto pecoee l ttt (leo 3 ).,47 Sposteto ole ll tiettoi seguit Z Η se V

28 cus dell zioe del veto, qudo si vol V pe u tepo t. Nolete H si puo clcole teedo pesete due seie di lettue del Rd ltieto (R) e dell PA cotepoee, e fcedoe poi l edi, secodo l elzioe: Η ( R P ) ( R P ) D D B B A A Eisfeo Si vol veso Sego DH (D- D) Sposteto veso Nod Alt pessioe Positivo Siist Sud Alt pessioe Negtivo Dest Nod Bss pessioe Negtivo Dest Sud Bss pessioe Positivo Siist Siste di Nvigzioe Dopple Veto vibile lugo l ott : sewca Z Agolo di Deiv Uico (SHF detto che Belly Dift ) teuto t A e B disti. D WCA si icv H che si tiee. Lugo l ttt si possoo veifice Gli Z eli, icvdoe l tiettoi effettiv teut. f V cos γ Diffeez di Feq. Lett dll stueto pe veliv. pefettete llieto (teoic), co lughezz d od, γ golo t l diezioe di eissioe e l sse logitudile velivolo, V velocit velivolo (GS). V V y V z A) Copoeti dell V qusi ele (pio le co coicidete co oizzotle) i pesez di veto pe Gio- X (4 fsci): Le V, Vy e Vz qui sotto soo ifeite d u te solidle l suolo. ( f f 4 ) 4cosα cos β ( f 3 f 4 ) α β 4 cos se ( f + f 4 ) 4 se α Co φ depessioe del fscio ispetto il pio le e β golo t il pio di sieti dell AM ed il fscio. D cui: GS V + WA V V y e V y co WA golo di deiv i quel oeto. B) Copoeti dell V ele (Agolo di beccheggio θ e di ollio Ф)

29 i pesez di veto pe Gio-X (4 fsci): Si clcolo le copoeti, che i questo cso idicheeo co il doppio pice, co le te del cso A). Esse soo ifeite ll te X,Y,Z solidle co l AM. Poi si uso elle elzioi qui sotto pe otteee le copoeti ispetto l te solidle l suolo: V V V z y " " y " z " y + cos θ V + se θse φv + se θ cos φv cos φ V " " y se φ V seθ V + cosθseφv cosθseφv + cosθ cos φv Pe l GS e l WA vle quto scitto l cso A). Nvigzioe Ipebolic Disz di u (sol) Stz. Ricets. : d c ( t t e ) dove t e te soo gli isti di icezioe e eissioe, e c l velocit dell luce 3. K/sec. Oppue dove f e l fequez e φ le fsi dell od di d c πf ( ) e eissioe. Diffeez di Disz t l A/M e due Stz. Ricets. A e B : ( dove ta e tb soo gli isti di B) d d d b icezioe. Oppue d c πf Siste Lo ( A R c t A B ) t c πf " y " z " z M t W M t W Dove MMste, W Slve, R posizioe icets. (A/M), MW Lie Bse, t e i tepi ecessi lle ode pe pecoee i eltivi ttti, e δ il Dely ie. Vle : t + δ W W + t W t M Alogete pe gli lti Slve. W Luoghi otevoli : Sull Lie Bse (dll pte dello Slve) : Sull Lie Bse (dll pte dello Mste) : Sull Lie di Ceto : t + δ t δ t + δ

30 Stelliti Atificili S b A R P hpeig ce Ecceticit c/ pp. seidisz focle e seisse ggioe Nvigzioe stellite Nvigzioe Reticolo b c e Altezze Peigeo e Apogeo: h peig ( e ) R h pog ( + e ) R Peiodo Obitle: π 3 co GM coste / s GM Velocit gole Medi (Rd/sec) : π GM 3 Disz effettiv t u puto dell supeficie teeste ed il stellite: ' R i R i c t i c ( t u ti ) Co t itdo del segle pe ifzioe tosfeic, i ' ' ' R i c ( t t i ' t pseudo-iste ivo, ' i pseudo-disz, c velocit luce, ) t pseudo-iste ptez, ispettivete uguli : t ' t + t u e ' t i t i + t i Co gli eoi degli oologi dell Utete e del Stellite t u e t i GC C + C GC MC + VAR + GV VAR + C GC MC + GV C Co GC Gid Cose, C ue Cose, C Covegez k, k coste di Covegez, VARdeclizioe, GV

31 Nvigzioe Iezile Givzioe(Givtio) Se l covegez e egtiv e l ltitudie e N, llo l diffeez di Logitudie e di sego E.

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE

LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE LE INCERTEZZE E LA LORO PROPAGAZIONE NELLE MISURE INDIRETTE Pof. Agelo Ageletti -.s. 006/007 1) COME SI SCRIVE IL RISULTATO DI UNA MISURA Il modo miglioe pe espimee il isultto di u misu è quello di de,

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20

MATEMATICA FINANZIARIA CAP. 14 20 MTEMTIC FINNZIRI CP. 42 pputi di estimo INTERESSE SEMPLICE Iteesse semplice I C M C ( ) = fzioe di o [] C M G F M M G L S O N D Motte semplice di te costti 2 3 M R R R... R [2] 2 2 2 2 Poiché l fomul è

Dettagli

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000

La velocità massima espressa in metri al secondo e l accelerazione voluta sono: 1000 Diesioeto di ssi di otore correte cotiu Si idividuio i pretri pricipli di u cchi correte cotiu eccitzioe idipedete i rdo di uovere u tr veloce ote che sio le seueti specifiche: Tesioe di lietzioe dell

Dettagli

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1

L INTEGRALE DEFINITO b f (x) d x a 1 L INTEGRALE DEFINITO ( ) d ARGOMENTI. Il Trpezoide re del Trpezoide. L itegrle deiito de. Di Riem. Proprietà dell itegrle deiito teorem dell medi. L uzioe itegrle teorem di Torricelli-Brrow e corollrio

Dettagli

Momento di una forza rispettto ad un punto

Momento di una forza rispettto ad un punto Momento di un fo ispettto d un punto Rihimimo lune delle definiioni e popietà sui vettoi già disusse ll iniio del oso Podotto vettoile: ϑ ϑ sin sin θ Il vettoe è dietto lungo l pependiole l pino individuto

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali.

Lezione 22. Fattorizzazione di ideali. Lezioe Peequisiti: Lezioi 0, Fattoizzazioe di ideali Teoema Sia A u domiio di Dedekid, e sia I u suo ideale popio o ullo Alloa esistoo uici ideali pimi o ulli P,, P a due a due distiti ed uici umei itei

Dettagli

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE)

DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) DOTTORATO DI RICERCA IN GEOFISICA-XXIIICICLO/ EQUAZIONI ALLE DERIVATE PARZIALI (Prof. BONAFEDE) Mggi C. & Bccesci P. Soluzioe problem V Puto 1: T Clcolre l soluzioe stziori dell (1) euivle d imporre l

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

Successioni e serie. Ermanno Travaglino

Successioni e serie. Ermanno Travaglino Successioi e serie Ermo Trvglio U successioe è u sequez ordit di umeri o di ltre grdezze, e u serie è l somm dei termii di tle sequez. U successioe si rppreset co l'espressioe,,,, ell qule è u itero positivo,

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA TETI FINNZIRI. Defiizioi 2. Iteesse semplice 3. Iteesse composto cotiuo 4. Iteesse composto discotiuo auo Spostameto dei valoi el tempo ualità Peiodicità 5. Iteesse composto discotiuo covetibile atematica

Dettagli

MATEMATICA ATTUARIALE

MATEMATICA ATTUARIALE TETI TTURILE ssicuazioi Risea ateatica TETI TTURILE Studio cobiato di eeti ceti (opeazioi fiaziaie) ed eeti aeatoi (ita o ote di u idiiduo). La ateatica attuaiae è stettaete egata a cacoo dee pobabiità

Dettagli

FORMULARIO DI MATEMATICA

FORMULARIO DI MATEMATICA TEST UIVERSITARI FACILI - uitest.isswe.et FORMULARIO DI MATEMATICA Sommrio ALGEBRA... DISEQUAZIOI... 5 GEOMETRIA... 6 GEOMETRIA AALITICA... 7 FUZIOI ESPOEZIALI LOGARITMI... 9 TRIGOOMETRIA... CALCOLO COMBIATORIO...

Dettagli

APPLICAZIONI LINEARI

APPLICAZIONI LINEARI APPLICAZIONI LINEARI 1. DEFINIZIONE DI APPLICAZIONE LINEARE. Sio V e W due spzi vettorili su u medesimo cmpo K. Si :V W u ppliczioe di V i W. Si dice che l è u ppliczioe liere di V i W se soo veriicte

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

CAPITOLO 7 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 7 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CATOLO 7 TEORA DELLA SMLTUDNE 7. toduzioe La siilitudie è u cocetto utilizzato i abito igegeistico, gazie al quale si descie u sistea eale taite u odello fisico i scala ispetto al sistea eale. Le picipali

Dettagli

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI DEFINIZIONE: Due mtici qudte A e B, dello stesso odine n, si dicono simili se esiste un mtice non singole S, tle che isulti: B S A S L mtice S si chim nche mtice

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

IL CALCOLO COMBINATORIO

IL CALCOLO COMBINATORIO IL CALCOLO COMBINATORIO Calcolo combiatorio è il termie che deota tradizioalmete la braca della matematica che studia i modi per raggruppare e/o ordiare secodo date regole gli elemeti di u isieme fiito

Dettagli

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI

ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI 1 ALLEGATO TECNICO PER L USO DEL PROGRAMMA RICHIESTA DATI ALUNNI DISABILI Il pr e s e n t e do c u m e n t o for ni s c e le info r m a z i o n i ne c e s s a r i e ed es s e n z i a l i a su p p o r t

Dettagli

I segnali nelle telecomunicazioni

I segnali nelle telecomunicazioni I segli elle telecouiczioi Geerlità I segli ossoo essere rresetti el doiio del teo edite u grfico crtesio vete i scisse il teo e i ordite i vlori isttei dell'iezz del segle cosiderto. Tle grfico, detto

Dettagli

Universal performance measure: una generalizzazione

Universal performance measure: una generalizzazione Gestioe degli ivestimeti l Appofodimeti Uivesl pefomce mesu u geelizzzioe L vlutzioe del ischio e dell pefomce costituisce u'ttività qutittiv fodmetle del settoe fiziio, sempe poto d ccogliee co gde iteesse

Dettagli

Le carte di controllo

Le carte di controllo Le carte di cotrollo Dott.ssa Bruella Caroleo 07 dicembre 007 Variabilità ei processi produttivi Le caratteristiche di qualsiasi processo produttivo soo caratterizzate da variabilità Le cause di variabilità

Dettagli

Esame 2003. 1 - Generalità - Rapporto di riduzione

Esame 2003. 1 - Generalità - Rapporto di riduzione Esae 003 Si deve provvedere all accoppiaeto tra u otore asicroo trifase ed ua popa a vite, ediate u riduttore a ruote detate cilidriche a deti diritti. Cosiderado che: il otore asicroo ha ua sola coppia

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

1. Considerazioni generali

1. Considerazioni generali . osiderazioi geerali Il processaeto di ob su acchie parallele è iportate sia dal puto di vista teorico che pratico. Dal puto di vista teorico questo caso è ua geeralizzazioe dello schedulig su acchia

Dettagli

(formula dello sconto composto convertibile)

(formula dello sconto composto convertibile) uado iassuivo delle picipali foule di aeaica fiaziaia Ieesse seplice: aua i peiodi di epo ifeioi o uguali all ao ale che l ieesse auao sul capiale iiziale o divea fuifeo. epo d ipiego del capiale ( ao!)

Dettagli

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1

SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI. c Paola Gervasio - Analisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioni cap3b.pdf 1 SUCCESSIONI e LIMITI DI SUCCESSIONI c Paola Gervasio - Aalisi Matematica 1 - A.A. 15/16 Successioi cap3b.pdf 1 Successioi Def. Ua successioe è ua fuzioe reale (Y = R) a variabile aturale, ovvero X = N:

Dettagli

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA

TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA TUTELA LA TUA PASSIONE TUTELA DELLA BICICLETTA Siamo fermamente convinti che redigere un preciso quadro di riferimento, attestante le coperture Assicurative di un Cliente, consenta allo stesso di potersi

Dettagli

Campi vettoriali conservativi e solenoidali

Campi vettoriali conservativi e solenoidali Campi vettoriali coservativi e soleoidali Sia (x,y,z) u campo vettoriale defiito i ua regioe di spazio Ω, e sia u cammio, di estremi A e B, defiito i Ω. Sia r (u) ua parametrizzazioe di, fuzioe della variabile

Dettagli

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite

4. Metodo semiprobabilistico agli stati limite 4. Metodo seiprobabilistico agli stati liite Tale etodo cosiste el verificare che le gradezze che ifluiscoo i seso positivo sulla, valutate i odo da avere ua piccolissia probabilità di o essere superate,

Dettagli

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI

IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI IL MERCATO DELLA R.C. AUTO IN ITALIA: ANDAMENTI, CRITICITÀ E CONFRONTI EUROPEI Dario Focarelli Direttore Generale ANIA Milano, 12 marzo 2013 «LA RESPONSABILITÀ CIVILE AUTOMOBILISTICA STRATEGIA, INNOVAZIONE

Dettagli

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010

Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Statistica associativa ramo infortuni Anni 2009 e 2010 Ed. settembre 2013 Agenda Obiettivo della statistica Oggetto della statistica Grado di partecipazione Alcuni confronti con la statistica precedente

Dettagli

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni

Foglio di esercizi N. 1 - Soluzioni Foglio di esercizi N. - Soluzioi. Determiare il domiio della fuzioe f) = log 3 + log 3 3)). Deve essere + log 3 3) > 0, ovvero log 3 3) >, ovvero prededo l espoeziale i base 3 di etrambi i membri) 3 >

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2013 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA A.G. GENNAIO 2014 ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE OBIETTIVO: Defiire lo strumeto matematico ce cosete di studiare la cresceza e la decresceza di ua fuzioe Si comicia col defiire cosa vuol dire ce ua fuzioe è crescete. Defiizioe:

Dettagli

risultato indicatore composito 93,20% 79,60%

risultato indicatore composito 93,20% 79,60% PDR 2010 INDICATORI QUOTA NAZIONALE MARGINE OPERATIVO LORDO (a criteri IAS) RICAVI PRO CAPITE (a criteri IAS) risultato indicatore composito erogazione 93,20% 79,60% PDR 2010 QUOTA REGIONALE Accordi regionali

Dettagli

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti

Annuario 231. Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Per i professionisti che si occupano di D.Lgs. 231/2001 Per le aziende in cerca di professionisti Perché? Le recenti azioni giudiziarie hanno indotto nelle aziende la necessità di dotarsi di un modello

Dettagli

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s STATICA EX Una cassa di massa m=5kg è fema su una supeficie oizzontale scaba. Il coefficiente di attito statico è µ s = 3. Supponendo che sulla cassa agisca una foza F fomante un angolo di 30 ispetto al

Dettagli

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton

Dinamica: Applicazioni delle leggi di Newton Fisic Fcolà di Scienze MM FF e, Uniesià Snnio Dinmic: Appliczioni delle leggi di ewon Gionni Filell (filell@unisnnio.i) Il poblem genele dell dinmic Quindi se conoscimo ue le foze che giscono su un oggeo

Dettagli

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI CORRENT ELETTRCHE E CAMP MAGNETC STAZONAR Foze magnetiche su una coente elettica; Coppia magnetica su una coente in un cicuito chiuso; Azioni meccaniche su dipoli magnetici; Applicazione (Galvanometo);

Dettagli

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE

Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE Via Carducci 43 14100 Asti Tel. 0141-231496 Fax. 0141-019853 info@fondazionegoria.it RASSEGNA STAMPA 3^ LEZIONE LEONARDO FERRANTE 18/02/2015 Leonardo Ferrante ad Astiss per il ciclo d'incontri "Conoscere

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - A u r e l i o A m o d e o

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - A u r e l i o A m o d e o UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TRIESTE - FAOLTA DI INGEGNERIA A u e l i o A m o d e o Elemeti didattici di matematica fiaziaia Dipatimeto di Igegeia ivile e Ambietale Tieste, settembe 5 La fialità di questi

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1)

APPUNTI DI MATEMATICA ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) ALGEBRA \ ARITMETICA \ NUMERI NATURALI (1) I umeri aturali hao u ordie; ogi umero aturale ha u successivo (otteuto aggiugedo 1), e ogi umero aturale diverso da zero ha u precedete (otteuto sottraedo 1).

Dettagli

Calcolo di autovalori

Calcolo di autovalori lcolo d utolor Dt l trce deterre l uero e ettore o ullo tl che l l utolore utoettore Esepo 9 9 b 8 b 8 b geerle o è ultplo d. Se però oero c soo due dreo lugo le qul fuo coe se fosse oltplcto per uo sclre.

Dettagli

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013

RELAZIONE FINANZIARIA 31 DICEMBRE 2013 RELAZIONE FINANZIARIA AL 31 DICEMBRE 213 PAGINA BIANCA 3/58 Indice Organi Sociali... 6 Consiglio di Amministrazione... 6 Collegio Sindacale... 6 Società di Revisione... 6 Specialist... 6 Nomad... 6 Struttura

Dettagli

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A

SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O. L an n o d u e m i l a u n d i c i a d d ì d e l m e s e di M a g g i o TR A Alle g a t o (A) all a Deli b e r a z i o n e Dir e t t o r e G e n e r a l e n 144 d el 23/ 0 5/ 2 0 11 Co m p o s t o d a n 6 p a g i n e SERVIZIO SANITARI O REGI ONE SARDE GN A -A.S.L. N 5 ORISTAN O

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE Categoria dell idicatore Idicatori SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE Uità di Foti precedete dati (da VAS) aggiorato al Iterveti previsti o cosetiti da PGT / / Realizzati parzialete No Superficie urbaizzata

Dettagli

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente Nome file j:\scuola\cosi\coso fisica\elettomagnetismo\coente continua\coenti elettiche.doc Ceato il 05/1/003 3.07.00 Dimensione file: 48640 byte Elaboato il 15/01/004 alle oe.37.13, salvato il 10/01/04

Dettagli

Trasmissione del calore con applicazioni

Trasmissione del calore con applicazioni Corsi di Lure i Igegeri Meccic Trsmissioe del clore co ppliczioi umeriche: iformtic pplict.. 4/5 Teori Prte II Ig. Nicol Forgioe Diprtimeto di Igegeri Civile E-mil: icol.forgioe@ig.uipi.it; tel. 5857 Sistemi

Dettagli

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K

Università degli Studi La Sapienza. Facoltà di Economia. Anno accademico 2012-13. Matematica Finanziaria Canale D - K 1 Matematica Fiaziaria Uiversità degli Studi La Sapieza Facoltà di Ecoomia Ao accademico 212-13 Matematica Fiaziaria Caale D - K Capitolo 3 Ammortameto di prestiti idivisi Atoio Aibali Atoio Aibali a.a.

Dettagli

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa

I numeri complessi. Pagine tratte da Elementi della teoria delle funzioni olomorfe di una variabile complessa I umeri complessi Pagie tratte da Elemeti della teoria delle fuzioi olomorfe di ua variabile complessa di G. Vergara Caffarelli, P. Loreti, L. Giacomelli Dipartimeto di Metodi e Modelli Matematici per

Dettagli

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria Schede di lettotecnica Coso di lettotecnica - Cod. 900 N Diploma Univesitaio Teledidattico in Ingegneia Infomatica ed utomatica Polo Tecnologico di lessandia cua di Luca FRRRIS Scheda N Sistemi tifase:

Dettagli

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R.

Capitolo Terzo. rappresenta la rata di ammortamento del debito di un capitale unitario. Si tratta di risolvere un equazione lineare nell incognita R. 70 Capitolo Terzo i cui α i rappreseta la rata di ammortameto del debito di u capitale uitario. Si tratta di risolvere u equazioe lieare ell icogita R. SIANO NOTI IL MONTANTE IL TASSO E IL NUMERO DELLE

Dettagli

I appello - 29 Giugno 2007

I appello - 29 Giugno 2007 Facoltà di Igegeria - Corso di Laurea i Ig. Iformatica e delle Telecom. A.A.6/7 I appello - 9 Giugo 7 ) Studiare la covergeza putuale e uiforme della seguete successioe di fuzioi: [ ( )] f (x) = cos (

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica

Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica Matematica II: Calcolo delle Probabilità e Statistica Matematica ELT A-Z Docete: dott. F. Zucca Esercitazioe # 4 1 Distribuzioe Espoeziale Esercizio 1 Suppoiamo che la durata della vita di ogi membro di

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

Analisi statistica dell Output

Analisi statistica dell Output Aalisi statistica dell Output IL Simulatore è u adeguata rappresetazioe della Realtà! E adesso? Come va iterpretato l Output? Quado le Osservazioi soo sigificative? Quati Ru del Simulatore è corretto effettuare?

Dettagli

SOLUZIONE PROBLEMI Insegnamento di Fisica dell Atmosfera Seconda prova in itinere

SOLUZIONE PROBLEMI Insegnamento di Fisica dell Atmosfera Seconda prova in itinere Doente: rof Dino Zri serittore: in lessio Bertò OLUZION PROBLMI Insenento i Fisi ell tosfer eon rov in itinere /3 Vlori elle ostnti Rio terrestre eio: 637 Rio solre eio: 7 5 Distnz ei terr-sole : 9 6 Vlore

Dettagli

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative

OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative OPEN GOVERNMENT PLATFORM Una piattaforma Web per lo sviluppo di Iniziative di Cittadini in modalità innovative - brochure - i n i z i a t i v a r i f o r m a d a l b a sso.blogspot.it - i n i z i at i

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE Categoria dell idicatore Idicatori Uità di isura Foti precedete (da VAS) aggiorato al / / Tred Iterveti previsti o Obiettivo positivo o cosetiti da PGT raggiuto egativo R

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA DI VALUTAZIONE ANNUALE Categoria dell idicatore Idicatori Uità di Foti precedete (da VAS) aggiorato al / / Tred Iterveti previsti o Obiettivo positivo o cosetiti da PGT raggiuto egativo R P NO SI

Dettagli

8. Quale pesa di più?

8. Quale pesa di più? 8. Quale pesa di più? Negli ultimi ai hao suscitato particolare iteresse alcui problemi sulla pesatura di moete o di pallie. Il primo problema di questo tipo sembra proposto da Tartaglia el 1556. Da allora

Dettagli

TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA

TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA TRASMISSIONE IN FIBRA OTTICA Storia delle comuicazioi ottiche 84 a.c.: caduta di Troia comuicata a Micee (550km di distaza) attraverso ua serie di fuochi allieati 794 d.c.: rete di Chappe collega Parigi

Dettagli

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e

CONVENTO. provincia. Sul convento di Sant'Antonio da Padova della terra di. Rotondella. L'Ill.mo Astorgio Agnesi, cavaliere napoletano e COMUNE DI ROTONDELLA CONVENTO DI SANT ANTONIO DA PADOVA Pof Gov Moeo Pbblczoe c Coo Sglo Ogg eo e olo l bell, c è ggo ecee cple eb pleeee fo p; p l e o oco cple vel Pe l eo e gfc coe o c poch pezz ggev,

Dettagli

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA

Appunti sulla MATEMATICA FINANZIARIA INTRODUZIONE Apputi sulla ATEATIA FINANZIARIA La matematica fiaziaria si occupa delle operazioi fiaziarie. Per operazioe fiaziaria si itede quella operazioe ella quale avviee uo scambio di capitali, itesi

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15

Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica A.A. 2014/15. Complementi di Probabilità e Statistica. Prova scritta del del 23-02-15 Corso di Laurea Magistrale i Igegeria Iformatica A.A. 014/15 Complemeti di Probabilità e Statistica Prova scritta del del 3-0-15 Puteggi: 1. 3+3+4;. +3 ; 3. 1.5 5 ; 4. 1 + 1 + 1 + 1 + 3.5. Totale = 30.

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2006 ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS SPERIMENTALE P.N.I. 006 Il cadidato risolva uo dei due problemi e 5 dei 0 quesiti i cui si articola il questioario. PRBLEMA U filo metallico di lughezza l viee utilizzato

Dettagli

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica

Nome.Cognome classe 5D 18 Marzo 2014. Verifica di matematica Nome Cognome cls 5D 18 Mrzo 01 Problem Verific di mtemtic In un sistem di riferimento crtesino Oy, si consideri l funzione: ln f ( > 0 0 e si determini il vlore del prmetro rele in modo tle che l funzione

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE

SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE SCHEDA DI VALUTAZIONE SEMESTRALE Categoria dell idicatore Idicatori Uità di Foti dati precedete (da VAS) aggiorato al / / Iterveti previsti o cosetiti da PGT Realizzati parzialete No Uso sosteibile del

Dettagli

- 1 - 4. Per le funzioni reali di variabile reale si può dare la seguente definizione dovuta a Dirichlet:

- 1 - 4. Per le funzioni reali di variabile reale si può dare la seguente definizione dovuta a Dirichlet: - - Fuzioi Defiizioi fodmetli. Dti due isiemi o vuoti X e Y si chim ppliczioe o fuzioe d X Y u relzioe tr i due isiemi che d ogi X f corrispodere uo ed u solo y Y. Se y è l immgie di trmite f, si scrive

Dettagli

Sintassi dello studio di funzione

Sintassi dello studio di funzione Sitassi dello studio di fuzioe Lavoriamo a perfezioare quato sapete siora. D ora iazi pretederò che i risultati che otteete li SCRIVIATE i forma corretta dal puto di vista grammaticale. N( x) Data la fuzioe:

Dettagli

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia.

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia. Poblema fondamentale: deteminae il moto note le cause (foze) pe oa copi «puntifomi» Dinamica Se un copo non inteagisce con alti copi la sua velocità non cambia. Se inizialmente femo imane in quiete, se

Dettagli

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile

Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile Mobilità URBANA: il nuovo futuro possibile LITE MOT IVE: SMART URBAN MOBILITY ( versione in Progress - richiedere aggiornamenti ) 0 1 07 2012 A B S T R A C T I l P r o g r e s s o è u s c i t o d a i b

Dettagli

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere

Risposte. f v = φ dove φ(x,y) = e x2. f(x) = e x2 /2. +const. Soluzione. (i) Scriviamo v = (u,w). Se f(x) è la funzione richiesta, si deve avere Eserciio 1 7 puti. Dato il campo vettoriale v, + 1,, i si determii ua fuioe f > i modo tale che il campo vettoriale f v sia irrotaioale, cioè abbia le derivate icrociate uguali; ii si spieghi se i risultati

Dettagli

Demand-Side Management in a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based on Bayesian Game Theory

Demand-Side Management in a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based on Bayesian Game Theory Demad-Side Maagemet i a Smart Micro-Grid: A Distributed Approach Based o Bayesia Game Theory Matteo Sola e Giorgio M. Vitetta Dipartimeto di Igegeria Ezo Ferrari Uiversità degli Studi di Modea e Reggio

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 2258 Seduta del 01/08/2014

DELIBERAZIONE N X / 2258 Seduta del 01/08/2014 DELIBERAZIONE N X / 2258 Seduta del 01/08/2014 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Studio delle Slot di Accoppiamento in Guida d Onda ed in Microstriscia

Studio delle Slot di Accoppiamento in Guida d Onda ed in Microstriscia UNIVERSIT DEGLI STUDI DI CGLIRI COLT DI INGEGNERI DIPRTIENTO DI INGEGNERI ELETTRIC ED ELETTRONIC Studio delle Slot di ccoppieto i Guid d Od ed i icrostrisci DOTT. G. dre CSUL TESI DI DOTTORTO DI RICERC

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica B() (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA

ATTREZZATURE A TEMPERATURA POSITIVA ANUGA COLONIA 05-09 OTTOBRE 2013 Ragione Sociale Inviare a : all'attenzione di : Padiglione Koelnmesse Srl Giulia Falchetti/Alessandra Cola Viale Sarca 336 F tel. 02/86961336 Stand 20126 Milano fax 02/89095134

Dettagli

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica

Rassegna Stampa. Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Rassegna Stampa Romeo: il nuovo network per la ricerca in radioterapia oncologica Roma, Marzo 2015 COMUNICATO STAMPA Videoconferenza e medicina: nasce Romeo, network per la ricerca in radioterapia oncologica

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

Il test parametrico si costruisce in tre passi:

Il test parametrico si costruisce in tre passi: R. Lombardo I. Cammiatiello Dipartimeto di Ecoomia Secoda Uiversità degli studi Napoli Facoltà di Ecoomia Ifereza Statistica La Verifica delle Ipotesi Obiettivo Verifica (test) di u ipotesi statistica

Dettagli

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln

5 ln n + ln. 4 ln n + ln. 6 ln n + ln DOMINIO FUNZIONE Determiare il domiio della fuzioe f = l e e + e + e Deve essere e e + e + e >, posto e = t si ha t e + t + e = per t = e e per t = / Il campo di esisteza è:, l, + Determiare il domiio

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE

CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE CAPITOLO 5 TEORIA DELLA SIMILITUDINE 5.. Itroduzioe La Teoria della Similitudie ha pricipalmete due utilizzi: Estedere i risultati otteuti testado ua sigola macchia ad altre codizioi operative o a ua famiglia

Dettagli

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono.

BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK. testo e regia. con. musiche. scenografie. disegno luci. collaborazione allestimento. tecnico luci/suono. BOMBOLO UNOTEATRO IL DOTTOR BOSTIK testo e regia Dino Arru con Dino e Raffaele Arru musiche Bruno Pochettino scenografie Raffaele Arru disegno luci Marco Zicca collaborazione allestimento Stefano Dell

Dettagli

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza

Gli Uffici delle Dogane. Province di competenza ti trovi in: Home - Agenzia - Uffici - Indirizzi e Organigramma periferico - Uffici Dogane Gli Uffici delle Dogane Gli Uffici delle Dogane Regione Abruzzo Basilicata Campania Dogane Avezzano Pescara Potenza

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Teoia delle onde EM e popagazione (B. Peite) mecoledì 8 febbaio 1 Coso di Compatibilità Elettomagnetica 1 Indice degli agomenti Fenomeni ondulatoi La matematica dell onda La legge

Dettagli

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA

La seconda prova scritta dell esame di stato 2007 Indirizzo: GEOMETRI Tema di TOPOGRAFIA La seconda pova scitta dell esame di stato 007 Indiizzo: OMTRI Tema di TOPORI Claudio Pigato Membo del Comitato Scientiico SIT Società Italiana di otogammetia e Topogaia Istituto Tecnico Statale pe eometi

Dettagli

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE

DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE DIGICULT: PRE SENTAZIONE GENE RALE Cosa è Digicult Il portale web Il magazine online Il podcast e la newsletter L'agenzia D i gi C U L T è u n a p i a t t a f o r m a c u l t u r al e It alia n a o n li

Dettagli