BANCA DI ROMA SPA c /

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BANCA DI ROMA SPA c /"

Transcript

1 MARIO w w w. a s t e 2 4 o r e. c o m Geom. RELLA CIANCA I O S T U D I C O T E C N PROGETTAZIONE- DIREZIONE LAVORI PRATICHE CATASTALI - NOTARILI RILIEVI TOPOGRAFICI - PIANI DI SICUREZZA STUDIO TECNICO C.g.M. Geom. Mario CIANCARELLA Via del Colle, 32 c.a.p ROCCA SANTO STEFANO (Rm) tel Fax tel mobile Via degli Acquedotti n. 1 - c.a p TIVOLI tel e fax P. iva c.f. CNCMRA69P13G274B TRIBUNALE DI TIVOLI UFFICIO DELLE ESECUZIONI IMMOBILIARI RELAZIONE DI CONSULENZA TECNICA D UFFICIO CAPITALIA S.p.a. GRUPPO BANCARIO CAPITALIA - GIÀ n. R.G. E 1324 / 04 Giudice esecutore : Dott. PILLA BANCA DI ROMA SPA c / PREMESSA Con riferimento all incarico conferito dal Signor G.E. del Tribunale di Tivoli, nell udienza del giorno , al consulente tecnico d ufficio quale Geom. Mario Ciancarella iscritto all albo professionale dei geometri di Roma e Provincia al n e all albo dei CTU di codesto tribunale. In detto giorno, davanti al Signor Giudice il sottoscritto CTU prestava giuramento e gli venivano formulati i quesiti di rito. Avendo visionato i dati e gli immobili oggetto di pignoramento così come si evince dall atto di pignoramento immobiliare e precisamente: -a) quote e diritti pari a 4/6 indivisi dell immobile in Comune di Tivoli, Via G. Verdi snc, censito nel NCEU al foglio 65 particella 173; -b) piena proprietà dell immobile in Guidonia Montecelio, Via dei Platani n. 32 sc. B, int 8, censito nel NCEU al foglio 15 part 133 sub. 8; -c) piena proprietà dell immobile in Guidonia Montecelio, Via dei Platani n. 34 int. 19 p.s1, censito nel NCEU al foglio 15 part 133 sub.26/v -d) piena proprietà dell immobile in Guidonia Montecelio, Via dei Platani n. 34 censito nel NCEU al foglio 15 part 128.

2 Fissato già nell udienza del conferimento dell incarico il giorno del sopralluogo, il , alle ore 11:00, mi sono recato sull immobile citato al punto a) dell atto di pignoramento. Precisamente: Locale C/3 classe 1 cons. 372 mq Comune di Tivoli Via G. Verdi 12 p.t. censito nel NCEU al foglio 65 particella 173. Il CTU per l immobile al punto a) riferisce quanto segue: dal sopralluogo eseguito, ha costato che il bene di cui innanzi, è posseduto dalla Sig.ra acquistato privatamente dagli eredi del De Cuius e subentrata privatamente nella cooperativa agricola già dal 1995, cooperativa a detto del possessore che gestisce i beni del Comune di Tivoli di proprietà del PIO ISTITUTO SANTO SPIRITO ED OSPEDALI RIUNITI DI ROMA. In effetti dai documenti reperiti dal CTU si evince che l attuale fabbricato ( che allo stato attuale si presenta completamente diverso da quanto denunciato illegittimamente in catasto ) è stato costruito sul terreno di proprietà del PIO ISTITUTO SANTO SPIRITO ED OSPEDALI RIUNITI DI ROMA. Detto immobile se pur dichiarato in successione ( Illegittima in quanto non vi sono titoli precedenti e quindi priva di provenienza legittima ) ( dichiarazione di successione denuncia ufficio del Registro di TIVOLI al n. 13 Vol. 22 del ed integrazione e rettifica al n. 14 Vol. 48 del ), dagli eredi del de cuius, appartiene al PIO ISTITUTO SANTO SPIRITO ED OSPEDALI RIUNITI DI ROMA. In effetti, NON si capisce bene, ma soprattutto con quali titoli abbiano potuto accatastare l immobile e trasformare il terreno ex particella n. 6 del foglio n. 65 del Comune di Tivoli e caricare all urbano l attuale particella n. 173 del foglio 65. Quindi per quanto sopra esposto il CTU non ritiene opportuno periziare l immobile citato al punto a) dell atto di pignoramento in quanto l immobile non è di proprietà degli esecutati ma di proprietà del PIO ISTITUTO SANTO SPIRITO ED OSPEDALI RIUNITI DI ROMA. ( vedi anche certificato notarile depositato agli atti in data ). Per l immobile citato al punto a) si allega la seguente documentazione: - estratto di mappa catastale; - visura storica sia dei terreni che dell urbano; - piantina catastale in atti al catasto - denuncia di successione del De Cuius ( per l immobile in questione illegittima ) Dopo aver eseguito tutte le ricerche in merito all immobile al punto a) dell atto di pignoramento in data il CTU si recava sugli immobili citati ai punti b) c) d) dell atto di pignoramento riscontrando quanto segue.

3 Si premette altresì che l immobile citato al punto -d) dell atto di pignoramento e precisamente: - piena proprietà dell immobile in Guidonia Montecelio, Via dei Platani n. 34 censito nel NCEU al foglio n. 15 part. 128 Predetto immobile non esiste così come dichiarato, né sugli atti, né in catasto, né tanto meno con quanto riscontrato sui luoghi visionati ( bensì il CTU può desumere che detto immobile è graffato al locale box distinto con la particella 128 sub. 46 graffata alla particella 133 sub. 46). Tutto innanzi ciò premesso, il CTU può riferire quanto segue e redigere la presente relazione sugli immobili citati ai punti b) c) dell atto di pignoramento, unici in proprietà e disponibilità dell esecutata. CATASTO - Visure Catastali e planimetrie. Dalle certificazioni catastali e dalla ricerca delle planimetrie inerenti gli immobili pignorati b) c) citati nell atto di pignoramento, il CTU, dichiara che gli immobili, al catasto risultano correttamente accatastati ( in lieve difformità di come citato nell atto di pignoramento) precisamente: 1) l appartamento citato al punto b) nell atto di pignoramento, è identificato al NCEU del Comune di Guidonia Montecelio Sez. LEF foglio n. 15 particella n. 133 sub. 8 ctg. A/3 cl. 2 cons. 5,5 vani Via dei Platani sc ( di fatto civico n. 32 ) Piano 1 interno 8 scala B. Mentre; 2) il locale box Auto citato al punto c) nell atto di pignoramento, è identificato al NCEU del Comune di Guidonia Montecelio Sez. LEF foglio n. 15 particella n. 128 sub 46 e particella 133 sub. 46 ( graffati) ctg. C/6 cl. 7 cons. 14 mq. Via dei Platani n Piano S1 interno 19. ( SI ALLEGANO VISURE E PIANTINE CATASTALI ) CONSERVATORIA In data il CTU si recava presso il servizio di pubblicità immobiliare Ufficio Provinciale del territorio di Roma circoscrizione di Roma 2. Per visionare e riferire quanto segue: PROVENIENZE (nel ventennio) - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del Con il quale ( coniuge di ), acquistava, da, con atto di compravendita del notaio Marina Fanfani di Roma rep / 700, l appartamento int Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del Con il quale, acquistava, dalla, con atto di compravendita del notaio Claudio Cerini di Roma rep / 9317, il box n. 19.

4 - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del Con la quale coniugata in regime di comunione legale dei beni con, acquistava, dai Coniugi, con atto di compravendita del notaio Luigi Pocaterra di Guidonia Montecelio rep , il box numero 19 distinto al foglio n. 15 n. princ. 128 e 133 ( graffati) sub. 26/v, Via dei Platani 34/38 p.s1. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del Successione deceduto in Roma il a favore della Sig. per 4/6 del sig. 1/6 e della sig.ra per 1/6. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del Con il Quale la sig.ra acquistava tutti i diritti vantati dai sig.ri sugli immobili citati ai punti b) c) indicati nell atto di pignoramento. Atto cessione di diritti notaio Luigi Pocaterra di Guidonia Montecelio in data rep PREGIUDIZIEVOLI - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del ISCRIZIONE ipotecaria Notaio Luigi Pocaterra del rep Ipoteca di secondo grado per l importo di lire con le quali l UCB Bredicasa SPa ha concesso alla Sig.ra la somma di lire Il tutto gravante sull immobile censito nel NCEU nel Comune di Guidonia Montecelio al foglio 15 n. princ. 133 subalterno 8 Via dei Platani snc scala B interno 8 p. 1 z.c. 1 ctg A/3 clas. 2 vani 5,5. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del ISCRIZIONE ipoteca giudiziale ( decreto ingiuntivo) per l importo di lire a fronte di un capitale di lire a favore della Banca di Roma Spa con sede in Roma cf contro la Sig.ra. Il tutto gravante sugli immobili ; nel comune di Tivoli foglio 65 part. 173 ( Deposito) Via G. Verdi snc; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 133 sub. 26/v Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) p. s1; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 128 Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) ; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 133 sub. 8 Via dei Platani 32 ( appartamento ) scala B. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del ISCRIZIONE ipoteca giudiziale ( decreto ingiuntivo) per l importo di lire a fronte di un capitale di lire interessi lire spese lire a favore della Banca di Roma Spa con sede in Roma cf contro la Sig.ra. Il tutto gravante sugli immobili ; nel comune di Tivoli foglio 65 part. 173 (Deposito) Via G. Verdi snc; nel Comune di Guidonia Montecelio

5 foglio 15 part. 133 sub. 26/v Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) p. s1; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 128 Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) ; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 133 sub. 8 Via dei Platani 32 ( appartamento ) scala B. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del TRASCRIZIONE Pignoramento ( atto esecutivo) n. Rep. 2924/2004 a favore di Capitalia Spa con sede in Roma cf contro la Sig.ra. Il tutto gravante sugli immobili ; nel comune di Tivoli foglio 65 part. 173 (Deposito) Via G. Verdi snc; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 133 sub. 26/v Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) p. s1; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 128 Via dei Platani 34 ( garage o autorimessa ) ; nel Comune di Guidonia Montecelio foglio 15 part. 133 sub. 8 Via dei Platani 32 ( appartamento ) scala B. - Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del ISCRIZIONE ipoteca in rinnovazione derivante da ipoteca volontaria per concessione a garanzia di finanziamento con formalità di riferimento (Originario) n del 11/07/1984 per l importo di ,42 a fronte di un capitale di ,90 a favore della MCC Spa con sede in Roma Via G.G. Belli n. 39 cap cf contro la Sig.ra + 48 (altri). Il tutto gravante sull intero piano seminterrato destinato a garage in Guidonia Montecelio prot anno 1974 ( si precisa che trattasi di muto originario concesso alla NORD EDIL Spa, ma soprattutto non sono state trascritte le annotazioni marginali per poter risalire ad eventuale frazionamento). atto Notaio Cerini Claudio rep del Formalità Reg. Generale n Reg. Particolare n del TRASCRIZIONE Pignoramento ( atto esecutivo) n. Rep del a favore di Capitalia Spa con sede in Roma cf contro la Sig.ra. Il tutto gravante sugli immobili ; nel comune di Tivoli foglio 15 part. 133 sub. 46 Via dei Platani ; nel Comune di Tivoli foglio 15 part. 128 sub. 46 Via dei Platani p. s1; ( secondo il CTU vi è un errore nella descrizione dell immobile e in particolar modo è indicato Comune di Tivoli anziché Comune di Guidonia Montecelio dove realmente si trova l immobile descritto) (SI ALLEGANO FORMALITÀ VISURATE IN CONSERVATORIA DEI RR. II.) In merito al parte pignorata sig. non si è trovato nulla in suo favore. CONFORMITA URBANISTICA il CTU recatosi all ufficio tecnico del Comune di Guidonia Montecelio di competenza degli immobili oggetto della presente relazione, ha rilevato e visionato tutti i documenti che di seguito descrive ed allega alla presente.

6 L immobile sito in Comune di Guidonia Montecelio Via dei Platani composto da due palazzine denominate A e B è stato realizzato come segue: - In data ( non si legge sul documento rilasciato) la palazzina ove insistono le unità immobiliari pignorate, ha ottenuto permesso di costruzione N. 353 il tutto rilasciato a Nome di. In data l altra palazzina ove insistono le unità immobiliari pignorate, ha ottenuto permesso di costruzione N. 354 il tutto rilasciato a Nome di. - In data è stato rilasciato Permesso di costruzione n. 472 Volturando ed unificando i due permessi n. 353/68 e 354/68 a nome della Soc.. - In data è stata rilasciato permesso di costruzione n. 554 in variante alle licenze / 68 e della voltura 472 / 70a nome della - In data è stato rilasciato permesso di costruire n. 112 a voltura lic / 68 e unificazione 472/70 a nome del Dott. - In data è stato rilasciato permesso di Abitabilità per la palazzina A e B.il tutto in nome del dott. - In data è stata rilasciata concessione per la esecuzione di opere n. 166 Variante alla conc. 554/70 a nome della soc. ( acquirente dell intero piano seminterrato destinato a garage e gli atti tecnici si riferiscono solo al piano seminterrato) per la creazione di n. 19 box - In data è stata rilasciata concessione per la esecuzione di opere n. 139 in variante all conc. 166/84 ( 353/68) il tutto a nome della soc. Nota del CTU: I manufatti indicati al punto b) c) nell atto di pignoramento sotto il profilo urbanistico sono conformi alle attuale normative che regolano la disciplina urbanistica. E fatta eccezione per una lievissima difformità in merito alla corretta disposizione degli spazi interni dell appartamento citato al punto b) del pignoramento, comunque per correttezza legislativa si può regolarizzare l esatta rappresentazione grafica mediante l applicazione dell art. 36 e/o art. 37 del DPR n. 380 con una sanzione pecunaria non inferiore a L immobile citato al punto b) del pignoramento risulta essere agibile con licenza del L immobile citato al punto c) del pignoramento e dagli atti in mio possesso non risulta essere agibile, in quanto non è stata richiesta l agibilità dall allora proprietà. (si allegano COPIE DELLE DOCUMENTAZIONI TECNICHE AMMINISTRATIVE INERENTI IL RIASSUNTO NEI PUNTI SOPRA CITATI). - GLI IMMOBILI PIGNORATI POSSONO ESSERE VENDIBILI IN DUE LOTTI.

7 - GLI IMMOBILI PIGNORATI NON SONO DIVISIBILI IN NATURA. - GLI IMMOBILI SONO LIBERI E AL MOMENTO DELL ACCESSO LA SIG.RA HA DICHIARATO CHE L APPARTAMENTO E DATO IN COMODATO D USO GRATUITO ALLA FAMIGLIA DELLA SORELLA SIG.RA. DETERMINAZIONE DEL VALORE Lotto A) DESCRIZIONE DELL IMMOBILE CITATO AL PUNTO B) DELL ATTO DI PIGNORAMENTO: L appartamento destinato ad abitazione (residenziale) è ubicato a piano1 e contraddistinto con il n. interno 8 individuato in catasto del Comune di Guidonia Montecelio Sezione LEF foglio n. 15 particella n. 133 subalterno 8 ctg. A/3 cl. 2 cons. 5,5 rendita Euro 525,49 Via dei Platani n.sc scala B alla ditta nata a Guidonia Montecelio il Il manufatto è completamente rifinito a civile. L abitazione è composta da un ingresso, Soggiorno con angolo cottura, ripostiglio, disimpegno, due camere, un bagno e due balconi ( Vedi piantina allegata stato di fatto rilevato). L appartamento si presenta in buono stato di conservazione. I vani principali sono pavimentati con lastre di marmo di granito colore marrone, le camere sono pavimentate in parquet di rovere, gli infissi interni delle finestre sono in alluminio di colore bianco e forniti di tapparelle in pvc, il bagno e completamente pavimentato e rivestito con marmo di travertino ( vedi Foto allegate). Le facciate esterne dell intera palazzina sono di mattoni in cortina. L unità immobiliare così come risulta dagli atti in mio possesso e soprattutto dalle misurazioni eseguite sviluppa: una superficie utile calpestabile di mq mq di balconi e una superficie lorda commerciabile di mq con l aggiunta dei balconi di mq Stima: Nella zona in questione, i prezzi di mercato d immobili con caratteristiche e tipologie simile a quanto sopra descritto, in base alle risultanze dell osservatorio immobiliare dell agenzia del territorio, ammontano per superficie lorda commerciabile da un minimo di 2100,00 ad un massimo di 2500,00 al mq. ( vedi risultato interrogazione O.V.I. allegato alla presente). Altresì non esistendo parametri ben definiti, per l attribuzione del prezzo al mq delle pertinenze dell abitazione ( non residenziale), mi avvalgo, per l attribuzione del costo a mq di predette pertinenze, di parametri comparativi in virtù di stime urbanistiche-commerciali e soprattutto di commercializzazioni di beni simili trattati nella zona in questione.

8 - Per le destinazioni residenziali, considerato lo stato conservativo dell immobile molto buono, si applica il prezzo di 2500,00 al mq lordo commerciabile. - Per le destinazioni non residenziali ( balconi ecc.) si applica un prezzo pari al 50% del valore principale ( residenziale) al mq., precisamente in /mq 1250,00. Premesso: che, il valore dell immobile è determinato in virtù della metratura commerciabile lorda dello stesso; che, la determinazione del prezzo unitario è scaturita dalla conservazione dell immobile, dalle rifiniture, dall ubicazione, dall esposizione, e dall interezza dello stesso ecc. ecc. Tutto ciò premesso, si determina e si quantifica il valore venale dell intero immobile citato al punto b) dell atto di pignoramento nel modo seguente: UNITA IMMOBILIARE IN CATASTO DEL COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO AL FOGLIO N. 15 PARTICELLA N. 133 SUB. 8 ABITAZIONE Residenziale mq x /mq 2500,00 = ,00 Non residenziale (Balconi ) mq x /mq 1250,00 = 21437,50 totale valore u.i.u. = ,50 ( duecento ottantottomila trecento dodici euro // 50 ) Lotto B) DESCRIZIONE DELL IMMOBILE CITATO AL PUNTO C) DELL ATTO DI PIGNORAMENTO: Il locale Box destinato a garage (non residenziale) è ubicato a piano seminterrato 1 e contraddistinto con il n. interno 19 individuato in catasto del Comune di Guidonia Montecelio Sezione LEF foglio n. 15 particella n. 128 sub. 46 e particella n. 133 sub. 46 (graffati) ctg. C/6 cl. 7 cons. 14 rendita Euro 54,23 Via dei Platani n alla ditta nata a Guidonia Montecelio il Il manufatto è completamente rifinito. Vi si accede mediante una rampa condominiale e uno spazio di manovra antistante anch esso condominiale, è composto da un solo vano tamponato con blocchi di cemento ( Tipo Laterite) tinteggiati di colore bianco, il pavimento è costituito da ceramica 15 x 5 circa di colore rosso terra, è costituito da porta in lamiera zincata basculante ( Vedi piantina allegata stato di fatto rilevato). Il Box si presenta in discreto stato di conservazione. ( vedi Foto allegate). Le facciate esterne dell intera palazzina sono di mattoni in cortina. L unità immobiliare così come risulta dagli atti in mio possesso e soprattutto dalle misurazioni eseguite sviluppa:

9 una superficie utile calpestabile di mq e una superficie lorda commerciabile di mq Stima: Nella zona in questione, i prezzi di mercato d immobili con caratteristiche e tipologie simile a quanto sopra descritto, in base alle risultanze dell osservatorio immobiliare dell agenzia del territorio, ammontano per superficie lorda commerciabile da un minimo di 2100,00 ad un massimo di 2500,00 al mq. ( vedi risultato interrogazione O.V.I. allegato alla presente). - Per predetto locale box, considerato lo stato conservativo dell immobile discreto, si applica il prezzo di 2100,00 al mq lordo commerciabile. Premesso: che, il valore dell immobile è determinato in virtù della metratura commerciabile lorda dello stesso; che, la determinazione del prezzo unitario è scaturita dalla conservazione dell immobile, dalle rifiniture, dall ubicazione, dall esposizione, e dall interezza dello stesso ecc. ecc. Tutto ciò premesso, si determina e si quantifica il valore venale dell intero immobile citato al punto c) dell atto di pignoramento nel modo seguente: UNITA IMMOBILIARE IN CATASTO DEL COMUNE DI GUIDONIA MONTECELIO AL FOGLIO N. 15 PARTICELLA N. 128 sub 46 part. 133 SUB. 46 ( graffate) Locale garage mq x /mq 2100,00 = 36750,00 ( trenta sei mila settecento cinquanta ) TOTALE VALORE DEGLI IMMOBILI PERIZIATI = ,50 CONCLUSIONI: 1) Gli immobili periziati, sotto il profilo tecnico-urbanistico, sono in regola con le normative vigenti. 2) Gli immobili periziati, sotto il profilo catastale, risultano accatastati. 3) Gli immobili periziati, sotto il profilo proprietario, anche nel ventennio, sono di proprietà, della parte esecutata. 4) Bisognerebbe far correggere dal creditore gli atti di pignoramento in merito alla descrizione corretta degli immobili con precisazione altresì del Comune di pertinenza degli stessi ( in particolar modo formalità n del ) e altresì l esattezza dei beni in proprietà della parte esecutata. Si allega alla presente: - Verbale del sopralluogo eseguito in loco dell immobile - atti catastali ( CATASTO); - atti della ricerca in conservatoria ( CONSERVATORIA); - atti tecnico-amministrativi rilasciati dal Comune di Guidonia Montecelio (CONFORMITA URBANISTICA);

10 - planimetrie dimostrative dello stato di fatto rilevato in riferimento alla stima (DETERMINAZIONE DEL VALORE); - DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA; Tivoli, lì il CTU Geom. Mario Ciancarella

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE Deliberazione n. 217 del 14/11/2013 VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE OGGETTO CESSIONE IN PROPRIETÀ DI AREA GIÀ CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE NELL AMBITO DEL

Dettagli

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa

COMUNE DI LARI Provincia di Pisa COMUNE DI LARI Provincia di Pisa DETERMINAZIONE N. 519 Numerazione servizio 201 Data di registrazione 17/12/2009 COPIA Oggetto : DECRETO DI ESPROPRIO RELATIVO A PROCEDIMENTO ESPROPRIATIVO PER PUBBLICA

Dettagli

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon

Testi di: Simona Pigini Disegni di: Mario Dalbon UNIONE NAZIONALE CONSUMATORI COMITATO REGIONALE E PROVINCIALE DI MILANO CONIACUT GUIDA PRATICA ALLA COMPRAVENDITA DELLA CASA Progetto cofinanziato dal Ministero delle Attività Produttive RegioneLombardia

Dettagli

Repertorio n. CONVENZIONE PER LA CESSIONE IN PROPRIETA DI AREA P.E.E.P. GIA CONCESSA IN DIRITTO DI SUPERFICIE REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI ROCCASTRADA (Provincia di Grosseto) L anno duemila il giorno

Dettagli

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità

Prima iscrizione degli immobili al CEU (estensione procedure di cui alla circ. n.1/2009) e controlli sulle titolarità Direzione Centrale Catasto e Cartografia Modalità di aggiornamento relative alle intestazioni catastali presenti nelle dichiarazioni di DOCFA e nelle Domande di Volture Prima iscrizione degli immobili

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI

TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI TRIBUNALE CIVILE DI SASSARI UFFICIO ESECUZIONI IMMOBILIARI Disposizioni generali in materia di espropriazione immobiliare Modalità di presentazione delle offerte e di svolgimento delle procedure di VENDITA

Dettagli

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013

GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 COMUNE DI VIGONZA UNITA OPERATIVA TRIBUTI GUIDA ALL APPLICAZIONE DELL IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (I.M.U.) ANNO 2013 Il decreto legge 21 maggio 2013 n 54 ha sospeso il versamento dell'acconto IMU per alcuni

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n.

Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni culturali (articolo 21, comma 4, d.lgs. n. PROTOCOLLO Responsabile del procedimento 14,62 Al Ministero per i beni e le attività culturali Soprintendenza..... Oggetto: Autorizzazione per l esecuzione di opere e lavori di qualunque genere sui beni

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni,

Oppure passaggio all Urbano di un fabbricato rurale senza subalterni, Schede esemplificative delle Tipologie di atti di aggiornamento attualmente trattate dalla procedura Pregeo 10 APAG Nella Tabella seguente sono riportate sinteticamente le tipologie di atti di aggiornamento

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE

TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE ALLEGATO AL VERBALE DELL UDIENZA DEL TRIBUNALE DI ROMA IV SEZIONE CIVILE PROCEDURA N R.G.E. PROCEDIMENTO DI DIVISIONE N. I L G I U D I C E Visto il provvedimento reso all udienza del nella procedura esecutiva

Dettagli

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.

L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n. Spazio riservato al Servizio Urbanistica AGIBILITA' n del L'ATTESTAZIONE DELLA CONFORMITA' DELL'OPERA AL PROGETTO PRESENTATO E SUA AGIBILITA' ( Ai sensi dell'art.10 del D.P.R. 07/09/2010 n.160 ) l sottoscritt...

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n.

Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. Premesso che: - con decreto del Direttore regionale delle foreste e dei parchi, ora Direzione centrale risorse rurali, agroalimentari e forestali, n. 613 di data 12 novembre 1992 è stata affidata in concessione

Dettagli

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : /

Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa. Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / Da compilare da parte del personale del Garda Uno Spa Codice Anagrafico: Codice Utenza: ODI: / Contratto N : / GARDA UNO SPA Spazio per timbro e data di protocollo Via I. Barbieri, 20 25080 PADENGHE s/g

Dettagli

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria

IMU - che cos'è. Se possiedi questi immobili, hai tempo fino al 16 giugno 2014 per pagare l acconto. Cos è l IMU Imposta municipale propria IMU - che cos'è L IMU si continua a pagare sulle case di lusso (categorie A/1, A/8 e A/9), sulle seconde case e su tutti gli altri immobili (ad esempio laboratori, negozi, capannoni, box non di pertinenza

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 2/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Modifiche alla tassazione applicabile, ai fini dell imposta di registro, ipotecaria e catastale, agli atti di trasferimento o di costituzione

Dettagli

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ

MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ MANUALE UTENTE PER LA RICHIESTA DI TRASFERIMENTO DI TITOLARITÁ Novembre 2014 INDICE Sezione 1: Documentazione e Classificazione dei Cambi di Titolarità... 4 1. TIPOLOGIE DI CAMBI DI TITOLARITÀ... 8 1.1.

Dettagli

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE

Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Condono Edilizio ROMA CAPITALE ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici Ufficio Condono Edilizio Ufficio Diritto di Accesso Agli Atti Mod. 10/E (10.06.2013 )

Dettagli

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA

AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA AL COMUNE DI PIAZZA ARMERINA Settore Attività Produttive 94015 - PIAZZA ARMERINA ESERCIZIO DI SOMMINISTRAZIONE AL PUBBLICO DI ALIMENTI E BEVANDE TIPOLOGIA C " art. 3 c. 6 SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO

Dettagli

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione

5)- COME VIENE DEFINITA LA FORMALITÀ PRESSO IL P.R.A. RELATIVA AD UN IPOTECA? A - Annotazione B - Iscrizione C Trascrizione 1)- PER UN VEICOLO ESPORTATO ALL'ESTERO E SUCCESSIVAMENTE REISCRITTO IN ITALIA DALLO STESSO INTESTATARIO QUALE IPT PAGA?: A - L'IPT si paga in misura proporzionale B - Non si paga IPT C - L'IPT si paga

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

meglio descritte nella relazione tecnica allegata

meglio descritte nella relazione tecnica allegata Modello 05: Spazio riservato all Ufficio Protocollo Marca da bollo 14,62 Al Dirigente del Settore II Comune di Roccapalumba Oggetto: l sottoscritt nat a ( ) il / / residente a ( ) in via n. C.F. in qualità

Dettagli

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione

2.2. Il modello di denuncia e la documentazione 2.2. Il modello di denuncia e la documentazione Per tutte le opere e gli interventi sottoposti a denuncia e sull intero territorio regionale, la denuncia è redatta ai sensi dell art. 93 del D.P.R. 380/2001

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno).

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). Dati Schede 2 C - Mod. C enti non commerciali COMUNE DI... D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO ENTI NON COMMERCIALI E ATTIVITÀ SOCIALI Organizzazioni, fondazioni, associazioni

Dettagli

Giunta Regionale della Campania

Giunta Regionale della Campania Avvertenze: il testo vigente qui pubblicato è stato redatto dal Settore Legislativo dell'a.g.c. 01 della Giunta Regionale al solo fine di facilitare la lettura delle disposizioni della legge, integrata

Dettagli

BREVE GUIDA ALL ACQUISTO DELLA CASA

BREVE GUIDA ALL ACQUISTO DELLA CASA BREVE GUIDA ALL ACQUISTO DELLA CASA Che tipo di abitazione Avete deciso di acquistare una casa. Vediamo gli aspetti più importanti da controllare sotto il profilo tecnico- legale. Non fatevi scrupolo a

Dettagli

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine)

IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) IL DIRETTORE DEI LAVORI RUOLO E RESPONSABILITA (Alcune note del Consiglio dell Ordine) La figura giuridica del Direttore dei Lavori compare per la prima volta nel R.D. del 25.05.1895 riguardante il Regolamento

Dettagli

Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI

Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI ORDINE DEGLI AVVOCATI DI TRENTO TRIBUNALE CIVILE DI TRENTO Linee guida per le ESECUZIONI IMMOBILIARI FORMA DEL PIGNORAMENTO L atto di pignoramento deve contenere l avvertimento al debitore che, se intende

Dettagli

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale

Sintesi modifiche apportate alle Disposizioni Attuative Specifiche della Mis. 123 - Accrescimento del valore aggiunto del settore agricolo e forestale REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana ASSESSORATO REGIONALE DELLE RISORSE AGRICOLE E ALIMENTARI DIPARTIMENTO REGIONALE INTERVENTI STRUTTURALI Programma di Sviluppo Rurale Regione Sicilia 2007-2013 Reg.

Dettagli

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014

RISOLUZIONE N. 20/E. Roma, 14 febbraio 2014 RISOLUZIONE N. 20/E Direzione Centrale Normativa Roma, 14 febbraio 2014 OGGETTO: Tassazione applicabile agli atti di risoluzione per mutuo consenso di un precedente atto di donazione articolo 28 del DPR

Dettagli

VADEMECUM DELLA COMPRAVENDITA

VADEMECUM DELLA COMPRAVENDITA VADEMECUM DELLA COMPRAVENDITA Tutto ciò che deve sapere e fare chi vende e chi compra un immobile A cura della Commissione Permanente di Studio ANIAG Aggiornamento - Ottobre 2007 Sede Nazionale Via della

Dettagli

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012

IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 IMU Come si applica l imposta municipale propria per l anno 2012 OGGETTO DELL IMU L IMU sostituisce l ICI e, per la componente immobiliare, l IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali, dovute

Dettagli

Comunicazioni all'anagrafe Tributaria

Comunicazioni all'anagrafe Tributaria ISTRUZIONI E NOTE PERMESSO DI COSTRUIRE, CERTIFICATO DI AGIBILITA' O ALTRO ATTO DI ASSENSO DENCIA DI INIZIO ATTIVITA' (DIA) La comunicazione relativa alle DIA ed ai Permessi di costruire rilasciati dai

Dettagli

CATASTO EDILIZIO URBANO

CATASTO EDILIZIO URBANO CATASTO, CARTOGRAFIA ED EDILIZIA collana a cura di Antonio Iovine catasto edilizio urbano AI5 MARIO IOVINE NICOLA CINO CATASTO EDILIZIO URBANO GUIDA PRATICA N.3 ESEMPI DI DICHIARAZIONI DI VARIAZIONI DI

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA

III. QUANDO SI ACQUISTA CASA III. QUANDO SI ACQUISTA CASA Quando si compra casa le imposte da pagare indicato nell'atto, provvede alla rettifica e sono diverse (registro o Iva) a seconda che il alla liquidazione della maggiore imposta

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA ICI art 16 bis del regolamento comunale ICI Il sottoscritto Nato a il CF Residente a in via tel con riferimento

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE

STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 ATTIVITÀ 42.99.01 ATTIVITÀ 68.10.00 ATTIVITÀ 68.20.02 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE STUDIO DI SETTORE UG40U ATTIVITÀ 41.10.00 SVILUPPO DI PROGETTI IMMOBILIARI SENZA COSTRUZIONE ATTIVITÀ 42.99.01 LOTTIZZAZIONE DEI TERRENI CONNESSA CON L URBANIZZAZIONE ATTIVITÀ 68.10.00 COMPRAVENDITA DI

Dettagli

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4

INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 INDICE PREMESSE... 2 1. VALUTAZIONI TERRITORIALI URBANISTICHE... 4 2. VALUTAZIONI DI CARATTERE ECONOMICO... 6 2.1 COSTO DI PRODUZIONE DI UN FABBRICATO... 6 2.2 INCIDENZA DEL VALORE DEL TERRENO SUL FABBRICATO...

Dettagli

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive

AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive Bollo 14,62 AL COMUNE DI RACALMUTO Sportello Unico per le Attività Produttive ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO MEDIE STRUTTURE DOMANDA DI AUTORIZZAZIONE (COM 4A - D.A. 8/5/2001) Ai sensi della L.r.

Dettagli

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TORINO. Compri o vendi casa? Vai sul sicuro

CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TORINO. Compri o vendi casa? Vai sul sicuro CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA DI TORINO Compri o vendi casa? Vai sul sicuro Direzione scientifica della collana Guide ai diritti Raffaele Caterina, Sergio Chiarloni, Lucia Delogu

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa.

per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. Territorio per la redazione delle dichiarazioni di Catasto Fabbricati con il pacchetto applicativo Do.C.Fa. Agenzia delle Entrate Direzione Regionale Lazio - Territorio Roma, 25 Luglio 2013 Pagina 1 di

Dettagli

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480

Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Circolare 26 MARZO 1966 N. 12480 Ministero dei lavori pubblici Direzione generale edilizia statale e sovvenzionata div. XVI-bis: Norme per i collaudi dei fabbricati costruiti da cooperative edilizie fruenti

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo

LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE. Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo LA MODULISTICA NELLA MEDIAZIONE IMMOBILIARE Linee guida per la predisposizione e l utilizzo La modulistica nella

Dettagli

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA

COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA COMUNE DI MASER (TV) ESENTE da Marca da bollo COMUNICAZIONE VOLTURA DI DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA O DI SEGNALAZIONE CERTIFICA DI INIZIO DELL ATTIVITA Il/La sottoscritto/a: DA COMPILARSI IN CASO DI PERSONA

Dettagli

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE

CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Società immobiliari CAPITOLO I L IMPOSIZIONE DIRETTA PER LE SOCIETÀ SEMPLICI IMMOBILIARI 1 1 SOCIETÀ SEMPLICI ESERCENTI ATTIVITÀ DI GESTIONE IMMOBILIARE Ai sensi dell art. 2249 c.c., le società che hanno

Dettagli

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B

RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B RIDUZIONE CONTRIBUTO ORDINARIO A SEGUITO DEL PRESUNTO MAGGIOR GETTITO ICI FABBRICATI EX-RURALI, CAT. E, B L articolo 2 commi da 39 a 46 del D.L. 262/2006 conv. L. 286/2006 aveva previsto per gli enti locali

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno).

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). Mod. 2 - imprese COMUNE DI... D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER IMPRESE Attività produttive, industriali, agricole, zootecniche, commerciali, artigianali, turistiche,

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

P.IVA tel. cell.. e mail.. PREMESSO. che con atto del... Rep. n... racc. n... del notaio... (3)

P.IVA tel. cell.. e mail.. PREMESSO. che con atto del... Rep. n... racc. n... del notaio... (3) AL COMUNE DI BRINDISI SETTORE ATTIVITA PRODUTTIVE UFFICIO ESERCIZI PUBBLICI DOMANDA di rilascio licenza di locale per pubblico spettacolo o trattenimento ai sensi dell art. 68 del T.U.L.P.S. per trasferimento

Dettagli

Ministero per i Beni e le Attività Culturali

Ministero per i Beni e le Attività Culturali Decreto dirigenziale interministeriale del 6 febbraio 2004 (G.U. n. 52 del 3 marzo 2004), concernente la Verifica dell interesse culturale dei beni immobili di utilità pubblica, così come modificato ed

Dettagli

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA

FISCO E CASA: ACQUISTO E VENDITA Gli aggiornamenti più recenti agevolazioni prima casa e utilizzo del credito d imposta detrazione interessi passivi sui mutui per l acquisto dell abitazione principale acquisto di fabbricati ristrutturati

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE DELL ELENCO DI CITTADINI A CUI PRIORITARIAMENTE DEVONO ESSERE CEDUTI GLI ALLOGGI RESIDENZIALI NELLE AREE PREVISTE DAL P.R.G., NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI. Approvato con

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA

L applicazione dell IVA agevolata del 10% per le opere di MANUTENZIONE ORDINARIA E MANUTENZIONE STRAORDINARIA Studio Tecnico Geometri SAPINO Giuseppe e PEDERZANI Fabio Via Pollano, 26 12033 MORETTA (CN) - tel. 0172.94169 fax 172.917563 mail: gsapino@geosaped.com fpederzani@geosaped.com P.E.C.: giuseppe.sapino@geopec.it

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e:

per la durata di seguito indicata: nel periodo dal al nella/e giornata/e: Marca da bollo 14,62 AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI BERTINORO OGGETTO: Richiesta licenza di spettacolo o trattenimento pubblici di cui all art. 68/ 69 del regio decreto 18 giugno 1931, n. 773, a carattere

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

Via Petrarca, 32 38122 Trento Tel. 0461/984751 Fax 0461/265699

Via Petrarca, 32 38122 Trento Tel. 0461/984751 Fax 0461/265699 L acquisto della casa: le novità, le regole, i suggerimenti e le nuove opportunità. Provincia autonoma di Trento Assessorato all agricoltura, al commercio e turismo. Programma generale d intervento 2007-2008

Dettagli

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo

Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Mod. 730/2013: quadro B e codici utilizzo Come noto, l'imu sostituisce, in caso di immobili non locati, l'irpef e relative addizionali riguardanti i redditi fondiari. Il Mod. 730/2013, è stato di conseguenza

Dettagli

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE

AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE PROVINCIA DI FIRENZE AREA Pianificazione e Progettazione RELAZIONE Variante normativa al Regolamento Urbanistico vigente di adeguamento al "regolamento di attuazione dell'articolo 144 della L.R. n. 1/2005

Dettagli

L acquisto della casa:

L acquisto della casa: L acquisto della casa: le novità, le regole, i suggerimenti e le nuove opportunità. n 1/2008 Supplemento gratuito al numero odierno del giornale l Adige Provincia autonoma di Trento Programma generale

Dettagli

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e

Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale. Tra le parti. cognome; luogo e data di nascita; domicilio e Contratto di locazione a uso commerciale, industriale, artigianale Tra le parti (per le persone fisiche, riportare: nome e cognome; luogo e data di nascita; domicilio e codice fiscale. Per le persone

Dettagli

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale

MODELLO 730/2014 redditi 2013 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale MODELLO 730/204 redditi 203 dichiarazione semplificata dei contribuenti che si avvalgono dell'assistenza fiscale Mod. N. Gli importi devono essere indicati in unità di Euro CONFORME AL PROVVEDIMENTO AGENZIA

Dettagli

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A)

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A) D.L. 22.06.2012 n. 83, in vigore dal 26.06.2012 IMMOBILI ABITATIVI - La disciplina delle cessioni di fabbricati abitativi Con riferimento al regime delle cessioni la novella sostituisce il n. 8-bis dell

Dettagli

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni)

2.1 DATI NAZIONALI E TERRITORIALI (AREE E Regioni) ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Gli immobili in Italia - 2015 ANALISI TERRITORIALE DEL VALORE DEL PATRIMONIO ABITATIVO Nel presente capitolo è analizzata la distribuzione territoriale

Dettagli

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ'

ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' Mod. SCIA adeguato alla L.122/2010 ESERCIZIO DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI COSE ANTICHE/USATE SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITÀ' AL COMUNE DI Ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 19 commi

Dettagli

3C) MULINI COMUNITA DI CUTIGLIANO SK 11) CUTIGLIANO/MELO

3C) MULINI COMUNITA DI CUTIGLIANO SK 11) CUTIGLIANO/MELO 3C) MULINI COMUNITA DI CUTIGLIANO SK 11) CUTIGLIANO/MELO Anno 1781 Mulino di Gallina Località: Rio Piastroso Fiume: Dx Rio Piastroso Palmenti: 2 1781, Arch. Stor. S. Marcello, Lettere e Negozi, Vol. 799

Dettagli

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA

DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA DIA N ANNO Allo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di GALLARATE DENUNCIA DI INIZIO ATTIVITA EDILIZIA ai sensi degli articoli 41 e 42 L.R. 11.03.2005 n.12 e successive modifiche ed integrazioni

Dettagli

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014

DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 760 DEL 08/07/2014 SETTORE SEGRETARIO GENERALE SERVIZIO ELABORAZIONE DATI OGGETTO: 97.404,80 I.C. SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INTEGRALE E FORNITURA DI MATERIALE CONSUMABILE

Dettagli

CONSORZIO VALLE CRATI

CONSORZIO VALLE CRATI CONSORZIO VALLE CRATI ART. 31 Dlgs 267/2000 87036 RENDE (CS) Nr. 17 DETERMINAZIONE DELL UFFICIO TECNICO Del 16.10.2014 Prot. nr. 1833 OGGETTO: Gestione tecnica, operativa ed amministrativa di manutenzione

Dettagli

Relazione di valutazione

Relazione di valutazione Tribunale Civile e Penale di Milano Esecuzioni Immobiliari N. 10967/2009 RG Giudice: dott. Boroni Valentina * * * * Con provvedimento del Giudice dott. Boroni Valentina del 24 giugno 2010 il sottoscritto

Dettagli

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP:

Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: CODICE PRATICA *CODICE FISCALE*GGMMAAAAHH:MM Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: SEGNALAZIONE CERTIFICATA DI INIZIO ATTIVITA' ATTIVITA' DI ASILO

Dettagli

Garanzia Preliminare La sicurezza nel contratto

Garanzia Preliminare La sicurezza nel contratto Le Guide per il Cittadino Garanzia Preliminare La sicurezza nel contratto di compravendita immobiliare Consiglio Nazionale del Notariato Adiconsum Adoc Altroconsumo Assoutenti Cittadinanzattiva Confconsumatori

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

CABINA ELETTRICA D/1-3.A

CABINA ELETTRICA D/1-3.A (Procedura completa) Nuova costruzione cabina elettrica D/1 con ditta da intestare. Essendo in partita speciale andranno compilati i Modelli 2N parte I e II. Per l'attribuzione della rendita sarà il tecnico

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE DICHIARA- genzia ZIONE ntrate genzia ntrate DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE MOD. 4 Direzione Provinciale Direzione di Provinciale di Ufficio Territoriale di Ufficio Territoriale di PARTE RISERVATA ALL UFFICIO

Dettagli

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare

II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare II Guida Iva in Edilizia L'Iva nelle operazioni di cessione e locazione immobiliare Vademecum operativo Marzo 2014 SOMMARIO PREMESSA... 3 1 Abitazioni... 4 1.1 Cessioni... 4 1.1.1 Esercizio dell opzione

Dettagli

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari

COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari COMUNE DI DONORI Provincia di Cagliari - 2 COPIA- VERBALE DI ADUNANZA DEL CONSIGLIO COMUNALE Sessione Ordinaria Seduta Pubblica N. 2 Del 21.01.2010 OGGETTO: DETERMINAZIONE QUANTITA E QUALITA DELLE AREE

Dettagli

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO)

SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) Al Comune di BRUINO SUAP Piazza Municipio 3 10090 BRUINO (TO) OGGETTO: SCIA di subingresso nell'esercizio dell'attività di commercio su aree pubbliche ai sensi dell art. 28, comma 12, del D.Lgs. n. 114/1998

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI

COMUNE DI ROTTOFRENO Provincia di Piacenza SETTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: SE UFFICIO: COMMERCIO cod: ELENCO DEI PROCEDIMENTI rev.0 -data:pagina 1 di 10 TTORE: SVILUPPO ECONOMICO cod: 01 COM 1- Esercizio di vicinato: (Sup di vendita fino a 250 mq.) apertura, trasferimento di sede, ampliamento della superficie, subentro, cessazione,

Dettagli

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07

DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 DICHIARAZIONE DEI REDDITI 730/2015 Campagna Fiscale dal 15/04 al 05/07 Bonus IRPEF 80 euro Nel nuovo modello 730/2015 trova spazio il bonus IRPEF 80 euro ricevuto nel 2014, essendo previsto l obbligo di

Dettagli

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i.

COMUNICAZIONE DI APERTURA FILIALI, SUCCURSALI E ALTRI PUNTI VENDITA DI AGENZIE DI VIAGGIO E TURISMO (Ai sensi della L.R. 30/03/1988 n. 15 e s.m.i. CODICE PRATICA *CODICE FISCALE* GGMMAAAA HH:MM Mod. Comunale (Modello 1088 Versione 001 2015) Allo Sportello Unico delle Attività Produttive Comune / Comunità / Unione Identificativo SUAP: COMUNICAZIONE

Dettagli

CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE PROVINCIA di CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO DIRETTIVO. Numero 58 del 06/03/2015

CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE PROVINCIA di CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO DIRETTIVO. Numero 58 del 06/03/2015 CONSORZIO ER L'AREA DI SVILUO INDUSTRIALE ROVINCIA di CASERTA ORIGINALE DI DELIBERAZIONE DEL COMITATO DIRETTIVO Numero 58 del 06/03/2015 OGGETTO RATIFICA ORDINANZA RESIDENZIALE N. 15 DEL GIORNO 05/03/2015

Dettagli

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI

FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI FONDO PENSIONE TELEMACO DOCUMENTO SULLE ANTICIPAZIONI Art. 1. Norme generali 1.1 Come stabilito dal D.Lgs 252/2005, l Associato può richiedere un anticipazione sulla posizione individuale maturata: a)

Dettagli