L assedio. Antonio Lirosi e Enrico Cinotti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "L assedio. Antonio Lirosi e Enrico Cinotti"

Transcript

1 L assdio Antonio Lirosi Enrico Cinotti Introduzion a cura di Francsco Silva Pubblichiamo qui di sguito parti dl rcnt volum di Antonio Lirosi d Enrico Cinotti L assdio, Alibrti ditor. Il volum contin un colorito documntato racconto di com sono nati si sono sviluppati gli intrvnti di libralizzazion dl Govrno Prodi ngli anni rlativi all farmaci, all libr profssioni, ai notai, ai ngozi suprmrcati, ai taxi, all assicurazioni, ai cllulari, ai carburanti, al trasporto aro ai mutui immobiliari. Qusti intrvnti, noti com lnzuolat di Brsani, hanno prodotto risultati infriori all aspttativ, vuoi pr il modo in cui sono stat attuat, vuoi soprattutto pr lo sbarramnto dll corporazioni colpit. Ni primi du capitoli Lirosi, dirignt dl Ministro dllo Sviluppo Economico part in causa nll oprazion lnzuolat, narra l volvrsi dll dcisioni di fatti dall intrno, ossia dalla part dl Govrno dl Parlamnto. È una ricostruzion prsonal, ma intrssant, ch vidnzia l impgno, oltr ch una crta confusion, dll azion govrnativa: una tstimonianza dal vivo dl policy making italiano. Il trzo capitolo, ch qui pubblichiamo pr intro, spiga com l corporazioni coinvolt abbiano contrattaccato con buon succsso. È un racconto a nostro avviso przioso, anch al di là di fatti narrati, prché rar sono in Italia l ricostruzioni prcis non solo scandalistich su com agiscono in concrto, con vidnti succssi, l lobby. Nll appndic, ch non riproduciamo, il lttor trova un sinttico ripilogo di contnuti dll attuazion dgli intrvnti. Gli intoccabili Dirigisti. Arroganti. Rcidivi. Incomptnti. Visti dall altra part dlla barricata qulli dll lnzuolat assomigliano a xtratrrstri ch hanno dichiarato gurra al pianta Italia. Nll stanz chius dll corporazioni vngono dipinti com marziani ch non sanno in qual pas vogliono far sbarcar l loro riform. Un Italia dov, nlla sola capital, ci sono tanti avvocati iscritti all Ordin quanti n abbia nl complsso la Francia, ch non possono farsi pubblicità pr comptr. Un pas dov pr chiudr un conto corrnt la tua banca ti fa pagar un dazio di alcun cntinaia di uro. Un pas in cui ci vogliono du uro ogni dici di ricarica tlfonica. Antonio Lirosi Ministro dllo Sviluppo Economico Enrico Cinotti Il salvagnt Francsco Silva Univrsità dgli Studi di Milano-Bicocca Mrcato 53

2 54 Dov una farmacia può vndr anch giocattoli, collari pr cani, profumi crm di bllzza, ma un laurato in farmacia iscritto all Ordin non può aprir un srcizio commrcial pr vndr mdicinali da banco, sui quali è ammssa addirittura la pubblicità in tlvision. Un sistma dov la ricchzza lo status social si rditano non si conquistano, dov i profitti prosprano ni rcinti dll rndit di posizion i privilgi corporativi sono inattaccabili. Insomma un pas dov chi ha un sclusiva ha anch la crtzza ch non gli vrrà mai mssa in discussion. Provar a scardinar qusto sistma non è un gioco da ragazzi. Lo tstimoniano l rispost ch a caldo arrivano al Ministro Brsani al suo staff ngli incontri risrvati con l vari catgori invstit dall misur di libralizzazion. «Com vi sit prmssi di far approvar qust norm snza consultarci? Non si ra mai vista una cosa dl gnr». «Non si fanno sconti pr lgg, non siamo in Union Sovitica». A ssr dur non sono solo l parol. Di front ai du pacchtti cittadinoconsumator, l corporazioni organizzranno lo scontro, pronti a non cdr un cntimtro dl proprio trrno. L obittivo è comun a tutt l catgori: condurr la gurra fino in fondo pr arrivar alla cancllazion dll norm. Nssuno riman con l mani in mano anch s divrs saranno l stratgi adottat pr ingaggiar la battaglia. E allora c è chi scgli da subito la piazza lo sciopro, com i tassisti, i farmacisti gli avvocati. Dall altra part c è chi imbocca la via dl dialogo, com i notai, crcando con il confronto di far cambiar ida. Non manca chi, com l banch, farà buon viso a cattivo gioco: com catgoria non si sottrarrà mai al dialogo, ma i singoli istituti di crdito, in fas di applicazion pratica dll misur, saranno pronti a ostacolar dpotnziar allo sportllo la portata dll riform approvat. Ci sono anch catgori, com alcun compagni tlfonich, ch provranno, sui giornali ma anch facndo il giro di palazzi romani, ad addossar l possibili riprcussioni sul piano occupazional dlla cancllazion di costi di ricarica sul Govrno Prodi sul Ministro Brsani in particolar. Non dobbiamo dimnticar poi l azion di contrasto mssa in campo dall associazion di rapprsntanza dll compagni di assicurazion, ch tntrà prima dopo di stoppar l misur volt ad aumntar la concorrnza all intrno dl sttor. Ogni corporazion o lobby, inoltr, avrà i suoi rapprsntanti in Parlamnto. Ciascuna provrà a giocar di sponda anch con la politica, di opposizion non solo, pr tntar anch pr via parlamntar di frmar l itr dll lnzuolat. Prs alla sprovvista, tutt l catgori colpit insorgranno contro i dcrti Brsani, sppur con modalità divrs. La prima razion non sarà mai dttata dal timor di vdr mttr in discussion i propri profitti. Nssuno, sull prim, è proccupato pr i propri fatturati, pr la propria ftta di mrcato. Mrcato

3 La paura è un altra. Tutti tmono ch, facndo passar anch la più piccola norma, si cri un pricoloso prcdnt ch possa mttr in discussion l sclusiv di catgoria, l prrogativ i privilgi atavici dlla scudria alla qual appartngono, nonché i sovrapprzzi ch riscono a spuntar nlla fornitura di srvizi ai consumatori. Frmar l libralizzazioni prima ch sia troppo tardi. Prima ch la palla di nv si trasformi in una valanga. Qusto è l obittivo comun ch, ni divrsi ambiti profssionali, l lobby provranno a prsguir. L associazioni di catgoria l grandi imprs di srvizi sono, quindi, chiamat a una dura prova anch a difsa dlla loro sistnza. E i notai vanno in paradiso In un pas dov anch smplicmnt pr ratificar il passaggio di proprità di un automobil usata c è bisogno di un atto notaril, il notaio può dormir sonni tranquilli. E invc a turbar lo status quo dlla catgoria arriva la tgola dl 30 giugno 2006: d ora in avanti, la firma potrà ssr crtificata in comun o dirttamnt prsso l agnzi di pratich automobilistich abilitat com sportllo tlmatico dalla motorizzazion civil. Il notaio prd un sclusiva ma, a diffrnza di altr catgori, il Consiglio nazional dl notariato dà subito prova di sapr - tmporanamnt - incassar. Non prnd posizioni pubblich contro il provvdimnto, non organizza la propaganda, bnsì attiva subito i contatti ufficiali pr avviar il confronto con il Ministro Brsani il suo staff. Battrà sul tmpo tutt l lobby nl chidr ottnr un incontro. La dlgazion ch durant la prima sttimana di luglio si prsnta al dicastro di via Vnto è sconvolta dall inaspttato indito intrvnto ch, pr la prima volta, togli una prrogativa a una dll più influnti figur profssionali dlla vita social d conomica dl pas. «Non rano proccupati pr i fatturati di propri studi» raccontrà chi qugli incontri li ha vissuti in dirtta, «ma avvano paura pr il pricoloso prcdnt ch si sarbb crato. Tmvano ch uno spiffro potss divntar un domani una corrnt». Con il snno di poi, la proccupazion di notai è più ch fondata. Prché con il scondo pacchtto vrrà liminato anch il ricorso dl notaio pr la cancllazion dll ipotca a sguito dll stinzion di un mutuo immobiliar. Una misura ch risptto alla prcdnt incidrà di più su onorari fatturati. Proprio pr qusto la sconda lnzuolata vin vissuta com una coltllata all spall. I notai si sntono traditi. Nonostant ciò, rimangono dialoganti, anch s frmi sulla propria posizion: «Qulla norma dv ssr ritirata. È scritta mal dunqu è inapplicabil». Il clima dgli incontri è collaborativo, ma il Consiglio dl notariato non avanzrà mai una soluzion normativa altrnativa, prché non è minimamnt intnzionato a prdr trrno sul proprio vrsant profssional. Manifstrà una disponibilità a mdiar soltanto nl campo dll tariff, imp- Mrcato 55

4 gnandosi a ridurl alla condizion di lasciar inaltrato il rgim di sclusiva dlla prstazion su mutui ipotch. I rilivi mossi nl mrito nlla forma dll norm saranno poi smontati, in sd di confronto tcnico, uno a uno. Tuttavia il notariato, pur mantnndo smpr aprto il dialogo avviato in sd ministrial, attivrà la propria fort lobby in Parlamnto pr bloccar l norm approvat. Il dputato più impgnato risultrà Giancarlo Laurini di Forza Italia, ch fino a poco tmpo prima ra stato il prsidnt nazional di notai. Con garbo comptnza, Laurini prova a convincr i dputati dlla maggioranza, potndo contar anch sull appoggio di altri suoi collghi ch occupano posti di rilivo in vari commissioni parlamntari. Nonostant l prssioni, prò, la battaglia vin prsa. La rivincita di notai, invc, si compi sul trzo pacchtto. Nll april 2007, il dputato Ds Andra Lulli, rlator dl disgno di lgg, prsnta un mndamnto fatto succssivamnt proprio da tutta la Commission Attività Produttiv. S approvato dfinitivamnt, darà la facoltà anch agli avvocati, non più solo ai notai, di stipular gli atti di compravndita immobiliar fino a cntomila uro di valor catastal. Una norma rivoluzionaria soprattutto pr il suo impatto amministrativo d conomico sui fatturati di notai. Davanti a qusto affronto la catgoria si mobilita pr un braccio di frro ancor più impgnativo. Tutti i notai d Italia si attivano pr sporr l loro ragioni la gravità dlla situazion ad amici, familiari conoscnti di qualsiasi partito. Addirittura vrranno snsibilizzati gli amministratori i tsoriri nazionali di partiti tramit i loro notai di fiducia. Contro il dputato Ds monta una mara di protst, anch da part di dipndnti dgli studi notarili, proccupati di prdr il posto di lavoro. Un fuoco di sbarramnto ch impallinrà l mndamnto su più fronti. Innanzitutto la Commission Giustizia di Montcitorio si affrtta ad approvar un parr sfavorvol sulla bas di rilivi mossi dai notai. Critich arrivano prsino dal Ministro dll Economia. Ma, caso più unico ch raro, in qull occasion si salda anch una strana, sppur involontaria, allanza. Il Ministro dlla Giustizia, Clmnt Mastlla, il titolar dll Infrastruttur, Antonio Di Pitro, si muovono in modo paralllo, ma congiunto. Entrambi sprimono con atti formali al collga Brsani la propria contrarità, chidndo al Govrno di sprimrsi ngativamnt sull mndamnto Lulli. Accad anch un fatto indito. L Ordin dgli avvocati di Milano si schira a favor dlla norma. E così, pr la prima volta, si assist a uno scontro, finito anch sui giornali, tra du catgori di profssionisti, una contrapposizion di intrssi ch porta a un contro-lavorio di lobby in Parlamnto pr sostnr la proposta Lulli. L mndamnto trova anch il sostgno di dputati di Forza Italia vicini al mondo forns. La battaglia si fa molto difficil la lobby di notai dv giungr quasi in paradiso pr bloccar la norma. E stavolta vinc: il Govrno chid ottin il ritiro dll mndamnto. 56 Mrcato

5 La pillola pr i farmacisti «Com vi sit prmssi! La comptnza è dl Ministro dlla Salut. Il farmaco è una cosa sria non può ssr vnduto al suprmrcato!» La libra vndita di mdicinali da banco è una pillola amara da mandar giù pr i farmacisti. Fdrfarma, l associazion di catgoria di titolari, la Fofi 1 sclgono subito lo scontro frontal contro la lnzuolata dl 30 giugno I du organismi contstano immdiatamnt pubblicamnt il mrito dlla norma anch la comptnza stssa dl Ministro dllo Sviluppo Economico, colpvol di invasion di campo. Tanto ch l audizioni, ch nlla prim sttiman di luglio si svolgono al Ministro a Palazzo Chigi, avvngono in un clima tso ostil. Dov l razioni hanno appunto il tono dl «siamo strrfatti pr com possa ssr succssa una cosa dl gnr. Un rgalo alla grand distribuzion a scapito dlla salut di cittadini». Il quotidiano Il Tmpo, con un articolo pubblicato il 7 luglio, rifrisc ch alcuni rapprsntanti di Fdrfarma Fofi, nl corso di un incontro con il gruppo di AN al Snato, si lamntano addirittura dl trattamnto ricvuto dagli uomini di Brsani: «Ci hanno trattato con durzza, ci sntiamo mortificati dlusi». Eppur la norma approvata è chiara. Gli srcizi commrciali ch vogliono vndr i farmaci da automdicazion (o da banco) dvono prvdr la prsnza di un farmacista, quindi laurato iscritto all Ordin, prdisporr uno spazio ddicato sparato dall altr catgori mrcologich. La libralizzazion di farmaci da banco, sui quali è possibil anch far pubblicità, ra inoltr invocata da più parti. Nl 2005 la Ancc-Coop avva lanciato una raccolta di firm (alla fin i firmatari furono ottocntomila) pr chidrn la libra vndita. L Antitrust ra intrvnuta nl sttmbr 2005 pr sgnalar al Govrno al Parlamnto l anomalia italiana. Il trrno, dunqu, ra stato arato da tmpo la catgoria di farmacisti avrbb dovuto aspttarsi un provvdimnto dl gnr. I titolari di farmacia tmono ora ch, s non frappongono un argin all mir spansionistich dl ministro libralizzator, vngano mssi in discussion la natura il ruolo - di monopolista - dlla farmacia. Così, in una lttra inviata da Fdrfarma al Ministro Brsani il 20 luglio, si ricorda ch paradossalmnt l associazion ha già avanzato la proposta di consntir la vndita di mdicinali di automdicazion già autorizzati alla pubblicità in tutti gli srcizi commrciali anch snza la prsnza obbligatoria dl farmacista. Smbrrbb una marcia inditro, ma in raltà si vogliono drubricar pochi farmaci a smplici prodotti commrciali pr rafforzar il binomio farmaco-farmacia, ribadndo ch l farmaci convnzionat con l Ssn sono gli unici prsidi abilitati a commrcializzar i mdicinali. Così facndo i titolari di farmacia intndono annullar il rischio dll affrmazion dl binomio farmaco-farmacista ispirator dlla libralizzazion. 1 È la Fdrazion dgli Ordini Provinciali di Farmacisti Italiani ch dovrbb occuparsi di tutti i laurati abilitati all srcizio dlla profssion, quindi, anch di non titolari di disoccupati. Mrcato 57

6 La dura prsa di posizion contro il dcrto dl 30 giugno non par nmmno giustificata dall impatto ch la riforma potrbb avr sul fatturato. La vndita di farmaci da banco riguarda circa il 9% dlla spsa complssiva farmacutica, cioè un valor intorno ai du miliardi di uro l anno. Una quota di mrcato marginal, ch tuttavia all orcchi dgli intrssati suona com un campanllo d allarm: s passa qusta norma oggi, domani non potrmo frmarli sul rsto. E si scatnano allora razioni molto dur. Fdrfarma si attiva subito pr tirar in ballo il Ministro dlla Salut Livia Turco, ra di non ssrsi opposta di non avr concrtato prvntivamnt, com d abitudin, con la catgoria il contnuto dl provvdimnto. Ma, oltr ai contatti politici, si organizzano da subito corti srrat pr bloccar Brsani la sua lnzuolata. «Qusto Govrno ascolta solo chi strilla più fort!». E allora, il 19 luglio, dopo l manifstazioni platali di tassisti, è la volta dll farmaci ch abbassano l saracinsch in tutta Italia. Si arriva in qusto clima al 26 luglio, con la sconda srrata accompagnata dal corto di camici bianchi a Roma. Scondo l cronach, sfilano - coattivamnt - accanto ai titolari dll farmaci anch molti loro dipndnti. Nlla giornata più calda dll anno, il corto trmina la marcia sotto la sd dl ministro. Una dlgazion, guidata dall allora prsidnt di Fdrfarma, Giorgio Siri, chid di ssr ricvuta, ma tra loro vngono riconosciuti du dputati di AN, Antonino Lo Prsti Maria Grazia Siliquini (rsponsabil nazional dl partito pr l libr profssioni), anch ssi con indosso il camic. Brsani acctta di ricvr la dlgazion di farmacisti a condizion prò ch Fdrfarma non si faccia rapprsntar dai du dputati. Il confronto ch n sgu muov l stss richist da part dlla catgoria: «Cambiat il provvdimnto, pr noi è una Caportto». A stmprar gli animi, comunqu, arriva anch la mdiazion dl Ministro Turco: «Il dcrto Brsani non stravolgrà il ruolo dll farmaci». Dall altra part dlla barricata invc si schira il Movimnto nazional libri farmacisti, l associazion ch rapprsnta i non titolari, ch organizza prsidi corti a favor dl Dcrto Brsani. Lo scontro si acuisc. Il govrno non arrtra. L srrat i corti non sono srviti, quindi, a frmar né ad ammorbidir il Dcrto ch il 2 agosto vrrà dfinitivamnt convrtito in lgg. Da lì a poco, oltr al Movimnto nazional libri farmacisti, si organizzano prndono posizion anch i titolari dll parafarmaci ch, nl frattmpo con ritmo sorprndnt, sono stat aprt più o mno in tutta Italia. 2 Si costituiscono, infatti, du associazioni di catgoria, l ANPI, Associazion Nazional Parafarmaci Italian, la FEF, Fdrazion Esrcizi Farmacutici Addirittura il 12 luglio 2006, dodici giorni dopo il varo dl dcrto lgg, apr a Vicnza la prima parafarmacia pr iniziativa dlla socità Hlty di Andra Ghllo, ch in qui giorni dichiara alla stampa di ssr un lttor dl cntrodstra sorprso ora di far affari grazi alla sinistra. La stssa socità si è poi sviluppata attualmnt possid trntuno punti vndita in tutto il Cntro-Nord. Mrcato

7 Entramb svolgranno un ruolo di sostgno all norm approvat dnuncranno anch i tntativi da part di socità di distribuzion intrmdia - in gran part consorzi di proprità dll farmaci stss - di boicottar l fornitur di mdicinali da banco ai nuovi srcizi commrciali. Su qusto punto l Antitrust, il 28 sttmbr 2006, avvia un istruttoria ni confronti di stt socità di distribuzion di farmaci pr «intsa rstrittiva dlla concorrnza». L Autorità Garant, inoltr, intima in via cautlar il rifornimnto di farmaci snza obbligo di rictta anch ai ngozi parafarmacutici. S i farmacisti hanno prso una battaglia, saranno prsto chiamati alla gurra. L occasion pr rinfocolar il conflitto non tarda ad arrivar. Nlla primavra dl 2007 il dputato radical Srgio D Elia, in sd di discussion alla Camra dl trzo pacchtto Brsani, prsnta un mndamnto pr la libra vndita di tutti i farmaci di fascia C, comprsi qulli a carico dl cittadino, ma sottoposti a prscrizion mdica. Una norma dl gnr, oltr a confrmar la malafd dlla maggioranza di cntrosinistra, ha un impatto bn divrso sui fatturati dll farmaci. S i mdicinali da banco psano pr il 9%, gli altri farmaci di fascia C coprono una quota di mrcato dl 18%. La somma dl primo dl scondo (possibil) provvdimnto è davvro un rischio. Tanto più prché l aula di Montcitorio l approva snza colpo frir, coglindo di sorprsa Fdrfarma Fofi. Al Snato la lobby di titolari di farmaci tradizionali si organizza. Consapvol di numri sigui sui quali il Govrno Prodi può contar, la catgoria scgli la via politica pr frmar il nuovo assalto. Il Ministro Turco, stavolta, splicita pubblicamnt il suo dissnso fa prvnir una nota con la qual chid sprssamnt la sopprssion dlla norma D Elia. Si muovono in soccorso di farmacisti, oltr a sponnti dll opposizion, anch parlamntari dll Ulivo, dll Udur di Rifondazion Comunista. In Commission Industria al Snato, pur ssndo un campo strano al sttor dll farmaci, ch storicamnt giocano in casa nlla Commission Igin Sanità, la norma vin stralciata prima ch il trzo pacchtto Brsani vnga dfinitivamnt abbandonato. Il lodo dgli avvocati: tutti cctto noi Strano pas, l Italia. S si chid chi è a favor dll libralizzazioni, dl mrcato aprto alla concorrnza dll liminazion di privilgi a crchi ristrtt di prson, non si trova nssuno disposto a sostnr il contrario. Eppur, una volta prsa una dcision in tal snso, lo spirito di appartnnza alla catgoria fa scattar subito dll opposizioni di principio: «Ci vuol bn altro!». È proprio sgundo qusto schma ch possiamo ricostruir l rsistnz, pubblich privat, ch l libr profssioni opposro all norm di libralizzazion. Norm ch, a bnficio dl lttor, riguardano l liminazion dll obbligatorità dll tariff minim l abolizion dl divito di pubblicità di singoli profssionisti, pr Mrcato 59

8 60 quando riguarda avvocati priti di infortunistica stradal, anch l introduzion dl risarcimnto dirtto nlla liquidazion di rimborsi nl sttor Rc auto. I più aggurriti nl contrastar l norm Brsani sono proprio gli avvocati, i quali tmono soprattutto pr l introduzion dl patto di quota lit, ovvro la possibilità di concordar con il clint un compnso lgato al risultato da raggiungr. Una norma ampiamnt impigata da anni ngli studi lgali di pasi anglosassoni. I principi dl foro, tuttavia, non prdono tmpo a dichiarar gurra alla lnzuolata Brsani. Organizzano da subito la protsta pr chidr il ritiro di provvdimnto, solo dopo avr sclto la piazza crcano di aprir un confronto con il ministro. Gli avvocati si fanno promotori di una manifstazion indtta poi dal CUP, il Comitato Unitario Profssioni. È ancora vivo il ricordo dl corto di libri profssionisti contro il Govrno Prodi ch vid in tsta gli avvocati in toga, con a fianco noti sponnti di partiti dl cntrodstra. I rapprsntanti dl mondo forns imboccano subito la strada dllo scontro platal pr qusto il Ministro Brsani rifiuta di aprir con l catgori oltranzist un tavolo di confronto. «Giusto o sbagliato ch sia» raccontano oggi i protagonisti di allora, «dopo qull protst non c rano l condizioni pr avviar il dialogo». Anch prché l obittivo dgli avvocati ch protstavano ra qullo di ssr sclusi dall ambito di applicazion dll norm approvat. In lina con l adagio italico «libralizzat pur ma cominciat dal mio vicino». Il CUP, invc, vin ricvuto al Ministro dllo Sviluppo Economico, dov chid snza giri di parol la sopprssion dll norm stss, manifstando la propria disponibilità a lavorar concrtamnt alla riforma organica dll profssioni, l unico provvdimnto - scondo loro - idono a trattar in modo compiuto l qustioni lgat all srcizio dll attività profssional. Il front dll libr profssioni comunqu non è compatto al suo intrno. Contrari a priori sono il CUP il Consiglio Nazional Forns. Più possibilisti aprti al confronto si dimostrano i commrcialisti, almno i giovani, l profssioni tcnich, archittti inggnri in tsta, in quanto alcun dll norm approvat con la prima lnzuolata rano già stat insrit ni loro codici profssionali. A favor dll libralizzazioni dl Govrno Prodi si schira il COLAP, il Coordinamnto dll Libr Associazioni Profssionali, qull cioè non riconosciut attravrso un ordin ch da anni auspica un intrvnto di riforma organica. Snza dimnticar l cntinaia di lttr indirizzat da giovani avvocati al Ministro Brsani con l quali si manifstano il sostgno l invito a tnr duro contro l rsistnz dgli ordini dlla catgoria. Anch ni colloqui privati non manca l apprzzamnto di avvocati di fama ch avvicinandosi all orcchio dll intrlocutor sussurrano: «Fat bn, l tariff minim obbligatori sono divntat un ipocrisia. Sono molti qulli ch non l tngono più in considrazion». Il clima rstrà tso anch dopo l approvazion dlla lgg. Lo dimostra una circolar, datata 4 sttmbr 2006, dl Consiglio Nazional Forns (CNF), prsiduto dal profssor Guido Alpa, con la qual, nlla sostanza, si tnta di dar Mrcato

9 un intrprtazion rstrittiva dll norm approvat, in una prospttiva di lungo priodo, si lascia intndr un dpotnziamnto dll stss. In altr parol, visto ch in Parlamnto sidono numrosi avvocati, probabilmnt il CNF ritnva ch il provvdimnto potss ssr ampiamnt rivisto di lì a brv. E il succssivo adguamnto di codici dontologici all norm Brsani da part dgli ordini profssionali, anch s è avvnuto nl risptto di trmini di lgg (ntro il 1 gnnaio 2007), non raggiungrà in fftti il suo obittivo sul piano sostanzial. L Antitrust, all inizio dl 2009, bacchttrà divrsi Ordini profssionali, mttndo in vidnza l aggiramnto di principi di lgg spcialmnt in matria di tariff minim possibilità di pubblicizzar la propria attività profssional. L assalto dll auto bianch I tassisti non hanno nssuna sitazion. Dal 1 luglio, il giorno succssivo al varo dl dcrto, inizia la protsta. È un assalto all arma bianca qullo ch tnta da subito la catgoria contro l articolo 6 dl Dcrto Brsani. I tassisti bloccano l città. Marciano su Roma. Caroslli corti di auto bianch invadono i cntri cittadini, spci nlla capital, riscono a paralizzar il traffico urbano pr alcuni giorni. Lo scontro si fa durissimo non mancano pisodi di violnza. I tassisti non ammttono nssuna riforma. L articolo 6 dlla prima lnzuolata limina il divito di cumulo di più vttur pr la stssa licnza dà ai sindaci la possibilità di varar concorsi straordinari pr rilasciar nuov autorizzazioni, in droga agli obblighi dlla vcchia Lgg 21 dl Troppo pr i tassinari, ch sono sul pid di gurra. Roma è una città assdiata dall auto bianch ogni giorno si vivono scn di ordinaria follia. Il 5 luglio, in occasion dlla marcia su Roma, il Ministro dll Univrsità Fabio Mussi alcuni giornalisti vngono addirittura aggrditi. Alcuni sponnti di primo piano dlla dstra, in particolar Almanno, Gasparri Storac, sull prim incitano la protsta, ma succssivamnt si accorgono ch l manifstazioni rischiano di assumr form incontrollabili di crar paralisi disordini nlla città. Tanto ch Gianni Almanno, futuro sindaco di Roma, con il mgafono in pugno, a un crto punto si propon pr una mdiazion tra govrno tassisti. Ma non è il solo a crcar una via di uscita. La pax romana costruita dal sindaco Waltr Vltroni traballa sotto i caroslli di tassisti. E così il primo cittadino dlla capital romp gli indugi, intrfrndo con l oprato dl Govrno nazional, offr la sua disponibilità al dialogo proponndosi di fatto com mdiator. Un uscita ch cra imbarazzo a Palazzo Chigi a Brsani. In raltà si saprà ch Vltroni ra fortmnt contrariato pr l misur di Brsani ragirà di consgunza. Intanto il Prftto di Roma il Ministro dll Intrno sono Mrcato 61

10 proccupati pr l ordin pubblico. Pr stmprar il clima, si organizza un incontro tra l rapprsntanz di tassisti il Ministro Brsani, al qual vngono invitati anch il Prsidnt dll ANCI, Lonardo Domnici, il Sindaco Vltroni. L incontro si conclud con l impgno rciproco di «individuar altr form altrnativ di cumulo dll licnz pr garantir l obittivo di un ral potnziamnto dl srvizio pubblico di taxi». Pr i giornali, la prsnza di Vltroni rapprsnta un primo cdimnto dl Ministro Brsani. A qusto punto si insdia un tavolo tcnico di trattativa ch vd la partcipazion di vntuno sigl sindacali. Si va avanti a oltranza pr divrsi giorni notti. Domnica 16 luglio, mntr l auto bianch cingono d assdio il ministro, si tratta pr trovar un accordo. Il clima è molto tso, volano insulti non mancano affronti prsonali ai rapprsntanti dl Govrno dl Comun di Roma, l Assssor ai Trasporti Mauro Calamant. Durant la trattativa iniziano a mrgr anch divisioni divrgnz all intrno dlla rapprsntanza di tassisti, tra l ala dura la componnt modrata tra i romani i sttntrionali. 3 Si arriva a tarda sra a un intsa ch, sull prim, i rapprsntanti di tassisti rivndicano com una ntta vittoria: «Il govrno ha cduto, scompar la possibilità di cumular più licnz». L assmbramnto sotto il ministro si sciogli in cori inni di giubilo. I quotidiani dl giorno dopo titolranno sul cdimnto dl Ministro Brsani ch, fors commttndo un rror di comunicazion, dichiarrà ch si è trattato di un parggio. Ma in raltà la mossa a sorprsa di alcuni sindacalisti di uscir un minuto prima dlla firma dll accordo cantar vittoria di front alla propria bas infrocita ra fors l unica via pr far rintrar la protsta salvarsi la pll. Il mrito dll intsa potva ssr tralasciato in qul contsto così incandscnt. Qull accordo, infatti, sbbn impgnass il Govrno a riscrivr l articolo 6, non rapprsntava una rtromarcia. La nuova stsura dll norm, al posto dll liminazion dl divito di cumulo dll licnz, dà ai comuni in fftti più potri strumnti di intrvnto. I sindaci potranno d ora in avanti: bandir concorsi straordinari pr il rilascio di nuov licnz a titolo gratuito o onroso; aumntar l turnazioni giornalir con l assunzion di nuovi autisti oppur con l utilizzo di scond vttur con la stssa licnza; adottar provvdimnti pr il rilascio tmporano di nuov licnz; autorizzar prcorsi a tariffa prstabilita (com da pr gli aroporti); monitorar il srvizio attravrso apparcchiatur satllitari. I tassisti romani si accorgranno solo succssivamnt ch l accordo nazional dl 16 luglio non ra stata una loro vittoria. L occasion pr scoprir qusta vrità si prsnta quando, nll autunno dl 2006, il Comun di Roma manifstrà sriamnt la volontà di srcitar i nuovi potri pr ampliar l offrta di taxi. La prssion 62 3 Una tassista romana, rapprsntant di una dll associazioni più modrat, scoppia a piangr dopo ssr stata aggrdita vrbalmnt da alcuni suoi collghi. Mrcato

11 mdiatica l norm Brsani costringranno, infatti, l amministrazion capitolina a dovr dar - pna la prdita di crdibilità dl sindaco - una prova d orgoglio sulla vicnda di taxi, dlibrando la concssion di nuov licnz nuov rgol pr il miglioramnto dl srvizio. In dfinitiva sarà proprio il Comun di Roma a utilizzar i nuovi potri ottnuti con il faticoso lavoro dl tavolo ministrial. In altr città, com Firnz Bologna, invc, si arrivrà all mission di nuov licnz snza particolari problmi snza provocar altri sciopri com è accaduto nuovamnt a Roma. L banch tra falchi colomb Quando in una fas dlicata dlla politica italiana si fa rifrimnto ai potri forti, anch il più ingnuo di cittadini pnsa subito ai banchiri. Andando oltr l ditrologi, l ida ch non si possa muovr un passo vrso la riforma dl sistma snza prima avr ottnuto il bnstar dl Gotha dlla finanza, in fftti, è più ch fondata. Govrnar avndo i banchiri contro non è auspicabil pr nssun scutivo, tanto mno pr uno traballant disunito com qullo Prodi. Eppur, i costi di chiusura di un conto corrnt, così com l variazioni unilatrali dll condizioni contrattuali, il cosiddtto ius variandi, com anch gli ostacoli alla portabilità di mutui la commission massimo scoprto, sono anomali tutt italian ch il buon snso vorrbb vdr scomparir una volta pr tutt. Pr affrontar qusti passaggi di riforma, prò, ci vuol non solo coraggio politico, ma anch la consapvolzza di dovr affrontar poi sapr rggr il confronto con i potri forti. Così, quando il primo pacchtto cittadino-consumator arriva fuori sacco al Consiglio di Ministri, la norm approvat colgono di sorprsa tutti. Anch il mondo dl crdito italiano, ch tuttavia non prnd subito una posizion pubblica ma, informalmnt, non manca di prsntar al Ministro Brsani «tutto il rammarico pr non ssr stati avvrtiti in tmpo». In pochi giorni si apr anch con l ABI, l Associazion Bancaria Italiana, un tavolo di confronto tcnico. Fin dai primi incontri, l ABI vuol dar l ida di non star chidndo la sopprssion tout court dll misur adottat, ma di avanzar intrprtazioni rstrittiv dll norm dll richist di modifica parzial di provvdimnti. Richist apparntmnt innocu, ch prò rischiano di dpotnziar i bnfici finali pr i corrntisti allo sportllo. Gli incontri sono costanti con ssi anch l prssioni srcitat sul ministro dai vrtici dll maggiori banch italian. «Si tin duro. Schina dritta!» ript in qull sttiman Brsani ai suoi fdlissimi dipinti com intransignti inflssibili dirigisti dall controparti. Comincia così un gioco dll parti ch vd lo staff dl ministro rivstir il ruolo di falchi. I banchiri crcano di ammorbidir il front, ma l colomb all intrno dll scutivo non riscono a Mrcato 63

12 64 prvalr. «Si tin duro, fino alla fin. S diamo l ida ch cdiamo non portiamo a casa nssun risultato». La norma divnta lgg snza ch vnga sostanzialmnt scalfita in sd parlamntar. Si passa prò alla fas du dl braccio di frro. In sd applicativa, infatti, cominciano a sorgr molti problmi. I singoli istituti di crdito intrprtano in modo disinvolto l norm approvat. Pr alcuni, pr smpio, l abolizion di costi di chiusura di conti corrnti non riguarda il conto titoli collgato, pr chiudr il qual ci possono volr anch alcun cntinaia di uro. Tanto l associazioni di consumatori quanto i giornali cominciano a dnunciar i tntativi di distorcr allo sportllo lo spirito dlla lgg. Ci vorrà un nuovo tavolo tcnico tra ABI ministro, qusta volta allargato anch all associazioni di consumatori, pr arrivar, a fbbraio 2007, all manazion di una circolar splicativa dllo Sviluppo Economico stsso, con la qual si sancirà ufficialmnt il costo zro pr ogni spsa rlativa alla chiusura di un rapporto di conto corrnt, comprso il dposito titoli. Ma gli ostacoli frapposti dall banch tra la norma la sua ffttiva applicazion non finiscono qui. Sullo ius variandi, l ABI commtt un passo falso nll agosto Con una circolar intrna datata 7 agosto, fornisc ai propri associati un intrprtazion sull «variazioni unilatrali dll condizioni contrattuali», ch di fatto limita l prrogativ dl corrntista stsso prché tnd all omologazion di comportamnti di singoli istituti. Il 14 sttmbr intrvin dirttamnt l Antitrust, ch non solo apr un istruttoria ma, «in via cautlar», ordina all ABI di sospndr l indicazioni contnut nlla circolar stssa. L Associazion bancaria fa subito marcia inditro. Il scondo tmpo dlla partita si gioca tutto sul trrno di mutui sull abolizion dl massimo scoprto. La nuova lnzuolata dl 25 gnnaio 2007 cogli di nuovo di sorprsa i banchiri italiani. La razion dll ABI è molto frdda: ancora una volta si dcid snza nssuna concrtazion prvntiva. Srpggia il malcontnto: «Il govrno è rcidivo qusto nonostant la nostra disponibilità al dialogo la volontà dimostrata a risolvr i problmi». Tuttavia il confronto prosgu. Anch con l associazioni di consumatori, con l quali l ABI raggiung, dopo stnuanti trattativ, l accordo prvisto dall norm pr l abolizion dll pnali in caso di stinzion anticipata di mutui sottoscritti prima dll ntrata in vigor dll stss disposizioni. Il dialogo non si intrromp. Ma l banch, anch sulla sconda tornata di libralizzazioni, adottranno il mdsimo schma: provar ad ammorbidir l avvrsario nll vntualità fornir intrprtazioni rstrittiv in fas applicativa. Anch qusta volta i clinti incontrano problmi concrti pr trasfrir il proprio mutuo prsso un altra banca: ritardi nll pratich, costi aggiuntivi, informazioni parziali allo sportllo. In poch parol, l singol banch non si impgnano pr promuovr in modo soddisfacnt la portabilità. Tanto l associazioni di consumatori quanto l inchist di giornali, snza dimnticar l lttr ch singoli cittadini inviano dirttamnt al ministro, dnunciano il montar di pratich scorrtt da part di molt banch. Mrcato

13 Stavolta non sono sufficinti nanch gli incontri tcnici ai quali partcipano i rapprsntanti di notai. Sulla possibilità di trasfrir il mutuo da un istituto a un altro si rano crati, più o mno in buona fd, divrsi dubbi intrprtativi altrttant difficoltà pratich. Da una part il ministro sostnva la gratuità dll oprazion. Dall altra, banch profssionisti rivndicavano, invc, l onrosità la complssità dll procdur. Pr fugar tutti i dubbi, con la Finanziaria 2008 vin approvato un mndamnto bipartisan con il qual, una volta pr tutt, vin stabilito ch la portabilità dv ssr a costo zro pr i clinti. Nlla primavra dl 2008 l ABI, con la dfinizion di una procdura standard sppur volontaria tra gli istituti di crdito, fornisc un util contributo all liminazion dll ultimo alibi alla mancata pina applicazion dll norm. Ciò nonostant, anch in qusto caso intrvin succssivamnt l Antitrust, ch multa divrsi istituti bancari pr pratich commrciali scorrtt rlativ proprio alla surrogazion di mutui. Sanzioni sull quali poi intrvrrà il Consiglio di Stato. Tuttavia è sulla vicnda dll abolizion dlla commission pr il massimo scoprto ch l banch riscono alla fin a stappar la bottiglia di champagn pr lo scampato pricolo (momntano, visto ch divntrà lgg, in forma divrsa, pr iniziativa dl Ministro Trmonti): la fin anticipata dlla lgislatura azzra di fatto l itr dlla norma contnuta nl trzo pacchtto di Brsani. L assicurazioni alla prova di forza L osso più duro da affrontar, risptto all banch, è sicuramnt il mondo assicurativo. L imprs dl sttor, rapprsntat dall ANIA, nl braccio di frro tntranno in modo pdant qualunqu stratgia pr frmar i procssi di libralizzazion ch riguardano, in particolar, il sttor dlla Rc auto l organizzazion dl sistma dll agnzi. Scrivono subito una lttra aprta a Prodi pr attaccar il mtodo dlla dcision snza la prvntiva consultazion dll parti, pr poi dimostrar, sia nll prs di posizion pubblich (sui giornali in particolar) sia in sd di confronto tcnico, smpr una crta intransignza nl mrito. L norm vanno ritirat o radicalmnt cambiat, nssuna mdiazion può ssr avviata. Anch prché, ni loro giudizi, il sistma ra già libralizzato - anch s, invc di produrr concorrnza, avva ha di fatto contribuito ad aumntar non già a diminuir i prmi Rc auto - poi prché l norm rano inapplicabili in quanto ldvano il principio dlla libra dtrminazion dll tariff. Tra l catgori prs di sorprsa, snza dubbio il mondo dll compagni di assicurazion è qullo ch riman spiazzato più di tutti. S non altro prché fino al 27 giugno 2006, il giorno in cui si svolg l annual assmbla dll ANIA, alla qual intrvin il Vic Ministro Srgio D Antoni, si rano tnuti al ministro un paio di incontri tcnici pr stabilir i tmpi l modalità di applicazion dl risarcimnto dirtto. I vrtici dll Associazion mttono l mani avanti su un im- Mrcato 65

14 66 minnt ntrata in vigor dl provvdimnto. Chidono tmpo pr adguar i sistmi informatici pr prparar al mglio la mssa in atto di un mccanismo risarcitorio ch cambirà radicalmnt il rapporto tra la compagnia il suo assicurato. Nulla da far. Brsani rsta frmo sull su posizioni: «S non cominciamo mai non fissiamo subito una data, il sistma non ntrrà mai in vigor. Evntuali aggiustamnti li possiamo dcidr in corso d opra». L ANIA non ha il bnché minimo sntor di qullo ch pochi giorni dopo uscirà dal Consiglio di Ministri. Non è un caso ch l prim razioni di contrarità al pacchtto cittadino-consumator (ch riguarda il plurimandato la rgolamntazion dl risarcimnto dirtto) arrivino proprio dall ANIA, pr bocca dl suo Prsidnt, Fabio Crchiai, attravrso un intrvista rilasciata a Il Sol 24 Or. Il sttor l ANIA pr l appunto, ma soprattutto l Gnrali ch probabilmnt influnzranno la posizion ufficial di tutto il comparto assicurativo, sprimono sconcrto pr il mtodo sguito l norm approvat. Tanto ch in sguito il Prsidnt dl gruppo di Trist, Antoin Brnhim, in un intrvista al Corrir dlla Sra dichiarrà: «Il dcrto è sbagliato pr ragioni divrs... è in contrasto con l norm comunitari non conosco smpi dl gnr in altri pasi... non parlo pr intrss prsonal ma pr difndr intrssi gnrali in cui crdo». Nl luglio 2006 si succdono divrsi incontri, ma i rapprsntanti dll ANIA spongono solo punti di vista tsi a dimostrar l impossibilità di accttar la sppur minima innovazion. Si chid la cancllazion dll norm. Di front all rsistnz dl ministro, il sttor assicurativo tnta la prova di forza in Parlamnto. Vngono prsntati divrsi mndamnti ch, tuttavia, con il voto di fiducia, rstano poi lttra morta. Prsa la partita in Parlamnto, l ANIA non rinuncia a ingaggiar una nuova battaglia. Sostnndo l incompatibilità dl provvdimnto con la lgislazion comunitaria, l Associazion invia prima divrsi parri pro vritat al Ministro Brsani, pr convincrlo ch l norm sono in contrasto con il diritto uropo, pr poi invstir dirttamnt dlla qustion la Commission uropa. Anch pr qusta via non si ottrranno i risultati sprati: a difsa dl dcrto italiano si insrisc nl contnzioso comunitario il Sindacato dgli Agnti Assicurativi (SNA); nl fbbraio 2008 Bruxlls rsping il ricorso dll ANIA. Lo scontro più duro dv ancora arrivar. Con il scondo pacchtto cittadino-consumator il mondo assicurativo viv una sconda, bn più fort, scossa. Il plurimandato vin stso a tutto il ramo danni; vin introdotta una norma ch rnd possibil sfruttar la class di bonus/malus più favorvol all intrno dllo stsso nuclo familiar qualora si assicuri un ultrior vicolo (su qusto punto il prsidnt dll ANIA Crchiai dichiarrà: «Non si possono imporr sconti pr lgg!»); l polizz plurinnali potranno ssr disdtt di anno in anno (una misura ch provochrà dur razioni da part dll Gnrali dl gruppo Assitalia). Sulla misura dlla class bonus/malus, durant un incontro si vrificò un vivac scambio di battut tra un dirignt dll ANIA la dlgazion dl ministro. «Sit di pazzi prché con qulla norma favorit i ricchi ch possidono Mrcato

15 più automobili non i normali cittadini». La risposta fu srafica: «La famiglia mdia acquista assicura un scondo vicolo quando srv ai suoi componnti o pr motivi di studio o di lavoro. Mntr nll famigli di grandi imprnditori di norma il scondo, il trzo, il quarto vicolo vngono intstati alla socità pr godr di altri vantaggi, non all prson fisich ch compongono un nuclo familiar, com prvd il bnficio introdotto con il dcrto». Nonostant il scondo colpo assstato ancora una volta pr dcrto a fin gnnaio 2007, l ANIA l singol imprs assicurativ si impgnranno comunqu molto proficuamnt pr assicurar la pina funzionalità dl sistma dl risarcimnto dirtto, ch dbuttrà oprativamnt il primo fbbraio. Un dbutto flic visto ch il primo automobilista a ssr indnnizzato dirttamnt dalla propria compagnia ricvrà il rimborso la sra stssa dl sinistro. 4 In raltà, coloro ch si opposro duramnt al risarcimnto dirtto, dimostrando a volt attggiamnti offnsivi non facndo mancar l propri prssioni, furono all inizio gli avvocati succssivamnt i priti di infortunistica stradal. L opposizion nascva dal fatto ch con la nuova procdura dall indnnizzo si sarbb disboscato il sttor di sinistri da dispndiosi spsso inutili contnziosi, da prizi pr la dfinizion dll ntità dl danno, nonché da azioni lgali pr sollcitar la liquidazion. Tornando all misur di libralizzazioni all protst dl sttor assicurativo, anch sul scondo pacchtto si riprsnta lo stsso schma d attacco: pubblich critich, richista di sopprssion o modifica sostanzial dll norm durant gli incontri prova di forza in Parlamnto. Anch qusta volta, prò, l ANIA non risc a ottnr alcun risultato dalla sua azion di lobbying. Il dirigismo tlfonico La misura più popolar, fors la norma simbolo, approvata con l libralizzazioni è snza dubbio l liminazion di costi fissi di ricarica di cllulari. Montata attravrso la ptizion lanciata onlin da un giovan utnt, Andra D Ambra, il qual trovò la stssa Commission uropa snsibil all argomnto, la richista di cancllar i costi di ricarica avva crato un vasto movimnto di opinion abolizionista. L compagni tlfonich, prò, non si aspttavano un blitz dl Govrno, visto ch ra in corso una procdura di consultazion avviata dall Autorità pr l Garanzi nll Comunicazioni. La strada imboccata dal Garant, tuttavia, lasciava prsagir tmpi modalità di rimodulazion di costi di ricarica sicuramnt mno incisivi di quanto non si fc con il dcrto lgg. 4 Com riportano l agnzi di stampa di qul giorno, il caso si vrifica ad Argnta (Frrara) con un clint dlla Lloyd Adriatica. Mrcato 67

16 68 Gli opratori dlla tlfonia mobil tmvano, prò, da tmpo ch il dcisionismo mostrato con la prima lnzuolata potss prima o poi toccar anch il loro sttor. «Ma stat lavorando a qualcosa ch ci riguarda? Datci tmpo, mi raccomando». Tlfonat di qusto tipo, dopo il dcrto dl giugno 2006, tmpstano i più strtti collaboratori dl Ministro Brsani, spcialmnt quando sui giornali si inizia a parlar dlla fas du. Chi cura l rlazioni strn l socità di lobbying all quali si rivolgono i gstori non vuol crdr ch anch pr loro possa valr la rgola «prima si fanno poi si dicono». Il campanllo di allarm squilla durant la puntata di Ballarò ch prcd di un paio di giorni la sduta dl Consiglio di Ministri. L ufficio stampa dl ministro anticipa a Giovanni Floris prima dlla mssa in onda uno scoop: «Prsto si intrvrrà sui costi di ricarica». Il conduttor sull prim rplica un po sorprso: «E ch roba è?». Fors non fidandosi troppo dlla notizia, Floris lascia scorrr il dibattito. Ma, vrso la fin dlla trasmission, arriva puntual la domanda: «E tra l prossim iniziativ pr l libralizzazioni cosa avt in mnt di far?», Brsani cala l asso: «Mttrmo mano ai costi fissi sull ricarich tlfonich». L aplomb dl conduttor vin intrrotto da un fragoroso applauso: «Qusto provvdimnto ra nlla pancia di cittadini» chiosa chi allora ra a strtto contatto con il ministro, «rano maturi i tmpi anzi gli utnti stssi prmvano su di noi affinché intrvnissimo su qusto sttor». Chi invc non dorm sonni tranquilli sono l compagni tlfonich. L incauta anticipazion di Brsani in tlvision qusta volta fa scattar prvntivamnt la prssion dlla lobby sul Govrno, ma dall annuncio al varo dl dcrto lgg dl 25 gnnaio passa fortunatamnt poco tmpo. La succssiva razion di gstori di tlfonia mobil, pur immdiata, risulta notvolmnt scomposta. L accusa principal mossa al Govrno sostnuta da alcuni ditorialisti sui quotidiani è qulla di avr varato un provvdimnto dirigista ch intrvin pr lgg sul procsso libro di formazion di przzi. Non si arriva mai, prò, a dfinir un front unitario tra i quattro opratori nazionali, com invc avvano saputo far l altr catgori intrssat dai procssi di libralizzazion. Ogni compagnia scgli una modalità offnsiva divrsa. Wind attacca spcialmnt sui giornali, pavntando rsponsabilità dl Govrno di vntuali tagli al prsonal. Tim fa prssioni pr far mrgr l incompatibilità dl provvdimnto con la lgislazion comunitaria. Vodafon attiva una fitta rt di contatti di incontri pr spigar, a ogni livllo istituzional, l inopportunità dl provvdimnto il drammatico impatto sul bilancio azindal. Tr, infin, scgli un profilo basso si tin più dfilata. In qui giorni i palazzi romani sono pini di proizioni di diapositiv catastrofist pr i conti conomici dl sttor i cllulari ai ministri a Palazzo Chigi non smttono mai di squillar. L compagni tlfonich non trovano una sponda pr far valr l propri ragioni né ni partiti politici, di maggioranza di opposizion, né nl Govrno, né tanto mno prsso l authority di sttor. Mrcato

17 Soltanto qualch organizzazion sindacal di lavoratori dl sttor si attiva prché vin mssa in allarm pr i possibili tagli occupazionali. Evidntmnt di front a una misura così popolar nssuno avva il coraggio di mttrsi di travrso. Lo tstimonia anch il fatto ch in Parlamnto i tntativi di sopprimr la norma prima di rinviarn l ntrata in vigor poi non trovano grandi prosliti. Anzi, nll aula di Montcitorio vin addirittura prsntato un mndamnto pr chidr l abolizion dllo scatto alla risposta. La proposta, poi bocciata durant l itr parlamntar, fa scattar sull attnti la Asstl, associazion di catgoria dll compagni tlfonich, ch sprim tutta la sua contrarità al provvdimnto muov la rlativa lobby pr farlo affossar. Prsa la battaglia sui costi di ricarica, il mrcato dlla tlfonia mobil non solo non prd colpi, ma addirittura scatna la concorrnza tra opratori pr accaparrarsi nuovi clinti in vista dl libri tutti : gli utnti tlfonici, con l ntrata in vigor dll nuov norm ch abolivano i costi di ricarica, l sps pr il rcsso dal contratto la validità tmporal dl crdito rsiduo, divntano improvvisamnt contndibili cortggiabili dagli opratori. In tmpo util pr la data di mort di costi di ricarica (5 marzo 2007), vngono organizzat costos campagn pubblicitari, sui giornali, ma soprattutto in Tv, dov all improvviso un trmin com trasparnza divnta il nuovo tratto distintivo di claim pubblicitari. Sull barricat riman fino all ultimo giorno solo Wind. In virtù di un intrprtazion giuridica rstrittiva dlla norma, il gruppo di Sawiris dichiara ch l abolizion di costi di ricarica non si applica ai vcchi clinti. «Sull ricarich sconsiglio gurr. La norma si applica a tutti gli utnti» continua a rispondr il Ministro Brsani a chi lo accusa di mttr a rischio cntinaia di posti di lavoro. Il braccio di frro dura fino a poch or dal 5 marzo. L azinda fa marcia inditro a causa dll protst di propri clinti, anzi, si dic pronta a rimborsar qugli utnti a cui, pr un mancato adguamnto di sistmi informatici lgato alla dcision tardiva, fossro stati addbitati i costi di ricarica. Ni msi succssivi non sono mancati tntativi da part dll compagni di variar l tariff pr riconquistar part dll ntrat prs con i costi di ricarica, oppur di porr rsistnz oprativ all norm sulla trasparnza tariffaria soprattutto all disposizioni sulla portabilità dl crdito rsiduo sull liminazion di costi non giustificati pr la disdtta dl contratto. In qust ultimo caso sono nati divrsi contnziosi giudiziari a sguito dgli sposti prsntati da alcun associazioni di consumatori, sia nl campo dlla tlfonia fissa sia in qullo tlvisivo, ch finora hanno dato torto ai comportamnti dgli opratori. In aggiunta vanno considrat l cnsur da part di Antitrust dirtt contro alcun pratich commrciali scorrtt. Il fatto ch si continui ad apprzzar un calo progrssivo di przzi dlla tlfonia l aumnto dlla mobilità dgli utnti lascia prsupporr ch la norma scca sul taglio di costi fissi di ricarica tutt l altr collgat disposizioni pr migliorar la trasparnza la concorrnza nl sttor non fossro poi così dirigist, ma smmai ncssari. Mrcato 69

Parcheggi e altre rendite aeroportuali

Parcheggi e altre rendite aeroportuali Argomnti Parchggi altr rndit aroportuali Marco Ponti Elna Scopl La rgolamntazion dl sistma aroportual italiano fino al 2007 non ha vitato la formazion di rndit ingiustificat. In particolar l attività non-aviation,

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO

1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO 1. La struttura di rlazioni tra manifattura srvizi all imprs in un contsto uropo 11 1. LA STRUTTURA DI RELAZIONI TRA MANIFATTURA E SERVIZI ALLE IMPRESE IN UN CONTESTO EUROPEO La quota di srvizi sul commrcio

Dettagli

Esercizi sullo studio di funzione

Esercizi sullo studio di funzione Esrcizi sullo studio di funzion Prima part Pr potr dscrivr una curva, data la sua quazion cartsiana splicita f () occorr procdr scondo l ordin sgunt: 1) Dtrminar l insim di sistnza dlla f () ) Dtrminar

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 36. Riduzione durevole di valore delle attività Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 36 Riduzion durvol di valor dll attività Riduzion durvol di valor dll attività SOMMARIO Finalità 1 Ambito di applicazion

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE

PROGETTAZIONE DIDATTICA PER COMPETENZE ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE G. M. MONTANI CONVITTO ANNESSO AZIENDA AGRARIA 63900 FERMO Via Montani n. 7 - Tl. 0734-622632 Fax 0734-622912 www.istitutomontani.it -mail aptf010002@istruzion.it Coc

Dettagli

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica.

CORSO. FIM Via. associazione geometri liberi professionisti. della provincia di Modena. Sede. Costi. Colleg. 2 Pia. rispettivi tecnica. CORSO MASTER associazion gomtri libri profssionisti dlla provincia Modna novmbr, cmbr 2014 gnnaio, fbbraio PERCORSO FORMATIVO DI 48 ORE Sd Il corsoo è organizzato prsso la sala convgni dl Collg io Gomm

Dettagli

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4

- Radioattività - - 1 - 1 Ci = 3,7 1010 dis / s. ln 2 T 2T = e ln 2 2 = e 2ln 2 = 1 4 Radioattività - Radioattività - - - Un prparato radioattivo ha un attività A 0 48 04 dis / s. A quanti μci (microcuri) si riduc l attività dl prparato dopo du tmpi di dimzzamnto? Sapndo ch: ch un microcuri

Dettagli

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma

Poteri/ funzioni attribuiti dalla norma Compiti funzioni attribuiti dalla tiva all nazional Lgg Art. 6, comma 5 Art. 6, comma 7, ltt.a Art. 6, comma 7, ltt.b Potri/ funzioni attribuiti dalla Vigilanza su tutti i contratti pubblici (lavori, srvizi

Dettagli

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi

Guida allʼesecuzione di prove con risultati qualitativi TitoloTitl Guida allʼscuzion di prov con risultati qualitativi Guid to prform tsts with qualitativ rsults SiglaRfrnc DT-07-DLDS RvisionRvision 00 DataDat 0602203 Rdazion pprovazion utorizzazion allʼmission

Dettagli

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza

GUIDE ITALIA Un confronto sulle ultime tendenze a supporto della semplificazione e dell efficienza GUIDE ITALIA Un confronto sull ultim tndnz a supporto dlla smplificazion dll fficza L voluzion dll architttur IT Sogi RELATORE: Francsco GERBINO 16 novmbr 2010 Agnda Prsntazion dlla Socità Architttur IT

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI

IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI IL NUOVO QUADRO LEGISLATIVO ITALIANO SULL EFFICIENZA ENERGETICA DEGLI EDIFICI D.Lgs. 192/2005 + D.Lgs. 311/2006 Vincnzo Corrado, Matto Srraino Dipartimnto di Enrgtica Politcnico Di Torino un progtto di:

Dettagli

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco

Art. 1. - Campo di applicazione e definizioni Art. 2. - Classificazione di reazione al fuoco DM 10 marzo 2005 Classi di razion al fuoco pr i prodotti da costruzion da impigarsi nll opr pr l quali ' prscritto il rquisito dlla sicurzza in caso d'incndio. (GU n. 73 dl 30-3-2005) IL MINISTRO DELL'INTERNO

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori

T13 Oneri per Indennita' e Compensi Accessori T13 Oneri per Indennita e Compensi Accessori Qualifiche per le Voci di Spesa di Tipo I IND. IND RZ. INDNNITÀ VACANZA STRUTT. ART. 42, D MARIA PROFSSION CONTRATTU COMP. SCLUSIVITA POSIZION POSIZION - RISULTATO

Dettagli

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015.

Il presente Regolamento Particolare di Gara. è stato approvato in data con numero di approvazione RM / CR /2015. Vrsion 5 3 Agosto Valità 2015 la Manifstazion : Campionato Italiano Rally Assoluto Campionato Italiano Rally Junior Campionato Italiano Rally Costruttori Coppa ACI-SPORT Rally CIR Equipaggi Inpndnti Coppa

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1

INTRODUZIONE ALLA BUSINESS PROCESS MODELING NOTATION (BPMN) 1 ITRODUZIOE ALLA BUSIESS PROCESS MODELIG OTATIO (BPM) 1 1. Prsntazin La ntazin BPM (http://www.bpn.rg) è sviluppata dalla Businss Prcss Managnt Initiativ dall Objct Managnt Grup (http://www.g.rg), assciazini

Dettagli

LA TRASFORMATA DI LAPLACE

LA TRASFORMATA DI LAPLACE LA RASFORMAA DI LAPLACE Pr dcrivr l voluzion di un itma in rgim tranitorio, oia durant il paaggio dll ucit da un rgim tazionario ad un altro, è ncario ricorrr ad un modllo più gnral riptto al modllo tatico,

Dettagli

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua

SOMMARIO. I Motori in Corrente Continua SOMMARIO Gralità sull Macchi i Corrt Cotiua...2 quazio dlla forza lttromotric...2 Circuito quivalt...2 Carattristica di ccitazio...3 quazio dlla vlocità...3 quazio dlla Coppia rsa all'albro motor:...3

Dettagli

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine.

2.1 Proprietà fondamentali dei numeri reali. 1. Elenchiamo separatamente le proprietà dell addizione, moltiplicazione e relazione d ordine. Capitolo 2 Numri rali In qusto capitolo ci occuprmo dll insim di numri rali ch indichrmo con il simbolo R: lfunzionidfinitsutaliinsimiavaloriralisonol oggttodistudiodll analisi matmatica in una variabil.

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Alberi di copertura minimi

Alberi di copertura minimi Albr d coprtur mnm Sommro Albr d coprtur mnm pr grf pst Algortmo d Kruskl Algortmo d Prm Albro d coprtur mnmo Un problm d notvol mportnz consst nl dtrmnr com ntrconnttr fr d loro dvrs lmnt mnmzzndo crt

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Lo strato limite PARTE 11. Indice

Lo strato limite PARTE 11. Indice PARTE 11 a11-stralim-rv1.doc Rl. /5/1 Lo strato limit Indic 1. Drivazion dll qazioni indfinit di Prandtl pr lo strato limit sottil pag. 3. Intgrazion nmrica dll qazioni indfinit di Prandtl. 11 3. Lo strato

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE LE FONTI DEL RAPPORTO DI LAVORO PRIVATO ALLE DIPENDENZE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE REPORT ANNUALE - 2011 - ITALIA (Aprile 2011) Prof. Alessandra PIOGGIA INDICE 1. LA PRIVATIZZAZIONE 2. LE COMPETENZE

Dettagli

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO

COMUNICAZIONE INTERNA, SISTEMA INFORMATIVO, CONSIGLIO COMUNALE, SPORTELLO DEL CITTADINO Nm prcmnt Dscrizin Fasi (dscrizin sinttica da input ad utput) Nrm rifrimnt rspnsabil istruttria Rspnsabil prcmnt mcgmmatricla richista infrmazini prcmnt incar tlf, fax pc inrizz Trmin cnclusi n prcm nt

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151

D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 D.L. 30 dicembre 2013, n. 151 Disposizioni di carattere finanziario indifferibili, finalizzate a garantire la funzionalità di enti locali, la realizzazione di misure in tema di infrastrutture, trasporti

Dettagli

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS

DA CHE PARTE STARE. dagli 11 anni ALBERTO MELIS PIANO DI LETTURA dagli 11 anni DA CHE PARTE STARE ALBERTO MELIS Illustrazioni di Paolo D Altan Serie Rossa n 78 Pagine: 144 Codice: 566-3117-3 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTORE Alberto Melis, insegnante,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

Il d.d.l. sulla concorrenza 2015 e le professioni intellettuali

Il d.d.l. sulla concorrenza 2015 e le professioni intellettuali 2 5 F E B B R A I O 2015 Il d.d.l. sulla concorrenza 2015 e le professioni intellettuali di Mario Libertini Professore ordinario di Diritto industriale Sapienza Università di Roma Il d.d.l. sulla concorrenza

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano La ricostituzione della pluralità dei soci nella s.a.s. In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile

Dettagli

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO

PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO PROGETTO PROVINCIA DI TORINO FORMA.TEMP DESCRIZIONE DEL PROCESSO Questo documento descrive le principali fasi del progetto congiuntamente promosso dalla Provincia di Torino e da Forma.Temp nei termini

Dettagli

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO

DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO M A G A Z I N E PRINCIPI BASE DELL UNO CONTRO UNO DIFENSIVO w w w. a l l f o1 o t b a l l. i t IL TUTOR MARIO BERETTA 1959 Milano, è ex calciatore e attuale allenatore professionista. Diplomato Isef e

Dettagli

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE

EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 RAPPORTO NAZIONALE Standard Eurobarometer European Commission EUROBAROMETRO 63.4 OPINIONE PUBBLICA NELL UNIONE EUROPEA PRIMAVERA 2005 Standard Eurobarometer 63.4 / Spring 2005 TNS Opinion & Social RAPPORTO NAZIONALE ITALIA

Dettagli

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi.

Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. Guida alla promozione, all adesione e al sostegno dell iniziativa europea Uno di Noi. 6 maggio 2013 Perché l embrione umano è già uno di noi Comitato italiano UNO DI NOI Lungotevere dei Vallati 10, 00186

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative

chiarezza delle aspettative dell organizzazione verso l individuo e chiara esplicitazione all individuo di tali aspettative FORMA 3: Valutazione dei comportamenti organizzativi Nozioni di base 1. LA VALUAZION DLL COMPNZ INDIVIDUALI 1.1 L COMPNZ INDIVIDUALI In base ai recenti contributi di numerosi autori, possiamo intendere

Dettagli

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti;

L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO. SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; L AUTORITÀ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO NELLA SUA ADUNANZA del 5 giugno 2013; SENTITO il Relatore Professore Carla Bedogni Rabitti; VISTA la legge 10 ottobre 1990, n. 287; VISTO l articolo 101

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO

SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO Allegato n. 2 alla delibera n. 11 del 12.12.05 SCHEMA DI CONVENZIONE PER VERSAMENTO INCREMENTI TARIFFARI DI CUI ALLA DELIBERA CIPE 52/2001 UTENZE INDUSTRIALI DA POZZO AUTONOMO..., con sede in.., Codice

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati

FOGLIO INFORMATIVO. 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati Pagina 1/8 FOGLIO INFORMATIVO 4g - Altri finanziamenti non cambiari a privati INFORMAZIONI SULLA BANCA CASSA DI RISPARMIO DI VOLTERRA S.p.A. Sede Legale: Piazza dei Priori, 16/18 56048 Volterra (PI) Tel.:

Dettagli

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI

IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI IL MONOPOLIO NATURALE E LA GESTIONE DEI SERVIZI PUBBLICI LOCALI SOMMARIO 1. COS E IL MONOPOLIO NATURALE 2. LE DIVERSE OPZIONI DI GESTIONE a) gestione diretta b) regolamentazione c) gara d appalto 3. I

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada

Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Informazioni sulle modalità di collaborazione al Progetto Avvocato di Strada Uno degli obiettivi istituzionali del Progetto Avvocato di Strada è quello di esportare il proprio modello nelle città dove

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA

SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA SERVIZIO TUTELA DEL CONSUMATORE DIVISIONE PRODOTTI E PRATICHE DI VENDITA Roma 9 marzo 2015 Prot. n. 45-15 001407 All.ti n. Alle Imprese di assicurazione con sede legale in Italia che esercitano la r.c.

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione

Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Linee Guida per l utilizzo del Codice Unico di Progetto (CUP) Spese di sviluppo e di gestione Gruppo di Lavoro ITACA Regioni/Presidenza del Consiglio dei Ministri Aggiornamento 14 novembre 2011 Dipartimento

Dettagli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli

ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI. Consigli ORGANO UFFICIALE DELLA FEDERAZIONE ITALIANA DELLE ASSOCIAZIONI SINDACALI NOTARILI In collaborazione con Assessorato Aree Cittadine e Consigli di Zona Consigli Quanto costa comprar casa CASA: LE TASSE DA

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio

OSSIGENO. Perché un ennesimo osservatorio OSSIGENO Osservatorio Fnsi-Ordine Giornalisti su I CRONISTI SOTTO SCORTA E LE NOTIZIE OSCURATE Perché un ennesimo osservatorio Alberto Spampinato* Il caso dei cronisti italiani minacciati, costretti a

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA

SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA SANITA': ANAAO, INACCETTABILE IL DOCUMENTO DELLE REGIONI TROISE, COSI' SI SALVAGUARDA L'INVADENZA DELLA POLITICA (ANSA) ROMA, 3 SET "Il documento ultimatum che gli Assessori alla Salute hanno inviato al

Dettagli

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI

LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI LINEE DI RIFORMA DELL ORDINE DEI GIORNALISTI Deliberazione del Consiglio nazionale dell Ordine dei giornalisti 9 luglio 2014 1. Canale unico di accesso alla professione Per esercitare l attività professionale

Dettagli

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali

Documento su. Conferenza Stato Città Autonomie locali Documento su Situazione finanziaria delle Province e valutazione sulla sostenibilità del concorso delle Province e Città metropolitane alla riduzione della spesa pubblica Analisi tecnica operata sulla

Dettagli

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare

Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Andiamo più a fondo nella conoscenza del Sistema Solare Come abbiamo visto nelle pagine precedenti il Sistema Solare è un insieme di molti corpi celesti, diversi fra loro. La sua forma complessiva è quella

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto

Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Costruire un Partito Democratico Europeo Un Manifesto Ci sono momenti nella storia in cui i popoli sono chiamati a compiere scelte decisive. Per noi europei, l inizio del XXI secolo rappresenta uno di

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE

GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE GLI ITALIANI, IL DISAGIO EMOTIVO E LA SOLITUDINE un indagine demoscopica svolta da Astra Ricerche per Telefono Amico Italia con il contributo di Nokia Qui di seguito vengono presentati i principali risultati

Dettagli