Linee guida per l assistenza a partorienti sane e neonati e per la scelta del setting del parto

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Linee guida per l assistenza a partorienti sane e neonati e per la scelta del setting del parto"

Transcript

1 Linee guid per l ssistenz prtorienti sne e neonti e per l scelt del setting del prto Antonino Crtbellott 1*, Antonio Simone Lgnà 2, Mri Mter 3, Onofrio Triolo 2 1 Medico, Fondzione GIMBE, 2 Medico in Formzione Specilistic, U.O.C. di Ginecologi ed Ostetrici, Università di Messin, 3 Ostetric, Foggi, 4 Medico, Direttore U.O.C. di Ginecologi ed Ostetrici, Università di Messin L ssistenz durnte il trvglio può influenzre l donn livello fisico e psicologico, oltre che l slute del suo bmbino breve e lungo termine. Un comuniczione efficce, il supporto e l empti d prte dell equipe, così come il rispetto delle preferenze dell donn, può iutrl d vere il controllo di qunto ccde, rendendo l nscit un esperienz positiv per lei e per chi l ccompgn in questo percorso. L mggior prte delle donne che prtoriscono sono sne, hnno un grvidnz fisiologic, vnno incontro trvglio spontneo e dnno ll luce un neonto dopo l 37 settimn di gestzione. Nelle mggior prte di queste donne con grvidnz bsso rischio non ci sono evidenze di benefici mterni e neontli per l nscit in sl prto, oggi crtterizzt d troppi interventi ostetrico-ginecologici in fse di trvglio, divenuti routinri, m spesso inppropriti. Per tli rgioni e per l disponibilità di nuove evidenze sono stte ggiornte le linee guid del Ntionl Institute for Helth nd Cre Excellence (NICE) del 2007 sull ssistenz intrprtum 1. Questo rticolo sintetizz le più recenti rccomndzioni NICE sull ssistenz lle donne sne che vnno incontro trvglio termine di grvidnz (37-41 settimn) 2. Le rccomndzioni NICE si bsno su un revisione sistemtic delle migliori evidenze disponibili e sull esplicit considerzione dell costo-efficci degli interventi snitri. Qundo le evidenze sono limitte, le rccomndzioni si bsno sull esperienz l opinione del gruppo che h prodotto l line guid Guidelines Development Group (GDG) e sulle norme di buon prtic clinic su cos rppresenti un prtic idone. I livelli di evidenz delle rccomndzioni cliniche sono indicti in corsivo tr prentesi qudre. Box 1. del prto Domicilio freestnding: situto ll esterno un struttur di ricovero è gestito esclusivmente d ostetriche; dispone di mbulnz per un eventule trsferimento in ospedle in cso di complicnze che richiedono intervento medico. longside: collocto ll interno di un struttur di ricovero, generlmente ccnto ll sl prto; è gestito esclusivmente d ostetriche e in cso di complicnze che richiedono intervento medico l donn viene trsferit nell sl prto dicente. Sl prto: si trov sempre ll interno di un struttur di ricovero ed è gestito dl personle medico insieme lle ostetriche. 1. Scegliere il setting del prto Spiegre pluripre e nullipre con grvidnz bsso rischio che il prto è generlmente molto sicuro per l mdre e il nscituro. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d elevt molto bss d tril controllti rndomizzti, studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Spiegre pluripre e nullipre che sono libere di scegliere qulunque setting per prtorire (box 1) e supportrle nell loro scelt: oospiegre lle pluripre con grvidnz bsso rischio che prtorire cs o in un centro nscit freestnding o longside è fortemente rccomndto perchè l percentule di interventi ostetrico-ginecologici è più bss e gli esiti neontli sono sovrpponibili quelli dell sl prto (tbelle 1 e 2). oospiegre lle nullipre bsso rischio che prtorire in un centro nscit è fortemente rccomndto, perché l percentule di interventi ostetrico-ginecologici è più bss e gli esiti neontli sono sovrpponibili quelli dell sl prto. Tuttvi, se scelgono di prtorire l proprio domicilio c è un rischio leggermente umentto di eventi vversi neontli (tbelle 3 e 4). [Rccomndzioni bste su evidenze di qulità d elevt molto bss d tril controllti rndomizzti, studi osservzionli e sull esperienz e l opinione. Citzione. Crtbellott A, Lgnà AS, Mter M et l. Linee guid per l ssistenz prtorienti sne e neonti e per l scelt del setting del prto. Evidence 2015;7(5): e Pubblicto 30 mggio 2015 Copyright Crtbellott. Questo è un rticolo open-ccess, distribuito con licenz Cretive Commons Attribution, che ne consente l utilizzo, l distribuzione e l riproduzione su qulsisi supporto esclusivmente per fini non commercili, condizione di riportre sempre utore e citzione originle. Fonti di finnzimento. Nessun. Conflitti d interesse. Nessuno dichirto Provenienz. Non commissionto, non sottoposto peer-review. * E-mil: Evidence 1 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

2 Tbell 1. Pluripre con grvidnz bsso rischio: prto spontneo, trsferimenti in ospedle e interventi ostetrico-ginecologici in relzione l setting del prto 3,4 * (n eventi ogni 1000 pluripre) freestnding longside Sl prto Prto spontneo Trsferimenti in ospedle Anlgesi regionle (epidurle o spinle) Episiotomi Tglio cesreo Prto strumentle (forcipe o ventos) Trsfusione Tsso stimto di trsferimento d un UO di Ostetrici e Ginecologi un ltr per indisponibilità di posti letto o per competenze indegute Tbell 2. Pluripre con grvidnz bsso rischio: outcome neontli in relzione l setting del prto 3 (n eventi ogni 1000 prti) freestnding longside Sl prto Neonti senz problemi medici severi Neonti con problemi medici severi I problemi medici severi sono stti combinti. L enceflopti neontle e l sindrome d spirzione di meconio sono stti i più comuni eventi vversi (75%); i nti morti dopo l inizio dell ssistenz in trvglio o l morte neontle nell prim settimn di vit hnno inciso per il 13% dei csi. Le frtture di omero e clvicol erno poco frequenti (< 4%). Tbell 3. Nullipre con grvidnz bsso rischio: prto spontneo, trsferimenti in ospedle e interventi ostetrico-ginecologici in relzione l setting del prto 3,4 * (n eventi ogni 1000 nullipre) freestnding longside Sl prto Prto spontneo Trsferimenti in ospedle Anlgesi regionle (epidurle o spinle) Episiotomi Tglio cesreo Prto strumentle (forcipe o ventos) Trsfusione Tsso stimto di trsferimento d un UO di Ostetrici e Ginecologi un ltr per indisponibilità di posti letto o per competenze indegute Tbell 4. Nullipre con grvidnz bsso rischio: outcomes neontli in relzione l setting del prto 3 (n eventi ogni 1000 prti) freestnding longside Sl prto Neonti senz problemi medici severi Neonti con problemi medici severi I problemi medici severi sono stti combinti. L enceflopti neontle e l sindrome d spirzione di meconio sono stti i più comuni eventi vversi (75%); i nti morti dopo l inizio dell ssistenz in trvglio o l morte neontle nell prim settimn di vit hnno inciso per il 13% dei csi. Le frtture di omero e clvicol erno poco frequenti (<4%). Evidence 2 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

3 I box 2 e 3 riportno le condizioni mediche e quelle ostetrico-ginecologiche che indicno un umento del rischio. Le donne con tli condizioni dovrebbero considerre di prtorire in sl prto. Il Servizio Snitrio Nzionle dovrebbe grntire tutte le donne l disponibilità, nell re di domicilio o nelle immedite vicinnze, di tutti i setting del prto per scegliere dove prtorire. [Rccomndzioni bste sull esperienz e l opinione del GDG] Qulor vi sino problemtiche di ntur ostetrico-ginecologic che richiedono di vlutre in mnier più pprofondit l scelt del setting del prto, l incontro dell donn deve essere effettuto con un ostetric espert, un ginecologo o entrmbi. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione Qundo si discute l scelt del setting del prto con l donn, non influenzrl con le proprie opinioni o pregiudizi. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 2. Esperienz delle donne nei differenti setting del prto Decisori e professionisti snitri dovrebbero grntire in tutti i setting il rispetto per l donn come individuo che st per sperimentre un esperienz di vit rilevnte e intens dl punto di vist emotivo. L donn dovrebbe vere il controllo, essere scoltt e ssistit con empti e firmre un pposito consenso informto. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d bss molto bss d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione I professionisti snitri esperti dovrebbero dimostrre, con prole e zioni, di spere degutmente relzionrsi con le donne e con chi le ccompgn e prlre dell nscit e delle scelte d fre durnte il prto. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d bss molto bss d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione 3. Orgnizzzione dei servizi Tutti i setting del prto dovrebbero grntire tutte le donne un ssistenz ostetric 1:1 durnte il trvglio. Vlutre i servizi ed individure eccessi e crenze di personle, medinte l utilizzo di modelli di pinificzione o rpporto n donne/n ostetriche. [Rccomndzioni bste su evidenze di qulità bss derivte d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Il Servizio Snitrio Nzionle dovrebbe grntire: ooprotocolli condivisi per il trsferimento dell ssistenz dell donn tr i vri setting, in prticolre verso un U.O. di Ostetrici e Ginecologi (tbell 5); oo percorsi di continuità ssistenzile chiri e condivisi per le donne trsferite d un setting un ltro, includendo: Box 2. Ptologie che richiedono di pinificre il prto in ospedle Crdiovscolri Mlttie crdiche, ipertensione Respirtorie Asm che richiede un umento dell terpi o ospedlizzzione Fibrosi cistic Emtologiche Emoglobinoptie: nemi cellule flciformi, β-tlssemi mjor Anmnesi positiv per ptologie tromboemboliche Porpor trombocitopenic, ptologie delle pistrine o cont pistrinic inferiore /L Mltti di Von Willerbrnd Ptologie dell emostsi o morte fetle endouterin fetle Anticorpi tipici che possono umentre il rischio di mltti emolitic del neonto Endocrinologiche Ipertiroidismo Dibete mellito Infettive Fttori di rischio ssociti con infezione d Streptococco di gruppo B, per i quli si rccomndto l uso di ntibiotici durnte il trvglio Eptite B o C con lterzione dei test di funzionlità eptic Positività per HIV Toxoplsmosi in terpi Infezione in fse ttiv d vricell, rosoli, herpes genitle nell donn o nel neonto Tubercolosi in terpi Autoimmuni Lupus eritemtoso sistemico Sclerodermi Renli Funzionlità renle ltert Mlttie renli che richiedono supervisione specilistic Neurologiche Epilessi Misteni grve Pregresso ictus Gstrointestinli Eptoptie con lterzione dei test di funzionlità eptic Psichitriche Ptologie psichitriche che richiedono il ricovero Evidence 3 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

4 il trsferimento che oltrepss i confini tr diverse ASL (confini istituzionli, nche geogrficmente o politicmente correlti, non dovrebbero ostcolre l corrett ssistenz o mettere in pericolo l donn); i csi in cui l più vicin sl prto, neontologi o centro nscit non bbino posti disponibili. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione del GDG] 4. Vlutzione precoce Considerre l vlutzione precoce del trvglio per tutte le donne medinte trige telefonico d prte di un ostetric dedict. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d elevt bss d tril rndomizzti e sull esperienz e l opinione Considerre l vlutzione clinic precoce del trvglio per tutte le nullipre bsso rischio: oo domicilio, prescindere dl setting scelto per il prto, oppure ooin un servizio del setting scelto per il prto che grntisc un ssistenz ostetric 1:1 per lmeno un or. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità modert d tril rndomizzti e sull esperienz e l opinione 5. Prodromi o primo stdio del trvglio Non lscire un donn in trvglio ttivo d sol, se non per brevi periodi o su richiest dell stess. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione Non pplicre lo speculum se si è certi che le membrne sino rotte. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità modert e bss d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Non eseguire o rccomndre interventi ostetrico-ginecologici se il trvglio procede in mnier fisiologic e l donn e il bmbino stnno bene. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione In tutti gli stdi del trvglio, le donne che sono trnsitte percorsi di ssistenz diversificti per l insorgenz di complicnze possono tornre ll ssistenz routinri qulor l complicnz si si risolt. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 6. Durt del primo stdio Sebbene l durt del primo stdio del trvglio si vribile informre l donn che: oonelle primipre dur in medi 8 ore ed è molto rro che si prolunghi oltre 18 ore; oonelle secondipre e pluripre dur in medi 5 ore ed è molto rro che si prolunghi oltre 12 ore. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità bss e molto bss d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Box 3. Fttori ostetrico-ginecologici che richiedono di pinificre il prto in ospedle Pregresse complicnze ostetriche Morte fetle endouterin, morte neontle o correlt complicnze intr-prtum Enceflopti neontle Pre-eclmpsi che h richiesto un prto pretermine Distcco intempestivo di plcent con esiti sfvorevoli Eclmpsi Rottur uterin Emorrgi post-prtum primitiv che h richiesto l uso di terpie ggiuntive o trsfusioni Plcent ritenut con successivo secondmento mnule Tglio cesreo Distoci di spll Grvidnz ttule Grvidnz gemellre o multipl Plcent previ Pre-eclmpsi o ipertensione grvidic Trvglio pretermine o rottur precoce delle membrne Distcco intempestivo di plcent Anemi (Hb < 8.5 g/l) ll inizio del trvglio Morte intruterin Induzione del trvglio Abuso di sostnze stupefcenti Dipendenz d lcool che richiede ssistenz o trttmento Dibete gestzionle Podice o posizione fetle trsvers Body Mss Index > 35 Emorrgi nte-prtum ricorrente Feto piccolo per l età gestzionle (inferiore l 5 centile o riduzione dell crescit fetle rilevt medinte ecogrfi) Alterzioni dell frequenz crdic fetle o dei prmetri flussimetrici Dignosi ecogrfic di oligoidrmnios o polidrmnios Anmnesi ginecologic Miomectomi Isterotomi Tenere in considerzione i bisogni psicologici ed emotivi dell donn, inclus l eventule necessità di nlgesi. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione Incorggire l donn comunicre l eventule necessità di nlgesi qulunque stdio del trvglio. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 7. Monitorggio fetle durnte il trvglio Non eseguire l crdiotocogrfi nelle donne con grvidnz bsso rischio in trvglio ttivo. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità lt e modert derivte d tril rndomizzti controllti] Utilizzre l telemetri per ogni donn che necessiti Evidence 4 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

5 Tbell 5. Principli motivzioni di trsferimento verso un U.O. di Ostetrici e Ginecologi 3 Motivzioni * D cs (n=3529) N di donne trsferite (% ) D un centro nscit freestnding (n=2457) D un centro nscit longside (n=4401) Prolungmento del 1 o 2 stdio del trvglio 1144 (32.4%) 912 (37.1%) 1548 (35.2%) Anomlie del bttito fetle 246 (7.0%) 259 (10.5%) 477 (10.8%) Richiest di nlgesi regionle (epidurle o spinle) 180 (5.1%) 163 (6.6%) 585 (13.3%) Liquido mniotico tinto d meconio 432 (12.2%) 301 (12.2%) 538 (12.2%) Mnct espulsione dell plcent 250 (7.0%) 179 (7.3%) 203 (4.6%) Trum perinele 386 (10.9%) 184 (7.5%) 369 (8.4%) Problemi neontli (post-prtum) 180 (5.1%) 63 (2.6%) 5 (0.0%) Altro 711 (20.1%) 396 (16.2%) 676 (16.3%) * Le motivzioni per ogni donn trsferit possono essere più di un di crdiotocogrfi continu durnte il trvglio. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità elevt e bss d tril rndomizzti, studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Non prendere decisioni sul tipo di ssistenz solo sull bse dell crdiotocogrfi. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 8. Interventi durnte il prto per ridurre i trumi perineli Non eseguire il mssggio perinele nel secondo stdio del trvglio. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità elevt d tril rndomizzti e sull esperienz e opinione Non eseguire l episiotomi di routine in cso di prto vginle spontneo. [Rccomndzione bst su evidenze di elevt qulità d tril rndomizzti e sull esperienz e l opinione Informre l donn con precedenti trumi perineli severi che, nelle grvidnze successive, il rischio di ripetersi di quest evenienz non è superiore quello delle primipre. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità bss d studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Non eseguire l episiotomi di routine dopo un pregresso trum perinele di 3 /4 grdo. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità molto bss d studi osservzionli e sull esperienz e opinione Eseguire l episiotomi in cso di necessità, come d esempio in cso di prto opertivo o di sospett sofferenz fetle. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità lt derivte d tril rndomizzti e sull esperienz e l opinione 9. Terzo stdio del trvglio L line guid utilizz le seguenti definizioni: Terzo stdio del trvglio: periodo tr l espulsione del feto e quello degli nnessi fetli (plcent e membrne). Gestione ttiv del terzo stdio: oouso routinrio di uterotonici ooclmpggio e recisione precoce del cordone ombelicle ootrzione controllt del cordone ombelicle dopo i segni di distcco plcentre dll prete uterin. Gestione fisiologic del terzo stdio: oouso non routinrio di uterotonici ooclmpggio trdivo del cordone ombelicle, l termine delle pulszioni ooespulsione dell plcent esclusivmente ttrverso le spinte mterne. Consiglire ll donn un gestione ttiv del terzo stdio, poiché è ssocito un rischio più bsso di emorrgi post-prtum e necessità di trsfusioni. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d modert bss d tril rndomizzti, studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Se un donn bsso rischio di emorrgi post-prtum richiede un gestione fisiologic del terzo stdio, supportrl nell su scelt. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione Dopo l somministrzione di ossitocin, clmpre e recidere il cordone ombelicle: ooclmpre il cordone lmeno un minuto dopo l espulsione fetle meno che non vi sino dubbi sull integrità del cordone o il bttito crdico fetle si < 60 bpm e non diventi più rpido; ooclmpre il cordone entro 5 minuti dll espulsione fetle, l fine di effetture un trzione controllt dello stesso come procedur dell gestione ttiv; oose l donn richiede di clmpre e recidere il cordone dopo 5 minuti dll espulsione fetle, supportre l su scelt. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d elevt molto bss d tril rndomizzti, studi osservzionli e sull esperienz e l opinione Evidence 5 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

6 Registrre il momento del clmpggio del cordone si in cso di gestione ttiv che fisiologic del terzo stdio del trvglio. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 10. Assistenz neontle Registrre il tempo che intercorre dll nscit ll inizio di respiri regolri. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione Se il neonto necessit di mnovre di rinimzione, inizire con l disostruzione delle vie eree. [Rccomndzione bst su evidenze di qulità d modert molto bss d tril rndomizzti e sull esperienz e l opinione Ridurre l minimo l seprzione tr mdre e neonto, tenendo in considerzione l situzione clinic. [Rccomndzione bst sull esperienz e l opinione 11. Potenzili ostcoli ll implementzione Quest line guid rccomnd di fornire lle donne informzioni e consigli reltivi i diversi setting del prto, m i professionisti snitri durnte il trvglio potrebbero vere l necessità di modificre consigli e modlità di comuniczione. Il rpporto 1:1 di ssistenz ostetric rccomndto per tutte le donne potrebbe essere problemtico per crenz di personle ostetrico e budget limitti, rendendolo ttulmente non sempre fttibile. Quest line guid, inoltre, evidenzi l necessità di protocolli condivisi per l ssistenz ll donn in cso di necessità di cmbire il setting del trvglio/prto. Le rccomndzioni reltive ll crdiotocogrfi sono stte ggiornte e sono meglio correlte l vlore predittivo di tle tecnic, precisndo qundo non è indict. Il clmpggio precoce del cordone non è più indicto e i professionisti snitri potrebbero vere l necessità di modificre l propri prtic clinic e i propri protocolli. Sull bse delle evidenze disponibili, si rccomnd il clmpggio e recisione del cordone tr uno e cinque minuti in cso di mngement ttivo del terzo stdio. dle o l centro nscit (o di chimre l ostetric per il prto cs)? Qul è il trttmento più efficce per l emorrgi postprtum primitiv? Per le donne con grvidnz bsso rischio d inizio trvglio, l crdiotocogrfi riduce gli esiti sfvorevoli potenzilmente evitbili? Qundo si sviluppno complicnze, l crdiotocogrfi durnte il trvglio determin un netto beneficio rispetto ll uscultzione intermittente del bttito crdico fetle? Bibliogrfi 1. Ntionl Institute for Helth nd Cre Excellence. Intrprtum cre: cre of helthy women nd their bbies during childbirth. (Clinicl Guideline 55.) September Disponibile : Ultimo ccesso 30 Mggio Ntionl Institute for Helth nd Cre Excellence. Intrprtum cre: cre of helthy women nd their bbies during childbirth. (Clinicl Guideline 109.) December Disponibile : Ultimo ccesso 30 Mggio Birthplce in Englnd Collbortive Group. Perintl nd mternl outcomes by plnned plce of birth for helthy women with low risk pregnncies: the Birthplce in Englnd Ntionl Prospective Cohort Study. BMJ 2011;343:d Blix E, Huitfeldt AS, Oin P, Strume B, Kumle M. Outcomes of plnned home births nd plnned hospitl births in low-risk women in Norwy between 1990 nd 2007: retrospective cohort study. Sex Reprod Helthcre 2012;3: Quli rccomndzioni per l ricerc futur? Nell redzione di quest line guid il GDG h identificto ree rilevnti orfne di evidenze scientifiche di buon qulità che costituiscono priorità per l ricerc: Fornire informzioni ccurte ed evidence-bsed influenz il processo decisionle delle donne e l scelt del setting del prto? Quli sono le conseguenze lungo termine per prtorienti e neonti del pinificre il prto nei differenti setting? Fornire mggiori informzioni rigurdo il periodo prodromico ument il numero delle nullipre che ttendono di entrre in trvglio ttivo prim di recrsi in ospe- Evidence 6 Mggio 2015 Volume 7 Issue 5 e

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio "Mercury Premier"

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio Mercury Premier Grzie per vere cquistto uno dei migliori motori fuoribordo sul mercto che si rivelerà un ottimo investimento per l nutic d diporto. Il fuoribordo è stto fbbricto d Mercury Mrine, leder internzionle nel

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI GUIDA ll ASSUNZIONE e ll CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI Aggiornt l 31 gennio 2015 PROGRAMMA POT Pinificzione Territorile Opertiv PROGRAMMA POT Pinificzione

Dettagli

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie?

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie? ESERCITZIONI. I 1)Un coppi h già due figlie. Se pinificssero di vere 6 figli, con qule probbilità vrnno un fmigli di tutte figlie? ) 1/4 b)1/8 c)1/16 d)1/32 e)1/64 2)In un fmigli con 3 bmbini, qul e l

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA n u m e r o m o n o g r f i c o IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA PREMESSA Nell Comuniczione dell Commissione Europe del 3 luglio 2008, intitolt Migliorre le competenze per il 21 secolo: un ordine del

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it Ftturimo Versione 5 Mnule per l utente Active Softwre Corso Itli 149-34170 Gorizi emil info@ctiveweb.it Se questo documento ppre nell finestr del vostro browser Internet di defult, richimte il comndo Registr

Dettagli

METODO VOLTAMPEROMETRICO

METODO VOLTAMPEROMETRICO METODO OLTAMPEOMETCO Tle etodo consente di isrre indirettente n resistenz elettric ed ipieg l definizione stess di resistenz : doe rppresent l tensione i cpi dell resistenz e l corrente che l ttrers coe

Dettagli

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata Comprzione delle performnce di 6 cloni di Gmy d ltitudine elevt 1 / 46 Motivzioni Selezione clonle IAR-4 Lo IAR-4 è stto selezionto in mbiente montno d un prticolre popolzione di mterile stndrd, dll qule

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine YOGURT FATTO IN CASAA CON YOGURTIERA Lo yogurt ftto in cs è senz ltro un modoo sno per crere un limento eccezionlee per l nostr slute. Ricco di ltticii iut intestino fermenti il nostroo lvorre meglioo

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI i sensi dell rt. 26 dell Legge 116/2014 (c.d. Legge Copetitività ) Ro, 3 novebre 2014 Indice 1. Contesto

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

10 Progetto con modelli tirante-puntone

10 Progetto con modelli tirante-puntone 0 Progetto con modelli tirnte-puntone 0. Introduzione I modelli tirnte-puntone (S&T Strut nd Tie) sono utilizzti per l progettzione delle membrture in c.. che non possono essere schemtizzte come solidi

Dettagli

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI Codice civile: I crediti devono essere iscritti secondo il vlore presumibile di relizzzione; quindi già l netto dell svlutzione derivnte dl monitorggio di ciscun

Dettagli

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE Riservto ll Poste itline Sp N. Protocollo t di presentzione UNI CONORME AL PROVVEIMENTO AGENZIA ELLE ENTRATE EL 000 E SUCCESSIVI PROVVEIMENTI Periodo d'impost 0 COGNOME COICE ISCALE Informtiv sul trttmento

Dettagli

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni.

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni. Credimo nel concetto di cucin chilometro zero e nei prodotti di stgione, credimo nel rispetto dell mbiente e delle trdizioni. L nostr propost enogstronomic è bst sull riscopert delle ricette più semplici

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana.

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana. lle ASSUN ZIONI AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIO NI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALII Guid 2013 PROGRAMMAA POT Pinificzione territorile opertiv Aggiornt l 31 dicembre 20133 Sommrio PRINCIPI GENERALI... 4 GIOVANI...

Dettagli

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti:

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti: Minori di un mtrice Si A K m,n, si definisce minore di ordine p con p N, p

Dettagli

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC)

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC) 4. Trsporto pubblico non di line: txi e noleggio con conducente (NCC) L domnd di mobilità dei cittdini incontr un corrispondente offert delle diverse modlità di trsporto, sull bse delle crtteristiche degli

Dettagli

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Dispense CHIMICA GENERALE E ORGANICA (STAL) 010/11 Prof. P. Crloni EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Qundo si prl di rezioni di equilirio dei composti inorgnici, un considerzione prticolre viene rivolt lle

Dettagli

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace Appunti di Anlisi mtemtic Polo Acquistpce 23 febbrio 205 Indice Numeri 4. Alfbeto greco................................. 4.2 Insiemi..................................... 4.3 Funzioni....................................

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro.

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro. Viett l pubbliczione, l riprouzione e l ivulgzione scopo i lucro. GA00001 Qul è l mpiezz ell ngolo che si ottiene ) 95 b) 275 c) 265 ) 5 b sottreno 85 un ngolo giro? GA00002 Due ngoli ll circonferenz che

Dettagli

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0 Ctlogo generle Process Het 2014 /15 L soluzione giust per ogni ppliczione. Versione 4.0 We know how. Leister Technologies AG, Corporte Center, Kegiswil, Schweiz Leister Technologies AG, Stilimento di produzione,

Dettagli

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA lsse qurt Docente: In. Ntt MODULO I: IL RILIEVO TOOGRFIO UD I: L INQUDRMENTO ON LE RETI - INTERSEZIONI LE INTERSEZIONI Dispense didttiche di TOOGRFI r M unto di ollins O s θ 00 O d O d 00 θ θ ω ' ω θ c'

Dettagli

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE

GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE GLI INDICATORI COME STRUMENTO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA QUALITA ASSISTENZIALE D r. C a r l o D e s c o v i c h U.O.C. Governo Clinico Staff Direzione Aziendale AUSL Bologna Bologna 26 Maggio 2010 INDICATORE

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1 Aferru un etiquet identifictiv v999999999 de codi de brres Itlià (més grns de 25 nys) Model 1 Not 1ª Not 2ª Aferru l cpçler d exmen un cop cbt l exercici Puntució: preguntes vertder/fls: 1 punt; preguntes

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

Le linee guida evidence based

Le linee guida evidence based Le linee guida evidence based Linee guida: definizione Raccomandazioni di comportamento clinico, prodotte attraverso un processo sistematico, allo scopo di assistere medici e pazienti nel decidere quali

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni

INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni Memorie >> Titnio e ue leghe INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni I. Rmpin, K. Brunelli, M. Dlà In queto lvoro ono tti ottenuti rivetimenti di Ni

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna

I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna I Centri per le Famiglie dell Emilia-Romagna Sono 33. Obiettivo: un CpF per ogni distretto sanitario. 10 sono in Romagna Aree di attività dei CpF: Informazione (risorse e servizi per bambini e genitori,

Dettagli

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5

Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 Un aiuto per prendere decisioni più informate 1-5 L'unico test che fornisce una valutazione accurata dell aggressività del cancro alla prostata Un prodotto di medicina prognostica per il cancro della prostata.

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE:

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: DAI MODELLI TRADIZIONALI AI NUOVI APPROCCI REAL-TIME TEMPERATURE MINIMUM PREDICTION: FROM TRADITIONAL MODELS TO NEW APPROACHES Stefno Dll Nor 1, Emnuele

Dettagli

CONOSCIAMO LE NORME SULLA SICUREZZA E SUL DIRITTO D AUTORE

CONOSCIAMO LE NORME SULLA SICUREZZA E SUL DIRITTO D AUTORE Conosimo le norme sull siurezz e sul iritto utore Unità 7 UNITÀ DIDATTICA 7 CONOSCIAMO LE NORME SULLA SICUREZZA E SUL DIRITTO D AUTORE IN QUESTA UNITÀ IMPAREREMO... onosere le norme he regolno il iritto

Dettagli

ŀregione Lazio Progetto Dioniso

ŀregione Lazio Progetto Dioniso Progetto Dioniso Screening audiologico per la sordità neonatale Ogni anno nascono 3 bambini su mille con problemi gravi di sordità. Con un esame semplicissimo, di pochi secondi, non invasivo, non doloroso

Dettagli

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO

AD OGNI DONNA IL SUO PARTO AD OGNI DONNA IL SUO PARTO Nascere a Verona e Provincia dati 2014 Via del Bersagliere 16, 37123 Verona - tel. 349 6418745 - info@melogranovr.org www.melogranovr.org Via Tito Speri 7, 37121 Verona - tel.

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV

PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA RESPONSABILE PER le COPPIE con INFEZIONE DA HIV/HCV Arcispedale S. Maria Nuova Dipartimento Ostetrico Ginecologico e Pediatrico Prof. Giovanni Battista La Sala - Direttore PROGETTO MULTIDISCIPLANARE di PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA (PMA) e GENITORIALITA

Dettagli

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin

banca dati stringa di ricerca risultati trovati risultati utili referenze Cochrane vitamin K 21 1 Prophylactic vitamin EVIDENCE REPORT: PROFILASSI CON VITAMINA K NEI NEONATI PER LA PREVENZIONE DELLA MALATTIA EMORRAGICA (a cura di Baiesi Pillastrini Francesca, Battistini Silvia, Parma Dila ) banca dati stringa di ricerca

Dettagli

DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali i sensi del D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e ss.mm.ii. TESTO UNICO SULL SLUTE E SICUREZZ SUL LVORO ttuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto

Dettagli

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo

TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo TEA vs STENT : il parere del neurochirurgo Pasquale Caiazzo U.O. di Neurochirurgia Ospedale S. Maria di Loreto Nuovo ASL Napoli 1 Direttore: dr. M. de Bellis XLIX Congresso Nazionale SNO Palermo 13 16

Dettagli

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura

Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Lo spessore medio-intimale come marker di rischio cardiovascolare. Qual è il suo significato clinico e come si misura Michele Liscio Riassunto L ecocolordoppler dei vasi sovraortici (TSA) rappresenta un

Dettagli

telefono: 0917076129 3299045149 e-mail: agri1.utenzasian@regione.sicilia.it

telefono: 0917076129 3299045149 e-mail: agri1.utenzasian@regione.sicilia.it REPUBBLIC ITLIN Regione Siciliana SSESSORTO GRICOLTUR E FORESTE DIPRTIMENTO REGIONLE INTERVENTI STRUTTURLI Servizio XXI Monitoraggio e controllo dei fondi comunitari U.O.B. n 254 Gestione utenze SIN Viale

Dettagli

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze

GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze GIMBE Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze Evidence-Based Medicine Italian Group Workshop Evidence-based Medicine Le opportunità di un linguaggio comune Como, 9-11 maggio 2003 Sezione

Dettagli

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti

Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Altre informazioni sul virus HPV: informazioni approfondite per le utenti Questo è un documento di approfondimento sull HPV. Prima di leggerlo consultate il documento Alcune informazioni sul virus HPV

Dettagli

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani Università degli Studi di Plermo Fcoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Lure Specilistic in Mtemtic Codici ifissi ed insiemi Sturmini Studente Frncesco Dolce Reltore Prof. Antonio Restivo Anno Accdemico

Dettagli

Il modello relazionale. Il Modello Relazionale. Il modello relazionale. Relazione. Dominio. Esempio

Il modello relazionale. Il Modello Relazionale. Il modello relazionale. Relazione. Dominio. Esempio Il Moello elzionle Proposto E. F. o nel 1970 per vorire l inipenenz ei ti e reso isponiile ome moello logio in DM reli nel 1981 si s sul onetto mtemtio i relzione, questo ornise l moello un se teori he

Dettagli

4. Qual è il requisito principale per la saldatura di acciai a basso contenuto di carbonio (acciai dolci)?

4. Qual è il requisito principale per la saldatura di acciai a basso contenuto di carbonio (acciai dolci)? 1. Qule ei metoi ell eleno è ppliile ll ossizione ell iio? Menio Iniezione Chimio A sintill 2. Qule elle seguenti frsi rigur l punzontur? È un lvorzione lo he non inue grne eformzione el pezzo È un lvorzione

Dettagli

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE.

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE. FCA D UN CCUTO SSTO CONTNNT PÙ GNATO CON UN TMNAL COMUN SNZA TMNAL COMUN. Si verifino quttro iruiti on due genertori: genertori on polrità onorde e un terminle omune genertori on polrità disorde e un terminle

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA

REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA REGOLAMENTO PER L ASSISTENZA NON SANITARIA (ANS) NELLE AREE DI DEGENZA DEI PRESIDI OSPEDALIERI DELL AZIENDA USL DI RAVENNA PREMESSA Il ricovero in ambiente ospedaliero rappresenta per la persona e la sua

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI

PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITA DI PADOVA PROCEDURA MODALITA DI ACCESSO AGLI AMBULATORI Preparato da Gruppo di Lavoro Ambulatori Clinica Ostetrico- Ginecologica Verificato da Servizio Qualità Verifica per

Dettagli

MANUALE. GUIDA RAPIDA Alla ricarica con le impostazioni dell'ultimo programma

MANUALE. GUIDA RAPIDA Alla ricarica con le impostazioni dell'ultimo programma MNULE CONGRTULZIONI per l'acquisto di un nuovo professionale a tecnologia switc. Questo modello fa parte di una serie di professionali di CTEK SWEDEN B ed è dotato della tecnologia di ricarica delle batterie

Dettagli

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL Libro di Mormon RACCONTO SCRITTO SU TAVOLE PER MANO DI MORMON TRATTO DALLE TAVOLE DI NEFI

Dettagli

INFLUENZA. Che cos è

INFLUENZA. Che cos è INFLUENZA Che cos è L influenza è una malattia infettiva provocata da virus del genere Othomixovirus che colpiscono le vie aeree come naso, gola e polmoni. I soggetti colpiti nel nostro Paese vanno dai

Dettagli

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia

Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia. Documento 02 Tipologia di Prodotto/Servizio Sezione Ematologia Pag. 1 di 6 Rev Data Redatto e elaborato Approvato Firma 0 04/03/2011 Coord.Infermieristico M.Renovi Dirigente Medico Resp. Dr. A. Stefanelli Direttore U.O.C. Medicina Generale Dott.ssa P. Lambelet Direttore

Dettagli

La Truffa Che Viene Dal Call Center

La Truffa Che Viene Dal Call Center OUCH! Luglio 2012 IN QUESTO NUMERO Introduzione La Truffa Come Proteggersi La Truffa Che Viene Dal Call Center L AUTORE DI QUESTO NUMERO A questo numero ha collaborato Lenny Zeltser. Lenny si occupa normalmente

Dettagli

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA

LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA AIDS e sindromi correlate Presentazione al XXII Congresso Nazionale di POpolazione Sieropositiva ITaliana LA PERSONA CON INFEZIONE DA HIV IN ITALIA Abitudini e stili di vita del paziente immigrato Survey

Dettagli

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari

INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari INDICATORI DI SALUTE Diretti (negativi) Sanitari MORTALITA Mortalità generale o grezza = numero di morti per tutte le cause registrati nella popolazione Mortalità specifica = numero di morti per tipologia

Dettagli

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014

TASSI DI ASSENZA E MAGGIOR PRESENZA OTTOBRE 2014 PRESIDIO BORRI VARESE ACCETTAZIONE RICOVERI 18,9 0 22,84 77,16 PRESIDIO BORRI VARESE AFFARI GENERALI E LEGALI 4,35 15,53 19,88 80,12 PRESIDIO BORRI VARESE AMBULANZE 15,78 1,77 20,03 79,97 PRESIDIO BORRI

Dettagli

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti

MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA. pertinenza dermatologica. e nei confronti di loro conviventi o contatti MISURE DI PROFILASSI PER ESIGENZE DI SANITA PUBBLICA IN DERMATOLOGIA Fonte: Ministero della Salute Circolare n 4 del 13 marzo 1998 del MINISTERO DELLA SALUTE Provvedimenti da adottare nei confronti di

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale Biliotec Tecnic Knuf 05/2006 L cutic con Knuf Indice 1. Introduzione...4 2. Suoni e rumori...5 Glorio...5 Rumori erei...5 Rumori impttivi...6 Tempo di rivererzione (T60)...6 Fonoiolmento e fonoorimento...7

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare

Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Comparazione dello stress dei caregiver di pazienti affetti da Malattia di Alzheimer o Demenza Vascolare Grazia D Onofrio 1, Daniele Sancarlo 1, Francesco Paris 1, Leandro Cascavilla 1, Giulia Paroni 1,

Dettagli

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI

INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI INDAGINE CONOSCITIVA SUL PERCORSO NASCITA, 2002 ASPETTI METODOLOGICI E RISULTATI NAZIONALI Michele Grandolfo, Serena Donati e Angela Giusti Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli