Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cuscinetti isolati elettricamente per la prevenzione di danni dovuti al passaggio di corrente elettrica. Informazione tecnica"

Transcript

1 Cuscinetti isolati eletticamente pe la pevenzione di danni dovuti al passaggio di coente elettica Infomazione tecnica

2 Danni dovuti al passaggio di coente elettica e loo conseguenze Cuscinetti isolati eletticamente come misua peventiva Danni dovuti al passaggio di coente elettica e loo conseguenze Utilizzando i cuscinetti volventi pe: assili e motoi di tazione (veicoli feoviai) motoi a coente continua ed altenata (tecnica di comando) geneatoi (enegia eolica) è possibile che si veifichi un passaggio di coente. In pesenza di condizioni sfavoevoli ciò può povocae danni alle piste di otolamento ed ai copi volventi, potando così ad un danneggiamento pecoce ed inaspettato del motoe o del geneatoe. Ciò aumenta i tempi di manutenzione, ed implica costi aggiuntivi dovuti al danneggiamento delle macchine o della poduzione. Dal punto di vista economico è utile pevedee in fase di pianificazione l utilizzo di cuscinetti isolati eletticamente. Il cliente può usufuie così di maggioi vantaggi gazie a costi di manutenzione idotti e ad un elevata affidabilità della macchina. Spesso è sufficiente montae cuscinetti isolati eletticamente su una o entambe le sedi, a seconda della installazione, pe inteompee il cicuito ta alloggiamento e albeo. Genealmente i cuscinetti isolati eletticamente (ivestiti in ceamica od in vesione ibida) oppongono una elevatissima esistenza al passaggio di coente ispetto ai cuscinetti standad. Cuscinetti isolati eletticamente come misua peventiva. Eliminae le cause che sono all oigine della diffeenza di potenziale ta i due anelli del cuscinetto è spesso complicato. Tuttavia i danni ai cuscinetti possono essee evitati se si iesce a impedie il flusso di coente od a idulo significativamente. Pe questo motivo sono disponibili divese tipologie di cuscinetti volventi isolati eletticamente. Il componente da isolae dipende dal tipo di tensione pesente. Tensione indotta lungo l albeo Essa compota una coente cicolae che si chiude sul cuscinetto 1, sull alloggiamento e sul cuscinetto 2. La causa di tali tensioni all inteno del albeo è spesso iconducibile alla distibuzione asimmetica del flusso magnetico nel motoe, ed è paticolamente evidente nei motoi con numeo idotto di coppie polai. In questo caso è sufficiente inteompee il flusso di coente isolando uno dei due cuscinetti. Tensione ta albeo e alloggiamento Le coenti scoono nella medesima diezione attaveso entambi i cuscinetti. La causa pimaia è la tensione sincona dell azionamento. In questo caso potebbe essee necessaio isolae entambi i cuscinetti. Il fattoe dominante pe la scelta dell isolamento elettico è appesentato dal compotamento delle tensioni pesenti nel coso del tempo. 1

3 Cuscinetti isolati eletticamente come pevenzione del passaggio di coente Tipici guasti ai cuscinetti in pesenza di passaggio di coente In pesenza di tensione continua o tensione altenata a bassa fequenza, la scelta dipende dalla esistenza ohmica del cuscinetto, mente con tensione altenata ad alta fequenza (es. azionamento con invete) dalla eattanza capacitiva. Fondamentalmente un cuscinetto isolato agisce come una esistenza ed un condensatoe collegati in paallelo. Pe ottenee un buon isolamento la esistenza deve essee la più elevata possibile, mente la capacità la più bassa. Solo gazie ad un micoscopio a scansione elettonica (fig. 2) è possibile iconoscee se entambe le supefici danneggiate (figg. 1 e 2) pesentano una fitta distibuzione dei caatteistici catei di fusione e delle gocce di saldatua di dimensioni dell odine del μm. Questo pova definitivamente l avvenuto passaggio di coente. Guasti tipici ai cuscinetti in pesenza di passaggio di coente Indipendentemente dal fatto che un cuscinetto sia stato sottoposto a coente continua od altenata (con fequenze compese nel campo dei MHz), i danneggiamenti supeficiali che si pesentano sono sempe i medesimi: opacità unifome e tacce gigie sulle piste di otolamento (fig. 1) e sulle supefici dei copi volventi. Questo quado non è specifico pe danneggiamenti da passaggio di coente, ma può avee anche influenze divese. 3: Micogafia SEM della stuttua danneggiata 2 1: Tacce opache e gigie sulle piste a sinista pista di otolamento dell anello esteno, a desta pista di otolamento dell anello inteno Le cosiddette ondulazioni sono tacce che si sviluppano sulla supeficie nella diezione di otolamento (fig. 2). Queste tacce identificano il passaggio di coente. 2: Fomazione di ondulazioni a sinista pista di otolamento dell anello esteno, a desta pista di otolamento dell anello inteno I catei di fusione e le gocce di saldatua, si ceano a causa delle scaiche elettiche ta le ceste di ugosità delle piste di otolamento e dei copi volventi. In pesenza di un velo di lubificante ben fomato la scintilla si scaica nel punto più sottile del velo (esempio in pesenza di un difetto localizzato), causando la fusione tempoanea del mateiale adiacente. In pesenza di attito misto (contatto metallo su metallo) le supefici vengono fuse, spezzandosi e sepaandosi nuovamente a causa della otazione del cuscinetto. In entambi i casi il mateiale viene stappato dalle supefici solidificandosi immediatamente in gocce di saldatua. Queste in pate confluiscono nel lubificante ed in pate si depositano sulle supefici metalliche. Mediante un azione continua di otolamento i catei e le gocce di saldatua vengono ullate ed appiattite. Nel tempo con un flusso continuo di coente i sottili stati supeficiali vengono ipetutamente fusi. La causa più comune dei danni ai cuscinetti è l ondulazione (fig. 2). Queste ondulazioni nelle piste di otolamento e nei copi volventi si deteminano con l inteazione ta flusso continuo di coente e vibazioni dei componenti dei cuscinetti.

4 Tipici guasti ai cuscinetti in pesenza di passaggio di coente Cuscinetti ivestiti di ceamica Ogni volta che un copo volvente inconta un catee sufficientemente gande subisce uno spostamento adiale, la cui entità dipende dalla geometia intena, dalla velocità di otazione e dal caico sul cuscinetto. Come il copo volvente itona nella sua posizione oiginale, iduce lo spessoe del velo lubificante, consentendo in questo punto nuove scaiche elettiche avviando così un pocesso a catena. Dopo qualche tempo la pista di otolamento dell anello può essee completamente icopeta da ondulazioni. Queste potano ad oscillazioni del cuscinetto sempe più macate, compotando infine la ottua dello stesso. Si è dimostato che un citeio affidabile pe valutae la peicolosità del passaggio di coente è la densità di coente teoica, appoto ta l intensità di coente effettiva e l aea di contatto ta copi volventi e l anello inteno o esteno del cuscinetto. Ciò dipende dal tipo di cuscinetto e dalle condizioni di caico. Con densità di coente infeioi a cica 0,1 A eff /mm 2 non esiste alcun peicolo di fomazione di ondulazioni, stando allo stato attuale delle conoscenze. Questo genee di danneggiamento si pesenta invece facilmente con valoi uguali o supeioi ad 1 A eff /mm 2. Influenza del lubificante Anche il lubificante subisce effetti negativi a causa del passaggio di coente. L olio base e gli additivi vengono ossidati e pioscissi. Tutto ciò è facilmente dimostabile con uno spetto a aggi infaossi. A causa dell invecchiamento pecoce e dell accumulo di paticelle feose le popietà lubificanti peggioano, potando così ad un suiscaldamento del cuscinetto. Cuscinetti ivestiti di ceamica 4: Cuscinetti adiali igidi a sfee ivestiti di ceamica Vantaggi dei cuscinetti FAG ivestiti I ivestimenti in ossidi ceamici offono un elevata potezione isolante (J20..). Questi vengono applicati sulle supefici del cuscinetto con il pocedimento di deposizione al plasma (fig. 5). Gazie ad uno speciale sigillante la copetua J20AA è in gado di esecitae un azione isolante anche in ambienti umidi. Lo stato di ossido ceamico è molto duo, esistente all usua e ha buone capacità di conduzione del caloe. Le dimensioni estene del cuscinetto volvente ad isolamento elettico coispondono alle dimensioni indicate nella DIN 616 (ISO 15). I cuscinetti ad isolamento elettico possono essee sostituiti quindi con cuscinetti di tipo standad. Pe applicazioni paticolai, ad esempio in pesenza di un anello esteno otante, è pefeibile isolae l anello inteno (suffisso J20C). E possibile ichiedee cuscinetti adiali igidi a sfee ivestiti della seie 62 con esecuzione apeta e con tenuta a labbo su uno o entambi i lati. In questo modo l utilizzatoe può sfuttae i vantaggi di una lubificazione pemanente. 3

5 Pocesso di ivestimento Resistenza elettica Il pocesso di ivestimento Con il pocesso di deposizione al plasma (fig. 5) si cea un aco voltaico ta due elettodi pe ionizzae un gas inete emesso da una tocia. Il flusso di plasma isultante è utilizzato pe taspotae la polvee di ossido di alluminio. Questa si fonde e viene spuzzata ad alta velocità sull anello esteno o inteno. Lo stato di ossido così applicato adeisce pefettamente al mateiale di base. Viene infine sigillato e ettificato a misua. Resistenza elettica I ivestimenti soddisfano al 100% il contollo qualità, gaantendo una esistenza al passaggio di coente di almeno 1000 VDC (J20AA, J20C) o 500 VDC (J20B). Al di sotto di questa tensione lo stato isolante consente solo idotti flussi di coente nel cuscinetto. Pe questo è possibile diffeenziae due meccanismi. Resistenza alla coente continua A tempeatua ambiente si aggiungono valoi da 1 a 10 GOhm a seconda delle dimesioni del cuscinetto. Con l aumento della tempeatua la esistenza diminuisce in modo esponenziale, di cica il 40 50% pe ogni 10 K. Tuttavia si ha ancoa una esistenza di paecchi MOhm anche a tempeatue di esecizio di 60 o 80 C. Secondo la legge di Ohm (I = U/R), pe tensioni fino a 1000 V si ottengono coenti sensibilmente infeioi ad 1 ma, quindi non citiche pe il cuscinetto. 5: Pocesso di deposizione al plasma Resistenza alla tensione altenata L unità isolata appesenta una capacità C ed è in gado di accumulae caiche. In pesenza di tensione altenata si genea una coente altenata che attavesa l aea di contatto ta copo volvente e pista di otolamento. In caso di coenti sinusoidali con velocità angolae ω i valoi efficaci di coente e tensione sono calcolati secondo la seguente fomula: I = U ω C. In modo analogo alla legge di Ohm si definisce con Z = 1/ωC la eattanza capacitiva del cuscinetto. La capacità di un cuscinetto con ivestimento in ossidi ceamici si attesta su valoi compesi ta 2 e 20 nf a seconda delle dimensioni del cuscinetto. Quindi la eattanza capacitiva si attesta su valoi compesi ta 0,15 e 1,5 MOhm (alla fequenza di 50 Hz), decisamente infeioi ispetto alla sua esistenza con tensione continua. A fequenze elevate questo valoe diminuisce ulteiomente. Nella maggio pate dei casi la esistenza saà comunque molto supeioe ispetto a quella di un cuscinetto non isolato, che pe tensioni maggioi o uguali ad 1 V è molto bassa (1 Ohm o infeioe). 4

6 Rivestimenti Campi dimensionali J20B / J20A / J20AA J20C Rivestimenti Campi dimensionali J20B J20A *) J20AA J20C Tensione di scaica disuptiva 500 VDC 1000 VDC 1000 VDC 1000 VDC Ambito di applicazione Asciutto Asciutto Asciutto/umido Asciutto/umido Spessoe del ivestimento <100 μm >200 μm W200 μm W200 μm Possibile mm mm mm mm Dimensioni Diameto esteno Diameto esteno Diameto esteno Foo anello inteno *) Applicazione accomandata a patie da un diameto esteno di 500 mm. Le supefici d appoggio degli anelli da ivestie devono essee cilindiche e non devono essee inteotte da foi di lubificazione o scanalatue. Esecuzioni con ivestimento in ceamica: -2RSR -2Z solo con ivestimento J20C Su ichiesta, alla divisione competente, è possibile avee alte esecuzioni con ivestimenti divesi. Cuscinetti volventi FAG con ivestimento in ceamica, pagine Esempi di odinazione: RSR-J20AA-C3 Cuscinetti adiali igidi a sfee con anello esteno ivestito con tenute ad entambi i lati e gioco adiale C3. NU214-E-M1-F1-J20B-C4 Cuscinetti adiali a ulli cilindici con anello esteno ivestito e gioco adiale C J20C Cuscinetti adiali igidi a sfee con anello inteno ivestito 5

7 Cuscinetti a sfee con ivestimento in ceamica D d d 1 D 1 D 2 B B Cuscinetti a sfee con ivestimento in ceamica d mm Sigla Massa Dimensione Coefficienti di caico din. stat. Caico di fatica Velocità di otazione Velocità di otazione temica di ifeimento m d D B D 1 D 2 d 1 C C 0 C u n G n B min W W FAG kg mm kn kn kn min 1 min M-J20B-C4 0, ,5 95,6 76, , J20B-C ,5 103,1 82, ,5 2, M-J20AA-C5 2, ,1 117,5 88, , RSR-J20AA-C3 1, ,5 110,7 86, , M-J2B-C4 1, ,5 112,8 92,5 65,5 49 3, M-P6-J20AA-R , ,5 112,8 92,5 65,5 49 3, M-J20AA-C3 3, ,1 133,2 101, ,5 4, M-J20AA 0, , ,5 40 2, J20AA-C3 1, ,3 98, , J20AA-C3 3, ,1 141,8 108, ,5 5, M-J20B-C4 4, ,1 141,8 108, ,5 5, F J20AA 3, ,1 141,8 108, ,5 5, M-J20AA-C3 5, ,6 114, ,5 5, J20AA-C3 2, ,4 112,3 96,5 72 4, M-J20AA-C3 6, ,1 123, , M-J20AA-C4 7, ,9 129, , J20C-C3 3, ,1 154,8 124, , M-J20AA-R , ,1 154,8 124, , M-J20AA-C3 8, , , M-J20AA-C5 1, ,2 124, , M-J20AA-C3 11, ,4 153, , M-J20AA-C ,9 165, M-J20AA-C3 18, ,2 178, , J20AA 10, ,1 191, , M-J20AA-C , ,

8 Cuscinetti adiali a ulli cilindici con ivestimento in ceamica 1 1 s s D 1 d F D D 1 F d d 1 D B B NU NJ Cuscinetti adiali a ulli cilindici con ivestimento in ceamica d mm Sigla Massa Dimensione Coefficienti di caico din. stat. Caico di fatica Velocità Velocità di otazione temica di otazione di ifeimento m d D B 1 s 1) F D 1 d 1 C C 0 C u n G n B min min W W FAG kg mm kn kn kn min 1 min 1 NJ312-E-M1-F1-J20B-C4 2, ,1 2,1 1, ,6 84, , NU214-E-M1-F1-J20B-C4 1, ,5 1,5 1,6 83,5 109, NU314-E-M1-F1-J20B-C4 3, ,1 2,1 1, , NU215-E-TVP2-J20AA-C3 1, ,5 1,5 1,2 88,5 114, , NU215-E-M1-F1-J20B-C4 1, ,5 1,5 1,2 88,5 114, , NU216-E-M1-F1-J20B-C4 1, ,3 95,3 122, , NJ316-E-M1-F1-J20B-C4 4, ,1 2,1 0, ,9 110, NU218-E-TVP2-J20AA-C3 2, , , , NUP218-E-TVP2-J20AA-C3 2, ,7 114, NJ219-E-TVP2-J20AA 2, ,1 2,1 112,5 148,6 120, , NU219-E-M1-F1-J20B-C4 3, ,1 2,1 0,7 112,5 148, NU220-E-TVP2-J20AA-C3 3, ,1 2,1 1, , , NU320-E-M1-F1-J20AA-C4 8, ,2 127, NU224-E-TVP2-J20AA-C3 5, ,1 2,1 1,4 143,5 187, F NU228-E-J20AA 9, , ) spostamento assiale 7

9 Cuscinetti a ulli conici con ivestimento in ceamica D d d 1 T Cuscinetti a ulli conici con ivestimento in ceamica d 89, mm Sigla Massa Dimensione Coefficienti di caico din. stat. Caico di fatica Velocità di otazione m d D T/2B *) 1, 2 3, 4 d 1 C C 0 C u n G min min W FAG kg mm kn kn kn min 1 F TR1-J20B 2,64 89, , ,6 1, F A-J20B 3, , F TR1-J20B 9,4 117, ,725 63,5 8,1 3,3 162, F ,32224-A-J20B 9, ,5 3 2,5 175, F TR1-J20B 10, , F TR2S-J20B 1) 6, ,5 150, Z TR2S-J20B 1) 13, , , Z A-J20B 8, , K J20B 3,18 177,8 227,012 30,162 1,5 1,5 203, F TR1-J20AA 2) 9,34 198, ,575 46,038 3,6 3, Z TR1-J20AA 9,28 199, ,575 46,038 3,6 3, F TR1-J20B 8, F TR1-J20AA 18, ,55 65,088 6,4 3, F TR1-J20AA 17,2 240,5 336,55 65,088 6,4 3, F TR1-J20B 17,2 240,5 336,55 65,088 6,4 3, Z TR1-J20AA 22, ,775 71,438 3,3 1,5 302, Z ,02.TR1-J20AA 22, ,775 71,438 3,3 1,5 302, *) Laghezza complessiva pe cuscinetti a ulli conici accoppiati. 1) Cuscinetti a ulli conici accoppiati con disposizione ad O (anello distanziale ta gli anelli inteni ed esteni). 2) Flangia sull anello esteno. 8

10 Cuscinetti ibidi I cuscinetti ibidi FAG appesentano un altenativa ai cuscinetti volventi ivestiti: i loo anelli sono in acciaio pe cuscinetti volventi, i copi volventi sono in ceamica. I cuscinetti ibidi hanno il pefisso HC. I copi volventi sono esistenti all usua e assumono la funzione di isolante elettico. Olte ai cuscinetti a sfee (fig. 6) sono anche disponibili cuscinetti a ulli cilindici (fig. 7) nella vesione ibida. Vantaggi dei cuscinetti ibidi FAG Massima esistenza al passaggio di coente La esistenza alla coente continua è invaiata anche ad alte tempeatue nel campo dei GOhm. Un valoe tipico di capacità si attesta a 40 pf, ovveo infeioe al fattoe 100 ispetto ai cuscinetti ivestiti di ceamica. Maggioe velocità di otazione con mino attito e tempeatue più basse Miglioi caatteistiche di funzionamento in condizioni esteme I cuscinetti ibidi pesentano una maggioe duata d esecizio del gasso ispetto ai cuscinetti standad con una lubificazione a vita (v. TPI WL ). Pe taglie piccole le esecuzioni ibide sono economicamente più vantaggiose ispetto ai cuscinetti ivestiti di ceamica. 6: Cuscinetti adiali igidi a sfee con copi volventi in ceamica Esempi di odinazione: HC6214-M-P6-C3 cuscinetti adiali igidi a sfee con sfee in ceamica; gabbia massiccia in ottone; maggioe pecisione P6 e gioco adiale C3. HCN1020-K-M1-SP cuscinetti adiali a ulli cilindici con ulli in ceamica; foo conico; gabbia massiccia in ottone; maggioe pecisione SP I nosti ingegnei del sevizio tecnico vi offianno tutto il suppoto pe le esecuzioni più adatte e convenienti. Popietà dei mateiali ceamica/acciaio pe cuscinetti volventi Paameti di confonto Unità Ceamica Acciaio (Nituo di silicio Si 3 N 4 ) (100C6) Resistenza elettica specifica Ω mm 2 /m Densità g/cm 3 3,2 7,8 Coefficiente di dilatazione temica 10 6 /K 3,2 11,5 Modulo E MPa Coefficiente di Poisson 0,26 0,3 Duezza HV : Cuscinetti adiali a ulli cilindici con copi volventi in ceamica 9

11 Tabella cuscinetti ibidi D d d 1 D 1 D d d 1 D 2 B B Cuscinetti adiali igidi a sfee ibidi d mm Sigla Massa Dimensione Coefficienti di caico Caico Velocità di otazione din. stat. di fatica m d D B D 1 D 2 d 1 C C 0 C u n G min W W W FAG kg mm kn kn kn min 1 HC6002-2Z 0, ,3 28,4 20, HC6003 0, ,3 29,5 22, HC6212-C4 0, ,5 95,6 76, HC6014 0, ,1 9,3 82, HC6214-M 1, , , F d E D s 10 Cuscinetti adiali a ulli cilindici ibidi d mm Sigla Massa Dimensione Coefficienti di caico Caico Velocità di otazione din. stat. di fatica m d D B 1 s 1) E C C 0 C u n G min FAG kg mm kn kn kn min 1 HCN1006-K-M1-SP 0, ,6 1,9 48, HCN1007-K-M1-SP 0, , HCN1008-K-M1-SP 0, ,6 2, ) spostamento assiale B Conicità 1:12

12 Esempio di montaggio 1. Motoe a coente tifase Cuscinetti adiali igidi a sfee con ivestimento J20AA Dati tecnici: Motoe tifase alimentato da invetitoe Potenza 375 kw Esecuzione quadipolae Sul lato di aeazione viene montato un cuscinetto adiale igido a sfee ad isolamento elettico 6316-J20AA-C3 e sul lato motoe un cuscinetto adiale igido a sfee 6320-C3. Entambi i cuscinetti vengono lubificati a gasso. E pevisto un dispositivo pe la ilubificazione. 2. Suppoto pe assile Cuscinetti adiali igidi a sfee con ivestimento J20B Suppoto pe uota libea di motici aticolate a pianale ibassato e scatamento metico di tipo Combino / Fibugo Dati tecnici: v max Diameto intemedio del otoe 70 km/h 560 mm Vengono montati cuscinetti a ulli conici (disposizione ad O) esteno Z A-J20B inteno F A-J20B Cuscinetto inteno Cuscinetto esteno 11

13 Esempio di montaggio 3. Suppoto pe il motoe di tazione di un automotice elettica Cuscinetti adiali igidi a sfee e cuscinetti adiali a ulli cilindici con ivestimento J20AA Motoe tifase con una potenza di 500 kw Sull albeo otoe vengono montati un cuscinetto adiale igido a sfee 6316-J20AA-C3 (lato aeazione) ed un cuscinetto adiale a ulli cilindici NU320-E-M1-F1-J20AA-C4 (lato motoe). Entambi i cuscinetti vengono lubificati a gasso e vengono potetti da spoco e contaminazioni ambientali gazie a tenute a labiinto. E possibile eseguie la ilubificazione. Motoe di tazione Lato aeazione Lato motoe 12

14 Tutti i dati sono stati edatti con la 99/10/07 Pinted in Gemany by Duckhaus WEPPERT GmbH Schaeffle Italia S..l. Stada Regionale 229 Km Momo (Novaa) Telefono Fax Intenet massima attenzione e sono stati contollati accuatamente. Non possiamo petanto accettae alcuna esponsabilità pe eventuali eoi od omissioni. Ci iseviamo le modifiche tecniche. Schaeffle KG 2007, Ottobe La ipoduzione, anche solo paziale, è consentita soltanto pevia nosta autoizzazione. TPI WL /2 IB

Cuscinetti Di Precisione

Cuscinetti Di Precisione Cuscinetti Di Pecisione Cuscinetti a ulli di pecisione Indice dei contenuti Descizione tecnica 1 Selezione 1-1 Pocedua di selezione... 2 1-2 Esame tipo di... 3 2 Duata 2-1 Coeffi ciente di caico dinamico

Dettagli

Le nuove geometrie per utensili di fresatura. Fresatura invece di politura e rettifi ca. Programma ampliato con: con raggio agli spigoli

Le nuove geometrie per utensili di fresatura. Fresatura invece di politura e rettifi ca. Programma ampliato con: con raggio agli spigoli Tecnica di fesatua Aspotazione di tucioli elevata su acciaio Aspotazione di tucioli con sicuezza di pocesso nella sgossatua Pe lavoazioni convenzionali su diffeenti mateiali Sgossatua e fi nitua in una

Dettagli

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente

Corrente elettrica. Definizione. dq i = dt. Unità di misura. 1Coulomb 1 Ampere = 1secondo. Verso della corrente Nome file j:\scuola\cosi\coso fisica\elettomagnetismo\coente continua\coenti elettiche.doc Ceato il 05/1/003 3.07.00 Dimensione file: 48640 byte Elaboato il 15/01/004 alle oe.37.13, salvato il 10/01/04

Dettagli

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE

CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE CUSCINETTI DI SUPPORTO PER VITI A RICIRCOLAZIONE DI SFERE Seie BSBD Leade mondiale nella poduzione e nello sviluppo tecnologico di cuscinetti volventi, podotti lineai, automotive e di sistemi stezanti,

Dettagli

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata

Potenziale elettrico per una carica puntiforme isolata Potenziale elettico pe una caica puntifome isolata Consideiamo una caica puntifome positiva. Il campo elettico geneato da uesta caica è: Diffeenza di potenziale elettico ta il punto ed il punto B: B ds

Dettagli

corporation Catalogo generale Cuscinetti a sfere e a rulli

corporation Catalogo generale Cuscinetti a sfere e a rulli Fo New Technology Netwok R copoation Catalogo geneale Cuscinetti a sfee e a ulli ( Waanty NTN waants, to the oiginal puchase only, that the deliveed poduct which is the subject of this sale (a) will confom

Dettagli

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia

I principi della Dinamica. L azione di una forza è descritta dalle leggi di Newton, possono fare Lavoro e trasferire Energia I pincipi della Dinamica Un oggetto si mette in movimento quando viene spinto o tiato o meglio quando è soggetto ad una foza 1. Le foze sono gandezze fisiche vettoiali che influiscono su un copo in modo

Dettagli

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale

FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO. Dispositivo sperimentale FORZA AGENTE SU UN TRATTO DI FILO RETTILINEO 0 Dispositivo speimentale Consideiamo pe semplicità un campo magnetico unifome, le linee di foza sono paallele ed equidistanti. Si osseva una foza di oigine

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica () (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

P A. TELEGROUP Professional manufacturer

P A. TELEGROUP Professional manufacturer Genealità Una buona utilizzazione dell enegia elettica non si aggiunge solo col idue od evitae gli spechi (cuae l isolamento degli impianti, impiegae utilizzatoi adatti, etc), ma anche con un azionale

Dettagli

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico

Magnetostatica: forze magnetiche e campo magnetico Magnetostatica: foze magnetiche e campo magnetico Lezione 6 Campo di induzione magnetica B() (nomenclatua stoica ; in ealtà si dovebbe chiamae, e spesso lo è, campo magnetico) è un campo di foze vettoiale

Dettagli

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA

IL MOMENTO ANGOLARE E IL MOMENTO D INERZIA . L'IMPULS 0 DI MT IL MMENT NGLRE E IL MMENT D INERZI Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in otazione può continuae a giae

Dettagli

Esame di COSTRUZIONE DI MACCHINE L5 PROGETTAZIONE MECCANICA I L3. Appello del 04.03.2004

Esame di COSTRUZIONE DI MACCHINE L5 PROGETTAZIONE MECCANICA I L3. Appello del 04.03.2004 Esame di COSTRUZOE D MACCHE L5 PROGETTAZOE MECCACA L Appello del 0.0.00 La figua mosta le uote dentate e gli albei di un iduttoe. Dati: Coppia in ingesso C 60 m Velocità albeo di ingesso n 50 pm Mateiale

Dettagli

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica

Cariche in campo magnetico: Forza magnetica Lezione 18 Campo magnetico I Stoicamente, i geci sapevano che avvicinando un pezzo di magnetite a della limatua di feo questa lo attaeva. La magnetite ea il pimo esempio noto di magnete pemanente. Come

Dettagli

Il candidato risolva uno dei due problemi e 4 degli 8 quesiti scelti nel questionario.

Il candidato risolva uno dei due problemi e 4 degli 8 quesiti scelti nel questionario. LICEO SCIENTIFICO SCUOLE ITALIANE ALL ESTERO (AMERICHE) SESSIONE ORDINARIA Il candidato isolva uno dei due poblemi e degli 8 quesiti scelti nel questionaio. N. De Rosa, La pova di matematica pe il liceo

Dettagli

Energia potenziale e dinamica del punto materiale

Energia potenziale e dinamica del punto materiale Enegia potenziale e dinamica del punto mateiale Definizione geneale di enegia potenziale (facoltativo) In modo geneale, la definizione di enegia potenziale può esee pesentata come segue. Sia un punto di

Dettagli

HyperCoat CTPM125 IT

HyperCoat CTPM125 IT HypeCoat IT CEATIZIT secets of success Secets of success CEATIZIT è il patne ideale pe le soluzioni più idonee con podotti di metallo duo. Podotti in metallo duo e utensili CEATIZIT - soluzioni complesse

Dettagli

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia.

Dinamica. Se un corpo non interagisce con altri corpi la sua velocità non cambia. Poblema fondamentale: deteminae il moto note le cause (foze) pe oa copi «puntifomi» Dinamica Se un copo non inteagisce con alti copi la sua velocità non cambia. Se inizialmente femo imane in quiete, se

Dettagli

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI

CORRENTI ELETTRICHE E CAMPI MAGNETICI STAZIONARI CORRENT ELETTRCHE E CAMP MAGNETC STAZONAR Foze magnetiche su una coente elettica; Coppia magnetica su una coente in un cicuito chiuso; Azioni meccaniche su dipoli magnetici; Applicazione (Galvanometo);

Dettagli

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820.

La magnetostatica. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. Le conoscenze sul magnetismo fino al 1820. La magnetostatica Le nozioni appese acquisite nel coso dei secoli sui fenomeni magnetici fuono schematizzate elativamente tadi ispetto alle pime ossevazioni,

Dettagli

5. CAMBIO. 5.1. descrizione

5. CAMBIO. 5.1. descrizione ambio powe - shift 5. AMBIO 5.. descizione Tattasi di cambio meccanico a te velocità avanti e te velocità indieto, ealizzate mediante cinque iduttoi epicicloidali vaiamente collegati ta loo. Tutte le cinque

Dettagli

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso

12 L energia e la quantità di moto - 12. L impulso L enegia e la quantità di moto -. L impulso Il momento angolae e il momento d inezia Il momento angolae nalizziamo alcuni moti di otazione. Se gli attiti sono tascuabili, una uota di bicicletta messa in

Dettagli

Valore finanziario del tempo

Valore finanziario del tempo Finanza Aziendale Analisi e valutazioni pe le decisioni aziendali Valoe finanziaio del tempo Capitolo 3 Indice degli agomenti. Concetto di valoe finanziaio del tempo 2. Attualizzazione di flussi futui

Dettagli

GRANDEZZE MAGNETICHE Prof. Chirizzi Marco www.elettrone.altervista.org marco.chirizzi@libero.it

GRANDEZZE MAGNETICHE Prof. Chirizzi Marco www.elettrone.altervista.org marco.chirizzi@libero.it Soenoide GRANDEZZE MAGNETICHE Pof. Chiizzi Maco www.eettone.atevista.og maco.chiizzi@ibeo.it PREMESSA La pesente dispensa ha come obiettivo queo di gaantie agi aievi de coso di Fisica de biennio, ad indiizzo

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO 1 La siepe Sul eto di una villetta deve essee ealizzato un piccolo giadino ettangolae di m, ipaato da una siepe posta lungo il bodo Dato che un lato del giadino è occupato

Dettagli

Le Trasmissioni Meccaniche

Le Trasmissioni Meccaniche Le Tasmissioni Meccaniche Gli inganaggi sono componenti meccanici utilizzati nelle tasmissioni. Una tasmissione meccanica è un meccanismo destinato a tasmettee potenza da un motoe pimo ad una macchina

Dettagli

Fisica Generale - Modulo Fisica II Esercitazione 3 Ingegneria Gestionale-Informatica POTENZIALE ELETTRICO ED ENERGIA POTENZIALE

Fisica Generale - Modulo Fisica II Esercitazione 3 Ingegneria Gestionale-Informatica POTENZIALE ELETTRICO ED ENERGIA POTENZIALE PTNZIL LTTRIC D NRGI PTNZIL Ba. Una caica elettica q mc si tova nell oigine di un asse mente una caica negativa q 4 mc si tova nel punto di ascissa m. Sia Q il punto dell asse dove il campo elettico si

Dettagli

Classificazione delle linee di trasmissione

Classificazione delle linee di trasmissione Classificazione delle linee di tasmissione Linee TEM (Tansvese Electic Magnetic) Coassiale Bifilae (doppino) Stipline Linee quasi_tem Micostip Linee a due conduttoi con mezzo non unifome Linee non-tem

Dettagli

Campo elettrostatico nei conduttori

Campo elettrostatico nei conduttori Campo elettostatico nei conduttoi Consideeemo conduttoi metallici (no gas, semiconduttoi, ecc): elettoni di conduzione libei di muovesi Applichiamo un campo elettostatico: movimento di caiche tansiente

Dettagli

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria

Corso di Elettrotecnica 1 - Cod. 9200 N Diploma Universitario Teledidattico in Ingegneria Informatica ed Automatica Polo Tecnologico di Alessandria Schede di lettotecnica Coso di lettotecnica - Cod. 900 N Diploma Univesitaio Teledidattico in Ingegneia Infomatica ed utomatica Polo Tecnologico di lessandia cua di Luca FRRRIS Scheda N Sistemi tifase:

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI

REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO DI COPPIA PER MOTORI ASINCRONI UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PARMA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA DELL INFORMAZIONE Dottoato di Riceca in Tecnologie dell Infomazione XXIV Ciclo Andea Rossi REALIZZAZIONE DIGITALE DI ALGORITMI DI CONTROLLO DIRETTO

Dettagli

INFORMAZIONE TECNICA SISTEMI DI SCARICO DOMESTICO RAUPIANO PLUS E RAUPIANO LIGHT. Valido da Maggio 2013 Salvo modifiche tecniche www.rehau.

INFORMAZIONE TECNICA SISTEMI DI SCARICO DOMESTICO RAUPIANO PLUS E RAUPIANO LIGHT. Valido da Maggio 2013 Salvo modifiche tecniche www.rehau. INFORMAZIONE TECNICA SISTEMI DI SCARICO DOMESTICO RAUPIANO PLUS E RAUPIANO LIGHT Valido da Maggio 13 Salvo modifiche tecniche www.ehau.it Edilizia Automotive Industia La pesente Infomazione Tecnica REHAU

Dettagli

Compendio sui Sensori

Compendio sui Sensori Compendio sui Sensoi Gli Inteuttoi di Posizione pemettono il ilevamento mediante il contatto fisico dietto (fine cosa); l oggetto dunque, poggia fisicamente sopa l inteuttoe chiudendo e/o apendo un contatto;

Dettagli

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE

R-402A R-404A R-410A R-507 SIZE COLOR CODE La temostatica BQ può essee pesonalizzata pe qualsiasi applicazione di efigeazione e condizionamento. Devi solo selezionae il coetto elemento temostatico, la giusta taglia dell oifizio ed il tipo di copo

Dettagli

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi

FI.CO. 2. ...sempre più fico! ( Fisica Comprensibile per geologi) Programma di Fisica 2 - (v 5.0-2002) A.J. 2000 Adriano Nardi FI.CO. 2 ( Fisica Compensibile pe geologi) Pogamma di Fisica 2 - (v 5.0-2002)...sempe più fico! A.J. 2000 Adiano Nadi La fisica dovebbe essee una scienza esatta. Questo papio non può gaantie la totale

Dettagli

Proporzionamento del pistone oleodinamico

Proporzionamento del pistone oleodinamico 0 Schede di Imianti Navali Poozionamento del istone oleodinamico ve 1. cua di Tommaso Coola e anco Quaanta 1 Poozionamento del istone oleodinamico vesione: 1. file oiginale: Poozionamento del istone oleodinamico

Dettagli

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM

CAPITOLO 11 La domanda aggregata II: applicare il modello IS-LM CPITOLO 11 La domanda aggegata II: applicae il modello - Domande di ipasso 1. La cuva di domanda aggegata appesenta la elazione invesa ta il livello dei pezzi e il livello del eddito nazionale. Nel capitolo

Dettagli

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria

Ece srl. Accreditata alla formazione presso la Regione Marche con D.G.R. n 341/FOP. Novembre 2013. Società di Ingegneria Novembe 2013 Ece sl Società di Ingegneia SICUREZZA QUALITA AMBIENTE PROGETTAZIONI MISURAZIONI AGENTI FISICI CONSULENZA TECNICO-LEGALE Acceditata alla fomazione pesso la Regione Mache con D.G.R. n 341/FOP

Dettagli

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO

REALTÀ E MODELLI SCHEDA DI LAVORO REALTÀ E MDELLI SCHEDA DI LAVR La clessida ad acqua Ipotizziamo che la clessida ad acqua mostata in figua sia fomata da due coni pefetti sovapposti La clessida impiega,5 minuti pe svuotasi e supponiamo

Dettagli

ONDE ELETTROMAGNETICHE

ONDE ELETTROMAGNETICHE ONDE ELETTROMAGNETICHE Teoia delle onde EM e popagazione (B. Peite) mecoledì 8 febbaio 1 Coso di Compatibilità Elettomagnetica 1 Indice degli agomenti Fenomeni ondulatoi La matematica dell onda La legge

Dettagli

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1

La carica elettrica. F.Soramel Fisica Generale II - A. A. 2 0 0 4 / 0 5 1 La caica elettica 8 H.C. Oested connessione ta eletticità e magnetismo M. Faday speimentale puo, non scive fomule 85 J.C. Maxwell fomalia le idee di Faaday I geci avevano ossevato che l amba (elekton)

Dettagli

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione

Approfondimento 7.5 - Altri tipi di coefficienti di correlazione Appofondimento 7.5 - Alti tipi di coefficienti di coelazione Il coefficiente di coelazione tetacoico e policoico Nel 900 Peason si pose anche il poblema di come misuae la coelazione fa caatteistiche non

Dettagli

Sistemi inerziali Forza centripeta e forze apparenti Forza gravitazionale. 03/11/2011 G. Pagnoni 1

Sistemi inerziali Forza centripeta e forze apparenti Forza gravitazionale. 03/11/2011 G. Pagnoni 1 Sistemi ineziali Foza centipeta e foze appaenti Foza gavitazionale 03/11/011 G. Pagnoni 1 Sistemi ineziali Sistema di ifeimento ineziale: un sistema in cui è valida la pima legge di Newton (I legge della

Dettagli

ALMA Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna. Campi magnetici in astrofisica

ALMA Mater Studiorum Università degli Studi di Bologna. Campi magnetici in astrofisica ALMA Mate Studioum Univesità degli Studi di Bologna SCUOLA DI SCIENZE Coso di Lauea in Astonomia Dipatimento di Fisica e Astonomia Campi magnetici in astofisica Elaboato Finale Candidato: Filippo Scocca

Dettagli

THERMAL DESIGN COURSE

THERMAL DESIGN COURSE Resp. del contenuto - Subject esponsible Resp. del documento/appovato - Doc.espons./Appoved Contollato - Checked 1(22) THERMAL DESIGN COURSE Table of contents 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Genealità... 3 1.2

Dettagli

Materiale didattico. Organizzazione del modulo IL CALCOLO FINANZIARIARIO. Programma Struttura logica

Materiale didattico. Organizzazione del modulo IL CALCOLO FINANZIARIARIO. Programma Struttura logica IL CALCOLO FINANZIARIARIO You do not eally undestand something unless you can explain it to you gandmothe (A.Einstein) Calcolo finanziaio Intoduzione Economia dell impesa foestale: Bilancio Pianificazione

Dettagli

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM

CAPITOLO 10 La domanda aggregata I: il modello IS-LM CAPITOLO 10 La domanda aggegata I: il modello IS-LM Domande di ipasso 1. La coce keynesiana ci dice che la politica fiscale ha un effetto moltiplicato sul eddito. Infatti, secondo la funzione di consumo,

Dettagli

Disequazioni. 21.1 Intervalli sulla retta reale

Disequazioni. 21.1 Intervalli sulla retta reale Disequazioni 1 11 Intevalli sulla etta eale Definizione 11 Dati due numei eali a e b, con a < b, si chiamano intevalli, i seguenti sottoinsiemi di R: a, b) = {x R/a < x < b} intevallo limitato apeto, a

Dettagli

MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0028710.07-09-2015

MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0028710.07-09-2015 MIUR.AOODGPER.REGISTRO UFFICIALE(U).0028710.07-09-2015 gl/.)/o tf//. '2hN,-,~ /l, tf// j~l':t.)//) tf d~~ O l /y/)///)1/ /1/ /'I //)/.)/, //11"/,,-h ///;'1"- l"h' /.)///1',',/; //I', h'/t//11'/,';?;//~'

Dettagli

Grandezze cinematiche angolari (1)

Grandezze cinematiche angolari (1) Uniesità degli Studi di Toino D.E.I.A.F.A. MOTO CIRCOLARE UNIFORME FISICA CdL Tecnologie Agoalimentai Uniesità degli Studi di Toino D.E.I.A.F.A. Genealità () Moto di un punto mateiale lungo una ciconfeenza

Dettagli

GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE

GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE http://imagelab.ing.unimo.it Dispense del coso di Elaboazione di Immagini e Audio Digitali GEOMETRIA 3D MODELLO PINHOLE Pof. Robeto Vezzani Calibazione della telecamea: a cosa seve? Obiettivo: pote calcolae

Dettagli

Campo magnetico: fatti sperimentali

Campo magnetico: fatti sperimentali Campo magnetico: fatti speimentali Le popietà qualitative dei magneti e la pesenza di un campo magnetico teeste eano conosciute da tempo, ma le pime misue quantitative e le teoie e gli espeimenti pe deteminane

Dettagli

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare

5.1 Determinazione delle distanze dei corpi del Sistema Solare 5.1 Deteminazione delle distanze dei copi del istema olae 5.1.1 Distanza ea-pianeti aallassi equatoiali Questo è il metodo più peciso ma anche quello più delicato da eseguie. Esso si basa sul fatto che

Dettagli

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica

Investimento. 1 Scelte individuali. Micoreconomia classica Investimento L investimento è l aumento della dotazione di capitale fisico dell impesa. Viene effettuato pe aumentae la capacità poduttiva. ECONOMIA MONETARIA E FINANZIARIA (5) L investimento In queste

Dettagli

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo

4 Polarizzazione elettrica nel dominio del tempo 4 Polaizzazione elettica nel dominio del tempo Intoduzione Atomi, molecole e ioni sono talmente piccoli che da un punto di vista macoscopico una piccola egione di un solido contiene un numeo molto elevato

Dettagli

SIMULAZIONE - 22 APRILE 2015 - QUESITI

SIMULAZIONE - 22 APRILE 2015 - QUESITI www.matefilia.it Assegnata la funzione y = f(x) = e x 8 SIMULAZIONE - APRILE 5 - QUESITI ) veificae che è invetibile; ) stabilie se la funzione invesa f è deivabile in ogni punto del suo dominio di definizione,

Dettagli

CUSCINETTI COMBINATI

CUSCINETTI COMBINATI uscinetti combinati Tipologie................................. 130 Esecuzioni............................... 131 Pecisione dimensionale................... 131 Montaggio............................... 131

Dettagli

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria

Università degli Studi della Tuscia di Viterbo Dipartimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agraria Univesità degli Studi della Tuscia di Vitebo Dipatimento di ecologia e sviluppo economico sostenibile Facoltà di Agaia Univesità degli Studi della Tuscia Dottoato di Riceca in Scienze Ambientali XIX Ciclo

Dettagli

RPL Generatore d'aria calda elettrico portatile

RPL Generatore d'aria calda elettrico portatile RL Geneatoe d'aia calda elettico potatile R T T E R I S T I H E RL ompatto e obusto Riscaldamento egolabile su 2 o 3 livelli Ventilatoe assiale a bassa umoosità Resistenze isolate in acciaio inox Temostato

Dettagli

La spesa per assistenza

La spesa per assistenza Obiettivo della lezione La spesa pe assistenza Studiae le motivazioni teoiche che cecano di spiegae gli inteventi di edistibuzione vei e popi (ad es. contasto della povetà) mediante stumenti monetai nell

Dettagli

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI

IL CONTROLLO STATISTICO DEI PROCESSI IL CONTOLLO STATISTICO DEI POCESSI Il controllo statistico dei processi 1 CONTOLLO STATISTICO DEL POCESSO VAIABILITA DEI POCESSI FATTOI INTENI MATEIALI MACCHINE STUMENTI DI TEST POCESSO OPEATOE TEMPO CONTOLLI

Dettagli

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO

ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO Univesità degli Studi di Milano Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Natuali Coso di lauea in Fisica ANALISI SPERIMENTALE E TEORICA DEL CARICAMENTO IN IDROGENO E DEUTERIO DI FILM DI PALLADIO (Codici

Dettagli

FAST FOURIER TRASFORM-FFT

FAST FOURIER TRASFORM-FFT A p p e n d i c e B FAST FOURIER TRASFORM-FFT La tasfomata disceta di Fouie svolge un uolo molto impotante nello studio, nell analisi e nell implementazione di algoitmi dei segnali in tempo disceto. Come

Dettagli

FISICA-TECNICA Trasmissione del calore II parte

FISICA-TECNICA Trasmissione del calore II parte FISICA-TECNICA Tasmissione del caloe II pate Katia Gallucci Geometie cilindiche Vediamo oa quando abbiamo paeti cilindiche: e i L Q ka Q e Q i kπl( Te Ti ) Q e i d dt d kπl kπldt e d Q kπl i kπl( T e Te

Dettagli

4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO

4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO 4 IL CAMPO MAGNETICO STATICO Analogamente al caso dei fenomeni elettici anche i fenomeni magnetici eano noti sin dagli antichi geci i quali denominaono il mineale poveniente dalla egione di in Macedonia

Dettagli

Il teorema di Gauss e sue applicazioni

Il teorema di Gauss e sue applicazioni Il teoema di Gauss e sue applicazioi Cocetto di flusso Cosideiamo u campo uifome ed ua supeficie piaa pepedicolae alle liee di campo. Defiiamo flusso del campo attaveso la supeficie la uatità : = (misuata

Dettagli

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr

durante lo spostamento infinitesimo dr la quantità data dal prodotto scalare F dr 4. Lavoo ed enegia Definizione di lavoo di una foza Si considea un copo di massa m in moto lungo una ceta taiettoia. Si definisce lavoo infinitesimo fatto dalla foza F duante lo spostamento infinitesimo

Dettagli

Bus di campo. Cosa sono i bus di campo. Bus di campo. M. Parvis 1

Bus di campo. Cosa sono i bus di campo. Bus di campo. M. Parvis 1 Maco Pavis Politecnico di Toino Dipatimento di Elettonica Coso Duca degli Abuzzi, 24 10129 Toino Tel. + 39 11 564 4114 Fax + 39 11 564 4099 E-mail: maco.pavis@polito.it 1 Cosa sono i bus di campo Bus pensati

Dettagli

Antenne: generalità Nel caso di condizioni di campo lontano si possono individuare grandezze caratteristiche della radiazione.

Antenne: generalità Nel caso di condizioni di campo lontano si possono individuare grandezze caratteristiche della radiazione. ntenne: genealità Dispositivo utilizzato pe iadiae o icevee in maniea efficace le onde e.m. ntenne tasmittenti e iceventi sono fomalmente simili (ecipocità). Esistono antenne adatte ed ottimizzate pe ceti

Dettagli

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va

CAPITOLO 3 Il reddito nazionale: da dove viene e dove va CAPITOLO Il eddito nazionale: da dove viene e dove va Domande di ipasso. I fattoi di poduzione e la tecnologia di poduzione deteminano il livello della poduzione aggegata di un sistema economico. I fattoi

Dettagli

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e,

3. La velocità v di un satellite in un orbita circolare di raggio r intorno alla Terra è v = e, Capitolo 10 La gavitazione Domande 1. La massa di un oggetto è una misua quantitativa della sua inezia ed è una popietà intinseca dell oggetto, indipendentemente dal luogo in cui esso si tova. Il peso

Dettagli

ALCUNI COMMENTI PRELIMINARI. Unita di massa (m) e di impulso (p)= ev E 2 p 2 = m 2 massa a riposo protone ~ 1 GeV, massa elettrone = 511 KeV

ALCUNI COMMENTI PRELIMINARI. Unita di massa (m) e di impulso (p)= ev E 2 p 2 = m 2 massa a riposo protone ~ 1 GeV, massa elettrone = 511 KeV ALCUNI COMMENTI PRELIMINARI Enegia delle paticelle unità di misua: ev (enegia acquisita da un elettone su 1 Volt ) KeV = 10 3 ev ; MeV = 10 6 ev ; GeV = 10 9 ev. Impulso p : si misua in ev/c (e suoi multipli)

Dettagli

Legge di Coulomb e campo elettrostatico

Legge di Coulomb e campo elettrostatico A. hiodoni esecizi di Fisica II Legge di oulomb e campo elettostatico Esecizio Te caiche positive uguali sono fisse nei vetici di un tiangolo euilateo di lato l. alcolae (a) la foza elettica agente su

Dettagli

Pensaci bene prima di proseguire Sei sicuro di avere fatto tutti gli sforzi necessari per risolvere i problemi.

Pensaci bene prima di proseguire Sei sicuro di avere fatto tutti gli sforzi necessari per risolvere i problemi. 96 Allcunii iisullttattii degllii eseciizii poposttii Pensaci bene pima di poseguie Sei sicuo di avee fatto tutti gli sfozi necessai pe isolvee i poblemi. 97 Pima di ispondee alle domande dei divesi esecizi,

Dettagli

Oro colloidale. il tuo alleato nella lotta contro il tempo

Oro colloidale. il tuo alleato nella lotta contro il tempo C O L L E Z I O N E L A B E L L E Z Z A N O N H A E T À T R A T T A M E N T O D I L U S S O P E R L E P E L L I M A T U R E Oo colloidale il tuo alleato nella lotta conto il tempo La linea cosmetica Gold

Dettagli

C8. Teoremi di Euclide e di Pitagora

C8. Teoremi di Euclide e di Pitagora 8. Teoemi di uclide e di Pitagoa 8.1 igue equiscomponibili ue poligoni sono equiscomponibili se è possibile suddivideli nello stesso numeo di poligoni a due a due conguenti. Il ettangolo e il tiangolo

Dettagli

Regolatore compatto per Modbus 227PM-MB

Regolatore compatto per Modbus 227PM-MB Regolatoe compatto pe Modbus 7PM-MB Regolatoe compatto pe Modbus 7PM-MB Il egolatoe compatto 7PM-MB è un'unità completa, compensiva di un attuatoe pe Modbus con sensoe di pessione diffeenziale dinamica

Dettagli

6 INDUZIONE ELETTROMAGNETICA

6 INDUZIONE ELETTROMAGNETICA 6 INDUZIONE ELETTOMAGNETIA Patendo dall ipotesi di simmetia dei fenomeni natuali pe cui se una coente esecita un influenza su di una calamita così una calamita deve pote modificae lo stato di una coente

Dettagli

Politecnico di Milano. Dipartimento di Fisica. G. Valentini. Meccanica

Politecnico di Milano. Dipartimento di Fisica. G. Valentini. Meccanica Politecnico di Milano Dipatimento di Fisica G. Valentini Meccanica I INDICE LA FISICA ED IL METODO SPERIMENTALE. INTRODUZIONE. IL METODO SPERIMENTALE GRANDEZZE FISICHE ED INDICI DI STATO 4. DEFINIZIONE

Dettagli

Tubi in acciaio (pollici) Tubi in acciaio (mm) Tubi in acciaio a pressare. Tubi in rame. Tubi multistrato. Tubi in PEX. Tubi in PPR.

Tubi in acciaio (pollici) Tubi in acciaio (mm) Tubi in acciaio a pressare. Tubi in rame. Tubi multistrato. Tubi in PEX. Tubi in PPR. Tubi in acciaio (pollici) Tubi in acciaio (mm) Tubi in acciaio a pessae Tubi in ame Tubi multistato Tubi in PEX Tubi in PPR Tubi in PE Fattoi coettii Pedite di caico localiate olume non in commecio Copyight

Dettagli

Polo Universitario della Spezia G. Marconi

Polo Universitario della Spezia G. Marconi Nicolò Beveini Appunti di Fisica pe il Coso di lauea in Infomatica Applicata Polo Univesitaio della Spezia G. Maconi Nicolò Beveini Appunti di fisica Indice 1. La misua delle gandezze fisiche... 4 1.1

Dettagli

Città di Casarano Provincia di Lecce

Città di Casarano Provincia di Lecce Città di Casaano Povincia di Lecce Ufficio del Piano di Zona n. 4 Casaano Collepasso Matino Paabita Ruffano Supesano Tauisano Tel. 0833 502428 Fax 0833 514243 e-mail ufficiodipiano@confinesociale.it Ufficio

Dettagli

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. AL COMUNE DI * Pietrastornina 0 6 4 0 7 3

ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE. AL COMUNE DI * Pietrastornina 0 6 4 0 7 3 MOD. COM 1 ESERCIZI DI COMMERCIO AL DETTAGLIO DI VICINATO COMUNICAZIONE AL COMUNE DI * Pietastonina 0 6 4 0 7 3 Ai sensi del d. lgs. 114/1998 (att. 7, 10 comma 5 e 26 comma 5), il sottoscitto di nascita

Dettagli

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto

Approfondimento 5.7. Altri metodi statistici per valutare la validità di costrutto Appofondimento 5.7 Alti metodi statistici pe valutae la validità di costutto Le pocedue pe la valutazione della validità di costutto di un test sono vaie, ma hanno tutte in comune come punto di patenza

Dettagli

Caratterizzazione Idrodinamica di Spray Simili mediante Anemometria Phase Doppler (PDA).

Caratterizzazione Idrodinamica di Spray Simili mediante Anemometria Phase Doppler (PDA). Caatteizzazione Idodinamica di Spay Simili mediante Anemometia Phase Dopple (PDA). Angelo ALGIERI Uniesità della Calabia ABSTRACT Le caatteistiche idodinamiche di diffeenti wate spays sono state alutate

Dettagli

R R. www.beolfactorybranding.com

R R. www.beolfactorybranding.com www.beolfactorybranding.com JUICY FUIT BE UNIQUE BE EMOTIONAL BE FAGANT Be essentially you. UNIQUE BANDING EMOTIONAL BANDING FAGANT BANDING AI & BLUE WATE Offriamo soluzioni personalizzate di branding

Dettagli

Walter Cut Per eseguire gole con semplicità.

Walter Cut Per eseguire gole con semplicità. Competenza nei podotti Eecuzione di gole, toncatua e canalatua _COMPETENZA NELL ASPORTAZIONE DEL TRUCIOLO Walte Cut Pe eeguie gole con emplicità. Walte Cut Pe eeguie gole con emplicità Indice 2 Decizione

Dettagli

Portable CD Player D-EJ775. Istruzioni per l uso 3-239-298-81 (1)

Portable CD Player D-EJ775. Istruzioni per l uso 3-239-298-81 (1) 3-239-298-81 (1) Potable CD Playe Istuzioni pe l uso Infomazioni elative al codice egionale Il codice egionale della località di acquisto di questo lettoe CD è ipotato nell angolo supeioe sinisto dell

Dettagli

5 PROPRIETÀ MAGNETICHE DEI MATERIALI

5 PROPRIETÀ MAGNETICHE DEI MATERIALI 5 PROPRETÀ AGNETCE DE ATERAL A seguito della scopeta di Østed dell azione agnetica podotta da un filo conduttoe pecoso da coente l ipotesi più natuale che olti fisici avanzaono pe spiegae questo effetto

Dettagli

Capitolo I La radiazione solare

Capitolo I La radiazione solare W. Gassi Temoenegetica e Rispamio Enegetico in Edilizia Cap. La adiazione solae - Capitolo La adiazione solae - Genealità Lo spetto di emissione solae (exta atmosfeico) è itenuto equivalente a quello di

Dettagli

V. SEPARAZIONE DELLE VARIABILI

V. SEPARAZIONE DELLE VARIABILI V SEPARAZIONE DEE VARIABII 1 Tasfomazioni Otogonali Sia u = u 1, u 2, u 3 una tasfomazione delle vaiabili in R 3, dove x = x 1, x 2, x 3 sono le coodinate catesiane, u j = u j x 1, x 2, x 3 j = 1, 2, 3

Dettagli

EREDI MAGNAGHI dal 1936

EREDI MAGNAGHI dal 1936 EREDI MAGNAGHI dal 1936 CATALOGO ETICHETTE FILO STAMPATE Mateiale catoncino bianco 260g/mq ETICHETTE FILO CORTO Mateiale catoncino bianco 260g/mq pegamenata bianca 230g/mq Filo poliestee 55 coloe a scelta:

Dettagli

Manipolazione ottica in cristalli liquidi nematici: effetti non locali della riorientazione

Manipolazione ottica in cristalli liquidi nematici: effetti non locali della riorientazione Univesità Politecnica delle Mache Scuola di Dottoato di Riceca in Scienze dell Ingegneia Cuiculum in Ingegneia dei Mateiali, delle Acque e dei Teeni ----------------------------------------------------------------------------------------

Dettagli

Gravitazione Universale

Gravitazione Universale Gavitazione Univesale Liceo Ginnasio Statale S.M. Legnani Anno Scolastico 2007/08 Classe 3B IndiizzoClassico Pof.Robeto Squellati 1 Le leggi di Kepleo Ossevando la posizione di Mate ispetto alle alte stelle,

Dettagli

Il moto circolare uniforme

Il moto circolare uniforme Il moto cicolae unifome Il moto cicolae unifome: peiodo e fequenza Un copo che i muoe lungo una taiettoia cicolae con elocità calae cotante ipaa pe la poizione iniziale a intealli fii di tempo. Definiamo

Dettagli

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005)

Approccio olistico o decostruttivo. (Rev.1 gennaio 2005) Bologna 5 novembe 004 Validazione dei metodi e incetezza di misua nei laboatoi di pova addetti al contollo di alimenti e bevande Appoccio olistico o decostuttivo (Rev.1 gennaio 005) Gaziano Bonacchi ARPAT

Dettagli

C.I. FISICA APPLICATA Modulo di FISICA MEDICA

C.I. FISICA APPLICATA Modulo di FISICA MEDICA UNIVERSITÀ POLITECNICA DELLE MARCHE FACOLTÀDI DI MEDICINA E CHIRURGIA C.L.S. Odontoiatia e Potesi Dentaia C.I. FISICA APPLICATA Modulo di FISICA MEDICA A.A. 006/07 D. Fabizio Fioi D. Fabizio FIORI Dipatimento

Dettagli

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s

EX 1 Una cassa di massa m=15kg è ferma su una superficie orizzontale scabra. Il coefficiente di attrito statico è µ s STATICA EX Una cassa di massa m=5kg è fema su una supeficie oizzontale scaba. Il coefficiente di attito statico è µ s = 3. Supponendo che sulla cassa agisca una foza F fomante un angolo di 30 ispetto al

Dettagli

Circuiti e componenti ottici

Circuiti e componenti ottici Coso di Lauea in Ingegneia delle elecomunicazioni Sede di Femo A.A. 4-5 Laboatoio di Cicuiti e componenti ottici Intefeometo, pincipio di funzionamento e applicazioni. Studente Giovanni Pelliccioni. Pe

Dettagli