Comunicazione ex art. 21 Note operative

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comunicazione ex art. 21 Note operative"

Transcript

1 Comunicazione ex art. 21 Note operative

2 Sommario 1. Compilazione PERSON Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere 7 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti 8 4. Stampa della situazione clienti/fornitori Collegamento delle fatture legate da contratto Collegamento delle note di accredito / note di variazione Importazione dati da MULTI Gestione comunicazione articolo Preparazione del file telematico 26

3 1. Compilazione PERSON11 Il primo passo per una corretta gestione della comunicazione telematica ex art. 21 è la personalizzazione delle aliquote iva esenti utilizzate nel 2011, attraverso l utilizzo del comando PERSON12. N.B. Verificare inizialmente in GESARC GESTIONE ARCHIVIO DITTE DATI IVA E NUMERAZIONI il valore del campo anno attivazione aliquote standard. Se è vuoto o è presente un valore superiore o uguale al 2012 allora proseguire col punto 1. Se invece c è un valore inferiore o uguale al 2011 allora passare direttamente al punto 2. Per conoscere le aliquote iva esenti che sono state utilizzate nell esercizio 2011 è necessario lanciare una stampa della liquidazione annuale 2011 (o recuperare quella già eseguita a suo tempo). Per lanciare una stampa della liquidazione annuale 2011, utilizzare il comando MDEN con le seguenti impostazioni: Dalla stampa così ottenuta, verificare quali codici di esenzione iva sono stati utilizzati. I codici di esenzione sono quelli compresi tra il 300 e il 399 e ciascuno di essi è legato ad un particolare tipo di operazione (quali, a puro titolo di esempio, importazioni, esportazioni, cessioni intracomunitarie, operazioni in regime di reverse charge, operazioni in regime di lettera di intento, ecc). Pagina 3 di 28

4 Naturalmente ognuno gestisce solo una parte delle operazioni possibili e i codici utilizzati sono del tutto personalizzati. A questo punto, contattare il proprio commercialista/consulente per verificare se le operazioni gestite nel 2011 in regime di esenzione/non imponibilità devono essere o meno ricomprese nella comunicazione ex art. 21. E un passaggio molto importante, perché solo alcune delle operazioni gestite in regime di esenzione/non imponibilità devono essere comunicate mentre altre devono essere escluse. Dopo aver completato la verifica con il consulente, è necessario indicare al programma come comportarsi per ciascun codice di esenzione utilizzato. Il comando da utilizzare è PERSON12. Pagina 4 di 28

5 In questo comando sono riportati tutti i quadri della dichiarazione iva, ognuno riferito ad una particolare operazione. La compilazione non è automatica e tutti i codici di esenzione/non imponibilità utilizzati nel 2011 vanno inseriti manualmente all interno dello specifico quadro, indicando, sempre sulla base delle indicazioni del vostro consulente, se quel particolare codice è soggetto o non soggetto alla comunicazione ex art. 21. Per compilare i quadri utilizzate le seguenti indicazioni: Entrare nel quadro desiderato Una volta entrati nel quadro, inserire il codice di esenzione/non imponibilità Pagina 5 di 28

6 Per ogni codice, indicare nel campo Art. 21 una delle possibili opzioni, a seconda di quanto definito con il consulente Uscire dal quadro e salvare le modifiche fatte Ripetere la stessa operazione per ogni quadro in cui è necessario intervenire N.B. Se non sapete in quale quadro inserire uno specifico codice e solo se il consulente non è in grado di darvi indicazioni in merito, potete inserire i codici usati per le vendite nella riga numero 6 (E32 altre operazioni non imponibili) e i codici usati per gli acquisti nella riga numero 8 (F23 altri acquisti non imponibili). Pagina 6 di 28

7 2. Modifica del flag art. 21 sulle anagrafiche da escludere Alcune anagrafiche (clienti ma soprattutto fornitori) possono risultare escluse dalla comunicazione ex art. 21 per la tipologia di operazioni in cui sono coinvolte. Un esempio sono i fornitori di utenze (servizi telefonici, gas/acqua, elettricità), i quali sono esclusi dalla comunicazione perché i contratti di fornitura di tali servizi vengono già registrati dagli stessi fornitori e dunque non devono essere comunicati anche dai clienti. Un altro esempio sono i fornitori di alcuni servizi di leasing. Per un elenco completo, in relazione alla specifica situazione, interpellare comunque il proprio consulente. Per escludere alcune anagrafiche dalla comunicazione ex art. 21, entrare in GESARC ANAGRAFICHE GENERALI e richiamare l anagrafica interessata. Nella terza scheda (ALTRI DATI) è presente un campo Comunicazione Art. 21 che è di default impostato a S. Modificare il valore in N e confermare. Ripetere la medesima operazione per tutte le anagrafiche da escludere dalla comunicazione. Pagina 7 di 28

8 3. Modifica delle registrazioni degli anni precedenti Dopo aver completato le prime due fasi, è ora necessario modificare le registrazioni del In tutte le nuove registrazioni, attive e passive, esiste un campo soggetto art. 21 che viene compilato di volta in volta con il valore opportuno: operazione non soggetta alla comunicazione (N), soggetta alla comunicazione (S), soggetta a contratto (C), soggetta a contratto periodico (P). Per le registrazioni degli anni passati però il campo corrispondente è vuoto e non riporta dunque nessuno dei valori indicati. Esiste per questo un programma apposito che permette di modificare in maniera massiva tutte le registrazioni pregresse al fine di impostare il corretto valore su ogni movimento. Il comando è MCAR21, dal quale viene gestita ogni operazione relativa alla comunicazione ex art. 21. Dopo essere entrati in MCAR21, verificare immediatamente di lavorare nel corretto anno di imposta (che per la prossima comunicazione deve essere il 2011). In caso contrario, modificarlo con l apposito bottone situato in basso a destra. Pagina 8 di 28

9 L operazione di modifica delle registrazioni del 2011 viene effettuata mediante l opzione AGGIORNAMENTO PRIMA NOTA Per velocizzare i tempi di intervento sulle registrazioni 2011, consigiliamo di procedere nel modo seguente: 1. Impostare a N il flag su tutte le registrazioni acquisti e vendite INTRA 2. Impostare a N il flag su tutte le registrazioni acquisti e vendite BLACKLIST 3. Impostare a N il flag su tutte le registrazioni relative a clienti/fornitori esclusi dalla comunicazione 4. Impostare a S il flag su tutte le altre registrazioni Solo successivamente si potrà intervenire su singole registrazioni per modificare il valore impostando un valore diverso (C o P) a seconda delle necessità. Per impostare a N il flag su tutte le registrazioni acquisti e vendite INTRA compilare la maschera come segue: Pagina 9 di 28

10 Quando compare l elenco delle registrazioni, utilizzare il pulsante AGGIORNA per impostare a N il flag su tutti i movimenti Per impostare a N il flag su tutte le registrazioni acquisti e vendite BLACKLIST compilare la maschera come segue: Quando compare l elenco delle registrazioni, utilizzare il pulsante AGGIORNA per impostare a N il flag su tutti i movimenti (vedi punto precedente). Pagina 10 di 28

11 Per impostare a N il flag su tutte le registrazioni di clienti/fornitori esclusi compilare la maschera come segue: Quando compare l elenco delle registrazioni, utilizzare il pulsante AGGIORNA per impostare a N il flag su tutti i movimenti (vedi punto precedente). Per impostare a S il flag su tutte le altre registrazioni compilare la maschera come segue: Pagina 11 di 28

12 Quando compare l elenco delle registrazioni, utilizzare il pulsante AGGIORNA per impostare a S il flag su tutti i movimenti Alla fine di queste operazioni, da eseguire nella sequenza indicata, per tutte le registrazioni del 2011 sarà stato valorizzato in qualche modo il flag relativo alla gestione art. 21. Queste operazioni possono anche essere rieseguite per apportare ulteriori modifiche o correggere quanto fatto. In tal caso è importante tenere conto di queste indicazioni: Campo comunicazione art. 21: indica il valore presente sulle registrazioni di prima nota; se non si è ancora intervenuti, il valore di default è non compilato, altrimenti potrebbe essere uno degli altri valori presente nella tendina. Se si vogliono visualizzare tutte le registrazioni a prescindere dal valore del flag, impostare l opzione tutti. Da data/a data: impostare sempre i limiti massimi per il periodo di analisi (da 01/01/2011 a 31/12/2011) Da importo/a importo: lasciare sempre il campo vuoto, perché sarà il programma a selezionare solo i movimenti superiori al limite di legge di 3000 euro per il 2011 Tipologia IVA: si può intervenire su tutte le registrazioni o su acquisti e vendite separatamente Pagina 12 di 28

13 4. Stampa della situazione clienti/fornitori Dopo aver completato la fase 3 nella sequenza indicata, è necessario ancora effettuare una analisi più approfondita sulla tipologia di operazioni, sia di acquisto che di vendita. Il provvedimento afferma infatti al punto 2.2. che il limite (minimo) di euro per singolo documento non vale nel caso in cui in base a contratti di appalto, fornitura, somministrazione e altri contratti da cui derivino corrispettivi periodici, la somma (sommatoria) delle fatture che si riferiscono al medesimo contratto sia uguale o maggiore ai euro. Inoltre sempre nel provvedimento, viene riportato al punto 2.1 qualora siano stipulati più contratti tra loro collegati, ai fini del calcolo del limite si considera l ammontare complessivo dei corrispettivi previsti per tutti i predetti contratti. In questo caso non c è riferimento all anno solare e quindi l operazione è da comunicare anche se il superamento del limite avviene l anno successivo. Un esempio potrebbe essere quello della corresponsione di acconti e relativo saldo, su due o più anni. Alla luce del provvedimento, dunque, vi sono dei casi in cui, anche se il singolo documento non raggiunge l importo di riferimento (3.000 euro per il 2011), questo va inserito ugualmente nella comunicazione. L impostazione del flag a S sui movimenti non è quindi sufficiente e si richiede un approfondimento delle situazioni dei singoli clienti e fornitori. Per facilitare questa analisi, è possibile eseguire una stampa dettagliata che permette di procedere ad un esame preliminare su carta prima di intervenire con la modifica del flag. Il comando da utilizzare è STCFC21, da lanciare separatamente per clienti e fornitori impostando a SI i due flag indicati. Pagina 13 di 28

14 Ne risulta una stampa, divisa per singolo cliente/fornitore, in cui sono riportati tutti i movimenti con i relativi riferimenti, importi e flag. La suddivisione per cliente/fornitore permette di identificare le situazioni sulle quali intervenire per il collegamento delle fatture secondo la norma indicata in precedenza. La stessa stampa, può essere lanciata indicando DETTAGLIO = SI per ottenere un elenco dei documenti più analitico. Un altro sistema, che si può affiancare al precedente, per ottenere un elenco dei movimenti al fine di una analisi dei documenti da collegare tra di loro, utilizza ancora il comando MCAR21 (funzione AGGIORNAMENTO PRIMA NOTA). A differenza dell impostazione utilizzata nel punto 3, vanno ora visualizzati TUTTI i movimenti, separatamente per gli acquisti e per le vendite, impostando la maschera nel modo seguente Utilizzare l opzione TUTTI per il parametro campo comunicazione art. 21, in modo da visualizzare tutti i movimenti del periodo indicato nel campo seguente, e selezionare la tipologia iva che si intende analizzare. Per questa stampa procedere separatamente per le vendite e per gli acquisti. Non indicare alcun limite di importo. Quando compare l elenco dei movimenti, inizialmente ordinati per numero documento, cliccare sul primo codice cliente e selezionare il tasto ORDINA sulla destra Pagina 14 di 28

15 Gli stessi movimenti verranno immediatamente riordinati per codice cliente Pagina 15 di 28

16 Per procedere alla stampa, utilizzare l opzione STAMPA dal bottone FUNZIONI Viene generata una stampa PDF, reperibile tra le normali stampe su file, denominata MCAR21-xxx.pdf, che consigliamo di stampare su carta per una migliore lettura. Nella stampa sono riportate le seguenti colonne: Articolo 21: indica il valore del flag che è attualmente impostato sulla specifica registrazione (come visto in precedenza, i valori possibili sono S, N, C, P e non compilato) Ditta: è la ditta di cui si analizzano i movimenti Cli/For: è l elenco dei clienti/fornitori presentato in ordine di codice per una più facile lettura Causale, Data Reg, Num Doc: sono i riferimenti del documento attivo o passivo Totale Doc: riporta il totale del documento (IVA compresa) Pagina 16 di 28

17 Totale Doc. art. 21: riporta il totale del documento che verrà trasferito nella comunicazione art. 21; normalmente è pari all imponibile del documento; se è pari a zero vuol dire che il codice iva utilizzato nel documento in oggetto è configurato come codice da non riportare in dichiarazione (PERSON11) o non è correttamente configurato. Da questa stampa, da eseguire separatamente per vendite e acquisti, è possibile identificare: Documenti per i quali è stato impostato un valore errato del flag (prima colonna) Documenti per i quali è stato eventualmente configurato in modo errato il codice iva (ultima colonna) Individuare a occhio i clienti/fornitori per i quali sono stati registrati più documenti da collegare tra di loro e il cui importo supera nell insieme il limite. Qualsiasi delle due modalità di stampa venga scelta, la finalità principale è quella di identificare quei clienti/fornitori con i quali è stato stipulato nel corso del 2011 un contratto di importo complessivo superiore ai euro e che è stato eventualmente fatturato in più soluzioni, o quelle vendite/acquisti alle quali, anche se non a fronte di un contratto scritto, fanno riferimento più documenti (acconto e saldo) il cui totale superi la somma limite. Consigliamo dunque di trasmettere al vostro commercialista/consulente la stampa ottenuta con STCFC21 o con MCAR21 per farvi indicare in quali casi intervenire. Pagina 17 di 28

18 5. Collegamento delle fatture legate da contratto Una volta identificati a parte i clienti/fornitori e i documenti specifici che devono essere collegati da qualche tipologia di contratto, si interviene per ogni singola situazione sempre attraverso il comando MCAR21 AGGIORNAMENTO PRIMA NOTA. Per fare ciò nel modo più veloce possibile, conviene selezionare la singola anagrafica (cliente o fornitore) su cui intervenire già nella maschera dei filtri, così da poter modificare contemporaneamente più registrazioni collegate. Inserendo il flag su selezione filtri anagrafiche si attiva una piccola icona sulla destra. Da questa icona si accede ad una maschera in cui inserire i codici anagrafica (attenzione..non i codici cliente o fornitore ma i codici anagrafica, dunque conviene ricercare i soggetti con F2). Confermando, verranno presentate tutte e sole le registrazioni legate all anagrafica selezionata. Dall elenco, vi sono due possibilità di intervento: modifica manuale del singolo documento o modifica massiva. Per la modifica manuale del singolo documento, è sufficiente cliccare in corrispondenza della colonna Art. 21 e inserire manualmente il valore desiderato. Pagina 18 di 28

19 Le opzioni di collegamento possibili sono: P (contratto periodico): con questo parametro sono individuati i contratti periodici ovvero i contratti di concessione, locazione, noleggio etc. (punto 2.2 del provvedimento). Dopo aver indicato il codice P è necessario indicare gli estremi del contratto, il cui inserimento verrà richiesto immediatamente. C (contratto): con questo parametro sono individuati i contratti collegati o i pagamenti con acconto e saldo, e in tal caso non verranno fatte richieste aggiuntive. La differenza di comportamento del programma nei due casi è la seguente: 1. indicando P, il programma raggruppa tutti i movimenti che riportano lo stesso riferimento contrattuale e verifica se l importo complessivo nell anno è superiore al limite (3.000 euro per il 2011); se è inferiore, nessun movimento verrà riportato in comunicazione 2. indicando C, il programma riporta in comunicazone tutti i movimenti, indipendentemente dal fatto che la loro somma superi o meno l importo limite Per effettuare invece una modifica massiva di più documenti inserendo per ognuno lo stesso parametro (P o C) e lo stesso riferimento contratto, bisogna utilizzare la funziona AGGIORNA inserendo poi nella maschera successiva il parametro scelto e i dati del contratto (bottone F6), che verranno poi riportati in automatico su tutte le registrazioni selezionate. Pagina 19 di 28

20 Pagina 20 di 28

21 6. Collegamento delle note di accredito / note di variazione Un altro punto della normativa è quello che richiede di collegare le note di accredito/ note di variazione alle relative fatture. Anche questa operazione va svolta attraverso il comando MCAR21 AGGIORNAMENTO PRIMA NOTA Dopo aver richiamato le registrazioni dello specifico cliente/fornitore come già visto precedentemente al punto 5 si dovrà intervenire per ogni singola nota di variazione indicando, nella parte destra della griglia, i riferimenti della fattura attiva o passiva che viene stornata. Pagina 21 di 28

22 I dati da inserire sono: a. numero documento di riferimento: è il NUMERO DI PROTOCOLLO della registrazione contabile relativa alla fattura (attiva o passiva) che si sta stornando (attenzione: NON è il numero della fattura fornitore) b. data riferimento: è la DATA ORIGINARIA DEL DOCUMENTO, o data di emissione della fattura (attenzione: NON è la data di registrazione in prima nota) Nel caso di note di variazione che facciano riferimento a più fatture, o nel caso di note di variazione generiche (ad esempio per premi di fine anno) che non fanno riferimento ad alcuna fattura, va compilata, secondo quanto riferito dall Agenzia delle Entrate, solo la data di riferimento del documento inserendo sempre 31/12/2011. N.B. Dopo aver completato le fasi 5 e 6, eseguire nuovamente una stampa dettagliata con il comando STCFC21 verificare la correttezza dei dati e il collegamento dei contratti e delle note di accredito/note di variazione. per ATTENZIONE PER OGNI APPROFONDIMENTO TECNICO E NORMATIVO FARE COMUNQUE RIFERIMENTO AI SEGUENTI FILE DI NOTE OPERATIVE CHE POTETE REPERIRE SUL NOSTRO SITO INTERNET ALL INTERNO DELL AREA MULTI MUL_ _N.PDF MUL_ _N.PDF MUL_ _N.PDF Pagina 22 di 28

23 7. Importazione dati da MULTI Dopo aver completato tutte le fasi precedenti, le registrazioni sono pronte per essere trasferite nella gestione della comunicazione. Lanciare il comando MCAR21 IMPORTA DATI DA MULTI Confermare tutti i valori proposti. L operazione può essere lanciata più volte, e dopo ogni esecuzione vengono reimportati i dati come modificati nelle fasi 5 e 6 e sovrascritti quelli già presenti nella comunicazione. Pagina 23 di 28

24 8. Gestione comunicazione articolo 21 Dopo aver importato i dati, entrare nel comando MCAR21 GESTIONE COMUNICAZIONE ART. 21. Verranno visualizzate tutte le anagrafiche (clienti e fornitori) per le quali sono stati trovati movimenti rientranti nei limiti. Per ognuna, è possibile visualizzare una scheda anagrafica e una scheda con il dettaglio di tutti i movimenti importati. Da questa maschera è possibile, se necessario, escludere dalla comunicazione singole anagrafiche o singoli movimenti selezionando l apposito flag. Dopo aver fatto tutti gli eventuali controlli, entrare nel bottone CONTRIBUENTE e compilare la scheda dati telematico come indicato, riportando i dati del proprio studio (se non è già presente, crearlo in GESARC GESTIONE ARCHIVIO TABELLE, INTERMEDIARIO TELEMATICO) e impostando il parametro 1 predisposta dal contribuente. Gli altri campi vanno lasciati così come sono. Pagina 24 di 28

25 Chiudere la dichiarazione con il bottone CHIUDI. Pagina 25 di 28

26 9. Preparazione del file telematico Con la dichiarazione chiusa, aprire il menu MCAR21 GESTIONE TELEMATICO. 1. Entrare nella funzione GENERAZIONE TELEMATICO. Pagina 26 di 28

27 Richiamare la comunicazione inserendo la data di chiusura, il codice dello studio che effettuerà l invio e il numero della ditta. Quando viene visualizato il nome della ditta, confermare con l apposito pulsante. Il programma farà una veloce elaborazione e uscirà immediatamente. 2. Entrare nella funzione COPIA TELEMATICO SU DISCHETTO Richiamare con F2 l invio appena generato al passaggio precedente e confermare. Nella successiva maschera, utilizzare la funzione ESPORTA e salvare il file sul computer in una cartella a piacimento. Il file generato avrà un nome del tipo C E un file che non deve essere aperto perché non leggibile ma deve essere inviato direttamente via al commercialista/consulente per la spedizione. Pagina 27 di 28

28 Levia Group Via Adige, 10/A Spresiano (TV) tel fax Pagina 28 di 28

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014)

WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) WOPSpesometro Note sull utilizzo v. 5.0.0 marzo 2015 (comunicazione dati 2012, 2013 e 2014) Sommario: 1) Attivazione del prodotto; 2) Configurazione; 3) Contribuente; 4) Gestione operazioni rilevanti ai

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000

SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 SPESOMETRO GESTIONE IN COGE2000 Premessa La procedura va lanciata nell anno contabile al quale si riferisce lo Spesometro. Per l anno 2010 il termine di scadenza per la presentazione della comunicazione

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI

ELENCO CLIENTI E FORNITORI ELENCO CLIENTI E FORNITORI (COMUNICAZIONE TELEMATICA ART 21 DEL DL. 72/2010 - SPESOMETRO) Fiscal Software by ACS Data Systems Release: 10.01.2012 ACS Data Systems spa/ag 1 / 19 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative

Avvertenze. Descrizione del modulo software. Note operative 1 Release Versione Applicativo Oggetto: Versione: 12/11/2013 Data di rilascio: 12/11/2013 Sigla: Contabilità Comunicazione Polivalente/Spesometro 2013 Avvertenze Chiudere l applicativo su tutti i pc prima

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015

PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione Modello Black List 2015 SPESOMETRO ANNO 2015 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER GESTIONE DATI E CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 Sommario: - Gestione Spesometro - Appendice Gestione

Dettagli

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati:

E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: E stato implementato il programma relativo agli Allegati Clienti e Fornitori in base alla recente Normativa Fiscale Obbligo di comunicazione telematica delle operazioni rilevanti ai fini dell imposta sul

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE

REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE INTRA CON METODO REVERSE CHARGE REGISTRAZIONE DA PRIMA NOTA DI ACQUISTI E VENDITE CON METODO REVERSE CHARGE Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto

Dettagli

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le

Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le ELENCO CLIENTI E FORNITORI Premessa: ai fini della corretta creazione del file ministeriale per l invio telematico dellìelenco clienti e fornitori è necessario compilare le seguenti parti visualizzate

Dettagli

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/:

2.2 Calcolo dell acconto Questi sono i passi da seguire per effettuare il calcolo dell acconto IVA con e/: il mondo di e/ Il presente documento è da ritenersi valido per i seguenti prodotti: - e/2 ready - e/2 - e/3 - e/ready - e/impresa - e/sigip OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente

Dettagli

REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6

REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6 REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6 Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto non essendo esaustivo

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011

SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 Versione aggiornata il 02 Aprile 2012 SPRING SQ COMUNICAZIONE OPERAZIONI IVA NON INFERIORI A 3000 EURO PER L ANNO 2011 PREREQUISITI *** ACCERTARSI CON L ASSISTENZA DI AVERE INSTALLATO LE ULTIME IMPLEMENTAZIONE/CORREZIONI

Dettagli

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto

Guida Operativa con gestionale esatto. e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00. Gestionale e/satto e/fiscali Spesometro- Rel. 04.04.00 Guida Operativa con gestionale esatto 06118930012 Tribunale di Torino 2044/91 C.C.I.A.A. 761816 - www.eurosoftware.it Pagina 1 FLUSSO OPERATIVO RAPIDO Sistemare l Anagrafica

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135

NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 33EMENTAZION NOTE E FASI OPERATIVE PER LA GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE POLIVALENTE Per abilitare la gestione occorre la relativa licenza 1135 ASPETTI NORMATIVI Con provvedimento n. 94908 del 2 agosto 2013

Dettagli

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241504A

Codice identificativo dell aggiornamento: 20241504A Sommario VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO... 2 DICHIARAZIONE 770 / 2015... 3 CERTIFICAZIONE DEGLI UTILI CORRISPOSTI... 3 CONTI INDIVIDUALI / 2015... 3 DELEGA F24... 4 COLLEGAMENTO CON IL MODULO

Dettagli

Cedaf Informa Documentazione per nuovo esercizio contabile e IVA Anno 2015

Cedaf Informa Documentazione per nuovo esercizio contabile e IVA Anno 2015 Cedaf Informa Documentazione per nuovo esercizio contabile e IVA Anno 2015 Alla c.a. del responsabile amministrativo Come ben sapete, i prodotti della famiglia Adhoc si appoggiano ad un codice esercizio

Dettagli

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni

Percorso: Menù Principale; Archivi di Base; Tabelle Generiche; Nazioni In ottemperanza ad una recente Normativa riguardante i Paradisi Fiscali è stata introdotta una nuova funzione; è infatti possibile generare una Lista di Controllo in cui vengono evidenziati tutti i movimenti

Dettagli

Versioni x.7.9 Note Operative

Versioni x.7.9 Note Operative Versioni x.7.9 Note Operative Le versioni x.7.9 sono state rilasciate per poter predisporre i dati per il cosiddetto spesometro 2013 o per la comunicazione delle operazioni IVA rilevanti utilizzando il

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti.

Quindi, in caso di multiutenza (rete), NON utilizzare l applicativo su altre postazioni, in caso di Produzione di Copie e di Aggiornamenti. LEADER CONTABILITA RELEASE 1.6.7.0 Fasi preliminari Produrre copia di salvataggio dei dati prima dell installazione della nuova versione. Si precisa che, in caso di multiutenza (rete), le copie di salvataggio

Dettagli

Allegato clienti e fornitori 2007 (da spedire entro il 29/04/2008)

Allegato clienti e fornitori 2007 (da spedire entro il 29/04/2008) Allegato clienti e fornitori 2007 (da spedire entro il 29/04/2008) L allegato si prepara in data 31.12.2007. Le funzionalità sono nel Menu ANNUALI ALLEGATI CLIENTI/FORNITORI e sono anche logicamente una

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi

Corso New Entry Sistema Ipsoa Invio Clienti e Fornitori - Corrispettivi Sistema Ipsoa Corso New Entry 1 Installazione.3 Creazione azienda.13 Inserimento Nominativi. 18 Inserimento dati nel Dettaglio 20 Dettaglio Fornitori.20 Dettaglio Clienti...20 Dettaglio Corrispettivi..22

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010

LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 LA GESTIONE INTRASTAT DAL 2010 1) PREMESSA Come noto, dal 2010 gli elenchi intrastat devono essere presentati telematicamente con cadenza trimestrale (per la generalità dei contribuenti). Inoltre, l obbligo

Dettagli

AZZERAMENTO PROGRESSIVI (solo per installazioni di oltre 10 anni)

AZZERAMENTO PROGRESSIVI (solo per installazioni di oltre 10 anni) Servizio Supporto Ad Hoc Windows Il presente documento contiene informazioni inerenti le problematiche di inizio anno da affrontare con il gestionale Ad Hoc Windows. Per ulteriori informazioni Vi invitiamo

Dettagli

LIQUIDAZIONI IVA STAMPA REGISTRI IVA

LIQUIDAZIONI IVA STAMPA REGISTRI IVA LIQUIDAZIONI IVA STAMPA REGISTRI IVA È disponibile una funzionalità che consente di unificare, in un flusso operativo, tutte le attività periodiche e annuali che devono essere espletate da un azienda,

Dettagli

ELENCO CLIENTI / FORNITORI

ELENCO CLIENTI / FORNITORI ELENCO CLIENTI / FORNITORI RADIX ERP BY ACS DATA SYSTEMS Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Release: 27.12.2011 ACS Data Systems AG/spa 1 / 27 INDICE Indice... 2 Introduzione...

Dettagli

MANUALE UTENTE Fiscali Free

MANUALE UTENTE Fiscali Free MANUALE UTENTE Fiscali Free Le informazioni contenute in questa pubblicazione sono soggette a modifiche da parte della ComputerNetRimini. Il software descritto in questa pubblicazione viene rilasciato

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE Bergamo, marzo 2015 CIRCOLARE N. 15/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) per l anno 2014 dovrà essere presentata entro

Dettagli

PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO

PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO Le procedure da eseguire sono : 1. Creazione nuovo esercizio PROCEDURE CREAZIONE NUOVO ESERCIZIO 2. Chiusura/Apertura contabile (per la parte amministrativa) 3. Procedure per valorizzazione Lifo e Medio

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

Comunicazione 3000 euro:

Comunicazione 3000 euro: Comunicazione 3000 euro: Note di installazione e/fiscali rel. 3.3.1 per e/satto e Guida rapida di utilizzo SOMMARIO 1. INSTALLAZIONE DI E/FISCALI REL. 03.03.01... 2 1.1. Introduzione... 2 1.1.1 Verifica

Dettagli

PREREQUISITI FONDAMENTALI

PREREQUISITI FONDAMENTALI PREREQUISITI FONDAMENTALI 1) PERSONALIZZAZIONI ATLANTE AS400 Percorso: Archivi di Base/Parametri/Personalizzazioni E necessario verificare e/o impostare i seguenti dati: CODICE FISCALE DEL SOGGETTO OBBLIGATO;

Dettagli

HORIZON SQL STAMPE FISCALI

HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1-1/16 HORIZON SQL STAMPE FISCALI 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Flusso per la generazione delle stampe fiscali... 1-3 Avvio del mosulo Stampe fiscali... 1-3 2 CONFIGURAZIONE... 2-3

Dettagli

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale

Relazioni tra modello IVA e Conto Fiscale DESCRIZIONE DELL APPLICATIVO Il programma crea i modelli prelevando i dati dai totali Iva individuati dagli Indici di collegamento. E anche possibile caricare, ex novo, una dichiarazione per le ditte di

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0

GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 GUIDA SPESOMETRO 2016 rel. 2.5.0 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file,

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

Sage Sistemi s.r.l. 1

Sage Sistemi s.r.l. 1 Sage Sistemi s.r.l. 1 Comunicazione telematica delle operazioni iva in base alla legge 122/2010 (spesometro) Cos'è? E stato introdotto con l articolo 21 del dl 78/2010 l obbligo di comunicare in via telematica

Dettagli

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010)

Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) 1. PREMESSA Comunicazione Polivalente (Spesometro 2012) (art.21 del D.L.78/2010) Il presente aggiornamento contiene le modifiche ai programmi che consentono la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi

Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi. Gestione Proforme Conto Terzi Fatturazione Conto Terzi Fct WinParc Gestione Fatture/Parcelle/Fatture Elettroniche verso la Pubblica Amministrazione Conto Terzi Fct Proforma Gestione Proforme Conto Terzi Fct Ddt Gestione Documenti di

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra

Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Release 4.90 Manuale Operativo PASSAGGIO DATI INTRA Fatture in Ambito CEE e Modello Intra Il modulo Intra permette il passaggio dei dati di ogni fine periodo delle fatture attive e passive in ambito CEE,

Dettagli

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24

ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24 ISTRUZIONI PER L INSERIMENTO DEL MODULO F24 Sommario Funzione F24 Deleghe Pag. 3 Funzione F24 Singolo Pag. 8 F24 Semplificato Pag. 14 Come stampare la quietanza F24 Pag. 18 Come revocare una delega F24

Dettagli

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0

PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 SPESOMETRO ANNO 2014 COMUNICAZIONE POLIVALENTE Procedura Gestionale: SPRING SQ PROCEDURA PER CREAZIONE FILE TELEMATICO Revisione 1.0 1) INSTALLAZIONE AGGIORNAMENTI SPRING SQ E fortemente consigliato installare

Dettagli

Allegato clienti e fornitori

Allegato clienti e fornitori Allegato clienti e fornitori 1.1 Soggetti obbligati...1 1.2 Elementi informativi da trasmettere...1 1.3 Modalità di elaborazione del file...1 1.4 Modalità di trasmissione...1 1.5 Termini di invio del file

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro 2012 (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE...

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE... Gestione Modello Polivalente Il nuovo Modello Polivalente riguarda le seguenti comunicazioni telematiche all Agenzia delle Entrate: Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto

Dettagli

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI:

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: PROCEDURA INTEGRATA GESTIONE CONDOMINIO RENT MANAGER SERVIZIO DI ASSISTENZA CLIENTI GESTIONE DELLA FISCALITA (770,UNICO, CERTIFICAZIONE COMPENSI, F24, DICHIARAZIONI 36/41%,

Dettagli

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi

Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros s.r.l. è lieta di presentarvi Apros Configurator è uno strumento facile ed intuitivo nel suo utilizzo, che vi permetterà di realizzare in breve tempo il dimensionamento di canne fumarie e renderà

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA

GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA Last update: 04/08/2010 10:37 ipsoa:intrastat http://www.aegsystem.it/doku.php?id=ipsoa:intrastat GESTIONE INTRASTAT PER UTENTI CON CONTABILITA' IPSOA IMPOSTAZIONI DITTA 1. Aprire/creare l azienda in contabilità.

Dettagli

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens Apertura Contabile 2013 Contabilità Libens Apertura contabile 17 dicembre 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 AZZERAMENTO NUMERAZIONE AUTOMATICA DEI DOCUMENTI... 2 3 APERTURA NUOVO ESERCIZIO CONTABILE 2013...

Dettagli

Spesometro_2015_Net2015

Spesometro_2015_Net2015 Ferrara Forlì-Cesena Ravenna Reggio Emilia CNA - Rete Per l Informatica SOFTWARE GESTIONALE E CONSULENZA PER LA PICCOLA, MEDIA E GRANDE AZIENDA Spesometro_2015_Net2015 Spesometro_2015_Net2015.docx Rev.

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale

Piattaforma Applicativa Gestionale Piattaforma Applicativa Gestionale Numero Fastpatch Release Numero 6.0 565 Segnalazione Miglioria 7335 Modulo Argomento Descrizione AIFT Predisposizione informazioni per comunic. tel. delle oper. sup 3.000eu

Dettagli

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI

S E A V TERMINI DI PRESENTAZIONE SOGGETTI OBBLIGATI ED ESCLUSI Bergamo, marzo 2014 CIRCOLARE N. 9/Consulenza aziendale OGGETTO: Elenco clienti-fornitori La comunicazione dell elenco clienti-fornitori (c.d. spesometro ) costituisce un adempimento da considerarsi a

Dettagli

GESTIONE DELEGA F24. Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio:

GESTIONE DELEGA F24. Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio: GESTIONE DELEGA F24 Gestione tabelle generali Anagrafica di Studio: Nel folder 2_altri dati presente all interno dell anagrafica dello Studio, selezionando il tasto funzione a lato del campo Banca d appoggio

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2013

GUIDA SPESOMETRO 2013 GUIDA SPESOMETRO 2013 ATTENZIONE: Solo per coloro che gestiscono il regime del margine ed hanno già trasmesso il file creato con release precedenti, devono procedere con un invio sostitutivo facendo una

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

Fattura Elettronica: emissione fatture attive

Fattura Elettronica: emissione fatture attive Fattura Elettronica: emissione fatture attive ATTENZIONE! Per poter protocollare/inviare le fatture elettroniche dal programma di contabilità è necessario una verifica preventiva della configurazione degli

Dettagli

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento

Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Versioni x.7.7 installazione e aggiornamento Che cosa è cambiato Gestione dell inversione contabile... 2 Tabella Codici Fissi (Autofattura)... 4 Nuovi campi nell archivio Clienti-Fornitori... 4 Tabella

Dettagli

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964

Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Gestione comunicazione operazioni con paesi a fiscalità privilegiata (Black List) Sviluppo #2964 Il recepimento della normativa per la presentazione delle operazioni con paesi in regime di Black List è

Dettagli

5.8.2 Novità funzionali

5.8.2 Novità funzionali - 176 - Manuale di Aggiornamento 5.8.2 Novità funzionali Le modifiche al programma contabile sono le seguenti: implementazione nei Parametri della procedura implementazione delle tabelle Intra per gestire

Dettagli

Gestione Cespiti. Revisione 04.04.2011. 11/06/2015 pag. 1

Gestione Cespiti. Revisione 04.04.2011. 11/06/2015 pag. 1 Gestione Cespiti SiCia Revisione 04.04.2011 11/06/2015 pag. 1 Sommario Importazione da precedente procedura... 3 Anagrafica ditta... 8 Menù cespiti... 11 Gestione anagrafica cespite... 12 Storico cespiti...

Dettagli

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma

COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma COMUNICAZIONE POLIVALENTE SPESOMETRO Istruzioni all'uso del programma 1 PREMESSA Il programma denominato Spesometro (menu' Contabilità 6.2.1) consente la predisposizione degli archivi per la generazione

Dettagli

1. Nuovi codici Iva 22%

1. Nuovi codici Iva 22% A tutti gli utenti di Business NET Forlì, 30/09/13 Oggetto: Aumento dell aliquota ordinaria Iva dal 21% al 22%: conseguenze nella gestione di Business NET Ritenendo che sarà rispettata la data del 01 ottobre

Dettagli

GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI

GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI INFORMATIVA N. 241 27 OTTOBRE 2011 IVA GLI ULTIMI CHIARIMENTI PER I NUOVI ELENCHI CLIENTI/FORNITORI Art. 21, DL n. 78/2010 Circolare Agenzia Entrate 30.5.2011, n. 24/E Documento Agenzia Entrate 11.10.2011

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

Versione 07.01.80. Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60

Versione 07.01.80. Attenzione! REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60 CUBE AZIENDA CUBE TAGLIE & COLORI CUBE AUTOTRASPORTI Versione 07.01.80 REQUISITO ESSENZIALE PER SCARICARE L AGGIORNAMENTO È AVERE INSTALLATO LA RELEASE 07.01.60 QUESTO AGGIORNAMENTO E VALIDO SOLO SU VERSIONI

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

Migliorie Activity Euro Standard Release 2012.A.01 (gennaio 2012)

Migliorie Activity Euro Standard Release 2012.A.01 (gennaio 2012) Procedure di Backup/Restore Migliorie Activity Euro Standard Release 2012.A.01 (gennaio 2012) E' stato attivato un nuovo sito per il Backup delle aziende Activity sulla Teiwaz Internet Area. Tutti i backup

Dettagli

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE:

SPESOMETRO 2013 IMPORTANTE: SPESOMETRO 2013 Il programma consente di verificare e modificare i dati oggetto del file da trasmettere, entro il 10/04/2014, in via telematica all Agenzia delle Entrate, per comunicare le operazioni iva

Dettagli

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita

Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Or. Ma. Magazzino e Vendita Pag. 1 di 1 Guida Pratica per l utilizzo del Programmi Magazzino e Vendita Indice Rapido 1. Inserimento Tabella IVA REPARTI Fornitori Pag. 2 2. Procedura di Inserimento articoli Pag. 3 3. Procedura di

Dettagli

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016)

OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) OPERAZIONI DI INIZIO ANNO (2016) 1. Introduzione Il presente documento riassume le operazioni da eseguire per gestire correttamente con e/satto il passaggio dall esercizio 2015 a quello 2016. Verranno

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA

COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA COMUNICAZIONE DELLE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA Spesometro 2013 La soluzione Magico per adempiere tale obbligo. MULTIMEDIA POINT s.r.l. Via Monte Rosa 2 I-22079 Villa Guardia (CO) Tel. +39 031 563

Dettagli

MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA. GFileT. Plug In CE.DI. Sud Italia srl

MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA. GFileT. Plug In CE.DI. Sud Italia srl MANUALE OPERATIVO SOFTWARE INTERFACCIA Plug In CE.DI. Sud Italia srl Plug In CEDI Sud Italia srl Pagina 1 di 8 SCOPO Scopo del presente manuale è quello di documentare la configurazione e l utilizzo del

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1 Gestione

Dettagli

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base.

SPESOMETRO. 2. Parametrizzazione Dal menu principale Spesometro lanciare il menù Archivi di base. SPESOMETRO I programmi per la gestione dello spesometro si trovano nel menu CGMCOE.M, collocato sotto CONTABILITA -> STAMPE FISCALI ANNUALI -> SPESOMETRO. 1. Operazioni preliminari Con il primo utilizzo

Dettagli