CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo"

Transcript

1 Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Gestione Effetti La gestione degli effetti permette, attraverso una serie di funzionalità fornite dalla procedura, di tener traccia del percorso di ogni effetto emesso dal momento della sua emissione fino al momento dell incasso.

2 2 Manuale Operativo Indice degli argomenti 1 LA GESTIONE DEGLI EFFETTI Impostazione della procedura per la gestione degli Effetti Numerazione Distinte per anno LE FUNZIONI DEL MENÙ GESTIONE EFFETTI Assegnazione Effetti Stampa Effetti Conferma Effetti Gestione Incassi Effetti Dettaglio Effetti non Incassati Stampa Dettaglio Rischio Effetti Stampa Distinta Effetti Confermate Gestione Insoluti Gestione Richiamo Effetti Gestione Variazione Effetti Ricevimento Tratte Accettate ALCUNE NOTE TECNICHE... 33

3 CONTABILITA': Gestione Effetti La Gestione degli Effetti I momenti significativi del percorso degli effetti sono: 1. Contabilizzazione Può essere effettuata, a seconda del documento di vendita, in due diversi modi: Contabilizzazione dei documenti di vendita creati attraverso il modulo Vendite della procedura (fatture immediate e fatture differite) Caricamento da Prima Nota dei documenti di vendita non gestiti direttamente attraverso il modulo Vendite della procedura 2. Conferma E la funzione che permette di confermare il processo di emissione e presentazione degli effetti alle banche; si compone di 3 passi: Assegnazione Effetti: con questa funzione l utente decide di estrarre gli effetti che sono in scadenziario, non ancora presentati in banca, oppure gli effetti che sono stati presentati ma richiamati con la funzione Richiamo effetti. Durante questa fase l utente decide a quale banca ogni effetto deve essere presentato. Stampa Effetti: con questa funzione l utente produce (in formato cartaceo o elettronico, secondo lo standard tecnico C.B.I.) gli effetti da presentare ad ogni banca e le distinte (lettera di presentazione o distinta di versamento) che li accompagnano. Conferma Effetti: è la funzione che genera gli articoli contabili, comunicando alla procedura che la banca ha preso in carico l effetto. Dopo la conferma effetti, l effetto non può più essere assegnato e stampato, se non richiamando l effetto con la funzione Richiamo Effetti. 3. Incasso Attraverso questa funzione si comunica alla procedura che l effetto è da considerare incassato. Dopo la registrazione dell incasso dell effetto, non è più possibile richiamare lo stesso con la funzione Richiamo Effetti. Dopo aver registrato l incasso dell effetto, è possibile gestire l eventuale insoluto e riaprire le partite del Cliente. 4. Insoluti Questa funzione consente di registrare gli effetti insoluti, al fine di riaprire le partite clienti relative a scadenze già incassate: l estrazione, avviene a seguito della registrazione dell avvenuto incasso delle Ricevute Bancarie. Oltre alle funzionalità sopra elencate, sono state realizzate una serie di stampe e programmi aggiuntivi per gestioni particolari. La procedura permette, attraverso un automatismo della Personalizzazione On Fly! di gestire un diverso indirizzo per Intestazioni Riba.

4 4 Manuale Operativo 1.1 Impostazione della procedura per la gestione degli Effetti TABELLA BANCHE: le nostre banche Nella tabella ns. banche è possibile indicare quelli che sono il Conto Contabile della Banca ed il Conto Portafoglio della Banca, utilizzati dalla procedura per le registrazioni. ANAGRAFICA CLIENTE Banca della società assegnata al cliente: nella cartella Dati Anagrafici, è possibile indicare il codice della nostra banca alla quale appoggiare le ricevute emesse per singolo cliente. Durante la fase di Assegnazione effetti le ricevute dei clienti, che presentano il codice della ns. banca in anagrafica, verranno assegnate di difetto alla stessa banca; l utilizzatore deciderà se confermarla o modificare l assegnazione proposta, indicando un'altra banca. Banche preferenziale del Cliente: sulla tool-bar dell anagrafica cliente, è presente un pulsante che richiama la funzione di inserimento delle banche del cliente. Se non viene indicata nessuna banca in anagrafica associata al cliente, sarà necessario indicarla o in fase di Caricamento del Documento di vendita (prima di contabilizzare la fattura) o direttamente sulla singola scadenza (dal movimento di Prima Nota Iva, o dalla Manutenzione Scadenzario), altrimenti la procedura non potrà procedere con l assegnazione effetti, avvisando l utente con un messaggio. Cartella Dati Contabili: nella cartella dati contabili, è possibile indicare la modalità di pagamento adottata, i giorni aggiuntivi alla scadenza della modalità di pagamento, e selezionando il flag Raggruppa RB gli effetti che hanno la stessa data di scadenza, anche se relativa a partite differenti, verranno raggruppate in un'unica RB. PARAMETRI DELLA PROCEDURA La gestione degli effetti genera delle registrazioni contabili differenti in base al tipo di gestione che si desidera adottare. Dal Menù Archivi Parametri Parametri Procedura, nella cartella Contabilità è possibile, oltre ad indicare la causale effetti standard che il programma in automatico proporrà per la Conferma Effetti, anche la modalità di trattamento degli effetti stessi, proponendo 3 modalità differenti: Emissione ed incasso Emissione a banca c/to Effetti Emissione a portafoglio Esaminiamo in dettaglio le tre modalità di gestione degli effetti.

5 CONTABILITA': Gestione Effetti - 5 EMISSIONE E INCASSO In questa modalità abbiamo un solo momento, che coincide con la Conferma dell effetto. In tale momento, l importo dell effetto viene girato dal Cliente al Conto Contabile (ordinario) della Banca. La procedura considera l effetto già incassato, indipendentemente dalla sua scadenza, chiude la scadenza sullo scadenzario e accredita il Conto Contabile della Banca. Le provvigioni calcolate sull incassato, vengono maturate alla data di scadenza dell effetto. E possibile riaprire la partita del cliente con la funzione Gestione Insoluti. I movimenti generati sono: Conferma Effetti: Conto Contabile ns. BANCA A CLIENTE Gestione Insoluti: CLIENTE A Conto Contabile ns. BANCA EMISSIONE A BANCA C/TO EFFETTI L effetto accredita un Conto Portafoglio Banca e chiude la partita del Cliente. Le scadenze rimangono aperte, e le provvigioni, se calcolate sull incassato, vengono maturate in seguito alla registrazione dell avvenuto incasso. Con la funzione Gestione Incassi Effetti l importo viene girato dal Conto Portafoglio al Conto Contabile della Banca. E possibile riaprire la partita del cliente con la funzione Gestione Insoluti. I movimenti generati sono: Conferma Effetti: Conto Portafoglio ns. BANCA A CLIENTE Incasso Effetti: Conto Contabile ns. BANCA A Conto Portafoglio ns. BANCA Gestione Insoluti: CLIENTE A Conto Contabile ns. BANCA EMISSIONE A PORTAFOGLIO Viene accreditato il Conto Portafoglio Banca e addebitato il Conto Portafoglio Clienti Attivo. E quindi necessario indicare, oltre alla causale effetti, anche il C/to Portafoglio Clienti Attivo. Con questa opzione rimangono aperte le scadenze, e le provvigioni, se calcolate sull incassato, vengono maturate in seguito alla registrazione dell avvenuto incasso con la Gestione Incassi Effetti. E possibile riaprire la partita del cliente con la funzione Gestione Insoluti oppure si può decidere di mantenere aperta la partita del cliente (Cliente Aperto) fino all incasso. L attivazione del flag Chiusura Cliente in contabilizzazione su emissione RB invece abilita la generazione automatica del movimento, con causale effetti, che chiude la partita del cliente sia per il caricamento della fattura da Prima Nota che generata e contabilizzata dal modulo Vendite. In entrambi i casi la partita del cliente viene chiusa con l emissione delle Ricevute Bancarie, che saranno disponibili nel portafoglio per la successiva estrazione. Per Emissione a Portafoglio con Cliente Aperto: Conferma Effetti: Conto Portafoglio ns. BANCA A Conto Portafoglio CLIENTI Incasso Effetti: Conto Contabile ns. BANCA A Conto Portafoglio ns. BANCA Conto Portafoglio CLIENTI A CLIENTE Gestione Insoluti: CLIENTE A Conto Contabile ns. BANCA Per Emissione a Portafoglio con Cliente Chiuso: Contab. Fatture e Fatt. Acc. Conto Portafoglio CLIENTI A CLIENTE Conferma Effetti Conto Portafoglio ns. BANCA A Conto Portafoglio CLIENTI Incasso Effetti: Conto Contabile ns. BANCA A Conto Portafoglio ns. BANCA Gestione Insoluti: CLIENTE A Conto Contabile ns. BANCA

6 6 Manuale Operativo 1.2 Numerazione Distinte per anno Le distinte hanno una numerazione progressiva per codice banca, slegata all anno: la procedura consente - in modo opzionale di gestire la numerazione delle distinte effetti con una numerazione per anno (in alternativa alla numerazione progressiva), in modo da ottenere una numerazione tipo: ANNO.00n (esempio ) L attivazione di questa modalità deve coincidere con l inizio dell anno in modo che la distinta numero uno sia effettivamente quella di inizio d anno. Se l attivazione avviene in corso d anno, in ogni caso la numerazione riparte dal numero uno. Nel Menù Archivi Parametri Parametri Procedura cartella Contabilità: Il flag Numerazione distinte per anno abilita la modalità di numerazione delle distinte per anno. Con il flag attivato, il numero dell anno viene assegnato in base alla data di emissione della distinta (e quindi non in base alla data di elaborazione/posizionamento) Con il flag disattivato, generando una distinta per il 2005 e una seconda nel 2006 la numerazione della distinta è progressiva. Il numero della distinta assegnata, viene poi riportata anche nella funzione Consultazione Mastrini e Partitari.

7 CONTABILITA': Gestione Effetti Le Funzioni del Menù Gestione Effetti 2.1 Assegnazione Effetti Gli Effetti Attivi devono essere assegnati alla banca della Società, presso la quale verranno presentati per l incasso. In base ai limiti impostati per l estrazione, vengono visualizzati tutti gli effetti attivi suddivisi per scadenza e partita, e la Ns. banca (se indicata in Anagrafica Cliente) alla quale eventualmente sono stati assegnati. E possibile assegnare la banca se non è presente o se necessario cambiare la banca proposta. Questa operazione non genera registrazioni contabili ma rende disponibili gli effetti per la funzione successiva di stampa. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Assegnazione Effetti: In Testata sono presenti i dati per la selezione dei dati da estrarre, quali: Tipo pagamento: tipologia di pagamento che si vuole estrarre (la standard è RB) Codice nostra banca: unico codice banca limitando l estrazione a quella sola banca (non compilando il campo, vengono estratte tutte le banche) Data Scadenza (Max): data massima di scadenza per la quale si vuole effettuare l estrazione Data Emissione: data con la quale si vogliono emettere le ricevute Data Scadenza a vista: data stampare le scadenze che sono state definite con una data di scadenza uguale alla data documento, e quindi dipendente dalla sua presentazione. Una volta impostati i dati per effettuare l estrazione, con Estrai la procedura ricerca e visualizza tutte le ricevute rientranti nella selezione impostata. L abbinamento proposto durante l assegnazione deriva dall indicazione sull anagrafica cliente sia della nostra banca preferenziale che della banca d appoggio del cliente, dati che vengono ripresi in fase di caricamento del documento di vendita.

8 8 Manuale Operativo Per tutte le ricevute bancarie sprovviste dell abbinamento ad una banca, e se l estrazione non era stata limitata ad una sola banca, la procedura effettua un controllo tra i codici Abi e Cab delle banche d appoggio dei Clienti e le banche della società; qualora entrambi i codici coincidessero o anche coincidesse il solo Abi, la procedura propone tale abbinamento, che ha la possibilità di essere variato. Nel caso in cui su alcune scadenze non sia presente l associazione con la banca del cliente, all atto dell estrazione la procedura visualizza un messaggio che avvisa l utente del fatto che alcuni effetti non sono stato caricati, poiché senza banca d appoggio. Il messaggio chiede inoltre se si vuole visualizzare questi effetti. Cliccando su NO, la procedura effettua l estrazione delle altre scadenze; cliccando su SI, la procedura, prima di estrarre le altre scadenza visualizza la maschera seguente: Premendo il pulsante Stampa viene presentata un anteprima nella quale è possibile visualizzare tutti i clienti e gli effetti a cui non è stata associata una banca d appoggio: Per poter procedere all assegnazione di questi effetti, sarà necessario associare la banca cliente alla scadenza (richiamando il movimento FTV dalla Prima Nota Iva Tasto Scadenze, o direttamente dalla funzione Manutenzione Scadenzario). Nota: dal Menù Vendite (per chi ne prevede l utilizzo) nella funzione Contabilizzazione Fatture e Fatture Accompagnatorie è presente un flag che permette di selezionare e contabilizzare solo le fatture con banca d appoggio, escludendo le fatture senza associazione con la banca cliente: Inoltre, se non viene selezionato il flag, qualora siano presenti fatture senza banca cliente associata, la procedura visualizza un messaggio di avviso, con la possibilità di evidenziare tali documenti, in modo che l utente possa procedere con le dovute correzioni da apportare in fase di registrazione fatture. Nella prima griglia (che per comodità definiremo Griglia Banche) vengono visualizzate le banche, una per ogni riga, con effetti assegnati, con l indicazione del totale assegnato, il n. documenti relativi e la data di emissione.

9 CONTABILITA': Gestione Effetti - 9 Selezionando ogni riga, nella griglia sottostante vengono visualizzati gli effetti assegnati per quella banca. Il campo Num. Distinta (calcolato in automatico dalla procedura per singola banca) consente di memorizzare, all'atto dell'assegnazione di una serie di effetti di diversi clienti inviata alla medesima banca, un numero progressivo di distinta che permetta di richiamarla e confermarla per intero in fase di Gestione Incassi Effetti. Nella seconda griglia (che per comodità definiremo Griglia Scadenze) vengono visualizzate le singole scadenze, in ordine di data, assegnate ad ogni singola banca, con l indicazione sia dell importo che della partita. Nel campo Totale Raggruppamento è visualizzato l importo complessivo degli effetti raggruppati dello stesso cliente con la stessa data di scadenza (il raggruppamento è attivato dal flag Raggruppa R.B. in anagrafica cliente). Nel campo Numero raggruppamento è visualizzato il numero delle ricevute raggruppate in una sola. Ora, possono presentarsi i seguenti casi: Effetti non assegnati a nessuna banca: in questo caso, nella griglia di dettaglio banche viene visualizzata una riga senza l indicazione della banca assegnata, con il valore totale degli importi dei documenti: si può procedere con un Assegnazione manuale o un Assegnazione automatica. Effetti per i quali è necessario cambiare la banca assegnata: in questo caso, selezionando l effetto che si desidera cambiare nella griglia scadenze, si può procedere o direttamente premendo il tasto F5 e assegnando una nuova banca, oppure cliccando sul pulsante Elimina As e procedendo con l Assegnazione manuale o l Assegnazione automatica. Nel caso si volesse assegnare manualmente una o più ricevute, occorrerà selezionare la/le righe ad esse relative (utilizzando il mouse e tenendo premuto contemporaneamente il tasto 'SHIFT', se le righe sono contigue, o il tasto 'CTRL' se le righe sono separate) e cliccare sul pulsante Assegna : si apre la lista 'Nostre Banche' da cui è possibile scegliere la banca:

10 10 Manuale Operativo ASSEGNAZIONE MANUALE Selezionata la riga senza banca della Griglia di Dettaglio Banche (indicata in nero) vengono visualizzati nella Griglia di Dettaglio Scadenze tutti gli effetti non assegnati. Ora, selezionando la riga o le righe dell effetto che si vuole assegnare (indicato in Blu) cliccando sul campo Sel, e cliccando sul pulsante Assegna (o con F5) viene richiamata la lista delle banche, dalla quale si può scegliere (con doppio clic) la nuova banca. ASSEGNAZIONE AUTOMATICA L assegnazione automatica è molto utile nel caso in cui si voglia assegnare automaticamente ad una o più banche un determinato importo: in questo caso, selezionando la riga senza banca associata dalla Griglia di Dettaglio Banche (indicata in nero) e cliccando sul pulsante Assegnazione Automatica viene presentata la seguente maschera. Nella colonna Banca è possibile richiamare la lista banche con F5, e scegliere una o più banche, mentre nella colonna Definito, è possibile indicare l importo complessivo degli effetti da assegnare alla relativa banca: in questo modo, la procedura raggrupperà automaticamente i vari effetti, prelevandoli in ordine di scadenza, fino a ottenere un totale uguale o minore all importo indicato (a seconda del valore delle scadenze). Con Conferma, viene compilata la Griglia banche con i relativi dati, con ulteriore possibilità di modifica. Alla fine dell operazione, con il pulsante Conferma in fondo alla form vengono memorizzati i dati inseriti o variati. Ora, è possibile procedere con le funzioni di Stampa e Conferma degli effetti.

11 CONTABILITA': Gestione Effetti Stampa Effetti Una volta effettuata l assegnazione, con questa funzione è possibile procedere con la stampa su supporto cartaceo (sia lettera sia distinta di presentazione) o su file (in formato sia RIBA che RID). Viene mostrata la lista degli effetti selezionati per ciascuna banca. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Stampa Effetti: Nella griglia vengono visualizzate le banche con effetti assegnati. Ponendo un flag in corrispondenza del campo Selezione è possibile decidere la Banca e i relativi effetti da stampare; usando il pulsante Sel. Tutto in fondo alla maschera, vengono selezionate tutte le banche. Si può decidere il tipo di stampa con le seguenti opzioni: Lettera Pres. Effetti: stampa la distinta di accompagnamento, con la possibilità di indicare il Tipo Di Presentazione per la stampa delle distinte (con facoltà di evitare la stampa dei dati della società) Distinta Pres. Effetti: a differenza della precedente, questa stampa esegue le totalizzazioni secondo il Tipo Totale della tabella nostre Banche. I dati sono presentati in modalità colonna. Ricevuta Cartacea: stampa il supporto cartaceo per la Ricevuta Bancaria, con la possibilità di stampare la Ragione Sociale e la Denominazione Banca. RIBA \ RID: per generare il file in formato RIBA o RID 1. Richiede il Nome da attribuire al file, che in automatico verrà salvato nella cartella del programma; oppure può essere indicato il nome del file con l eventuale percorso desiderato (es. C:\Prova ). È possibile scegliere il percorso di salvataggio dei file, oltre a digitarlo manualmente, cliccando sul pulsante con i punti di sospensione a fianco dei campi. Per procedere con la generazione del file, è necessario selezionare una sola banca per volta. 1 Durante la generazione delle RIBA la procedura effettua un controllo per verificare la presenza, in Anagrafica Cliente, del Codice Fiscale: se non trova il dato, effettua una ricerca sulla partita Iva. Nel caso in cui nell Anagrafica del Cliente non sia presente né il Codice Fiscale né la Partita Iva, le procedura blocca l estrazione e visualizza un messaggio, che indica il codice del cliente al quale mancano i dati necessari.

12 12 Manuale Operativo 2.3 Conferma Effetti La conferma effetti consente di contabilizzare, in automatico, gli effetti generati, in base ai criteri impostati in Parametri della Procedura per il Trattamento Effetti. Una volta confermati, gli effetti non saranno più disponibili per l assegnazione e la stampa. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità - Gestione Effetti - Conferma Effetti: La videata che appare è diversa nella sezione Tipo di conferma, a seconda della scelta effettuata per il Trattamento Effetti : in particolare, solo nel caso in cui la scelta operata sia Emissione a portafoglio viene visualizzato il campo relativo a Conto Portafoglio effetti.nel campo Causale Emissione Effetti viene visualizzata la causale impostata di difetto. Selezionando la riga relativa alla Banca, ponendo un flag in corrispondenza del campo Selezione e confermando, vengono generate le registrazioni contabili, con data uguale alla data indicata nella funzione Assegnazione Effetti come Data Emissione. Le registrazioni sono differenti a secondo della modalità adottata per la gestione degli effetti in Parametri Procedura, e nello specifico: Nel seguente schema, anticipiamo un riepilogo della situazione delle partite clienti e delle scadenze dopo l operazione di Conferma Effetti in funzione della modalità adottata: Modalità di Trattamento Effetti Partita Cliente Scadenza Emissione e incasso Chiusa Chiusa Emissione a banca c/to effetti Chiusa Aperta Emissione a portafoglio con Cliente Aperto Aperta Aperta Emissione a portafoglio con Cliente Chiuso Chiusa Aperta

13 CONTABILITA': Gestione Effetti - 13 EMISSIONE E INCASSO Alla conferma viene generata la seguente registrazione contabile: CONTO CONTABILE NS. BANCA A CLIENTE Considera il conto indicato nella tabella è il cliente indicato sull effetto BANCHE quale Conto Contabile. Viene generata una registrazione con tanti codici clienti quanti sono gli effetti confermati. L emissione e incasso consente di chiudere la partita al cliente ed alla banca, lasciando alla gestione manuale gli eventuali insoluti. Ai fini dello scadenzario e delle provvigioni, questa emissione imposta come già incassato l effetto, qualsiasi sia la sua scadenza; quindi disabilita di fatto l utilizzo sia dello scadenzario che delle provvigioni sull incassato. EMISSIONE A BANCA C/TO EFFETTI In base alla precodifica indicata nei Parametri Procedura, viene generata la seguente registrazione contabile: CONTO EFFETTI NS. BANCA A CLIENTE

14 14 Manuale Operativo Questo articolo considera il conto indicato nella tabella è il cliente indicato sull effetto BANCHE quale Conto Portafoglio. Viene generata una registrazione con tanti codici clienti quanti sono gli effetti confermati. L emissione a banca conto effetti registra in un conto transitorio lasciando aperte sia le partite che la banca, chiudendo però il mastrino del cliente. Questa emissione permette di gestire sia lo scadenzario che le provvigioni. EMISSIONE A PORTAFOGLIO In base alla precodifica in Parametri della Procedura e dopo la conferma effetti viene generata la seguente registrazione contabile: CONTO EFFETTI NS. BANCA A CONTO PORTAFOGLIO EFFETTI Questa scrittura considera il conto indicato nella tabella è il Conto Portafoglio effetti BANCHE quale Conto Portafoglio richiesto dalla Conferma Estrazioni. L emissione a portafoglio «chiude» la banca e lascia aperte le partite dei clienti, lasciando alla comunicazione dell avvenuto incasso la chiusura manuale delle partite. E possibile chiudere la partita del cliente con la Contabilizzazione della Fattura, selezionando il flag Chiudi cliente in contab. su emissione RB (scelta consentita se si utilizza il modulo Vendite). In questo caso, la procedura genera una registrazione al lancio della funzione Contabilizzazione Fatture e Fatture Accompagnatorie, che chiude immediatamente la partita del cliente con l emissione delle Ricevute Bancarie, le quali saranno rese disponibili nel Portafoglio per la successiva estrazione.

15 CONTABILITA': Gestione Effetti Gestione Incassi Effetti Per generare in automatico la registrazione dell avvenuto incasso degli effetti. La funzione è attiva per la modalità EMISSIONE A BANCA C/TO EFFETTI e EMISSIONE A PORTAFOGLIO (con cliente aperto o chiuso). Attraverso una selezione preliminare è possibile estrarre gli effetti in scadenza ed indicare la relativa contropartita per l incasso. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Gestione Incassi Effetti Prima di procedere all eventuale indicazione di filtri di estrazione, è necessario specificare il Tipo di estrazione che, a seconda della modalità adottata, può essere: Effetti in Portafoglio: questa selezione deve essere impostata se la modalità di trattamento effetti adottata è EMISSIONE A PORTAFOGLIO con Cliente APERTO. Infatti, vengono estratti tutti gli effetti che in fase di emissione sono stati assegnati in portafoglio (seconda selezione). In questo caso nella selezione "4 verranno richiesti anche il c/portafoglio e la causale effetti corrispondente. Effetti in banca c/effetti: questa selezione deve essere impostata se la modalità di trattamento degli effetti adottata è EMISSIONE A BANCA C/TO EFFETTI e EMISSIONE A PORTAFOGLIO con Cliente CHIUSO (quindi, nel caso in cui si è selezionato il flag Chiusura Cliente in contab. su emissione RB e per le fatture contabilizzate dal modulo vendite). Infatti, in entrambi i casi il movimento generato sarà del tipo banca c/ordinario a banca c/effetti, perché la partita del cliente è già stata chiusa in fase di conferma degli effetti stessi o contab. della fattura relativa; in questo caso, dunque, i campi c/portafoglio e causale c/effetti non vengono richiesti. Gli effetti che non corrispondono al Tipo di Estrazione indicato non vengono estratti.

16 16 Manuale Operativo Nella sezione preliminare è possibile impostare i seguenti limiti di estrazione: Cliente: per cui effettuare l estrazione. Se il campo viene lasciato in bianco, il programma provvederà ad estrarre le ricevute bancarie di tutti i clienti. Banca: per cui effettuare l estrazione. Se il campo viene lasciato in bianco, il programma provvederà ad estrarre le ricevute bancarie di tutte le banche. Distinta: per richiamare tutti gli effetti che si riferiscono ad una particolare distinta (il numero della distinta è stato attribuito in automatico nella funzione 'Assegnazione Effetti'). Da/ A Data: permette di porre gli estremi di un determinato periodo. Tipo Incasso: per selezionare il tipo di estrazione. Verranno presi in considerazione solo le modalità ricevuta bancaria, tratta e tratta accettata. Genera movimento per banca (flag): se attivo, i movimenti di incasso vengono raggruppati per banca. Questa opzione è attivabile solo se nella funzione Archivi Parametri Parametri della procedura, tabella Contabilità, si è scelta la modalità EMISSIONE A BANCA CONTO EFFETTI oppure EMISSIONE A PORTAFOGLIO con Cliente CHIUSO. Ordina per Scadenza/ Cliente (flag): per estrarre le scadenze per data e per cliente, in modo da visualizzare le scadenze dei clienti in modo contiguo per la stessa data di scadenza. Selezionati i termini di estrazione, il programma provvederà a visualizzare gli effetti in scadenza nella relativa griglia. Selezionando il flag Sel si considera l effetto pagato e l importo corrispondente verrà sommato nella casella Cont. I tasti Selez. Tutto e Deselez. Tutto permettono di selezionare/deselezionare con un unico comando tutte le scadenze estratte. Le altre colonne sono necessarie per l identificazione della scadenza e dell effetto stesso. La sezione Riepilogo Banche movimentate raggruppa i conti banca che verranno movimentati in contropartita. I conti e gli importi vengono presentati in automatico in base alla selezione precedente. Effettuata la selezione degli incassi e l assegnazione dei relativi conti bancari, è necessario indicare la data e la causale dell incasso (campi DataReg e Caus.Incasso). In automatico la procedura visualizza gli importi relativi alle ricevute estratte ed al relativo importo portato in incasso. In modalità Effetti in portafoglio, il programma richiederà anche il conto portafoglio e la causale effetti. Al termine dell inserimento dei dati richiesti, selezionando il pulsante Conferma, il programma, riconoscendo il tipo di emissione, provvederà in automatico ad effettuare le scritture contabili relative, che cambieranno sulla base della modalità di emissione adottata in origine. Analizziamo qui di seguito le singole possibilità.

17 CONTABILITA': Gestione Effetti - 17 Modalità Emissione in c/portafoglio con cliente aperto La partita del cliente era rimasta aperta, per cui l articolo contabile generato in precedenza interessava solo la banca (c/effetti banca a c/effetti cliente). In fase di gestione incassi, il programma provvederà a generare l articolo d incasso presso la Banca. Dopo la conferma è quindi possibile consultare l articolo contabile da Prima Nota: di chiusura del contro portafoglio clienti: e la chiusura del cliente:

18 18 Manuale Operativo Modalità Emissione in c/effetti oppure Emissione in c/portafoglio con cliente chiuso La partita del cliente è stata chiusa immediatamente (per ciò che riguarda il partitario, mentre per lo scadenzario il cliente risulta ancora aperto) ed in fase di gestione incassi il programma, confermando l incasso dell effetto, provvederà ad effettuare il giroconto tra il c/effetti ed il c/ordinario, senza movimentare il cliente (ai fini dello scadenzario la procedura provvederà a chiudere la partita in automatico). Dopo la conferma è quindi possibile consultare l articolo contabile da Prima Nota, che varia a seconda dell attivazione o meno del flag Genera movimento per banca : Con flag Genera movimento per banca NON attivo In questo contesto, viene generato un movimento contabile per l incasso di ogni effetto, quindi saranno creati in Prima Nota tanti movimenti quante sono le scadenze in fase di incasso: Esempio di movimento per la prima scadenza (delle 4 in griglia) della banca BPM Esempio di un movimento per la prima scadenza (delle 4 in griglia) della banca BROM Esempio di un movimento per la prima scadenza (delle 6 in griglia) della banca ISPT Con flag Genera movimento per banca attivo In questo contesto, In Prima Nota vengono generati tanti movimenti di incasso effetti, quante sono le banche assegnate: viene quindi generato un movimento per ciascuna banca. Esempio di movimento cumulativo per la banca BPM Inoltre, i movimenti riportano nelle Note una dicitura variabile con i riferimenti delle varie scadenze di incasso.

19 CONTABILITA': Gestione Effetti Dettaglio Effetti non Incassati La funzione permette di stampare il Dettaglio Degli Effetti Non Incassati (Ricevute Bancarie e Tratte) ordinato per Data di Scadenza e Cliente. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Dettaglio Effetti non Incassati: I parametri di selezione consentono impostare i limiti per ottenere la visualizzazione dei soli valori desiderati. Con Conferma si visualizza l anteprima di stampa, con Esci si annulla il processo. In stampa vengono visualizzate tutte le scadenza, con indicazione del: Data Scadenza, Codice Cliente, Ragione Soc. Cliente, Numero Partita: Num.Documento, Ricevuta Bancaria (importo), Tratte, Tipo Pagamento, Banca Cliente, Nostra Banca. Dall anteprima, cliccando sul pulsante si procede alla Stampa

20 20 Manuale Operativo 2.6 Stampa Dettaglio Rischio Effetti Un effetto è considerato a rischio nel periodo che intercorre tra la data in cui viene presentato alla banca e quella in cui è considerato incassato. Un effetto è considerato incassato n giorni dopo la sua data di scadenza, indipendentemente dal suo stato (dove "n" è il numero di giorni di tolleranza indicati per la banca presso la quale l'effetto è stato presentato). Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Stampa Dettaglio Effetti a Rischio : La stampa è relativa al dettaglio degli effetti a rischio e può essere ottenuta per una banca o per un cliente. Nel campo Tipo Selezione è possibile scegliere tra Stampa per Banca / Stampa per Cliente. Nel caso in cui venga selezionata la Stampa Per Banca, è possibile omettere i dettagli relativi al giorno e la totalizzazione degli effetti viene effettuata per banca e per singola giornata. L'ordinamento, all'interno del cliente o della banca, viene effettuato per data di scadenza. Con Conferma si visualizza l anteprima di stampa, con Esci si annulla il processo. Dall anteprima, cliccando sul pulsante si procede alla Stampa

21 CONTABILITA': Gestione Effetti Stampa Distinta Effetti Confermate La gestione Effetti può essere ampliata prevedendo una funzionalità (di tipo opzionale) che consente di effettuare la stampa delle distinte effetti già confermate. Questa funzione viene attivata abilitando un apposito flag Parametri della Procedura Cartella Contabilità : il flag Gestione Storico Distinte Confermate. Essendo una funzionalità prevista dallo standard ma non fondamentale per l intera gestione degli effetti, non viene visualizzata nel sottomenù Gestione Effetti; per renderla visibile e operativa è necessario operare con la personalizzazione del Menù. Quindi, per procedere, cliccare con il tasto destro del mouse in corrispondenza della barra dei menù (toolbar) e selezionare il comando Personalizza: dalla cartella Comandi scegliere la categoria Contabilità e ricercare tramite la feccia di scorrimento (verso il basso) la funzione denominata Stampa Distinte Effetti Confermate. Posizionarsi quindi sulla funzione in questione con il mouse e, tenendo premuto il tasto sinistro, trascinarla all'interno del sottomenù Gestione Effetti, lasciando il tasto sinistro del mouse collocarla dove si ritiene più opportuno. Dopo aver assegnato e confermato gli effetti, con le modalità consuete previste dalla procedura, il programma provvede a salvare le distinte confermate e a stamparle. Eseguendo la funzione, appare l seguente maschera: Il primo campo Banca Distinta è richiesto obbligatoriamente per procedere alla stampa: è possibile selezionare la banca per la quale si vogliono ristampare la/le distinte selezionandola dalla lista (richiamabile dal pulsante o con F5); in questa lista appaiono le sole banche per le quali sono già state archiviate delle distinte. I campi successivi consentono di scegliere le distinte da ristampare: dai campi Da Distinta e A Distinta è possibile aprire la lista sulle distinte confermate per la banca selezionata; lasciando in bianco i due campi, verranno stampate tutte le distinte della banca selezionata. La stampa elabora la stessa distinta stampata prima della Conferma Effetti.

22 22 Manuale Operativo 2.8 Gestione Insoluti Questa funzione consente la registrazione degli insoluti, al fine di riaprire le partite clienti relative a scadenze già incassate: l estrazione, quindi, può avvenire a seguito della registrazione dell avvenuto incasso delle Ricevute Bancarie. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Gestione Insoluti: E possibile, innanzitutto, impostare i seguenti limiti di estrazione: Il cliente: per cui effettuare l estrazione dell insoluto. Se il campo viene lasciato in bianco, il programma provvederà ad estrarre le ricevute bancarie emesse per tutti i clienti. La banca: per cui effettuare l estrazione dell insoluto. Se il campo viene lasciato in bianco, il programma provvederà ad estrarre le ricevute bancarie di tutte le banche. Da data a data: permette di porre gli estremi di un determinato periodo. Tipo Effetto: permette di selezionare il tipo di estrazione. Verranno presi in considerazione solo le modalità ricevuta bancaria, tratta e tratta accettata. Ricerca Cliente: nel caso di estrazione di più clienti, è possibile richiamare in questo campo il nome del cliente che si vuole ricercare. Lo stesso vale per il campo successivo, Partita, dove verrà ricercata la partita. Tratt. Spese: permette di definire come dovranno essere trattate le spese addebitate dalla banca in conseguenza dell insoluto. E possibile scegliere tra: Add. A Conto Spese: verrà attivato il campo C/to Spese per l indicazione del conto sul quale addebitare le spese sostenute. Ripartiz. Su Effetti: le spese saranno ripartite sugli effetti insoluti Add. A Primo Effetto: le spese saranno aggiunte al primo effetto.

23 CONTABILITA': Gestione Effetti - 23 Impostate le selezioni, mediante il pulsante Estrai, la procedura visualizza per il cliente selezionato le ricevute emesse a suo carico evidenziando tutti i dati presenti nella griglia. Cliccando sul flag Sel. (o mediante i tasti Selez. Tutto o Deselez. Tutto) relativa agli effetti desiderati, vengono compilati in automatico i campi presenti nella griglia <Conti di contropartita>, e risulterà l importo totale nella casella Cont. Le altre colonne presenti nella griglia sono necessarie per l identificazione dell effetto stesso. Selezionate le scadenze, nella colonna Conti di Contropartita vengono presentati in automatico i conti e gli importi relativi. Effettuata la selezione dell effetto insoluto, è necessario indicare la data e la causale dell insoluto (campi DataReg e Caus.Incasso). In automatico la procedura, mediante il pulsante Conferma, genererà la scrittura contabile opportuna: CLIENTE A Conto Contabile ns. BANCA La procedura provvederà inoltre a generare una nuova scadenza di tipo RD - Rimessa Diretta, al fine di permettere, mediante la funzione Manutenzione dello scadenzario, di riattribuire le nuove scadenze ed il nuovo tipo di pagamento. Dalla funzione di Manutenzioni scadenzario è possibile rilevare la generazione della nuova scadenza:

24 24 Manuale Operativo Cliccando due volte sulla riga con indicazione della causale INS, vengono visualizzati i dati della relativa scadenza, con la possibilità di impostare una nuova modalità di pagamento (nel campo Tpag.) e la nuova data di scadenza (nel campo Data): Nel caso in cui l insoluto riguardasse un effetto che raggruppa più scadenze, il clic di selezione su una delle fatture/scadenze tra quelle raggruppate, fa sì che in automatico vengano selezionate tutte le atre facenti parte del medesimo raggruppamento e vengono generate di conseguenza le relative scritture contabili e le nuove righe di scadenzario, una per singola fattura/scadenza.

25 CONTABILITA': Gestione Effetti Gestione Richiamo Effetti La funzione permette di richiamare gli effetti già confermati, generando una scrittura contabile di giroconto, per procedere con una nuova Assegnazione ed eventualmente modificare le scadenze stabilite precedentemente (dalla Manutenzione Scadenzario). Ovviamente tali operazioni possono essere compiute fino al momento della registrazione dell incasso. Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Gestione Richiamo Effetti: Una volta selezionati con il flag Sel (o con i tasti Selez. Tutto o Deselez. Tutto) gli effetti da richiamare, occorre indicare la Data Registrazione e la Causale Contabile (per es. GIRO): con Conferma vengono generate delle registrazioni contabili opposte a quelle generate alla Conferma Effetti, di giroconto dal conto del Cliente (o dal conto Portafoglio Clienti) al conto Banca (conto Contabile o conto Portafoglio). Nel caso specifico, a seconda della modalità di Trattamento Effetti adottata, i movimenti generati sono: Modalità Emissione e Incasso: Viene generato un movimento contabile da CLIENTE a Conto Contabile ns. BANCA, che riapre la partita del cliente. Solo per questa modalità, le scadenze relative alla partita vengono cambiate da RB a RD: quindi, per procedere con un nuovo ciclo degli Effetti, sarà necessario indicare dalla funzione Manutenzione Scadenziario la modalità di pagamento RB ed, eventualmente, la nuova scadenza. Modalità Emissione a Banca C/to Effetti: Viene generato un movimento contabile da CLIENTE a Conto Portafoglio ns. BANCA, che riapre la partita del cliente. Successivamente alla conferma si potrà tornare in Assegnazione Effetti e procedere con un nuova estrazione. Modalità Emissione a Portafoglio (con Cliente Chiuso o Aperto): per questa modalità, viene richiesto anche il Conto Portafoglio (Clienti). Alla conferma, viene generato un movimento da Conto Portafoglio CLIENTI a Conto Portafoglio ns. BANCA, mentre il mastrino del cliente non subisce aggiornamenti. Successivamente alla conferma si potrà tornare in Assegnazione Effetti e procedere con un nuova estrazione.

26 26 Manuale Operativo 2.10 Gestione Variazione Effetti La funzione Gestione Variazione Effetti può essere utilizzata nel caso sia adottata la modalità di gestione degli effetti Emissione a Portafoglio con l opzione Chiusura Cliente in contab. su emissione RB. L esigenza della funzione nasce dalla particolarità di questo modo di operare: l effettuazione del movimento di chiusura della partita del cliente avviene contestualmente alla contabilizzazione della fattura, ottenendo la registrazione del giroconto dagli Effetti al conto di Portafoglio Effetti; si rende quindi necessario poter intervenire per modificare i movimenti generati, nel caso sorgesse la necessità di apportare delle variazioni a tali documenti. Eseguendo la funzione si ha la possibilità di limitare la selezione ad un particolare cliente e ad una determinata fattura (basta selezionare il codice cliente dal campo Cliente), oppure selezionare quella interessata direttamente dalla lista delle fatture che hanno ancora effetti da assegnare e\o incassare (richiamare il documento ponendosi sul campo Partita). Si accede alla funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Variazione Effetti: I campi della griglia vengono compilati sulla base dei dati inseriti nei campi della maschera Gestione Portafoglio Scadenze (consultabile cliccando il pulsante Scadenze della funzione Prima Nota). Nel campo Note viene evidenziato lo stato della rata: Chiuso Insoluto Effetto in portafoglio Effetto emesso Effetto incassato Effetto assegnato Parzialmente incassato

27 CONTABILITA': Gestione Effetti - 27 Estratti i documenti interessati, si seleziona una o più righe cliccando in corrispondenza del selettore della riga (nel caso le righe non fossero adiacenti, tenere premuto il tasto CTRL e continuare nella selezione utilizzando le frecce) fino ad evidenziarle con colore diverso. Le funzioni di seguito descritte, sono effettuabili solo per righe dello stesso tipo e che si trovano nello stesso stato. Le righe Chiuse, Insolute, Effetto emesso, Effetto assegnato, Effetto incassato si distinguono in quanto hanno la cella corrispondente al Tipo pagamento (T. Pag.) di colore grigio. Per queste non è permessa alcuna operazione. Si può ora fare clic sui seguenti bottoni per scegliere: Dividi Scadenze: la videata indica l importo complessivo delle scadenze, che si desidera assegnare. La griglia è destinata a contenere le nuove date di scadenza e i nuovi importi che, sommati, dovranno coincidere con l importo complessivo precedente. Con Conferma le nuove scadenze vengono riportare nella griglia principale, in sostituzione delle precedenti: Unisci Scadenze: Il pulsante è abilitato solo se si selezionano almeno due righe di scadenze con identico T. Pag.; l unica informazione richiesta è la data di scadenza da assegnare. Con Conferma si riporta, nella griglia principale, la nuova riga sostitutiva delle precedenti che riepiloga gli importi precedentemente impostati.

28 28 Manuale Operativo Cambia Tipo: La maschera richiede alcune informazioni riguardanti le scadenze. I dati richiesti sono: Tipo Pagamento Data Movimento Causale Contabile C/to Portafoglio RB C/to Portafoglio TR Numero Documento Note I campi Tipo di pagamento e Data di Movimento vengono compilati di default sulla base dei dati inseriti nei campi della maschera Gestione Portafoglio Scadenze (consultabile cliccando il pulsante Scadenze della funzione Prima Nota); i campi Causale Contabile, C/to Portafoglio RB, C/to Portafoglio TR sono desumibili sulla base dei valori inseriti nei Parametri della Procedura. Infine i campi Numero Documento e Note sono editabili direttamente dall utente. La funzione di Cambio Tipo è impostata in modo da movimentare in modo esauriente i conti interessati a seconda del cambio di tipo di pagamento effettuato; in particolare: Da RB a RD, TR, TA: viene effettuato un giroconto (consultabile dalla funzione Prima Nota) dal portafoglio effetti RB (in avere) al cliente (in dare) per l'importo complessivo degli effetti selezionati. Da RD a RB: viene effettuato un giroconto dal cliente (in avere) al portafoglio effetti RB (in dare) per l'importo complessivo degli effetti selezionati.

29 CONTABILITA': Gestione Effetti - 29 Da TR/TA (senza effetti in portafoglio) a RB: viene effettuato un giroconto dal portafoglio effetti RB (in dare) al Cliente (in avere) per l'importo complessivo degli effetti selezionati. Da TR/TA (con effetti in portafoglio) a RB: viene effettuato un giroconto dal portafoglio effetti RB (in dare) al portafoglio effetti tratte (in avere) per l'importo complessivo degli effetti selezionati. In tutti gli altri casi viene registrato il cambio di tipo pagamento solo sullo scadenzario. Tutti i tipi pagamento che non sono effetti (come BO, PC..) vengono trattati come il tipo RD. Per i tipi di pagamento RD parzialmente incassati la variazione di tipo non viene accettata: un messaggio segnala la necessità di provvedere a dividere la rata. Se il nuovo tipo di pagamento scelto coincide con AN l'operazione di cambio tipo non viene eseguita. Cambia Data : il pulsante è abilitato solo se viene selezionata una singola riga. Si richiede la nuova data da assegnare dell effetto. Cambia Banca : il pulsante consente di selezionare una diversa banca tra quelle associate al cliente, richiamando la lista delle stesse. Questa funzione è ammessa solo per le righe con pagamento di tipo RB, TR, TA. Scadenziario : il pulsante consente di effettuare la variazione e l inserimento delle informazioni relative alle scadenze di clienti/fornitori delle fatture di acquisto/vendita. (per maggiori dettagli di veda il paragrafo Manutenzione Scadenziario del presente manuale)

30 30 Manuale Operativo 2.11 Ricevimento Tratte Accettate Permette di gestire l accettazione delle Tratte in modo tale che possano essere estratte, confermate e incassate, operando con le funzioni di cui si avvale la Gestione delle Ricevute Bancarie. L abilitazione della funzionalità avviene attivando il flag Accettazione Tratte inserito nella cartella Procedure Contabilità del menù Archivi Parametri Parametri della Procedura Causale Accettazione Tratte: inserire una causale di tipo DD Diversi a Diversi; viene proposta di difetto per l emissione dell articolo contabile alla conferma dell Accettazione Tratte Conto Portafoglio: inserire il Conto di Portafoglio per le Tratte (può anche essere, come nell esempio sopra, lo stesso utilizzato per le Ricevute Bancarie) Se non si abilita il funzionamento, l incasso delle tratte potrà avvenire normalmente dalla Gestione Incassi Clienti. Eseguendo la funzione dal Menù Contabilità Gestione Effetti Gestione accettazione tratte: si può selezionare un determinato cliente del quale si vuole estrarre una particolare la fattura, oppure selezionare direttamente dalla lista le fatture che hanno ancora tratte da accettare. Nella griglia si hanno tutte le scadenze delle tratte relative alla fattura selezionata. Si può quindi selezionare una o più righe cliccando in corrispondenza del selettore della riga (con CTRL o SHIFT premuti si possono selezionare più righe contemporaneamente), fino ad avere evidenziato con colore diverso le righe desiderate.

31 CONTABILITA': Gestione Effetti - 31 La maschera contiene i seguenti bottoni che hanno un funzionamento similare a quelli della funzione Gestione Variazione effetti (dettagliata nel paragrafo precedente del presente manuale): Dividi Scadenze: la videata evidenzia l importo complessivo delle scadenze che si desidera riassegnare (Importo da Assegnare); nella griglia digitare le nuove date di scadenza e gli importi che, sommati, dovranno coincidere con l importo complessivo precedente. Con Conferma le nuove scadenze si riportano nella griglia principale, in sostituzione delle precedenti. Unisci Scadenze: il pulsante è abilitato solo se si selezionano almeno due righe di scadenze; viene richiesta la data di scadenza da assegnare, e con Conferma viene riportata nella griglia principale la nuova riga di scadenza in sostituzione delle precedenti, delle quali riepiloga gli importi. Cambia Data: il pulsante è abilitato solo se si seleziona una singola riga. Viene richiesta la nuova data di scadenza da assegnare alla tratta. Cambia Banca: Il pulsante consente di selezionare una diversa banca tra quelle associate al cliente. Scadenziario: il pulsante consente di effettuare la variazione e l inserimento delle informazioni relative alle scadenze di clienti/fornitori delle fatture di acquisto/vendita. (per maggiori dettagli di veda il paragrafo Manutenzione Scadenziario del presente manuale) Un pulsante specifico di questa funzione è Accettazione Tratte: alla pressione si apre la seguente videata in cui si chiede la conferma ad informazioni proposte di difetto. I campi obbligatori richiesti sono: Data Movimento: propone la data del documento fattura Causale Contabile: propone di difetto quella definita in Parametri della Procedura Conto Portafoglio: propone di difetto quello definito in Parametri della Procedura Premendo il pulsante Conferma si genera una registrazione che effettua un giroconto (Consultabile dalla funzione Prima Nota) dal Conto Portafoglio Tratte al Cliente per l importo complessivo delle tratte selezionate:

32 32 Manuale Operativo Per quanto riguarda l amministrazione completa delle Tratte, come accennato è molto simile alla gestione delle Ricevute Bancarie. Nel seguito si descrivono le differenze di cui tener conto rispetto a quanto descritto nei paragrafi relativi alla Gestione Effetti (cui si rimanda per maggiori dettagli): 1. Assegnazione Effetti Selezionando in Tipo Pagamento i codici TR Tratte, o TA - Tratte Accettate, si può gestire l estrazione delle tratte precedentemente accettate con la funzione di Gestione Accettazione Tratte; il funzionamento è come per l assegnazione delle Ricevute Bancarie (RB) 2. Stampa Effetti L unica opzione possibile è quella della stampa della distinta delle tratte 3. Conferma Effetti La funzione consente la conferma dell avvenuta presentazione delle tratte all incasso; il funzionamento è identico a quanto avviene per le Ricevute Bancarie 4. Gestione Richiamo Effetti La funzione è facoltativa e permette di richiamare le tratte già presentate all incasso. Alla conferma viene emesso l articolo contabile di giroconto dal conto effetti/tratte della banca, al conto di portafoglio (la tratta rimane comunque accettata) 5. Gestione Incasso Effetti Selezionando da Tipo Incasso i codici TR Tratte, o TA - Tratte Accettate, si estraggono i documenti relativamente ai quali si può procedere con l incasso: le modalità sono le stesse descritte per le Ricevute Bancarie. 6. Gestione Insoluti La funzione è facoltativa, e consente di registrare come insoluta una tratta registrata come incassata; occorre impostare in Tipo Effetto i codici TR Tratte, o TA - Tratte Accettate: si estraggono le tratte incassate e, come per le Ricevute Bancarie, si possono selezionare quelle da modificare in insolute. Alla conferma sarà effettuata la registrazione di riapertura del cliente, per l importo della tratta insoluta, e di storno dell importo dal conto corrente della banca.

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

GLI INCASSI CON RI.BA

GLI INCASSI CON RI.BA GLI INCASSI CON RI.BA Per riscuotere il pagamento delle fatture emesse ai clienti è possibile utilizzare la modalità Ri.Ba cioè Ricevuta Bancaria Elettronica. OPERAZIONI PRELIMINARI Prima di procedere

Dettagli

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Release 5.20 Manuale Operativo CLIENTI PLUS Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Il modulo Clienti Plus è stato studiato per ottimizzare la gestione amministrativa dei clienti, abilitando la gestione

Dettagli

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo

COLLI. Gestione dei Colli di Spedizione. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo COLLI Gestione dei Colli di Spedizione La funzione Gestione Colli consente di generare i colli di spedizione in cui imballare gli articoli presenti negli Ordini Clienti;

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.1.0 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 CONTABILITA... 3 1.1 Consultazione Mastrini: Richiamo movimenti di anni

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2D. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2D DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 14 - Manuale di Aggiornamento 4 VENDITE ORDINI MAGAZZINO 4.1 Definizione e Destinazione Copie: Controllo in stampa

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 7 8 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch

Dettagli

Gestione Partite Aperte

Gestione Partite Aperte UR1007106000 Gestione Partite Aperte Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori.

In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. Release 5.20 Manuale Operativo ORDINI PLUS Gestione delle richieste di acquisto In questo manuale sono indicate le procedure per utilizzare correttamente la gestione delle offerte dei fornitori. La gestione

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa degli ordini e degli impegni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Gli ordini a fornitore... 5 Gli impegni dei clienti... 7 Evadere gli ordini

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO MANUALE UTENTE INDICE INDICE... 1 1. INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 2 DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA... 3 3 GESTIONE DELLA PROPOSTA

Dettagli

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo

VENDITE E MAGAZZINO. Gestione Prezzi Sconti e Listini. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Gestione Prezzi Sconti e Listini La gestione dei prezzi può essere personalizzata, grazie ad una serie di funzioni apposite per l impostazione di diversi

Dettagli

Gestione dello scadenzario

Gestione dello scadenzario Gestione dello scadenzario La gestione dello scadenzario consente di conoscere i debiti e crediti dell azienda in un intervallo di date, di verificare il dettaglio delle fatture da incassare da clienti

Dettagli

ESTRATTI CONTO BANCARI

ESTRATTI CONTO BANCARI Release 5.20 Manuale Operativo ESTRATTI CONTO BANCARI Caricamento automatico da File Il modulo permette di semplificare ed automatizzare la gestione contabile degli estratti conto bancari su files: con

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni

Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Release 5.20 Manuale Operativo VENDITE E MAGAZZINO Stampa Statistiche, Gestione Provvigioni Il presente manuale fornisce le informazioni necessarie al fine di ottenere le stampe delle statistiche annuali

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

RINTRACCIABILITA' MATERIALI

RINTRACCIABILITA' MATERIALI Release 5.20 Manuale Operativo RINTRACCIABILITA' MATERIALI Integrato a Produzione, Lotti e Matricole Il manuale descrive una serie di funzionalità che vengono attivate con il moduli Lotti di magazzino,

Dettagli

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività

VisualGest. Gestione Scadenziario e Partite Aperte. Manuale d installazione configurazione e Operatività Gestione Scadenziario e Partite Aperte Manuale d installazione configurazione e Operatività COS E UNO SCADENZIARIO Lo scadenziario è una procedura particolare per la gestione delle scadenze relative a

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07

FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE. ultima revisione: 21/05/07 FATTURE PROFESSIONISTI 1.5 MANUALE UTENTE ultima revisione: 21/05/07 Indice Panoramica... 1 Navigazione... 2 Selezionare una Vista Dati... 2 Individuare una registrazione esistente... 3 Inserire un nuova

Dettagli

Contenzioso Release 4.0

Contenzioso Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Contenzioso Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori

GESTIONE CONTRATTI. Contratti clienti e contratti fornitori SPRING - CONTRATTI La Gestione Contratti di SPRING, in un'azienda, risolve le esigenze relative alla rilevazione dei contratti e delle relative condizioni. In particolare è possibile definire i servizi

Dettagli

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo RITENUTE Ritenute e Certificazioni Il modulo per una gestione completa delle ritenute d acconto, dalla rilevazione fino alla stampa delle certificazioni, per una compilazione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Definizione

Dettagli

Manuale Operativo ESTRATTO CONTO. Rel. 4.90. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale Operativo ESTRATTO CONTO. Rel. 4.90. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale Operativo ESTRATTO CONTO Rel. 4.90 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale Operativo Sommario 1 NUOVI PROGRAMMI 2009... 3 1.1 ESTRATTI CONTO BANCARI... 3 1.1.1 Scomposizione di

Dettagli

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro Release 5.20 Manuale Operativo CONTI A RIENTRO Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro La gestione Conti a Rientro permette di gestire tutti quei movimenti di entrata/uscita di merce dal magazzino

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente

Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente Prerequisiti Mon Ami 3000 Provvigioni agenti Calcolo delle provvigioni per agente / sub-agente L opzione Provvigioni agenti è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro. Introduzione

Dettagli

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro

Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro Release 4.90 Manuale Operativo CONTI A RIENTRO Entrata/Uscita Merce in C/Rientro e C/Lavoro La gestione Conti a Rientro permette di gestire tutti quei movimenti di entrata/uscita di merce dal magazzino

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 2. Servizi Interni 2.a Servizi a Consulenti 2.b Gestione Servizi

Dettagli

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007 NOVITA INTRODOTTE DALLA VERSIONE 5.7.21.1 Tabelle: o Anagrafiche Clienti / Fornitori: aggiunta una richiesta di conferma per la creazione di un nuovo magazzino intestato al cliente/fornitore, in caso di

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H6 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Ritenuta 10%

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H3. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H3 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1 Gestione

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.20.1F. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.20.1F DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 ARCHIVI E GENERALE... 5 2.1

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Archimede Beta 1. Manuale utente

Archimede Beta 1. Manuale utente Archimede Beta 1 Manuale utente Archimede (Beta 1) Antares I.T. s.r.l. Indice Prerequisiti... 3 Installazione... 3 Accesso... 4 Recupero password... 4 Scadenza password... 4 Gestione Clienti... 6 Ricerca

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

BOZZA MANUALE SDI-FVG PASSIVE SOMMARIO

BOZZA MANUALE SDI-FVG PASSIVE SOMMARIO BOZZA MANUALE SDI-FVG PASSIVE SOMMARIO 1. Accesso al sistema... 2 2. Pagina iniziale e caratteristiche generali di SDI-FVG per la fattura passiva.... 3 3. Gestione lotti... 5 4. Gestione fatture passive...

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli

http://www.siaworld.com PRODUCERS OF WORLD CLASS INSURANCE SYSTEMS OMNIA7 RSA GESTIONE WEB MANUALE D USO

http://www.siaworld.com PRODUCERS OF WORLD CLASS INSURANCE SYSTEMS OMNIA7 RSA GESTIONE WEB MANUALE D USO [vers 4] OMNIA7 RSA GESTIONE WEB MANUALE D USO Page of INDICE... CAPITOLO 1: AVVIO DI OMNIA7... 1.1 AUTENTICAZIONE PRAGMA WEB (F5)... CONTROLLI DATA OMNIA E DATA ULTIMO FOGLIO CASSA... AVVIO DEL PROGRAMMA

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1B. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.30.1B. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.30.1B DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 CONTABILITA... 5 2.1 Apertura

Dettagli

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti Categoria prodotti 153 Menù magazzino In StudioXp è possibile gestire per ciascuna ditta delle funzionalità minime di magazzino. La gestione integrata con la procedura consente di gestire un archivio di

Dettagli

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata.

La gestione della produzione avanzata richiede Mon Ami 3000 Azienda Pro oltre alle opzioni Produzione base e Produzione avanzata. Mon Ami 3000 Produzione avanzata Distinta base multi-livello e lancio di produzione impegno di magazzino, emissione ordini e schede di lavorazione gestione avanzamento di produzione Prerequisiti La gestione

Dettagli

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011

Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI. Roma, 19 Settembre 2011 Roma, 19 Settembre 2011 Riepilogo Aggiornamenti ApP Informatica S.r.l. IMPOSTAZIONI GENERALI Per i Clienti ed i Fornitori è possibile inserire note per data e settore interessato Con F8 viene data la possibilità

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini

Evasione. Evasione. Vendite. Magazzini Immagini Schema di funzionamento del Carico da Ordini Ordine Archivio di Transito Univoco Evasione Codifica Controllo Articoli Generico Evasione Movimenti Documenti Giacenze Testata Scadenze Vendite Dettaglio Ingrosso

Dettagli

HORIZON SQL FATTURAZIONE

HORIZON SQL FATTURAZIONE 1-1/8 HORIZON SQL FATTURAZIONE 1 FATTURAZIONE... 1-1 Impostazioni... 1-1 Meccanismo tipico di fatturazione... 1-2 Fatture per acconto con fattura finale a saldo... 1-2 Fattura le prestazioni fatte... 1-3

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021

Versione 2015I PROTOCOLLO: CRS/SG-PAC/151021 MyDB - Anagrafiche estensioni dei Documenti di Magazzino e delle Parcelle Nella definizione delle anagrafiche MyDB è ora possibile estendere direttamente anche le TESTATE e le RIGHE delle varie tipologie

Dettagli

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA

3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 3. MENU GENERALE - GESTIONE DELLE ANAGRAFICHE - APERTURA DELLA PRATICA 1. Menù generale Inseriti i dati di configurazione in maniera completa, il sistema presenta una schermata d approccio all applicazione

Dettagli

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I

CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI. Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA DOCUMENTI Aggiornato alla versione 2015I CONSERVAZIONE SOSTITUTIVA Se l utente intende gestire la conservazione sostitutiva dei documenti rilevanti a livello fiscale differenti

Dettagli

A D H O C R E V O L U T I O N A D D E N D U M 7. 0. 2 Contabilità

A D H O C R E V O L U T I O N A D D E N D U M 7. 0. 2 Contabilità 2 Contabilità Chiusura partite da primanota saldaconto Descrizione conto contropartita nelle righe iva Contabilizzazione indiretta effetti Analisi durata crediti Generazione file RiBa/Bonifici/R.I.D./M.A.V.

Dettagli

CONTABILITA ANALITICA

CONTABILITA ANALITICA CONTABILITA ANALITICA Operazioni da svolgere per gestire Movimentazioni di Contabilità Analitica. Il documento che segue ha lo scopo di illustrare le operazioni che devono essere eseguite per: Predisporre

Dettagli

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1 Tibet Manuale Centri di Costo Tibet R 1 Che cosa è la gestione dei Centri di Costo La gestione dei Centri di Costo consente alle aziende di controllare in modo analitico l'aspetto economico della gestione

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. SPEDIZIONE Applicativo: STUDIO GECOM Evolution

Dettagli

4.1 FAX EMAIL: Sollecito consegne via email (Nuova funzione)

4.1 FAX EMAIL: Sollecito consegne via email (Nuova funzione) - 36 - Manuale di Aggiornamento 4 MODULI AGGIUNTIVI 4.1 FAX EMAIL: Sollecito consegne via email (Nuova funzione) È stata realizzata una nuova funzione che permette di inviare un sollecito ai fornitori,

Dettagli

Personalizzazione stampe con strumento Fincati

Personalizzazione stampe con strumento Fincati Personalizzazione stampe con strumento Fincati Indice degli argomenti Introduzione 1. Creazione modelli di stampa da strumento Fincati 2. Layout per modelli di stampa automatici 3. Impostazioni di stampa

Dettagli

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU - Ciclo Missioni - Creazione Anticipo di missione 1/20 Indice 1. Creazione Anticipo di Missione... 3 1.1

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa della contabilità. Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa della contabilità. Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa della contabilità Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 I movimenti di prima nota generati automaticamente dalle fatture... 6 Estratto Conto...

Dettagli

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001

Affari Generali. Manuale Utente. AGSPR - Produzione Lettere Interne e In Uscita. Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Sistema di qualità certificato secondo gli standard ISO9001 Indice e Sommario 1 PRODUZIONE LETTERE INTERNE ED IN USCITA 3 1.1 Descrizione del flusso 3 1.2 Lettere Interne 3 1.2.1 Redazione 3 1.2.2 Firmatario

Dettagli

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions

Punto Vendita. OBS Open Business Solutions L area Punto Vendita, rivolta alle aziende commerciali al dettaglio, consente la gestione delle operazioni di vendita al banco e più precisamente l immissione, la manutenzione, la stampa, l archiviazione

Dettagli

Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software

Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software Manuale di Utilizzo del Programma Boma Ri.Ba. Gestione Ricevute Bancarie di Boma Software Istallazione Eseguire la procedura di istallazione, seguendo le istruzioni che vengono fornite di volta in volta.

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

Manuale per il Cliente Relaxbanking

Manuale per il Cliente Relaxbanking Manuale per il Cliente Relaxbanking Note Applicative Sezione F24 Gentile cliente, in linea generale, Le comunichiamo che per poter effettuare disposizioni di Pagamento Deleghe F24 dovrà seguire il seguente

Dettagli

GESTIONE RICEVUTE FISCALI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale.

GESTIONE RICEVUTE FISCALI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale. GESTIONE RICEVUTE FISCALI Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale. Per l inserimento di una nuova ricevuta fiscale: - Causale Contabile: viene proposto il codice della

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Manuale d uso Gestione Condomini

Manuale d uso Gestione Condomini Manuale d uso Gestione Condomini Guida Per Amministratori Indice 1. Introduzione 1.1 Principali Videate pag. 3 2. Comandi 2.1 Inserire una riga pag. 4 2.2 Cancellare una riga pag. 4 2.3 Aggiornare una

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli

GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013. di Matilde Fiammelli GUIDA ILLUSTRATA ALL UTILIZZO DEL SOFTWARE PER LO SPESOMETRO 2013 di Matilde Fiammelli Sicuramente tutti gli operatori del settore tributario e fiscale, i quali devono adempiere per conto dei propri clienti

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

Gestione della vendita al banco

Gestione della vendita al banco Indice degli argomenti Introduzione Operazioni preliminari Inserimento operazioni di vendita al banco Riepiloghi generali Contabilizzazione scontrini Assistenza tecnica Gestionale 1 0371 / 594.2705 loges1@zucchetti.it

Dettagli

Manuale utente OTTOBRE 2015

Manuale utente OTTOBRE 2015 Manuale utente OTTOBRE 2015 1 1. PROTOCOLLO INFORMATICO DELL AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE... 4 2. COME ACCEDERE AL PROTOCOLLO INFORMATICO... 4 3. COME DARE I COMANDI... 4 3.1 ATTRAVERSO IL NAVIGATORE...

Dettagli

GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA

GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA Se non si ha esigenza di gestire pagamenti elettronici (Riba, RID o bonifici), occorre utilizzare le modalità di pagamento che hanno rate di tipo

Dettagli