I. Introduzione: fine della (insostenibile) corsa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I. Introduzione: fine della (insostenibile) corsa"

Transcript

1 I. Introduzione: fine dell (insostenibile) cors Il 9 gosto 27 l turbolenz che già si vvertiv nell ri si è bbttut in modo dirompente sui mercti finnziri. Quel giorno, vrie bnche centrli si sono sentite in dovere di prendere misure strordinrie nell intento di riportre ordine sul mercto interbncrio, destbilizzto dl congelmento dei rimborsi d prte di un ristretto numero di fondi che vevno investito in prodotti di finnz strutturt grntiti d mutui ipotecri subprime sttunitensi di recente emissione. Qundo o dove l turbolenz vrà fine nessuno lo può dire con certezz. L su durt, l su portt e le crescenti indiczioni dei suoi effetti sull economi rele hnno colto di sorpres grn prte degli osservtori, del settore si privto che pubblico. Eppure, è essenzile comprendere quel che st ccdendo. Com è possibile che i problemi collegti i mutui subprime, un segmento così piccolo dei mercti finnziri internzionli, bbino provocto un tle subbuglio? L rispost quest domnd è di importnz crucile per vlutre qule potrà essere l grvità delle conseguenze economiche di questi vvenimenti. Lo è nche per stbilire qule debb essere l rezione pproprit delle utorità. L priorità v dt ll risoluzione delle difficoltà ttuli. M è ltrettnto importnte definire e relizzre nuove riforme volte ridurre l probbilità che vvenimenti potenzilmente così costosi si ripetno in futuro. Per qunto possno essere rdue, le sfide di oggi rppresentno ltresì uno stimolo di cmbimento istituzionle che non ndrebbe ignorto. Finor le nlisi si sono perlopiù foclizzte sui segmenti di mercto dove le turbolenze hnno vuto inizio e sul prticolre ruolo svolto di più recenti sviluppi finnziri. Esse hnno cercto di individure gli spetti inediti di quest fse di turbolenz, ponendo l ccento sulle crenze delle modlità con cui il modello originte-to-distribute dell ttività bncri è stto trsposto l settore dei mutui ipotecri, evidenzindo inoltre l più lrg diffusione dei prodotti strutturti ltmente innovtivi, l incorggimento l loro uso d prte delle genzie di rting e il ricorso delle bnche veicoli fuori bilncio per lleggerire i requisiti ptrimonili. Si trtt di elementi importnti, che suggeriscono utili rccomndzioni sul pino delle politiche. Nondimeno, tle pproccio è soltnto prte di un nlisi più fondmentle che contribuisce delucidre non soltnto l recente turbolenz finnziri, m nche l umento dell inflzione e l brusc flessione di molti mercti delle bitzioni. Ess pone in luce le nlogie fr l ultimo periodo di turbolenz finnziri ed economic e molti ltri pssti episodi di questo tipo. Gli storici ricorderebbero l lung recessione inizit nel 1873, l depressione economic mondile comincit verso l fine degli nni venti e le crisi gipponese e sitic rispettivmente dei primi e degli ultimi nni novnt. In ciscuno BRI 78 Relzione nnule 3 1

2 di questi episodi un prolungto periodo di forte espnsione del credito h coinciso con un espnsione sempre più euforic dell economi rele e dei mercti finnziri, cui h ftto seguito un crisi inttes e un rllentmento di lung durt. Qusi sempre un qulche scopert economic o innovzione finnziri h fornito l libi di un nuov er giustificzione dell rpid espnsione creditizi, per poi essere prevedibilmente dditt come il principle colpevole dell seguente contrzione. Sotto quest luce, ciò che è stto considerto come elemento inedito dell ttule congiuntur non present null di fondmentlmente nuovo. I ftti Nel corso degli ultimi due decenni molti sembrno essere stti gli sviluppi positivi dell economi mondile. L inflzione è stt mntenut pressoché ovunque su livelli bssissimi e, fino un epoc recente, notevolmente stbili. Allo stesso tempo, l crescit è stt generlmente elevt e negli ultimi quttro nni h rggiunto ritmi senz precedenti. Prllelmente, nelle economie vnzte le fsi recessive prtire di primi nni ottnt sono stte così blnde d fr nscere l espressione lusinghier Grnde Moderzione. L ottim cpcità di tenut di cui hnno dto prov in pssto i pesi industrili vnzti di fronte gli episodi ricorrenti di tensione nei mercti finnziri è stt inoltre slutt come ulteriore indiczione di un migliorto funzionmento dell economi. In prticolre, il mntenimento di un bss inflzione grzie ll zione credibile delle bnche centrli pre ver vuto un ruolo stbilizznte fondmentle in grn prte dei pesi industrili. Eppure, l sol menzione degli shock finnziri evoc due interrogtivi meno rssicurnti. Il primo rigurd l umento riscontrto si nell frequenz si nell entità degli episodi di tensione finnziri. Il secondo, sollevto in prticolre dgli vvenimenti connessi l dissesto del fondo LTCM nel 1998, concerne l possibilità che il centro del sistem finnzirio globle finisc per rivelrsi ltrettnto vulnerbile che l periferi. Come dimostrno gli eventi dell nno trscorso, sifftte preoccupzioni non sono fuori luogo. Le turbolenze finnzirie hnno vuto inizio nel comprto dei mutui ipotecri subprime sttunitensi e nei mercti dei prodotti strutturti questi collegti. I tssi di morosità nel comprto subprime vevno comincito d umentre gli inizi del 25, pressoché in concomitnz con veri e propri cli dei prezzi delle bitzioni, m il mercto non h evidenzito lcun rezione significtiv fino gli inizi del 27, qundo hnno comincito d mplirsi i differenzili di rendimento di tli prodotti e si sono moltiplicti i declssmenti di rting, un processo che h poi subito un brusc ccelerzione in gosto. L innesco, come già ccennto, è stt l decisione di un ristretto numero di fondi di investimento di congelre i rimborsi delle quote, dducendo l incpcità di vlutre le complesse ttività in portfoglio. Muovendo d questo incidente circoscritto, l turbtiv si è quindi propgt pressoché ogni ngolo del sistem. In un clim di crescenti timori circ le vlutzioni dei prodotti complessi, il rischio di liquidità e il rischio creditizio di controprte, gli inizi di gosto le 4 BRI 78 Relzione nnule 2

3 conseguenze negtive si erno già ftte sentire in vri ltri mercti. Si è ssistito un utentico collsso del mercto dei prodotti strutturti collegti ipoteche, l ritiro in mss degli investitori d quello dell sset-bcked commercil pper e ll improvviso prosciugrsi dei mercti monetri interbncri termine nelle principli vlute. Quest ultimo fenomeno si è mnifestto sotto form di un divrio senz precedenti fr i tssi di interesse ufficili ttesi (su un orizzonte d uno tre mesi) e i tssi i quli le bnche mggiori erno disposte concedersi credito. Sebbene fosse pressoché inevitbile che le difficoltà nel comprto subprime finissero per vere un qulche ripercussione sugli istituti finnziri l centro di questo mercto, l forz e l rpidità dell imptto hnno colto prticmente tutti di sorpres. Inoltre, le turbtive nei mercti monetri breve termine hnno rpidmente comincito esplicre i loro effetti ltrove, cuite dl crescente pessimismo circ le prospettive mcroeconomiche e d un umento generle dell vversione l rischio. Dpprim sono stti i rendimenti dei principli titoli di Stto dei pesi industrili vnzti segnre un brusco clo. Allo stesso tempo, i differenzili di rendimento sui titoli societri d lto rischio si sono mpliti e il mercto delle cquisizioni societrie si è pressoché voltilizzto. I corsi zionri non hnno inizilmente mostrto lcun rezione, m in seguito sono nch essi diminuiti significtivmente, in prticolre quelli delle imprese finnzirie. In vri pesi, m in specil modo negli Stti Uniti, si sono intensificte le pressioni l ribsso sui prezzi delle bitzioni e nche il mercto degli immobili commercili h inizito rllentre. Infine, in grn prte dei mercti finnziri è nettmente umentt l voltilità, così come il costo per l cquisto dell reltiv protezione. Considert l posizione centrle che occupno ll interno del mercto subprime USA, non stupisce che sino stte le bnche con sede negli Stti Uniti e in Europ d nnuncire per prime delle perdite. Più sorprendente, e inquietnte, è stt l frequenz con cui le perdite erno rivedute l rilzo, nonché l forte diversità, fr un bnc e l ltr, del rpporto fr perdite segnlte ed esposizioni note. Inizilmente, tuttvi, si è continuto credere che le bnche fossero dotte di cpitle sufficiente d ssorbire tli perdite e che non vi fossero pertnto motivi di temere un imptto significtivo sulle condizioni del credito, ncor meno un strett creditizi. Queste certezze hnno comincito vcillre già nel terzo trimestre 27, qundo è divenuto sempre più evidente che le dimensioni dei bilnci delle bnche, e l ssocito fbbisogno di cpitle, erno destinti d umentre utomticmente mn mno che venivno ttivte le linee di liquidità ccordte in precedenz. Per giunt, vri veicoli di investimento strutturto (structured investment vehicle, SIV) llestiti dlle bnche per detenere ttività fuori bilncio hnno dovuto essere riccorpti llorché si sono prosciugte le loro fonti utonome di finnzimento. L fiduci è stt ulteriormente scoss (nonostnte il successivo temporneo recupero) l volgere dell nno, qundo vrie bnche internzionli hnno nnuncito d un lto di dover reintegrre i propri livelli ptrimonili e dll ltro di ver potuto ottenere conferimenti di cpitle d fondi sovrni. Un ltro duro colpo l clim di fiduci è stto sferrto nel mrzo 28, llorché l grnde bnc di investimento sttunitense BRI 78 Relzione nnule 5 3

4 Ber Sterns è incors con un rpidità llrmnte in grvi difficoltà finnzirie. Tuttvi, il clim di fiduci è stto mpimente ripristinto llorché l Federl Reserve è intervenut per fcilitre l fusione di Ber Sterns con JPMorgn Chse, istituto di dimensioni ncor mggiori, m in migliori condizioni di slute. Più di recente, hnno comincito intensificrsi le preoccupzioni nche circ l degutezz ptrimonile di un certo numero di bnche di medi grndezz, specie nei pesi in cui queste presentno un esposizione considerevole verso i settori degli immobili residenzili e delle costruzioni. Altre istituzioni finnzirie sono stte primenti trscinte nel vortice. I fondi comuni del mercto monetrio hnno registrto un umento delle domnde di rimborso gli inizi delle turbolenze, m in seguito, llorché gli investitori si sono messi ll ricerc di sicurezz, gli fflussi sono fortemente cresciuti. I fondi stessi hnno conseguentemente dottto strtegie vieppiù prudenti, mostrndosi restii fornire finnzimenti termine lle bnche. Gli hedge fund, dipendenti di prime broker, hnno dovuto fr fronte richieste di mrgini ddizionli dovute l clo dei prezzi delle ttività, richieste che si sono ftte sempre più pressnti con l ndre del tempo. In molti csi si sono trovti costretti liquidre ttività, deprimendone ulteriormente i corsi, e tlvolt persino dichirrsi in stto di insolvenz. Un certo numero di ssicurzioni e di fondi pensione, benché in prte protetti dll uso di criteri contbili differenti, hnno nnuncito considerevoli perdite dovute i mutui subprime e i prodotti collegti. Uno sviluppo forse ncor più preoccupnte è che vri ssicurtori monoline, i quli si sono trdizionlmente vvlsi del loro rting elevto per grntire l investimento in titoli di mututri quli gli Stti federli e gli enti locli sttunitensi, sono stti declssti o mincciti di declssmento dlle genzie di rting per ver fornito grnzie fronte di prodotti strutturti. In tl modo i timori per il rischio di controprte si sono diffusi ulteriormente. Negli Stti Uniti si è in un primo tempo ritenuto che le turbtive nel settore dei mutui subprime srebbero stte contenute e che l spes per consumi e l economi in generle non ne vrebbero risentito in misur significtiv. Nei ftti, nessun di queste due spetttive si è rivelt relistic. Il settore degli immobili residenzili h sofferto pesntemente del drstico clo dei prezzi e del mssiccio ccumulo di bitzioni invendute. Inoltre, di fronte ll diminuzione dell ricchezz misurt delle fmiglie e ll umento dei posti di lvoro persi, l spes per consumi è rllentt e l economi h rischito di cdere in recessione. Sempre per effetto delle turbolenze, intorno ll fine dell nno si sono inoltre moltiplicte le indiczioni di un insprimento delle condizioni creditizie, con potenzili effetti vversi sull spes per consumi e investimenti. Negli ltri pesi industrili, in prte m certo non del tutto schermti dlle turbolenze finnzirie, l crescit è rimst reltivmente più robust. Di conseguenz, le previsioni prevlenti per l Europ e il Gippone nel 28 sono stte corrette l ribsso in misur minore che quelle per gli Stti Uniti. In lcune prti dell Europ sono emerse indiczioni che l ndmento piuttosto debole dell spes per consumi stv frenndo l domnd ggregt. Nondimeno, le esportzioni si dell Europ si del Gippone sono rimste vigorose, limentte in entrmbi i csi dll domnd dei mercti 6 BRI 78 Relzione nnule 4

5 emergenti. Al rigurdo è stto importnte il ruolo dell Cin e di ltri pesi dell Asi, m nche quello di numerosi pesi dell Americ ltin, del Medio Oriente e di ltre regioni, che hnno beneficito del rincro delle mterie prime e delle migliorte rgioni di scmbio. Tli ndmenti, insieme ll espnsione ncor rpid dei mercti emergenti, hnno indotto gli osservtori dedicre crescente ttenzione ll sostenibilità dell domnd intern di questi pesi. Verso l fine del 27 si è vnzt l ipotesi che le economie emergenti vrebbero potuto non soltnto sgncirsi d quell sttunitense, m ddirittur trsformrsi, grzie i loro fondmentli sempre più solidi (e ll ssenz di esposizioni verso il mercto subprime), in un pprodo sicuro l ripro dll turbolenz finnziri che imperversv in ltre prti del mondo. Inizilmente, questo ottimismo h provocto l fflusso su lrg scl di cpitli verso molte economie emergenti, sostenendone i prezzi delle ttività nche qundo ltrove tli prezzi segnvno forti ribssi. Con l cuirsi delle inquietudini circ l potenzile portt del rllentmento sttunitense, tuttvi, l umore del mercto h comincito mutre. In effetti, un più ttent osservzione sono emersi dubbi sullo stto di slute dei mercti emergenti nel più lungo periodo. Il ritmo strordinrimente rpido degli investimenti fissi in Cin, vvenuti di recente in buon prte nell industri pesnte, h suscitto preoccupzioni per le possibili lloczioni distorte e, più in generle, per le ripercussioni sui prezzi internzionli delle mterie prime e sull mbiente. Si è inoltre rfforzto il timore che in Medio Oriente pesi diversi stessero perseguendo strtegie di sviluppo nloghe, con il rischio di crere in prospettiv problemi di offert eccedente. Infine, i disvnzi correnti dei pesi dell Europ centrle e orientle, già mpi e ncor in crescit, sono pprsi sempre meno sostenibili. Di riflesso tli inquietudini, e gli ndmenti dei mercti finnziri ltrove, gli fflussi di cpitli sono d ultimo rllentti, e metà mggio 28 in vri importnti pesi i corsi zionri vevno perso precchio terreno rispetto i precedenti mssimi. Anche l umento dell inflzione h contribuito rffreddre l ottimismo sulle prospettive di crescit, non solo nei mercti emergenti, m nche nei pesi industrili vnzti. Esso h vuto il suo fulcro nel rincro degli limentri e dell energi, m è chiro che le pressioni inflzionistiche si stnno ormi vvertendo su più fronti. Per qunto di difficile misurzione, il gp fr l offert e l domnd mondili sembrv essersi notevolmente ridotto fine 27. In effetti, i prezzi pgti d vrie economie vnzte per le importzioni dll Cin, in clo d oltre un decennio, negli ultimi tempi sono sensibilmente cresciuti e vi è motivo di ritenere che continuernno frlo. Nei pesi le cui vlute hnno di recente subito deprezzmenti, come il Regno Unito e gli Stti Uniti, è ssi probbile che le spinte inflzionistiche di fondo si intensifichino. Quest combinzione di crescenti pressioni inflzionistiche e di turbtive finnzirie con effetti frennti sull crescit dell domnd si prest un vrietà di interpretzioni. D un lto, ess potrebbe considerrsi positiv se l crescit fosse più lent quel tnto che bst mntenere l inflzione mondile sotto controllo, seppur con un certo ritrdo. Dll ltro, il rllentmento mondile BRI 78 Relzione nnule 7 5

6 potrebbe rivelrsi ssi più grve e durturo di qunto necessrio moderre l inflzione, rischindo ddirittur con il tempo di provocre deflzione, un esito evidentemente meno uspicbile. Purtroppo, se si considerno le possibili interzioni fr indebolimento dell economi rele, livelli elevti di debito delle fmiglie e sistem finnzirio in grve difficoltà, tle esito, per qunto improbbile, non può essere escluso del tutto. Un spiegzione Molti studiosi hnno formulto teorie rigurdo lle cuse di fondo dei periodi di stress che d secoli turbno in mnier ricorrente il pesggio finnzirio. Il lvoro di Hymn Minsky degli nni settnt ppre prticolrmente pertinente nelle ttuli circostnze. Minsky mettev in gurdi sul ftto che un continuo deteriormento degli stndrd creditizi nel corso degli nni vrebbe finito per culminre in un momento di pres di coscienz e di disimpegno (d llor bttezzto momento Minsky ), in cui l liquidità del mercto si srebbe prosciugt. Secondo Minsky, tuttvi, l crisi di liquidità er solo un sintomo del problem creditizio sottostnte, dto che in reltà l liquidità del mercto dipende sempre in modo crucile dll continu disponibilità di mezzi di finnzimento. Nell su fmos ricerc sulle origini dell Grnde Depressione Irving Fisher dipingev un qudro nlogo di scdimento degli stndrd creditizi. Infine, vri ltri teorici dell nteguerr vevno evidenzito il pericolo che un vlutzione indegut dei crediti porti ll crezione di bolle dei prezzi delle ttività, devizioni dell spes di suoi trend sostenibili e un inevitbile rllentmento economico. In line con tli vvertimenti, vrie tendenze economiche e finnzirie inusuli si sono effettivmente stglite con chir evidenz negli ultimi nni. Anzitutto, l rpidissim espnsione dell monet e del credito, fr indiczioni di un sottovlutzione del rischio più in generle. I tssi così elevti di crescit creditizi e monetri registrti negli ultimi nni livello mondile riflettono l interzione fr l politic monetri, i regimi di cmbio dottti d lcuni pesi e gli importnti cmbimenti intervenuti nello stesso sistem finnzirio. Per comincire, v notto che negli ultimi tempi i tssi di interesse ufficili nei pesi industrili vnzti sono stti insolitmente bssi rispetto i prcusto un deprezzmento generle delle vlute dei pesi industrili vnzti, metri del dopoguerr, stnte l ssenz di pressioni inflzionistiche di rilievo. Questo risultto rispecchi l credibilità gudgnt dlle bnche centrli nel corso di diversi nni, m è stto ltresì fvorito d un combinzione di shock positivi dl lto dell offert, collegti perlopiù ll globlizzzione, e di debolezz dell domnd di investimenti in vri pesi (fr cui Germni e Gippone), dopo i precedenti periodi di espnsione eccessivmente rpid. Ci si potev ttendere che tle indirizzo di politic monetri vrebbe in prticolre del dollro USA, nei confronti di quelle dei mercti emergenti. Tuttvi, in molte economie emergenti le pressioni l rilzo sul tsso di cmbio sono stte contrstte per lungo tempo con un corrispondente llentmento delle condizioni monetrie e con mssicci interventi vlutri. È probbile che l llentmento bbi contribuito ll sces dei prezzi delle ttività 8 BRI 78 Relzione nnule 6

7 e dell spes nelle economie emergenti, mentre gli interventi, ttrverso l investimento delle riserve di cmbio ufficili, hnno verosimilmente rilssto ncor più le condizioni finnzirie nei pesi industrili vnzti. In questo modo, lo stimolo monetrio ll espnsione creditizi h progressivmente ssunto un portt mondile. Con ciò non si vuole certo negre che i cmbimenti intervenuti nel sistem finnzirio nel corso degli nni bbino nch essi contribuito in mnier rilevnte determinre gli eventi. In prticolre, le vrie innovzioni collegte ll estensione del modello originte-to-distribute hnno vuto un imptto importnte. Quelle più recenti, come gli strumenti di finnz strutturt, erno ritenute ll origine in grdo di produrre un benefic riprtizione del rischio. Al contrrio, il modo in cui sono stte relizzte h decismente ridotto l qulità delle vlutzioni del rischio di credito in molti mercti e nettmente ccresciuto il grdo di opcità. Questo h finito per generre un enorme incertezz rigurdo si lle dimensioni delle perdite si ll loro distribuzione. In effetti, ttrverso un processo innovtivo di ricomposizione e redistribuzione, i rischi sono stti trsformti in eventi costo più elevto m, lmeno per un certo tempo, più bss probbilità. In prtic, ciò h significto che i rischi insiti nei nuovi prestiti sono prsi effettivmente scomprire, fcendo per giunt lievitre i rting, per poi ricomprire improvvismente in rezione l mterilizzrsi di perdite del tutto inttese. È perltro vero che, prim delle recenti turbolenze, i prezzi di molte ttività finnzirie erno rimsti su livelli insolitmente elevti per un periodo protrtto. Il rendimento (l inverso del prezzo) dei titoli del Tesoro USA lungo termine er stto così bsso per così tnto tempo d indurre l ex Presidente dell Federl Reserve prlre di un enigm. Si ggiung che nche gli spred di rischio su ltri titoli di debito sovrni, sulle obbligzioni societrie d lto rendimento e su ltre ttività rischiose erno scesi i minimi storici. Le vlutzioni zionrie continuvno essere ssi elevte (se non ddirittur chirmente eccessive) nei pesi industrili vnzti, mentre erno cresciute in mnier spettcolre in molti mercti emergenti. I prezzi degli immobili residenzili vevno toccto livelli record in pressoché tutti i pesi, con l eccezione di Germni, Gippone e Svizzer, dove i mercti si stvno ncor riprendendo dgli eccessi degli nni ottnt e dei primi nni novnt. Persino i prezzi dei vini pregiti, degli oggetti di ntiqurito e dei frncobolli d collezione erno sliti lle stelle. Anlogmente, il costo dell ssicurzione contro le vrizioni dei prezzi di mercto (pprossimto dll voltilità implicit) si er mntenuto su vlori eccezionlmente bssi per molti nni. È certo possibile ddurre rgomenti per spiegre indipendentemente ciscun delle suddette tendenze in termini di grndezze fondmentli. Tuttvi, nello spirito del rsoio di Occm, è prticolrmente degno di not il ftto che tutti questi ndmenti sino in line con l disponibilità di credito bbondnte e bsso prezzo. Infine, è ltresì innegbile che l evoluzione dell spes in vri pesi bbi devito mrctmente d quelle che erno stte le sue tendenze di più lungo periodo. Negli Stti Uniti e in lcune ltre importnti economie i tssi di risprmio delle fmiglie hnno seguito un trend clnte, scendendo minimi BRI 78 Relzione nnule 9 7

8 storici, e si sono spesso ccompgnti crescenti disvnzi di prte corrente. Per contro, in Cin ftto ltrettnto inusitto vi è stto un incremento mssiccio degli investimenti fissi. Così come nel cso dei prezzi delle ttività, questi ndmenti concordno con un offert copios di credito buon mercto. Considerti nel loro insieme, i ftti sopr descritti indicno che le difficoltà nel mercto subprime sono stte l innesco, piuttosto che l cus, degli vvenimenti destbilizznti osservti. Essi indicno inoltre che l entità dei problemi venire potrebbe essere ben mggiore di qunto molti ttulmente ritengno. Infine, il ruolo preminente dell rpid espnsione monetri e creditizi nell spiegzione di questi vvenimenti concord ltresì con il recente umento livello internzionle dell inflzione e, potenzilmente, delle spetttive inflzionistiche. Di fronte un situzione così compless, srà ovvimente difficile per le utorità mntenere l tempo stesso l stbilità dei prezzi, un soddisfcente crescit rele e l stbilità finnziri. È ltrettnto ovvio che le diverse utorità potrebbero plusibilmente giungere conclusioni diverse per qunto rigurd il d frsi con gli strumenti disposizione. E ciò potrebbe su volt influire sul movimento dei tssi di cmbio, crendo un ulteriore compliczione per le utorità stesse. L rispost dt sul pino delle politiche economiche Fin qusi dl primo giorno di turbolenz le bnche centrli dei principli centri finnziri hnno risposto l blocco dei mercti monetri con operzioni di mercto perto più frequenti e tlvolt più importnti del normle. Benché in lcuni csi i diversi qudri opertivi dottti nei vri pesi bbino ftto pprire dissimili gli interventi, questi vevno tutti in comune l finlità primri di mntenere in modo efficce i tssi overnight su livelli coerenti con gli obiettivi dell politic monetri. Col trscorrere del tempo vrie bnche centrli hnno potenzito le procedure stndrd di rifinnzimento, dichirndosi in prticolre disposte d ccettre un gmm più mpi di grnzie d prte di un novero llrgto di istituzioni, effetture operzioni con scdenze più lunghe e coordinre gli interventi livello internzionle. L Federl Reserve h vvertito l esigenz di essere specilmente flessibile. Ess h introdotto un nuovo schem nel qudro dello sportello di sconto, per rimedire ll immgine negtiv trdizionlmente ssocit ll impiego di questo tipo di finnzimento. Inoltre, dopo ver gevolto l cquisizione di Ber Sterns, l Fed h ccettto di erogre prestiti i primry deler nel qudro dell su normle opertività, benché tli opertori non sino bnche commercili e, in verità, non sino nemmeno soggetti ll supervisione del Federl Reserve System. All inizio dell turbolenz molti ritenevno che queste iniezioni di liquidità srebbero bstte per fr fronte quell che er perlopiù considert un crisi di liquidità. Tuttvi, con l ndre del tempo e con il moltiplicrsi delle indiczioni di un indebolimento dell ttività economic e di un umento del rischio di controprte, è divenuto chiro che sifftte misure, per qunto 1 BRI 78 Relzione nnule 8

9 necessrie, vrebbero potuto non essere sufficienti. Esse permettevno sì di gudgnre tempo prezioso, m vrebbero dovuto essere integrte d politiche di ltro tipo, si cicliche si strutturli. In rgione dell su flessibilità, non sorprende che l prim essere chimt in cus si stt l politic monetri, che pressoché ovunque è risultt più ccomodnte di qunto non si prevedesse sei mesi prim. Ciò detto, l complessità dell situzione h dto luogo un mpi gmm di risposte differenti. In lcuni pesi, fr cui in prticolre Austrli, Norvegi e Svezi, i tssi ufficili sono stti innlzti. Si è evidentemente vlutto che, in vrio grdo, l combinzione tr l estrneità del settore finnzirio nzionle ll crisi, il livello dell inflzione rilevt e le spinte inflzionistiche giustificsse un insprimento. In diverse ltre giurisdizioni, e in prticolre nell re dell euro, i tssi di riferimento non sono stti modificti mlgrdo le precedenti indiczioni di un loro possibile incremento. In questo cso, sembr essersi ritenuto che l elevt inflzione osservt, il forte slncio dell economi e i timori di pressioni l rilzo sui slri controbilncissero i pericoli prospettici per l crescit e l disinflzione derivnti dl potenzile rientro d precedenti eccessi. Infine, in lcuni pesi i tssi sono stti bbssti, in misur drstic nel cso degli Stti Uniti. Il rischio di recessione è stto inftti considerto più rilevnte, ritenendo poco probbile, per il momento, un umento delle spetttive di inflzione su livelli persistentemente più elevti. Si è inoltre mpimente discusso dell possibilità di ricorrere ll politic di bilncio per sostenere l crescit mondile. Tuttvi, i pochi pesi che, grzie i loro trscorsi virtuosi, disponevno di un ccresciuto mrgine di mnovr erno nche quelli in cui l economi mostrv il mggiore slncio. Di conseguenz, gli unici che hnno prontmente gito in questo mbito sono stti gli Stti Uniti e l Spgn. Si sono comunque ttute nche ltre misure che potrebbero in definitiv incidere sui contribuenti. Fr queste, spicc il tenttivo di lcune genzie federli sttunitensi di sostenere i prezzi cquistndo ingenti volumi di titoli ssistiti d ipotec e rilscindo grnzie fronte di ltri strumenti nloghi. In Germni sono stti erogti iuti sttli diretti fvore di vri istituti coinvolti nell crisi dei mutui subprime USA. Nel Regno Unito l ineluttbile nzionlizzzione di Northern Rock, l quint bnc del pese, h chirmente ncor più diltto le pssività ltenti dello Stto. L turbolenz h infine suscitto un energic rispost sul pino regolmentre. In vri pesi le utorità hnno sollecitto le bnche ricpitlizzrsi con fondi privti. Diversi studi, ufficili e non, hnno inoltre uspicto un mggiore trsprenz rigurdo lle metodologie di vlutzione e ll conness pubbliczione delle perdite. Infine, sono stte formulte numerose rccomn- dzioni su come migliorre in futuro i criteri di selezione del credito e l impiego dei prodotti strutturti. L loro ttuzione, tuttvi, comporterà precchie difficoltà, non d ultimo quelle derivnti dll esigenz di evitre che, nel perseguimento di lodevoli obiettivi di medio periodo, sino escerbte le tensioni di mercto breve. BRI 78 Relzione nnule 11 9

10 1

11 VI. I mercti finnziri Aspetti slienti Nel periodo d giugno 27 metà mggio 28 le preoccupzioni destte dlle perdite sui prestiti ipotecri subprime sttunitensi sono sfocite in un situzione di diffuso stress finnzirio che h ftto temere per l stbilità delle bnche e di ltre istituzioni finnzirie. Quello che inizilmente sembrv un problem circoscritto si è rpidmente esteso d ltri segmenti dei mercti del credito e i mercti finnziri più in generle, serimente il funzionmento di mpie prti del sistem finnzirio. L impennt dell domnd di liquidità, unitmente lle crescenti inquietudini circ il rischio di controprte, h creto pressioni senz precedenti nei principli mercti interbncri, mentre i rendimenti obbligzionri nelle economie industrili timore di un indebolimento dell crescit economic. Nelle economie induvnzte sono crollti llorché gli investitori hnno cercto pprodi sicuri nel strili vnzte nche le quotzioni zionrie hnno mostrto debolezz, con cli prticolrmente pronunciti dei titoli finnziri. Un confortnte eccezione proviene di mercti finnziri delle economie emergenti che, contrrimente i precedenti episodi di diffus debolezz dei mercti delle ttività, hnno dto prov di migliore tenut rispetto quelli delle economie industrili vnzte. L turbolenz finnziri si è sviluppt in sei fsi: 1) d metà giugno 27 si sono drsticmente mpliti gli spred sugli strumenti collegti mutui ipotecri dopo i declssmenti su mpi scl dei rting di titoli ssistiti d mutui subprime e l chiusur di vri hedge fund esposti questo com- prto; 2) d metà luglio l ondt di vendite si è propgt un mpi gmm di mercti creditizi e di ltri prodotti, compresi quelli di finnz strutturt più in generle; 3) d fine luglio le turbtive si sono estese i mercti del credito breve termine e, in prticolre, l mercto monetrio interbncrio; 4) d metà ottobre sono emersi problemi più generli per il settore finnzirio che hnno rigurdto vrie società tr cui i grnti finnziri; 5) dgli inizi del peggiormento delle prospettive mcroeconomiche USA; ciò si sono ccom- 28 i mercti hnno ccusto crescenti disfunzioni sullo sfondo di un mrcto pgnti sempre più forti timori per il rischio sistemico, llorché persino gli spred delle ttività di prim ordine hnno rggiunto livelli eccezionlmente elevti; 6) nel mrzo 28 si è delinet un ripres, sull sci dell intervento dell Federl Reserve per fcilitre l cquisizione di un bnc di investimento sttunitense in difficoltà. l punto d pregiudicre Antomi delle turbolenze del 27-8 nei mercti creditizi Forti vendite sui mercti creditizi Nel periodo in esme i mercti creditizi mondili sono stti investiti d un ondt di vendite su vst scl, llorché l diffus riduzione dell lev finnziri si è ccompgnt ll incertezz circ l entità e l vlutzione delle esposizioni creditorie. L cten di eventi h vuto inizio con quello che BRI 78 Relzione nnule 11 11

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

LE RETTIFICHE DI STORNO

LE RETTIFICHE DI STORNO Cpitolo 11 LE RETTIFICHE DI STORNO cur di Alfredo Vignò Le scritture di rettific di fine esercizio Sono composte l termine del periodo mministrtivo per inserire nel sistem vlori stimti e congetturti di

Dettagli

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario

Modulo 6. La raccolta bancaria e il rapporto di conto corrente. Unità didattiche che compongono il modulo. Tempo necessario 58 Modulo 6 L rccolt bncri e il rpporto di conto corrente I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno che, dopo ver nlizzto e ppreso le crtteristiche fondmentli dell ttività delle ziende di

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI a cura di Daniela Corbetta ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 8 GLI INVESTIMENTI E I DISINVESTIMENTI IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Dniel Corbett P.S.: l fine di trttre in modo esustivo l rgomento, si precis che nei seguenti esercizi

Dettagli

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI

LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI Cpitolo 8 LE OPERAZIONI DI INVESTIMENTO E DI DISINVESTIMENTO IN TITOLI E PARTECIPAZIONI cur di Alfredo Vignò Titoli e Prtecipzioni Sono strumenti finnziri che rppresentno impieghi rispettivmente in quote

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (sposizioni trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le conzioni

Dettagli

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione

Il sistema italiano dei confidi: tra storia ed evoluzione Il sistem itlino dei confidi: tr stori ed evoluzione Corso di investment bnking nd rel estte finnce Università degli Studi di Prm Prm, lì 25 febbrio 2014 I punti di nlisi L stori dei confidi: gli interventi

Dettagli

Cazenove International Fund Plc Prospetto informativo semplificato 20 aprile 2011

Cazenove International Fund Plc Prospetto informativo semplificato 20 aprile 2011 Czenove Interntionl Fund Plc Prospetto informtivo semplificto 20 prile 2011 Il presente Prospetto semplificto contiene informzioni importnti concernenti Czenove Interntionl Fund Plc (l "Società"), un società

Dettagli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli

Transazioni al di fuori della normale gestione. Emissione del Prestito Obbligazionario 02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli Università degli studi di Pvi Fcoltà di Economi.. 2010-20112011 Sezione 26 Anlisi dell trsprenz Giovnni Andre Toselli 1 Sezione 26 Trnszioni l di fuori dell normle gestione Operzioni sull struttur finnziri

Dettagli

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007 SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008 Associzione Genitori Scuole Cttoliche 5 ottobre 2007 Proseguendo nell trdizione formtiv dell Associzione Genitori Scuole Cttoliche,

Dettagli

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners.

STUDIO COMMERCIALE TRIBUTARIO TOMASSETTI & PARTNERS Corso Trieste 88 00198 Roma Tel. 06/8848666 (RA) Fax 068844588 info@mt-partners. CIRCOLARE INFORMATIVA NR. 14 del 30/11/2012 ARGOMENTO: IMPOSTA SOSTITUIVA TFR 2013 Scde il prossimo 16 dicembre il termine per pgre l impost sostitutiv sul TFR. Tle impost rppresent l nticipo di tsse dovute

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Regime di interesse semplice

Regime di interesse semplice Formule d usre : I = interesse ; C = cpitle; S = sconto ; K = somm d scontre V = vlore ttule ; i = tsso di interesse unitrio it i() t = it () 1 ; s () t = ( 2) 1 + it I() t = Cit ( 3 ) ; M = C( 1 + it)

Dettagli

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione

Convenzione sull'unificazione di taluni elementi del diritto dei brevetti d'invenzione Serie dei Trttti Europei - n 47 Convenzione sull'unificzione di tluni elementi del diritto dei revetti d'invenzione Strsurgo, 27 novemre 1963 Trduzione ufficile dell Cncelleri federle dell Svizzer Gli

Dettagli

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo

Ordinanza concernente la legge sul credito al consumo Ordinnz concernente l legge sul credito l consumo (OLCC) 221.214.11 del 6 novemre 2002 (Stto 1 mrzo 2006) Il Consiglio federle svizzero, visti gli rticoli 14, 23 cpoverso 3 e 40 cpoverso 3 dell legge federle

Dettagli

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile

La metodologia di calcolo del costo medio ponderato del capitale (WACC) degli operatori di rete mobile Allegto C ll Deliber n. 509/10/CONS L metodologi di clcolo del costo medio ponderto del cpitle (WACC) degli opertori di rete mobile 1. Introduzione 1. In bse ll rt. 50 del Codice delle Comuniczioni, l

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 3_18/12/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo 2_27/06/2013 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie

Verifica finale del modulo su programmazione e budget nelle imprese industriali e bancarie di Mrgherit Amici supervisore Ssis Lzio Strumenti 35 APRILE/MAGGIO 2005 Verific finle del modulo su progrmmzione e budget nelle imprese industrili e bncrie Acompletmento dell rticolo pubblicto sul n. 34

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

Imparare: cosa, come, perché.

Imparare: cosa, come, perché. GIOCO n. 1 Imprre: cos, come, perché. L pprendimento scolstico non è solo questione di metodo di studio, m di numerose situzioni di tipo personle e di gruppo, oppure legte l contesto in cui pprendimo.

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER

FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER FOGLIO INFORMATIVO SERVIZIO DI ACQUISIZIONE PAGAMENTI CON CARTA INFORMAZIONI SULL ACQUIRER Foglio Informtivo n. 4_01/08/2014 ICCREA BANCA S.p.A. - Istituto Centrle del Credito Coopertivo Sede legle e mministrtiv:

Dettagli

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale

L accertamento di un entrata corrente di natura patrimoniale ........ Rilevzioni contbili: vecchi e nuov contbilità confronto. L ccertmento di un entrt corrente di ntur ptrimonile curdimurobellesi Dirigente Comune di Vicenz - Publicist... Premess Il cso L rubric

Dettagli

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale

Regime di sconto commerciale. S = sconto ; K = somma da scontare ; s = tasso di sconto unitario V a = valore attuale ; I = interesse ; C = capitale Regime di sconto commercile Formule d usre : S = sconto ; K = somm d scontre ; s = tsso di sconto unitrio V = vlore ttule ; I = interesse ; C = cpitle s t = st i t st = st S t Kst V K st () () ; () ( )

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia.

10. Completare la seguente tabella, in cui sono riportate le produzioni assolute e relative di tre colture altamente diffuse in Italia. ESERCIZI DI BASE 1. I soci proprietri di un piccol compgni gricol sono tre: i signori A, B, C. Mentre i signori A e C hnno l stess quot di prtecipzione ll ziend, il signor B h solo il 50% dell quot degli

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO in cso di mncto recpito Koinè srl c/o Firenze CMP Accettzione G.C.50019 Sesto F.no Energetic Source Luce & Gs S.p.A. - Società soggett direzione e coordinmento d prte di Energetic Source S.p.A. Sede Legle

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

10. L accessibilità dei servizi

10. L accessibilità dei servizi 10. L ccessibilità dei servizi L ccessibilità dei servizi può essere interprett come un specificzione del principio di universlità, richimto nel Libro Binco sui servizi di interesse generle 1. All nozione

Dettagli

Le verifiche finali e le scritture di assestamento

Le verifiche finali e le scritture di assestamento Numero 60/2012 Pgin 1 di 8 Le verifiche finli e le scritture di ssestmento Numero : 60/2012 Gruppo : Oggetto : Norme e prssi : Scric l guid complet sulle scritture di chiusur e il pssggio del bilncio d

Dettagli

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015.

COMUNE DI SUELLI. Settore Tecnico SETTORE : Cirina Sergio. Responsabile: 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 268 NUMERAZIONE GENERALE N. 10/07/2015. COMUNE DI SUELLI SETTORE : Responsbile: Settore Tecnico NUMERAZIONE GENERALE N. 514 NUMERAZIONE SETTORIALE N. 68 in dt 10/07/015 OGGETTO: CIG: ZD514AB0B - AFFIDAMENTO SERVIZIO DI RIPARAZIONE AUTOVETTURA

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2015/2016 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU) ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ

Dettagli

(segue): Le scritture di assestamento

(segue): Le scritture di assestamento Esercitzione Le scritture di ssestmento 1 Testo esercizio: In sede di ssestmento l 31/12/t si rilevno (sul libro giornle e libro mstro) le seguenti operzioni: 1. Accntont indennità di fine rpporto per

Dettagli

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI

I DIVERSI SISTEMI CONTABILI I DIVERSI SISTEMI CONTABILI Dispens cur del Prof. Stefno Coronell d uso esclusivo degli studenti 1. Premess In epoc modern si sono susseguiti diversi sistemi contbili pplicti l metodo dell prtit doppi.

Dettagli

Tassi di cambio, prezzi e

Tassi di cambio, prezzi e Tssi di cmbio, prezzi e tssi di interesse 2009 1 Introduzione L relzione tr l ndmento del livello generle dei prezzi e i tssi di cmbio: l Prità dei Poteri di Acquisto Le relzione tr i tssi di cmbio e i

Dettagli

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A.

CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. CONVENZIONE TRA ORDINE DEGLI ARCHITETTI PIANIFICATORI PAESAGGISTI CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI GROSSETO E FUNK INTERNATIONAL S.P.A. L Ordine degli Architetti Pinifictori Pesggisti Conservtori dell Provinci

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi

nelle aziende del Gruppo Comune di Roma 10. Pari opportunità di genere 10.1 Obiettivi dell analisi 10. Pri opportunità di genere nelle ziende del Gruppo Comune di Rom 10.1 Obiettivi dell nlisi Il 2007 è stto proclmto d prte dell Unione Europe, con decisione n. 771/2006/CE, nno per le pri opportunità

Dettagli

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO

AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO AMMORTAMENTO PERDITE ESERCIZIO PERDITA D ESERCIZIO OLTRE 1/3 C.S. L società Alf sp C.S. 500.000,00 nell nno 200x rilev un perdit di 410.000,00. L ssemble dei soci deliber l riduzione del cpitle socile

Dettagli

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale

TABELLA RIASSUNTIVA Descrizione Trattamento civilistico Trattamento fiscale OPERAZIONI IN VALUTA ATTIVITA E PASSIVITA IN VALUTA Codice civile. Art. 2425-bis.2: I ricvi e i proventi, i costi e gli oneri reltivi d operzioni in vlut devono essere determinti in bse l cmbio corrente

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5 Scritto d Dlil Bellcicco Lunedì 25 Mrzo 2013 07:15 Due clssi dell Istituto Comprensivo Crno - Mzzini diretto dl professor Antonio Pvone - 5 e l 4 C, e nel corso dell premizione nche l 5 C - hnno prtecipto

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

affissioni e pubblicità 12. Analisi del servizio 12.1 Premessa

affissioni e pubblicità 12. Analisi del servizio 12.1 Premessa 12. Anlisi del servizio ffissioni e pubblicità 12.1 Premess In questo cpitolo sono riportti i principli risultti scturiti d uno studio condotto dll Agenzi nel mese di mggio 2007 sul Servizio Affissioni

Dettagli

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna

Desk CSS-KPMG Innovare la PA. Presentazione del progetto di ricerca Organization Review. Luciano Hinna Desk CSS-KPMG Innovre l PA Presentzione del progetto di ricerc Orgniztion Review Lucino Hinn Obiettivo del progetto Mettere punto un nuov metodologi, intes come strumento d consegnre lle pubbliche mministrzioni

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE Cm er dei D eputti 81 Sen to dell R epubblic XVII LEGISLATURA DISEGNI DI LEGGE E RELAZIONI DOCUMENTI MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE PAGINA BIANCA Cm er dei D eputti - 83 - S en to dell R epubblic

Dettagli

Relazione annuale e bilancio

Relazione annuale e bilancio Société d investissement à cpitl vrible Costituit in Lussemburgo RCS Luxembourg B 102 944 Relzione nnule e bilncio Per l'esercizio chiuso 30 settembre 2014 Sottoposti revisione L presente Relzione nnule

Dettagli

olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato www.iea.org Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica

olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato www.iea.org Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica olico Il Mercto Impinti Off-shore Impinti eolici di piccol tgli L risors eolic www.ie.org Schede sulle energie rinnovbili: energi eolic Nel mondo, l cpcità di produzione di energi elettric d fonte eolic

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 00 Sessione strordinri Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PRBLEMA Con riferimento un sistem monometrico

Dettagli

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ)

PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everyday Memory Questionnaire - EMQ) PRESENTAZIONE AL QUESTIONARIO DI AUTOVALUTAZIONE DELLA MEMORIA (Everydy Memory Questionnire - EMQ) Drio Slmso e Giuseppin Viol CNR-Psicologi, Vile Mrx 15-00137 ROMA) L'EMQ (Sunderlnd et l., 1983) si propone

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

L indicatore della situazione economica equivalente ISEE ISEE. I limiti dei criteri di selettività precedenti la nascita dell Isee ISEE

L indicatore della situazione economica equivalente ISEE ISEE. I limiti dei criteri di selettività precedenti la nascita dell Isee ISEE Bosi ( cur di), Corso di scienz delle finnze, il Mulino, 212 1 Cpitolo VIII L indictore dell situzione economic equivlente Disciplinto un prim volt con l L 449 del 1997 e i DLgs 19 del 1998 e DLgs 13 del

Dettagli

o d M k m J B \< 2 i 0

o d M k m J B \< 2 i 0 Dt P ro i n, j G e g m o o d M k m J B \< 2 i 0 Lo scostm ento tr li preventivo sse st to e 1! consuntivo pri 73,0 min di minori u scite è dovuto : 1. m ggiori uscite per sp e se di funzionm ento reltive

Dettagli

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO

1. Indicare se le seguenti affermazioni sono VERE o FALSE VERO FALSO 1. Indicre se le seguenti ffermzioni sono VERE o FALSE VERO FALSO Nel codice civile non sono presenti principi contbili. Per correttezz tecnic come clusol generle di formzione del bilncio si intende conoscenz

Dettagli

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez.

Facoltà di Economia - Università di Sassari Anno Accademico 2004-2005. Dispense Corso di Econometria Docente: Luciano Gutierrez. Fcoltà di Economi - Università di Sssri Anno Accdemico 2004-2005 Dispense Corso di Econometri Docente: Lucino Gutierrez Algebr Linere Progrmm: 1.1 Definizione di mtrice e vettore 1.2 Addizione e sottrzione

Dettagli

15.1 L evoluzione nella gestione del servizio e alcuni dati quantitativi

15.1 L evoluzione nella gestione del servizio e alcuni dati quantitativi 15. I servizi cimiterili nel Comune di Rom Nell mbito degli pprofondimenti temtici nel settore socile, in questo cpitolo vengono esminti, dl punto di vist quntittivo e qulittivo, i servizi cimiterili nel

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza

http://www.regione.umbria.it/tributi-tasse/in-evidenza AUTO E MOTO STORICHE Sono esenti dll tss utomobilistic i veicoli (utovetture, motoveicoli, ecceter) costruiti d lmeno trent'nni, senz che si necessrio il possesso di prticolri requisiti (per l Lombrdi

Dettagli

SAP Business One Top 10

SAP Business One Top 10 SAP Business One Top 10 Dieci motivi per cui le PMI scelgono SAP Business One 1 6 Affidbilità Le PMI riconoscono in SAP un leder su cui poter fre ffidmento. Personlizzzione SAP fornisce soluzioni personlizzte

Dettagli

5. Il servizio di illuminazione pubblica

5. Il servizio di illuminazione pubblica 5. Il servizio di illuminzione pubblic L illuminzione delle ree urbne rppresent un servizio di pubblic utilità vente rilevnz economic, soggetto obblighi di continuità, sicurezz e universlità. L normtiv

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali

Nuovi criteri di deducibilità per le auto aziendali e professionali ACERBI & ASSOCIATI CONSULENZA TRIBUTARIA, AZIENDALE, SOCIETARIA E LEGALE NAZIONALE E INTERNAZIONALE CIRCOLARE N. 21 13 NOVEMBRE 2007 Nuovi criteri di deducibilità per le uto ziendli e professionli Copyright

Dettagli

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners

MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI partners MAURIZIO MARTINI ENZO DRAPELLI prtners rgionieri commercilisti economisti d impres vldgno (vi) vi l. festri,15 tel. 0445/406758/408999 - fx 0445/408485 dueville (vi) - vi g. rossi, 26 tel. 0444/591846

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA

All'Inpdap sede di. Prov. CHIEDO LA PENSIONE DI VECCHIAIA DA COMPILARE SE IL RICHIEDENTE OPTA PER LA LIQUIDAZIONE IN FORMA CONTRIBUTIVA io chiedo l pensione di vecchii P R O T O C O L L O I N P D A P All'Inpdp sede di 0 1 0 1 0 1 0 1 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento.

Dettagli

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO

ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO 1 ESERCIZI RELATIVI AL CAP. 9 LE OPERAZIONI DI ACQUISIZIONE, REMUNERAZIONE E RIMBORSO DEI DEBITI DI FINANZIAMENTO cur di Murizio Pini Esercizi reltivi l pr. 9.6 (I mutui pssivi). ESERCIZIO 9.6/1 (1) In

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov.

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

io chiedo la pensione di vecchiaia

io chiedo la pensione di vecchiaia io chiedo l pensione di vecchii PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp sede di 01010101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere Anlisi del ciclo di vit del sistem di gestione rifiuti in Lombrdi Milno 8 Mggio 212 LCA e prevenzione dei rifiuti: cso di studio sull cqu d bere S. Nessi Politecnico di Milno DIIAR Sezione mbientle Obiettivo

Dettagli

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali.

NOTA OPERATIVA N. 5/2013. OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: aspetti civilistici, contabili e fiscali. NOTA OPERATIVA N. 5/2013 OGGETTO : Le novità delle perdite su crediti: spetti civilistici, contbili e fiscli. - Introduzione Il Decreto Crescit (D.L. 83/2012), h introdotto rilevnti novità per qunto rigurd

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto:

All'Inpdap - sede di. Prov. UN PRESTITO PLURIENNALE GARANTITO. Importo richiesto: io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Io sottoscritto/ Cod. 02020101 Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE

UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITÀ DI APPRENDIMENTO II QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI SECONDE UNITA DI APPRENDIMENTO Denominzione Compito-prodotto Competenze mirte Comuni/cittdinnz IL TEMPO PASSA IL MONDO GIRA REALIZZAZIONE DI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M CORSO DI ECONOMIA AZIENDALE (9 CFU) ESERCITAZIONI DI CONTABILITÀ

Dettagli

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni)

io chiedo All'Inpdap - sede di Prov. CHIEDO UN PRESTITO PER TRASLOCO (restituibile in 5 anni) io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02041801 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli

Guida agli ATTIVA IL TUO PORTAFOGLIO TITOLI CON GLI INVESTMENT CERTIFICATE BNP PARIBAS

Guida agli ATTIVA IL TUO PORTAFOGLIO TITOLI CON GLI INVESTMENT CERTIFICATE BNP PARIBAS Guid gli ATTIVA IL TUO PORTAFOGLIO TITOLI CON GLI INVESTMENT CERTIFICATE BNP PARIBAS Relizzzione Brown Editore S.p.A. DISCLAIMER Il presente documento è stto preprto d Brown Editore S.p.A (l editore),

Dettagli

manuale dall'idea alla start-up pianificazione finanziaria e creazione d impresa

manuale dall'idea alla start-up pianificazione finanziaria e creazione d impresa cre mnule dito p l er idea dll'ide ll strt-up pinificzione finnziri e crezione d impres L redzione del presente volume è stt curt d Associzione PerMicroLb Onlus, in collborzione con PerMicro, sostegno

Dettagli

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA

PROBLEMATICHE LEGATE ALL ENERGIA Fcoltà di Architettur Ing. Luc Srto Le regole per l efficienz l energetic livello nzionle e l più recente disciplin dell Regione Lombrdi. L certificzione energetic degli edifici: stto dell rte e prospettive

Dettagli

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura

Applicazione n. 1 Scritture di assestamento, di epilogo, di determinazione del risultato economico, di chiusura e di riapertura Università degli Studi di Bri Aldo Moro Diprtimento di Scienze Economiche e Metodi Mtemtici Insegnmento di Rgioneri Applict (.. 2014-2015) Corso di Lure in Economi e Commercio Appliczione n. 1 Scritture

Dettagli

All'Inpdap - sede di. Prov.

All'Inpdap - sede di. Prov. io chiedo PROTOCOLLO INPDAP All'Inpdp - sede di Cod. 02010101 Io sottoscritto/ Acquisizione di ftti o stti del richiedente ttrverso l esibizione del suo documento di riconoscimento. (Art.45 del Testo Unico

Dettagli