GESTIONE DEI BENI USATI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GESTIONE DEI BENI USATI"

Transcript

1 GESTIONE DEI BENI USATI Le aziende che gestiscono questo particolare regime hanno la necessità di determinare l IVA derivante dalla vendita dei beni usati in modo particolare, in linea generale si può affermare che l IVA viene scorporata dal margine (da qui il nome di questo particolare regime) derivante dalla differenza tra prezzo di vendita e prezzo di acquisto (reale o desunto forfettariamente). A livello normativo il regime del margine può essere gestito attraverso tre metodi specifici: METODO ANALITICO METODO GLOBALE METODO FORFETARIO OPERAZIONI PRELIMINARI ATTIVAZIONE Per attivare la gestione di beni usati è necessario abilitare il parametro Gestione Beni Usati dalla funzione Servizi Variazioni Parametri aziendali Con questo parametro viene definita la modalità di gestione dei beni usati: A (Analitico): l Iva viene calcolata sul margine ottenuto come differenza tra il prezzo di vendita del singolo bene e il prezzo di acquisto. Ad esempio: Armadio usato -> prezzo di vendita 1.000; prezzo di acquisto 800 -> iva calcolata su 200; G (Globale): l Iva viene calcolata sul margine determinato considerando tutte le vendite e gli acquisti della totalità dei beni presenti in un certo periodo. Ad esempio: Auto usate nel 1 trimestre -> vendite totali ; acquisti totali > iva calcolata su F (Forfettario): l Iva viene calcolata sul margine determinato considerando solo le vendite della totalità dei beni usati presenti in un certo periodo e applicando a tale importo una determinata percentuale di forfettizzazione. Ad esempio: Opera d arte usata -> prezzo di vendita totale ; percentuale di forfettizzazione 60% -> iva calcolata su Pagina 1 di 28

2 Il parametro Gestione Beni Usati può essere visualizzato all interno della sezione Parametri attività Iva a cui vi si accede attraverso Aziende Anagrafica azienda pulsante Dati aziendali. La gestione con metodo forfettario può essere attivata a partire dall anno solare CODICI IVA Per gestire i Beni Usati (sia operazioni di acquisto che di vendita) si devono utilizzare i codici iva codificati nella tabella visibile da Contabilità Tabelle Codici Iva beni usati : ARCHIVIO BENI USATI Per la gestione con i metodi Analitico e Globale, si utilizza un archivio dei beni usati nel quale si tiene traccia dei movimenti sui singoli beni (acquisti e vendite). Tali dati sono poi elaborati per le varie elaborazioni IVA (Liquidazione, Comunicazione IVA, Dichiarazione IVA) e dalla stampa dei registri di carico e scarico. L archivio è consultabile dalla funzione Contabilità Beni Usati e si procede all inserimento delle operazioni (di acquisto e di vendita) contestualmente alla registrazione del documento in primanota. Nella videata è infatti presente il tasto funzione Shift+F7 Beni Usati che apre la gestione di tale archivio. Pagina 2 di 28

3 Dal menù Aziende Parametri di base Parametri beni usati è possibile attivare degli automatismi per far sì che la gestione dell archivio si apra in automatico al termine della registrazione: Impostano il campo Automatismi da operazioni contabili come nella figura, l archivio si aprirà in automatico per tutte le operazioni: Acquisti, Vendite e Corrispettivi. Nella gestione con metodo Forfettario, non è presente l archivio beni usati perché il margine si determina solo sulle vendite e non è richiesta la stampa dei registri di carico e scarico. INIZIO GESTIONE CON BUSINESSPASS Se si gestisce il metodo ANALITICO, è necessario inserire i beni acquistati negli anni precedenti e non ancora venduti. Se il bene ha subito delle manutenzioni, è sufficiente inserire l importo totale comprensivo delle manutenzioni. L inserimento si effettua dal menù Contabilità Beni usati tramite il pulsante F4 Inserisci Nuovo Bene : Pagina 3 di 28

4 Nella videata che si apre occorre attribuire un codice e una descrizione al bene usato (la descrizione sarà riportata nel registro di carico e scarico) e compilare i campi con i dati di acquisto: In questo modo all atto della vendita del bene il programma potrà calcolare il margine con metodo analitico. Se invece si utilizza il metodo GLOBALE, in fase di inizio gestione non è necessario caricare i beni usati. Se la Dichiarazione IVA dell anno precedente aveva rilevato un credito di margine, tale importo deve essere inserito nel menù Stampe Fiscali Contabili Liquidazione periodica Iva. Accedere al Prospetto dati liquidazioni periodiche (F5) e poi cliccare su Crediti Regime del Margine ed inserire nella prima riga il credito risultante dall esercizio precedente. Quando verranno venduti i beni usati si dovrà registrare la fattura di vendita e inserire il bene in archivio ai fini della stampa del registro di scarico. Infine, se si gestisce il metodo FORFETTARIO non e necessario alcun intervento preliminare. Pagina 4 di 28

5 METODO ANALITICO Con questo criterio il margine lordo di ogni cessione viene determinato facendo la differenza tra il corrispettivo della cessione di una dato bene ed il relativo prezzo di acquisto maggiorato delle spese di riparazione e di quelle accessorie (IVA compresa) L acquisto, la rivendita, le spese di riparazione ed accessorie di un bene rientrante nel regime del margine devono essere annotate su un apposito Registro di carico/scarico. FATTURA RICEVUTA Inserire i dati di testata della registrazione, il fornitore e la contropartita economica, nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di acquisto (U00). Si deve poi procedere con l inserimento nell archivio dei beni usati. Se è stato impostato l automatismo, alla conferma dell operazione si apre alla finestra Elenco Beni Usati altrimenti cliccare prima dell Ok il pulsante Beni Usati, o comando Shift+F7 di tastiera. Pagina 5 di 28

6 Nell elenco sono presenti tutti i beni non ancora venduti. Nella gestione con metodo Analitico, all atto dell acquisto si deve sempre creare un nuovo bene; se poi si effettuano delle manutenzioni sul singolo bene, tali fatture di acquisto dovranno essere collegate al bene oggetto dell intervento. Con questo metodo, la prima operazione di un bene deve sempre essere quella di acquisto e ogni bene può avere solo una operazioni di vendita. Per creare un nuovo codice bene, premere il pulsante F4 - Inserisci nuovo bene per accedere alla finestra di registrazione del bene. Codificare un nuovo codice (digitandolo nel campo Codice del bene ed inserendo la descrizione nel campo sottostante) e completare l anagrafica del bene usato indicando: tipo di operazione (viene proposta automaticamente la A di acquisto) e importo; quest ultimo non viene automaticamente proposto perché dalla stessa contropartita di costo potrebbe generarsi l acquisto di più beni contemporaneamente, e quindi l importo è quello totale e non quello del singolo bene. E però presente il tasto F6 - Importi per codice iva che apre una finestra riassuntiva dei dati inseriti: in questa finestra sono riportati gli importi di primanota (in modo da poter avere un promemoria degli importi inseriti nei castelletti IVA) e gli eventuali importi già inseriti all interno della funzione dei beni usati per l operazione corrente, infine è calcolata la differenza tra gli importi di primanota e dei beni usati. Pagina 6 di 28

7 Confermando tutte le maschere si ritorna alla funzione di Immissione primanota; al salvataggio di questa, attraverso il pulsante Ok, se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato non coincide con quello della registrazione, la procedura restituisce un messaggio non bloccante (pertanto la registrazione può comunque essere confermata) in cui vengono comunicate le incongruenze. Ad esempio: Se si sta registrando una manutenzione dalla finestra Elenco Beni Usati selezionare il bene con il pulsante Seleziona o comando Invio di tastiera, accedendo così alla maschera Elenco operazioni del bene in cui sono riportate tutte le operazioni registrate sul bene. Con il pulsante Inserisci nuova operazione (o comando F4 di tastiera) si accede alla maschera di codifica dell oggetto relativo all operazione contabile. Questa è compilata in automatico con i riferimenti alla categoria del bene e alla scrittura contabile da cui trae origine. L utente deve indicare il tipo di operazione (preimpostato ad M di manutenzione non essendo il primo movimento sul bene), l unità di misura (facoltativa), la quantità e l importo (può essere inferiore al totale della registrazione poiché una fattura può riferirsi a più beni usati). Anche in questo caso è attivo il pulsante Importi per codice iva e, alla conferma della registrazione, il programmo controlla se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato coincide o meno con quello della registrazione. Pagina 7 di 28

8 ATTO DI ACQUISTO DA UN PRIVATO La registrazione dei beni usati può avvenire con qualsiasi causale, facendo però attenzione a cliccare sul pulsante Beni usati prima di confermare la registrazione, al fine di inserire il bene in archivio per determinare il margine del bene all atto della vendita. FATTURA DI VENDITA Dopo aver inserito i dati di testata della registrazione, il cliente e la contropartita economica, nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di vendita (l aliquota iva da applicare sul margine, preceduta dalla lettera U: U04, U10, U22). Se è stato impostato l automatismo, alla conferma dell operazione si apre alla finestra Elenco Beni Usati altrimenti cliccare prima dell Ok il pulsante Beni Usati, o comando Shift+F7 di tastiera. Anche in questo caso, in elenco compaiono i beni non venduti. Selezionare il bene di interesse e cliccare su Vendi Bene o F7 da tastiera. Si apre anche in questo caso la finestra di immissione operazione sul bene usato: Pagina 8 di 28

9 Questa è compilata in automatico con i riferimenti alla categoria del bene e alla scrittura contabile da cui trae origine. L utente deve indicare il tipo di operazione (preimpostato a V), l unità di misura (facoltativa), la quantità, l importo (questo può essere inferiore al totale della registrazione poiché una fattura può riferirsi a più beni usati) ed il codice iva. Anche in questo caso è attivo il pulsante Importi per codice iva e, alla conferma della registrazione, il programmo controlla se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato coincide o meno con quello della registrazione. NOTA DI CREDITO EMESSA Da Contabilità Immissione primanota inserire una registrazione con causale NE; con il metodo analitico non risulta attivo il pulsante Beni Usati (Shift F7), per cui la notifica deve avvenire operando dalla fattura di vendita. Richiamare quindi da Revisione primanota la fattura, cliccare sul pulsante Beni Usati e selezionare il bene di interesse; posizionarsi sulla riga della vendita e cliccare su Varia. Nella maschera è attivo il pulsante Dati Rettifica (F5) che abilita la sezione per rettificare l importo. Inserire il valore assegnato in fase di vendita del bene con importo negativo: Alla conferma della videata, la scheda del bene mostra la vendita a zero a seguito della rettifica: Pagina 9 di 28

10 Quando il bene dovrà essere venduto, non sarà possibile inserire una nuova operazione di vendita ma sarà necessario codificare un nuovo bene (nuovo codice). Un alternativa alla rettifica può essere quella di cancellare direttamente dalla scheda del bene l avvenuta vendita (contabilmente restano fattura e nota di credito). LIQUIDAZIONE IVA Con questo criterio il margine lordo di ogni cessione viene determinato facendo la differenza, per ogni bene ceduto, tra il corrispettivo della cessione ed il relativo costo di acquisto maggiorato delle spese di riparazione e di quelle accessorie (il tutto comprensivo di IVA). L elaborazione della liquidazione Iva periodica avviene attraverso il menù Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni Liquidazione periodica IVA. In liquidazione viene calcolato il margine lordo sulla base dei dati presenti nell archivio dei beni usati e non dal castelletto IVA della primanota. Il programma controlla che gli importi delle vendite di beni usati, suddivisi per i relativi codici IVA (Es. U22, U10, U04), presenti nei due archivi (Beni usati e Primanota) siano corrispondenti. L eventuale differenza viene evidenziata con un messaggio di avvertimento. Dal margine lordo viene poi scorporata l iva. Lanciata l elaborazione del periodo di riferimento con il pulsante Ok viene visualizzato il saldo a debito del periodo. Per poter visualizzare il calcolo puntuale dell Iva relativamente ai beni usati è sufficiente cliccare sul pulsante Prospetto dati Beni Usati (Shift+F6), si accede ad una maschera di sintesi in cui sono riportati tutti i valori e i calcoli che determinano l Iva da liquidare. Ad esempio: Lo stesso calcolo viene riportato anche nella stampa della liquidazione. Pagina 10 di 28

11 Quando si esegue la contabilizzazione della liquidazione IVA, vengono generate le operazioni contabili specifiche per stornare l'iva relativa ai beni usati dai conti di ricavo utilizzati nelle cessioni di questi beni. Se l azienda gestisce anche i corrispettivi, le operazioni contabili per stornare l IVA dai conti di ricavo utilizzati nelle vendite dei beni usati sono due: una per le fatture ed una per i corrispettivi. REGISTRO DI CARICO E SCARICO Nella gestione con metodo analitico è richiesta la tenuta di un registro nel quale sono annotate sia le operazioni di carico che di scarico, suddivise per mese. La stampa si ottiene dal il menù Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni iva Registri beni usati Registro carico/scarico analitico. Nei mesi in cui sono presenti delle cessioni, viene stampato anche il calcolo del margine lordo di ciascuna cessione: Per eseguire la stampa definitiva su registro numerato occorre creare i registri con la procedura illustrata nella pillola Gestione e stampa dei registri bollati. Pagina 11 di 28

12 METODO GLOBALE L'adozione del sistema del margine globale è prevista esclusivamente per gli operatori che svolgono, in forma non ambulante, il commercio di taluni beni usati, tassativamente individuati dalla normativa. Il calcolo dell ammontare del margine avviene con riferimento alla totalità delle cessioni nonché agli acquisti di beni (aumentato delle spese di riparazione ed accessorie) posti in essere in ciascun periodo (mensile o trimestrale) globalmente considerati. FATTURA RICEVUTA Inserire i dati di testata della registrazione, il fornitore e la contropartita economica, nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di acquisto (U00). Si deve poi procedere con l inserimento nell archivio dei beni usati. Se è stato impostato l automatismo, alla conferma dell operazione si apre alla finestra Elenco Beni Usati altrimenti cliccare prima dell Ok il pulsante Beni Usati, o comando Shift+F7 di tastiera. Pagina 12 di 28

13 Nell elenco sono presenti tutti i beni aventi operazioni nell anno solare. Nella gestione con metodo Globale si possono creare dei beni che facciano riferimento a categorie omogenee di beni e ai quali saranno collegate le diverse operazioni. Con questo metodo non vi sono vincoli e la prima operazione può anche essere una vendita. Per creare una nuova categoria, premere il pulsante F4 - Inserisci nuovo bene per accedere alla finestra di registrazione del bene. In base al tipo di acquisto, l utente codificherà un nuovo codice (digitandolo nel campo Codice del bene ed inserendo la descrizione nel campo sottostante), oppure richiamerà un codice già presente in archivio (codici già utilizzati), attraverso i relativi pulsanti. Completare l anagrafica del bene usato indicando: tipo di operazione (viene proposta automaticamente la A di acquisto) e importo; quest ultimo non viene automaticamente proposto perché dalla stessa contropartita di costo potrebbe generarsi l acquisto di più beni contemporaneamente, e quindi l importo è quello totale e non quello del singolo bene. E però presente il tasto F6 - Importi per codice iva che apre una finestra riassuntiva dei dati inseriti: in questa finestra sono riportati gli importi di primanota (in modo da poter avere un promemoria degli importi inseriti nei castelletti IVA) e gli eventuali importi già inseriti all interno della funzione dei beni usati per l operazione corrente, infine è calcolata la differenza tra gli importi di primanota e dei beni usati. Pagina 13 di 28

14 Confermando tutte le maschere si ritorna alla funzione di Immissione primanota; al salvataggio di questa, attraverso il pulsante Ok, se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato non coincide con quello della registrazione, la procedura restituisce un messaggio non bloccante (pertanto la registrazione può comunque essere confermata) in cui vengono comunicate le incongruenze. Ad esempio: Se invece la categoria è giù presente, dalla finestra Elenco Beni Usati selezionare il bene con il pulsante Seleziona o comando Invio di tastiera, accedendo così alla maschera Elenco operazioni del bene in cui sono riportate tutte le operazioni registrate sul bene. Con il pulsante Inserisci nuova operazione (o comando F4 di tastiera) si accede alla maschera di codifica dell oggetto relativo all operazione contabile. Pagina 14 di 28

15 Questa è compilata in automatico con i riferimenti alla categoria del bene e alla scrittura contabile da cui trae origine. L utente deve indicare il tipo di operazione (preimpostato ad A di acquisto), l unità di misura (facoltativa), la quantità e l importo (questo può essere inferiore al totale della registrazione poiché una fattura può riferirsi a più beni usati). Anche in questo caso è attivo il pulsante Importi per codice iva e, alla conferma della registrazione, il programmo controlla se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato coincide o meno con quello della registrazione. ATTO DI ACQUISTO DA UN PRIVATO La registrazione dei beni usati può avvenire con qualsiasi causale, facendo però attenzione a cliccare sul pulsante Beni usati prima di confermare la registrazione, al fine di inserire il movimento in archivio per determinare correttamente il margine del periodo. FATTURA DI VENDITA Dopo aver inserito i dati di testata della registrazione, il cliente e la contropartita economica, nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di vendita (l aliquota iva da applicare sul margine, preceduta dalla lettera U: U04, U10, U22). Se è stato impostato l automatismo, alla conferma dell operazione si apre alla finestra Elenco Beni Usati altrimenti cliccare prima dell Ok il pulsante Beni Usati, o comando Shift+F7 di tastiera. Anche in questo caso, in elenco compaiono i beni che presentano operazioni nell anno solare. Selezionare il bene/categoria sul quale registrare la vendita e premere il pulsante Seleziona o comando Invio di tastiera, accedendo così alla maschera Elenco operazioni del bene in cui sono riportate tutte le operazioni registrate sul bene. Pagina 15 di 28

16 Con il pulsante Inserisci nuova operazione (o comando F4 di tastiera) si accede alla maschera di codifica dell oggetto relativo all operazione contabile. L utente, nella scheda del bene, deve inserire l unità di misura, la quantità, l importo e il codice Iva (U04, U10, U22). Non viene automaticamente proposto l importo perché dalla stessa contropartita di ricavo potrebbe generarsi la vendita di più beni contemporaneamente, e quindi l importo è quello totale e non quello del singolo bene. Anche in questo caso è attivo il pulsante Importi per codice iva e, alla conferma della registrazione, il programmo controlla se l importo inserito nell operazione di codifica del bene usato coincide o meno con quello della registrazione. ESPORTAZIONE EXTRA UE Per chi adotta questo regime le eventuali cessioni all'esportazione extra UE (anche San Marino e Vaticano) NON sono imponibili IVA e quindi NON devono confluire nel margine globale da cui viene scorporata l'imposta. Il costo di acquisto del bene esportato NON deve confluire nel margine, quindi al momento di effettuazione dell'esportazione dovrà essere operata una corrispondente rettifica in diminuzione degli acquisti. Nel movimento sull archivio beni usati occorre specificare tale importo tramite il pulsante F5 Costo bene esportato : Pagina 16 di 28

17 NOTA DI CREDITO EMESSA Da Contabilità Immissione primanota inserire una registrazione con causale NE; con il metodo globale risulta attivo il pulsante Beni Usati (Shift F7); selezionare il bene restituito, cliccare sul pulsante Inserisci nuova operazione (o comando F4 di tastiera) e gestire una nuova vendita con importo negativo pari al valore del bene venduto. Tale operazione avrà i riferimenti alla nota di credito. Così facendo nella scheda del bene usato viene tenuta traccia della nota di credito: Confermare tutte le videate. Il bene potrà nuovamente essere venduto. Pagina 17 di 28

18 LIQUIDAZIONE IVA Con questo criterio, il totale dell'ammontare del margine avviene con riferimento alla totalità delle cessioni nonché degli acquisti, aumentati delle spese di riparazione ed accessorie, di beni posti in essere in ciascun periodo (mensile o trimestrale), globalmente considerati. Se la differenza (margine) tra l'ammontare complessivo delle cessioni e quello complessivo degli acquisti é positiva, si determina, mediante scorporo, l'imposta dovuta per il periodo elaborato. In caso di margine negativo per il periodo non é dovuta alcuna imposta ed il relativo valore viene riportato in detrazione nel periodo successivo in diminuzione dell'eventuale margine positivo (nel prospetto delle liquidazioni IVA, mediante apposito tasto funzione F6, é possibile consultare i margini negativi dei vari periodi). L elaborazione della liquidazione Iva periodica avviene attraverso il menù Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni Liquidazione periodica IVA. In liquidazione viene calcolato il margine lordo sulla base dei dati presenti nell archivio dei beni usati e non dal castelletto IVA della primanota. Il programma controlla che gli importi delle vendite di beni usati, suddivisi per i relativi codici IVA (Es. U22, U10, U04), presenti nei due archivi (Beni usati e Primanota) siano corrispondenti. L eventuale differenza viene evidenziata con un messaggio di avvertimento. Tale controllo assume una rilevanza particolare nel metodo globale: infatti per tale regime la liquidazione con scrittura in primanota, dopo aver determinato l IVA dai dati presenti nell archivio dei beni usati, esegue lo storno dell IVA dai conti di ricavo basandosi sulle registrazioni di primanota del periodo. Lanciata l elaborazione del periodo di riferimento con il pulsante Ok viene visualizzato il saldo a debito del periodo. Per poter visualizzare il calcolo puntuale dell Iva relativamente ai beni usati è sufficiente cliccare sul pulsante Prospetto dati Beni Usati (Shift+F6), si accede ad una maschera di sintesi in cui sono riportati tutti i valori e i calcoli che determinano l Iva da liquidare. Ad esempio: Pagina 18 di 28

19 Lo stesso calcolo viene riportato anche nella stampa della liquidazione. Se nel periodo ci sono state cessioni all esportazione, nel calcolo non saranno considerate le operazioni sui beni esportati: Se invece nel periodo si ha un margine negativo, non si ha alcuna iva da versare e tale margine sarà considerato nel calcolo del periodo successivo: Quando si esegue la contabilizzazione della liquidazione IVA, vengono generate le operazioni contabili specifiche per stornare l'iva relativa ai beni usati dai conti di ricavo utilizzati nelle cessioni di questi beni. Se l azienda gestisce anche i corrispettivi, le operazioni contabili per stornare l IVA dai conti di ricavo utilizzati nelle vendite dei beni usati sono due: una per le fatture ed una per i corrispettivi. Pagina 19 di 28

20 REGISTRI SPECIALI ACQUISTI E VENDITE Nella gestione con metodo globale è richiesta la tenuta di due registri. Uno per annotare le operazioni di acquisto rientranti nel regime del margine e uno per le analoghe operazioni di vendita, entrambe suddivise per mese. Le due stampe si ottengono dai menù: Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni iva Registri beni usati Registro speciale acquisti globale ; Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni iva Registri beni usati Registro speciale vendite globale. Per eseguire la stampa definitiva sui registri numerati occorre creare i registri con la procedura illustrata nella pillola Gestione e stampa dei registri bollati. Pagina 20 di 28

21 METODO FORFETTARIO Con questo criterio, viene preso in considerazione unicamente il corrispettivo incassato per la cessione del bene usato, a cui viene applicata una percentuale forfettaria che serve a determinare il margine lordo su cui, in base all aliquota del bene oggetto di cessione, viene scorporata l imposta sul valore aggiunto che andrà liquidata e versata secondo le regole ordinarie. Le attività, i beni e le percentuali forfettarie sono tassativamente indicate dalla normativa e, a seconda dei casi, si hanno le percentuali del 60%, 50% e 25%. A differenza degli altri metodi (Analitico e Globale) non è necessario gestire l archivio dei beni usati, perché non è richiesta la tenuta dei registri di carico e scarico e nel calcolo del margine il costo d acquisto è ininfluente. Con questa gestione occorre invece creare specifici conti di ricavo nei quali andare ad impostare, nel campo Perc. Forfetizzaz. Iva la percentuale di forfettizzazione da applicare sui beni venduti nel regime del margine. IMPORTANTE: Se l azienda vende beni usati soggetti a percentuali diverse, si dovranno creare tanti conti di ricavo per quante sono le diverse percentuali di forfettizzazione da gestire. Se poi l azienda gestisce i corrispettivi, e vende beni soggetti a percentuali di forfettizzazione diverse, si deve attivare la gestione dei corrispettivi per mastro nei conti automatici. Poiché la tabella dei conti automatici è comune a tutte le aziende del raggruppamento, se è necessario fare la modifica di cui sopra, è bene rendere tale tabella aziendale. Procedere in questo modo: - Accedere a Aziende Anagrafica azienda, premere il pulsante F4 Dati aziendali ed accedere alla tabella Tipo di gestione archivi ; Pagina 21 di 28

22 - Modificare il parametro Conti automatici impostandolo su A di aziendale - Accedere alla funzione Aziende Parametri di base Conti automatici - Nel campo Corrispettivi lordi impostare il conto come in questa figura: Pagina 22 di 28

23 FATTURA RICEVUTA Inserire i dati di testata della registrazione, il fornitore e la contropartita economica, nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di acquisto (U00). Con il metodo forfettario non sono necessarie altre operazioni in fase di acquisto (l archivio dei beni usati non è gestito). FATTURA DI VENDITA E NOTA DI CREDITO EMESSA La particolarità di questo metodo, è che si deve utilizzare, quale contropartita economica, il conto sul quale è stata definita la percentuale di forfettizzazione: Pagina 23 di 28

24 Nella maschera Finestra Iva, cliccare il pulsante Codici Iva Beni Usati o comando F4 e scegliere il codice Iva relativo all operazione di acquisto (l aliquota iva da applicare sul margine, preceduta dalla lettera U: U04, U10, U22). Alla conferma della registrazione, il programma controlla che, se esiste un codice iva bene usato, il conto utilizzato abbia la percentuale di forfetizzazione. Se così non è viene restituito un messaggio bloccante. CORRISPETTIVI Dalla funzione Contabilità Immissione corrispettivi mensili indicare il conto corrispettivo sul quale è stata impostata la percentuale di forfettizzazione. Se si gestiscono percentuali di forfettizzazione diversa, la funzione dovrà essere ripetuta per movimentare i diversi conti. Anche in questa funzione è presente un controllo bloccante al fine di evitare la contabilizzazione con aliquote beni usati su conti senza percentuale di forfettizzazione. Se nella funzione di contabilizzazione con più aliquote, si utilizzano sia codici iva beni usati che con iva ordinaria, il programma avvisa di questa particolarità, ma il controllo non è bloccante: la forfettizzazione sarà calcolata in liquidazione iva solo sui castelletti che hanno il codice iva beni usati. Pagina 24 di 28

25 LIQUIDAZIONE IVA Con questo criterio il margine lordo viene determinato applicando la percentuale di forfettizzazione presente sul conto contabile all ammontare delle vendite di Beni usati contabilizzate nel periodo sul conto stesso. L elaborazione della liquidazione Iva periodica avviene attraverso il menù Stampe Fiscali contabili Registri/Liquidazioni Liquidazione periodica IVA. Lanciata l elaborazione del periodo di riferimento con il pulsante Ok viene visualizzato il saldo a debito del periodo. Nella stampa della liquidazione viene riportato il calcolo suddiviso per aliquote e percentuale di forfettizzazione: Pagina 25 di 28

26 Quando si esegue la contabilizzazione della liquidazione IVA, vengono generate le operazioni contabili specifiche per stornare l'iva relativa ai beni usati dai conti di ricavo utilizzati nelle cessioni di questi beni. Se l azienda gestisce anche i corrispettivi, le operazioni contabili per stornare l IVA dai conti di ricavo utilizzati nelle vendite dei beni usati sono due: una per le fatture ed una per i corrispettivi. Pagina 26 di 28

27 STAMPE ARCHIVIO BENI USATI Nelle aziende che gestiscono i metodi Analitico e Globale, i quali richiedono la tenuta dell archivio dei beni usati, sono presenti delle stampe di servizio. La prima si trova nel menù Annuali Totali registri beni usati e consente di estrapolare i movimenti di Carico\Scarico riguardanti i beni usati presenti nell archivio CONTABILITA - BENI USATI. La stampa che si ottiene varia in base alla tipologia di regime del margine adottato: Analitico Globale Pagina 27 di 28

28 L altra stampa si trova nel menù Stampe Contabili Movimenti Beni Usati e consente di estrapolare i dati dei beni usati legati al metodo gestito dall azienda e di ottenere stampe diversificate in base ai parametri di selezione impostati: Esempio di stampa di tipo Scheda nella gestione con metodo analitico: Esempio di stampa nella gestione con metodo globale: Pagina 28 di 28

GESTIONE DEI BENI USATI

GESTIONE DEI BENI USATI GESTIONE DEI BENI USATI Di seguito vengono elencate le modalità per gestire l acquisto e la cessione dei beni usati OPERAZIONI PRELIMINARI Per gestire l acquisto e la cessione di beni usati è necessario:

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Regime Beni Usati. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Regime Beni Usati Il D.L. 41/1995, conv. in L. 85/1995 prevede un particolare regime (cd. Regime del margine) per la cessione di beni mobili usati e di oggetti

Dettagli

Appendice Manuale REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI

Appendice Manuale REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI Il Regime in esame che viene definito Regime del Margine ha come scopo quello di evitare fenomeni di doppia o plurima imposizione Iva sui Beni usati. Infatti, prima

Dettagli

GESTIONE RATEI/RISCONTI

GESTIONE RATEI/RISCONTI GESTIONE RATEI/RISCONTI Di seguito le operazioni preliminari e alcuni esempi di operatività per la gestione dei ratei e risconti OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione automatica dei ratei, risconti

Dettagli

Documentazione tecnica Beni Usati. Software Gestionale ebridge Professionisti REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI

Documentazione tecnica Beni Usati. Software Gestionale ebridge Professionisti REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI Il Regime in esame che viene definito Regime del Margine ha come scopo quello di evitare fenomeni di doppia o plurima imposizione Iva sui Beni usati. Infatti, prima

Dettagli

Documentazione tecnica Beni Usati. Software Gestionale ebridge Professionisti REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI

Documentazione tecnica Beni Usati. Software Gestionale ebridge Professionisti REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI REGIME SPECIALE IVA PER I BENI USATI Il Regime in esame che viene definito Regime del Margine ha come scopo quello di evitare fenomeni di doppia o plurima imposizione Iva sui Beni usati. Infatti, prima

Dettagli

GLI INCASSI CON RI.BA

GLI INCASSI CON RI.BA GLI INCASSI CON RI.BA Per riscuotere il pagamento delle fatture emesse ai clienti è possibile utilizzare la modalità Ri.Ba cioè Ricevuta Bancaria Elettronica. OPERAZIONI PRELIMINARI Prima di procedere

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ. FAQ n.ro MAN-8BPDK267678 Data ultima modifica 02/05/2011. Prodotto Contabilità. Modulo Contabilità, Beni usati

Supporto On Line Allegato FAQ. FAQ n.ro MAN-8BPDK267678 Data ultima modifica 02/05/2011. Prodotto Contabilità. Modulo Contabilità, Beni usati Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8BPDK267678 Data ultima modifica 02/05/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità, Beni usati Oggetto Modalità operative - Regime del margine globale * in giallo

Dettagli

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati

Regimi IVA Speciali MULTI. Gestione Beni Usati Gestione Beni Usati Introduzione e Impostazioni Il regime speciale per i rivenditori di Beni Usati, di oggetti d arte, di antiquariato e da collezione, introdotto dalla legislazione italiana con il D.L.

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Agenzia Viaggio. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Agenzia Viaggio Il modulo Agenzie Viaggio consente di gestire la contabilità specifica per le agenzie di viaggio: in questo manuale verranno descritte

Dettagli

GESTIONE BENI USATI. Codice causale Descrizione Tipo Iva Causale Iva Causale margine. SISTEMA FORFETARIO ART. 36/5 220 Corr.Art.

GESTIONE BENI USATI. Codice causale Descrizione Tipo Iva Causale Iva Causale margine. SISTEMA FORFETARIO ART. 36/5 220 Corr.Art. GESTIONE BENI USATI SINTESI DELLE OPERAZIONI DA ESEGUIRE 1) GESARC: Gestione archivio tabelle Tabella 2 Personalizzazione Dati e Conti scelta 1 campi Causale ricavi beni usati e Causale costi beni usati

Dettagli

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER

GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER GESTIONE AGENZIE VIAGGIO ART. 74 TER Di seguito verrà riportata la gestione contabile e fiscale delle Agenzie di viaggio regolata dall articolo 74 ter del DPR 633/1972. In questo regime la base imponibile

Dettagli

Corrispettivi Ventilazione Grafici

Corrispettivi Ventilazione Grafici HELP DESK Nota Salvatempo 0044 MODULO FISCALE Corrispettivi Ventilazione Grafici Quando serve La normativa Registrazione dei corrispettivi in ventilazione a partire dall'esercizio IVA 2015 Decreto Ministeriale

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva

Casi particolari. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Casi particolari. Contabilità semplificate. Registrazione costi e ricavi non iva Contabilità semplificate 68 Casi particolari Il capitolo espone alcune caratteristiche della procedura e modalità operative in casi particolari di gestione come ad esempio le contabilità semplificate,

Dettagli

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000

Manuale Operativo. Gestione Beni Usati UR1405144000 Manuale Operativo Gestione Beni Usati UR1405144000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo,

Dettagli

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA

EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA EMISSIONE E MODIFICA DI UNA FATTURA In questo documento viene descritta l operatività per l immissione e la modifica di documenti di tipo fattura che si esegue dalla funzione Vendite Acquisti. FATTURA

Dettagli

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione

5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Bollettino 5.00-229 5.16.4 [5.0.1H4/ 10] Ordini Clienti: Definizione piano di fatturazione Per risolvere l esigenza delle aziende di manutenzione (che operano su impianti), che richiedono la fatturazione

Dettagli

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso

SOFTWARE GESTIONALE. Manuale d uso SOFTWARE GESTIONALE Manuale d uso Le informazioni riportate su questo documento potrebbero risultare, al momento della lettura, obsolete o poco attinenti alla versione in uso. Consigliamo la consultazione

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE

CAUSALI CONTABILI INSERIMENTO/PERSONALIZZAZIONE DI UNA CAUSALE CAUSALI CONTABILI Ogni azienda dispone della tabella Causali contabili. La tabella risulta in parte precompilata con causali predefinite, che in fase di registrazione consentono di disporre di alcuni automatismi,

Dettagli

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE

In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE GESTIONE INTRA CEE In questo documento è possibile trovare tutte le operazioni da eseguire per la Gestione della Comunicazione Intra CEE OPERAZIONI PRELIMINARI Per attivare la gestione dell Intrastat,

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6

REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6 REGISTRAZIONE IN REGIME IVA MARGINE GLOBALE, art. 36/6 Note: Il presente manuale vuole essere solo una guida sommaria per agevolare l operatore nell utilizzo della procedura e pertanto non essendo esaustivo

Dettagli

GESTIONE CESPITI CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE

GESTIONE CESPITI CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE GESTIONE CESPITI Con Businesspass è possibile gestire i vari tipi di immobilizzazioni. Di seguito tutti i passaggi necessari per tale gestione. CREAZIONE NUOVO CONTO IMMOBILIZZAZIONE Se si ha la necessità

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti

Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti Prerequisiti Mon Ami 3000 Ratei e Risconti Calcolo automatico di ratei e risconti L opzione Ratei e risconti estende le funzioni contabili già presenti nel modulo di base e può essere attivata solo con

Dettagli

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46

AGENZIE DI VIAGGIO. Pagina 13 di 46 AGENZIE DI VIAGGIO Con il presente rilascio è stata completata la gestione dei registri IVA con l implementazione della gestione delle fatture emesse art. 74-ter; sarà possibile utilizzare le nuove causali

Dettagli

Modulo contabile Agenzie di viaggio

Modulo contabile Agenzie di viaggio RIFERIMENTI ALLA NORMATIVA DELLE. L'attività di organizzazione di viaggi e soggiorni in genere è svolta da operatori specifici (cosiddetti Tour operator) che organizzano i viaggi in nome proprio, ma per

Dettagli

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT

DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT DOCUVISION IL DOCUMENTALE DI PASSEPARTOUT La App Documentale (detta anche Docuvision) permette di attivare il modulo tramite il quale si possono acquisire direttamente i documenti prodotti da Mexal Express

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 Avvertenza Avvertenza Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.2 In questo documento sono contenute informazioni tecniche riservate ai distributori ZUCCHETTI. Tali informazioni sono ad uso esclusivo del destinatario della

Dettagli

ebridge Agenzie di viaggio

ebridge Agenzie di viaggio RIFERIMENTI ALLA NORMATIVA DELLE A.D.V. L'attività di organizzazione di viaggi e soggiorni in genere è svolta da operatori specifici (cosiddetti Tour operator) che organizzano i viaggi in nome proprio,

Dettagli

Aziende Editrici BREVE GUIDA

Aziende Editrici BREVE GUIDA Gestione Aziende Editrici BREVE GUIDA ( Logiche di funzionamento e modalità d uso ) 1 sommario Introduzione... 3 Regime IVA Speciale Liquidazione e Registro Editori...3 Valorizzazione e Chiusura Magazzini

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Release 5.20 Manuale Operativo CLIENTI PLUS Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Il modulo Clienti Plus è stato studiato per ottimizzare la gestione amministrativa dei clienti, abilitando la gestione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 4.90.1G. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 4.90.1G DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA : IVA PER CASSA...

Dettagli

GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA

GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA GLI INCASSI E PAGAMENTI DI TIPO CONTANTI E RIMESSA DIRETTA Se non si ha esigenza di gestire pagamenti elettronici (Riba, RID o bonifici), occorre utilizzare le modalità di pagamento che hanno rate di tipo

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMC5F89155 Data ultima modifica 16/01/2014 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Comunicazione Annuale

Dettagli

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista

Tabella PARAMETRI. Supporto On Line Allegato FAQ. Fig. 1. FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009. Prodotto Sistema Professionista Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7AXLJP88862 Data ultima modifica 12/05/2009 Prodotto Sistema Professionista Modulo Contabilità Oggetto Giroconto IVA * in giallo le modifiche apportate rispetto

Dettagli

GESTIONE CESPITI PARAMETRI CESPITI

GESTIONE CESPITI PARAMETRI CESPITI GESTIONE CESPITI In questo documento viene illustrato come gestire i cespiti e le immobilizzazioni. Vedremo nell ordine: I parametri cespiti; Le tipologie di immobilizzazioni; Operazioni d acquisto; Operazioni

Dettagli

Guida rapida all uso del prodotto

Guida rapida all uso del prodotto Filosofia e metodologia di lavoro 17 Guida rapida all uso del prodotto Il capitolo espone in maniera semplice e pratica l uso normale dell applicativo StudioXp, leggendolo vi renderete conto immediatamente

Dettagli

GESTIONE EDITORIA SISTEMA DELLA RESA FORFETTARIA

GESTIONE EDITORIA SISTEMA DELLA RESA FORFETTARIA GESTIONE EDITORIA SISTEMA DELLA RESA FORFETTARIA Il programma attualmente non prevede la tenuta del registro delle tirature dal quale determinare l IVA da versare sulla base delle copie consegnate, occorre

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

Manuale Operativo. IVA Editoria UR0904093000

Manuale Operativo. IVA Editoria UR0904093000 Manuale Operativo IVA Editoria UR0904093000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o mezzo, elettronico,

Dettagli

Manuale Operativo UR09040930. IVA Editoria. Manuale Operativo

Manuale Operativo UR09040930. IVA Editoria. Manuale Operativo Manuale Operativo UR09040930 IVA Editoria Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma

Dettagli

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti.

Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Permette l inserimento delle fatture e delle note di accredito ricevute e dei relativi incassi e pagamenti. Dati generali: Numero movimento: Attribuito automaticamente dal programma su base annua. Esercizio:

Dettagli

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET

MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET MANUALE UTENTE PROCEDURA SOFTWARE FRULIO3000NET 1.INTRODUZIONE... 5 2.MENU PRINCIPALE DELLA PROCEDURA... 6 3.BARRA MENU PER TUTTI GLI ARCHIVI... 7 4. GESTIONE ARCHIVI... 9 A tal proposito nel successivo

Dettagli

AZZERAMENTO PROGRESSIVI (solo per installazioni di oltre 10 anni)

AZZERAMENTO PROGRESSIVI (solo per installazioni di oltre 10 anni) Servizio Supporto Ad Hoc Windows Il presente documento contiene informazioni inerenti le problematiche di inizio anno da affrontare con il gestionale Ad Hoc Windows. Per ulteriori informazioni Vi invitiamo

Dettagli

e/ - Iva per cassa casi particolari

e/ - Iva per cassa casi particolari INDICE 1. PREMESSA... 1 2. Omaggi... 2 2.1 Omaggio senza rivalsa Iva (Omaggio Totale).... 2 2.2 Omaggio con rivalsa Iva (Omaggio Imponibile)... 4 2.3 Omaggio esente... 6 3. Anticipi... 8 4. Acconto/Abbuono...

Dettagli

Integrazione al Manuale Utente 1

Integrazione al Manuale Utente 1 FATTURE AD ESIGIBILITA DIFFERITA Il quinto comma dell art. 6 del D.P.R. n. 633/72 prevede, in via di principio, che l IVA si rende esigibile nel momento in cui l operazione si considera effettuata secondo

Dettagli

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity

Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Collegamento Gestionale 1 e Contabilità Studio AGO Infinity Indice degli argomenti Premessa 1. Scenari di utilizzo 2. Parametri 3. Archivi Collegamento 4. Import Dati 5. Export Dati 6. Saldi di bilancio

Dettagli

2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3

2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3 2. Come si registrano le fatture a enti pubblici (Iva differita)? ------------------------------------------------------------------3 3. Non riesco a stampare il Libro Giornale. Come mai? ---------------------------------------------------------------------------3

Dettagli

CONTABILITA ANALITICA

CONTABILITA ANALITICA CONTABILITA ANALITICA Operazioni da svolgere per gestire Movimentazioni di Contabilità Analitica. Il documento che segue ha lo scopo di illustrare le operazioni che devono essere eseguite per: Predisporre

Dettagli

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate

Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI. DATALOG Soluzioni Integrate KING Domande e Risposte ALLEGATI CLIENTI E FORNITORI DATALOG Soluzioni Integrate - 2 - Domande e Risposte Allegati Clienti e Fornitori Sommario Premessa.... 3 Introduzione... 4 Elenco delle domande...

Dettagli

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità

Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità. Registrare fatture in contabilità Registrare fatture in contabilità Registrare movimenti non iva in contabilità Dal menu di WInCoge troviamo: Fatture e registrazioni iva > Movimenti non iva > Queste finestre consentono di inserire le registrazioni

Dettagli

Installare i moduli proposti

Installare i moduli proposti Operazioni preliminari per l aggiornamento del gestionale SPRING SQ/SB Aggiornamento Spring SQ/SB Digitare su un browser il seguente indirizzo (rispettare i caratteri maiuscoli e minuscoli): ftp://s3ordini:s3ordini@www.s3web.it\antielusione

Dettagli

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE

MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE MANUALE UTILIZZO BACKOFFICE Menù Principale Con il tasto Chiudi verrà chiesta la conferma per la chiusura della libreria. Cliccando su Yes la libreria si chiuderà. GESTIONE DELLE OPERAZIONI LOCALI Cliccando

Dettagli

Gestione Beni Strumentali

Gestione Beni Strumentali Gestione Beni Strumentali La procedura di Gestione Beni Strumentali presente nell omonima voce del menù Contabilità consente di immettere tutti i dati relativi ai Cespiti per ottenerne la stampa del registro

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

Guida Informativa. LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda. Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti.

Guida Informativa. LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda. Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti. Guida Informativa LAVORI DI FINE ANNO ebridge Linea Azienda Chiusura e riapertura esercizio di magazzino, fatturazione, ordini e agenti. ebridge Azienda Lavori di Fine Anno Sommario PREMESSA 3 FASI PRELIMINARI.

Dettagli

Acconto IVA. Versamento entro il 28/12/2015 (il 27/12 cade di domenica)

Acconto IVA. Versamento entro il 28/12/2015 (il 27/12 cade di domenica) HELP DESK Nota Salvatempo 0019 MODULO Acconto IVA Quando serve La normativa Casi di esonero Altri casi di esonero Per gestire il versamento dell'acconto IVA per l'anno 2015 ed abilitare la Delega Unica

Dettagli

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI:

SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: SUPPORTO TECNICO AI PRODOTTI: PROCEDURA INTEGRATA GESTIONE CONDOMINIO RENT MANAGER SERVIZIO DI ASSISTENZA CLIENTI GESTIONE DELLA FISCALITA (770,UNICO, CERTIFICAZIONE COMPENSI, F24, DICHIARAZIONI 36/41%,

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Multipunto. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Multipunto. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Multipunto L art. 10, Legge 8 maggio 1998, n. 146 ha previsto l obbligo di annotazione separata dei costi e dei ricavi relativi alle diverse

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE AGGIORNAMENTO...2 AVVERTENZE...2 TUTTE LE CONTABILITA...2 ADEGUAMENTO ARCHIVI (00056z)...2 NUOVA ALIQUOTA IVA AL 22%...3 Riferimenti normativi...3 Tabella codici

Dettagli

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento CODICE IVA 21% DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 D.L. 138/2011: Aumento aliquota IVA al 21%... 3 1.1 Tabella Codici Iva... 3 1.1.1

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

PC line s.a.s di RANDI SERGIO & C. Hardware & Software - Informatica Gestionale - Assistenza

PC line s.a.s di RANDI SERGIO & C. Hardware & Software - Informatica Gestionale - Assistenza GESTIONE DELLA SCISSIONE DEI PAGAMENTI (SPLIT PAYMENT) in Gestionale 1 Per registrare le fatture soggette a scissione dei pagamenti è necessario seguire alcune indicazioni. Si ricorda che le operazioni

Dettagli

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi.

L art. 1 commi 96-117 Legge 24/12 n. 244 introduce con decorrenza 1 gennaio 2008 il nuovo regime agevolato per i contribuenti minimi. Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-7BHDGU9929 Data ultima modifica 08/09/2009 Prodotto Sistema Professionista - Picomwin Modulo Contabilità Oggetto Nuovo regime Contribuenti Minimi * in giallo

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-6LMCN779568 Data ultima modifica 02/02/2011 Prodotto Contabilità Modulo Contabilità Oggetto Modalità di esportazione dalla Contabilità alla Dichiarazione IVA

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2E. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2E DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 7 8 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 1.1 Aggiornamento Patch

Dettagli

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali

Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Nota Salvatempo Contabilità 22 APRILE 2013 Nuova modalità di esportazione dei dati dalla Contabilità all Unico Persone Fisiche, Unico Società di Persone, Unico Società di Capitali Fino all anno 2012, il

Dettagli

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens

Apertura Contabile 2013. Contabilità Libens Apertura Contabile 2013 Contabilità Libens Apertura contabile 17 dicembre 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE... 1 2 AZZERAMENTO NUMERAZIONE AUTOMATICA DEI DOCUMENTI... 2 3 APERTURA NUOVO ESERCIZIO CONTABILE 2013...

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

CONTABILITÀ ANALITICA

CONTABILITÀ ANALITICA Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ ANALITICA Gestione dei Centri di Costo e delle Commesse Il modulo Contabilità Analitica abilita la gestione dei Centri di Costo e delle Commesse su tre procedure

Dettagli

HARDWARE INTERNET NETWORKING LIQUIDAZIONI IVA

HARDWARE INTERNET NETWORKING LIQUIDAZIONI IVA EASYGEST LIQUIDAZIONE IVA SOFTWARE LIQUIDAZIONI IVA Se il calcolo iva è trimestrale Prima di utilizzare la liquidazione in una data ditta Si imposta una volta soltanto se è trimestrale. Si clicca dal menù

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale

SCHEDA OPERATIVA. Introduzione. Altri software - OS1BoxFiscale SCHEDA OPERATIVA Area: Titolo: Altri software - OS1BoxFiscale Spesometro Applicazione: OS1BoxFiscale 2.3.0.0 Revisione: 12 Del: 31 Marzo 2015 Contenuto: Impostazioni e modalità di utilizzo di OS1BoxFiscale

Dettagli

King Shop. Gestione Negozi

King Shop. Gestione Negozi King Shop Gestione Negozi Gestione Negozi... 3 Elenco delle funzionalità di KING SHOP... 3 Velocizzazione delle attività del negozio... 4 Inserimento dello Scontrino... 6 Gestione dei Buoni... 7 Inserimento

Dettagli

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI

ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI ISTRUZIONI SULLE OPERAZIONI DI CAMBIO ANNO CONTABILE 2005/2006 LIQUIDAZIONE IVA - STAMPA REGISTRI - CHIUSURA/APERTURA CONTI PREMESSA La procedura contabile consente la gestione di più anni in linea. Questo

Dettagli

Regime dei beni usati

Regime dei beni usati Regime dei beni usati Breve illustrazione della materia Il particolare regime Iva per la cessione dei beni mobili usati e per la cessione di oggetti d'arte, antiquariato e di collezione si prefigge di

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

Sistema Ipsoa Professionista

Sistema Ipsoa Professionista Sistema Ipsoa Professionista CONTABILITA RITENUTE CESPITI Competenza e Innovazione al centro del Sistema Un software innovativo Software nativo Windows Interfaccia intuitiva apprendimento immediato Archivi

Dettagli

LA VENTILAZIONE DEI CORRISPETTIVI

LA VENTILAZIONE DEI CORRISPETTIVI LA VENTILAZIONE DEI CORRISPETTIVI CAPITOLO I LE REGISTRAZIONI CONTABILI DI ESERCIZIO 1) LA REGISTRAZIONE DEI CORRISPETTIVI Come noto, per i corrispettivi soggetti a ventilazione l aliquota IVA non è nota

Dettagli

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione

Elenchi Intrastat. Indice degli argomenti. Premessa. Operazioni preliminari. Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Elenchi Intrastat Indice degli argomenti Premessa Operazioni preliminari Inserimento manuale dei movimenti e presentazione Collegamento con la Contabilità Collegamento con il ciclo attivo e passivo Generazione

Dettagli

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo

U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU Ciclo Missioni Creazione Anticipo di Missione Versione 0.7 Manuale operativo U-GOV - RU - Ciclo Missioni - Creazione Anticipo di missione 1/20 Indice 1. Creazione Anticipo di Missione... 3 1.1

Dettagli

GESTIONE RICEVUTE FISCALI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale.

GESTIONE RICEVUTE FISCALI. Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale. GESTIONE RICEVUTE FISCALI Consente l inserimento, la modifica o l eliminazione di una ricevuta fiscale. Per l inserimento di una nuova ricevuta fiscale: - Causale Contabile: viene proposto il codice della

Dettagli

Gestione della vendita al banco

Gestione della vendita al banco Indice degli argomenti Introduzione Operazioni preliminari Inserimento operazioni di vendita al banco Riepiloghi generali Contabilizzazione scontrini Assistenza tecnica Gestionale 1 0371 / 594.2705 loges1@zucchetti.it

Dettagli

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo

LOTTI DI MAGAZZINO. Gestione dei Lotti di Magazzino. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo LOTTI DI MAGAZZINO Gestione dei Lotti di Magazzino In questo manuale sono descritte le procedure per gestire correttamente i lotti di magazzino ed i lotti di trasformazione.

Dettagli

PAGAMENTI DI SOMME SOGGETTE A RITENUTA FISCALE: parte pratica SCUOLE

PAGAMENTI DI SOMME SOGGETTE A RITENUTA FISCALE: parte pratica SCUOLE PAGAMENTI DI SOMME SOGGETTE A RITENUTA FISCALE: parte pratica SCUOLE 2012 INDICE RITENUTE... 1 CREAZIONE ACCERTAMENTI CUMULATIVI PER LE RITENUTE FISCALI.1 MENU GESTIONE RITENUTE...1 INSERIMENTO ALIQUOTA

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1 Tibet Manuale Centri di Costo Tibet R 1 Che cosa è la gestione dei Centri di Costo La gestione dei Centri di Costo consente alle aziende di controllare in modo analitico l'aspetto economico della gestione

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende)

DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) DFPA 2013 (Dispositivo Fondo Pensione Aziende) MANUALE UTENTE Pagina 1 SOMMARIO 1. ACCESSO AL SISTEMA... 3 1.1 PRIMO ACCESSO... 3 1.2 ACCESSO SUCCESSIVO... 5 1.3 PASSWORD DIMENTICATA... 6 2. HOMEPAGE...

Dettagli

Le operazioni Intracomunitarie

Le operazioni Intracomunitarie UR1001101000 Le operazioni Intracomunitarie Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL

Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Promemoria delle principali funzioni di Gestione utenti e prestiti in SOL Come cambiare la propria password di lavoro Spazio personale> Dati personali> Cambio password Come cambiare la biblioteca di lavoro

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione dei clienti e dei fornitori. www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione dei clienti e dei fornitori www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 La gestione dei clienti... 5 Informazioni della scheda generale... 6 Informazioni sulle altre sedi...

Dettagli

Manuale Utente Gestione Servizi (GE4SE)

Manuale Utente Gestione Servizi (GE4SE) REGIONE SICILIANA AZIENDA OSPEDALIERO- UNIVERSITARIA POLICLINICO VITTORIO EMANUELE CATANIA Manuale Utente Gestione Servizi (GE4SE) Aree di applicazione e procedura informatizzata Redatto a cura dell Ufficio

Dettagli