a e Diciamo subito che gli studi non hanno fornito evidenza conclusiva e univoca

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a e Diciamo subito che gli studi non hanno fornito evidenza conclusiva e univoca"

Transcript

1 Rubric: Lvoro slut Ch cos sppimo sui possibili fftti sull slut dll uso di tlfoni cllulri? Irn Figà-Tlmnc * Dicimo subito ch gli studi non hnno fornito vidnz conclusiv univoc sui possibili dnni ll slut di cllulri. Di consgunz, l utilizztor mdio oggi continu usr il suo tlfono mobil trnquillmnt, fidndosi dl ftto ch un prodotto vnduto librmnt usto d tutti non può rcr dnni ll su slut. Qullo ch, fors, i cittdini non snno è ch il tlfono mobil non è sottoposto un vlutzion pr possibili rischi dll utorità snitri, com vvin nl cso di frmci dgli limnti. Pr gli pprcchi lttrici (comprsi i tlfoni), l rsponsbilità di vntuli vlutzioni di rischi dnni ll slut è ttribuit ll industri produttric, ch h l obbligo di non immttr ni mrcti prodotti pricolosi. L industri, inftti, vlut l rdizioni lttromgntich mss dl cllulr ssicurndosi ch qust sino l livllo «innocuo», dov con tl trmin si intnd ch scondo l ricrch scintifich disponibili, l rdizioni lttromgntich non provocno dnni ll slut. Qulch ricrc, prò, condott d ricrctori indipndnti h riportto risultti proccupnti; tuttvi l mggior prt dgli studi fin qui condotti (molto spsso con il finnzimnto dll industri intrsst), non hnno confrmto qust proccupzioni. Così l vndit di cllulri, dl momnto dll loro immission nl mrcto fino oggi è crsciut vrtiginosmnt snz impdimnti. In prlllo l tcnologi h fornito smpr mggiori possibilità di comuniczion, m, nch, un smpr più grnd sposizion ond lttromgntich. Non solo prché crscono il numro dgli utilizztori l or di utilizzo, m prché l migliori prstzioni dl cllulr comportno un mggior potnz un mggior ssorbimnto di qust ond dll orgnismo umno. Ci sono quindi ncor molti intrrogtivi sui quli non bbimo fcili rispost. È noto, pr smpio, d studi sprimntli ch l ond lttromgntich intrgiscono con gli orgnismi vivnti, inducndo fftti biologici nch dnnosi ttrvrso 131 * Univrsità dgli studi «Spinz» di Rom. 1 Lnnrd Hrdll è il rsponsbil di un gruppo di ricrc sui rischi connssi ll uso prolungto di cllulri cordlss dl Diprtimnto di oncologi dll ospdl univrsitrio svds di Örbro.

2 11/ un incrmnto dll tmprtur di tssuti colpiti («fftti trmici») o/ ttrvrso intrfrnz lttrich sull prmbilità dll mmbrn dll cllul («fftti non trmici»). Gli fftti trmici, già noti, colpiscono con mnifstzioni bbstnz immdit gli orgni più suscttibili l clor (s. il cristllino dll occhio il tsticolo). Tnto ch vngono nch ust scopo trputico. Gli fftti non trmici invc sono moltplici, spcifici non bn studiti sull uomo. Dgli studi di lbortorio, sugli nimli, lcun ricrch riscontrno dnni l Dn, ll cllul, i tssuti, gli orgni ll intro orgnismo con vri disturbi: disturbi dl sistm nrvoso cntrl, dll funzion cognitiv comportmntl, dll scrzion di mltonin, nonché disturbi circoltori con incrmnto dll frqunz crdic dll prssion rtrios, ltrzioni dl sistm ndocrino immunitrio. L più rcnti ricrch sull sicurzz di tlfoni cllulri pr qul ch rigurd l uomo, hnno foclizzto il problm crucil di vntuli rischi, in prticolr dl pricolo di tumori, ch possono mnifstrsi distnz di tmpo in sguito prolungto uso dl cllulr d prt di dulti bmbini. I primi studi, bsndosi su soggtti sposti pr un limitto numro di nni, non potvno fornir rispost ffidbili sugli fftti lungo trmin. Gli studi più rcnti più ccurti sono più informtivi su qusti fftti, nch s non dl tutto conclusivi. Tlfoni cllulri tumor l crvllo Ngli ultimi 10 nni, lmno 20 studi pidmiologici hnno tntto di dfinir il rpporto tr l uso di tlfoni mobili i tumori l crvllo tr dulti. Uno di primi studi, ch h suscitto proccupzion controvrsi, è stto condotto in Svzi, dov l tlfoni mobil è stt introdott prim ch nl rsto dl mondo. Il gruppo di Hrdll 1 h concluso ch pr chi usv il cllulr il rischio di tumor crbrl risultv 1,4 volt più lto. Il rischio di sviluppr un gliom dll stss prt dll tst più spost l cllulr (ipsiltrl), sliv 4,4 volt. Qusti risultti di Hrdll sono stti confrmti d un ltro studio più rcnt condotto smpr dllo stsso gruppo su csi di prson dcdut cus di tumor crbrl. Allo stsso tmpo, prò, molti sprti pidmiologi hnno ftto notr ch nll lttrtur spcilizzt ci sono possibili rrori mtodologici, sostnndo ch l pprnt umnto dl rischio di tumor l crvllo tr gli utilizztori di cllulri è dovuto non ll sposizion i cmpi lttromgntici, m vri rrori nll mtodologi ust, bbstnz comuni ngli studi pidmiologici. Pr inizitiv dl dirttor gnrl dll Orgnizzzion Mondil dll Snità Gro Hrlm Brundtlnd, l Irc (Intrntionl Agncy of Rsrch on Cncr dll Oms) h intrprso un nuovo studio su lrg scl coinvolgndo bn 13 psi, pr un totl

3 di csi di gliom (tumor mligno l crvllo), csi di mningiom (tumor crbrl spsso bnigno) controlli sni. Lo studio, noto com l Intrphon Study, è stto cofinnzito principlmnt dll industri dll tlfoni dll Comunità Europ d è costto 19,2 milioni di Euro. Tl studio h coprto i csi di tumori crbrli dignosticti dl 2000 l 2004 h indgto l uso dl cllulr ni dici nni prcdnti ll dignosi. Si trtt quindi in un priodo inizil dll tlfoni mobil, con uso piuttosto limitto si pr i csi si pr i controlli in qusi tutti i psi coinvolti. Qusto studio h rilvto ch gli «utilizztori rgolri» di cllulri non hnno nssun rischio di tumor l crvllo; invc gli utilizztori «psnti» (lmno 30 minuti l giorno pr più di 10 nni) vvno un umnto dl rischio dl 40%, confrmndo i risultti di Hrdll. Un ultrior nlisi condott su 5 di 13 psi ch hnno prtcipto llo studio Intrphon h concluso ch il rischio di sviluppr un tumor mligno è mggior nll rgioni più spost dl crvllo tr coloro ch utilizzno il cllulr d più nni. Chi s qul srbb il risultto con uno studio su prson ch utilizzno ttulmnt costntmnt il cllulr ch, spsso, si spongono più or di convrszion l cllulr durnt il giorno! Lo stsso Comitto Scintifico ch h intrprtto i risultti di Intrphon, h mmsso ch «l crnz mtodologich limitno l conclusioni ch si possno trrr dllo studio», m nllo stsso tmpo ggiungono prol rssicurnti: «nch s rimn tuttor qulch incrtzz, sist un continuo ccumulo di vidnz contro l ipotsi ch il tlfono cllulr poss cusr tumori in dulti». È molto intrssnt notr ch du di tr mmbri dl Comitto Scintifico soprcitto (com obbligtorio nll pubbliczioni scintifich) dichirno di vr ricvuto finnzimnti pr l ricrc dll industri dll tlfoni mobil di ssr in posssso di titoli finnziri di zind tlfonich; llo stsso tmpo, prò, gli stssi dichirno ch qusto ftto non h comportto nssun intrfrnz nll loro conduzion dllo studio nll conclusioni trtt. Nll incrtzz dll vidnz, l commission dllo Irc (Intrntionl Agncy for Rsrch on Cncr), incrict di clssificr il rischio di tumori, dopo vr vlutto tutt l vidnz disponibil nll lttrtur scintific, comprso l Intrphon study, h collocto il cllulr nll ctgori 2B cioè «possibilmnt cncrogno». Pr ltri tipi di tumor invc, in prticolr pr il tumor crbrl bnigno, l lucmi, il tumor dll ghindol dll protid il linfom, l vidnz è stt dfinit non sufficint pr rrivr d un conclusion. Quindi, l unico modo pr chiudr qusto dibttito è di intrprndr nuovi studi longitudinli ch sguono utilizztori non utilizztori di cllulri con dti prcisi rltivi l grdo modlità di sposizion pr priodi molto più lunghi. Rubric: Lvoro slut 133

4 11/ I tumori l crvllo sono in umnto dopo l diffusion di cllulri? S i tlfoni cllulri possono cusr tumori l crvllo, così com sostngono lcun ricrch, considrndo un tmpo di ltnz ch v di 5 i 10 nni, dovrbb mnifstrsi un incrmnto dll incidnz di tumori crbrli nll popolzioni ch usno diffusmnt i cllulri. In Dnimrc, Finlndi, Norvgi Svzi, pr smpio, c è stto un fort umnto dll uso di cllulri prtir dll mtà dgli nni 90. Uno studio h quindi sminto l ndmnto dll incidnz di tumori crbrli (gliom mningiom) usndo i dti di rgistri di tumori pr il priodo ch v dl 1974 l Durnt qusto priodo tr 16 milioni di prson dult, sono stti rgistrti csi di tumori crbrli. L incidnz di gliom è crsciut dllo 0,5% ll nno tr l popolzion mschil dllo 0,2% tr l popolzion fmminil. L incidnz di mningiom è crsciut di più: 0,8% pr nno pr i mschi 3,8% pr nno pr l fmmin. Qusti incrmnti prò sono cominciti già dl 1974 sono continuti con lo stsso trnd crscnt pr tutto il priodo. Non si è visto un incrmnto prticolr dopo l introduzion l diffusion di cllulri (intorno l 1998) ngli nni succssivi. Quindi, nch s si ossrv un progrssivo umnto dl tumor crbrl ngli ultimi nni in qusti psi, non è possibil ttribuirlo i cllulri. Ngli Stti Uniti si è ossrvto il priodo Anch qui i cllulri sono stti dottti mssiccimnt mtà dgli nni 90. I dti di sorvglinz pidmiologic nzionl non mostrno pr il tumor crbrl un trnd in umnto, con un cczion: nl gruppo di tà comprso tr i 20 i 29 nni si ossrv un incrmnto sttisticmnt significtivo dll incidnz di tumor dl lobo frontl, spcilmnt tr l donn. Gli utori ch hnno condotto qust ultim ricrc (tutti ricrctori dl Ntionl Institut of Hlth) sprimono di dubbi sull rsponsbilità di cllulri pr l umnto di incidnz di qusto prticolr tumor (l lobo frontl) dto ch qust rgion dl crvllo non è qull più spost ll rdizioni mss di tlfoni cllulri. Quindi, nch l vidnz rltiv l trnd di incidnz di tumori crbrli nll popolzion fornisc rispost mbigu: l umnto dll ptologi tumorli crbrli c è, m è inizito prim dll utilizzo diffuso di cllulri, comunqu, non si ossrv pr i siti crbrli più sposti. Ovvimnt, tutti qusti risultti in prt rssicurnti non vrbbro nssun vlor, s l ltnz di tumori vntulmnt ssociti ll sposizion tlfoni cllulri foss più lung di 5-10 nni. Rischi pr bmbini dolscnti Scondo il rpporto dll Istt Infnzi vit quotidin 2011, in Itli tr il 2000 il 2011 si è pssti dl 55,6% l 92,7% di utilizztori di cllulr dll fsci di tà

5 comprs tr gli 11 i 17 nni. L incrmnto mggior si è riscontrto tr i più piccoli. L prcntul di bmbini tr gli 11 i 13 nni ch utilizzno il cllulr è crsciut, inftti, dl 35,2% ll 86,2%, mntr tr i 14 i 17 nni dl 70,4% l 97,7%. Inoltr, nl 2011, il 67,3% di 6-17nni utilizz il cllulr il 56,4% n possid uno. Simil diffusion dl cllulr tr bmbini è riportt pr ltri psi com pr smpio l Austrli l Grmni. I più giovni, oggi, comincino utilizzr i cllulri già in tnr tà, quindi, prità di tà risptto gli dulti di oggi, srnno soggtti d un sposizion cumultiv mggior. L diffusion dll uso dl cllulr tr i bmbini è dovut nch ll offrt commrcil di srvizi ddicti com giochi, suonri, sms utilizzo di socil ntwork. Ciò comport diffrnz nll modlità di sposizion risptto gli dulti, poiché d un prt dtrmin un minor sposizion dll tst, dll ltr, scond dll utilizzo, può umntr l sposizion di ltr prti dl corpo com gli occhi, l mni l ddom. Dl punto di vist fisiologico i bmbini non sono dulti in minitur. Il loro crvllo in prticolr continu crscr, non solo con l umnto dl numro di nuroni, m con continu modifich incrmnto nll configurzioni connssioni. Il crvllo dl bmbino crsc rpidmnt fino ll tà di tr nni rggiung dimnsioni dult dopo i 14 nni. Inoltr, il crvllo di bmbini h un mggior contnuto di fluidi, il crnio protttivo è più fin risptto ll dulto il suo spssor continu d umntr fino ll tà di 18 nni. Qust diffrnz comportno un mggior suscttibilità ll sposizion d gnti nocivi. D qui l ncssità di mggior protzion pr i bmbini nll uso di cllulri ch sono fbbricti con ccorgimnti di protzion dll tst dgli dulti. L ricrch pidmiologich ch indgno su possibili rischi pr l slut d sposizion tlfoni cllulri tr bmbini dolscnti sono vrmnt limitt, nch prché l mssicci diffusion di cllulri tr bmbini dolscnti è un ftto rcnt. Gli studi condotti finor non vidnzirbbro un rischio di tumori crbrli tr bmbini. Un succssivo sptto è ch ni psi occidntli, dov l uso dl cllulr è in fort umnto tr i bmbini ngli ultimi dici nni, non si è ossrvvo un umnto nll incidnz di tumori crbrli tr i bmbini. Tuttvi, l mggiornz dll ricrch sull rgomnto ffrmno l ncssità di prosguir studi longitudinli pr vlutr possibili fftti di prolungti priodi di sposizion. Alcun ricrch hnno vidnzito ltri possibili dnni ll slut di bmbini in rpporto llo sviluppo dl sistm nrvoso. Inftti, sono stt rilvt ltrzioni nll ttività dl crvllo tr bmbini giovni utilizztori di cllulri com l riduzion dl tmpo di rzion più problmi scolstici. Il rcnt studio condotto dl Ntionl Institut of Hlth dgli Stti Uniti confrm ch l uso dl cllulr provoc un incrmnto dll rttività crbrl ngli dulti. Il mtbolismo dll prti dl crvllo più vicin l cllulr è il 7% più intnso qundo il tlfono è ccso. Anch s qusto risultto non implic ch l uso dl tlfono Rubric: Lvoro slut 135

6 provochi un dnno, pr il crvllo di bmbini in fs di sviluppo gli fftti potrbbro ssr imprvdibili. Nl dubbio, sgundo il principio di prcuzion, il govrno ingls già nl 2000 h lncito un cmpgn rccomndndo l limitzion dll uso dl cllulr d prt di bmbini. Com ci si può protggr? 11/ In un risoluzion dl Consiglio d Europ dl 27 mggio 2011, l Assmbl rccomnd, visto l umnto dll sposizion i cllulri dll popolzion, l ppliczion dl principio di prcuzion, pr gli fftti si trmici si non trmici. L Assmbl rccomnd ch gli Stti intrprndno tutt l rgionvoli misur pr ridurr l sposizion, in prticolr ll rdiofrqunz mss di tlfoni mobili, spcilmnt pr l sposizion di bmbini giovni quli soggtti mggiormnt rischio pr i tumori ll tst. Importnti novità dl documnto consistono nll sgunti rccomndzioni pr gli Stti mmbri dl Consiglio d Europ: 1) riconsidrr l bsi scintifich pr gli ttuli stndrd di sposizion; 2) mttr in tto cmpgn d informzion crscnt conspvolzz sul rischio di possibili fftti nocivi lungo trmin pr l slut umn, spcilmnt indirizzt bmbini, dolscnti giovni in tà riproduttiv; 3) intrprndr pproprit procdur di stim dl rischio pr tutti i nuovi tipi di dispositivi prim di utorizzrn l immission sul mrcto; 4) introdurr chir tichtt sui tlfoni mobili o ltri dispositivi mittnti, ch indichino l prsnz di microond o rdiofrqunz; 5) fissr sogli prvntiv sull uso di tlfoni mobili pr l sposizion lungo trmin ll microond in tutt l r indoor, in ccordo con il principio di prcuzion, ch non suprino gli 0,6 V/m, con riduzion nl mdio trmin 0,2 V/m. In rifrimnto ll protzion di bmbini, l Assmbl rccomnd ch si sviluppino, con i Ministri comptnti (duczion, mbint slut), cmpgn spcifich di informzion dirtt insgnnti, gnitori lunni pr llrtrli sui rischi lgti ll utilizzo prcoc, sconsidrto prolungto di cllulri ltri dispositivi ch mttono microond; ch nll scuol si di l prfrnz connssioni Intrnt cblt vng rgolto svrmnt l uso di cllulri d prt dgli lunni ni locli dll scuol. Il Ministro dll slut cnds h pubblicto il 4 ottobr 2011 spcifich rccomndzioni pr i consumtori, in cui confrm l ncssità di: limitr l lunghzz dll chimt; utilizzr pr lo più sms dispositivi uricolri; limitr l utilizzo di tlfoni cllulri pr bmbini sotto i 18 nni di tà (http://www.hc-sc.gc.c/hcsc/mdi/dvisoris-vis/_2011/2011_131-ng.php). Allo stsso modo l Frnci nl 2010 h promulgto un lgg ch vit l pub-

7 blicità di tlfoni cllulri pr bmbini sotto i 14 nni n vit l uso nll clssi durnt l scuol. Sull stss lin trovimo nch il Rgno Unito, il cui Ministro dll slut nl mrzo 2011 h ggiornto un opuscolo sul tm, già pubblicto nl 2005, in cui si rccomnd i bmbini sotto i 16 nni di limitr l uso dl cllulr d ffttur brvi chimt. Anch l Grmni h mnto simili rccomndzioni pr i giovnissimi, ggiungndo un sri di consigli pr ridurr l sposizion dll popolzion in gnrl ch suggriscono, d smpio, di cquistr tlfoni mobili con un bss potnz, utilizzr prfribilmnt l lin fiss, gli sms, fr chimt brvi, non usr il tlfonino s il sgnl è scrso, utilizzr gli uricolri. In Itli, il Consiglio Suprior di Snità (Ministro dll slut) h ffrontto l qustion di rischi potnzili connssi con l uso di tlfoni cllulri nll sdut dl 15 novmbr In lin con gli studi dll Irc (Intrntionl Agncy for Rsrch on Cncr) in ccordo con l Istituto Suprior di Snità, il Consiglio, pur rilvndo ch non sist dimostrzion di lcun rpporto di cuslità tr l sposizion rdiofrqunz l ptologi tumorli, riconosc ch l ttuli conoscnz scintifich non consntono di scludr l sistnz di cuslità in cso di uso molto intnso dl tlfono cllulr. Il Consiglio prtnto, pur non quntificndo il significto di «uso molto intnso dl cllulr», conclud ch, soprttutto pr qunto rigurd i bmbini, vd pplicto il principio di prcuzion in rlzion d un duczion ll utilizzo dl tlfono cllulr, non indiscriminto m pproprito, quindi limitto ll situzioni di vr ncssità. Il documnto trmin con l informzion circ l vvio d prt dl Ministro dll slut di un cmpgn d informzion sull bs dll ultim rlzioni dgli orgnismi tcnico-scintifici pr snsibilizzr proprio tl uso pproprito di tlfoni mobili. Non ci rst ch ugurrsi ch prt prsto ch si fficc. Rubric: Lvoro slut 137

a e Tutte le donne del mondo sono produttrici di cibo. Più della metà di loro

a e Tutte le donne del mondo sono produttrici di cibo. Più della metà di loro Rubric: Lvoro slut Slut lvoro dll donn nl sttor grolimntr: risultti di un indgin sul cmpo Irn Figà-Tlmnc* Tutt l donn dl mondo sono produttrici di cibo. Più dll mtà di loro (53%) sono nch lvortrici dl

Dettagli

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

a e Salute mentale e stress da lavoro Irene Figà-Talamanca* Rubrica: Lavoro e salute Premessa La salute mentale

a e Salute mentale e stress da lavoro Irene Figà-Talamanca* Rubrica: Lavoro e salute Premessa La salute mentale Rubric: Lvoro slut Slut mntl strss d lvoro Irn Figà-Tlmnc* Prmss L Orgnizzzion Mondil dll Snità già nl 1986 h dfinito l slut com uno stto di bnssr fisico, mntl socil, non l mr ssnz di mltti. Qust dfinizion

Dettagli

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 -

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 - Flornzi rriv il prmio: contrtto fino l 2016 stipno umntto CHIARA ZUCCHELLI Il prmio più mritto rrivto Com nnuncito si d Sbtini si dl suo gnt Alssndro Lucci rrivto il rinnovo dl contrtto Alssndro Flornzi

Dettagli

ANTON FILIPPO FERRARI

ANTON FILIPPO FERRARI ANTON FILIPPO FERRARI L Rom lo h prticmnt prso C è un ccordo mssim vnno dfiniti i dttgli in pr tic l controprtit tcnich Ngli ultimi du nni molti tifosi itlini in prticolr qulli dll Uns lo hnno conosciuto

Dettagli

Crisi occupazionale, ammortizzatori sociali e riforma pensionistica Elisabetta Pedrazzoli* La riforma previdenziale Legge n. 214 del 22 dicembre 2011

Crisi occupazionale, ammortizzatori sociali e riforma pensionistica Elisabetta Pedrazzoli* La riforma previdenziale Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 Tmi Crisi occupzionl, mmortizztori socili riform pnsionistic Elisbtt Pdrzzoli* Prmss L ttul situzion conomic è crttrizzt dl prdurr di un fort crisi con tutt l consgunz ch ciò comport sui livlli occupzionli.

Dettagli

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa Economi dll produzion L comptitività dl vino itlino nl mrcto mondil Dnis Pntini* 1. Prmss Il vino rpprsnt, nl pnorm dgli scmbi grolimntri mondili, uno di prodotti più globlizzti. Vnduto consumto ormi i

Dettagli

a e quali evoluzioni nell agroalimentare? Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa

a e quali evoluzioni nell agroalimentare? Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa L nlisi L occupzion nll crisi conomic: quli voluzioni nll grolimntr? Mssimilino D Alssio* Prmss Il mrcto dl lvoro itlino ppr ttulmnt crttrizzto d un fort dtriormnto. Scondo lcun stim l occupzion in Itli

Dettagli

a e La riforma della Politica comune della pesca: gli effetti socioeconomici di breve periodo Alessandra Borello* L analisi Premessa

a e La riforma della Politica comune della pesca: gli effetti socioeconomici di breve periodo Alessandra Borello* L analisi Premessa L nlisi L riform dll Politic comun dll psc: gli fftti socioconomici di brv priodo Alssndr Borllo* Prmss Il sttor ittico uropo st ttrvrsndo ormi d nni un profond crisi ll qul, scondo qunto riportto nl Libro

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa

Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa Modlli orgnizztivi politich di ffilizion in Europ Il modllo scndinvo Polo Borioni* Prmss Com è noto i psi nordici (Norvgi, Dnimrc, Svzi, Finlndi, non trttrmo rltà dmogrficmnt molto piccol com l Islnd)

Dettagli

Corso di Fisica Tecnica (ING-IND/11). 1 anno laurea specialistica in architettura: indirizzo città Docente: Antonio Carbonari

Corso di Fisica Tecnica (ING-IND/11). 1 anno laurea specialistica in architettura: indirizzo città Docente: Antonio Carbonari Corso di Fisic cnic (ING-IND/). nno lur spcilistic in rchitttur: indirizzo città Docnt: Antonio Crbonri Cpitolo I Il sistm città l uso pproprito dll nrgi.. Introduzion Un insdimnto urbno è un sistm strmmnt

Dettagli

a e Condizioni di sicurezza e d igiene nel vitivinicolo: due realtà toscane e pugliesi a confronto Felice Giordano* Ricerche Premessa Introduzione

a e Condizioni di sicurezza e d igiene nel vitivinicolo: due realtà toscane e pugliesi a confronto Felice Giordano* Ricerche Premessa Introduzione Ricrch Condizioni di sicurzz d igin nl vitivinicolo: du rltà toscn puglisi confronto Flic Giordno* Prmss Il prsnt lvoro h lo scopo di nlizzr i possibili fttori di rischio ch si possono incontrr nllo svolgr

Dettagli

CLIMATIZZAZIONE DI AMBIENTI CONFINATI: FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI

CLIMATIZZAZIONE DI AMBIENTI CONFINATI: FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI Corso di Impinti Tcnici.. 2009/2010 Docnt: Prof. C. Istti CAPITOLO 4 : FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI 4.1 Gnrlità Col trmin impinto di climtizzzion si intnd un dispositivo cpc di compnsr i flussi

Dettagli

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META 37 nni d lggnd Un monumnto vivnt Scritto d Rdzion VALERIA META Scrivrlo sull fccit Sn Pitro potv ffttivmnt smbrr irrivrnt pr qunto l omonimo inquino dl Vticno si si mostrto prson ll mno Così gli uguri

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Matematica 15 settembre 2009

Matematica 15 settembre 2009 Nom: Mtriol: Mtmti 5 sttmbr 2009 Non sono mmss loltrii. Pr l domnd rispost multipl, rispondr brrndo o rhindo hirmnt un un sol lttr. Pr l ltr domnd srivr l soluzion on svolgimnto ngli spzi prdisposti..

Dettagli

a e Evoluzione del collocamento e mercato del lavoro in agricoltura Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa

a e Evoluzione del collocamento e mercato del lavoro in agricoltura Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa L nlisi Evoluzion dl collocmnto mrcto dl lvoro in gricoltur Mssimilino D Alssio* Prmss Il lvoro dipndnt in gricoltur costituisc un quot importnt dll opportunità occupzionli fornit dl sistm conomico dl

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Caso prima classe con modesto affollamento arcata superiore e tendenza al morso aperto, risolto senza estrazioni.

Caso prima classe con modesto affollamento arcata superiore e tendenza al morso aperto, risolto senza estrazioni. L ortodonzi è brnc dll odontoitri si occup trcttr curr l mlocclusioni dl bmbo dll dulto. Un occlusion scorrtt può ssr cus problmi sttici fzionli. Nl bmbo nll dolscnt è spsso n ll orig sgi psico-socili

Dettagli

a e ae 12/2012 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia

a e ae 12/2012 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia 12/2012 gricoltur limntzion conomi cologi Rivist trimstrl dll Fdrzion lvortori groindustri dll CGIL dll Fondzion Mts Ricrc formzion nl sttor grolimntr pr il lvoro l sostnibilità DIRETTORE Frnco Frin REDAZIONE

Dettagli

TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013

TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013 TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013 AREA AMMINISTRATIVA : UFFICIO PERSONALE Dscrizion dl rsponsbil dll istrutto Rsponsbil dl, rcpito tlfonic mil Trmin pr l conclusion

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

a e Occupazione, orari di lavoro e produttività Franco Farina* Temi Premessa

a e Occupazione, orari di lavoro e produttività Franco Farina* Temi Premessa Tmi Occupzion, orri di lvoro produttività Frnco Frin* Prmss Il lvoro ffront il lgm tr occupzion, gstion dgli orri incrmnti di produttività nll mutt orgnizzzioni dl lvoro dll produzion. Nll stori rivndictiv

Dettagli

a e Le Organizzazioni dei produttori: una nuova prospettiva contrattuale? Massimiliano D Alessio* Premessa

a e Le Organizzazioni dei produttori: una nuova prospettiva contrattuale? Massimiliano D Alessio* Premessa Tmi L Orgnizzzioni di produttori: un nuov prospttiv contrttul? Mssimilino D Alssio* Prmss L nlisi di principli risultti dl Cnsimnto Gnrl dll gricoltur 2010 prmtt di vidnzir il procsso di trsformzion ch

Dettagli

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate CEFRIEL Consorzio pr l Formzion l Rir in Inggnri ll Informzion Politnio i Milno Ciruiti Squnzili Mhin Non Compltmnt Spifit Introuzion Comptiilità Riuzion l numro gli stti Mtoo gnrl FSM non ompltmnt spifit

Dettagli

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering

EUCENTRE. European Centre for Training and Research in Earthquake Engineering Europan Cntr for Rsarch in Earthquak Enginring Parr sulla vntual obbligatorità di un intrvnto di adguamnto sismico nll ambito dll intrvnto di ristrutturazion, adguamnto ampliamnto dlla Casa Albrgo pr Anziani

Dettagli

LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE

LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE www.pg.it cur dll S.I.O.I. (Socità Itlin di Odontoitri Infntil ) Cos è Con il trmin rspirzion orl si indic un situzion noml in

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5

Due classi dell Istituto Comprensivo Carano - Mazzini diretto dal professor Antonio Pavone - 5 e la 4. C, e nel corso della premiazione anche la 5 Scritto d Dlil Bellcicco Lunedì 25 Mrzo 2013 07:15 Due clssi dell Istituto Comprensivo Crno - Mzzini diretto dl professor Antonio Pvone - 5 e l 4 C, e nel corso dell premizione nche l 5 C - hnno prtecipto

Dettagli

Capitolo 7 - Predizione lineare

Capitolo 7 - Predizione lineare Appunti di lborzion numric di sgnli Cpitolo 7 - Prdizion linr Introduzion... rror mdio di prvision...3 Ossrvzion: prdizion linr com sbinctor dll squnz di ingrsso 5 Ortogonlità tr dti d rror...6 Vlor minimo

Dettagli

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone Mhin non ompltmnt spifit Sintsi Squnzil Sinron Sintsi Comportmntl i Rti Squnzili Sinron Riuzion l numro gli stti pr Mhin Non Compltmnt Spifit Comptiilità Vrsion l 5/12/02 Sono mhin in ui pr lun onfigurzioni

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

GESTIONE INTEGRATA DEGLI IMPATTI DIRETTI DELL ATTIVITA BANCARIA IN FILIALI E PALAZZI DI INTESA SANPAOLO. 1 CSR Energy Manager

GESTIONE INTEGRATA DEGLI IMPATTI DIRETTI DELL ATTIVITA BANCARIA IN FILIALI E PALAZZI DI INTESA SANPAOLO. 1 CSR Energy Manager GESTIONE INTEGRT DEGLI IMPTTI DIRETTI DELL TTIVIT BNCRI IN FILILI E PLZZI DI INTES SNPOLO 1 CSR Enrgy Mngr Il primtro di zion (r Itli 2009) ENERGI K 125 23 Elttric: 520 mln kwhl/nno Trmic: 273 mln kwht/nno

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Opuscolo sui sistemi. Totogoal

Opuscolo sui sistemi. Totogoal Opuscolo sui sistmi Totogoal Più info Conoscnz calcistich pr vincr Jackpot alti Informazioni dttagliat costantmnt aggiornat sul Totogoal, sui programmi Toto sui risultati rpribili su Tltxt, a partir dalla

Dettagli

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI

UTILIZZO TASTI E FUNZIONI wb Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil wb è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado di

Dettagli

a e ae 17-18/2014 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia

a e ae 17-18/2014 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia 17-18/2014 gricoltur limntzion conomi cologi Rivist trimstrl dll Fdrzion lvortori groindustri dll CGIL dll Fondzion Mts Ricrc formzion nl sttor grolimntr pr il lvoro l sostnibilità DIRETTORE Frnco Frin

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

la mente cosciente... oltre i neuroni?

la mente cosciente... oltre i neuroni? la mnt coscint... oltr i nuroni? smbra ch ci sia un problma insolubil pr la scinza! com puo il mondo fisico produrr qualcosa con l carattristich dlla mnt coscint? un problma cosi difficil ch qualcuno lo

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI

RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI 2 L soluzion dimnsionl ottiml pr signz prtiolri Rordi on snz ihir Innsti on snz ihir Clssi sondo nssità Dimtro di usit vriil Collgmnto l fondo

Dettagli

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di

Lampade di. emergenza MY HOME. emergenza. Lampade di Lampad di Lampad di MY HOME 97 Lampad Carattristich gnrali Scopi dll illuminazion Ngli ambinti rsidnziali gli apparcchi di illuminazion non sono imposti da lggi o norm, ma divntano comunqu prziosi ausilii.

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

INTEGRAZIONE OSPEDALE E TERRITORIO L UNICA SOLUZIONE POSSIBILE

INTEGRAZIONE OSPEDALE E TERRITORIO L UNICA SOLUZIONE POSSIBILE nto otti irttor nrl dll rogrmmzion nitri inistro dll lut onvgno : 16 mrzo 2015 or 90 uditorium ss isrmio r nlisi dll ssistnz livllo mcro nlisi intgrt H- rrsnt un fotogrfi sinttic dll rogzion dll ssistnz

Dettagli

1. Lo scenario del sistema agricolo ed agroalimentare

1. Lo scenario del sistema agricolo ed agroalimentare Ricrch Pr un progtto di rilncio dll grolimntr itlino* Mssimilino D Alssio** 1. Lo scnrio dl sistm gricolo d grolimntr Lo scnrio comptitivo di front l qul si colloc il sistm gricolo d grolimntr itlino risult

Dettagli

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi.

Grazie per aver scelto un telecomando Meliconi. IT I Grazi pr avr sclto un tlcomando Mliconi. Consrvar il prsnt librtto pr futur consultazioni. Il tlcomando Facil 1 è stato studiato pr comandar un tlvisor. Grazi alla sua ampia banca dati è in grado

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y.

0 < a < 1 a > 1. In entrambi i casi la funzione y = a x si può studiare per punti e constatare che essa presenta i seguenti andamenti y. INTRODUZIONE Ossrviamo, in primo luogo, ch l funzioni sponnziali sono dlla forma a con a costant positiva divrsa da (il caso a è banal pr cui non sarà oggtto dl nostro studio). Si possono allora vrificar

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 20/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 20/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornm dl 20/06/2014 N.B L offrt in vtrin sono lnct dll più rcnt ll più rmot Coc offrt Tipologi insrim Priodo insrim Sttor Sd Ar profssionl ricrcto Mnsioni d

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 26/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 26/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornm dl 26/06/ N.B L offrt in vtrin sono lnct dll più rcnt ll più rmot Coc offrt Tipologi insrim Priodo insrim Sttor Sd Ar profssionl ricrcto Mnsioni d svolgr

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti

Minimizzazione degli Stati in una macchina a stati finiti Rti Loih Sintsi i rti squnzili sinron Minimizzzion li Stti in un mhin stti initi Proimnto: Spiih Dirmm li stti Tll li stti Minimizzzion li stti Coii li stti Tll ll trnsizioni Slt lmnti i mmori Tll ll itzioni

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Principi Mtodologi dll Progttzion Mccnic Corso dl II nno dll lur spcilistic in inggnri mccnic ing. F. Cmpn.. 10-11 Lzion 3: Sclt dl principio tcnologico, Studio dll funzion Il Principio Tcnologico Nll

Dettagli

Costruiamo un aquilone SLED

Costruiamo un aquilone SLED Costruimo un quon SLED Sgnr sul sgmnto cod du rifrimnti 3 cm dgli spigoli (vrso l'trno) poi sul bordo ntrior dll du li 11 cm dgli spigoli (vrso l'strno); qusto punto si dvono pplicr l du mnich sul bordo

Dettagli

I limiti della pubblicità televisiva

I limiti della pubblicità televisiva Consumatori in cifr I limiti dlla pubblicità tlvisiva Lucia Canzi Michl Cavuoti Prmssa 134 In Italia la rgolamntazion dlla pubblicità in tlvision è costituita da una sri di lggi, dcrti, rgolamnti codici

Dettagli

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis

La ricchezza delle famiglie: confronto internazionale 1. Riccardo De Bonis La ricchzza dll famigli: confronto intrnazional 1 Riccardo D Bonis L articolo confronta la ricchzza dll famigli italian con qulla di altri si Pasi industrializzati. L famigli italian occupano una posizion

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

USCITA dalla SOCIETÀ da PARTE del SOCIO PERSONA FISICA RECESSO oppure CESSIONE della QUOTA?

USCITA dalla SOCIETÀ da PARTE del SOCIO PERSONA FISICA RECESSO oppure CESSIONE della QUOTA? LA SETTMANA FSCALE N. 3 29 mrzo 200 Socità USCTA l SOCETÀ PARTE dl SOCO PERSONA FSCA RECESSO oppur CESSONE dl QUOTA? Giuspp Rbcc Msmo Simoni Prmss l socio ch intnd bbndonr socità gnrlmnt cd su prtcipzion.

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO)

UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) 10.11.2010 IT Gazztta ufficial dll'union uropa C 304 A/1 V (Avvisi) PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI UFFICIO EUROPEO DI SELEZIONE DEL PERSONALE (EPSO) BANDO DI CONCORSI GENERALI EPSO/AST/109-110/10 CORRETTORI

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

CHEMINFO.ch. prodotti chimici. schede di lavoro o medie dal 2 al 4 ann

CHEMINFO.ch. prodotti chimici. schede di lavoro o medie dal 2 al 4 ann CHEMINFO.ch r p o ic t t id d l i Mtr i d il b s n o p s r o un impig prodotti chimici mtril, ti n n g s in li g to Commnto dstin nni dll scuol lu ti n gn s in r p schd di lvoro o o o mdi dl 2 l 4 nn Informzioni

Dettagli

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h?

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h? 1) L unità l SI pr l tmprtur l mss sono, rispttivmnt gri grmmi klvin kilogrmmi Clsius milligrmmi Clsius kilogrmmi klvin grmmi 2) Qul mtril ffon nll olio ( = 0,94 g/m 3 )? ghiio ( = 0,92 g/m 3 ) sughro

Dettagli

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT

APPROFONDIMENTO MANAGEMENT APPROFONDIMENTO MANAGEMENT Iniziativa Comunitaria Equal II Fas IT G2 CAM - 017 Futuro Rmoto Approfondimnto LIQUIDAZIONI E VERSAMENTI IVA ORGANISMO BILATERALE PER LA FORMAZIONE IN CAMPANIA LIQUIDAZIONE

Dettagli

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA

Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA Il DIPARTIMENTO DI ECONOMIA SCIENZE E DIRITTO DELL UNIVERSITA DEGLI STUDI EMANA il sgunt bando pr la coprtura di insgnamnti dl Dipartimnto di ECONOMIA, SCIENZE E DIRITTO mdiant contratti di diritto privato

Dettagli

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni

La politica degli incentivi al consumo: dimensioni, caratteristiche, valutazione, problemi 1. Augusto Ninni La politica dgli incntivi al consumo: dimnsioni, carattristich, valutazion, problmi 1 Augusto Ninni Nll articolo si discut la politica dgli incntivi al consumo, insriti nl Dcrto lgg n. 40 dl 25 marzo 2010.

Dettagli

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007

SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008. Associazione Genitori Scuole Cattoliche 5 ottobre 2007 SCUOLA PARITARIA E RISORSE FINANZIARIE DOSSIER IN VISTA DELLA FINANZIARIA 2008 Associzione Genitori Scuole Cttoliche 5 ottobre 2007 Proseguendo nell trdizione formtiv dell Associzione Genitori Scuole Cttoliche,

Dettagli

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA

La gestione della sicurezza nel settore del trattamento rifiuti dal punto di vista europeo: l esperienza INAIL nell ambito del progetto SAF RA Convgno IL RISCHIO DI INCIDENTE RILEVANTE NELLA GESTIONE DEI RIFIUTI Rimini, 4 novmbr 2015 La gstion dlla nl sttor dl trattamnto rifiuti dal punto vista uropo: l sprinza INAIL nll ambito dl progtto SAF

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

Il negoziato e la struttura contrattuale

Il negoziato e la struttura contrattuale Tmi Il ngozito l struttur contrttul Frnco Frin* Prmss L ncssità di un vrific dll struttur contrttul dipnd d più signz. L prim è di rcuprr un consnso unitrio tr l Confdrzioni sindcli dopo gli ccordi sprti

Dettagli

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie

L impatto delle liberalizzazioni sull economia delle famiglie Consumatori in cifr L impatto dll libralizzazioni sull conomia dll famigli Michl Cavuoti Marco Pirani Uno dgli asptti pr i quali si è fino a ora cotraddistinto il scondo Govrno Prodi è qullo dl rilancio

Dettagli

Corso di Impianti Elettrici Industriali

Corso di Impianti Elettrici Industriali G. Psini Corso di mpinti lttrici ndustrili - pprofondimnti di lttrotcnic p. di 5 Corso di mpinti lttrici ndustrili Prt pprofondimnti di lttrotcnic Pr potr ffrontr con fficci i tmi propri dgli mpinti lttrici

Dettagli

Le riforme per la crescita

Le riforme per la crescita N 29 39 12 Sttmbr 06 Giugno 2014 L mobità lttorl L riform pr crscit fvorisc Pd Dl voro l scuo tutt l misur srvono pr fr riprtir Ps Il trionfo ll urop: solo DC r riuscit ottnr prcntuli più lt 16 30 12 Mggio

Dettagli

Diagrammi di Influenza (Influence Diagrams: ID)

Diagrammi di Influenza (Influence Diagrams: ID) Digrmmi di Influnz (Influnc Digrms: ID) Linguggio pr l rpprsntzion grfic di prolmi dcisionli Crttristich vntggi prmttono un rpprsntzion dll struttur gnrl dl prolm, st su un pproccio visul prmttono di formlizzr

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

Molte coppie pensano di recarsi all'estero dove il metodo costa 6 mila euro

Molte coppie pensano di recarsi all'estero dove il metodo costa 6 mila euro Polmica - Scontro maggioranza-opposizion sulla fcondazion assistita \ n Scoppia la polmica in Rgion sulla fcondazion tcrologa. Dopo l'intrvnto dll'assssor alla Salut Claudio Montaldo ch, du sttiman fa,

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

a e Le politiche della Cgil contro la disoccupazione Fabrizio Loreto * Un convegno, cento anni fa

a e Le politiche della Cgil contro la disoccupazione Fabrizio Loreto * Un convegno, cento anni fa Tmi L politich dll Cgil contro l disoccupzion Fbrizio Lorto * Un convgno, cnto nni f Esttmnt cnto nni f, nll ottobr dl 1912, l Fdrzion nzionl di lvortori dll trr (Fnlt), l struttur più grnd influnt tr

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60

Da 9.500,01 a 15.000,00 > 15.000,01 9.500,00 COSTO PASTO 1,15 2,30 3,45 4,60 Per l Anno Scolstico 2015/2016 l Deliber di Giunt Comunle n.25 del 16.04.2015 d oggetto: Determinzione dei criteri e ppliczione delle triffe dei servizi comunli introitti dl Comune nno 2015. Ricognizione

Dettagli

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116

COMUNE DI CASLANO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 CANTON z j J COMUNE DI CASLANO CONFEDERAZIONE SVIZZERA - TICINO MESSAGGIO MUNICIPALE N. 1116 Modifica parzial dii art. 56 di Rgolamnto organico i dipndnti comunali (ROD) con l insrimnto di nuov funzioni

Dettagli

Cooperazione sociale Legacoop in Emilia Romagna. Il posizionamento attuale e le prospettive future

Cooperazione sociale Legacoop in Emilia Romagna. Il posizionamento attuale e le prospettive future COMITTO REGIONLE EMILI ROMGN Cooprzion soc Lgcoop Emi Romgn Il posizionmnto ttul l prospttiv futur Stsi non corrtt Ricrc cur Luco Mrngoni (Cntro Stu Lgcoop), lbrto lbrni (Lgcoopsoci Emi Romgn) Contributo

Dettagli

6.2 Caratteristica meccanica coppia - velocità

6.2 Caratteristica meccanica coppia - velocità 6 ONTROLLO DI ELOITÀ DEL MOTORE IN.. 6.1 Intoduzion L compnsion dll modlità di contollo dll vlocità dl moto in cont continu è bst sull nlisi dll cttistich di funzionmnto sttich, vl di l cuv ch, gim, mttono

Dettagli

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA

isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA prot2581_14.pdf http://www.istruzion.it/allgatì/2014/prot2581 M1URAOODGOS prot. 2581 Roma, 09/04/2014 isrrrutc COS/JPRENSÌVG DJ SCUOLA MATERNA ELftfctfTArtE H MEDIA «WALETTO (CTl Ai Dirttori Gnrali dgli

Dettagli

IL PARCO ARCHEOLOGICO

IL PARCO ARCHEOLOGICO DiAP 21.1/1.2.2013 DiAP 21.1 / 1.2 2013 DiAP 21.1 / 1.2 2013 TUTORS M u r i z i o A l c c i TUTORS Mssimilino Amti F M r n u c r i z s c i o B A l ro c n c i Mssimilino Amti A n d r B r u s c h i F r n

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli