a e Occupazione, orari di lavoro e produttività Franco Farina* Temi Premessa

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "a e Occupazione, orari di lavoro e produttività Franco Farina* Temi Premessa"

Transcript

1 Tmi Occupzion, orri di lvoro produttività Frnco Frin* Prmss Il lvoro ffront il lgm tr occupzion, gstion dgli orri incrmnti di produttività nll mutt orgnizzzioni dl lvoro dll produzion. Nll stori rivndictiv itlin qusti sptti hnno ftto prt di un cultur zindl sindcl ch crttrizzv, spsso in mnir dominnt, i ngoziti tr l prti socili. Diftti pr il sindcto, storicmnt, gli orri l loro riduzion si giustificvno pr du rgioni: l prim rigurdv l diminuzion dll prsnz lvortiv in un orgnizzzion dl lvoro (tylor/fordist) font d infortuni, d incidnti mortli cus di uno sfruttmnto «scintifico» dll mno d opr; l scond l rlzion dgli orri con l occupzion. Sifftti rimndi si scontrvno sugli sptti di costi sul tm dll produttività zindl. In ltri trmini, con l riduzioni di lvoro sttimnli nnuli, si riducv l durt dll prstzion dfinit dll «dnsità» dll oprzioni o di compiti nll unità di tmpo così com r individut nll singol postzioni lvortiv. Qusti sptti prirono un conflitto prmnnt tr orri produttività. Diftti l riduzion dgli orri, oltr limitr il tmpo d impigo dll indic di produttività nll mbito dll utilizzo dgli impinti di un sito produttivo, comportv, su volt, soprttutto ni sistmi di produzion turni, l incrmnto occupzionl. Tutti qusti sptti sono ncor oggi prsnti nl dibttito sindcl tr l forz politich m spsso con ccntuzioni di crttr idologico snz supporti scintifici. Innnzitutto si confond l quntità prodott con l indic di produttività. Qust confusion port dir ch è sufficint prvdr l umnto dll giornt lvortiv (qust è un strd molto bttut dll Confindustri) un mggior librlizzzion dgli strordinri in quntità in possibilità pr incrmntr l produttività zindl. Si confond smpr l quntità di prodotto con l indic di produttività ch è, invc, sgnto d un indictor ch mostr i costi di produzion l loro diminuzion ch dtrmin in rgion di ssi un mggior compti- 41 *Fondzion Mts.

2 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 42 tività zindl. L giornt o l or in più si in rgion dll cncllzion dll fstività dl snto ptrono (d smpio) si pr il ricorso llo strordinrio possono incrmntr l quntità prodott m non modificno l indic di produttività. Spsso, nzi, l indic di produttività, com studi zindli univrslmnt dimostrno, è infrior qulor si ricorr, com prov, gli strordinri. L indic di produttività è smpr il rpporto tr produzion or lvort. Ciò ch è cmbito nl tmpo sono i contnuti dll prstzion nll or di lvoro. Ni dcnni pssti, prvlntmnt, l or lvort s idntificvno nl compito lvortivo dll mnsion in cui rno dfiniti prscritti i modi di scuzion (l dnsità dll oprzioni). Oggi il clcolo dll produttività non è più sull funzion oprtiv o sull mnsion m è sull ttività di lvoro sull insim dl procsso produttivo. Qust sptto introduc qulific il rpporto tr occupzion, orri di lvoro produttività. Sull produttività orgnizzzion dl lvoro Nl scolo pssto l produttività dipndv dll intnsità dl lvoro scturiv dll «dnsità» dll oprzioni o di compiti nll unità di tmpo. In prticolr, stbilit l profssionlità dl lvortor l concomitnz con l tcnologi, l produttività si rlizzv ttrvrso l sturzion di tmpi di lvoro. L prson nl lvoro dovv smplicmnt dttrsi ll rgol dll «vi miglior» (on bst wy) pr compir un qulsisi oprzion. Qust r individut, ttrvrso l sprimntzion, dll dirzion zindl rgolt, nll su durt, dll orrio contrttul. Oggi, pr l innovzioni orgnizztiv tcnologich, i fttori ch dtrminno l produttività hnno un combinzion, un ottimizzzion un ntur significtivmnt divrs dl pssto. Agli inizi dgli nni 80, in prticolr nll produzioni mniftturir con l ppliczion dll microlttronic dll informtic, l introduzion dll utomzion flssibil comportò il suprmnto dl modllo tcnologico, qullo, cioè, dll mcchin spcilizzt, ch govrnò pr dcnni il Novcnto industril. L innovzion tcnologic con l utomzion flssibil fu motivt dll «ncssità di mplir l gmm produttiv, pr soddisfr l crscnt signz di vrità provnint dl mrcto» 1. Sotto qusto profilo l flssibilità tcnologic grntì il cmbimnto duttil di mix produttivi l possibilità di rispondr rpidmnt 1 Qusto pssggio fu l inizio di un vr complss trsformzion dll imprs, dll orgnizzzion dll produzion dl lvoro. Diftti in qugli nni prndv vvio significtivmnt il procsso dll globlizzzion di mrcti: s intnsificv l concorrnz tr l imprs livllo intrnzionl, vniv mno il vntggio dll domnd indiffrnzit ch vv crttrizzto i procssi produttivi stndrdizzti s imponv un comptizion sull coppi przzo-qulità dl prodotto.

3 ll vrizioni dll domnd, mntr si vidnziò, diffrnz dll uniformità dll produzion di mss, l complmntrità tr l fficinz l flssibilità dll produzion. In qusto qudro il modllo d imprs ssuns smpr di più il crttr dll «spcilizzzion flssibil» su un spcific gmm produttiv non più sull vrità di prodotti nllo stsso stbilimnto. L spcilizzzion flssibil 2 d un prt dtrminò vntggi orgnizztivi (il migliormnto dll qulità, un sollcit rispost ll vrizioni dll domnd, un divrs positiv conomi nll lvorzioni) dll ltr modificò gli sstti trdizionli dll imprs. In prticolr pr qusti ultimi, con l prdit di rifrimnto dll conomi di scl, si ffivolì l conczion d imprs pr funzioni fvor di un clcolo orgnizztivo pr procssi. In concomitnz ll spcilizzzion flssibil si vrà d un prt un mggior utilizzo dgli impinti scondo schmi rigidi dll ltr l introduzion dgli orri di lvoro flssibili. È in qust fs (inizi nni 80) ch vvnn pr lcun imprs il pssggio di 15 turni (5 giorni pr 3 turni, dl lundì l vnrdì) i 18 turni (6 giorni pr 3 turni, dl lundì l sbto) con orri pluristtimnli su bs nnu l introduzion contrttul di orri flssibili (sttimn di 48 or con sttimn 32 or, orri pluripriodli) pr dr l procsso produttivo un mggior lsticità dt l vribilità dl mrcto pr ridurr il ricorso ll css intgrzion l riptrsi dgli strordinri. Qust innovzioni, prò, trovrnno dll difficoltà pplictiv inspttt. Inftti l sincronizzzion tr l produzion, l vribilità l vrizion dl mrcto, nonostnt l llungmnto dl tmpo di utilizzo dgli impinti, sgnlò di limiti ch prdosslmnt furono imputbili ll stss utomzion flssibil. L sclt di frontggir l globlizzzion, l domnd l vribilità dl mrcto pr vi tcnologic, snz innovr l orgnizzzion l gstion dl procsso produttivo lvortivo, si rivlò, diftti, in qugli nni tnto insufficint ch ni primi nni 90 iniziò l innovzion orgnizztiv-gstionl dl modo di produzion ch consisttt nll intgrr l informtion tchnology non più con un logic di produzion stndrdizzt m con un orgnizzzion dll produzion snll. A tl proposito i fttori pr l produttività vrirono scondo l struttur orgnizztiv dll tcnologi soprttutto mutrono scondo l loro combinzioni in uno spcifico contsto lvortivo. In un orgnizzzion pirmidl prscrittiv l produttività il rndimnto, inftti, dipndvno soltnto d lcuni fttori ch costituirono o crrono il rndimnto dl lvoro, mntr in un orgnizzzion snll, Tmi 43 2 L spcilizzzion flssibil consist in mcchin sistmi intgrti ch, grzi un hrdwr softwr vnzti, consntono l progttzion /o l produzion di un dfinit vrità di prodotti pr vi utomtic.

4 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 44 con l finlizzzion lvortiv sul binomio produttività-qulità, il rndimnto dips dipnd dll somm quilibrt intllignt di divrsi fttori. Nl cso dll orgnizzzion snll, un giusto rilivo dll produttività sig dunqu il rifrimnto un logic di procsso scondo il critrio dll produzion flusso. L condizioni pr rlizzr il flusso sono in prticolr l lvt qulità dl prodotto, dl procsso l riduzion dl tmpo di trnsito con l riduzion di tmpi di tts. Un lmnto fondmntl dl rpporto produttività/qulità rigurd l oc cup - zion impigt in un singolo stbilimnto si pr l sptto numrico si pr il vlor profssionl. Inftti divrsmnt d un orgnizzzion pr funzioni dov il lvoro è l sommtori dll singol oprzioni o mnsioni, l finlità di un orgnizzzion pr procssi è l ottimizzzion l stbilità produttiv ch pr ssr tli richidono l crtzz occupzionl un fort qulificzion profssionl dll prson nl lvoro com sono prvist dll nuov modlità di lvoro (lvoro in gruppo, utonomi, flssibilità profssionl). Accnto qusti sptti il rndimnto dl lvoro si origin nch d condizioni immtrili com il linguggio. Diftti il linguggio è ritnuto indispnsbil si pr gli svolgimnti ttinnti ll informzion zindl si pr l form di rlzioni di comuniczion tr i tm di procsso (dirzionl, gstionl, oprtivo ) intrni ll zind. Solitmnt il pino comunictivo rigurd l pprndimnto l motivzioni dll novità dll rgioni ch comportno lo svolgimnto orgnizztivo l rt rlzionl dll prson coinvolt nl procsso lvortivo. In prticolr qust ultimo significto dll comuniczion (rt rlzionl) v vlutto in nlogi i divrsi ruoli profssionli com un procsso di scmbio tr l conoscnz com opportunità pr l soluzion di problmi orgnizztivi. Inftti tutti i motivi ch rgolno l ttuli orgnizzzioni (spcilizzzion flssibilità produttiv, innovzion tcnologic, utomzion flssibil, tcnologi dll informzion dll comuniczion, Ict, qulità dl prodotto dl procsso ) richimno l sprinz, il spr l conoscnz d prt di chi lvor, dirttmnt o indirttmnt, ni procssi produttivi trovno nturlmnt nl linguggio nll intrzion comunictiv l sd dll loro mnifstzion positiv pr l produttività zindl. Ctn dl vlor produttività Sussist, dunqu, l strtt rlzion tr l innovzioni di modlli orgnizztivi, l produttività l qulità. Tl rpporto è d qulch tmpo ormi l cntro dll discussion pr i tmi dll comptitività zindl pr l innovzion di modlli orgnizztivi. Prcchi studi ricrch stbiliscono il rpporto strtto tr

5 l innovzion di modlli orgnizztivi, l qulità dl lvoro l produttività 3 ; inftti tl rpporto comport un fcond «complmntrità» tr i fttori innovtivi (tcnologi, modlità di lvoro, rlzioni sindcli). Vicvrs, su qusti tmi, spsso si sclud sul pino dll nlisi l funzion rciproc tr l componnti dl rinnovmnto pr ddivnir considrzioni tr di loro sprt fuorvinti. In prticolr sull produttività, troppo spsso, si utilizzno «spigzioni stndrd» ch, pur nll lnczion di cus rli (pochi invstimnti in ttività di ricrc sviluppo, poc intrnzionlizzzion dll imprs, poc formzion, poc innovzion nll produzion mtril così vi), ml si concilino con un spigzion plusibil d sustiv dl blocco dll produttività in Itli. Tli condizioni stndrd sono prsnti in Itli d molto tmpo nch nll fsi di fort crscit dll produttività industril. Stsso discorso vl sull nfsi di mutmnti orgnizztivi qundo ci si soffrm sull dscrizion forml dll innovzion snz intrprtr l intrzion gli dttmnti «grppolo» ch qust innovzioni comportno sul pino orgnizztivo. In qusti csi si prd l vlidità di mutmnti orgnizztivi ch, di là dll sigl con l quli tli mutmnti si nnovrno di là dll crttristich con l quli qusti si mostrno, dipnd dll «complmntrità» tr «misur tcnologich, orgnizztiv di govrno dll rlzioni di lvoro» su cui poggi l possibilità di un mggior produttività l ffrmzion dll qulità dl lvoro com critrio strtgico zindl 4. Qusti rrori non dipndono d mtodologi intrprttiv rrt m d un giudizio instto di prtnz dl cmbimnto. Inftti il mutmnto orgnizztivo non h vlor di prdigm m, diffrnz dl modllo tylorist/fordist, i mutmnti orgnizztivi si vvlgono di dttmnti ch spsso corrispondono ll signz dll singol imprs risptto ll tcnologi, ll risors l mrcto, tnto d richidr un mirt indgin sul cmpo. Il crttr prticolr di qusti mutmnti, com bbimo visto, è qullo dll riduzion dll struttur grrchic, dll rigidità lvortiv dll riconsidrzion dll prson nl proprio lvoro. Qusto schm orgnizztivo è riconducibil, scondo un pprossimzion dscrittiv, vri clssificzioni dl cmbimnto. Diftti l divrs clssi dll orgnizzzioni ch possono considrrsi innovtiv (Lrning orgniztions, Ln production, World-clss mnufcturing, Totl productiv mintnnc) nll loro dscrizion mntngono spsso gli stssi crttri riformtori dl sistm tylor-fordist. Qusti crttri sono rissumibili in compiti di fls- Tmi 45 3 L. Gllino, Informtic qulità dl lvoro, Einudi, Torino, 1983; A.Vv., Economi dll innovzion. Disgni orgnizztivi, prtich di lvoro prformnc d imprs, Frnco Angli, Milno, 2008; A.Vv., Innovzion, rlzioni industrili risultti d imprs, Frnco Angli, Milno, G.C. Crruti, M. Pdci, Innovzion nll orgnizzzion dll produzion nll rlzioni di lvoro nl postfordismo, in Qudrni di Rssgn Sindcl, n. 2, 2012, p. 82.

6 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 46 sibilità profssionl, utonomi lvortiv, lvoro in gruppo, coinvolgimnto dl prsonl, just in tim, qulità totl così vi. Sifftti sgni orgnizztivi con i quli si orgnizzno il lvoro l produzion indubbimnt stbiliscono il mutmnto dl modllo tylor-fordist m l loro crttristic nll impigo concrto dll ttività orgnizztiv non smpr coincid con l dscrizion dll clss di pprtnnz l modllo prso in sm. C è di solito uno scrto tr l crttristich dl modllo in qustion l su ppliczion nll rltà produttiv. Qusto scrto dipnd, ppunto, dll strtgi di un singol imprs ch stbilisc l spcificità di dttmnto l modllo ll contrttzion sindcl sugli stssi mutmnti orgnizztivi. Dunqu il vlor dl cmbimnto è rilvbil scondo un indgin mirt ll ttività lvortiv dll singol rltà zindl; indgin l cui prticolrità dipndono dll coincidnz o dll diffrnz tr l rltà di lvoro l mpp orgnizztiv ch ricorr comunqu d lcun crttristich fondmntli comuni ch vl ncor riptr. L prim rigurd il critrio di bs su cui l innovzioni fondno l ppliczion orgnizztiv. L rgol prim «consist in un profondo ribltmnto dl modo di concpir l orgnizzzion dll ttività ch si svolgono ll intrno dll imprs: dll funzion si pss l procsso» 5. Qusto pssggio, d è l scond crttristic, comport trscin divrsi mutmnti dll prstzion lvortiv. Vin mno, inftti, l sptttiv dll fficinz sull singol oprzioni pr introdurr, invc, un produttività di flusso produttivo, in concomitnz cioè dll rgolrità dl flusso, dl migliormnto dll qulità ints com riduzion dgli rrori di lvorzion dll rispost ll vrizioni dll domnd. Tl rovscimnto port idntificr il lvoro non più com mnsion m com ttività sgundo lcuni critri innovtivi ch nnuncino l stss oprosità ch si mostrno con l crscit l flssibilità profssionl (polivlnz, polifunzionl), con il lvoro in gruppo, più in gnrl, con l ri-prsonlizzzion dl lvoro 6. Qusti cmbimnti, oltr giustificr l ncssità di un mggior comptitività, produttività qulità di prodotti nl mrcto globl, hnno un strtt collgnz con l ctn dl vlor. Ormi il procsso di vlorizzzion di prodotti, in un zind ldr, si misur sul dispositivo sril dll ttività concomitnti l procsso di vlorizzzion dll progttzion ll distribuzion ssistnz di prodotti zindli sul flusso produttivo. Inftti l ctn dl vlor è un insim di ttività intrdipndnti collgt tr loro, com il flusso produttivo è «il gndrm dll ttività lvortiv quotidin» 7 risultno com i trmini di prgon sul pi- 5 R. Loni, Nuovi prdigmi produttivi, prformnc d imprs gstion dll rlzioni di lvoro: promss occsioni mnct, in, Qudrni di Rssgn Sindcl, n. 2, 2012, p F. Frin, Prson lvoro, Ediss, Rom, L. Gllino, L lott di clss dopo l lott di clss, Editori Ltrz, Rom-Bri, 2012, p. 184.

7 no zindl dll produttività dll qulità dl prodotto. Pr qusti motivi il sistm dll ctn dl vlor dll imprs s inqudr prvlntmnt nll vlutzion dl flusso produttivo o/ dl prodotto. Pr dfinir l ttività «gnrtrici di vlor più rilvnti [è ncssrio] isolr l ttività ch hnno tcnologi logich conomich divrs» suddividr corntmnt in ttività l funzioni lrgo rggio, com l produzion o il mrkting; tl rigurdo «si possono utilizzr il flusso dl prodotto, il flusso dgli ordini o il flusso dll crt» 8. Qust considrzioni rissumono du sptti dl rpporto dll ctn dl vlor di modlli orgnizztivi. Il primo, già in prcdnz ssrito, è ch i nuovi modlli orgnizztivi si vvlgono com critrio fondnt dll produzion in flusso, il scondo, strttmnt collgto l primo, è ch un nlisi dl vlor dll modlità gnrtrici dl vlor in un imprs comport lo studio dl modo con il qul il flusso produttivo o/ dl prodotto è orgnizzto. Sul pino dl mrito ciò implic l comprnsion dll dinmich zindli sui tmi dll occupzion, dgli orri, dll profssionlità, dll rlzioni sindcli com il flusso nll su orgnizzzion d intr di pndnz è ottimizzto coordinto. Sotto qusto profilo il discorso sull produttività non può prscindr dll logich intrn dll ctn dl vlor dl flusso produttivo. A tl proposito bbimo già indicto i tmi dll produttività/qulità (occupzion, comptnz, flssibilità profssionl, comuniczion intrsoggttiv ) snz i quli è impnsbil stbilir gli incrmnti di produttività ll luc di fttori comptitivi dl mrcto intrnzionl. Un sptto fondnt rigurd proprio gli sptti occupzionli di un sito produttivo ch vuol comptr sui mrcti in funzion dll qulità dl prodotto di mutmnti orgnizztivi ottnuti risptto i modlli novcntschi. Tutto ciò chim in cus lo strtto rpporto tr orgnici zindli orri di lvoro. Tmi 47 Sugli orri Assumimo l produttività in un situzion lvortiv in cui il rndimnto non dipnd dll singol funzioni m driv dll somm quilibrt intllignt di divrsi fttori innovtivi (tcnologi modlità di lvoro). A tl rigurdo prndimo in sm il critrio ggrgtivo d impinto (lo stsso mtodo vl nl cso dl procsso, dl flusso, dll r dl rprto). Un impinto si dfinisc com union tr l tcnologi l insim di lvortori ch oprno su di sso. È suddiviso in posti di lvoro i quli è ddtto un gruppo di lvortori, con i rltivi compiti ssgnti (ruolo profssionl) ch costituiscono l orgnico. D qusto brv rgionmnto si ric- 8 M.E. Portr, Il vntggio comptitivo, Einudi, Torino, 2004, p. 56.

8 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 48 vno i sgunti fttori: impinto, posto di lvoro orgnico. Qusti tr fttori sono dti numrici pr il posto di lvoro pr l orgnico mntr sono dti tcnici pr l impinto. Sifftti dti hnno nl tmpo il loro sclusivo rifrimnto. L pprto è vlutto scondo l or di utilizzo mntr l orrio di lvoro stbilisc l prstzion pr i lvortori in orgnico. Qust quzion ci port dir ch l or prstt d prt di lvortori in orgnico corrispondono l funzionmnto di posti di lvoro l funzionmnto dll impinto stsso. Dunqu i fttori di clcolo concrnnti l occu - pzion sono: l or di utilizzo dll impinto, l orrio contrttul, l orgnico in pprto i posti di lvoro. Qust cus comportno l sgunt proporzion: l or di utilizzo dll impinto stnno ll orrio contrttul com l orgnico st i posti di lvoro. S A sono l or di utilizzo dll pprto, B l orrio contrttul, C l orgnico in impinto, D i posti di lvoro, l proporzion corrispondnt è l sgunt, A:B = C:D. Tl proporzion com è stt formult (con lcun intgrzioni ch vdrmo di sguito) ssum l rgol di clcolo d cui prtir pr impostr i problmi rltivi gli orri, gli orgnici ll utilizzzion dgli impinti. Prvnuti ll rgol di clcolo, è possibil ttrvrso ss stbilir dfinir il numro di lvortori pr posto di lvoro. Indistintmnt si il rpporto C/D (cioè l orgnico in pprto frtto i posti di lvoro) si A/B ( cioè l or di utilizzo dll impinto frtto l orrio contrttul) rivlno i numri di lvortori pr posto di lvoro. Turnzion ddtti pr posto di lvoro Or ci soffrmimo sull rlzion tr l divrs turnzioni (6 x3, 7 x3, ciclo continuo) i posti di lvoro ncssri 9. Tl rpporto è vidnzito in conformità di clcoli nnunciti nl prgrfo prcdnt. Inizimo coglir tl rlzion nll turnzioni ciclo continuo 10. Innnzitutto l su orgnizzzion dl lvoro si bs su impinti ch funzionno 24 or pr tutti i giorni dll nno (365 gg.) in turni vvicndti rigidmnt vincolti (ciclo continuo). L coprtur continutiv d ffttiv di posti di lvoro nl ciclo continuo è dfinit dl rpporto tr l or di utilizzo dll impinto l orrio contrttul. L orrio di lvoro contrttul v intso l ntto dll fri dll ssnz ch divrso titolo (mltti, infortunio, prmssi) 9 Pr fcilitr l comprnsion di clcoli, usrmo l orrio contrttul in giornt di lvoro su bs nnu. 10 Spsso si confondono i 21 turni con il ciclo continuo. Pr ciclo continuo qui s intnd l utilizzo dgli impinti pr 365 gg. l nno. È un turnzion vincolt dll tcnologi di procsso ch non prvd frmt pr vitr dnni dtriormnto gli impinti (sidrurgici, ptrolchimici). Mntr i 21 turni si diffrnzino dl ciclo continuo in qunto prvdono lcun frmt collttiv durnt l nno, scludndo così l turnzion su 365 gg.

9 si possono dtrminr nl corso dll nno. L finlità di qust oprzion è l individuzion prcis numricmnt corrtt di turnisti ncssri ll coprtur di posti di lvoro. Sotto qusto profilo si può schmtizzr nl modo sgunt il mccnismo di clcolo stndrd pr l individuzion dl numro dgli ddtti pr posto di lvoro considrndo ch pr K si intnd il numro di ddtti ncssri pr ogni posto di lvoro: K = Utilizzo impinti x 24 or Orrio contrttul 11 - (godimnto fri + fruizion prmssi + mltti/infortunio) x 8 or Lo stsso mccnismo di clcolo si pplic sui 18 sui 21 turni, ciò ch mut sono i giorni di utilizzo dgli impinti nll nno. Fccimo un smpio di clcolo sui 18 turni. L utilizzo dgli impinti sui 18 turni dipnd di 6 gg. x 24 or di impigo in rgion dll 52 sttimn dll nno solr. A qusto clcolo vnno sottrtt l frmt collttiv. In qusto cso l proporzion h l sgunti crttristich: Tmi K = 24 or x 6 gg. x (52,14 12 sttimn - 4 sttimn di chiusur collttiv) Orrio contrttul - (godimnto fri + fruizion prmssi + mltti/infortunio) x 8 or 49 Nll smpio bbimo utilizzto i 18 turni di utilizzo (24 x 6 gg.) x l 4 sttimn di chiusur dl sito produttivo (pr convnzion l chiusur collttiv possimo indicrl con tr sttimn d gosto pr fri un sttimn Ntl). Lo stsso clcolo vl pr i 21 turni. Si trtt di concordr l frmt collttiv di clcolr l giornt di utilizzo dgli impinti. Costruimo nch qui un smpio con l ipotsi dll stss frmt collttiv (4 sttimn di chiusur) utilizzt sui 18 turni: K = 24 or x 7 gg. x (52,14 sttimn - 4 sttimn di chiusur collttiv) Orrio contrttul - (godimnto fri + fruizion prmssi + mltti/infortunio) x 8 or 11 L orrio contrttul è intso l ntto dll riduzion dll orrio di lvoro, dll fstività dll x fstività lordo dll fri. Qusti sptti sono divrsmnt trttti (in prticolr l quntità dll riduzion dgli orri) di contrtti nzionli. 12 L mdi dll sttimn nnu è di 52,14. Inftti 52,14 x 7 gg. dà 364,98 gg. nnui.

10 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 50 Or fccimo dgli smpi concrti. Inizimo con il clcolo ipottico sui 18 turni. Mntnimo il clcolo su bs in giornt nnu. Il clcolo si bs su 365 gg. nnui -104 gg. di riposo dl sbto dll domnic - 4 x fstività - 22 gg. di fri - 11 gg. di rol - 7gg di fstività infrsttimnli 13 = 217 gg. di lvoro nnuo. Simulimo 4 sttimn di chiusur (3 sttimn di fri in gosto un sttimn nl priodo di Ntl) più 4 giorni di chiusur in coincidnz dll fstività infrsttimnli (dll 7 ch bbimo clcolto n bbimo prvist solo 4 dl momnto ch l chiusur collttiv prvdono si l fstività di frrgosto si lcun fstività ntlizi). K = 24 or x 6 gg. x (52,14 sttimn - 4 sttimn di chiusur collttiv - 4 gg.) 217 gg. - (6 gg. di ssnz mdi pr mltti prmssi) x 8 K = 144 x 47,56 sttimn utilizzo impinti 211 gg. ffttiv di lvoro x 8 or di lvoro K = 6848, K = 4,05 numro di ddtti ncssri pr ogni posto di lvoro Qusto clcolo indic l ncssità di coprir ogni posizion di lvoro con prlomno 4 prson in uno schm di 18 turni. Il clcolo ch bbimo ftto si può riptr nch pr i 21 turni. Il risultto dipnd smpr dll sttimn di utilizzo dgli impinti l numrtor dll giornt ffttiv di lvoro l dnomintor. L prim drivno dll frmt collttiv, l scond scturiscono dll fstività infrsttimnli cdnti tr il lundì il vnrdì, dll giornt di riduzion di lvoro (qust vrino scondo l turnzioni tr i 18, i 21 turni il ciclo continuo i contrtti collttivi di lvoro) dll ssnz mdi pr mltti prmssi. Or tnndo conto ch in un impinto ci sono 12 posizioni di lvoro pr ogni posto di lvoro gli ddtti ncssri sono 4,05 (è il risultto dll smpio sui 18 turni), l orgnico 13 L 11 fstività nnu cdono in giorni lvortivi mdimnt 5 volt su 7. Prciò: 11 fstività x 5 gg. : 7 gg. = 7,85.

11 ncssrio complssivo è di 4,05 x 12 = 48,6 ddtti. Diffrntmnt dl contggio sull orgnico l dfinizion dl numro dll squdr ncssri prvd un oprzion in cui l numrtor si mntngono l or di mrci dll impinto mntr l dnomintor l giornt di lvoro nnuli pr ddtto sono clcolt l lordo dll fri. Qusto rpporto stbilisc l squdr ncssri in un sistm di 18, 21 turni dl ciclo continuo fiss i rifrimnti pr gli schmi di turni. A tl rigurdo sul numro di 4 squdr pr i 18 turni con un mdi orri di 36 or (di solito il computo sopr indicto comport un mdi orri sttimnl di 36 or l introduzion dll 4 squdr in orgnico) gli schmi di turnzion sono di solito du. Qusti modlli dimostrno gli fftti occupzionli (l 4 squdr orgnic) così com gli siti dgli vvicndmnti di riposi in turno. Vdimo or nll loro ppliczion l turnzioni possibili. Tb. 1 - Schm di 6 gg. di lvoro pr l 1 sttimn 3 gg. di lvoro pr l succssiv L M M G V S D L M M G V S D Squdr A R R R R R Squdr B R R R R R Squdr C R R R R R Squdr D R R R R R Tmi 51 Tb. 1 bis Squdr l m m g v s d l m m g v s d l m m g v s d l m m g v s d A R R R R R R B R R R R R R C R R R R R R D R R R R R R Qusto schm prvd un ltrnnz di si giorni lvortivi nll prim sttimn tr nll succssiv (9 x 8). Sono nov giorni di lvoro pr 8 or in du sttimn. Tl schm sig quttro squdr, ngli vvicndmnti in turno un ripos (qusto è possibil scondo i clcoli ch bbimo ftto sui 18 turni) con un mdi di 36 or sttimnli. Sifftto modllo prvd quttro giorni di riposo di sguito ogni du sttimn mntr l prsnz di sbto vvin tr sttimn su quttro.

12 Tb. 2 - Schm di 5 gg. di lvoro pr l 1 sttimn 4 gg. di lvoro pr l succssiv 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 52 L M M G V S D L M M G V S D Squdr A R 2 2 R R R R Squdr B R R R 1 1 R 2 2 R R Squdr C 3 3 R R R R R Squdr D R R R 3 3 R R Tb. 2 bis Squdr l m m g v s d l m m g v s d l m m g v s d l m m g v s d A R 2 2 R R R R 3 3 R R R R R B R R R R 2 2 R R R R 3 3 R R C 3 3 R R R R R R 2 2 R R R R D R R R 3 3 R R R R R R 2 2 R Qusto schm h lo stsso orrio pluristtimnl mdio di 36 or dl modllo prcdnt. L diffrnz rigurd l distribuzion sui turni. Diftti il modllo prcdnt si rticol con 6 giorni continutivi in turno nll prim sttimn 3 giorni di lvoro nll scond. Lo schm sopr sposto, invc, prvd 5 giorni l prim sttimn con i 4 giorni di lvoro l scond. Entrmbi confrmno l 9 giornt pr 8 or di lvoro nll rco dll du sttimn (9 x 8) m con critri di distribuzion fr loro divrsi. Il primo schm confrm pr ogni squdr l stss turnzion sttimnl (o di mttin ,00 o di pomriggio o di nott ) mntr il scondo prvd dll vrizioni nll rco dll sttimn. Qust diffrnz sull prfrnz di sclt dllo schm è stt di solito uno dgli rgomnti più discussi tr i turnisti pr l ppliczion di 18 turni 14. V dtto infin ch ntrmbi i modlli, nl risptto dll giornt nnu dll mdi dll orrio sttimnl di 36 or, prvdono un priodo lungo di sttimn 36 or (45 sttimn circ) con sttimn di lto orrio di 48 or in coincidnz con il godimnto dll fri L discussion rigurd l impgno l intrss sui 6 giorni continutivi in turno dl primo schm di front i 5 giorni di lvoro con i divrsi cmbi dl scondo schm nll rco di un sttimn. 15 Abitulmnt qusti schmi 18 turni prvdono 45 sttimn 36 or, 3 sttimn 48 or, 3 sttimn di fri collttiv d godr normlmnt nl ms di gosto 1 sttimn di fri scorrimnto progrmmt con l sttimn lvortiv 48 or dll ltr 3 squdr. Qusto smpio può intndrsi com un rifrimnto smplr dll ppliczion di 18 turni.

13 L flssibilità dgli orri I clcoli sugli orri ch bbimo ftto, in conformità con il computo nnul in giornt (ciò vl nch pr un contggio sull or sttimnli nnuli), prvdono l schmtizzzion collttiv di tutti i riposi contrttuli (fri, x fstività, riduzion dgli orri di lvoro, prmssi così vi). Qusto mtodo implic un bbssmnto dgli orri di lvoro pr vi contrttul comport di consgunz un crscit occupzionl. Contin, ltrsì, un vvicndmnto in turni mno intnsivi invsivi sguito dgli orri pluristtimnli (sui 18 turni l prsnz in fbbric prvd normlmnt in du sttimn 9 gg. lvortivi invc di 10 gg.) uno schm di turno ch è di solito concordto gli inizi dll nno in cui sono prvist progrmmt l giornt di lvoro di riposo 16. L ppliczion dgli orri in turno d noi indict comport, inoltr, lmno du succssivi chirimnti ch corrispondono l tm dll flssibilità dgli orri, dgli impinti dll produttività. L flssibilità sull vribilità dl mrcto si ttu ttrvrso lo scorrimnto dllo schm di turno in rgion di picchi di flssi dll produzion in cui si confrm l mdi orri dll turnzion di rifrimnto in cui il mggior utilizzo dgli impinti l incrmnto dgli orri di lvoro sscondno l prtic dgli ccntonmnti d utilizzr poi ni priodi di flssi ttrvrso il godimnto collttivo di risprmi consguntmnt con il rgim di bsso orrio 17. L produttività si confrm in virtù di un sistm di lvoro in turni l cui prrogtiv pplictiv implicno un occupzion profssionlizzt quntittivmnt stbil. Inftti si l flssibilità si l indic di produttività sono sorvgliti d un insim oprtivo ch si può idntificr in un impinto, in un procsso o nl flusso produttivo in cui l corrtt ppliczion dipnd d un critrio occupzionl dfinito dl grdo di coprtur continutiv di posti di lvoro. Diftti tl coprtur si vvl dl principio dll prstzion ffttiv in cui gli ddtti ncssri pr ogni posizion di lvoro sono in grdo di sostituir l ssnz di Tmi F. Frin, L contrttzion zindl nll industri limntr, in AE Agricoltur Alimntzion Economi Ecologi, Edizioni Lrisr, Rom, n. 7/2011, pp Tl flssibilità, con l rltiv turnzioni, è significtivmnt prsnt nl sttor dll industri limntr. All Frrro l flssibilità sui 15 turni è con il sbto lvortivo di 6 or pr turno. Tl prstzion h il godimnto collttivo dgli ccntonmnti di riposi compnstivi ni priodi di bss produzion; ll Prmlt l ffttivo orrio dll 36 or sui 18 turni, sguito dll schmtizzzion collttiv di rol dll fri, è ll bs dll stss flssibilità dov si rgolno i picchi i flssi dov gli ccntonmnti sono utilizzti ni priodi di bss produzion; ll Plsmon l orrio ffttivo dll 38 or mdi sttimnli sui 15 turni con l schmtizzzion dll rol stbilisc l flssibilità sui picchi sui flssi scondo l rgol dll mdi orri dll 38 or. Su qusto punto si vd l ricrc su L ctn dl vlor nl sttor grolimntr, in Qudrni AE, Edizion Lrisr, Ediss, n. 1, 2012, in prticolr, F. Frin, Ctn dl vlor modlli orgnizztivi, p. 21.

14 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 54 lvortori. L crtzz numric dgli occupti in un posizion di lvoro sclud così un coprtur improvvist rbbrcit cus dll ssnz in cui si rimtt il crico di lvoro dgli ssnti sui lvortori prsnti o si procrstinno in un scondo tmpo l funzioni dl lvortor ssnt o si ricorr llo strordinrio di lvortori prsnti. Sono tutt form ch prgiudicno l flssibilità il mntnimnto dgli indici di produttività di un impinto o di un flusso produttivo. Inftti l flssibilità, l produttività l qulità dl prodotto insguono logich orgnizztiv in cui l produttività l qulità si clcolno sull impinto o sul flusso. Ed è un computo ch mir un ttività produttiv fluid, snll snz intrruzioni, tmpi morti o di tts. Tutto qusto comport smpr un dguto orgnico un flssibilità profssionl gioct sull impinto, sul flusso sguito di conoscnz, comptnz utonomi di lvortori intrssti ni procssi produttivi. Difficilmnt un sostituzion pr l coprtur dll ssnz disorgnic d stmporn h gli fftti dsidrti sull produttività qulità dl prodotto. Anzi l improv vi szion profssionl in qusti csi produc fftti dnnosi risptto gli obittivi di qulità di produttività mbiti ni procssi produttivi. Sugli strordinri In sostnz i mutmnti orgnizztivi l stss logich di mrcto hnno modificto i critri di flssibilità dll orgnizzzion dl lvoro dll produzion. A diffrnz dl sistm tylor/fordist in cui l flssibilità dgli impinti r stbilit dll css intgrzion dllo strordinrio scondo l divrs mnifstzioni ciclich di mrcti, in un orgnizzzion snll ll prsnz di mrcti orgnicmnt vribili molto comptitivi su scl globl, l flssibilità è prt intgrnt dll orgnizzzioni dl lvoro si pr l tcnologi flssibili, si pr l continu mutt condizioni di mrcto, si pr gli dttmnti dll lin di produzion sui prodotti. Tli cmbimnti rdicli comportno un flssibilità costitutiv dll orgnizzzioni. Un flssibilità dl sistm produttivo non un lsticità dttt, ttrvrso lo strordinrio o l css intgrzion ordinri, dgli ndmnti strni ll singol fbbric cui un orgnizzzion rigid, com qull tylor/fordist, volt pr volt dovv pr ncssità dttrsi. I nuovi sistmi d imprs richidono, dunqu, un dttbilità fisiologic gli stssi critri dll produzion dll comptitività. È un flssibilità di struttur in grdo di intrprtr nticipr l fluttuzioni dl mrcto di incorporr, nll su ftticità produttiv, gli incrmnti di produttività di qulità dl prodotto. In qusto qudro lo strordinrio, più ch un critrio di flssibilità, si mostr com un disfunzion orgnizztiv. H un su rgion unicmnt pr ncssità imprscindibil, indiffribil di durt tmporn d è comprnsibil s-

15 condo un cczion dll stss norml ttività produttiv. Prtnto l rgol dll flssibilità è comprnsibil nll divrs vrizioni dgli ndmnti di mrcti in rgion dll flssibilità dgli orri il cui sldo finl è, prò, l ppliczion dll orrio contrttul. In qusti csi lo strordinrio intrvin com un ncssità improvvis, non progrmmbil com supporto tmporno d cczionl di un bisogno produttivo. Divrsmnt riproduc un nomli dll stss fficinz orgnizztiv. In un rltà produttiv rinnovt nll su orgnizzzion (lvoro in tm, utonomi oprtiv, flssibilità profssionl) con prt dl lvoro orgnizzto in turni vvicndti (5 x 3-6 x 3-7 x 3), l cus dllo strordinrio possono ricondursi d un mnct schmtizzzion collttiv dgli orri di lvoro (fri, x fstività, riduzion dgli orri di lvoro, prmssi così vi) o d un schmtizzzion contrddittori risptto ll orgnizzzion dl lvoro (il numro di posti di lvoro). In ntrmbi i csi il dficit di schmtizzzion trscin un strutturl mncnz di prsonl. Nl primo cso l ssnz dll schmtizzzion collttiv dgli orri di lvoro comport l scission tr l orrio collttivo dll 40 or il godimnto individul di lvortori dll riduzion dll orrio, dll x fstività di prt dll fri. In qusti csi il clcolo sul numro dll squdr è sull 40 or mntr l orrio ffttivo dl singolo lvortor è bbondntmnt l di sotto di qull mdi. Tl scrto, in qusti csi, produc qulor il lvortor si ssnti in funzion dl godimnto individul dll riduzion di orrio /o dll fri un insufficinz di prsonl ch è solitmnt corrtt con il ricorso gli strordinri. Di solito in qusti csi si pr un circolo vizioso tr riposi individuli com godimnto dll ssnz prvist di contrtti, ricorso gli strordinri com coprtur dll ssnz form di ssntismo soprttutto pr qull turnzioni mggiormnt disgit com i 18 i 21 turni con orri sttimnli di 40 or. Un giro iniquo ch trscin lontno ogni critrio di fficinz di produttività. Nl scondo cso il ricorso llo strordinrio è l consgunz dll mnct schmtizzzion si pr l individuzion dl numro di ddtti ncssri pr ogni posto di lvoro si pr l riduzion numric dgli stssi snz, prò, l cncllzion dll comptnz ssgnt d ssi. In ltri trmini lo strordinrio, nl primo cso, è pr rimdir ll mncnz strutturl di rimpizzi mntr, nl scondo cso, è pr provvdr i crichi di lvoro formlmnt liminti m sostnzilmnt ttivi ccorpti nll divrs posizioni di lvoro. In ntrmbi i csi il ricorso llo strordinrio non si configur com uno strumnto di flssibilità produttiv. Inftti in qust vntulità lo strordinrio è fisiologico d è orgnicmnt pinificto pr l ttuzion dll orgnizzzion produttiv. È finlizzto pr l mncnz strutturl dgli orgnici opr pr l riduzion di costi ttrvrso l incrmnto dll or strordinri discpito dll or ordinri il cui co- Tmi 55

16 11/2012 Pino dl lvoro contrttzion 56 sto è più lvto. È un form di rzionlizzzion occupzionl più ch un critrio di flssibilità 18. Conclusioni L orrio di lvoro, dunqu, stndo ll nostr lborzion, comport vri sptti dll orgnizzzion dll produzion. Oltr stbilir l durt di lvoro h un rilvnt consgunz sui mutmnti orgnizztivi, sul pino occupzionl, sull qulità dl prodotto sull produttività; qusti quttro lmnti sono strttmnt lgti tr di loro. Un trsndt ppliczion dgli orri port invitbilmnt ll riduzion dgli stndrd comptitivi dll unità produttiv. Abbimo visto riptuto ch l produttività dl lvoro oggi è clcolt non più sull singol funzion o mnsion m è misurt sull logic dll produzion flusso o di procsso o di prodotto. Tl clcolo richid il doppio obittivo dll lvt qulità dl prodotto dl procsso. In qusti csi l produttività è solitmnt clcolt con l riduzion di tmpi di trnsito dl prodotto con l riduzion di tmpi di tts dl procsso. Qust condizion è possibil s si dtrmin un flssibilità profssionl (polivlnz polifunzionlità), un corrtt dfinizion dl numro di posti di lvoro il numro di lvortori ncssri. Qust condizioni sono stbilit sostnzilmnt dll corrtt ppliczion dgli orri contrttuli dl vlor profssionl di dipndnti. Gli orri ffttivi, si com clcolo si ni critri pplictivi, sono quntificti sull bs dll or o dll giornt di lvoro prvist in ogni contrtto. Il critrio pplictivo dipnd dll schmtizzzion collttiv di riposi divrso titolo prvisti di contrtti di lvoro. S qust dipndnz si procd con dll drogh in cui l or collttiv di lvoro sono di 40 or i riposi (x fstività, rol, prt dll fri ) sono individuli, il ricorso llo strordinrio, cui ncssrimnt bisogn rivolgrsi, stbilisc nll oprtività dl lvoro un condizion d improvvi - szion di prcrità l cui consgunz comportno l prdit di produttività di qulità dl prodotto. Oltrtutto il lvoro si prfigur com un ttività in cui l com- 18 Esmplr d qusto punto di vist è l ccordo dll Fit di Pomiglino. Qui l strutturl crnz di orgnico è compnst dll or di strordinrio ch dll 40 or prvist dl contrtto sono psst 120 or pri 15 giornt di 8 or nnu livllo zindl! Qusto strordinrio intrvin soprttutto compnsr l mncnz strutturl dl prsonl sui 18 turni 40 or sttimnli non h nssun funzion di lsticità pr l produzion. Tl contrddizion si prdispon, prim di contrtti di solidrità, un divrs ppliczion orri sui 18 turni pr fvorir, ttrvrso l vrific sull 4 squdr orgnic, il rintgro dl prsonl discriminto dll Fit stbilito dll ordinnz dl tribunl. Stsso discorso vl pr qull form di lvoro diffusissim (polivlnz, polifunzionl) in cui si scmbi un critrio di flssibilità profssionl con ccorpmnti di posti di lvoro ch riducono l posizioni, innlzno l intnsità dll prstzion ricorrono frquntmnt gli strordinri pr compnsr l insufficinz dl prsonl.

17 ptnz, l sprinz di lvoro, l conoscnz l cpcità di comuniczion sono l crttristich ch consntono un profssionlità ttiv, considrt indispnsbil, gli obittivi di fficinz di rgolrità dl procsso produttivo ch qulsisi ricorso di fortun llo strordinrio, pr su ntur, non concd. In ggiunt, oggi, con i mutmnti orgnizztivi, un posto di lvoro è contrssgnto di dti tcnici tcnologici contmpornmnt dll ttività dl lvortor in gruppo, in rprto o in impinto, considrt, qust ultim, com un oprosità utonom con l su prrogtiv di sprinz rsponsbilità, sugli obittivi di produttività di qulità dl flusso produttivo, tnto d richidr un rlzion ttnt tr orri, posti di lvoro occupzion. Qusti sono tmi ch hnno forti impliczioni sindcli. Oggi più di iri, com più volt bbimo ribdito, gli orri di lvoro incidono, oltr ch sul dto numrico dll occupzion, sul funzionmnto dll ttività produttiv dirttmnt sull produttività sull qulità. È indispnsbil ch su qusti obittivi il sindcto riprnd un su cornz rivndictiv dov, ttrvrso un corrtt ppliczion dgli orri, ci si il tm dll crscit occupzionl ch si in grdo profssionlmnt di ffrontr gli obittivi di mutmnti orgnizztivi, di prdisporsi sul tm dll qulità di prodotti dll sfid comptitiv globli. Tutto qusto comport un sclt rivndictiv dgli orri di lvoro in cui i clcoli sul numro dgli ddtti ncssri pr posto di lvoro pr l dfinizion dll squdr nll divrs turnzioni ritornino considrr l schmtizzzion collttiv dgli orri. Un ritorno ch stbilisc un mggior sicurzz, un più lt qulità dl lvoro un miglior fficci rivndictiv dl sindcto dll Rsu sugli sptti dll orgnizzzion dl lvoro, tmi sui quli l rpprsntnz l lgittimità dll funzion sindcl trovino l loro utnticità di principio. È un qudro ch prsuppon un sclt di cmpo di contrsto pr l zind ch continuno prticr sclt comptitiv sull riduzion dl costo dl lvoro, sull limitzion di diritti dll tutl stbilndo spsso, proprio sul trrno dgli orri, un clcolo disprto tr occupzion strordinri; suprndo, così, i critri dll comptizion sull qulità, l stbilità occupzionl l flssibilità profssionl nll illusion ch si ncor possibil nll occidnt cpitlistico comptr ttrvrso il pggiormnto dll condizioni di lvoro. Infin è opportuno, proprio sull impgntiv strtgi pr il Pino dl lvoro dll Cgil, dfinir un logic stringnt tr l politich gnrli pr lo sviluppo l contrttzion ni luoghi di lvoro. Gli orri sono un dll condizioni di qusto lgm, un prsupposto in grdo di prir i cnclli dll fbbrich ll nuov gnrzioni su cui vl l pn di impgnrsi sindclmnt. Tmi 57

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES

SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 1 SPERIMENTAZIONE PROGETTO TELELAVORO CUSTOMER SERVICES 21 Luglio 2008 2 SPERIMENTAZIONE TELELAVORO Contct Cntr coinvolti: Rom (2 prson) Npoli (8 prson) Srvizi gstiti in tllvoro: 186 Rom Off Lin Npoli

Dettagli

Crisi occupazionale, ammortizzatori sociali e riforma pensionistica Elisabetta Pedrazzoli* La riforma previdenziale Legge n. 214 del 22 dicembre 2011

Crisi occupazionale, ammortizzatori sociali e riforma pensionistica Elisabetta Pedrazzoli* La riforma previdenziale Legge n. 214 del 22 dicembre 2011 Tmi Crisi occupzionl, mmortizztori socili riform pnsionistic Elisbtt Pdrzzoli* Prmss L ttul situzion conomic è crttrizzt dl prdurr di un fort crisi con tutt l consgunz ch ciò comport sui livlli occupzionli.

Dettagli

Il negoziato e la struttura contrattuale

Il negoziato e la struttura contrattuale Tmi Il ngozito l struttur contrttul Frnco Frin* Prmss L ncssità di un vrific dll struttur contrttul dipnd d più signz. L prim è di rcuprr un consnso unitrio tr l Confdrzioni sindcli dopo gli ccordi sprti

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

a e Salute mentale e stress da lavoro Irene Figà-Talamanca* Rubrica: Lavoro e salute Premessa La salute mentale

a e Salute mentale e stress da lavoro Irene Figà-Talamanca* Rubrica: Lavoro e salute Premessa La salute mentale Rubric: Lvoro slut Slut mntl strss d lvoro Irn Figà-Tlmnc* Prmss L Orgnizzzion Mondil dll Snità già nl 1986 h dfinito l slut com uno stto di bnssr fisico, mntl socil, non l mr ssnz di mltti. Qust dfinizion

Dettagli

a e Azione sindacale e modelli organizzativi Michele Greco* Premessa

a e Azione sindacale e modelli organizzativi Michele Greco* Premessa Tmi Azion sindcl modlli orgnizztivi Michl Grco* Prmss Già prim dl 2008 l nostr conomi il nostro tssuto socio conomico rno mssi dur prov dll infficinz di sistm, di ritrdi strutturli infrstrutturli d un

Dettagli

a e Tutte le donne del mondo sono produttrici di cibo. Più della metà di loro

a e Tutte le donne del mondo sono produttrici di cibo. Più della metà di loro Rubric: Lvoro slut Slut lvoro dll donn nl sttor grolimntr: risultti di un indgin sul cmpo Irn Figà-Tlmnc* Tutt l donn dl mondo sono produttrici di cibo. Più dll mtà di loro (53%) sono nch lvortrici dl

Dettagli

CLIMATIZZAZIONE DI AMBIENTI CONFINATI: FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI

CLIMATIZZAZIONE DI AMBIENTI CONFINATI: FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI Corso di Impinti Tcnici.. 2009/2010 Docnt: Prof. C. Istti CAPITOLO 4 : FUNZIONE COMPENSATRICE DEGLI IMPIANTI 4.1 Gnrlità Col trmin impinto di climtizzzion si intnd un dispositivo cpc di compnsr i flussi

Dettagli

ANTON FILIPPO FERRARI

ANTON FILIPPO FERRARI ANTON FILIPPO FERRARI L Rom lo h prticmnt prso C è un ccordo mssim vnno dfiniti i dttgli in pr tic l controprtit tcnich Ngli ultimi du nni molti tifosi itlini in prticolr qulli dll Uns lo hnno conosciuto

Dettagli

a e Evoluzione del collocamento e mercato del lavoro in agricoltura Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa

a e Evoluzione del collocamento e mercato del lavoro in agricoltura Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa L nlisi Evoluzion dl collocmnto mrcto dl lvoro in gricoltur Mssimilino D Alssio* Prmss Il lvoro dipndnt in gricoltur costituisc un quot importnt dll opportunità occupzionli fornit dl sistm conomico dl

Dettagli

a e quali evoluzioni nell agroalimentare? Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa

a e quali evoluzioni nell agroalimentare? Massimiliano D Alessio* L analisi Premessa L nlisi L occupzion nll crisi conomic: quli voluzioni nll grolimntr? Mssimilino D Alssio* Prmss Il mrcto dl lvoro itlino ppr ttulmnt crttrizzto d un fort dtriormnto. Scondo lcun stim l occupzion in Itli

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

a e La riforma della Politica comune della pesca: gli effetti socioeconomici di breve periodo Alessandra Borello* L analisi Premessa

a e La riforma della Politica comune della pesca: gli effetti socioeconomici di breve periodo Alessandra Borello* L analisi Premessa L nlisi L riform dll Politic comun dll psc: gli fftti socioconomici di brv priodo Alssndr Borllo* Prmss Il sttor ittico uropo st ttrvrsndo ormi d nni un profond crisi ll qul, scondo qunto riportto nl Libro

Dettagli

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa

a e La competitività del vino italiano nel mercato mondiale Denis Pantini* Economia della produzione 1. Premessa Economi dll produzion L comptitività dl vino itlino nl mrcto mondil Dnis Pntini* 1. Prmss Il vino rpprsnt, nl pnorm dgli scmbi grolimntri mondili, uno di prodotti più globlizzti. Vnduto consumto ormi i

Dettagli

GESTIONE INTEGRATA DEGLI IMPATTI DIRETTI DELL ATTIVITA BANCARIA IN FILIALI E PALAZZI DI INTESA SANPAOLO. 1 CSR Energy Manager

GESTIONE INTEGRATA DEGLI IMPATTI DIRETTI DELL ATTIVITA BANCARIA IN FILIALI E PALAZZI DI INTESA SANPAOLO. 1 CSR Energy Manager GESTIONE INTEGRT DEGLI IMPTTI DIRETTI DELL TTIVIT BNCRI IN FILILI E PLZZI DI INTES SNPOLO 1 CSR Enrgy Mngr Il primtro di zion (r Itli 2009) ENERGI K 125 23 Elttric: 520 mln kwhl/nno Trmic: 273 mln kwht/nno

Dettagli

Diagrammi di Influenza (Influence Diagrams: ID)

Diagrammi di Influenza (Influence Diagrams: ID) Digrmmi di Influnz (Influnc Digrms: ID) Linguggio pr l rpprsntzion grfic di prolmi dcisionli Crttristich vntggi prmttono un rpprsntzion dll struttur gnrl dl prolm, st su un pproccio visul prmttono di formlizzr

Dettagli

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 -

CHIARA ZUCCHELLI. Florenzi, arriva il premio: contratto fino al 2016 e stipendio aumentato. Scritto da Redazione Giovedì 04 Ottobre 2012 07:31 - Flornzi rriv il prmio: contrtto fino l 2016 stipno umntto CHIARA ZUCCHELLI Il prmio più mritto rrivto Com nnuncito si d Sbtini si dl suo gnt Alssndro Lucci rrivto il rinnovo dl contrtto Alssndro Flornzi

Dettagli

a e Le Organizzazioni dei produttori: una nuova prospettiva contrattuale? Massimiliano D Alessio* Premessa

a e Le Organizzazioni dei produttori: una nuova prospettiva contrattuale? Massimiliano D Alessio* Premessa Tmi L Orgnizzzioni di produttori: un nuov prospttiv contrttul? Mssimilino D Alssio* Prmss L nlisi di principli risultti dl Cnsimnto Gnrl dll gricoltur 2010 prmtt di vidnzir il procsso di trsformzion ch

Dettagli

Corso di Fisica Tecnica (ING-IND/11). 1 anno laurea specialistica in architettura: indirizzo città Docente: Antonio Carbonari

Corso di Fisica Tecnica (ING-IND/11). 1 anno laurea specialistica in architettura: indirizzo città Docente: Antonio Carbonari Corso di Fisic cnic (ING-IND/). nno lur spcilistic in rchitttur: indirizzo città Docnt: Antonio Crbonri Cpitolo I Il sistm città l uso pproprito dll nrgi.. Introduzion Un insdimnto urbno è un sistm strmmnt

Dettagli

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica

Principi e Metodologie della Progettazione Meccanica Principi Mtodologi dll Progttzion Mccnic Corso dl II nno dll lur spcilistic in inggnri mccnic ing. F. Cmpn.. 10-11 Lzion 3: Sclt dl principio tcnologico, Studio dll funzion Il Principio Tcnologico Nll

Dettagli

Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa

Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa Modlli orgnizztivi politich di ffilizion in Europ Il modllo scndinvo Polo Borioni* Prmss Com è noto i psi nordici (Norvgi, Dnimrc, Svzi, Finlndi, non trttrmo rltà dmogrficmnt molto piccol com l Islnd)

Dettagli

a e Diciamo subito che gli studi non hanno fornito evidenza conclusiva e univoca

a e Diciamo subito che gli studi non hanno fornito evidenza conclusiva e univoca Rubric: Lvoro slut Ch cos sppimo sui possibili fftti sull slut dll uso di tlfoni cllulri? Irn Figà-Tlmnc * Dicimo subito ch gli studi non hnno fornito vidnz conclusiv univoc sui possibili dnni ll slut

Dettagli

a e ae 17-18/2014 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia

a e ae 17-18/2014 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia 17-18/2014 gricoltur limntzion conomi cologi Rivist trimstrl dll Fdrzion lvortori groindustri dll CGIL dll Fondzion Mts Ricrc formzion nl sttor grolimntr pr il lvoro l sostnibilità DIRETTORE Frnco Frin

Dettagli

ELABORAZIONE di DATI SPERIMENTALI

ELABORAZIONE di DATI SPERIMENTALI ELABORAZIONE DATI SPERIMENTALI Prof. Giovnn CATANIA Prof. Rit DONATI Dr. Tibrio T DI CORCIA L stribuzion norml o gusn com modlità borzion dti sprimntli qtittivmnt numro I N T R O D U Z I O N E Un Un dll

Dettagli

Funzione esponenziale e logaritmo. Proprietà di esponenziale e logaritmo.

Funzione esponenziale e logaritmo. Proprietà di esponenziale e logaritmo. Funzion sponnzil ritmo. Proprità di sponnzil ritmo. 6. Funzion sponnzil ritmo. Proprità di sponnzil ritmo. Funzion sponnzil f ( ) fissto f : ( + ) è l bs dll funzion sponnzil d è fisst è l sponnt dll funzion

Dettagli

LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE

LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE LA RESPIRAZIONE ORALE E LE SUE CORRELAZIONI CON LO SVILUPPO CRANIOFACCIALE www.pg.it cur dll S.I.O.I. (Socità Itlin di Odontoitri Infntil ) Cos è Con il trmin rspirzion orl si indic un situzion noml in

Dettagli

a e Il mercato del lavoro agricolo della Puglia Francesca Abbrescia* Conoscenze Prefazione

a e Il mercato del lavoro agricolo della Puglia Francesca Abbrescia* Conoscenze Prefazione Conoscnz Il mrcto dl lvoro gricolo dll Pugli Frncsc Abbrsci* Prfzion Un nlisi puntul dl mrcto dl lvoro in gricoltur, nll Pugli, dv prtir invitbilmnt d un prmss politico-storiogrfic. Com più volt è stto

Dettagli

a e ae 12/2012 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia

a e ae 12/2012 Ricerca e formazione nel settore agroalimentare per il lavoro e la sostenibilità agricoltura alimentazione economia ecologia 12/2012 gricoltur limntzion conomi cologi Rivist trimstrl dll Fdrzion lvortori groindustri dll CGIL dll Fondzion Mts Ricrc formzion nl sttor grolimntr pr il lvoro l sostnibilità DIRETTORE Frnco Frin REDAZIONE

Dettagli

1. Lo scenario del sistema agricolo ed agroalimentare

1. Lo scenario del sistema agricolo ed agroalimentare Ricrch Pr un progtto di rilncio dll grolimntr itlino* Mssimilino D Alssio** 1. Lo scnrio dl sistm gricolo d grolimntr Lo scnrio comptitivo di front l qul si colloc il sistm gricolo d grolimntr itlino risult

Dettagli

a e Condizioni di sicurezza e d igiene nel vitivinicolo: due realtà toscane e pugliesi a confronto Felice Giordano* Ricerche Premessa Introduzione

a e Condizioni di sicurezza e d igiene nel vitivinicolo: due realtà toscane e pugliesi a confronto Felice Giordano* Ricerche Premessa Introduzione Ricrch Condizioni di sicurzz d igin nl vitivinicolo: du rltà toscn puglisi confronto Flic Giordno* Prmss Il prsnt lvoro h lo scopo di nlizzr i possibili fttori di rischio ch si possono incontrr nllo svolgr

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013

TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013 TABELLA ELENCO PROCEDIMENTI AI SENSI DELL ART. 35 DEL D.LGS. N. 33/2013 AREA AMMINISTRATIVA : UFFICIO PERSONALE Dscrizion dl rsponsbil dll istrutto Rsponsbil dl, rcpito tlfonic mil Trmin pr l conclusion

Dettagli

Capitolo 7 - Predizione lineare

Capitolo 7 - Predizione lineare Appunti di lborzion numric di sgnli Cpitolo 7 - Prdizion linr Introduzion... rror mdio di prvision...3 Ossrvzion: prdizion linr com sbinctor dll squnz di ingrsso 5 Ortogonlità tr dti d rror...6 Vlor minimo

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

a e Il collocamento in Italia in una dimensione storica* Adolfo Pepe ** Ricerche 1. Dalle origini all età liberale

a e Il collocamento in Italia in una dimensione storica* Adolfo Pepe ** Ricerche 1. Dalle origini all età liberale Ricrch Il collocmnto in Itli in un dimnsion storic* Adolfo Pp ** 1. Dll origini ll tà librl Nll stori dll sindclizzzion dl lvoro, in prticolr, dll moltplici form dl lvoro dll cmpgn, l qustioni rltiv ll

Dettagli

Matematica 15 settembre 2009

Matematica 15 settembre 2009 Nom: Mtriol: Mtmti 5 sttmbr 2009 Non sono mmss loltrii. Pr l domnd rispost multipl, rispondr brrndo o rhindo hirmnt un un sol lttr. Pr l ltr domnd srivr l soluzion on svolgimnto ngli spzi prdisposti..

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

a e sindacale aziendale Maria Paola Del Rossi* e Fabrizio Loreto** Ricerca Dall età liberale al fascismo

a e sindacale aziendale Maria Paola Del Rossi* e Fabrizio Loreto** Ricerca Dall età liberale al fascismo Ricrc L voluzion storic dll rpprsntnz sindcl zindl Mri Pol Dl Rossi* Fbrizio Lorto** Dll tà librl l fscismo «L rpprsntnz sindcl in zind h scritto Tizino Tru l form orgnizzt in cui ss si concrt sono fr

Dettagli

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n.

MATER NITÀ. La legge recentemente approvata non si limita ad emanare. eciale. congedi parentali. Legge sui congedi parentali. Legge 8 marzo2000 n. Lcco Sp ciale congdi parntali Lgg 8 marzo2000 n. 53 Lgg sui congdi parntali La lgg rcntmnt approvata non si limita ad manar disposizioni spcifich pr il sostgno dlla matrnità dlla patrnità, pr il diritto

Dettagli

GEODESIA: PROPRIETA GEOMETRICHE DELL ELLISSOIDE

GEODESIA: PROPRIETA GEOMETRICHE DELL ELLISSOIDE GEODESIA: PROPRIETA GEOMETRICHE DELL ELLISSOIDE PROPRIETA GEOMETRICHE DELL ELLISSOIDE Al fin di stbilir un gomtri sull llissoid di rotzion è ncssrio non solo dfinir l quzioni dll curv idon d individur

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI

RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI RACCORDI PER APPLICAZIONI SPECIALI GIUNTI ECCENTRICI E CONICI 2 L soluzion dimnsionl ottiml pr signz prtiolri Rordi on snz ihir Innsti on snz ihir Clssi sondo nssità Dimtro di usit vriil Collgmnto l fondo

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea.

Descrizione prestazionale degli elementi di arredo del progetto MOVIlinea. . 11 Dscrizin prstzinl dgli lmi di rrd dl prgtt Vlin. Pnnll infrmzini dll pnsilin cstituit dll qui tvl dll schinl sull qul vin incllt un lmirin di llumini 2 mm di spssr, vrnicit binc. Du pnnlli in plicrb

Dettagli

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h?

6) Nel 1991 Carl Lewis ha stabilito il record del mondo dei 100 m percorrendoli in 9,86 s. Qual è la velocità media in km/h? 1) L unità l SI pr l tmprtur l mss sono, rispttivmnt gri grmmi klvin kilogrmmi Clsius milligrmmi Clsius kilogrmmi klvin grmmi 2) Qul mtril ffon nll olio ( = 0,94 g/m 3 )? ghiio ( = 0,92 g/m 3 ) sughro

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8

1 Derivate parziali 1. 2 Regole di derivazione 5. 3 Derivabilità e continuità 7. 4 Differenziabilità 7. 5 Derivate seconde e teorema di Schwarz 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica Drivat dll funzioni di più variabili Indic Drivat parziali Rgol di drivazion 5 3 Drivabilità continuità 7 4 Diffrnziabilità 7 5 Drivat scond torma

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano

Big Switch: prospettive nel mercato elettrico italiano Big Switch: prospttiv nl mrcato lttrico italiano Ottavio Slavio I mrcati lttrici libralizzati non smpr consntono ai consumatori finali di trarr vantaggio dalla concorrnza tra i produttori. Il caso ingls

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

a e Il modello inglese Maria Paola Del Rossi* Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa Premessa

a e Il modello inglese Maria Paola Del Rossi* Modelli organizzativi e politiche di affiliazione in Europa Premessa Modlli orgnizztivi politich di ffilizion in Europ Il modllo ingls Mri Pol Dl Rossi* Prmss Il sindcto britnnico h rpprsntto lungo uno di sindcti più forti combttivi l mondo, m prtir dll fin dgli nni sttnt

Dettagli

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO

PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO ISTITUTO TECNICO PER IL TURISMO EUROSCUOLA ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI BIANCHI SCUOLE PARITARIE PROGRAMMA DI RIPASSO ESTIVO CLASSI MATERIA PROF. QUARTA TURISMO Matmatica Andra Brnsco Làvor ANNO SCOLASTICO

Dettagli

ACCORDO DI COLLABORAZIONE

ACCORDO DI COLLABORAZIONE ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA EXPO 2015 S.p.A. Rgion Lombardia il Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Ufficio Scolastico Rgional pr la Lombardia in accordo con ANCI Lombardia Rgion Ecclsiastica

Dettagli

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k

R k = I k +Q k. Q k = D k-1 - D k 1 AMMORTAMENTO AMMORTAMENTO Dbito inizial D 0 si volv (al tasso fisso t) D k = D k-1 (1+t) R k [D k dbito (rsiduo) al tmpo k, R k pagamnto al tmpo k ] Condizioni [D n =0 : stinzion dl dbito in n priodi

Dettagli

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna

La popolazione in età da 0 a 2 anni residente nel comune di Bologna Sttor Programmazion, Controlli La popolazion in tà da 0 a 2 anni rsidnt nl comun di Bologna Maggio 2007 La prsnt nota è stata ralizzata da un gruppo di dirignti funzionari dl Sttor Programmazion, Controlli

Dettagli

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni.

Generali operative. Ausiliario Sui compiti Semplice Interne con pochi soggetti. Di tipo indiretto. Discreta ampiezza delle soluzioni. ,352),/,352)(66,21$/,1(*/,(17,/2&$/,813266,%,/(02'(//2', '(6&5,=,21('(//$9252 GL5LFFDUGR*LRYDQQHWWL&H3$±/,8& A distanza di circa quattro anni dalla introduzion dl nuovo sistma di inquadramnto dl prsonal

Dettagli

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone

Macchine non completamente specificate. Sintesi Sequenziale Sincrona Sintesi Comportamentale di Reti Sequenziali Sincrone Mhin non ompltmnt spifit Sintsi Squnzil Sinron Sintsi Comportmntl i Rti Squnzili Sinron Riuzion l numro gli stti pr Mhin Non Compltmnt Spifit Comptiilità Vrsion l 5/12/02 Sono mhin in ui pr lun onfigurzioni

Dettagli

a e Le politiche della Cgil contro la disoccupazione Fabrizio Loreto * Un convegno, cento anni fa

a e Le politiche della Cgil contro la disoccupazione Fabrizio Loreto * Un convegno, cento anni fa Tmi L politich dll Cgil contro l disoccupzion Fbrizio Lorto * Un convgno, cnto nni f Esttmnt cnto nni f, nll ottobr dl 1912, l Fdrzion nzionl di lvortori dll trr (Fnlt), l struttur più grnd influnt tr

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META

Totti, 37 anni da leggenda. Un monumento vivente. Scritto da Redazione Venerdì 27 Settembre 2013 08:39 - VALERIA META 37 nni d lggnd Un monumnto vivnt Scritto d Rdzion VALERIA META Scrivrlo sull fccit Sn Pitro potv ffttivmnt smbrr irrivrnt pr qunto l omonimo inquino dl Vticno si si mostrto prson ll mno Così gli uguri

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

DONNE & UOMINI nei CdA. 3 edizione Rafforzare le competenze per ruoli di governance

DONNE & UOMINI nei CdA. 3 edizione Rafforzare le competenze per ruoli di governance DONNE & UOMINI ni CdA 3 dizion Rfforzr l comptnz pr ruoli di govrnnc Milno, Mggio 2013 GEA Consulnti di Dirzion dl 1965 compgni di viggio dll imprs itlin Dl 1965 compgni di viggio di oltr mill imprs Itlin.

Dettagli

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 26/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 26/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornm dl 26/06/ N.B L offrt in vtrin sono lnct dll più rcnt ll più rmot Coc offrt Tipologi insrim Priodo insrim Sttor Sd Ar profssionl ricrcto Mnsioni d svolgr

Dettagli

Corso di Impianti Elettrici Industriali

Corso di Impianti Elettrici Industriali G. Psini Corso di mpinti lttrici ndustrili - pprofondimnti di lttrotcnic p. di 5 Corso di mpinti lttrici ndustrili Prt pprofondimnti di lttrotcnic Pr potr ffrontr con fficci i tmi propri dgli mpinti lttrici

Dettagli

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 20/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota

OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornamento del 20/06/2014. N.B Le offerte in vetrina sono elencate dalla più recente alla più remota OPPORTUNITA DI TIROCINIO EXTRACURRICULARE Aggiornm dl 20/06/2014 N.B L offrt in vtrin sono lnct dll più rcnt ll più rmot Coc offrt Tipologi insrim Priodo insrim Sttor Sd Ar profssionl ricrcto Mnsioni d

Dettagli

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate

Circuiti Sequenziali Macchine Non Completamente Specificate CEFRIEL Consorzio pr l Formzion l Rir in Inggnri ll Informzion Politnio i Milno Ciruiti Squnzili Mhin Non Compltmnt Spifit Introuzion Comptiilità Riuzion l numro gli stti Mtoo gnrl FSM non ompltmnt spifit

Dettagli

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione

Lezione 16 (BAG cap. 15) Corso di Macroeconomia Prof. Guido Ascari, Università di Pavia. Schema Lezione Lzion 6 (BAG cap. 5) Mrcati finanziari aspttativ Corso di Macroconomia Prof. Guido Ascari, Univrsità di Pavia Schma Lzion Ruolo dll aspttativ nl dtrminar ii przzi di azioni obbligazioni Sclta fra tanti

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Caso prima classe con modesto affollamento arcata superiore e tendenza al morso aperto, risolto senza estrazioni.

Caso prima classe con modesto affollamento arcata superiore e tendenza al morso aperto, risolto senza estrazioni. L ortodonzi è brnc dll odontoitri si occup trcttr curr l mlocclusioni dl bmbo dll dulto. Un occlusion scorrtt può ssr cus problmi sttici fzionli. Nl bmbo nll dolscnt è spsso n ll orig sgi psico-socili

Dettagli

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A.

17 settembre 2008 Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna Dott. Fabrizio Zecchin SCS Azioninnova S.p.A. I SGSL il Modllo Organizzativo L lin guida INAIL la OHSAS 18001: carattristich spcificità 17 sttmbr 2008 Palazzo dlla Cultura di Congrssi di Bologna Dott. Fabrizio Zcchin SCS Azioninnova S.p.A. OBIETTIVO

Dettagli

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci

Tariffe delle prestazioni sanitarie nelle diverse regioni italiane. Laura Filippucci Consumatori in cifr Tariff dll prstazioni sanitari nll divrs rgioni italian Laura Filippucci La rcnt proposta dl Govrno di aggiornar il tariffario dll prstazioni sanitari di laboratorio ha sollvato un

Dettagli

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW

IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW IL RUOLO DELLA SPENDING REVIEW PREMESSA 1. La spnding rviw, ch trova appoggio su numros sprinz intrnazionali, è una procdura di govrno lgata all dcisioni, alla gstion al controllo dlla spsa pubblica ch

Dettagli

Rendite (2) (con rendite perpetue)

Rendite (2) (con rendite perpetue) Rendite (2) (con rendite perpetue) Esercizio n. Un ziend industrile viene vlutt ttulizzndo i redditi futuri dell gestione l tsso del 9% con inflzione null. I redditi prospettici vengono stimnti nell misur

Dettagli

Piano Industriale 2010-2013

Piano Industriale 2010-2013 Pino Industril 2010-2013 Milno, 21 Ottobr 2010 Contnuti 1. Ovrviw posizionmnto dl gruppo 2. Lin guid strtgich obittivi l 2013 3. Sintsi obittivi omici finnziri dl pino 2 Highlight Exprivi SpA è un socità

Dettagli

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona

Minimizzazione degli Stati in una Rete Sequenziale Sincrona Minimizzzion gli Stti in un Rt Squnzil Sinron Murizio Plsi Murizio Plsi 1 Sintsi i Rti Squnzili Sinron Il proimnto gnrl i sintsi si svolg ni sgunti pssi: 1. Rlizzzion l igrmm gli stti prtir ll spifih l

Dettagli

Contesto. Descrizione delle attività

Contesto. Descrizione delle attività Pittform DigiScuol Un Driv Motivznl pr l Gomtri: L Szn Aur Attività di Domnico Prron www.domnicoprron.nt Prodotti finiti: http://www.domnicoprron.nt/rsourcs/fotolibro.html http://www.domnicoprron.nt/rsourcs/mtmgic.html

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

Cooperazione sociale Legacoop in Emilia Romagna. Il posizionamento attuale e le prospettive future

Cooperazione sociale Legacoop in Emilia Romagna. Il posizionamento attuale e le prospettive future COMITTO REGIONLE EMILI ROMGN Cooprzion soc Lgcoop Emi Romgn Il posizionmnto ttul l prospttiv futur Stsi non corrtt Ricrc cur Luco Mrngoni (Cntro Stu Lgcoop), lbrto lbrni (Lgcoopsoci Emi Romgn) Contributo

Dettagli

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale.

Teoria dell integrazione secondo Riemann per funzioni. reali di una variabile reale. Capitolo 2 Toria dll intgrazion scondo Rimann pr funzioni rali di una variabil ral Esistono vari tori dll intgrazion; tutt hanno com comun antnato il mtodo di saustion utilizzato dai Grci pr calcolar l

Dettagli

Ulteriori esercizi svolti

Ulteriori esercizi svolti Ultriori srcizi svolti Effttuar uno studio qualitativo dll sgunti funzioni ) 4 f ( ) ) ( + ) f ( ) + 3) f ( ) con particolar rifrimnto ai sgunti asptti: a) trova il dominio di f b) indica quali sono gli

Dettagli

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17

Comunità Europea (CE) International Accounting Standards, n. 17 Scopo contnuto dl documnto Comunità Europa (CE) Intrnational Accounting Standards, n. 17 Lasing Lasing Finalità SOMMARIO Paragrafi 1 Ambito di applicazion 2-3 Dfinizioni 4-6 Classificazion dll oprazioni

Dettagli

Allegato D - ELENCO DEI COSTI - COMPUTO DEI SERVIZI E. Settore Tecnico DETERMINAZIONE DELL'IMPORTO D'APPALTO

Allegato D - ELENCO DEI COSTI - COMPUTO DEI SERVIZI E. Settore Tecnico DETERMINAZIONE DELL'IMPORTO D'APPALTO C I T T À DI SQUILLACE -Prov. di Catanzaro- (Piazza Municipio, 1 88069 SQUILLACE- tl. 0961/912040-fax 0961/914019) -mail:utsquillac@libro.it-partita I.V.A 00182160796) Sttor Tcnico PROGETTO DI IGIENE URBANA

Dettagli

FUNZIONI IPERBOLICHE

FUNZIONI IPERBOLICHE FUNZIONI IPERBOLICHE L funzioni iprbolich sono funzioni spcili dott di proprità formlmnt simili qull di cui sono dott l funzioni goniomtrich ordinri. Anch l loro dfinizion in trmini gomtrici è molto simil

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue

Tecniche per la ricerca delle primitive delle funzioni continue Capitolo 4 Tcnich pr la ricrca dll primitiv dll funzioni continu Nl paragrafo.7 abbiamo dato la dfinizion di primitiva di una funzion f avnt pr dominio un intrvallo I; abbiamo visto ch s F 0 è una primitiva

Dettagli

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione

Stabilità dei sistemi di controllo in retroazione Stbilità dei sistemi di controllo in retrozione Criterio di Nyquist Il criterio di Nyquist Estensione G (s) con gudgno vribile Appliczione sistemi con retrozione positiv 2 Criterio di Nyquist Stbilità

Dettagli

PROFESSIONE: Intervista di Nurse24 ai Presidenti IPASVI di Chieti, Lecce e Varese

PROFESSIONE: Intervista di Nurse24 ai Presidenti IPASVI di Chieti, Lecce e Varese PROFESSIONE: Intrvist di Nurs24 i Prsidnti IPASVI di Chiti, Lcc Vrs Nurs24 in occsion dll Giornt Intrnzionl dll Infrmir h dciso di intrvistr i tr prsidnti Ipsvi di Lcc, Chiti Vrs rispttivmnt il Dott. Mrcllo

Dettagli

Documento tratto da La banca dati del Commercialista

Documento tratto da La banca dati del Commercialista Documnto tratto da La banca dati dl Commrcialista Intrnational Accounting Standards Board Intrnational Accounting Standards, n. 17 SCOPO E CONTENUTO DEL DOCUMENTO Lasing Il prsnt Principio sostituisc lo

Dettagli

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8

1 Il concetto di funzione 1. 2 Funzione composta 4. 3 Funzione inversa 6. 4 Restrizione e prolungamento di una funzione 8 UNIVR Facoltà di Economia Sd di Vicnza Corso di Matmatica 1 Funzioni Indic 1 Il conctto di funzion 1 Funzion composta 4 3 Funzion invrsa 6 4 Rstrizion prolungamnto di una funzion 8 5 Soluzioni dgli srcizi

Dettagli

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO ULTIMO ANNO In cornza con i critri di validazion dlla programmazion di ass (o

Dettagli