Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo"

Transcript

1 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche 238 Cuscinetti 4 punti di conttto 244 Definizione ed ttitudini 244 Serie 244 Tollernze e giochi 245 Elementi di clcolo 245 Elementi di montggio 245 Suffissi 245 Crtteristiche 246 Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine 248 Definizione ed ttitudini 248 Serie 248 Elementi di clcolo 249 Crtteristiche 250 MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili 250 MchLine, cuscinetto grnde velocità di lt precisione per mcchine utensili 256

2 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Definizione ed ttitudini Montti sempre in opposizione rispetto d un ltro cuscinetto nlogo, permettono un grnde rigidità del montggio, soprttutto qundo sono precricti. Definizione Gbbi I cuscinetti di dimensione corrente sono dotti di un gbbi metllic, o di un gbbi in mterile sintetico. In quest ultimo cso, l tempertur mssim di funzionmento in continuo è di 120 C (150 di punt). I cuscinetti di grndi dimensioni sono dotti di un gbbi in ottone lvorto. Angolo di conttto I cuscinetti sfere conttto obliquo di precisione normle hnno un ngolo di conttto di 40 (suffisso B). Alcuni cuscinetti hnno un ngolo di conttto di 30. In questo cso, il simbolo del cuscinetto non comport lcun suffisso B. Attitudini Crichi e velocità Questi cuscinetti sono progettti per: sopportre crichi combinti componente ssile predominnte F / F r 1 sopportre crichi in un sol direzione (devono essere montti in opposizione con dei cuscinetti dello stesso tipo) mmettere velocità di rotzione reltivmente elevte Difetti d llinemento Supporto composto d un solo cuscinetto È mmissibile un leggero difetto di llinemento tr l lbero e l lloggimento. Il suo vlore dipende dl gioco di montggio: d 0,10 0,15 se il montggio è con gioco, 0,06 nel cso di un montggio precricto. Supporto composto d due cuscinetti In questo cso, il montggio è nlogo d un cuscinetto due corone di sfere e i difetti di llinemento mmissibili sono molto ridotti, dell ordine di 0,

3 Serie Vrinti Cuscinetti per ccoppimento universle (suffisso BG) I cuscinetti delle serie 72...BG, 73...BG possono essere montti coppie per formre un unico supporto. Sono forniti ll unità ed il loro ccoppimento può essere effettuto indistintmente X, O oppure tndem. Disposizione Crtteristiche Fcci fcci o X (tipo DF) Questo montggio costituisce un unico supporto. Per costituire il secondo supporto dell lbero è necessrio un ltro cuscinetto. Dorso dorso o O (tipo DB) Buon rigidità sotto coppi di ribltmento. In lcuni csi, questo montggio può grntire d solo il fissggio dell lbero grzie ll distnz tr i punti di ppliczione delle rezioni. Tndem (tipo DT) Per sforzi ssili molto importnti, m in un unico senso. Questo montggio costituisce un unico supporto; per costituire il secondo supporto dell lbero, un ltro cuscinetto deve essere montto in opposizione. Altre vrinti permettono di ottenere un montggio più o meno precricto (suffisso BGL o BGO); il loro impiego richiede generlmente uno studio tecnico preliminre. Su richiest, questi cuscinetti sono forniti con un riferimento di difetto di rotzione riportto sull nello interno. In fse di montggio, i riferimenti dei due cuscinetti devono essere nell stess posizione ngolre. 233

4 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) Tollernze e giochi Tollernze Fbbricti bitulmente nell clsse di tollernze normle. I cuscinetti d un coron di sfere possono essere forniti su richiest nelle clssi di tollernz 6 e 5 su tutte o lcune crtteristiche (lesggio o difetto di rotzione nell tollernz 6 d esempio). Gioco ssile l montggio per due cuscinetti seprti Poiché questi cuscinetti sono sempre montti in opposizione, il loro gioco interno è determinto dll regolzione del gioco ssile dell lbero effettut l momento del montggio. A titolo indictivo, l relzione tr il gioco ssile e il gioco rdile corrispondente è dt dll formul: J r = 0,83 J Questi cuscinetti possono essere montti precricti qundo si desider umentre l rigidità ssile di un montggio. Il limite di velocità è dunque ridotto e dipende dl vlore del precrico. Consultre SNR. L obiettivo dell registrzione di un montggio su due cuscinetti sfere conttto obliquo è regolre il gioco ssile, vle dire l posizione reltiv inizile degli nelli interni rispetto quelli esterni, ffinché i cuscinetti sino posti nelle migliori condizioni di funzionmento possibili, pur soddisfcendo i requisiti propri del montggio (precisione di rotzione, rigidità, vibrzioni, riscldmento, ecc.). L registrzione si definisce trmite un gioco ssile o un precrico. L determinzione del precrico ottimle di un montggio vviene in funzione delle specifiche dell ppliczione (rigidità, precisione, tempertur, vibrzioni, ecc.). In qulsisi cso, consultre SNR. Le condizioni di montggio e di ccoppimento hnno un imptto sul gioco dell insieme. I cuscinetti di tipo BG presentno generlmente un gioco residuo ridotto dopo il montggio. 234

5 Gioco ssile di un insieme BG Il gioco di un insieme (disposizione X oppure O) è definito dllo spostmento d e di un nello rispetto ll ltro. crico d e d e Alesggio del cuscinetto Vlore dello spostmento d in µm Il gioco ssile del montggio si clcol come segue: gioco ssile teorico medio: 2 d e riduzione rdile del gioco dovut gli ccoppimenti serrti: gioco ssile medio del montggio: J r J = 2 d e - ( J r / 0,83 ) Applicndo quest formul il clcolo delle tollernze probbili, si ottiene un vlore minimo del gioco vicino l gioco nullo per un montggio clssico (serrto sull lbero con ccoppimento j6/k6 e libero nell lloggimento con un ccoppimento H7/J7). 235

6 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) Elementi di clcolo Durt di vit Albero montto su due cuscinetti semplici Crico dinmico equivlente L equilibrio ssile dell lbero dipende non solo dgli sforzi esterni pplicti quest ultimo, m nche dlle forze indotte di crichi rdili pplicti su ogni cuscinetto. Crico sttico equivlente Il suo vlore P 0 corrisponde l vlore mggiore tr i due vlori ottenuti dlle seguenti formule: P 0 = F r P 0 = 0,5 F r + 0,26 F Albero di cui uno dei due supporti è costituito d due cuscinetti ccoppiti delle serie 72...BG o 73...BG Si ritiene che questo supporto si costituito di un unico cuscinetto due corone di sfere, il cui centro O corrisponde l centro dell distnz CD dei punti d ppliczione delle rezioni. Il montggio di un lbero con questo tipo di supporto è ipersttico (3 punti d ppoggio: E, C, D) e non può essere ssimilto pprossimtivmente d un montggio su due supporti (punti d ppoggio E ed O), solo se l distnz CD è inferiore L/5 e se l rigidità dell insieme è corrett (difetto di llinemento < 0,06 ). In tutti gli ltri csi, consultre SNR. C C OD D D L L L E E E 236

7 Crico dinmico equivlente del supporto doppio (Norm ISO 281) P = F r + 0,55 F se F / F r 1,14 Supporti montti O oppure X P = 0,57 F r + 0,93 F se F / F r > 1,14 P = F r se F / F r 1,14 Supporti in tndem P = 0,35 F r + 0,57 F se F / F r > 1,14 Cpcità dinmic di bse del supporto doppio Cpcità dinmic di bse di un insieme di due cuscinetti identici ccoppiti: C e = 1,625 C Crico sttico equivlente di un supporto doppio Per un montggio O oppure X: P 0 = F r + 0,52 F Per un montggio in tndem, il vlore di P0 corrisponde l vlore mggiore tr i due vlori ottenuti dlle seguenti formule: P 0 = F r P 0 = 0,5 F r + 0,26 F Cpcità sttic di bse del supporto doppio L cpcità sttic dell insieme dei due cuscinetti identici è pri l doppio di quell di un unico cuscinetto. C 0e = 2 C 0 Suffissi A Geometri intern ottimizzt con gbbi in polimmide B Angolo di conttto di 40 BG Angolo di conttto di 40 e ccoppimento universle non precricto M Gbbi in ottone lvorto centrt sulle sfere 237

8 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BA ,0 8,0 4, B ,0 9,9 5, BGA ,0 16,1 11, BA ,0 13,3 7, BGA ,0 21,6 15, B ,5 17,3 9, BGA ,6 30,5 20, BGA ,0 15,8 9, BGA ,8 42,5 30, BGA ,0 20,5 13, BGA ,0 32,5 20, BGA ,0 27,0 18, BA ,0 39,5 25, BGA ,0 39,5 25, BA ,0 32,0 23, BGA ,0 32,0 23, BGM ,0 32,0 23, BA ,0 49,5 32, BGA ,0 49,5 32, BGM ,0 46,5 29, BA ,0 36,0 26, BGA ,0 36,0 26, BGM ,0 34,5 24, BA ,0 69,0 47, BGA ,0 69,0 47, BGM ,0 56,0 36, BGA ,0 37,5 28, BGM ,0 35,5 26, BA ,0 69,0 47, BGA ,0 69,0 47, BGM ,0 69,0 47, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 238

9 Crtteristiche Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7202 BA ,0 0,6 0,3 0, B 20,5 36,5 36,5 0,6 0,6 0, BGA 20,5 36,5 36,5 0,6 0,3 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, B ,5 1,0 0,6 0, BGA ,5 1,1 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,1 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 2,0 1,0 1, BGA ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,0 1,0 1,

10 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BA ,0 46,5 36, BGA ,0 46,5 36, BGM ,0 44,0 33, BA ,0 79,0 56, BGA ,0 79,0 56, BGM ,0 79,0 56, BA ,0 56,0 44, BGA ,0 56,0 44, BGM ,0 54,0 41, BA ,0 90,0 65, BGA ,0 90,0 65, BGM ,0 85,0 60, BA ,5 64,0 53, BGA ,5 64,0 53, BGM ,5 61,0 49, BM ,5 61,0 49, BGA ,0 102,0 75, BGM ,0 102,0 75, BA ,0 69,0 58, BGA ,0 69,0 58, BGM ,0 66,0 54, BGA ,0 114,0 86, BGM ,0 114,0 86, BA ,0 69,0 58, BGA ,0 69,0 58, BGM ,0 69,0 58, BGM ,0 128,0 100, BGM ,0 80,0 69, BGM ,0 140,0 114, BGM ,0 90,0 80, BGM ,0 151,0 127, BGM ,0 107,0 94, BGM ,0 162,0 140, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 240

11 Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7211 BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 2,0 1,0 1, BGA ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,0 1,0 1, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 2,1 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 1, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BM ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,1 1,0 2, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,1 1,0 2, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 3, BGM ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 4, BGM ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,5 1,0 4, BGM ,0 2,0 1,0 2, BGM ,0 2,5 1,0 5,

12 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BGM ,0 116,0 101, BGM ,0 172,0 154, BGM ,0 130,0 114, BGM ,0 194,0 181, BGM ,0 241,0 230, BGM ,0 154,0 144, BGM ,0 226,0 225, BGM ,0 161,0 165, BGM ,0 250,0 260, BGM ,0 177,0 180, BGM ,0 275,0 300, BGM ,0 197,0 212, BGM ,0 300,0 340, BGM ,0 225,0 255, BGM ,0 330,0 390, BGM ,0 238,0 280, BGM ,0 360,0 450, BGM ,0 265,0 325, BGM ,0 390,0 510, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 242

13 Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7219 BGM ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,5 1,0 6, BGM ,0 2,1 1,0 3, BGM ,0 2,5 1,0 7, BGM ,0 2,5 1,0 9, BGM ,0 2,1 1,0 4, BGM ,0 2,5 1,0 10, BGM ,0 2,1 1,0 6, BGM ,0 2,5 1,0 14, BGM ,0 2,5 1,0 6, BGM ,0 3,0 1,5 17, BGM ,0 2,5 1,0 8, BGM ,0 3,0 1,5 21, BGM ,0 2,5 1,0 11, BGM ,0 3,0 1,5 26, BGM ,0 2,5 1,0 28, BGM ,0 3,0 1,5 30, BGM ,0 3,0 1,5 35, BGM ,0 3,0 1,5 34,

14 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti 4 punti di conttto Definizione ed ttitudini Accettndo crichi ssili in entrmbi i sensi, i cuscinetti sfere quttro punti di conttto sono spesso ssociti d un cuscinetto conttto rdile. Definizione L geometri di questo cuscinetto deriv dll sovrpposizione teoric di due sezioni di cuscinetti conttto obliquo ccoppite X o d O. Pertnto, l curvtur delle piste è d ogiv e present due linee di crico (ngolo di conttto di 35 ) che determin quttro punti di conttto sulle sfere. L nello interno relizzto in due prti, permette un riempimento di sfere superiore i cuscinetti sfere conttto rdile. Gbbi L gbbi è generlmente in ottone lvorto, centrt sull nello interno o esterno, cosicché l coron di sfere risult solidle ll nello esterno. Attitudini Crichi e velocità Questi cuscinetti sono progettti per: sopportre crichi combinti componente ssile predominnte F / F r 1,25 sopportre crichi ssili in entrmbi i sensi mmettere velocità di rotzione reltivmente elevte Difetti d llinemento L geometri di questi cuscinetti consente loro solo difetti di llinemento molto ridotti, dell ordine di 0,06. Serie QJ2 QJ3 244

15 Tollernze e giochi Tollernze Questi cuscinetti sono forniti in clsse di tollernze normle. Giochi Gioco ssile Il gioco ssile non è normlizzto. I vlori sono comunicti su richiest d SNR. Gioco rdile L relzione tr il gioco ssile J e il gioco rdile Jr corrispondente è dt dll formul pprossimt. J r = 0,7 J Elementi di clcolo Durt di vit Crico dinmico equivlente P = F r + 0,66 F se F / F r 0,95 P = 0,6 F r + 1,07 F se F / F r > 0,95 Crico sttico equivlente P 0 = F r + 0,58 F Elementi di montggio Il gioco ssile di questo cuscinetto è determinto per un montggio clssico su un lbero rotnte, con un ccoppimento serrto di tipo j6 o k6. L ccoppimento dell lloggimento non deve essere serrto (H7); ne deriv l necessità per lcune ppliczioni, d immobilizzre l nello in rotzione (esecuzione suffisso N2). I due semi-nelli interni devono essere serrti ssilmente contro uno spllmento. Nell mggior prte delle ppliczioni, questo cuscinetto è considerto come un supporto semplice. Tlvolt, grzie ll distnz dei punti d ppliczione delle rezioni, può essere utilizzto come supporto doppio che svolge il ruolo di due cuscinetti. Suffissi MA N2 Gbbi in ottone lvorto centrt sull nello esterno Due intgli di bloccggio sull nello esterno 245

16 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti 4 punti di conttto (seguito) B d D d3 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* 30 QJ 306 MA ,0 38, QJ 307 MA ,0 46, QJ 308 MA ,0 69, QJ 309 MA ,0 75, QJ 310 MA ,0 92, QJ 311 MA ,0 109, QJ 312 MA ,0 126, QJ 313 MA ,0 145, QJ 314 MA ,0 165, QJ 315N2 MA ,0 204, QJ 316N2 MA ,0 215, QJ 317N2 MA ,0 255, QJ 318N2 MA ,0 285, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 246

17 Crtteristiche Cuscinetti 4 punti di conttto d3 min d3 min Riferimenti mm mm mm mm mm kg QJ 306 MA 37 45,5 62,3 65 1,1 0,406 QJ 307 MA 44 50,5 68,4 71 1,5 0,550 QJ 308 MA 49 52,9 77,6 81 1,5 0,696 QJ 309 MA 54 59,2 86,7 91 1,5 1,050 QJ 310 MA , ,330 QJ 311 MA , ,675 QJ 312 MA ,1 2,200 QJ 313 MA 78 90,5 120, ,1 2,700 QJ 314 MA , ,1 3,150 QJ 315 N2 MA ,1 3,960 QJ 316 N2MA , ,1 4,500 QJ 317 N2 MA ,540 QJ 318 N2 MA ,

18 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine Definizione ed ttitudini L ttule lvorzione integr tutt un serie di crtteristiche derivnti dll evoluzione e d un progresso tecnologico costnte: lvorzione d lt velocità, riduzione dei tempi morti, rigidità sempre mggiore, tenut stgn integrt, riduzione dell mnutenzione, ecc Le mcchine presentno delle prestzioni sempre più elevte, in un contesto in cui l produttività ed il rispetto dell mbiente devono ndre di pri psso. L gmm MchLine fornisce un rispost precis tutte queste esigenze. Serie e vrinti Alt precisione Serie SNR 71900V e 7000V, con un eccellente compromesso tr le prestzioni di velocità, rigidità, cpcità e precisione. Serie 7200G1, ppositmente idet per soddisfre i requisiti specifici delle ppliczioni in presenz di forti crichi predominnz ssile. Vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 15º e H per 25º) e del precrico (leggero, medio o forte). Ibridi, sfere in cermic, CH Vrinte possibile per tutte le gmme, tutte le serie e tutte le dimensioni, con sfere in nitruro di silicio ed nelli in cciio, per combinre le migliori qulità dei due mterili. Livello termico ridotto e velocità limite umentt. Riduzione dei requisiti di lubrificzione rispetto d un cuscinetto tutto in cciio. Rigidità e durt di vit nettmente incrementte. 248

19 Alt velocità ML Fmigli compost dlle serie e 7000, progettt e sviluppt d SNR per rispondere i fbbisogni sempre più severi dell meccnizzzione d lt velocità. Geometri dtt: riduzione del dimetro delle sfere, umento del loro numero e ottimizzzione dell guid dell gbbi sull nello esterno. Diverse vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 17 e H per 25 ) e del precrico. Alt velocità e tenut MLE Qulor su un mndrino non si indispensbile instllre un circuito di lubrificzione d olio ed è sufficiente l lubrificzione con grsso, SNR fornisce un soluzione tecnicmente dtt ed economicmente vntggios, con l uso in fse di montggio, dei cuscinetti dell fmigli MLE, compost delle serie e Gurnizioni in nitrile fisste sull nello esterno, senz conttto con l nello interno, permettendo di mntenere l stess velocità limite rispetto d un cuscinetto perto lubrificto con grsso. Vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 17 e H per 25 ) e del precrico. Elementi di clcolo Si preg di consultre il nostro ctlogo mcchine utensili MchLine. 249

20 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine (seguito) B r4 E D d d3 d3 D2 D6 d D B D2 d3 min r4 D6 E Sfere Dimetro Nb mm mm mm Kg Riferimenti mm mm mm mm mm mm mm mm , ,8 13,6 18,8 0,3 0,1 14,7 1,10 3, , ,4 14,7 22,7 0,3 0,1 16,5 1,85 4, , ,5 16,0 25,5 0,6 0,3 18,2 2,25 5, , ,6 15,4 20,6 0,3 0,1 16,5 1,30 3, , ,4 16,7 24,7 0,3 0,1 18,5 1,65 4, , ,0 18,3 27,9 0,6 0,3 20,5 1,85 5, , ,3 18,7 25,4 0,3 0,1 20,0 1,40 3, , ,9 20,2 28,2 0,3 0,1 22,0 1,65 4, , ,0 21,1 31,3 0,6 0,3 23,3 2,10 5, , ,6 21,0 27,7 0,3 0,1 23,0 1,45 3, , ,4 22,7 30,7 0,3 0,1 24,4 1,75 4, , ,0 24,1 35,2 0,6 0,3 26,5 2,45 6, , ,9 25,1 33,2 0,3 0,15 26,8 1,78 4, , ,5 26,6 37,3 0,6 0,3 29,0 2,40 6, , ,6 28,5 41,4 1,0 0,3 31,4 2,80 7, , ,4 30,6 38,7 0,3 0,15 32,3 1,75 4, , ,1 32,2 42,3 0,6 0,3 34,2 2,05 6, , ,5 34,0 46,9 1,0 0,3 36,8 2,80 7, , ,9 35,1 43,2 0,3 0,15 36,8 1,73 4, , ,0 38,1 49,5 1,0 0,3 40,4 2,35 7, , ,1 40,4 55,4 1,0 0,3 43,5 3,15 9, , ,6 41,4 50,4 0,6 0,15 43,2 1,85 5, , ,1 43,2 56,3 1,0 0,3 46,0 2,85 7, , ,0 47,4 64,5 1,1 0,3 50,9 3,50 11, , ,2 46,8 57,2 0,6 0,15 49,0 2,18 6, , ,0 49,2 61,8 1,0 0,3 51,8 2,55 7, , ,6 52,8 71,8 1,1 0,6 56,9 4,05 11, , ,7 52,3 62,7 0,6 0,3 54,5 2,15 6, , ,0 54,7 68,6 1,0 0,3 57,5 2,85 8, , ,5 57,4 77,5 1,1 0,6 61,7 4,30 12,

21 Crtteristiche MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili Stndrd CH C C 0 Serie C mm N N giri/min*giri/min* CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG C C 0 Serie H mm N N giri/min*giri/min* HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 251

22 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine (seguito) B r4 E D d d3 d3 D2 D6 d D B D2 d3 min r4 D6 E Sfere Dimetro Nb mm mm mm Kg Riferimenti mm mm mm mm mm mm mm mm , ,2 56,8 67,2 0,6 0,3 58,9 2,13 6, , ,0 59,7 73,6 1,0 0,3 62,5 2,80 8, , ,9 62,5 82,7 1,1 0,6 66,7 4,20 12, , ,5 62,1 75,8 1,0 0,3 65,4 2,25 7, , ,0 65,0 84,0 1,1 0,6 69,0 2,00 9, , ,0 68,0 92,5 1,5 0,6 72,5 2,10 14, , ,5 67,1 80,8 1,0 0,3 70,4 2,25 7, , ,0 70,0 89,0 1,1 0,6 73,8 2,00 9, , ,0 75,0 101,5 1,5 0,6 79,5 2,30 15, , ,5 72,5 86,0 1,0 0,3 74,5 1,25 7, , ,0 75,0 94,0 1,1 0,6 78,8 2,00 9, , ,0 81,0 109,0 1,5 0,6 87,0 2,30 15, , ,0 79,0 95,0 1,0 0,3 81,5 1,50 8, , ,5 81,5 103,0 1,1 0,6 85,8 2,50 11, , ,0 86,0 116,0 1,5 0,6 91,4 2,60 17, , ,0 84,0 100,0 1,0 0,3 86,3 1,50 8, , ,5 86,5 108,0 1,1 0,6 90,7 2,50 11, , ,0 91,0 121,0 1,5 0,6 96,4 2,60 17, , ,0 89,0 105,0 1,0 0,3 91,2 1,50 8, , ,0 93,0 117,5 1,1 0,6 98,0 3,50 13, , ,5 97,5 130,0 2,0 1,0 103,4 2,80 19, , ,0 95,0 114,0 1,1 0,6 98,6 1,80 9, , ,0 98,0 122,5 1,1 0,6 102,8 3,50 13, , ,0 104,0 140,0 2,0 1,0 110,3 3,10 20, , ,0 100,0 119,0 1,1 0,6 103,5 1,80 9, , ,5 104,5 131,5 1,5 0,6 110,0 3,80 15, , ,0 111,0 149,0 2,0 1,0 117,2 3,30 22, , ,0 105,0 124,0 1,1 0,6 108,3 2,00 10, , ,5 109,5 136,5 1,5 0,6 114,8 3,80 15, , ,5 111,5 133,5 1,1 0,6 115,6 2,10 11, , ,5 114,5 141,5 1,5 0,6 119,7 3,80 15, , ,5 124,5 167,0 2,1 1,1 131,0 3,80 25,

23 MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili (seguito) Stndrd CH C C 0 Serie C mm N N giri/min*giri/min* CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CV CV CG C C 0 Serie H mm N N giri/min*giri/min* HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HV HV HG * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 253

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0 Ctlogo generle Process Het 2014 /15 L soluzione giust per ogni ppliczione. Versione 4.0 We know how. Leister Technologies AG, Corporte Center, Kegiswil, Schweiz Leister Technologies AG, Stilimento di produzione,

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

10 Progetto con modelli tirante-puntone

10 Progetto con modelli tirante-puntone 0 Progetto con modelli tirnte-puntone 0. Introduzione I modelli tirnte-puntone (S&T Strut nd Tie) sono utilizzti per l progettzione delle membrture in c.. che non possono essere schemtizzte come solidi

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

METODO VOLTAMPEROMETRICO

METODO VOLTAMPEROMETRICO METODO OLTAMPEOMETCO Tle etodo consente di isrre indirettente n resistenz elettric ed ipieg l definizione stess di resistenz : doe rppresent l tensione i cpi dell resistenz e l corrente che l ttrers coe

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine YOGURT FATTO IN CASAA CON YOGURTIERA Lo yogurt ftto in cs è senz ltro un modoo sno per crere un limento eccezionlee per l nostr slute. Ricco di ltticii iut intestino fermenti il nostroo lvorre meglioo

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio "Mercury Premier"

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio Mercury Premier Grzie per vere cquistto uno dei migliori motori fuoribordo sul mercto che si rivelerà un ottimo investimento per l nutic d diporto. Il fuoribordo è stto fbbricto d Mercury Mrine, leder internzionle nel

Dettagli

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti:

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti: Minori di un mtrice Si A K m,n, si definisce minore di ordine p con p N, p

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata Comprzione delle performnce di 6 cloni di Gmy d ltitudine elevt 1 / 46 Motivzioni Selezione clonle IAR-4 Lo IAR-4 è stto selezionto in mbiente montno d un prticolre popolzione di mterile stndrd, dll qule

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace Appunti di Anlisi mtemtic Polo Acquistpce 23 febbrio 205 Indice Numeri 4. Alfbeto greco................................. 4.2 Insiemi..................................... 4.3 Funzioni....................................

Dettagli

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica

Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C. Informazione tecnica Cuscinetti radiali rigidi a sfere ad una corona Generation C Informazione tecnica Indice Caratteristiche 2 Vantaggi dei cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C 2 Tenuta e lubrificazione 2 Temperatura

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Dispense CHIMICA GENERALE E ORGANICA (STAL) 010/11 Prof. P. Crloni EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Qundo si prl di rezioni di equilirio dei composti inorgnici, un considerzione prticolre viene rivolt lle

Dettagli

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA lsse qurt Docente: In. Ntt MODULO I: IL RILIEVO TOOGRFIO UD I: L INQUDRMENTO ON LE RETI - INTERSEZIONI LE INTERSEZIONI Dispense didttiche di TOOGRFI r M unto di ollins O s θ 00 O d O d 00 θ θ ω ' ω θ c'

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro.

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro. Viett l pubbliczione, l riprouzione e l ivulgzione scopo i lucro. GA00001 Qul è l mpiezz ell ngolo che si ottiene ) 95 b) 275 c) 265 ) 5 b sottreno 85 un ngolo giro? GA00002 Due ngoli ll circonferenz che

Dettagli

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE

SOCCORRITORE IN CORRENTE CONTINUA Rev. 1 Serie SE Le apparecchiature di questa serie, sono frutto di una lunga esperienza maturata nel settore dei gruppi di continuità oltre che in questo specifico. La tecnologia on-line doppia conversione, assicura la

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it Ftturimo Versione 5 Mnule per l utente Active Softwre Corso Itli 149-34170 Gorizi emil info@ctiveweb.it Se questo documento ppre nell finestr del vostro browser Internet di defult, richimte il comndo Registr

Dettagli

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento

Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento Cuscinetti a strisciamento e a rotolamento La funzione dei cuscinetti a strisciamento e a rotolamento è quella di interporsi tra organi di macchina in rotazione reciproca. Questi elementi possono essere

Dettagli

Cuscinetti SKF con Solid Oil

Cuscinetti SKF con Solid Oil Cuscinetti SKF con Solid Oil La terza alternativa per la lubrificazione The Power of Knowledge Engineering Cuscinetti SKF con Solid Oil la terza alternativa di lubrificazione Esistono tre metodi per erogare

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI GUIDA ll ASSUNZIONE e ll CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI Aggiornt l 31 gennio 2015 PROGRAMMA POT Pinificzione Territorile Opertiv PROGRAMMA POT Pinificzione

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE:

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: DAI MODELLI TRADIZIONALI AI NUOVI APPROCCI REAL-TIME TEMPERATURE MINIMUM PREDICTION: FROM TRADITIONAL MODELS TO NEW APPROACHES Stefno Dll Nor 1, Emnuele

Dettagli

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie?

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie? ESERCITZIONI. I 1)Un coppi h già due figlie. Se pinificssero di vere 6 figli, con qule probbilità vrnno un fmigli di tutte figlie? ) 1/4 b)1/8 c)1/16 d)1/32 e)1/64 2)In un fmigli con 3 bmbini, qul e l

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC)

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC) 4. Trsporto pubblico non di line: txi e noleggio con conducente (NCC) L domnd di mobilità dei cittdini incontr un corrispondente offert delle diverse modlità di trsporto, sull bse delle crtteristiche degli

Dettagli

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45

CUT 20 P CUT 30 P GFAC_CUT 20P_30P_Brochure.indd 1 17.9.2009 9:29:45 CUT 20 P CUT 30 P UNA SOLUZIONE COMPLETA PRONTA ALL USO 2 Sommario Highlights Struttura meccanica Sistema filo Generatore e Tecnologia Unità di comando GF AgieCharmilles 4 6 8 12 16 18 CUT 20 P CUT 30

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1 Aferru un etiquet identifictiv v999999999 de codi de brres Itlià (més grns de 25 nys) Model 1 Not 1ª Not 2ª Aferru l cpçler d exmen un cop cbt l exercici Puntució: preguntes vertder/fls: 1 punt; preguntes

Dettagli

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni.

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni. Credimo nel concetto di cucin chilometro zero e nei prodotti di stgione, credimo nel rispetto dell mbiente e delle trdizioni. L nostr propost enogstronomic è bst sull riscopert delle ricette più semplici

Dettagli

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale Biliotec Tecnic Knuf 05/2006 L cutic con Knuf Indice 1. Introduzione...4 2. Suoni e rumori...5 Glorio...5 Rumori erei...5 Rumori impttivi...6 Tempo di rivererzione (T60)...6 Fonoiolmento e fonoorimento...7

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI i sensi dell rt. 26 dell Legge 116/2014 (c.d. Legge Copetitività ) Ro, 3 novebre 2014 Indice 1. Contesto

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA n u m e r o m o n o g r f i c o IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA PREMESSA Nell Comuniczione dell Commissione Europe del 3 luglio 2008, intitolt Migliorre le competenze per il 21 secolo: un ordine del

Dettagli

Il modello relazionale. Il Modello Relazionale. Il modello relazionale. Relazione. Dominio. Esempio

Il modello relazionale. Il Modello Relazionale. Il modello relazionale. Relazione. Dominio. Esempio Il Moello elzionle Proposto E. F. o nel 1970 per vorire l inipenenz ei ti e reso isponiile ome moello logio in DM reli nel 1981 si s sul onetto mtemtio i relzione, questo ornise l moello un se teori he

Dettagli

MANUALE. GUIDA RAPIDA Alla ricarica con le impostazioni dell'ultimo programma

MANUALE. GUIDA RAPIDA Alla ricarica con le impostazioni dell'ultimo programma MNULE CONGRTULZIONI per l'acquisto di un nuovo professionale a tecnologia switc. Questo modello fa parte di una serie di professionali di CTEK SWEDEN B ed è dotato della tecnologia di ricarica delle batterie

Dettagli

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI Codice civile: I crediti devono essere iscritti secondo il vlore presumibile di relizzzione; quindi già l netto dell svlutzione derivnte dl monitorggio di ciscun

Dettagli

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani Università degli Studi di Plermo Fcoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Lure Specilistic in Mtemtic Codici ifissi ed insiemi Sturmini Studente Frncesco Dolce Reltore Prof. Antonio Restivo Anno Accdemico

Dettagli

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento

GRUNDFOS WASTEWATER. Pompe per drenaggio e prosciugamento GRUNDFOS WASTEWATER Pompe per drenaggio e prosciugamento Pompe per drenaggio e prosciugamento altamente efficienti tecnologicamente all avanguardia Grundfos offre una gamma completa di pompe per per drenaggio

Dettagli

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL Libro di Mormon RACCONTO SCRITTO SU TAVOLE PER MANO DI MORMON TRATTO DALLE TAVOLE DI NEFI

Dettagli

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI DEFINIZIONE: Due mtici qudte A e B, dello stesso odine n, si dicono simili se esiste un mtice non singole S, tle che isulti: B S A S L mtice S si chim nche mtice

Dettagli

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana.

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana. lle ASSUN ZIONI AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIO NI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALII Guid 2013 PROGRAMMAA POT Pinificzione territorile opertiv Aggiornt l 31 dicembre 20133 Sommrio PRINCIPI GENERALI... 4 GIOVANI...

Dettagli

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE

RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE RELAZIONE TRA DUE VARIABILI QUANTITATIVE Quando si considerano due o più caratteri (variabili) si possono esaminare anche il tipo e l'intensità delle relazioni che sussistono tra loro. Nel caso in cui

Dettagli

temperatura; Trasporto di massa, calore e quantità di moto, relazioni di bilancio; La viscosità; Cenni di

temperatura; Trasporto di massa, calore e quantità di moto, relazioni di bilancio; La viscosità; Cenni di FISICA-TECNICA Ki Gllucci ki.gllucci@univq.i kgllucci@unie.i Progr del corso Dinic dei fluidi: Regii di oo; Moo szionrio di un fluido idele; Moo szionrio di un fluido rele; Il eore di Bernoulli; Perdie

Dettagli

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5

Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Piccoli attuatori elettrici angolari 2SG5 Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Edizione 05.13 Tutti i diritti riservati! Indice Istruzioni per l uso supplementari SIPOS 5 Indice Indice 1 Informazioni

Dettagli

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA

DICHIARAZIONE DI INIZIO ATTIVITÀ, VARIAZIONE DATI O CESSAZIONE ATTIVITÀ AI FINI IVA Modello 9/11 DIHIRZIONE DI INIZIO TTIVITÀ, VRIZIONE DTI O ESSZIONE TTIVITÀ I FINI IV (IMPRESE INDIVIDULI E LVORTORI UTONOMI) Informativa sul dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del

Dettagli

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17)

Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) FILTRI OLEODINAMICI Filtri sul ritorno con cartuccia avvitabile Pressione: Max di esercizio 12 bar (175 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Di scoppio 20 bar (290 psi) (secondo NFPA T 3.10.17) Corpo filtro Attacchi:

Dettagli

Tolleranze dimensionali

Tolleranze dimensionali ITIS OMAR Dipartimento di Meccanica Tolleranze T1 Generalità Tolleranze dimensionali Si definisce tolleranza (t) il massimo scarto dimensionale ammissibile di un pezzo e il suo valore è stabilito dalla

Dettagli

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE Riservto ll Poste itline Sp N. Protocollo t di presentzione UNI CONORME AL PROVVEIMENTO AGENZIA ELLE ENTRATE EL 000 E SUCCESSIVI PROVVEIMENTI Periodo d'impost 0 COGNOME COICE ISCALE Informtiv sul trttmento

Dettagli

Guide a sfere su rotaia

Guide a sfere su rotaia Guide a sfere su rotaia RI 82 202/2003-04 The Drive & Control Company Rexroth Tecnica del movimento lineare Guide a sfere su rotaia Guide a rulli su rotaia Guide lineari con manicotti a sfere Guide a sfere

Dettagli

INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni

INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni Memorie >> Titnio e ue leghe INDURIMENTO SUPERFICIALE DI LEGHE DI TITANIO MEDIANTE TRATTAMENTI TERMICI DI DIFFUSIONE DI Ni I. Rmpin, K. Brunelli, M. Dlà In queto lvoro ono tti ottenuti rivetimenti di Ni

Dettagli

zeus TECNOLOGIA DI GODRONATURA --> GODRONI --> GODRONATORI A RICALCO --> GODRONATORI AD ASPORTAZIONE --> UTENSILI SPECIALI

zeus TECNOLOGIA DI GODRONATURA --> GODRONI --> GODRONATORI A RICALCO --> GODRONATORI AD ASPORTAZIONE --> UTENSILI SPECIALI zus TECNOLOGIA DI GODRONATURA --> GODRONI --> GODRONATORI A RICALCO --> GODRONATORI AD ASPORTAZIONE --> UTENSILI SPECIALI TECNOLOGIA. servizio. passione. BENvENUTI IN HOEL + KELLER präzisionswerkzeuge!

Dettagli

Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 462 464 467 Utensili di percussione 475 Mazzuole 468 475 468 476

Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 462 464 467 Utensili di percussione 475 Mazzuole 468 475 468 476 460 www.facom.com 10. Martelli, utensili di percussione Martelli - mazze - mazzette 462 Utensili di percussione serie con guaina 472 Martelli con impugnatura in Graphite... 462 Martelli con impugnatura

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE di Cuorgnè

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE di Cuorgnè ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUERIORE 25 RILE di Cuorgnè NNO SCOLSTICO 2013-2014 CLSSE 3G TTIVIT ESTIV ER LLUNNI CON GIUDIZIO SOSESO MTERI: TOOGRFI DOCENTE: rof. TONIOLO Serena Dopo aver rivisto i contenuti

Dettagli

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria

LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria LA CORRETTA SCELTA DI UN IMPIANTO PER LA TEMPRA AD INDUZIONE Come calcolare la potenza necessaria Quale frequenza di lavoro scegliere Geometria del pezzo da trattare e sue caratteristiche elettromagnetiche

Dettagli

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione

METODO DELLE FORZE 1. METODO DELLE FORZE PER LA SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTATICHE. 1.1 Introduzione METODO DELLE FORZE CORSO DI PROGETTZIONE STRUTTURLE a.a. 010/011 Prof. G. Salerno ppunti elaborati da rch. C. Provenzano 1. METODO DELLE FORZE PER L SOLUZIONE DI STRUTTURE IPERSTTICHE 1.1 Introduzione

Dettagli

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw EQUIPGGIMENTO STNDRD vviamento elettrico con motorino e alternatore 12V Comando acceleratore a distanza Pressostato

Dettagli

: acciaio (flangia in lega d alluminio)

: acciaio (flangia in lega d alluminio) FILTRI OLEODINAMICI Filtri in linea per media pressione, con cartuccia avvitabile Informazioni tecniche Pressione: Max di esercizio (secondo NFPA T 3.1.17): FA-4-1x: 34,5 bar (5 psi) FA-4-21: 24 bar (348

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Corso di laurea: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta; Max Artizzu PRECORSI DI MATEMATICA SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Un tappezziere prende le misure di una stanza per acquistare il quantitativo di tappezzeria

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

Ecco come funziona un sistema di recinzione!

Ecco come funziona un sistema di recinzione! Ecco come funziona un sistema di recinzione! A) Recinto elettrico B) Fili elettrici C) Isolatori D) Paletti E) Paletti messa a terra 3 m 3 m 1 m Assicurarsi che ci siano almeno 2500V in tutta la linea

Dettagli

Sistemi e modelli matematici

Sistemi e modelli matematici 0.0.. Sistemi e modelli matematici L automazione è un complesso di tecniche volte a sostituire l intervento umano, o a migliorarne l efficienza, nell esercizio di dispositivi e impianti. Un importante

Dettagli

ESERCIZI SUI PRODOTTI NOTEVOLI. ESERCIZI SUL M.C.D. E m.c.m. ESERCIZI SUL RACCOGLIMENTO A FATTOR COMUNE ERCIZI SURUFFINI

ESERCIZI SUI PRODOTTI NOTEVOLI. ESERCIZI SUL M.C.D. E m.c.m. ESERCIZI SUL RACCOGLIMENTO A FATTOR COMUNE ERCIZI SURUFFINI Esercii dell leione di Alger di se ESERCIZI SUI PRODOTTI NOTEVOLI ESERCIZI SUL M.C.D. E m.c.m. ESERCIZI SUL RACCOGLIMENTO A FATTOR COMUNE ES ES ERCIZI SURUFFINI ERCIZI SULLE SEMPLIFICAZIONI DI FRAZIONI

Dettagli

Maggiore efficienza per i motori elettrici. Cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C

Maggiore efficienza per i motori elettrici. Cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C Maggiore efficienza per i motori elettrici Cuscinetti FAG radiali rigidi a sfere Generation C E l e v a t i v a n t a g g i p e r i l C l i e n t e I cuscinetti radiali rigidi a sfere Generation C... 35

Dettagli

4. Qual è il requisito principale per la saldatura di acciai a basso contenuto di carbonio (acciai dolci)?

4. Qual è il requisito principale per la saldatura di acciai a basso contenuto di carbonio (acciai dolci)? 1. Qule ei metoi ell eleno è ppliile ll ossizione ell iio? Menio Iniezione Chimio A sintill 2. Qule elle seguenti frsi rigur l punzontur? È un lvorzione lo he non inue grne eformzione el pezzo È un lvorzione

Dettagli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli

Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Università degli studi di Brescia Facoltà di Ingegneria Corso di Topografia A Nuovo Ordinamento Livellazione Geometrica Strumenti per la misura dei dislivelli Nota bene: Questo documento rappresenta unicamente

Dettagli

sensori di livello Sensori di livello Interruttori tt idi livello Usata nei sistemi di regolazione

sensori di livello Sensori di livello Interruttori tt idi livello Usata nei sistemi di regolazione sensori di livello Introduzione Misura di livello: determinare la posizione, rispetto ad un piano di riferimento, dell interfaccia tra due fluidi separati per azione della forza di gravità Usata nei sistemi

Dettagli

Application Note 1. BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6. Technology and Application Engineering Martin GmbH

Application Note 1. BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6. Technology and Application Engineering Martin GmbH Application Note 1 BGA Re-Balling on Expert 4.6 and 9.6 Technology and Application Engineering Martin GmbH Intro Gli utilizzatori delle stazioni Martin Expert 04.6, 07.6 e 09.6 possono utilizzare le oro

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli