Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo"

Transcript

1 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche 238 Cuscinetti 4 punti di conttto 244 Definizione ed ttitudini 244 Serie 244 Tollernze e giochi 245 Elementi di clcolo 245 Elementi di montggio 245 Suffissi 245 Crtteristiche 246 Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine 248 Definizione ed ttitudini 248 Serie 248 Elementi di clcolo 249 Crtteristiche 250 MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili 250 MchLine, cuscinetto grnde velocità di lt precisione per mcchine utensili 256

2 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Definizione ed ttitudini Montti sempre in opposizione rispetto d un ltro cuscinetto nlogo, permettono un grnde rigidità del montggio, soprttutto qundo sono precricti. Definizione Gbbi I cuscinetti di dimensione corrente sono dotti di un gbbi metllic, o di un gbbi in mterile sintetico. In quest ultimo cso, l tempertur mssim di funzionmento in continuo è di 120 C (150 di punt). I cuscinetti di grndi dimensioni sono dotti di un gbbi in ottone lvorto. Angolo di conttto I cuscinetti sfere conttto obliquo di precisione normle hnno un ngolo di conttto di 40 (suffisso B). Alcuni cuscinetti hnno un ngolo di conttto di 30. In questo cso, il simbolo del cuscinetto non comport lcun suffisso B. Attitudini Crichi e velocità Questi cuscinetti sono progettti per: sopportre crichi combinti componente ssile predominnte F / F r 1 sopportre crichi in un sol direzione (devono essere montti in opposizione con dei cuscinetti dello stesso tipo) mmettere velocità di rotzione reltivmente elevte Difetti d llinemento Supporto composto d un solo cuscinetto È mmissibile un leggero difetto di llinemento tr l lbero e l lloggimento. Il suo vlore dipende dl gioco di montggio: d 0,10 0,15 se il montggio è con gioco, 0,06 nel cso di un montggio precricto. Supporto composto d due cuscinetti In questo cso, il montggio è nlogo d un cuscinetto due corone di sfere e i difetti di llinemento mmissibili sono molto ridotti, dell ordine di 0,

3 Serie Vrinti Cuscinetti per ccoppimento universle (suffisso BG) I cuscinetti delle serie 72...BG, 73...BG possono essere montti coppie per formre un unico supporto. Sono forniti ll unità ed il loro ccoppimento può essere effettuto indistintmente X, O oppure tndem. Disposizione Crtteristiche Fcci fcci o X (tipo DF) Questo montggio costituisce un unico supporto. Per costituire il secondo supporto dell lbero è necessrio un ltro cuscinetto. Dorso dorso o O (tipo DB) Buon rigidità sotto coppi di ribltmento. In lcuni csi, questo montggio può grntire d solo il fissggio dell lbero grzie ll distnz tr i punti di ppliczione delle rezioni. Tndem (tipo DT) Per sforzi ssili molto importnti, m in un unico senso. Questo montggio costituisce un unico supporto; per costituire il secondo supporto dell lbero, un ltro cuscinetto deve essere montto in opposizione. Altre vrinti permettono di ottenere un montggio più o meno precricto (suffisso BGL o BGO); il loro impiego richiede generlmente uno studio tecnico preliminre. Su richiest, questi cuscinetti sono forniti con un riferimento di difetto di rotzione riportto sull nello interno. In fse di montggio, i riferimenti dei due cuscinetti devono essere nell stess posizione ngolre. 233

4 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) Tollernze e giochi Tollernze Fbbricti bitulmente nell clsse di tollernze normle. I cuscinetti d un coron di sfere possono essere forniti su richiest nelle clssi di tollernz 6 e 5 su tutte o lcune crtteristiche (lesggio o difetto di rotzione nell tollernz 6 d esempio). Gioco ssile l montggio per due cuscinetti seprti Poiché questi cuscinetti sono sempre montti in opposizione, il loro gioco interno è determinto dll regolzione del gioco ssile dell lbero effettut l momento del montggio. A titolo indictivo, l relzione tr il gioco ssile e il gioco rdile corrispondente è dt dll formul: J r = 0,83 J Questi cuscinetti possono essere montti precricti qundo si desider umentre l rigidità ssile di un montggio. Il limite di velocità è dunque ridotto e dipende dl vlore del precrico. Consultre SNR. L obiettivo dell registrzione di un montggio su due cuscinetti sfere conttto obliquo è regolre il gioco ssile, vle dire l posizione reltiv inizile degli nelli interni rispetto quelli esterni, ffinché i cuscinetti sino posti nelle migliori condizioni di funzionmento possibili, pur soddisfcendo i requisiti propri del montggio (precisione di rotzione, rigidità, vibrzioni, riscldmento, ecc.). L registrzione si definisce trmite un gioco ssile o un precrico. L determinzione del precrico ottimle di un montggio vviene in funzione delle specifiche dell ppliczione (rigidità, precisione, tempertur, vibrzioni, ecc.). In qulsisi cso, consultre SNR. Le condizioni di montggio e di ccoppimento hnno un imptto sul gioco dell insieme. I cuscinetti di tipo BG presentno generlmente un gioco residuo ridotto dopo il montggio. 234

5 Gioco ssile di un insieme BG Il gioco di un insieme (disposizione X oppure O) è definito dllo spostmento d e di un nello rispetto ll ltro. crico d e d e Alesggio del cuscinetto Vlore dello spostmento d in µm Il gioco ssile del montggio si clcol come segue: gioco ssile teorico medio: 2 d e riduzione rdile del gioco dovut gli ccoppimenti serrti: gioco ssile medio del montggio: J r J = 2 d e - ( J r / 0,83 ) Applicndo quest formul il clcolo delle tollernze probbili, si ottiene un vlore minimo del gioco vicino l gioco nullo per un montggio clssico (serrto sull lbero con ccoppimento j6/k6 e libero nell lloggimento con un ccoppimento H7/J7). 235

6 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) Elementi di clcolo Durt di vit Albero montto su due cuscinetti semplici Crico dinmico equivlente L equilibrio ssile dell lbero dipende non solo dgli sforzi esterni pplicti quest ultimo, m nche dlle forze indotte di crichi rdili pplicti su ogni cuscinetto. Crico sttico equivlente Il suo vlore P 0 corrisponde l vlore mggiore tr i due vlori ottenuti dlle seguenti formule: P 0 = F r P 0 = 0,5 F r + 0,26 F Albero di cui uno dei due supporti è costituito d due cuscinetti ccoppiti delle serie 72...BG o 73...BG Si ritiene che questo supporto si costituito di un unico cuscinetto due corone di sfere, il cui centro O corrisponde l centro dell distnz CD dei punti d ppliczione delle rezioni. Il montggio di un lbero con questo tipo di supporto è ipersttico (3 punti d ppoggio: E, C, D) e non può essere ssimilto pprossimtivmente d un montggio su due supporti (punti d ppoggio E ed O), solo se l distnz CD è inferiore L/5 e se l rigidità dell insieme è corrett (difetto di llinemento < 0,06 ). In tutti gli ltri csi, consultre SNR. C C OD D D L L L E E E 236

7 Crico dinmico equivlente del supporto doppio (Norm ISO 281) P = F r + 0,55 F se F / F r 1,14 Supporti montti O oppure X P = 0,57 F r + 0,93 F se F / F r > 1,14 P = F r se F / F r 1,14 Supporti in tndem P = 0,35 F r + 0,57 F se F / F r > 1,14 Cpcità dinmic di bse del supporto doppio Cpcità dinmic di bse di un insieme di due cuscinetti identici ccoppiti: C e = 1,625 C Crico sttico equivlente di un supporto doppio Per un montggio O oppure X: P 0 = F r + 0,52 F Per un montggio in tndem, il vlore di P0 corrisponde l vlore mggiore tr i due vlori ottenuti dlle seguenti formule: P 0 = F r P 0 = 0,5 F r + 0,26 F Cpcità sttic di bse del supporto doppio L cpcità sttic dell insieme dei due cuscinetti identici è pri l doppio di quell di un unico cuscinetto. C 0e = 2 C 0 Suffissi A Geometri intern ottimizzt con gbbi in polimmide B Angolo di conttto di 40 BG Angolo di conttto di 40 e ccoppimento universle non precricto M Gbbi in ottone lvorto centrt sulle sfere 237

8 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BA ,0 8,0 4, B ,0 9,9 5, BGA ,0 16,1 11, BA ,0 13,3 7, BGA ,0 21,6 15, B ,5 17,3 9, BGA ,6 30,5 20, BGA ,0 15,8 9, BGA ,8 42,5 30, BGA ,0 20,5 13, BGA ,0 32,5 20, BGA ,0 27,0 18, BA ,0 39,5 25, BGA ,0 39,5 25, BA ,0 32,0 23, BGA ,0 32,0 23, BGM ,0 32,0 23, BA ,0 49,5 32, BGA ,0 49,5 32, BGM ,0 46,5 29, BA ,0 36,0 26, BGA ,0 36,0 26, BGM ,0 34,5 24, BA ,0 69,0 47, BGA ,0 69,0 47, BGM ,0 56,0 36, BGA ,0 37,5 28, BGM ,0 35,5 26, BA ,0 69,0 47, BGA ,0 69,0 47, BGM ,0 69,0 47, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 238

9 Crtteristiche Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7202 BA ,0 0,6 0,3 0, B 20,5 36,5 36,5 0,6 0,6 0, BGA 20,5 36,5 36,5 0,6 0,3 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, B ,5 1,0 0,6 0, BGA ,5 1,1 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,1 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 1,0 0,6 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,0 0,6 0, BGM ,0 1,0 0,6 0, BA ,0 2,0 1,0 1, BGA ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,0 1,0 1,

10 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BA ,0 46,5 36, BGA ,0 46,5 36, BGM ,0 44,0 33, BA ,0 79,0 56, BGA ,0 79,0 56, BGM ,0 79,0 56, BA ,0 56,0 44, BGA ,0 56,0 44, BGM ,0 54,0 41, BA ,0 90,0 65, BGA ,0 90,0 65, BGM ,0 85,0 60, BA ,5 64,0 53, BGA ,5 64,0 53, BGM ,5 61,0 49, BM ,5 61,0 49, BGA ,0 102,0 75, BGM ,0 102,0 75, BA ,0 69,0 58, BGA ,0 69,0 58, BGM ,0 66,0 54, BGA ,0 114,0 86, BGM ,0 114,0 86, BA ,0 69,0 58, BGA ,0 69,0 58, BGM ,0 69,0 58, BGM ,0 128,0 100, BGM ,0 80,0 69, BGM ,0 140,0 114, BGM ,0 90,0 80, BGM ,0 151,0 127, BGM ,0 107,0 94, BGM ,0 162,0 140, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 240

11 Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7211 BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 2,0 1,0 1, BGA ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,0 1,0 1, BA ,0 1,5 1,0 0, BGA ,0 1,5 1,0 0, BGM ,0 1,5 1,0 0, BA ,0 2,1 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 1, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BM ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,1 1,0 2, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,1 1,0 2, BA ,0 1,5 1,0 1, BGA ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 1,5 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 3, BGM ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,1 1,0 4, BGM ,0 2,0 1,0 1, BGM ,0 2,5 1,0 4, BGM ,0 2,0 1,0 2, BGM ,0 2,5 1,0 5,

12 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) B r2 D d d4 r2 r2 D2 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* BGM ,0 116,0 101, BGM ,0 172,0 154, BGM ,0 130,0 114, BGM ,0 194,0 181, BGM ,0 241,0 230, BGM ,0 154,0 144, BGM ,0 226,0 225, BGM ,0 161,0 165, BGM ,0 250,0 260, BGM ,0 177,0 180, BGM ,0 275,0 300, BGM ,0 197,0 212, BGM ,0 300,0 340, BGM ,0 225,0 255, BGM ,0 330,0 390, BGM ,0 238,0 280, BGM ,0 360,0 450, BGM ,0 265,0 325, BGM ,0 390,0 510, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 242

13 Cuscinetto d un coron di sfere conttto obliquo (seguito) d4 min D2 r2 Riferimenti mm mm mm mm mm kg 7219 BGM ,0 2,1 1,0 2, BGM ,0 2,5 1,0 6, BGM ,0 2,1 1,0 3, BGM ,0 2,5 1,0 7, BGM ,0 2,5 1,0 9, BGM ,0 2,1 1,0 4, BGM ,0 2,5 1,0 10, BGM ,0 2,1 1,0 6, BGM ,0 2,5 1,0 14, BGM ,0 2,5 1,0 6, BGM ,0 3,0 1,5 17, BGM ,0 2,5 1,0 8, BGM ,0 3,0 1,5 21, BGM ,0 2,5 1,0 11, BGM ,0 3,0 1,5 26, BGM ,0 2,5 1,0 28, BGM ,0 3,0 1,5 30, BGM ,0 3,0 1,5 35, BGM ,0 3,0 1,5 34,

14 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti 4 punti di conttto Definizione ed ttitudini Accettndo crichi ssili in entrmbi i sensi, i cuscinetti sfere quttro punti di conttto sono spesso ssociti d un cuscinetto conttto rdile. Definizione L geometri di questo cuscinetto deriv dll sovrpposizione teoric di due sezioni di cuscinetti conttto obliquo ccoppite X o d O. Pertnto, l curvtur delle piste è d ogiv e present due linee di crico (ngolo di conttto di 35 ) che determin quttro punti di conttto sulle sfere. L nello interno relizzto in due prti, permette un riempimento di sfere superiore i cuscinetti sfere conttto rdile. Gbbi L gbbi è generlmente in ottone lvorto, centrt sull nello interno o esterno, cosicché l coron di sfere risult solidle ll nello esterno. Attitudini Crichi e velocità Questi cuscinetti sono progettti per: sopportre crichi combinti componente ssile predominnte F / F r 1,25 sopportre crichi ssili in entrmbi i sensi mmettere velocità di rotzione reltivmente elevte Difetti d llinemento L geometri di questi cuscinetti consente loro solo difetti di llinemento molto ridotti, dell ordine di 0,06. Serie QJ2 QJ3 244

15 Tollernze e giochi Tollernze Questi cuscinetti sono forniti in clsse di tollernze normle. Giochi Gioco ssile Il gioco ssile non è normlizzto. I vlori sono comunicti su richiest d SNR. Gioco rdile L relzione tr il gioco ssile J e il gioco rdile Jr corrispondente è dt dll formul pprossimt. J r = 0,7 J Elementi di clcolo Durt di vit Crico dinmico equivlente P = F r + 0,66 F se F / F r 0,95 P = 0,6 F r + 1,07 F se F / F r > 0,95 Crico sttico equivlente P 0 = F r + 0,58 F Elementi di montggio Il gioco ssile di questo cuscinetto è determinto per un montggio clssico su un lbero rotnte, con un ccoppimento serrto di tipo j6 o k6. L ccoppimento dell lloggimento non deve essere serrto (H7); ne deriv l necessità per lcune ppliczioni, d immobilizzre l nello in rotzione (esecuzione suffisso N2). I due semi-nelli interni devono essere serrti ssilmente contro uno spllmento. Nell mggior prte delle ppliczioni, questo cuscinetto è considerto come un supporto semplice. Tlvolt, grzie ll distnz dei punti d ppliczione delle rezioni, può essere utilizzto come supporto doppio che svolge il ruolo di due cuscinetti. Suffissi MA N2 Gbbi in ottone lvorto centrt sull nello esterno Due intgli di bloccggio sull nello esterno 245

16 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti 4 punti di conttto (seguito) B d D d3 d D B C C 0 mm Riferimenti mm mm mm 10 3 N 10 3 N giri/min* giri/min* 30 QJ 306 MA ,0 38, QJ 307 MA ,0 46, QJ 308 MA ,0 69, QJ 309 MA ,0 75, QJ 310 MA ,0 92, QJ 311 MA ,0 109, QJ 312 MA ,0 126, QJ 313 MA ,0 145, QJ 314 MA ,0 165, QJ 315N2 MA ,0 204, QJ 316N2 MA ,0 215, QJ 317N2 MA ,0 255, QJ 318N2 MA ,0 285, * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 246

17 Crtteristiche Cuscinetti 4 punti di conttto d3 min d3 min Riferimenti mm mm mm mm mm kg QJ 306 MA 37 45,5 62,3 65 1,1 0,406 QJ 307 MA 44 50,5 68,4 71 1,5 0,550 QJ 308 MA 49 52,9 77,6 81 1,5 0,696 QJ 309 MA 54 59,2 86,7 91 1,5 1,050 QJ 310 MA , ,330 QJ 311 MA , ,675 QJ 312 MA ,1 2,200 QJ 313 MA 78 90,5 120, ,1 2,700 QJ 314 MA , ,1 3,150 QJ 315 N2 MA ,1 3,960 QJ 316 N2MA , ,1 4,500 QJ 317 N2 MA ,540 QJ 318 N2 MA ,

18 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine Definizione ed ttitudini L ttule lvorzione integr tutt un serie di crtteristiche derivnti dll evoluzione e d un progresso tecnologico costnte: lvorzione d lt velocità, riduzione dei tempi morti, rigidità sempre mggiore, tenut stgn integrt, riduzione dell mnutenzione, ecc Le mcchine presentno delle prestzioni sempre più elevte, in un contesto in cui l produttività ed il rispetto dell mbiente devono ndre di pri psso. L gmm MchLine fornisce un rispost precis tutte queste esigenze. Serie e vrinti Alt precisione Serie SNR 71900V e 7000V, con un eccellente compromesso tr le prestzioni di velocità, rigidità, cpcità e precisione. Serie 7200G1, ppositmente idet per soddisfre i requisiti specifici delle ppliczioni in presenz di forti crichi predominnz ssile. Vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 15º e H per 25º) e del precrico (leggero, medio o forte). Ibridi, sfere in cermic, CH Vrinte possibile per tutte le gmme, tutte le serie e tutte le dimensioni, con sfere in nitruro di silicio ed nelli in cciio, per combinre le migliori qulità dei due mterili. Livello termico ridotto e velocità limite umentt. Riduzione dei requisiti di lubrificzione rispetto d un cuscinetto tutto in cciio. Rigidità e durt di vit nettmente incrementte. 248

19 Alt velocità ML Fmigli compost dlle serie e 7000, progettt e sviluppt d SNR per rispondere i fbbisogni sempre più severi dell meccnizzzione d lt velocità. Geometri dtt: riduzione del dimetro delle sfere, umento del loro numero e ottimizzzione dell guid dell gbbi sull nello esterno. Diverse vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 17 e H per 25 ) e del precrico. Alt velocità e tenut MLE Qulor su un mndrino non si indispensbile instllre un circuito di lubrificzione d olio ed è sufficiente l lubrificzione con grsso, SNR fornisce un soluzione tecnicmente dtt ed economicmente vntggios, con l uso in fse di montggio, dei cuscinetti dell fmigli MLE, compost delle serie e Gurnizioni in nitrile fisste sull nello esterno, senz conttto con l nello interno, permettendo di mntenere l stess velocità limite rispetto d un cuscinetto perto lubrificto con grsso. Vrinti in funzione dell ngolo di conttto (C per 17 e H per 25 ) e del precrico. Elementi di clcolo Si preg di consultre il nostro ctlogo mcchine utensili MchLine. 249

20 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine (seguito) B r4 E D d d3 d3 D2 D6 d D B D2 d3 min r4 D6 E Sfere Dimetro Nb mm mm mm Kg Riferimenti mm mm mm mm mm mm mm mm , ,8 13,6 18,8 0,3 0,1 14,7 1,10 3, , ,4 14,7 22,7 0,3 0,1 16,5 1,85 4, , ,5 16,0 25,5 0,6 0,3 18,2 2,25 5, , ,6 15,4 20,6 0,3 0,1 16,5 1,30 3, , ,4 16,7 24,7 0,3 0,1 18,5 1,65 4, , ,0 18,3 27,9 0,6 0,3 20,5 1,85 5, , ,3 18,7 25,4 0,3 0,1 20,0 1,40 3, , ,9 20,2 28,2 0,3 0,1 22,0 1,65 4, , ,0 21,1 31,3 0,6 0,3 23,3 2,10 5, , ,6 21,0 27,7 0,3 0,1 23,0 1,45 3, , ,4 22,7 30,7 0,3 0,1 24,4 1,75 4, , ,0 24,1 35,2 0,6 0,3 26,5 2,45 6, , ,9 25,1 33,2 0,3 0,15 26,8 1,78 4, , ,5 26,6 37,3 0,6 0,3 29,0 2,40 6, , ,6 28,5 41,4 1,0 0,3 31,4 2,80 7, , ,4 30,6 38,7 0,3 0,15 32,3 1,75 4, , ,1 32,2 42,3 0,6 0,3 34,2 2,05 6, , ,5 34,0 46,9 1,0 0,3 36,8 2,80 7, , ,9 35,1 43,2 0,3 0,15 36,8 1,73 4, , ,0 38,1 49,5 1,0 0,3 40,4 2,35 7, , ,1 40,4 55,4 1,0 0,3 43,5 3,15 9, , ,6 41,4 50,4 0,6 0,15 43,2 1,85 5, , ,1 43,2 56,3 1,0 0,3 46,0 2,85 7, , ,0 47,4 64,5 1,1 0,3 50,9 3,50 11, , ,2 46,8 57,2 0,6 0,15 49,0 2,18 6, , ,0 49,2 61,8 1,0 0,3 51,8 2,55 7, , ,6 52,8 71,8 1,1 0,6 56,9 4,05 11, , ,7 52,3 62,7 0,6 0,3 54,5 2,15 6, , ,0 54,7 68,6 1,0 0,3 57,5 2,85 8, , ,5 57,4 77,5 1,1 0,6 61,7 4,30 12,

21 Crtteristiche MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili Stndrd CH C C 0 Serie C mm N N giri/min*giri/min* CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG C C 0 Serie H mm N N giri/min*giri/min* HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 251

22 Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti conttto ngolre di lt precisione Gmm MchLine (seguito) B r4 E D d d3 d3 D2 D6 d D B D2 d3 min r4 D6 E Sfere Dimetro Nb mm mm mm Kg Riferimenti mm mm mm mm mm mm mm mm , ,2 56,8 67,2 0,6 0,3 58,9 2,13 6, , ,0 59,7 73,6 1,0 0,3 62,5 2,80 8, , ,9 62,5 82,7 1,1 0,6 66,7 4,20 12, , ,5 62,1 75,8 1,0 0,3 65,4 2,25 7, , ,0 65,0 84,0 1,1 0,6 69,0 2,00 9, , ,0 68,0 92,5 1,5 0,6 72,5 2,10 14, , ,5 67,1 80,8 1,0 0,3 70,4 2,25 7, , ,0 70,0 89,0 1,1 0,6 73,8 2,00 9, , ,0 75,0 101,5 1,5 0,6 79,5 2,30 15, , ,5 72,5 86,0 1,0 0,3 74,5 1,25 7, , ,0 75,0 94,0 1,1 0,6 78,8 2,00 9, , ,0 81,0 109,0 1,5 0,6 87,0 2,30 15, , ,0 79,0 95,0 1,0 0,3 81,5 1,50 8, , ,5 81,5 103,0 1,1 0,6 85,8 2,50 11, , ,0 86,0 116,0 1,5 0,6 91,4 2,60 17, , ,0 84,0 100,0 1,0 0,3 86,3 1,50 8, , ,5 86,5 108,0 1,1 0,6 90,7 2,50 11, , ,0 91,0 121,0 1,5 0,6 96,4 2,60 17, , ,0 89,0 105,0 1,0 0,3 91,2 1,50 8, , ,0 93,0 117,5 1,1 0,6 98,0 3,50 13, , ,5 97,5 130,0 2,0 1,0 103,4 2,80 19, , ,0 95,0 114,0 1,1 0,6 98,6 1,80 9, , ,0 98,0 122,5 1,1 0,6 102,8 3,50 13, , ,0 104,0 140,0 2,0 1,0 110,3 3,10 20, , ,0 100,0 119,0 1,1 0,6 103,5 1,80 9, , ,5 104,5 131,5 1,5 0,6 110,0 3,80 15, , ,0 111,0 149,0 2,0 1,0 117,2 3,30 22, , ,0 105,0 124,0 1,1 0,6 108,3 2,00 10, , ,5 109,5 136,5 1,5 0,6 114,8 3,80 15, , ,5 111,5 133,5 1,1 0,6 115,6 2,10 11, , ,5 114,5 141,5 1,5 0,6 119,7 3,80 15, , ,5 124,5 167,0 2,1 1,1 131,0 3,80 25,

23 MchLine, cuscinetto stndrd di lt precisione per mcchine utensili (seguito) Stndrd CH C C 0 Serie C mm N N giri/min*giri/min* CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CG CV CV CV CV CG C C 0 Serie H mm N N giri/min*giri/min* HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HG HV HV HV HV HG * Si trtt di velocità limite secondo l definizione SNR (vedi d pgin 85 87). 253

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

drylin madreviti e viti drylin

drylin madreviti e viti drylin drylin Funzionmento secco esente d mnutenzione Filettture destre e sinistre Leggere e silenziose Insensibili sporco e polveri Inossidbili Disponibili nche con filettture multiprincipio Disponibili nche

Dettagli

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273

Attuatori pneumatici 1400, 2800 e 2 x 2800 cm² Tipo 3271 Comando manuale Tipo 3273 Attutori pneumtici 00, 00 e x 00 cm² Tipo Comndo mnule Tipo Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione Serie 0, 0 e 0 Dimensione: 00 e 00 cm² Cors: fino 0 mm Gli ttutori pneumtici

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore Attutori pneumtici fino cm Tipo e Tipo per montggio integrto del posiziontore Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione, soprttutto per l Serie,, e vlvol microflusso Tipo dimensione

Dettagli

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1 Sched tecnic rev. 1 EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE ncornte chimico d iniezione in resin epossicrilto/vinilestere bicomponente d ltissim resistenz Che cos'è È un ncornte chimico d iniezione composto

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Movimentazioni lineari

Movimentazioni lineari Sistemi lineri I sistemi lineri ACK sono costituiti d 2 brre d cciio sezione circolre temprte e rettificte in tollernz h e nche cromte nei dimetri. A richiest in ccioi inox. Sono montte rigide e prllele

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione.

LINEA Aquera Soluzioni modulari di griglie di drenaggio e ventilazione. Aquer LINEA Aquer Soluzioni modulri di griglie di drenggio e ventilzione. L'mbiente urbno è prte integrnte dell nostr società modern. Questo h portto d un incremento delle zone edificte crtterizzte d superfici

Dettagli

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro)

Scale con rampe diritte. Scala rettilinea a una rampa. Scala rettilinea a due rampe. Scala destra a una rampa a chiocciola (con un quarto di giro) 0.0 Scle di legno 9 0.0 Scle di legno Le scle servono superre le differenze di ltezz. Nelle cse unifmiliri sono sovente costruite in legno. Un scl è definit tle se formt d lmeno tre sclini consecutivi,

Dettagli

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 14 15 INDICE PORTE PROGET PAGINA INDICE PORTE PROGET 16 ILLUSTRAZIONI PORTE PROGET 17 18 TIPOLOGIE/CERTIFICATI PORTE PROGET REI 30 E REI 60 AD UNA ANTA 19

Dettagli

Eccellente qualità delle immagini

Eccellente qualità delle immagini www. dr wi ng c d. c om/ pr i m p g i n t e r moc me r e. ht ml Eccellente qulità delle immgini Il sensore è il cuore dell termocmer. Testo ttribuisce un enorme vlore ll mssim qulità possibile. Testo 890

Dettagli

Sistemi di Bloccaggio

Sistemi di Bloccaggio Sistemi di loccggio Sistemi Clmp Grnzi Condizioni di grnzi per i sistemi clmp Le condizioni generli e i termini di grnzi pplicti dll Hem Mschinen-und pprteschutz GmbH e si possono leggere nel sito www.hem-shutz.de.

Dettagli

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete Line di mobili in metllo per l relizzzione di postzioni di lvoro complete NEW Nuovi cssetti Cssetti con mniglie in lluminio. Nuovo sistem di guide Guide telescopiche con ortizzmento in fse di chiusur.

Dettagli

tubi corrugati in polietilene

tubi corrugati in polietilene tubi corrugti in polietilene Sistemi integrli per trsporto ed il trttmento dei fluidi tubi corrugti in polietilene istino cvidotti e drenggi PERETE INTERNA PRODOTTA CON PE ADDITIVATO PER FACIITARE O SCORRIMENTO

Dettagli

Lavorazioni delle materie plastiche

Lavorazioni delle materie plastiche Lvorzioni delle mterie plstiche CONTENUTI Lvorzione delle mterie plstiche con prticolre rigurdo llo stmpggio iniezione PREREQUISITI Conoscenz delle proprietà dei mterili Conoscenz degli elementi costituenti

Dettagli

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director.

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director. «ECOFILLER» Iniezione dirett di criche minerli o di poliuretno riciclto Erldo Greco Commercil Director Guido Podrecc R&D Mnger ANPE - 2 2 Conferenz Conferenz Nzionle Nzionle Premess Nei vri processi produttivi

Dettagli

Pareti verticali Cappotto esterno

Pareti verticali Cappotto esterno Preti verticli Cppotto esterno L isolmento termico dei fbbricti dll esterno, comunemente detto cppotto, h vuto le sue prime ppliczioni lcuni decenni f e ncor oggi costituisce uno dei sistemi di isolmento

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

8 Controllo di un antenna

8 Controllo di un antenna 8 Controllo di un ntenn L ntenn prbolic di un rdr mobile è montt in modo d consentire un elevzione compres tr e =2. Il momento d inerzi dell ntenn, Je, ed il coefficiente di ttrito viscoso, f e, che crtterizzno

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa ATTUATORE A VITE TRAPEZIA CLA 20 DIMENSIONI DI INGOMBRO Cors L =Lc + Cors Lc T L =Lc + Cors Lc T Supporto posteriore SP Perno Interruttori FC e potenziometro Attcco A1 Attcco A2 Lunghezz cvo motore 0.3

Dettagli

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna

30 quesiti. 1 Febbraio 2011. Scuola... Classe... Alunno... Copyright 2011 Zanichelli Editore SpA, Bologna verso LA RILEVAZIONE INVALSI SCUOLA SECONDARIA DI secondo GRADO PROVA DI Mtemtic 30 quesiti Febbrio 0 Scuol... Clsse... Alunno... e b sono numeri reli che verificno quest uguglinz: Qunto vle il loro prodotto?

Dettagli

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE Industri grolimentre Proteggete l vostr produzione con i lubrificnti Prodotto e distribuito in Itli d Servizi: il mssimo dl vostro prodotto! Sempre più produttori sono convinti dell necessità di utilizzre

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Gruppo Imr ISTRUZIONI DI MONTAGGIO collettori sul tetto Figur 1 - I collettori DB possono essere montti fcilmente con il sistem di montggio per l sovrpposizione ll fld d due persone, senz necessità di

Dettagli

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 QUADERNO III Strutture in clcestruzzo rmto e legno CALCESTRUZZO ARMATO Sched N : NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 Not generle: le indiczioni nel seguito riportte sono trtte dlle norme frncesi BAEL 91

Dettagli

La filettatura perfetta

La filettatura perfetta Mnule prodotti Fortur e filetttur _ Wlter Titex & Wlter Prototyp L filetttur perfett INDICE 2 Esempi di ppliczione 2 Lvorzione di longheroni 4 Lvorzione di ruote dentte 6 Informzioni sui prodotti 6 Punte

Dettagli

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife 999805705-03/2014 it I tecnici delle csseforme. Sistem d'ncorggio Monotec ssform telio rmx Xlife Informzioni prodotto Istruzioni di montggio e d'uso 9764-445-01 Introduzione Informzioni prodotto Sistem

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di lure in Ingegneri Meccnic Tesin del corso di TRASMISSIONE DEL CALORE Docente Prof. Ing. Gennro Cuccurullo Tesin n.7a Effetti termici del

Dettagli

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli:

Acidi Deboli. Si definisce acido debole un acido con K a < 1 che risulta perciò solo parzialmente dissociato in soluzione. Esempi di acidi deboli: Acidi Deboli Si definisce cido debole un cido con < 1 che risult perciò solo przilmente dissocito in soluzione. Esempi di cidi deboli: Acido cetico (H OOH) 1.75 1-5 Acido scorbico (vitmin ) 1 6.76 1-5.5

Dettagli

Profili standard disponibili a magazzino

Profili standard disponibili a magazzino Profili stndrd disponiili mgzzino PROFILO MT Per ctene rullo semplice...pgin 4 PROFILO MT Per ctene rullo doppio...pgin 5 PROFILO MT Per ctene rullo triplo... Pgin 6 PROFILO ME Per ctene rullo semplice...pgin

Dettagli

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101 2-35 Sttic 36-49 Resistenz l fuoco 50-53 Estetic 54-55 Ecologi 56-73 Isolmento custico 74-89 Acustic del locle 90-101 Isolmento termico 102-113 Progettzione esecutiv Workook 114-121 122-127 Montggio Multifunzionle

Dettagli

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto

I costi dell impresa. Litri di benzene per unità di tempo. Linea di isocosto 7 I costi dell impres 7.1. Per l combinzione di equilibrio dei due input, si ved il grfico successivo. L pendenz dell line di isocosto e` pri ll opposto del rpporto tr i prezzi dei fttori: -10 = 2 = -5.

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

TECNOLOGIE PER L ACQUACOLTURA

TECNOLOGIE PER L ACQUACOLTURA Scuol di specilizzzione in: Allevmento, igiene, ptologi delle specie cqutiche e controllo dei prodotti derivti TECNOLOGIE PER L ACUACOLTURA PROF. MASSIMO LAZZARI Anno ccdemico 007-008 L movimentzione meccnic

Dettagli

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI Elis Gonizzi N mtricol: 3886 Lezione del -- :3-:3 IRRAGGIAMENO: APPLICAZIONI ED EERCIZI E utile l fine di comprendere meglio le ppliczioni e gli esercizi ricordre cos si intend con i termini CORPI NERI

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "FERMI"

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTIALE STATALE "EMI" TEVISO GAA NAZIONALE DI MECCANICA 212 ropost di soluzione rim rov cur di Benetton rncesco (vincitore edizione 211 unzionmento: L gru bndier girevole sopr riportt

Dettagli

L'innovazione nel design delle centraline

L'innovazione nel design delle centraline L'innovzione nel design le centrline Tecnologi Oleonmic nel Mondo Grzie d un numero ridotto componenti in movimento, un migliore nmic dei flui e d un minor ttrito, le centrline Z-Clss funzionno più lungo,

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2.

DEBITI VERSO BANCHE 1 PREMESSA 2 CONTENUTO DELLA VOCE. Passivo SP D.4. Prassi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 2. Cp. 49 - Debiti verso bnche 49 DEBITI VERSO BANCHE Pssivo SP D.4 Prssi Documento OIC n. 12; Documento OIC n. 19 1 PREMESSA I debiti verso bnche ricomprendono tutti quei debiti in cui l controprte è un

Dettagli

a cura di: ing. Ernesto Grande e.grande@unicas.it http://www.docente.unicas.it/ernesto_grande

a cura di: ing. Ernesto Grande e.grande@unicas.it http://www.docente.unicas.it/ernesto_grande Università degli Studi di Cssino Progetto di Strutture Costruzioni i in Acciio i cur di: ing. Ernesto Grnde e.grnde@unics.it http://www.docente.unics.it/ernesto_grnde t it/ t d Testi consigliti 1. G. Bllio,

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO 2002 Sessione straordinaria ESAME DI STAT DI LICE SCIENTIFIC CRS DI RDINAMENT 00 Sessione strordinri Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei 0 quesiti in cui si rticol il questionrio. PRBLEMA Con riferimento un sistem monometrico

Dettagli

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio I benefici L VMC (Ventilzione Meccnic Controllt) doppio flusso con recupero di clore è un soluzione semplice d instllre, ltmente efficce per grntire il ricmbio d ri continuo, 24 ore su 24, in tutt l cs

Dettagli

" Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6

 Osservazione. 6.1 Integrale indefinito. R Definizione (Primitiva) E Esempio 6.1 CAPITOLO 6 CAPITOLO 6 Clcolo integrle 6. Integrle indefinito L nozione fondmentle del clcolo integrle è quell di funzione primitiv di un funzione f (). Tle nozione è in qulche modo speculre ll nozione di funzione

Dettagli

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO

Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Ai gentili Clienti Loro sedi Oggetto: SOGGETTI IRES - LA RILEVAZIONE CONTABILE DELLE IMPOSTE DI ESERCIZIO Al termine di ciscun periodo d impost, dopo ver effettuto le scritture di ssestmento e rettific,

Dettagli

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS

-STRUTTURE DI LEWIS SIMBOLI DI LEWIS STRUTTURE DI LEWIS SIMBLI DI LEWIS ELETTRI DI VALEZA: sono gli elettroni del guscio esterno, i responsbili principli delle proprietà chimiche di un tomo e quindi dell ntur dei legmi chimici che vengono

Dettagli

Accoppiamento pompa e sistema

Accoppiamento pompa e sistema Accoppimento pomp e sistem 1/9 Considerimo il sistem idrulico dell Fig. 1 costituito d due bcini, mbedue soggetti ll pressione tmosferic e collegti tr loro d un tubzione: si vuole portre l cqu dl bcino

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. 2003 ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE P.N.I. Il cndidto risolv uno dei due problemi e 5 dei quesiti in cui si rticol il questionrio. PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio di dimetro OA,

Dettagli

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND M A D E I N I TA LY Sistemi modulri condenszione MODULO NOVAKOND SoluzioniIntegrte per il riscldmento GENERATORI SISTEMI MODULARI DI ARIA A CONDENSAZIONE CALDA A PAVIMENTO Combinndo i genertori NOVAKOND

Dettagli

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia

COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA. 1. La funzione matematica e la sua utilità in economia COME SOPRAVVIVERE ALLA MATEMATICA di Giuli Cnzin e Dominique Cppelletti Come potrete notre inoltrndovi nel corso di Introduzione ll economi, l interpretzione dell teori economic non presuppone conoscenze

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche.

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche. Prestzioni PONTI TERMICI Normlmente il clcolo delle dispersioni termiche di un edificio viene svolto considerndo che le temperture interne ed esterne sino costnti (Regime Termico tzionrio). Questo signific

Dettagli

FERRARIS BRUNELLESCHI

FERRARIS BRUNELLESCHI ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE FERRARIS BRUNELLESCHI Vi R. Snzio, 187 50053 Epoli (FI) A.S. 2009/2010 Te di turità di Tecnic dell produzione e lb. Docente: Andre Strnini Soluzione Not: L soluzione non

Dettagli

N Tariffa Descrizione articolo Unita' di misura

N Tariffa Descrizione articolo Unita' di misura Elenco Prezzi Intervento reltivo ll qulità delle infrstrutture scolstiche, l'ecostostenibilità e l sicurezz degli edifici scolstici; potenzire le strutture per grntire l prtecipzione delle persone diversmente

Dettagli

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio

ALIMASTER. Gamma completa per una lavorazione ad alta efficienza delle leghe di alluminio 00. ggiornmento BI Lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio ALIMASTER Gmm complet per un lvorzione d lt efficienz delle leghe di lluminio y Frestur d lt velocità oltre,000cc/min (tipo di sgrosstur)

Dettagli

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Perno. Lunghezza cavo motore 0.3 m. T [mm]

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Perno. Lunghezza cavo motore 0.3 m. T [mm] ATTUATORE A VITE TRAPEZIA ATL 02 Cors Attutore con motore CC L =Lc + Cors Lc T DIMENSIONI DI INGOMBRO Supporto posteriore SP Perno Attutore con motore CA 1-fse o 3-fsi Condenstore Interruttori reed finecors

Dettagli

Installazione e manutenzione

Installazione e manutenzione Instllzione e mnutenzione per ttrezztur con tubo guid singolo 893008/04 2 INDICE Questo "mnule di instllzione e mnutenzione" rigurd l'ttrezztur con singolo tubo guid per mixer serie 400, 430-480 Introduzione

Dettagli

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per

( X, Y ) che danno un livello costante di utilità (curva di livello). Fissando per esempio il valore U 0 per Funzioni di utilità (finlmente un po di geroglifici, dopo i grffiti) NB: non fte leggere queste pgine un mtemtico, ltrimenti mi msscr!. Definizione e proprietà Considerimo due eni e di interesse per un

Dettagli

di sfere a contatto radiale 262

di sfere a contatto radiale 262 Cuscinetti a due corone di sfere Cuscinetti a due corone di sfere a contatto radiale 262 Definizione ed attitudini 262 Serie 262 Tolleranze e giochi 262 Elementi di calcolo 263 Suffissi 263 Caratteristiche

Dettagli

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE

VASCHE PER DECONTAMINAZIONE VASCHE PER DECONTAMINAZIONE Vsche per l decontminzione VASCA CON GRIGLIA, COPERCHIO E VASSOIO, 12 LITRI DSS8515 890 x 200 x 145 mm 1 pz. Mterile: Polipropilene d lt densità Colore: Blu Snificbile in termodisinfettori

Dettagli

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione

Conversione A/D e D/A. Quantizzazione Conversione A/D e D/A Per il trttmento dei segnli sempre più vengono preferite soluzioni di tipo digitle. È quindi necessrio, in fse di cquisizione, impiegre dispositivi che convertno i segnli nlogici

Dettagli

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è:

1) In una equazione differenziale del tipo y (t)=a y(t), con a > 0, il tempo di raddoppio, cioè il tempo T tale che y(t+t)=2y(t) è: 1) In un equzione differenzile del tipo y (t)= y(t), con > 0, il tempo di rddoppio, cioè il tempo T tle che y(t+t)=y(t) è: A) T = B) 1 T = log e C) 1 T = log e ** D) 1 T = E) T = log e ) L equzione differenzile

Dettagli

Linea diretta con www.infodent.it P

Linea diretta con www.infodent.it P MENSILE D INFORMZIONE MERCEOLOGIC DENTLE n. 1-2 2010 nno XXII CENTRO-SUD ITLI IL NOSTRO SITO Line dirett con www.infodent.it P Pg 37 BeC s.r.l. S.P. Teverin Km. 3,600 01100 Viterbo Tel. 0761.393.1 Fx 0761.393.222

Dettagli

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI

CIRCOLATORI D ARIA PER APPLICAZIONI AGRICOLE ED INDUSTRIALI Circolzione Versioni, supplementi e ccessori TRZ. DIRETT TRZ. CINGHI Versioni ple U leg d lluminio U leg d lluminio U leg d lluminio (Versione rccomndt per leggerezz e roustezz) TRZ. CINGHI GV cciio zincto

Dettagli

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it)

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Rooti industrile Motori mgneti permnenti Prof. Polo Roo (polo.roo@polimi.it) Generzione di oppi L legge di Lorentz i die he un ri elettri q in moto on veloità v in un mpo mgnetio di intensità B è soggett

Dettagli

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI Pgin di 7 Rel. ermic soli Fscicolo tecnico per il clcolo delle prestzioni energetiche di soli lstre trliccite ( predlles ) IN ACCORDO ALLA NORMA UNI EN ISO 6946:008 0 07.0.00 Rev. Dt Descrizione Redtto

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

Bordatrici monolato Ambition serie 2200

Bordatrici monolato Ambition serie 2200 Costi Qulità di lvorzione Costi di cquisto Durt di utilizzo Dispendio di tempo prim e dopo l mcchin Costi di energi (corrente elettric, spirzione, ri compress) Vlore residuo Personle necessrio Disponibilità

Dettagli

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE 10 il percorso Tipi di serrmenti e di schermi Prti costituenti i serrmenti e gli schermi Crtteristiche tecniche e tecniche di montggio degli infissi esterni Le fccite continue Prestzioni dei serrmenti

Dettagli

La saldatura: Pregi e difetti dei collegamenti saldati:

La saldatura: Pregi e difetti dei collegamenti saldati: L sldtur: Pregi e difetti dei collegmenti sldti: Vntggi: sono di rpid esecuzione permettono strutture più leggere consentono l perfett tenut richiedono poche lvorzioni meccniche hnno un bsso costo complessivo

Dettagli

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06 Espnsione del sistem Sistem di controllo configurbile multi Istruzioni per l'uso- Prefzione Questo è un documento originle. Tutti i diritti di questo documento sono riservti Pilz GmbH & Co. KG. E' possibile

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

lim lim lim + Nome.Cognome Classe 4D 7 Aprile 2011 Verifica di matematica Problema (punti 3) Sono date le funzioni: f ( x)

lim lim lim + Nome.Cognome Classe 4D 7 Aprile 2011 Verifica di matematica Problema (punti 3) Sono date le funzioni: f ( x) Nome.Cognome Clsse D 7 Aprile 0 Verific di mtemtic Problem (punti ) Sono dte le funzioni: f ( ) =, g ( ) = ( ) ) determinre il dominio di f() e di g() b) determinre, senz l uso dell clcoltrice f ( ) c)

Dettagli

LE SOLLECITAZIONI. Gli ingranaggi face gear, o a denti frontali (figura DEGLI INGRANAGGI A DENTI FRONTALI

LE SOLLECITAZIONI. Gli ingranaggi face gear, o a denti frontali (figura DEGLI INGRANAGGI A DENTI FRONTALI SANDRO BARONE, PAOLA FORTE LE SOLLECITAZIONI DEGLI INGRANAGGI A DENTI FRONTALI Un ingrnggio denti frontli (Fce Ger) offre vntggi si in termini di peso si in termini di riprtizione dei crichi sui denti,

Dettagli

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti

Borse di studio per i figli studenti e provvidenze a favore dei Dipendenti studenti. Ambito: Tutti Circolre n. 36 del 16 settembre 2014 Oggetto: Borse di studio per i figli studenti e provvidenze fvore dei Dipendenti studenti Serie: PERSONALE Argomento: Società interesste: Ambito: CONDIZIONI CONTRATTUALI

Dettagli

SLXe. Sistema monotemperatura e multitemperatura per semirimorchi. e-voluzione e-nnovazione e-fficienza e-connect e-sperienza e-cologico

SLXe. Sistema monotemperatura e multitemperatura per semirimorchi. e-voluzione e-nnovazione e-fficienza e-connect e-sperienza e-cologico SLXe Sistem monotempertur e multitempertur per semirimorchi e-voluzione e-nnovzione e-fficienz e-connect e-sperienz e-cologico INDICE SLXe: L nuov generzione del trsporto refrigerto 3 e-voluzione 4 e-nnovzione

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NV4A-SR-PC Attutore modulnte per vlvole gloo -vie e 3-vie Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC 4 V Comndo: modulnte DC (0) V...0 V Cors nominle 0 mm Dti tecnici Note di sicurezz Dti

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x).

Siano α(x), β(x) due funzioni continue in un intervallo [a, b] IR tali che. α(x) β(x). OMINI NORMALI. efinizione Sino α(), β() due funzioni continue in un intervllo [, b] IR tli che L insieme del pino (figur 5. pg. ) α() β(). = {(, ) [, b] IR : α() β()} si chim dominio normle rispetto ll

Dettagli

ELEMENTI DI STABILITA

ELEMENTI DI STABILITA tbilità Per stbilità di un nve si intende, in generle, l fcoltà di conservre l su posizione di equilibrio, cioè l su ttitudine resistere lle forze che tendono inclinrl e l cpcità di rddrizzrsi spontnemente

Dettagli

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003

Liceo Scientifico Sperimentale anno 2002-2003 Problema 1 Bernardo Pedone. ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI anno 2002-2003 Liceo Scientifico Sperimentle nno - Problem Bernrdo Pedone ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO SPERIMENTALE PNI nno - PROBLEMA Nel pino sono dti: il cerchio γ di dimetro OA =, l rett t tngente γ

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 CORSO DI LAUREA IN SCIENZE AZIENDALI PROF.SSA DANIELA COLUCCIA CANALE E-M LE FONTI DI FINANZIAMENTO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI ROMA SAPIENZA ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Le fonti di finnzimento in un società comprendono: ) il cpitle socile b) il cpitle di credito c) l utofinnzimento

Dettagli

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI 9 103 Grfi 9 Lrghezz 910 L serie è crtterizzt d un lrghezz estern di 910 (892 utile interno). 6 ltezze di ingomro disponiili d 490 1840. Tutte le esecuzioni sono disponiili in due profondità: 330 e 460.

Dettagli

PER LE MISURAZIONI SEMPLICI IL METODO DEL POLLICE E SUFFICIENTE. PER TUTTE LE ALTRE ESISTE MARCAL

PER LE MISURAZIONI SEMPLICI IL METODO DEL POLLICE E SUFFICIENTE. PER TUTTE LE ALTRE ESISTE MARCAL - PER LE MISURAZIONI SEMPLICI IL METODO DEL POLLICE E SUFFICIENTE. PER TUTTE LE ALTRE ESISTE MARCAL Ulteriori informzioni sui prodotti MARCAL sono disponiili sul sito: www.mhr.com, WeCode 203 I cliri con

Dettagli

2a Conferenza Nazionale Poliuretano espanso rigido

2a Conferenza Nazionale Poliuretano espanso rigido 2 Conferenz Nzionle Poliuretno espnso rigido TESI DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA CHIMICA E DEI PROCESSI INDUSTRIALI UTILIZZO DI MATERIE PRIME SOSTENIBILI PER LA PREPARAZIONE DI ESPANSI POLIISOCIANURICI

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO

1.134,23 24/03/2016 MERCATO LIBERO in cso di mncto recpito Koinè srl c/o Firenze CMP Accettzione G.C.50019 Sesto F.no Energetic Source Luce & Gs S.p.A. - Società soggett direzione e coordinmento d prte di Energetic Source S.p.A. Sede Legle

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

Prova n. 1 LEGER TEST

Prova n. 1 LEGER TEST Prov n. 1 LEGER TEST Descrizione L prov si svolge su un percorso delimitto d due coni, posti ll distnz di 20 mt l uno dll ltro. Il cndidto deve percorrere spol l distnz tr i due coni, pssndo dll velocità

Dettagli

a con base a maggiore di 1 Dominio Codominio Crescenza/decrescenza Funz Crescente in Concavità/convessità Strettamente convessa in

a con base a maggiore di 1 Dominio Codominio Crescenza/decrescenza Funz Crescente in Concavità/convessità Strettamente convessa in Funzione esponenzile Dto un numero rele >0, l funzione si chim funzione esponenzile di bse e f prte dell fmigli delle funzioni elementri. Il suo ndmento (crescenz o decrescenz) è strettmente legto l vlore

Dettagli

Hörmann schede tecniche

Hörmann schede tecniche Porte tglifuoco Sfer e Mtrix Rei 60-120 Vlido dl 01. 06. 2009 2009 Hörmnn schede tecniche PORTE SFERA INDICE PORTE SFERA ILLUSTRAZIONI - PORTE SFERA TIPOLOGIE/CERTIFICATI - PORTE SFERA AD UNA E DUE ANTE

Dettagli

La costituzione d azienda

La costituzione d azienda L costituzione d ziend Esercizio1 In dt 15/01/X si costituisce, per volontà dei soci Alf e Bet, l Eridice S.p.A. Il cpitle socile, costituito d 40.000 zioni ordinrie d 10 euro nominli ciscun, viene sottoscritto

Dettagli