olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "olico Schede sulle energie rinnovabili: energia eolica Il Mercato www.iea.org Impianti Off-shore Impianti eolici di piccola taglia La risorsa eolica"

Transcript

1 olico Il Mercto Impinti Off-shore Impinti eolici di piccol tgli L risors eolic Schede sulle energie rinnovbili: energi eolic Nel mondo, l cpcità di produzione di energi elettric d fonte eolic cresce del 2-3% ll nno. Nel 27, h superto i 9 GW (5 volte l potenz instllt del 199). Nel 26, l energi elettric prodott d fonte eolic è stt pri 152 TWh. Gli investimenti nnuli hnno toccto i 5 milirdi di dollri USA nel 27. Gli ddetti l settore eolico sono, nel mondo, 2.. I costi dei genertori eolici sono diminuiti di 4 volte prtire dgli nni 8, m sono umentti del 2-8% dl 24 in poi per l scrs offert di genertori e componenti e gli elevti prezzi delle mterie prime. Nel 27, i costi dei genertori eolici on-shore si ggirvno intorno 1,2-1,8 milioni di $/MW. Più di recente, per gli impinti on-shore ubicti in siti con risorse eoliche di lt-medi qulità, si è registrto un costo per MWh prodotto di $. Gli impinti eolici on-shore risultno competitivi qundo sono loclizzti in siti che presentno buone crtteristiche nemometriche e di ccesso ll rete. L pubbliczione dell AIE Energy Technology Perspectives 28 indic che, con l intensificrsi degli sforzi e l innovzione tecnologic nel settore, l produzione d fonte eolic potrebbe coprire fino l 12% dell richiest di energi elettric del mondo l 25. Gli ostcoli ll crescit dell eolico comprendono l investimento di cpitle, l incertezz sulle politiche di sostegno, l imptto dell non progrmmbilità dell risors sul sistem elettrico, i limiti di cpcità di trsporto dell rete e l imptto visivo. Nel 26, l energi elettric prodott d fonte eolic è stt pri 152 TWh. Nel 27, gli impinti eolici hnno coperto il 2% dei consumi di energi elettric in Dnimrc, il 1% in Spgn ed il 6% in Germni. L potenz instllt, già nel 27, superv i 2 GW, con gli USA in test, seguiti dll Cin e dll Spgn. Il digrmm riportto finco mostr l potenz instllt cumult. Il mggiore impinto eolico in servizio nel 27 (Texs) vev un potenz di oltre 7 MW, cioè dello stesso ordine di grndezz di un centrle elettric trdizionle. Figur 1. Potenz eolic instllt cumult (GW) nei principli pesi, Nel 27, gli impinti off-shore vevno un potenz instllt di 1,1 GW ed erno loclizzti in soli 6 pesi, fr i quli Dnimrc (42 MW), Regno Unito (3 MW), Olnd (13 MW), Irlnd (25 MW) e Svezi (135 MW). Numerosi progetti di costruzione di impinti di grnde tgli sono previsti in ltri pesi. Gli impinti eolici off-shore, grzie venti più intensi e più stbili, sono in grdo di produrre fino l 5% in più di energi elettric rispetto gli nloghi impinti on-shore. Altri vntggi sono l notevole riduzione dell imptto visivo, l minore turbolenz ed il minor numero di vincoli legti ll rumorosità che consentono un mggiore velocità dei rotori. Dll ltro lto, i costi dei componenti e di instllzione sono, con le ttuli tecnologie, più elevti. In pssto, gli erogenertori di piccol tgli o micro sono stti dottti soprttutto per le utenze isolte non collegte ll rete. Di recente, lcuni pesi (fr i quli Cnd, Irlnd, Itli, Portogllo, Spgn, Regno Unito e USA) hnno mostrto un rinnovto interesse per questo tipo di erogenertori. Permngono, tuttvi, problemi legti ll loro ffidbilità, che ne rendono esiguo il reltivo mercto L crtin riportt qui sotto mostr le risorse eoliche disponibili nel mondo e le velocità medie del vento in siti on-shore ed off-shore. Il contenuto energetico del vento è proporzionle l cubo dell velocità. Perciò, un velocità medi lievemente più elevt può fr crescere notevolmente l produzione di energi elettric, il che h un rilevnte incidenz sull fttibilità economic dei progetti. Inftti, per l loclizzzione di un impinto di medie dimensioni, viene considerto idoneo un sito dove l velocità del vento è di lmeno 7 m/s ( Spgn Germni Indi Cin USA

2 olico km/h) d un ltezz del mozzo ( hub ) di circ 8 m. L importnz di un situzione nemometric buon è dimostrt dl ftto che gli USA hnno prodotto nel 27 più energi elettric d fonte eolic di qulunque ltro pese, pur non disponendo dell mggiore potenz instllt. Nel 26, gli impinti eolici off-shore (1,8% di tutt l potenz eolic instllt) hnno prodotto il 3,3% di tutt l energi elettric d fonte eolic. Risorse eoliche ottimli sono presenti su tutto il pinet Fbbriczione di Qusi tutti gli erogenertori del mondo sono fbbricti in 6 pesi (Figur 2). Pur disponendo di poco più del 3% di componenti eolici tutt l potenz eolic instllt nel mondo, l Dnimrc è stto il pese pioniere dell eolico moderno e fbbric ed occupzione ttulmente circ un terzo di tutti gli erogenertori venduti nel mondo. Altri importnti pesi di fbbriczione sono Nuovi investimenti Germni, Spgn, USA, Indi e Cin. Gli ddetti l settore eolico sono, nel mondo, circ 2. Nel 27, gli investimenti nel settore toccvno i 5,2 milirdi di $, pri l 43% di tutti i nuovi investimenti in energie rinnovbili. L energi elettric d fonte eolic colloct sull zionrito privto risultv pri 11,3 milirdi di $, di cui il 6% ttrverso un unic Offert Pubblic Inizile ( Initil Public Offering IPO ) velocità del vento su superficie mrin m/s 2 USA % 15.5% Potenz instllt cumult (GW) nel 27 Incremento ne o di potenz (GW) nel 27 TWh d fonte eolic nel 27 Quot di produzione di energi ele ric d fonte eolic nel 27 Quot di fbbriczione di componen nel mondo nel 26 Regno Unito % Dnimrc % 3.1 Germni velocità del vento su superficie terrestre 35.5% 3 6 m/s % 22% 2.7 Itli % Spgn % 18.4% Cin n/ 2.8% Portogllo Frnci % 4 8 Indi 1.6 n/ 7.7%.7% 4 Mondo Wind resource mp 28 3TIER Inc. Figur 2. Risorse eoliche on-shore e off-shore nel mondo (ltezz 8 m, risoluzione 15 km), con dti reltivi ll potenz instllt, ll produzione di energi elettric ed ll fbbriczione dei componenti nei principli pesi Note: Le cifre reltive ll incremento di potenz in Indi e Cin nel 27 sono lorde. I TWh prodotti in Indi e Cin si riferiscono l 26. L mggior prte delle ttività svolte in Dnimrc nel 27 sono stte ripotenzimenti. I principli stti degli USA, in termini di incidenz dell produzione d fonte eolic sul totle dell produzione elettric nzionle, sono Minnesot (5%), Iow (5%), New Mexico (4%) e Oregon (3,5%). Aspetti Economici Costi d investimento I costi degli erogenertori sono diminuiti di 4 volte dgli inizi degli nni 8. Tuttvi, prtire dl 24, essi sono umentti di circ il 28% (26) per insufficiente offert (erogenertori, moltiplictori di giri gerbox - ple, cuscinetti e torri) ed elevti prezzi delle mterie prime (in prticolre, cciio e rme). Figur 3. Evoluzione dei costi di investimento in lcuni pesi (milioni di $/MW) d n C D o S o e di ni ci nd tli on nd egi ll gn ezi zer Unit U I v n rm Gre Irl iz no pp Ol orv rtog Sp S v S N Po g F Ge Gi Re c r m ni l in

3 Eolico Gli esperti del settore prevedono un mplimento dell offert nel 21. Nel 27, i costi degli erogenertori on-shore oscillvno fr 1,2 milioni di $/MW negli USA 1,8 milioni di $ in Itli. I costi totli dell impinto instllto (comprensivo di erogenertori) vrivno fr 1,4 milioni di $ nel Regno Unito e 2,7 milioni di $ in Irlnd (Figur 3). Esercizio e mnutenzione Nei siti che offrono le migliori crtteristiche nemometriche e di ccesso ll rete, gli impinti eolici possono essere competitivi rispetto lle centrli elettriche trdizionli. Il costo unitrio dell energi elettric prodott dipende dll qulità dell risors eolic (rppresentt 2 dlle ore di funzionmento pieno crico), di costi di 2.3 $/kw $/kw investimento, di costi di esercizio e mnutenzione e 12 dll durt di vit degli erogenertori. Gli impinti eolici sono d lt intensità di cpitle. Di conseguenz, 8 nell stim dei costi dell eolico, il costo del cpitle 4 (tsso di ttulizzzione) è un fttore decisivo. Ad esempio, i costi crtteristici dell produzione di energi Ore di funzionmento pieno crico elettric (in monet costnte per tutto il ciclo di vit dell erogenertore), con un tsso di ttulizzzione del Figur 4. Costi di produzione di energi elettric 7,5% e costi di investimento di 1,6 milioni di $/MW, d fonte eolic in funzione delle risorse eoliche oscillno fr 75 e 97/MWh in siti con risorse eoliche di disponibili e dei costi di investimento medi-lt qulità, come illustrto in Figur 4. Costi di produzione dell energi elettric uesti costi dipendono, in lrg misur, dll profondità del mre e dll distnz dll cost. I costi per le Q fondzioni, il montggio ed il collegmento ll rete sono molto più elevti nei siti off-shore. Un erogenertore cost in genere il 2% in più, mentre le torri e le fondzioni possono costre oltre il 15% in più. Tuttvi, l produzione di energi elettric di un impinto off-shore, grzie lle mggiori velocità del vento, può essere del 5% in più. Fr il 27 ed il 28, gli impinti situti in Regno Unito e Svezi vevno un costo per MW di 2,5-3,7 milioni di $ ed un costo per MWh prodotto di di $. Costi degli impinti off-shore I fttori-chive per l riduzione dei costi sono il migliormento delle prestzioni e dell ffidbilità, i progressi tecnologici, le mggiori dimensioni delle turbine eoliche (se instllte off-shore) e l incremento dell cpcità di fbbriczione dei componenti. L impiego di curve di pprendimento per vlutre le future riduzioni dei costi è bsto sull ipotesi che si mntengno le tendenze ttuli. In estrem sintesi, quest metodologi fornisce un determint percentule di riduzione dei costi per ogni rddoppio dell produzione. Il tsso di pprendimento per l energi eolic, secondo un recente nlisi dell AIE, è di circ il 1-2%. Con un tsso di pprendimento del 1%, il costo per MWh prodotto in un sito on-shore con lt intensità del vento srebbe di circ 53 $ l 215. Riduzione dei costi Le strtegie di lott i cmbimenti climtici di ntur ntropic e gli ltri imptti negtivi sull mbiente, dovuti ll produzione di energi elettric d fonti trdizionli, hnno portto ll definizione di numerosi strumenti pubblici di promozione delle energie rinnovbili (lcuni dei quli incentivno in modo specifico l eolico) ed ll crezione di mercti delle emissioni. Altri fttori trinnti sono lo sviluppo tecnologico, l penuri di combustibili fossili ed il reltivo incremento dei prezzi e le preoccupzioni crescenti in ftto di indipendenz energetic, l liberlizzzione del mercto elettrico, l ccrescimento dell domnd di energi elettric, soprttutto nelle economie emergenti. Altro elemento fondmentle nei pesi in vi di sviluppo è l diffusione dell energi elettric nelle ree rurli (non collegte ll rete) e l riduzione dell povertà. Prospettive Gli ostcoli che si frppongono ll crescit dell eolico dipendono, fr l ltro, dll incertezz sul futuro degli strumenti di incentivzione o dll mncnz di tli strumenti (d esempio, negli USA, l prorog nnule del sistem del Production Tx Credit ) e dlle preoccupzioni rigurdnti l imptto dell non progrmmbilità Ostcoli $/MWh Nel 26, i costi nnuli di esercizio degli erogenertori on-shore di grnde tgli, comprensivi di ssicurzione, mnutenzione ordinri, prti di ricmbio, riprzioni e oneri mministrtivi, sono stti di $/MWh. I costi di esercizio e mnutenzione degli erogenertori off-shore sono molto più elevti. Fttori trinnti l crescit

4 olico dell risors sull ffidbilità del sistem elettrico, l ccesso ll rete di trsmissione, l percezione degli imptti visivi ed mbientli, nonché l struttur dei mercti dell energi elettric prodott d fonti trdizionli. L evoluzione di questi mercti è stt guidt soprttutto dll produzione d fonti trdizionli, nche se, in molti csi, essi sono stti ottimizzti per promuovere l prtecipzione degli opertori eolici. Scenri lungo Per l energi eolic, si prevede un tsso nnule di crescit costnte due cifre. L pubbliczione dell AIE termine Energy Technology Perspectives 28 (ETP) sottoline che l l eolico potrà relisticmente rppresentre Vribilità dell risors Imptti mbientli Costi esterni Il funzionmento degli impinti eolici - come quello di ltri impinti che sfruttno l energi del moto ondoso, delle mree e l energi solre è condizionto dll vribilità dell risors disponibile. Il vento non soffi costntemente in un determinto sito. Di conseguenz, il fttore di potenz degli erogenertori è del 24% inferiore quello delle centrli di bse trdizionli. In genere, l vribilità viene percepit come un problem qundo rggiunge vlori elevti, m non esiste lcun tetto di crttere tecnico ll vribilità potenzile delle fonti rinnovbili. Tuttvi, dto che le immissioni di energi nel sistem elettrico diventno vribili, nch esso deve diventre più flessibile onde compensre l eventule deficit di produzione eolic. Nel sistem elettrico, gli impinti flessibili sono quelli che, nel mix di generzione, possono essere ttivti rpidmente per il servizio di rmp, fcendo umentre o diminuire l produzione elettric second del fbbisogno. M il sistem può nche fr fronte lle fluttuzioni dell produzione d fonte eolic ttrverso sistemi di ccumulo, prelevndo energi d ltre zone o intervenendo sul lto domnd. Interventi opertivi possono nche essere ttuti sui mercti dell energi elettric e dell cpcità di trsporto. I costi socili ed mbientli dell inquinmento sono rrmente presi in considerzione qundo si trtt di vlutre i costi delle tecnologie di produzione di energi elettric. Gli impinti eolici non utilizzno combustibili fossili e presentno un bsso inquinmento mbientle nelle fsi di costruzione, esercizio e dismissione. Le emissioni di CO2 degli impinti eolici sono limitte (circ 1 g di CO2 per kwh prodotto). In bse gli studi effettuti, se le normli vlutzioni di costo prendessero in considerzione i costi esterni, l energi eolic srebbe già competitiv rispetto ll mggior prte delle ltre tecnologie di produzione di energi elettric. Imptti locli Se, d un lto, le forme di incentivzione dell energi elettric d fonte eolic sono in molti csi numerose, dll ltro gli erogenertori vengono tlvolt considerti come visivmente intrusivi. Tecniche di microloclizzzione possono essere dottte per ridurne l imptto visivo, mentre le problemtiche legte l rumore erodinmico possono essere risolte, nell mggiornz dei csi, con norme degute che prevedno fsce di rispetto nelle ree con insedimenti bittivi. Inoltre, molte delle vlutzioni mbientli, effettute in rispost preoccupzioni rigurdnti l eventule imptto su vifun, pipistrelli e sull mbiente mrino, hnno evidenzito che un ttent loclizzzione degli erogenertori può ridurre l minimo tli problemi. 1 Scenrio ACT, in cui le emissioni di CO2 l 25 rimngono stbili i livelli ttuli e vengono messi in tto interventi con un costo mssimo di 5 $/t di CO2. 2 Scenrio BLUE, nel qule le emissioni di CO2 l 25 sono dimezzte rispetto i livelli ttuli e vengono messi in tto interventi con un costo mssimo di 2 $/t di CO2. Resource mp from 3Tier; cpcity nd production figures from IEA Wind nd Wind Power Monthly; mnufcturer dt from BTM Consult. Photos: EWEA, 28. Aspetti di sistem TWh il 9% (circ 2.7 TWh) di tutt l energi elettric prodott nel mondo nel 231. Al 25, in bse llo scenrio vnzto BLUE dell AIE, che scont 6 significtive innovzioni tecnologiche, l quot eolic 2 5 è relisticmente pri l 12% (circ 5.2 TWh) 4. Nell Figur 5, questi dti sono riportti per cmpi 3 di vrizione. Il Globl Wind Energy Council h elborto uno scenrio vnzto secondo il qule, 2 se venissero precocemente messe in cmpo zioni 1 più incisive, l produzione elettric d fonte eolic potrebbe risultre ncor più elevt: 5.2 TWh nel 23 e 7.2 TWh nel 25. Gli scenri dell AIE sono il risultto di un modello che prende in considerzione Figur 5. Scenri AIE-ETP: produzione potenzile di energi elettric d fonte eolic (TWh) nel mondo nche le tecnologie di generzione concorrenti.

5 Eolico li erogenertori ctturno l energi cinetic dl flusso d ri in movimento (vento) e l trsformno in G energi elettric ttrverso un rotore erodinmico, che è collegto ttrverso un sistem di trsmissione d un genertore elettrico. L turbin stndrd odiern è formt d tre ple che ruotno su un sse orizzontle e che sono esposte direttmente ll direzione del vento prim dell nvicell ( upwind ), con un genertore sincrono o sincrono collegto ll rete. Esistono nche turbine due ple con trsmissione dirett (senz moltiplictore di giri). Stto e sviluppo dell tecnologi L produzione di energi elettric di un erogenertore è pprossimtivmente proporzionle ll re del rotore. Quindi, un minor numero di rotori più grndi (su torri più lte) può utilizzre l risors eolic in modo più efficiente di un numero mggiore di mcchine più piccole. Attulmente, gli erogenertori di mggiori dimensioni hnno un potenz di 5-6 MW e un dimetro del rotore che può rrivre 126 m. Gli erogenertori hnno rddoppito l propri tgli pprossimtivmente ogni 5 nni. Tuttvi, cus di vincoli di trsporto, peso ed instllzione, lo sviluppo delle turbine on-shore procederà probbilmente d un ritmo più lento. Gli erogenertori di mggiori dimensioni L durt di vit stimt di un erogenertore è di 2-25 nni. Tle durt potrà umentre mno mno che l tecnologi diventerà più mtur. Tuttvi, considerndo l giovne età del settore ed i ripotenzimenti degli impinti con erogenertori di ultim generzione, pochi degli erogenertori esistenti sono in esercizio d un periodo sufficientemente lungo d convlidre quest ipotesi. Intense ttività di colludo e certificzione degli erogenertori confermno che l loro ffidbilità (percentule del tempo in cui sono tecnicmente esercibili) è di circ il 99%.. Durt di vitlità e disponibilità rzie llo sviluppo tecnologico, si registrno incrementi di efficienz. Ple e drive trin più efficienti, G nvicelle più leggere (rotore + genertore) e minor numero di componenti consentono un mggiore produzione di energi elettric per unità di mterile necessrio per il processo di fbbriczione. Questi incrementi di efficienz potrnno, in un cert misur, controbilncire l innlzmento dei costi di cpitle dovuto ll umento dei prezzi delle mterie prime (d esempio, rme e cciio). Sviluppi tecnologici S i può ffermre che lo sviluppo dell tecnologi eolic è trinto, in lrg misur, dgli impinti off-shore. Attulmente, l mggior prte di questi impinti è ubict bss profondità rispetto ll superficie del corpo idrico. Aerogenertori gllegginti per loclizzzioni off-shore grnde profondità sono in fse dimostrtiv; un prototipo d 2,3 MW srà instllto nel 29 l lrgo dell cost norvegese nel Mr del Nord ed un ltro d 2,5 MW srà instllto nel 29 l lrgo delle coste dell Pugli in Itli. Impinti off-shore bss e grnde profondità Altri settori di ricerc specifici per l tecnologi eolic rigurdno l vlutzione pprofondit di: risorse eoliche, mterili con più elevto rpporto resistenz/mss, tecnologie vnzte di integrzione nell rete, monitorggio e regolzione, controllo dell qulità dell energi elettric prodott, stndrdizzzione e certificzione, sviluppo di turbine per venti di bss intensità, migliormento delle previsioni, mggiore resistenz llo sforzo dei principli componenti (p.e. moltiplictori di giri), migliori modelli di erodinmic ed eroelsticità, erogenertori bsti sui superconduttori, fondzioni per impinti off-shore grnde profondità e quiloni eolici d lt quot. Priorità di ricerc e sviluppo Itlin trnsltion of Renewble Energy Essentils: Renewble Energy Essentils: Wind C OECD/IEA, 21. Sebbene l IEA si l utore dell pubbliczione nell su versione originle in inglese, l IEA non si ssume nessun responsbilità circ l esttezz o l completezz dell presente trduzione. Quest pubbliczione è trdott sotto l sol responsbilità del Gestore dei Servizi Energetici GSE, Itli Tecnologi degli erogenertori

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio *

Le spese di ricerca e sviluppo: gestione contabile ed iscrizione in bilancio * www.solmp.it Le : gestione contbile ed iscrizione in bilncio * Piero Pisoni, Fbrizio Bv, Dontell Busso e Alin Devlle ** 1. Premess Le sono esminte nei seguenti spetti: Il presente elborto è trtto d: definizione

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito.

Integrali de niti. Il problema del calcolo di aree ci porterà alla de nizione di integrale de nito. Integrli de niti. Il problem di clcolre l re di un regione pin delimitt d gr ci di funzioni si può risolvere usndo l integrle de nito. L integrle de nito st l problem del clcolo di ree come l equzione

Dettagli

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo

Variazioni di sviluppo del lobo frontale nell'uomo Istituto di Antropologi dell Regi Università di Rom Vrizioni di sviluppo del lobo frontle nell'uomo pel Dott. SERGIO SERGI Libero docente ed iuto ll cttedr di Antropologi. Il problem dei rpporti di sviluppo

Dettagli

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi

11. Attività svolta dall Agenzia, risorse e aspetti organizzativi 11. Attività svolt dll Agenzi, risorse e spetti orgnizztivi 11.1 Attività istituzionle svolt i sensi dell Deliberzione istitutiv In un vlutzione complessiv delle ttività svolte dll Agenzi i sensi dell

Dettagli

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n.

AUTOVALORI ED AUTOVETTORI. Sia V uno spazio vettoriale di dimensione finita n. AUTOVALORI ED AUTOVETTORI Si V uno spzio vettorile di dimensione finit n. Dicesi endomorfismo di V ogni ppliczione linere f : V V dello spzio vettorile in sé. Se f è un endomorfismo di V in V, considert

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi

Il volume del cilindro è dato dal prodotto della superficie di base per l altezza, quindi Mtemtic per l nuov mturità scientific A. Bernrdo M. Pedone 3 Questionrio Quesito 1 Provre che un sfer è equivlente i /3 del cilindro circoscritto. r 4 3 Il volume dell sfer è 3 r Il volume del cilindro

Dettagli

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni:

Domanda n. del Pensione n. cat. abitante a Prov. CAP. via n. DICHIARA, sotto la propria responsabilità, che per gli anni: Mod. RED Sede di Domnd n. del Pensione n. ct. nto il stto civile bitnte Prov. CAP vi n. DICHIARA, sotto l propri responsbilità, che per gli nni: A B (brrre l csell reltiv ll propri situzione) NON POSSIEDE

Dettagli

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è:

Titolazione Acido Debole Base Forte. La reazione che avviene nella titolazione di un acido debole HA con una base forte NaOH è: Titolzione Acido Debole Bse Forte L rezione che vviene nell titolzione di un cido debole HA con un bse forte NOH è: HA(q) NOH(q) N (q) A (q) HO Per quest rezione l costnte di equilibrio è: 1 = = >>1 w

Dettagli

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata

Comparazione delle performance di 6 cloni di Gamay ad altitudine elevata Comprzione delle performnce di 6 cloni di Gmy d ltitudine elevt 1 / 46 Motivzioni Selezione clonle IAR-4 Lo IAR-4 è stto selezionto in mbiente montno d un prticolre popolzione di mterile stndrd, dll qule

Dettagli

METODO VOLTAMPEROMETRICO

METODO VOLTAMPEROMETRICO METODO OLTAMPEOMETCO Tle etodo consente di isrre indirettente n resistenz elettric ed ipieg l definizione stess di resistenz : doe rppresent l tensione i cpi dell resistenz e l corrente che l ttrers coe

Dettagli

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ

INTERCONNESSIONE CONNETTIVITÀ EMC VMA AX 10K EMC VMAX 10K fornisce e un'rchitettu ur scle-out multi-controlller Tier 1 rele e che nsolidmento ed efficienz. EMC VMAX 10 0K utilizz l stess s grntisce lle ziende con stemi VMAX 20 0K e

Dettagli

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma

INTEGRALI IMPROPRI. f(x) dx. e la funzione f(x) si dice integrabile in senso improprio su (a, b]. Se tale limite esiste ma INTEGRALI IMPROPRI. Integrli impropri su intervlli itti Dt un funzione f() continu in [, b), ponimo ε f() = f() ε + qundo il ite esiste. Se tle ite esiste finito, l integrle improprio si dice convergente

Dettagli

Definizioni fondamentali

Definizioni fondamentali Definizioni fondmentli Sistem scisse su un rett 1 Un rett si ce orientt qundo su ess è fissto un verso percorrenz Dti due punti qulsisi A e B un rett orientt r, il segmento AB che può essere percorso d

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio "Mercury Premier"

Grazie. Normativa sulle emissioni dell'epa. Avviso relativo alla garanzia. Servizio Mercury Premier Grzie per vere cquistto uno dei migliori motori fuoribordo sul mercto che si rivelerà un ottimo investimento per l nutic d diporto. Il fuoribordo è stto fbbricto d Mercury Mrine, leder internzionle nel

Dettagli

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti

Problemi di massimo e minimo in Geometria Solida Problemi su poliedri. Indice dei problemi risolti Problemi di mssimo e minimo in Geometri olid Problemi su poliedri Indice dei problemi risolti In generle, un problem si riferisce un figur con crtteristice specifice (p.es., il numero dei lti dell bse)

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1

La scelta di equilibrio del consumatore. Integrazione del Cap. 21 del testo di Mankiw 1 M.Blconi e R.Fontn, Disense di conomi: 3) quilirio del consumtore L scelt di equilirio del consumtore ntegrzione del C. 21 del testo di Mnkiw 1 Prte 1 l vincolo di ilncio Suonimo che il reddito di un consumtore

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x

si definisce Funzione Integrale; si chiama funzione integrale in quanto il suo * x Appunti elorti dll prof.ss Biondin Gldi Funzione integrle Si y = f() un funzione continu in un intervllo [; ] e si 0 [; ]; l integrle 0 f()d si definisce Funzione Integrle; si chim funzione integrle in

Dettagli

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1).

Epigrafe. Premessa. D.Lgs. 29 dicembre 2006, n. 311 (1). D.Lgs. 29-12-2006 n. 311 Disposizioni correttive ed integrtive l D.Lgs. 19 gosto 2005, n. 192, recnte ttuzione dell direttiv 2002/91/CE, reltiv l rendimento energetico nell'edilizi. Pubblicto nell Gzz.

Dettagli

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) =

1 b a. f(x) dx. Osservazione 1.2. Se indichiamo con µ il valore medio di f su [a, b], abbiamo che. f(x) dx = µ(b a) = Note ed esercizi di Anlisi Mtemtic - (Fosci) Ingegneri dell Informzione - 28-29. Lezione del 7 novembre 28. Questi esercizi sono reperibili dll pgin web del corso ttp://utenti.unife.it/dmino.fosci/didttic/mii89.tml

Dettagli

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile

Corso di Analisi Matematica Calcolo integrale per funzioni di una variabile Corso di Anlisi Mtemtic Clcolo integrle per funzioni di un vribile Lure in Informtic e Comuniczione Digitle A.A. 2013/2014 Università di Bri ICD (Bri) Anlisi Mtemtic 1 / 40 1 L integrle come limite di

Dettagli

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC)

4. Trasporto pubblico non di linea: taxi e noleggio con conducente (NCC) 4. Trsporto pubblico non di line: txi e noleggio con conducente (NCC) L domnd di mobilità dei cittdini incontr un corrispondente offert delle diverse modlità di trsporto, sull bse delle crtteristiche degli

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

10 Progetto con modelli tirante-puntone

10 Progetto con modelli tirante-puntone 0 Progetto con modelli tirnte-puntone 0. Introduzione I modelli tirnte-puntone (S&T Strut nd Tie) sono utilizzti per l progettzione delle membrture in c.. che non possono essere schemtizzte come solidi

Dettagli

Ing. Alessandro Pochì

Ing. Alessandro Pochì Dispense di Mtemtic clsse quint -Gli integrli Quest oper è distriuit con: Licenz Cretive Commons Attriuzione - Non commercile - Non opere derivte. Itli Ing. Alessndro Pochì Appunti di lezione svolti ll

Dettagli

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI

GUIDA INCENTIVI all ASSUNZIONE e alla CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI GUIDA ll ASSUNZIONE e ll CREAZIONE d IMPRESA AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIONI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALI Aggiornt l 31 gennio 2015 PROGRAMMA POT Pinificzione Territorile Opertiv PROGRAMMA POT Pinificzione

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

Esercizi sulle serie di Fourier

Esercizi sulle serie di Fourier Esercizi sulle serie di Fourier Corso di Fisic Mtemtic,.. 3- Diprtimento di Mtemtic, Università di Milno Novembre 3 Sviluppo in serie di Fourier (esponenzile) In questi esercizi, si richiede di sviluppre

Dettagli

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA

IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA n u m e r o m o n o g r f i c o IL DIRIGENTE SCOLASTICO IN EUROPA PREMESSA Nell Comuniczione dell Commissione Europe del 3 luglio 2008, intitolt Migliorre le competenze per il 21 secolo: un ordine del

Dettagli

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace

Appunti di Analisi matematica 1. Paolo Acquistapace Appunti di Anlisi mtemtic Polo Acquistpce 23 febbrio 205 Indice Numeri 4. Alfbeto greco................................. 4.2 Insiemi..................................... 4.3 Funzioni....................................

Dettagli

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014

ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI ai sensi dell art. 26 della Legge 116/2014 ISTRUZIONI OPERATIVE PER GLI INTERVENTI SULLE TARIFFE INCENTIVANTI RELATIVE AGLI IMPIANTI FOTOVOLTAICI i sensi dell rt. 26 dell Legge 116/2014 (c.d. Legge Copetitività ) Ro, 3 novebre 2014 Indice 1. Contesto

Dettagli

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA

EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Dispense CHIMICA GENERALE E ORGANICA (STAL) 010/11 Prof. P. Crloni EQUILIBRI IN SOLUZIONE ACQUOSA Qundo si prl di rezioni di equilirio dei composti inorgnici, un considerzione prticolre viene rivolt lle

Dettagli

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0

Catalogo generale Process Heat 2014 /15. La soluzione giusta per ogni applicazione. We know how. Versione 4.0 Ctlogo generle Process Het 2014 /15 L soluzione giust per ogni ppliczione. Versione 4.0 We know how. Leister Technologies AG, Corporte Center, Kegiswil, Schweiz Leister Technologies AG, Stilimento di produzione,

Dettagli

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it

Fatturiamo. Versione 5. Manuale per l utente. Active Software Corso Italia 149-34170 Gorizia email info@activeweb.it Ftturimo Versione 5 Mnule per l utente Active Softwre Corso Itli 149-34170 Gorizi emil info@ctiveweb.it Se questo documento ppre nell finestr del vostro browser Internet di defult, richimte il comndo Registr

Dettagli

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie?

ESERCITAZIONI. I. 1)Una coppia ha già due figlie. Se pianificassero di avere 6 figli, con quale probabilità avranno una famiglia di tutte figlie? ESERCITZIONI. I 1)Un coppi h già due figlie. Se pinificssero di vere 6 figli, con qule probbilità vrnno un fmigli di tutte figlie? ) 1/4 b)1/8 c)1/16 d)1/32 e)1/64 2)In un fmigli con 3 bmbini, qul e l

Dettagli

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine

YOGURT. Dosi per. 150 più secondo il. fermenti. eccezionalee. il nostroo lavorare. intestino. forma. Alla fine YOGURT FATTO IN CASAA CON YOGURTIERA Lo yogurt ftto in cs è senz ltro un modoo sno per crere un limento eccezionlee per l nostr slute. Ricco di ltticii iut intestino fermenti il nostroo lvorre meglioo

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana.

Sommario GIOVANI... 5 DONNE... 7. iscritti nelle liste. di mobilità IRAP... 24. Basilicataa. Piemontee Sicilia Toscana. lle ASSUN ZIONI AGEVOLAZIONI SU DISPOSIZIO NI NAZIONALI, REGIONALI E PROVINCIALII Guid 2013 PROGRAMMAA POT Pinificzione territorile opertiv Aggiornt l 31 dicembre 20133 Sommrio PRINCIPI GENERALI... 4 GIOVANI...

Dettagli

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino:

Studio di funzione. Pertanto nello studio di tali funzioni si esamino: Prof. Emnul ANDRISANI Studio di funzion Funzioni rzionli intr n n o... n n Crttristich: sono funzioni continu drivbili in tutto il cmpo rl D R quindi non sistono sintoti vrticli D R quindi non sistono

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE:

LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: LA PREVISIONE DELLE TEMPERATURE MINIME IN TEMPO REALE: DAI MODELLI TRADIZIONALI AI NUOVI APPROCCI REAL-TIME TEMPERATURE MINIMUM PREDICTION: FROM TRADITIONAL MODELS TO NEW APPROACHES Stefno Dll Nor 1, Emnuele

Dettagli

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE

NOME BUBBICO ROCCO LUIGI CODICE FISCALE Riservto ll Poste itline Sp N. Protocollo t di presentzione UNI CONORME AL PROVVEIMENTO AGENZIA ELLE ENTRATE EL 000 E SUCCESSIVI PROVVEIMENTI Periodo d'impost 0 COGNOME COICE ISCALE Informtiv sul trttmento

Dettagli

Metodi d integrazione di Montecarlo

Metodi d integrazione di Montecarlo Metodi d itegrzioe di Motecrlo Simulzioe l termie simulzioe ell su ccezioe scietific h u sigificto diverso dll ccezioe correte. Nell uso ordirio è sioimo si fizioe; ell uso scietifico è sioimo di imitzioe,

Dettagli

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti:

Esempio Data la matrice E estraiamo due minori di ordine 3 differenti: Minori di un mtrice Si A K m,n, si definisce minore di ordine p con p N, p

Dettagli

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA

LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA LE FONTI DI ENERGIA RINNOVABILE IN ITALIA Prof. Federico Rossi UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA Polo Scientifico Didattico di Terni PRINCIPALI RIFERIMENTI NORMATIVI DLgs 16 marzo 1999 n. 79 (Decreto Bersani):

Dettagli

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA

LE INTERSEZIONI Dispense didattiche di TOPOGRAFIA lsse qurt Docente: In. Ntt MODULO I: IL RILIEVO TOOGRFIO UD I: L INQUDRMENTO ON LE RETI - INTERSEZIONI LE INTERSEZIONI Dispense didttiche di TOOGRFI r M unto di ollins O s θ 00 O d O d 00 θ θ ω ' ω θ c'

Dettagli

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro.

Vietata la pubblicazione, la riproduzione e la divulgazione a scopo di lucro. Viett l pubbliczione, l riprouzione e l ivulgzione scopo i lucro. GA00001 Qul è l mpiezz ell ngolo che si ottiene ) 95 b) 275 c) 265 ) 5 b sottreno 85 un ngolo giro? GA00002 Due ngoli ll circonferenz che

Dettagli

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013

Energia Italia 2012. Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Energia Italia 2012 Roberto Meregalli (meregalli.roberto@gmail.com) 10 aprile 2013 Anche il 2012 è stato un anno in caduta verticale per i consumi di prodotti energetici, abbiamo consumato: 3 miliardi

Dettagli

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010

Corso di ordinamento - Sessione suppletiva - a.s. 2009-2010 Corso di ordinmnto - Sssion suppltiv -.s. 9- PROBLEMA ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO CORSO DI ORDINAMENTO SESSIONE SUPPLETIA Tm di: MATEMATICA. s. 9- Dt un circonrnz di cntro O rggio unitrio, si prndno

Dettagli

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso.

I vettori. a b. 180 α B A. Un segmento orientato è un segmento su cui è stato fissato un verso. di percorrenza, da verso oppure da verso. I vettor B Un segmento orentto è un segmento su cu è stto fssto un verso B d percorrenz, d verso oppure d verso. A A Il segmento orentto d verso è ndcto con l smolo. Due segment orentt che hnno l stess

Dettagli

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE.

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE. FCA D UN CCUTO SSTO CONTNNT PÙ GNATO CON UN TMNAL COMUN SNZA TMNAL COMUN. Si verifino quttro iruiti on due genertori: genertori on polrità onorde e un terminle omune genertori on polrità disorde e un terminle

Dettagli

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza

V90-3,0 MW. Più efficienza per generare più potenza V90-3,0 MW Più efficienza per generare più potenza Innovazioni nella tecnologia delle pale 3 x 44 metri di efficienza operativa Nello sviluppo della turbina V90 abbiamo puntato alla massima efficienza

Dettagli

L ELLISSOIDE TERRESTRE

L ELLISSOIDE TERRESTRE L ELLISSOIDE TERRESTRE Fin dll scond mtà dl XVII scolo (su propost di Nwton) l suprfici più dtt ssr ssunt com suprfici di rifrimnto pr l Trr è stt individut in un ELLISSOIDE DI ROTAZIONE. E l suprfici

Dettagli

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni.

a Crediamo nel concetto di cucina a chilometro zero e nei prodotti di stagione, crediamo nel rispetto dell ambiente e delle tradizioni. Credimo nel concetto di cucin chilometro zero e nei prodotti di stgione, credimo nel rispetto dell mbiente e delle trdizioni. L nostr propost enogstronomic è bst sull riscopert delle ricette più semplici

Dettagli

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data...

Numeri razionali COGNOME... NOME... Classe... Data... I numeri rzionli Cpitolo Numeri rzionli Verifi per l lsse prim COGNOME............................... NOME............................. Clsse.................................... Dt...............................

Dettagli

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili

E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili E=mc 2 : l innovazione tecnologica per la tutela dell ambiente e la produzione di energia dalle fonti rinnovabili «Pas du pétrole mais des idées..» Lucio IPPOLITO Fisciano, 12 maggio 2011 L. IPPOLITO 2011

Dettagli

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa

La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa La situazione delle fonti rinnovabili in Italia e in Europa Silvia Morelli Unità Statistiche silvia.morelli@gse.it Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Il problema energetico: stato e prospettive Indice

Dettagli

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale

Biblioteca Tecnica Knauf 05/2006. L acustica con Knauf. Soluzioni tecniche per l edilizia civile e industriale Biliotec Tecnic Knuf 05/2006 L cutic con Knuf Indice 1. Introduzione...4 2. Suoni e rumori...5 Glorio...5 Rumori erei...5 Rumori impttivi...6 Tempo di rivererzione (T60)...6 Fonoiolmento e fonoorimento...7

Dettagli

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa

I testi sono così divisi: HOME. PRODUZIONE DI ENERGIA VERDE o Energia eolica o Energia fotovoltaica o Energia a biomassa Testi informativi sugli interventi e gli incentivi statali in materia di eco-efficienza industriale per la pubblicazione sul sito web di Unioncamere Campania. I testi sono così divisi: HOME EFFICIENTAMENTO

Dettagli

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N

Le operazioni fondamentali in N Basic Arithmetic Operations in N Operzioi fodetli i - 1 Le operzioi fodetli i Bsic Arithetic Opertios i I geerle u operzioe è u procedieto che due o più ueri, dti i u certo ordie e detti terii dell'operzioe, e ssoci u ltro, detto risultto

Dettagli

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO

IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL LIBRO DI MORMON UN ALTRO TESTAMENTO DI GESÙ CRISTO IL Libro di Mormon RACCONTO SCRITTO SU TAVOLE PER MANO DI MORMON TRATTO DALLE TAVOLE DI NEFI

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI

PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI PERDITE SU CREDITI E SVALUTAZIONE CREDITI Codice civile: I crediti devono essere iscritti secondo il vlore presumibile di relizzzione; quindi già l netto dell svlutzione derivnte dl monitorggio di ciscun

Dettagli

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1

v999999999 Italià (més grans de 25 anys) Aferrau una etiqueta identificativa Convocatòri a 2015 de codi de barres Model 1 Aferru un etiquet identifictiv v999999999 de codi de brres Itlià (més grns de 25 nys) Model 1 Not 1ª Not 2ª Aferru l cpçler d exmen un cop cbt l exercici Puntució: preguntes vertder/fls: 1 punt; preguntes

Dettagli

UNO DT UNO. By AVS ELECTRONICS. Via Valsugana, 63 35010 (Padova) ITALY Tel. 049 9698 411 Fax. 049 9698 407. Assistenza Tecnica: 348 1500404

UNO DT UNO. By AVS ELECTRONICS. Via Valsugana, 63 35010 (Padova) ITALY Tel. 049 9698 411 Fax. 049 9698 407. Assistenza Tecnica: 348 1500404 By VS ELECTRICS Via Valsugana, 63 35010 (Padova) ITLY Tel. 049 9698 411 Fax. 049 9698 407 ssistenza Tecnica: 348 1500404 UNO Rivelatore ad infrarossi passivi da esterno e interno UNO DT Rivelatore ad infrarossi

Dettagli

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it)

I radicali 1. Claudio CANCELLI (www.claudiocancelli.it) I rdicli Cludio CANCELLI (www.cludioccelli.it) Ed..0 www.cludioccelli.it Dec. 0 I rdicli INDICE DEI CONTENUTI. I RADICALI... INDICE DI RADICE PARI...4 INDICE DI RADICE DISPARI...5 RADICALI SIMILI...6 PROPRIETA

Dettagli

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE

Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Prospettive a livello mondiale in materia di energia, tecnologia e politica climatica all'orizzonte 2030 ELEMENTI CHIAVE Scenario di riferimento Lo studio WETO (World energy, technology and climate policy

Dettagli

ALLEGATO I PERIZIA DI STIMA RELATIVA AL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DELL IMMOBILIE OGGETTO DI DISMISSIONE SITO IN

ALLEGATO I PERIZIA DI STIMA RELATIVA AL PIU PROBABILE VALORE DI MERCATO DELL IMMOBILIE OGGETTO DI DISMISSIONE SITO IN ISTITUTO NZIONLE PER L SSICURZIONE CONTRO GLI INFORTUNI SUL LVORO CONSULENZ TECNIC PER L EDILIZI SETTORE II COSTRUZIONI D USO DIREZIONLE!! PERIZI DI STIM RELTIV L PIU PROILE VLORE DI MERCTO DELL IMMOILIE

Dettagli

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale

RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE. Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Dipartimento di Economia e Ingegneria Agraria, Forestale e Ambientale Università di Torino - Italia RELAZIONE ANALISI DELLE EMISSIONI DI CO 2 NELLE DIVERSE FONTI ENERGETICHE Stefano Bechis Francesco Marangon

Dettagli

DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali

DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali DUVRI Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali i sensi del D.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e ss.mm.ii. TESTO UNICO SULL SLUTE E SICUREZZ SUL LVORO ttuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto

Dettagli

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura

Fatture registro unico. Oggetto della fornitura .S.: - - IC GIOVNNI XXIII/CESTE MIICBC (CF: ) nno Finnzirio: Ftture registro unico Ftture trovte: Numero- Dt Prg Reg Procoll o /B - -- /B - -- /B - -- Tipo Doc fttur fttur fttur Numero Fttur V- /M Dt Fttur

Dettagli

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani

Codici bifissi ed insiemi Sturmiani Università degli Studi di Plermo Fcoltà di Scienze MM. FF. NN. Corso di Lure Specilistic in Mtemtic Codici ifissi ed insiemi Sturmini Studente Frncesco Dolce Reltore Prof. Antonio Restivo Anno Accdemico

Dettagli

Le fonti rinnovabili in Italia

Le fonti rinnovabili in Italia Le fonti rinnovabili in Italia Gerardo Montanino Direttore Divisione Operativa LEGAMBIENTE - Comuni rinnovabili 2010 Roma, 23 marzo 2010 www.gse.it 2 Indice Le attività del Gestore dei Servizi Energetici

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali

ENERGIA. Massimo Telesca ARPA FVG Indirizzo tecnicoscientifico. e coordinamento dei Dipartimenti provinciali ENERGIA 269 ENERGIA Il ricorso all utilizzo di fonti rinnovabili sovvenzionate comporta dei potenziali impatti ambientali. Fra questi, vi sono l alterazione dei corsi d acqua a causa delle derivazioni

Dettagli

T12 Oneri per Competenze Stipendiali

T12 Oneri per Competenze Stipendiali T12 Oneri per Competenze Stipendiali Qualifica MENSLT' STPENO..S. R.../ PROGR. TRECESM MENSLT' RRETRT NNO RRETRT PER NN RECUPER PER RTR mporto Totale ECONOMC CORRENTE PRECEDENT SSENZE ECC. NZNT' N Mesi

Dettagli

La bolletta dimagrisce

La bolletta dimagrisce La bolletta dimagrisce Bolletta più leggera e più equa per le Pmi La spesa energetica delle imprese Il costo dell energia è un importante fattore di competitività per le imprese; La spesa per l energia

Dettagli

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI

1. L'INSIEME DEI NUMERI REALI . L'INSIEME DEI NUMERI REALI. I pricipli isiemi di umeri Ripredimo i pricipli isiemi umerici N, l'isieme dei umeri turli 0; ; ; ; ;... L'ide ituitiv di umero turle è ssocit l prolem di cotre e ordire gli

Dettagli

Impianti Solari Fotovoltaici

Impianti Solari Fotovoltaici Impianti Solari Fotovoltaici Sono da considerarsi energie rinnovabili quelle forme di energia generate da fonti che per loro caratteristica intrinseca si rigenerano o non sono "esauribili" nella scala

Dettagli

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici

Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica. Alessandro Clerici Risorse energetiche, consumi globali e l ambiente: la produzione di energia elettrica Alessandro Clerici Presidente FAST e Presidente Onorario WEC Italia Premessa La popolazione mondiale è ora di 6,7 miliardi

Dettagli

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020)

Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Energia in Italia: problemi e prospettive (1990-2020) Enzo De Sanctis Società Italiana di Fisica - Bologna Con questo titolo, all inizio del 2008, la Società Italiana di Fisica (SIF) ha pubblicato un libro

Dettagli

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI

REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI REGIONE ABRUZZO ARAEN ENERGIOCHI Presentazione per le scuole primarie A cura di Enrico Forcucci, Paola Di Giacomo e Alessandra Santini ni Promuovere la conoscenza e la diffusione delle energie provenienti

Dettagli

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA

AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA Axpo Italia AFFIDABILE, SOSTENIBILE & INNOVATIVA UN GRUPPO A DIMENSIONE EUROPEA Axpo opera direttamente in oltre 20 paesi europei L Italia è uno dei mercati principali del gruppo Axpo in Italia Alla presenza

Dettagli

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :,

TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Una trasformazione geometrica del piano in sé è una corrispondenza biunivoca tra i punti del piano: ( ) , :, TRASFORMAZIONI GEOMETRICHE Un rsforzione geoeric del pino in sé è un corrispondenz iunivoc r i puni del pino P P, P P P è l igine di P rispeo ll rsforzione. Ad ogni puno P(,) corrisponde uno ed un solo

Dettagli

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager

L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena: le motivazioni delle scelte progettuali dal punto di vista dell Energy Manager Workshop Tecnico Efficientamento energetico nelle strutture ospedaliere e residenziali sanitarie Area Science Park Padriciano, Trieste 29 aprile 2015 L impianto di trigenerazione del Policlinico di Modena:

Dettagli

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte

Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Si autorizza la riproduzione a fini non commerciali e con citazioni della fonte Indice Introduzione... 2 Definizioni... 3 Quadro di sintesi sugli impianti a fonti rinnovabili in Italia... 5 Numerosità

Dettagli

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI

IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI IDROGENO E FONTI RINNOVABILI: UNA POSSIBILE SOLUZIONE AI PROBLEMI ENERGETICI di Gaetano Cacciola 1 Secondo il World Energy Outlook (WEO) 2007, dell Agenzia Internazionale dell Energia, l aumento dei consumi

Dettagli

STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE

STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE RELAZIONE 277/2014/I/EFR STATO DI UTILIZZO E INTEGRAZIONE DEGLI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA ELETTRICA ALIMENTATI DA FONTI RINNOVABILI Relazione sullo stato dei servizi 12 giugno 2014 1 1. QUADRO

Dettagli

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo.

< 3-4 metri/secondo. 3-4 metri/secondo. 4-5 metri/secondo. 5-6 metri/secondo. 6-7 metri/secondo. 7-8 metri/secondo. Chi abita in una zona ventosa può decidere di sfruttare il vento per produrre energia elettrica per gli usi domestici. In modo simile al fotovoltaico godrà di incentivi per la realizzazione, ma prima è

Dettagli

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia

Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Le Risorse Energetiche Mondiali ed il caso Italia Alessandro Clerici Presidente Onorario WEC Italia Delegato ANIE 1 CONTENUTO Survey of energy resources del WEC Nucleare: il caso Finlandia Il costo dell

Dettagli

temperatura; Trasporto di massa, calore e quantità di moto, relazioni di bilancio; La viscosità; Cenni di

temperatura; Trasporto di massa, calore e quantità di moto, relazioni di bilancio; La viscosità; Cenni di FISICA-TECNICA Ki Gllucci ki.gllucci@univq.i kgllucci@unie.i Progr del corso Dinic dei fluidi: Regii di oo; Moo szionrio di un fluido idele; Moo szionrio di un fluido rele; Il eore di Bernoulli; Perdie

Dettagli

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI

MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI MATRICI SIMILI E MATRICI DIAGONALIZZABILI DEFINIZIONE: Due mtici qudte A e B, dello stesso odine n, si dicono simili se esiste un mtice non singole S, tle che isulti: B S A S L mtice S si chim nche mtice

Dettagli

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti

LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA. Silva Marzetti L EUROPA E LE RISORSE AMBIENTALI, ENERGETICHE E ALIMENTARI BOLOGNA, 16 MARZO 2015 LA GESTIONE SOSTENIBILE DELLE RISORSE NATURALI IN EUROPA Silva Marzetti Scuola di Economia, Management e Statistica Università

Dettagli

12,3% il barometro DEll energia Eolica. Crescita del parco eolico dell Unione Europea nel 2012

12,3% il barometro DEll energia Eolica. Crescita del parco eolico dell Unione Europea nel 2012 il barometro DEll energia Eolica Uno studio realizzato da EurObserv ER 47 siemens ag 281,1 GW Potenza eolica installata nel mondo alla fine del 2012 12,3% Crescita del parco eolico dell Unione Europea

Dettagli