VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO"

Transcript

1 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO L.PILLA VENAFRO (IS) VALUTAZIONE DEGLI APPRENDIMENTI DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S. 2012/2013 Funzine Strumentale N 1 Prf.ssa Annamaria Scire Prf.ssa M.Gabriella Frte

2 PREMESSA La valutazine è espressine dell autnmia prfessinale prpria della funzine dcente, nella sua dimensine individuale e cllegiale, nnché dell autnmia didattica delle istituzini sclastiche. Ha per ggett il prcess di apprendiment, il cmprtament e il rendiment sclastic cmplessiv degli alunni e cncrre, cn la sua finalità anche frmativa, al miglirament dei livelli di cnscenza e al success frmativ. La valutazine è un element pedaggic fndamentale delle prgrammazini didattiche, in quant permette di seguire i prgressi dell alunn rispett agli biettivi e ai fini da raggiungere: il sapere, il saper fare e il saper essere. Il sapere riguarda l acquisizine dei cntenuti disciplinari, il saper fare la capacità di trasfrmare in azine i cntenuti acquisiti e il saper essere la capacità di tradurre cnscenze e abilità in cmprtamenti razinali. Il prcess di valutazine cnsta di tre mmenti: la valutazine diagnstica iniziale che serve a individuare il livell di partenza degli alunni, ad accertare il pssess dei prerequisiti, la valutazine frmativa in itinere è finalizzata a cgliere infrmazini analitiche e cntinue sul prcess di apprendiment. Favrisce l autvalutazine da parte degli studenti e frnisce ai dcenti indicazini per attivare eventuali crrettivi all azine didattica predisprre interventi di recuper e rinfrz, la valutazine smmativa finale che si effettua alla fine del quadrimestre, a fine ann, al termine dell intervent frmativ, serve per accertare in che misura sn stati raggiunti gli biettivi, ed esprimere un giudizi sul livell di maturazine dell alunn, tenend cnt sia delle cndizini di partenza sia dei traguardi attesi. La valutazine sclastica si attua sistematicamente durante l ann sclastic attravers prve di verifica variamente strutturate e alla fine dei Quadrimestri cn gli scrutini. Nella Scula Secndaria di prim grad le verifiche vengn predispste al termine di gni prva didattica cmunque alla cnclusine di un prcess frmativ- culturale e sn cnnesse cn l attività svlta, in md da cntrllare cnscenze e abilità, nnché verificare l efficacia delle metdlgie usate, l incidenza dell intervent didattic, la validità degli eventuali aggiustamenti da apprtare apprtati. Per gli alunni cn D.S.A. (Disturbi Specifici dell Apprendiment), il cnsigli di classe valuta in base a quant stabilit nel Pian Educativ Individualizzat, cndivis dagli insegnanti e familiari dell studente. Per gli alunni cn disabilità certificata, la valutazine è riferita al cmprtament, discipline e attività svlte, sulla base del Pian Educativ Individualizzat. Le griglie di valutazine disciplinare delineate,per l ann sclastic , sn da ritenere in frma sperimentale e in via di definizine.

3 GRIGLIE DI VALUTAZIONE DISCIPLINARE CLASSI I II III SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO Indicatri: Asclt e parlat Lettura Scrittura Acquisizine ed espansine del lessic recettiv e prduttiv Elementi di grammatica esplicita e riflessine sugli usi della lingua Prva scritta: criteri 1. Grad di cnscenza e di cmprensine dell argment quesit. 2. Cerenza, riginalità e rganicità nell svlgiment. 3. Ordine, crrettezza sintattica e rtgrafica. 4. Utilizz di terminlgia crretta e specifica. 5. Capacità di analisi e rielabrazine persnale GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI ITALIANO Criteri di cmpetenza tecnica Ordine,crrettezza sintattica rtgrafica e 10 L rtgrafia è crretta (senza errri) e la sintassi ben articlata, espressiva e funzinale al cntenut (us crrett di cncrdanze, prnmi,tempi e mdi verbali,cnnettivi, punteggiatura.). 9 L rtgrafia è crretta (max 1 lieve errre di distrazine) e la sintassi ben articlata. 8 L rtgrafia è crretta ( max 1 errre) e la sintassi sufficientemente articlata. 7 L rtgrafia è crretta (max 2 errri), la sintassi presenta qualche incertezza. 6 L rtgrafia (3 errri) e la sintassi sn incerte. 5 Numersi errri di rtgrafia (4 errri) e sintassi difficltsa. 4 Gravissimi errri rtgrafici e sintattici. Utilizz di terminlgia crretta e specifica 10 Lessic ricc e pregnante. 9 Lessic ricc e vari. 8 Lessic apprpriat. 7 Lessic adeguat. 6 Lessic semplice. 5 Lessic pver e ripetitiv. 4 Lessic nn apprpriat.

4 Criteri di cmpetenza ideativa Grad di cnscenza e di cmprensine dell argment quesit 10 L svlgiment è pertinente alla traccia ed espress in frma brillante e persnale. 9 L svlgiment è pertinente alla traccia in tutti i sui aspetti. 8 L svlgiment è pertinente alla traccia. 7 L svlgiment è sstanzialmente pertinente alla traccia. 6 L svlgiment è pc pertinente alla traccia. 5 L svlgiment nn è pertinente. 4 L svlgiment nn rispnde alle indicazini assegnate. Cerenza, riginalità e rganicità nell svlgiment 10 L svlgiment si struttura in md chiar, ben articlat e persnale. 9 Le diverse parti sn cerenti e unite da nessi lgici adeguati. 8 L svlgiment è generalmente rganic nelle sue parti. 7 L svlgiment è cerente in quasi tutte le sue parti. 6 La cerenza del test è limitata. 5 L svlgiment nn è chiar. 4 L svlgiment è priv di rganizzazine. Capacità di sintesi e di rielabrazine persnale 10 L argment è trattat in md cmplet e persnale ed evidenzia le capacità critiche dell alliev. 9 L argment è trattat in md ricc e persnale. 8 L svlgiment è trattat in md adeguat e presenta diverse cnsiderazini persnali. 7 L argment è trattat in maniera generica, ma presenta alcune cnsiderazini persnali. 6 L argment è trattat in md generic e le cnsiderazini persnali sn scarse. 5 L argment è trattat in md limitat e mancan le cnsiderazini persnali. 4 L argment è trattat in md estremamente limitat. GRIGLIA PER LA CORREZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI ITALIANO DEGLI ALUNNI NON ITALOFONI 1 Qualità ed rganizzazine del cntenut (aderenza alla traccia; svilupp di tutti i punti della traccia; rispett della tiplgia testuale; presenza di elementi persnali) il test rispnde pienamente ai quattr descrittri 9 10 il test rispnde pienamente a tre descrittri 8 il test è aderente alla traccia e ne tratta almen metà dei punti 7

5 Il test è aderente alla traccia e ne tratta almen metà dei punti, ma in md superficiale il test nn è aderente alla traccia, è incmplet e nn rispetta la tiplgia testuale richiesta Calcl punteggi: ( vt x 0,60 ) Risultat: Grammatica e sintassi (cstruzine di frasi semplici e chiare; genere e numer di nmi ed aggettivi; cncrdanza;us del md indicativ -presente, passat prssim, imperfett, futur; us dell articl; us dei prnmi persnali; us delle prepsizini; us semplice della punteggiatura) il test presenta frasi semplici e ben cstruite cn l utilizz di qualche subrdinata e nn più di dieci errri negli altri descrittri il test presenta frasi semplici, ben cstruite e fin a quindici errri negli altri descrittri il test presenta qualche errre nella cstruzine della frase e fin a quindici errri negli altri descrittri il test presenta alcuni errri nella cstruzine della frase e fin a venti errri negli altri descrittri Il test presenta mlti errri nella cstruzine della frase e più di venti errri negli altri descrittri Calcl punteggi: ( vt x 0,20 ) Risultat: Ortgrafia in relazine all rtgrafia il test presenta da 1 a 7 errri 9 10 in relazine all rtgrafia il test presenta da 8 a 14 errri 8 in relazine all rtgrafia il test presenta da 15 a 22 errri 7 in relazine all rtgrafia il test presenta da 23 a 29 errri 6 in relazine all rtgrafia il test presenta da 29 a 35 errri 4 5 Calcl punteggi: ( vt x 0,10 ) Risultat: 4 Lessic il lessic adperat è vari e apprpriat 9 10 il lessic adperat è apprpriat 8 il lessic adperat è semplice 7 il lessic adperat è semplice e nn sempre apprpriat 6 Il lessic adperat è mlt pver e nn apprpriat 4 5 Calcl punteggi: ( vt x 0,10 ) Risultat: SOMMA DEI PUNTEGGI ATTRIBUITI AI QUATTRO DESCRITTORI (dp aver mltiplicat le valutazini per i cefficienti indicati spra). La prva di italian è stata valutata cn un vt in decimi pari a: (trascrivere il vt della prva di italian in decimi) Per il calcl del vt finale in decimi è sufficiente smmare il vt attribuit ad gni descrittre dp averl mltiplicat per il cefficiente di vlta in vlta indicat (prim descrittre x 0,6; secnd descrittre x 0,2; terz descrittre x 0,1; quart descrittre x 0,1). La cifra ttenuta deve quindi venire arrtndata per eccess per difett (da 0,1 a 0,4 la cifra viene arrtndata per difett, da 0,5 a 0,9 la cifra viene arrtndata per eccess). VALUTAZIONE DELLE PROVA ORALE DI ITALIANO Prva rale: criteri Cnscenza dei temi trattati; Capacità di perare cllegamenti tra gli argmenti anche avvalendsi di supprti specifici(schemi,mappe,riassunti schematici al cmputer)

6 Capacità di rielabrare i cntenuti; Capacità di esprimere valutazini persnali; Prprietà di linguaggi. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLE PROVE ORALI DI ITALIANO 10 Cmprende testi e messaggi rali in md immediat e cmplet, ricavand infrmazini implicite ed esplicite. Usa un linguaggi ricc e apprpriat. Prduce testi rali di diversa tiplgia in md crrett ed rganizzat. Legge cn ritm, intnazine e prnuncia esatti e cmprende testi scritti individuand cntenuti, infrmazini principali e secndarie e il significat delle parle nel cntest. Cnsce in md crrett e sicur le strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica 9 Cmprende testi e messaggi rali in md immediat e cmplet, ricavand infrmazini implicite ed esplicite. Usa un lessic apprpriat. Prduce testi rali di diversa tiplgia in md crrett ed rganizzat. Legge cn ritm, intnazine e prnuncia esatti e cmprende testi scritti individuand cntenuti, infrmazini principali e secndarie e il significat delle parle nel cntest. Cnsce in md crrett e sicur le strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica. 8 Cmprende testi e messaggi rali in md cmplet, ricavand infrmazini implicite ed esplicite. Prduce testi rali in md apprpriat e crrett. Legge e cmprende testi scritti in md scrrevle ed espressiv individuand i cntenuti e le infrmazini principali e secndarie. Usa un lessic abbastanza apprpriat. Cnsce in md crrett le strutture basilari della lingua e la sua evluzine st 7 Cmprende i testi e i messaggi rali in md quasi cmplet, ricavand infrmazini implicite ed esplicite. Prduce testi rali in md crrett. Legge in md scrrevle e individua alcune infrmazini principali e secndarie. Cnsce in md abbastanza crrett le strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica. 6 Cmprende i testi e i messaggi rali nelle linee essenziali. Prduce testi rali in md cmprensibile. Legge senza errri ma in md meccanic, ricavand infrmazini essenziali. Si esprime in md chiar. Cnsce in md parzialmente crrett le strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica. 5 Cmprende testi e messaggi rali in md parzialmente adeguat. Prduce testi rali in md cnfus. Legge in md stentat, ricavand le infrmazini in md superficiale. Usa un linguaggi semplice. Cnsce in md scrrett le strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica. 4 Cmprende testi e messaggi rali in md inadeguat. Prduce testi rali in md frammentari e scrrett. Legge in md incert e fatics, ricavand le infrmazini in md difficlts. Si esprime cn un linguaggi pver. Cnsce in md gravemente scrrett le Indicatri: strutture basilari della lingua e la sua evluzine strica. LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA Asclt (cmprensine rale) Parlat (prduzine e interazine rale) Lettura (cmprensine scritta) Scrittura (prduzine scritta) Riflessine sulla lingua e sull apprendiment

7 GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DI INGLESE FRANCESE- SPAGNOLO Vt Crrettezza grammaticale Scritt Orale Prduzine Cmprensine Prduzine 10 Nn cmmette errri grammaticali, la scelta dei vcabli è pertinente e particlarmente adeguata Cmpleta, precisa, apprfndita, persnalizzata Ricnsce l'intenzine cmunicativa del parlante, l'us di particlari espressini di cntatt, di frmule di crtesia e di elementi nn verbali Esplicita tutti gli elementi necessari alla cmprensine della frase del test prdtt 9 Nn cmmette errri grammaticali ma sl qualche inesattezza nella scelta dei vcabli Cmpleta, precisa, apprfndita Ricnsce le infrmazini, e sa perare inferenze cmplesse Frnisce tutte le indicazini necessarie rganizzandle in md adeguat alla situazine cmunicativa 8 Cmmette sl qualche errre nn grave che nn inficia la cmprensibilità del test Cmpleta e precisa Ricnsce le infrmazini, e sa perare inferenze anche cmplesse Riferisce crrettamente le infrmazini, senza errri gravi 7 Riferisce abbastanza crrettamente le infrmazini, senza errri gravi Cmpleta e nel cmpless adeguata Ricnsce le infrmazini, e sa perare inferenze abbastanza cmplesse Riferisce abbastanza crrettamente le infrmazini, senza errri gravi 6 Riferisce abbastanza crrettamente le infrmazini Glbale, ma nn apprfndita Ricnsce le infrmazini, e sa perare semplici inferenze Ha chiar l scp della cmunicazine e trasmette le infrmazini specifiche in md semplice, ma sstanzialmente crrett 5 Ripetuti errri, anche gravi, che rendn il test pc cmprensibile Lacunsa e superficiale Cmprende le principali infrmazini, ma nn sa perare semplici inferenze Riferisce le infrmazini in md superficiale e scrrett 4 Gravi e frequenti errri grammaticali, test pc rganizzat nn cmprensibile Verifica nn svlta mlt frammentaria Nn ricnsce le infrmazini, nn individua le intenzini cmunicative del parlante Nn riesce a frnire le infrmazini richieste per l'incapacità di frmulare frasi di sens cmpiut Indicatri: Us delle fnti Organizzazine delle infrmazini Strumenti cncettuali STORIA -CITTADINANZA E COSTITUZIONE

8 Prduzine scritta e rale GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DI STORIA E CITTADINANZA E COSTITUZIONE 10 Cnsce gli eventi strici in md apprfndit e analitic. Stabilisce relazini di causa/effett cn sicurezza e autnmia. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica in md apprfndit. Cmprende e usa il linguaggi specific in md precis e sicur. 9 Cnsce gli eventi strici in md apprfndit. Stabilisce relazini di causa/effett cn sicurezza. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica in md apprfndit. Cmprende e usa il linguaggi specific in md precis e sicur. 8 Cnsce gli eventi strici in md cmplet. Stabilisce relazini di causa/effett cn crrettezza. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica in md esauriente. Cmprende ed usa il linguaggi specific in md precis. 7 Cnsce gli eventi strici in md abbastanza cmplet. Stabilisce le principali relazini di causa/effett cn crrettezza. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica in md abbastanza cmplet. Cmprende ed usa il linguaggi specific in md abbastanza precis. 6 Cnsce gli eventi strici nelle linee essenziali. Stabilisce sl le principali relazini di causa/effett. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica nelle linee essenziali. Cmprende ed usa il linguaggi specific in md accettabile 5 Cnsce gli eventi strici in md superficiale. Stabilisce le relazini di causa/effett cn qualche incertezza. Cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica in md superficiale. Cmprende ed usa il linguaggi specific in md imprecis. 4 Cnsce gli eventi strici in md frammentari. Stabilisce le relazini di causa/effett in md inadeguat. Nn cnsce i fndamenti delle istituzini della vita sciale, civile e plitica. Cmprende ed usa il linguaggi specific in md cnfus ed imprpri. GEOGRAFIA Indicatri: Orientament Linguaggi della ge-graficità Paesaggi Regine e sistema territriale GRIGLIA DI VALUTAZIONE DI GEOGRAFIA 10 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md analitic e apprfndit. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md precis e autnm. Ricnsce le relazini tra diversi fenmeni gegrafici cn sicurezza e autnmia. Cmprende e usa il linguaggi specific in md precis e cmplet 9 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md apprfndit. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md precis. Ricnsce le relazini tra diversi

9 fenmeni gegrafici cn sicurezza. Cmprende e usa il linguaggi specific in md precis. 8 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md cmplet. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md crrett. Ricnsce le relazini tra diversi fenmeni gegrafici cn crrettezza. Cmprende e usa il linguaggi specific in md precis. 7 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md abbastanza cmplet. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md abbastanza crrett. Ricnsce le relazini tra diversi fenmeni gegrafici. Cmprende e usa il linguaggi specific in md abbastanza precis 6 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri nelle linee essenziali. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md accettabile. Ricnsce sl le principali relazini tra diversi fenmeni gegrafici. Cmprende e usa il linguaggi specific in md accettabile 5 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md superficiale. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md imprecis. Ricnsce le relazini tra diversi fenmeni gegrafici cn incertezza. Cmprende e usa il linguaggi specific in md imprecis 4 Ricnsce gli elementi sia fisici che antrpici del territri in md frammentari. Usa gli strumenti prpri della disciplina in md scrrett. Ricnsce le principali relazini tra diversi fenmeni gegrafici in md cnfus. Cmprende e usa il linguaggi specific in md imprpri. MATEMATICA e SCIENZE Indicatri di matematica: Indicatri di scienze: Numeri. Fisica e chimica Spazi e figure.astrnmia e Scienze della Terra Relazini e funzini.bilgia Dati e previsini Prva scritta: criteri 1. Cnscenza degli elementi specifici della disciplina. 2. Applicazine di regle, frmule e prcedimenti. 3. Identificazine delle prcedure di risluzine dei prblemi. 4. Utilizz del linguaggi specific e simblic. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA SCRITTA DI MATEMATICA VOTO DESCRITTORI 10 Cnscenza degli elementi specifici della disciplina Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md cmplet e apprfndit. Applicazine di regle, frmule e prcedimenti Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera Identificazine delle prcedure di risluzine dei prblemi Identifica in maniera rigrsa tutte le prcedure di risluzine Utilizz del linguaggi grafic e simblic L utilizz del linguaggi grafic e simblic è rigrs

10 Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md cmplet. Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md sddisfacente. Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md quasi cmplet. Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md essenziale. Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md frammentari. Cnsce gli elementi specifici della disciplina in md lacuns. crretta e cnsapevle. Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera crretta. Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera crretta. Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera crretta. Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera sstanzialmen te crretta. Applica le regle, le frmule e i prcedimenti in maniera incerta. Le regle, le frmule e i prcedimenti risultan in massima parte nn applicate. dei prblemi. Identifica tutte le prcedure di risluzine dei prblemi. Identifica quasi tutte le prcedure di risluzine dei prblemi. Identifica le principali prcedure di risluzine dei prblemi. Identifica alcune prcedure di risluzine dei prblemi. Identifica sl pche prcedure di risluzine dei prblemi. Le prcedure di risluzine dei prblemi sn imprprie. L utilizz del linguaggi grafic e simblic è apprpriat L utilizz del linguaggi grafic e simblic è apprpriat L utilizz del linguaggi grafic e simblic è adeguat. L utilizz del linguaggi grafic e simblic è quasi sempre adeguat. L utilizz del linguaggi grafic e simblic è apprssimat. L utilizz del linguaggi grafic e simblic è inapprpriat. GRIGLIA DI VALUTAZIONE DELLA PROVA ORALE DI MATEMATICA E SCIENZE CRITERI 1) Cnscenza degli argmenti 2) Osservazine di fatti e fenmeni; individuazine di analgie e differenze 3) Cmprensine di prblemi, frmulazine di iptesi di sluzine, verifica della rispndenza tra iptesi e risultati sperimentali 4) Cmprensine ed us di linguaggi specifici VOTO Giudizi descrittiv 10 La cnscenza degli argmenti è cmpleta e apprfndita L sservazine di fatti e fenmeni è apprfndita cn la ttale individuazine di analgie e differenze La cmprensine di prblemi, frmulazine di iptesi di sluzine, verifica della rispndenza tra iptesi e risultati sperimentali sn precisi La cmprensine ed us di linguaggi specifici è rigrsa 9 La cnscenza degli argmenti trattati è ampia e ben strutturata. L sservazine di fatti e fenmeni è accurata cn la ttale individuazine di analgie e

11 8 differenze. La cmprensine di prblemi è cmpleta, ed efficaci le prcedure di sluzine adttate, rigrsa è la verifica delle iptesi. La cmprensine ed l us del linguaggi specific è rigrsa. La cnscenza degli argmenti è ampia. L sservazine di fatti e fenmeni è precisa e l individuazine di analgie e differenze è vasta. La cmprensine di prblemi è sicura, e le prcedure di sluzine sn cmplete, seppure cn qualche imperfezine, precisa la verifica delle iptesi. La cmprensine ed l us del linguaggi specific è apprpriata. 7 La cnscenza degli argmenti è buna. L sservazine di fatti e fenmeni e l individuazine di analgie e differenze è abbastanza precisa. La cmprensine di prblemi, le prcedure di sluzine e la verifica delle iptesi sn cmplessivamente crrette. La cmprensine ed l us del linguaggi specific è adeguata. 6 La cnscenza degli argmenti è stata acquisita per linee essenziali. L sservazine di fatti e fenmeni e l individuazine di analgie e differenze avviene cn alcune incertezze. La cmprensine di prblemi è smmaria, incmplete, ma crrette, le prcedure di sluzine, incerta la verifica delle iptesi. La cmprensine ed l us del linguaggi specific è accettabile. 5 La cnscenza degli argmenti è accettabile. L sservazine di fatti e fenmeni e l individuazine di analgie e differenze è imprecisa. La cmprensine di prblemi è parziale, le prcedure di sluzine sn incmplete e nn sempre crrette, la verifica delle iptesi è incerta. La cmprensine ed l us del linguaggi specific è incerta. 4 La cnscenza degli argmenti è scarsa. L sservazine di fatti e fenmeni e l individuazine di analgie e differenze è imprecisa e cnfusa. La cmprensine di prblemi è inadeguata, le prcedure di sluzine e la verifica delle iptesi nn sn individuate. La cmprensine ed l us del linguaggi specific nn è adeguata. Indicatri: Fruizine. Prduzine. MUSICA GRIGLIE PER LA VALUTAZIONE DELL INSEGNAMENTO DI MUSICA PROVA PRATICA E ORALE 10 Suna per lettura brani usand l strument musicale rispettand il ritm. Legge tutti i simbli di un spartit, studia gli argmenti di teria di stria della musica e di pratica cn interesse ed assiduità apprfndendli cn ricerche anche furi dai libri di test utilizzand anche sftware specifici per elabrazini snre e musicali. 9 Suna per lettura i brani prpsti usand l strument musicale, riesce a prtare il ritm cn strumenti a percussine. Legge la partitura in md abbastanza autnm. Studia cn assiduità anche gli argmenti di teria e stria della musica. 8 Guidat suna per lettura brani strumentali utilizzand l strument musicale. Legge e ricnsce i simbli di un spartit cn sicurezza. Studia gli argmenti di teria e stria

12 della musica. 7 Guidat suna cn sufficiente sicurezza i brani strumentali. Legge e ricnsce i simbli di un spartit cn sufficiente sicurezza. Studia cn una certa assiduità gli argmenti di teria della musica e stria della musica. 6 Opprtunamente guidat suna per imitazine i brani strumentali. Ricnsce la simblgia musicale ma ha delle incertezze dvute ad un studi nn cstante a casa. Se incraggiat cnferisce anche su argmenti di stria della musica. 5 Suna semplici brani sl per imitazine. Utilizza una ntazine intuitiva, ricnsce sl alcuni segni della ntazine. Nn studia a casa e nn sempre prta l'ccrrente per la lezine. La partecipazine è saltuaria. Cnferisce gli argmenti di stria in maniera semplicistica. 4 Nn suna nessun strument, riesce a segnare il ritm cn strumenti a percussine. Se stimlat asclta sl in classe ma nn lavra a casa. Nn prta il materiale ccrrente e spess è distratt. Indicatri: ARTE E IMMAGINE Esprimersi e cmunicare. Osservare e leggere le immagini. Cmprendere e apprezzare le pere d arte. GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DELL INSEGNAMENTO DI ARTE E IMMAGINE Capacità di vederesservare e cmprensine ed us dei linguaggi visivi specifici Cnscenza ed us delle tecniche espressive Prduzine e rielabrazine dei messaggi visivi Lettura dei dcumenti del patrimni culturale ed artistic vt Osserva in md analitic messaggi visivi ed elementi della realtà Ha superat cmpletamente gli steretipi fndamentali Cnsce in md cmplet e dettagliat le principali regle del linguaggi Cnsce ed applica cn padrnanza strumenti e tecniche espressive Sa usare cn sicurezza le tecniche in relazine alle esigenze espressive Si esprime cn un linguaggi grafic precis e sicur Rappresenta in md cmplet e dettagliat elementi della realtà Cnsce e applica in md cmplet e crrett le principali regle del linguaggi visuale Rielabra i temi prpsti in md persnale ed riginale Cmprende ed utilizza in md crrett e cn precisine i termini specifici relativi alla Stria dell Arte Legge un messaggi visiv ( un pera d arte ) in md cmplet e dettagliat Sa cllcare cn mlta chiarezza un pera d arte ( un messaggi visiv) nel giust cntest stric e culturale 10 9

13 Osserva in md dettagliat messaggi visivi ed elementi della realtà Ha superat in md sddisfacente gli steretipi fndamentali Cnsce in md dettagliat le principali regle del linguaggi visuale Cnsce ed applica crrettamente strumenti e tecniche espressive Sa usare crrettamente le tecniche in relazine alle esigenze espressive Si esprime cn un linguaggi grafic accurat Rappresenta in md dettagliat elementi della realtà Cnsce e applica in md cmplet e crrett le principali regle del linguaggi visuale Rielabra i temi prpsti in md persnale Cmprende ed utilizza in md crrett i termini specifici relativi alla Stria dell Arte Legge un messaggi visiv ( un pera d arte ) in md dettagliat Sa cllcare in md crrett un pera d arte ( un messaggi visiv) nel giust cntest stric e culturale 8 Osserva in md abbastanza dettagliat messaggi visivi ed elementi della realtà Ha superat in md sddisfacente gli steretipi fndamentali Cnsce in md abbastanza dettagliat le principali regle del linguaggi visuale Cnsce ed applica in md abbastanza crrett strumenti e tecniche espressive Sa usare le tecniche in relazine alle esigenze espressive Si esprime cn un linguaggi grafic abbastanza curat Rappresenta in md abbastanza dettagliat elementi della realtà Cnsce e applica in md abbastanza crrett le principali regle del linguaggi visuale Cmprende ed utilizza in md abbastanza crrett i termini specifici relativi alla Stria dell Arte Legge un messaggi visiv ( un pera d arte ) in md abbastanza dettagliat Sa cllcare in md abbastanza crrett un pera d arte ( un messaggi visiv) nel giust cntest stric e culturale 7 Osserva in md cmplessiv messaggi visivi ed elementi della realtà Ha superat cmplessivamente gli steretipi fndamentali Cnsce in md accettabile le principali regle del linguaggi visuale Cnsce ed applica in md accettabile strumenti e tecniche espressive Si esprime cn un linguaggi grafic accettabile Dimstra qualche incertezza nel rappresentare elementi della realtà Cnsce e applica in md accettabile e crrett le principali regle del linguaggi visuale Rielabra i temi prpsti, anche se senza apprti riginali Sa utilizzare sl i principali termini specifici relativi alla Stria dell Arte Legge in md glbale un messaggi visiv ( un pera d arte) Presenta qualche incertezza nel cllcare un pera d arte ( un messaggi visiv) nel giust cntest stric e culturale 6

14 Osserva cn difficltà messaggi visivi ed elementi della realtà Nn ha ancra superat gli steretipi fndamentali Nn ha ancra acquisit la cnscenza delle principali regle del linguaggi visuale Applica cn difficltà le tecniche espressive Incntra difficltà nell us delle tecniche in relazine alle esigenze espressive Si esprime cn un linguaggi grafic difficlts Incntra difficltà nel rappresentare elementi della realtà Incntra difficltà nell applicare le principali regle del linguaggi visuale Rielabra i temi prpsti in md elementare e pc persnale Utilizza cn difficltà i termini specifici relativi alla Stria dell Arte Nn ha ancra acquisit la capacità di lettura di un messaggi visiv ( un pera d arte ) Incntra difficltà nel cllcare un pera d arte ( un messaggi visiv) nel giust cntest stric e culturale 5 4 EDUCAZIONE FISICA GRIGLIE PER LA VALUTAZIONE DELL INSEGNAMENTO DI EDUCAZIONE FISICA Indicatri: Il crp e la sua relazine cn l spazi e il temp. Il linguaggi del crp cme mdalità cmunicativ-espressiva. Il gic,l sprt,le regle e il fair play. Salute e benessere,prevenzine e sicurezza. Criteri di valutazine La valutazine quadrimestrale e finale dvrà tenere cnt: -dei risultati ttenuti -dei prgressi effettivamente raggiunti in base alle capacità ptenziali e ai livelli di partenza -della partecipazine, dell impegn e dell interesse dimstrati durante le lezini. Mdalità e tiplgie di verifica Verrann attuate verifiche: -frmative cn cntrll in itinere del prcess educativ e di apprendiment (sservazine diretta e sistematica durante le lezini) -smmative cn cntrll dei risultati ttenuti nelle single attività (prve pratiche, prve strutturate e semi-strutturate Descrittri 4- Si rifiuta di svlgere l attività prpsta per la verifica 5- Inizia l attività, ma nn la prta a termine delle capacità 6- Esegue l attività richiesta cn qualche interruzine cndizinali 7- Esegue l attività richiesta senza interruzini

15 Descrittri per la verifica delle capacità crdinative Descrittri per la verifica dei gichi di squadra,le regle e il fair play 8- Svlge l attività prpsta distribuend la fatica nel temp richiest Svlge l attività prpsta raggiungend una valida prestazine 4- Si rifiuta di svlgere l esercizi 5- Dimstra difficltà durante l svlgiment dell esercizi 6- Esegue anche se in md imprecis e difficlts l esercizi 7- Riesce a svlgere tutt l esercizi cn qualche imprecisine 8- Esegue tutt l esercizi in md crrett 9- Esegue tutt l esercizi in md crrett, sicur e fluid 10- Esegue tutt l esercizi utilizzand al massim anche le capacità cndizinali 4- Si rifiuta di gicare di svlgere l esercizi 5- Nn sa eseguire i fndamentali 6- Esegue i fndamentali anche se in md imprecis e difficlts 7- Esegue i fndamentali cn qualche imprecisine 8- Esegue crrettamente i fndamentali 9- Esegue crrettamente i fndamentali, a vlte li sa applicare nelle dinamiche di gic Descrittri per le verifiche della teria 10- Utilizza sempre crrettamente i fndamentali nelle dinamiche di gic mettend in att cllabrazine e autcntrll Per le prve strutturate e semistrutturate la sglia della sufficienza è rappresentata dal raggiungiment del 60% del punteggi finale. 100% = 10 ; 90% = 9 ; 80% = 8 ; 70% = 7 ; 60% = 6 ; 50% = 5 ; dal 40% in pi = 4

16 TECNOLOGIA Indicatri: Vedere,sservare e sperimentare. Prevedere immaginare e prgettare. Intervenire,trasfrmare e prdurre GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DELL INSEGNAMENTO DI TECNOLOGIA Osservazine ed analisi della realtà tecnica in relazine all um e all ambiente Prgettazine realizzazine e verifica delle esperienze lavrative Cnscenze tecniche e tecnlgiche Cmprensine ed us di linguaggi specifici vt Sa spiegare i fenmeni attravers un'sservazine autnma; si rienta ad acquisire un sapere più integrale Sa spiegare i fenmeni attravers una buna sservazine; si rienta ad acquisire un sapere cmplet Sa spiegare i fenmeni attravers un sservazine abbastanza crretta; cnsce nzini e cncetti Analizza e spiega semplici meccanismi attravers un'sservazine essenziale Cnsce in md parziale i fenmeni e i meccanismi della realtà tecnlgica Realizza gli elabrati grafici in md autnm; usa gli strumenti tecnici cn sciltezza e prprietà Realizza gli elabrati grafici in md razinale; usa gli strumenti tecnici cn sicurezza e in md apprpriat Realizza gli elabrati grafici in md crrett ;usa gli strumenti tecnici in md adeguat ed abbastanza apprpriat Realizza gli elabrati grafici in md essenziale; usa gli strumenti tecnici in md sufficientemente crrett Rappresenta e riprduce in md incert gli elabrati grafici; usa gli strumenti tecnici in md pc crrett Cnsce ed usa le varie tecniche in maniera autnma Cnsce ed usa le varie tecniche in maniera sicura Cnsce ed usa le varie tecniche in md crrett Cnsce ed usa le tecniche più semplici E incert nell usare le tecniche più semplici Cmprende cmpletamente e usa in md sicur e cnsapevle il linguaggi tecnic Usa cn padrnanza il linguaggi tecnic Usa il linguaggi tecnic in md chiar ed idne Usa il linguaggi tecnic in md sufficientemente crrett Cmprende cmplessivamente il linguaggi tecnic, ma ha la difficltà nel su utilizz

17 RELIGIONE GRIGLIA PER LA VALUTAZIONE DELL INSEGNAMENTO DI RELIGIONE Partecipazine Cnscenze Cmpetenze Valutazine Creativa. Gli interventi dell studente sn prpsitivi e di stiml alla classe Attiva. L studente mstra un attenzine viva per gli argmenti prpsti cn un bun cntribut Adeguata. L studente mstra una buna attenzine agli argmenti prpsti intervenend in md pertinente Sclastica. L studente dà il prpri cntribut sl in relazine agli argmenti trattati e se stimlat Inadeguata. Gli interventi dell studente nn sn pertinenti, rispett al cmpit richiest Apprfndite. L studente è in grad di rielabrare i cntenuti disciplinari cn quelli persnali Crrette. L studente ha acquisit i cntenuti prpsti nel percrs didattic Adeguate. L studente ha acquisit la maggir parte dei cntenuti prpsti Generiche. L studente ha acquisit i cntenuti essenziali che nn sempre utilizza in md adeguat Superficiali. L studente cnsce sl alcuni cntenuti che nn utilizza in md adeguat Cnslidate. L studente cnsce e cllca i cntenuti disciplinari in md più che pertinente usand cn sicurezza e padrnanza le cmpetenze Precise. L studente dimstra di saper applicare cn cstanza e sicurezza le cmpetenze Pertinenti. L studente dimstra di sapere applicare le sue cmpetenze Essenziali. L studente dimstra di pssedere sl le cmpetenze fndamentali Incerte. L studente nn esplicita alcune cmpetenze/ esplicate in parte Ottim/O.E 9-10 Distint 8 Bun 7 Sufficiente 6 Nn sufficiente 5/4

Cos è il Master Essere HR Business Partner?

Cos è il Master Essere HR Business Partner? Cs è il Master Essere HR Business Partner? Un percrs che aiuta i prfessinisti HR ad andare ltre in termini di autrevlezza e fcalizzazine sul cliente e sui risultati. Quali biettivi permette di raggiungere?

Dettagli

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni

Progettare l ambiente di apprendimento. Valorizzare l esperienza e le conoscenze degli alunni Rendiam prduttive le riunini Per prgettare un mdell di scula: un apprcci culturale e filsfic un elabrazine pedaggica una prgettazine didattica frti cnscenze disciplinari L autnmia è: respnsabilità innvazine

Dettagli

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015

Dati dai questionari. Report preliminare. Maggio 2015 Dati dai questinari Reprt preliminare Maggi 2015 Dati Scule Regine Abruzz 3,9% 16 Basilicata 0,5% 2 Calabria 2,4% 10 Campania 3,9% 16 Emilia Rmagna 4,6% 19 Friuli Venezia Giulia 3,4% 14 Lazi 4,1% 17 Liguria

Dettagli

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14

Sconti e agevolazioni speciali in CONVENZIONE em.01 14 Sigeim Energia srl Ftvltaic Veicli elettrici Batterie slari Scnti e agevlazini speciali in CONVENZIONE em.01 14 Negli ultimi 6 anni la Sigeim Energia si è dedicata alla prgettazine e installazine di impianti

Dettagli

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative

Università degli Studi di Messina Anno Accademico 2014/2015. Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Ambientali e Metodologie Quantitative Università degli Studi di Messina Ann Accademic 2014/2015 Dipartiment di Scienze Ecnmiche, Aziendali, Ambientali e Metdlgie Quantitative I MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO IN ECONOMIA BANCARIA E FINANZIARIA

Dettagli

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN. Formatore Multimediale UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI FIRENZE FACOLTA' DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CORSO DI LAUREA IN Frmatre Multimediale METODOLOGIA METACOGNITIVA DEI SISTEMI INTEGRATI PER LA GESTIONE DELL APPRENDIMENTO E DELLA

Dettagli

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione

1. Microsoft Power Point: costruire una presentazione Dtt. Pal Mnella Labratri di Infrmatica Specialistica per Lettere Mderne 2 semestre, A.A. 2009-2010 Dispensa n. 3: Presentazini Indice Dispensa n. 3: Presentazini...1 1. Micrsft Pwer Pint: cstruire una

Dettagli

Alto Apprendistato 2011-2013

Alto Apprendistato 2011-2013 Alt Apprendistat 2011-2013 Dcente: 2010 - CEFRIEL The present riginal dcument was prduced by CEFRIEL fr the benefit and

Dettagli

IL TESTO ARGOMENTATIVO

IL TESTO ARGOMENTATIVO IL TESTO ARGOMENTATIVO 1. LA STRUTTURA DI UN TESTO ARGOMENTATIVO La struttura base del test argmentativ può essere csì schematizzata: PROBLEMA TEMATICA CONFUTAZIONE DELLE SIN CONCLUSIONE Questa struttura,

Dettagli

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti.

Abstract: una versione sintetica della tua relazione. Il lavoro di ricerca e progettazione svolto prima di cominciare gli esperimenti. COME SCRIVERE LA RELAZIONE DEL PROGETTO La tua relazine finale deve includere le seguenti sezini: Titl Abstract: una versine sintetica della tua relazine. Indice. Dmanda, variabili e iptesi. Il lavr di

Dettagli

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE

I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE I SERVIZI DI CUI AVETE BISOGNO OVUNQUE VOI SIATE La direttiva Servizi mira a ffrire ai cnsumatri più scelta, più qualità e un access più facile ai servizi in tutt il territri dell UE PERCHÉ LE NUOVE NORME

Dettagli

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation.

Silk Enterprise Content Management Collaboration, content, people, innovation. Cllabratin, cntent, peple, innvatin. The Need fr an Enterprise Cntent Management System In un mercat knwledge riented, estremamente cmpetitiv e dinamic, le Imprese di success sn quelle che gestiscn in

Dettagli

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione

La retta è il luogo geometrico dei punti che soddisfano la seguente relazione RETTE Definizine intuitiva La retta linea retta è un dei tre enti gemetrici fndamentali della gemetria euclidea. Viene definita da Euclide nei sui Elementi cme un cncett primitiv. Un fil di ctne di spag

Dettagli

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati

PROPOSTA DI LEGGE N. 4091. D iniziativa dei deputati PROPOSTA DI LEGGE N. 4091 D iniziativa dei deputati SANTULLI, ARACU, BIANCHI CLERICI, CARLUCCI, GALVAGNO, GARAGNANI, LICASTRO SCARDINO, ORSINI, PACINI, PALMIERI, RANIERI Statut dei diritti degli insegnanti

Dettagli

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II

Università degli Studi di Lecce Facoltà di Ingegneria Informatica N.O. A.A. 2003/2004. Tesina Esame di Elettronica Analogica II Università degli Studi di Lecce Facltà di Ingegneria Infrmatica N.O. A.A. /4 esina Esame di Elettrnica Analgica II Studentessa: Laura Crchia Dcente: Dtt. Marc Panare INDICE Presentazine del prgett del

Dettagli

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO

MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO MODELLO RI2 DOMANDA DI RILASCIO/RINNOVO AUTORIZZAZIONE ALLO SCARICO IN CORPO IDRICO SUPERFICIALE PER IMPIANTI A SCAMBIO TERMICO Riepilg dcumentazine 1 2 Istanza di autrizzazine all scaric in crp idric

Dettagli

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DATALOG ITALIA SRL LA FATTURAZIONE ELETTRONICA VERSO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE La Finanziaria 2008 ha stabilit che la fatturazine nei cnfrnti delle amministrazini dell stat debba avvenire esclusivamente

Dettagli

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010

Nota tecnica riferita alla nota M.I.U.R. prot. n. 8409 del 30 luglio 2010 Nta tecnica riferita alla nta M.I.U.R. prt. n. 8409 del 30 lugli 2010 Oggett: Istruzini amministrativ-cntabili per le istituzini ggett di dimensinament. Le Istituzini sclastiche, per quant attiene all

Dettagli

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO

3) MECCANISMI DI RILASSAMENTO 3) MECCANSM D RLASSAMENTO nuclei eccitati tendn a cedere l'energia acquisita ed a ritrnare nella "psizine" di equilibri. meccanismi del rilassament sn mlt cmplessi (sprattutt nei slidi) e pssn essere classificati

Dettagli

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5.

1. Lessicologia vs terminologia... 4 2. Lessico comune e lessico specialistico... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni storici... 6 5. 1. Lessiclgia vs terminlgia... 4 2. Lessic cmune e lessic specialistic... 4 3. I linguaggi speciali... 6 4. Cenni strici... 6 5. La nrmazine terminlgica... 7 6. Dalla lessicgrafia alla termingrafia, dai

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Eurpass Infrmazini persnali Cgnme(i/)/Nme(i) Gentili Marc Cittadinanza italiana Sess Occupazine desiderata/settre prfessinale Maschile Espert Senir Esperienza prfessinale Date Lavr psizine

Dettagli

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI

D.P.G.R n in data Eventi eccezionali del/dal..al (gg/mese/anno). MODULO PER PRIVATI Md. 1 - Privati D.P.G.R n in data Eventi eccezinali del/dal..al (gg/mese/ann). MODULO PER PRIVATI Cn il presente mdul pssn essere segnalate anche vci di dann nn ricmprese nella LR 4/97 Da cnsegnare al

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

1. CORRENTE CONTINUA

1. CORRENTE CONTINUA . ONT ONTNUA.. arica elettrica e crrente elettrica e e e e P N NP e e arica elementare carica dell elettrne,6 0-9 Massa dell elettrne m 9, 0 - Kg L atm è neutr. Le cariche che pssn essere spstate nei slidi

Dettagli

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x)

Understanding VMware HA. Le meccaniche di ridondanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) Understanding VMware HA Le meccaniche di ridndanza dei cluster VMware vsphere (v5.x) 1 «Chi sn?» Rcc Sicilia, IT Manager e Virtualizatin Architect. Attualmente sn respnsabile del team di Design di un System

Dettagli

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana

MARTINA ZIPOLI. Curriculum Vitae Martina Zipoli INFORMAZIONI PERSONALI. Sesso Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazionalità Italiana INFORMAZIONI PERSONALI MARTINA ZIPOLI Sess Femmina Data di nascita 14/12/1986 Nazinalità Italiana ESPERIENZA PROFESSIONALE Archelga press cantieri di scav prgrammat ed emergenza, cn ruli di respnsabile

Dettagli

Aggiornamento remoto della chiave hardware

Aggiornamento remoto della chiave hardware AMV S.r.l. Via San Lrenz, 106 34077 Rnchi dei Leginari (Grizia) Italy Ph. +39 0481.779.903 r.a. Fax +39 0481.777.125 E-mail: inf@amv.it www.amv.it Cap. Sc. 10.920,00 i.v. P.Iva: IT00382470318 C.F. e Iscriz.

Dettagli

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata.

Per risolvere le equazioni alle differenze si può utilizzare il metodo della Z-trasformata. 8.. STRUMENTI MATEMATICI 8. Equazini alle differenze. Sn legami statici che legan i valri attuali (all istante k) e passati (negli istanti k, k, ecc.) dell ingress e k e dell uscita u k : u k = f(e 0,

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato

RELAZIONE PROGETTO Breve descrizione del problema trattato RELAZIONE PROGETTO Irene Maria Girnacci Fndamenti di prgrammazine I ann laurea triennale Breve descrizine del prblema trattat Il prblema assegnat cnsiste nell svilupp di una agenda elettrnica, cmpsta da

Dettagli

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile

Strategia Energetica Nazionale: per un energia più competitiva e sostenibile Strategia Energetica Nazinale: per un energia più cmpetitiva e sstenibile Marz 2013 Premessa Il cntest nazinale e internazinale di questi anni è difficile ed incert. La crisi ecnmica ha investit tutte

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE)

MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) MINIGUIDA SULLA CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA NELL'INDUSTRIA (ESCLUSO SETTORE EDILE) "per la nzine di "industria" ai fini del trattament di cig ccrre fare riferiment alla legge 9 marz 1989 n. 88

Dettagli

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it

Condizioni Generali sito SOSartigiani.it Cndizini Generali sit SOSartigiani.it 1. Premesse 1.1 Il presente accrd è stipulat in Italia tra il Dtt. Lrenz Caprini, via Garibaldi 2, Trezzan Rsa 20060 Milan, ideatre di SOSartigiani.it di seguit denminat

Dettagli

Scheda di sintesi Armenia

Scheda di sintesi Armenia VI. Prgramma prmzinale 2006: ARMENIA SCHEDA DI SINTESI ATTIVITA ne altri 1. EVENTI DI PROMOZIONE TURISTICA 1.1 Manifestazini fieristiche diffusine di ntizie tramite e-mail e Sit Internet dell Ambasciata

Dettagli

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015.

REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denominato Scopri l'azerbaijan e vinci un biglietto per Expo2015. REGOLAMENTO del CONCORSO A PREMI denminat Scpri l'azerbaijan e vinci un bigliett per Exp2015. 1. SOCIETA PROMOTRICE Simmetric SRL Via V. Frcella 13, 20144 Milan P.IVA 05682780969 (di seguit la Prmtrice

Dettagli

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione )

(Fonte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmio energetico, le rinnovabili termiche e la cogenerazione ) CERTIFICATI BIANCHI (TITOLI DI EFFICIENZA ENERGETICA TEE) (Fnte: Vademecum Nextville 2013, Efficienza energetica, gli incentivi per il risparmi energetic, le rinnvabili termiche e la cgenerazine ) 1) MECCANISMO

Dettagli

Allegato all'articolo Taglialeggi

Allegato all'articolo Taglialeggi Allegat all'articl Taglialeggi Tip att Titl dispsizi ni da abrgare 1 R.D. 773 18/06/1931 Apprvazine del test unic delle leggi di Le persne che hann l'bblig di prvvedere all'istruzine art. 12, elementare

Dettagli

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008

Manuale Amministratore. Edizione Ottobre 2008 Manuale Amministratre Edizine Ottbre 2008 Manuale Amministratre PaschiInTesreria - Ottbre 2008 INDICE 1. Intrduzine 3 2. Access Amministratre 4 3. Funzini Amministrative 6 3.1. Gestine Azienda 6 3.2. Gestine

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808

VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 VERBALE DELLA COMMISSIONE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA E DISINFEZIONE DEI LOCALI CAMERALI CIG N. 1310739808 L ann duemilaundici il girn 11 del mese di Aprile alle re 10:00, press la sede della

Dettagli

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI

Carta dei Servizi CARTA DEI SERVIZI CARTA DEI SERVIZI SERVIZIO RELATIVA AL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE INDICE 1. Elenc mduli richiamati... 4 2. Riferimenti... 4 3. Scp e generalità... 5 4. Camp di applicazine... 5 5. Standard specifici...

Dettagli

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800

Soci. Posteggio barche/canoa. Categoria Socio Tassa base Uso barche Uso natante Uso tutto. Socio attivo 150 350 550 800 TARIFFARIO 2015 Valid dal 01.02.2015 Sci Categria Sci Tassa base Us barche Us natante Us tutt Psteggi barche/cana Sci attiv 150 350 550 800 Sci attiv famiglia 160 400 600 800 Sci attiv Junir 50 *1) 100

Dettagli

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto.

CONTENUTO INTRODUZIONE. Descrizione della piattaforma Servizio di ricezione di dati Servizio di trading Materiale di supporto. CONTENUTO INTRODUZIONE Descrizine della piattafrma Servizi di ricezine di dati Servizi di trading Materiale di supprt INIZIARE A LAVORARE CON VISUAL CHART V Requisiti del sistema Cme ttenere i dati di

Dettagli

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI

GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI GLI AMMORTIZZATORI SOCIALI Ringraziamenti Diverse persne hann cntribuit a quest lavr. Tra queste ringrazi l Avv. Rsari Salnia, che nel nstr ambiente, è cnsiderat il miglir giuslavrista di Rma ed il su

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi...

Non vuoi disegnare a mano libera? Preferisci usare il computer? Nessun problema! Puoi... Idee per nn far fatica Nn vui disegnare a man libera? Preferisci usare il cmputer? Nessun prblema! Pui... Utilizzare gli emticn In quest blg ci sn numersi emticn a tua dispsizine. Clicca semplicemente

Dettagli

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner

Ingegneria, Qualità e Servizi Engineering Process Owner Engineering Prcess Owner ING. FABIO GIANOLA Dati Anagrafici Nat a Milan il 25/11/1968. Nazinalità: Italiana Residenza: Milan Prfessine: Da Nvembre 2013 Amministratre Unic di I.Q.S. Ingegneria Qualità e

Dettagli

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq

Dopo 30 giugno. Totale. TASSA D ISCRIZIONE 30 giugno RICHIESTE E CONDIZIONI DI PRENOTAZIONE SPAZI. DOPO QUANTITÀ 30 GIUGNO x mq Rma, 29-30-31 ttbre 2003, EUR, Palazz dei Cngressi DOMANDA DI AMMISSIONE A BIBLIOCOM BIBLIOTEXPO 2003 cmpilare in gni sua parte Dati aziendali DATI DELL AZIENDA TITOLARE DELLO STAND DATI PER LA FATTURAZIONE

Dettagli

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI

MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI MINISTERO DELLA DIFESA UFFICIO CENTRALE DEL BILANCIO E DEGLI AFFARI FINANZIARI II REPARTO- COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 2 Uffici- Trattamenti ecnmici del persnale all'ester All.8 Indirizz Pstale: Via XX

Dettagli

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5

Guida alla Convenzione TELEFONIA MOBILE 5 TELEFONIA MOBILE 5 Realizzat da azienda cn sistema di gestine per la qualità certificat ISO 9001:2008 Smmari 1. PREMESSA... 4 1.1 CRITERI DI ASSEGNAZIONE DELLE SIM IN CONVENZIONE AI DIPENDENTI DELLE AMMINISTRAZIONI...

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto?

Chi è il soggetto che procede ad erogare il servizio di scambio sul posto? Quali sono i vantaggi di aderire al regime di scambio sul posto? Mdalità di access alla cnvenzine (13) Csa si intende per servizi di scambi sul pst? L scambi sul pst [Deliberazine ARG/elt 74/08, Allegat A Test integrat dell scambi sul pst (TISP)], è un meccanism che

Dettagli

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H

Manuale d uso. Manuale d uso EPIC 10 codice articolo 5400321-03 Rev. H Manuale d us Manuale d us EPIC 10 cdice articl 5400321-03 Rev. H INDICE Indice... 1 Intrduzine... 4 1. Cnfezine... 5 1.1 Elenc dei cmpnenti del sistema... 5 1.2 Dati Tecnici... 5 2. Descrizine dell apparecchiatura...

Dettagli

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili

Approcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestione rischio asset rinnovabili Mercati energetici e metdi quantitativi: un pnte tra Università e Aziende 22-23 Maggi, Padva Apprcci quantitativi per l Energy Trading & Risk Management: Gestine rischi asset rinnvabili Manuele Mnti, Ph.D.

Dettagli

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO

PREVENZIONE DEL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGICO ALLETTATO PREVENZIONE EL TROMBOEMBOLISMO VENOSO NEL PAZIENTE NEUROLOGIO ALLETTATO 1. Intrduzine ed biettivi 3 2 Sinssi delle raccmandazini 4 3. Ictus cerebri ischemic acut 10 3.1 Prfilassi meccanica 10 3.2 Prfilassi

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10.

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10. GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) IN (min. 5- max. 7,5) DISCRETO BUONO E (max 5) Analisi dei livelli e degli elementi del testo incompleta incompleta

Dettagli

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi

A chi si rivolge: a coloro che già svolgono o svolgeranno mansioni di amministratore di sistemi o ingegnere di sistemi in strutture medio-grandi Via Renat Cesarini, 58/60 00144 Rma Via Scrate 26-20128 - Milan P. IVA: 01508940663 CCIAA: 11380/00/AQ Cisc, Juniper and Micrsft authrized Trainers Esame 70 291: (Btcamp Crs MS-2276 e crs MS-2277 ) Crs

Dettagli

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA

La nuova Strategia Energetica Nazionale per un energia più competitiva e sostenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA La nuva Strategia Energetica Nazinale per un energia più cmpetitiva e sstenibile DOCUMENTO PER CONSULTAZIONE PUBBLICA Settembre 2012 La Nuva Strategia Energetica Nazinale Premessa Il cntest nazinale e

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA

rigenerazione urbana volti a promuovere la riqualificazione Pulsano, viale dei Micenei n.70. PREMESSA RELAZIONE TECNICA OGGETTO: Prgett di un intervent sit in Pulsan, lc. La Fntana, viale dei Micenei n.70 inserit nei prgrammi integrati di rigenerazine urbana vlti a prmuvere la riqualificazine di città

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno

Programmazione Generale. Matematica e Complementi. Classi: 2 Biennio Quarta. Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Generale Matematica e Complementi Classi: 2 Biennio Quarta I Docenti della Disciplina Salerno, lì 12 settembre 2014 Finalità della Disciplina

Dettagli

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014

Annual General Meeting AGM 3-6 Aprile 2014 Annual General Meeting AGM 36 Aprile 2014 Erasmus Student Netwrk Annual General Meeting 2014 Milan Italia COS'E' ESN? Erasmus Student Netwrk (ESN) è una delle più grandi assciazini studentesche in Eurpa.

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

La costruzione di strumenti per la verifica delle competenze. LA PROVA ESPERTA

La costruzione di strumenti per la verifica delle competenze. LA PROVA ESPERTA La costruzione di strumenti per la verifica delle competenze. LA PROVA ESPERTA 1 CONCETTO DI PROVA ESPERTA Per prova esperta si intende una prova di verifica che non si limiti a misurare conoscenze e abilità,

Dettagli

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti

SOAP qwerty Manuale Utente. Ver.1.0.20101105. Contenuti Ver.1.0.20101105 Cntenuti SOAP QWERTY 1. Per la Vstra Sicurezza... 4 2. Prfil del telefn... 7 3. Prim utilizz... 9 Installare la SIM Card... 9 Installare la Memry card... 11 Installare la Batteria... 12

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle conoscenze e abilità degli allievi.

Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle conoscenze e abilità degli allievi. Risultati delle prove di ingresso delle classi prime e raffigurazione del profilo medio delle abilità degli allievi. I risultati sono stati raccolti in un foglio elettronico e visualizzati con grafici,

Dettagli

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA?

EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Analysis N. 284, Aprile 2015 EMERGENZA MEDITERRANEO E MIGRAZIONI: COME PUÒ RISPONDERE L EUROPA? Stefan M. Trelli La tragedia avvenuta nel Canale di Sicilia, cn circa 700 persne che si teme abbian pers

Dettagli

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI

SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI SPINE PER GLI IMPIANTI ELETTRICI Una spina elettrica è un cnnettre elettric che può essere inserit in una presa di crrente cmplementare. Per mtivi di sicurezza, il lat cstantemente stt tensine è sempre

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE

PREMESSA PREMESSA PREMESSA PRE PREMESSA PREMESSA I Servizi via internet, cellulare e telefn le permettn di perare in md semplice e dirett cn la Banca, dvunque lei sia, a qualsiasi ra del girn, scegliend di vlta in vlta il canale che

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

anno scolastico/school YEAR 2015/2016

anno scolastico/school YEAR 2015/2016 MODULO D ISCRIZIONESERVIZIO TRASPORTO ALUNNI PER LE FAMIGLIE DELLA CANADIAN SCHOOL OF MILAN SCHOOL BUS APPLICATION FORM FOR THE STUDENTS OF CANADIAN SCHOOL OF MILAN ann sclastic/school YEAR 2015/2016 SCRIVERE

Dettagli

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione

referente e-mail PEC referente identificatore titolo descrizione referente e-mail PEC referente identificatre titl descrizi Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre Affari Gerali Avv. Pal Brgia - resp. cmu.mnterdibisacciacb@legalmail.it Settre

Dettagli

Consigli per la risoluzione dei problemi

Consigli per la risoluzione dei problemi Cnsigli per la risluzine dei prblei Una parte fndaentale di gni crs di Fisica è la risluzine di prblei. Rislvere prblei spinge a raginare su idee e cncetti e a cprenderli egli attravers la lr applicazine.

Dettagli

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa L insegnamento della lingua materna nella scuola secondaria superiore si dimostra particolarmente importante

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni

Grilamid Poliammide 12 Tecnopolimero per le massime prestazioni Grilamid Pliammide 12 Tecnplimer per le massime prestazini Indice 3 Intrduzine 4 Cnfrnt cn altre pliammidi 5 Nmenclatura Grilamid 6 Esempi di impieghi 8 Caratteristiche tipi Grilamid 10 Prprietà 20 Dati

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

STORIA CLASSI I E II

STORIA CLASSI I E II STORIA CLASSI I E II INDICATORE N 1 Descrittori di /livelli di comportamento Organizzazione delle informazioni. Riordinare graficamente e/o verbalmente i fatti vissuti e narrati, riconoscendo relazioni

Dettagli

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana CRITERI DI VALUTAZIONE PER LE PROVE SCRITTE L obiettivo del valutatore, nella correzione delle prove

Dettagli

OBIETTIVI MINIMI E GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE DISCIPLINE 2013-2014

OBIETTIVI MINIMI E GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE DISCIPLINE 2013-2014 OBIETTIVI MINIMI E GRIGLIE DI VALUTAZIONE DELLE DISCIPLINE 2013-2014 OBIETTIVI MINIMI DI ITALIANO - BIENNIO DI TUTTI GLI INDIRIZZI Conoscenze a) Conoscenza completa e ragionata della grammatica e dell

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO Competenze chiave del Parlamento europeo e del Consiglio d Europa per l apprendimento permanente (Racc. UE 18/12/2006). Competenze

Dettagli

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE,

TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, TURISMO MARITTIMO E COSTIERO SOSTENIBILE, CHIAVE PER LA CRESCITA BLU COM & CAP MARINA-MED #5 SEMINARIO DI CAPITALIZZAZIONE 12 &13 Maggi, 2015 Firenze (Regines Tscana- Italia) Luca Girdan Hall, Palazz Medici

Dettagli

Compiti di prestazione e prove di competenza

Compiti di prestazione e prove di competenza SPF www.successoformativo.it Compiti di prestazione e prove di competenza Maurizio Gentile www.successoformativo.it www.iprase.tn.it www.erickson.it Definizione 2 I compiti di prestazione possono essere

Dettagli

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas

Quadri fissi con interruttore automatico tipo NXPLUS C fino a 24 kv, isolati in gas www.siemens.cm/medium-vltage-switchgear Quadri fissi cn interruttre autmatic tip NXPLUS C fin a kv, islati in gas Quadri di media tensine Catalg HA 5. 0 Answers fr infrastructure and cities. R-HA5-6.tif

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO a cura di Salvatore Madaghiele SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA SCRITTA: ITALIANO N. Candidato Classe Sesso: M F Data di nascita: Tema scelto: A B1 n. B2 n.

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata

Gli acciai inossidabili resistenti all'urto alle basse temperature, impiegati nella costruzione di caldareria saldata Gli acciai inssidabili resistenti all'urt alle basse temperature, impiegati nella cstruzine di caldareria saldata dr. ing- Gabriele DI CAPRIO dirìgente del servizi tecnic del Centr Inx O Le applicazini

Dettagli

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI

PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI PERCORSI DI INCLUSIONE E DI INTEGRAZIONE PER ALUNNI CON BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI ALCUNI DATI L Istituto Trento 5 comprende 3 scuole primarie e 2 scuole secondarie di I grado. Il numero totale di alunni

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 Pagina 1 di 73 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA ITALIANA DISCIPLINE

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli