Gestionale 1 ZUCCHETTI vers

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gestionale 1 ZUCCHETTI vers. 5.5.4"

Transcript

1 Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI vers Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro. Oltre al backup periodico dei dati, che permette di garantire il ripristino di tutte le informazioni ad una certa data, eseguire un backup prima di un aggiornamento è sempre opportuno, perché permette di cautelarsi da eventi occasionali quali ad esempio cadute di tensione che possono pregiudicare l integrità delle informazioni e la correttezza delle stesse. Si ricorda che è disponibile in Gestionale 1 un modulo per il salvataggio ed il ripristino dei dati con il quale è possibile eseguire in modo semplice e veloce il backup e ripristino di tutte le informazioni relative alla procedura. Il modulo Salvataggi archivia le informazioni in formato.zip con un notevole risparmio di spazio rispetto ai backup tradizionali. Per informazioni su tale modulo contattare il servizio commerciale o il proprio distributore di zona. SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. L'aggiornamento degli archivi non deve mai essere interrotto. Si invitano gli utenti ad eseguire l'aggiornamento quando si ha a disposizione sufficiente tempo per completare in tranquillità l'operazione. Principali novità introdotte Sommario: AREA CONTABILE 1. Gestione della competenza I.V.A. per le fatture differite (D.L. 328/97) 2. Migliorie nelle scelte interroga e stampa schede contabili 3. File telematico 770/2015 semplificato (Ritenute d Acconto Fornitori) CICLO ATTIVO / PASSIVO e MAGAZZINO 4. Migliorie e completamento della Gestione Provvigioni Agenti 4.1. Nuova scelta Progressivi ENASARCO/FIRR 4.2. Miglioria nell attribuzione della data di maturazione per provvigioni all incasso 4.3. Adeguamento della gestione offerte clienti 4.4. Adeguamento della Fatturazione Periodica 4.5. Adeguamento delle procedure Import / Export (file XML) 5. Possibilità di specificare contropartita generica in fase di inserimento documenti/ordini/offerte 6. Migliorato il controllo sul filtro dei D.d.T. da elaborare in fase di Genera Fatture (Wizard) 7. Visualizzazione descrizione articolo nelle scelte Ultimi prezzi di Vendita / Acquisto 8. Possibilità di compilazione del campo note e campi liberi nella Fatturazione Periodica 9. Proposta del codice listino clienti/fornitori nei Movimenti Magazzino e Gestione Vendita al banco 10. Possibilità di escludere i complessivi non utilizzati nella generazione O.d.P. da fabbisogno ALTRE IMPLEMENTAZIONI 11. Nuova gestione allegati ed invio 12. Rinnovamento integrazione con tesoreria DocFinance (modulo G1DOCINT) Pag. 1 a 17

2 13. Migliorie sulla procedura Trasferisci Esercizi 14. Abilitazione delle funzionalità del modulo G1ADA per gli operatori commerciali (agenti) 15. Miglioria in fase di aggiornamento archivi all avvio di Gestionale 1 AREA CONTABILE 1. Gestione della competenza I.V.A. per le fatture differite (D.L. 328/97) Con la versione è stata introdotta la possibilità di emettere e registrare le fatture differite come previsto dal Decreto Legislativo 328/97. Nella fattispecie questa disposizione normativa prevede che le fatture differite, emesse entro il giorno 15 del mese successivo a quello di emissione dei relativi documenti di trasporto, vengano stampate sul registro del mese in cui sono state emesse, mentre l I.V.A. debba essere liquidata nel periodo in cui sono stati emessi i D.D.T. La Legge di Stabilità 2013 (L. 228/2012) ha esteso la possibilità di emettere fattura differita anche alle prestazioni di servizi effettuate nello stesso mese solare da un unico soggetto, purché individuabili tramite idonea documentazione che ne attesti l esecuzione. Sulle fatture differite relative a cessioni di beni occorre indicare il numero e la data dei singoli documenti di consegna. In particolare per le cessioni di beni in Italia è necessario che la consegna e la spedizione risultino da documento di trasporto (D.D.T.) o altro da cui si evincano i soggetti tra i quali è effettuata l operazione (lettera di vettura, ecc). Per le cessioni intra-ue la data di riferimento è quella di partenza del trasporto o spedizione dall Italia (o altro Stato membro per quanto riguarda gli acquisti). Nel caso di fatture differite relative a prestazioni di servizi occorre indicare nel dettaglio le operazioni eseguite, anche in presenza di prestazioni già liquidate. Le prestazioni in Italia devono essere individuabili attraverso documentazione idonea che quindi ne attesti l esecuzione, ad esempio contratti, documenti d intervento, rapporti, ecc., effettuate nello stesso mese solare e nei confronti di uno stesso soggetto. Per le prestazioni di servizi intra-ue si può emettere fattura differita per operazioni non soggette all imposta ai sensi dell art. 7-ter del D.P.R. n. 633/1972. Di seguito verranno dettagliate le scelte interessate dalla novità introdotta. 1.1 Contabilità Nell ambito del modulo Contabilità, sono state apportate le migliorie sotto riportate. Gestione Movimenti di contabilità Nella scelta Gestione Movimenti (menu Contabilità ) è stato aggiunto il nuovo pulsante Dt.Liquid. che consente di inserire/modificare la data di competenza liquidazione I.V.A.; il pulsante sarà visibile solo per i movimenti inseriti con una causale contabile di tipo fattura, nota di credito e nota di debito. Trattandosi di un informazione molto delicata, in quanto influisce sul risultato finale della liquidazione I.V.A. periodica, l utente potrà compilare il campo Data di liquidazione previa selezione dell opzione Data competenza liquidazione I.V.A. mese precedente (D.L. 328/97). La data di competenza liquidazione I.V.A. può essere indicata anche su un movimento contabile già registrato, richiamando il movimento contabile stesso attraverso il tasto destro del mouse e selezionando la funzione Modifica data competenza liquidazione I.V.A.. Pag. 2 a 17

3 Per adempiere alle disposizioni normative, la data competenza liquidazione I.V.A. da indicare dovrà appartenere al mese precedente la data di registrazione della fattura (mese di emissione dei D.D.T.). Le fatture differite così registrate saranno stampate sul registro I.V.A. del mese relativo all emissione della fattura stessa mentre l imposta sarà liquidata nel mese precedente. In fase di inserimento/modifica della data di liquidazione I.V.A. vengono effettuati una serie di controlli per verificare la congruenza di tale data con la data di registrazione del movimento. È possibile indicare una data di liquidazione I.V.A. compresa nel mese di registrazione, questa non comporterà alcuna variazione nella liquidazione I.V.A. del mese precedente. N.B. In fase di registrazione di fatture di vendita con causale contabile che prevede l opzione Agevolazioni autotrasportatori non sarà possibile indicare la data di liquidazione I.V.A. in quanto questo regime prevede che l annotazione del documento sul registro I.V.A. e la liquidazione della relativa imposta siano posticipati di tre mesi rispetto alla data di registrazione. N.B. In presenza di movimenti contabili relativi a fatture e note di variazione con esigibilità I.V.A. diversa da immediata è possibile specificare la data competenza liquidazione I.V.A. Per le fatture con esigibilità I.V.A. per cassa (art. 32-bis D.L. 83/12) l imposta diventa esigibile trascorso un anno dalla data di competenza liquidazione I.V.A. se specificata, diversamente è esigibile entro un anno dalla data del documento. Tuttavia, trattandosi di casistiche particolari, consigliamo di consultare il proprio consulente fiscale a riguardo. Interroga Movimenti e Lista Movimenti Nelle scelte Interroga Movimenti (menu Contabilità ) e Lista Movimenti (menu Contabilità \ Elaborazioni Periodiche ), nella scheda Selezione è stato introdotto il filtro sulla data competenza I.V.A. disponibile solo se è stata selezionata l opzione Movimenti I.V.A. del registro (nella scheda Impostazione ). Inoltre, nella scelta Lista Movimenti sempre selezionando l opzione Movimenti I.V.A. del registro, è stato aggiunto l ordinamento sulla Data competenza I.V.A.. La stampa è stata adeguata riportando, per i soli movimenti I.V.A., la data di competenza liquidazione I.V.A. (a fianco della data di registrazione attualmente stampata). Gestione Progressivi I.V.A. e Stampa Progressivi I.V.A. Nella scelta Gestione Progressivi I.V.A. (menu Contabilità \ Utilità Contabilità ) è stata introdotta la nuova informazione Pag. 3 a 17

4 Liquidazione anticipata, che consente di differenziare i progressivi relativi a registrazioni con competenza I.V.A. nel periodo precedente dai progressivi relativi a registrazioni con competenza I.V.A. nel periodo di registrazione. A seconda che la liquidazione risulti anticipata o meno, l utente dovrà selezionare l opzione Si oppure No. La nuova informazione verrà riportata nella griglia di visualizzazione dei progressivi I.V.A. a cui si accede tramite il pulsante Mostra progressivi I.V.A. Nella Stampa Progressivi I.V.A. (menu Contabilità \ Elaborazioni Annuali ) nei prospetti riepilogativi, per ogni tipo di esigibilità I.V.A., è stato introdotto lo specchietto di riepilogo I.V.A. con liquidazione anticipata. Stampa Registri I.V.A. e Liquidazione I.V.A. Nella scelta Registri I.V.A. (menu Contabilità \ Elaborazioni Periodiche ) per ogni fattura registrata ai sensi del D.L. 328/97 è stata aggiunta un ulteriore riga che indica se il documento si tratta di una fattura differita con liquidazione anticipata nel periodo precedente. Inoltre, nei prospetti relativi ai totali di periodo, per ogni tipo di esigibilità I.V.A. è stato aggiunto lo specchietto del riepilogo I.V.A. con liquidazione anticipata. Nella scelta Liquidazione I.V.A. (menu Contabilità \ Elaborazioni Periodiche ) per ogni tipo di esigibilità I.V.A. è stato introdotto lo specchietto del riepilogo I.V.A. con liquidazione anticipata. Adeguamenti vari A seguito della novità introdotta, sono state adeguate anche le scelte: Rinumera Periodo (menu Contabilità \ Utilità Contabilità \ Altre Procedure ); Ricalcolo Progressivi (contabili e I.V.A.) (menu Contabilità \ Utilità Contabilità ); Controlla Archivi (menu Contabilità \ Utilità Contabilità ). 1.2 Acquisti e Vendite Nell ambito dei moduli Acquisti e Vendite sono state apportate le migliorie sotto riportate. Gestione Documenti di Acquisto e Vendita Nelle scelte Gestione Documenti di Acquisto (menu Acquisti ) e Gestione Documenti (menu Vendite ) è stato aggiunto il pulsante Dt.Liq. che consente di inserire/modificare la data di competenza liquidazione I.V.A.; il pulsante sarà visibile solo per i tipi documento: F (Fattura Differita), C (Nota di Credito) e D (Nota di Debito per le vendite). Pag. 4 a 17

5 Analogamente a quanto visto per la contabilità, sono previsti una serie di controlli sia in fase di compilazione del campo che all atto della conferma del documento, per verificare la congruenza della data di competenza liquidazione I.V.A. con la data del documento. Interroga Documenti di Acquisto e Vendita Nelle scelte Interroga Documenti di Acquisto (menu Acquisti ) e Interroga Documenti (menu Vendite ), nella griglia di visualizzazione dei documenti, è stata inserita la nuova colonna Data comp. Iva. Per visualizzare questa nuova informazione è possibile selezionare dalla barra degli strumenti dell interrogazione, il pulsante Impostazioni e cliccare su Seleziona colonne ; a questo punto, dall elenco delle Colonne disponibili selezionare il campo Data comp. Iva e inserirlo tra l elenco delle Colonne selezionate, quindi salvare le nuove impostazioni. Genera Fatture (Wizard) Nella scelta Genera Fatture (Wizard) (menu Vendite ) sono state apportate una serie di modifiche per permettere all utente di generare automaticamente documenti di vendita con data competenza I.V.A. nel mese precedente la data di fatturazione. Nella prima pagina del Wizard ( Generazione Fatture Impostazioni ) è stata introdotta la nuova opzione Imposta comp. I.V.A. nel mese precedente che, se selezionata, permette di attivare una serie di controlli sulle date di inizio e fine dei D.D.T. da elaborare, in base al campo Data delle Fatture generate. La procedura verificherà che i D.D.T. selezionati abbiano una data di registrazione riferita al mese precedente la data della fattura. In caso di incongruenze l utente sarà invitato, tramite appositi messaggi, a sistemare le date di inizio e fine dei D.D.T. selezionati, al fine di ottenere una generazione corretta dei documenti. Questa opzione può essere selezionata ogni volta che viene eseguita l operazione di Genera Fatture, oppure, attraverso il pulsante Modifica presente nella scheda Opzioni, è possibile accedere alla finestra Impostazioni modalità e ordinamento di generazione fatture dove indicare il comportamento predefinito da proporre in fase di generazione fatture. Nella finestra Impostazioni modalità e ordinamento di generazione fatture è stata introdotta la nuova sezione Competenza I.V.A., dove sono disponibili due opzioni: Proponi all apertura della scelta la generazione fatture con data competenza mese precedente; se attiva consente all apertura della scelta Genera Fatture (Wizard) di visualizzare già proposto il filtro dei D.D.T. Da data - A data sul mese precedente rispetto alla data di generazione delle fatture indicata; Proponi e verifica intervallo date D.d.T. rispetto alla data di generazione delle fatture; questa opzione risulterà sempre attiva qualora sia stata selezionata la precedente, ma potrà essere attivata anche senza la gestione della competenza Pag. 5 a 17

6 liquidazione I.V.A.; in questo caso verrà proposto come intervallo di date dei D.D.T. un periodo compreso tra l inizio del mese relativo alla data di generazione delle fatture e la data di generazione delle fatture stesse. N.B. Sulle fatture generate, in cui è attiva l opzione sulla competenza liquidazione I.V.A., la data competenza verrà compilata con la data finale relativa al filtro dei documenti di trasporto, che di norma coinciderà con la data finale del mese precedente. N.B. Qualora l utente abbia la necessità di generare fatture differite secondo il D.L. 328/97 e fatture del mese successivo, deve effettuare due operazioni di generazione documenti distinte. Altri adeguamenti Sono state adeguate le procedure di Import/Export (file XML) (menu Moduli ) relative a: Documenti di Acquisto Documenti di Vendita Movimenti Contabili per consentire l esportazione e l importazione del campo Data competenza I.V.A. (DATCOM). 1.3 Collegamento allo Studio commercialista Per coloro che trasferiscono i dati allo Studio, ai fini di un corretto trasferimento delle fatture differite, sono state adeguate anche le procedure di collegamento con lo Studio commercialista. Collegamento Studio OMNIA Zucchetti È stata introdotta la possibilità di trasferire all applicativo OMNIA Zucchetti, con i tracciati LEMCO e LEMSE, le fatture di vendita/acquisto, note di credito e debito secondo il D.L. 328/97. Il software per commercialisti OMNIA Zucchetti gestisce l informazione di liquidazione differita in base al codice norma indicato sulla registrazione. Pertanto, al fine di trasferire i dati corretti allo Studio, nell applicativo è stata introdotta la nuova scelta Associazione codici norma (menu Moduli \ Collegamenti \ Studio Zucchetti ) che consente di inserire per ogni codice norma gestito in OMNIA Zucchetti, il corrispondente codice norma per la liquidazione anticipata. Le associazioni presenti e le eventuali eccezioni gestite dall utente consentono il regolare passaggio delle informazioni dall azienda allo Studio: in fase di esportazione, se la data di competenza per la stampa dei registri I.V.A. è diversa dalla data di competenza della liquidazione I.V.A. e rientra nel periodo di liquidazione precedente, il codice norma (ultimi due caratteri del Pag. 6 a 17

7 codice I.V.A. di Gestionale 1) viene sostituito con il corrispondente codice norma relativo alla liquidazione anticipata indicato nella scelta relativa alle associazioni. Le associazioni attualmente previste e utilizzate in OMNIA Zucchetti, verranno inserite direttamente nella tabella delle associazioni in fase di caricamento della versione Collegamento Studio Zucchetti AGO Infinity È stata aggiunta la possibilità di trasferire ad AGO Infinity le fatture di vendita/acquisto, note di credito e debito secondo il D.L. 328/97. AGO Infinity gestisce l informazione del differimento per la liquidazione I.V.A. sulla causale contabile con un opzione, pertanto al fine di trasferire i dati corretti allo Studio, nell applicativo sono stati eseguiti i seguenti interventi: nella scelta Codici causali contabili (menu Moduli \ Collegamenti \ Studio Zucchetti AGO \ Archivi collegamento ) è stata aggiunta la possibilità di associare al Codice causale contabile Gestionale 1 un nuovo codice Cod. causale liq. Anticipata per gestire la liquidazione differita; nella scelta Parametri (menu Moduli \ Collegamenti \ Studio Zucchetti AGO ), nella scheda Causali contabili è stata aggiunta la sezione Liquidazione anticipata (D.L. 328/97) dove è possibile specificare le causali da utilizzare in caso di fattura di vendita/acquisto e nota di credito emessa/ricevuta con liquidazione anticipata a fronte della mancata compilazione della causale contabile, ad esempio per i movimenti generati automaticamente dal consolidamento dei documenti di vendita/acquisto. In fase di esportazione delle fatture e note di credito allo Studio, a seconda che sulla registrazione contabile sia stata compilata o meno la data competenza liquidazione I.V.A., la procedura provvederà ad impostare sul movimento da trasferire, la causale corretta indicata nei parametri di collegamento appena descritti. N.B. Si consiglia di verificare la compilazione delle causali contabili direttamente con il proprio Studio commercialista. Pag. 7 a 17

8 N.B. La mancata compilazione delle causali contabili non permetterà di eseguire il trasferimento dei movimenti allo Studio. Collegamento Studio Magix-Apogeo In fase di trasferimento dei movimenti relativi alle fatture e note di credito verso la procedura Magix-Apogeo, sul file di export viene ora compilata l informazione che identifica che la registrazione contabile è soggetta alla liquidazione I.V.A. anticipata (D.L. 328/97). 2. Migliorie nelle scelte interroga e stampa schede contabili Nella scelta Interroga Schede (menu Contabilità ) è stata introdotta la possibilità di visualizzare, per il conto richiamato, il saldo progressivo così che l utente possa essere ulteriormente agevolato nell individuare eventuali saldi in negativo e di conseguenza effettuare le opportune verifiche. Nella finestra Opzioni, richiamabile dal pulsante Opzioni, è stata introdotta la nuova opzione Mostra saldi progressivi che, se selezionata, consente di visualizzare in griglia la colonna Saldo progressivo. Inoltre è ora possibile ordinare le registrazioni visualizzate per data e numero registrazione selezionando la nuova opzione Ordina per data e numero di registrazione introdotta sempre nella stessa finestra (attualmente l ordine previsto è: data registrazione, numero protocollo e numero registrazione). La stessa opzione relativa al nuovo ordinamento delle registrazioni, è stata introdotta anche nella scelta Stampa Schede (menu Contabilità \ Elaborazioni Periodiche ) nella scheda Opzioni. 3. File telematico 770/2015 semplificato (Ritenute d Acconto Fornitori) È stata adeguata la procedura di generazione del file telematico secondo le specifiche previste per il modello 770/2015 semplificato (menu Contabilità \ Ritenute d Acconto \ Ritenute d Acconto Effettuate \ Stampa Modello 770 ). Il file generato può essere trasmesso direttamente all Amministrazione finanziaria e può essere acquisito da qualsiasi procedura che preveda l importazione dei dati secondo il tracciato ministeriale (come ad esempio le procedure per professionisti Zucchetti). Si ricorda che per la gestione degli invii telematici fiscali relativi a: Modello 770 Comunicazione Annuale Dati I.V.A. Deleghe F24 è possibile la compilazione dei dati relativi al frontespizio e all intermediario (per esempio il proprio commercialista) se l invio del file non viene effettuato direttamente dal contribuente; le tabelle sono disponibili nel menu Moduli \ Telematico. CICLO ATTIVO / PASSIVO e MAGAZZINO 4. Migliorie e completamento della Gestione Provvigioni Agenti Con questo aggiornamento sono state rese disponibili alcune importanti novità che comportano da una parte il completamento della gestione delle Provvigioni Agenti e dall altra un miglioramento nel calcolo della data di maturazione delle provvigioni in caso di maturazione all incasso delle fatture. Di seguito riportiamo le novità introdotte, ricordando che all interno della pagina di MyZ dedicata a Gestionale 1, nel percorso Area tecnica \ Portale PostVendita \ Prodotti \ Gestionali aziendali e ERP \ Gestionale 1 \ Documentazione \ Materiale di Supporto sarà possibile prelevare il documento aggiornato Gestionale 1 Provvigioni Agenti, comprensivo delle migliorie realizzate sull argomento. 4.1 Nuova scelta Progressivi ENASARCO/FIRR È stata resa disponibile la nuova scelta Progressivi ENASARCO/FIRR (menu Vendite \ Provvigioni Agente ) che consente di calcolare i contributi previdenziali o assistenziali e F.I.R.R., che l azienda deve versare all Ente ENASARCO per i suoi agenti. L ENASARCO (Ente Nazionale di Assistenza Agenti e Rappresentanti di Commercio) è un ente previdenziale specifico per i rappresentanti e gli agenti di commercio che eroga ai suoi iscritti una serie di servizi pensionistici integrativi ai servizi erogati dall INPS. Oltre ai servizi pensionistici l ENASARCO accantona per conto degli agenti di commercio anche il F.I.R.R. (Fondo di Pag. 8 a 17

9 indennità di risoluzione rapporto), un particolare fondo per il trattamento di fine rapporto che le aziende versano in proporzione al fatturato provvigionale dell agente di commercio e che viene liquidato all agente stesso alla cessazione del mandato con l azienda. L iscrizione alla Fondazione ENASARCO è obbligatoria per gli agenti ed i rappresentanti di commercio, che operano sul territorio nazionale per conto di preponenti italiane o di preponenti straniere che abbiano sede o una qualsiasi dipendenza in Italia; l iscrizione è a cura dell azienda preponente che è obbligata anche al versamento delle somme dovute dall agente di commercio e dalla preponente stessa. È previsto un versamento di contributi sia per gli agenti che operano in forma individuale, sia per quelli che operano in forma societaria o associata secondo modalità di calcolo e importi diversi. Ai fini di un corretto calcolo dei contributi (previdenziali o assistenziali e F.I.R.R.) che l azienda deve versare all Ente ENASARCO per i suoi agenti, è necessario operare secondo le seguenti indicazioni. Parametri Provvigioni La scheda Enasarco 2015 (menu Base \ Archivi Vendite \ Agenti e Provvigioni \ Parametri Provvigioni ) contiene tutti i dati utili per effettuare il calcolo dei contributi da versare all Ente ENASARCO, suddivisi in base alla forma giuridica dell agente e in base alla tipologia di contratto. A seguito del caricamento della versione 5.5.4, questa scheda verrà aggiornata in automatico con gli importi e le aliquote contributive in vigore dal 1 gennaio Nella sezione Professionisti e società di persone viene riportata la percentuale relativa all aliquota contributiva suddivisa per il 50% a carico dell azienda e per il 50% a carico dell agente. Vengono inoltre indicati, gli importi del contributo minimale e del massimale provvigioni in base alla tipologia di contratto di agenzia (monomandatario e plurimandatario): il campo Contributo minimo indica l importo annuale che deve essere versato se il rapporto di agenzia ha prodotto provvigioni nel corso dell anno, seppure in misura minima. Il minimale contributivo è frazionabile per quote trimestrali ed è dovuto per tutti i trimestri di effettiva durata del rapporto di agenzia nell anno considerato, sempreché, in almeno uno di essi, sia maturata una provvigione; il campo Max provvigione indica l importo del massimale provvigionale annuo su cui calcolare il contributo ENASARCO; sulla quota delle provvigioni che eccede tale limite massimo non è previsto il calcolo e il versamento di alcun contributo. Nella sezione Società di capitali vengono riportati gli scaglioni relativi agli importi di provvigione e le relative percentuali utilizzate per il calcolo del contributo ENASARCO, con percentuali diverse a carico dell azienda e dell agente. Nella scheda FIRR 2015 sono riportati gli scaglioni relativi al fatturato annuo delle provvigioni e le relative aliquote percentuali per il calcolo del contributo F.I.R.R. suddivisi in base alla tipologia di contratto di agenzia. Pag. 9 a 17

10 Anagrafica Agenti Nella scelta Anagrafica Agenti (menu Base \ Archivi Vendite \ Agenti e Provvigioni ) è stata resa disponibile la nuova scheda Enasarco in cui è necessario specificare le informazioni utili al calcolo dei progressivi per i contributi che l azienda deve versare per i suoi agenti. I campi richiesti sono: Tipo contratto: questa informazione permette di effettuare un diverso calcolo del contributo ENASARCO e del F.I.R.R. in base alle impostazioni definite nella scelta Parametri Provvigioni. E possibile scegliere tra: o Agente monomandatario; o o o o Agente plurimandatario; Società di capitali monomandataria; Società di capitali plurimandataria; Dipendente. N.B. Il Tipo contratto Dipendente non comporta alcun calcolo dei progressivi. Data inizio e fine collaborazione: l indicazione delle date di inizio e di fine collaborazione sono utili sia per il calcolo del contributo ENASARCO (il minimale è dovuto in proporzione ai trimestri in cui si è prestata la collaborazione) che per il contributo F.I.R.R. (gli importi sono ridotti in proporzione ai mesi di rapporto di agenzia avuti nell anno solare). Pag. 10 a 17

11 Matricola Enasarco: se indicata può essere visualizzata nella griglia dei Progressivi ENASARCO/FIRR (menu Vendite \ Provvigioni Agenti ). Progressivi ENASARCO/FIRR La nuova scelta Progressivi ENASARCO/FIRR (menu Vendite \ Provvigioni Agenti ) permette di calcolare i contributi (previdenziali o assistenziali e F.I.R.R.) che l azienda deve versare all Ente ENASARCO per i suoi agenti. I contributi ENASARCO si calcolano sulle provvigioni maturate nell anno, in base al tipo contratto specificato nella scelta Anagrafica Agenti, alle aliquote e agli scaglioni inseriti nella scelta Paramenti Provvigioni, come precedentemente descritto. Il contributo F.I.R.R. si calcola sull importo totale delle provvigioni maturate nell anno solare includendo nel periodo di riferimento il 4 trimestre. Il minimale contributivo ENASARCO, così come gli scaglioni ENASARCO, vengono proporzionati ai trimestri di attività dell agente, mentre il F.I.R.R. si proporziona in modo mensile. Nella scelta Progressivi ENASARCO/FIRR è possibile: calcolare i contributi per il/i trimestre/i selezionato/i tramite il pulsante Calcola. In fase di calcolo l utente ha la facoltà di decidere se eseguire o meno la funzione di sincronizzazione delle partite per aggiornare le date di maturazione (la sincronizzazione avviene solo per le rate provvigioni con tipo maturazione Incasso ); visualizzare i progressivi calcolati in precedenza per l esercizio I.V.A. selezionato; il trimestre proposto per la visualizzazione è quello precedente la data di lavoro. E possibile modificare il filtro sul trimestre per ottenere la visualizzazione di un altro periodo o di più periodi e specificare, se necessario, il filtro sul codice dell agente. Pag. 11 a 17

12 La griglia riporta le seguenti informazioni: o Trimestre; o Codice agente e Ragione sociale; o Imponibile ENASARCO: importo totale delle provvigioni con data di maturazione compilata relativo al trimestre di riferimento su cui viene calcolato il contributo ENASARCO; o Contributo previdenziale: importo del contributo ENASARCO dovuto per il trimestre da agenti individuali o appartenenti a società di persone. Qualora l importo calcolato in base alle provvigioni maturate risulti inferiore al contributo minimo, viene riportato il contributo minimo; o Contributo assistenziale: importo del contributo ENASARCO dovuto per il trimestre da agenti appartenenti a società di capitali; o Contributo FIRR: importo del contributo F.I.R.R. annuale calcolato sul totale delle provvigioni maturate nell anno solare, viene visualizzato sul 4 trimestre; o Contributo a carico dell agente: importo del contributo ENASARCO derivante dal calcolo a carico dell agente; o Contributo calcolato: importo totale del contributo ENASARCO calcolato sulle provvigioni maturate; o Integrazione contributo: importo del contributo ENASARCO calcolato come differenza tra contributo minimo e contributo calcolato, interamente a carico dell azienda preponente; riguarda solo agenti individuali e appartenenti a società di persone; o Raggiunto massimale: permette di visualizzare il raggiungimento del massimale provvigionale e non calcolare più provvigioni per i trimestri successivi; riguarda solo agenti individuali e appartenenti a società di persone; o Data cessaz.: visualizza la data di fine collaborazione del rapporto di agenzia; o Codice fiscale: visualizza il codice fiscale dell agente; o Codice ENASARCO: visualizza la matricola dell agente. N.B. Qualora, dopo aver eseguito il calcolo dei progressivi ENASARCO e F.I.R.R., si modificassero i movimenti di provvigione, sarà necessario ripetere il calcolo dei progressivi stessi. 4.2 Miglioria nell attribuzione della data di maturazione per provvigioni all incasso È stata migliorata la modalità di calcolo della data di maturazione delle provvigioni in presenza di maturazione all incasso. Nella scelta Parametri Provvigioni ( Base\ Archivi Vendite\ Agenti e Provvigioni ) è stato introdotto il nuovo pulsante Avanzate che permette di accedere alla nuova finestra Impostazioni Avanzate Provvigioni in cui è possibile definire, per ogni tipo pagamento indicato, il modo con cui attribuire la data di maturazione durante la sincronizzazione delle partite. I due comportamenti ammessi sono: selezionare i tipi pagamento per i quali la data di maturazione debba coincidere con la data di scadenza dell effetto o con la data di registrazione della partita di incasso qualora quest ultima risulti superiore alla data di scadenza. Questa impostazione risulterà predefinita per i tipi pagamento Ricevuta Bancaria, R.I.D. e S.D.D.; deselezionare i tipi pagamento per i quali la data di maturazione debba coincidere con la data di registrazione della partita di incasso. Questa impostazione risulterà predefinita per i tipi pagamento Tratta e M.AV Adeguamento della gestione offerte clienti Con questo aggiornamento si è provveduto ad integrare la gestione delle offerte presente nel modulo G1RAP (Gestione Rapporti e Opportunità) e di conseguenza le funzionalità ad essa collegate (Genera ordine, Duplica Offerte, Interroga Offerte, Tipo Offerte, ecc.), con la nuova gestione delle Provvigioni Agenti rilasciata con la release di Gestionale 1. È ora possibile gestire le provvigioni agenti a partire dall inserimento della percentuale provvigione o importo fisso sulla riga delle offerte clienti, fino alla generazione del documento di vendita per proseguire, come già avviene attualmente, con la generazione dei movimenti provvigionali, fino alla liquidazione delle provvigioni maturate. Più precisamente, nella scelta Gestione Offerte Clienti (menu Rapporti ) è ora possibile indicare in testata delle offerte, oltre all agente, anche l informazione relativa al capoarea e sulle singole righe di dettaglio è ora possibile indicare sia per l agente Pag. 12 a 17

13 che per il capoarea, la provvigione espressa in percentuale o in alternativa come importo, con la possibilità di gestire sia la modalità di calcolo automatica che manuale. Questi e gli altri funzionalismi relativi alla gestione delle provvigioni agenti introdotti nella gestione dei documenti di vendita e ordini clienti, sono stati riportati all interno della gestione delle offerte, rispettando ovviamente le peculiarità e diversità delle varie gestioni. 4.4 Adeguamento della Fatturazione Periodica Con questo aggiornamento si è estesa la gestione delle provvigioni agente anche al modulo G1FTPER (Fatturazione Periodica). Nella scelta Gestione Piani di Fatturazione (menu Vendite \ Fattura Periodica ) in fase di definizione delle regole di fatturazione, è ora possibile definire anche le nuove informazioni relative alle provvigioni. Nella scheda Testata/Calce è stato inserito il codice Capoarea abbinato all agente; anche per tale elemento è possibile impostare il tipo di valorizzazione a Fisso o Calcolato. Nella scheda Dettaglio è possibile definire sia per l agente che per il capoarea la provvigione espressa in percentuale o importo fisso, sia per le righe di tipo Articolo che per quelle di tipo Spesa. Per aggiornare automaticamente i valori relativi alle provvigioni è necessario cliccare sul pulsante Calcola Provvigioni, diversamente la compilazione dovrà avvenire manualmente. I valori proposti in automatico dalla procedura sono ottenuti in base al tipo di calcolo abbinato all anagrafica agenti. Tramite la selezione del campo Importo è possibile passare dalla provvigione espressa in percentuale alla compilazione dell importo fisso e viceversa. 4.5 Adeguamento delle procedure di Import / Export (file XML) Sono state adeguate le procedure di Import / Export (menu Moduli ) relative a: Documenti di Vendita, Ordini Clienti e Offerte Clienti; è ora possibile gestire il passaggio delle nuove informazioni relative alle provvigioni (ad esempio: capoarea e importo fisso). N.B. Eventuali tracciati di import da file XML creati con le versioni precedenti, che contengono le informazioni relative alle provvigioni, dovranno essere aggiornati sulla base delle novità introdotte. 5. Possibilità di specificare contropartita generica in fase di inserimento documenti/ordini/offerte È stata introdotta la possibilità di specificare, in fase di inserimento di un documento/ordine/offerta, una contropartita generica qualora né sul cliente/fornitore né sull articolo sia stata specificata una contropartita di costo o ricavo. Più precisamente, nelle scelte relative a Parametri Vendite (menu Base \ Parametri Vendite ) e Parametri Acquisti (menu Base \ Archivi Acquisti ) nella scheda Altri dati è stata inserita una nuova sottoscheda Contropartita in cui è possibile compilare il campo Conto P.d.C. generico ; in fase di inserimento di un documento/ordine/offerta la contropartita proposta su ogni singola riga articolo, verrà ricercata con la seguente priorità: anagrafica articoli se non venisse trovata anagrafica clienti/fornitori se non venisse trovata parametri acquisti/vendite Per coloro che invece avessero la necessità di far prevalere la contropartita cliente/fornitore sulla contropartita articolo, è possibile adottare questa modalità selezionando la nuova opzione Prevale sull articolo introdotta in anagrafica clienti/fornitori nella scheda Contabilità. In questo caso la priorità con cui verrebbe proposta la contropartita sarebbe: anagrafica clienti/fornitori se non venisse trovata anagrafica articoli Pag. 13 a 17

14 se non venisse trovata parametri acquisti/vendite In presenza di righe di tipo Spesa (inserite con il tasto F7), la contropartita verrà ricercata prima sul cliente/fornitore e in assenza di questa, verrà proposta quella indicata nei parametri acquisti/vendite. La miglioria appena descritta è stata estesa anche alle scelte: Gestione Piani di Fatturazione Genera Fatture Periodiche Genera Fatture da D.d.T. F Procedure di Import (file XML) dei Documenti di Acquisto/Vendita, Ordini Clienti/Fornitori e Offerte Clienti dove la contropartita viene ora proposta in base ai criteri sopra riportati. 6. Migliorato il controllo sul filtro dei D.d.T. da elaborare in fase di Genera Fatture (Wizard) Con la versione 5.5.4, nella scelta Genera Fatture (Wizard) (menu Vendite ), è stato perfezionato il controllo sul filtro dei D.d.T. da elaborare in base alla data di fatturazione indicata. Più precisamente, nella finestra Impostazione modalità e ordinamento di generazione fatture richiamabile attraverso il pulsante Modifica ( scheda Opzioni \ 1 pagina del Wizard), all interno della nuova sezione Competenza I.V.A. è stata introdotta la nuova opzione Proponi e verifica intervallo date D.d.T. rispetto alla data di generazione delle fatture che, se attiva, permette di effettuare un controllo preventivo sulla correttezza dei D.d.T. selezionati da elaborare, verificando per esempio che il filtro sulle date dei documenti di trasporto rientri nel mese della data delle fatture che si andranno a generare. 7. Visualizzazione descrizione articolo nelle scelte Ultimi prezzi di Vendita/Acquisto Nelle scelte Ultimi prezzi di Vendita (menu Vendite ) e Ultimi prezzi di Acquisto (menu Acquisto ), nella griglia di visualizzazione, è stata aggiunta la nuova colonna relativa alla descrizione dell articolo, anche nel caso in cui sia stata selezionata l opzione Filtra per articolo. Questo può tornare utile a coloro che, a fronte dello stesso articolo, in fase di inserimento di documenti, ordini e offerte, decidano di variare la descrizione e quindi diviene importante poterla poi visualizzare nella ricerca degli ultimi prezzi. La visualizzazione in griglia della descrizione, è resa possibile attraverso la selezione della nuova opzione Mostra sempre la descrizione articolo, inserita nella finestra Opzioni di ricerca richiamabile dal pulsante Opzioni. Tale opzione può essere salvata (come già avviene per le altre informazioni presenti), attraverso il pulsante Salva impostazioni ; infine è presente per entrambi i tipi di ricerca Ultimi prezzi applicati e Ultimi articoli ordinati/venduti. 8. Possibilità di compilazione del campo note e campi liberi nella Fatturazione Periodica Con questo aggiornamento è ora possibile gestire il campo Note e i Campi Liberi per le righe di tipo Descrizione all'interno della gestione dei piani di fatturazione periodica (per le righe di tipo Articolo e di tipo Spesa questo era già possibile con le versioni precedenti). 9. Proposta del codice listino clienti/fornitori nei Movimenti Magazzino e Gestione Vendita al banco Nella scelta Parametri Magazzino (menu Base ) nella scheda Opzioni è stata introdotta la nuova opzione Compila automaticamente il listino clienti/fornitori che, se selezionata, fa in modo che sia nella scelta Gestione Movimenti (menu Magazzino ) che nella scelta Gestione Vendita al banco (menu Magazzino \ Registratori di Cassa \ Collegamento on line ) venga proposto il listino associato in anagrafica cliente/fornitore, prevalendo così sul listino associato alla causale di magazzino. In caso di mancata compilazione del codice soggetto (è infatti possibile indicare sul movimento di magazzino solo il campo Contropartita ) o in assenza del codice listino sul cliente/fornitore inserito, la procedura andrà a proporre il codice listino indicato sulla causale di magazzino. 10. Possibilità di escludere i complessivi non utilizzati nella generazione O.d.P. da fabbisogno E stata introdotta la possibilità di escludere gli articoli Non utilizzati di tipo Distinta Base dalla scelta Genera O.d.P. da fabbisogno (menu Magazzino \ Distinta Base ), attraverso la nuova opzione Escludi complessivi non utilizzati inserita nella Pag. 14 a 17

15 scheda Selezione. Selezionando tale opzione, la procedura consentirà di escludere dalla generazione O.d.P. gli articoli di tipo Distinta Base che in anagrafica hanno selezionato l opzione Non utilizzato. 11. Nuova gestione allegati ed invio ALTRE IMPLEMENTAZIONI Con questo aggiornamento sono state potenziate le funzionalità di invio relativamente alla gestione degli allegati da inviare con i messaggi di posta elettronica. Grazie alle nuove implementazioni sarà possibile: definire dei modelli che determinino la composizione dei messaggi di posta elettronica, sia per quanto riguarda l oggetto che il corpo del messaggio; sfruttare espressioni e alcuni campi di database di Gestionale 1 per comporre i messaggi di posta elettronica; definire dei modelli per la gestione dei file da allegare alle , tramite l utilizzo di regole che permettano l individuazione di tali file, anche a seconda del contesto in cui vengono utilizzati; associare i modelli e allegati ai tipi documento di vendita, acquisto, ordini clienti, ordini fornitori e offerte. La presenza inoltre del modulo G1ADA (Archiviazione Documenti e Allegati), arricchisce ulteriormente la nuova soluzione per la gestione degli allegati permettendo di far riferimento ad eventuali file allegabili alle entità gestite dall archiviazione documentale, introducendo il concetto di classe di allegato, che consente di caratterizzare e raggruppare gli allegati presenti in archivio in modo più strutturato e sistematico, permettendone l identificazione al fine di determinare comportamenti comuni in base a tali classi di appartenenza. Contestualmente a questa miglioria e sempre in presenza del modulo G1ADA (Archiviazione Documenti e Allegati) sono anche state introdotte le gestioni degli Allegati Azienda e dei Post-X Azienda. La possibilità di creare arbitrariamente classi di allegati personalizzate, in base alle proprie esigenze, unitamente alla possibilità di associarle in maniera combinata ai nuovi allegati o a quelli già presenti in archivio, oltre alla possibilità di combinare sia l utilizzo dei file presenti nell archivio di allegati (G1ADA) sia l utilizzo di regole per il reperimento libero di file da disco, permette una gestione che può venire incontro alle esigenze più disparate, dalle più semplici e rapide, a quelle più strutturate e articolate. N.B. All interno della pagina di MyZ dedicata a Gestionale 1, nel percorso Area tecnica \ Portale PostVendita \ Prodotti \ Gestionali aziendali e ERP \ Gestionale 1 \ Documentazione \ Materiale di Supporto è possibile prelevare il documento Gestionale 1 Gestione allegati , inerente alle migliorie realizzate per questo argomento. 12. Rinnovamento integrazione con tesoreria DocFinance (modulo G1DOCINT) Con la versione è stata rinnovata l integrazione con il software DocFinance, prodotto realizzato da Sedoc Finance che consente di sviluppare una corretta gestione finanziaria a partire dai dati presenti in Gestionale 1. L applicativo DocFinance permette l elaborazione e la gestione di una notevole mole di informazioni necessarie sia per eseguire le operazioni quotidiane (disporre pagamenti, incassi, registrare la prima nota banche in contabilità, controllare le condizioni bancarie, ecc.) sia per consentire all azienda di disporre delle informazioni utili per prendere decisioni (veicolare incassi e pagamenti verso istituti bancari con condizioni migliori, effettuare girofondi per ottimizzare i conti e minimizzare i costi bancari, ecc.) e per conoscere lo stato attuale e prospettico di salute finanziaria dell azienda (il livello di indebitamento raggiunto, le previsioni finanziarie per i prossimi mesi, il tasso medio pagato alle banche sull indebitamento, ecc.). L integrazione di Gestionale 1 con il software DocFinance consente di esportare il Piano dei Conti, le anagrafiche clienti/fornitori e le partite aperte da utilizzare in DocFinance per la registrazione delle operazioni bancarie, che verranno successivamente importate in Gestionale 1 come movimenti di prima nota, con l eventuale generazione di partite di chiusura. Per usufruire dell'integrazione occorre attivare il modulo G1DOCINT (Integrazione Gestionale 1 - DocFinance). N.B. All interno della pagina di MyZ dedicata a Gestionale 1, nel percorso Area tecnica \ Portale PostVendita \ Prodotti \ Gestionali aziendali e ERP \ Gestionale 1 \ Documentazione \ Materiale di Supporto è possibile prelevare il documento Gestionale 1 Integrazione con tesoreria DocFinance, inerente alla soluzione adottata per l integrazione con DocFinance. Pag. 15 a 17

16 13. Migliorie sulla procedura Trasferisci Esercizi Con l aggiornamento sono stati effettuati alcuni interventi sulla procedura Trasferisci Esercizi (menu Base \ Menu Utilità \ Menu di Sistema ) allo scopo di migliorare il trasferimento dei dati relativi ad uno o più esercizi su una nuova azienda. Le migliorie introdotte sono state realizzate nell ottica di voler mantenere in linea solo i dati strettamente necessari alla gestione dell azienda corrente selezionata e consistono in: completamento del trasferimento includendo anche i dati relativi alle entità introdotte con le ultime release dell applicativo (ad esempio Offerte Clienti); una migliorata gestione in presenza di esercizi infrannuali verificando sia l esercizio contabile che quello I.V.A. (in precedenza veniva verificato solo l esercizio contabile); eliminazione automatica (nel corso della procedura) nell azienda sorgente delle partite saldate relative agli esercizi trasferiti, per evitare all utente di dover eseguire successivamente la procedura Riorganizza Archivio (menu Contabilità \ Estratti Conto \ Utilità Estratti Conto ) che ricordiamo permette di cancellare dall archivio delle partite clienti e fornitori tutte le partite che risultano saldate; eliminazione automatica (nel corso della procedura) nell azienda sorgente delle tracce di entità relative agli esercizi trasferiti, per migliorare la gestione della navigabilità documentale; eliminazione automatica (nel corso della procedura) nell azienda sorgente dei documenti archiviati e degli allegati (gestiti con il modulo G1ADA) abbinati ad entità relative agli esercizi trasferiti; possibilità di eliminare nell azienda sorgente le entità dichiarate come Non utilizzate (articoli, clienti e fornitori), se non più gestiti negli archivi (documenti, ordini, movimenti contabili, ecc.) dell azienda corrente; possibilità di eliminare nell azienda sorgente le entità relative ad esercizi trasferiti che risultano ancora aperte (ad esempio documenti non consolidati, ordini non saldati). Le informazioni presenti nella scelta Trasferisci Esercizi sono state suddivise nelle seguenti schede: Impostazioni, in cui indicare il codice e la ragione sociale dell azienda di destinazione, nella quale copiare i dati degli esercizi trasferiti. Inoltre, è possibile selezionare le opzioni per eliminare nell azienda sorgente i progressivi e/o le entità che vengono trasferite in quella di destinazione; è inoltre possibile selezionare l apposita opzione che consente di visualizzare il dettaglio delle operazioni effettuate a fine elaborazione; Esercizi, in cui selezionare gli esercizi da trasferire. N.B. Ricordiamo che è consigliabile mantenere in linea almeno due esercizi nell azienda sorgente. Inoltre, è consigliabile eseguire la procedura quando si ha a disposizione sufficiente tempo per completare in tranquillità l'operazione, mentre le altre postazioni di lavoro non sono attive. Infine, prima di proseguire con il trasferimento occorre verificare che per tutti gli esercizi selezionati nel trasferimento siano state eseguite le seguenti operazioni: - Chiusura e Apertura Conti relativa alla contabilità; - Chiusura Annuale di magazzino; - Consolidato tutti i documenti di vendita/acquisto e gli eventuali effetti emessi; - Saldato tutti gli ordini clienti/fornitori e le eventuali liste di prelievo; - Eseguito il Lancio di Produzione di tutti gli ordini di produzione; - Liquidato le provvigioni agenti. Pag. 16 a 17

17 14. Abilitazione delle funzionalità del modulo G1ADA per gli operatori commerciali (agenti) Con questo aggiornamento, è stata resa disponibile la visualizzazione delle stampe archiviate e degli allegati, anche agli operatori che accedono a Gestionale 1 come operatori commerciali (agenti), in presenza dei moduli G1RAP (Gestione Rapporti e Opportunità) e G1ADA (Archiviazione Documenti e Allegati). La gestione dei documenti archiviati, degli allegati e dei Post-X sulle diverse entità avviene in modo differente in base alla tipologia dell operatore. Di seguito si riporta il comportamento previsto. L operatore commerciale (agente) di tipo Agente (limitato) può: allegare/archiviare solo sulle entità abbinate a se stesso; visualizzare il documento archiviato, il Post-X e la lista dei 10 allegati recenti selezionando le apposite voci di menu accessibili dal menu contestuale che si apre con il tasto destro del mouse sull entità. Mentre l operatore commerciale (agente) collaborativo quindi di tipo Agente o Normale+Agente può: allegare/archiviare sulle entità abbinate a se stesso e abbinate anche agli altri agenti; visualizzare il documento archiviato, il Post-X e la lista dei 10 allegati recenti selezionando le apposite voci di menu accessibili dal menu contestuale che si apre con il tasto destro del mouse sull entità; gestire gli allegati dell entità selezionata dalla scelta Esplora Archivio che si apre selezionando l icona Graffetta, presente sull entità stessa. N.B. Se l operatore di tipo Normale+Agente accede a Gestionale 1 senza selezionare l opzione Postazione per operatore commerciale (agente) nella finestra Selezione Azienda, le funzionalità del modulo G1ADA sono quelle previste per l operatore normale. 15. Miglioria in fase di aggiornamento archivi all avvio di Gestionale 1 Con la release è stato implementato un controllo di sicurezza tale per cui non sarà più possibile effettuare l aggiornamento dati azienda qualora si stia operando in Gestionale 1 da un altra postazione. In particolare, in fase di Selezione Azienda, viene fatta una verifica sull accesso effettuato dai posti di lavoro disponibili, e nel caso in cui vi sia una postazione attiva (oltre a quella da cui si sta effettuando l aggiornamento), viene visualizzato un messaggio bloccante che informa della necessità di uscire dalle postazioni attive per poter effettuare l aggiornamento dati. Pag. 17 a 17 Fine documento.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 5.0.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto

GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto GesAge 2.0 Gestione Agenti Informazioni di prodotto EBC Consulting Gestione agenti di commercio e venditori Sistema GesAge 2.0 integrato con H1 hrms EBC Consulting Agenda 1. La soluzione 2. Il target 3.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12

Entrate... 11 Uscite... 11 Trasferimento... 11 Movimenti ricorrenti... 11 Movimenti suddivisi... 12 Data ultima revisione del presente documento: domenica 8 maggio 2011 Indice Sommario Descrizione prodotto.... 3 Licenza e assunzione di responsabilità utente finale:... 4 Prerequisiti:... 5 Sistema Operativo:...

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE

SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE SimplyFatt2 (versione Standard, Professional, Network e ipad) Versione 2.7.1 GUIDA UTENTE Copyright 2008-2014 Lucanasoft di Vincenzo Azzone Tutti i diritti riservati. 1 Indice Generale INTRODUZIONE!...

Dettagli

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013

PASSEPARTOUT SPA Contenuti aggiornati a Giugno 2013 UNA SOLUZIONE INNOVATIVA Businesspass è la soluzione Cloud Computing, usufruibile anche tramite Tablet, ipad, iphone o Smartphone, per gestire l intero processo amministrativo e gestionale dello Studio,

Dettagli

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti

Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti Suite Contabile Fiscale 08 novembre 2013 Spesometro/Modello di comunicazione polivalente risposte alle domande più frequenti 1) Domanda: Come posso verificare i codici fiscali errati delle anagrafiche

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico

VenereBeautySPA Ver. 3.5. Gestione Parrucchieri e Centro Estetico VenereBeautySPA Ver. 3.5 Gestione Parrucchieri e Centro Estetico Gestione completa per il tuo salone Gestione clienti e servizi Tel./Fax. 095 7164280 Cell. 329 2741068 Email: info@il-software.it - Web:

Dettagli

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP

GESTIONE STUDIO. Compatibile con: Win 7, Vista, XP GESTIONE ADEMPIMENTI FISCALI Blustring fornisce la stampa dei quadri fiscali, cioè dei quadri del modello UNICO relativi alla produzione del reddito d impresa, o di lavoro autonomo (RG, RE, RF, dati di

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0

ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 ELENCO MIGLIORIE INCLUSE DALLA 10.0.0 ALLA 14.3.0 NUOVE PRINCIPALI FUNZIONALITÀ 14.3.0 GENERAZIONE FILE EFFETTI IN FORMATO SEPA Dal programma 'Incassi e Pagamenti Automatici' è ora possibile generare file

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

6.10 Compensazione import/export

6.10 Compensazione import/export 6.10 Compensazione import/export Da inviare a: CONAI Consorzio Nazionale Imballaggi Via posta (raccomandata A.R.): Via P. Litta 5, 20122 Milano Via fax: 02.54122656 / 02.54122680 On line: https://dichiarazioni.conai.org

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0

Piattaforma Applicativa Gestionale. Import dati. Release 7.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import dati Release 7.0 COPYRIGHT 2000-2012 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1

Cross Software ltd Malta Pro.Sy.T Srl. Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Il gestionale come l'avete sempre sognato... Pag. 1 Le funzionalità di X-Cross La sofisticata tecnologia di CrossModel, oltre a permettere di lavorare in Internet come nel proprio ufficio e ad avere una

Dettagli

Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it

Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it Gestionale 2 Zucchetti www.gestionale2.it La versione 2012 di Gestionale2 presenta numerose novità : novità applicative : dashboard aziendali: i nuovi cruscotti per l analisi del fatturato, delle scadenze

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

Gamma EVOLUTION. L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma EVOLUTION L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale Gamma Evolution Caratteristiche Tecniche Linguaggio di programmazione: ACUCOBOLGT Case di sviluppo: TOTEM Sistema operativo: WINDOWS,

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

NOTE OPERATIVE DI RELEASE

NOTE OPERATIVE DI RELEASE NOTE OPERATIVE DI RELEASE Il presente documento costituisce un integrazione al manuale utente del prodotto ed evidenzia le variazioni apportate con la release. RELEASE Versione 24.00.00 GAMMA EVOLUTION

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria:

Le statistiche sono state raggruppate nelle seguenti aree di attività/processi della struttura sanitaria: Statistiche e Query partire dalla versione 63_01_006 LabPro ver 5.0 si è arricchito di 2 nuove funzionalità rispettivamente di estrazioni flessibili personalizzabili dei dati storicizzati nel database

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale

L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale L Evoluzione del Software per la Gestione Aziendale GAMMA EVOLUTION Caratteristiche Funzionali Con la sua impostazione modulare, GAMMA EVOLUTION fornisce gli strumenti per una completa ed efficace gestione

Dettagli

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U

AGE.AGEDC001.REGISTRO UFFICIALE.0136693.19-11-2013-U COMUNICAZIONE POLIVALENTE (Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto legge n. 78/2010) - Comunicazione delle operazioni legate al turismo effettuate in contanti in deroga all

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Gestione Magazzino. Terabit

Gestione Magazzino. Terabit Gestione Magazzino Terabit Informazioni Generali Gestione Magazzino Ricambi Il software è stato sviluppato specificamente per le aziende che commercializzano ricambi In particolare sono presenti le interfacce

Dettagli

Progettazione e sviluppo di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità di filiera AZIENDE DI STOCKAGGIO

Progettazione e sviluppo di un sistema di tracciabilità e rintracciabilità di filiera AZIENDE DI STOCKAGGIO ZUCCHETTI CENTRO SISTEMI SpA Sede Legale: Via Lungarno - 52028 - Terranuova Braccioini (AR) - Tel. 055/9197.1 (R.A.) - Fax 055/9197515 Filiale di Parma Via B. Franklin n.31 43100 Tel. 0521/606272 Fax.

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Roma, 19 settembre 2014

Roma, 19 settembre 2014 CIRCOLARE N. 27 Direzione Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 19 settembre 2014 OGGETTO: Modalità di presentazione delle deleghe di pagamento

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI

GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA OPERATIVA ALLE OPERAZIONI DI SMOBILIZZO DEL CREDITO CERTIFICATO CON PARTICOLARE RIFERIMENTO ALLE AMMINISTRAZIONI DEBITRICI Versione 1.1 del 06/12/2013

Dettagli

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO

Articolo 17- ter. Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO Articolo 17- ter Operazioni effettuate nei confronti di enti pubblici IL TESTO CHE SEGUE SOSTITUISCE INTEGRALMENTE IL COMMENTO ALL ARTICOLO 1. Premessa L art. 1, comma 629 della legge 23 dicembre 2014,

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA Approvato il 3 agosto 2011 Indice Disposizioni generali Art. 1 Oggetto del Regolamento Art. 2 Requisiti, obbligatorietà e modalità di iscrizione Art. 3 Casi particolari di prosecuzione

Dettagli

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA

(invio telematico accessibile a partire dal 15 giugno 2015) NOVITA NOTE ILLUSTRATIVE PER LA DETERMINAZIONE DEI CONTRIBUTI DOVUTI IN AUTOLIQUIDAZIONE - MOD. 5/2015 (Comunicazione obbligatoria ex artt. 17 e 18 della Legge n. 576/1980, artt. 9 e 10 della legge n. 141/1992

Dettagli

1 Configurazioni SOL per export SIBIB

1 Configurazioni SOL per export SIBIB Pag.1 di 7 1 Configurazioni SOL per export SIBIB Le configurazioni per l export dei dati verso SIBIB si trovano in: Amministrazione Sistema > Import-Export dati > Configurazioni. Tutte le configurazioni

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Manuale Polizze Manager. ver 1.0

Manuale Polizze Manager. ver 1.0 Manuale Polizze Manager ver 1.0 Ultima revisione: 18/07/2011 Indice Manuale Polizze Manager Indice Introduzione Funzionamento di base Compagnie Agenti Agenti > Gestisci commissioni Configurazione > Commissioni

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

Manuale Utente IMPORT IATROS XP

Manuale Utente IMPORT IATROS XP Manuale Utente IMPORT IATROS XP Sommario Prerequisiti per l installazione... 2 Installazione del software IMPORT IATROS XP... 2 Utilizzo dell importatore... 3 Report della procedura di importazione da

Dettagli

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005

Appunti sugli Elaboratori di Testo. Introduzione. D. Gubiani. 19 Luglio 2005 Appunti sugli Elaboratori di Testo D. Gubiani Università degli Studi G.D Annunzio di Chieti-Pescara 19 Luglio 2005 1 Cos è un elaboratore di testo? 2 3 Cos è un elaboratore di testo? Cos è un elaboratore

Dettagli

Circolare n. 1 del 20/01/2015

Circolare n. 1 del 20/01/2015 Circolare n. 1 del 20/01/2015 Inviato da adminweb il 19 Gennaio 2015 SERVIZIO ENTRATE CONTRIBUTIVE Circolare n. 1 del 20/01/2015 e p.c. A TUTTE LE AZIENDE E LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI ISCRITTE Loro Sedi

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Teorema New Gestione condominio

Teorema New Gestione condominio Teorema New Gestione condominio manuale per l'utente 1 Indice Introduzione e condizioni di utilizzo del software La licenza d'uso Supporto tecnico e aggiornamenti I moduli e le versione di Teorema per

Dettagli

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM

ECM Solution v.5.0. Il software per la gestione degli eventi ECM ECM Solution v.5.0 Il software per la gestione degli eventi ECM I provider accreditati ECM (sia Nazionali che Regionali) possono trovare in ECM Solution un valido strumento operativo per la gestione delle

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos.

INDICE NEWSLETTER. ELATOS SRL, Viale Andreis 74, Desenzano del Garda (BS) - 030 2071562 - commerciale@elatos.net - w w w.elatos. INDICE NEWSLETTER 30/03/12 Agenti: provvigioni fisse Controllo partite aperte Elenco Primanota Gestione collaudi IVA esigibilità differita Mastrini clienti e fornitori: situazione partite Primanota: importazione

Dettagli

Guida pratica agli adempimenti

Guida pratica agli adempimenti Guida pratica agli adempimenti amministrativi delle aziende Rag. Tatiana Augelli INDICE - Iva e liquidazioni Le aliquote IVA; la detraibilità; le modalità di liquidazione ed i termini; - Termini di registrazione

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING

SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING SERVIZIO "FATT-PA NAMIRIAL" LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL PACCHETTO FULL OUTSOURCING Versione 1.0 del 23 giugno 2014 Sommario 1. Introduzione... 2 2. Contenuto della Fattura PA... 2 3. Dati obbligatori

Dettagli

Perché un software gestionale?

Perché un software gestionale? Gestionale per stabilimenti balneari Perché un software gestionale? Organizzazione efficiente, aumento della produttività, risparmio di tempo. Basato sulle più avanzate tecnologie del web, può essere installato

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE

l agenzia in f orma GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE 6 l agenzia in f orma 2006 GUIDA OPERATIVA AL MODELLO F24 ON LINE INDICE INTRODUZIONE 2 1. I VERSAMENTI TELEMATICI 3 I vantaggi dei versamenti on line 3 Come si effettuano 3 Il conto su cui addebitare

Dettagli